Il primo satellite del Vietnam

Manca ormai un mese al lancio di un dispositivo che potrebbe aprire nuove prospettive al paese

Roma – Alza polvere la conferma che il Vietnam lancerà il prossimo 12 aprile il suo primo satellite di telecomunicazione, un apparecchio lungamente atteso . Un dispositivo che segna una svolta di assoluto rilievo nelle politiche del paese e nelle sue capacità tecnologiche, e che potrebbe aprire notevolmente le TLC vietnamite.

Il primo satellite del Vietnam Il paese sta conoscendo come altri paesi dell’area uno sviluppo a ritmi veloci, sviluppo che richiede capacità infrastrutturali oggi ancora non disponibili, dicono ora gli alti papaveri del governo.

Il Vinasat 1 sarà lanciato dallo spazioporto di Kourou, in Sudamerica, ed entro maggio dovrebbe essere operativo. Secondo il Governo il paese è cresciuto del 7 per cento all’anno negli ultimi 10 anni, ha ora 40 milioni di telefoni e quasi 19 milioni di utenti Internet.

“Il Vietnam – ha dichiarato Nguyen Ba Thuoc, uno dei massimi dirigenti della società di telecomunicazioni di stato, VNPT – ha raggiunto il punto in cui miglioramenti importanti nella infrastruttura di telecomunicazioni sono necessari per lo sviluppo economico e sociale”. Le attese sono anche quelle di più massicci investimenti stranieri e di una riduzione dei costi delle TLC: oggi VNPT affitta i servizi satellitari di paesi come la Russia, l’Australia e la vicina Thailandia.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Gabriele Levy scrive:
    Contenuti di Berkeley
    Qualcuno sa dove si trovano i contenuti educativi dell'universita' di Berkeley, di cui si parla nell'articolo?
    • ost scrive:
      Re: Contenuti di Berkeley
      Si trovano qua : http://webcast.berkeley.edu/Dovrebbero essere tutti file in formato .rm (Real Media). Sembra davvero bello, corsi completi su molte materie. Se masticate l'inglese può essere davvero utile.A quando un servizio simile di qualche ateneo nostrano?
      • pippo scrive:
        Re: Contenuti di Berkeley

        Si trovano qua : http://webcast.berkeley.edu/
        Dovrebbero essere tutti file in formato .rm (Real
        Media). Sembra davvero bello, corsi completi su
        molte materie. Se masticate l'inglese può essere
        davvero
        utile.

        A quando un servizio simile di qualche ateneo
        nostrano?Con l'inglese di rutelli o quello di silvio? :D
      • stud. nap. scrive:
        Re: Contenuti di Berkeley
        http://www.federica.unina.it/
  • Sig. Giuffrida scrive:
    Da quando è passato in mano a Google...
    ...Youtube non fa che cambiare, e in peggio. Ora hanno tolto la possibilita durante una ricerca di fare l'ordinamento dei video più visti e più commentati. Dire che gli utenti si sono adirati è dire poco... :$http://www.youtube.com/blog?entry=DD9eJASgFc8
    • lol scrive:
      Re: Da quando è passato in mano a Google...
      devo dire che, rispetto a youtube, google video è molto migliore in quanto non dà limiti di lunghezza o di pesantezza in mb del filmato. LA qualità rimane sempre ridotta però.
      • Action Movie Man scrive:
        Re: Da quando è passato in mano a Google...
        - Scritto da: lol
        devo dire che, rispetto a youtube, google video è
        molto migliore in quanto non dà limiti di
        lunghezza o di pesantezza in mb del filmato. LA
        qualità rimane sempre ridotta
        però.alla fin fine se mettono i bannerozzi conviene andarsene.anche PI permette di pubblicare video, ve n'eravate accorti, no?meglio usare 'sto sistema qui :)
        • lol scrive:
          Re: Da quando è passato in mano a Google...
          il problema non è il fastidio dei banner, ma il fatto che il contenuto del video viene sfruttato a livello commerciale con i banner, il che impedisce di pubblicare materiale protetto da copyright che non può essere distribuito se ci si guadagna sopra
          • Rodney McKay scrive:
            Re: Da quando è passato in mano a Google...
            - Scritto da: lol
            il problema non è il fastidio dei banner, ma il
            fatto che il contenuto del video viene sfruttato
            a livello commerciale con i banner, il che
            impedisce di pubblicare materiale protetto da
            copyright che non può essere distribuito se ci si
            guadagna
            soprawww.56.com/ aprilo con un traduttore automatico dal cinese, lì del copyright se ne fregano altamente visto che publicano le putnate delle serie TV
  • lol scrive:
    rimane il problema principale
    Il problema principale di Youtube è la qualità troppo bassa dei video. Ciò non è dovuto solo al formato FLV che utilizza Youtube, ma soprattutto alle impostazioni di Youtube che consentono di mostrare video convertiti ad una qualità pietosa.Alcuni siti tematici emuli di youtube supportano già formati FLV con qualità DOPPIA rispetto a quella di Youtube, e francamente sono tutta un'altra cosa.Un esempio fra tanti è il sito:http://www.videosufo.comche già usa FLV di qualità molto superiore rispetto a Youtube.
    • roberto scrive:
      Re: rimane il problema principale
      ah, pensavo che il problema principale fosse che il formato è proprietario...
      • Marco Rossi scrive:
        Re: rimane il problema principale
        noooooooooooooooooo, ma questo non è un problema!almeno finchè non gli girano le balle al proprietario..
    • hronir scrive:
      Re: rimane il problema principale
      stanno gia' pensando anche a questo:http://blogoscoped.com/archive/2008-03-11-n15.html
      • isaia panduri scrive:
        Re: rimane il problema principale
        Esatto. E già vi sono almeno un paio di GM scripts che permettono di visualizzare direttamente il file in HD, se presente o di farne il download (il formato del file HD è mpeg4, codificato H264).
        • lol scrive:
          Re: rimane il problema principale
          sarebbe meravigliosa una cosa del genere
          • Rodney McKay scrive:
            Re: rimane il problema principale
            - Scritto da: lol
            sarebbe meravigliosa una cosa del generec'era stage6 che lo permetteva.ma cosa te ne frega di vedere i video di quelle piattaforme in alta qualità?
          • lol scrive:
            Re: rimane il problema principale
            semplice, per vederli a tutto schermo con qualità decente
          • untizio scrive:
            Re: rimane il problema principale
            secondo me siete un po malati... che ve ne frega di vedere i video in super qualita su youtube,io piu di vederci delle cazzate o delle news non faccio..ma mi basta e avanza quella qualita video.. mica ci devo vedere un film! e in quel caso vi darei ragione,tenendo conto che e gratis va anche bene cosi,Ragazzi mica tutto e dovuto ;)
          • Rodney McKay scrive:
            Re: rimane il problema principale
            - Scritto da: untizio
            secondo me siete un po malati... che ve ne frega
            di vedere i video in super qualita su youtube,io
            piu di vederci delle cazzate o delle news non
            faccio..ma mi basta e avanza quella qualita
            video.. mica ci devo vedere un film! e in quel
            caso vi darei ragione,tenendo conto che e gratis
            va anche bene cosi,Ragazzi mica tutto e dovuto
            ;)concordo, per il tipo di contenuti che ci sono non serve una qualità eccelsa
          • lol scrive:
            Re: rimane il problema principale
            e invece sbagli. Ci sono video che mostrano eventi eccezionali che vorresti guardare con maggior definizione ma invece devi accontentarti di quello schifo di youtube.Un esempio sono filmati della NASA, o di UFO, o di siti archeologici o di situazioni militari.
Chiudi i commenti