Il trenino elettrico più grande del mondo

Basta un telecomando TV per mandare in tilt la rete del trasporto pubblico su rotaia. Succede in Polonia. Il guastatore è un minorenne col vizio dell'infrarosso

Roma – Uno studente modello e un genio dell’elettronica. Così viene descritto dai suoi professori il 14enne polacco che la scorsa settimana ha mandato in tilt la rete tranviaria di Lodz , città ad un centinaio di chilometri ad ovest di Varsavia. Armato di un semplice telecomando TV , modificato alla bisogna, è riuscito a prendere il controllo degli scambi, trasformando così le linee del trasporto pubblico nel suo parco giochi personale.

Un tram polacco Secondo quanto hanno rivelato le autorità, il ragazzo si sarebbe più volte imbucato nei depositi dell’azienda di trasporto cittadina, dove avrebbe raccolto le informazioni necessarie. Con un po’ di ingegno era riuscito ad individuare la precisa sequenza di impulsi in grado di controllare le rotaie: tornato a casa, aveva realizzato una sorta di strumento di controllo remoto con il telecomando della TV.

Interrogato dalla polizia, il ragazzo avrebbe ammesso di aver modificato per tre volte il percorso di un tram. In un caso il suo intervento avrebbe causato il deragliamento del vagone di coda, finito addosso ad un altro mezzo che sopraggiungeva, causando almeno 12 feriti . Un fatto, questo, che aveva insospettito i conducenti dei tram coinvolti, mettendoli sulle tracce di un presunto sabotatore.

Ora il ragazzo, che secondo gli psicologi non si era reso conto delle possibili conseguenze della sua bravata, dovrà essere giudicato da un tribunale minorile. Resta la sorpresa per la facilità con la quale il giovanotto abbia potuto scavalcare le teoriche misure di sicurezza del sistema, in questo caso rivelatesi sostanzialmente inadeguate.

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti