Il WAP è una moda deludente

Lo sostiene l'associazione dei consumatori britannica, Which?, da sempre in prima linea nel valutare l'usabilità e la sicurezza dei telefonini. In questo caso se la prende con il WAP: migliorerà, ma per ora non ne vale la pena


Londra – I servizi WAP deludono e non vanno oltre funzionalità di base scadenti: così l’associazione dei consumatori britannica Which? stigmatizza il Wireless Application Protocol.

Il WAP, che da tempo è al centro di analisi del tutto divergenti da parte di esperti e operatori di varia estrazione, viene considerato da Which? “una moda”. Questo accade perché viene proposto come “Internet sul telefonino” quando, invece, si fa notare come ricordi molto più un servizio testuale sul cellulare che qualcosa di simile a quello che si può ottenere online.

A quanto pare, una commissione di 12 membri dell’associazione ha valutato i servizi WAP offerti dai quattro principali operatori di telefonia mobile britannici. Il migliore sarebbe il servizio offerto da BT Cellnet, l’operatore controllato da British Telecom, ma tutti sarebbero rimasti delusi dalle funzionalità delle offerte nel loro complesso e scontenti per la difficoltà a connettersi ai servizi WAP. Va detto che proprio BT Cellnet ha registrato di recente un aumento fino a quota 2,4 milioni di propri utenti utilizzatori di WAP.

Stando a Which?, la metà dei tentativi di connessione WAP sono andati a vuoto e dunque hanno reso più invitante utilizzare il telefono per chiamare a voce o per inviare messaggi testuali. L’opinione conclusiva dell’associazione è che “come molte tecnologie di prima generazione, la realtà del WAP è ben al di sotto della propaganda. Miglioramenti arriveranno di sicuro ma, per ora, molti utenti, come quelli del nostro test, ne escono probabilmente delusi”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Ignavia......
    Roba da non credersi: c'è gente che aprirebbe allegati con la dicitura "ora ti f***o il pc" per poi dire "non è colpa mia"...l'altro giorno Repubblica.it riportava la notizia di un sabotaggio (sic!) contro la CISL di Treviso: in pratica tutti i pc della loro rete intranet erano infettati da W97M.STAND e questi affermavano di essere stati vittima di un ignoto hacker.IMHO, sono stati vittima dell'ignavia dell'ignoto impiegato che ha aperto l'allegato, ma soprattutto di quella del loro amministratore che non aggiorna l'antivirus della rete intranet da maggio 2000..................FraternamenteCosmo
    • Anonimo scrive:
      Re: Ignavia......
      Non credo sia un problema di conoscenza. Per me e' un problema di *testa*, perché ormai lo sanno tutti cos'è un virus informatico.- Scritto da: Cosmo
      Roba da non credersi: c'è gente che
      aprirebbe allegati con la dicitura "ora ti
      f***o il pc" per poi dire "non è colpa
      mia"...l'altro giorno Repubblica.it
      riportava la notizia di un sabotaggio (sic!)
      contro la CISL di Treviso: in pratica tutti
      i pc della loro rete intranet erano
      infettati da W97M.STAND e questi affermavano
      di essere stati vittima di un ignoto hacker.
      IMHO, sono stati vittima dell'ignavia
      dell'ignoto impiegato che ha aperto
      l'allegato, ma soprattutto di quella del
      loro amministratore che non aggiorna
      l'antivirus della rete intranet da maggio
      2000..................
      Fraternamente
      Cosmo
    • Anonimo scrive:
      Re: Ignavia...... beh vabe'
      Ceto che se come esempio prendi quelli che lavorano alla CISL andiamo male, nel senso che cosa ti puoi aspettare? Quelli usano male il e male la tastiera
      • Anonimo scrive:
        Re: Ignavia...... beh vabe'
        - Scritto da: Silvio@arcore.it
        Ceto che se come esempio prendi quelli che
        lavorano alla CISL andiamo male, nel senso
        che cosa ti puoi aspettare? Quelli usano
        male il e male la tastiera Da come scrivi anche tu non scherzi nell'usare (male) la tastiera...analfabeta di ritorno del piffero.[uno che si firma silvio@arcore.it merita una risposta come questa]FraternamenteCosmo
    • Anonimo scrive:
      Re: Ignavia......
      Che dio benedica tutti coloro che inviano virus ai sindacati. Peccato che non si possano inviare tumori.Sunshipper
Chiudi i commenti