Ilnumero.it sta invadendo gli spot

Il giro di valzer dei domini legati ai nuovi numeri di assistenza prosegue e si alimenta con spot e colpi di scena. Una breve ricostruzione degli eventi


Roma – La liberalizzazione del servizio 12 , di ormai imminente pensionamento, (manca circa un mese) ha fatto scatenare la corsa alla numerazione da parte dei carrier accreditati.

Tra essi ne spicca uno, che in questo periodo in particolare sta sfruttando il momento per farsi strada nel mondo delle telecomunicazioni a suon di campagne pubblicitarie, con uno spot televisivo che non passa inosservato, per singolarità e frequenza di passaggio. Si tratta sempre di The Number UK , che fa capo alla directory InfoNXX di informazioni per aziende e privati, attivo negli Stati Uniti, in Gran Bretagna e nelle Filippine e che, prima di arrivare in Italia, è sbarcato anche in Francia (“Le numero 118 218”).

The Number UK si è aggiudicato tutti i domini rimasti liberi con sintassi 12xy.it, ossia corrispondenti alle nuove numerazioni di servizi d’informazione abbonati accreditate dall’Autorità Garante per le Comunicazioni. Ed ha ottenuto anche “ilnumero.it”, dominio corrispondente al nome-slogan che sembrava dover essere legato alla campagna pubblicitaria di Telecom Italia .

Il numero, che sarebbe poi l’892.892, corrisponde al servizio di informazioni dell’omonima società “Il numero 892 892”. Un concorrente dell’892.424 reso famoso dal comico Claudio Bisio, che ora si contrappone al servizio Pagine Gialle anche nel campo mediatico degli spot pubblicitari, con due baffuti e parruccati protagonisti dall’aspetto difficile da dimenticare.

Lo spot e il sito tengono a precisare che “il 12 chiude dal 1/10/05. Il 412 non darà più informazioni elenco abbonati dal 1/12/05”. Chiara, quindi, la proposta di supplire a tali mancanze, in alternativa degli omologhi servizi di Telecom Italia.

Meno chiara la motivazione che sta alla base della tariffa proposta per il servizio: il costo più basso lo si paga chiamando il numero 892 892 da rete fissa, 12 centesimi di euro per lo scatto alla risposta e 3 centesimi di euro al secondo. Che si traduce in un costo di 1,8 euro al minuto, che sembra dunque superare di 30 centesimi il limite (1,5 euro al minuto) fissato dall’Authority nella propria delibera.

In attesa delle novità, una curiosità: nel pubblicare la notizia riguardante “The Number UK”, il 15 giugno scorso, avevamo evidenziato che, dopo la corsa alla registrazione dei domini, risultava però ancora disponibile thenumber.it. Qualcuno ha raccolto l’involontario suggerimento: per pura coincidenza, proprio da quel giorno il dominio è occupato…

Dario Bonacina

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Kalle scrive:
    Recensione con pecche
    Casualmente ho comperato da poco questo telefono e ho notato alcuni errori nella pur breve recensione e scheda tecnica.Innanzitutto NON è vero che ha i comandi vocali (ma ha il vivavoce) e non ho mai notato rallentamenti del software. In una prova bisognerebbe indicare quale versione del firmware avete testato...Le dimensioni forse non sono delle più contenute, è vero, ma se lo si confronta con gli altri "slide phone" non è certo uno dei più grandi né pesanti (100 grammi)!Inoltre non capisco il commento negativo sul rapporto prezzo/prestazioni: quale sarebbe uno slide phone da 65 mila colori, GPRS, Wap 2.0, Irda, Java a meno di 150 euro di prezzo???
Chiudi i commenti