Impedire agli aerei di decollare. Con un joystick

Si potrà o, meglio, potranno farlo le autorità di pubblica sicurezza statunitensi. Che potranno anche redirigere l'aereo dove ritengono opportuno. Ma si parla anche di materiali mutaforma, superadesivi e ragnatele bloccafolla

Roma – Bloccare da remoto un aereo in movimento, impedirne il decollo oppure ridirigere da terra la sua rotta affinché non sorvoli certe aree. Prendere controllo di navi e battelli a distanza e fermarne i motori. È questa possibilità, questo scenario di pubblica sicurezza ciò che hanno deciso di perseguire al Joint Non-Lethal Weapons Directorate , dipartimento del Pentagono che lavora sllo sviluppo di armi considerate non letali.

un aereo Se ne legge in un bando di gara pubblicato nella sezione business opportunities del sito dell’FBI. In particolare si parla di fermare in modo sicuro, o “ostacolare in modo significativo il movimento di vascelli” senza provocare danni collaterali significativi. In particolare il Directorate chiede che vi siano misure di interdizione che possano scattare a non meno di 100 metri di distanza. Misure che devono rivelarsi efficienti a brevi distanze e in scenari come quelli di un inseguimento. Si parla esplicitamente non solo di grossi navigli ma anche di barche piccole e veloci che non devono sfuggire.

A risuonare nell’Internet però è la richiesta del bando di realizzare un sistema che “dirotti in modo sicuro un velivolo in aria o fermi e/o disabiliti un velivolo al suolo”.
Lo scopo principale di un dirottamento controllato da remoto , viene detto, è di “controllare lo spazio aereo e garantire le zone di non volo o di volo limitato. Gli effetti dovrebbero essere focalizzati sull’apparecchio e non sul pilota o sul resto del personale.

Per quanto riguarda invece il blocco a terra di un aeroplano si “richiede che il velivolo giunga a totale stop in un momento qualsiasi tra quando inizia il taxing (ossia il movimento all’interno dell’aeroporto, ad esempio per raggiungere la pista di decollo, ndr.) e quando arriva al punto di non ritorno nella fase di decollo (ossia il momento oltre il quale non è più possibile abortire la partenza, ndr.)”.

In particolare si richiede la possibilità di impedire l’uso, l’accesso o l’operatività del velivolo a terra”. L’idea di fondo, viene sottolineato, è sostanzialmente quella di costringere a terra l’apparecchio. Una volta effettuato l’intervento, il velivolo interessato deve poter “tornare rapidamente ad una condizione operativa, con un tempo minimo di riparazione e costi ridotti di manutenzione”.

una rete Tra gli altri punti di interesse del bando anche gli studi sui comportamenti delle folle e sul loro controllo, progetti per analizzare l’efficacia e gli effetti di stimoli specifici non letali sul corpo umano . Si parla anche di microonde ad alto potenziale, laser termici, onde millimetriche, materiali avanzati per nuove armi non letali come sistemi anti-trazione, superadesivi, reti che possano essere lanciate o bloccare, nanomateriali intelligenti, materiali mutaforma e via dicendo.

fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • cristina berta scrive:
    l'idea non è poi così nuova
    esistono già svariati tool applicativi che svolgono questa funzione. L'idea dovrebbe essere quella di modificarli a misura d'utente. www.synistema.com ha preso un prodotto che ha spopolato in altri Paesi e lo ha tradotto in italiano. Inoltre, si adopera per creare delle modifiche che lo rendano ancora più perfetto per i suoi utilizzatori!
  • piesio scrive:
    nella PA
    nella PA credo che la piattaforma resterebbe irrimediabilmente vuota...
  • giorgetto scrive:
    Lotus Connectins
    IBM ha da poco rilasciato la seconda versione di Lotus Connectionshttp://www-306.ibm.com/software/lotus/products/connections/
    • davide73 scrive:
      Re: Lotus Connectins
      Sì, provalo e ti vengono i brividi, assieme al loro amico QuickR, Lotus connect ... brrr...- Scritto da: giorgetto
      IBM ha da poco rilasciato la seconda versione di
      Lotus
      Connections
      http://www-306.ibm.com/software/lotus/products/con
      • Gian1970 scrive:
        Re: Lotus Connectins
        Madonna....Non mi parlare di Lotus...Ci hanno appena costretto a passare a sto monolite schifoso e RIMPIANGO OUTLOOK!!!!Il peggio SW che ho mai visto.Il peggio client di posta del pianeta...inutilizzabile, buggatissimo, 1000 km dal concetto di "user friendly".Ogni volta che apro la posta mi viene da piangere.
        • anonymous scrive:
          Re: Lotus Connectins
          Un conto è il client Notes - dipende dalla versione che usila 8 basata su eclipse ha delle fuzionalità estremamente utili, e non si limita a dare solo un client di posta come altri, integra una serie di servizi e permette di sviluppare delle vere applicazioni stile mashup. Un conto è il Social Software - Lotus Connectionsche è alla seconda release, apprezzato da clienti e frutto di anni di sviluppo e uso interno delle tecnologie e dei concetti alla base del Social Software.Evitiamo di sparare a zero solo per gusto.
          • Love Engine scrive:
            Re: Lotus Connectins
            - Scritto da: anonymous
            Un conto è il client Notes - dipende dalla
            versione che
            usi
            la 8 basata su eclipse ha delle fuzionalità
            estremamente utili, e non si limita a dare solo
            un client di posta come altri, integra una serie
            di servizi e permette di sviluppare delle vere
            applicazioni stile mashup.

            Un conto è il Social Software - Lotus Connections
            che è alla seconda release, apprezzato da clienti
            e frutto di anni di sviluppo e uso interno delle
            tecnologie e dei concetti alla base del Social
            Software.

            Evitiamo di sparare a zero solo per gusto.apprezzato un kaxxo: vieni all'università La Sapienza e troverai circa 4500 tra lavoratori e studenti che saranno lieti di spernacchiarti non appena avrai finito di ripetere ste puttanate :D sono anni che chiediamo di gettare nella spazzatura lotus. Domandalo all'help desk e al CITICORD.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 giugno 2008 14.12-----------------------------------------------------------
  • ivan carlesso scrive:
    e la privacy?
    già facebook mi è un pò ostico e poi mi sa tanto da violazione della privacy
    • andrea scrive:
      Re: e la privacy?
      - Scritto da: ivan carlesso
      già facebook mi è un pò ostico e poi mi sa tanto
      da violazione della
      privacyNessuno ti obbliga a registrarti e a fornire i tuoi dati personali su facebook... Se lo fai è xche' lo vuoi fare.
  • Love Engine scrive:
    Mah!...
    non ci vedo niente di nuovo. oppure mi sfugge qualcosa?
    • davide73 scrive:
      Re: Mah!...
      Beh certo, oramai tante persone vedono il nuovo solo nelle versioni del kernel di lnx....- Scritto da: Love Engine
      non ci vedo niente di nuovo. oppure mi sfugge
      qualcosa?
      • Love Engine scrive:
        Re: Mah!...
        - Scritto da: davide73
        Beh certo, oramai tante persone vedono il nuovo
        solo nelle versioni del kernel di
        lnx....

        - Scritto da: Love Engine

        non ci vedo niente di nuovo. oppure mi sfugge

        qualcosa?mah, non vedo niente di nuovo nemmeno nel kernel di linux. sono estraneo alle stupidissime guerre ideologiche tra linuxari, appleisti e winari.
Chiudi i commenti