Imperversa la querelle Qualcomm-Nokia

Le due aziende si accusano di concorrenza sleale e violazione di brevetti. A decidere sarà l'Autorità di controllo americana

San Diego – Continua la battaglia a colpi di carte bollate tra Qualcomm e Nokia : l’azienda americana ha annunciato che ITC, la commissione americana sul commercio internazionale, sta dando seguito alla causa intentata contro il colosso finlandese , accusato di aver violato dodici suoi brevetti registrati negli USA.

ITC, secondo quanto riportato da Qualcomm, sta effettuando accertamenti su Nokia per appurare l’eventuale applicazione di pratiche commerciali sleali nell’importazione e nella vendita di telefonini. Pratiche che violerebbero le licenze rivendicate da Qualcomm. Nella causa, anticipata da un ricorso presentato davanti alla corte Federale di San Diego e depositata all’ITC lo scorso 9 giugno, Qualcomm ha chiesto all’agenzia di vietare la vendita negli USA di alcuni prodotti Nokia.

Bill Plummer, portavoce di Nokia, ha riferito che l’azienda è a conoscenza dell’indagine: “Collaboreremo appieno con ITC e crediamo che la causa di Qualcomm sia senza fondamento. (…) Non abbiamo ricevuto proposte da Qualcomm che fossero equilibrate, ragionevoli e non discriminatorie”.

Qualcomm, che è uno dei principali produttori di microprocessori per cellulari con tecnologia CDMA, diffusa negli States e in Oriente, sostiene che i prodotti Nokia violino alcune sue licenze sulla tecnologia GSM. La vicenda ha l’aspetto di una contromossa della società americana, che nello scorso anno è stata denunciata alla Commissione Europea con un esposto contestuale presentato da Nokia, unitamente a Ericsson, Broadcom, Nec, Panasonic Mobile e Texas Instruments, per comportamento anti-concorrenziale .

Dario Bonacina

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Europa unita..
    In USA, se telefoni col cellulare dalla Florida all'Alaska, come costi, è perfettamente equivalente ad una chiamata tra due città distanti 10 km.E non si venga a dire che è perchè c'è lo stesso operatore in quanto anche in Europa si può trovare Vodafone in più stati.L'europa è unita invece quando si tratta di applicare tasse ed altre fregature.Proprio una grande trovata la comunità europea!
  • Anonimo scrive:
    Aboliamo i costi di ricarica!
    www.aboliamoli.eu
    • Anonimo scrive:
      Re: Aboliamo i costi di ricarica!
      Che geni che siete! La differenza che perderebbero con il costo di ricarica la diluirebbero aumentando quel tanto che basta le tariffe! Io comunque ho Wind, ricarico 60 euro a botta e NON ho costo di ricarica.
  • Anonimo scrive:
    A me basterebbe elim. costo di ricarica
    Pagare 10 euro e consumarne 8 è una vera ingiustizia.....
    • Anonimo scrive:
      Re: A me basterebbe elim. costo di ricarica
      Come al solito in Italia non ci sono consumatori, ma polli da spennare. Cosa altro è indicare che acquisti un ricarica da 10 euro ma in realtà sono solo 8 euro?Il problema è che questo comportamento è di tutti i provider, come sarebbe bello se permettessero a qualche operatore straniero serio di operare in Italia e rompere così questo cartello che ci affligge, altro che libero mercato, questo è quasi peggio dello statalismo sovietico
      • Anonimo scrive:
        Re: A me basterebbe elim. costo di ricar

        come sarebbe bello se permettessero a
        qualche operatore straniero serio di operare in
        Italia e rompere così questo cartello che ci
        affligge, altro che libero mercato, questo è
        quasi peggio dello statalismo
        sovieticoEhm... Vodafone, Wind e 3 sono tutti stranieri...
        • Anonimo scrive:
          Re: A me basterebbe elim. costo di ricar
          - Scritto da:
          Ehm... Vodafone, Wind e 3 sono tutti stranieri...No, wind è dell'enel
          • Anonimo scrive:
            Re: A me basterebbe elim. costo di ricar
            Wind ERA dell'enel
          • Anonimo scrive:
            Re: A me basterebbe elim. costo di ricar
            - Scritto da:
            Wind ERA dell'enelEnel ha venduto wind e contemporaneamente ha acquistato un bel po di azioni dell'azienda a cui l'ha venduta... in poche parole enel controlla ancora wind ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: A me basterebbe elim. costo di ricar
      - Scritto da:
      Pagare 10 euro e consumarne 8 è una vera
      ingiustizia.....Si, ma anche pagare 1 euro al minuto per telefonare in italia quando uno è in vacanza in spagna è una pazzia :s
Chiudi i commenti