In giro qualche iPod con trojan per Windows

Apple conferma che una piccola quantità di dispositivi prodotti dopo il 12 settembre scorso contengono un trojan che in certe condizioni compromette la sicurezza di Windows

Cupertino (USA) – Apple si è scusata con i suoi clienti dopo aver investigato su un problema riscontrato in alcuni degli iPod costruiti di recente: circa l’1 per cento di quelli prodotti dopo il 12 settembre 2006 è stato diffuso con, all’interno, un malware capace di colpire gli utenti Windows.

Apple ha spiegato che il codice malizioso è un trojan noto come RavMonE.exe, capace in certe condizioni di compromettere la sicurezza del sistema operativo e, come molti altri suoi “colleghi”, di consentire a terzi l’accesso al computer infetto. Va detto che non è un codicillo di recente manifattura e pressoché tutti gli antivirus in circolazione sono in grado di rilevarlo e distruggerlo.

In una dichiarazione pubblicata sul proprio sito, Apple spiega di aver ricevuto fin qui nemmeno 25 segnalazioni del problema e sottolinea che iPod nano e iPod shuffle non sono a rischio, così come non lo sono gli utenti di Mac OS X. Inoltre tutti i Video iPod in distribuzione sono esenti dal problema.

“Come potrete immaginare – scrive poi Apple – siamo arrabbiati perché Windows non è abbastanza solido contro questi virus e ancor più arrabbiati con noi stessi per non averlo rilevato”. Sulla stessa pagina sono pubblicate anche tutte le info necessarie alla rimozione del malware.

Due giorni fa, come si ricorderà, un incidente simile era accaduto con alcuni player mp3 distribuiti dalla divisione di McDonald’s Japan.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Akiro scrive:
    Re: Noi stiamo assumendo

    proattività a me solo il sentir questa parola fa pensare ad un incul**a
  • Anonimo scrive:
    Settori redditizi
    Sono un giovane informatico che percepisce uno stipendio abbastanza dignitoso (sono nelle assicurazioni).Mi domando quali siano i settori dove si guadagna bene perchè, onestamente, non li vedo.Escludendo la libera professione quali aziende foraggiano almeno 2.000 euro nette al mese per un dipendente che non sia quadro o dirigente?
  • Anonimo scrive:
    Mio colloquio di ieri:) LUNGO
    Ieri ho fatto un colloquio per un posto da "Tecnico informatico/Sistemista" presso una nota azienda.Mi presento in azienda e vengo accolto da una attempata ma gentile segretaria che mi accompagna all'ufficio del Responsabile delle Risorse Umane (che brutta parola).Finiti i convenevoli di rito comincio ad esporre le mie competenze... Il Manichino, credo, dopo le prime 3/4 parole già si era perso, era evidente che NON capiva una mazza di quello di cui stavo parlando!!!Questo personaggio dopo un po' che parlavo mi interrompe dicendomi "Mi scusi ma lei non fa per noi....."Io sgrano gli occhi e chiedo lumi visto che le skill da loro ricercate rispecchiano il mio profilo professionale (ho 5 anni di esperienza tra le altre cose).Il tipo ovviamente non sapendo cosa dirmi mi risponde "Il suo aspetto non è consono ai nostri standard estetici...." :oNotare che ero in un elegantissimo completo scuro con cravatta in tinta ;) senza orecchini o piercing....A questo punto per non scoppiargli a ridere in faccia saluto con gentilezza e me ne vado.Questa è una piccola testimonianza di come funziona il mondo dell' IT in Italia e in che mani siamo.....SalutiP.S Lo stipendio doveva essere la "stratosferica" cifra di 1100 LORDI (rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Mio colloquio di ieri:) LUNGO
      beh mi spiace per loro ma non è così per tutti i tecnici che lavorano da noi hanno fatto il colloqui vestiti informali, sono stati interrogati sulle reali competenze, vengono pagati 1400 euro netti al mese, vengono assunto con primo contratto a tempod eterminato di un anno e passaggio a tempo indeterminato se validi alla scadenza. non fare mai di tutta un erba un fascio
    • Anonimo scrive:
      Re: Mio colloquio di ieri:) LUNGO
      Dato che noi, veri talenti industriali, avrebbimo un contratti con granda industri astatale se tu vorrebbi no potrebbimo faquerti un'colloqui infurmali cosi' putpurri'. Non fari di una canna un oragani, ma fumatela con nuiu.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mio colloquio di ieri:) LUNGO
      ma sei così brutto?scherzi a parte, mi spieghi meglio per quale assurdità ti ha risposto così? avevi la barba lunga? gli occhi di uno fatto? parli male? fumavi una canna? se tu avessi avuto i jeans strappati ed una sciarpa rasta forse sarebbe stato palusibile...no perché non è spiegabile quello che dici se eri ben vestito e preparato...
    • Anonimo scrive:
      Re: Mio colloquio di ieri:) LUNGO
      - Scritto da: ...
      Il tipo ovviamente non sapendo cosa dirmi mi
      risponde "Il suo aspetto non è consono ai nostri
      standard estetici...."
      :o
      Notare che ero in un elegantissimo completo scuro
      con cravatta in tinta ;) senza orecchini o
      piercing....
      ...
      P.S Lo stipendio doveva essere la "stratosferica"
      cifra di 1100 LORDIOra è tutto chiaro... con 1100 al mese lordi non potresti comunque permetterti vestiti eleganti... e quindi dopo un po' andresti a chiedere un aumento... Evidentemente i loro standard estetici sono jeans strappati e maglietta scolorita (non perchè di tendenza, ma semplicemente perchè logori...).P.S. Ovviamente il responsabile del personale (o HR Manager, visto che in inglese fa più figo...) non capisce una cippa di argomenti tecnici (e non è neppure tenuto...), quindi un colloquio di lavoro solo con lui senza un responsabile tecnico è una cosa, nel bene o nel male, meramente di facciata dall'esito, positivo o negativo che sia, del tutto scontato sin dall'inizio...
    • Anonimo scrive:
      Re: Mio colloquio di ieri:) LUNGO
      - Scritto da:
      Ieri ho fatto un colloquio per un posto da
      "Tecnico informatico/Sistemista" presso una nota
      azienda.
      Mi presento in azienda e vengo accolto da una
      attempata ma gentile segretaria che mi accompagna
      all'ufficio del Responsabile delle Risorse Umane
      (che brutta
      parola).
      Finiti i convenevoli di rito comincio ad esporre
      le mie competenze... Il Manichino, credo, dopo le
      prime 3/4 parole già si era perso, era evidente
      che NON capiva una mazza di quello di cui stavo
      parlando!!!
      Questo personaggio dopo un po' che parlavo mi
      interrompe dicendomi "Mi scusi ma lei non fa per
      noi....."
      Io sgrano gli occhi e chiedo lumi visto che le
      skill da loro ricercate rispecchiano il mio
      profilo professionale (ho 5 anni di esperienza
      tra le altre
      cose).
      Il tipo ovviamente non sapendo cosa dirmi mi
      risponde "Il suo aspetto non è consono ai nostri
      standard estetici...."
      :o
      Notare che ero in un elegantissimo completo scuro
      con cravatta in tinta ;) senza orecchini o
      piercing....
      A questo punto per non scoppiargli a ridere in
      faccia saluto con gentilezza e me ne
      vado.

      Questa è una piccola testimonianza di come
      funziona il mondo dell' IT in Italia e in che
      mani
      siamo.....

      Saluti

      P.S Lo stipendio doveva essere la "stratosferica"
      cifra di 1100 LORDI
      (rotfl)E' normale...da selezionatori che tengono in piedi blog di questo tipo (http://chimirimane.blog.lastampa.it) che vuoi aspettarti? Casi umani...laidi e viziosi in privato, ma pretenziosi ed arroganti con il prossimo in pubblico. Cercano maniacalmente nel l'altro la pulizzia mentale e formale che loro non potranno mai esprimere. Si trovano a loro agio solo con capetti sindacalisti e cummenda perche' passano il week end tra di loro a fare il trenino ad incularella.
  • Gatto Selvaggio scrive:
    Re: No, non farlo!

    allora vaff.. all'informatica e vado a fare il
    telefonista di callcenter, la sera mi sbatto
    davanti alla tele e fra qualche anno mi suicido.No, non commettere il folle gesto!Fai il tuo lavoro e prendi i tuoi soldi, la sera esci con gli amici o la ragazza senza assillarti a pensare al lavoro dell'indomani, e tra qualche anno vai in pensione.Almeno finché durerà la pacchia delle pensioni.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 ottobre 2006 21.17-----------------------------------------------------------
  • Anonimo scrive:
    microimprese??!
    ma quali microimprese!!sono tutti dipendenti a p.ivasvegliaaaaaaaaaaaal'ict in italia e' morta. puntoe' inutile che ogni anno pubblicate lo stesso studio...
  • Anonimo scrive:
    Re: Facciamo chiarezza (troll safe massa
    - Scritto da:
    Ma dimmi te con
    professionisti in settore bancario che dicono che
    non si muove foglia, con H3G che ha liquidato la
    parte It a Ericsson (e molti andranno a casa
    entro 3-4 anni), Tim si scorpora da Telecom,
    Vodafone vende lo sviluppo a IBM (e giù di tagli
    prima e tagli dopo la vendita) . Ma dimmi te dove
    puoi andare a
    finire...
    A sviluppare software per Accenture o Replay.
    Sottopagato e a sorbire le figuracce che fai con
    il cliente perchè il semilavorato che proponi fa
    schifo ma tu non puoi dire nulla perchè ti da da
    mangiare.

    Lo sviluppo vero in Italia è morto, nessuna ditta
    vorrebbe mai far dipendere un' applicazione del
    proprio core da un gruppo di 15 sviluppatori fra
    cui uno solo è un genio e qundo quello se ne và
    l'applicativo va a ramengo. Meglio andare da
    ditte di consulenza come Accenture, Replay,
    Txt.

    A meno che tu non vada in situazioni di nicchia.
    Ma le aziende italiane schivano i fornitori di
    nicchia come la
    peste.... Si, stanno "bruciando" migliaia di professionisti, che già sono stati soffocati per anni per favorire le consulenze esterne.Alcune società sono delle centrifughe: assumono con turn-over altissimo persone che vengono "frullate" con false promesse, o collaborazioni che sembrano ben pagate, ma lasciano scoperte un sacco di "basi". Dopo qualche giro in lavatrice molti escono, a volte si piazzano, a volte cominciano un nomadismo ban lontano da quel "miglioramento continuo" che viene vantato da agenzie e da persone che millantano risultati non veri.Alla fine ci sono poche opportunità di continuare a far bene, e invece di capitalizzare sull'esperienza e sullo sviluppo professionale, in Italia piace depauperare le competenze, consumare risorse promettenti senza contribuire a mantenerle sulla cresta dell'onda.Ci sono almeno un paio di persone veramente in gamba tecnicamente che ho l'onore di conoscere di persona, eppure nella loro azienda le stanno spremendo in modo tale che hanno perso aggiornamento in due anni più di quanto ne abbiano guadagnato. Tempo cinque anni e i loro "manager" ne sputeranno le ossa, per poi riempirsi la bocca ai convegni parlando di fabbisogni di risorse non disponibili in Italia, di necessità di esportare attività nell'est europeo o asiatico...
  • Anonimo scrive:
    Disastri ITalioti
    Prendi una società trattala male (irap), dille che le cose più belle che pensa fanno schifo (nessun fondo in innovazione) e vedrai che schiatta. Assumete assumete.
    • Anonimo scrive:
      Re: Disastri ITalioti
      Io sono appena stato assunto. Neolaureato. Azienda di 25 dipendenti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Disastri ITalioti

        Io sono appena stato assunto. Neolaureato.
        Azienda di 25 dipendenti.Fallirà e sarai in mezzo a una strada con un mutuo da pagare quando avrai quarant'anni e sarai troppo giovane per andare in pensione ma troppo vecchio per essere credibile come baby sitter. Tua moglie ti lascerà definendoti un fallito, portandosi via i figli.
  • picchiatello scrive:
    Re: Io ho cambiato settore
    - Scritto da: nasoblu4
    superficialità ma in questo caso sono sicuro di
    trovarmi sempre di fronte a manager che non sanno
    fare bene il loro
    mestiere.


    Giustissimo quello che dici ma converrai che nel nostro paese fuori dalla logica europea, tolti i soliti noti, dall'imprenditore al piccolo sistemista c'e' una precarietà abissale che cresce ogni giorno invece di diminuire.Aggrravata dal fatto ad esemio che il credito si trova sempre per le squadre di calcio e mai per le aziende che fanno veramente prodotti innovativi.
  • Anonimo scrive:
    Re: Facciamo chiarezza (troll safe massa
    - Scritto da:
    Innanzi tutto l'articolo parla di professioni e
    professionisti ITC(eccetera eccetera)Innanzitutto l'articolo parla di ICT:" Information and Communication Tecnhnology "Tecnologia per l'informazione e la comunicazione: se proprio volessimo trovarlo, l'acronimo italiano corretto sarebbe TIC (o TCI)MCP
  • Anonimo scrive:
    S&P taglia rating itaglia BOOM
    Non preoccupatevi tra un pò di tempo l'itaglianon avrà piu bisogno di peracottari ICT. Gli investitori stranieri sono parecchio incazzatida quello che sento in giro tra un paio di settimane questi vendono i bond dello stato perchè spazzatura...
  • The_GEZ scrive:
    Re: Ciò che chiede DAVVERO il mondo del
    Ciao Anonimo !
    Ciò che chiede DAVVERO il mondo del lavoro è
    completamente diverso. Gli annunci di ricerca Non c'entra con il settore IT (ma sempre di lavoro si tratta) ma ecco un paio di offerte di lavoro, le prime che ho trovato non mi sono sbattuto più di tanto ... (usate goooooogle e ne troveret molte altre)http://annunci.repubblica.it/italia/lavoro-corsi/lavoro-generico/cercasi-apprendista-barista-con-esperienza-con-hr-94487.htmlMa anche questa :http://annunci.repubblica.it/rimini/lavoro-corsi/addetti-ai-pubblici-esercizi/parrucchiera-cerca-apprendista-con-esperienza-tel-kk-133219.htmlNotate nulla di strano in questi annunci ? :@
    • Anonimo scrive:
      Re: Ciò che chiede DAVVERO il mondo del
      Umh... forse che sotto sotto non gli frega dare lavoro a qualcuno...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ciò che chiede DAVVERO il mondo del
        - Scritto da:
        Umh... forse che sotto sotto non gli frega dare
        lavoro a
        qualcuno...Non è che ad una qualsiasi impresa debba interessargli dare lavoro ad una persona MA dovrebbe interessargli assumere gente produttiva e motivata. Invece in Italia si va avanti a raccomandazioni e mediocrità diffusa in cui la sostanza non conta e chi seleziona il personale è un inetto.
    • DuDe scrive:
      Re: Ciò che chiede DAVVERO il mondo del
      - Scritto da: The_GEZ
      Ciao Anonimo !


      Ciò che chiede DAVVERO il mondo del lavoro è

      completamente diverso. Gli annunci di ricerca

      Non c'entra con il settore IT (ma sempre di
      lavoro si tratta) ma ecco un paio di offerte di
      lavoro, le prime che ho trovato non mi sono
      sbattuto più di tanto ... (usate goooooogle e ne
      troveret molte
      altre)
      http://annunci.repubblica.it/italia/lavoro-corsi/l

      Ma anche questa :
      http://annunci.repubblica.it/rimini/lavoro-corsi/a

      Notate nulla di strano in questi annunci ?
      :@Apprendista con esperienza? interessante!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ciò che chiede DAVVERO il mondo del
        - Scritto da: DuDe
        Apprendista con esperienza? interessante!certo, apprendista per quanto riguarda la paga ed esperto per quanto riguarda il lavoro che deve fare :D cosa c'è che non ti piace? @^
    • Donald111 scrive:
      Re: Ciò che chiede DAVVERO il mondo del
      - Scritto da: The_GEZ
      Ciao Anonimo !


      Ciò che chiede DAVVERO il mondo del lavoro è

      completamente diverso. Gli annunci di ricerca

      Non c'entra con il settore IT (ma sempre di
      lavoro si tratta) ma ecco un paio di offerte di
      lavoro, le prime che ho trovato non mi sono
      sbattuto più di tanto ... (usate goooooogle e ne
      troveret molte
      altre)
      http://annunci.repubblica.it/italia/lavoro-corsi/l

      Ma anche questa :
      http://annunci.repubblica.it/rimini/lavoro-corsi/a

      Notate nulla di strano in questi annunci ?
      :@Barista e Parrucchiera... apprendisti con esperienza?????in effetti o uno è esperto o uno deve apprendere?oppure si può apprendere esperienza avendo l'esperienza di apprendere...P.S.: forse è una sorta di "esperimento di Schrodinger" senza gatto...
  • Anonimo scrive:
    Italia. paese di CT
    Che bello leggere i commenti su questo forum.Pieno di novelli imprenditori, bisogna fare cosi', bisogna fare cosa...... io se fossi imprenditore....bla bla bla.Pero' 1 che sia 1 non lo rischiano, ed hanno delle idee talmente innovative che se entrassero in una banca per finanziarne una le risate si sentirebbero fino in Australia...Eh si, son tutti finocchi col culo degli altri!
  • Anonimo scrive:
    PI, forse era melgio non scriverlo
    Gentile redazione, Vi pregeheri a questo punto di sentire anche il parere di chi realmente ci lavora.Leggete questo forum e vedrete, che a parte rare eccezzioni, siamo tutti concordi che l'ICT in italia è un bel po' problematico.Forse sarebbe stato melgio non avrelo scritto per non offendere chi già e arrabbiato di suo.
    • Anonimo scrive:
      Ma sì infatti

      Forse sarebbe stato melgio non avrelo scritto per
      non offendere chi già e arrabbiato di
      suo.Ma si dai fa tutto cagare aboliamo tutto non guardiamo più niente mandiamo tutto a quel paese. Che ci frega dei distinguo? Dei timidi segnali di ripresa? CHE CI FREGA dico io.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma sì infatti
        La timida ripresa io la vedo solo se la vedo nel mio portafoglio. Con i proclami dei "controordine compagni il declino e' sboom" o degli "mi consenta ottimismo cribbio!" io mi ci pulisco bellamente il culo... con distinguo... ovviamente.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma sì infatti
          - Scritto da:
          La timida ripresa io la vedo solo se la vedo nel
          mio portafoglio. Con i proclami dei "controordine
          compagni il declino e' sboom" o degli "mi
          consenta ottimismo cribbio!" io mi ci pulisco
          bellamente il culo... con distinguo...
          ovviamente.Si ma i 1770 assunti secondo me sono contenti. Che tu te ne sbatta, sinceramente, importa poco a me e a loro.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma sì infatti
            Ma se siete contenti (e raccomandati) e ve ne sbattete dell'opinione degli altri perche' tanti proclami?Va bene abbiamo capito che siete dei veri talenti (peccato che i fatti di questo paese dimostrino il contrario)strafogatevi pure nelle varie aziende statali e parastatali. Fate finta di fare radar, siti turistici, sistemi wireless di controllo e cacciabombardieri magnate a piu' non posso sulle spalle degli altri e che buon pro vi faccia...c'e' bisogno anche di ruttare su internet? Ruttate pure! Cantatevela e suonatevela da soli...fin che dura...e non dura...ah dimenticavo! Poi ci sono le medicine...
    • Anonimo scrive:
      Re: PI, forse era melgio non scriverlo

      Forse sarebbe stato melgio non avrelo scritto per
      non offendere chi già e arrabbiato di
      suo.Certo, certo, la cosa piu' giusta da fare e' ovviamente nascondere la testa sotto la sabbia e tenere le cose fastidiose fuori del flusso informativo...Lontan dagli occhi, lontan dal cuore, eh?Le cose vanno discusse, specie quelle che non vanno. A stare tutti zitti non si va da nessuna parte; se una notizia scatena proteste e controproteste, ben venga, accidenti.k1
      • Anonimo scrive:
        Re: PI, forse era melgio non scriverlo
        Ma dopo che fai...Armiamoci e partite come al solito????Non esiste un albo delgi informatici e chi ha provato a farlo ha fallito miseramente.Siamo caproni, ma almeno non leggere bagianate evidenti può evitare "arrabbiature" di massa!
  • Anonimo scrive:
    [OT] 1400€ al mese netti
    vi stanno bene? sono pochi? le aziende non hanno soldi? guardate che cifre da paura girano nei link sotto.Chissà perché le aziende non hanno soldi e sottopagano i dipendenti (tralasciamo incompetenze e nepotismi vari)http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2006/10_Ottobre/14/rizzostella.shtmlhttp://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2006/10_Ottobre/19/politici.shtml
  • picchiatello scrive:
    Re: Noi stiamo assumendo
    - Scritto da:
    Siamo un'azienda leader nel settore dei cablaggi
    I delinquenti usciti con l'indulto possono invece
    contattarci all'indirizzo
    ma_quante_@_belleballe_servizi_di_sicurezza_e_privsottoscrivo in toto anche se Ti sei dimenticato che le ragazze devono prima passare per la camera da letto del direttore.......e se al direttore piacciono i maschietti lo stesso...... dopotutto siamo in Italia e le pari apportunità devono essere rispettate.Per l'articolo oramai nessuno ci crede piu' a queste sparate di categoria che bengono lesinate ogni 2-3 mesi piu' per i clienti che per altro....chi ha parenti o qualcuno alle spalle va avanti chi e' bravo ma nessuno che la "aiuti" viene "sfruttato" legalmente sia ben inteso......finche' non riuscirà a farsi le ossa e mettersi in proprio.Questa frase poi la voglio incorniciare "La domanda nuova è infatti una domanda di competenze, di creatività e di skills."Perche' prima cosa cercavate ?
  • Anonimo scrive:
    qui in irlanda assumono davvero. già
    Sono in irlanda, ho lavorato per un breve periodo in un call center dove mi hanno dato 1600 netti al mese (e qui la vita costa molto meno che a roma o milano...) , ho poi lavorato per trend micro per un po passando a 2000 , dopo 4 mesi in italia sono tornato in irlanda a cork per lavorare per emc o netgear (chi verra prima) a ovviamente piu di 2000 netti .Faccio presente che a tutto questo ci sono caterbe di benefits e training ed viaggi a convections etc in bei posti ed alberghi TUTTO pagato.Questa è l' irlanda ...Questa invece è l' italoia dei miei 4 mesi fa:contratto a progetto 6 mesi con possibilità di rinnovo a mdica cifra 1.100 più rimborso spese , chiaramente non nella mia città ma al nord italia (io sono del sud ).Poichè mi sono rotto le scatole di tutto questo rimarrò qui dove sono (in irlanda) finchè non sarà il caso di tornare.Chiunque volesse più informazioni può contattarmi via msn : accton35@hotmail.comse volete cambiare area , imparare qualcosa in più e guadagnare in maniere decente contattatemi vi darà tutte le informazioni su come cercare lavoro qua e sulla parte tasse etc.Buona fortuna a tutti.
    • picchiatello scrive:
      Re: qui in irlanda assumono davvero. già
      - Scritto da:

      Poichè mi sono rotto le scatole di tutto questo
      rimarrò qui dove sono (in irlanda) finchè non
      sarà il caso di
      tornare.
      aspetta e spera per 20-30 anni il business in Italia verrà fatto sulla pelle dei contratti co.co.co a progetto e similia........non sulla gestione del cliente o sulle potenzialità del prodotto.....
  • Anonimo scrive:
    non mi interesa piu l'ICT (in itaglia )
    L'ICT in Italia è allo sbando,da una parte ci sono i grossi vendor tipo IBM Oracle SAP SUN che si pappano in continuazione i topclient nostrani (telecom vodafone banche ecc ) dall'altra ci sono le municipalizzate che si fottono i clienti che hanno soldi da sputtanare (comuni imprese statali ecc ) in mezzo ci sono le PMI che arraffano quello che possono tra i 2 schieramenti a forza di raccomandazioni mazzette e roba simile.cioè cosa cazzo vi aspettate in un mercato del genere ?io questa cosa l'ho capita il 2000 ed è per questa ragione che me ne sono andato in Inghilterra qui in 3 anni mentre lavoravo mi sono laureato in scienze informatiche ho fatto corsi preso delle certificazioni e finalmente guadagno il giusto 85.000 sterlonze all'anno netti.
  • Anonimo scrive:
    Non date ascolto ai disfattisti (i troll
    non disturbino)Vi parlo come un padre o come un fratello maggiore o come un nonno o la zia Maria. Non date ascolto ai disfattisti! Io sono entrato nella mia prima azienda a 12 anni e spostavo le cassette di verdura perlild in uno stage settimanale i 125 ore e di notte invece di dormire studiavo il nuovo linguaggio .PET della piattaforma, per soli veri talenti, TIRA.PET A VISTA. Poi sono passato in poco tempo di categoria e sono diventato responsabile delle vendite di freccete al Decathlon. Per farla breve oggi, senza laurea che non ho potuto prendere (e mi rode il culo quindi faccio la volpe con l'uva), io sono responsbile dei sistemi wireless di controllo e frenata di tutte le metropolitane italiane. Tanti auguri atutti!FirmatoUn vero talento appassionato ed umile che guadagna 4.000.000 di euro al mese.P.S. A tempo perso sono anche ricercatore e studioso di algoritmi TIRA.PET per fare passare la dissenteria ai bambini del terzo mondo. Sono tanto buono.
  • Anonimo scrive:
    Re: Noi stiamo assumendo
    tra la conoscenze hai dimenticato:- almeno 4 anni di esperienza sul linguaggio XXYZ uscito il mese scorso
  • Anonimo scrive:
    Re: Noi stiamo assumendo
    voi state assumendo sostanze stupefacenti
  • Anonimo scrive:
    Tutte cavolate
    Questo articolo non mi è piaciuto. Nella realtà le competenze ci sono eccome, nell'articolo si è omesso che oltre a ricercare figure con alto SKILL, si cercano figure da sfruttare e sottopagare.Poi la dirigenza delle aziende italiane è talmente ignorante, che se ne strafrega dei progetti informatici, salvo poi perdere archivi di anni solo per non aver mai installato un sistema di backup.
  • AranBanjo scrive:
    Re: Assunzoini ?
    E chi ha il coraggio di assumere?Se per "sbaglio" assumi uno che non ha voglia di fare nulla e te ne accorgi troppo tardi, guai a licenziarlo!Tanti diritti (giusti), ma pochi doveri.
    • david74 scrive:
      Re: Assunzoini ?
      - Scritto da: AranBanjo
      E chi ha il coraggio di assumere?
      Se per "sbaglio" assumi uno che non ha voglia di
      fare nulla e te ne accorgi troppo tardi, guai a
      licenziarlo!
      Tanti diritti (giusti), ma pochi doveri.A quel punto licenzi il responsabile delle risorse umane perché non sa fare assolutamente il suo lavoro, così come ti togli di mezzo il nullafacente! E la prossima volta impari a sceglierti meglio i collaboratori, a tutto vantaggio dell'azienda, della sua produttività e dei suoi ricavi! Questa è una delle tante scuse che sento dire in giro da piccoli imprenditori bastardi che contano i soldoni che guadagnano continuamente sulle spalle di persone con co.pro. (che, è bene ricordarlo, non hanno alcuna subordinazione di orario né di tipo gerarchico, ma andrebbero teoricamente trattati come liberi professionisti che arrivano, fanno il lavoro e una volta finito possono andarsene a qualsiasi ora... ma tanto poi non è mai così!!!) sfruttate come dipendenti per 8, 10, a volte anche più di 12 ore al giorno per 4 spicci e con il rischio di ritrovarsi in mezzo alla strada da un momento all'altro senza alcuna giustificazione!!! Fateci il piacere, cari imprenditorucoli da strapazzo... o mettete IN REGOLA le persone che lavorano per voi, e RISPETTATE i termini contrattuali, oppure mettetevi a vendere camice cinesi al mercatino e basta!!!
      • AranBanjo scrive:
        Re: Assunzoini ?
        - Scritto da: david74[CUT]
        A quel punto licenzi il responsabile delle
        risorse umane perché non sa fare assolutamente il
        suo lavoro, così come ti togli di mezzo il
        nullafacente! [CUT]Che ci siano imprenditori disonesti, è vero.Come è vero che ci sono bravi e onesti lavoratori.Certo è che le cantonate le possono prendere chiunque.Ribadisco il fatto che una volta assunta una persona, se questa vuole fare il "cazzone", i mezzi per "levartelo" dalle scatole sono pochi. Se in più questo si sogna poi di andare a protestare con qualche sindacato, allora ci perdi tempo e soldi. Quello che dico io è: onestà da parte entrambe le parti. L'imprenditore paga perchè un lavoro venga svolto in un certo modo e perchè ci siano delle regole da rispettare. Il dipendente deve pensare all'azienda come fosse sua e quindi darsi da fare.Ciao
        • david74 scrive:
          Re: Assunzoini ?
          - Scritto da: AranBanjo

          - Scritto da: david74
          [CUT]

          A quel punto licenzi il responsabile delle

          risorse umane perché non sa fare assolutamente
          il

          suo lavoro, così come ti togli di mezzo il

          nullafacente!
          [CUT]

          Che ci siano imprenditori disonesti, è vero.
          Come è vero che ci sono bravi e onesti lavoratori.
          Certo è che le cantonate le possono prendere
          chiunque.
          Ribadisco il fatto che una volta assunta una
          persona, se questa vuole fare il "cazzone", i
          mezzi per "levartelo" dalle scatole sono pochi.
          Se in più questo si sogna poi di andare a
          protestare con qualche sindacato, allora ci perdi
          tempo e soldi. Quello che dico io è: onestà da
          parte entrambe le parti. L'imprenditore paga
          perchè un lavoro venga svolto in un certo modo e
          perchè ci siano delle regole da rispettare. Il
          dipendente deve pensare all'azienda come fosse
          sua e quindi darsi da
          fare.

          CiaoSarà che di colleghi nullafacenti fortunatamente non ne ho ancora incontrati nella mia vita lavorativa, ma di imprenditori disonesti e sfruttatori si, ed anche troppi! E' indubbio e fin troppo ovvio che deve esserci onestà e buona volontà da entrambe le parti.
        • Anonimo scrive:
          Re: Assunzoini ?
          Beh.. dillo a me che sono stato in ospedale per stress!!!Come fai a fare rispettare le regole se non hai una alternativa.In sostanza come faccio ad andare dai sindacati e denunciare, non tanto per me ma per i miei colleghi, se non hai una alternativa di lavoro che ti consenta di tirare avanti.Cmq in giro ne ho visti di "epurati" per fancazzismo, ma ne ho visti altrettanti fare cariera grazie ai fondi di bottiglia dei loro capi!Per mandali a casa bastano pochissime cose volendo. due ritardi! Vedi te come è difficile.
        • Anonimo scrive:
          Re: Assunzoini ?

          Il dipendente deve pensare all'azienda come fosse
          sua e quindi darsi da fare.deve darsi da fare perché è il suo lavoro non perché l'azienda è sua. :D
        • DuDe scrive:
          Re: Assunzoini ?
          - Scritto da: AranBanjo Il
          dipendente deve pensare all'azienda come fosse
          sua e quindi darsi da
          fare.

          CiaoUhm e l'azienda pensa a me? riconosce le mie potenzialita? mi fa' capire che sto lavorando bene e non solo con la pacca sulla spalla ma magari con qualche piccolo aumento di stipendio che fa' piacere avere, l'azienda non e' mia io non siedo in consiglio non sono pagato per farlo e sinceramente non credo di saperlo fare ne mi piaccia farlo
          • Anonimo scrive:
            Re: Assunzoini ?

            Uhm e l'azienda pensa a me? riconosce le mie
            potenzialita? mi fa' capire che sto lavorando
            bene

            e non solo con la pacca sulla spalla ma magari
            con qualche piccolo aumento di stipendio che fa'
            piacere avere, l'azienda non e' mia io non siedo
            in consiglio non sono pagato per farlo e
            sinceramente non credo di saperlo fare ne mi
            piaccia
            farloahhh, eccone un altro;ma non ti basta che l'azienda ti dia il lavoro ???Vuoi pure essere pagato ???E che gli vuoi fare i conti in tasca ??Ma lo sai quanto costa il posto barca in toscana ?Maledetti lavoratori che non hanno il problema di come mettere insieme il caviale e lo champagne.....Oh,a proposito , non dirlo a quello dei DS, che vuoi essere pagato ,sennò ti fa arrestare come comunista !!!
        • picchiatello scrive:
          Re: Assunzoini ?
          - Scritto da: AranBanjo
          Ribadisco il fatto che una volta assunta una
          persona, se questa vuole fare il "cazzone", i
          mezzi per "levartelo" dalle scatole sono pochi.
          Se in più questo si sogna poi di andare a
          protestare con qualche sindacato, allora ci perdi
          tempo e soldi. Quello che dico io è: onestà da
          parte entrambe le parti. L'imprenditore paga
          perchè un lavoro venga svolto in un certo modo e
          perchè ci siano delle regole da rispettare. Il
          dipendente deve pensare all'azienda come fosse
          sua e quindi darsi da
          fare.

          CiaoSinceramente la cosa non sta in piedi anche perche' nei nuovi contratti sopratutto in campo commerciale si puo' licenziare una persona anche dopo una grossa mancanza rilevata da una sola lettere raccomandata che poi molti imprenditori hanno la coscienza sporca in fattori di tasse-626 e per levarselo dalle scatole convenga pagare lui ed i sindacati questo e' un'altro discorso.Poi sui sindacati Ti do atto che oramai sono un branco di incapaci e vengono pagati 20-30 volte piu' degli stessi dipendenti..........
        • Anonimo scrive:
          Re: Assunzoini ?
          Provare a motivarlo invece di provare a mandarlo via non se ne parla, vero?La solita menatlità tutta italiana che il lavoratore è un costo e non una risorsa.Sono allibito!
          • Anonimo scrive:
            Re: Assunzoini ?
            La vera mentalità italiota è quella che hai appena espresso.Secondo te non solo devo pagare qualcuno per fare il suo lavoro ma devo pure motivarlo, poverino.Quasi l'avessi strappato dalla poltrona di casa sua per obbligarlo a venire nel mio ufficio dandogli uno stipendio in cambio.Questo è il vero schifo, perchè sono tutti bravi a dire che all'estero le aziende sono serie, senza sapere o glissando sul fatto che chi non lavora viene buttato fuori, senza ma e senza però.
    • Anonimo scrive:
      Re: Assunzoini ?

      E chi ha il coraggio di assumere?
      Se per "sbaglio" assumi uno che non ha voglia di
      fare nulla e te ne accorgi troppo tardi, guai a
      licenziarlo!
      Tanti diritti (giusti), ma pochi doveri.Hai ragione, questi maledetti plebei vogliono essere garantiti.Del resto,contessa, anche l'operaio vuole il figlio dottore; non c'è più morale contessa...Il resto fattelo raccontare.
      • xWolverinex scrive:
        Re: Assunzoini ?
        mitica canzone, rimusicata anche dai Modena, scritta da un attuale esponente dell'opposizione... ahhh.. le bandieruole ! (rotfl)
        • Anonimo scrive:
          Re: Assunzoini ?
          però il concetto resta valido a quasi 40 anni di distanza, purtroppo ed è moooolto triste questo.....
          • Anonimo scrive:
            concordo
            purtroppo mi trovi d'accordo con te :(
          • xWolverinex scrive:
            Re: Assunzoini ?
            Gia'.... :@
          • picchiatello scrive:
            Re: Assunzoini ?
            - Scritto da:
            però il concetto resta valido a quasi 40 anni di
            distanza, purtroppo ed è moooolto triste
            questo.....in Italia nulla si crea nulla si distrugge ma tutto resta come era.......
      • AranBanjo scrive:
        Re: Assunzoini ?
        Non travisare le mie parole.Ho detto che i diritti sono giusti, ma qualcuno sembra non ricordarsi che ci sono anche dei doveri.Personalmente quando ero dipendente percepivo un ottimo stipendio, coadiuvato da una altissima disponibilità di orario. Se mi veniva chiesto, sempre cortesemente, di poter essere presente in ufficio o da un cliente anche di domenica mattina, nel 99% delle volte non avevo problemi. Il tutto ovviamente retribuito secondo quanto pattuito.Altri colleghi invece non avevano flessibilità alcuna e si lamentavano del fatto che io prendessi più soldi di loro.
        • Anonimo scrive:
          Re: Assunzoini ?

          Non travisare le mie parole.
          Ho detto che i diritti sono giusti, ma qualcuno
          sembra non ricordarsi che ci sono anche dei
          doveri.Hai ragione , il mio dovere è lavorare bene ed essere pagato il giusto per vivere, ritieni che questo accada? no,lo sai benissimo!
          Personalmente quando ero dipendente percepivo un
          ottimo stipendio, coadiuvato da una altissima
          disponibilità di orario. Se mi veniva chiesto,
          sempre cortesemente, di poter essere presente in
          ufficio o da un cliente anche di domenica
          mattina, nel 99% delle volte non avevo problemi.Anch'io ho conosciuto molte persone che percepivano ottimi stipendi nelle aziende pubbliche o parapubbliche (cioè le private di grosse dimensioni dove si entra solo per raccomandazione) ed altri più competenti che lavoravano affittati a meno del loro stipendio.
          Il tutto ovviamente retribuito secondo quanto
          pattuito.Ti ha detto bene e lo sai.....Io ho lavorato facendo diversi giorni le 8 ,9 di sera in ufficio in un'azienda etnica milanese,ma affittato da un'altra azienda e quando ho chiesto gli straordinari alla azienda per la quale lavoravo, mi hanno detto "ma noi non li paghiamo , però voi li dovete fare"
          Altri colleghi invece non avevano flessibilità
          alcuna e si lamentavano del fatto che io
          prendessi più soldi di
          loro.Forse non erano "fortunati" come te e lo sai....
          • AranBanjo scrive:
            Re: Assunzoini ?
            - Scritto da: [CUT]

            Hai ragione , il mio dovere è lavorare bene ed
            essere pagato il giusto per vivere, ritieni che
            questo accada? no,lo sai benissimo!Se ritieni di non essere pagato il giusto, puoi cambiare lavoro. Se effettivamente vali quel che dici, non avrai problemi a trovare un altro posto. E lo sai benissimo![CUT]
            Anch'io ho conosciuto molte persone che
            percepivano ottimi stipendi nelle aziende
            pubbliche o parapubbliche (cioè le private di
            grosse dimensioni dove si entra solo per
            raccomandazione) ed altri più competenti che
            lavoravano affittati a meno del loro
            stipendio.Questo non c'entra nulla con quanto ho scritto io...

            Il tutto ovviamente retribuito secondo quanto

            pattuito.

            Ti ha detto bene e lo sai.....
            Io ho lavorato facendo diversi giorni le 8 ,9 di
            sera in ufficio in un'azienda etnica milanese,ma
            affittato da un'altra azienda e quando ho chiesto
            gli straordinari alla azienda per la quale
            lavoravo, mi hanno detto "ma noi non li paghiamo
            , però voi li dovete
            fare"Cambio ditta. Ma scusa, hai accettato un lavoro senza chiedere come/dove/quando saresti stato pagato? Non ti sei fatto firmare nulla? Beh, allora hai toppato tu. L'azienda ha approfittato di te, ma tu non hai fatto nulla per impedirlo.[CUT]
            Forse non erano "fortunati" come te e lo sai....Mi spiace contraddirti, ma a quei colleghi interessava solo portare a casa soldi a fine mese senza fare grossa fatica. Come tante persone. E tu lo sai...
          • Anonimo scrive:
            Re: Assunzoini ?

            Se ritieni di non essere pagato il giusto, puoi
            cambiare lavoro. Se effettivamente vali quel che
            dici, non avrai problemi a trovare un altro
            posto. E lo sai
            benissimo!Ahh,scusa pensavo si parlasse dell'italia non degli stai uniti...oh no ???Mai sentito parlare di raccomandazioni, spintarelle ecc...? Ah già scusa in italia non esiste la raccomandazione , cioè esiste solo per gli altri,purtroppo lo sai

            [CUT]

            Anch'io ho conosciuto molte persone che

            percepivano ottimi stipendi nelle aziende

            pubbliche o parapubbliche (cioè le private di

            grosse dimensioni dove si entra solo per

            raccomandazione) ed altri più competenti che

            lavoravano affittati a meno del loro

            stipendio.
            Questo non c'entra nulla con quanto ho scritto
            io...Era riferito al fatto che non sempre ottimo stipendio e capacità sono legate e lo sai talemente bene che lo neghi
            Cambio ditta. Ma scusa, hai accettato un lavoro
            senza chiedere come/dove/quando saresti stato
            pagato? Non ti sei fatto firmare nulla? Beh,
            allora hai toppato tu. L'azienda ha approfittato
            di te, ma tu non hai fatto nulla per
            impedirlo.Bè ,allora diciamo che se vai in giro in SUV , al ristorante e ti stai godendo un meritato riposo e qualche balordo per rubarti 100 euro fa del male a te o alla tua famiglia "tu non hai fatto nulla per impedirlo.".Lavoravo come dipendente quindi lo straordinario è un mio diritto , ma molti cedono ai ricatti ; io me li sono fatti dare dal giudice che li ha condannati(Ehhh vi rode che ogni tanto la giustizia funziona anche per noi,dai sarà stato un giudice comunista, non ti preoccupare....)
            [CUT]

            Forse non erano "fortunati" come te e lo sai....
            Mi spiace contraddirti, ma a quei colleghi
            interessava solo portare a casa soldi a fine mese
            senza fare grossa fatica. Come tante persone.
            E tu lo sai...Che ci siano i disonesti e fannulloni in ogni campo mi sembra evidente,anche fra chi ha un'azienda e vuol pagare 800 euro al mese chi gliene fa guadagnare 5 volte tanto.Ma comunque , perchè vuoi tentare di avere ragione , tanto comandate voi non vi basta ? Avete uno stato che vi permette di fare quello che volete e noi non ci batteremo mai per i nostri diritti.Vuoi proprio stravincere?
          • Anonimo scrive:
            Re: Assunzoini ?

            Bè ,allora diciamo che se vai in giro in SUV , al
            ristorante e ti stai godendo un meritato riposo e
            qualche balordo per rubarti 100 euro fa del male
            a te o alla tua famiglia "tu non hai fatto nulla
            per
            impedirlo.".A scanso di equivoci, era per fare un paragone.
          • AranBanjo scrive:
            Re: Assunzoini ?
            Bene, siccome punti il dito verso l'imprenditore che "sfrutta", rinfacciandolo che lui guadagna cifre mirabolanti per poi pagare un dipendente una miseria, perchè non fai tu l'imprenditore?Tutti bravi a guardare nelle tasche degli altri in questi casi. Se basta aprire una ditta per fare soldi a palate, perchè non lo fanno tutti?Hai ceduto a presunti ricatti? Che posso dirti? O non avevi altre alternative (cosa veramente rara, ma non impossibile) oppure ti andava bene così.
          • Anonimo scrive:
            Re: Assunzoini ?

            Bene, siccome punti il dito verso l'imprenditore
            che "sfrutta", rinfacciandolo che lui guadagna
            cifre mirabolanti per poi pagare un dipendente
            una miseria, perchè non fai tu
            l'imprenditore?Hai ragione , domani vado in banca a farmi dare qualche centinaio di migliaio di euro per aprire la "fabriketta", oppure tu hai fatto come il mitico fondatore di guru , genio dell'economia , che ha rilevato quella dei genitori che faceva soldi a palate gia da sè?Eppoi,ma tu non te ne puoi accorgere ,a chi comanda non è richiesta l'intelligenza, sei tu che hai puntato il dito contro chi lavora,fattelo da solo il lavoro no ?E comunque io non ho l'attitudine a sfuttare le persone,quindi va bene che lo fai tu.
            Tutti bravi a guardare nelle tasche degli altri
            in questi casi. Hai la coda di paglia? Dai che nessuno ti verrà a verificare la tua dichiarazione dei redditi....Ah , a proposito,anche se non ti riguarda ,lo sai che negli USA gli evasori li mettono in carcere.Sti comunisti.....
            Se basta aprire una ditta per
            fare soldi a palate,
            perchè non lo fanno
            tutti?L'hai già chiesto ,non annaspare.
            Hai ceduto a presunti ricatti? Che posso dirti? O
            non avevi altre alternative (cosa veramente rara,
            ma non impossibile) oppure ti andava bene
            così.Ahh,ti avevo concesso il beneficio del dubbio ,invece non sai neanche leggere.Vabbè dai ,tanto papino la maserati a 18 anni te la regala ( o te l'ha regalata ) lo stesso, a voi rampolli della classe dirigente non serve neanche andare a scuola.
          • AranBanjo scrive:
            Re: Assunzoini ?
            - I soldi ce li ho messi io, e sono rimasto a secco per un bel po'- Mio padre, quando è deceduto non mi ha lasciato alcunchè, visto che era uno statale- Se sai fare il tuo lavoro, i soldi li trovi- Se vuoi essere pagato bene, devi fare bene il tuo lavoro- Se ce l'hai su col mondo perchè non ti hanno assunto o ti hanno sfruttato, mi spiace, ma non venirti a sfogare con me. Per far andare avanti la mia azienda ho faticato, ho fatto sacrifici, ho preferito pagare i fornitori e i collaboratori piuttosto che pagare me.Se non sei contento di come gira in Italia, puoi tranquillamente prendere ed andare in un altro paese a provare a fare fortuna. Io personalmente ci avevo pensato, ma ho preferito rimanere qui a rimboccarmi le maniche.Se non ti va di essere "sotto padrone" (come si dice da noi), apriti una partita iva e fatti pagare quello che reputi giusto per il lavoro che fai.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Assunzoini ?

            - I soldi ce li ho messi io, e sono rimasto a
            secco per un bel
            po'Avevi da metterceli ,quindi non siamo tutti uguali e pertanto non puoi generalizzare;devi dire "Io che ho i soldi , adesso faccio il padroncino" .Buon per te !!!
            - Se sai fare il tuo lavoro, i soldi li troviMa tu dici , scusa , stupidaggini perchè non è così ,solo che vuoi aver ragione; uscì qualche anno fa un libro "razza padrona"
            - Se vuoi essere pagato bene, devi fare bene il
            tuo
            lavoroMa ci credi a quello che dici ? Spero di no
            - Se ce l'hai su col mondo perchè non ti hanno
            assunto o ti hanno sfruttato, mi spiace, ma non
            venirti a sfogare con me. Per far andare avanti
            la mia azienda ho faticato, ho fatto sacrifici,
            ho preferito pagare i fornitori e i collaboratori
            piuttosto che pagare
            me.Io lavoro, guadagno più della media ,ma i fighetti (non sarà il tuo caso ) che parlano perchè nati con il fiore..... non li sopporto e se gli altri non ti rispondono ,perchè stanchi ,demoralizzati, delusi ed incapaci di inquietarsi con voi, io non te la do vinta.
            Se non sei contento di come gira in Italia, puoi
            tranquillamente prendere ed andare in un altro
            paese a provare a fare fortuna. Io personalmente
            ci avevo pensato, ma ho preferito rimanere qui a
            rimboccarmi le
            maniche.Questo vale anche per voi , andatevene in America (USA) e cercate di fare gli imprenditori , ma ricorda (non ti riguarda )che li chi non paga le tasse lo ingabbiano, che cerca di andare avanti con le mazzette pure, per chi fallisce non c'è pietà e i lavoratori bravi li devi pagare !!!Però fateci un favore ,andatevene domani.
            CiaoCiao.
          • AranBanjo scrive:
            Re: Assunzoini ?
            I soldi li ho tirati fuori da quei pochi che avevo messo da parte lavorando.Non è questione di fighetti o non fighetti, è questione di saper lavorare, sia con la testa che nella legalità. Forse un dipendente non si rende conto di quanto realmente paga un'azienda solo per il fatto che lui sta lavorando. E non parlo dello stipendio, parlo di tutto il contorno.Sai quante persone mi hanno chiesto se potevano metterci dei soldi quando sono partito? E solo per il fatto che avevano fiducia in me. Ma ho preferito declinare le offerte ed arrangiarmi.Per il discorso "truffatori", ce ne sono molti e ce ne saranno sempre, sia in Italia che all'estero. In America ti impiccano per evasione? Qui se ammazzi qualcuno ti rilasciano dopo un paio di giornate... ma se scarichi dal p2p ti fioccano un megamultone e ti requisiscono tutto e ti mettono dentro. Qual'è la giusta via? Non ne ho idea. Io mi attengo alle regole, e credo di essere nel giusto e non devo giustificarmi con nessuno. Ho lavorato bene da dipendente, continuo a farlo da "imprenditore". Certo era più comodo fare il dipendente, ma se vuoi gestirti la vita e vuoi avere soddisfazioni (e relative delusioni), devi fare da solo.(ovviamente non ce l'ho su con te, sto cercando di fare una discussione ragionevole)Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Assunzoini ?

            I soldi li ho tirati fuori da quei pochi che
            avevo messo da parte
            lavorando.Ti ripeto che lo hai potuto fare, senza giudizio di merito, ma questo ti mette in una situazione differente da tante altre persone capaci.
            Non è questione di fighetti o non fighettiE' riferito ai nullafacenti che lavorano nell'aziendina di papà, non sanno fare uno + unoe rompono le scatole.
            Forse un dipendente non si rende
            conto di quanto realmente paga un'azienda solo
            per il fatto che lui sta lavorandoIo mi rendo conto che gli stipendi non bastano mentre c'è gente che si può permettere sfruttando le persone e le leggi di questo stato di viaggiare in ferrari e dichiarare 15000 euro l'anno.Che poi tu sia bravo , non lo contesto , non potrei visto che non ti conosco.Ma ,comunque, qui in italia non è valida l'equazione capacità = soddisfazione economica,almeno è valida solo raramente.
            In America ti impiccano per evasione? ecc...Era per dirti che chi vuole regole per i dipendenti deve volerle anche per i padroni.
            (ovviamente non ce l'ho su con te, sto cercando
            di fare una discussione
            ragionevole)

            CiaoIo neanche ce l'ho con te , al limite posso avercela con il tuo pensiero;comunque ,è anche chiaro , per fortuna, che non dappertutto è così (io qui dove sono adesso sto benissimo, per mia fortuna) e se tu ti comporti bene con i tuoi dipendenti ,questo ti fa onore.Ciao
          • AranBanjo scrive:
            Re: Assunzoini ?
            :)Ok, allora posso dichiarare conclusa questa "guerra". Ci siamo capiti :DBuona fortuna
          • Anonimo scrive:
            Re: Assunzoini ?
            sono un programmatore web, io prendo 550 euro a al mese, in ritenuta d'acconto ovvero senza nessun tipo di contratto, straordinari quando ci sono inclusi, e uscite dai clienti, con il mio mezzo pagate 8 per fare anche 100km.non sono un guru, ma di certo non sono l'ultimo arrivato.ma presto facciao ciao ciao ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: Assunzoini ?
          Scusa,mi permetto di darti un consiglio.Se tu vai in Romania, dove la preparazione delle persone che lavorano nell'informatica è molto buona,puoi aprire un'azienda e pagarli 400 euro/mese e non hai i vincoli legali che ci sono qui.Oppure li puoi far venire in Italia a 600 euro al mese,magari risolvi il tuo problema.
    • xWolverinex scrive:
      Fatta la legge trovato l'inganno...
      Infatti i contratti di collaborazione dovevano servire proprio a questo. Per l' INSERIMeNTO nel mondo del lavoro, non per la PERMANENZA .Inizialmente i contratti di collaborazione erano limitati a 2 anni, poi il datore di lavoro se ti voleva doveva assumerti. Se non ti assumeva non poteva assumere nessun altro con la tua stessa mansione a meno che di giustificare la tua "incompetenza". Ed era una cosa giusta secondo me. In due hanni puoi valutare se un elemento e' piu' o meno valido. Ma questo era un vincolo troppo "stretto" per i donatori di lavoro. Allora cosa ha inventato il governo ? Il contratto a progetto. Stessi vincoli del contratto di collaborazione, ma con la differenza dell'obbligatorieta' di inserire il "progetto" nel contratto di assunzione. Quindi in questo modo saltata a pie' pari sia la gabola dei 2 anni (cambia progetto e via altri 2 anni..) sia la tutela che il lavoratore aveva (non si poteva assumere un altra figura con la stessa mansione se non se ne dichiarava l'incompetenza) in quanto.. basta cambiare progetto... e via.E l'italiano si sa', basta cambiare 1 parola e cambia il senso. Nell'informatica poi non ne parliamo. Cambi da "gestione di basi di dati" a "realizzazione di basi di dati" ed e' un nuovo progetto. Anche se in finale difficilmente chi realizza una basi di dati non la gestira'... a meno che d' grandissime societa'... :
      • AranBanjo scrive:
        Re: Fatta la legge trovato l'inganno...
        Concordo con te. Infatti, come ribadisco nuovamente, ci sono aziende oneste e aziende disoneste, come ci sono lavoratori onesti e lavoratori disonesti.
        • xWolverinex scrive:
          Re: Fatta la legge trovato l'inganno...
          Non credo si tratti di onesta'. Si tratta di strumenti. Chi ti da' lavoro guarda prima di tutto il suo beneficio. E se ha gli strumenti per farlo mette in atto qualsiasi cosa e' in suo potere per guadagnare anche quei 3centesimi di piu'. Ovvio poi che a parita' di lordo un co.pro. prend di piu' di un dipendente. Piccolo problema, il co.pro versa il 6% di inps.. il dipendente il 24.. c'e' da sperare di morire prima della pensione oppure di adottare 7/8 figli gia' in eta' da lavoro che possano mantenerti quando sarai in pensione.. perche' se gia' campano male con la penzione quelli che una volta erano dipendenti... se un co.pro. andasse in pensione non arriverebbe neanche alla sociale.
          • AranBanjo scrive:
            Re: Fatta la legge trovato l'inganno...
            Certo, una azienda guarda il lato economico. Ma se si basa solo su quello per andare avanti, farà poca strada. Ma sono stato solo io il "fortunato" che ha fatto l'apprendistato come reale apprendista, remunerato da apprendista, con mansioni da apprendista per poi essere assunto a tempo indeterminato previa discussione col titolare sulla mia retribuzione, sugli orari, sugli straordinari, sulle ferie e sui vari benefit? Io ho fatto la mia proposta, lui mi ha fatto la sua controproposta e alla fine siamo andati via tutti e due contenti. Io ho ottenuto quel che volevo, lui anche.
          • xWolverinex scrive:
            Re: Fatta la legge trovato l'inganno...
            Beh si.. sei stato fortunato :) Per quello che riguarda me.... 2 anni di prestazione occasionale (pagato ogni 2 mesi perche' non ne potevano fare piu' di 6 all'anno... e senza trattenute inps)... 2 anno di co co co... 1 anni di co.pro... (sempre presso la stessa azienda eh..) ... quando mi stavano proponendo il secondo anno di co.pro. mi sono impuntato o su un tempo indeterminato (o magari determinato a 3/5 anni) o su un incremento di salario (prendevo 800 euro scarsi... con circa 10 ore di lavoro al giorno, senza straordinari ovviamente). Per il tempo indeterminato o determinato niente... per l'incremento di salario.. mi hanno proposto di darmi 200 euro al mese in piu' ma in nero. Ho rifiutato e me ne sono andato visto che ero in trattativa con un altro posto dove mi hanno offerto il doppio. Sempre co.pro. Ma almeno + certezza e + soldi. Ah.. dimenticavo.. degli 800 euro scarsi che prendevo, 500 erano in busta paga e 300 dovevo farli risultare come "rimborso spese" (che quindi non erano tassati.... niente inps.. niente irpef...)E gli altri ragazzi nella mia stessa situazione, sistemisti, programmatori web, grafici (e non eravamo neanche pochi, una 35ina di persone).Peccato che io ero l'unico sviluppatore e i miei programmi erano in giro dai clienti... ora s'arrabattano di volta in volta cercando soluzioni alternative... ma alla fine telefoano sempre a me... e io fatturo. C'hanno guadagnato !! (rotfl)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 ottobre 2006 13.39-----------------------------------------------------------
          • AranBanjo scrive:
            Re: Fatta la legge trovato l'inganno...
            Vedi? Almeno tu hai deciso di aprirti una partita iva e provare. La tua ex azienda se l'è presa in quel posto e poteva pensarci bene a farti un contratto a tempo indeterminato.Buona fortuna :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Fatta la legge trovato l'inganno...
            - Scritto da: AranBanjo
            Vedi? Almeno tu hai deciso di aprirti una partita
            iva e provare. La tua ex azienda se l'è presa in
            quel posto e poteva pensarci bene a farti un
            contratto a tempo
            indeterminato.

            Buona fortuna :Dsono quasi nella stessa condizione dell'autore del post precedente....ho lavorato a tempo dett per una "ditta" dove percepivo circa 700 euro mese part timemi avevan promesso che mi tenevano ma nulla...al mio posto è arrivato uno nuovoio nel frattempo ho aperto partita ivami han chiamatoho fatturato un bel soldo.... e non è stato nemeno un mese di lavoro :)cmq, gli stipendi si assestano sui 1000 euro se ti va bene, ma come si può pensare di avere un futuro? inoltre il tutto con contratti del bip.... poi prova ad andare in banca a chiedere un mutuo... ti ci vogliono le firme dei genitori... e quando io avrò figli, loro dovranno farsi fare le firme dei nonni per un mutuo? :) :(
          • DuDe scrive:
            Re: Fatta la legge trovato l'inganno...
            - Scritto da: AranBanjo
            Certo, una azienda guarda il lato economico. Ma
            se si basa solo su quello per andare avanti, farà
            poca strada. Ma sono stato solo io il "fortunato"
            che ha fatto l'apprendistato come reale
            apprendista, remunerato da apprendista, con
            mansioni da apprendista per poi essere assunto a
            tempo indeterminato previa discussione col
            titolare sulla mia retribuzione, sugli orari,
            sugli straordinari, sulle ferie e sui vari
            benefit? Io ho fatto la mia proposta, lui mi ha
            fatto la sua controproposta e alla fine siamo
            andati via tutti e due contenti. Io ho ottenuto
            quel che volevo, lui
            anche.No, eccone un'altro, peccato che cio' accadeva circa 11 ani fa, io allora venivo da una realta' piccola, ( negozio di pc) ma per passione avevo maturato un po' di esprienza nel campo delle reti, venivo a fare assistenza qui dove lavoro ora, come succede spesso vedono che sei smart e ti fanno una proposta che ovviamente ho accettato
    • Anonimo scrive:
      Re: Assunzoini ?
      La selezione del personale fa parte del rischio di impresa.Premesso questo, secondo me, a tutela dell'imprenditore (ossia per minimizzare tale rischio), vengono in aiuto diversi strumenti.Innanzi tutto esiste il periodo di prova, che è intrinseco in ogni contratto a tempo indeterminato.Se poi, l'imprenditore, per la criticità della mansione da assegnare o per propria incapacità di valutare le qualità della persona, ritenesse tale periodo insufficiente, può utilizzare un contratto a progetto, della durata opportuna, ma a patto di non abusarne.Ed è proprio questo "a patto di non abusarne" che, non essendo ben regolato dalla legge, viene lasciato all'etica dell'imprenditore, causando evidentemente le situazioni spiacevoli che tutti conosciamo...
      • AranBanjo scrive:
        Re: Assunzoini ?
        Oh, finalmente qualcuno che ha capito :)Ripeto per l'ennesima volta: di aziende serie ce ne sono in giro, non sono tutti disonesti (da entrambe le parti).Ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: i conti non mi tornano...
    ma che vuoi, il posto fisso appena entrato?la gente diventa fissa eventualmente dopo.Basta con questa mentalità italiana del tipo: "attacco il cappello e chi mi ammazza".E' colpa di questo atteggiamento se l'Italia ha tanti problemi
    • Anonimo scrive:
      Re: i conti non mi tornano...
      - Scritto da:
      ma che vuoi, il posto fisso appena entrato?
      la gente diventa fissa eventualmente dopo.
      Basta con questa mentalità italiana del tipo:
      "attacco il cappello e chi mi
      ammazza".
      E' colpa di questo atteggiamento se l'Italia ha
      tanti
      problemiTipologia di Figura : A/P C,C++ UML* Dettagli di progetto:BSC,NodeB e RNC sono Elementi GSM/UMTS Siemens Network. Stiamo cercandorisorse da essere allocate nel Team di sviluppo software di questadivisione Siemens.* Richiesta la conoscenza della lingua Inglese.Skills: Telecomunication Network, C/C++, Unix/Linux, SWSpecification/Test specification, tools for SW Development and test(Debuggers, protocol analyzer,...)UML, SW Embedded Development, WindowsVisibilità e durata : 1 anno rinnovabileTipo di contratto : Contratto a Tempo Determinato/Progetto oppuremediante Partita IVAforse non hai letto tutto con attenzione...sai quanti annunci trovi di questo tipo?
      • Anonimo scrive:
        Re: i conti non mi tornano...
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        ma che vuoi, il posto fisso appena entrato?

        la gente diventa fissa eventualmente dopo.

        Basta con questa mentalità italiana del tipo:

        "attacco il cappello e chi mi

        ammazza".

        E' colpa di questo atteggiamento se l'Italia ha

        tanti

        problemi

        Tipologia di Figura : A/P C,C++ UML
        * Dettagli di progetto:
        BSC,NodeB e RNC sono Elementi GSM/UMTS Siemens
        Network. Stiamo
        cercando
        risorse da essere allocate nel Team di sviluppo
        software di
        questa
        divisione Siemens.
        * Richiesta la conoscenza della lingua Inglese.
        Skills: Telecomunication Network, C/C++,
        Unix/Linux,
        SW
        Specification/Test specification, tools for SW
        Development and
        test
        (Debuggers, protocol analyzer,...)
        UML, SW Embedded Development, Windows

        Visibilità e durata : 1 anno rinnovabile
        Tipo di contratto : Contratto a Tempo
        Determinato/Progetto
        oppure
        mediante Partita IVA

        forse non hai letto tutto con attenzione...
        sai quanti annunci trovi di questo tipo?e allora? il mio lavoro l'ho trovato in modo simile e lavoro da quasi 3 anni e prendo quasi 2000 euro. Il mio collega qui a fianco ne prende 3000 e lavora da 7 anni (o 6 o 8 non ricordo).Riguardo alle competenze richieste stiamo nella norma per questo tipo di attività, non farti ingannare dalle sigle
  • Anonimo scrive:
    ITC in ITALIA non esiste
    Come non esiste tutta l'industria e la cultura.Si comincia dalla squola , formazione e mondo del lavoro. Uno schifo unico.Si lavora male, si paga poco, si lavora molto.A milano l'ITC e' malata. Piene di gentaccia, incapace, un po come la nazione ITALICA.E' chiaro che poi non vi sono competenze. Tutti se ne vanno all'estero a lavorare.In un anno be 11 persone della mia societa' se ne sono andate In Irlanda, Londra, Francia e spagna.Pagano il DOPPIO.Ormai noi informatici siamo solo dei Manovali in mano ai caporali.Pease del ca**o !
    • Anonimo scrive:
      Re: ITC in ITALIA non esiste
      - Scritto da:
      Si comincia dalla squola , formazione e mondo delSQUOLA?Spero sia un refuso volontario.Perchè sparare critiche e scrivere una cosa simile eh..... caro mio...
    • Anonimo scrive:
      Re: ITC in ITALIA non esiste

      se ne vanno all'estero a
      lavorare.
      In un anno be 11 persone della mia societa'
      sono andate In Irlanda, Londra, Francia e
      spagna.confermo (a parte che sarebbe ICT e non ITC ;) )io sono uno di quelli emigrati.. in Irlanda..dove per l'appunto pagano meglio, si lavora di meno ma di qualita', hai mille diritti..e sto anche completando il mio honours degree in ICT .. perche' qui le universita' funzionano, i professori ti seguono, le infrastrutture sono di prima qualita' e ci sono piano di studio apposta per lavoratori...chiudo.
      • Anonimo scrive:
        Re: ITC in ITALIA non esiste
        Ma potreste dare delle indicazioni per favore ?Penso che come ci siano migliaia di persone interessate ad emigrare .Che competenze sono richieste ?Quali canali bisogna seguire ?Grazie.
        • Anonimo scrive:
          Re: ITC in ITALIA non esiste
          - Scritto da:
          Ma potreste dare delle indicazioni per favore ?
          Penso che come ci siano migliaia di persone
          interessate ad emigrare
          .
          Che competenze sono richieste ?
          Quali canali bisogna seguire ?ci sono molti siti che parlano di questo argomento e sopratutto tanti forum... dove potrai trovare utili informazioni su come funziona qui.io personalmente ho trovato un annuncio di lavoro su uno dei jobseeker mondiali (sezione irish) ho mandato il cv, mi hanno fatto due colloqui telefonici in inglese, e mi hanno assunto...ho iniziato dalla gavetta del call centre tecnico... ed ora dopo 2 anni ho una posizione di un certo livello... ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: ITC in ITALIA non esiste
            Grazie, per il momento il mio limite è che parlo si inglese ,ma non in maniera fluente ,dovrò puntare su quello prima di tutto.
  • Anonimo scrive:
    Re: Facciamo chiarezza (troll safe massa
    - Scritto da:
    Innanzi tutto l'articolo parla di professioni e
    professionisti ITC quindi nel discorso NON
    rientra chi sviluppa il gestionale in visual
    basic, varianti del pascal, i siti e gli script
    in php, flash, dhtml, javascript cip e ciop.ecco la prima cazzataITC sta per information technology & communicationcio vuol dire che lo smanettone in phpe quello che fa i siti web fanno parte della cateoria in quanto producono documenti informativi.
    Per quella che e' la mia
    esperienza, trovare un bravo sviluppatore J2EE e'
    molto molto dura, in primis la laurea non serve a
    molto e spesso e' controproducente, serve
    esperienza, studio mirato ma soprattutto talento,
    ed e' quest'ultima caratteristica che manca e fa
    lievitare i prezzi a dismisura. Sono daccordo quelli che vogliono intraprendere questo percorso dovrebbero iniziare subito ad emigrare in Inghilterra li è pieno zeppo di corsi j2ee java certificazioni jboss sun eccdurante le esercitazioni ti fanno fare gli stage presso importanti gruppi internazionali (altro che telecoz o qualche bancarelle locali )e in 2 3 anni ti fai un curriculum della madonna.
  • Anonimo scrive:
    Chi è che assume in italia?
    9 anni di esperienza in archietture web .net, j2ee, php.diverse certificazioni e parecchi prodotti realizzati.quando vado a fare colloqui (1 su 20 cv inviati) si incazzano se chiedo più di 30k euro.e cmq meglio se l'inserimento è a progetto.Ma quale industria ict. Qui in italia sono tutte seghe.In spagna e uk mi propongono 70k. e io che faccio? me ne vado da 'sto paese di malfattori.un paese che per entrare da un cliente, prima bisogna passagli la mazzetta o "il regalino" come lo chiamano in telecomitalia.Bel paese.
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi è che assume in italia?
      Ma non ho capito ,prima vogliono persone con poche competenze così da poterle pagare 800 euro al mese a "copro" , poi dicono che hanno bisogno di personale con "skill" elevato.Io ho seguito un corso in SUN , a mie spese, su Java , quando tirava abbastanza, mi hanno risposto ridendo "aò,che ce frega ,noi ciamo bisogno de ggente che lavora , mica che a(senza acca) studiato".Una volta feci lo sbaglio di inserire nel cv che avevo il primo livello di lingua russa;l'interlocutore mi disse "vabbè ,tuttapiù me poi servì pe rimorchià quarcuna de ste strappone immigrate".Mi dici come hai fatto a trovarlo in Spagna, vorrei emigrare anche io ,seriamente.
      • Anonimo scrive:
        Re: Chi è che assume in italia?

        Mi dici come hai fatto a trovarlo in Spagna,
        vorrei emigrare anche io
        ,seriamente.Metti il CV su monster con visibilità europa.Se sei un vero professionista ti chiamano loro.A differenza di qui in italia che ti snobbano.Di solito ti pagano il viaggio a/r per il colloquio.Se tratti ti danno anche la casa per un anno.
  • Anonimo scrive:
    Re: Noi stiamo assumendo
    Gli ultimi 3 ragazzi che ho assunto non sono laureati e generalmente li preferisco a gente che con un pezzo di carta si crede di sapere tutto.L'università italiana fa pena e chi si laurea spesso non lo sa.Alla domanda, perchè hai scelto la facoltà di informatica la maggior parte mi risponde o che è il settore del futuro, o che pensava di trovare lavoro facilmente.Sono pochi quelli che studiano informatica perchè sono appassionati e guardacaso spesso questi hanno più difficoltà a laurearsi data l'arretratezza dei corsi e l'ottusità dei professori.Io mi sono vendicato con i miei quando ho iniziato a fare io corsi a loro!Non diamo sempre la colpa a chi deve assumere!
    • Anonimo scrive:
      Re: Noi stiamo assumendo
      - Scritto da:
      Gli ultimi 3 ragazzi che ho assunto non sono
      laureati e generalmente li preferisco a gente che
      con un pezzo di carta si crede di sapere
      tutto.
      L'università italiana fa pena e chi si laurea
      spesso non lo
      sa.
      Alla domanda, perchè hai scelto la facoltà di
      informatica la maggior parte mi risponde o che è
      il settore del futuro, o che pensava di trovare
      lavoro
      facilmente.
      Sono pochi quelli che studiano informatica perchè
      sono appassionati e guardacaso spesso questi
      hanno più difficoltà a laurearsi data
      l'arretratezza dei corsi e l'ottusità dei
      professori.
      Io mi sono vendicato con i miei quando ho
      iniziato a fare io corsi a
      loro!
      Non diamo sempre la colpa a chi deve assumere!Esatto. Nelle università italiane contano le raccomandazioni e l'appartenenza politica, oltre alle mazzette. Così gente incapace esce con voti altissimi, quelli che non abbandonano e studiano davvero impiegano molti anni ed escono con una media bassa, così sulla carta figurano mediocri ma poi sono quelli che sanno davvero lavorare. Quelli con 100-110 e tutti 3 li metti a fare un lavoro e non sanno fare nulla, dei veri parassiti che poi sfruttano gli altri che trovano per farsi fare qualsiasi cosa e spacciarla per propria, forti delle raccomandazioni che li infilano in posti di livello senza fare gavetta nelle aziende.
      • Anonimo scrive:
        Re: Noi stiamo assumendo
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Gli ultimi 3 ragazzi che ho assunto non sono

        laureati e generalmente li preferisco a gente
        che

        con un pezzo di carta si crede di sapere

        tutto.

        L'università italiana fa pena e chi si laurea

        spesso non lo

        sa.

        Alla domanda, perchè hai scelto la facoltà di

        informatica la maggior parte mi risponde o che è

        il settore del futuro, o che pensava di trovare

        lavoro

        facilmente.

        Sono pochi quelli che studiano informatica
        perchè

        sono appassionati e guardacaso spesso questi

        hanno più difficoltà a laurearsi data

        l'arretratezza dei corsi e l'ottusità dei

        professori.

        Io mi sono vendicato con i miei quando ho

        iniziato a fare io corsi a

        loro!

        Non diamo sempre la colpa a chi deve assumere!

        Esatto. Nelle università italiane contano le
        raccomandazioni e l'appartenenza politica, oltre
        alle mazzette. Così gente incapace esce con voti
        altissimi, quelli che non abbandonano e studiano
        davvero impiegano molti anni ed escono con una
        media bassa, così sulla carta figurano mediocri
        ma poi sono quelli che sanno davvero lavorare.
        Quelli con 100-110 e tutti 3 li metti a fare un
        lavoro e non sanno fare nulla, dei veri parassiti
        che poi sfruttano gli altri che trovano per farsi
        fare qualsiasi cosa e spacciarla per propria,
        forti delle raccomandazioni che li infilano in
        posti di livello senza fare gavetta nelle
        aziende.scappato uno 0.. dopo il 3.. ovviamente era 30...
      • Anonimo scrive:
        Re: Noi stiamo assumendo
        Visto che avrei in mente di iscrivermi proprio all'uni (purtroppo da me il laureato lo cercano...) giusto per prepararmi il personaggio che modello politico dovrei imitare ?Il Che ? Togliatti ? Benito ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Noi stiamo assumendo
          - Scritto da:
          Visto che avrei in mente di iscrivermi proprio
          all'uni (purtroppo da me il laureato lo
          cercano...) giusto per prepararmi il personaggio
          che modello politico dovrei imitare
          ?

          Il Che ? Togliatti ? Benito ?Le università sono in mano a CGIL, CISL , centri sociali, DS, Margherita e Rifondazione in tutta Italia.. vedi tu.
          • Anonimo scrive:
            Re: Noi stiamo assumendo
            eheheh non mi fare ridere!!!!!!Avrei 82 lauree allora!!!!Sono in mano a delle lobby che qualcuno dovrebbe scardinare al più presto!
          • Anonimo scrive:
            Re: Noi stiamo assumendo
            - Scritto da:
            eheheh non mi fare ridere!!!!!!
            Avrei 82 lauree allora!!!!

            Sono in mano a delle lobby che qualcuno dovrebbe
            scardinare al più
            presto!Avresti 82 lauree perchè voti a sinistra, intendi questo ? Eh, ma non basta.. devi essere ben ammanicato dentro partiti e sindacati, se sei poco ammanicato non ti considerano anche se sei della loro cerchia politica.
          • Anonimo scrive:
            Re: Noi stiamo assumendo
            Sono un iscritto ai Ds ed ho dovuto sudare 7 camicie studiando anche di notte per dovermi laureare in Ing.Informatica in tempo, non contando che ho fatto l'esame scritto di Analisi più di 10 volte, perchè il Prof. all'esame si comportava come una iena. Questo messaggio mi offende.
          • Anonimo scrive:
            Re: Noi stiamo assumendo
            Che la maggior parte dei prof e alunni (direi la stragrande maggioranza) sei nell'area SX è un dato vero e fondato.Basta vedere i raffronti tra l'ultima finanziaria e quella di 4 anni fà: in entrambe si è deciso un taglio alla ricerca. Il Berlusca con 20 Ml di (e venivano scaricati gli aumenti dei ricercatori sugli enti in cui lavoravano). Prodi di più: ma tagli oculati, mirati non generalista (togliendo in alcuni settori e aumentando in altri). Beh ... il Berlusca a seguito delle proteste è dovuto tornare indietro, Prodi, hanno si protestato, leggermente, all'acqua di rose: infatti indietro non è tornato.QUesto non toglie che bisogna (o bisognerebbe, il taluni casi) studiare.Ma questo modo di ragionare e fare (la SX è il bene cmq, nonostante finanziamenti illeciti, etc.) che le nazioni del sud-EU (italia in primis) si portano dietro dagli anni 40-50, è veramente schifoso e rovinoso.
          • Anonimo scrive:
            Re: Noi stiamo assumendo
            - Scritto da:
            Sono un iscritto ai Ds ed ho dovuto sudare 7
            camicie studiando anche di notte per dovermi
            laureare in Ing.Informatica in tempo, non
            contando che ho fatto l'esame scritto di Analisi
            più di 10 volte, perchè il Prof. all'esame si
            comportava come una
            iena.
            Questo messaggio mi offende.Sarai l'ultima ruota del carro del tuo partito e ti prenderanno tutti per fesso i tuoi compagni molto furbi, cosa di cui voi di sinistra siete soliti vantarvi, che non sei riuscito ad ammanicarti i prof della tua stessa parte politica come fanno quasi tutti i tuoi compagnucci.
          • Anonimo scrive:
            Re: Noi stiamo assumendo
            Quindi Sub Comandante Marcos p)
      • localhost scrive:
        Re: Noi stiamo assumendo


        Esatto. Nelle università italiane contano le
        raccomandazioni e l'appartenenza politica, oltre
        alle mazzette. Così gente incapace esce con voti
        altissimi, quelli che non abbandonano e studiano
        davvero impiegano molti anni ed escono con una
        media bassa, così sulla carta figurano mediocri
        ma poi sono quelli che sanno davvero lavorare.
        Quelli con 100-110 e tutti 3 li metti a fare un
        lavoro e non sanno fare nulla, dei veri parassiti
        che poi sfruttano gli altri che trovano per farsi
        fare qualsiasi cosa e spacciarla per propria,
        forti delle raccomandazioni che li infilano in
        posti di livello senza fare gavetta nelle
        aziende.
        Questo è qualunquismo della peggior specie. Mazzette, politica, 110 che non valgono niente, 60 che lavorano come negri. Può darsi, e può darsi di no. Se parliamo della ricerca, sono d'accordo, se parliamo dello studio pre-laurea, per niente.Una laurea tecnica dura 5 anni e dà una preparazione di alto livello. Per alto livello si intende non che ti sciroppi 5 anni di programmazione C++, ma che il tuo cervello viene allenato ad aprirsi. Conosco sviluppatori che ti producono roba come 1000 linee di codice al giorno ma che, posti di fronte ad un problema che esula dal loro ambito di pratica, rimangono muti. Il valore della laurea non è saper smanettare, è saper usare la testa, saper capire un problema e cercare una soluzione.Il voto è solo un modo per valutare l'impegno nello studio. Puoi dire che è sbagliato il metodo di valutazione (esame da 10 minuti solo teorico, niente progetti da sviluppare a casa, etc...) ma non puoi dire che non ha significato.La realtà in Italia è che lo skil ICT richiesto non è quello di saper dare un contributo serio per la crescita aziendale, ma quello di saper smanettare come dei negri sul PC. E questo perchè l'ICT in italia è NIENTE: un'accozzaglia di micro-ditte con prospettive di sopravvivenza prossime allo zero, clientela che a malapena va oltre i confini della propria provincia e con una cultura informatica da cavernicoli, che basta fargli vedere un sito web colorato e sono contenti. E come fa una microditta che a malapena tira a campare ad assumere gente veramente per quello che vale? Semplice: non lo fa. Cerca smanettoni a basso costo, cerca al limite qualche squalo commerciale per procacciarsi clienti.
        • Anonimo scrive:
          Re: Noi stiamo assumendo
          - Scritto da: localhost



          Esatto. Nelle università italiane contano le

          raccomandazioni e l'appartenenza politica, oltre

          alle mazzette. Così gente incapace esce con voti

          altissimi, quelli che non abbandonano e studiano

          davvero impiegano molti anni ed escono con una

          media bassa, così sulla carta figurano mediocri

          ma poi sono quelli che sanno davvero lavorare.

          Quelli con 100-110 e tutti 3 li metti a fare un

          lavoro e non sanno fare nulla, dei veri
          parassiti

          che poi sfruttano gli altri che trovano per
          farsi

          fare qualsiasi cosa e spacciarla per propria,

          forti delle raccomandazioni che li infilano in

          posti di livello senza fare gavetta nelle

          aziende.



          Questo è qualunquismo della peggior specie.

          Mazzette, politica, 110 che non valgono niente,
          60 che lavorano come negri. Può darsi, e può
          darsi di no. Se parliamo della ricerca, sono
          d'accordo, se parliamo dello studio pre-laurea,
          per
          niente.Eh, sì, infatti non succedono queste cose. La memoria è corta.. se ne parla solo quando c'è uno scandalo sui giornali, poi torna il silenzio....
          Una laurea tecnica dura 5 anni e dà una
          preparazione di alto livello. Per alto livello si
          intende non che ti sciroppi 5 anni di
          programmazione C++, ma che il tuo cervello viene
          allenato ad aprirsi. Sì, si apre come una mela! Ma che dici ? E' proprio per questo che escono fuori degli incapaci perchè invece di programmare per 5 anni e fare veri progetti tangibili e commercializzabili perdono tempo dietro le psicosi dei professori di turno sul nulla ed imparando a memoria cose inutili o che comunque quando si lavora nessuno ti obbliga a sapere a memoria, puoi aprire libri e manuali quanto ti pare pur di finire il lavoro al meglio!
          Conosco sviluppatori che ti producono roba come
          1000 linee di codice al giorno ma che, posti di
          fronte ad un problema che esula dal loro ambito
          di pratica, rimangono muti. Il valore della
          laurea non è saper smanettare, è saper usare la
          testa, saper capire un problema e cercare una
          soluzione.1000 linee di codie al giorno non vuol dire nulla. La capacità di capire i problemi non te la fornisce il professore all'università MA l'esperienza che si ottiene con il duro lavoro.
          Il voto è solo un modo per valutare l'impegno
          nello studio. Puoi dire che è sbagliato il metodo
          di valutazione (esame da 10 minuti solo teorico,
          niente progetti da sviluppare a casa, etc...) ma
          non puoi dire che non ha
          significato.Per come è strutturato al giorno d'oggi, in cui si premiano le raccomandazioni, non ha valore. La cosa più sbagliata è infatti ritenere che una persona con voti alti valga di più di una con voti bassi in una laurea analoga. Quasi sempre è esattamente il contrario proprio perchè i voti alti vengono elargiti solo a persone ammanicate o che pagano mazzette.
          La realtà in Italia è che lo skil ICT richiesto
          non è quello di saper dare un contributo serio
          per la crescita aziendale, ma quello di saper
          smanettare come dei negri sul PC.In Italia il livello è pessimo perchè le richieste vengono da persone arrivate in posti al vertice delle aziende appunto per raccomandazioni e forti dei voti, sempre ottenuti per raccomandazioni, alti sui loro pezzi di carta. Gente del genere non può ovviamente avere idea della difficoltà del lavoro e le pretese che fanno sono quasi sempre assurde, non cambia nulla rispetto agli stessi baronetti delle università, d'altronde ne sono il prodotto.
          E questo perchè l'ICT in italia è NIENTE:
          un'accozzaglia di micro-ditte con prospettive di
          sopravvivenza prossime allo zero, clientela che a
          malapena va oltre i confini della propria
          provincia e con una cultura informatica da
          cavernicoli, che basta fargli vedere un sito web
          colorato e sono contenti. E come fa una
          microditta che a malapena tira a campare ad
          assumere gente veramente per quello che vale?
          Semplice: non lo fa. Cerca smanettoni a basso
          costo, cerca al limite qualche squalo commerciale
          per procacciarsi
          clienti.E' questione di onestà e cervello, se assumessero gente veramente brava e con potenzialità e non in base alle raccomandazionied alla scena potrebbero crescere grazie alla qualità del lavoro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Noi stiamo assumendo
      sono diplomato.io guadagno 35000 euro lordi l'anno.ho chiesto 40000 per l'assunzione in un'altra azienda (mi è venuta a cercare lei). mi ha detto che è troppo per un NON laureato e che avrei creato dei dissapori in azienda.secondo loro avrei dovuto chiedere 30000.ma allora ceccherini ha fatto bene a bestemmiare? (fuck you & your immaginary god)beato chi è malfattore.
  • Anonimo scrive:
    io lavoro lo trovo
    ho iniziato a lavorare da qualche anno (diciamo 3) e devo dire che attualmente non ho problemi.Non ho laurea, non sono raccomandato, prendo quasi 2000 euro (sono pagato al giorno 100 euro netti).Vedo gente che prende di più (anche 180 al giorno dopo 6 anni di lavoro)Personalmente non sento questa grossa crisi in questo campo.E' anche vero che ai colloqui riesco a fare la mia bella figura.Per ora sto bene. Secondo me bisogna darsi da fare e smettere di dire "io sono laureato".Non serve la laurea per lavorare in questo settore perchè ai corsi di laurea non ti insegnano minimamente quello che ti serve.La sera invece di guardare i reality mettetevi a programmare seriamente, java e .net, oracle e sql server. Quando ai colloqui riuscirete a dimostrare che sapete lavorare farete presto a tirare il prezzo. Se uno veramente vuole il lavoro si trova ma secondo me molti non vogliono farsi la sana gavetta che fa sempre bene, vogliono subito tanti soldi e posto fisso (secondo me la cosa più sbagliata perchè cambiando azienda si può sempre fare uno scatto in avanti).
    • Anonimo scrive:
      Re: io lavoro lo trovo
      - Scritto da:
      ho iniziato a lavorare da qualche anno (diciamo
      3) e devo dire che attualmente non ho
      problemi.
      Non ho laurea, non sono raccomandato, prendo
      quasi 2000 euro (sono pagato al giorno 100 euro
      netti).
      Vedo gente che prende di più (anche 180 al giorno
      dopo 6 anni di
      lavoro)
      Personalmente non sento questa grossa crisi in
      questo
      campo.
      E' anche vero che ai colloqui riesco a fare la
      mia bella
      figura.
      Per ora sto bene. Secondo me bisogna darsi da
      fare e smettere di dire "io sono
      laureato".
      Non serve la laurea per lavorare in questo
      settore perchè ai corsi di laurea non ti
      insegnano minimamente quello che ti
      serve.
      La sera invece di guardare i reality mettetevi a
      programmare seriamente, java e .net, oracle e sql
      server.

      Quando ai colloqui riuscirete a dimostrare che
      sapete lavorare farete presto a tirare il prezzo.

      Se uno veramente vuole il lavoro si trova ma
      secondo me molti non vogliono farsi la sana
      gavetta che fa sempre bene, vogliono subito tanti
      soldi e posto fisso (secondo me la cosa più
      sbagliata perchè cambiando azienda si può sempre
      fare uno scatto in
      avanti).ti posso dire che hai avuto fortunalaureato, master, Cisco CCNA, 2 anni passati al cnr a sviluppare reti di sensori e reti wireless, sistemista quanto basta.ai colloqui mi sono sempre sentito rispondere che ho poca esperienza e che del master e del CCNA non gli sbatteva nulla e della ricerca che era poco rivendibile, gli interessava sapere se ero un guro di java o facevo query, alla fine ho dovuto ingoiare 6 mesi di stage a 600euro mese.ho pensato ok, la gavetta bisogna farla.durante quei 6 mesi ovviamente non ho fatto stage ma lavorato normalmente fino a diventare responsabile di un componente, al termine dei 6 mesi mi hanno riproposto 6 mesi di stage e li ho mandati a cagare, mi hanno richiamato visto che gli ero indispensabile per il componente proponendomi un cocopro a 6 mesi ma ad un prezzo decente 1400euroin questi 6 mesi altro culo e responsabile di altri 2 componentisono finiti pochi giorni fà i 6 mesi di cocopro e la loro offerta è stata di indeterminato 5 livello a 19000euro lordi l'anno per uno che è responsabile di 3 componenti all'interno di un progetto ed ho colleghi più vecchi di me che non fanno un cazzo e non sono responsabili di nulla che prendono 40000euro l'anno, solo perchè entrati negli anni d'oro dell'informatica senza competenze.sto valutando di mandarli a quel paese e cercare altro sperando di trovare qualcosa
      • Anonimo scrive:
        Re: io lavoro lo trovo

        ti posso dire che hai avuto fortunaniente affatto, non è un caso, è che mi sono fatto il come si suol dire mazzo sul computer rimanendo sempre aggiornato e rivendibile
        laureato, master, Cisco CCNA, 2 anni passati al
        cnr a sviluppare reti di sensori e reti
        wireless
        , sistemista quanto basta.
        ai colloqui mi sono sempre sentito rispondere che
        ho poca esperienza e che del master e del CCNA
        non gli sbatteva nulla e della ricerca che era
        poco rivendibile, gli interessava sapere se ero
        un guro di java o facevo query,fagliela, che problema c'è
        alla fine ho
        dovuto ingoiare 6 mesi di stage a 600euro
        mese.
        ho pensato ok, la gavetta bisogna farla.
        durante quei 6 mesi ovviamente non ho fatto stage
        ma lavorato normalmente fino a diventare
        responsabile di un componente, al termine dei 6
        mesi mi hanno riproposto 6 mesi di stage e li ho
        mandati a cagare, mi hanno richiamato visto che
        gli ero indispensabile per il componente
        proponendomi un cocopro a 6 mesi ma ad un prezzo
        decente
        1400eurovisto ? ora stai a 1400
        in questi 6 mesi altro culo e responsabile di
        altri 2
        componenti
        sono finiti pochi giorni fà i 6 mesi di cocopro e
        la loro offerta è stata di indeterminato 5
        livello a 19000euro lordi l'anno per uno che è
        responsabile di 3 componenti all'interno di un
        progetto ed ho colleghi più vecchi di me che non
        fanno un cazzo e non sono responsabili di nulla
        che prendono 40000euro l'anno, solo perchè
        entrati negli anni d'oro dell'informatica senzaquesto è lo schifo, ma pian piano verranno spazzati via questi vecchi incapaci
        competenze.
        sto valutando di mandarli a quel paese e cercare
        altro sperando di trovare
        qualcosasicuramente troverai, scrivi bene il tuo cv, fai un bel colloquio e digli quanto prendi.Non farti ammaliare dal fisso, con il progetto puoi fare carriera più facilmente e guadagnare di più (conosco colleghi che volontariamente sono passati dal fisso al progetto per prendere più soldi)
      • Anonimo scrive:
        Re: io lavoro lo trovo
        non è fortuna, semplicemente spende molto tempo in aggiornamenti a casa e mi faccio il mazzo.Riguardo te pian piano diventerai rivendibile sempre più. Ad occhio già così non dovresti avere problemi a piazzarti in posti migliori. Cambiare non è male, ogni cambio puoi fare un salto. Non farti ingannare dal fisso, secondo me per chi vuol fare carriera è bene aspettare prima di farsi dare un contratto fisso.Tanto se vali ti richiamano sempre
        • Anonimo scrive:
          Re: io lavoro lo trovo
          - Scritto da:
          non è fortuna, semplicemente spende molto tempo
          in aggiornamenti a casa e mi faccio il
          mazzo.
          Riguardo te pian piano diventerai rivendibile
          sempre più. Ad occhio già così non dovresti avere
          problemi a piazzarti in posti migliori.

          Cambiare non è male, ogni cambio puoi fare un
          salto.

          Non farti ingannare dal fisso, secondo me per chi
          vuol fare carriera è bene aspettare prima di
          farsi dare un contratto
          fisso.
          Tanto se vali ti richiamano sempre spero che sia come dici ma purtroppo i manager sono delle vere sanguisugee la cosa che mi fà rabbia è che chi meno sà e più va avanti ricoprendo ruoli meno tecnici poichè meno capaci venendoti a dire bhè questo lo si fà tranquillamente in 5 giorni che ci vuole sei bravo e lui che non sà neanche dove sta di casa il lavoro ti dice quello che devi fare perchè lui non lo sa fare.
  • Anonimo scrive:
    Re: Noi stiamo assumendo
    Sei un grande
  • Anonimo scrive:
    Re: Ciò che chiede DAVVERO il mondo del
    Quantificazione di "un po' di esperienza": 5 anni in grande aziendaQueste cose le ho lette negli ultimi annunci e per chi ? Per "primaria azienda della cintura" insomma la boita con 10 dipendenti mal pagati e magari la donna delle pulizie extracomunitaria tanto per essere sicuri che non avanzi troppe pretese tipo un contratto nero su bianco.Altri posti tipo i megastore di informatica porgono questo annuncio:"Cercasi addetti vendita appassionati di informatica"Vai, ti presenti e scopri che ci sono 5 settimane di stage da fare prima, ma per accedere a questo punto devi avere almeno 3 di esperienza altrove.Dunque mi sfugge qualcosa qui. Se leggo che si cercano "appassionati di informatica" e mi presento è perchè penso di avere le caratteristiche giuste e non sono il bimbominchia malato di playstation che crede di aver scoperto la verità in campo di bit quindi lo stage dovrebbe preparare verso la vendita, ma se devo dimostrare di avere già 3 anni pregressi nel settore della vendita allora lo stage non ha certo bisogno di prepararmi a quello (avrò imparato qualcosa in 3 anni no ?).Torna quindi a galla la prima ipotesi con un dubbio al quanto maligno alla faccia dell'esperto/appassionato(real) informatico.Che questo megastore dell'informatica cercava venditori di patate/battitori del mercato ai quali sparare un corso rapido su cos'è quel coso bianco con la cosa bianca piena di tasti ed il cosino con i due tastoni
  • Anonimo scrive:
    Re: Assunzoini ?
    Diciamo che effettivamente c'è stato un aumento dei contratti di tipo indeterminato. Ma, c'è sempre un "ma", questo è avvenuto perchè (nel mio caso e di alcune persone che conosco) è stata fatta una legge che consente alle aziende di ottenere un finanziamento per trasformare i co.co.pro. che hanno nell'organico in contratti a tempo indeterminato. Ci siamo così trovati una mirade di esperti nel campo del'ICT che visto regolarizzata la loro posizione, ma non per volontà diretta dei loro superiori, bensì in funzione di un semplice calcolo economico.
    • david74 scrive:
      Re: Assunzoini ?
      - Scritto da:
      Diciamo che effettivamente c'è stato un aumento
      dei contratti di tipo indeterminato. Ma, c'è
      sempre un "ma", questo è avvenuto perchè (nel mio
      caso e di alcune persone che conosco) è stata
      fatta una legge che consente alle aziende di
      ottenere un finanziamento per trasformare i
      co.co.pro. che hanno nell'organico in contratti a
      tempo indeterminato. Ci siamo così trovati una
      mirade di esperti nel campo del'ICT che visto
      regolarizzata la loro posizione, ma non per
      volontà diretta dei loro superiori, bensì in
      funzione di un semplice calcolo
      economico.Allora devo parlare col mio capo...
  • Anonimo scrive:
    Re: Io ho cambiato settore
    Capisco lo sfogo. E aggiungo il mio da un punto di vista diverso. Io sono il titolare di una azienda di 25 persone specializzata in alcuni campi ben definiti e devo dire che pago bene i miei tecnici bravi (io prendo poco di più) ma è una lotta a venderli al prezzo giusto.Spesso nelle megaorganizzazioni entri solo perchè sei "simpatico" al funzionario. Altre volte ti dicono che sei troppo piccolo e non notano il paradosso che anche quelli grandi hanno, se va bene, il mio stesso numero di persone nei campi in cui operiamo.Il body rental è uno dei motivi di questa situazione. Per rimediare noi tendiamo a fornire progetti chiavi in mano in cui il cliente è totalmente "ignaro" delle risorse e dei giorni da noi impiegati in modo che noti il costo complessivo vantaggioso e non il numero di giornate (costeremo troppo cari). Oltre alle grandi aziende "ammanicate" un'altro problema è costituito proprio delle microaziende: se troppo piccole non sono in grado di mantenere il giusto livello di competenza (perchè formare costa molto) e se non crescono prima o poi schiattano ma nel frattempo distruggono mercato.In effetti, secondo me, questa notizia di crescita del numero di microaziende (spesso si tratta di 3/4 persone) non è positiva. Dovremo avere più aziende di 15-35 persone come altri paesi europei. Il problema è comune anche ad altri settori produttivi, comunque. Infine una parola sui neo-laureati: ignoranza abissale e arroganza sono le cose che li contraddistinguono. Da una parte è colpa del sistema che li forma poco e male dall'altra dal fatto che, in generale, manca l'umiltà del primo lavoro, del fare l'apprendistato (quello vero non quello usato dalle aziende per risparmiare).
    • Anonimo scrive:
      Re: Io ho cambiato settore

      Infine una parola sui neo-laureati: ignoranza
      abissale e arroganza sono le cose che li
      contraddistinguono. Da una parte è colpa del
      sistema che li forma poco e male dall'altra dal
      fatto che, in generale, manca l'umiltà del primo
      lavoro, del fare l'apprendistato (quello vero non
      quello usato dalle aziende per
      risparmiare).Gli stessi "ignoranti" che poi se si rompono i co@@ di questo Paese e vanno all'estero, vengono pagati il triplo e ricevuti col tappeto rosso!Un laureato non ha solo competenze, è anche una persona che negli anni ha dovuto superare difficoltà e fare sacrifici, che contribuiscono a formarne la personalità e la "testa".Perchè si vogliono Ingegneri che facciano i programmatori? Perchè non prendono i ragazzini di 18 anni appena usciti dagli istituti tecnici?Forse perchè sono meno affidabili? Si vuole la "professionalità" e la serietà che può garantire una persona laureata, ma poi la si vuole pagare per quello che fa....sfruttando l'1% delle conoscenze che ha acquisito all'Università (se poi queste non sono sfruttabili sul mercato interno non è colpa nostra).In Paesi più moderni, dopo 3-4 anni di esoerienza si arriva a guadagnare somme consistenti....in Italia si resta sempre sui 1200-1300 al mese (salvo casi rari).Continuate così.
      • lorenzot scrive:
        Re: Io ho cambiato settore

        Gli stessi "ignoranti" che poi se si rompono i
        co@@ di questo Paese e vanno all'estero, vengono
        pagati il triplo e ricevuti col tappeto
        rosso!
        Non mi pare che ci siano poi così tante persone disposte ad andare all'estero, pur rompendosi i cosiddetti qui. Una cosa è cercare lavoro all'estero (per poi lamentarsi delle condizioni di lavoro qui), un discorso è accettare un'eventuale offerta, prendere armi e bagagli e partire. Non è uno scherzo lasciare l'Italia...
        Un laureato non ha solo competenze, è anche una
        persona che negli anni ha dovuto superare
        difficoltà e fare sacrifici, che contribuiscono a
        formarne la personalità e la
        "testa".Non mi sembra il caso di considerarsi martiri del sapere solo in quanto laureati. In molti contesti conta molto di più la voglia di imparare, l'umiltà e quanto sei sveglio più che quello che hai effettivamente imparato.
        Perchè si vogliono Ingegneri che facciano i
        programmatori? Perchè non prendono i ragazzini di
        18 anni appena usciti dagli istituti
        tecnici?
        Forse perchè sono meno affidabili? Si vuole la
        "professionalità" e la serietà che può garantire
        una persona laureata, Laurea non è necessariamente sinonimo di serietà e di professionalità. Sono due qualità che hanno ben poco a che vedere con il titolo di studio conseguito.Ciao.
        • Anonimo scrive:
          Re: Io ho cambiato settore
          Siamo alle solite, meglio "farsi da soli" o meglio l'Università?Fatto sta che in Italia solo il 12% della popolazione ha una Laurea, e nonostante ciò, questa pare non servire molto.In altri Paesi ci sono medie del 30% di laureati, e oltre ai propri, accettano ben volentieri anche i nostri.Sono i nostri laureati ad essere poco competenti, o il tessuto industriale che non è capace di sfruttarli appieno?
          • Anonimo scrive:
            Re: Io ho cambiato settore
            - Scritto da:
            Siamo alle solite, meglio "farsi da soli" o
            meglio
            l'Università?

            Fatto sta che in Italia solo il 12% della
            popolazione ha una Laurea, e nonostante ciò,
            questa pare non servire
            molto.

            In altri Paesi ci sono medie del 30% di laureati,
            e oltre ai propri, accettano ben volentieri anche
            i
            nostri.

            Sono i nostri laureati ad essere poco competenti,
            o il tessuto industriale che non è capace di
            sfruttarli
            appieno?la seconda.Se ti prendi una laurea in ingegneria informatica (come me) e poi non trovi lavoro come ingegnere informatico ma come informatico ti lanci sul mercato con concorrenza altrettanto preparata e spesso di più. Se le mie conoscenze di analisi, fisica ed elettronica non servono non mi posso inventare nulla. La laurea è un qualcosa in più ma alle aziende servono persone preparate. Se sanno fare una serie di Taylor o una trasformata di Fourier difficilmente l'adopereranno mai.Bisogna creare lavori per gli ingegneri e come bonus gli ingegneri non romperanno le scatole agli informatici e tutto andrebbe meglio. Ognuno faccia ciò che sa fare
          • Anonimo scrive:
            Re: Io ho cambiato settore
            - Scritto da:
            Siamo alle solite, meglio "farsi da soli" o
            meglio
            l'Università?

            Fatto sta che in Italia solo il 12% della
            popolazione ha una Laurea, e nonostante ciò,
            questa pare non servire
            molto.

            In altri Paesi ci sono medie del 30% di laureati,
            e oltre ai propri, accettano ben volentieri anche
            i
            nostri.

            Sono i nostri laureati ad essere poco competenti,
            o il tessuto industriale che non è capace di
            sfruttarli
            appieno?la seconda.Se ti prendi una laurea in ingegneria informatica (come me) e poi non trovi lavoro come ingegnere informatico ma come informatico ti lanci sul mercato con concorrenza altrettanto preparata e spesso di più. Se le mie conoscenze di analisi, fisica ed elettronica non servono non mi posso inventare nulla. La laurea è un qualcosa in più ma alle aziende servono persone preparate. Se sanno fare una serie di Taylor o una trasformata di Fourier difficilmente l'adopereranno mai.Bisogna creare lavori per gli ingegneri e come bonus gli ingegneri non romperanno le scatole agli informatici e tutto andrebbe meglio. Ognuno faccia ciò che sa fare
        • Anonimo scrive:
          Re: Io ho cambiato settore
          - Scritto da: lorenzot

          Gli stessi "ignoranti" che poi se si rompono i

          co@@ di questo Paese e vanno all'estero, vengono

          pagati il triplo e ricevuti col tappeto

          rosso!



          Non mi pare che ci siano poi così tante persone
          disposte ad andare all'estero, pur rompendosi i
          cosiddetti qui. Una cosa è cercare lavoro
          all'estero (per poi lamentarsi delle condizioni
          di lavoro qui), un discorso è accettare
          un'eventuale offerta, prendere armi e bagagli e
          partire. Non è uno scherzo lasciare
          l'Italia...
          [cut]hai ragione, è durissima lasciare la propria famiglia, il proprio paese, le proprie abitudini.io l'ho fatto e dopo delle ovvie e preventivate difficoltà iniziali, non tornerei indietro.
      • Anonimo scrive:
        Re: Io ho cambiato settore
        Sono l'autore di un post parallelo a questa risposta, mi sono accorto di aver tralasciato il settore programmazione. So scrivere codice quando serve, anche se non e' la mia attivita' principale (sono un sistemista).Purtroppo posso solo confermare che tra i programmatori ho visto sia gente molto competente sia incapaci totali, a prescindere dal titolo di studio. Probabilmente l'imprenditore che lamentava arroganza piu' sopra ha avuto a che fare con i programmatori "sbagliati", di cui ho esperienza anch'io, specialmente in certe organizzazioni ben precise dove li ho visti ammassarsi assieme a una bella dose di arroganza. Una parte di questo atteggiamento, mi duole lamentarlo, viene dall'Universita', o meglio da un certo modo di concepire la stessa. Sono un ingegnere triennale, mi inchino di fronte alle competenze sicuramente piu' elevate dei quinquennali e alle "ordalie" che hanno sostenuto, ma tanto per fare degli esempi ho visto anche una Universita' tentare di insegnare cinque anni di disegno tecnico dell'ITIS a ragionieri programmatori o a ex liceali come me, in un corso semestrale. Col risultato, incontrovertibile e senza scampo, di impiccarli. Risultato: c'era e c'e' chi ancora segue i corsi col paraocchi ricercando unicamente il voro alto e, uscito da quelli, pretende di sapere un mestiere.Tanti auguri a chi ragiona cosi': io ho sempre dovuto tenere il piede in due scarpe seguendo le lezioni di giorno e smanettando per i fatti miei di notte e nei week-end, cioe' investendo in formazione personale raccattando la spazzatura altrui quando non stavo studiando. Oggi sono quelle notti passate facendo le ore piccole a darmi il pane, non le belle teorie o gli esami di termodinamica impilati uno sull'altro.Ancora una volta, a voi le conclusioni.
    • Anonimo scrive:
      Re: Io ho cambiato settore

      se troppo piccole non sono in grado di mantenere
      il giusto livello di competenza (perchè formare
      costa molto) Scusa, ma altrettanto sfogo:mirabolante nordest:12 anni di lavoro, 3 aziende trascorse: formazione 0.Anzi una volta che ho proposto 1 corso da 1000 euro mi è stato proposto di pagarmelo, e di prendere ferie per farlo, salvo poi al rientro di fare un incontro con i colleghi per spiegare cosa ho imparato...sempre nordest.Amici nel settore: piccola impresa formazione 0 su 7 persone.Grande azienda su 4 persone tutte hanno almeno 2 certificazioni, altri di più.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ciò che chiede DAVVERO il mondo del
    Sono anch'io informatico e quoto in pieno quello che sostieni. Le aziende pretendono grandi conoscenze, per poi pagarti 600 euro al mese (ho 26 anni e mi propongono di continuo questi contratti).Io sto ben pensando di mollare tutto, perchè se a 35 anni devo prendere 1400 euro, faccio l'operaio, prendo uguale,non faccio straordinari non pagati e quando ho finito ho finito, senza avere ogni giorno un problema nuovo da risolvere
  • Anonimo scrive:
    Re: Noi stiamo assumendo
    Sono laureato in ingegneria informatica e purtroppo le richieste delle aziende sono assurde.Ammesso poi di essere come loro ti vogliono, cmq non ti assumono perchè pretendi un contratto da più i 1000 euro mese.Se io devo studiare mattina e sera per arrivare al culmine della mia carriera, a prendere 1400 euro, allora vado piuttosto a fare l'operaio.Se le aziende cercano gente in gamba, che gli diano quello che gli spetta.
    • Anonimo scrive:
      Re: Noi stiamo assumendo
      In Italia?In Italia vale solo il cummenda che procura contratti di vendita, e il politico che può farti favori per appalti e operazioni immobiliari.Tutti gli altri sono bassa manovalanza. Devono esserlo, perché più è importante il loro settore per il business di un'azienda (vedi importanza dell'informatica oggi) più hanno potere ricattatorio.Allora devi togliergli importanza e quindi potere e trasformarli in qualcosa di superfluo o di basso valore, per poterli sfruttare.Cosa completamente inesistente all'estero.
      • Anonimo scrive:
        Re: Noi stiamo assumendo
        - Scritto da:
        In Italia?

        In Italia vale solo il cummenda che procura
        contratti di vendita, e il politico che può farti
        favori per appalti e operazioni
        immobiliari.

        Tutti gli altri sono bassa manovalanza.
        Devono esserlo, perché più è importante il loro
        settore per il business di un'azienda (vedi
        importanza dell'informatica oggi) più hanno
        potere
        ricattatorio.
        Allora devi togliergli importanza e quindi potere
        e trasformarli in qualcosa di superfluo o di
        basso valore, per poterli
        sfruttare.

        Cosa completamente inesistente all'estero.se ogni anno il fior fiore dei cervelli italiani emigra, un motivo ci sarà...io non mi reputo un cervellone, ma ho emigrato lo stesso. L'Italia mi manca enormemente, ma ci tornero' a vivere solo quando saro' in pensione
    • Anonimo scrive:
      Re: Noi stiamo assumendo
      Finalmente svelato l'arcano:i tecnici, i sys admin, gli sviluppatori son brocchi e dunque valgono una vita da schifo con uno stipendio con cui è difficile arrivare a fine mese: che studino nel loro tempo libero (dopo aver dato almeno 10 ore di lavoro più trasferimenti, per lo sviluppo dell'ennesimo prodotto di schifo italiano, magari che sò forse un gestionale, o un cms o un crm ) in fondo la notte non è fatta per dormire. Guardate come fanno all'estero gli indiani mica dormono.Scusate ma divago. A voi ora l'arcano:oltre mediocri tecnici, vi sono incapaci titolari d'azienda. Strano vero? io non ci credevo. Ho sempre confidato sulla lungimiranza e l'illumiunazione dei titolari d'azienda che per il fatto che sacrificano la loro vita per l'evoluzione civile della società. Solo un unico appunto:1400 netti chi li vede? In genere si entra nel settore con bei contratti di apprendimento di 6/700 euro.1400 netti in taluni casi li becca l'amministratore senior.Ultima curiosità:vista l'illuminazione aziendale diffusa, come mai tutta questa carenza di progetti innovativi in Italia?
    • Anonimo scrive:
      Re: Noi stiamo assumendo
      Domanda?Ma l'impiegato che assumi sa usare Office?Se si usi altri programmi per gestione magazzino o bolle varie??Ora fai tu...
    • Anonimo scrive:
      Re: Noi stiamo assumendo
      La logica è sbagliata in toto!Se un informatico lavora bene genera businness che qualcuno vende.E' inutile e dannosa la contrapposizine tutta italiana tra tecnici e commerciali!Poi, vorrei capire le macchine la benzina etc. a chi viene data... ad un consulente, ad uno che gira per clienti a fare prestazioni.Un informatico tipo un sysadmin o un DBA o uno sviluppatore mediamente non ha una macchina e non gli viene pagata la benzina per andare a lavoro.... magari si fosse in olanda!!!Cmq, a prescindere i conti che hai fatto sono sbagliati perchè a 1.400 euro netti al mese non arrivi neanche a 30.000 lordi (fonte CUD. Forse dai 1.600 netti in su)Ma proviamo fa fare uno sforzo... se un servizio funziona, è performante ed innovativo viene venduto e l'azienda incassa.Se uno sviluppatore nel tempo libero aumenta il suo bagaglio di conoscenza imparando nuove tecnologie, poi le userà per l'aziende a costo 0! (a questo punto mi chiedo chi è l'imprenditore. ehehehehe)Lavoro in questo settore da più di dieci anni e dalle promesse di "corsi" vari nelle varie aziende per cui ho lavorato non me ne hanno fatto fare neanche uno! Ero troppo preso a "lavorare" era impossibile staccarmi per un breve periodo.Basta con queste ipocrisie!Poi se uno è bravo lo si vede... e si vede anche il viscido in giacca e cravatta che vende fuffa!!! Ma il venditore di fumo ha strada perchè mediamente l'imprenditore è un emerito stupido che guarda l'apparenza e non la sostanza.Questo non è il paese di santi, navigatori... è quello di truffatori, arraffoni e furbetti!
      • Anonimo scrive:
        Re: Noi stiamo assumendo
        purtroppo...mi vedo costretto a concordare e sottoscrivere in toto la tua visione dei fatti.Sono nel settore da più di 10 anni, ho visto fior di incapaci che guadagnano botte di soldi incredibili e "imprenditori" che non capiscono, che non sono in grado di liberarsene o che non gli interessa liberarsene, ho visto persone capaci pagate 800/1000 euro al mese costrette a girare per 15000/25000 km all'anno con rimborsi vergognosi e sfruttate all'osso magari senza retribuire gli straordinari, che chi fa o capisce di questo lavoro sa che molte volte sono indispensabili se una persona è un professionista.Ho visto imprenditori trattare ottimi tecnici come incapaci o come persone con poca voglia di lavorare salvo poi sudare freddo nel momento in cui questi dicono ciao.P.S. per tutti, qualcuno può controbattere a questa affermazione?è vero o no che almeno l' 80% delle offerte che si vedono in giro sono a tempo determinato da 1 a 12 mesi con necessità immediata?Saluti a tuttiAndrea
        • Anonimo scrive:
          Re: Noi stiamo assumendo
          - Scritto da:
          Ho visto imprenditori trattare ottimi tecnici
          come incapaci o come persone con poca voglia di
          lavorare salvo poi sudare freddo nel momento in
          cui questi dicono
          ciao.Salve sono uno dei tecnici di cui parli.Il mio curriculum attuale e' :4 Posti di lavoro in 10 anniHo sempre scelto io di andarmene da queste aziende ( tranne l'ultima dove sto attualmente lavorando )Le mie vecchie 3 aziende....2 sono fallite nel giro di 2 mesi dopo aver detto loro ciao.1 si mantiene ancora in piedi ma deve ancora pagarmi tanti mesi di lavoro + tutto quello che ne consegue....Di queste aziendine, purtroppo, l'Italia e' piena e noto sempre piu' che in queste aziendine spesso e volentieri si trovano i VERI professionisti.- non mi firmo ma sono utente registrato-
        • Anonimo scrive:
          Re: Noi stiamo assumendo

          P.S. per tutti, qualcuno può controbattere a
          questa
          affermazione?
          è vero o no che almeno l' 80% delle offerte che
          si vedono in giro sono a tempo determinato da 1 a
          12 mesi con necessità
          immediata?
          Saluti a tutti
          Andreaconfermo, ho fatto giusto due gg fa un colloquio per un lavoro di tecnico informatico (+ assistenza clienti, + sbattimenti di viaggi etc etc etc)il tutto per:800 euro mese (cmq di sicuro non supero i 1000... così mi ha detto)lavoro precario (max 6 mesi + rinnovo :) )40 ore sett + inevitabili straordinari dovuti al tipo di lavorocmq, questi dati sono quelli che ho raccolto in piu aziende (colloqui e lavorato) salvo qualche piccola variazione sullo stipendio (ma no tanta) o sul tipo di contratto, il piu delle volte a progetto!se va avanti così non riuscirò ad avere un futuro, almeno economicamente parlando, e tutto quel che ne consegue (famiglia?... seeee figli? seeee.... pensione? seeeeee .... etc etc )
    • Anonimo scrive:
      Re: Noi stiamo assumendo
      Scusa , per curiosità , quanto dovrebbe prendere uno che lavora secondo te, cioè qual'è la tua stima ?Grazie
    • Anonimo scrive:
      Re: Noi stiamo assumendo
      Scusa , per curiosità , quanto dovrebbe prendere uno che lavora secondo te, cioè qual'è la tua stima ?Ti rifomulo la domanda perchè è necessaria la risposta per poter dibattere.Grazie
      • Anonimo scrive:
        Il problema è diverso
        - Scritto da:
        Scusa , per curiosità , quanto dovrebbe prendere
        uno che lavora secondo te, cioè qual'è la tua
        stima
        ?
        Ti rifomulo la domanda perchè è necessaria la
        risposta per poter
        dibattere.
        GrazieSono un altro, ma faccio lo stesso lavoro e condivido in parte lo sfogo di chi dice "Vai a fare l'operaio", secondo me il problema non è "quanto deve prendere" ma il fatto che da entrmbe le parti imprenditori/professionisti in molto dovrebbero, per manifesta incapacità, andare a fare gli operai.Se uno è in gamba alla fine lo stipendio dovrebbe adeguarsi al suo profilo, nella mia società è così, dopo aver investito anni su un dipendente non lo butto certo via alla prima occasione. Se non è così allora quelle aziende hanno fatto bene a chiudere.Spesso però questo è il paese del "non mi pagano abbastanza" e questo è un ragionamento sbagliato alla radice.(apple)
      • Anonimo scrive:
        Re: Noi stiamo assumendo
        - Scritto da:
        Scusa , per curiosità , quanto dovrebbe prendere
        uno che lavora secondo te, cioè qual'è la tua
        stima
        ?
        Ti rifomulo la domanda perchè è necessaria la
        risposta per poter
        dibattere.
        Graziecredo che qualsiasi professione debba partire al giorno doggi dai 1100 netti al mese a salireun tecnico informatco dovrebbe assestarsi sui 1200 netti mese per iniziareuna segretaria, 1100se ti assumono come apprendista, 950/1000 + aumento di stipendio a fine apprendistatoil lavoro a progetto lo eliminerei del tutto o almeno metterei maggiori controlli da parte dello stato al fine di aver ancora maggior sfruttamento del personale da parte delle ditte
      • Anonimo scrive:
        Stipendio e altro
        Purtroppo vi posso risondere solo ad una giornata di distanza ; ho chiesto qual' è la tua idea di stipendio perchè dici che 1400 euro al mese sono uno stipendio alto ;ti posso dire che è uno stipendio appena sufficiente a sopravvivere , a meno che non vogliamo credere alle baggianate delle statistiche ufficiali che non dicono che c'è stata una inflazione al 100 % nei primi due anni di passaggio all'euro.Però non dici quanto prendi tu; quanto prendi 1600 ? 1800 ? 2800 ? perchè se 1400 è alto tu al massimo puoi prendere 2800 euro ,sennò c'è già qualcosa che non va.Altro problema : entrambi vanno a fare gli operai ; a parte che non c'è nulla di male a fare gli operai e che anche loro hanno diritto ad uno stipendio dignitoso,non sufficiente, ma il problema è che in Italia ci sono tante scappatoie per i padroni (falso in bilancio ,evasione legalizzata e altro) , per i dipendenti no;sarò stato sfortunato, e come me un altro centinaio di colleghi ,quindi un centinaio di società,ma di imprenditori che investono in formazione , fanno crescere il dipendente e poi se lo tengono , non ne ho mai viste, quindi : benvenuto mosca bianca
    • Anonimo scrive:
      Re: Noi stiamo assumendo
      1400 netti sono 25350 lordi.Devi aggungere 10000 euro ?Comunque, tu quanto guadagni ?Giorni fa sentivo una negoziante che ,telefonando per protestare contro le nuove tasse, affermava che lei per meno di tremila euro puliti di guadagno al mese , non si alzava dal letto.Considerando che non mi sento di essere inferiore rispetto ad una bottegaia , anzi al limite superiore, dovrei chiederti almeno 3500 netti al mese.
    • Anonimo scrive:
      Re: Noi stiamo assumendo
      se non puoi permetterti una persona capace, almeno non fargli perdere tempo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Noi stiamo assumendo
      Sono in irlanda, ho lavorato per un breve periodo in un call center dove mi hanno dato 1600 netti al mese (e qui la vita costa molto meno che a roma o milano...) , ho poi lavorato per trend micro per un po passando a 2000 , dopo 4 mesi in italia sono tornato in irlanda a cork per lavorare per emc o netgear (chi verra prima) a ovviamente piu di 2000 netti .Faccio presente che a tutto questo ci sono caterbe di benefits e training ed viaggi a convections etc in bei posti ed alberghi TUTTO pagato.Questa è l' irlanda ...Questa invece è l' italoia dei miei 4 mesi fa:contratto a progetto 6 mesi con possibilità di rinnovo a mdica cifra 1.100 più rimborso spese , chiaramente non nella mia città ma al nord italia (io sono del sud ).Poichè mi sono rotto le scatole di tutto questo rimarrò qui dove sono (in irlanda) finchè non sarà il caso di tornare.Chiunque volesse più informazioni può contattarmi via msn : accton35@hotmail.comse volete cambiare area , imparare qualcosa in più e guadagnare in maniere decente contattatemi vi darà tutte le informazioni su come cercare lavoro qua e sulla parte tasse etc.Buona fortuna a tutti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Noi stiamo assumendo
        Sì, vabbè, un altro esaltato che dice di scrivere dall'estero. Tu in Irlanda al massimo ci sarai andato in gita visto quello che affermi. In un call-center ti danno 1600euro/mese ? Ma poi.. dici di aver lavorato per Trend Micro, Netgear... e ti hanno sempre licenziato ? O vuoi dirci che i contratti sarebbero a progetto pure lì e scadevano tutti ? Ehhh! Netgear poi i call-center li aveva spostati in India negli anni passati e solo ora stanno rilocalizzando per le lamentele dei clienti.. Poi affermi che lì la vita costa meno che a Roma e Milano ? Ma che stai dicendo ? Ma li hai mai visti i prezzi in sterline ? L' UK è carissima, la sterlina costa il 40% in più dell'euro. - Scritto da:
        Sono in irlanda, ho lavorato per un breve periodo
        in un call center dove mi hanno dato 1600 netti
        al mese (e qui la vita costa molto meno che a
        roma o milano...) , ho poi lavorato per trend
        micro per un po passando a 2000 , dopo 4 mesi in
        italia sono tornato in irlanda a cork per
        lavorare per emc o netgear (chi verra prima) a
        ovviamente piu di 2000 netti
        .
        Faccio presente che a tutto questo ci sono
        caterbe di benefits e training ed viaggi a
        convections etc in bei posti ed alberghi TUTTO
        pagato.

        Questa è l' irlanda ...
        Questa invece è l' italoia dei miei 4 mesi fa:

        contratto a progetto 6 mesi con possibilità di
        rinnovo a mdica cifra 1.100 più rimborso spese ,
        chiaramente non nella mia città ma al nord italia
        (io sono del sud
        ).

        Poichè mi sono rotto le scatole di tutto questo
        rimarrò qui dove sono (in irlanda) finchè non
        sarà il caso di
        tornare.

        Chiunque volesse più informazioni può contattarmi
        via msn :
        accton35@hotmail.com

        se volete cambiare area , imparare qualcosa in
        più e guadagnare in maniere decente contattatemi
        vi darà tutte le informazioni su come cercare
        lavoro qua e sulla parte tasse
        etc.

        Buona fortuna a tutti.
        • Anonimo scrive:
          Re: Noi stiamo assumendo
          Visto che sei capace solo di sputare sentenze... in irlanda pagano in euro e si usa l'euro. Cork è in irlanda... non in UK. Somaro!
          • Anonimo scrive:
            Re: Noi stiamo assumendo
            - Scritto da:
            Visto che sei capace solo di sputare sentenze...
            in irlanda pagano in euro e si usa l'euro. Cork è
            in irlanda... non in UK.
            Somaro!http://www.iol.ie/~discover/fx.htm--Irish MoneyThe currency in the Republic of Ireland is the Euro (ISO currency code EUR). There are 7 euro notes. In different colours and sizes they are denominated in 500, 200, 100, 50, 20, 10 and 5 euros. The notes are uniform throughout the euro area; unlike coins, they have no national side. The designs are symbolic for Europe's architectural heritage. They do not represent any existing monuments.--Northern IrelandThe currency of Northern Ireland is the pound Sterling (currency code GBP).Sterling banknotes are issued in GBP 5, GBP 10, GBP 20 and GBP 50 denominations Coins are issued in the following denominations: 100p, 50p, 20p, 10p, 5p, 2p and 1p. It is important to have a supply of the correct local currency for the jurisdiction you are visiting. ATMs which accept any Visa, Plus, Cirrus, MasterCard, Eurocard, or Eurocheque card are available 24 hours/day at Dublin, Cork and Shannon Airports. These dispense Euro, Sterling and other currencies. Click on the airport of your choice for information on airport banking hours and other airport related information. Your own currency can be changed into Euro or Sterling at the airport bank when you arrive. Rates will usually be better than if one bought Irish currency outside the country. In addition to banks, money can be changed at most Post Offices, Tourist Offices, and hotels. -------
    • Anonimo scrive:
      Nessuno mi leggerà più oramai ma...
      ... sono l'autore del post, l'imprenditore che mandava a fare l'operaio. Vorrei fare alcune puntualizzazioni:ci sono troppi incopetenti non nella mia azienda ma nelle altre che svendono ma tu devi confrontarti con il mercato! Se hai persone brave è difficile venderle al giusto valore con il mercato in queste condizioni.I miei dipendenti bravi prendono ben più di 1400 EUR, tutti fanno formazione (segretarie comprese) sia in casa che fuori ma i più appassionati anche in modo autonomo, tutti ricevono i rimborsi spese e i rimborsi sull'auto secondo la tariffa ACI. Inoltre, a parte i neo assunti che sono assunti con contratti di formazione, sono tutti in regola con contratti a tempo determinato.I conti sulla struttura non erano riferiti solo alla segretaria e al venditore ma anche ad affitti, macchine e tutti gli altri servizi e beni strumentali necessari (compresi i computer molto potenti, il software originale - incredibile ma vero - e il telefonino aziendale). Dopo 20 anni di attività siamo ancora qui e quindi penso che noi si sappia fare il nostro lavoro.Infine su 20-30 colloqui solo uno dei candidati si salva! Ai molti di voi dico: umiltà! E questo quello che vi manca! Non avete voglia di imparare perchè convinti di sapere tutto (ma è la laurea di oggi che vi fa questo effetto? ai miei tempi non si era così!) e non avete voglia di fare gavetta! Quindi ribadisco: andate a fare gli operai! Ma non lamentatevi se vi sbattono fuori entro poche settimane!
      • Anonimo scrive:
        Re: penso che noi si sappia fare
        "penso che noi si sappia fare"Ecco: un pese in mano a una banda di ignoranti che non sanno neanche scrivere due righe in italiano. Con il favore della lira, venti anni fa, hanno sputato per terra e si sono fatti i soldi. Da saldatori sono diventati tutti dei Briatore con il SUV e il panfiletto. Ora passano il tempo a pontificare invece di prendere almeno la licenza elementare.
        • Anonimo scrive:
          Re: penso che noi si sappia fare
          - Scritto da:
          "penso che noi si sappia fare"

          Ecco: un pese in mano a una banda di ignoranti
          che non sanno neanche scrivere due righe in
          italiano. Con il favore della lira, venti anni
          fa, hanno sputato per terra e si sono fatti i
          soldi. Da saldatori sono diventati tutti dei
          Briatore con il SUV e il panfiletto. Ora passano
          il tempo a pontificare invece di prendere almeno
          la licenza
          elementare.A parte che hai scritto "pese" mi dici dove sta l'errore in una forma colloquiale di questo tipo?Perchè, ti ricordo, questo non è un romanzo ma una chiaccherata.
      • Anonimo scrive:
        Re: Nessuno mi leggerà più oramai ma...

        Infine su 20-30 colloqui solo uno dei candidati
        si salva!Sei fortunato, io a Roma ho un rapporto di 1 a 100 nei colloqui e putroppo non scherzo.Per me i costi del personale partono dallo spreco di tempo nel cercare qualcuno valido...(apple)
    • Akiro scrive:
      Re: Noi stiamo assumendo

      Concludo dicendo che quelli veramente bravi
      prendono più di 1400! Ma sono pochi, molto
      pochi!e tu quanto prendi?direi troppo, prendete sempre troppo.
  • The_GEZ scrive:
    Re: Noi stiamo assumendo
    Ciao Anonimo !
    Siamo un'azienda leader nel settore dei cablaggi[...]
    - Particolari capacità analitiche.
    - Mentalità innovativa, curiosa e aperta a nuove
    sfide
    tecniche.Esattamente quello che ho pensato quando ho letto l' articolo ... :(
  • TheLoneGunman scrive:
    Quanta discriminazione! Viva il Vatical!
    - Scritto da:
    - Conoscenza dei linguaggi A, A+, A++, A#, B+,
    B++, B#,C,C+,C++,C#, asp,bosp, splash, zimp,
    zamp, piton, biscion, cazzon, nerchiolon,
    culatton+, culatton++, asx, basx, max, abap,
    bbip, pot pot, php 4568.002
    beta,Vergogna, snobbate il linguaggio più importante di tutti: il Vatical!http://www.roesler-ac.de/wolfram/hello.htm#Vaticalquesto si che è un linguaggio coi controco**ioni.
  • Ottav(i)o Nano scrive:
    Vox Populi Vox Dei, ovvero...
    ...nei commenti la verità della situazione.Da una parte Alberto Tripi (sarà mica il negrier..ehm l'imprenditore dei Call Center?) che spara le solite amenità da venditore alla VirgilioDeGiovanniGiorgioMendellaVannaMarchi... Dall'altra, nei commenti, la verità di quelli che l'informatica LA FANNO tutti i giorni.L'unica spiegazione è che questo rapporto lo vendano...'Sti Thread so' 'n tajo, rega'...
    • picchiatello scrive:
      Re: Vox Populi Vox Dei, ovvero...
      - Scritto da: Ottav(i)o Nano
      ...nei commenti la verità della situazione.
      Da una parte Alberto Tripi (sarà mica il
      negrier..ehm l'imprenditore dei Call Center?) che
      spara le solite amenità da venditore alla
      VirgilioDeGiovanniGiorgioMendellaVannaMarchi...

      Dall'altra, nei commenti, la verità di quelli che
      l'informatica LA FANNO tutti i
      giorni.

      L'unica spiegazione è che questo rapporto lo
      vendano...

      'Sti Thread so' 'n tajo, rega'...io farei pagare una penale per ogni contratto fasullo che hanno venduto di telecom, tele2 enel wind dei call-center......
  • TADsince1995 scrive:
    Re: Noi stiamo assumendo
    Rotfl... Un commento dolce-amaro che però esprime la realtà delle cose...TAD
  • Anonimo scrive:
    Nel mio ufficio cercano culattacchioni
    Di quelli c'è sempre una gran richiesta.
  • Anonimo scrive:
    Astroturfer ICT skills e altre amenità
    In Italia non si muove un cazzoi servizi ICT sono tutti subappalti di grandi aziende straniere tipo accenture ibm e i satelliti telecomvi lascio immaginare le competenze principaliservono degli yes man in giacca e cravattapronti a rivendere i costosissimi prodotti informativi scrivere un programma di solito significa fare qualche correzione ai file .xml di un pacchetto j2ee gia confezionato dalla casa madre.
    • Anonimo scrive:
      Re: Astroturfer ICT skills e altre ameni
      - Scritto da:
      In Italia non si muove un cazzo
      i servizi ICT sono tutti subappalti di grandi
      aziende straniere tipo accenture ibm e i
      satelliti
      telecom
      vi lascio immaginare le competenze principali
      servono degli yes man in giacca e cravatta
      pronti a rivendere i costosissimi prodotti
      informativi scrivere un programma di solito
      significa fare qualche correzione ai file .xml di
      un pacchetto j2ee gia confezionato dalla casa
      madre.E' tutto vero te lo dice uno che lavora in subappalto dell appalto in una grande società..servono i tipi incravattati quelli di CSI li chiamiamo noi che vengono e neanche te salutano notte a tutti
  • Anonimo scrive:
    non diciamo fesserie
    uno di questi giorni finiro' per incazzarmi sul serio!
    • Anonimo scrive:
      Re: non diciamo fesserie
      - Scritto da:
      uno di questi giorni finiro' per incazzarmi sul
      serio!e cosa accadrà?ma soprattutto a cosa ti riferisci?
      • Anonimo scrive:
        Re: non diciamo fesserie
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        uno di questi giorni finiro' per incazzarmi sul

        serio!

        e cosa accadrà?sei den harrow vero?
  • Davz scrive:
    Puntualizzazione per la redazione e info

    Secondo Alberto Tripi, presidente di Federcomin, [...] "La domanda nuova - spiega - è infatti una domanda di competenze, di creatività e di skills."La prossima volta che lo vediate, dite al signor Alberto Tripi di elaborare, per cortesia, frasi in italiano e non in italiano inframezzato da inglese, a meno che non sia necessario.. che tanto "skills" non è più bello di "capacità" o "abilità".Grazie.Aggiornamento: Avevo dimenticato il "per cortesia",sbagliato il congiuntivo ed usato un linguaggio stile TimTribu che ho corretto, chiedo scusa; per il resto mi sembra tutto in ordine!Aggiornamento 2: Forse non è considerato un post relativo al contesto. A questo proposito, se qualcuno è interessato, aggiungo il link della sintesi del rapportohttp://www.federcomin.it/Sviluppo/Produzio.nsf/(FedercominTuttiStudi)/982CB1AF1B755318C125720B006141DF?opendocumentA mio parere le figure professionali ricercate (fra cui quelle citate nell'articolo di PI) sono sempre tante belle parole ma poca sostanza: ruoli di cui non si capiscono le funzioni (o che si accavallano con altri, o che portano a malintesi e fraintendimenti sulle responsabilità etc), ruoli che vengono richiesti a giovani ma che devono essere apprese necessariamente in esperienze lavorative (non venitemi a dire che in corsi universitari viene sviluppate le competenze di un, che so, "Demand Manager"). Al termine del rapporto (non cito perchè ho paura della legge sul diritto d'autore, diritti di ripubblicazione etc :p.. anzi si vah, ecco l'estratto: Alle figure professionali sarà quindi sempre più richiesto:- un allargamento delle competenze;- la creazione di nuove competenze, da aggiungere a quelle già acquisite;- la crescita continua lungo la curva dello sviluppo delle competenze in funzione del contesto tec-nologico.La formazione continua degli addetti interni alle aziende rivestirà quindi sempre maggiore importanza e si focalizzerà in particolare su:- formazione tecnica (conoscenze tecnologiche di base);- formazione su soft skill (lingue, marketing);- formazione di tipo business e settoriale. Che detto così è giusto, dopotutto professioni come quelle legate all'ICT sono legate ad un aggiornamento costante delle proprie competenze: in sostanza però tutto ciò si trasforma in quello che viene ribadito nel forum da molta gente, ovvero che le competenza principale richiesta da molte aziende è "sapere tutto". Per il resto non mi sembra di avere offeso la dignità di nessuno, non ho criticato come è stato scritto il post (che cita) ma l'uso smodato dell'inglese anche dove non serve e non hon ho corretto l'ortografia di nesssuno...mi sembra tutto a posto (e due)!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 ottobre 2006 14.00-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: Puntualizzazione per la redazione
      - Scritto da: Davz

      Secondo Alberto Tripi, presidente di Federcomin,
      [...] "La domanda nuova - spiega - è infatti una
      domanda di competenze, di creatività e di
      skills."

      La prossima volta che lo vedete, dite al signor
      Alberto Tripi di elaborare frasi in italiano e
      non in italiano inframezzato da inglese, a meno
      che non sia necessario.. che tanto "skills" non
      fa più fico di "capacità" o
      "abilità".Grazie.non fare il tamarr, se non sei skilled dill e bast':-D
      • Anonimo scrive:
        Re: Puntualizzazione per la redazione
        - Scritto da:

        - Scritto da: Davz


        Secondo Alberto Tripi, presidente di
        Federcomin,

        [...] "La domanda nuova - spiega - è infatti una

        domanda di competenze, di creatività e di

        skills."



        La prossima volta che lo vedete, dite al signor

        Alberto Tripi di elaborare frasi in italiano e

        non in italiano inframezzato da inglese, a meno

        che non sia necessario.. che tanto "skills" non

        fa più fico di "capacità" o

        "abilità".Grazie.

        non fare il tamarr, se non sei skilled dill e
        bast'

        :-DIo non so skill, ma sè un pò sCUll, t' abbast?
      • Davz scrive:
        Re: Puntualizzazione per la redazione
        ai consideres de fleg of iunaited steits nosonli...http://video.google.it/videoplay?docid=5111771630932812908&q=berlusconi+inglese...va beh dai, almeno ci aveva provato, bisogna dargliene atto.fra l'altro mi piacerebbe sapere in che cosa consistono queste professionalità elevate, la sintesi del rapporto non è ancora visibile online. Forse cose del tipo (collegare con AND, non con OR):1) Neolaureato max 24 anni per contratto formazione2)esperto java,servlets,multipiattaforma,samba,xml, basi di dati,wwf e greenpeace3)solide basi di amministrazione reti e conoscenza di tutti i linguaggi e sistemi operativi ad oggi conosciuti4)conoscenza di tutto lo scibile contenuto nei volumi da A a Y della sezione "Computer science IT etc." della biblioteca centrale di New York 5)Gradita la conoscenza, almeno basilare, dei volumi che iniziano per Z6) Sarà presa in cosiderazione anche una eventuale conoscenza del pacchetto office, e della procedura di formattazione disco7) Attitudine al lavoro di squadra (e consapevolezza che non ci sarà mai un cane ad aiutarti e dovrai arrangiarti tu).Sono curioso di sapere queste professionalità che vengono ricercate..non vedo l'ora che mettano fuori il rapporto :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Puntualizzazione per la redazione e
      - Scritto da: Davz
      in italiano e non in italiano inframezzato da
      inglese, a meno che non sia necessario.. che
      tanto "skills" non è più bello di "capacità" o
      "abilità".Grazie.Beh, ma "skill" non indica solo "capacità" o "abilità", ma anche "conoscenza" ed "esperienza".E' una di quelle parole-contenitore.k1
  • Anonimo scrive:
    partite iva a go go
    ma quale ict in italia le uniche aziende IT sono i professionisti che devono aprire una lercia dipartita iva per lavorare.
    • Anonimo scrive:
      Re: partite iva a go go
      - Scritto da:
      ma quale ict in italia le uniche aziende IT sono
      i professionisti che devono aprire una lercia
      dipartita iva per
      lavorare.Che più LERCIA non si può.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: partite iva a go go
      "A proliferare - spiega Federcomin - sono, in particolare, le ditte individuali"ovvero: ridimensiono ed i lavoratori in esubero li riprendo a partita iva"A trainare le assunzioni nell'ICT sono le cosiddette microimprese, quelle sotto i 10 addetti"ovvero: invece di assumere 10 addetti, creo una microimpresa dove assumo i 10 addetti, così poi è più facile "ridimensionare""dichiarata dalle imprese di settore come la più diffusa, 53,2 per cento del totale, sia quello a tempo indeterminato, quello cioè che fornisce le migliori garanzie al lavoratore"omissis: tranne quando si tratta di microimprese."Uno dei problemi che ancora si avvertono in tutto il settore è però il reperimento di professionalità elevate"ovvero: non si trovano sul mercato professionisti senior con x anni di esperienza su as400 java cobol .net windows unix vms ecc. ecc. che si accontenti di quello che offro ed abbiano meno di 29 anni che devo fare il contratto di appredistato cribbioe potrei continuare ma domani ho da lavorare, che ho ancora un giorno e mezzo di commessa e l'ufficio acquisti non ha ancora inviato il rinnovo...
    • Anonimo scrive:
      E pure evasori...
      Non solo siamo lerci, ma pure evasori a prescindere!
    • Donald111 scrive:
      Re: partite iva a go go
      - Scritto da:
      ma quale ict in italia le uniche aziende IT sono
      i professionisti che devono aprire una lercia
      dipartita iva per
      lavorare.Ma porc'...Ma allora siamo in tanti!Bene. Ma perchè non ci si mette per caxxi nostri, tutti insieme?Si fa una società, solo quelli che sono stati costretti a lavoare aprendo una partita IVA.Una bella società, aperta a tutti quelli che mettono su una partita IVA.Si stroncano, così, tutte le ditte che marciano sulle nostre spalle, si mandano a casa i mangiatori a ufo e forse... tra un bel po' di anni... si inizia a pagare volentieri, non solo le tasse, anche gli anticipi sulle tasse!!!Lo vedi che impennata nell'ICT!E poi voglio vedere chi dice: CRIBBIO!
      • Anonimo scrive:
        Re: partite iva a go go

        Ma porc'...
        Ma allora siamo in tanti!

        Bene. Ma perchè non ci si mette per caxxi nostri,
        tutti
        insieme?
        Si fa una società, solo quelli che sono stati
        costretti a lavoare aprendo una partita
        IVA.
        Una bella società, aperta a tutti quelli che
        mettono su una partita
        IVA.
        Si stroncano, così, tutte le ditte che marciano
        sulle nostre spalle, si mandano a casa i
        mangiatori a ufo e forse... tra un bel po' di
        anni... si inizia a pagare volentieri, non solo
        le tasse, anche gli anticipi sulle
        tasse!!!
        Lo vedi che impennata nell'ICT!
        E poi voglio vedere chi dice: CRIBBIO!Ok!!! Però,scusa,chi è che paga le mazzette per farci dare i lavori.....???
  • Anonimo scrive:
    Nuovi sparagestionaliVB!!
    E anche java e .net... che bello!! Proprio quello che in Italia chiamano ITC avanzato.. :p :D
    • Anonimo scrive:
      e che ti vuoi inventare
      - Scritto da:
      E anche java e .net... che bello!! Proprio quello
      che in Italia chiamano ITC avanzato.. :p
      :Dè l'ict che vende.alla fine anche all'estero questo si fa quasi sempre.La differenza e che loro hanno un mercato di prodotti tecnologici come applicazioni per l'ingegneria, videogiochi e simili.Da quando lavoro che sia in C, che sia in Vb, che sia in C#, che sia in java, da linux a windows a palmare a web si fanno programmi che accedono a DB per gestire quello che serve (anagrafe, banche, conti correnti). La differenza è che alcuni sono più semplice, altri più complessitutto qui firmato: uno che voleva fare videogiochi
      • TADsince1995 scrive:
        Re: e che ti vuoi inventare

        firmato: uno che voleva fare videogiochiCome ti capisco... Anche io avevo nel cassetto di fare videogiochi, ma purtroppo in Italia non c'è praticamente speranza... Il mio lavoro mi piace, per carità, almeno non faccio lo sparagestionaliVB, però è la programmazione grafica che mi è sempre rimasta nel cuore dai tempi della demoscene amiga...TAD
        • Anonimo scrive:
          Re: e che ti vuoi inventare
          - Scritto da: TADsince1995


          firmato: uno che voleva fare videogiochi

          Come ti capisco... Anche io avevo nel cassetto di
          fare videogiochi, ma purtroppo in Italia non c'è
          praticamente speranza... Il mio lavoro mi piace,
          per carità, almeno non faccio lo
          sparagestionaliVB, però è la programmazione
          grafica che mi è sempre rimasta nel cuore dai
          tempi della demoscene
          amiga...

          TADdio l'amiga!! che figata! (amiga)
        • Anonimo scrive:
          Re: e che ti vuoi inventare
          - Scritto da: TADsince1995


          firmato: uno che voleva fare videogiochi

          Come ti capisco... Anche io avevo nel cassetto di
          fare videogiochi, ma purtroppo in Italia non c'è
          praticamente speranza... Il mio lavoro mi piace,
          per carità, almeno non faccio lo
          sparagestionaliVB, però è la programmazione
          grafica che mi è sempre rimasta nel cuore dai
          tempi della demoscene
          amiga...

          TADio ho tentato, c'è l'avevo quasi fatta ma non mi sono state date le condizioni per farlo (qui mi fermo, non vorrei che qualcuno capisse chi sono).Attualmente mi sto rompendo le scatole.Per lo sparagestioneVB (non ne ho mai fatti in vita mia) non è che sia importante il linguaggio. Se con C++ fai una agendina che va su access e con VB.Net fai una applicazione bancaria non è che il programmatore C++ è più bravo di quello VB. Comunque preferisco C++ e C# oltre alle amate DirectX
          • TADsince1995 scrive:
            Re: e che ti vuoi inventare

            io ho tentato, c'è l'avevo quasi fatta ma non mi
            sono state date le condizioni per farlo (qui mi
            fermo, non vorrei che qualcuno capisse chi
            sono).
            Attualmente mi sto rompendo le scatole.
            Per lo sparagestioneVB (non ne ho mai fatti in
            vita mia) non è che sia importante il linguaggio.Sì è vero, però il VB l'ho sempre considerato particolarmente dannoso.
            Se con C++ fai una agendina che va su access e
            con VB.Net fai una applicazione bancaria non è
            che il programmatore C++ è più bravo di quello
            VB.No, ma almeno conosce un linguaggio di programmazione vero e, si spera, anche i principi della programmazione a oggetti.
            Comunque preferisco C++ e C# oltre alle amate
            DirectXSono d'accordissimo. DirectX è l'unica cosa veramente valida fatta da MS.TAD
          • Anonimo scrive:
            Re: e che ti vuoi inventare

            Sono d'accordissimo. DirectX è l'unica cosa
            veramente valida fatta da
            MS.

            TADil problema dei programmatori VB è che vedono meno la programmazione ad oggetti. La cosa che comunque schifo è la totale assenza di programmazione OO, le classi le usano solo per infilare metodi, quando gli spieghi che se fai una classe con il DB puoi farla ereditare ad altre classi la gente ti guarda stralunato (parlo di chi è alle prime armi). Poi continuano a mischiare interfaccia con codice, proprio non gli entra in testa di separare le cose, di fare classi, funzioni. Tutto nei form e nelle classi associate agli aspx.DirectX, Visual Studio, C# sono ottimi prodotti ma bisogna saperli usare se no tanto vale il blocco note
          • TADsince1995 scrive:
            Re: e che ti vuoi inventare

            il problema dei programmatori VB è che vedono
            meno la programmazione ad oggetti. La cosa che
            comunque schifo è la totale assenza di
            programmazione OO, le classi le usano solo per
            infilare metodi, quando gli spieghi che se fai
            una classe con il DB puoi farla ereditare ad
            altre classi la gente ti guarda stralunato (parlo
            di chi è alle prime armi). Poi continuano a
            mischiare interfaccia con codice, proprio non gli
            entra in testa di separare le cose, di fare
            classi, funzioni. Tutto nei form e nelle classi
            associate agli
            aspx.Esattamente. E ripropongo un aneddoto che mi è capitato l'anno scorso e che calza a pennello con quello che vogliamo dire. Stavo facendo lezioni di Java a un gruppetto di programmatori VB di vecchia data, il loro intento era imparare a fare gestionali multipiattaforma, in quanto finalmente si stavano avvicinando al mondo linux con grande interesse. Le prime lezioni sembrava di parlare col muro, dopo qualche lezione hanno iniziato a spingermi a dirgli come si fanno le form e i pulsanti con Java, io cercavo di far capire loro che prima era meglio aver chiaro i concetti di gerarchia di oggetti, ereditarietà, information hiding ecc... Appena iniziato a parlare seriamente del concetto di classe hanno iniziato a guardarmi come fossi un pazzo furioso che parlava in una lingua ancestrale. Arrivati finalmente alle interfacce grafiche con swing, appena hanno visto i primi esempi si sono dileguati con una scusa.TAD
          • Anonimo scrive:
            Re: e che ti vuoi inventare
            tipico. E' capitato anche a me. Io ho visto cose allucinanti. Ho visto una applicazione fatta da tanti form pieni di codice replicato e come connessione un unico modulo bas lungo 30000 righe dove ogni entità non aveva struct ma tanti array di tipi primitivi (che so, arrayPosizioneX, arrayPosizioneY, contatore entità).Per fortuna nelle aziende dove sto c'è gente un attimino più sana di mente che hanno capito che spendere qualche giorno a fare una buona progettazione migliora le cose- Scritto da: TADsince1995

            il problema dei programmatori VB è che vedono

            meno la programmazione ad oggetti. La cosa che

            comunque schifo è la totale assenza di

            programmazione OO, le classi le usano solo per

            infilare metodi, quando gli spieghi che se fai

            una classe con il DB puoi farla ereditare ad

            altre classi la gente ti guarda stralunato
            (parlo

            di chi è alle prime armi). Poi continuano a

            mischiare interfaccia con codice, proprio non
            gli

            entra in testa di separare le cose, di fare

            classi, funzioni. Tutto nei form e nelle classi

            associate agli

            aspx.

            Esattamente. E ripropongo un aneddoto che mi è
            capitato l'anno scorso e che calza a pennello con
            quello che vogliamo dire. Stavo facendo lezioni
            di Java a un gruppetto di programmatori VB di
            vecchia data, il loro intento era imparare a fare
            gestionali multipiattaforma, in quanto finalmente
            si stavano avvicinando al mondo linux con grande
            interesse.

            Le prime lezioni sembrava di parlare col muro,
            dopo qualche lezione hanno iniziato a spingermi a
            dirgli come si fanno le form e i pulsanti con
            Java, io cercavo di far capire loro che prima era
            meglio aver chiaro i concetti di gerarchia di
            oggetti, ereditarietà, information hiding ecc...
            Appena iniziato a parlare seriamente del concetto
            di classe hanno iniziato a guardarmi come fossi
            un pazzo furioso che parlava in una lingua
            ancestrale.


            Arrivati finalmente alle interfacce grafiche con
            swing, appena hanno visto i primi esempi si sono
            dileguati con una
            scusa.

            TAD
          • Anonimo scrive:
            Re: e che ti vuoi inventare

            Esattamente. E ripropongo un aneddoto che mi è
            capitato l'anno scorso e che calza a pennello con
            quello che vogliamo dire. Stavo facendo lezioni
            di Java a un gruppetto di programmatori VB di
            vecchia data, il loro intento era imparare a fare
            gestionali multipiattaforma, in quanto finalmente
            si stavano avvicinando al mondo linux con grande
            interesse.

            Le prime lezioni sembrava di parlare col muro,
            dopo qualche lezione hanno iniziato a spingermi a
            dirgli come si fanno le form e i pulsanti con
            Java, io cercavo di far capire loro che prima era
            meglio aver chiaro i concetti di gerarchia di
            oggetti, ereditarietà, information hiding ecc...
            Appena iniziato a parlare seriamente del concetto
            di classe hanno iniziato a guardarmi come fossi
            un pazzo furioso che parlava in una lingua
            ancestrale.


            Arrivati finalmente alle interfacce grafiche con
            swing, appena hanno visto i primi esempi si sono
            dileguati con una
            scusa.

            TADtipico. E' capitato anche a me. Io ho visto cose allucinanti. Ho visto una applicazione fatta da tanti form pieni di codice replicato e come connessione un unico modulo bas lungo 30000 righe dove ogni entità non aveva struct ma tanti array di tipi primitivi (che so, arrayPosizioneX, arrayPosizioneY, contatore entità).Per fortuna nelle aziende dove sto c'è gente un attimino più sana di mente che hanno capito che spendere qualche giorno a fare una buona progettazione migliora le cose
          • Donald111 scrive:
            Re: e che ti vuoi inventare
            - Scritto da: TADsince1995

            il problema dei programmatori VB è che vedono

            meno la programmazione ad oggetti. La cosa che

            comunque schifo è la totale assenza di

            programmazione OO, le classi le usano solo per

            infilare metodi, quando gli spieghi che se fai

            una classe con il DB puoi farla ereditare ad

            altre classi la gente ti guarda stralunato
            (parlo

            di chi è alle prime armi). Poi continuano a

            mischiare interfaccia con codice, proprio non
            gli

            entra in testa di separare le cose, di fare

            classi, funzioni. Tutto nei form e nelle classi

            associate agli

            aspx.

            Esattamente. E ripropongo un aneddoto che mi è
            capitato l'anno scorso e che calza a pennello con
            quello che vogliamo dire. Stavo facendo lezioni
            di Java a un gruppetto di programmatori VB di
            vecchia data, il loro intento era imparare a fare
            gestionali multipiattaforma, in quanto finalmente
            si stavano avvicinando al mondo linux con grande
            interesse.

            Le prime lezioni sembrava di parlare col muro,
            dopo qualche lezione hanno iniziato a spingermi a
            dirgli come si fanno le form e i pulsanti con
            Java, io cercavo di far capire loro che prima era
            meglio aver chiaro i concetti di gerarchia di
            oggetti, ereditarietà, information hiding ecc...
            Appena iniziato a parlare seriamente del concetto
            di classe hanno iniziato a guardarmi come fossi
            un pazzo furioso che parlava in una lingua
            ancestrale.


            Arrivati finalmente alle interfacce grafiche con
            swing, appena hanno visto i primi esempi si sono
            dileguati con una
            scusa.

            TADMah... non so perchè tanto odio per VB. Ma soprattutto non capisco che tipo di gente abbiate mai incontrato.Programmo in VB da quando c'era il 4.0 e tutte codeste "disgrazie", a dir la verità, no le ho mai incontrate.Se poi uno impara a eliminare tutte le librerie inutili che ti ci infila Billone per compilare un programma, ti viene anche leggero e bellino senza doversi girare troppo gli zibidei.Ah... quando ho dovuto impararmi a programmare in C++ o Java non ho riscontrato il minimo problema che hai elencato te per i tuoi "alunni tardoni".Forse forse mi è rimasto più ostico (beh, via, più noioso) il COBOL o il PL/SQL.Chissà, forse perchè alla fine non ho avuto bisogno e non mi hanno propinato un pessimo insegnante.
          • Anonimo scrive:
            Re: e che ti vuoi inventare

            Mah... non so perchè tanto odio per VB. Ma
            soprattutto non capisco che tipo di gente abbiate
            mai
            incontrato.
            Programmo in VB da quando c'era il 4.0 e tutte
            codeste "disgrazie", a dir la verità, no le ho
            mai
            incontrate.
            Se poi uno impara a eliminare tutte le librerie
            inutili che ti ci infila Billone per compilare un
            programma, ti viene anche leggero e bellino senza
            doversi girare troppo gli
            zibidei.

            Ah... quando ho dovuto impararmi a programmare in
            C++ o Java non ho riscontrato il minimo problema
            che hai elencato te per i tuoi "alunni
            tardoni".
            Forse forse mi è rimasto più ostico (beh, via,
            più noioso) il COBOL o il
            PL/SQL.
            Chissà, forse perchè alla fine non ho avuto
            bisogno e non mi hanno propinato un pessimo
            insegnante.non te la prendere.Sebbene preferisca di gran lunga altri linguaggi il VB6 se ben usato è veloce ed efficace. Il linguaggio non sempre è importante per fare un buon lavoro.E' pur vero che il VB6 è molto limitato per classi e funzionalità (serializzazioni di classi, applicazioni web, etc).Se sei ordinato e scrivi applicazioni separando interfaccia da logica, evitando ripetizioni e tenendo l'applicazione facilmente gestibile allora non ti si può dire nulla. Se invece butti il codice nei pulsanti ed hai form pieni di variabili forse è bene che rivedi il tuo stile.
          • TADsince1995 scrive:
            Re: e che ti vuoi inventare

            Ah... quando ho dovuto impararmi a programmare in
            C++ o Java non ho riscontrato il minimo problema
            che hai elencato te per i tuoi "alunni
            tardoni".Perchè evidentemente sei un buon programmatore e in quanto tale non hai problemi a passare da un linguaggio all'altro. Io sono passato dall'assembler al Java! Molta gente che ha iniziato e usato solo il VB è in difficoltà a passare ad altri linguaggi per gli stessi motivi per cui gente che ha usato solo Windows entra in crisi anche se gli cambi semplicemente il tema delle finestrelle.
            Forse forse mi è rimasto più ostico (beh, via,
            più noioso) il COBOL o il
            PL/SQL.
            Chissà, forse perchè alla fine non ho avuto
            bisogno e non mi hanno propinato un pessimo
            insegnante.Sarò anche un pessimo insegnante, ma in 3 anni che vengo continuamente ingaggiato da una importante scuola privata della mia città per insegnare Java, ho insegnato con successo a dozzine di persone che non avevano mai scritto una riga di codice. Quelli che hanno usato VB per anni hanno avuto più difficoltà di chi era totalmente all'asciutto. ;)TAD
          • Donald111 scrive:
            Re: e che ti vuoi inventare
            - Scritto da: TADsince1995
            Sarò anche un pessimo insegnante, ma in 3 anni
            che vengo continuamente ingaggiato da una
            importante scuola privata della mia città per
            insegnare Java, ho insegnato con successo a
            dozzine di persone che non avevano mai scritto
            una riga di codice. Quelli che hanno usato VB per
            anni hanno avuto più difficoltà di chi era
            totalmente all'asciutto.
            ;)

            TADChedio scusa. L'aggettivo "pessimo" non era minimamente riferito a te. Me ne guarderei bene dal giudicare la tua capacità di insegnare basandomi su due righe scritte in un forum.OK, chiarito questo.Ci sono anche persone che sono crognole e dure come macigni, e le persone più avanti con l'età sono quelle più ancorate al vecchio modo di pensare.Forse ti sei imbattuto in persone che nonostante fossero "professionali" in VB erano troppo specializzate da non riuscire a capire che una classe di oggetti non è necessariamente un file con suffisso .cls o un progetto un .vbp ;)Tutto sta a non andare avanti a pregiudizi, secondo me.
          • Anonimo scrive:
            Re: e che ti vuoi inventare
            - Scritto da: TADsince1995

            Arrivati finalmente alle interfacce grafiche con
            swing, appena hanno visto i primi esempi si sono
            dileguati con una
            scusa.

            TADLa cosa divertente è che giudichi un linguaggio dal fatto che 2 persone che hai incontrato non lo sanno usare.Allora Amiga faceva cagare perchè il mio amico che lo usava non sapeva farci nulla.
          • TADsince1995 scrive:
            Re: e che ti vuoi inventare

            La cosa divertente è che giudichi un linguaggio
            dal fatto che 2 persone che hai incontrato non lo
            sanno
            usare.Fossero solo 2... Come dicevo, in un altro post, non è il VB a essere sbagliato, in molte situazioni è la soluzione più semplice e veloce, il problema è ciò che porta a pensare nelle persone che conoscono solo quello.
            Allora Amiga faceva cagare perchè il mio amico
            che lo usava non sapeva farci
            nulla.Amiga è una macchina, non un linguaggio di programmazione.TAD
          • Anonimo scrive:
            Re: e che ti vuoi inventare
            - Scritto da: TADsince1995
            Fossero solo 2... fossero anche tutti quelli che conosci sarebbe solo una sterile statistica.
            il problema è ciò che porta a pensare nelle
            persone che conoscono solo
            quello.Se una persona conosce solo un linguaggio non è programmatore di professione.
            Amiga è una macchina, non un linguaggio di
            programmazione.Amiga e Vb sono entrambi strumenti.La loro bontà non è data dal loro *peggiore* utilizzatore, ma - se proprio vuoi - dal *migliore*
          • TADsince1995 scrive:
            Re: e che ti vuoi inventare

            Se una persona conosce solo un linguaggio non è
            programmatore di
            professione.Sono perfettamente d'accordo con te. Il problema è che molti hanno iniziato col VB e non si sono spostati in nessun'altra direzione, sia perchè magari non ne hanno avuto bisogno, sia perchè pensano che gli altri linguaggi siano "difficili" e non alla loro portata.
            Amiga e Vb sono entrambi strumenti.
            La loro bontà non è data dal loro *peggiore*
            utilizzatore, ma - se proprio vuoi - dal
            *migliore*Verissimo. Ma i "migliori" utilizzatori sono una minoranza, bisogna guardare alla massa, è quella che determina il successo e l'affermazione di un prodotto. E purtroppo c'è una massa di gente che fa gestionali con VB e access, fin qui ok. Ma quando questi per scrivere un'anagrafica clienti fanno una nuova tabella per ogni cliente, forse qui c'è qualcosa che non va...TAD
          • Anonimo scrive:
            Re: e che ti vuoi inventare
            Veramente, a mio modesto parere, uno è programmatore quando conosce la logica di programmazione, il linguaggio è semplicemente uno strumento.Mi spiego meglio ,credo che un programmatore,se è tale, sia perfettamente in grado di passare dal gestionale VB al programma in C,nel senso che anche se non ha la conoscenza specifica ,dovrebbe essere in grado di acquisirla in breve tempo.Il problema è che ormai nessuno assume più direttamente ,ma fanno lavorare le dittarelle di caporalato che ricercano solo chi è esperto (???) in un linguaggio e questo porta poi a fossilizzarli.
  • Anonimo scrive:
    maledetti gestionali
    gestionali gestionali... gestionali web, amministratore di gestionali, polenta e gestionali, pasta ai gestionali... insomma si fanno solo gestionali
    • Anonimo scrive:
      Togliamoci il paraocchi
      Prova un po' a chiedere a qualche dirigente di azienda del manifatturiero se gli serve altro. E' praticamente ovvio che ad un'azienda italiana generica servano gestionali o applicazioni di BI. Mica un amministratore di azienda ti commissiona un software sperimentale, così, per sport.Per fare il salto (come professionisti dell'informatica) occorrerebbe cercare di uscire dalla visione equina (= con il paraocchi) del tecnico puro, che giustamente gode nello scrivere software sperimentale, e cercare di mettersi un po' nei panni di chi l'azienda la deve condurre e ha ben altre esigenze di quelle del tecnico duro e puro.
      • Anonimo scrive:
        Re: Togliamoci il paraocchi
        - Scritto da:
        Prova un po' a chiedere a qualche dirigente di
        azienda del manifatturiero se gli serve altro. E'
        praticamente ovvio che ad un'azienda italiana
        generica servano gestionali o applicazioni di BI.
        Mica un amministratore di azienda ti commissiona
        un software sperimentale, così, per
        sport.

        Per fare il salto (come professionisti
        dell'informatica) occorrerebbe cercare di uscire
        dalla visione equina (= con il paraocchi) del
        tecnico puro, che giustamente gode nello scrivere
        software sperimentale, e cercare di mettersi un
        po' nei panni di chi l'azienda la deve condurre e
        ha ben altre esigenze di quelle del tecnico duro
        e
        puro.
        Mega applausone!!!!!!Io sono 3 anni che sto cercando un caz di gestionale realizzato in maniera affidabile.Mi spiace ma 15000 per una schifezza in VB non li ho.E non dimenticare i commerciali che arrivano e ti spiegano che se non puoi spendere (o meglio non vuoi) 15000 per una ciofeca e 2000 all' anno per l' assistenza alla ciofeca stessase veramente troppo barbone per usare un pc.
        • Donald111 scrive:
          Re: Togliamoci il paraocchi
          - Scritto da:
          Mega applausone!!!!!!


          Io sono 3 anni che sto cercando un caz di
          gestionale realizzato in maniera
          affidabile.

          Mi spiace ma 15000 per una schifezza in VB non
          li
          ho.Perchè, per una schifezza in C++ invece ce li spendi volentieri 15000 ???Oppure preferisci qualcosa si più antico... tipo il CLIPPER? In puro stile "filiale-banca"?No, dimmelo, che per 7500 più IVA te la faccio io la schifezza, e in qualsiasi linguaggio vuoi, basta chiedere!
          E non dimenticare i commerciali che arrivano e ti
          spiegano che se non puoi spendere (o meglio non
          vuoi) 15000 per una ciofeca e 2000 all' anno
          per l' assistenza alla ciofeca
          stessa
          se veramente troppo barbone per usare un pc.Perchè te parli solo con i commerciali, noti per non capire una secchia di come funzioni una "connect" su "access", ma sanno come infarcirti chi cappate un discorso sensa senso che ti alloppia come il piffero fa col cobra e ti fanno "scarabocchiare" un contrattino.Assumi qualcuno che sappia fare il lavoro che vuoi! Paghi meno e ci guadagni di più... ma forse va contro la politica italiota dell'inefficienza a tutti i costi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Togliamoci il paraocchi
            ????assumo qualcuno per fare il lavoro che mi serve?Ottima idea.......hai idea di cosa sia la contabilita'?Secondo te ha un minimo senso scrivere da zero un SW che faccia anche la parte contabile?PEr 20 utenti max?Non le fatture....la contabilita'!Non il magazzino (programmino delle balle che mi sono scritto in php e non mi ha mai dato rogne)......la Contabilita'!!!!!!!!!
        • pippo75 scrive:
          Re: Togliamoci il paraocchi



          Io sono 3 anni che sto cercando un caz di
          gestionale realizzato in maniera
          affidabile.uno volta mi avevano parlato bene del Mago, dovrebbe farlo una ditta di Genova.Non posso dirti altro, non lo conosco.
      • Anonimo scrive:
        Re: Togliamoci il paraocchi
        - Scritto da:
        Prova un po' a chiedere a qualche dirigente di
        azienda del manifatturiero se gli serve altro. E'
        praticamente ovvio che ad un'azienda italiana
        generica servano gestionali o applicazioni di BI.
        Mica un amministratore di azienda ti commissiona
        un software sperimentale, così, per
        sport.Così sono le aziende che si ostinano a mettersi i paraocchi: se l'azienda si limita ad automatizzare le operazioni contabili, amministrative et similia non otterrà mai che benefici marginali.Quante aziende conoscete che hanno una storia di successo per aver rifatto la contabilità?Eppure l'informatica potrebbe accompagnare riorganizzazioni del lavoro più incisive, nuovi modi di fare business, un nuovo modo di lavorare per i dipendenti (empowerment, orientamento ai servizi per i clienti). Pochi rischiano, perchè pochi manager sono preparati a gestire un nuovo scenario, e si limitano a perseguire risparmi a breve tagliando sugli investimenti che darebbero un futuro alle aziende di qui ai prossimi anni.Abbiamo le sabbie mobili nella testa, i pensieri vi affondano lentamente... :(
      • pippo75 scrive:
        Re: Togliamoci il paraocchi
        - Scritto da:
        Prova un po' a chiedere a qualche dirigente di
        azienda del manifatturiero se gli serve
        altro. E' praticamente ovvio che ad
        un'azienda italiana generica servano
        gestionali o applicazioni di BI.Alle ditte servono programmi di automazione.Nelle ditte medio grosse oramai anche il magazzino e' gestito in modo automatico.Altrimenti esiste sempre la programmazione di macchine utensili, plc e altro.......Non di solo PC vive il programmatore..ciaop.s. Qualcuno di voi sa dirmi qualcosa sul fanuc, se esistono siti dove trovare documentazione..... Purtroppo il mio amico Google ha qualche difficolta'......
  • Anonimo scrive:
    Investire investire investire
    L'italietta industriale non investe e l'innovazione il governo manco sa cos'è. Speranze: zero.
  • Anonimo scrive:
    ICT avanza in Italia??
    Ma per favore.Ma non facciamo ridere i polli.Una rondine non fa certo primavera, specie nel paese degli ITALIOTI.Inutile anche perdere tempo con questa panzana buttata lì per i boccaloni di turno.
  • Anonimo scrive:
    ICT in italia ahahahahahh
    bella questa, ahahahah!!! lol (rotfl)(rotfl)(rotfl) :D
  • Anonimo scrive:
    Era...
    ...ora :D
Chiudi i commenti