Incredibile, gli scacciapensieri rilassano

I cosiddetti casual game, secondo un'indagine realizzata nel Regno Unito, si confermerebbero degli ottimi calmanti: eliminano la tensione e stimolano il cervello

Londra – Il casual gaming è un anti-stress. Questa la tesi della Gaming Research Unit della Nottingham Trent University che, approfittando di un’indagine realizzata dalla nota piattaforma di gioco online PopCap Games , ha potuto analizzare a fondo gli effetti degli scacciapensieri sui gamer.

Non si parla quindi di shooter o action adrenalinici quanto invece di giochini puzzle, trivial etc. Titoli che non hanno nulla di frenetico, e che nella maggior parte dei casi sono in grado di rilassare. Almeno considerando l’88% delle risposte presenti nell’indagine che lo scorso agosto ha coinvolto i frequentatori di PopCap.

“Questi giochi possono aiutare le persone a mantenere il cervello attivo e vitale. E possono stimolare anche la creazione di nuove connessioni cellulari”, ha dichiarato Carl Arinoldo, psicologo e autore di testi sulla gestione dello stress. “Insomma, le persone giocando con costanza a puzzle e giochi di parole sono in grado di controllare il livello di stress accumulato durante la giornata”.

PopCap ha però sottolineato che i casual game sono comunque una categoria di prodotti particolare, che non richiede troppa attenzione come avviene invece con i titoli tradizionali.

“Le ricerche empiriche hanno dimostrato che in un contesto giusto, computer e videogiochi possono produrre benefici educativi, psicologici e terapeutici”, ha confermato Mark Griffiths, responsabile della Gaming Research Unit della Nottingham Trent University.

Buon segno, quindi, per l’emergente mobile gaming che secondo le ultime statistiche sembrerebbe essere guidato proprio dai casual player. Un motivo in più, insomma, per piazzare sul mercato i giochini a basso profilo: anche gli accademici dicono che rilassano.

Dario d’Elia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    LINUX AL TAPPETO
    questa notizia non e' che ò'ennesima batosta al mondo open source.
    • Anonimo scrive:
      Re: LINUX AL TAPPETO
      - Scritto da:
      questa notizia non e' che ò'ennesima batosta al
      mondo open
      source.Già ciucco di prima mattina?Ma cosa fai? Colazione con gli amaretti inzuppati nel martini?
    • Anonimo scrive:
      Re: LINUX AL TAPPETO
      peccato che il pic montava win ha ha :D
      • Cobra Reale scrive:
        Re: LINUX AL TAPPETO
        Inoltre, non dimentichiamoci che l'OLPC di Negroponte monta processori AMD ed usa Linux come sistema operativo.
        • Santos-Dumont scrive:
          Re: LINUX AL TAPPETO
          - Scritto da: Cobra Reale
          Inoltre, non dimentichiamoci che l'OLPC di
          Negroponte monta processori AMD ed usa Linux come
          sistema
          operativo.Vista la quantità di OLPC ordinata dal governo brasiliano, attendo con ansia di vedere il notebook che mia moglie riceverà! :)(Pare che ogni insegnante ne riceverà uno, non ho ben capito se in chiave sperimentale o cos'altro...)
    • kennozzz scrive:
      Re: LINUX AL TAPPETO
      Ma si può essere così chiusi mentalmente da commentare una notizia solo sulla base dei propri preconcetti e non sui fatti!?!?!? Che c'entra qui l'opensource visto che il pc in questione montava tutto software proprietario??? Il sistema operativo era una versione di WinCE! E' ignoranza (Nel senso di non conoscenza), chiusura mentale o entrambe le cose? Vi prego non abbiate paura del mondo Open, non trattiamo l'informatica con prese di posizione dogmatiche come se trattassimo di religione please!Salutihttp://punto-informatico.it/p.aspx?i=50138
  • Anonimo scrive:
    Una moda
    Finisce qui com'era ovvio scontato previdibilissimo di questo mondo opulento che finge di voler dare a chi non può le cui risorse sfrutta e depaupera prima ancora che questo possa imparare a gestirle, un mondo da schifo, il nostro mondo, che finanziamo tutti giorno dopo giorno col lavoro lo stipendio la minestrina e il computer
    • Anonimo scrive:
      Re: Una moda
      - Scritto da:
      Finisce qui com'era ovvio scontato
      previdibilissimo di questo mondo opulento che
      finge di voler dare a chi non può le cui risorse
      sfrutta e depaupera prima ancora che questo possa
      imparare a gestirle, un mondo da schifo, il
      nostro mondo, che finanziamo tutti giorno dopo
      giorno col lavoro lo stipendio la minestrina e il
      computer quoto
  • Anonimo scrive:
    Per redazione: errore ortografico!
    Tre prodotti diversi per mercanti emergenti, con prezzi che saranno compresi fra i probabili 125
  • Anonimo scrive:
    Altro che il PC
    quelli devono pensare a mangiareProvate a non mangiare per una settimana e poi ditemi che volete sotto l'albero per NataleL'ultimo AMD o una ciotola di riso ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Altro che il PC
      - Scritto da:
      quelli devono pensare a mangiare
      Provate a non mangiare per una settimana e poi
      ditemi che volete sotto l'albero per
      Natale
      L'ultimo AMD o una ciotola di riso ?Ancora? Sono progetti per sussidi didattici, ovvio che arriveranno dopo cibo e acqua, ma una volta soddisfatte le emergenze alimentari, la seconda emergenza è l'istruzione: a meno che tu non trovi un modo di far arrivare la sera, perché i figli dei contadini vanno alle serali, i maestri nei villaggi più sperduti, un laptop a basso consumo ricaricabile con celle solari o altre fonti a bassa potenza, e collegato a una rete wireless è la migliore chance per portare anche lì l'istruzione.
      • Anonimo scrive:
        Re: Altro che il PC
        - Scritto da:
        Ancora? Sono progetti per sussidi didattici,
        ovvio che arriveranno dopo cibo e acquaquella roba dovrebbe essere passata come un gesto di carità, gratis o fornita dalle missionima qui si parla di AMD che non fa affari nel vendere i suoi pc con paesi dove la gente muore di fame, di sete, di malattie banali, non certo di incidenti in macchina il sabato sera o di indigestione
    • Anonimo scrive:
      Re: Altro che il PC
      Be', se l'avessero venduto a quel prezzo in altri Paesi del blocco occidentale sicuramente avrebbero avuto più successo.
    • Santos-Dumont scrive:
      Re: Altro che il PC
      - Scritto da:
      quelli devono pensare a mangiare
      Provate a non mangiare per una settimana e poi
      ditemi che volete sotto l'albero per
      Natale
      L'ultimo AMD o una ciotola di riso ?Questa, per quanto riguarda il Brasile, è una sciocchezza. I PC di Negroponte vengono acquistati con denaro pubblico e ceduti a titolo gratuiti ad alunni e professori della rete pubblica. Il che non ha nessuna attinenza con i programmi assistenziali per le famiglie disagiate, programmi che continueranno anzi ulteriormente migliorati (dopo la recente vittoria elettorale, Lula ha decretato l'aumento dei contributi del programma Borsa Famiglia).Non si può tirare la gente fuori dal circolo vizioso della povertà senza migliorarne l'istruzione. Non di solo pane vive l'essere umano. :)
  • Anonimo scrive:
    Usa WinCE? per forza allora
    Ma diamine, se avessero installato GNU/Linux avrebbero risparmiato sui costi e reso disponibile un SO notevole, pur nei limiti dell'hardware.Senza contare che con ROM che gestisce il boot da rete possono essere degli interessanti "thin client" per LTSP (Linux Terminal Server Project, www.ltsp.org).
    • Anonimo scrive:
      Re: Usa WinCE? per forza allora
      Ci sono accordi commerciali che ti legano gambe e braccia, spero che il fallimento del progetto faccia si che AMD gli cambi.www.ltsp.org!!, interessante ma non esattente facilissimo da configurare...Non si riesce a trovare il tasto "avanti" :$
Chiudi i commenti