Indagine sui Filtri P2P, parla Tiscali

Prosegue l'approfondimento di Punto Informatico sull'uso dei filtri P2P da parte dei provider italiani. Questa volta a rispondere è Tiscali, che in una breve intervista spiega quali tecnologie sono utilizzate sul proprio network

Roma – Sulla scia del recente articolo I filtri assediano il P2P italiano? , nel quale Tele2 ha illustrato il proprio approccio alla questione dei filtri P2P, anche Tiscali si è dimostrata disponibile ad affrontare l’argomento con Punto Informatico .

Punto Informatico: Che tipo di strategie di traffic shaping adottate? Viene in qualche modo penalizzato il traffico P2P e se sì, come?
Tiscali: Tiscali non attua alcuna forma di traffic shaping sulla propria rete né sul traffico di interconnessione con le reti di altri operatori o verso le direttrici internazionali. A differenza di altri operatori, infatti, Tiscali può contare sulla sinergia che deriva dalla propria rete internazionale.

PI: Nessun filtro dunque
T: In tema di “Quality of Service”, Tiscali possiede il servizio voce basato su tecnologia VoIP dove la qualità del servizio, anche in presenza di un notevole traffico dati non necessariamente P2P, è garantita dall’utilizzo di un PVC ( Permanent Virtual Circuit , NdR) distinto dal classico 8:35 dei dati e da una rete dedicata esclusivamente al traffico VoIP.

PI: Altri provider sembrano temere la saturazione della banda
T: Noi pensiamo che il servizio Voce ed in futuro l’IPTV debbano essere erogati con una adeguata Classe di Servizio e che la modalità per ottenerla non sia tanto quella di agire a livello di limitazione di alcune tipologie di traffico, ma di utilizzare reti distinte per dati, voce (già in uso) e video. In questo modo il traffico dati non influisce sull’erogazione di altri servizi IP (VoIP e soprattutto IPTV).

PI: Tra gli utenti del P2P c’è chi sospetta che certi provider non si limitino ad applicare politiche di quality of service sui pacchetti, ma restringano anche il numero massimo di connessioni TCP/IP che ogni singolo utente può stabilire, magari al superamento di una certa soglia di traffico. È possibile? Voi lo fate?
T: Tiscali non effettua nessun controllo sul numero di sessioni TCP né interviene per limitarle. Com’è noto i programmi P2P attivano una quantità considerevole di sessioni TCP che vanno facilmente a saturare la tabella del NAT ( Network Address Translation , NdR) creando problemi a quasi tutti i router in commercio. Anche per questo motivo alcuni software P2P (es. eMule) danno la possibilità di limitare dalle opzioni il numero di connessioni simultanee.

PI: La tecnica di offuscamento del protocollo utilizzata dalle più recenti versioni di eMule è realmente efficace per bypassare i vostri sistemi di gestione del traffico?
T: Riteniamo l’offuscamento non particolarmente efficace, tuttavia dal momento che per garantire la qualità dei servizi IP Based Tiscali utilizza VC, VLAN e reti dedicate la problematica non ci vede direttamente interessati.

PI: Nel 2005 Cisco confidò a PI che alcuni grossi provider nazionali avrebbero implementato il suo Service Control Engine, che permette di discriminare e filtrare con particolare efficacia il traffico proveniente dalle varie applicazioni P2P. Anche voi utilizzate questo servizio o uno simile?
T: Tiscali non utilizza sulla propria rete gli apparati menzionati o simili, non ha problemi di capacità e grazie agli oltre 150 rapporti di interconnessione della rete internazionale non ha problemi nel trovare “sbocco” al traffico della propria Customer Base.

PI: Secondo la vostra esperienza, oggi quali sono le applicazioni che generano il maggior traffico su Internet?
T: Il P2P è una componente importante di traffico ma non certo l’unica. Senza dubbio, le applicazioni P2P eMule e BitTorent e tutti i derivati generano buona parte del traffico internet, ma una parte considerevole di traffico consiste nel download legale di software, musica, film, file multimedia, giochi e streaming di file audio e video.

PI: In prospettiva, pensate che il continuo crescere del traffico P2P rischi di mettere in ginocchio l’attuale infrastruttura di Internet?
T: In realtà le reti sono dimensionate sulla base di rilevamenti statistici e sono in continua evoluzione. Il problema di saturazione delle infrastrutture di certo sussiste per le vecchie reti ATM. Come già detto Tiscali possiede una propria rete full IP la cui architettura scalabile riprende quella delle reti NGN ( Next Generation Network , NdR) e costituisce la nostra risposta al rischio di saturazioni della rete.

a cura di Alessandro Del Rosso

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Per quelli che gioiscono delle ...
    Per quelli che gioiscono delle disgrazie di SCO: ho letto alcuni post di gente che si eccitava nel leggere delle difficolta' di SCO. La solita diatriba. Linux e' un ottimo sistema ma se si liberasse di certi esaltati non sarebbe male... parlate di sw libero etc... ma non vi rendete conto che se SCO chiude manda a casa della gente? Ma i diliri di Stallman li avete letti? Consigliava di non avere macchina, non avere figli perche' costano... Live cheaply... roba da disadattati... io di certo non mi riduco in un buco di monolocale magari con la bolletta della luce staccata perche' regalo il software...
    • Anonimo scrive:
      Re: Per quelli che gioiscono delle ...
      - Scritto da:
      Per quelli che gioiscono delle disgrazie di SCO:
      ho letto alcuni post di gente che si eccitava nel
      leggere delle difficolta' di SCO. La solita
      diatriba. Linux e' un ottimo sistema ma se si
      liberasse di certi esaltati non sarebbe male...
      parlate di sw libero etc... ma non vi rendete
      conto che se SCO chiude manda a casa della gente?
      Ma i diliri di Stallman li avete letti?
      Consigliava di non avere macchina, non avere
      figli perche' costano... Live cheaply... roba da
      disadattati... io di certo non mi riduco in un
      buco di monolocale magari con la bolletta della
      luce staccata perche' regalo il
      software...Chi è causa del suo male pianga se stesso...SCO le sue disgrazie se le è andate a cercare con il lanternino andandosi ad impelagare in una causa strumentale senza alcuna ragione e quindi ovviamente senza alcuno straccio di prova.L'unico motivo per trascinare la causa ad oltranza è stata una buona disponibilità finanziaria ottenuta sia cessando ogni investimento in sviluppo che grazie ad alcuni alquanto sospetti trasferimenti di denaro a vario titolo. Trasferimenti che, curiosamente, sembra facciano tutti, più o meno esplicitamente, riferimento a Microsoft. In questa situazione non è da chiedersi se fallirà SCO, ma quando, quindi la gente a casa andrà comunque, anche se oramai saranno quasi solo più avvocati... E comunque sarà solo ed esclusivamente responsabilità di SCO.In compenso prima chiuderà i battenti e prima cesserà un processo ridicolo teso solo a creare difficoltà ad IBM e a Linux, senza contare che ha finito per coinvolgere soggetti innocenti e del tutto estranei come AutoZone e DaimlerChrysler, senza contare le minacce e i tentativi di estorsione a chiunque utilizzi Linux.Rimane da chiedersi quanto SCO abbia danneggiato IBM e Linux, e quanti sono conseguentemente gli eventuali posti di lavoro persi, cosa che tu trascuri di menzionare. In compenso ti ricordi benissimo di menzionare i 'diliri' di Stallman, il quale non c'entra nulla con la causa di SCO, nulla con IBM, e ben poco con Linux limitandosi a condividerne la licenza. La prossima volta, prima di dare dell'esaltato ad altre persone ti invito di documentarti meglio e a rifletterci un po' sopra...
      • Anonimo scrive:
        Re: Per quelli che gioiscono delle ...

        In compenso ti ricordi
        benissimo di menzionare i 'diliri' di Stallman,
        il quale non c'entra nulla con la causa di SCO,
        nulla con IBM, e ben poco con Linux limitandosi a
        condividerne la licenza.


        La prossima volta, prima di dare dell'esaltato ad
        altre persone ti invito di documentarti meglio e
        a rifletterci un po'
        sopra...
        Rimango della mia opinione: se uno mi consiglia di non avere figli perche' costa mantenerli io mi chiedo davvero se 'diliri'. Certa tecnici invece di ficcare il naso in campi che non li riguardano ( filosofia, politica, etc ... ) potrebbero rimanere a casa a fare i tecnici. Stallman mi sembra un santone, e anche se non c'entra nulla nella causa IBM-SCO, e' uno dei responsabili della traformazione del mondo tecnico in uno stadio dove si scontrano tifoserie differenti... ed era questo il senso del mio post
        • Anonimo scrive:
          Re: Per quelli che gioiscono delle ...
          - Scritto da:

          In compenso ti ricordi

          benissimo di menzionare i 'diliri' di Stallman,

          il quale non c'entra nulla con la causa di SCO,

          nulla con IBM, e ben poco con Linux limitandosi
          a

          condividerne la licenza.





          La prossima volta, prima di dare dell'esaltato
          ad

          altre persone ti invito di documentarti meglio e

          a rifletterci un po'

          sopra...



          Rimango della mia opinione: se uno mi consiglia
          di non avere figli perche' costa mantenerli io mi
          chiedo davvero se 'diliri'. Certa tecnici invece
          di ficcare il naso in campi che non li riguardano
          ( filosofia, politica, etc ... ) potrebbero
          rimanere a casa a fare i tecnici. Stallman mi
          sembra un santone, e anche se non c'entra nulla
          nella causa IBM-SCO, e' uno dei responsabili
          della traformazione del mondo tecnico in uno
          stadio dove si scontrano tifoserie differenti...
          ed era questo il senso del mio
          postNo. Il senso del tuo post era un altro. Poi il tuo post lo hai concluso con i 'diliri' di Stallman, che però non c'entrano nulla nè con la prima parte del tuo post e nè con la notizia che volevi commentare. Ad ogni modo non sono nè amico e nè parente di Stallman, quindi non mi interessa difenderlo, anche se volendo fare un discorso filosofico ti potrei dire che le idee di ciascuno, per quanto strambe, sono degne di rispetto. Però appunto perchè mi interessa rimanere in campo tecnico mi sono limitato a far notare che SCO è un cadavere che cammina e che il cui unico scopo è fare danni, di conseguenza prima arriverà alla fine e meglio sarà per l'informatica.
      • Anonimo scrive:
        Re: Per quelli che gioiscono delle ...


        L'unico motivo per trascinare la causa ad
        oltranza è stata una buona disponibilità
        finanziaria ottenuta sia cessando ogni
        investimento in sviluppo che grazie ad alcuni
        alquanto sospetti trasferimenti di denaro a vario
        titolo. Trasferimenti che, curiosamente, sembra
        facciano tutti, più o meno esplicitamente,
        riferimento a Microsoft.
        Sono sempre l'autore del post originale: ma che investimenti in ricerca e sviluppo puoi fare quando c'e' gente al mondo che vive la propria vita attaccata al computer regalando software?Gente che conduce quasi una vita monacale e che rifiuta addirittura di comprarsi una macchina o avere figli. Qualsiasi investimento fallirebbe con queste premesse. Come un po' quella gente che si eccita nel dire :"Spesiamo Microsoft fallisca presto"... e poi? Cosa credono di ottenere? La pace nel mondo se fallisce Microsoft?
        • Anonimo scrive:
          Re: Per quelli che gioiscono delle ...
          - Scritto da:



          L'unico motivo per trascinare la causa ad

          oltranza è stata una buona disponibilità

          finanziaria ottenuta sia cessando ogni

          investimento in sviluppo che grazie ad alcuni

          alquanto sospetti trasferimenti di denaro a
          vario

          titolo. Trasferimenti che, curiosamente, sembra

          facciano tutti, più o meno esplicitamente,

          riferimento a Microsoft.



          Sono sempre l'autore del post originale: ma che
          investimenti in ricerca e sviluppo puoi fare
          quando c'e' gente al mondo che vive la propria
          vita attaccata al computer regalando
          software?
          Gente che conduce quasi una vita monacale e che
          rifiuta addirittura di comprarsi una macchina o
          avere figli. Qualsiasi investimento fallirebbe
          con queste premesse. Come un po' quella gente che
          si eccita nel dire :"Spesiamo Microsoft fallisca
          presto"... e poi? Cosa credono di ottenere? La
          pace nel mondo se fallisce
          Microsoft?La quale Microsoft mi sembra ben lontana dal fallimento, quindi il senso del tuo discorso cade miserevolmente sotto terra...
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            - Scritto da:

            - Scritto da:





            L'unico motivo per trascinare la causa ad


            oltranza è stata una buona disponibilità


            finanziaria ottenuta sia cessando ogni


            investimento in sviluppo che grazie ad alcuni


            alquanto sospetti trasferimenti di denaro a

            vario


            titolo. Trasferimenti che, curiosamente,
            sembra


            facciano tutti, più o meno esplicitamente,


            riferimento a Microsoft.






            Sono sempre l'autore del post originale: ma che

            investimenti in ricerca e sviluppo puoi fare

            quando c'e' gente al mondo che vive la propria

            vita attaccata al computer regalando

            software?

            Gente che conduce quasi una vita monacale e che

            rifiuta addirittura di comprarsi una macchina o

            avere figli. Qualsiasi investimento fallirebbe

            con queste premesse. Come un po' quella gente
            che

            si eccita nel dire :"Spesiamo Microsoft fallisca

            presto"... e poi? Cosa credono di ottenere? La

            pace nel mondo se fallisce

            Microsoft?

            La quale Microsoft mi sembra ben lontana dal
            fallimento, quindi il senso del tuo discorso cade
            miserevolmente sotto
            terra...Microsoft ha ancora gioco facile perche' per ora dispone dei migliori tool di sviluppo. E anche perche' sono parecchio aggressivi commercialmente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:







            L'unico motivo per trascinare la causa ad



            oltranza è stata una buona disponibilità



            finanziaria ottenuta sia cessando ogni



            investimento in sviluppo che grazie ad
            alcuni



            alquanto sospetti trasferimenti di denaro a


            vario



            titolo. Trasferimenti che, curiosamente,

            sembra



            facciano tutti, più o meno esplicitamente,



            riferimento a Microsoft.









            Sono sempre l'autore del post originale: ma
            che


            investimenti in ricerca e sviluppo puoi fare


            quando c'e' gente al mondo che vive la propria


            vita attaccata al computer regalando


            software?


            Gente che conduce quasi una vita monacale e
            che


            rifiuta addirittura di comprarsi una macchina
            o


            avere figli. Qualsiasi investimento fallirebbe


            con queste premesse. Come un po' quella gente

            che


            si eccita nel dire :"Spesiamo Microsoft
            fallisca


            presto"... e poi? Cosa credono di ottenere? La


            pace nel mondo se fallisce


            Microsoft?



            La quale Microsoft mi sembra ben lontana dal

            fallimento, quindi il senso del tuo discorso
            cade

            miserevolmente sotto

            terra...

            Microsoft ha ancora gioco facile perche' per ora
            dispone dei migliori tool di sviluppo. E anche
            perche' sono parecchio aggressivi
            commercialmente.Quindi mi stai dicendo che il problema dell'informatica non è Stallman, Linux e chi regala, del tutto lecitamente, il proprio software, ma il monopolio di Microsoft e le sue pratiche, più o meno lecite, finalizzate all'ottenimento del monopolio ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...

            Quindi mi stai dicendo che il problema
            dell'informatica non è Stallman, Linux e chi
            regala, del tutto lecitamente, il proprio
            software, ma il monopolio di Microsoft e le sue
            pratiche, più o meno lecite, finalizzate
            all'ottenimento del monopolio
            ?Nel bene o nel male il movimento OpenSource e la diffusione dei vari Linux e dei vari free-Unix e' almeno in parte responsabile del fallimento delle SW house che producevano gli unix commerciali. Che sia lecito o no regalare il sw e' arduo stabilirlo, bisogna vedere cosa si intende per concorrenza sleale, etc... Certo e' che con queste premesse non e' possibile pretendere che una azienda resti in attivo. Il monopolio che tu attribuisci a Microsoft in realta' e' figlio di un processo molto piu' grande: anni orsono c'erano gli host IBM, i BULL, le macchine UNIX, etc... tutte incompatibili tra loro ed era quindi impossibile che ci fosse un monopolio. Poi a poco a poco il concetto di compatibilita' e multipiattaforma ha portato alla situazione attuale: Microsoft e .NET e Linux e lo sviluppo Java. Riguardo alle pratiche illecite di Microsoft non saprei... posto che sia vero... ad un certo punto ben vengano se far fallire Microsoft vuol dire far lavorare Stallman e altri 2 suoi amici del bar... duro ma e' cosi'
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            - Scritto da:

            Quindi mi stai dicendo che il problema

            dell'informatica non è Stallman, Linux e chi

            regala, del tutto lecitamente, il proprio

            software, ma il monopolio di Microsoft e le sue

            pratiche, più o meno lecite, finalizzate

            all'ottenimento del monopolio

            ?

            Nel bene o nel male il movimento OpenSource e la
            diffusione dei vari Linux e dei vari free-Unix e'
            almeno in parte responsabile del fallimento delle
            SW house che producevano gli unix commerciali.Beh, allora si potrebbe dire che in qualsiasi fallimento è possibile addossare la responsabilità ai concorrenti... ma questo non vuol dire nulla.Allo stesso modo potrei risponderti che i produttori di carrozze sono tutti falliti perchè qualcuno si è messo a costruire automobili.Comunque la fine degli Unix commerciali alla quale stiamo assistendo dipende da molti fattori, non ultimo il fatto che i più blasonati storicamente girano su macchine proprietarie dal costo molto elevato che poteva essere giustificato un tempo, ma di certo non più oggi. Se non venissero sostituiti da Linux o dai BSD sarebbero comunque sostituiti da Windows o da OS-X.
            Che sia lecito o no regalare il sw e' arduo
            stabilirlo, bisogna vedere cosa si intende per
            concorrenza sleale, etc... Certo e' che con
            queste premesse non e' possibile pretendere che
            una azienda resti in attivo.Diventa difficile pensare che regalare qualche cosa possa essere illegale, senza contare che nel caso specifico non si parla neppure di cessione di un bene materiale, ma solo di una licenza d'uso e/o di un copyright. Insomma, un po' come se la Mondadori mi denunciasse perchè ti sono venuto a raccontare una ricetta di cucina o un avvenimento storico descritti in qualche suo libro.Comunque la concorrenza sleale si applica tipicamente quando uno, trovandosi in condizioni per qualche motivo privilegiate, attua dei comportamenti finalizzati a mettere fuori gioco la concorrenza. Non è quindi il caso in questione, visto che il software open source non è tale per mettere fuori gioco il software closed source ma per precisa scelta. Detto in altri termini, se per assurdo il software closed source dovesse scomparire, il software open source continuerebbe ad essere open.
            Il monopolio che tu attribuisci a Microsoft in
            realta' e' figlio di un processo molto piu'
            grande: anni orsono c'erano gli host IBM, i BULL,
            le macchine UNIX, etc... tutte incompatibili tra
            loro ed era quindi impossibile che ci fosse un
            monopolio. Poi a poco a poco il concetto di
            compatibilita' e multipiattaforma ha portato alla
            situazione attuale: Microsoft e .NET e Linux e lo
            sviluppo Java. ....Qui ti sbagli di grosso.E' esattamente il contrario. Le macchine Unix hanno sempre condiviso una base comune. Inoltre i protocolli che assicuravano l'interoperatività erano gli stessi anche per sistemi diversi.Invece a cambiare regolarmente i protocolli e i formati adottandone altri proprietari e non documentati è appunto sempre stata una politica di Microsoft.La standarizzazione che esiste oggi è semplicemente figlia del fatto che oltre il 90% dei computer gira con Windows, e quindi i restanti sistemi devono adattarsi cercando di rendersi compatibili con i protocolli proprietari Microsoft.
            .... Riguardo alle pratiche illecite di
            Microsoft non saprei... posto che sia vero... adTi formalizzi tanto sulla sciagurata causa mossa da SCO, ma ti consiglierei invece di informarti sulle innumerevoli cause riguardanti la Microsoft, e che spesso l'hanno vista condannata...
            un certo punto ben vengano se far fallire
            Microsoft vuol dire far lavorare Stallman e altri
            2 suoi amici del bar... duro ma e'
            cosi'Scusami, senza offesa, ma accettare un comportamento illegale solo perchè in un certo momento fa comodo è una posizione alquanto idiota... Ti invito a riflettere che la stessa situazione in un altro momento a te potrebbe fare un po' meno comodo...
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...

            Beh, allora si potrebbe dire che in qualsiasi
            fallimento è possibile addossare la
            responsabilità ai concorrenti... ma questo non
            vuol dire
            nulla.

            Allo stesso modo potrei risponderti che i
            produttori di carrozze sono tutti falliti perchè
            qualcuno si è messo a costruire
            automobili.Le automobili non sono carrozze e nessuno le ha mai regalate. Qui il problema e' l'esistenza sul mercato di due prodotti perfettamente uguali di cui uno e' disponibile a prezzo zero. Su questa base nessuna azienda riuscirebbe a reggere la concorrenza.
            Comunque la fine degli Unix commerciali alla
            quale stiamo assistendo dipende da molti fattori,
            non ultimo il fatto che i più blasonati
            storicamente girano su macchine proprietarie dal
            costo molto elevato che poteva essere
            giustificato un tempo, ma di certo non più oggi.
            Se non venissero sostituiti da Linux o dai BSD
            sarebbero comunque sostituiti da Windows o da
            OS-X.I server commerciali continuano ad avere un costo elevato ripetto ai pc casalinghi
            Diventa difficile pensare che regalare qualche
            cosa possa essere illegale, senza contare che nel
            caso specifico non si parla neppure di cessione
            di un bene materiale, ma solo di una licenza
            d'uso e/o di un copyright. Insomma, un po' come
            se la Mondadori mi denunciasse perchè ti sono
            venuto a raccontare una ricetta di cucina o un
            avvenimento storico descritti in qualche suo
            libro.Se mi raccontassi la trama di un libro sicuramente no... ma se qualcuno creasse un cartone animato identico a quelli Disney questo qualcuno sarebbe chiamato a rispondere in tribunale. Una cosa e' raccontare la trama di un libro che certamente puo' darmi l'idea del prodotto ma non e' il prodotto, altra cosa e' distribuire un prodotto identico a prezzo zero
            Comunque la concorrenza sleale si applica
            tipicamente quando uno, trovandosi in condizioni
            per qualche motivo privilegiate, attua dei
            comportamenti finalizzati a mettere fuori gioco
            la concorrenza. Non è quindi il caso in
            questione, A me sembra proprio il caso in questione visto cio' che il mondo OpenSource ha sempre pensato delle aziende produttrici di SW. Mettendo in circolazione un prodotto identico ad un altro a prezzo zero come primo risultato si ottiene il fallimetnto della concorrenza. Ma mentre in molti casi si tratta di manovre finalizzate all'accrescimento del proprio capitale economico nel caso OpenSource si tratta di gente che intendeva cattuare l'audience informatico. A Stallman probabilmente non interessano i soldi ( come lui stesso scrive ) ma stare al centro dell'attenzione mondiale, poco importa se poi si fanno fallire aziende o se in realta' si finisce per fovorire quelle piu' grandi segando le gambe ai pesci medio piccoli, i meno ammanicati con banche etc...visto che il software open source non
            è tale per mettere fuori gioco il software closed
            source ma per precisa scelta.Il problema e' che si e' creata una situazione da stadio, ragazzini invasati che attendono la fine di questa o quell'altra azienda
            La standarizzazione che esiste oggi è
            semplicemente figlia del fatto che oltre il 90%
            dei computer gira con Windows, e quindi i
            restanti sistemi devono adattarsi cercando di
            rendersi compatibili con i protocolli proprietari
            Microsoft.Semmai tutti i sistemi cercano la compatibilita' con altre tecnologie: la piattaforma Intel, il supporto per Java, etc...
            Ti formalizzi tanto sulla sciagurata causa mossa
            da SCO, ma ti consiglierei invece di informarti
            sulle innumerevoli cause riguardanti la
            Microsoft, e che spesso l'hanno vista
            condannata...Il mondo dell'informatica e' pieno di scandali ma la gente chissa' perche' vede solo quelli di Microsoft. Ricordi il caso Enron e le aziende di consulenza che vi erano invischiate?
            Scusami, senza offesa, ma accettare un
            comportamento illegale solo perchè in un certo
            momento fa comodo è una posizione alquanto
            idiota... Ti invito a riflettere che la stessa
            situazione in un altro momento a te potrebbe fare
            un po' meno
            comodo...Ripeto... essendoci gente alla Stallman ( tecnico, filosofo, oratore, e chi piu' ne ha piu' ne metta ) che intende trasformare il prossimo in periferiche del pc senza una vita privata ( ricordo le sue teorie sul non avere figli, sul non comprare auto etc ... ) ogni mezzo e' lecito. Se il suo unico scopo di vita e' turbare il mercato e far fallire le aziende ( perche' quello che l'OpenSource crea i posti di lavoro e' un' altra teoria da accettare per fede e indimostrabile ) fatti suoi. Preferisco lavorare e essere pagato
          • Carogna scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            Bella arrampicata sugli specchi. Attento che quando cadi ti fai male.(cylon)(cylon)(cylon)(cylon)
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            - Scritto da: Carogna
            Bella arrampicata sugli specchi. Attento che
            quando cadi ti fai
            male.

            (cylon)(cylon)(cylon)(cylon)Mha... credo che a farsi male sia qualcun altro visto che la mentalita' Open tende a proteggere le figure MOLTO qualificate. A me fanno lollare i ragazzini smanettoni che inneggiano all'Open... proprio loro che non sarebbero mai in grado di produrre un qualcosa di cosi' ben fatto tanto da mettersi in una buona luce nella comunita' degli sviluppatori. Se a qualcuno un giorno saltasse in mente di creare un software gratutio per gestire le banche e venissero di botto mandati a casa migliaia di consulenti italiani del settore IT ( in genere mezze seghe ) stai sicuro che Stallman se lo inculano... Le sue idee sono semplicemente INAPPLICABILI su larga scala Buone Licenze Open a tutti!
          • Carogna scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            Continua pure ad arrampicarti sugli specchi ma ti avviso, l'uomo ragno e' passato di moda.(cylon)(cylon)(cylon)(cylon)
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            - Scritto da: Carogna
            Continua pure ad arrampicarti sugli specchi ma ti
            avviso, l'uomo ragno e' passato di
            moda.

            (cylon)(cylon)(cylon)(cylon)Quando qualcuno riuscira' a dimostrarmi coi fatti e non con gli slogan che l'OpenSource e' il rimedio a tutti i mali allora potremo discuterne. O magari se dovesse fallire Microsoft e per questo qualcuno decidesse di farmi un bonifico allora vorrebbe dire che la gente che si eccita a scrivere nei forum: "A Bill girano le ball", "Microsoft agonozza", "Il pinguino li fotte tutti" a proprio capito tutto della vita
          • Carogna scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            E perche' mai dovrei perdere tempo a dimostrarti qualcosa? Quello che ci perde sei tu, mica io.Sta di fatto che se domani, per una ragione qualsiasi, Microsoft chiude tu ti trovi col cXlo per terra, io e molti altri no.Guardati questo videohttp://chaos.troll.no/~marius/qtdemo/e sbava su quello che l'OpenSource riesce a fare. Poi prova a reimplementarlo usando i widget standard proprietari di Windows.Il discorso pero' non e' "io ce l'ho piu' lungo del tuo" a cui tu vuoi ridurre tutto, ma invece " io ho molte piu' alternative e risorse di te e non sono stato tanto coXlione da farmi incastrare con prodotti chiusi il cui fine ultimo e rendermi dipendente da essi, da una ditta o da una conoscenza che non posso riutilizzare in altro modo ".(cylon)(cylon)(cylon)(cylon)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 aprile 2007 12.23-----------------------------------------------------------
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...

            Sta di fatto che se domani, per una ragione
            qualsiasi, Microsoft chiude tu ti trovi col cXlo
            per terra, io e molti altri
            no.Ops... pur essendo ormai a tempo pieno un programmatore C# ho cominciato proprio nel mondo Unix tanto che spesso vado a fare degli interventi su alcune famiglie di unix poco conosciute ( almeno qui dove sono io, non in Italia ). Non mi troverei mai col culo per terra per il semplice motivo che una buona preparazione accademica ti permette comunque una rapida riconversione. E ti posso garantire che l'esistenza di piu' piattaforme crea piu' opportunita', e spesso non si trattava nemmeno di prodotti scadenti... come non lo era nemmeno Amiga
          • Carogna scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            L'importante e' che te ne autoconvinci per benino. Non ti preoccupare, e' tutto apposto, va tutto bene, scherzavo quando ho detto che Microsoft un giorno potrebbe chiudere, su su... era tutto solo un brutto scherzo.(cylon)(cylon)(cylon)(cylon)
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            - Scritto da:

            - Scritto da: Carogna

            Continua pure ad arrampicarti sugli specchi ma
            ti

            avviso, l'uomo ragno e' passato di

            moda.



            (cylon)(cylon)(cylon)(cylon)

            Quando qualcuno riuscira' a dimostrarmi coi fatti
            e non con gli slogan che l'OpenSource e' il
            rimedio a tutti i mali allora potremo discuterne.L'open source non è il rimedio a tutti i mali. E' solo un sistema di sviluppo a cui molti credono e che ha gli stessi diritti degli altri di proporsi. Se a te non sta bene è un problema solo ed esclusivamente tuo...Se però invece tu approvi e appoggi metodi illegali per contrastarlo allora ti riduci ad essere un delinquente. E, aggiungo io, un delinquente fesso, visto che ad arricchirsi non sei di certo tu...
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            - Scritto da: Carogna
            Continua pure ad arrampicarti sugli specchi ma ti
            avviso, l'uomo ragno e' passato di
            moda.

            (cylon)(cylon)(cylon)(cylon)Quando qualcuno riuscira' a dimostrarmi coi fatti e non con gli slogan che l'OpenSource e' il rimedio a tutti i mali allora potremo discuterne. O magari se dovesse fallire Microsoft e per questo qualcuno decidesse di farmi un bonifico allora vorrebbe dire che la gente che si eccita a scrivere nei forum: "A Bill girano le ball", "Microsoft agonozza", "Il pinguino li fotte tutti" ha proprio capito tutto della vita
          • Carogna scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            Il tuo doppio post indica insicurezza e mancanza di autostima.(cylon)(cylon)(cylon)(cylon)
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            - Scritto da: Carogna
            Il tuo doppio post indica insicurezza e mancanza
            di
            autostima.

            (cylon)(cylon)(cylon)(cylon)Meglio sottostimarsi che credersi degli dei e discettare di filosofia, politica, etc... quando si e' solo degli informatici turbando il mercato, portando al fallimento alcune aziende con azioni scorrette per poi accettare finanziamenti da altre recitando la parte del salvatore della partia degli informatici.
          • Carogna scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            Ho sentito come il rumore delle unghie mentre rigano una enorme parete liscia e senza appigli.(cylon)(cylon)(cylon)(cylon)
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            - Scritto da:

            - Scritto da: Carogna

            Bella arrampicata sugli specchi. Attento che

            quando cadi ti fai

            male.



            (cylon)(cylon)(cylon)(cylon)

            Mha... credo che a farsi male sia qualcun altro
            visto che la mentalita' Open tende a proteggere
            le figure MOLTO qualificate. A me fanno Ecco perchè sei molto preoccupato dall'Open...
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da: Carogna


            Bella arrampicata sugli specchi. Attento che


            quando cadi ti fai


            male.





            (cylon)(cylon)(cylon)(cylon)



            Mha... credo che a farsi male sia qualcun altro

            visto che la mentalita' Open tende a proteggere

            le figure MOLTO qualificate. A me fanno

            Ecco perchè sei molto preoccupato dall'Open...Ti ripeto che io ho lavorato e continuo a lavorare anche con tecnologie Open. Semplicemente cerco di vedere oltre il mio naso e cercando di avere una visione globale delle cose ( se chiude l'azienda X dove vanno a finire i commerciali, gli impiegati, etc ... ? ). Tra l'altro credo che ti sia beccata la label Troll da qualche parte... sara' un caso?
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da: Carogna



            Bella arrampicata sugli specchi. Attento che



            quando cadi ti fai



            male.







            (cylon)(cylon)(cylon)(cylon)





            Mha... credo che a farsi male sia qualcun
            altro


            visto che la mentalita' Open tende a
            proteggere


            le figure MOLTO qualificate. A me fanno



            Ecco perchè sei molto preoccupato dall'Open...

            Ti ripeto che io ho lavorato e continuo a
            lavorare anche con tecnologie Open. Semplicemente
            cerco di vedere oltre il mio naso e cercando di
            avere una visione globale delle cose ( se chiude
            l'azienda X dove vanno a finire i commerciali,
            gli impiegati, etc ... ? ). Tra l'altro credo
            che ti sia beccata la label Troll da qualche
            parte... sara' un
            caso?No. Non me la sono beccata e non è stato un caso.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...

            Le automobili non sono carrozze e nessuno le ha
            mai regalate. Qui il problema e' l'esistenza Il discorso è lo stesso. Esiste un modello, quello closed, ne viene creato uno nuovo (non è vero, ci arriverò dopo, ma facciamo finta per un attimo che sia così) e cioè quello open. Magari sostituirà il primo esattamente come le auto hanno sostituito le carrozze, o magari sarà un buco nell'acqua esattamente come il Minidisk che avrebbe dovuto sostituire sia il CD che le vecchie cassette. Oppure semplicemente potrà crearsi una sua nicchia di mercato più o meno grande. Ad ogni modo nessuno può togliergli il diritto di provarci.Senza contare che abbiamo fatto una supposizione, è cioè che l'open sia arrivato dopo il closed, mentre non è assolutamente così, anzi è andata esattamente al contrario. All'inizio dello sviluppo dell'informatica il codice era aperto e i ricercatori se lo scambiavano senza troppi problemi. Poi è arrivato il closed e qualcuno, da buon ultimo arrivato, ha iniziato a fare discorsi sulla presunta concorrenza sleale dell'open...sul
            mercato di due prodotti perfettamente uguali di
            cui uno e' disponibile a prezzo zero. Su questa
            base nessuna azienda riuscirebbe a reggere la
            concorrenza.Se i prodotti fossero perfettamente uguali allora ci sarebbe una violazione di copyright. Quindi non è così. Quindi al massimo i prodotti sono equivalenti. Se una grossa industria informatica non è in grado di fare un software migliore di un gruppo di, come qualcuno dice, ragazzini brufolosi cantinari allora qualche cosa non mi torna... forse c'è qualche cosa che non va... Allora ben venga l'open, soprattutto quando è l'unica alternativa a software mediocri e dispendiosi.
            I server commerciali continuano ad avere un costo
            elevato ripetto ai pc
            casalinghiUna workstation Unix RISC di 10-15 anni fa poteva costare sui 30-40 milioni di lire. Un PC un decimo. Però c'era anche una notevole differenza prestazionale. Oggi una Workstation Unix ha grosso modo le prestazioni di un PC di alta gamma, anche perchè spesso ne condivide i componenti. Certamente si è anche ridotto il divario in termini costi, ma la differenza è ancora notevole. La conseguenza è che nei centri di calcolo le macchine Sun, Silicon Graphics, Sparc e HP-PA sono state tutte sostituite da PC Windows. E se provi a negare questo allora vuol dire che non sai neppure di cosa stai parlando.Nel settore server le macchine Unix, oltre ad essere state sostituite da macchine Windows, sono state in parte sostituite da macchine Linux, ma questo evidentemente sembra dar fastidio a molti...Quindi evitati il discorso della morte degli Unix commerciali, che ti dai proprio la zappa sui piedi...
            Se mi raccontassi la trama di un libro
            sicuramente no... ma se qualcuno creasse un
            cartone animato identico a quelli Disney questo
            qualcuno sarebbe chiamato a rispondere in
            tribunale. Una cosa e' raccontare la trama di un
            libro che certamente puo' darmi l'idea del
            prodotto ma non e' il prodotto, altra cosa e'
            distribuire un prodotto identico a prezzo
            zeroLa violazione di copyright e la concorrenza sleale sono due cose ben diverse. Se non lo capisci evita di addentrarti in questi discorsi...
            A me sembra proprio il caso in questione visto
            cio' che il mondo OpenSource ha sempre pensato
            delle aziende produttrici di SW. Mettendo in
            circolazione un prodotto identico ad un altro aInvece è proprio il caso di Microsoft, che è stata in passato condannata diverse volte proprio per questo motivo.Evidentemente quello che pensi tu non è l'interpretazione corrente delle leggi vigenti nei paesi occidentali......
            Il problema e' che si e' creata una situazione da
            stadio, ragazzini invasati che attendono la fine
            di questa o quell'altra
            aziendaI ragazzini invasati ci sono da entrambe le parti. E anche i non ragazzini... fatti una ricerca sulle uscite di Ballmer e vedrai che rimpiangerai Stallman...
            Semmai tutti i sistemi cercano la compatibilita'
            con altre tecnologie: la piattaforma Intel, il
            supporto per Java,
            etc...Piattaforma Intel ?!?!? Ma non si parlava di software ? Ad ogni modo Intel ha fagocitato molto, ma non mi risulta che lo abbia mai fatto con manovre illegali...Piuttosto, molti ottimi sistemi sono scomparsi a causa di Intel, eppure tu non fai una piega... D'altro canto AMD copia allegramente il set di istruzioni Intel e vende processori ad un prezzo più basso, eppure tu continui a non fare una piega... Quindi tutti i tuoi buoni discorsi evidentemente si applicano solo al caso di Linux...Supporto per Java ? La prima cosa che ha fatto Microsoft è stata di crearsene una sua versione leggermente differente in modo da tagliar fuori Sun... (ebbene si: una delle tante condanne l'ha presa proprio per questo motivo...).
            Il mondo dell'informatica e' pieno di scandali ma
            la gente chissa' perche' vede solo quelli di
            Microsoft. Ricordi il caso Enron e le aziende di
            consulenza che vi erano invischiate?Senti, l'alpinismo vitreo non mi interessa. Si parla di informatica, di sistemi operativi e in particolare del processo SCO-IBM. Tutto il resto è OT. Se interessa a te sei liberissimo di aprire un altro thread, non mi risulta che PI ponga dei limiti al numero di thread aperti...
            Ripeto... essendoci gente alla Stallman (
            tecnico, filosofo, oratore, e chi piu' ne ha piu'
            ne metta ) che intende trasformare il prossimo in
            periferiche del pc senza una vita privata (
            ricordo le sue teorie sul non avere figli, sul
            non comprare auto etc ... ) ogni mezzo e' lecito.Sbagliato. Ogni mezzo lecito è lecito. Fino a prova contraria ogni mezzo illecito continua a rimanere illecito. Se poi tu appoggi l'illegalità solo per i tuoi porci comodi allora sei dalla parte del torto marcio.
            Se il suo unico scopo di vita e' turbare il
            mercato e far fallire le aziende ( perche' quello
            che l'OpenSource crea i posti di lavoro e' un'
            altra teoria da accettare per fede e
            indimostrabile ) fatti suoi. Preferisco lavorare
            e essere
            pagatoFino a che qualcun'altro, con le tue stesse argomentazioni, con qualche mezzo illecito farà fallire l'azienda per la quale lavori, o semplicemente ti butterà fuori a calci perchè gli farà comodo. E tu ti ritroverai cornuto e mazziato.P.S. REDAZIONE !!! LO VOGLIAMO TOGLIERE IL LIMITE AI 7000 CARATTERI ?!?!?
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...

            Se i prodotti fossero perfettamente uguali allora
            ci sarebbe una violazione di copyright. Quindi
            non è così. Quindi al massimo i prodotti sono
            equivalenti.Il problema e' che per un sw secondo me non contano le righe di codice ma come questo si presenta. E' cosi' facile spostare un sistemista da uno Unix proprietario a Linux ( comandi simili o uguali, concezione del filesystem simile, etc ... ) che e' chiara l'intenzione del gruppo OpenSource di andare a pestare nello stesso mercato degli Unix tradizionali. Il SysAdmin, l'utente, non vedono le righe di codice interne ad un SO, ma imparano i comandi, le sintasssi etc... Ci si poteva aspettare che i clienti continuassero ad acquistare sistemi Unix tradizionali quando con poco sforzo anche dei sistemisti si sarebbe potuto passare a sistemi "aggratis"? Quale azienda avrebbe mai potuto sostenere una concorrenza folle sino a questo punto? Se una grossa industria informatica
            non è in grado di fare un software migliore di un
            gruppo di, come qualcuno dice, ragazzini
            brufolosi cantinari allora qualche cosa non mi
            torna... Questo non e' detto. Chi ha grosse esigenze di sviluppo spesso continua a scegliere MS
            Nel settore server le macchine Unix, oltre ad
            essere state sostituite da macchine Windows, sono
            state in parte sostituite da macchine Linux, ma
            questo evidentemente sembra dar fastidio a
            molti...A me no di certo visto che ci ho lavorato e spesso torno a lavorarci


            Se mi raccontassi la trama di un libro

            sicuramente no... ma se qualcuno creasse un

            cartone animato identico a quelli Disney questo

            qualcuno sarebbe chiamato a rispondere in

            tribunale. Una cosa e' raccontare la trama di un

            libro che certamente puo' darmi l'idea del

            prodotto ma non e' il prodotto, altra cosa e'

            distribuire un prodotto identico a prezzo

            zero

            La violazione di copyright e la concorrenza
            sleale sono due cose ben diverse. Se non lo
            capisci evita di addentrarti in questi
            discorsi...
            Non sono certo io quello che non capisce: il web e' pieno di forum dove ci si interroga sui limiti delle varie licenze legate ai vari Stallman, Jackarta, BSD di turno. Il problema e' che i limiti sono spesso farraginosi e non chiari nemmeno agli operatori del settore. Non sono io che ho bisogno del Bignami del diritto

            A me sembra proprio il caso in questione visto

            cio' che il mondo OpenSource ha sempre pensato

            delle aziende produttrici di SW. Mettendo in

            circolazione un prodotto identico ad un altro a

            Invece è proprio il caso di Microsoft, che è
            stata in passato condannata diverse volte proprio
            per questo
            motivo.

            Evidentemente quello che pensi tu non è
            l'interpretazione corrente delle leggi vigenti
            nei paesi
            occidentali...

            ...


            Il problema e' che si e' creata una situazione
            da

            stadio, ragazzini invasati che attendono la fine

            di questa o quell'altra

            azienda

            I ragazzini invasati ci sono da entrambe le
            parti. E anche i non ragazzini... fatti una
            ricerca sulle uscite di Ballmer e vedrai che
            rimpiangerai
            Stallman...



            Semmai tutti i sistemi cercano la compatibilita'

            con altre tecnologie: la piattaforma Intel, il

            supporto per Java,

            etc...

            Piattaforma Intel ?!?!? Ma non si parlava di
            software ? Ad ogni modo Intel ha fagocitato
            molto, ma non mi risulta che lo abbia mai fatto
            con manovre
            illegali...Eh si... non mi pare che si possa pensare di sviluppare qualcosa che non tenga conto delle architetture Intel ( a basso livello ovvio )... e di chi sarebbe il monopolio?
            Piuttosto, molti ottimi sistemi sono scomparsi a
            causa di Intel, eppure tu non fai una piega...La faccio, la faccio
            D'altro canto AMD copia allegramente il set di
            istruzioni Intel e vende processori ad un prezzo
            più basso, eppure tu continui a non fare una
            piega... Quindi tutti i tuoi buoni discorsi
            evidentemente si applicano solo al caso di
            Linux...Non mi pare che AMD regali i processori, hanno i loro stipendiati
            Supporto per Java ? La prima cosa che ha fatto
            Microsoft è stata di crearsene una sua versione
            leggermente differente in modo da tagliar fuori
            Sun... (ebbene si: una delle tante condanne l'ha
            presa proprio per questo
            motivo...).


            Il mondo dell'informatica e' pieno di scandali
            ma

            la gente chissa' perche' vede solo quelli di

            Microsoft. Ricordi il caso Enron e le aziende di

            consulenza che vi erano invischiate?

            Senti, l'alpinismo vitreo non mi interessa. Si
            parla di informatica, di sistemi operativi e in
            particolare del processo SCO-IBM. Tutto il resto
            è OT. Se interessa a te sei liberissimo di aprire
            un altro thread, non mi risulta che PI ponga dei
            limiti al numero di thread
            aperti...Volevo solo far notare che ad alcuni gruppi interessino solo i reati di zio Bill

            Ripeto... essendoci gente alla Stallman (

            tecnico, filosofo, oratore, e chi piu' ne ha
            piu'

            ne metta ) che intende trasformare il prossimo
            in

            periferiche del pc senza una vita privata (

            ricordo le sue teorie sul non avere figli, sul

            non comprare auto etc ... ) ogni mezzo e'
            lecito.

            Sbagliato. Ogni mezzo lecito è lecito. Fino a
            prova contraria ogni mezzo illecito continua a
            rimanere illecito. Se poi tu appoggi l'illegalità
            solo per i tuoi porci comodi allora sei dalla
            parte del torto
            marcio.I porci comodi sono di chi pur di cercare di realizzarsi come filosofo-oratore-politico ( e questo non e' richiesto ad uno sviluppatore ) crea dei casini a livello mondiale perche' semplicemente non sa quello che sta facendo.

            Se il suo unico scopo di vita e' turbare il

            mercato e far fallire le aziende ( perche'
            quello

            che l'OpenSource crea i posti di lavoro e' un'

            altra teoria da accettare per fede e

            indimostrabile ) fatti suoi. Preferisco lavorare

            e essere

            pagato

            Fino a che qualcun'altro, con le tue stesse
            argomentazioni, con qualche mezzo illecito farà
            fallire l'azienda per la quale lavori, o
            semplicemente ti butterà fuori a calci perchè
            gli farà comodo. E tu ti ritroverai cornuto e
            mazziato.
            Questo e' un rischio che corrono un po' tutti e dal quale SuperStallMan non ti puo' salvare
            P.S. REDAZIONE !!! LO VOGLIAMO TOGLIERE IL LIMITE
            AI 7000 CARATTERI
            ?!?!?
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            - Scritto da:


            Se i prodotti fossero perfettamente uguali
            allora

            ci sarebbe una violazione di copyright. Quindi

            non è così. Quindi al massimo i prodotti sono

            equivalenti.

            Il problema e' che per un sw secondo me non
            contano le righe di codice ma come questo si
            presenta. E' cosi' facile spostare un sistemista
            da uno Unix proprietario a Linux ( comandi simili
            o uguali, concezione del filesystem simile, etc
            ... ) che e' chiara l'intenzione del gruppo
            OpenSource di andare a pestare nello stesso
            mercato degli Unix tradizionali. Il SysAdmin,
            l'utente, non vedono le righe di codice interne
            ad un SO, ma imparano i comandi, le sintasssi
            etc... Ci si poteva aspettare che i clienti
            continuassero ad acquistare sistemi Unix
            tradizionali quando con poco sforzo anche dei
            sistemisti si sarebbe potuto passare a sistemi
            "aggratis"? Quale azienda avrebbe mai potuto
            sostenere una concorrenza folle sino a questo
            punto?"il monopolio che tu attribuisci a Microsoft in realta' e' figlio di un processo molto piu' grande: anni orsono c'erano gli host IBM, i BULL, le macchine UNIX, etc... tutte incompatibili tra loro ed era quindi impossibile che ci fosse un monopolio. Poi a poco a poco il concetto di compatibilita' e multipiattaforma ha portato alla situazione attuale"Questo lo hai scritto tu ? Senti, ti ho già detto da un'altra parte che l'alpinismo vitreo non mi interessa.Evidentemente per te la compatibilità vale solo se è a favore di Microsoft...Noto che comunque continui a parlare della fine degli Unix commerciali, eppure hai allegramente glissato sul fatto che la quasi totalità delle workstation Unix sono state sostituite da macchine Windows e non Linux. Eppure ai tempi le workstation probabilmente avevano un mercato dieci volte superiore a quello dei server. Ripeto: non sai neppure di cosa stai parlando e ti dai la zappa sui piedi da solo.
            Se una grossa industria informatica

            non è in grado di fare un software migliore di
            un

            gruppo di, come qualcuno dice, ragazzini

            brufolosi cantinari allora qualche cosa non mi

            torna...

            Questo non e' detto. Chi ha grosse esigenze di
            sviluppo spesso continua a scegliere
            MSE allora continuerà a sceglierla. Di cosa ti preoccupi ?...

            La violazione di copyright e la concorrenza

            sleale sono due cose ben diverse. Se non lo

            capisci evita di addentrarti in questi

            discorsi...


            Non sono certo io quello che non capisce: il web
            e' pieno di forum dove ci si interroga sui limiti
            delle varie licenze legate ai vari Stallman,
            Jackarta, BSD di turno. Il problema e' che i
            limiti sono spesso farraginosi e non chiari
            nemmeno agli operatori del settore. Non sono io
            che ho bisogno del Bignami del
            diritto Fino a prova contraria a far testo sono i giudici e non il signor Bignami.E nessun giudice ha mai smentito la GPL.


            Semmai tutti i sistemi cercano la
            compatibilita'


            con altre tecnologie: la piattaforma Intel, il


            supporto per Java,


            etc...



            Piattaforma Intel ?!?!? Ma non si parlava di

            software ? Ad ogni modo Intel ha fagocitato

            molto, ma non mi risulta che lo abbia mai fatto

            con manovre

            illegali...

            Eh si... non mi pare che si possa pensare di
            sviluppare qualcosa che non tenga conto delle
            architetture Intel ( a basso livello ovvio )... e
            di chi sarebbe il
            monopolio?Ma leggi prima di rispondere ?

            Piuttosto, molti ottimi sistemi sono scomparsi a

            causa di Intel, eppure tu non fai una piega...

            La faccio, la faccioAllora falla e renditi conto che Windows è praticamente l'unico sistema operativo che gira solo su piattaforma Intel...

            D'altro canto AMD copia allegramente il set di

            istruzioni Intel e vende processori ad un prezzo

            più basso, eppure tu continui a non fare una

            piega... Quindi tutti i tuoi buoni discorsi

            evidentemente si applicano solo al caso di

            Linux...

            Non mi pare che AMD regali i processori, hanno i
            loro
            stipendiatiPerò vendendoli a meno fa sempre concorrenza sleale. Oppure secondo te basta vendere Linux a 0.000001 per non fare più concorrenza sleale ?Dove è il limite ? dove fa comodo a te ? Mi spiace, ma il Mondo gira per conto suo e non secondo i tuoi comodi... ...
            Volevo solo far notare che ad alcuni gruppi
            interessino solo i reati di zio Bill E ad altri non interessano per nulla, anzi ne sono pure contenti. Se ti senti trattato in causa non ti preoccupare: è esattamente così !...
            I porci comodi sono di chi pur di cercare di
            realizzarsi come filosofo-oratore-politico ( e
            questo non e' richiesto ad uno sviluppatore )
            crea dei casini a livello mondiale perche'
            semplicemente non sa quello che sta facendo. Non so se lo sa, ma è libero di farlo. Si chiama 'Democrazia'. Se tu sei di idee contrarie fatti la tua brava rivoluzione armata e instaura la tua brava dittatura. Non ti lamentare però se qualcuno, magari con le idee altrettanto liberali delle tue, alla fine decide di impiccarti ad un lampione per liberarsi di te......
            Questo e' un rischio che corrono un po' tutti e
            dal quale SuperStallMan non ti puo'
            salvareCerto che no. Anche perchè io non lavoro nel campo dell'informatica, ma in un settore dove la concorrenza esiste ed è seria, e nessuno si lamenta quando gli altri si dimostrano più bravi o se i cinesi lavorano per una ciotola di riso. Eppure la gente rischia comunque di rimaner per strada...
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...

            Noto che comunque continui a parlare della fine
            degli Unix commerciali, eppure hai allegramente
            glissato sul fatto che la quasi totalità delle
            workstation Unix sono state sostituite da
            macchine Windows e non Linux. Eppure ai tempi le
            workstation probabilmente avevano un mercato
            dieci volte superiore a quello dei server.
            Ripeto: non sai neppure di cosa stai parlando e
            ti dai la zappa sui piedi da
            solo.Non so cosa tu sai di sapere a proposito di quello che stai dicendo tu. Innanzitutto ci sono ancora oggi delle soc. di ing. elettronica che usano workstation Sun su cui hanno i tool di progettazione. Quindi per ora niente zappa. Idem nel settore aereonautico con ottima presenza di workstation digital. Ancora niente zappa. Poi tutti quelli che si sono informatizzati dopo certamente hanno preferito soluzioni che sembravano piu' moderne... ma comuqnue mai free.


            Se una grossa industria informatica


            non è in grado di fare un software migliore di

            un


            gruppo di, come qualcuno dice, ragazzini


            brufolosi cantinari allora qualche cosa non mi


            torna...



            Questo non e' detto. Chi ha grosse esigenze di

            sviluppo spesso continua a scegliere

            MS

            E allora continuerà a sceglierla. Di cosa ti
            preoccupi
            ?

            ...


            La violazione di copyright e la concorrenza


            sleale sono due cose ben diverse. Se non lo


            capisci evita di addentrarti in questi


            discorsi...




            Non sono certo io quello che non capisce: il web

            e' pieno di forum dove ci si interroga sui
            limiti

            delle varie licenze legate ai vari Stallman,

            Jackarta, BSD di turno. Il problema e' che i

            limiti sono spesso farraginosi e non chiari

            nemmeno agli operatori del settore. Non sono io

            che ho bisogno del Bignami del

            diritto

            Fino a prova contraria a far testo sono i giudici
            e non il signor
            Bignami.
            E nessun giudice ha mai smentito la GPL.





            Semmai tutti i sistemi cercano la

            compatibilita'



            con altre tecnologie: la piattaforma Intel,
            il



            supporto per Java,



            etc...





            Piattaforma Intel ?!?!? Ma non si parlava di


            software ? Ad ogni modo Intel ha fagocitato


            molto, ma non mi risulta che lo abbia mai
            fatto


            con manovre


            illegali...



            Eh si... non mi pare che si possa pensare di

            sviluppare qualcosa che non tenga conto delle

            architetture Intel ( a basso livello ovvio )...
            e

            di chi sarebbe il

            monopolio?

            Ma leggi prima di rispondere ?



            Piuttosto, molti ottimi sistemi sono
            scomparsi
            a


            causa di Intel, eppure tu non fai una piega...



            La faccio, la faccio

            Allora falla e renditi conto che Windows è
            praticamente l'unico sistema operativo che gira
            solo su piattaforma
            Intel...Falso. Esisteva la versione per Alpha Digital di Windows NT. Ora non avrebbe piu' senso perche' sono rimasti sul mercato praticamente solo Intel e AMD e altri vendor chiaramente in opposizione al modello MS



            D'altro canto AMD copia allegramente il set di


            istruzioni Intel e vende processori ad un
            prezzo


            più basso, eppure tu continui a non fare una


            piega... Quindi tutti i tuoi buoni discorsi


            evidentemente si applicano solo al caso di


            Linux...



            Non mi pare che AMD regali i processori, hanno i

            loro

            stipendiati

            Però vendendoli a meno fa sempre concorrenza
            sleale. Oppure secondo te basta vendere Linux a
            0.000001 per non fare più concorrenza sleale
            ?
            Dove è il limite ? dove fa comodo a te ? Mi
            spiace, ma il Mondo gira per conto suo e non
            secondo i tuoi
            comodi...Non certamente secondo i miei comodi ma quelli della maggioranza della gente. Se tutto e' gratis, se il lavoro non ha piu' valore perche' c'e' il tipo che si vende le chiappe nella speranza di intrufolarsi nel tuo settore, il mondo certamente non migliora
            ...

            Volevo solo far notare che ad alcuni gruppi

            interessino solo i reati di zio Bill

            E ad altri non interessano per nulla, anzi ne
            sono pure contenti. Se ti senti trattato in causa
            non ti preoccupare: è esattamente così
            !

            ...

            I porci comodi sono di chi pur di cercare di

            realizzarsi come filosofo-oratore-politico ( e

            questo non e' richiesto ad uno sviluppatore )

            crea dei casini a livello mondiale perche'

            semplicemente non sa quello che sta facendo.

            Non so se lo sa, ma è libero di farlo. Si chiama
            'Democrazia'. Se tu sei di idee contrarie fatti
            la tua brava rivoluzione armata e instaura la tua
            brava dittatura. Non ti lamentare però se
            qualcuno, magari con le idee altrettanto liberali
            delle tue, alla fine decide di impiccarti ad un
            lampione per liberarsi di
            te...
            Nessuno mi impicchera' mai ad un lampione perche' per le ditatture ci vogliono i proseliti, quelli che magari io non ho ma che Stallman ha. Lui e' piu' in pericolo di me quindi
            ...

            Questo e' un rischio che corrono un po' tutti e

            dal quale SuperStallMan non ti puo'

            salvare

            Certo che no. Anche perchè io non lavoro nel
            campo dell'informatica, ma in un settore dove la
            concorrenza esiste ed è seria, e nessuno si
            lamenta quando gli altri si dimostrano più bravi
            o se i cinesi lavorano per una ciotola di riso.
            Eppure la gente rischia comunque di rimaner per
            strada...
            E allora farebbero bene a lamentarsi anzicche' appoggiare un sistema che gli entra nel posteriore.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            - Scritto da:

            Noto che comunque continui a parlare della fine

            degli Unix commerciali, eppure hai allegramente

            glissato sul fatto che la quasi totalità delle

            workstation Unix sono state sostituite da

            macchine Windows e non Linux. Eppure ai tempi le

            workstation probabilmente avevano un mercato

            dieci volte superiore a quello dei server.

            Ripeto: non sai neppure di cosa stai parlando e

            ti dai la zappa sui piedi da

            solo.

            Non so cosa tu sai di sapere a proposito di
            quello che stai dicendo tu. Innanzitutto ci sono
            ancora oggi delle soc. di ing. elettronica che
            usano workstation Sun su cui hanno i tool di
            progettazione. Quindi per ora niente zappa. Idem
            nel settore aereonautico con ottima presenza di
            workstation digital. Ancora niente zappa. PoiGuarda che di uffici calcoli ne ho visti in abbondanza. Dieci anni fa erano pieni di workstation Unix. Oggi gli stessi uffici sono pieni di PC.
            tutti quelli che si sono informatizzati dopo
            certamente hanno preferito soluzioni che
            sembravano piu' moderne... ma comuqnue mai free.Appunto.Ogni tanto ho la netta impressione che tu perda il senso del discorso... Rileggiti i post......

            Allora falla e renditi conto che Windows è

            praticamente l'unico sistema operativo che gira

            solo su piattaforma

            Intel...

            Falso. Esisteva la versione per Alpha Digital Dove la posso acquistare ?Ah... da nessuna parte ?Ecco... allora Windows gira solo su piattaforma Intel.di
            Windows NT. Ora non avrebbe piu' senso perche'
            sono rimasti sul mercato praticamente solo Intel
            e AMD e altri vendor chiaramente in opposizione
            al modello
            MSChe prevede appunto di girare su piattaforma Intel. Quello che ho affermato io. Guarda che non è che risolvi la questione negando l'evidenza, salvo contraddirti al paragrafo successivo. Ti ripeto per la terza volta che l'alpinismo vitreo non mi interessa....

            Però vendendoli a meno fa sempre concorrenza

            sleale. Oppure secondo te basta vendere Linux a

            0.000001 per non fare più concorrenza sleale

            ?

            Dove è il limite ? dove fa comodo a te ? Mi

            spiace, ma il Mondo gira per conto suo e non

            secondo i tuoi

            comodi...

            Non certamente secondo i miei comodi ma quelli
            della maggioranza della gente. Se tutto e'
            gratis, se il lavoro non ha piu' valore perche'
            c'e' il tipo che si vende le chiappe nella
            speranza di intrufolarsi nel tuo settore, il
            mondo certamente non
            miglioraLa maggioranza della gente è perfettamente in grado di farsi la propria idea, senza bisogno che tu ti preoccupi di farlo per tutti. Quindi evita di pensare che le tue idee debbano essere anche quelle degli altri. Perchè non è affatto detto che sia così. Ti ricordo comunque che in democrazia anche le minoranze sono rispettate e difese.Ad ogni modo la maggior parte della gente i software proprietari che servono se li copia dall'amico o se li scarica via P2P, quindi mi sa che il tuo ragionamento è un po' sballato......
            Nessuno mi impicchera' mai ad un lampione perche'
            per le ditatture ci vogliono i proseliti, quelli
            che magari io non ho ma che Stallman ha. Lui e'
            piu' in pericolo di me
            quindiQuando Stallman verrà a cercare di impormi quello che devo o non devo fare allora ci penserò. Al momento non è lui ad averlo fatto...

            ...


            Questo e' un rischio che corrono un po' tutti
            e


            dal quale SuperStallMan non ti puo'


            salvare



            Certo che no. Anche perchè io non lavoro nel

            campo dell'informatica, ma in un settore dove la

            concorrenza esiste ed è seria, e nessuno si

            lamenta quando gli altri si dimostrano più bravi

            o se i cinesi lavorano per una ciotola di riso.

            Eppure la gente rischia comunque di rimaner per

            strada...



            E allora farebbero bene a lamentarsi anzicche'
            appoggiare un sistema che gli entra nel
            posteriore.Preciso... non si lamenta con la concorrenza, ma si lamenta con i propri datori di lavoro, che evidentemente non sono abbastanza capaci.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...

            La maggioranza della gente è perfettamente in
            grado di farsi la propria idea, senza bisogno che
            tu ti preoccupi di farlo per tutti.Non sono mai andato in giro a fare comizi come altri personaggi Quindi evita
            di pensare che le tue idee debbano essere anche
            quelle degli altri. Perchè non è affatto detto
            che sia così. Ti ricordo comunque che in
            democrazia anche le minoranze sono rispettate e
            difese.Forse... probabilmente non saranno ancora difesi i diritti del lavoro visto che c'e' gente che regala i frutti del proprio lavoro con l'unico scopo di fare la SuperStar nelle convention IT

            Ad ogni modo la maggior parte della gente i
            software proprietari che servono se li copia
            dall'amico o se li scarica via P2P, quindi mi sa
            che il tuo ragionamento è un po'
            sballato...Ognuno e' libero di piratare tutti i sw che vuole, ma certa gente non mi pare sia da prendere a modello. Comunuqe con il pinguino non solo i privati non pagheranno piu' una lira, ma nemmeno le aziende e le amministrazioni... e il mercato IT decollera'!
            ...

            Nessuno mi impicchera' mai ad un lampione
            perche'

            per le ditatture ci vogliono i proseliti, quelli

            che magari io non ho ma che Stallman ha. Lui e'

            piu' in pericolo di me

            quindi

            Quando Stallman verrà a cercare di impormi quello
            che devo o non devo fare allora ci penserò. Al
            momento non è lui ad averlo
            fatto...Ah no? Se piazzassi un carrellino di pizza gratis accanto ad una pizzeria credi che non condizionerei la vita del commerciante? Credo che l'alpinismo vitreo sia proprio il tuo




            ...



            Questo e' un rischio che corrono un po'
            tutti

            e



            dal quale SuperStallMan non ti puo'



            salvare





            Certo che no. Anche perchè io non lavoro nel


            campo dell'informatica, ma in un settore dove
            la


            concorrenza esiste ed è seria, e nessuno si


            lamenta quando gli altri si dimostrano più
            bravi


            o se i cinesi lavorano per una ciotola di
            riso.


            Eppure la gente rischia comunque di rimaner
            per


            strada...






            E allora farebbero bene a lamentarsi anzicche'

            appoggiare un sistema che gli entra nel

            posteriore.

            Preciso... non si lamenta con la concorrenza, ma
            si lamenta con i propri datori di lavoro, che
            evidentemente non sono abbastanza
            capaci.Mha... capi o no se io lavorassi nel settore tessile avrei molto poco da fare contro una concorrenza straniera che vende i miei stessi capi di abbigliamento a 50% in meno. Ovviamente... facendo lavorare la gente 12-14 ore al giorno... forse quante ne lavora Stallman per avere anche il tempo di lavorare gratis
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            - Scritto da:

            La maggioranza della gente è perfettamente in

            grado di farsi la propria idea, senza bisogno
            che

            tu ti preoccupi di farlo per tutti.

            Non sono mai andato in giro a fare comizi come
            altri
            personaggi

            Quindi evita

            di pensare che le tue idee debbano essere anche

            quelle degli altri. Perchè non è affatto detto

            che sia così. Ti ricordo comunque che in

            democrazia anche le minoranze sono rispettate e

            difese.

            Forse... probabilmente non saranno ancora difesi
            i diritti del lavoro visto che c'e' gente che
            regala i frutti del proprio lavoro con l'unico
            scopo di fare la SuperStar nelle convention
            ITPuò essere il motivo per il quale Stallman utilizza la GPL. E allora ? E' reato ? No. Il fato che ti faccia rosicare è del tutto ininfluente.

            Ad ogni modo la maggior parte della gente i

            software proprietari che servono se li copia

            dall'amico o se li scarica via P2P, quindi mi sa

            che il tuo ragionamento è un po'

            sballato...

            Ognuno e' libero di piratare tutti i sw che
            vuole, ma certa gente non mi pare sia da prendere
            a modello. Comunuqe con il pinguino non solo iAh... quindi la maggior parte della gente è d'accordo con te semplicemente perchè quelli che non lo sono non sono da prendere come modello ? Allora direi che è tutta la gente ad essere d'accordo con te...Io invece ritengo che sia chi giustifica ed appoggia le manovre illegali di un'azienda pluripregiudicata e pluricondannata a non dover essere preso come modello... questione di punti di vista...
            privati non pagheranno piu' una lira, ma nemmeno
            le aziende e le amministrazioni... e il mercato
            IT
            decollera'!Può darsi di si e può darsi di no. E allora ? Rosichi ? Problemi tuoi...

            ...


            Nessuno mi impicchera' mai ad un lampione

            perche'


            per le ditatture ci vogliono i proseliti,
            quelli


            che magari io non ho ma che Stallman ha. Lui
            e'


            piu' in pericolo di me


            quindi



            Quando Stallman verrà a cercare di impormi
            quello

            che devo o non devo fare allora ci penserò. Al

            momento non è lui ad averlo

            fatto...

            Ah no? Se piazzassi un carrellino di pizza gratis
            accanto ad una pizzeria credi che non
            condizionerei la vita del commerciante? Credo che
            l'alpinismo vitreo sia proprio il
            tuoCerto che si. E' illegale ? Dipende. Se sei il buon samaritano non è illegale. Così come non è illegale se è una promozione pubblicitaria o se semplicemente ti ritrovi con un quintale di pizza che altrimenti andresti a buttare. E illegale se è una manovra per far fallire la pizzeria per poi comprarla a prezzo più basso e mettersi a vendere pizze a prezzo più alto.Comunque parliamo di cose ben diverse, visto che il software è un bene immateriale, a differenza delle pizze.Quindi evita di scaldarti. Semmai rilassati con un po' di musica... Quindi accendi la radio...... ah, ma ti sei ricordato di pagare l'abbonamento per ascoltare la tua radio preferita ? No ? Oppure paghi a consumo ? No ? Non paghi ? E come mai ? Io vorrei fondare uina radio a pagamento, ma di fatto è impossibile perchè tutte le radio trasmettono musica gratis...Vabbè... esiste sempre la televisione dove tutti i canali sono a pagamento... come ? cosa mi dici ? Mediaset e le televisioni locali sono tutte gratuite ?!?!?!?E SKY COME CAPPERO FA A SOPRAVVIVERE ?!?!?!?Già me li vedo quei poveri lavoratori di Mediaset, sfruttati per 12-14 ore al giorno per una ciotola di zuppa... Poverino Jerry Scotti... lo vedo sempre più consumato dalla fatica e dalla fame...Come dici ? Radio e televisioni guadagnano in altro modo ? Ecco bravo. Magari anche chi scrive software open source guadagna in altro modo.Ti sta bene ? Ok. Non ti sta bene ? Fai una denuncia, ma ti faccio notare che è già stato assodato che l'illegalità sta da un'altra parte. Altrimenti fai solo la figura di quello che rosica...
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            La maggioranza della gente è perfettamente in


            grado di farsi la propria idea, senza bisogno

            che


            tu ti preoccupi di farlo per tutti.



            Non sono mai andato in giro a fare comizi come

            altri

            personaggi



            Quindi evita


            di pensare che le tue idee debbano essere
            anche


            quelle degli altri. Perchè non è affatto detto


            che sia così. Ti ricordo comunque che in


            democrazia anche le minoranze sono rispettate
            e


            difese.



            Forse... probabilmente non saranno ancora difesi

            i diritti del lavoro visto che c'e' gente che

            regala i frutti del proprio lavoro con l'unico

            scopo di fare la SuperStar nelle convention

            IT

            Può essere il motivo per il quale Stallman
            utilizza la GPL. E allora ? E' reato ? No. Il
            fato che ti faccia rosicare è del tutto
            ininfluente.
            Puo' darsi che ora non sia reato... ma sai... le leggi cambiano a seconda dei tempi.


            Ad ogni modo la maggior parte della gente i


            software proprietari che servono se li copia


            dall'amico o se li scarica via P2P, quindi mi
            sa


            che il tuo ragionamento è un po'


            sballato...



            Ognuno e' libero di piratare tutti i sw che

            vuole, ma certa gente non mi pare sia da
            prendere

            a modello. Comunuqe con il pinguino non solo i

            Ah... quindi la maggior parte della gente è
            d'accordo con te semplicemente perchè quelli che
            non lo sono non sono da prendere come modello ?
            Allora direi che è tutta la gente ad essere
            d'accordo con
            te...

            Io invece ritengo che sia chi giustifica ed
            appoggia le manovre illegali di un'azienda
            pluripregiudicata e pluricondannata a non dover
            essere preso come modello... questione di punti
            di
            vista...Multare Microsoft ormai e' lo sport preferito a livello mondiale. Certo che i soldi di Bill fanno gola... Voglio proprio vedere chi nel mondo della informatica e della consulenza e' realmente pulito

            privati non pagheranno piu' una lira, ma nemmeno

            le aziende e le amministrazioni... e il mercato

            IT

            decollera'!

            Può darsi di si e può darsi di no. E allora ?
            Rosichi ? Problemi
            tuoi...Non di certo problemi miei ma di diverse centinaia di migliaia di persone che lavorano in questo settore... e allora? Rosichi te?


            ...



            Nessuno mi impicchera' mai ad un lampione


            perche'



            per le ditatture ci vogliono i proseliti,

            quelli



            che magari io non ho ma che Stallman ha. Lui

            e'



            piu' in pericolo di me



            quindi





            Quando Stallman verrà a cercare di impormi

            quello


            che devo o non devo fare allora ci penserò. Al


            momento non è lui ad averlo


            fatto...



            Ah no? Se piazzassi un carrellino di pizza
            gratis

            accanto ad una pizzeria credi che non

            condizionerei la vita del commerciante? Credo
            che

            l'alpinismo vitreo sia proprio il

            tuo

            Certo che si. E' illegale ? Dipende. Se sei il
            buon samaritano non è illegale. Il buon samaritano aiuta chi ha bisogno, non regala sistemi operativi e SO a chiunque, magari anche a chi ha 4 appartamenti affittati in neroCosì come non è
            illegale se è una promozione pubblicitariaQuesto e' un fatto limitato nel tempo non un sistema che e' in piedi da anni come l'OpenSource o se
            semplicemente ti ritrovi con un quintale di pizza
            che altrimenti andresti a buttare.Vedi sopra E illegale se
            è una manovra per far fallire la pizzeria per poi
            comprarla a prezzo più basso e mettersi a vendere
            pizze a prezzo più
            alto.
            Comunque parliamo di cose ben diverse, visto che
            il software è un bene immateriale, a differenza
            delle
            pizze.E quindi? Chi scrive software non ha diritto a essere pagato?
            Quindi evita di scaldarti. Semmai rilassati con
            un po' di musica... Quindi accendi la
            radio...

            ... ah, ma ti sei ricordato di pagare
            l'abbonamento per ascoltare la tua radio
            preferita ? No ? Oppure paghi a consumo ? No ?
            Non paghi ? E come mai ? Io vorrei fondare uina
            radio a pagamento, ma di fatto è impossibile
            perchè tutte le radio trasmettono musica
            gratis...E qui ti sbagli ancora perche' le radio pagano i diritti per mandare in onda la musica. Non paghi tu ma c'e' qualcun altro che paga per te
            Vabbè... esiste sempre la televisione dove tutti
            i canali sono a pagamento... come ? cosa mi dici
            ? Mediaset e le televisioni locali sono tutte
            gratuite
            ?!?!?!?Vedi sopra
            E SKY COME CAPPERO FA A SOPRAVVIVERE ?!?!?!?Sky e molte TV a pagamento, cosi' come negli altri paesi, hanno diritti piu' estesi che le TV "aggratis". In genere gli spettacoli che ci si aspetta abbiano un largo pubblico ( prima visione film visto al cinema, olimpiadi, etc ... ) vengono acquistati da questo tipo di tv e nessun altro li puo' trasmettere. E comunque sono campi differenti: ogni artista e' diverso da un altro quindi offrire le performance di un artista gratis non ti impedisce di voler comprare poi un cd di un altro artista ma per i sistemi operativi e' diverso: una volta che ne trovi uno che funziona ed e' gratis perche' comprarne un altro?
            Già me li vedo quei poveri lavoratori di
            Mediaset, sfruttati per 12-14 ore al giorno per
            una ciotola di zuppa... Poverino Jerry Scotti...Ah... cioe' tutti quelli che lavorano in tv guadagnano come Gerry Scotti?
            lo vedo sempre più consumato dalla fatica e dalla
            fame...

            Come dici ? Radio e televisioni guadagnano in
            altro modo ? Ecco bravo. Magari anche chi scrive
            software open source guadagna in altro
            modo.

            Ti sta bene ? Ok. Non ti sta bene ? Fai una
            denuncia, ma ti faccio notare che è già stato
            assodato che l'illegalità sta da un'altra
            parte.

            Altrimenti fai solo la figura di quello che
            rosica...
            Tu sei fissato con Microsoft e vedi solo loro... mi sa che sei te che rosichi
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            - Scritto da:
            ...
            Puo' darsi che ora non sia reato... ma sai... le
            leggi cambiano a seconda dei tempi.Si. Per esempio potrebbero decidere di punire più severamente il reato di abuso di posizione dominante...Ad ogni modo le leggi oggi sono quelle che sono e bisogna attenersi a queste, non a quelle che tu vorresti che ci fossero......
            Multare Microsoft ormai e' lo sport preferito a
            livello mondiale. Certo che i soldi di Bill fanno
            gola... Voglio proprio vedere chi nel mondo della
            informatica e della consulenza e' realmente
            pulitoSe sei a conoscenza di reati puoi benissimo fare una denuncia. Se hanno comminato delle multe a Microsoft evidentemente avranno avuto delle buone ragioni. Questa è la realtà. ...
            Non di certo problemi miei ma di diverse
            centinaia di migliaia di persone che lavorano in
            questo settore... e allora? Rosichi
            te?Manco per nulla. Se cambiano i bisogni e cambiano le logiche di mercato, le aziende devono adeguarsi e magari trovare nuove strategie. E' sempre stato così e sarà sempre così. A medio/lungo termine il protezionismo non ha mai pagato....
            Il buon samaritano aiuta chi ha bisogno, non
            regala sistemi operativi e SO a chiunque, magari
            anche a chi ha 4 appartamenti affittati in
            neroIl buon samaritano aiuta chi gli pare...
            Così come non è

            illegale se è una promozione pubblicitaria

            Questo e' un fatto limitato nel tempo non un
            sistema che e' in piedi da anni come
            l'OpenSource

            o se

            semplicemente ti ritrovi con un quintale di
            pizza

            che altrimenti andresti a buttare.

            Vedi sopraVedi sotto.
            E illegale se

            è una manovra per far fallire la pizzeria per
            poi

            comprarla a prezzo più basso e mettersi a
            vendere

            pizze a prezzo più

            alto.Cosa che appunto non riguarda l'open source.Lo so che parlo sempre di Microsoft, ma è difficile non parlarne visto che detiene il 90% del mercato. Quello che ho descritto alla Microsoft è valsa proprio la denuncia per la vicenda Netscape...

            Comunque parliamo di cose ben diverse, visto che

            il software è un bene immateriale, a differenza

            delle

            pizze.

            E quindi? Chi scrive software non ha diritto a
            essere
            pagato?Se non capisci la differenza fra costi fissi e costi variabili è un problema tuo e non mio...

            Quindi evita di scaldarti. Semmai rilassati con

            un po' di musica... Quindi accendi la

            radio...



            ... ah, ma ti sei ricordato di pagare

            l'abbonamento per ascoltare la tua radio

            preferita ? No ? Oppure paghi a consumo ? No ?

            Non paghi ? E come mai ? Io vorrei fondare uina

            radio a pagamento, ma di fatto è impossibile

            perchè tutte le radio trasmettono musica

            gratis...

            E qui ti sbagli ancora perche' le radio pagano i
            diritti per mandare in onda la musica. Non paghi
            tu ma c'e' qualcun altro che paga per
            teSenti evita di fare il finto tonto che non è il caso. Non importa una fava quello che paga o non paga la radio, ma il fatto che la radio non viene pagata da te, malgrado tu ne usufruisca.

            Vabbè... esiste sempre la televisione dove tutti

            i canali sono a pagamento... come ? cosa mi dici

            ? Mediaset e le televisioni locali sono tutte

            gratuite

            ?!?!?!?

            Vedi sopraAppunto.

            E SKY COME CAPPERO FA A SOPRAVVIVERE ?!?!?!?

            Sky e molte TV a pagamento, cosi' come negli
            altri paesi, hanno diritti piu' estesi che le TV
            "aggratis". In genere gli spettacoli che ci siPalle. Non hanno alcun diritto in più. Semplicemente si possono permettere di pagare di più per accaparrarsi i diritti dei film in prima visione e degli eventi più seguiti. Se trasmettessero gli stessi programmi delle televisioni gratuite chiuderebbero dopo un mese...Come vedi esiste un scenario e le aziende che operano si adeguano, magari trovando strategie per differenziarsi e crearsi la loro nicchia. Mica si mettono a piagnucolare perchè non tutto è come vogliono......

            Già me li vedo quei poveri lavoratori di

            Mediaset, sfruttati per 12-14 ore al giorno per

            una ciotola di zuppa... Poverino Jerry Scotti...

            Ah... cioe' tutti quelli che lavorano in tv
            guadagnano come Gerry Scotti?Nel mondo della TV non ho mai sentito di gente che stramazza al suolo per la fatica e la fame... ...

            Ti sta bene ? Ok. Non ti sta bene ? Fai una

            denuncia, ma ti faccio notare che è già stato

            assodato che l'illegalità sta da un'altra

            parte.



            Altrimenti fai solo la figura di quello che

            rosica...



            Tu sei fissato con Microsoft e vedi solo loro...
            mi sa che sei te che
            rosichiIo fissato con la Microsoft ? Non mi risulta di aver mai affermato che debba scomparire, cosa che invece tu fai con il software open source. Ho solo detto che deve rispettare le leggi come tutti, cosa che invece secondo te è esentata grazie al fatto che dà lavoro a qualche migliaio di persone.Per il resto il thread è partito da SCO, dalla sua causa verso IBM e dalla morte degli Unix commerciali. Mi sembra un po' difficile sostenere che la loro morte non sia stata causata anche e soprattutto da chi oggi detiene il 90% del mercato... francamente è una posizione ridicola. A questo aggiungici pure lo zampino che Microsoft ha messo nella questione della causa, e di conseguenza mi sembra estremamente difficile non finire a parlare di Microsoft.Poi francamente puoi metterti i paraocchi, ma questo non elimina la realtà delle cose.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...


            Puo' darsi che ora non sia reato... ma sai... le

            leggi cambiano a seconda dei tempi.

            Si. Per esempio potrebbero decidere di punire più
            severamente il reato di abuso di posizione
            dominante...Oppure potrebbero multare chi realizza guadagni permettendo a loschi figuri di uploadare e rendere visibili a miliardi di utenti filmati in cui vengono malmenati dei disabili.
            Ad ogni modo le leggi oggi sono quelle che sono e
            bisogna attenersi a queste, non a quelle che tu
            vorresti che ci
            fossero...Il mondo non e' perfetto ma perfettibile

            Se sei a conoscenza di reati puoi benissimo fare
            una denuncia. A questo punto credo che qui se c'e' un finto tonto quello sei tuSe hanno comminato delle multe a
            Microsoft evidentemente avranno avuto delle buone
            ragioni. Questa è la realtà.
            ...

            Non di certo problemi miei ma di diverse

            centinaia di migliaia di persone che lavorano in

            questo settore... e allora? Rosichi

            te?

            Manco per nulla. Se cambiano i bisogni e cambiano
            le logiche di mercato, le aziende devono
            adeguarsi e magari trovare nuove strategie. E'
            sempre stato così e sarà sempre così. A
            medio/lungo termine il protezionismo non ha mai
            pagato.Anche l'annullare il costo del lavoro e' una strategia che non ha mai pagato... ma a quanto pare e' una cosa che proprio non entra nelle teste
            Il buon samaritano aiuta chi gli pare...Se vabbe'...



            E illegale se


            è una manovra per far fallire la pizzeria per

            poi


            comprarla a prezzo più basso e mettersi a

            vendere


            pizze a prezzo più


            alto.

            Cosa che appunto non riguarda l'open source.

            Lo so che parlo sempre di Microsoft, ma è
            difficile non parlarne visto che detiene il 90%
            del mercato. Quello che ho descritto alla
            Microsoft è valsa proprio la denuncia per la
            vicenda
            Netscape... E capirai... con tutta la gente che usa versioni di windows piratate vorrei proprio capire cosa significa quel 90%... 90% dei taroccatori?


            Comunque parliamo di cose ben diverse, visto
            che


            il software è un bene immateriale, a
            differenza


            delle


            pizze.



            E quindi? Chi scrive software non ha diritto a

            essere

            pagato?

            Se non capisci la differenza fra costi fissi e
            costi variabili è un problema tuo e non
            mio...
            Abbiamo beccato un neo iscritto a qualche MBA che adesso ci spiega come sarebbe bella una economia dove gli informatici devono lavorare gratis.



            Quindi evita di scaldarti. Semmai rilassati
            con


            un po' di musica... Quindi accendi la


            radio...





            ... ah, ma ti sei ricordato di pagare


            l'abbonamento per ascoltare la tua radio


            preferita ? No ? Oppure paghi a consumo ? No ?


            Non paghi ? E come mai ? Io vorrei fondare
            uina


            radio a pagamento, ma di fatto è impossibile


            perchè tutte le radio trasmettono musica


            gratis...



            E qui ti sbagli ancora perche' le radio pagano i

            diritti per mandare in onda la musica. Non paghi

            tu ma c'e' qualcun altro che paga per

            te

            Senti evita di fare il finto tonto che non è il
            caso. Non importa una fava quello che paga o non
            paga la radio, ma il fatto che la radio non viene
            pagata da te, malgrado tu ne
            usufruisca.L'importante e' che qualcuno paghi e che non sia possibile regalare la roba turbando il mercato


            Vabbè... esiste sempre la televisione dove
            tutti


            i canali sono a pagamento... come ? cosa mi
            dici


            ? Mediaset e le televisioni locali sono tutte


            gratuite


            ?!?!?!?



            Vedi sopra

            Appunto.




            E SKY COME CAPPERO FA A SOPRAVVIVERE ?!?!?!?



            Sky e molte TV a pagamento, cosi' come negli

            altri paesi, hanno diritti piu' estesi che le TV

            "aggratis". In genere gli spettacoli che ci si

            Palle. Non hanno alcun diritto in più.
            Semplicemente si possono permettere di pagare di
            più per accaparrarsi i diritti dei film in prima
            visione e degli eventi più seguiti. Se
            trasmettessero gli stessi programmi delle
            televisioni gratuite chiuderebbero dopo un
            mese...Oh... ma davvero? Quindi convieni con me che reggere la concorrenza con chi regala merce, servizi e' impossibile?
            Come vedi esiste un scenario e le aziende che
            operano si adeguano, magari trovando strategie
            per differenziarsi e crearsi la loro nicchia.
            Mica si mettono a piagnucolare perchè non tutto è
            come
            vogliono...

            ...


            Già me li vedo quei poveri lavoratori di


            Mediaset, sfruttati per 12-14 ore al giorno
            per


            una ciotola di zuppa... Poverino Jerry
            Scotti...



            Ah... cioe' tutti quelli che lavorano in tv

            guadagnano come Gerry Scotti?

            Nel mondo della TV non ho mai sentito di gente
            che stramazza al suolo per la fatica e la
            fame...Questo e' quello che credi tu. Forse avrai analizzato nei particolari il significato di costo fisso e variabile ma come tutti gli economisti non hai il minimo contatto con la realta'. Allora guarda che oltre a Scotti, Bonolis e qualche altro fortunato il mondo della tv paga davvero poco e garantisce nulla. La tua frase indica solo disprezzo nei confronti di tutta una categoria di lavoratori
            ...


            Ti sta bene ? Ok. Non ti sta bene ? Fai una


            denuncia, ma ti faccio notare che è già stato


            assodato che l'illegalità sta da un'altra


            parte.





            Altrimenti fai solo la figura di quello che


            rosica...






            Tu sei fissato con Microsoft e vedi solo loro...

            mi sa che sei te che

            rosichi

            Io fissato con la Microsoft ? Non mi risulta di
            aver mai affermato che debba scomparire, cosa che
            invece tu fai con il software open source. Ho
            solo detto che deve rispettare le leggi come
            tutti, cosa che invece secondo te è esentata
            grazie al fatto che dà lavoro a qualche migliaio
            di
            persone.Allora sara' bene che le rispettino davvero tutti le leggi
            Per il resto il thread è partito da SCO, dalla
            sua causa verso IBM e dalla morte degli Unix
            commerciali. Mi sembra un po' difficile sostenere
            che la loro morte non sia stata causata anche e
            soprattutto da chi oggi detiene il 90% del
            mercato... francamente è una posizione ridicola.Il 90% del software taroccato, ripeto
            A questo aggiungici pure lo zampino che Microsoft
            ha messo nella questione della causa, e di
            conseguenza mi sembra estremamente difficile non
            finire a parlare di
            Microsoft.

            Poi francamente puoi metterti i paraocchi, ma
            questo non elimina la realtà delle
            cose.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            - Scritto da:



            Puo' darsi che ora non sia reato... ma sai...
            le


            leggi cambiano a seconda dei tempi.



            Si. Per esempio potrebbero decidere di punire
            più

            severamente il reato di abuso di posizione

            dominante...

            Oppure potrebbero multare chi realizza guadagni
            permettendo a loschi figuri di uploadare e
            rendere visibili a miliardi di utenti filmati in
            cui vengono malmenati dei
            disabili.?!?!?!?

            Ad ogni modo le leggi oggi sono quelle che sono
            e

            bisogna attenersi a queste, non a quelle che tu

            vorresti che ci

            fossero...

            Il mondo non e' perfetto ma perfettibileCerto. Però che la direzione giusta sia quella che proponi tu io francamente ho qualche dubbio...

            Se sei a conoscenza di reati puoi benissimo fare

            una denuncia.

            A questo punto credo che qui se c'e' un finto
            tonto quello sei
            tuQuindi non sei a conoscenza di reati ma ti limiti ad insuinare. Si chiama diffamazione....

            Manco per nulla. Se cambiano i bisogni e
            cambiano

            le logiche di mercato, le aziende devono

            adeguarsi e magari trovare nuove strategie. E'

            sempre stato così e sarà sempre così. A

            medio/lungo termine il protezionismo non ha mai

            pagato.

            Anche l'annullare il costo del lavoro e' una
            strategia che non ha mai pagato... ma a quanto
            pare e' una cosa che proprio non entra nelle
            testeMi risulta che molti, pur lavorando nell'open source, percepiscano un regolare stipendio. Ad ogni modo se fosse come dici la gente, per riempirsi la pancia si metterebbe a fare altro, e l'open source scoppierebbe come una bolla di sapone. Eppure tu stesso ammetti che è dieci anni (in realtà molti di più...) che va avanti... ...

            Cosa che appunto non riguarda l'open source.



            Lo so che parlo sempre di Microsoft, ma è

            difficile non parlarne visto che detiene il 90%

            del mercato. Quello che ho descritto alla

            Microsoft è valsa proprio la denuncia per la

            vicenda

            Netscape...

            E capirai... con tutta la gente che usa versioni
            di windows piratate vorrei proprio capire cosa
            significa quel 90%... 90% dei taroccatori? No. Semmai il 90% di quelli che se lo trovano preinstallato al supermercato. Ma questo è un altro discorso....


            E quindi? Chi scrive software non ha diritto a


            essere


            pagato?



            Se non capisci la differenza fra costi fissi e

            costi variabili è un problema tuo e non

            mio...



            Abbiamo beccato un neo iscritto a qualche MBA che
            adesso ci spiega come sarebbe bella una economia
            dove gli informatici devono lavorare gratis. Dove avrei scritto che gli informatici debbano lavorare gratis ? Se non sai cosa sono i costi fissi è un problema tuo. Informati ! ...

            Senti evita di fare il finto tonto che non è il

            caso. Non importa una fava quello che paga o non

            paga la radio, ma il fatto che la radio non
            viene

            pagata da te, malgrado tu ne

            usufruisca.

            L'importante e' che qualcuno paghi e che non sia
            possibile regalare la roba turbando il
            mercatoAh... e quello che ascolti alla radio a te non viene regalato ? Quale è la differenza ? Che la radio paga per i diritti ? Guarda che anche Stallman il PC se lo è comprato... ...


            Sky e molte TV a pagamento, cosi' come negli


            altri paesi, hanno diritti piu' estesi che le
            TV


            "aggratis". In genere gli spettacoli che ci si



            Palle. Non hanno alcun diritto in più.

            Semplicemente si possono permettere di pagare di

            più per accaparrarsi i diritti dei film in prima

            visione e degli eventi più seguiti. Se

            trasmettessero gli stessi programmi delle

            televisioni gratuite chiuderebbero dopo un

            mese...

            Oh... ma davvero? Quindi convieni con me che
            reggere la concorrenza con chi regala merce,
            servizi e'
            impossibile?Affatto. Infatti Sky regge benissimo. Certo che diventa difficile reggere se non innovi e cerchi di vendere due, tre, quattro volte le stesse cose. ...
            Questo e' quello che credi tu. Forse avrai
            analizzato nei particolari il significato di
            costo fisso e variabile ma come tutti gli
            economisti non hai il minimo contatto con la
            realta'. Allora guarda che oltre a Scotti,
            Bonolis e qualche altro fortunato il mondo della
            tv paga davvero poco e garantisce nulla. La tua
            frase indica solo disprezzo nei confronti di
            tutta una categoria di
            lavoratoriGuarda che sei tu a disprezzare delle categorie e non io. Se pensi che alla TV guadagnino poco, allora ti consiglio caldamente di provare ad andare a lavorare in fabbrica e non dietro la tastiera al comodo della seggiola.Eppure è proprio nella grande industria, quando si è provato ad adottare politiche protezionistiche, che ci si è accorti quando esse fossero dannose al paese, al mercato, alla clientela e i definitiva anche alla stessa industria....

            Io fissato con la Microsoft ? Non mi risulta di

            aver mai affermato che debba scomparire, cosa
            che

            invece tu fai con il software open source. Ho

            solo detto che deve rispettare le leggi come

            tutti, cosa che invece secondo te è esentata

            grazie al fatto che dà lavoro a qualche migliaio

            di

            persone.

            Allora sara' bene che le rispettino davvero tutti
            le
            leggiCosa che mi risulta facciano. Se hai informazioni diverse sei pregato di rivolgerti alla magistratura e non a diffamare in un forum.

            Per il resto il thread è partito da SCO, dalla

            sua causa verso IBM e dalla morte degli Unix

            commerciali. Mi sembra un po' difficile
            sostenere

            che la loro morte non sia stata causata anche e

            soprattutto da chi oggi detiene il 90% del

            mercato... francamente è una posizione ridicola.

            Il 90% del software taroccato, ripetoQuindi il 90% del software è tarroccato, però il problema non è questo ma l'uno per cento di Linux... Bene, idee molto lucide vedo...
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            dominante...



            Oppure potrebbero multare chi realizza guadagni

            permettendo a loschi figuri di uploadare e

            rendere visibili a miliardi di utenti filmati in

            cui vengono malmenati dei

            disabili.

            ?!?!?!?Evidentemente non segui le notizie ma da un po' di tempo su internet vengono pubblicati filmati di dubbio gusto quando non addirittura relativi a veri e propri reati ( oltre che i soliti filmati, magari presi dalla tv e pubblicati su internet senza autorizz. ). Dubito che chi permette tutto cio' oaghera' mai le stesse multe pagate da MS
            Quindi non sei a conoscenza di reati ma ti limiti
            ad insuinare. Si chiama
            diffamazione.Guarda che per fare le tue beneamate denunce dal magistrato ci devi andare con delle prove concrete, documenti, non basta essere a conoscenza di un fatto... in ogni caso
            Mi risulta che molti, pur lavorando nell'open
            source, percepiscano un regolare stipendio.

            Ad ogni modo se fosse come dici la gente, per
            riempirsi la pancia si metterebbe a fare altro, e
            l'open source scoppierebbe come una bolla di
            sapone. Eppure tu stesso ammetti che è dieci anni
            (in realtà molti di più...) che va avanti...
            Loro forse si ma bisogna vedere quanti progetti non nascono perche' il cliente si scarica il sw da internet... magari pur potendolo pagare.

            No. Semmai il 90% di quelli che se lo trovano
            preinstallato al supermercato. Ma questo è un
            altro
            discorso.Allora non lo compri dal supermercato dove vendono preassemblati. Lo compri dal negozio e non ti ci fai installare Win

            Dove avrei scritto che gli informatici debbano
            lavorare gratis ? Se non sai cosa sono i costi
            fissi è un problema tuo. Informati !Vabbe'

            Ah... e quello che ascolti alla radio a te non
            viene regalato ? Quale è la differenza ? Che la
            radio paga per i diritti ? Guarda che anche
            Stallman il PC se lo è
            comprato...La differenza e' che la radio paga i diritti delle musiche che trasmette e grazie alle quali prende i soldi dagli sponsor: cioe' non e' il caso per esempio di una banca che si installa roba OpenSource e incamera quattrini senza pagare una lira indietro allo sviluppo

            Affatto. Infatti Sky regge benissimo. Certo che
            diventa difficile reggere se non innovi e cerchi
            di vendere due, tre, quattro volte le stesse
            cose.Il lavoro deve essere pagato e non lo si puo' regalare turbando il mercato. Non posso farmi costruire una casa dal muratore e poi pretendere di non pagare perche' non si e' innovato. Ne' posso comprare il latte e non pagarlo perche' l'allevatore non ha innovato la mucca.

            Guarda che sei tu a disprezzare delle categorie e
            non io. Se pensi che alla TV guadagnino poco,
            allora ti consiglio caldamente di provare ad
            andare a lavorare in fabbrica e non dietro la
            tastiera al comodo della
            seggiola.
            Te prova a uscire dalla tua fabbrica ( chissa' quale poi visto che in Italia di operai ormai non ce ne sono quasi piu'... e non per colpa di Microsoft ) e prova ad andare ad informarti sul tipo di contratti e di paghe che prendono le persone che lavorano in TV e che non sono delle star... resterai sorpreso
            Eppure è proprio nella grande industria, quando
            si è provato ad adottare politiche
            protezionistiche, che ci si è accorti quando esse
            fossero dannose al paese, al mercato, alla
            clientela e i definitiva anche alla stessa
            industria.
            No. Semmai dopo tempi di grandi commerci sono seguiti tempi di grandi chiusure. Del resto la stessa America, patria del liberismo, ha sempre cercato di tutelare i suoi prodotti con misure protezionistiche che noi in Europa nemmeno ci immaginiamo

            ...


            Io fissato con la Microsoft ? Non mi risulta
            di


            aver mai affermato che debba scomparire, cosa

            che


            invece tu fai con il software open source. Se qualcuno che svolge il tuo stesso lavoro ad un certo punto prende a regalare i frutti dello stesso senza motivo... allora e' bene per la comunita' che sparisca prima che faccia danniHo


            solo detto che deve rispettare le leggi come


            tutti, cosa che invece secondo te è esentata


            grazie al fatto che dà lavoro a qualche
            migliaio


            di


            persone.



            Allora sara' bene che le rispettino davvero
            tutti

            le

            leggi

            Cosa che mi risulta facciano. Se hai informazioni
            diverse sei pregato di rivolgerti alla
            magistratura e non a diffamare in un
            forum.Non ho diffamato nessuno


            Per il resto il thread è partito da SCO, dalla


            sua causa verso IBM e dalla morte degli Unix


            commerciali. Mi sembra un po' difficile

            sostenere


            che la loro morte non sia stata causata anche
            e


            soprattutto da chi oggi detiene il 90% del


            mercato... francamente è una posizione
            ridicola.



            Il 90% del software taroccato, ripeto

            Quindi il 90% del software è tarroccato, però il
            problema non è questo ma l'uno per cento di
            Linux... Bene, idee molto lucide
            vedo...
            Microsoft si regge grazie alle licenze commerciali che i pinguini vorrebbero cancellare. Ora, qualsiasi sia l'azienda, questa ha diritto ad una concorrenza leale
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            - Scritto da: ...


            cui vengono malmenati dei


            disabili.



            ?!?!?!?

            Evidentemente non segui le notizie ma da un po'
            di tempo su internet vengono pubblicati filmati
            di dubbio gusto quando non addirittura relativi a
            veri e propri reati ( oltre che i soliti filmati,Sono perfettamente a conoscenza di tali vicende. Mi chiedevo però cosa c'entrassero con il topic. Ma adesso mi hai dato una risposta: nulla !
            magari presi dalla tv e pubblicati su internet
            senza autorizz. ). Dubito che chi permette tutto
            cio' oaghera' mai le stesse multe pagate da
            MSUn ladro di polli della Mongolia orientale ieri è stato preso e condannato. Un suo collega del Guatemala invece l'ha fatta franca. Che mondo ingiusto: corriamo in Mongolia a chiedere l'immediata scarcerazione del reo.Nel frattempo però torniamo all'argomento del discorso...

            Quindi non sei a conoscenza di reati ma ti
            limiti

            ad insuinare. Si chiama

            diffamazione.

            Guarda che per fare le tue beneamate denunce dal
            magistrato ci devi andare con delle prove
            concrete, documenti, non basta essere a
            conoscenza di un fatto... in ogni
            casoSe ritieni di essere a conoscenza di un fatto allora sei un testimone. E allora di fronte ad un magistrato la tua testimonianza ha valore, invece in un forum ricade nella diffamazione. ...
            Loro forse si ma bisogna vedere quanti progetti
            non nascono perche' il cliente si scarica il sw
            da internet... magari pur potendolo pagare.E allora ? Pensa a tutte le cose che potresti permetterti ma non acquisti...

            No. Semmai il 90% di quelli che se lo trovano

            preinstallato al supermercato. Ma questo è un

            altro

            discorso.

            Allora non lo compri dal supermercato dove
            vendono preassemblati. Lo compri dal negozio e
            non ti ci fai installare
            WinCome dicevo, questo è un altro discorso... Comunque quel 90% è reale, quindi evita.
            La differenza e' che la radio paga i diritti
            delle musiche che trasmette e grazie alle quali
            prende i soldi dagli sponsor: cioe' non e' il
            caso per esempio di una banca che si installa
            roba OpenSource e incamera quattrini senza pagare
            una lira indietro allo
            sviluppo Senti, io il concetto te l'ho spiegato due volte. Se lo vuoi capire rileggiti i post precedenti, altrimenti non so cosa farci...

            Affatto. Infatti Sky regge benissimo. Certo che

            diventa difficile reggere se non innovi e cerchi

            di vendere due, tre, quattro volte le stesse

            cose.

            Il lavoro deve essere pagato e non lo si puo'
            regalare turbando il mercato. Non posso farmi
            costruire una casa dal muratore e poi pretendere
            di non pagare perche' non si e' innovato. Ne'
            posso comprare il latte e non pagarlo perche'
            l'allevatore non ha innovato la mucca.Come sopra. Se vuoi continua ad arrampicarti sui vetri. Ma non ti lamentare di chi la pensa diversamente da te. Continua pure a comprare/vendere software closed, ma la tua crociata contro il software open è solo ridicola.
            Te prova a uscire dalla tua fabbrica ( chissa'
            quale poi visto che in Italia di operai ormai non
            ce ne sono quasi piu'... e non per colpa diAh Ah Ah !!! Hai mai pensato di andare a Zelig ? Avresti sicuramente maggior successo come comico invece che come informatico !!! Basta però che non ti lamenti quando qualcuno fra amici si mette a raccontare barzellette gratis...

            Eppure è proprio nella grande industria, quando

            si è provato ad adottare politiche

            protezionistiche, che ci si è accorti quando
            esse

            fossero dannose al paese, al mercato, alla

            clientela e i definitiva anche alla stessa

            industria.



            No. Semmai dopo tempi di grandi commerci sono
            seguiti tempi di grandi chiusure. Del resto la
            stessa America, patria del liberismo, ha sempre
            cercato di tutelare i suoi prodotti con misure
            protezionistiche che noi in Europa nemmeno ci
            immaginiamoSei davvero convinto che i prodotti made in USA siano così qualitativamente validi ?
            Se qualcuno che svolge il tuo stesso lavoro ad un
            certo punto prende a regalare i frutti dello
            stesso senza motivo... allora e' bene per la
            comunita' che sparisca prima che faccia
            danniChe lo faccia pure... Io aspetto... Mica mi metto a piagnucolare... E se non riesce a trovare il suo business stai tranquillo che avrei molto poco da aspettare... ...

            Cosa che mi risulta facciano. Se hai
            informazioni

            diverse sei pregato di rivolgerti alla

            magistratura e non a diffamare in un

            forum.

            Non ho diffamato nessunoAffermare senza prove che qualcuno sta facendo cose illegali è diffamazione. ...

            Quindi il 90% del software è tarroccato, però il

            problema non è questo ma l'uno per cento di

            Linux... Bene, idee molto lucide

            vedo...



            Microsoft si regge grazie alle licenze
            commerciali che i pinguini vorrebbero cancellare.Quando mai ? Tu hai le idee molto confuse.Potrà forse essere il desiderio di qualcuno, ma non di certo di tutti e neppure della maggioranza. Stallman è considerato un estremista anche all'interno della stessa comunità open.In compenso tu vorresti cancellare le licenze open, quindi ti comporti esattamente come accusi (ingiustamente) che facciano altri... non è un bel comportamento...
            Ora, qualsiasi sia l'azienda, questa ha diritto
            ad una concorrenza
            lealeCerto. Concorrenza leale stabilita dalle leggi. Se hai qualche lamentela da fare sei pregato di citare gli articoli di legge che ritieni violati.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...


            Se ritieni di essere a conoscenza di un fatto
            allora sei un testimone. E allora di fronte ad un
            magistrato la tua testimonianza ha valore, invece
            in un forum ricade nella
            diffamazione.
            E chi avrei diffamato? Ma sogni? Ho semplicemente detto che il mondo dell'informatica e' pieno di aziende condannate per reati finanziari e similari ma gli amici del pinguino sono fissati solo con Microsoft

            Loro forse si ma bisogna vedere quanti progetti

            non nascono perche' il cliente si scarica il sw

            da internet... magari pur potendolo pagare.

            E allora ? Pensa a tutte le cose che potresti
            permetterti ma non acquisti... Non faccio affari sfruttando il lavoro a costo zero di qualcuno... continuo a ripetere



            No. Semmai il 90% di quelli che se lo trovano


            preinstallato al supermercato. Ma questo è un


            altro


            discorso.



            Allora non lo compri dal supermercato dove

            vendono preassemblati. Lo compri dal negozio e

            non ti ci fai installare

            Win

            Come dicevo, questo è un altro discorso...
            Comunque quel 90% è reale, quindi
            evita.
            No. E' questo il discorso perche' la storia dell'imposizione di Windows e' una GRANDIOSA BALLA. E' vera in parte solo per i portatili. Ma e' anche vero che molte componentistiche dei portatili con Linux non funzionerebbero ( tipicamente le schede wireless ). Quindi come vedi non ci siamo

            La differenza e' che la radio paga i diritti

            delle musiche che trasmette e grazie alle quali

            prende i soldi dagli sponsor: cioe' non e' il

            caso per esempio di una banca che si installa

            roba OpenSource e incamera quattrini senza
            pagare

            una lira indietro allo

            sviluppo

            Senti, io il concetto te l'ho spiegato due volte.
            Se lo vuoi capire rileggiti i post precedenti,
            altrimenti non so cosa
            farci...
            Idem. Rileggiti i miei

            Come sopra. Se vuoi continua ad arrampicarti sui
            vetri. Ma non ti lamentare di chi la pensa
            diversamente da te. Continua pure a
            comprare/vendere software closed, ma la tua
            crociata contro il software open è solo
            ridicola.
            Almeno e' ridicola. Le elucubrazioni Stallmaniane mi deprimono. Pensa se pero' dovesse riuscirci: MS fallisce e tutto lo sviluppo passa su Java. Voglio vedere poi chi si lamentera' dei monopolii. Anche perche' poi le tariffe dei programmatori si dimezzerebbero perche' tutti gli ex-MS passerebero a Java

            Te prova a uscire dalla tua fabbrica ( chissa'

            quale poi visto che in Italia di operai ormai
            non

            ce ne sono quasi piu'... e non per colpa di
            Adesso mi verrai anche a dire che l'Italia, notoriamente un paese in recessione, e' piena di fabbriche stracolme di operai? Ma dove li vedi? E visto che io vado a Zelig... guarda che il capannone dove ti eri infilato ieri non era una fabbrica ma un circo
            Ah Ah Ah !!! Hai mai pensato di andare a Zelig ?
            Avresti sicuramente maggior successo come comico
            invece che come informatico !!! Basta però che
            non ti lamenti quando qualcuno fra amici si mette
            a raccontare barzellette
            gratis...


            Sei davvero convinto che i prodotti made in USA
            siano così qualitativamente validi ?
            Sono senz'altro meglio dei prodotti Cinesi i quali pero' hanno piu' successo sul mercato, non certo per le loro caratteristiche innovative, quanto per la politica spregiudicata di taglio dei costi. Ora mi dirai che l'operaio in Cina ha una vita felice

            Che lo faccia pure... Io aspetto... Mica mi metto
            a piagnucolare... E se non riesce a trovare il
            suo business stai tranquillo che avrei molto poco
            da
            aspettare...
            Ci credo molto

            Quando mai ? Tu hai le idee molto confuse.
            Potrà forse essere il desiderio di qualcuno, ma
            non di certo di tutti e neppure della
            maggioranza. Stallman è considerato un estremista
            anche all'interno della stessa comunità
            open.

            In compenso tu vorresti cancellare le licenze
            open, quindi ti comporti esattamente come accusi
            (ingiustamente) che facciano altri... non è un
            bel
            comportamento...


            Ora, qualsiasi sia l'azienda, questa ha diritto

            ad una concorrenza

            leale

            Certo. Concorrenza leale stabilita dalle leggi.
            Se hai qualche lamentela da fare sei pregato di
            citare gli articoli di legge che ritieni
            violati.Il diritto che se te lavori non vuoi essre rotto le balle da un pinco pallino che regala la roba. Allora finche' il pinco pallino e' uno va bene, ma le tecnologie internet moltiplicano i pinchi pallini tanto che alla lunga i danneggiati potrebbero essere davvero molti
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            - Scritto da:



            Se ritieni di essere a conoscenza di un fatto

            allora sei un testimone. E allora di fronte ad
            un

            magistrato la tua testimonianza ha valore,
            invece

            in un forum ricade nella

            diffamazione.



            E chi avrei diffamato? Ma sogni? Ho semplicemente
            detto che il mondo dell'informatica e' pieno di
            aziende condannate per reati finanziari e
            similari ma gli amici del pinguino sono fissati
            solo con
            MicrosoftLo hai detto da altre parti. Se inizi un discorso e poi perdi il filo non so cosa farci.


            Loro forse si ma bisogna vedere quanti
            progetti


            non nascono perche' il cliente si scarica il
            sw


            da internet... magari pur potendolo pagare.



            E allora ? Pensa a tutte le cose che potresti

            permetterti ma non acquisti...

            Non faccio affari sfruttando il lavoro a costo
            zero di qualcuno... continuo a
            ripetere Ma come, prima chi programma codice open lo fa affinchè scompaiano le aziende closed, adesso si scopre che è sfruttato. Deciditi !



            No. Semmai il 90% di quelli che se lo
            trovano



            preinstallato al supermercato. Ma questo è
            un



            altro



            discorso.





            Allora non lo compri dal supermercato dove


            vendono preassemblati. Lo compri dal negozio e


            non ti ci fai installare


            Win



            Come dicevo, questo è un altro discorso...

            Comunque quel 90% è reale, quindi

            evita.



            No. E' questo il discorso perche' la storia
            dell'imposizione di Windows e' una GRANDIOSA
            BALLA. E' vera in parte solo per i portatili. Cerca di seguire il filo del discorso. Perlomeno quando il discorso lo inizi tu...Ad ogni modo, visto che cambi argomento, una grandiosa balla in parte vera è un ossimoro... ...
            Almeno e' ridicola. Le elucubrazioni Stallmaniane
            mi deprimono. Pensa se pero' dovesse riuscirci:
            MS fallisce e tutto lo sviluppo passa su Java.Java che non è open source e che non è morto solo grazie ad una causa vinta da Sun contro Microsoft... l'ennesima per abuso di posizione dominante...
            Voglio vedere poi chi si lamentera' dei
            monopolii. Anche perche' poi le tariffe dei
            programmatori si dimezzerebbero perche' tutti gli
            ex-MS passerebero a
            JavaDove ci sarebbe il doppio di lavoro e quindi sarebbe giustificato il doppio dei lavoratori...


            Te prova a uscire dalla tua fabbrica ( chissa'


            quale poi visto che in Italia di operai ormai

            non


            ce ne sono quasi piu'... e non per colpa di



            Adesso mi verrai anche a dire che l'Italia,
            notoriamente un paese in recessione, e' piena di
            fabbriche stracolme di operai? Ma dove li vedi? E
            visto che io vado a Zelig... guarda che il
            capannone dove ti eri infilato ieri non era una
            fabbrica ma un
            circoNo. Malgrado io al sabato abbia la giornata libera, ieri era una bella giornata e ho preferito passarla all'aperto. Mi spiace, ma verrò a vederti al circo un altro giorno.Comunque stai tranquillo che in Italia ci sono molti più operai che informatici....

            Sei davvero convinto che i prodotti made in USA

            siano così qualitativamente validi ?



            Sono senz'altro meglio dei prodotti Cinesi i
            quali pero' hanno piu' successo sul mercato, non
            certo per le loro caratteristiche innovative,
            quanto per la politica spregiudicata di taglio
            dei costi. Ora mi dirai che l'operaio in Cina ha
            una vita
            felice Non l'ho mai detto. Non ho la più pallida idea di quale sia la vita di un operaio cinese, anche se presumo sia molto meglio di quella di un contadino cinese. La vita di un operaio americano o europeo sarà comunque sicuramente meglio e certamente più costosa. Quindi le aziende americane ed europee devono distinguersi per la bontà dei loro prodotti e non per i prezzi bassi, perchè se fanno prodotti schifosi troveranno certamente prima o poi chi fa prodotti altrettanto schifosi ad un prezzo più basso.

            Che lo faccia pure... Io aspetto... Mica mi
            metto

            a piagnucolare... E se non riesce a trovare il

            suo business stai tranquillo che avrei molto
            poco

            da

            aspettare...



            Ci credo molto Bene, allora concordiamo. ...

            Se hai qualche lamentela da fare sei pregato di

            citare gli articoli di legge che ritieni

            violati.

            Il diritto che se te lavori non vuoi essre rotto
            le balle da un pinco pallino che regala la roba.
            Allora finche' il pinco pallino e' uno va bene,
            ma le tecnologie internet moltiplicano i pinchi
            pallini tanto che alla lunga i danneggiati
            potrebbero essere davvero
            moltiTi ho chiesto l'articolo di legge. Il resto è fuffa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            - Scritto da:

            L'informatica non è tua e se a 100000000

            di miglia di distanza uno vende il culo o

            regala programmi sono cazzi suoi. Se a te

            da fastidioti tieni i tuoi cazzi ed

            abbozzi.



            Io invece non abbozzo che ti piaccia o no. E se
            non ti sta bene sono cazzi tuoi. Non faccio lo
            schiavo di nessuno, e se devo essere schiacciato
            almeno dico come la pensoEcco, bravo: leti di sentire la tua opinione...SKIACCHHH....
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            - Scritto da:
            - Scritto da:



            L'informatica non è tua e se a 100000000


            di miglia di distanza uno vende il culo o


            regala programmi sono cazzi suoi. Se a te


            da fastidioti tieni i tuoi cazzi ed


            abbozzi.






            Io invece non abbozzo che ti piaccia o no. E se

            non ti sta bene sono cazzi tuoi. Non faccio lo

            schiavo di nessuno, e se devo essere schiacciato

            almeno dico come la penso


            Ecco, bravo: leti di sentire la tua opinione...

            SKIACCHHH....Guarda che stanno innanzitutto SCHIACCHHHando te visto che gli stipendi del personale IT italiano sono i piu' bassi in Europa ( e non solo ) e visto che io non ci lavoro piu' da un po' li'. Anche se c'e' gente che spera che adottando OpenOffice nella Pubblica Amministrazione ci saranno piu' assunti nello stato... aspetta e spera!
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            - Scritto da:



            L'informatica non è tua e se a 100000000



            di miglia di distanza uno vende il culo o



            regala programmi sono cazzi suoi. Se a te



            da fastidioti tieni i tuoi cazzi ed



            abbozzi.





            Io invece non abbozzo che ti piaccia o no. E
            se


            non ti sta bene sono cazzi tuoi. Non faccio lo


            schiavo di nessuno, e se devo essere
            schiacciato


            almeno dico come la penso





            Ecco, bravo: leti di sentire la tua opinione...

            SKIACCHHH....
            Guarda che stanno innanzitutto SCHIACCHHHando te
            visto che gli stipendi del personale IT italiano
            sono i piu' bassi in Europa ( e non solo ) e
            visto che io non ci lavoro piu' da un po' li'.E che ne sai... Magare faccio il cameriere e apprezzo il software libero solo per hobby.
            Anche se c'e' gente che spera che adottando
            OpenOffice nella Pubblica Amministrazione ci
            saranno piu' assunti nello stato... aspetta e
            spera!
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            - Scritto da:
            - Scritto da:





            L'informatica non è tua e se a 100000000




            di miglia di distanza uno vende il culo o




            regala programmi sono cazzi suoi. Se a te




            da fastidioti tieni i tuoi cazzi ed




            abbozzi.








            Io invece non abbozzo che ti piaccia o no. E

            se



            non ti sta bene sono cazzi tuoi. Non faccio
            lo



            schiavo di nessuno, e se devo essere

            schiacciato



            almeno dico come la penso








            Ecco, bravo: leti di sentire la tua
            opinione...



            SKIACCHHH....


            Guarda che stanno innanzitutto SCHIACCHHHando te

            visto che gli stipendi del personale IT italiano

            sono i piu' bassi in Europa ( e non solo ) e

            visto che io non ci lavoro piu' da un po' li'.

            E che ne sai... Magare faccio il cameriere e
            apprezzo il software libero solo per
            hobby.In tal caso quando ci saranno i camerieri OpenSource che accetteranno di lavorare gratis... ne riparleremo.

            Anche se c'e' gente che spera che adottando

            OpenOffice nella Pubblica Amministrazione ci

            saranno piu' assunti nello stato... aspetta e

            spera!
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            - Scritto da:





            L'informatica non è tua e se a 100000000





            di miglia di distanza uno vende il culo
            o





            regala programmi sono cazzi suoi. Se a
            te





            da fastidioti tieni i tuoi cazzi ed





            abbozzi.











            Io invece non abbozzo che ti piaccia o
            no.
            E


            se




            non ti sta bene sono cazzi tuoi. Non
            faccio

            lo




            schiavo di nessuno, e se devo essere


            schiacciato




            almeno dico come la penso











            Ecco, bravo: leti di sentire la tua

            opinione...





            SKIACCHHH....




            Guarda che stanno innanzitutto SCHIACCHHHando
            te


            visto che gli stipendi del personale IT
            italiano


            sono i piu' bassi in Europa ( e non solo ) e


            visto che io non ci lavoro piu' da un po' li'.



            E che ne sai... Magare faccio il cameriere e

            apprezzo il software libero solo per

            hobby.

            In tal caso quando ci saranno i camerieri
            OpenSource che accetteranno di lavorare gratis...
            ne riparleremo.Certo che se questi Programmatori delle Grandi Aziende Informatiche non sanno fare di meglio di 4 camerieri con l'hobby della programmazione, forse il fallimento e' una buona cosa per l'economia.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            - Scritto da:
            - Scritto da:







            L'informatica non è tua e se a
            100000000






            di miglia di distanza uno vende il
            culo

            o






            regala programmi sono cazzi suoi. Se a

            te






            da fastidioti tieni i tuoi cazzi ed






            abbozzi.














            Io invece non abbozzo che ti piaccia o

            no.

            E



            se





            non ti sta bene sono cazzi tuoi. Non

            faccio


            lo





            schiavo di nessuno, e se devo essere



            schiacciato





            almeno dico come la penso














            Ecco, bravo: leti di sentire la tua


            opinione...







            SKIACCHHH....






            Guarda che stanno innanzitutto
            SCHIACCHHHando

            te



            visto che gli stipendi del personale IT

            italiano



            sono i piu' bassi in Europa ( e non solo ) e



            visto che io non ci lavoro piu' da un po'
            li'.





            E che ne sai... Magare faccio il cameriere e


            apprezzo il software libero solo per


            hobby.



            In tal caso quando ci saranno i camerieri

            OpenSource che accetteranno di lavorare
            gratis...

            ne riparleremo.

            Certo che se questi Programmatori delle Grandi
            Aziende Informatiche non sanno fare di meglio di
            4 camerieri con l'hobby della programmazione,
            forse il fallimento e' una buona cosa per
            l'economia.
            L'OpenSource non fa concorrenza a camerieri con l'hobby dell'informatica ma ad aziende con professionisti del settore. Stessa cosa potrei dire di qualsiasi categoria non disposta a lavorare gratis: se nei paesi in via di sviluppo fanno lavorare la gente 14 ore al giorno che le aziende italiane falliscano se non sanno sfruttare altrettanto bene gli operai, perche' di questo si tratta.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            - Scritto da:







            L'informatica non è tua e se a

            100000000







            di miglia di distanza uno vende il

            culo


            o







            regala programmi sono cazzi suoi.
            Se
            a


            te







            da fastidioti tieni i tuoi cazzi ed







            abbozzi.

















            Io invece non abbozzo che ti piaccia o


            no.


            E




            se






            non ti sta bene sono cazzi tuoi. Non


            faccio



            lo






            schiavo di nessuno, e se devo essere




            schiacciato






            almeno dico come la penso

















            Ecco, bravo: leti di sentire la tua



            opinione...









            SKIACCHHH....








            Guarda che stanno innanzitutto

            SCHIACCHHHando


            te




            visto che gli stipendi del personale IT


            italiano




            sono i piu' bassi in Europa ( e non solo
            )
            e




            visto che io non ci lavoro piu' da un po'

            li'.







            E che ne sai... Magare faccio il cameriere e



            apprezzo il software libero solo per



            hobby.





            In tal caso quando ci saranno i camerieri


            OpenSource che accetteranno di lavorare

            gratis...


            ne riparleremo.



            Certo che se questi Programmatori delle Grandi

            Aziende Informatiche non sanno fare di meglio di

            4 camerieri con l'hobby della programmazione,

            forse il fallimento e' una buona cosa per

            l'economia.



            L'OpenSource non fa concorrenza a camerieri con
            l'hobby dell'informatica ma ad aziende con
            professionisti del settore. Certo che se questi Programmatori delle GrandiAziende Informatiche con professionisti del settore e rirorse non sanno fare di meglio di4 hobbisti con l'hobby della programmazione siamo mal messi ed e' giusto che ciudano. Del resto perche' qualcuno dovrebbe comprare la loro minestra riscaldata quando qualsiasi hobbista bravino e' in grado di fare altrettanto senza risorse ?
            Stessa cosa potrei
            dire di qualsiasi categoria non disposta a
            lavorare gratis: se nei paesi in via di
            sviluppo fanno lavorare la gente 14 ore al
            giorno che le aziende italiane falliscano se
            non sanno sfruttare altrettanto bene gli
            operai, perche' di questo si tratta.Ti faccio notare 2 cose :1 Quella gente non lavora affatto gratis ma allo stipendio del paese.2 Sono gli stessi imprenditori che licenziano qui ad aprire la', perche' pagano meno la gente (che non lavora gratis, e' una manovra economica voluta dagli imprenditori del 1' mondo.)
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...

            Certo che se questi Programmatori delle Grandi
            Aziende Informatiche con professionisti del
            settore e rirorse non sanno fare di meglio
            di
            4 hobbisti con l'hobby della programmazione siamo
            mal messi ed e' giusto che ciudano. Del resto
            perche' qualcuno dovrebbe comprare la loro
            minestra riscaldata quando qualsiasi hobbista
            bravino e' in grado di fare altrettanto senza
            risorse
            ?Non ci siamo capiti allora. Se regali il SW i clienti preferiranno prendere roba gratis ma scadente che pagarla. Credi che i prodotti Cinesi conquistino il mercato per la loro qualita' o piuttosto per il loro basso costo?E se io mi limito a scopiazzare i programmi fatti da altri per poi regalarli mettendo in crisi prodotti commerciali?

            Stessa cosa potrei

            dire di qualsiasi categoria non disposta a

            lavorare gratis: se nei paesi in via di

            sviluppo fanno lavorare la gente 14 ore al

            giorno che le aziende italiane falliscano se

            non sanno sfruttare altrettanto bene gli

            operai, perche' di questo si tratta.

            Ti faccio notare 2 cose :
            1 Quella gente non lavora affatto gratis ma allo
            stipendio del
            paese.Buon per loro. Ti consiglio comunque di viaggiare molto in futuro, scopriresti che c'e' gente che davvero lavora per la sussistenza e che sta mandando ai pesci tutto il settore produttivo Occidentale... e se sei giovane e non lo capisci e' davvero inquietante

            2 Sono gli stessi imprenditori che licenziano qui
            ad aprire la', perche' pagano meno la gente (che
            non lavora gratis, e' una manovra economica
            voluta dagli imprenditori del 1'
            mondo.)Allora continua ad appoggiare ideologie che procureranno loro sempre piu' schiavi. Bravo
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            - Scritto da:

            Certo che se questi Programmatori delle

            Grandi Aziende Informatiche con

            professionisti del settore e rirorse non

            sanno fare di meglio di4 hobbisti con

            l'hobby della programmazione siamo mal

            messi ed e' giusto che chiudano. Del resto

            perche' qualcuno dovrebbe comprare la loro

            minestra riscaldata quando qualsiasi

            hobbista bravino e' in grado di fare

            altrettanto senza risorse ?
            Non ci siamo capiti allora. Se regali il SW i
            clienti preferiranno prendere roba gratis ma
            scadente che pagarla. Credi che i prodotti
            Cinesi conquistino il mercato per la loro
            qualita' o piuttosto per il loro basso
            costo?
            E se io mi limito a scopiazzare i programmi
            fatti da altri per poi regalarli mettendo in
            crisi prodotti commerciali?Nonostante esista gimp mi sembra che i professionisti preferiscano comprare photoshop, stessa cosa per Autodesk che non mi sembra risenta del problema; certo che se fai il panettiere del software e speri che il giorno dopo la gente compri lo stesso prodotto che offrivi il giorno prima caschi male ed e' giusto che sia cosi'.


            Stessa cosa potrei dire di qualsiasi


            categoria non disposta a lavorare gratis:


            se nei paesi in via di sviluppo fanno


            lavorare la gente 14 ore al giorno che


            le aziende italiane falliscano se non


            sanno sfruttare altrettanto bene gli


            operai, perche' di questo si tratta.

            Ti faccio notare 2 cose :

            1 Quella gente non lavora affatto gratis ma

            allo stipendio del paese.
            Buon per loro. Ti consiglio comunque di
            viaggiare molto in futuro, scopriresti che
            c'e' gente che davvero lavora per la
            sussistenza e che sta mandando ai pesci
            tutto il settore produttivo Occidentale... e
            se sei giovane e non lo capisci e' davvero
            inquietanteLo capisco benissimo, ma cosa c'entra con il free software questo ? E' un problema economico che si trascina da molto prima.

            2 Sono gli stessi imprenditori che

            licenziano qui ad aprire la', perche' pagano

            meno la gente (che non lavora gratis, e' una

            manovra economica voluta dagli imprenditori

            del 1' mondo.)
            Allora continua ad appoggiare ideologie che
            procureranno loro sempre piu' schiavi.
            BravoIo non appoggio l'idea dello sfruttamento del 3' mondo, ne' mi risulta che nel 3' mondo ci siano persone costrette a scrivere opensource, se vogliamo fare qualcosa per le popolazioni che lavorano gratis dovremmo fargli smettere di produrre palloni da calcio piuttosto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...



            Non ci siamo capiti allora. Se regali il SW i

            clienti preferiranno prendere roba gratis ma

            scadente che pagarla. Credi che i prodotti

            Cinesi conquistino il mercato per la loro

            qualita' o piuttosto per il loro basso

            costo?

            E se io mi limito a scopiazzare i programmi

            fatti da altri per poi regalarli mettendo in

            crisi prodotti commerciali?

            Nonostante esista gimp mi sembra che i
            professionisti preferiscano comprare photoshop,
            stessa cosa per Autodesk che non mi sembra
            risenta del problema; Con turbe di programmatori Open che non vedono l'ora di riuscire a mettere in crisi quei programmi, consumando le ore libere della loro senza scopo ne' guadagno scassando il cazzo al prossimo senza un fine logico. Non puoi fare un programma che il giorno dopo esce la versione Open... ma sta gente non ha un cazzo da fare?
            certo che se fai il
            panettiere del software e speri che il giorno
            dopo la gente compri lo stesso prodotto che
            offrivi il giorno prima caschi male ed e' giusto
            che sia
            cosi'. Anche le aziende che sono state al primo posto per innovazione sono in crisi. Se psendi in ricerca e produci qualcosa di originale e il giorno dopo esce il tarocco Open aggratis i conti non torneranno mai



            Stessa cosa potrei dire di qualsiasi



            categoria non disposta a lavorare gratis:



            se nei paesi in via di sviluppo fanno



            lavorare la gente 14 ore al giorno che



            le aziende italiane falliscano se non



            sanno sfruttare altrettanto bene gli



            operai, perche' di questo si tratta.



            Ti faccio notare 2 cose :


            1 Quella gente non lavora affatto gratis ma


            allo stipendio del paese.


            Buon per loro. Ti consiglio comunque di

            viaggiare molto in futuro, scopriresti che

            c'e' gente che davvero lavora per la

            sussistenza e che sta mandando ai pesci

            tutto il settore produttivo Occidentale... e

            se sei giovane e non lo capisci e' davvero

            inquietante

            Lo capisco benissimo, ma cosa c'entra con il free
            software questo ? Che e' SW aggratis che fa concorrenza con SW a pagamento
            E' un problema economico che si
            trascina da molto
            prima.



            2 Sono gli stessi imprenditori che


            licenziano qui ad aprire la', perche' pagano


            meno la gente (che non lavora gratis, e' una


            manovra economica voluta dagli imprenditori


            del 1' mondo.)


            Allora continua ad appoggiare ideologie che

            procureranno loro sempre piu' schiavi.

            Bravo

            Io non appoggio l'idea dello sfruttamento del 3'
            mondo, ne' mi risulta che nel 3' mondo ci siano
            persone costrette a scrivere opensource, se
            vogliamo fare qualcosa per le popolazioni che
            lavorano gratis dovremmo fargli smettere di
            produrre palloni da calcio
            piuttosto.Il problema e' che ormai non producono piu' solo palloni da calcio e questo dovremmo capirlo
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            - Scritto da:


            Non ci siamo capiti allora. Se regali il


            SW i clienti preferiranno prendere roba


            gratis ma scadente che pagarla. Credi che


            i prodotti Cinesi conquistino il mercato


            per la loro qualita' o piuttosto per il


            loro basso costo?


            E se io mi limito a scopiazzare i


            programmi fatti da altri per poi regalarli


            mettendo in crisi prodotti commerciali?

            Nonostante esista gimp mi sembra che i

            professionisti preferiscano comprare

            photoshop, stessa cosa per Autodesk che

            non mi sembra risenta del problema;
            Con turbe di programmatori Open che non vedono
            l'ora di riuscire a mettere in crisi quei
            programmi, consumando le ore libere della loro
            senza scopo ne' guadagno scassando il cazzo al
            prossimo senza un fine logico. Non puoi fare
            un programma che il giorno dopo esce la
            versione Open... Come gia' detto prima: tu ragioni come un panettiere, non come un programmatore o un ingegnere del software, pretendi di fare un programmino in mezza giornata e di avere la fila di gente che viene a comprartelo. Se i tuoi standard di qualita' sono questi devi stare attento ai figli dei tuoi clienti, che quando arrivano ai 10 anni cominciano a farsi i programmi per conto loro al posto dei tuoi.
            ma sta gente non ha un cazzo da fare?In realta' molti lavorano e possono dedicare pochissime risorse all'hobby, ma se gia' in questo poco tempo riescono a fare meglio della tua ditta e' meglio che chiudete che c'e' gia' abbastanza cattiva fama sul software scritto in italia.

            certo che se fai il panettiere del

            software e speri che il giorno dopo la

            gente compri lo stesso prodotto che offrivi

            il giorno prima caschi male ed e' giusto

            che sia cosi'.
            Anche le aziende che sono state al primo posto
            per innovazione sono in crisi.
            Se psendi in ricerca e produci qualcosa di
            originale e il giorno dopo esce il tarocco
            Open aggratis i conti non torneranno maiSe pretendi di guadagnare scrivendo un programma che un hobbista riproduce in mezz'ora stai fresco, ed e' giusto che sia cosi'.




            Stessa cosa potrei dire di qualsiasi




            categoria non disposta a lavorare




            gratis: se nei paesi in via di




            sviluppo fanno lavorare la gente 14




            ore al giorno chele aziende italiane




            falliscano se nonsanno sfruttare




            altrettanto bene gli operai, perche'




            di questo si tratta.



            Ti faccio notare 2 cose :



            1 Quella gente non lavora affatto



            gratis ma allo stipendio del paese.


            Buon per loro. Ti consiglio comunque di


            viaggiare molto in futuro, scopriresti che


            c'e' gente che davvero lavora per la


            sussistenza e che sta mandando ai pesci


            tutto il settore produttivo Occidentale... e


            se sei giovane e non lo capisci e' davvero


            inquietante



            Lo capisco benissimo, ma cosa c'entra con il
            free

            software questo ?

            Che e' SW aggratis che fa concorrenza con SW a
            pagamentoE siccome si puo' compiare risolve anche il problema della fame nel mondo: vedo che hai un po' di confusione tra sw e hw, lavoro fisico di una persona e lavoro fatto da un programma.

            E' un problema economico che si

            trascina da molto prima.Come gia' dicevo prima.



            2 Sono gli stessi imprenditori che



            licenziano qui ad aprire la', perche'



            pagano meno la gente (che non lavora



            gratis, e' una manovra economica voluta



            dagli imprenditori del 1' mondo.)


            Allora continua ad appoggiare ideologie


            che procureranno loro sempre piu' schiavi.


            Bravo

            Io non appoggio l'idea dello sfruttamento del 3'

            mondo, ne' mi risulta che nel 3' mondo ci siano

            persone costrette a scrivere opensource, se

            vogliamo fare qualcosa per le popolazioni che

            lavorano gratis dovremmo fargli smettere di

            produrre palloni da calcio

            piuttosto.

            Il problema e' che ormai non producono piu'
            solo palloni da calcio e questo dovremmo
            capirloGia, ci sono anche le scarpe, ma cosa c'entra questo con l'opensource visto che li pagano ???
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...

            Come gia' detto prima: tu ragioni come un
            panettiere, non come un programmatore o un
            ingegnere del software, pretendi di fare un
            programmino in mezza giornata e di avere la fila
            di gente che viene a comprartelo.

            Se i tuoi standard di qualita' sono questi devi
            stare attento ai figli dei tuoi clienti, che
            quando arrivano ai 10 anni cominciano a farsi i
            programmi per conto loro al posto dei
            tuoi.Tu credi che la qualita' ti assicuri il mercato? Mi sembra una bella illusione. Come mai allora il mercato si sta riempiendo di merce scadente a basso costo? Credi davvero che un acquirente premi la qualita' o il prezzo basso?

            ma sta gente non ha un cazzo da fare?

            In realta' molti lavorano e possono dedicare
            pochissime risorse all'hobby, ma se gia' in
            questo poco tempo riescono a fare meglio della
            tua ditta e' meglio che chiudete che c'e' gia'
            abbastanza cattiva fama sul software scritto in
            italia.Non e' questo il punto. Il punto e' che e' AGGRATIS. C'e' un sacco di gente che preferisce installarsi roba scadente o sulla quale ci deve tribolare pur di non pagare qualche dollaro. Con la roba aggratis non puoi competere
            Se pretendi di guadagnare scrivendo un programma
            che un hobbista riproduce in mezz'ora stai
            fresco, ed e' giusto che sia
            cosi'.Vedi sopra
            E siccome si puo' compiare risolve anche il
            problema della fame nel mondo: vedo che hai un
            po' di confusione tra sw e hw, lavoro fisico di
            una persona e lavoro fatto da un
            programma.Si che bello potranno installarsi i loro sistemini Linux e poi tanto dovranno lavorare gratis perche' qualcuno regala il SW
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            - Scritto da:

            Come gia' detto prima: tu ragioni come un

            panettiere, non come un programmatore o un

            ingegnere del software, pretendi di fare un

            programmino in mezza giornata e di avere la

            fila di gente che viene a comprartelo.

            Se i tuoi standard di qualita' sono questi

            devi stare attento ai figli dei tuoi

            clienti, che quando arrivano ai 10 anni

            cominciano a farsi i programmi per conto

            loro al posto dei tuoi.
            Tu credi che la qualita' ti assicuri il
            mercato? Mi sembra una bella illusione. Autocad, Photoshop. WinRar, AcrobatSuite, non mi sembrano cosi' terrorizzati dai vari Gimp e simiia, ma sono ditte che continuano a sviluppare sempre i loro prodotti ad investirci risorse.
            Come mai allora il mercato si sta riempiendo
            di merce scadente a basso costo? Perche' c'e' gente come te che, crea programmi in mezza giornata e pretende pure di farsi dare dei soldi e che il cliente sia contento, ma in realta' di solito non e' mai contento e si rivolge ad un altro: e' un quadro ben conosciuto e delineato da quelli che comunemente vengono chiamati "Sparagestionali VB".
            Credi davvero che un acquirente premi la
            qualita' o il prezzo basso?Sembri una mayor discografica : se ti serve per lavoro compri Photoshop, se sei a casa a ritoccarti 2 foto usi gimp, tanto Photoshop non l'avresti comprato comunque, al massimo vai dal cuggino che lo usa per lavoro e ti fai regalare qualche vecchia versione.


            ma sta gente non ha un cazzo da fare?

            In realta' molti lavorano e possono dedicare

            pochissime risorse all'hobby, ma se gia' in

            questo poco tempo riescono a fare meglio

            della tua ditta e' meglio che chiudete che

            c'e' gia' abbastanza cattiva fama sul

            software scritto in italia.
            Non e' questo il punto. Il punto e' che e'
            AGGRATIS. C'e' un sacco di gente che
            preferisce installarsi roba scadente o sulla
            quale ci deve tribolare pur di non pagare
            qualche dollaro. Con la roba aggratis non puoi
            competereAutocad, Maya, WinRAR, Photoshop, Office, Nero, e praticamente tutti i programmi a pagamento che ti possono venire in mente smentiscono clamorosamente questa tua affermazione.Gli unici che hanno da lamentarsi sono quelli che non hanno voglia di programmare, capisco che sei tra quelli forse ti conviene fare domanda di lavoro per il comune piu' vicino.

            Se pretendi di guadagnare scrivendo un

            programma che un hobbista riproduce in

            mezz'ora stai fresco, ed e' giusto che

            sia cosi'.
            Vedi sopraVedi sopra.

            E siccome si puo' copiare risolve anche il

            problema della fame nel mondo: vedo che hai

            un po' di confusione tra sw e hw, lavoro

            fisico di una persona e lavoro fatto da un

            programma.
            Si che bello potranno installarsi i loro
            sistemini Linux e poi tanto dovranno lavorare
            gratis perche' qualcuno regala il SWQuesto ti crea problemi ? Volevi guadagnare anche su di loro ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...

            Autocad, Photoshop. WinRar, AcrobatSuite, non mi
            sembrano cosi' terrorizzati dai vari Gimp e
            simiia, ma sono ditte che continuano a sviluppare
            sempre i loro prodotti ad investirci
            risorse.Mi sembra che proprio nel settore della grafica e animazione i pordotti OpenS. stiano facendo strada, infatti cominciano a uscire i primi film di animazione realizzati con tali strumenti.

            Perche' c'e' gente come te che, crea programmi in
            mezza giornata e pretende pure di farsi dare dei
            soldi e che il cliente sia contento, ma in
            realta' di solito non e' mai contento e si
            rivolge ad un altro: e' un quadro ben conosciuto
            e delineato da quelli che comunemente vengono
            chiamati "Sparagestionali
            VB".Non sono un programmatore di gestionali, ne ho fatti raramente. Comunque se intendi dire che chi progamma SW che si interfaccia a DB e' un essere inferiore ti faccio notare che se vuoi realizzare un programma per es. per le connessioni ADSL dovrai pur avere un DB di clienti da interrogare in tempo reale, e sono DB che possono arrivare ad avere milioni di accessi simultanei. Mi informerei prima di parlare
            Sembri una mayor discografica : se ti serve per
            lavoro compri Photoshop, se sei a casa a
            ritoccarti 2 foto usi gimp, tanto Photoshop non
            l'avresti comprato comunque, al massimo vai dal
            cuggino che lo usa per lavoro e ti fai regalare
            qualche vecchia
            versione.E fin qui concordo. Ma se il programma aggratis se lo scarica anche chi avrebbe pututo pagare una licenza? Nessuno controlla il tuo 740 quando scarichi un programma dalla rete
            Autocad, Maya, WinRAR, Photoshop, Office, Nero, e
            praticamente tutti i programmi a pagamento che ti
            possono venire in mente smentiscono
            clamorosamente questa tua
            affermazione.Ne ho discusso sopra
            Gli unici che hanno da lamentarsi sono quelli che
            non hanno voglia di programmare, capisco che sei
            tra quelli forse ti conviene fare domanda di
            lavoro per il comune piu'
            vicino.
            Lo farei se fossi ancora in Italia, questo e' un piacere che lascio a te... anche se da quello che scrivi devi essere un gran programmatore e innovatore di tecnologie

            Vedi sopra.



            E siccome si puo' copiare risolve anche il


            problema della fame nel mondo: vedo che hai


            un po' di confusione tra sw e hw, lavoro


            fisico di una persona e lavoro fatto da un


            programma.


            Si che bello potranno installarsi i loro

            sistemini Linux e poi tanto dovranno lavorare

            gratis perche' qualcuno regala il SW

            Questo ti crea problemi ? Volevi guadagnare anche
            su di loro
            ?No, non mi crea problemi per il semplice motivo che potranno solo installarsi Linux e poi potranno guardarsi il multidesktop e leggersi i discorsi di Stallman. Nulla piu' perche' tanto la concorrenza di chi regala i programmi la sentiranno anche loro
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            - Scritto da:

            e' un quadro ben conosciuto e delineato

            da quelli che comunemente vengono chiamati

            "Sparagestionali VB".
            Non sono un programmatore di gestionali, ne ho
            fatti raramente.
            Comunque se intendi dire che chi progamma SW
            che si interfaccia a DB e' un essere
            inferiore SparaGestionaliVB = programmatore DB ????(rotfl) : (rotfl) : (rotfl)
            Mi informerei prima di parlare(rotfl)(rotfl)(rotfl)Faresti bene, se solo lo facessi...E tu saresti un programmatore...
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            - Scritto da:
            - Scritto da:



            e' un quadro ben conosciuto e delineato


            da quelli che comunemente vengono chiamati


            "Sparagestionali VB".


            Non sono un programmatore di gestionali, ne ho

            fatti raramente.

            Comunque se intendi dire che chi progamma SW

            che si interfaccia a DB e' un essere

            inferiore

            SparaGestionaliVB = programmatore DB ????

            (rotfl) : (rotfl) : (rotfl)



            Mi informerei prima di parlare

            (rotfl)(rotfl)(rotfl)
            Faresti bene, se solo lo facessi...

            E tu saresti un programmatore...

            E cosa credi faccia il gestionale di solito? Senti amico... resta a fare manutenzione a script PHP scritti da altri. Ma non rilasciare nulla di gratuito sulla rete, tanto la roba che scrivi tu non la vuole nessuno... nemmeno gratis.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            - Scritto da:





            e' un quadro ben conosciuto e delineato



            da quelli che comunemente vengono chiamati



            "Sparagestionali VB".




            Non sono un programmatore di gestionali, ne ho


            fatti raramente.


            Comunque se intendi dire che chi progamma SW


            che si interfaccia a DB e' un essere


            inferiore



            SparaGestionaliVB = programmatore DB ????



            (rotfl) : (rotfl) : (rotfl)






            Mi informerei prima di parlare



            (rotfl)(rotfl)(rotfl)

            Faresti bene, se solo lo facessi...



            E tu saresti un programmatore...





            E cosa credi faccia il gestionale di solito?
            Senti amico... resta a fare manutenzione a script
            PHP scritti da altri. Ma non rilasciare nulla di
            gratuito sulla rete, tanto la roba che scrivi tu
            non la vuole nessuno... nemmeno
            gratis.Guarda che sono un altro rispetto a quello a cui parlavi prima, personalmente nn ho mai rilasciato niente sotto gpl, ma almeno so cos'e uno sparagestionali (rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            - Scritto da:







            e' un quadro ben conosciuto e delineato




            da quelli che comunemente vengono chiamati




            "Sparagestionali VB".






            Non sono un programmatore di gestionali, ne
            ho



            fatti raramente.



            Comunque se intendi dire che chi progamma
            SW




            che si interfaccia a DB e' un essere



            inferiore





            SparaGestionaliVB = programmatore DB ????





            (rotfl) : (rotfl) : (rotfl)









            Mi informerei prima di parlare





            (rotfl)(rotfl)(rotfl)


            Faresti bene, se solo lo facessi...





            E tu saresti un programmatore...









            E cosa credi faccia il gestionale di solito?

            Senti amico... resta a fare manutenzione a
            script

            PHP scritti da altri. Ma non rilasciare nulla di

            gratuito sulla rete, tanto la roba che scrivi tu

            non la vuole nessuno... nemmeno

            gratis.

            Guarda che sono un altro rispetto a quello a cui
            parlavi prima, personalmente nn ho mai rilasciato
            niente sotto gpl, ma almeno so cos'e uno
            sparagestionali
            (rotfl)Questo tuo sconclusionatissimo post lascera' una impronta indelebile nel mondo dei forum informatici. Sarebbe interessante scoprire cosa sarebbe questo "altro" visto che nei programmi gestionali, tolta la parte di accesso ai dati, spesso rimane ben poco oltre alla parte relativa al design grafico. C'e' gente che a via di bootare kernel monolitici si ritrova il cervello monolitico... o forse direi paleolitico. :D :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Per quelli che gioiscono delle ...
            - Scritto da: ...
            http://www.javaworld.com/javaworld/jw-01-2001/jw-0

            Non ho tempo e voglia di leggere i tuoi link.Ecco. Bravo. Mettiti le fette di salame sugli occhi, torna a fare i tuoi bravi gestionali in Visual Basic e levati dai coglioni.
  • Anonimo scrive:
    Linux è una ciofeca
    Il kernel linux sta prendendo schiaffi da tutte le parti molto presto scomparirà dentro un buco nero hahahahahhahahahahaahhahahahaha(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux è una ciofeca
      - Scritto da:
      Il kernel linux sta prendendo schiaffi da tutte
      le parti molto presto scomparirà dentro un buco
      neroIncredibile: Sai scrivere ma non sai leggere (La notizia) (rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux è una ciofeca
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Il kernel linux sta prendendo schiaffi da tutte

        le parti molto presto scomparirà dentro un buco

        nero

        Incredibile: Sai scrivere ma non sai leggere (La
        notizia)
        (rotfl)E' un winiota.
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux è una ciofeca
          - Scritto da:
          E' un winiota.e tu sei una testa di cassohahahahahhahahahhahahahahah(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux è una ciofeca
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            E' un winiota.

            e tu sei una testa di casso
            hahahahah
            hahahahha
            hahahahah
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)ha vinto lui: essere winiota è mooooooolto peggio !!
  • Anonimo scrive:
    OpenBSD il vero SO
    bata parlare del kernel Linuxfa cagare lo sanno tutti,molto meglio il pesce puffy yeahhh :D
  • Anonimo scrive:
    [OT] IAN MURDOCK ALLA SUN
    Caro Punto informatico vedi questa sera di fornirci ogni tipo di dettaglio in merito,ci teniamo. ;)Dal suo blog:http://ianmurdock.com/2007/03/19/joining-sun/Ian Murdock uno dei fondatori di Debian? :D
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] IAN MURDOCK ALLA SUN
      - Scritto da:
      Caro Punto informatico vedi questa sera di
      fornirci ogni tipo di dettaglio in merito,ci
      teniamo.
      ;)

      Dal suo blog:

      http://ianmurdock.com/2007/03/19/joining-sun/


      Ian Murdock uno dei fondatori di Debian? :DProbabilmente verra' in opensolaris per rafforzarne lo spirito libero.
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] IAN MURDOCK ALLA SUN

      Ian Murdock uno dei fondatori di Debian? :DGia' e qui dice:Debian 'Missing a Big Opportunity'lo trovate qui:http://www.osnews.com/story.php?news_id=17514
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] IAN MURDOCK ALLA SUN
      Qui i commenti di PollyCoke......Allora signori Debian e' ancora perfetta e senza problemi?Adesso spero vi facciate un poco piu' umili e pronti a collaborare con le comunita' open tutte.
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] IAN MURDOCK ALLA SUN
        - Scritto da:
        Qui i commenti di PollyCoke......Allora signori
        Debian e' ancora perfetta e senza
        problemi?
        Adesso spero vi facciate un poco piu' umili e
        pronti a collaborare con le comunita' open
        tutte.http://pollycoke.wordpress.com/2007/03/19/debian-sta-perdendo-una-grossa-opportunita/
  • dotnet scrive:
    La GPL è una trappola
    Di fatto, se nel vostro software applicate la GPL, giuridicamente è la FSF ha concedere l'uso e/o la modifica del codice, in pratica perdete il controllo totale di una vostra opera.http://www.gnu.org/licenses/why-assign.it.htmlCerto, alcuni adesso diranno "Non è obbligatorio cedere il copyright a stallman"... ma io penso che non è sensato applicare la GPL (con tanto di intestazione FSF, indirizzo e data) se poi si esclude la possibilità di cedere i diritti in caso di vertenze...Tra l'altro nessuno mi vieta di scrivere una licenza come caspita voglio io e assicurargli in qualche modo una validità di fronte a un giudice, il resto son chiacchere.Linux è intrappolato nei tentacoli della FSF, pure torvalds se ne accorto... ma forse è troppo tardi e sco potrebbe vincere il match.(win)
    • Anonimo scrive:
      Re: La GPL è una trappola
      Ti voglio bene. Tuo, Bill
    • Anonimo scrive:
      Re: La GPL è una trappola
      - Scritto da: dotnet
      Tra l'altro nessuno mi vieta di scrivere una
      licenza come caspita voglio io e assicurargli in
      qualche modo una validità di fronte a un giudice,
      il resto son
      chiacchere.Chissà perché nessuno l'ha fatto e invece si affidano tutti alla GPL ?Sei tu l'unico intelliGgentone e gli altri sono idioti :D ?
      Linux è intrappolato nei tentacoli della FSF,
      pure torvalds se ne accorto...Ma non dire cavolate :D !!
      ma forse è troppo
      tardi e sco potrebbe vincere il
      match.Certo come no (rotfl) ! La probabilità' supera di poco quella che a tutti i pesci del mare spuntino le ali e che migrino al sud :D !
      • dotnet scrive:
        Re: La GPL è una trappola
        - Scritto da:

        - Scritto da: dotnet


        Tra l'altro nessuno mi vieta di scrivere una

        licenza come caspita voglio io e assicurargli in

        qualche modo una validità di fronte a un
        giudice,

        il resto son

        chiacchere.

        Chissà perché nessuno l'ha fatto e invece si
        affidano tutti alla GPL
        ?
        Sei tu l'unico intelliGgentone e gli altri sono
        idioti :D
        ?
        nessuno l'ha fatta? ma dove vividove vivo io ci sono programmatori che creano le loro licenze, così come un venditore prepara il suo contrattorassegnati, per fortuna nel mondo non esiste solo dio FSF che ci concede a tutti la libertà, peccato che ci siano troppi giovani programmatori accecati dal sovversivismo popolare di stallman e perdono il contatto con la realtà

        Linux è intrappolato nei tentacoli della FSF,

        pure torvalds se ne accorto...

        Ma non dire cavolate :D !!


        ma forse è troppo

        tardi e sco potrebbe vincere il

        match.

        Certo come no (rotfl) ! La probabilità' supera di
        poco quella che a tutti i pesci del mare spuntino
        le ali e che migrino al sud :D
        !beh ognuno si tiene le sue teorie, io credo che SCO vincerà, pensi che siano tanto fessi da mettersi contro l'azienda informatica più ricca dell'universo (IBM) senza avere buone prove... dagli tempo
        • Anonimo scrive:
          Re: La GPL è una trappola
          - Scritto da: dotnet
          dove vivo io ci sono programmatori che creano le
          loro licenze, così come un venditore prepara il
          suo
          contrattoCerto, perché qualsiasi programmatore si può permettere un avvocato che studi la validità giuridica della licenza (rotfl)
          rassegnati, per fortuna nel mondo non esiste solo
          dio FSF che ci concede a tutti la libertà,
          peccato che ci siano troppi giovani programmatori
          accecati dal sovversivismo popolare di stallman e
          perdono il contatto con la
          realtàHai dimenticato di dare la colpa agli stranieri, alle canne e ai comunisti :D !!


          ma forse è troppo


          tardi e sco potrebbe vincere il


          match.



          Certo come no (rotfl) ! La probabilità' supera
          di

          poco quella che a tutti i pesci del mare
          spuntino

          le ali e che migrino al sud :D

          !

          beh ognuno si tiene le sue teorie, io credo che
          SCO vincerà,(rotfl)(rotfl)(rotfl)Oddio, il mal di pancia dal ridere :D !!Dopo anni non sono ancora riusciti ad arrivare al processo, e dei milioni di linee di codice hanno presentato cosa ? Una manciata di costanti negli header files !!!E intanto il titolo scende, rischia il delisting dal nasdaq e tutti gli investitori gli hanno girato le spalle.Certo, SCO vincerà di sicuro, e il giorno dopo scoppierà la pace nel mondo :D !!
          pensi che siano tanto fessi da
          mettersi contro l'azienda informatica più ricca
          dell'universo (IBM) senza avere buone prove...
          dagli
          tempoNon sono fessi, si chiama "pump-and-dump". Infatti i manager SCO hanno le tasche gonfie :)Comunque di tempo ne hanno avuto fin troppo: Il giudice sta perdendo la pazienza e le ultime mosse di SCO tese a prolungare l'agonia sono state rifiutate in blocco :)Io non credo che SCO riesca neppure ad arrivare al processo, morirà prima :)
          • dotnet scrive:
            Re: La GPL è una trappola
            - Scritto da:
            - Scritto da: dotnet


            dove vivo io ci sono programmatori che creano le

            loro licenze, così come un venditore prepara il

            suo

            contratto

            Certo, perché qualsiasi programmatore si può
            permettere un avvocato che studi la validità
            giuridica della licenza
            (rotfl)a parte che un programmatore che lavora guadagna pure abbastanza bene, quindi farsi preparare una licenza da un esperto non credo che sia la finein ogni caso non c'è bisogno certo di un avvocato o di un notalio, basta che al committente fai accettare le tue condizioni e puoi fare a meno della GPLnon mi pare che prima di stallman i programmatori fossero tutti ricchi o esperti di dirittostallman ha un solo merito, è riuscito a dare l'impressione che senza di lui non c'è vita per i programmatori e quando finisci fra i suoi tentacoli non ne puoi più uscire, se provi a farlo qualcuno ti minaccerà di forkare il tuo software e farti fare la figura del pirla


            rassegnati, per fortuna nel mondo non esiste
            solo

            dio FSF che ci concede a tutti la libertà,

            peccato che ci siano troppi giovani
            programmatori

            accecati dal sovversivismo popolare di stallman
            e

            perdono il contatto con la

            realtà

            Hai dimenticato di dare la colpa agli stranieri,
            alle canne e ai comunisti :D
            !!cosa c'entrano le canne... i comunisti invece c'entrano e comela FSF è una vera e proprio autorità filo comunista, se poi non comprendi il significato del termine "comunista" non sono fatti miei




            ma forse è troppo



            tardi e sco potrebbe vincere il



            match.





            Certo come no (rotfl) ! La probabilità' supera

            di


            poco quella che a tutti i pesci del mare

            spuntino


            le ali e che migrino al sud :D


            !



            beh ognuno si tiene le sue teorie, io credo che

            SCO vincerà,

            (rotfl)(rotfl)(rotfl)
            Oddio, il mal di pancia dal ridere :D !!
            Dopo anni non sono ancora riusciti ad arrivare al
            processo, e dei milioni di linee di codice
            hanno presentato cosa ? Una manciata di costanti
            negli header files
            !!!
            E intanto il titolo scende, rischia il delisting
            dal nasdaq e tutti gli investitori gli hanno
            girato le
            spalle.

            Certo, SCO vincerà di sicuro, e il giorno dopo
            scoppierà la pace nel mondo :D
            !!ognuno ha le sue teorie, io credo che sco vincerà, questo non vuol dire che IBM verrà certo smembrata, ti ricordo che è una delle società più ricche al mondo, nonchè quella con maggiore disponibilità economica del settore informatico


            pensi che siano tanto fessi da

            mettersi contro l'azienda informatica più ricca

            dell'universo (IBM) senza avere buone prove...

            dagli

            tempo

            Non sono fessi, si chiama "pump-and-dump".
            Infatti i manager SCO hanno le tasche gonfie
            :)
            Comunque di tempo ne hanno avuto fin troppo: Il
            giudice sta perdendo la pazienza e le ultime
            mosse di SCO tese a prolungare l'agonia sono
            state rifiutate in blocco
            :)l'unica speranza per IBM è quella di trovare gudici dalla loro parte, ultimamente va di moda sparare sul copyright

            Io non credo che SCO riesca neppure ad arrivare
            al processo, morirà prima
            :)aimhè, io credo invece che le cose andranno diversamente
  • Anonimo scrive:
    Re: BSD senza senso
    Sei un trollone storico.Ma non hai altro da fare ? Scrivi codice e mettilo sotto la licenza che ti pare e piace, allo stesso modo lascialo fare agli altri.Puoi andare con il post ¨VI senza senza senso quando esiste Emacs¨...saluti
  • Anonimo scrive:
    Re: Astrotartufi di SCO e seri problemi
    Ma perche' vi ostinate a pensare che ora perche´ GNU/Linux e' piu' diffuso di un tempo allora utenti e sviluppatori vogliano che diventi il sistema piu' usato !? Vi ostinate a trattarlo come un´azienda ed a giudicare sulla ¨ventibilita´ del prodotto¨, sulla pubblicita´ che gli si fa e tutto il resto. A differenza di altri uno sviluppatore opensource pensa principalmente a scrivere software aperto che *egli* pensa sia utile. Non deve per forza vederlo usare dalla massaia o dal ragazzetto videoludico. GNU/Linux, per quanto alcuni individui vogliano dipingerlo, non e´ in guerra con nessuno per il dominio, non vuole farsi necessariamente bello per vendersi di piu´. Io scrivo del sw e lo rilascio sotto GPL perche´ lo ritengo opportuno e perche´ mi piace farlo. Non mi interessa se cio´ che scrivo non viene usato da tutti. Allo stesso modo un ricercatore molto spesso non spendera' tempo in base alle richieste del mercato, ma su cio´ che trova interessante e utile (hai mai letto i titoli di molte tesi di laurea scientifiche o PhD ?). Come sai, i ricercatori sono pagati per farlo (apparte che in Italia). Come il sistema funziona nelle Universita´, funziona per la comunita´ opensource. Anche se tali sforzi non portano ad un immediato risultato.Se vieni a contatto con l´ambito stesso della ricerca scoprirai che e´ a dir poco usatissimo e anche se fosse l´unico ambito in cui lo si usa, sarebbe comunque *abbastanza* (ti pare poco ?).Insomma lasciateci usare la GPL come ci pare. L´opensource non affondera´, non andra´ in fallimento come non lo ha fatto da 50 anni.Se sei uno sviluppatore e non la condividi non sei obbligato a sceglierla. Se non lo sei non vedo perche´ hai l´arroganza di parlarne.Ad ognuno la licenza e il sistema operativo che si merita.saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Astrotartufi di SCO e seri problemi
      - Scritto da:
      Ma perche' vi ostinate a pensare che ora perche´
      GNU/Linux e' piu' diffuso di un tempo allora
      utenti e sviluppatori vogliano che diventi il
      sistema piu' usato !?


      Vi ostinate a trattarlo come un´azienda ed a
      giudicare sulla ¨ventibilita´ del prodotto¨,
      sulla pubblicita´ che gli si fa e tutto il resto.
      A differenza di altri uno sviluppatore opensource
      pensa principalmente a scrivere software aperto
      che *egli* pensa sia utile. Non deve per forza
      vederlo usare dalla massaia o dal ragazzetto
      videoludico.


      GNU/Linux, per quanto alcuni individui vogliano
      dipingerlo, non e´ in guerra con nessuno per il
      dominio, non vuole farsi necessariamente bello
      per vendersi di piu´. Io scrivo del sw e lo
      rilascio sotto GPL perche´ lo ritengo opportuno e
      perche´ mi piace farlo. Non mi interessa se cio´
      che scrivo non viene usato da tutti.


      Allo stesso modo un ricercatore molto spesso non
      spendera' tempo in base alle richieste del
      mercato, ma su cio´ che trova interessante e
      utile (hai mai letto i titoli di molte tesi di
      laurea scientifiche o PhD ?). Come sai, i
      ricercatori sono pagati per farlo (apparte che in
      Italia). Come il sistema funziona nelle
      Universita´, funziona per la comunita´
      opensource. Anche se tali sforzi non portano ad
      un immediato
      risultato.


      Se vieni a contatto con l´ambito stesso della
      ricerca scoprirai che e´ a dir poco usatissimo e
      anche se fosse l´unico ambito in cui lo si usa,
      sarebbe comunque *abbastanza* (ti pare poco
      ?).


      Insomma lasciateci usare la GPL come ci pare.
      L´opensource non affondera´, non andra´ in
      fallimento come non lo ha fatto da 50
      anni.
      Se sei uno sviluppatore e non la condividi non
      sei obbligato a sceglierla. Se non lo sei non
      vedo perche´ hai l´arroganza di
      parlarne.

      Ad ognuno la licenza e il sistema operativo che
      si
      merita.

      salutiNo io pretendo visto che vi forgiate del titolo di comunita' open con tutto quello che ne comporta che ne condividiate nei fatti il fondamento,cosa che non avviene.Altri problemi non ne vedo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Astrotartufi di SCO e seri problemi
        - Scritto da:
        No io pretendo visto che vi forgiate del titolo
        di comunita' open con tutto quello che ne
        comporta che ne condividiate nei fatti il
        fondamento, cosa che non avviene. Altri
        problemi non ne vedo.Sai dove puoi ficcarti le tue pretese ?(rotfl)Finche' scriverai codice sotto la licenza che usi chiunque, anche noi, ruberemo il tuo codice e tu non potrai farci nulla.
      • Anonimo scrive:
        Re: Astrotartufi di SCO e seri problemi


        No io pretendo visto che vi forgiate del titolo
        di comunita' open con tutto quello che ne
        comporta che ne condividiate nei fatti il
        fondamento,cosa che non avviene.Altri problemi
        non ne
        vedo.Cerca di capire che la comunita' opensource non e´ una chiesa con a capo Stallman. Stai cercando di strumentalizzare in modo errato. Tale comunita´ e´ solo un insieme di persone che condividono *alcune* idee. Non e´ detto che tutti vadano d´accordo, come tutte le associazioni democratiche di individui. Come fai a sapere quello che comporta il temine ¨open¨ che e´ estremamente vago ? Se lo sai, fonda una *tua* comunita´ ¨open¨ e smettila di tirarci pezze inutili.ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Astrotartufi di SCO e seri problemi
          - Scritto da:




          No io pretendo visto che vi forgiate del titolo

          di comunita' open con tutto quello che ne

          comporta che ne condividiate nei fatti il

          fondamento,cosa che non avviene.Altri problemi

          non ne

          vedo.

          Cerca di capire che la comunita' opensource non
          e´ una chiesa con a capo Stallman. Stai cercando
          di strumentalizzare in modo errato. Tale
          comunita´ e´ solo un insieme di persone che
          condividono *alcune* idee. Non e´ detto che tutti
          vadano d´accordo, come tutte le associazioni
          democratiche di individui. Come fai a sapere
          quello che comporta il temine ¨open¨ che e´
          estremamente vago ? Se lo sai, fonda una *tua*
          comunita´ ¨open¨ e smettila di tirarci pezze
          inutili.

          ciaoAllora ti riformulo in altro modo.Esiste l'OSI giusto? Quante licenze esistono riconosciute?Sono fra loro compatibili? Puo' esserlo anche la GPL? E' chiedere troppo?
          • Anonimo scrive:
            Re: Astrotartufi di SCO e seri problemi
            - Scritto da:

            - Scritto da:







            No io pretendo visto che vi forgiate del
            titolo


            di comunita' open con tutto quello che ne


            comporta che ne condividiate nei fatti il


            fondamento,cosa che non avviene.Altri problemi


            non ne


            vedo.



            Cerca di capire che la comunita' opensource non

            e´ una chiesa con a capo Stallman. Stai cercando

            di strumentalizzare in modo errato. Tale

            comunita´ e´ solo un insieme di persone che

            condividono *alcune* idee. Non e´ detto che
            tutti

            vadano d´accordo, come tutte le associazioni

            democratiche di individui. Come fai a sapere

            quello che comporta il temine ¨open¨ che e´

            estremamente vago ? Se lo sai, fonda una *tua*

            comunita´ ¨open¨ e smettila di tirarci pezze

            inutili.



            ciao

            Allora ti riformulo in altro modo.
            Esiste l'OSI giusto?
            Quante licenze esistono riconosciute?
            Sono fra loro compatibili? Non tutte.
            Puo' esserlo anche la GPL? Probabilmente no.
            E' chiedere troppo?Si.
          • Anonimo scrive:
            Re: Astrotartufi di SCO e seri problemi
            - Scritto da:


            No io pretendo visto che vi forgiate del


            titolo di comunita' open con tutto quello


            che ne comporta che ne condividiate nei


            fatti il fondamento,cosa che non avviene.


            Altri problemi non ne vedo.

            Cerca di capire che la comunita'

            opensource non e´ una chiesa con a capo

            Stallman. Stai cercando di strumentalizzare

            in modo errato. Tale comunita´ e´ solo un

            insieme di persone che condividono *alcune*

            idee. Non e´ detto che tutti vadano

            d´accordo, come tutte le associazioni

            democratiche di individui. Come fai a sapere

            quello che comporta il temine ¨open¨ che e´

            estremamente vago ? Se lo sai, fonda una

            *tua* comunita´ ¨open¨ e smettila di tirarci

            pezze inutili.

            ciao
            Allora ti riformulo in altro modo. Esiste
            l'OSI giusto? Quante licenze esistono
            riconosciute?Tante, e sono tante proprio perche' la gente ha esigente diverse, altrimenti ne basterebbe sempre e solo una.
            Sono fra loro compatibili? Non necessariamente, come spesso capita quando si comincia ad entrare nelle spinose questioni legali.
            Puo' esserlo anche la GPL? Con chi ? Con tutti ? No, neanche BSD puo' essere compatibile con tutti, se non ci fossero dei contrasti non ci sarebbero licenze che diffferiscono di solo poche clausole.
            E' chiedere troppo?Temo di si.
  • Anonimo scrive:
    Re: BSD senza senso
    - Scritto da:
    Chi nomina la licenza BSD fuori da quegli ambiti
    o è un emerito stron%o o fa un'attività che lucra
    dalla vendita di software, e avrebbe vantaggi dal
    poter copiare e rivendere. E quindi desidera
    poter convincere all'uso di questa
    licenza.
    Quando parli di BSD sciaqquati la bocca,è grazie a questa licenza che puoi usare OpenSSH uno dei software piu importanti del mondo usato da enti spaziali missioni su marte NSA enti governativi.Ci hanno provato a forkare il codice e renderlo GPL nel giro di 2 anni hanno prodotto gnusshun colabrodo in fatto di sicurezza tanto è vero che adesso non lo usa più nessuno.la GPL attinge a piene mani dal software BSDnon si puo dire il contrario questo si a causa della licenza virulenta.
  • Anonimo scrive:
    Linux copia come Wikipedia
    Le orde di anonimi illuminati da strani sogni di gloria non tardano mai a farsi sentire, la storia insegna e l'uomo dimentica ricommettendo gli stessi errori.In fondo, perchè mai il copyright ha avuto sempre un così largo consenso? (almeno fino a prima che quello stipendiato di stallman frullasse il cervello a mezzo mondo)Dire oggi "Linux non copia" equivale alla frase "Wikipedia non copia" che si sentiva dire uno o due anni fa'.Wikipedia copia, lo potete verificare voi stessi con un po' di pazienza e con un dizionario/enciclopedia a portata di mano, certi scopiazzamenti e abusi sono a dir poco vergognosi.http://www.ultime-notizie.eu/l-enciclopedia-wikipedia-italia-copia-le-altre-enciclopedia__5201.htmlNaturalmente il plagio di un'opera letteraria come Wikipedia può essere notato da chiunque sappia leggere e scrivere, con linux non è così facile... immaginate quindi con quanta libertà e tranquillità diversi programmatori (diversi, non certamente tutti) incollano codice di terze parti pur di riempire di gloria il proprio nick.Ci vuole ordine, disciplina, rigore, riverenza, autorevolezza... il resto sono solo mode e hype di incapaci e nulla-facenti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux copia come Wikipedia
      - Scritto da:
      Wikipedia copiaCome dire "Le armi uccidono". Sono le persone che uccidono, non le armi. Lo stesso ragionamento vale per Wikipedia. Che, per inciso, con la notizia c'entra come i cavoli a merenda :D !Ciao trollino/flamerino ;) !
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux copia come Wikipedia
        - Scritto da:

        - Scritto da:


        Wikipedia copia

        Come dire "Le armi uccidono". Sono le persone che
        uccidono, non le armi. Lo stesso ragionamento
        vale per Wikipedia. Che, per inciso, con la
        notizia c'entra come i cavoli a merenda :D
        !certo, ma è anche vero che nessuno costruirebbe armi se qualcun altro non avesse intenzione di uccidere qualcuno

        Ciao trollino/flamerino ;) !togliti le fette di mortadella dagli occhi
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux copia come Wikipedia
          - Scritto da:


          Wikipedia copia



          Come dire "Le armi uccidono". Sono le persone
          che

          uccidono, non le armi. Lo stesso ragionamento

          vale per Wikipedia. Che, per inciso, con la

          notizia c'entra come i cavoli a merenda :D

          !

          certo, ma è anche vero che nessuno costruirebbe
          armi se qualcun altro non avesse intenzione di
          uccidere
          qualcunoMi stai dicendo che chi acquista un'arma ha intenzione di commettere un omicidio ?Mettiamo fuorilegge le armi, chi le acquista o chi le produce ?

          Ciao trollino/flamerino ;) !

          togliti le fette di mortadella dagli occhiE tu continua a spalare cacca su Wikipedia solo perché qualche imbecille ne ha abusato ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux copia come Wikipedia
      - Scritto da:
      Le orde di anonimi illuminati da strani sogni
      di gloria non tardano mai a farsi sentire, la
      storia insegna e l'uomo dimentica
      ricommettendo gli stessi errori.Per fortuna ci sei tu che hai capito tutto...
      In fondo, perchè mai il copyright ha avuto
      sempre un così largo consenso? (almeno fino a
      prima che quello stipendiato di stallman
      frullasse il cervello a mezzo mondo)Perche' piaceva a Walt Disney: hai notato che la legge sui copiryght usa cambiava sempre allungando i copyright quando stavano per scadere quelli su Topolino ???
      Dire oggi "Linux non copia" equivale alla
      frase "Wikipedia non copia" che si sentiva
      dire uno o due anni fa'.Heeee, quando eravamo giovani noi, il mondo andava meglio...
      Ci vuole ordine, disciplina, rigore,
      riverenza, autorevolezza... il resto sono
      solo mode e hype di incapaci e nulla-facenti.Ma adesso ci sei tu ! Come va la carriera politica ? Quando possiamo iniziare a votare per te ?
    • Uby scrive:
      Re: Linux copia come Wikipedia
      - Scritto da:
      Le orde di anonimi illuminati da strani sogni di
      gloria non tardano mai a farsi sentire, la storia
      insegna e l'uomo dimentica ricommettendo gli
      stessi
      errori.Frase filosofica, ma demagogica. Vuol dire tutto e niente.
      In fondo, perchè mai il copyright ha avuto sempre
      un così largo consenso? (almeno fino a prima che
      quello stipendiato di stallman frullasse il
      cervello a mezzo
      mondo)Ma nessuno vieta a nessuno di usare copyright nel codice, no?Semplicemente c'è chi pensa che OPEN sia meglio che CLOSED.Se la libertà di pensiero adesso si chiama "frullare"...
      Dire oggi "Linux non copia" equivale alla frase
      "Wikipedia non copia" che si sentiva dire uno o
      due anni
      fa'.
      Wikipedia copia, lo potete verificare voi stessi
      con un po' di pazienza e con un
      dizionario/enciclopedia a portata di mano, certi
      scopiazzamenti e abusi sono a dir poco
      vergognosi.

      http://www.ultime-notizie.eu/l-enciclopedia-wikipe

      Naturalmente il plagio di un'opera letteraria
      come Wikipedia può essere notato da chiunque
      sappia leggere e scrivere, con linux non è così
      facile... immaginate quindi con quanta libertà e
      tranquillità diversi programmatori (diversi, non
      certamente tutti) incollano codice di terze parti
      pur di riempire di gloria il proprio
      nick.Ed è qui che cade il tuo ragionamento. Proprio perchè linux ha il codice aperto, è possibile controllare se ci sia stata opera di copia o meno!Ad ogni modo è buona regola non sparare a zero su argomenti su cui si è assolutamente ignoranti (nel senso vero del termine, non in senso offensivo).Sicuramente non hai idea di come venga sviluppato Linux (chi sono questi "nick" che vogliono la gloria??), sarebbe stato meglio informarsi prima.
      Ci vuole ordine, disciplina, rigore, riverenza,
      autorevolezza... il resto sono solo mode e hype
      di incapaci e
      nulla-facenti.Ma perdonami... con il codice closed, come fai a dire se il codice non è stato copio-incollato?Ordine? Disciplina? Rigore?Senza poter visionareil codice come li ottieni?
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux copia come Wikipedia
      - Scritto da:
      In fondo, perchè mai il copyright ha avuto sempre
      un così largo consenso?Sempre, oddio il primo tentativo storico risale al 1623, la prima legge al 1710 nel solo Regno Unito ed era un forma di tassa, emanata per regio editto con il consenso di nessuno se non della regina. E solo 20 anni dopo in Scozia già c'erano i "pirati". La prima nazione,oltre agli UK, a considerare il Coyright fu la Prussia nel 1846, sotto pressioni degli UK. La convenzione di Berna è del 1886 ma gli stessi UK non la recepirono per intero fino al 1988. E gli USA non firmarono la convenzione di Berna fino al 1989!!!DICIANNOVE e DICIOTTO ANNI FA!!!Finiamola con le favolette!!! Il Copyright inteso comet TOTALE E ILLIMITATO CONTROLLO SU UN'OPERA è UN'INVENZIONE RECENTE!!!! Meno di 20 anni!!! La maggior parte di chi scrive qui era già maggiorenne: quanti dibattiti pubblici ricordano?!?!?! Io neanche uno...Il 8 dicembre 2005 il Tribunal de Grand Instance di Parigi aveva dichiarato lo scambio senza compenso tramite pari (peer-to-peer) legale. Fu necessaria l'adozione di una "Direttiva Europea" per riportare il "grande consenso" in Francia.L'unico consenso che è veramente grande sul Copyright è quello cosiddetto "morale": nessuno può dire che un lavoro l'ha fatto lui se lo ha fatto un altro. In schema Creative Commons: BY.Piantiamola con queste favolette della "Proprietà Intellettuale" e del "Copyright" come "Diritto naturale". È naturale come le concessioni edilizie: un modo come un altro di raccattar soldi prima per le casse della regina, poi per quelle delle repubbliche ed ora per qualche società privata.Il "Copyright" inteso come sfruttamento economico è AL PIU' TOLLERATO, come un male necessario, SE I PROVENTI vanno DIRETTAMENTE ALL'AUTORE. Ma dato che, notizie fresche di giornata, almeno negli usa, del prezzo di un CD agli autori va $1,60, indipendentemente se lo comprate su iTunes o al Mall, di "grande consenso" non c'è neanche l'ombra.Il sapere di oggi è un mattone appoggiato sul muro costruito con i mattoni di ieri:"Siamo nani sulle spalle di giganti". (B.da Chartres).Il sapere si condivide. Da sempre. Indovina cosa fai tu per almeno 13 anni sui banchi di scuola? Bravo, "copi" quello che hanno fatto altri nella tua testolina. Poi, quando "hai copiato" abbastanza, provi a rielaborarlo aggiungendoci del tuo. Immagina di non poter più "copiare nella tua testolina cose più nuove di 70-140 anni". In quanti riscopriremmo le stesse cose più e più volte?Wikipedia copia, Linux copia, Britney Spears copia, la RIAA copia: qualcuno anche rielabora e riemette in nuova forma. Sicuramente Wikipedia e Linux, forse qualche volta anche Britney Spears, ho molti dubbi sulla RIAA.
      Ci vuole ordine, disciplina, rigore, riverenza,
      autorevolezza... il resto sono solo mode e hype
      di incapaci e
      nulla-facenti.Uhm, se lo ridici affacciato ad un balcone e sostituisci "autorevolezza" con "autorità" suona pericolosamente simile nel tono a qualcosa di già vissuto che, siccome siamo un popolo che non ricorda la propria storia, potrebbe essere costretto a ripeterla. (G.Santayana).
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux copia come Wikipedia
      Non hai nemmeno capito la differenza tra software closed source e software protetto da copyright:da http://www.gnu.org/licenses/gpl-howto.html Whichever license you plan to use, the process involves adding two elements to each source file of your program: a copyright notice (such as Copyright 1999 Terry Jones), and a statement of copying permission, saying that the program is distributed under the terms of the GNU General Public License (or the Lesser GPL). Prima di discutere di enciclopedie, parti dal dizionario.Ora torna a giocare con la playstation.
  • Anonimo scrive:
    Re: BSD senza senso
    Guarda che non ci sono sotterfugi e neppure malattie mentali...Vuoi rilasciare sotto BSD? Sei libero ma sai che quello che rilasci potrebbe non tornare indietro perché la licenza lo permette?Vuoi rilasciare sotto GPL. Sei libero e sai che questo obbligherà anche altri a rilasciare miglioramenti e modifiche con la stessa licenza.Allora sì, i miglioramenti possono tornare indietro e anche tu puoi imparare da chi è stato più bravo o ha avuto intuizioni interessanti.Vuoi prendere e fare tuo software sotto BSD? Puoi farlo, tutto buono e benedetto, e sei libero di non restituire modifiche e miglioramenti.Vuoi prendere e fare tuo software sotto GPL? Non puoi farlo, perché puoi solo accodarti agli autori originari.Scegli quello che vuoi ma non venire a dire che i programmatori GPL sono furbi o in malafede. Stanno semplicemente proteggendo il loro diritto a non essere cancellati dal destino del loro lavoro, e in più desiderano una continuità e un bisogno di avere indietro miglioramenti, idee, nozioni e quindi altra cultura.Per questi motivi la GPL tutela meglio chi non vuole vedere morire un progetto e ne vuole un ritorno non necessariamente economico, ma di riconoscimenti e altro software e cultura di ritorno.Chi sceglie BSD sa a cosa va incontro e non può lamentarsi se poi qualcuno si appropria e non da riconoscimenti o ritorna cultura.Per tali motivi chi programma sa bene che la GPL lo tutelerà meglio e la BSD la sceglie solo dopo un analisi attenta dei rischi, altrimenti tutto il software BSD resta solo quello che viene istituzionalmente imposto.
    • Anonimo scrive:
      Re: BSD senza senso
      - Scritto da:

      Guarda che non ci sono sotterfugi e neppure
      malattie
      mentali...

      Vuoi rilasciare sotto BSD? Sei libero ma sai che
      quello che rilasci potrebbe non tornare indietro
      perché la licenza lo
      permette?Chi usa la BSD e' conscio di quello che usa e ne conosce perfettamente i pregi e i difetti.Il fatto che del codice non torni indietro non vuol dire che quello pubblicato sotto BSD,quindi in sorgente smette di esistere.Chiaro? Voi alimentate una falsa credenza che pone l'opensource in una condizione di svantaggio permanente quando invero,oggi e' proprio il contrario.Non e' che dovete giustificare il vostro particolare modo di interpretare l'opensource? La cosa fodamentale e' che il mio lavoro pubblicato non venga perso cioe' che raggiunga qualcun'altro che ne possa usufruire e condividerne le idee.La condivisione di codice del mondo open permette cio'.Il mondo closed no,e non si autoalimenta in nessun modo.Voi non dovete fissarvi con quello che possono fare gli altri del vostro codice bensi' quello che potete fare voi con il vostro: voi e chi lo condivide con voi.E' questo l'opensource.

      Vuoi rilasciare sotto GPL. Sei libero e sai che
      questo obbligherà anche altri a rilasciare
      miglioramenti e modifiche con la stessa
      licenza.Appunto obbliga con la stessa licenza.Non ti suona strano obbligare qualcuno nello spirito di condivisione opensource? Perche' bisogna partire dal presupposto che colui che condivide debba essere in malafede e quindi un ladro? La floridita' e la permanenza dell'opensource non si fonda e si mantiene in questi termini se mi permetti.E' giusto che i tuoi file si mantengano con la licenza che hai scelto tu,ma e' altrettanto giusto che i miei si mantengano con la licenza che ho scelto io per loro.I miei diritti sono uguali ai tuoi poiche' siamo dalla stessa parte,CONDIVIDIAMO codice open.Punto.
      Allora sì, i miglioramenti possono tornare
      indietro e anche tu puoi imparare da chi è stato
      più bravo o ha avuto intuizioni
      interessanti.No non tornano indietro se non alle tue e solo tue condizioni.Questo non e' opensource ma un diverso modo di interpretare il codice proprietario.La condivisione vera non fa' assunzioni a priori.

      Vuoi prendere e fare tuo software sotto BSD? Puoi
      farlo, tutto buono e benedetto, e sei libero di
      non restituire modifiche e
      miglioramenti.Appunto la liberta' senza limiti.Dov'e' il problema se il codice sorgente rimane a chiunque??

      Vuoi prendere e fare tuo software sotto GPL? Non
      puoi farlo, perché puoi solo accodarti agli
      autori
      originari.Infatti la GPL mi si impone nel mio lavoro nel momento in cui usufruisco codice GPL.Non esiste scappatoia.Non sono libero di sceglierla sono costretto e' diverso.

      Scegli quello che vuoi ma non venire a dire che i
      programmatori GPL sono furbi o in malafede.Beh se i termini della licenza li conoscete non potere non esserlo.Se non li conoscete allora siete dei boccaloni.scusate ma ve lo fate dire,eh.
      Stanno semplicemente proteggendo il loro diritto
      a non essere cancellati dal destino del loro
      lavoro, e in più desiderano una continuità e un
      bisogno di avere indietro miglioramenti, idee,
      nozioni e quindi altra
      cultura.Ancora con sta storia.NESSUNO vi costringe a non proteggere il vostro lavoro.La bestialita' e' che il mio lavoro NON viene protetto allo stesso modo del vostro.Chiara la differenza?Se io condivido del lavoro con voi pur non mischiandolo io SONO COSTRETTO ad utilizzare la GPL,pur non toccando la vostra roba.E' questo il fine ultimo di proteggere il vostro lavoro?

      Per questi motivi la GPL tutela meglio chi non
      vuole vedere morire un progetto e ne vuole un
      ritorno non necessariamente economico, ma di
      riconoscimenti e altro software e cultura di
      ritorno.No la GPL non tutela nessuno se non la FSF e i suoi fanatici.In una comunita' open in cui si condivide idee e codice si opera in altro modo,che sia chiaro.Se ne avessi titolo vi sbatterei fuori dal mondo open visto che non condividete nulla pur forgiandovi di tale titolo.Come chiamamo tale atteggiamento,eh?

      Chi sceglie BSD sa a cosa va incontro e non può
      lamentarsi se poi qualcuno si appropria e non da
      riconoscimenti o ritorna
      cultura.Ancora con sta storia!!! "va incontro","si appropria",ma siete tosti,eh? Voi pensate a condividere con le comunita' open e come OGNI comunita' open che si rispetti.La politica la lasciamo ad altri.

      Per tali motivi chi programma sa bene che la GPL
      lo tutelerà meglio e la BSD la sceglie solo dopo
      un analisi attenta dei rischi, altrimenti tutto
      il software BSD resta solo quello che viene
      istituzionalmente
      imposto.Chi programma veramente tanto per cominciare rifiuta la GPL nei termini essenziali.La BSD,beh mazinga la usa vediamo che ci dice,se passa e ci legge.Lui si che programma e non fa' politica quanto voi.
      • Anonimo scrive:
        Re: BSD senza senso
        - Scritto da:
        Chi usa la BSD e' conscio di quello che usa
        e ne conosce perfettamente i pregi e i
        difetti. Certo se sei un'universita' il pregio e' che ricevi un sacco di denaro.
        Il fatto che del codice non torni indietro
        non vuol dire che quello pubblicato sotto
        BSD, quindi in sorgente smette di
        esistere. Chiaro? Limpido, ma non tornano indietro neanche i miglioramenti al codice stesso.
        Voi alimentate una falsa credenza che pone
        l'opensource in una condizione di svantaggio
        permanente quando invero,oggi e' proprio il
        contrario. Questa non l'ho ben capita.
        La cosa fodamentale e' che il mio lavoro
        pubblicato non venga perso cioe' che
        raggiunga qualcun'altro che ne possa
        usufruire e condividerne le idee. La
        condivisione di codice del mondo open
        permette cio'. Il mondo closed no, e non si
        autoalimenta in nessun modo.Ma ad esempio che vantaggio avete tratto dall'uso che ha fatto ad esempio microsoft del codice BSD ?
        Voi non dovete fissarvi con quello che possono
        fare gli altri del vostro codice bensi' quello
        che potete fare voi con il vostro: voi e chi
        lo condivide con voi. E' questo l'opensource.Io lo condivido solo con chi mi puo' offrire qualcosa in cambio, tu fai tu.
        Appunto obbliga con la stessa licenza. Non
        ti suona strano obbligare qualcuno nello
        spirito di condivisione opensource? No, perche' non siamo in un mondo opensource, ma in un mondo interessato ad accorpare e rivendersi tutto quello che puo', e io se permetti voglio difendere i miei sorgeti da questa possibilita'.
        Perche' bisogna partire dal presupposto che
        colui che condivide debba essere in malafede
        e quindi un ladro? Io non parto da questo presupposto, se lo facessi sarei un illuso perche' un ladro non rispetta la licenza; io mi assicuro in via legale che chi ha intenzione di usare legalmente i miei sorgenti non possa nasconderseli, e se li modifica sia cosi' gentile da passarmi le sue modifiche.
        La floridita' e la permanenza dell'opensource
        non si fonda e si mantiene in questi termini
        se mi permetti. E' giusto che i tuoi file si
        mantengano con la licenza che hai scelto tu,
        ma e' altrettanto giusto che i miei si
        mantengano con la licenza che ho scelto io
        per loro.Se la pensi cosi' dovresti cambiare la tua licenza, poiche' attualmente la tua licenza permette che i tuoi sorgenti vengano presi e cambiati di licenza.
        I miei diritti sono uguali ai tuoi poiche'
        siamo dalla stessa parte, CONDIVIDIAMO
        codice open.Punto.Che vuol dire "stare dalla stessa parte" ? Tu sei uno di quelli che dividono in mondo in Comunisti & Fasisti ??? E' piu' complesso di cosi': c'e' almeno una sfumatura diversa ad ogni clausola che aggiungi in un contratto.

        Allora sì, i miglioramenti possono tornare

        indietro e anche tu puoi imparare da chi è

        stato più bravo o ha avuto intuizioni

        interessanti.
        No non tornano indietro se non alle tue e solo
        tue condizioni.Questo non e' opensource ma un
        diverso modo di interpretare il codice
        proprietario.La condivisione vera non fa'
        assunzioni a priori.Se qualcuno non mi vuole dare i suoi sorgenti che non usi i miei, tu invece fai qualcosa per l'open facendoti ciudere i sorgenti ?

        Vuoi prendere e fare tuo software sotto

        BSD? Puoi farlo, tutto buono e benedetto,

        e sei libero di non restituire modifiche e

        miglioramenti.
        Appunto la liberta' senza limiti. Dov'e' il
        problema se il codice sorgente rimane a
        chiunque??Bhe, allora non lamentarti se me lo prendo anche io.

        Vuoi prendere e fare tuo software sotto

        GPL? Non puoi farlo, perché puoi solo

        accodarti agli autori originari.
        Infatti la GPL mi si impone nel mio lavoro
        nel momento in cui usufruisco codice GPL.
        Non esiste scappatoia. Non sono libero di
        sceglierla sono costretto e' diverso.Esattamente da chi sei costretto ? Dalla tua licenza forse.

        Scegli quello che vuoi ma non venire a

        dire che i programmatori GPL sono furbi

        o in malafede.
        Beh se i termini della licenza li conoscete
        non potere non esserlo. Se non li conoscete
        allora siete dei boccaloni.scusate ma ve lo
        fate dire,eh.Parli della licenza BSD vero ?

        Stanno semplicemente proteggendo il loro

        diritto a non essere cancellati dal destino

        del loro lavoro, e in più desiderano

        una continuità e un bisogno di avere

        indietro miglioramenti, idee, nozioni

        e quindi altra cultura.
        Ancora con sta storia.NESSUNO vi costringe a
        non proteggere il vostro lavoro. La
        bestialita' e' che il mio lavoro NON viene
        protetto allo stesso modo del vostro. Chiara
        la differenza?Limpida, e come gia' detto se senti che la tua licenza non ti protegge abbastanza cambiala.
        Se io condivido del lavoro con voi pur non
        mischiandolo io SONO COSTRETTO ad utilizzare
        la GPL, pur non toccando la vostra roba. E'
        questo il fine ultimo di proteggere il vostro
        lavoro?Infatti il fine ultimo ee' di proteggere il nostro lavoro, mica quello degli altri, gli altri dovrebbero essere protetti dalle loro rispettive licenze.

        Per questi motivi la GPL tutela meglio chi

        non vuole vedere morire un progetto e ne

        vuole un ritorno non necessariamente

        economico, ma di riconoscimenti e altro

        software e cultura di ritorno.
        No la GPL non tutela nessuno se non la FSF e i
        suoi fanatici. In una comunita' open in cui si
        condivide idee e codice si opera in altro
        modo,che sia chiaro. Se ne avessi titolo vi
        sbatterei fuori dal mondo open visto che non
        condividete nulla pur forgiandovi di tale
        titolo.Pultroppo per te non sei il cancelliere maximo dell'open source e devi stare alle licenze come gli altri, se non ti va che venga usato il tuo codice da qualcuno devi scriverlo sulla Tua licenza.
        Come chiamamo tale atteggiamento,eh?Il tuo ? Fascismo ?

        Chi sceglie BSD sa a cosa va incontro e

        non può lamentarsi se poi qualcuno si

        appropria e non da riconoscimenti o ritorna

        cultura.
        Ancora con sta storia!!! "va incontro","si
        appropria",ma siete tosti,eh? Voi pensate a
        condividere con le comunita' open e come OGNI
        comunita' open che si rispetti.La politica la
        lasciamo ad altri.Non su questo pianeta, spiace.

        Per tali motivi chi programma sa bene che

        la GPL lo tutelerà meglio e la BSD la

        sceglie solo dopo un analisi attenta dei

        rischi, altrimenti tutto il software BSD

        resta solo quello che viene

        istituzionalmente imposto.
        Chi programma veramente tanto per cominciare
        rifiuta la GPL nei termini essenziali. La
        BSD, beh mazinga la usa vediamo che ci dice,
        se passa e ci legge. Lui si che programma e
        non fa' politica quanto voi.Ha pubblicato la formula della superlega Z ???
        • Anonimo scrive:
          Re: BSD senza senso
          - Scritto da:
          - Scritto da:


          Certo se sei un'universita' il pregio e' che
          ricevi un sacco di
          denaro.Condizione sufficiente? La FSF da chi prende il denaro? Se lo stampa da sola? Eh?


          Limpido, ma non tornano indietro neanche i
          miglioramenti al codice
          stesso.Certo esattamente come e' successo con il codice BSD trasferito su Linux e poi modificato sotto GPL.La differenza rimane che voi predicate l'open e la condivisione.Come la mettiamo?


          Voi alimentate una falsa credenza che pone

          l'opensource in una condizione di svantaggio

          permanente quando invero,oggi e' proprio il

          contrario.

          Questa non l'ho ben capita.L'opensource e' vincente,oggi, indipendentemente dall'uso della GPL.Non siamo in una posizione di svantaggio,sono gli altri che seguono.NON esiste la necessita' di difendersi da nessuno.


          La cosa fodamentale e' che il mio lavoro

          pubblicato non venga perso cioe' che

          raggiunga qualcun'altro che ne possa

          usufruire e condividerne le idee. La

          condivisione di codice del mondo open

          permette cio'. Il mondo closed no, e non si

          autoalimenta in nessun modo.

          Ma ad esempio che vantaggio avete tratto dall'uso
          che ha fatto ad esempio microsoft del codice BSD
          ?Senti parliamoci chairamente una volta per tutte.Stiamo parlando di opensource,di condivisione e di comunita'.Mi lasci fuori quello stracazzo di dinosauro proprietario di nome microsoft???Lui non ha nulla a che vedere con le problematiche di una comunita' open e' un'altra cosa.Il soggetto della discussione siamo noiiiii accidentiiii.Ci deve importare quello che facciamo noi non quello che fa' quella sfigata,ma come bisogna spiegarvelo???


          Voi non dovete fissarvi con quello che possono

          fare gli altri del vostro codice bensi' quello

          che potete fare voi con il vostro: voi e chi

          lo condivide con voi. E' questo l'opensource.

          Io lo condivido solo con chi mi puo' offrire
          qualcosa in cambio, tu fai
          tu.Io cosa dovrei dire allora? Vi ho dato qualcosa in cambio e non ho ricevuto nulla.Siccome io condivido come voi i sorgenti e voi li potete prendere posso avere lo stesso trattamento?
          No, perche' non siamo in un mondo opensource, ma
          in un mondo interessato ad accorpare e rivendersi
          tutto quello che puo', e io se permetti voglio
          difendere i miei sorgeti da questa
          possibilita'.Niente,nulla.Prima fregano e poi fanno i paladini.Ma tu sai quello che avete fatto anni fa'? No perche' almeno parleresti in maniere piu' ragionata.
          Io non parto da questo presupposto, se lo facessi
          sarei un illuso perche' un ladro non rispetta la
          licenza; io mi assicuro in via legale che chi ha
          intenzione di usare legalmente i miei sorgenti
          non possa nasconderseli, e se li modifica sia
          cosi' gentile da passarmi le sue
          modifiche.La licenza ahime' perte da questo presupposto.Se non lo condividi vuol dire che non sposi i principi della licenza GPL.Farei attenzione prima di utilizzarla senza prima conoscerne tutte le caratteristiche.
          Se la pensi cosi' dovresti cambiare la tua
          licenza, poiche' attualmente la tua licenza
          permette che i tuoi sorgenti vengano presi e
          cambiati di
          licenza.Perche'? La BSD e' il fondamento della condivisione e promuove la comunita' aperta.Io non pretendo che altri modifichino la loro mentalita' per il mio pensiero.Io chiedo solo di essere compatibili per condividere.
          Che vuol dire "stare dalla stessa parte" ? Tu sei
          uno di quelli che dividono in mondo in Comunisti
          & Fasisti ??? E' piu' complesso di cosi': c'e'
          almeno una sfumatura diversa ad ogni clausola che
          aggiungi in un
          contratto.No la stessa parte della comunita' open che e' diversa nei fondamenti rispetto il closed e commerciale.La comunita' open condivide e promuove il closed no.Chiaro ora?
          Se qualcuno non mi vuole dare i suoi sorgenti che
          non usi i miei, tu invece fai qualcosa per l'open
          facendoti ciudere i sorgenti
          ?Ancora,niente,nulla.Cosa te ne frega se uno ti chiude i sorgenti se rimangono disponibili e a disposizione di chiunque.Dimmi come il signore x li chiude lo puo' fare il signore y e poi anche lo z e rimangono pure i sorgenti e la comunita' che li promuove.A tuo modesto parere chi l'ha vinta? Secondo te con l'opensource si puo' competere?
          Bhe, allora non lamentarti se me lo prendo anche
          io.Ma capisci quello che dico SI o NO? Sei in una comunita' open anche te SI o NO? Qual'e' lo scopo di una comunita' OPEN? Condividere,Promuovere? Se si perche' io lo faccio con te e te non con me? Chi sei tu per non farlo?
          Esattamente da chi sei costretto ? Dalla tua
          licenza
          forse.Senti,torna a studiarti le licenze ed altro perche' dicendo questo hai dimostrato che non ne hai capito una mazza dei discorsi fatti.Purtroppo non sei l'unico vedo.Qui mi fermo perche' non ha piu' senso parlare con gente non preparate e non in grado di ragionare oltre i quattro concetti detti da altri.
          • Anonimo scrive:
            Re: BSD senza senso
            - Scritto da:

            Certo se sei un'universita' il pregio e'

            che ricevi un sacco di denaro.
            Condizione sufficiente? La FSF da chi prende
            il denaro? Se lo stampa da sola? Eh?Si parlava dei vantaggi, anche economici dell'uso di BSD no ?Non sai elencarne neanche uno ?

            Limpido, ma non tornano indietro neanche i

            miglioramenti al codice stesso.
            Certo esattamente come e' successo con il
            codice BSD trasferito su Linux e poi
            modificato sotto GPL.
            La differenza rimane che voi predicate l'open
            e la condivisione. Come la mettiamo?Con il nostro sistema impediamo a chi non vuole rilasciare il suo software in formato oper di usare il nostro material, voi cosa fare per promuovere l'open ? Regalate i sorgenti a chi li chiude. (rotfl)
            L'opensource e' vincente, oggi,
            indipendentemente dall'uso della GPL.
            Non siamo in una posizione di svantaggio,
            sono gli altri che seguono. NON esiste
            la necessita' di difendersi da nessuno.Forse per voi che non siete interessati ad avere qualcosa in cambio dal vostro codice non avete questa necessita', chi sceglie GPL ha l'interesse a difenderle il proprio codice davanti alla legge.

            Ma ad esempio che vantaggio avete tratto

            dall'uso che ha fatto ad esempio microsoft

            del codice BSD ?
            Senti parliamoci chairamente una volta per
            tutte. Stiamo parlando di opensource, di
            condivisione e di comunita'. Mi lasci fuori
            quello stracazzo di dinosauro proprietario
            di nome microsoft???Proprio come se non esistesse vero ? Spiacente di dirtelo ma esiste e ci dobbiamo interagire tutti, il mondo e' un po' piu' grande di quello piccolo piccolo che vuoi considerare tu.E' un po' come voler parlare genericamente di incidenti stradali nel mondo considerando solo la stradina di fronte a casa.
            Lui non ha nulla a che vedere con le
            problematiche di una comunita' open e'
            un'altra cosa.Lui, come molti altri, puo' ultilizzare la tua licenza e chiudere i sorgenti, se vuoi considerare il mondo open, non puoi non considerare quello close, altrimenti e' come cercare di dimostrare che una moneta ha una faccia invece di 2.
            Il soggetto della discussione siamo noiiiii
            accidentiiii. Ci deve importare quello che
            facciamo noi non quello che fa' quella
            sfigata, ma come bisogna spiegarvelo???Invece conta molto, del resto se non ci fosse il close che si starebbe a discutere sull'open ?


            Voi non dovete fissarvi con quello che


            possono fare gli altri del vostro codice


            bensi' quello che potete fare voi con il


            vostro: voi e chi lo condivide con voi.


            E' questo l'opensource.

            Io lo condivido solo con chi mi puo' offrire

            qualcosa in cambio, tu fai tu.
            Io cosa dovrei dire allora? Vi ho dato
            qualcosa in cambio e non ho ricevuto nulla. Bhe, tu al contrario di noi non pretendi nulla, e allora ?
            Siccome io condivido come voi i sorgenti e
            voi li potete prendere posso avere lo stesso
            trattamento ?Certo, basta che lo scrivi sulla licenza.

            No, perche' non siamo in un mondo

            opensource, ma in un mondo interessato ad

            accorpare e rivendersi tutto quello che

            puo', e io se permetti voglio difendere i

            miei sorgeti da questa possibilita'.
            Niente, nulla. Prima fregano e poi fanno i
            paladini. Ma tu sai quello che avete fatto
            anni fa'? No perche' almeno parleresti in
            maniere piu' ragionata.No, raccontacelo.

            Io non parto da questo presupposto, se lo

            facessi sarei un illuso perche' un ladro

            non rispetta la licenza; io mi assicuro in

            via legale che chi ha intenzione di usare

            legalmente i miei sorgenti non possa

            nasconderseli, e se li modifica sia cosi'

            gentile da passarmi le sue modifiche.
            La licenza ahime' perte da questo presupposto.
            Se non lo condividi vuol dire che non sposi i
            principi della licenza GPL. Farei attenzione
            prima di utilizzarla senza prima conoscerne
            tutte le caratteristiche.E tu ne usi una che permette a me di prendere i tuoi sorgenti e ficcarli nella mia licenza, questo ti crea problemi ? Scrivi sulla tua licenza che non posso farlo.

            Se la pensi cosi' dovresti cambiare la tua

            licenza, poiche' attualmente la tua licenza

            permette che i tuoi sorgenti vengano presi e

            cambiati di licenza.
            Perche'? La BSD e' il fondamento della
            condivisione e promuove la comunita' aperta.
            Io non pretendo che altri modifichino la loro
            mentalita' per il mio pensiero. Io chiedo
            solo di essere compatibili per condividere.Scrivilo sulla licenza allora e noi valuteremo se continuare ad utilizzarla o meno.

            Che vuol dire "stare dalla stessa parte" ?

            Tu sei uno di quelli che dividono in mondo

            in Comunisti & Fasisti ??? E' piu' complesso

            di cosi': c'e' almeno una sfumatura diversa

            ad ogni clausola che aggiungi in un

            contratto.
            No la stessa parte della comunita' open che e'
            diversa nei fondamenti rispetto il closed e
            commerciale. La comunita' open condivide e
            promuove il closed no. Chiaro ora?Alcune licenze, all'interno della stessa comunita' open permettono di piu' o di meno, se non ti piace quello che succede al tuo software cambia licenza.

            Se qualcuno non mi vuole dare i suoi

            sorgenti che non usi i miei, tu invece

            fai qualcosa per l'open facendoti ciudere

            i sorgenti ?
            Ancora, niente, nulla. Cosa te ne frega se
            uno ti chiude i sorgenti se rimangono
            disponibili e a disposizione di chiunque.Il codice non migliora, io voglio le modifiche.
            Dimmi come il signore x li chiude lo puo'
            fare il signore y e poi anche lo z e
            rimangono pure i sorgenti e la comunita'
            che li promuove. A tuo modesto parere chi
            l'ha vinta? Secondo te con l'opensource si
            puo' competere?Che dal punto in cui li rilasci in poi chi si prende quei sorgenti non e' obbligato a darti i miglioramenti, personalemente questo non mi piace.

            Bhe, allora non lamentarti se me lo

            prendo anche io.
            Ma capisci quello che dico SI o NO? Sei in
            una comunita' open anche te SI o NO? Qual'e'
            lo scopo di una comunita' OPEN? Condividere,
            Promuovere? Se si perche' io lo faccio con te
            e te non con me? Chi sei tu per non farlo?Sono uno che rispetta i termini dell'arcordo che TU hai sottoscritto quando hai rilasciato i tuoi sorgenti, se non ti andava dovevi scegliere un'altra licenza.

            Esattamente da chi sei costretto ? Dalla

            tua licenza forse.
            Senti,torna a studiarti le licenze ed altro
            perche' dicendo questo hai dimostrato che
            non ne hai capito una mazza dei discorsi
            fatti. Purtroppo non sei l'unico vedo.
            Qui mi fermo perche' non ha piu' senso parlare
            con gente non preparate e non in grado di
            ragionare oltre i quattro concetti detti da
            altri.Bhe, non male come modo di fuggire finiti gli argomenti.
      • Mazinga@ scrive:
        Re: BSD senza senso


        Chi programma veramente tanto per cominciare
        rifiuta la GPL nei termini essenziali.La BSD,beh
        mazinga la usa vediamo che ci dice,se passa e ci
        legge.Lui si che programma e non fa' politica
        quanto
        voi.Si, io la uso ma solo per moduli e script, finora non l'ho mai neppure proposta per prodotti completi.Io sono un libero professionista e ho già lavorato (per piccole cose) con delle software house: c'è chi mi ha richiamato e credo che si fidino di me e del mio approccio...Se mi chiedono di fare un'utility, una presentazione o un software particolare che si deve ad esempio interfacciare a un hardware, ovviamente trasferisco tutti i diritti al committente.Se invece si tratta di qualche feature "classica" (come un foto viewer o degli script che risolvono i soliti problemini) faccio sempre la proposta:se volete un trasferimento di diritti pagate X, se invece lo acquistate licenziato sotto BSD (poi lo potranno integrare e rilicenziare come gli pare) lo pagano X-25%.Questo mi genera ovviamente meno introiti, ma mi fa perdere meno tempo per i soliti "lavoretti", vendendo una sorta di prodotto, non come vero "prodotto" ma più come servizio.(Anche perchè sono inquadrato come consulente...)Molti fanno la stessa cosa ma in maniera più abusiva: vendono uno script a qualcuno trasferendo i diritti, poi se un altro gli chiede la stessa cosa magari cambiano qualcosina ma sostanzialmente lo rivendono tranquillamente.Io invece "garantisco" che col trasferimento quella cosa non la rivenderò più.Nel contratto che prevede la BSD però, non c'è solo il riferimento alla licenza: c'è anche scritto che mi riservo il diritto di "attingere" e "integrare" parte del codice fornito in altre soluzioni.In questo modo si accetta che altri miei clienti potrebbero ricevere quel codice.Solitamente a un utente finale (ad esempio un ristoratore) non gli importa niente di queste cose e "pur di risparmiare questo ed altro"... (diciamo che in generale "si fidano")Coi programmatori (e capi progetto) la musica cambia: c'è chi proprio non ne vuole sentire parlare e vuole un prodotto ex novo (spendendo di più e aspettando di più), mentre altri invece sono contenti della filosofia di usare la BSD, anche perchè se il prodotto è già pronto vuol dire che comunque è già stato testato precedentemente.Ovviamente potrei anche pubblicarli, ma non ne ho interesse: io "ci campo" con questi codici...Al tempo stesso, se un giorno qualche mio vecchio cliente mi volesse dare contro, potrebbe pubblicare su Internet qualcosa di mio e non potrei farci niente, ma queste sono le regole del gioco e comunque sono sempre più contento di usare la BSD che "perdere" le mie fatiche...--------------Un saluto da Mazinga.
  • Anonimo scrive:
    linux è open... libero di copiare
    lo chiamano software open... ma quell'open sta per "libero di copiare da UNIX" (rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: linux è open... libero di copiare
      - Scritto da:
      lo chiamano software open... ma quell'open sta
      per "libero di copiare da UNIX"
      (rotfl)Copiare ??Questo dimostra di cosa capisco i winari di standard...
    • Anonimo scrive:
      Re: linux è open... libero di copiare
      - Scritto da:
      lo chiamano software open... ma quell'open sta
      per "libero di copiare da UNIX"
      (rotfl)Ma hai letto l'articolo?(rotfl)(rotfl)(rotfl)Dice l'esatto contrario: Linux NON ha codice copiato da Unix...
  • Anonimo scrive:
    Linari come la mettiamo? Non dicevate ch
    Linux ha copiato milioni di linee di codice da UNIX e viene spacciato per farina del loro sacco.Linari... Linari... fino a ieri a sparare contro Windows e ora siete al tappeto!
    • Anonimo scrive:
      Re: Linari come la mettiamo? Non dicevat
      - Scritto da:
      Linux ha copiato milioni di linee di codice da
      UNIX e viene spacciato per farina del loro
      sacco.
      Linari... Linari... fino a ieri a sparare contro
      Windows e ora siete al
      tappeto!lo chiamano software open... mentre in realtà open vuol dire liberi di copiare!
    • Anonimo scrive:
      Re: Linari come la mettiamo? Non dicevat
      - Scritto da:
      Linux ha copiato milioni di linee di codice da
      UNIX e viene spacciato per farina del loro
      sacco.
      Linari... Linari... fino a ieri a sparare contro
      Windows e ora siete al
      tappeto!Fortuna che hai letto l'articolo tu (rotfl) !!
    • Anonimo scrive:
      Re: Linari come la mettiamo? Non dicevat
      - Scritto da:
      Linux ha copiato milioni di linee di codice da
      UNIX e viene spacciato per farina del loro
      sacco.
      Linari... Linari... fino a ieri a sparare contro
      Windows e ora siete al
      tappeto!Aspetta, non ho capito bene:I "Linari" dicevano di aver copiano milioni di linee di codice da UNIX spacciandole per proprie?Lo dicevano i "linari"?!? :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Linari come la mettiamo? Non dicevat
      Guarda che la caus è stata vinta... a differenza di Microsoft che ancora paga multe..
    • Anonimo scrive:
      Re: Linari come la mettiamo? Non dicevat
      - Scritto da:
      Linux ha copiato milioni di linee di codice da
      UNIX e viene spacciato per farina del loro
      sacco.
      Linari... Linari... fino a ieri a sparare contro
      Windows e ora siete al
      tappeto!Come no...Quanto a sparare contro Micragnozz...ci riesce benissimo da sola a suicidarsi, con prodotti di stramerda come Svista. (rotfl)
  • MandarX scrive:
    per la redazione:
    per favore almeno voi non fate confusione tra GNU, Linux e Unixil titolo corretto sarebbe stato IBM: GNU non viola il codice di SCOo IBM: GNU+Linux non viola il codice di SCOoIBM: GNU/Linux non viola il codice di SCO
    • Anonimo scrive:
      Re: per la redazione:
      - Scritto da: MandarX
      per favore almeno voi non fate confusione tra
      GNU, Linux e
      Unix

      il titolo corretto sarebbe stato

      IBM: GNU non viola il codice di SCO

      o

      IBM: GNU+Linux non viola il codice di SCO

      o

      IBM: GNU/Linux non viola il codice di SCOSi parla del KERNEL.quindi di Linuxnon delle distro dove hai GNU(glibc+libs+userland)/Linux(kernel)per favore, non fare confusione.
      • MandarX scrive:
        Re: per la redazione:

        Si parla del KERNEL.
        quindi di Linuxsicuro sicuro?se è cosi ok ma troppo spesso leggo Linux di qua Linux di la intendendo il sistema operativovedihttp://punto-informatico.it/p.aspx?id=1926364&r=PIehttp://punto-informatico.it/p.aspx?id=1926363&r=PI-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 marzo 2007 11.39-----------------------------------------------------------
  • Anonimo scrive:
    che notizia !!!!
    su tutti i quotidiani americani e inglesi sono due giorni che gira questa notizia.Complimenti PI sei sempre avanti . . . capisco che per tradurre gli articoli dal'inglese ci vuole tempo ma addirittura 2 giorni !!!
    • Anonimo scrive:
      Re: che notizia !!!!
      - Scritto da:
      su tutti i quotidiani americani e inglesi sono
      due giorni che gira questa
      notizia.

      Complimenti PI sei sempre avanti . . . capisco
      che per tradurre gli articoli dal'inglese ci
      vuole tempo ma addirittura 2 giorni
      !!!Ma tu lavori anche durante il finesettimana :D ?
      • Anonimo scrive:
        Re: che notizia !!!!
        spesso sì, ma non sono tanto io quanto gli altri quotidiani che non si fermano
        • Anonimo scrive:
          Re: che notizia !!!!
          - Scritto da:
          spesso sì, PI no
          ma non sono tanto io quanto gli altri quotidiani
          che non si fermanoQuindi ti sei accorto di aver detto una stupidata ;) ?
        • Anonimo scrive:
          Re: che notizia !!!!
          - Scritto da:
          spesso sì, ma non sono tanto io quanto gli altri
          quotidiani che non si
          fermanose PI si ferma sabato e domenica la tua osservazione originale non ha ragione di esistere
  • Anonimo scrive:
    Re: BSD senza senso
    - Scritto da:
    La licenza BSD è un fallimento dal punto di vista
    della diffusione e condivisione della conoscenza,Non direi: Se non sbaglio gran parte (Tutto ?) il software di Apache è sotto licenza BSD o simile
    Con la licenza BSD chiunque può prendere un
    software, togliere le note degli autori e dire
    che è un lavoro proprio e originale. Lo può
    rivendere e ne può chiudere il
    codice.Sicuro che possa togliere le note degli autori ? Non mi pare !
    Per questo motivo la BSD non ti permette neppure
    la notorietà figuriamoci l'immortalità del
    nome.Ecchissenefrega ? Se vuoi l'immortalità del nome attua una bella strage di innocenti :D !
    Nessun programmatore sano di mente o che desidera
    che le proprie opere siano sempre aperte e
    disponibili a tutti, e averne riconosciuta la
    paternità, utilizzarebbe la licenza
    BSD.Ora siamo passati agli insulti: Tutti i programmatori BSD sono malati mentali. Ma bene !
    La BSD non ha ragione d'esistere all'infuori
    degli USA e delle università americane che hanno
    fatto accordi di finanziamento con i
    privati.Sei un po ripetitivo, lo sai :) ?Tu continua a cercare il profitto a tutti i costi, io uso la licenza BSD in modo da poter mostrare facilmente di cosa sono capace (Il che mi ha procurato un buonissimo posto di lavoro) e poter dire "ho regalato qualcosa di buono al mondo".
    • Anonimo scrive:
      Re: BSD senza senso
      - Scritto da:
      Non direi: Se non sbaglio gran parte (Tutto ?) il
      software di Apache è sotto licenza BSD o
      similePer niente! La licenza Apache è agli antipodi.
      Sicuro che possa togliere le note degli autori ?
      Non mi pare!Gran parte del software commerciale contiene componenti BSD, perfino lo stack TCP/IP di Windows è stato preso da uno Unix BSD.Non ho visto nessuna nota al riguardo nel sistema operativo tranne un trafiletto nella licenza di Windows che cita che il sistema operativo contiene alcune parti prese dal Berkeley Software Distribution.
      Ora siamo passati agli insulti: Tutti i
      programmatori BSD sono malati mentali. Ma bene!I programmatori che fuori dal sistema accademico americano scelgono di loro iniziativa la licenza BSD o non hanno capito nulla di questa licenza o hanno dei seri problemi mentali. O semplicemente hanno scelto di fare i "diversi" senza rendersi conto del fatto che il loro lavoro potrebbe andare sprecato per la comunità e tornare utile solo ad una ristretta cerchia a scopo di lucro.
      Tu continua a cercare il profitto a tutti i
      costi, io uso la licenza BSD in modo da poter
      mostrare facilmente di cosa sono capace (Il che
      mi ha procurato un buonissimo posto di lavoro) e
      poter dire "ho regalato qualcosa di buono al
      mondo".Una frase senza alcun senso, come le testimonianze che ci sono nei siti e negli opuscoli di prodotti inutili (io ero calvo ora vado in giro come un rasta dopo la lozione Ricciolo e Ruffolo)...Se si rilascia un software con licenza BSD si rischia di non poter dimostrare nulla al mondo per il semplice fatto che domani può essere preso chiuso e rivenduto senza che l'autore sia citato o si sappia mai chi è se non si va direttamente nel suo sito o non lo si conosce direttamente.La liceza GPL da maggiori possibilità di farsi conoscere, aiutare gli altri, diffondere conoscenza e soprattutto trovare lavoro.Specie perché l'autore originario ha comunque libertà di creare un fork chiuso e a pagamento del suo software per le aziende che fossero interessate ad estenderlo rivenderlo e con esso dare un lavoro anche all'autore.La GPL proprio perché obbliga al rilascio nei termini originari da maggiore possibilità di diffondere conoscenza, far tornare utile ad un pubblico più vasto un'opera dell'ingegno, e lasciare intatti i nomi e i riconoscimenti agli autori.
      • Anonimo scrive:
        Re: BSD senza senso
        - Scritto da:

        Non direi: Se non sbaglio gran parte (Tutto ?)
        il

        software di Apache è sotto licenza BSD o

        simile

        Per niente! La licenza Apache è agli antipodi.Non mi pare: 2. Grant of Copyright License. Subject to the terms and conditions of this License, each Contributor hereby grants to You a perpetual, worldwide, non-exclusive, no-charge, royalty-free, irrevocable copyright license to reproduce, prepare Derivative Works of, publicly display, publicly perform, sublicense, and distribute the Work and such Derivative Works in Source or Object form.

        Sicuro che possa togliere le note degli autori ?

        Non mi pare!

        Gran parte del software commerciale contiene
        componenti BSD, perfino lo stack TCP/IP di
        Windows è stato preso da uno Unix
        BSD.
        Non ho visto nessuna nota al riguardo nel sistema
        operativo tranne un trafiletto nella licenza di
        Windows che cita che il sistema operativo
        contiene alcune parti prese dal Berkeley Software
        Distribution.Non puoi levare le note dai sorgenti: Redistributions of source code must retain the above copyright notice, this list of conditions and the following disclaimer. Hai controllato i sorgenti dello stack TCP/IP di Windows ?

        Ora siamo passati agli insulti: Tutti i

        programmatori BSD sono malati mentali. Ma bene!

        I programmatori che fuori dal sistema accademico
        americano scelgono di loro iniziativa la licenza
        BSD o non hanno capito nulla di questa licenza o
        hanno dei seri problemi mentali.Ti ringrazio per la diagnosi. Ora se permetti torno a comunicare telepaticamente con gli alieni :D !
        O semplicemente
        hanno scelto di fare i "diversi" senza rendersi
        conto del fatto che il loro lavoro potrebbe
        andare sprecato per la comunità e tornare utile
        solo ad una ristretta cerchia a scopo di
        lucro.Credi che siamo tutti degli idioti ?Sappiamo benissimo che cosa può succedere al nostro codice
        Se si rilascia un software con licenza BSD si
        rischia di non poter dimostrare nulla al mondo
        per il semplice fatto che domani può essere preso
        chiuso e rivenduto senza che l'autore sia citato
        o si sappia mai chi è se non si va direttamente
        nel suo sito o non lo si conosce
        direttamente.Il mio datore di lavoro ha trovato il mio codice in rete, mi ha contattato e mi ha proposto un posto di lavoro basandosi sul codice visionato.E quando affermi che non puoi dimostrare nulla, menti, visto che le note devono rimanere visibili nel sorgente
        La liceza GPL da maggiori possibilità di farsi
        conoscere, aiutare gli altri, diffondere
        conoscenza e soprattutto trovare
        lavoro.Non vedo come.
        Specie perché l'autore originario ha comunque
        libertà di creare un fork chiuso e a pagamento
        del suo software per le aziende che fossero
        interessate ad estenderlo rivenderlo e con esso
        dare un lavoro anche
        all'autore.Una ditta può prendere del codice BSD e integrarlo nel suo prodotto senza venir infettato dalla GPL. Molto meglio, non credi ?
        • Anonimo scrive:
          Re: BSD senza senso
          - Scritto da:


          Non direi: Se non sbaglio gran parte


          (Tutto ?) il software di Apache è sotto


          licenza BSD o simile

          Per niente! La licenza Apache è agli

          antipodi.
          Non mi pare:

          2. Grant of Copyright License. Subject to the
          terms and conditions of this License, each
          Contributor hereby grants to You a perpetual,
          worldwide, non-exclusive, no-charge,
          royalty-free, irrevocable copyright license to
          reproduce, prepare Derivative Works of, publicly
          display, publicly perform, sublicense, and
          distribute the Work and such Derivative Works in
          Source or Object
          form.



          Sicuro che possa togliere le note degli
          autori
          ?


          Non mi pare!



          Gran parte del software commerciale contiene

          componenti BSD, perfino lo stack TCP/IP di

          Windows è stato preso da uno Unix

          BSD.

          Non ho visto nessuna nota al riguardo nel
          sistema

          operativo tranne un trafiletto nella licenza di

          Windows che cita che il sistema operativo

          contiene alcune parti prese dal Berkeley
          Software

          Distribution.

          Non puoi levare le note dai sorgenti:

          Redistributions of source code must retain the
          above copyright notice, this list of conditions
          and the following
          disclaimer.
          Hai controllato i sorgenti dello stack TCP/IP di
          Windows
          ?



          Ora siamo passati agli insulti: Tutti i


          programmatori BSD sono malati mentali. Ma
          bene!



          I programmatori che fuori dal sistema accademico

          americano scelgono di loro iniziativa la licenza

          BSD o non hanno capito nulla di questa licenza o

          hanno dei seri problemi mentali.

          Ti ringrazio per la diagnosi. Ora se permetti
          torno a comunicare telepaticamente con gli alieni
          :D
          !


          O semplicemente

          hanno scelto di fare i "diversi" senza rendersi

          conto del fatto che il loro lavoro potrebbe

          andare sprecato per la comunità e tornare utile

          solo ad una ristretta cerchia a scopo di

          lucro.

          Credi che siamo tutti degli idioti ?
          Sappiamo benissimo che cosa può succedere al
          nostro codice



          Se si rilascia un software con licenza BSD si

          rischia di non poter dimostrare nulla al mondo

          per il semplice fatto che domani può essere
          preso

          chiuso e rivenduto senza che l'autore sia citato

          o si sappia mai chi è se non si va direttamente

          nel suo sito o non lo si conosce

          direttamente.

          Il mio datore di lavoro ha trovato il mio
          codice in rete, mi ha contattato e mi ha
          proposto un posto di lavoro basandosi sul
          codice visionato.
          E quando affermi che non puoi dimostrare
          nulla, menti, visto che le note devono
          rimanere visibili nel sorgenteMa non essendoci l'obbligo di distribuire i sorgenti la gente potrebbe non vederlo mai, ad esempio chi avra' contribuito al codice BSD integrato in windows ? Io vorrei dargli un lavoro ma non posso sapere chi e'.

          La liceza GPL da maggiori possibilità di

          farsi conoscere, aiutare gli altri,

          diffondere conoscenza e soprattutto trovare

          lavoro.
          Non vedo come.Visto che e' vietato non rilasciare i sorgenti i nomi nei commenti saranno sempre legati agli autori : se voglio sapere chi ha fatto lo stack TCP in un programma GPL basta guardare nei sorgenti, se voglio sapere chi ha contribuito al codice BSD integrato in windows ???

          Specie perché l'autore originario ha

          comunque libertà di creare un fork chiuso

          e a pagamento del suo software per le

          aziende che fossero interessate ad

          estenderlo rivenderlo e con esso dare un

          lavoro anche all'autore.
          Una ditta può prendere del codice BSD e
          integrarlo nel suo prodotto senza venir
          infettato dalla GPL.
          Molto meglio, non credi ?Per la ditta sicuramente si, per te autore del software no, poiche' ti trovi defraudato del codice senza poter dire nulla, non puoi neanche chiedere che compaia il tuo nome insieme al prodotto venduto usando i tuoi sorgenti gratis.Inoltre qualsiasi miglioramente fatto al codice non tornera' all'autore ma rimarra' proprietario di chi l'ha realizzata, che puo' mettere tutto sotto un'altra licenza da un momento all'altro.
          • Anonimo scrive:
            Re: BSD senza senso
            - Scritto da:

            Il mio datore di lavoro ha trovato il mio

            codice in rete, mi ha contattato e mi ha

            proposto un posto di lavoro basandosi sul

            codice visionato.

            E quando affermi che non puoi dimostrare

            nulla, menti, visto che le note devono

            rimanere visibili nel sorgente

            Ma non essendoci l'obbligo di distribuire i
            sorgenti la gente potrebbe non vederlo mai,In questo caso non puoi che dare la colpa a te stesso: apri un progetto su sourceforge !
            ad
            esempio chi avra' contribuito al codice BSD
            integrato in windows ? Io vorrei dargli un lavoro
            ma non posso sapere chi
            e'.Se tu fossi serio, avresti rivolto la domanda a Google e avresti trovato subito la risposta


            La liceza GPL da maggiori possibilità di


            farsi conoscere, aiutare gli altri,


            diffondere conoscenza e soprattutto trovare


            lavoro.

            Non vedo come.

            Visto che e' vietato non rilasciare i sorgentiMa LOL, secondo te qualcuno sviluppa con licenza BSD e poi non rilascia i sorgenti :D ?
            se voglio sapere chi ha fatto lo stack
            TCP in un programma GPL basta guardare nei
            sorgenti, se voglio sapere chi ha contribuito al
            codice BSD integrato in windows
            ???Vedi sopra


            Specie perché l'autore originario ha


            comunque libertà di creare un fork chiuso


            e a pagamento del suo software per le


            aziende che fossero interessate ad


            estenderlo rivenderlo e con esso dare un


            lavoro anche all'autore.


            Una ditta può prendere del codice BSD e

            integrarlo nel suo prodotto senza venir

            infettato dalla GPL.

            Molto meglio, non credi ?

            Per la ditta sicuramente si, per te autore del
            software no,L'autore non è un idiota, se ha scelto la licenza BSD ci sarà una buona ragione !Non capisco questa tua mania di erigerti a difensore dei poveri sviluppatori defraudati, sappiamo quello che facciamo e non abbiamo bisogno della balia !!
          • Anonimo scrive:
            Re: BSD senza senso
            - Scritto da:


            Bhe posso anche essere daccordo, quindi i


            progetti muoiono dopo l'assunzione.

            Se sei l'unico che sviluppa può darsi

            Ma spesso non succede

            Bhe, con quanta gente devi metterti daccordo per
            farti un po' di pubblicita' e trovarti un lavoro
            ?!?Se il progetto è buono e gestito bene, gli sviluppatori (E l'offerta di lavoro) vengono da se


            Google saprebbe dirmi esattamente quali


            parti di codice BSD sono usati internamente


            a windows ?

            Più o meno

            Quindi No.Hai aperto il link che ti ho postato ?


            Chi le ha scritte e chi ne ha apportato


            modifiche ?


            Come ti ho già detto due volte, i commenti

            non si possono levare.

            Gia, i commenti non si possono levare dai
            sorgenti, ma i sorgenti si possono non mettere,
            vedi quelli di
            windows.Hai aperto il link che ti ho postato ?
            Che dice genericamente che e' stato usato codice
            di berckley, ora vorresti dimostrare la tua
            affermazione, per cui e' possibile risalire a chi
            ha lavorato alle parti BSD del codice di windows
            ?Evidentemente nel commento del codice originale non c'era il nome di chi l'ha scritto


            Il problema e' che appena tu rilasci il


            sorgente io ho tutto il diritto di


            prenderlo, togliere il tuo nome e metterci


            il mio.

            No, non puoi. E tre. Quante volte ancora devo

            dirtelo ?

            Ok, lascio il tuo nome nei sorgenti, tanto poi
            sui binari venduti comparira' il mio nome, i
            sorgenti con il tuo non li rilascio;
            semplice.Come nel binario di ftp.exe compare "Copyright (c) 1983 The Regents of the University of California.", potrebbe benissimo comparire "Copyright Anonimo di Punto Informatico". I binari vengono creati dai sorgenti. Non puoi levare il (c) dai sorgenti. Quindi ...

            In USA

            In Europa le università sono pagate dai

            contribuenti. Ricevere qualcosa in cambio mi

            pare una buona cosa !

            Gia, ma non mi hai spiegato in quali altri ambiti
            e' utilizzata la
            BSD.Due esempi mi vengono in mente, dato che ci lavoro: PostgreSQL e l'eccezionale "Yahoo! User Interface Library"

            Credo di aver dimostrato di conoscere la

            licenza BSD e quel che ci gira attorno

            meglio di te

            Non mi sembra.Tu prova a levare le note di copyright dai sorgenti come hai sostenuto a più riprese di poter fare, poi ne riparliamo ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: BSD senza senso
            - Scritto da:



            Bhe posso anche essere daccordo, quindi



            i progetti muoiono dopo l'assunzione.


            Se sei l'unico che sviluppa può darsi


            Ma spesso non succede

            Bhe, con quanta gente devi metterti daccordo

            per farti un po' di pubblicita' e trovarti

            un lavoro ?!?
            Se il progetto è buono e gestito bene, gli
            sviluppatori (E l'offerta di lavoro) vengono
            da seVisto che e' tutto pubblico mi dici il nome del progetto che ti ha portato tanta fortuna ?



            Google saprebbe dirmi esattamente



            qualiparti di codice BSD sono usati



            internamente a windows ? Più o meno

            Quindi No.
            Hai aperto il link che ti ho postato ?Certo e dice cenericamente che e' stato usato codice dell'universita' di Barkley, ho anche guardato in esadecimale per trovare dei nomi, ma si trova solo quella citazione, nessun nome.



            Chi le ha scritte e chi ne ha apportato



            modifiche ?


            Come ti ho già detto due volte, i commenti


            non si possono levare.

            Gia, i commenti non si possono levare dai

            sorgenti, ma i sorgenti si possono non

            mettere, vedi quelli di windows.
            Hai aperto il link che ti ho postato ?Certo e dice cenericamente che e' stato usato codice dell'universita' di Barkley, ho anche guardato in esadecimale per trovare dei nomi, ma si trova solo quella citazione, nessun nome.

            Che dice genericamente che e' stato usato

            codice di berckley, ora vorresti dimostrare

            la tua affermazione, per cui e' possibile

            risalire a chi ha lavorato alle parti BSD

            del codice di windows ?
            Evidentemente nel commento del codice
            originale non c'era il nome di chi l'ha
            scrittoNon hai mai programmato vero ???I commenti vengono eliminati dagli oggetti in fase di compilazione.



            Il problema e' che appena tu rilasci il



            sorgente io ho tutto il diritto di



            prenderlo, togliere il tuo nome e



            metterci il mio.


            No, non puoi. E tre. Quante volte ancora


            devo dirtelo ?

            Ok, lascio il tuo nome nei sorgenti, tanto

            poi sui binari venduti comparira' il mio

            nome, i sorgenti con il tuo non li rilascio;

            semplice.
            Come nel binario di ftp.exe compare
            "Copyright (c) 1983 The Regents of the
            University of California.", potrebbe benissimo
            comparire "Copyright Anonimo di Punto
            Informatico". I binari vengono creati dai
            sorgenti. Non puoi levare il (c) dai sorgenti.
            Quindi ...Le ottimizzazioni del C e successivamente il linker eliminano ogni commento dal codice, se vuoi che ne rimangano devi inserirli in modo particolare, si fa con i commenti importanti, non certo con i nomi degli autori.


            In USA In Europa le università sono pagate


            dai contribuenti. Ricevere qualcosa in


            cambio mi pare una buona cosa !

            Gia, ma non mi hai spiegato in quali altri

            ambiti e' utilizzata la BSD.
            Due esempi mi vengono in mente, dato che ci
            lavoro: PostgreSQL e l'eccezionale "Yahoo!
            User Interface Library"La usano, ma chi la sviluppa ?


            Credo di aver dimostrato di conoscere la


            licenza BSD e quel che ci gira attorno


            meglio di te

            Non mi sembra.
            Tu prova a levare le note di copyright dai
            sorgenti come hai sostenuto a più riprese di
            poter fare, poi ne riparliamo ;)Non abbiamo di parlato di note di copyright, ma di nomi degli sviluppatori, fammi vedere dove sono ad esempio dentro a windows.
          • Anonimo scrive:
            Re: BSD senza senso
            - Scritto da:

            Se il progetto è buono e gestito bene, gli

            sviluppatori (E l'offerta di lavoro) vengono

            da se

            Visto che e' tutto pubblico mi dici il nome del
            progetto che ti ha portato tanta fortuna
            ?Preferisco rimanere anonimo ;)

            Evidentemente nel commento del codice

            originale non c'era il nome di chi l'ha

            scritto

            Non hai mai programmato vero ???
            I commenti vengono eliminati dagli oggetti in
            fase di
            compilazione.Non è sempre vero (Vedi Java). Mi pare inoltre che nel caso del C se ne occupi il preprocessore, non il compilatore ;)Probabilmente nel caso specifico la nota di (c) era una stringa del codice. Non capisco dove vuoi parare, comunque ...


            Gia, ma non mi hai spiegato in quali altri


            ambiti e' utilizzata la BSD.


            Due esempi mi vengono in mente, dato che ci

            lavoro: PostgreSQL e l'eccezionale "Yahoo!

            User Interface Library"

            La usano, ma chi la sviluppa ?Scusa ma questo cosa c'entra con la domanda originale ?
          • Anonimo scrive:
            Re: BSD senza senso
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            Se il progetto è buono e gestito bene, gli


            sviluppatori (E l'offerta di lavoro) vengono


            da se



            Visto che e' tutto pubblico mi dici il nome del

            progetto che ti ha portato tanta fortuna

            ?

            Preferisco rimanere anonimo ;)



            Evidentemente nel commento del codice


            originale non c'era il nome di chi l'ha


            scritto



            Non hai mai programmato vero ???

            I commenti vengono eliminati dagli oggetti in

            fase di

            compilazione.

            Non è sempre vero (Vedi Java). Mi pare inoltre
            che nel caso del C se ne occupi il preprocessore,
            non il compilatore
            ;)
            Probabilmente nel caso specifico la nota di (c)
            era una stringa del codice. Non capisco dove vuoi
            parare, comunque
            ...




            Gia, ma non mi hai spiegato in quali altri



            ambiti e' utilizzata la BSD.




            Due esempi mi vengono in mente, dato che ci


            lavoro: PostgreSQL e l'eccezionale "Yahoo!


            User Interface Library"



            La usano, ma chi la sviluppa ?

            Scusa ma questo cosa c'entra con la domanda
            originale
            ?Non stavamo parlando del fatto che i nomi degli sviluppatori vengono persi da chi si appropria dei sorgenti ?Non si stava dicendo che BSD al di fuori degli ambiti universitari non viene sviluppata ?
          • Anonimo scrive:
            Re: BSD senza senso
            - Scritto da:




            Gia, ma non mi hai spiegato in quali altri




            ambiti e' utilizzata la BSD.






            Due esempi mi vengono in mente, dato che ci



            lavoro: PostgreSQL e l'eccezionale "Yahoo!



            User Interface Library"





            La usano, ma chi la sviluppa ?



            Scusa ma questo cosa c'entra con la domanda

            originale

            ?


            Non stavamo parlando del fatto che i nomi degli
            sviluppatori vengono persi da chi si appropria
            dei sorgenti
            ?Spariscono solo nel compilato, non nel sorgente.La tua frase "vengono persi da chi si appropria dei sorgenti" non è corretta. Se andiamo a vedere il sorgente di ftp.exe nei repository SourceSafe di Microsoft, probabilmente trovi le note complete.
            Non si stava dicendo che BSD al di fuori degli
            ambiti universitari non viene sviluppata
            ?E PostgreSQL e yahoo non ti bastano come esempi ?
          • Anonimo scrive:
            Re: BSD senza senso
            - Scritto da:





            Gia, ma non mi hai spiegato in





            quali altri ambiti e' utilizzata la





            BSD.




            Due esempi mi vengono in mente, dato




            che ci lavoro: PostgreSQL e




            l'eccezionale "Yahoo! User Interface




            Library"



            La usano, ma chi la sviluppa ?


            Scusa ma questo cosa c'entra con la


            domanda originale ?

            Non stavamo parlando del fatto che i nomi

            degli sviluppatori vengono persi da chi si

            appropria dei sorgenti ?
            Spariscono solo nel compilato, non nel
            sorgente.
            La tua frase "vengono persi da chi si
            appropria dei sorgenti" non è corretta. Se
            andiamo a vedere il sorgente di ftp.exe nei
            repository SourceSafe di Microsoft,
            probabilmente trovi le note complete.Io ti sto chiedendo dall'inizio del tread dove posso trovare i nomi di chi ha collaborato nelle parti di stack TCP di BSD utilizzate in windows, mi dai il link di dove le posso trovare cortesemente ?

            Non si stava dicendo che BSD al di fuori

            degli ambiti universitari non viene

            sviluppata ?
            E PostgreSQL e yahoo non ti bastano come
            esempi ?Pultroppo al momento non ho proprio tempo di indagare / informarmi al riguardo, piu' tardi spero.
          • Anonimo scrive:
            Re: BSD senza senso
            - Scritto da:
            Io ti sto chiedendo dall'inizio del tread dove
            posso trovare i nomi di chi ha collaborato nelle
            parti di stack TCP di BSD utilizzate in windows,
            mi dai il link di dove le posso trovare
            cortesemente
            ?Puoi usare codesearch di google ... Nel caso di nslookup.exe, qui trovi un'estratto:http://www.google.com/codesearch?hl=en&q=+nslookup.c+5.39+(Berkeley)+6/24/90+show:4xUHjGXlyeM:i0meKNPDIkY:QHLX1mf91Eg&sa=N&cd=1&ct=rc&cs_p=http://ftp.osuosl.org/pub/FreeBSD/distfiles/file8.tar.gz&cs_f=usr.sbin/named/tools/nslookup/main.c#a0


            Non si stava dicendo che BSD al di fuori


            degli ambiti universitari non viene


            sviluppata ?


            E PostgreSQL e yahoo non ti bastano come

            esempi ?

            Pultroppo al momento non ho proprio tempo di
            indagare / informarmi al riguardo, piu' tardi
            spero.Buon lavoro ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: BSD senza senso
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            Io ti sto chiedendo dall'inizio del tread

            dove posso trovare i nomi di chi ha

            collaborato nelle parti di stack TCP di BSD

            utilizzate in windows, mi dai il link di

            dove le posso trovare cortesemente ?

            Puoi usare codesearch di google ... Nel
            caso di nslookup.exe, qui trovi un'estratto:
            http://www.google.com/codesearch?hl=en&q=+nslookup
            Gia, ma io ti chiedo una cosa diversa : ti sto chiedendo dall'inizio del tread : dove posso rovare i nomi di chi ha collaborato nelle parti di stack TCP di BSD utilizzate in windows, mi dai il link di dove le posso trovare cortesemente ?Cosi' capisco cosa ha dato microsoft alla BSD in cambio del codice che ha preso.
          • Anonimo scrive:
            Re: BSD senza senso
            - Scritto da:


            Io ti sto chiedendo dall'inizio del tread


            dove posso trovare i nomi di chi ha


            collaborato nelle parti di stack TCP di BSD


            utilizzate in windows, mi dai il link di


            dove le posso trovare cortesemente ?



            Puoi usare codesearch di google ... Nel

            caso di nslookup.exe, qui trovi un'estratto:


            http://www.google.com/codesearch?hl=en&q=+nslookup



            Gia, ma io ti chiedo una cosa diversa : ti sto
            chiedendo dall'inizio del tread : dove posso
            rovare i nomi di chi ha collaborato nelle parti

            di stack TCP di BSD utilizzate in windows, mi
            dai il link di dove le posso trovare
            cortesemente ?Il link che ti ho postato porta il nome di un'autore. Ed è lo stesso che compare in nslookup.exeUna risposta più completa credo che te la possa dare solo Microsoft, nel caso ti permetta di spulciare i suoi sorgenti.
            Cosi' capisco cosa ha dato microsoft alla BSD in
            cambio del codice che ha
            preso.Nulla, ovviamente :) !
          • Anonimo scrive:
            Re: BSD senza senso
            - Scritto da:

            - Scritto da:




            Io ti sto chiedendo dall'inizio del tread



            dove posso trovare i nomi di chi ha



            collaborato nelle parti di stack TCP di BSD



            utilizzate in windows, mi dai il link di



            dove le posso trovare cortesemente ?





            Puoi usare codesearch di google ... Nel


            caso di nslookup.exe, qui trovi un'estratto:





            http://www.google.com/codesearch?hl=en&q=+nslookup






            Gia, ma io ti chiedo una cosa diversa : ti sto

            chiedendo dall'inizio del tread : dove posso

            rovare i nomi di chi ha collaborato nelle parti



            di stack TCP di BSD utilizzate in windows, mi

            dai il link di dove le posso trovare

            cortesemente ?

            Il link che ti ho postato porta il nome di
            un'autore. Ed è lo stesso che compare in
            nslookup.exe
            Una risposta più completa credo che te la possa
            dare solo Microsoft, nel caso ti permetta di
            spulciare i suoi sorgenti.Bello, e cosi' proteggete il vostro software e i vostri sviluppatori ???

            Cosi' capisco cosa ha dato microsoft alla BSD in

            cambio del codice che ha

            preso.

            Nulla, ovviamente :) !E' cosi' che volete rendere il mondo open source ? Facendovi chiudere il codice ?
          • Anonimo scrive:
            Re: BSD senza senso
            - Scritto da:

            Una risposta più completa credo che te la possa

            dare solo Microsoft, nel caso ti permetta di

            spulciare i suoi sorgenti.

            Bello, e cosi' proteggete il vostro software e i
            vostri sviluppatori
            ???Non devo rendere conto a te di quello che faccio. Quando rilascio codice con licenza BSD so benissimo a cosa vado incontro, è una mia libera scelta.


            Cosi' capisco cosa ha dato microsoft alla BSD
            in


            cambio del codice che ha


            preso.



            Nulla, ovviamente :) !

            E' cosi' che volete rendere il mondo open source
            ?Chi vuole rendere il mondo open source ?Mi sa che hai una visione un po distorta ...
            Facendovi chiudere il codice ?Saranno 'azzi miei o no :) ?Con il mio codice ci faccio quel che voglio, posso o devo chiedere il permesso a te :D ?
          • Anonimo scrive:
            Re: BSD senza senso
            - Scritto da:


            Una risposta più completa credo che te


            la possa dare solo Microsoft, nel caso


            ti permetta di spulciare i suoi sorgenti.

            Bello, e cosi' proteggete il vostro

            software e i vostri sviluppatori ???
            Non devo rendere conto a te di quello che
            faccio.
            Quando rilascio codice con licenza BSD so
            benissimo a cosa vado incontro, è una mia
            libera scelta.Sono daccordo, come io sono libero di prenderla e metterla sotto GPL.



            Cosi' capisco cosa ha dato microsoft



            alla BSD in cambio del codice che ha



            preso.


            Nulla, ovviamente :) !

            E' cosi' che volete rendere il mondo open

            source ?
            Chi vuole rendere il mondo open source ?L'altro Anonimo con cui stavo parlando.
            Mi sa che hai una visione un po distorta ...Non io lui...

            Facendovi chiudere il codice ?
            Saranno 'azzi miei o no :) ?
            Con il mio codice ci faccio quel che voglio,
            posso o devo chiedere il permesso a te :D ?Nono, anzi, il tuo codice mi permette pure di prenderlo e usarlo senza chiedere permesso a te, figurati :)
          • Anonimo scrive:
            Re: BSD senza senso
            - Scritto da:

            Non devo rendere conto a te di quello che

            faccio.

            Quando rilascio codice con licenza BSD so

            benissimo a cosa vado incontro, è una mia

            libera scelta.

            Sono daccordo, come io sono libero di prenderla e
            metterla sotto
            GPL.Certamente ! Nulla in contrario !Anzi, se tu lo facessi vuol dire che il mio è codice buono e utile ;) !

            Chi vuole rendere il mondo open source ?

            L'altro Anonimo con cui stavo parlando.Sono ragazzi ... La primavera, la tempesta ormonale :) ...


            Facendovi chiudere il codice ?


            Saranno 'azzi miei o no :) ?

            Con il mio codice ci faccio quel che voglio,

            posso o devo chiedere il permesso a te :D ?

            Nono, anzi, il tuo codice mi permette pure di
            prenderlo e usarlo senza chiedere permesso a te,
            figurati
            :)Ti chiedo solo, come da licenza, di lasciare il mio nome nel codice. In modo che tutti quelli che metteranno le mani su quella classe sapranno che bravo programmatore sono ... E magari mi chiederanno di unirmi al loro team di sviluppo ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: BSD senza senso
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            Non devo rendere conto a te di quello che


            faccio.


            Quando rilascio codice con licenza BSD so


            benissimo a cosa vado incontro, è una mia


            libera scelta.



            Sono daccordo, come io sono libero di prenderla
            e

            metterla sotto

            GPL.

            Certamente ! Nulla in contrario !
            Anzi, se tu lo facessi vuol dire che il mio è
            codice buono e utile ;)
            !



            Chi vuole rendere il mondo open source ?



            L'altro Anonimo con cui stavo parlando.

            Sono ragazzi ... La primavera, la tempesta
            ormonale :)
            ...




            Facendovi chiudere il codice ?




            Saranno 'azzi miei o no :) ?


            Con il mio codice ci faccio quel che voglio,


            posso o devo chiedere il permesso a te :D ?



            Nono, anzi, il tuo codice mi permette pure di

            prenderlo e usarlo senza chiedere permesso a te,

            figurati

            :)

            Ti chiedo solo, come da licenza, di lasciare il
            mio nome nel codice. In modo che tutti quelli che
            metteranno le mani su quella classe sapranno che
            bravo programmatore sono ... E magari mi
            chiederanno di unirmi al loro team di sviluppo
            ;)Raga la polemica era altrove caspita,si faceva sulle condizioni di reciprocita' fra comunita' open che condividono.Non e' una cosa da poco.
          • Anonimo scrive:
            Re: BSD senza senso
            - Scritto da:



            Non devo rendere conto a te di quello che



            faccio.



            Quando rilascio codice con licenza BSD so



            benissimo a cosa vado incontro, è una mia



            libera scelta.





            Sono daccordo, come io sono libero di
            prenderla

            e


            metterla sotto


            GPL.



            Certamente ! Nulla in contrario !

            Anzi, se tu lo facessi vuol dire che il mio è

            codice buono e utile ;)

            !





            Chi vuole rendere il mondo open source ?





            L'altro Anonimo con cui stavo parlando.



            Sono ragazzi ... La primavera, la tempesta

            ormonale :)

            ...






            Facendovi chiudere il codice ?






            Saranno 'azzi miei o no :) ?



            Con il mio codice ci faccio quel che voglio,



            posso o devo chiedere il permesso a te :D ?





            Nono, anzi, il tuo codice mi permette pure di


            prenderlo e usarlo senza chiedere permesso a
            te,


            figurati


            :)



            Ti chiedo solo, come da licenza, di lasciare il

            mio nome nel codice. In modo che tutti quelli
            che

            metteranno le mani su quella classe sapranno che

            bravo programmatore sono ... E magari mi

            chiederanno di unirmi al loro team di sviluppo

            ;)

            Raga la polemica era altrove caspita,si faceva
            sulle condizioni di reciprocita' fra comunita'
            open che condividono.Non e' una cosa da
            poco.Guarda che la polemica e' risolta dalle stesse clausole delle rispettive licenze.
          • Anonimo scrive:
            Re: BSD senza senso
            - Scritto da:
            - Scritto da:





            Non devo rendere conto a te di quello che




            faccio.




            Quando rilascio codice con licenza BSD so




            benissimo a cosa vado incontro, è una mia




            libera scelta.







            Sono daccordo, come io sono libero di

            prenderla


            e



            metterla sotto



            GPL.





            Certamente ! Nulla in contrario !


            Anzi, se tu lo facessi vuol dire che il mio è


            codice buono e utile ;)


            !







            Chi vuole rendere il mondo open source ?







            L'altro Anonimo con cui stavo parlando.





            Sono ragazzi ... La primavera, la tempesta


            ormonale :)


            ...








            Facendovi chiudere il codice ?








            Saranno 'azzi miei o no :) ?




            Con il mio codice ci faccio quel che
            voglio,




            posso o devo chiedere il permesso a te :D
            ?







            Nono, anzi, il tuo codice mi permette pure
            di



            prenderlo e usarlo senza chiedere permesso a

            te,



            figurati



            :)





            Ti chiedo solo, come da licenza, di lasciare
            il


            mio nome nel codice. In modo che tutti quelli

            che


            metteranno le mani su quella classe sapranno
            che


            bravo programmatore sono ... E magari mi


            chiederanno di unirmi al loro team di sviluppo


            ;)



            Raga la polemica era altrove caspita,si faceva

            sulle condizioni di reciprocita' fra comunita'

            open che condividono.Non e' una cosa da

            poco.

            Guarda che la polemica e' risolta dalle stesse
            clausole delle rispettive
            licenze.Mi risolvi questo allora? BSD GPL .Siccome mi serve se tu lo sai puoi spiegare,grazie.Io al momento conosco solo BSD -
            GPL ma non BSD
          • Anonimo scrive:
            Re: BSD senza senso
            - Scritto da:


            Raga la polemica era altrove caspita, si


            faceva sulle condizioni di reciprocita'


            fra comunita' open che condividono.Non e'


            una cosa da poco.

            Guarda che la polemica e' risolta dalle

            stesse clausole delle rispettive licenze.
            Mi risolvi questo allora? BSD GPL .
            Siccome mi serve se tu lo sai puoi spiegare,
            grazie.Bene te lo spiego e' facile : la licenza GPL non consente a chiunque di usare il software sotto GPL, se tu non sei tra quelli spiace.
            Io al momento conosco solo BSD -
            GPL ma non
            BSD
          • Anonimo scrive:
            Re: BSD senza senso
            - Scritto da:
            - Scritto da:




            Raga la polemica era altrove caspita, si



            faceva sulle condizioni di reciprocita'



            fra comunita' open che condividono.Non e'



            una cosa da poco.



            Guarda che la polemica e' risolta dalle


            stesse clausole delle rispettive licenze.


            Mi risolvi questo allora? BSD GPL .

            Siccome mi serve se tu lo sai puoi spiegare,

            grazie.

            Bene te lo spiego e' facile : la licenza GPL non
            consente a chiunque di usare il software sotto
            GPL, se tu non sei tra quelli
            spiace.Ti correggo "Non consente a nessuno che non sia GPL".


            Io al momento conosco solo BSD -
            GPL ma non

            BSD
            Infatti e' l'unica cosa possibile, poiche' la
            licenda di BSD lo consente, se questo ti crea
            problemi cambia
            licenza.Quindi il diritto alla reciprocita' con la GPL io lo ottengo solo in queste condizioni: GPL GPLCon tutte quelle licenze citate nell'OSI io posso solo fare reciprocita' cosi'.Un po' troppo chiamarlo OPEN source questo,che dici,eh?
      • Anonimo scrive:
        Re: BSD senza senso
        - Scritto da:

        - Scritto da:


        Non direi: Se non sbaglio gran parte (Tutto ?)
        il

        software di Apache è sotto licenza BSD o

        simile

        Per niente! La licenza Apache è agli antipodi.Guarda che l'unica licenza agli antipodi e' la GPL compatibile con niente!


        Sicuro che possa togliere le note degli autori ?

        Non mi pare!

        Gran parte del software commerciale contiene
        componenti BSD, perfino lo stack TCP/IP di
        Windows è stato preso da uno Unix
        BSD.
        Non ho visto nessuna nota al riguardo nel sistema
        operativo tranne un trafiletto nella licenza di
        Windows che cita che il sistema operativo
        contiene alcune parti prese dal Berkeley Software
        Distribution.Gran parte di linux che contiene il TCP/IP proveniente da BSD e' sotto GPL.Allora fregano solo i commerciali? Quand'e' che ne restituiamo almeno una parte? Non dire tu,bue,all'asino cornuto,per cortesia!!


        Ora siamo passati agli insulti: Tutti i

        programmatori BSD sono malati mentali. Ma bene!

        I programmatori che fuori dal sistema accademico
        americano scelgono di loro iniziativa la licenza
        BSD o non hanno capito nulla di questa licenza o
        hanno dei seri problemi mentali. O semplicemente
        hanno scelto di fare i "diversi" senza rendersi
        conto del fatto che il loro lavoro potrebbe
        andare sprecato per la comunità e tornare utile
        solo ad una ristretta cerchia a scopo di
        lucro.Prego,l'opensource e' nato per CONdividere non per DIvidere.La BSD semmai condivide cosa che la GPL non fa'.Voi non avete ancora capito la superiorita' del modello open su tutto.Voi andate avanti con lo spauracchio di dovervi difendedere da tutto e tutti anche dall'opensource stesso.Siete voi i malati,ragazzi.


        Tu continua a cercare il profitto a tutti i

        costi, io uso la licenza BSD in modo da poter

        mostrare facilmente di cosa sono capace (Il che

        mi ha procurato un buonissimo posto di lavoro) e

        poter dire "ho regalato qualcosa di buono al

        mondo".

        Una frase senza alcun senso, come le
        testimonianze che ci sono nei siti e negli
        opuscoli di prodotti inutili (io ero calvo ora
        vado in giro come un rasta dopo la lozione
        Ricciolo e
        Ruffolo)...Si come no.Mapperfavore.

        Se si rilascia un software con licenza BSD si
        rischia di non poter dimostrare nulla al mondo
        per il semplice fatto che domani può essere preso
        chiuso e rivenduto senza che l'autore sia citato
        o si sappia mai chi è se non si va direttamente
        nel suo sito o non lo si conosce
        direttamente.Certo come e' avvenuto in svariati processi dove il codice del FreeBSD e' stato portato in tribunale.Visto che siate terrorizzati che possa arrivare qualcuno a fregare il codice restituite ,tanto per cominciare quello che avete fregato voi.

        La liceza GPL da maggiori possibilità di farsi
        conoscere, aiutare gli altri, diffondere
        conoscenza e soprattutto trovare
        lavoro.
        Specie perché l'autore originario ha comunque
        libertà di creare un fork chiuso e a pagamento
        del suo software per le aziende che fossero
        interessate ad estenderlo rivenderlo e con esso
        dare un lavoro anche
        all'autore.L'opensource la fornisce,la forza della comunita'.La GPL da' maggiori possibilita' a stallmann e compagni.Sveglia!!!

        La GPL proprio perché obbliga al rilascio nei
        termini originari da maggiore possibilità di
        diffondere conoscenza, far tornare utile ad un
        pubblico più vasto un'opera dell'ingegno, e
        lasciare intatti i nomi e i riconoscimenti agli
        autori. La GPL proprio perché obbliga al rilascio neitermini originari da maggiore possibilità didiffondere conoscenza Che e' madre teresa di calcutta? No la GPL obbliga per ben altri fini e non per il senso di rispetto nei confronti dell'autore.Non cerchiamo agganci per nobilitare cio' che e' inpresentabile.
        • Anonimo scrive:
          Re: BSD senza senso
          - Scritto da:


          Sicuro che possa togliere le note degli


          autori ? Non mi pare!

          Gran parte del software commerciale

          contiene componenti BSD, perfino lo

          stack TCP/IP di Windows è stato preso

          da uno UnixBSD.

          Non ho visto nessuna nota al riguardo

          nel sistema operativo tranne un trafiletto

          nella licenza di Windows che cita che il

          sistema operativo contiene alcune parti

          prese dal Berkeley Software Distribution.
          Gran parte di linux che contiene il TCP/IP
          proveniente da BSD e' sotto GPL.Allora
          fregano solo i commerciali? No, alla BSD fregano tutti, e' quello il problema e la licenza lo consente.
          Quand'e' che ne restituiamo almeno una parte? E perche' dovrebbero ???Perche' qualcuno dovrebbe restituire qualcosa a BSD ? Sarebbe come restituire un regalo, non si fa...


          Ora siamo passati agli insulti: Tutti


          i programmatori BSD sono malati mentali.


          Ma bene!

          I programmatori che fuori dal sistema

          accademico americano scelgono di loro

          iniziativa la licenza BSD o non hanno

          capito nulla di questa licenza o hanno

          dei seri problemi mentali. O semplicemente

          hanno scelto di fare i "diversi" senza

          rendersi conto del fatto che il loro

          lavoro potrebbe andare sprecato per la

          comunità e tornare utile solo ad una

          ristretta cerchia a scopo di lucro.
          Prego,l'opensource e' nato per CONdividere
          non per DIvidere. La BSD semmai condivide
          cosa che la GPL non fa'.La GPL e' nata infatti per proteggere il codice GPL, e ci riesce benissimo, non confondiamo un uso con un altro.
          Voi non avete ancora capito la superiorita'
          del modello open su tutto. Voi andate
          avanti con lo spauracchio di dovervi
          difendedere da tutto e tutti anche
          dall'opensource stesso. Siete voi i
          malati, ragazzi."Voi" chi ?"Modello opensource" Cosa c'entra la disponibilita' dei sorgenti al contratto a cui sono legati ?


          Tu continua a cercare il profitto a


          tutti i costi, io uso la licenza BSD


          in modo da poter mostrare facilmente


          di cosa sono capace (Il che mi ha


          procurato un buonissimo posto di lavoro)


          e poter dire "ho regalato qualcosa di


          buono al mondo".Mi diresti che programma e' o a quale hai contribuito ?

          Se si rilascia un software con licenza BSD

          si rischia di non poter dimostrare nulla

          al mondo per il semplice fatto che domani

          può essere preso chiuso e rivenduto senza

          che l'autore sia citato o si sappia mai

          chi è se non si va direttamente nel suo

          sito o non lo si conosce direttamente.
          Certo come e' avvenuto in svariati processi
          dove il codice del FreeBSD e' stato portato
          in tribunale.Mi dai qualche link ? Non so niente al riguardo di processi relativi a codice BSD, so che ce ne sono stati relativamente alla GPL.
          Visto che siate terrorizzati che possa
          arrivare qualcuno a fregare il codice
          restituite ,tanto per cominciare quello
          che avete fregato voi.Nessuno ha fregato nulla, gli altri regalavano senza chiedere niente in cambio, la GPL non lo fa, cosa dovrebbe restituire se gli accordi sono stati rispettati ?

          La liceza GPL da maggiori possibilità di

          farsi conoscere, aiutare gli altri,

          diffondere conoscenza e soprattutto

          trovare lavoro.

          Specie perché l'autore originario ha

          comunque libertà di creare un fork chiuso

          e a pagamento del suo software per le

          aziende che fossero interessate ad

          estenderlo rivenderlo e con esso

          dare un lavoro anche all'autore.
          L'opensource la fornisce,la forza della
          comunita'.La GPL da' maggiori possibilita' a
          stallmann e compagni. Sveglia!!!Per fare che ? Ma che stai a di' ?

          La GPL proprio perché obbliga al rilascio

          nei termini originari da maggiore

          possibilità di diffondere conoscenza, far

          tornare utile ad un pubblico più vasto

          un'opera dell'ingegno, e lasciare intatti

          i nomi e i riconoscimenti agli autori.
          La GPL proprio perché obbliga al rilascio
          nei termini originari da maggiore possibilità
          di diffondere conoscenza
          Che e' madre teresa di calcutta? No, e' un contratto come un altro.
          No la GPL obbliga per ben altri fini e non
          per il senso di rispetto nei confronti
          dell'autore. Non cerchiamo agganci per
          nobilitare cio' che e' inpresentabile.Qualcuno ha dett questo ? Contieniti nei tuoi deliri, la GPL e' fatta per proteggere il codice e gli autori dello stesso, puo' un programmatore chiedere di meglio che il suo codice venga protetto ?
          • Anonimo scrive:
            Re: BSD senza senso
            - Scritto da:
            - Scritto da:




            Sicuro che possa togliere le note degli



            autori ? Non mi pare!



            Gran parte del software commerciale


            contiene componenti BSD, perfino lo


            stack TCP/IP di Windows è stato preso


            da uno UnixBSD.


            Non ho visto nessuna nota al riguardo


            nel sistema operativo tranne un trafiletto


            nella licenza di Windows che cita che il


            sistema operativo contiene alcune parti


            prese dal Berkeley Software Distribution.


            Gran parte di linux che contiene il TCP/IP

            proveniente da BSD e' sotto GPL.Allora

            fregano solo i commerciali?

            No, alla BSD fregano tutti, e' quello il problema
            e la licenza lo
            consente.Tu non ti preoccupare della BSD che ce ne occupiano noi.Non e' un tuo problema.


            Quand'e' che ne restituiamo almeno una parte?

            E perche' dovrebbero ???
            Perche' qualcuno dovrebbe restituire qualcosa a
            BSD ? Sarebbe come restituire un regalo, non si
            fa...Perche' dovreste restituire? Non siete anche voi opensource? Non fate anche voi le battaglie di principio per un mondo che condivida? Allora date l'esempio e trattate ogni comunita' open alla pari con voi.Non siamo tutti uguali davanti al sorgente?Sai cosa penso? il vostro e' atteggiamento di comodo.siete alla pari della peggior corporation commerciale,alla pari di ms,vergogna!!




            Ora siamo passati agli insulti: Tutti



            i programmatori BSD sono malati mentali.



            Ma bene!



            I programmatori che fuori dal sistema


            accademico americano scelgono di loro


            iniziativa la licenza BSD o non hanno


            capito nulla di questa licenza o hanno


            dei seri problemi mentali. O semplicemente


            hanno scelto di fare i "diversi" senza


            rendersi conto del fatto che il loro


            lavoro potrebbe andare sprecato per la


            comunità e tornare utile solo ad una


            ristretta cerchia a scopo di lucro.


            Prego,l'opensource e' nato per CONdividere

            non per DIvidere. La BSD semmai condivide

            cosa che la GPL non fa'.

            La GPL e' nata infatti per proteggere il codice
            GPL, e ci riesce benissimo, non confondiamo un
            uso con un
            altro.No,infatti la GPL non SOLO protegge il tuo codice che TU hai scelto di mettere liberamente sotto GPL,ma pretende che anche il MIO seppur non mischiato diventi GPL.I miei diritti chi li difende? E' questo l'open che sbandierate?Sei tu,siete voi che continuate a confondere le cose,da anni!!


            Voi non avete ancora capito la superiorita'

            del modello open su tutto. Voi andate

            avanti con lo spauracchio di dovervi

            difendedere da tutto e tutti anche

            dall'opensource stesso. Siete voi i

            malati, ragazzi.

            "Voi" chi ?
            "Modello opensource" Cosa c'entra la
            disponibilita' dei sorgenti al contratto a cui
            sono legati
            ?Ecco,studiati un po' il funzionamento delle diverse comunita' e vedrai quante belle cose nuove che impari.




            Tu continua a cercare il profitto a



            tutti i costi, io uso la licenza BSD



            in modo da poter mostrare facilmente



            di cosa sono capace (Il che mi ha



            procurato un buonissimo posto di lavoro)



            e poter dire "ho regalato qualcosa di



            buono al mondo".

            Mi diresti che programma e' o a quale hai
            contribuito
            ?Non l'ho scritta io.Concentrati di piu'.



            Se si rilascia un software con licenza BSD


            si rischia di non poter dimostrare nulla


            al mondo per il semplice fatto che domani


            può essere preso chiuso e rivenduto senza


            che l'autore sia citato o si sappia mai


            chi è se non si va direttamente nel suo


            sito o non lo si conosce direttamente.


            Certo come e' avvenuto in svariati processi

            dove il codice del FreeBSD e' stato portato

            in tribunale.

            Mi dai qualche link ? Non so niente al riguardo
            di processi relativi a codice BSD, so che ce ne
            sono stati relativamente alla
            GPL.FreeBSD 1.x.Vattelo a cercare nel sito.


            Visto che siate terrorizzati che possa

            arrivare qualcuno a fregare il codice

            restituite ,tanto per cominciare quello

            che avete fregato voi.

            Nessuno ha fregato nulla, gli altri regalavano
            senza chiedere niente in cambio, la GPL non lo
            fa, cosa dovrebbe restituire se gli accordi sono
            stati rispettati
            ?Eh no cari mii avete fregato eccome,a piene mani.Eppoi vi lamentate di quello che potrebbero fare altri,siente patetici.



            La liceza GPL da maggiori possibilità di


            farsi conoscere, aiutare gli altri,


            diffondere conoscenza e soprattutto


            trovare lavoro.


            Specie perché l'autore originario ha


            comunque libertà di creare un fork chiuso


            e a pagamento del suo software per le


            aziende che fossero interessate ad


            estenderlo rivenderlo e con esso


            dare un lavoro anche all'autore.


            L'opensource la fornisce,la forza della

            comunita'.La GPL da' maggiori possibilita' a

            stallmann e compagni. Sveglia!!!

            Per fare che ? Ma che stai a di' ?Ma che stai a dire ancora te.Ma quand'e' che aprite gli occhi?



            La GPL proprio perché obbliga al rilascio


            nei termini originari da maggiore


            possibilità di diffondere conoscenza, far


            tornare utile ad un pubblico più vasto


            un'opera dell'ingegno, e lasciare intatti


            i nomi e i riconoscimenti agli autori.


            La GPL proprio perché obbliga al rilascio

            nei termini originari da maggiore possibilità

            di diffondere conoscenza

            Che e' madre teresa di calcutta?

            No, e' un contratto come un altro.Si e i termini buoni e cattivi VANNO spiegati tutti.


            No la GPL obbliga per ben altri fini e non

            per il senso di rispetto nei confronti

            dell'autore. Non cerchiamo agganci per

            nobilitare cio' che e' inpresentabile.

            Qualcuno ha dett questo ? Contieniti nei tuoi
            deliri, la GPL e' fatta per proteggere il codice
            e gli autori dello stesso, puo' un programmatore
            chiedere di meglio che il suo codice venga
            protetto
            ?No,non sono deliri e' la verita' purtroppo.Vi invito a leggere termini e conseguenze dell'applicazione della GPL.
          • Anonimo scrive:
            Re: BSD senza senso
            - Scritto da:


            La GPL proprio perché obbliga al


            rilascio nei termini originari da maggiore


            possibilità di diffondere conoscenza


            Che e' madre teresa di calcutta?

            No, e' un contratto come un altro.
            Si e i termini buoni e cattivi VANNO spiegati
            tutti.Basta leggere la licenza.


            No la GPL obbliga per ben altri fini e


            non per il senso di rispetto nei confronti


            dell'autore. Non cerchiamo agganci per


            nobilitare cio' che e' inpresentabile.

            Qualcuno ha detto questo ? Contieniti nei

            tuoi deliri, la GPL e' fatta per proteggere

            il codice e gli autori dello stesso, puo' un

            programmatore chiedere di meglio che il suo

            codice venga protetto ?
            No,non sono deliri e' la verita' purtroppo.Vi
            invito a leggere termini e conseguenze
            dell'applicazione della GPL.Le conosco e la apprezzo per quello, se a te non piace cambia i termini della tua licenza per renderla incompatibile.
          • Anonimo scrive:
            Re: BSD senza senso
            - Scritto da:
            - Scritto da:




            La GPL proprio perché obbliga al



            rilascio nei termini originari da maggiore



            possibilità di diffondere conoscenza



            Che e' madre teresa di calcutta?



            No, e' un contratto come un altro.


            Si e i termini buoni e cattivi VANNO spiegati

            tutti.

            Basta leggere la licenza.Vallo a spiegare a chi corre ai ripari per le notevoli ambiguita' che la licenza pone.Non a caso IBM ed HP hanno creato fondi per la difesa dei clienti che optano per linux e la GPL.Temo che non basti leggerla.




            No la GPL obbliga per ben altri fini e



            non per il senso di rispetto nei confronti



            dell'autore. Non cerchiamo agganci per



            nobilitare cio' che e' inpresentabile.



            Qualcuno ha detto questo ? Contieniti nei


            tuoi deliri, la GPL e' fatta per proteggere


            il codice e gli autori dello stesso, puo' un


            programmatore chiedere di meglio che il suo


            codice venga protetto ?


            No,non sono deliri e' la verita' purtroppo.Vi

            invito a leggere termini e conseguenze

            dell'applicazione della GPL.

            Le conosco e la apprezzo per quello, se a te non
            piace cambia i termini della tua licenza per
            renderla
            incompatibile.Ue' ma ci prendiamo in giro? Guarda che la BSD e' compatibile con tutto,casomai e' l'esatto contrario per la GPL.Io non vi ho detto di cambiare la vostra licenza ma di renderla compatibile con chi lo e' gia'.Punto.
          • Anonimo scrive:
            Re: BSD senza senso
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            - Scritto da:






            La GPL proprio perché obbliga al




            rilascio nei termini originari da maggiore




            possibilità di diffondere conoscenza




            Che e' madre teresa di calcutta?





            No, e' un contratto come un altro.




            Si e i termini buoni e cattivi VANNO spiegati


            tutti.



            Basta leggere la licenza.

            Vallo a spiegare a chi corre ai ripari per le
            notevoli ambiguita' che la licenza pone.Non a
            caso IBM ed HP hanno creato fondi per la difesa
            dei clienti che optano per linux e la GPL.Temo
            che non basti leggerla.








            No la GPL obbliga per ben altri fini e




            non per il senso di rispetto nei
            confronti





            dell'autore. Non cerchiamo agganci per




            nobilitare cio' che e' inpresentabile.





            Qualcuno ha detto questo ? Contieniti nei



            tuoi deliri, la GPL e' fatta per proteggere



            il codice e gli autori dello stesso, puo' un



            programmatore chiedere di meglio che il suo



            codice venga protetto ?




            No,non sono deliri e' la verita' purtroppo.Vi


            invito a leggere termini e conseguenze


            dell'applicazione della GPL.



            Le conosco e la apprezzo per quello, se a te non

            piace cambia i termini della tua licenza per

            renderla

            incompatibile.

            Ue' ma ci prendiamo in giro? Guarda che la BSD e'
            compatibile con tutto,casomai e' l'esatto
            contrario per la GPL.Io non vi ho detto di
            cambiare la vostra licenza ma di renderla
            compatibile con chi lo e'
            gia'.Punto.E la risposta e': la nostra licenza ci piace cosi' com'e', se non vi va fate qualcosa dal vostro lato.
          • Anonimo scrive:
            Re: BSD senza senso
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            - Scritto da:








            La GPL proprio perché obbliga al





            rilascio nei termini originari da
            maggiore





            possibilità di diffondere conoscenza





            Che e' madre teresa di calcutta?







            No, e' un contratto come un altro.






            Si e i termini buoni e cattivi VANNO
            spiegati



            tutti.





            Basta leggere la licenza.



            Vallo a spiegare a chi corre ai ripari per le

            notevoli ambiguita' che la licenza pone.Non a

            caso IBM ed HP hanno creato fondi per la difesa

            dei clienti che optano per linux e la GPL.Temo

            che non basti leggerla.












            No la GPL obbliga per ben altri fini e





            non per il senso di rispetto nei

            confronti







            dell'autore. Non cerchiamo agganci per





            nobilitare cio' che e' inpresentabile.







            Qualcuno ha detto questo ? Contieniti nei




            tuoi deliri, la GPL e' fatta per
            proteggere





            il codice e gli autori dello stesso, puo'
            un




            programmatore chiedere di meglio che il
            suo





            codice venga protetto ?






            No,non sono deliri e' la verita'
            purtroppo.Vi



            invito a leggere termini e conseguenze



            dell'applicazione della GPL.





            Le conosco e la apprezzo per quello, se a te
            non


            piace cambia i termini della tua licenza per


            renderla


            incompatibile.



            Ue' ma ci prendiamo in giro? Guarda che la BSD
            e'

            compatibile con tutto,casomai e' l'esatto

            contrario per la GPL.Io non vi ho detto di

            cambiare la vostra licenza ma di renderla

            compatibile con chi lo e'

            gia'.Punto.

            E la risposta e': la nostra licenza ci piace
            cosi' com'e', se non vi va fate qualcosa dal
            vostro
            lato.Grazie attendevo questa risposta.Ora vi si vede esattamente per quello che siete: fondamentalisti ed opportunisti con lo scopo ultimo di danneggiare chiunque,anche coloro che pubblicano il codice come voi e sono alla pari di voi.Voi l'opensource non sapete neanche lontanamente che cosa sia semplicemente perche' lo rifiutate nei suoi termini fondamentali.Voi non fate informatica voi fate politica.Il vostro posto e' altrove cari i miei evangelisti.
          • Anonimo scrive:
            Re: BSD senza senso
            - Scritto da:


            Ue' ma ci prendiamo in giro? Guarda che


            la BSD e' compatibile con tutto, casomai


            e' l'esatto contrario per la GPL. Io non


            vi ho detto di cambiare la vostra licenza


            ma di renderla compatibile con chi lo e'


            gia'.Punto.

            E la risposta e': la nostra licenza ci piace

            cosi' com'e', se non vi va fate qualcosa dal

            vostro lato.
            Grazie attendevo questa risposta. Ora vi si
            vede esattamente per quello che siete:
            fondamentalisti ed opportunisti con lo scopo
            ultimo di danneggiare chiunque,No: lo scopo ultimo e' proteggere il nostro codice, spiace per i cadaveri su cui si deve passare, ma nel momento in cui ci si impegola con la legalita' e ci si addentra in licenze e clausole e' inevitabile che ci si scontri con altre licenze e clausole.
            anche coloro che pubblicano il codice come
            voi e sono alla pari di voi.Non sono come noi: loro il codice lo regalano, c'e' una bella differenza. Sono scelte.
            Voi l'opensource non sapete neanche
            lontanamente che cosa sia semplicemente
            perche' lo rifiutate nei suoi termini
            fondamentali. E' arrivato il profeta dell'open (rotfl)
            Voi non fate informatica voi fate politica.
            Il vostro posto e' altrove cari i miei
            evangelisti.Veramente sei tu che stai facendo politica, io mi limito a proteggere il mio codice e ad inserirvi tutto quello che posso per migliorarlo, non e' un discorso politico ma pratico.
          • Anonimo scrive:
            Re: BSD senza senso
            - Scritto da:
            - Scritto da:




            Ue' ma ci prendiamo in giro? Guarda che



            la BSD e' compatibile con tutto, casomai



            e' l'esatto contrario per la GPL. Io non



            vi ho detto di cambiare la vostra licenza



            ma di renderla compatibile con chi lo e'



            gia'.Punto.



            E la risposta e': la nostra licenza ci piace


            cosi' com'e', se non vi va fate qualcosa dal


            vostro lato.


            Grazie attendevo questa risposta. Ora vi si

            vede esattamente per quello che siete:

            fondamentalisti ed opportunisti con lo scopo

            ultimo di danneggiare chiunque,

            No: lo scopo ultimo e' proteggere il nostro
            codice, spiace per i cadaveri su cui si deve
            passare, ma nel momento in cui ci si impegola con
            la legalita' e ci si addentra in licenze e
            clausole e' inevitabile che ci si scontri con
            altre licenze e
            clausole.


            anche coloro che pubblicano il codice come

            voi e sono alla pari di voi.

            Non sono come noi: loro il codice lo regalano,
            c'e' una bella differenza. Sono
            scelte.


            Voi l'opensource non sapete neanche

            lontanamente che cosa sia semplicemente

            perche' lo rifiutate nei suoi termini

            fondamentali.

            E' arrivato il profeta dell'open (rotfl)


            Voi non fate informatica voi fate politica.

            Il vostro posto e' altrove cari i miei

            evangelisti.

            Veramente sei tu che stai facendo politica, io mi
            limito a proteggere il mio codice e ad inserirvi
            tutto quello che posso per migliorarlo, non e' un
            discorso politico ma
            pratico.Non e' profeta dell'open,razza di superfino.E' amore per la verita' ed il tentativo di raddrizzare qualcosa.Vedrete,vedrete
          • Anonimo scrive:
            Re: BSD senza senso
            - Scritto da:



            E la risposta e': la nostra licenza ci piace



            cosi' com'e', se non vi va fate qualcosa dal



            vostro lato.




            Grazie attendevo questa risposta. Ora vi si


            vede esattamente per quello che siete:


            fondamentalisti ed opportunisti con lo scopo


            ultimo di danneggiare chiunque,



            No: lo scopo ultimo e' proteggere il nostro

            codice, spiace per i cadaveri su cui si deve

            passare, ma nel momento in cui ci si impegola
            con

            la legalita' e ci si addentra in licenze e

            clausole e' inevitabile che ci si scontri con

            altre licenze e

            clausole.




            anche coloro che pubblicano il codice come


            voi e sono alla pari di voi.



            Non sono come noi: loro il codice lo regalano,

            c'e' una bella differenza. Sono

            scelte.




            Voi l'opensource non sapete neanche


            lontanamente che cosa sia semplicemente


            perche' lo rifiutate nei suoi termini


            fondamentali.



            E' arrivato il profeta dell'open (rotfl)




            Voi non fate informatica voi fate politica.


            Il vostro posto e' altrove cari i miei


            evangelisti.



            Veramente sei tu che stai facendo politica, io
            mi

            limito a proteggere il mio codice e ad inserirvi

            tutto quello che posso per migliorarlo, non e'
            un

            discorso politico ma

            pratico.

            Non e' profeta dell'open,razza di superfino.E'
            amore per la verita' ed il tentativo di
            raddrizzare
            qualcosa.Vedrete,vedreteVedremo vedremo, per ora vediamo solo che BSD grazie alla sua licenza viene cannibalizzato da cani e porci.
          • Anonimo scrive:
            Re: BSD senza senso
            - Scritto da:
            - Scritto da:





            E la risposta e': la nostra licenza ci
            piace




            cosi' com'e', se non vi va fate qualcosa
            dal




            vostro lato.






            Grazie attendevo questa risposta. Ora vi si



            vede esattamente per quello che siete:



            fondamentalisti ed opportunisti con lo
            scopo




            ultimo di danneggiare chiunque,





            No: lo scopo ultimo e' proteggere il nostro


            codice, spiace per i cadaveri su cui si deve


            passare, ma nel momento in cui ci si impegola

            con


            la legalita' e ci si addentra in licenze e


            clausole e' inevitabile che ci si scontri con


            altre licenze e


            clausole.






            anche coloro che pubblicano il codice come



            voi e sono alla pari di voi.





            Non sono come noi: loro il codice lo regalano,


            c'e' una bella differenza. Sono


            scelte.






            Voi l'opensource non sapete neanche



            lontanamente che cosa sia semplicemente



            perche' lo rifiutate nei suoi termini



            fondamentali.





            E' arrivato il profeta dell'open (rotfl)






            Voi non fate informatica voi fate politica.



            Il vostro posto e' altrove cari i miei



            evangelisti.





            Veramente sei tu che stai facendo politica, io

            mi


            limito a proteggere il mio codice e ad
            inserirvi


            tutto quello che posso per migliorarlo, non e'

            un


            discorso politico ma


            pratico.



            Non e' profeta dell'open,razza di superfino.E'

            amore per la verita' ed il tentativo di

            raddrizzare

            qualcosa.Vedrete,vedrete


            Vedremo vedremo, per ora vediamo solo che BSD
            grazie alla sua licenza viene cannibalizzato da
            cani e
            porci.Ah pure cosi' vi chiamate adesso?
          • Anonimo scrive:
            Re: BSD senza senso
            - Scritto da:




            Ue' ma ci prendiamo in giro? Guarda




            che la BSD e' compatibile con tutto,




            casomai e' l'esatto contrario per la




            GPL. Io non vi ho detto di cambiare la




            vostra licenza ma di renderla




            compatibile con chi lo e'gia'. Punto.



            E la risposta e': la nostra licenza ci



            piace cosi' com'e', se non vi va fate



            qualcosa dal vostro lato.


            Grazie attendevo questa risposta. Ora vi


            si vede esattamente per quello che siete:


            fondamentalisti ed opportunisti con lo


            scopo ultimo di danneggiare chiunque,

            No: lo scopo ultimo e' proteggere il

            nostro codice, spiace per i cadaveri

            su cui si deve passare, ma nel momento

            in cui ci si impegola con la legalita'

            e ci si addentra in licenze e clausole

            e' inevitabile che ci si scontri con

            altre licenze e clausole.


            anche coloro che pubblicano il codice


            come voi e sono alla pari di voi.

            Non sono come noi: loro il codice lo

            regalano, c'e' una bella differenza. Sono

            scelte.


            Voi l'opensource non sapete neanche


            lontanamente che cosa sia semplicemente


            perche' lo rifiutate nei suoi termini


            fondamentali.

            E' arrivato il profeta dell'open (rotfl)


            Voi non fate informatica voi fate


            politica.


            Il vostro posto e' altrove cari i miei


            evangelisti.

            Veramente sei tu che stai facendo politica,

            io mi limito a proteggere il mio codice e

            ad inserirvi tutto quello che posso per

            migliorarlo, non e' un discorso politico ma

            pratico.
            Non e' profeta dell'open,razza di superfino.E'
            amore per la verita' ed il tentativo di
            raddrizzare qualcosa.Vedrete,vedreteScusa ma tu per promuovere l'open nel mondo usi una licenza che fa si che il tuo software possa essere chiuso da chiunque facilmente ?Ho visto quanto ha funzionato con Microsoft il tuo promuorere l'open source : si son presi lo stack tcpip e chissa' che altro senza dire nemmeno grazie. Complimenti funziona bene il metodo (rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: BSD senza senso
            - Scritto da:
            - Scritto da:






            Ue' ma ci prendiamo in giro? Guarda





            che la BSD e' compatibile con tutto,





            casomai e' l'esatto contrario per la





            GPL. Io non vi ho detto di cambiare la





            vostra licenza ma di renderla





            compatibile con chi lo e'gia'. Punto.





            E la risposta e': la nostra licenza ci




            piace cosi' com'e', se non vi va fate




            qualcosa dal vostro lato.




            Grazie attendevo questa risposta. Ora vi



            si vede esattamente per quello che siete:



            fondamentalisti ed opportunisti con lo



            scopo ultimo di danneggiare chiunque,



            No: lo scopo ultimo e' proteggere il


            nostro codice, spiace per i cadaveri


            su cui si deve passare, ma nel momento


            in cui ci si impegola con la legalita'


            e ci si addentra in licenze e clausole


            e' inevitabile che ci si scontri con


            altre licenze e clausole.




            anche coloro che pubblicano il codice



            come voi e sono alla pari di voi.



            Non sono come noi: loro il codice lo


            regalano, c'e' una bella differenza. Sono


            scelte.




            Voi l'opensource non sapete neanche



            lontanamente che cosa sia semplicemente



            perche' lo rifiutate nei suoi termini



            fondamentali.


            E' arrivato il profeta dell'open (rotfl)




            Voi non fate informatica voi fate



            politica.



            Il vostro posto e' altrove cari i miei



            evangelisti.



            Veramente sei tu che stai facendo politica,


            io mi limito a proteggere il mio codice e


            ad inserirvi tutto quello che posso per


            migliorarlo, non e' un discorso politico ma


            pratico.


            Non e' profeta dell'open,razza di superfino.E'

            amore per la verita' ed il tentativo di

            raddrizzare qualcosa.Vedrete,vedrete


            Scusa ma tu per promuovere l'open nel mondo usi
            una licenza che fa si che il tuo software possa
            essere chiuso da chiunque facilmente
            ?Il problema non e' quello che fanno gli altri ma quello che facciamo noi.Il codice rimane disponibile a chiunque quindi non si e' privati di nulla.Il fine ultimo e' quello di condividere non quello di dividere idee e codice.Cosa vuoi che faccia chi il chiude il codice? Cambia qualche riga e poi lo vende? Chi lo comprerebbe se e' disponibile il sorgente e se la comunita' puo' benissimo riscrivere quelle righe mancanti? Sappiamo bene che con il gratuito non si compete.Siamo forti indipendentemente dalla GPL perche' abbiamo la capacita' di produrre innovazione e di coinvolgere,cosa che il codice commerciale non puo' fare.

            Ho visto quanto ha funzionato con Microsoft il
            tuo promuorere l'open source : si son presi lo
            stack tcpip e chissa' che altro senza dire
            nemmeno grazie. Complimenti funziona bene il
            metodo
            (rotfl)Siamo sempre li punto e a capo.Voi finite con il paraocchi sempre li e non vi smuove nessuno.Riuscirete mai ad essere una vera comunita' open senza queste storture come fondamento.
          • Anonimo scrive:
            Re: BSD senza senso
            - Scritto da:




            Voi non fate informatica voi fate




            politica.




            Il vostro posto e' altrove cari i miei




            evangelisti.



            Veramente sei tu che stai facendo



            politica, io mi limito a proteggere il



            mio codice e ad inserirvi tutto quello



            che posso per migliorarlo, non e' un



            discorso politico ma pratico.


            Non e' profeta dell'open, razza di


            superfino. E' amore per la verita' ed


            il tentativo di raddrizzare qualcosa.


            Vedrete,vedrete

            Scusa ma tu per promuovere l'open nel

            mondo usi una licenza che fa si che il

            tuo software possa essere chiuso da

            chiunque facilmente ?
            Il problema non e' quello che fanno gli
            altri ma quello che facciamo noi.E mi sembra che il vostro sistema di promozione dell'open non funziona: lo dimostrano tutti quelli che hanno preso codice BSD e lo hanno chiuso.
            Il codice rimane disponibile a chiunque
            quindi non si e' privati di nulla.Quindi mi puoi mostrare le parti di codice utilizzate da microsoft per lo stack tcp ip ?
            Il fine ultimo e' quello di condividere non
            quello di dividere idee e codice. Cosa vuoi
            che faccia chi il chiude il codice ? Cambia
            qualche riga e poi lo vende ?Soprattutto non mi da' niente in cambio, mentre con la GPL deve darmi qualcosa.
            Chi lo comprerebbe se e' disponibile il
            sorgente e se la comunita' puo' benissimo
            riscrivere quelle righe mancanti?
            Sappiamo bene che con il gratuito non si
            compete. Siamo forti indipendentemente
            dalla GPL perche' abbiamo la capacita' di
            produrre innovazione e di coinvolgere, cosa
            che il codice commerciale non puo' fare.E allora di che ti preoccupi ? Siete forti anche senza il codice GPL.

            Ho visto quanto ha funzionato con Microsoft

            il tuo promuorere l'open source : si son

            presi lo stack tcpip e chissa' che altro

            senza dire nemmeno grazie. Complimenti

            funziona bene il metodo (rotfl)
            Siamo sempre li punto e a capo. Voi finite
            con il paraocchi sempre li e non vi smuove
            nessuno.Al contrario : abbiamo analizzato il sistema e abbiamo visto che il vostro metodo per noi non va bene, non desideriamo che i nostri sorgenti possano venire chiusi.
            Riuscirete mai ad essere una vera comunita'
            open senza queste storture come fondamento.Non lo so, ma intanto, come tutti, ci prendiamo il vostro codice.
          • Anonimo scrive:
            Re: BSD senza senso
            - Scritto da:
            Grazie attendevo questa risposta.Ora vi si vede
            esattamente per quello che siete: fondamentalisti
            ed opportunisti con lo scopo ultimo di
            danneggiare chiunque,anche coloro che pubblicano
            il codice come voi e sono alla pari di
            voi.
            Voi l'opensource non sapete neanche lontanamente
            che cosa sia semplicemente perche' lo rifiutate
            nei suoi termini fondamentali.Voi non fate
            informatica voi fate politica.Il vostro posto e'
            altrove cari i miei
            evangelisti.Senti a me frega poco dell'evangelizzazione...Linux c'è, funziona bene, ho tutte le libertà che mi servono, prosegue nel suo sviluppo? Ecco queste sono le cose che mi interessano. Se la GPL ha permesso ciò, per me va benone la GPL. Di tutte le menate sulla licenza OS più pura e cristallina non mi importa nulla.I tuoi post sanno tanto di trolling e/o di astroturfing...
  • Anonimo scrive:
    Re: Astrotartufi di SCO e seri problemi
    - Scritto da: A me non dispiace la natura virale della GPL, del resto e' una scelta: se non vuoi farti virare non usi sorgenti virati... Invidia dei sorgenti ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Astrotartufi di SCO e seri problemi
      - Scritto da:

      - Scritto da:

      A me non dispiace la natura virale della GPL, del
      resto e' una scelta: se non vuoi farti virare non
      usi sorgenti virati... Invidia dei sorgenti
      ?Dipende che tipo di viralita' non la viralita' in se'.
  • Anonimo scrive:
    Non chiamatela mamma
    UNIX non è nato in casa SCO. Visto che oggi è S. Giuseppe potremmo dire che è il padre putativo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non chiamatela mamma
      - Scritto da:
      UNIX non è nato in casa SCO. Visto che oggi è S.
      Giuseppe potremmo dire che è il padre
      putativo.o forse è solo un mercante di schiavi che l'ha comprato per sfruttarlo.
  • Anonimo scrive:
    linux è quasi tutto copiato da UNIX
    alla faccia di chi dice che Windows copia
    • Anonimo scrive:
      Re: linux è quasi tutto copiato da UNIX
      - Scritto da:
      alla faccia di chi dice che Windows copiaqueste affermazioni vanno argomentate1) linux segue lo standard posix comune a tutti gli unix quindi è basato su unix2) windows non copia codice (spero) copia idee (normale) e le fa passare per sue (sbagliato). Vista fa dire Wow per cento motivi 95 esistono anche su altri SO ma sono bollati come innovativi. L'effetto più figo è quello con le finestre in linea tridimensionalmente: looking glass che pur essendo scritto in java succhia meno ram. LA ricerca figa: macosx da anni; internet explorer i tab, il coso per fare ricerche senza chiamare il motore ecc: firefox; ecc.ps sai cos'è unix?
      • Anonimo scrive:
        Re: linux è quasi tutto copiato da UNIX
        - Scritto da:
        1) linux segue lo standard posix comune a tutti
        gli unix quindi è basato su
        unixquindi è spudoratamente copiato. Lo stesso articolo su PI dice che linux ha copiato migliaia di linee di codice da Unix.
        • Anonimo scrive:
          Re: linux è quasi tutto copiato da UNIX
          Di la verità non sai leggere vero? Ci sono solo 326 righe, di cui la maggior parte è costituita da commenti....tutta qui la copiatura? Inoltre poiché sembra che sia solo stata cambiata una parola(unix-linux) addirittura IBM pensa sia la stessa SCO ad averla realizzata ad arte.Insomma SCO è alla frutta esattamente come la tua capacità di ragionare o di comprendere un testo. :D
          • Anonimo scrive:
            Re: linux è quasi tutto copiato da UNIX
            - Scritto da:
            Di la verità non sai leggere vero? Ci sono solo
            326 righe, di cui la maggior parte è costituita
            da commenti....tutta qui la copiatura? Inoltre
            poiché sembra che sia solo stata cambiata una
            parola(unix-linux) addirittura IBM pensa sia la
            stessa SCO ad averla realizzata ad
            arte.
            Insomma SCO è alla frutta esattamente come la tua
            capacità di ragionare o di comprendere un testo.
            :DE' un utente Windows, non puoi pretendere di più: praticamente è una massaia.
    • Anonimo scrive:
      Re: linux è quasi tutto copiato da UNIX
      A essere sinceri anche Amiga aveva una shell e comandi simili a quelli di Unix, e perfino tutti i tool GNU che gli davano la compatibilità con altri tool Unix.Amiga era copiato da Unix?Quando non si sa cosa scrivere si sputano solo sentenze.
      • Anonimo scrive:
        Re: linux è quasi tutto copiato da UNIX
        - Scritto da:
        Quando non si sa cosa scrivere si sputano solo
        sentenze.No, si scrivono solo stronzate :D
  • Anonimo scrive:
    LINUX ALLA RISCOSSA
    come da titolo
  • avvelenato scrive:
    Re: Astrotartufi di SCO e seri problemi
    stallman è solo un patetico collione barbuto, dovrebbe farsi una brasilian wax in faccia, va in giro come un predicante di scientology a fare conferenze sul mondo friii ma sostanzialmente non produce nulla.i grandi risultati di gnu (ciapato da wiki):gcc (compilatore)bash (la shell che è invero piuttosto bellina)gdb (debugger)emacs (editor di testo)gnome (gui)qualcos' altro librerie e cose cosìil sistema operativo, hurd, ci hanno provato ma è rimasto lì all'acrostico doppiamente ricorsivo e poc'altro (se non c'era linux col cazzo che il barbone sarebbe diventato famoso!)e non voglio essere ironico, eh, sono davvero grandi risultati, ma CAZZO RENDETEVI CONTO DELL'AUTOREFERENZIALITA' DI QUESTO MONDO, questi siccome sono informatici pensano che tutto il mondo debba esserlo e che le esigenze degli utenti sono soddisfatte quando lo sono quelle dei programmatori, che è una visione autistica del mondo (non a caso si dice che il barbone coglione sia sporco di merxa in facc... sia affetto da asperger, scusate mi è scappato l'insulto!)se lo paragoniamo a steve blowjobs, non c'è storia!Cioé, lui sì che ha in mente cosa può davvero servire ad un utente di pc: editor multimediali facili all'uso, organizzatori di foto e video e musica, e tutta una tecnologia dedicata a chi vuole CREARE col pc cose che non siano solo altri programmi per pc!anche bill gayz sicuramente ha una marcia in più, per quanto il windogs non sia fornito di sw come i mac, la ms produce una mole immensa di sw e lo fa guardando non solo ai programmatori ma a tutti gli utenti.Questi di gnu secondo me sono solo dei rincoglioniti fuori di testa, bacino il culo a stallaman e si levino dai coglioni, stanno facendo solo danni con la loro merdosa licenza e il loro atteggiamento talebano!
    • Anonimo scrive:
      Re: Astrotartufi di SCO e seri problemi
      Con una gran risata per il tuo stile ruvido,unico ed inimitabile,ti quoto in toto.Grande avvelenato! (rotfl)
      • Lichene scrive:
        Re: Astrotartufi di SCO e seri problemi
        - Scritto da:
        Con una gran risata per il tuo stile ruvido,unico
        ed inimitabile,ti quoto in toto.Grande
        avvelenato!

        (rotfl)Già, l' unica differenza è che adesso non posta piu' queste minchiate da anonimo.(cylon)
    • Anonimo scrive:
      Re: Astrotartufi di SCO e seri problemi
      Quando spari a zero così su tutti sei un grande :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Astrotartufi di SCO e seri problemi
      - Scritto da: avvelenato
      stallman è solo un patetico collione barbuto,
      dovrebbe farsi una brasilian wax in faccia, va in
      giro come un predicante di scientology a fare
      conferenze sul mondo friii ma sostanzialmente non
      produce nulla.è vero, ora Stallman va in giro a fare conferenze e cerca di far conoscere agli altri il software libero e la sua filosofia.Tu dici che non produce più nulla, ma lui da solo è riuscito a produrre tantissimo software che ha permesso la nascita di tutti i movimenti derivati dal software libero, opensource compreso.Stallman ha scritto talmente tanto codice che ha avuto seri problemi con le mane e le dita (si è isolato per mesi per creare i primi pezzi funzionanti) ... è arrivato al punto che non riusciva più a digitare sulla tastiera per i dolori. Ha dovuto comprare un ausilio ultrasensibile: una specie di tastiera da sovrapporre a quella normale che gli permette di scrivere sfiorando i tasti.Cerca su en.wikipedia.org RSI se ne vuoi sapere di più sull'argomento.
      i grandi risultati di gnu (ciapato da wiki):
      gcc (compilatore)
      bash (la shell che è invero piuttosto bellina)
      gdb (debugger)
      emacs (editor di testo)
      gnome (gui)
      qualcos' altro librerie e cose cosìe ti sembra poco ... una persona sola che ha creato la struttura e le prime versioni di tutto questo da solo.Forse non ti rendi conto di cosa sia un compilatore e dell'utilità che ha. Senza il compilatore non può esistere un sistema operativo. Ed il compilatore è probabilmente la parte più complessa e difficile da realizzare ... naturalmente se realizzata bene.
      il sistema operativo, hurd, ci hanno provato ma èStallman non ha mai partecipato alla realizzazione di HURD, realizzazione che è stata delegata ad altri.Stallman ha vinto diversi "premi", ha incassato premi di milioni di dollari e li ha sempre interamente versati nelle casse della FSF per pagare gli sviluppatori a migliorare ed estendere il software libero esistente.
      rimasto lì all'acrostico doppiamente ricorsivo e
      poc'altro (se non c'era linux col cazzo che il
      barbone sarebbe diventato
      famoso!)in realtà Stallman era già famoso, aveva già preso in Giappone un premio da 1.000.000$ per il suo progetto GNU e quanto finora realizzato.Lo stesso si può dire di Linux che senza il sistema GNU che c'era non sarebbe mai stato realizzato e quel poco che si poteva fare non sarebbe stato libero e distribuibile.
      se lo paragoniamo a steve blowjobs, non c'è
      storia!
      Cioé, lui sì che ha in mente cosa può davvero
      servire ad un utente di pc: editor multimediali
      facili all'uso, organizzatori di foto e video e
      musica, e tutta una tecnologia dedicata a chi
      vuole CREARE col pc cose che non siano solo altri
      programmi per pc!veramente un paragone calzante.Chi crea qualcosa che fornisce libertà all'utente contro chi crea qualcosa che invece toglie libertà all'utente e lo fa diventare un consumatore, un cliente e lo tratta come fonte di denaro da spremere.
      anche bill gayz sicuramente ha una marcia in più,stessa cosa.Se non ci fosse stato il software libero ora saremmo indietro probabilmente di 15 anni nel campo informatico.
      Questi di gnu secondo me sono solo dei
      rincoglioniti fuori di testa, bacino il culo a
      stallaman e si levino dai coglioni, stanno
      facendo solo danni con la loro merdosa licenza e
      il loro atteggiamento
      talebano!tu sei il solito che non ha mai letto le licenze d'uso dei programmi che usa e sparla per sentito dire.
  • avvelenato scrive:
    SCOglionati
    A casa, a casa!Mi domando chi pagherà per questo processo, quando le carte saranno state tutte giocate e i merdoni di SCO saranno andati in fallimento! Sicuramente qualche povero cristo di CEO messo a fare l'uomo di paglia all'ultimo momento, dopo che i veri responsabili se ne sono scappati col bottino.Sono dei farabutti figlidiputtana!
    • Anonimo scrive:
      Re: SCOglionati
      - Scritto da: avvelenato
      A casa, a casa!
      Mi domando chi pagherà per questo processo,La guardia di finanza italiana, che qualche tempo fa ha fatto un contratto di fornitura in esclusiva con SCO.Non ho voglia di cercare il link, ma l'articolo e' da qualche parte qua su punto informatico
  • Anonimo scrive:
    La verità è una sola
    I Linari in generale, altro non sono che una massa di clonatori, che non fanno altro che copiare idee di altri senza portare niente di innovativo. Software per lo più sviluppato da gente che non conosce i principi dell' ingegneria del software, il cui unico scopo nella vita è quello di lottare contro il male rappresentato da Bill Gates. Di solito si tratta di gente con poco autostima, che ha bisogno di identificarsi in qualcosa, ed elegge a suo unico DIo quel demente di Richard Stallmann, che con le sue ideologie malate sta rovinando un settore già di per se in crisi.Ok, non tutti saranno così, ma il 95% di quello che ho scritto è il tipico profilo dell'utente Linux.Quello che è successo con SCO è solo la punta dell'iceberg di una mentalità da regime comunista (ed uso un eufemismo).(apple)
    • Anonimo scrive:
      Re: La verità è una sola
      - Scritto da:
      I Linari in generale, altro non sono che una
      massa di clonatori, che non fanno altro che
      copiare idee di altri senza portare niente di
      innovativo.hai appena descritto il 99.99% del software degli ultimi 10 anninon solo linux, ma anche e sopratutto microsoft !
      Software per lo più sviluppato da
      gente che non conosce i principi dell' ingegneria
      del software,e nonostante questo sono riusciti a produrre del software di qualità nettamente superiore alla controparte di Redmondma chi lavora allora alla Microsoft ? scimmie ammaestrate ?
      Quello che è successo con SCO è solo la punta
      dell'iceberg di una mentalità da regime comunista
      (ed uso un
      eufemismo).(apple)hai ragione, è solo la punta dell'icebergmi aspetto altre ditte (microsoft in primis) che cercheranno di screditare linux usando la calunniae mi aspetto altri bagni di sangue, come quello di SCO !!
  • Anonimo scrive:
    Re: Astrotartufi di SCO e seri problemi
    Quoto tutto ma purtroppo io sono solo un utente e non conto niente
    • Anonimo scrive:
      Re: Astrotartufi di SCO e seri problemi
      - Scritto da:
      Quoto tutto ma purtroppo io sono solo un utente e
      non conto
      nienteNo,in una comunita' open anche l'utente come utilizzatore puo' dire la sua.
      • Anonimo scrive:
        Re: Astrotartufi di SCO e seri problemi
        Solo parole, solo teoria, nei fatti, se a quotare tutto fosse Stallman o un elemento di spicco della comunità ci sarebbero buone possibilità di vedere dei cambiamenti ma non è così...Quotare qui o partecipare al sondaggio di Dell è assolutamente la stessa cosa...
        • Anonimo scrive:
          Si fa' presto a parlare di liberta'.....
          - Scritto da:
          Solo parole, solo teoria, nei fatti, se a quotare
          tutto fosse Stallman o un elemento di spicco
          della comunità ci sarebbero buone possibilità di
          vedere dei cambiamenti ma non è
          così...
          Quotare qui o partecipare al sondaggio di Dell è
          assolutamente la stessa
          cosa...Tempo fa' ho avuto in visione un interessante thread dove si discuteva di GPLv3 come licenza da adottare in un progetto abbastanza sostanzioso.Fra i partecipanti vi era anche uno dei creatori di Apache e quindi anche dell'omonima licenza.Egli stesso diceva che pur nella volonta' di essere compatibile con ogni possibile licenza open e quindi anche con GPL,con quest'ultima sembrava essere tutto piu' arduo.Ad ogni passo di avvicinamento di Apache ne corrispondeva uno contrario e di allontanamento da parte di FSF.Turbato da cio' sono finito (manco a dirlo..) sul sito di FSF per leggere alcune FAQ sulla GPL.Bene con molto stupore e un po' d'ingenuita' trovo il suggerimento all'uso di GPL anziche' della LGPL indipendentemente (interpreto io) dalla situazione e dal codice su cui applicarla.Questo e' un chiaro tentativo oppurtamente mascherato da non meglio specificati diritti alla liberta' individuale di chiudere e frammentare la grossa e variegata comunita' open che per definizione ha il diritto e dovere di condividere codice ed idee alla pari.A tal proposito vi ricordo che non esiste praticamente nessuna licenza opensource compatibile alla GPL (per volonta' sua) a parte la BSD che per sua definizione puo' essere elimitata in favore di qualunque altra.Qui il link alla faq citata:http://www.gnu.org/licenses/gpl-faq.it.html#WhySomeGPLAndNotLGPLDunque in ultima analisi Stallmann e compagnia non hanno a cuore ne' l'opensource ne' i suoi ideali di base,bensi' quel particolare modo di interpretare l'informatica che di fatto si oppone in tutto e per tutto a qualunque modello ragionevolmente accettabile da qui in avanti da parte di chiunque.Meditiamo gente,meditiamo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Si fa' presto a parlare di liberta'.
            Ma del resto... un motivo ci sarà se in 15 anni linux è riuscito ad avvicinare solo i fanatici ma non gli elementi importanti dell'informatica.Ora qualcuno obietterà che ci sono IBM, novell, sun e alcune altre, che queste ci fanno i soldono ma valutiamo la cosa anche da un altro punto di vista.Chi erano queste società prima di "vedere la luce" con linux ?Compagnie che si dividevano un ricco mercato fatto di server e workstation, un mercato che hanno perso anno dopo anno vs microsoft ed una sempre più capillare (oltre che aumento di potenza) dei pc compatibili.Queste società in linux e nella gpl non vedono niente di quello che si crede se non una via facile ed economica per non essere messe fuori dai giochi a pedate (come è successo a SGI).D'altro canto noi utenti comuni cosa c'abbiamo guadagnato ?Se vogliamo applicativi professionali seri possiamo affidarci a linux in toto ? No, non possiamo. Possiamo farci affiancare in alcuni casi da programmi open source su linux ma non sempre, intanto continuiamo ad essere legati a win o mac.Se volessimo giocare a qualche videogioco e sfruttare realmente il nostro hardware possiamo farlo con linux ?Salvo una manciata di titoli notevoli e comunque disponibili anche su winz, di nuovo no senza contare che la maggior parte dei driver su linux non essendo ufficiali non possono neanche sfruttare al massimo l'hardware che abbiamo pagato per intero.E tutto questo perchè ?Troppe divisioni, troppe scissioni, troppi progetti che cominciano in grande e poi come il mercurio si disperdono in una miriade di fork, che faranno sì felice Stallman e co. ma fanno girare le scatole a chi invece sperava in un'alternativa funzionante prima in pratica che solo in teoria.Oh bhè... 6/7 mesi e avremo l'alternativa opensource BSD per tutti... Haiku...
          • Anonimo scrive:
            Re: Si fa' presto a parlare di liberta'.
            - Scritto da:
            Ma del resto... un motivo ci sarà se in 15
            anni linux è riuscito ad avvicinare solo i
            fanatici ma non gli elementi importanti
            dell'informatica.Cosa intendi per "gli elementi importantidell'informatica" ??
            D'altro canto noi utenti comuni cosa
            c'abbiamo guadagnato ?Un so utilizzabile senza virus ?
            Se vogliamo applicativi professionali seri
            possiamo affidarci a linux in toto ? Dipende dall'applicazione : Shrek 2 l'hanno fatto tutto con linux.
            No, non possiamo. Possiamo farci affiancare
            in alcuni casi da programmi open source su
            linux ma non sempre, intanto continuiamo ad
            essere legati a win o mac.
            Se volessimo giocare a qualche videogioco e
            sfruttare realmente il nostro hardware
            possiamo farlo con linux ?Perche' quando si citano le applicazioni serie poi si usano come esempio i videogiochi ?
            Salvo una manciata di titoli notevoli e
            comunque disponibili anche su winz, di nuovo
            no senza contare che la maggior parte dei
            driver su linux non essendo ufficiali non
            possono neanche sfruttare al massimo
            l'hardware che abbiamo pagato per intero.Veramente i monitor normalmente arrivano a risoluzioni piu' alte, le schede TV che su windows non fanno preview e multicanale su linux lo fanno, direi che e' il contrario.Il mio Green 732 con linux va a 1400, con windows non supera 1280.
            E tutto questo perchè ?Perche' non sei capace o un po' ignorante probabilmente.
            Troppe divisioni, troppe scissioni, troppi
            progetti che cominciano in grande e poi come
            il mercurio si disperdono in una miriade di
            fork, che faranno sì felice Stallman e co.
            ma fanno girare le scatole a chi invece
            sperava in un'alternativa funzionante prima
            in pratica che solo in teoria.
            Oh bhè... 6/7 mesi e avremo l'alternativa
            opensource BSD per tutti...
            Haiku...Buona fortuna con Haiku.
          • Anonimo scrive:
            Re: Si fa' presto a parlare di liberta'.
            - Scritto da:
            D'altro canto noi utenti comuni cosa c'abbiamo guadagnato ?Miiiiiii cosa ci abbiamo guadagnato?Il 70% dei server Internet funzionano con software opensource.La migliore implementazione di secure shell e tutti gli strumenti per la sicurezza informatica sono opensource.Tutti i migliori protocolli e file system sono opensource.I web server, database e linguaggi di programmazione più usati per il web sono opensource.Con Linux e una ADSL e il protocollo opensource di DNS dinamico ci metti su un tuo server e dai servizi alla collettività o ti metti su un sito amatoriale gratis.Giochi, compilatori, strumenti di sviluppo, software di produttività.Cosa ci abbiamo guadagnato?Ma sei rincoglionito o ti fai le domande da solo così tanto per discutere delle origini dell'universo o il sesso degli angeli?
          • gerry scrive:
            Re: Si fa' presto a parlare di liberta'.
            - Scritto da:
            D'altro canto noi utenti comuni cosa c'abbiamo
            guadagnato
            ?
            Se vogliamo applicativi professionali seri
            possiamo affidarci a linux in toto ? No, non
            possiamo.Innanzitutto opensource != GPLCi sono un sacco di software rilasciati sotto altre lince open che con la GPL non hanno nulla a che spartire. Apache, PHP, Firefox...Poi la tua affermazione è fumosa. Cos'è software professionale? Cos'è un software serio?Apache non è serio? Non è professionale? Non puoi fare questi confronti guardando solo l'utente casalingo che deve videogiocare.Altrimenti io dico che l'unico uso serio di un computer è fare il webserver e con linux + apache + PHP ho tutto il software serio che mi serve :D
            , di nuovo no senza
            contare che la maggior parte dei driver su linux
            non essendo ufficiali non possono neanche
            sfruttare al massimo l'hardware che abbiamo
            pagato per
            intero.Il problema hardware di linux è che per le case di produzione avere un monopolio nel software è solo un vantaggio.Non li costringe a sviluppare drivers per 2/3 piattaforme (il che costa) e supportare il triplo dei problemi. Inoltre a qualcuno il modello chiuso piace perchè hanno paura di svelare i dettagli alla concorrenza.Guardacaso i prodotti che funzionano peggio sotto linux sono le schede video, territorio dove i produttori tendono a sommergere l'utente di features e differenziare il più possibile il catalogo, sia internamente che fra concorrenti.Fare driver e supportarli costa troppo, mollare le specifiche non lo fa nessuno per paura di essere copiati.
          • Anonimo scrive:
            Re: Si fa' presto a parlare di liberta'.

            Innanzitutto opensource != GPL
            Ci sono un sacco di software rilasciati sotto
            altre lince open che con la GPL non hanno nulla a
            che spartire. Apache, PHP,
            Firefox...Firefox è emesso sotto triplice licenza GPL/LGPL/MPL ... almeno per quanto riguarda i sorgenti
          • Anonimo scrive:
            Re: Si fa' presto a parlare di liberta'.
            - Scritto da:

            Innanzitutto opensource != GPL

            Ci sono un sacco di software rilasciati sotto

            altre lince open che con la GPL non hanno nulla
            a

            che spartire. Apache, PHP,

            Firefox...

            Firefox è emesso sotto triplice licenza
            GPL/LGPL/MPL ... almeno per quanto riguarda i
            sorgenti
            Infatti,senno' in linux non ci entrava.Pensa te costringete pure a tali casini.
          • Anonimo scrive:
            Re: Si fa' presto a parlare di liberta'.
            - Scritto da:
            Infatti,senno' in linux non ci entrava.Per favore, non diciamo cavolate !!
          • Anonimo scrive:
            Re: Si fa' presto a parlare di liberta'.
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Infatti,senno' in linux non ci entrava.

            Per favore, non diciamo cavolate !!Eh vedo quante non ne dici te.
          • Anonimo scrive:
            Re: Si fa' presto a parlare di liberta'.
            - Scritto da:


            Infatti,senno' in linux non ci entrava.



            Per favore, non diciamo cavolate !!

            Eh vedo quante non ne dici te.Sostenere che se FireFox non avesse avuto una licenza GPL non sarebbe mai entrata in Linux (E cosa vuol dire ?) è assolutamente falso.
          • Anonimo scrive:
            Re: Si fa' presto a parlare di liberta'.
            - Scritto da:

            - Scritto da:




            Infatti,senno' in linux non ci entrava.





            Per favore, non diciamo cavolate !!



            Eh vedo quante non ne dici te.

            Sostenere che se FireFox non avesse avuto una
            licenza GPL non sarebbe mai entrata in Linux (E
            cosa vuol dire ?) è assolutamente
            falso.Eh allora spiegami come ci sarebbe entrato con la MPL soltanto.Attendo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Si fa' presto a parlare di liberta'.
            - Scritto da:
            Eh allora spiegami come ci sarebbe entrato con la
            MPL
            soltanto.Attendo.Allo stesso modo dei drivers nvidiaO di crossoverO di vmware
          • Anonimo scrive:
            Re: Si fa' presto a parlare di liberta'.
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Eh allora spiegami come ci sarebbe entrato con
            la

            MPL

            soltanto.Attendo.

            Allo stesso modo dei drivers nvidia
            O di crossover
            O di vmwareSi pero' allora le librerie di Linux devono essere sotto LGPL come deduco dal tuo ragionamento.Domanda lo sono? Se si,tutte?
          • Anonimo scrive:
            Re: Si fa' presto a parlare di liberta'.
            - Scritto da:

            Allo stesso modo dei drivers nvidia

            O di crossover

            O di vmware

            Si pero' allora le librerie di Linux devono
            essere sotto LGPL come deduco dal tuo
            ragionamento.Deduci sbagliato.
          • Anonimo scrive:
            Re: Si fa' presto a parlare di liberta'.
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            Allo stesso modo dei drivers nvidia


            O di crossover


            O di vmware



            Si pero' allora le librerie di Linux devono

            essere sotto LGPL come deduco dal tuo

            ragionamento.

            Deduci sbagliato.Allora spiegati che non si capisce una mazza di quello che dici e soprattutto non dici.Forza come ci entra la MPL in Linux GPL? Devo dedurre che tu non lo sappia e quindi parli a sproposito?
          • Anonimo scrive:
            Re: Si fa' presto a parlare di liberta'.
            - Scritto da:



            Allo stesso modo dei drivers nvidia



            O di crossover



            O di vmware





            Si pero' allora le librerie di Linux devono


            essere sotto LGPL come deduco dal tuo


            ragionamento.



            Deduci sbagliato.

            Allora spiegati che non si capisce una mazza di
            quello che dici e soprattutto non dici.Forza come
            ci entra la MPL in Linux GPL? Devo dedurre che tu
            non lo sappia e quindi parli a
            sproposito?Sei tu che parli a sproposito quando affermi che se FireFox non fosse stato rilasciato con licenza GPL non sarebbe "entrato" in Linux.E poi cosa vuol dire "entrare in linux" ?!?!
          • Anonimo scrive:
            Re: Si fa' presto a parlare di liberta'.
            - Scritto da:

            - Scritto da:





            Allo stesso modo dei drivers nvidia




            O di crossover




            O di vmware







            Si pero' allora le librerie di Linux devono



            essere sotto LGPL come deduco dal tuo



            ragionamento.





            Deduci sbagliato.



            Allora spiegati che non si capisce una mazza di

            quello che dici e soprattutto non dici.Forza
            come

            ci entra la MPL in Linux GPL? Devo dedurre che
            tu

            non lo sappia e quindi parli a

            sproposito?

            Sei tu che parli a sproposito quando affermi che
            se FireFox non fosse stato rilasciato con licenza
            GPL non sarebbe "entrato" in
            Linux.
            E poi cosa vuol dire "entrare in linux" ?!?!Ti ho fatto una domanda,perche' non mi rispondi e sposti la questione altrove?Vedo in ogni caso di sopperire alle tue mancanze rispondendo a te e a chi mi legge.La GPL e' virale a progetto cioe' non permette l'uso di qualunque altra licenza al di fuori di se' stessa,in teoria solo per l'eseguibile finale.Neanche per i link da quanto si deduce,perche' altrimenti non si capisce la necessita' di tenere la LGPL.Tuttavia rimane costantemente il dubbio interpretativo di cio' che e' dentro al progetto e di cio' che sta' fuori.Ora solamente la LGPL permette link con codice diverso (no mix che sia chiaro), quindi quante librerie presenti in linux utilizzate da mozilla sotto MPL sono in LGPL? (Se lo sono che sia chiaro).Ecco il significato della mia "strana" affermazione.Bada che tale problema esiste per qualunque software non GPL.Il BSD lo ripeto si salva perche' la BSD permette di essere snaturata.Problema da poco,vero?
          • Anonimo scrive:
            Re: Si fa' presto a parlare di liberta'.
            - Scritto da:

            Sei tu che parli a sproposito quando affermi che

            se FireFox non fosse stato rilasciato con
            licenza

            GPL non sarebbe "entrato" in

            Linux.

            E poi cosa vuol dire "entrare in linux" ?!?!

            Ti ho fatto una domanda,perche' non mi rispondi e
            sposti la questione
            altrove?Sei tu che sposti la questione. Hai detto una stupidata e non sei riuscito a sostenere la tua tesi. Quando te l'ho fatto notare hai cominciato a parlare di librerie (???)
            Problema da poco,vero?Il problema non persiste. Un software GPL può "linkare" qualsiasi tipo di librerie (Firefox che usa plugin flash). Un software super-chiuso può "linkare" librerie GPL (Drivers nvidia o ATI, Java stesso ora che è GPL).Fine della masturbazione mentale.
          • Anonimo scrive:
            Re: Si fa' presto a parlare di liberta'.
            - Scritto da:
            - Scritto da:



            Sei tu che parli a sproposito quando affermi
            che


            se FireFox non fosse stato rilasciato con

            licenza


            GPL non sarebbe "entrato" in


            Linux.


            E poi cosa vuol dire "entrare in linux" ?!?!



            Ti ho fatto una domanda,perche' non mi rispondi
            e

            sposti la questione

            altrove?

            Sei tu che sposti la questione. Hai detto una
            stupidata e non sei riuscito a sostenere la tua
            tesi. Quando te l'ho fatto notare hai cominciato
            a parlare di librerie
            (???)


            Problema da poco,vero?

            Il problema non persiste. Un software GPL può
            "linkare" qualsiasi tipo di librerie (Firefox che
            usa plugin flash). Un software super-chiuso può
            "linkare" librerie GPL (Drivers nvidia o ATI,
            Java stesso ora che è
            GPL).

            Fine della masturbazione mentale.Senti superfinetto tanto per cominciare sei tu che non hai portato alcunche' alla tua tesi,quindi abbi la cortesia di startene composto quantomeno e ascoltare.Ma sei un genio allora!! Firefox puo' linkare perche' e' in triplice licenza,ora ti e' chiaro?ooooo ma sei pure arrogante senza sapere le cose,il link con ati ed nvidia puo' avvenire perche' esiste un wrapper LGPL,chiaro ora?? Ma non ti eri nemmeno documentato prima di rispondere??? Ma hai letto quello che ho scritto? Rileggi e riformula la risposta che questa e' nulla neli contenuti e nei termini.
          • Anonimo scrive:
            Re: Si fa' presto a parlare di liberta'.
            - Scritto da:
            Ma sei un genio allora!! Firefox puo' linkare
            perche' e' in triplice licenza,ora ti e'
            chiaro?Vuoi farmi credere che un software GPL non può linkare librerie non GPL (rotfl) ?Poche idee, ma confuse ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Si fa' presto a parlare di liberta'.
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Ma sei un genio allora!! Firefox puo' linkare

            perche' e' in triplice licenza,ora ti e'

            chiaro?

            Vuoi farmi credere che un software GPL non può
            linkare librerie non GPL (rotfl)
            ?

            Poche idee, ma confuse ;)Vatti a leggere la licenza e le spiegazioni sul sito FSF vedrai che le cose ti si chiariscono un poco,signor ridarello.
          • Anonimo scrive:
            Re: Si fa' presto a parlare di liberta'.
            - Scritto da:

            Poche idee, ma confuse ;)

            Vatti a leggere la licenza e le spiegazioni sul
            sito FSF vedrai che le cose ti si chiariscono un
            poco,signor
            ridarello.Fatto, fatto, ma non ho trovato nulla di quel che tu asserisci :) !
          • Anonimo scrive:
            Re: Si fa' presto a parlare di liberta'.
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            Poche idee, ma confuse ;)



            Vatti a leggere la licenza e le spiegazioni sul

            sito FSF vedrai che le cose ti si chiariscono un

            poco,signor

            ridarello.

            Fatto, fatto, ma non ho trovato nulla di quel che
            tu asserisci :)
            !ma guarda che strano,continui ad affermare qualcosa senza prove e lo stai facendo dall'inizio,sei un trollone come tutti i tuoi compagni pieni di teoria e zero idee.
          • Anonimo scrive:
            Re: Si fa' presto a parlare di liberta'.
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            - Scritto da:





            Poche idee, ma confuse ;)





            Vatti a leggere la licenza e le spiegazioni
            sul


            sito FSF vedrai che le cose ti si chiariscono
            un


            poco,signor


            ridarello.



            Fatto, fatto, ma non ho trovato nulla di

            quel che tu asserisci :) !
            ma guarda che strano,continui ad affermare
            qualcosa senza prove e lo stai facendo
            dall'inizio,sei un trollone come tutti i tuoi
            compagni pieni di teoria e zero idee.Guarda che sei tu che devi dimostrare quello che affermi, se non la pensi cosi' cerca qualcosa su google che mi dia ragione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Si fa' presto a parlare di liberta'.
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            - Scritto da:


            - Scritto da:







            Poche idee, ma confuse ;)







            Vatti a leggere la licenza e le spiegazioni

            sul



            sito FSF vedrai che le cose ti si
            chiariscono

            un



            poco,signor



            ridarello.





            Fatto, fatto, ma non ho trovato nulla di


            quel che tu asserisci :) !


            ma guarda che strano,continui ad affermare

            qualcosa senza prove e lo stai facendo

            dall'inizio,sei un trollone come tutti i tuoi

            compagni pieni di teoria e zero idee.

            Guarda che sei tu che devi dimostrare quello che
            affermi, se non la pensi cosi' cerca qualcosa su
            google che mi dia
            ragione.Senti trollone io ho documentato le mie affermazioni sei tu che non hai ancora speso una parole e le uniche che hai detto erano oltretutto sbagliate.Vai a raccontarla altrove.
          • Anonimo scrive:
            Re: Si fa' presto a parlare di liberta'.
            - Scritto da:





            Poche idee, ma confuse ;)









            Vatti a leggere la licenza e le
            spiegazioni


            sul




            sito FSF vedrai che le cose ti si

            chiariscono


            un




            poco,signor




            ridarello.







            Fatto, fatto, ma non ho trovato nulla di



            quel che tu asserisci :) !




            ma guarda che strano,continui ad affermare


            qualcosa senza prove e lo stai facendo


            dall'inizio,sei un trollone come tutti i tuoi


            compagni pieni di teoria e zero idee.



            Guarda che sei tu che devi dimostrare quello che

            affermi, se non la pensi cosi' cerca qualcosa su

            google che mi dia

            ragione.

            Senti trollone io ho documentato le mie
            affermazioni sei tu che non hai ancora speso una
            parole e le uniche che hai detto erano oltretutto
            sbagliate.Vai a raccontarla
            altrove.Fai come vuoi, intanto io prendo il tuo codice BSD e lo metto sotto GPL.Cicca cicca cicca !
          • Anonimo scrive:
            Re: Si fa' presto a parlare di liberta'.
            - Scritto da:
            - Scritto da:







            Poche idee, ma confuse ;)











            Vatti a leggere la licenza e le

            spiegazioni



            sul





            sito FSF vedrai che le cose ti si


            chiariscono



            un





            poco,signor





            ridarello.









            Fatto, fatto, ma non ho trovato nulla di




            quel che tu asserisci :) !






            ma guarda che strano,continui ad affermare



            qualcosa senza prove e lo stai facendo



            dall'inizio,sei un trollone come tutti i
            tuoi



            compagni pieni di teoria e zero idee.





            Guarda che sei tu che devi dimostrare quello
            che


            affermi, se non la pensi cosi' cerca qualcosa
            su


            google che mi dia


            ragione.



            Senti trollone io ho documentato le mie

            affermazioni sei tu che non hai ancora speso una

            parole e le uniche che hai detto erano
            oltretutto

            sbagliate.Vai a raccontarla

            altrove.

            Fai come vuoi, intanto io prendo il tuo codice
            BSD e lo metto sotto
            GPL.
            Cicca cicca cicca !vai nel seggiolone che quello e' il tuo posto,altroche' discutere di questioni serie....non sai nemmeno dove stiano di casa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Si fa' presto a parlare di liberta'.
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            - Scritto da:









            Poche idee, ma confuse ;)













            Vatti a leggere la licenza e le


            spiegazioni




            sul






            sito FSF vedrai che le cose ti si



            chiariscono




            un






            poco,signor






            ridarello.











            Fatto, fatto, ma non ho trovato nulla
            di






            quel che tu asserisci :) !








            ma guarda che strano,continui ad affermare




            qualcosa senza prove e lo stai facendo




            dall'inizio,sei un trollone come tutti i

            tuoi




            compagni pieni di teoria e zero idee.







            Guarda che sei tu che devi dimostrare quello

            che



            affermi, se non la pensi cosi' cerca
            qualcosa

            su



            google che mi dia



            ragione.





            Senti trollone io ho documentato le mie


            affermazioni sei tu che non hai ancora speso
            una


            parole e le uniche che hai detto erano

            oltretutto


            sbagliate.Vai a raccontarla


            altrove.



            Fai come vuoi, intanto io prendo il tuo codice

            BSD e lo metto sotto

            GPL.

            Cicca cicca cicca !

            vai nel seggiolone che quello e' il tuo
            posto,altroche' discutere di questioni
            serie....non sai nemmeno dove stiano di
            casa.Guarda che io posso fare cosi' perche' la tua licenza me lo consente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Si fa' presto a parlare di liberta'.
            - Scritto da:

            Fatto, fatto, ma non ho trovato nulla di quel
            che

            tu asserisci :)

            !

            ma guarda che strano,continui ad affermare
            qualcosa senza prove e lo stai facendo
            dall'inizio,No amore mio, sei tu il primo che l'ha sparata grossa con FireFox ;) !http://punto-informatico.it/pm.aspx?m_id=1929409&id=1928403&r=PITocca a te dimostrare di avere ragione !Compito piuttosto arduo, tra l'altro :D !
          • Anonimo scrive:
            Re: Si fa' presto a parlare di liberta'.
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            Fatto, fatto, ma non ho trovato nulla di quel

            che


            tu asserisci :)


            !



            ma guarda che strano,continui ad affermare

            qualcosa senza prove e lo stai facendo

            dall'inizio,

            No amore mio, sei tu il primo che l'ha sparata
            grossa con FireFox ;)
            !
            http://punto-informatico.it/pm.aspx?m_id=1929409&i
            Tocca a te dimostrare di avere ragione !
            Compito piuttosto arduo, tra l'altro :D !continui a ribattere senza fornire nulla.
          • Anonimo scrive:
            Re: Si fa' presto a parlare di liberta'.
            - Scritto da:
            http://punto-informatico.it/pm.aspx?m_id=1929409&i

            Tocca a te dimostrare di avere ragione !

            Compito piuttosto arduo, tra l'altro :D !

            continui a ribattere senza fornire nulla.Si, si, buonanotte neh ;) !
          • Anonimo scrive:
            Re: Si fa' presto a parlare di liberta'.
            - Scritto da:





            Allo stesso modo dei drivers nvidia





            O di crossover





            O di vmware









            Si pero' allora le librerie di Linux
            devono




            essere sotto LGPL come deduco dal tuo




            ragionamento.







            Deduci sbagliato.





            Allora spiegati che non si capisce una mazza
            di


            quello che dici e soprattutto non dici.Forza

            come


            ci entra la MPL in Linux GPL? Devo dedurre che

            tu


            non lo sappia e quindi parli a


            sproposito?



            Sei tu che parli a sproposito quando affermi che

            se FireFox non fosse stato rilasciato con
            licenza

            GPL non sarebbe "entrato" in

            Linux.

            E poi cosa vuol dire "entrare in linux" ?!?!

            Ti ho fatto una domanda,perche' non mi rispondi e
            sposti la questione
            altrove?

            Vedo in ogni caso di sopperire alle tue mancanze
            rispondendo a te e a chi mi legge.La GPL e'
            virale a progetto cioe' non permette l'uso di
            qualunque altra licenza al di fuori di se'
            stessa,in teoria solo per l'eseguibile
            finale.Neanche per i link da quanto si
            deduce,perche' altrimenti non si capisce la
            necessita' di tenere la LGPL.Tuttavia rimane
            costantemente il dubbio interpretativo di cio'
            che e' dentro al progetto e di cio' che sta'
            fuori.Ora solamente la LGPL permette link con
            codice diverso (no mix che sia chiaro), quindi
            quante librerie presenti in linux utilizzate da
            mozilla sotto MPL sono in LGPL? (Se lo sono che
            sia chiaro).Ecco il significato della mia
            "strana" affermazione.Bada che tale problema
            esiste per qualunque software non GPL.Il BSD lo
            ripeto si salva perche' la BSD permette di essere
            snaturata.
            Problema da poco,vero?Si: da pochissimo, noi abbiamo una render farm con Maya su linux, e questo non viola nessunissima licenza... come lo spieghi ? (rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: Si fa' presto a parlare di liberta'.

            Dunque in ultima analisi Stallmann e compagnia
            non hanno a cuore ne' l'opensource ne' i suoi
            ideali di base,bensi' quel particolare modo diguarda che il software libero è nato un bel po' prima del software opensource.Stallman ha creato la licenza GPL prima che esistessero tutte le altre fatte dopo e fatte incompatibili con essa.Ora nella GPL 3 si sta tentando di portare una maggior compatibilità
  • Anonimo scrive:
    Dove sono tutti quelli che dicevano...
    "Linux al tappeto" "vai sco" "linux copiato" "sco uccidera' linux" etc etc etc ? come mai in queste notizie il thread del forum rimane stranamente vuoto ?
  • Anonimo scrive:
    la GPL è virulenta viva
    Quale è la features principale del kernel linux ?la GPL.....lascio a voi ogni commento 8)
    • Anonimo scrive:
      Re: la GPL è virulenta viva
      che commento bisognerebbe fare a una frase così stupida?
      • Anonimo scrive:
        Re: la GPL è virulenta viva
        - Scritto da:
        che commento bisognerebbe fare a una frase così
        stupida?Be ad esempio che il kernel linux è famoso per via di una licenza e non per le sue features.hai mai sentito parlare di PF ?confrontalo con iptables hai mai sentito parlare del TCP/IP bsd ?confrontalo con quello linux.la verità è che linux ha attirato una marea di smanettoni mentre il vero Unix sta avanti di 30 anni e ancora nessuno si azzarda a definirlo giocattolo,un motivo ci starà suppongo.
        • Anonimo scrive:
          Re: la GPL è virulenta viva
          - Scritto da:
          Be ad esempio che il kernel linux è famoso
          per via di una licenza e non per le sue features.
          hai mai sentito parlare di PF ?
          confrontalo con iptables
          hai mai sentito parlare del TCP/IP bsd ?
          confrontalo con quello linux.
          la verità è che linux ha attirato una marea di
          smanettoni mentre il vero Unix sta avanti di 30
          anni e ancora nessuno si azzarda a definirlo
          giocattolo,un motivo ci starà
          suppongo.Che ridicolaggini.Ma voi Bsd-ari sapete solo parlare male di Linux?Perché rosicate così?
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:
            Che ridicolaggini.
            Ma voi Bsd-ari sapete solo parlare male di Linux?

            Perché rosicate così?figurati sono un felice utilizzatore di FreeBSD e OpenBSD Linux va bene per zurlare ma se devo erogare servizi critici per la mia LAN di certo installoil diavoletto @^
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva

            OpenBSDma nel 2007 ancora appresso a sto colabrodo inutilizzabile state ? AuguriNon mi far mettere il link all'ultimo exploit da REMOTO del kernel di OBSD, non di uno degli applicativi, ma proprio del kernel, che' non cio' voglia.E non mi far manco mettere il link dove quegli smandrappati del security team di obsd si fanno una solenne figura di merda con queli di CORE negando che ci sia un remote ROOT exploit.E non mi far manco mettere i link di quelli che obsd lo hanno levato per i suoi crash random quando deve fare qualcosa in piu' che stare semplicemente acceso e rispondere all uname -a
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:
            Non mi far mettere il link all'ultimo exploit da
            REMOTO del kernel di OBSD, non di uno degli
            applicativi, ma proprio del kernel, che' non cio'
            voglia.Se non sbaglio e' il primo BUG da 10 (dieci) anni :)
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva

            Se non sbaglio e' il primo BUG da 10 (dieci) anni
            :)Sbagli perche' non e' un bug ma un exploit con privilegi ROOT da REMOTO.E sbagli anche perche' e' il secondo che affligge una installazione di default (quindi con niente aperto) di OBSD.Ripeto nel caso non fosse chiaro: exploit con privilegi ROOT da REMOTO.Questo e' il primo:http://www.derkeiler.com/Mailing-Lists/Securiteam/2002-07/0000.htmlE qua le chiacchiere stanno a zero, non e' roba terze parti: e' tutta roba loro, sia il kernel che openssh.E in ambedue i casi il security team relazionandosi con le persone che avevano segnalato loro le vulneriabilita' ha collezionato due succose figurone da peracottari.
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:

            Se non sbaglio e' il primo BUG da 10 (dieci)
            anni

            :)

            Sbagli perche' non e' un bug ma un exploit con
            privilegi ROOT da
            REMOTO.Non hai bene in mente la differenza tra bug e exploit :) !
            E sbagli anche perche' e' il secondo che affligge
            una installazione di default (quindi con niente
            aperto) di
            OBSD.Qual'era l'altro ? Direi che due in 10 anni è una buona media, se confrontata con altri prodotti ;) !
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Che ridicolaggini.

            Ma voi Bsd-ari sapete solo parlare male di
            Linux?



            Perché rosicate così?

            figurati sono un felice utilizzatore di FreeBSD e
            OpenBSD

            Linux va bene per zurlare ma se devo erogare
            servizi critici per la mia LAN di certo
            installo
            il diavoletto
            @^sì vabbè, e quindi?
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            Be ad esempio che il kernel linux è famoso

            per via di una licenza e non per le sue
            features.

            hai mai sentito parlare di PF ?

            confrontalo con iptables

            hai mai sentito parlare del TCP/IP bsd ?

            confrontalo con quello linux.

            la verità è che linux ha attirato una marea di

            smanettoni mentre il vero Unix sta avanti di 30

            anni e ancora nessuno si azzarda a definirlo

            giocattolo,un motivo ci starà

            suppongo.

            Che ridicolaggini.
            Ma voi Bsd-ari sapete solo parlare male di Linux?

            Perché rosicate così?Hai mai sentito parlare di codice originale BSD importato in linux,modificato,e mai piu' tornato nonostante avesse subito importanti lavori di ammodernamento?.Come dire la BSD vi ha regalato,e voi avete "restituito" con la vostra GPL aria fritta....Bel modo di condividere fra mondo e realta' opensource.Poi non giustificatevi che continuate ad usarla perche' avete paura che passi qualche ladro a fregare il vostro lavoro.I primi ladri siete stati voi.Volete il nostro rispetto e collaborazione? Bene,modificate i termini della vostra licenza affinche' tutte le realta' open riconosciute dall'OSI possano scambiare codice alla pari con voi.Questo e' il fondamento di una comunita' aperta,Open,non dimenticatelo.
          • Shu scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva

            Hai mai sentito parlare di codice originale BSD
            importato in linux,modificato,e mai piu' tornato
            nonostante avesse subito importanti lavori di
            ammodernamento?.Come dire la BSD vi ha regalato,e
            voi avete "restituito" con la vostra GPL aria
            fritta....Bel modo di condividere fra mondo e
            realta' opensource.Poi non giustificatevi che
            continuate ad usarla perche' avete paura che
            passi qualche ladro a fregare il vostro lavoro.I
            primi ladri siete stati voi.Volete il nostro
            rispetto e collaborazione? Bene,modificate i
            termini della vostra licenza affinche' tutte le
            realta' open riconosciute dall'OSI possano
            scambiare codice alla pari con voi.Questo e' il
            fondamento di una comunita' aperta,Open,non
            dimenticatelo.Vorrei farti notare che e` esattamente quello che il mondo BSD vuole: farsi rubare pezzi di codice, perche` e` la loro licenza che lo chiede.Se volete avere indietro, passate tutto il codice a GPL, e vedrete che non solo potrete usare tutto il codice di Linux, ma quello che viene preso da Linux lo potete riavere indietro.Col vantaggio che MS smettera` di copiarvi il codice senza darvi nulla indietro, che Apple smettera` di rubarvi il codice senza darvi nulla indietro, che ecc. ecc.La GPL crea una comunita` che restituisce, la BSD crea una comunita` che regala. A voi la scelta. I programmatori del kernel di Linux l'hanno fatta. Se non vi sta bene, come si dice con un francesismo, sono 'azzi vostri.
          • danieleMM scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da: Shu
            Vorrei farti notare che e` esattamente quello che
            il mondo BSD vuole: farsi rubare pezzi di codice,
            perche` e` la loro licenza che lo
            chiede.bravo.. avrei detto la stessa cosa
            Se volete avere indietro, passate tutto il codice
            a GPL, e vedrete che non solo potrete usare tutto
            il codice di Linux, ma quello che viene preso da
            Linux lo potete riavere
            indietro.non accadrà mai :)
            Col vantaggio che MS smettera` di copiarvi il
            codice senza darvi nulla indietro, che Apple
            smettera` di rubarvi il codice senza darvi nulla
            indietro, che ecc.
            ecc.questo sarebbe molto positivo!il software di microsoft sarebbe molto peggio di quanto non è ora se non fosse per bsd e la sua licenza
            La GPL crea una comunita` che restituisce, la BSD
            crea una comunita` che regala. A voi la scelta. I
            programmatori del kernel di Linux l'hanno fatta.
            Se non vi sta bene, come si dice con un
            francesismo, sono 'azzi
            vostri.posso solo quotare
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da: Shu

            Hai mai sentito parlare di codice originale BSD

            importato in linux,modificato,e mai piu' tornato

            nonostante avesse subito importanti lavori di

            ammodernamento?.Come dire la BSD vi ha
            regalato,e

            voi avete "restituito" con la vostra GPL aria

            fritta....Bel modo di condividere fra mondo e

            realta' opensource.Poi non giustificatevi che

            continuate ad usarla perche' avete paura che

            passi qualche ladro a fregare il vostro lavoro.I

            primi ladri siete stati voi.Volete il nostro

            rispetto e collaborazione? Bene,modificate i

            termini della vostra licenza affinche' tutte le

            realta' open riconosciute dall'OSI possano

            scambiare codice alla pari con voi.Questo e' il

            fondamento di una comunita' aperta,Open,non

            dimenticatelo.

            Vorrei farti notare che e` esattamente quello che
            il mondo BSD vuole: farsi rubare pezzi di codice,
            perche` e` la loro licenza che lo
            chiede.Adesso e' pure colpa del BSD se codice da linux ,quindi opensource,non torna piu' indietro? Ma dico ma ti rendi conto di quello che dici?

            Se volete avere indietro, passate tutto il codice
            a GPL, e vedrete che non solo potrete usare tutto
            il codice di Linux, ma quello che viene preso da
            Linux lo potete riavere
            indietro.Non non imponiamo nulla a nessuno come fa' la GPL.La liberta' e' altra cosa,che voi non sapete neanche lontanamente che cosa sia.

            Col vantaggio che MS smettera` di copiarvi il
            codice senza darvi nulla indietro, che Apple
            smettera` di rubarvi il codice senza darvi nulla
            indietro, che ecc.
            ecc.Che linux smettera' di rubare codice senza dare nulla.Come la mettiamo,eh? Vedi noi non occupiamo il nostro tempo a pensare cosa potrebbero fare gli altri del nostro codice,ma cosa possimo fare noi del nostro.Capito la differenza? Noi innoviamo,voi fate politica.

            La GPL crea una comunita` che restituisce, la BSD
            crea una comunita` che regala. A voi la scelta. I
            programmatori del kernel di Linux l'hanno fatta.
            Se non vi sta bene, come si dice con un
            francesismo, sono 'azzi
            vostri.No la GPL crea la SUA comunita' in antitesi al resto del mondo opensource.Questo a discapito di ogni possibilita' di collaborazione,non c'e' licenza compatibile.Direi che basta per mettere un poco di verita' al posto giusto.
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:
            Adesso e' pure colpa del BSD se codice da linux
            ,quindi opensource,non torna piu' indietro? Ma
            dico ma ti rendi conto di quello che
            dici?
            ...
            Che linux smettera' di rubare codice senza dare
            nulla.Come la mettiamo,eh?Ma cosa ha rubato, ma cosa non torna più indietro?Il codice è lì, il software funziona, è libero perché le libertà fondamentali di uso, copia, rivendita, distribuzione, modifica sono garantite?Perché ti senti defraudato o pensi che non siano rispettati tuoi diritti?Anche tu puoi entrare a far parte di una comunità GPL, e vedere meglio protetto il tuo software.O sei un astroturfer di un'azienda che vorrebbe lucrare su tutto il software che trova in giro?
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Adesso e' pure colpa del BSD se codice da linux

            ,quindi opensource,non torna piu' indietro? Ma

            dico ma ti rendi conto di quello che

            dici?

            ...

            Che linux smettera' di rubare codice senza dare

            nulla.Come la mettiamo,eh?

            Ma cosa ha rubato, ma cosa non torna più indietro?La storia la conosci? Lo sai che intere porzioni di codice BSD inglobate e modificate in linux non sono piu' tornate indietro perche' la GPL e' incompatibile con il resto del mondo open?Lo sai che siamo al limite di licenza commerciale nei fatti? Allora io non mi aspetto nulla da altri ma da chi prendente di essere open decisamente si.Quand'e' che condividere? quand'e' che rendete compatibile la vostra licenza con le altre licenze open?

            Il codice è lì, il software funziona, è libero
            perché le libertà fondamentali di uso, copia,
            rivendita, distribuzione, modifica sono
            garantite?
            Perché ti senti defraudato o pensi che non siano
            rispettati tuoi
            diritti?

            Anche tu puoi entrare a far parte di una comunità
            GPL, e vedere meglio protetto il tuo
            software.No io appartengo ad altra comunita' open.Io pretendo che si condivida idee e codice alla pari.Chiaro? Siamo tutti dalla stessa parte abbiamo tutti il diritto ed il dovere di CONDIVIDERE.

            O sei un astroturfer di un'azienda che vorrebbe
            lucrare su tutto il software che trova in
            giro?Prego? Ma tu hai almeno lontanamente capito i termini e le implicazioni del codice che usi o parli tanto per parlare???
          • gerry scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:
            La storia la conosci? Lo sai che intere porzioni
            di codice BSD inglobate e modificate in linux non
            sono piu' tornate indietro perche' la GPL e'
            incompatibile con il resto del mondo open?Devi cambiare la BSD e farla diventare virale come la GPL.Io non ho mica tanto capito come funzionano le altre licenze, cosa succede se includo codice BSD con licenza apache, PHP o simili?
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:






            Be ad esempio che il kernel linux è famoso


            per via di una licenza e non per le sue

            features.


            hai mai sentito parlare di PF ?


            confrontalo con iptables


            hai mai sentito parlare del TCP/IP bsd ?


            confrontalo con quello linux.


            la verità è che linux ha attirato una marea di


            smanettoni mentre il vero Unix sta avanti di
            30


            anni e ancora nessuno si azzarda a definirlo


            giocattolo,un motivo ci starà


            suppongo.



            Che ridicolaggini.

            Ma voi Bsd-ari sapete solo parlare male di
            Linux?



            Perché rosicate così?


            Hai mai sentito parlare di codice originale BSD
            importato in linux,modificato,e mai piu' tornato
            nonostante avesse subito importanti lavori di
            ammodernamento?.sbaglio o la licenza BSD lo consente?
            Come dire la BSD vi ha regalato,e
            voi avete "restituito" con la vostra GPL aria
            fritta....Bel modo di condividere fra mondo e
            realta' opensource.caro, se non ti piace la GPL non usarla. se ti piace la licenza BSD non te la prendere se qualcuno (incluso taaanto sw closed) copia paro paro da Free|Open|NetBSD.
            Poi non giustificatevi che
            continuate ad usarla perche' avete paura che
            passi qualche ladro a fregare il vostro lavoro.I
            primi ladri siete stati voi.Volete il nostro
            rispetto e collaborazione? Bene,modificate i
            termini della vostra licenza affinche' tutte le
            realta' open riconosciute dall'OSI possano
            scambiare codice alla pari con voi.Questo e' il
            fondamento di una comunita' aperta,Open,non
            dimenticatelo.fai una cosa: scrivi prima a Stallman, poi a Torvalds. magari ti prendono in considerazione.
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:









            Be ad esempio che il kernel linux è famoso



            per via di una licenza e non per le sue


            features.



            hai mai sentito parlare di PF ?



            confrontalo con iptables



            hai mai sentito parlare del TCP/IP bsd ?



            confrontalo con quello linux.



            la verità è che linux ha attirato una marea
            di



            smanettoni mentre il vero Unix sta avanti di

            30



            anni e ancora nessuno si azzarda a definirlo



            giocattolo,un motivo ci starà



            suppongo.





            Che ridicolaggini.


            Ma voi Bsd-ari sapete solo parlare male di

            Linux?





            Perché rosicate così?





            Hai mai sentito parlare di codice originale BSD

            importato in linux,modificato,e mai piu' tornato

            nonostante avesse subito importanti lavori di

            ammodernamento?.

            sbaglio o la licenza BSD lo consente?Ma naturalmente. :)Infatti io non me la prendo per questo,anzi.Io me la prendo con voi quando fate dell'opensource una battaglia di principio e i primi ladri fra le comunita' open siete voi.Vi si chiede solo di rendere la vostra licenza GPL compatibile con quelle open riconosciute dall'OSI.Le comunita'open per definizione devono condividere,alla pari naturalmente.Si parla di poensource,non di codice proprietario,che sia chiaro!


            Come dire la BSD vi ha regalato,e

            voi avete "restituito" con la vostra GPL aria

            fritta....Bel modo di condividere fra mondo e

            realta' opensource.

            caro, se non ti piace la GPL non usarla. se ti
            piace la licenza BSD non te la prendere se
            qualcuno (incluso taaanto sw closed) copia paro
            paro da
            Free|Open|NetBSD.Si rigirala giustificandoti in altro modo.Avete fregato codice allo stesso modo della vostra odiata microsoft.Siete precisi.


            Poi non giustificatevi che

            continuate ad usarla perche' avete paura che

            passi qualche ladro a fregare il vostro lavoro.I

            primi ladri siete stati voi.Volete il nostro

            rispetto e collaborazione? Bene,modificate i

            termini della vostra licenza affinche' tutte le

            realta' open riconosciute dall'OSI possano

            scambiare codice alla pari con voi.Questo e' il

            fondamento di una comunita' aperta,Open,non

            dimenticatelo.

            fai una cosa: scrivi prima a Stallman, poi a
            Torvalds. magari ti prendono in
            considerazione.A Stallmann? Mi basta quello che scrive e predica.
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:




            Be ad esempio che il kernel linux è




            famoso




            per via di una licenza e non per le




            sue features. hai mai sentito parlare




            di PF ? confrontalo con iptables hai




            mai sentito parlare del TCP/IP bsd ?




            confrontalo con quello linux.




            la verità è che linux ha attirato una




            marea di smanettoni mentre il vero




            Unix sta avanti di 30 anni e ancora




            nessuno si azzarda a definirlo




            giocattolo,un motivo ci starà




            suppongo.



            Che ridicolaggini.



            Ma voi Bsd-ari sapete solo parlare



            male di Linux?



            Perché rosicate così?


            Hai mai sentito parlare di codice


            originale BSD importato in linux,


            modificato, e mai piu' tornato nonostante


            avesse subito importanti lavori di


            ammodernamento?.

            sbaglio o la licenza BSD lo consente?
            Ma naturalmente. :)
            Infatti io non me la prendo per questo, anzi.
            Io me la prendo con voi quando fate
            dell'opensource una battaglia di principio e
            i primi ladri fra le comunita' open siete
            voi. Guarda che e' diffamazione: nessuno ruba niente, e' tutto nei termini della licenza, se non volevate che andasse cosi' avevate solo da utilizzare un'altra licenza. Il tuo mi sa tanto del discorso di un ex minatore che dopo aver scavato la collina senza mai trovare niente la vente, arriva l'altro che trova subito l'oro e il primo si arrabbia, ma che ti arrabbi, hai scelto tu di vendere secondo quei termini, ora li rispetti e al massimo cambi quelli su cui rilasciare le future relase.
            Vi si chiede solo di rendere la vostra
            licenza GPL compatibile con quelle open
            riconosciute dall'OSI. Assolutamente no, la GPL protegge il codice, se non vi va mettere una clausola nelle vostre licenze che dica che la GPL non si puo' usare, perche' volete far cambiare gli altri ? Cambiate voi.
            Le comunita'open per definizione devono
            condividere, alla pari naturalmente.Se fosse "alla pari" non esisterebbero le licenze, non e' alla pari, spiace.
            Si parla di opensource, non di codice
            proprietario, che sia chiaro!Infatti, si parla di opensource, non di codice proprietario e neanche pubblico o libero.Il software opersource e' quello con cui sono rilasciati i sorgenti, QUALSIASI LICENZA ESSI ABBIAMO.


            Come dire la BSD vi ha regalato, e


            voi avete "restituito" con la vostra


            GPL aria fritta....Bel modo di


            condividere fra mondo e realta'


            opensource.

            caro, se non ti piace la GPL non usarla.

            se ti piace la licenza BSD non te la

            prendere se qualcuno (incluso taaanto sw

            closed) copia paro paro da

            Free|Open|NetBSD.
            Si rigirala giustificandoti in altro
            modo. Avete fregato codice allo stesso modo
            della vostra odiata microsoft. Siete precisi.Piano con la diffamazione : precisamente abbiamo seguito le regole della licenza, se non ti andava avevi da metterlo sotto un'altra licenza.


            Poi non giustificatevi che continuate


            ad usarla perche' avete paura che passi


            qualche ladro a fregare il vostro lavoro.Nessuno ci frega niente, la licenza che abbiamo scielto lo rende piuttosto difficile.


            I primi ladri siete stati voi. Diffamatore...


            Volete il nostro rispetto e


            collaborazione? Veramente non ce ne frega niente, finche' il vostro codice avra' quella licenza lo useremo e grazie tante, se non vi va cambiate licenza.


            Bene, modificate i termini della vostra


            licenza affinche' tutte le realta' open


            riconosciute dall'OSI possano scambiare


            codice alla pari con voi. Questo e' il


            fondamento di una comunita' aperta, Open,


            non dimenticatelo.Perche' non cambiate la BSD inserendo la clausola che hai appena detto allora ? Cambia la tua licenza invece di volerla far cambiare agli altri.
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:
            - Scritto da:






            Be ad esempio che il kernel linux è





            famoso





            per via di una licenza e non per le





            sue features. hai mai sentito parlare





            di PF ? confrontalo con iptables hai





            mai sentito parlare del TCP/IP bsd ?





            confrontalo con quello linux.





            la verità è che linux ha attirato una





            marea di smanettoni mentre il vero





            Unix sta avanti di 30 anni e ancora





            nessuno si azzarda a definirlo





            giocattolo,un motivo ci starà





            suppongo.





            Che ridicolaggini.




            Ma voi Bsd-ari sapete solo parlare




            male di Linux?




            Perché rosicate così?




            Hai mai sentito parlare di codice



            originale BSD importato in linux,



            modificato, e mai piu' tornato nonostante



            avesse subito importanti lavori di



            ammodernamento?.


            sbaglio o la licenza BSD lo consente?


            Ma naturalmente. :)

            Infatti io non me la prendo per questo, anzi.

            Io me la prendo con voi quando fate

            dell'opensource una battaglia di principio e

            i primi ladri fra le comunita' open siete

            voi.

            Guarda che e' diffamazione: nessuno ruba niente,
            e' tutto nei termini della licenza, se non
            volevate che andasse cosi' avevate solo da
            utilizzare un'altra licenza. Il tuo mi sa tanto
            del discorso di un ex minatore che dopo aver
            scavato la collina senza mai trovare niente la
            vente, arriva l'altro che trova subito l'oro e il
            primo si arrabbia, ma che ti arrabbi, hai scelto
            tu di vendere secondo quei termini, ora li
            rispetti e al massimo cambi quelli su cui
            rilasciare le future
            relase.Diffamazione? Credo che solo i regimi peggiori modifichino la storia affinche' gli piovano favori e notorieta' che non hanno mai assolutamente avuto.Quale diffamazione,e' la verita' accidenti!


            Vi si chiede solo di rendere la vostra

            licenza GPL compatibile con quelle open

            riconosciute dall'OSI.

            Assolutamente no, la GPL protegge il codice, se
            non vi va mettere una clausola nelle vostre
            licenze che dica che la GPL non si puo' usare,
            perche' volete far cambiare gli altri ? Cambiate
            voi.Assolutamente no.Siete voi incompatibili con tutto non noi.Se a voi non sta bene la BSD non la usate.Vi si chiede solo di essere COMPATIBILI.


            Le comunita'open per definizione devono

            condividere, alla pari naturalmente.

            Se fosse "alla pari" non esisterebbero le
            licenze, non e' alla pari,
            spiace.Non girarla.Il problema e' solo vostro.


            Si parla di opensource, non di codice

            proprietario, che sia chiaro!

            Infatti, si parla di opensource, non di codice
            proprietario e neanche pubblico o
            libero.
            Il software opersource e' quello con cui sono
            rilasciati i sorgenti, QUALSIASI LICENZA ESSI
            ABBIAMO.Bene e allora togliamo pure tutte le licenze.An oi della BSD non cambia granche'.Temo che per vostra mentalita' perdiate tantissimo voi.Parlate bene e razzolate male,nel vostro stile insomma.




            Come dire la BSD vi ha regalato, e



            voi avete "restituito" con la vostra



            GPL aria fritta....Bel modo di



            condividere fra mondo e realta'



            opensource.


            caro, se non ti piace la GPL non usarla.


            se ti piace la licenza BSD non te la


            prendere se qualcuno (incluso taaanto sw


            closed) copia paro paro da


            Free|Open|NetBSD.


            Si rigirala giustificandoti in altro

            modo. Avete fregato codice allo stesso modo

            della vostra odiata microsoft. Siete precisi.

            Piano con la diffamazione : precisamente abbiamo
            seguito le regole della licenza, se non ti andava
            avevi da metterlo sotto un'altra
            licenza.No,non dare colpe a chi non le ha.Noi non ci lamentiamo della BSD,noi ci lamentiamo del fatto che la GPL non restituisca nulla alla BSD per scelta vostra.Quale diffamazione? E' la verita'.




            Poi non giustificatevi che continuate



            ad usarla perche' avete paura che passi



            qualche ladro a fregare il vostro lavoro.

            Nessuno ci frega niente, la licenza che abbiamo
            scielto lo rende piuttosto
            difficile.No lo rende impossibile.Non solo per il commerciale (lo posso capire) ma anche per l'open che apre il codice quanto voi alla pari di voi,cari i mie teorici del libero scambio.




            I primi ladri siete stati voi.

            Diffamatore...Questo prende il nome di verita'.Quella che avete taciuto per i vostri interessi di parte per anni.



            Volete il nostro rispetto e



            collaborazione?

            Veramente non ce ne frega niente, finche' il
            vostro codice avra' quella licenza lo useremo e
            grazie tante, se non vi va cambiate
            licenza.Che ti frega della nostra licenza.Non la applichi al tuo codice.Io dico una cosa differente.Facciamo questo BSD GPL,anziche' solo questo BSD -
            GPL,come e' oggi?




            Bene, modificate i termini della vostra



            licenza affinche' tutte le realta' open



            riconosciute dall'OSI possano scambiare



            codice alla pari con voi. Questo e' il



            fondamento di una comunita' aperta, Open,



            non dimenticatelo.

            Perche' non cambiate la BSD inserendo la clausola
            che hai appena detto allora ? Cambia la tua
            licenza invece di volerla far cambiare agli
            altri.Io non pretendo che voi cambiate la vostra.Io voglio compatibilita'.Chiara la differenza???Da BSD -
            GPL a BSD GPL. Chiaro ora?
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva


            Perche' non cambiate la BSD inserendo la
            clausola

            che hai appena detto allora ? Cambia la tua

            licenza invece di volerla far cambiare agli

            altri.

            Io non pretendo che voi cambiate la vostra.Io
            voglio compatibilita'.Chiara la
            differenza???

            Da BSD -
            GPL a BSD GPL. Chiaro ora?Due decimi di secondo dopo che sarete riusciti ad ottenere BSD Software Closed invece che BSD-
            Software Closed.La differenza tra BSD e GPL è semplicemente che a chi adotta una licenza BSD "non da fastidio" che altri ci facciano sopra dei bei soldoni e peschino senza ritegno. Le società commerciali lo hanno fatto e lo fanno a piene mani.A chi sceglie la GPL invece, questo da fastidio, ed avendo davanti a se l'esempio quasi trentennale dei sorgenti BSD che sono spariti nel software commerciale senza mai tornare indietro nemmeno in parte, ha scelto un'altra via. Ha OBBLIGATO a restituire il codice. Chi adotta BSD sa fin dall'inizio che quel codice POTREBBE NON TORNARE MAI INDIETRO. E gli sta bene. A chi adotta la GPL no.Se io faccio un regalo, poi non posso chiedere indietro il regalo perché quell'altro se l'è venduto (Software commerciale) o lo ha regalato ad altri (GPL). Una volta che lo ho regalato è regalato. Amen. Questo è la BSD: un regalo al mondo, senza pretendere nulla in cambio.La GPL invece non è un regalo al mondo, è un do ut des: non voglio soldi, voglio codice.La licenza BSD è sicuramente più utopistica della GPL. Ma in un mondo che ha visto il Copyright passare in 70 anni da 14+14 anni a tutta una vita (70 anni di media) + 70 anni (totale da 70 a 140 anni) è più pragmatica.Il fine ultimo è riportare il Copyright a limiti decenti (monopolio per 1 anno max, sfruttamento economico per 5 anni max, diritto di attribuzione per sempre). A quel punto la GPL non ha avrà più ragion d'essere. Ma già non sarà più, visto che le "limitazioni" della GPL si fondano sullo stesso principio giuridico che sta alla base del software closed: il Copyright.La GPL è la nemesi del software closed: togli il Copyright e scompare anche lei, estendilo e si estende anche lei.BSD è ammirevole, ma un po' naif. Un po' come regalare pane perché ci sono gli affamati e scoprire che qualcuno quel pane lo rivende due vie più in la. Ammirevole, sublime, ma naif.Io adoro le persone naif, sono splendide, mettono buonumore. Ma io non sono naif, e a pensar male commetto peccato, ma ci azzecco quasi sempre...
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:



            Perche' non cambiate la BSD inserendo la

            clausola


            che hai appena detto allora ? Cambia la tua


            licenza invece di volerla far cambiare agli


            altri.



            Io non pretendo che voi cambiate la vostra.Io

            voglio compatibilita'.Chiara la

            differenza???



            Da BSD -
            GPL a BSD GPL. Chiaro ora?
            Due decimi di secondo dopo che sarete riusciti ad
            ottenere BSD Software Closed invece che
            BSD-
            Software
            Closed.Ripeto,perche' anziche' pensare a quello che potrebbero fare gli altri non pensare a quello che possiamo fare noi?

            La differenza tra BSD e GPL è semplicemente che a
            chi adotta una licenza BSD "non da fastidio" che
            altri ci facciano sopra dei bei soldoni e
            peschino senza ritegno. Le società commerciali lo
            hanno fatto e lo fanno a piene
            mani.
            A chi sceglie la GPL invece, questo da fastidio,
            ed avendo davanti a se l'esempio quasi
            trentennale dei sorgenti BSD che sono spariti nel
            software commerciale senza mai tornare indietro
            nemmeno in parte, ha scelto un'altra via. Ha
            OBBLIGATO a restituire il codice.

            Chi adotta BSD sa fin dall'inizio che quel codice
            POTREBBE NON TORNARE MAI INDIETRO. E gli sta
            bene. A chi adotta la GPL
            no.Spariti? Non piu' tornati indietro? Ma che razzo dici? I sorgenti sono vivi e vegeti per chiunque e l'unica cosa che non ho visto tornare indietro di recente e il codice che voi comunita' open avate preso da noi comunita' open.Ma non dovevate condividere???

            Se io faccio un regalo, poi non posso chiedere
            indietro il regalo perché quell'altro se l'è
            venduto (Software commerciale) o lo ha regalato
            ad altri (GPL). Una volta che lo ho regalato è
            regalato. Amen. Questo è la BSD: un regalo al
            mondo, senza pretendere nulla in
            cambio.

            La GPL invece non è un regalo al mondo, è un do
            ut des: non voglio soldi, voglio
            codice.Appunto codice da CONDIVDERE cosa che voi non fate.Punto.

            La licenza BSD è sicuramente più utopistica della
            GPL. Ma in un mondo che ha visto il Copyright
            passare in 70 anni da 14+14 anni a tutta una vita
            (70 anni di media) + 70 anni (totale da 70 a 140
            anni) è più
            pragmatica.Ma quale utopistica,e' pratica.L'unica cosa di utopistico e' il pensiero di stallmann e di quei fanatici che continuano ad assecondare il suo credo.

            Il fine ultimo è riportare il Copyright a limiti
            decenti (monopolio per 1 anno max, sfruttamento
            economico per 5 anni max, diritto di attribuzione
            per sempre). A quel punto la GPL non ha avrà più
            ragion d'essere. Ma già non sarà più, visto che
            le "limitazioni" della GPL si fondano sullo
            stesso principio giuridico che sta alla base del
            software closed: il
            Copyright.
            La GPL è la nemesi del software closed: togli il
            Copyright e scompare anche lei, estendilo e si
            estende anche
            lei.Ma cosa stai dicendo vedi che fai politica e non sei pratico nei termini delle licenze? Nessuno si preoccupa del commerciale ma di come si puo' condividere il codice fra le comunita' open al meglio,visto che e' il nostro habitat.

            BSD è ammirevole, ma un po' naif. Un po' come
            regalare pane perché ci sono gli affamati e
            scoprire che qualcuno quel pane lo rivende due
            vie più in la. Ammirevole, sublime, ma
            naif.
            Io adoro le persone naif, sono splendide, mettono
            buonumore. Ma io non sono naif, e a pensar male
            commetto peccato, ma ci azzecco quasi
            sempre...Io invece non adoro i fondamentalisti che attentano alla verita' dei fatti pur di far passare idee inaccettabili sotto ogni punto di vista.
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:
            Ripeto,perche' anziche' pensare a quello che
            potrebbero fare gli altri non pensare a quello
            che possiamo fare noi?Concordo. "Noi" vogliamo fare codice che chi lo usa SIA COSTRETTO a CONDIVIDERLO. "Voi" fate come volete. Anche se sono un po' schizzofrenico visto che nella mia vita, quel poco di codice schifoso che ho fatto l'ho rilasciato sia in "pubblico dominio" che in GPL.
            Spariti? Non piu' tornati indietro? Ma che razzo
            dici? I sorgenti sono vivi e vegeti per chiunqueBeh, leggila così: nella mia quasi trentennale esperienza ho visto una sola volta uno prendere un mio programmino e mandarmi una email dicendomi:"guarda che se qui lo fai così, funziona meglio". Per quelli rilasciati come GPL è capitato sei volte. Concordo che essendo più script di automazione che programmi veri e propri il campione possa non essere rappresentativo, ma è questa e la mia personale esperienza. Se scrivo "BSD" con Google trovo principalmente un fantastico sistema operativo. Se scrivo "GPL" trovo un po' di tutto. Dai sistemi operativi ai giochi, dai linguaggi di programmazione agli editor video.Può darsi che tu abbia ragione, ma, io, personalmente, trovo più librerie e programmi sotto GPL/LPGL che sotto BSD. Può darsi che sia io a non saper cercare, ma questa è la mia esperienza.
            e l'unica cosa che non ho visto tornare indietro
            di recente e il codice che voi comunita' open
            avate preso da noi comunita' open.La stiamo un po' forzando. Se vuoi dire che, oltre alla quintalata di codice commerciale anche quello usato in progetti GPL non è tornato indietro in licenza BSD, ti do ragione.Ma dire che "l'unica cosa" sia il codice usato in Linux, è un po' tirata.
            Ma non dovevate condividere???Si, ma in modo diverso da come vuoi farlo tu. Se rilascio sotto BSD regalo e spero nella bontà altrui. Se rilascio sotto GPL ti costringo a condividere. Molto meno nobile? Può darsi. Ma siccome io sono un malfidente e sono disposto a dare solo se c'è la garanzia che tu non possa appropriartene, scelgo al GPL. Tu sei più altruista e fiducioso nel prossimo di me e scegli la BSD. "Spera in Dio ma lega il tuo cammello". Io cinico e tu ottimista? Può darsi.
            Appunto codice da CONDIVDERE cosa che voi non
            fate.Punto.Scusami, ma se rilascio sotto BSD, io SPERO CHE VENGA CONDIVISO, se rilascio sotto GPL io PRETENDO CHE VENGA CONDIVISO E CHE NON POSSA ESSERE IMPEDITO DI FARLO.La seconda parte, impedisce che codice BSD ampliato con codice GPL ritorni ad essere BSD. Mi potrebbe anche fare piacere che ritorni a te, ma siccome poi tu non ti fai nessun problema a regalarlo a CISCO senza pretendere che CISCO te lo ridia indietro, te lo ritorno solo se mi prometti che non lo regali a chi non si impegna a ritornarlo.Mi spiace che ti spiaccia, ma quello che non capisco è perché ti da tanto fastidio che lo io lo usi in un programma sotto GPL, ma non se lo usa CISCO in un router, e vuoi che io rispetti una regola (ritornare il codice sotto BSD) ma quella regola non la vuoi mettere.Se alla licenza BSD aggiungi l'OBBLIGO A CONDIVIDERE ALLO STESSO MODO, che tu vorresti ma non vuoi scriverlo, quanto sarebbe la distanza con la GPL?Una BSD con l'OBBLIGO DI CONDIVIDERE ALLO STESSO MODO è una GPL nei fatti. Se invece condividere allo stesso modo è solo un'opzione, beh, qualcuno è libero di scegliere di non condividere per nulla e qualcun'altro di condividere in modo diverso.Cosa vuoi che dica? Che la GPL non è la licenza più liberale del mondo? E' vero, non lo è. La BSD è più liberale, il Pubblico Dominio ancora più della BSD.Tu vuoi regalare al mondo, io solo a chi decide di rispettare alcune regole.E' così sconvolgente che a me dia fastidio che tu prenda le migliorie che io ho fatto al tuo codice e le regali, insieme al tuo, ad un terzo che ha solo intenzione di specularci sopra? A te non da fastidio, a me si. Se mi prometti che non glielo dai, ti lascio fare quello che vuoi. Invece tu me lo dai e mi dici:"Fai quello che vuoi". Poi io lo faccio e tu apostrofi dicendo:"Ecco, dato che sai che io lo regalerei anche a quelli la, tu stai facendo quello che vuoi". O bella, si. Me l'avevi detto tu che ci potevo fare quello che volevo.CONDIVIDERE non è scritto da nessuna parte nella BSD, è una "regola in più" che ci hai aggiunto tu. Moralmente sublime, ma che non c'è.Non puoi dirmi che non rispetto una regola che non c'è.
            Ma quale utopistica,e' pratica.L'unica cosa di
            utopistico e' il pensiero di stallmann e di
            quei fanatici che continuano ad assecondare
            il suo credo.Perdonami, ma scegliere una licenza che non consente di appropriarsi del codice ma OBBLIGA a condividerlo allo stesso modo, invece di SPERARE che venga condiviso, non ha nulla di fanatico. Al massimo è cinismo, malfidenza, pragmatismo, mancanza di fiducia.Ma non c'è nulla di "fanatico". Mai detto "la GPL è superiore alla BSD". E' diversa. E persegue ed ottiene risultati diversi. Personalmente, BSD ha degli effetti collaterali che mi danno più fastidio dei pregi. GPL ha degli effetti collaterali che mi danno meno fastidio. Ma per dare del "ladro" a qualcuno, ci deve prima essere una legge che dice "vietato rubare". "Nullum crimen sine lege" dicevano i latini. Prima fai la regola, poi mi accusi di averla violata.Non puoi prima dire: "fai quello che vuoi del mio codice" e poi accusare chi sviluppa in GPL partendo dal codice BSD di "furto".La regola che "bisogna condivedere il codice BSD allo stesso modo del codice originale" non è parte della licenza BSD. Sta in un'altra licenza.Tutto qui.Lancia in resta sei partito ad accusare chi modifica codice BSD e lo rilascia in GPL di plagio: ma è proprio il plagio che la licenza BSD si premura di consentire e la GPL no.Se rilasci sotto BSD sai a priori di rinunciare a qualunque diritto di impedire che il tuo codice venga plagiato. Ma ti lamenti che venga plagiato, e solo con chi la pensa come te tranne che sul plagio. Mi spiace ti spiaccia, ma le regole le hai fatte tu: io mi ci sono solo attenuto. Se poi vuoi aggiungerne una che non c'è, beh, non puoi dirmi "dopo" che non l'ho rispettata.
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            E tutto questo per difendere un qualcosa che se crea problemi ad altri con le tue stesse aspettative ed esperienze,non puo' essere migliorato? Perche' nella mia lunga polemica non ho sentito qualche affermazione (anche solo una eh!) del tipo "Bene,detto questo cosa faresti per migliorare la nostra licenza?"Voi partite dal presupposto che quello che avete e' il meglio ed e' intoccabile.E' questo il fondamento di una comunita' aperta che condivide.Mi dispiace dirlo ma il vostro senso di interpretare le cose e' rapace ed arrogante quanto quello microsoft e a tempo debito ve ne accorgerete a vostre spese.Peccato.
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:
            E tutto questo per difendere un qualcosa che se
            crea problemi ad altri con le tue stesse
            aspettative ed esperienze,non puo' essere
            migliorato? Perche' nella mia lunga polemica non
            ho sentito qualche affermazione (anche solo una
            eh!) del tipo "Bene,detto questo cosa faresti per
            migliorare la nostra
            licenza?"
            Voi partite dal presupposto che quello che avete
            e' il meglio ed e' intoccabile.E' questo il
            fondamento di una comunita' aperta che
            condivide?Mancava il punto interrogativo,scusate. :p
            Mi dispiace dirlo ma il vostro senso di
            interpretare le cose e' rapace ed arrogante
            quanto quello microsoft e a tempo debito ve ne
            accorgerete a vostre
            spese.Peccato.
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:
            E tutto questo per difendere un qualcosa che se
            crea problemi ad altri con le tue stesse
            aspettative ed esperienze,non puo' essere
            migliorato? Perche' nella mia lunga polemica non
            ho sentito qualche affermazione (anche solo una
            eh!) del tipo "Bene,detto questo cosa faresti per
            migliorare la nostra
            licenza?"
            Voi partite dal presupposto che quello che avete
            e' il meglio ed e' intoccabile.E' questo il
            fondamento di una comunita' aperta che
            condivide.
            Mi dispiace dirlo ma il vostro senso di
            interpretare le cose e' rapace ed arrogante
            quanto quello microsoft e a tempo debito ve ne
            accorgerete a vostre
            spese.Peccato.Bhe, puoi sempre dimostrarci che si puo' fare di meglio creando una licenza che abbia piu' successo: buona fortuna.
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            E tutto questo per difendere un qualcosa che se

            crea problemi ad altri con le tue stesse

            aspettative ed esperienze,non puo' essere

            migliorato? Perche' nella mia lunga polemica non

            ho sentito qualche affermazione (anche solo una

            eh!) del tipo "Bene,detto questo cosa faresti
            per

            migliorare la nostra

            licenza?"

            Voi partite dal presupposto che quello che avete

            e' il meglio ed e' intoccabile.E' questo il

            fondamento di una comunita' aperta che

            condivide.

            Mi dispiace dirlo ma il vostro senso di

            interpretare le cose e' rapace ed arrogante

            quanto quello microsoft e a tempo debito ve ne

            accorgerete a vostre

            spese.Peccato.


            Bhe, puoi sempre dimostrarci che si puo' fare di
            meglio creando una licenza che abbia piu'
            successo: buona
            fortuna.Ecco bene allora evita di fare la romanza sull'opensource se al momento dei fatti non ve ne frega una cippa.Couerenza ragazzi,coerenza.
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:
            Ma naturalmente. :)
            Infatti io non me la prendo per questo,anzi.Io me
            la prendo con voi quando fate dell'opensource una
            battaglia di principio e i primi ladri fra le
            comunita' open siete voi.Vi si chiede solo di
            rendere la vostra licenza GPL compatibile con
            quelle open riconosciute dall'OSI.Le
            comunita'open per definizione devono
            condividere,alla pari naturalmente.Si parla di
            poensource,non di codice proprietario,che sia
            chiaro!Ma che stai a dì? La GPL è approvata dall'OSI, è la licenza libera per eccellenza.http://it.wikipedia.org/wiki/Comparazione_di_licenze_liberalihttp://www.opensource.org/licenses/
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Ma naturalmente. :)

            Infatti io non me la prendo per questo,anzi.Io
            me

            la prendo con voi quando fate dell'opensource
            una

            battaglia di principio e i primi ladri fra le

            comunita' open siete voi.Vi si chiede solo di

            rendere la vostra licenza GPL compatibile con

            quelle open riconosciute dall'OSI.Le

            comunita'open per definizione devono

            condividere,alla pari naturalmente.Si parla di

            poensource,non di codice proprietario,che sia

            chiaro!

            Ma che stai a dì? La GPL è approvata dall'OSI, è
            la licenza libera per
            eccellenza.

            http://it.wikipedia.org/wiki/Comparazione_di_licen

            http://www.opensource.org/licenses/oooooo ma e' dura eh? La GPL e' OSI come le altre citate.La differenza sta' nel trascurabile fatto che GPL non e' compatibile con nessuna di essa per volonta' sua.Ti pare normale in un mondo open?
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            Se per essere compatibile con le altre, devo acconsentire che chi non vuole partecipare al gioco ma vuole solo prendere senza dare possa farlo, si, si mi sembra normale.Tra l'altro, ad onor del vero, mi sembrano piuttosto pochine le licenze Open che sono compatibili tra di loro. La maggior parte non lo è. BSD è più l'eccezione che la regola.Vuoi salire fino ai limiti dell'assurdo? BSD non è compatibile con il "Public Domain". La licenza più open di tutte è il rilascio in "Pubblico Dominio". Ti scoccia che altri si prendano il merito di quello che ai fatto tu, ma non ti scoccia che lo usino senza permetterti di riusare quello che hanno derivato dal tuo codice originale? Rilasci in BSD.Ti scoccia che altri dicano di aver fatto quello che invece hai fatto tu, e ti scoccia pure che godano del tuo lavoro per farci sopra qualcosa senza poi consentirti di ripartire da dove sono arrivati loro? Rilasci in GPL.Non c'è nulla di assurdo. Dipende da quanto sei disposto a "regalare" il tuo lavoro.Se vuoi dire che la GPL è più "closed" della BSD che a sua volta è più "closed" del "Public Domain", nulla da obiettare.Ma visto che il termine "Open" così come definito da OSI è molto blando, sotto quel cappello ci stanno sia la GPL che la BSD che la NPL. E' la definizione di "Open" che è molto blanda.
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:
            Se per essere compatibile con le altre, devo
            acconsentire che chi non vuole partecipare al
            gioco ma vuole solo prendere senza dare possa
            farlo, si, si mi sembra
            normale.
            Tra l'altro, ad onor del vero, mi sembrano
            piuttosto pochine le licenze Open che sono
            compatibili tra di loro. La maggior parte non lo
            è. BSD è più l'eccezione che la
            regola.Ah si? prego documentare,grazie.

            Vuoi salire fino ai limiti dell'assurdo? BSD non
            è compatibile con il "Public Domain". La licenza
            più open di tutte è il rilascio in "Pubblico
            Dominio".Gia' siamo all'assurdo.Punto.


            Ti scoccia che altri si prendano il merito di
            quello che ai fatto tu, ma non ti scoccia che lo
            usino senza permetterti di riusare quello che
            hanno derivato dal tuo codice originale? Rilasci
            in
            BSD.No a me scoccia il vostro comportamento da ladri travestiti da donatori.E' diverso.Voglio coerenza altrimenti fuori.

            Ti scoccia che altri dicano di aver fatto quello
            che invece hai fatto tu, e ti scoccia pure che
            godano del tuo lavoro per farci sopra qualcosa
            senza poi consentirti di ripartire da dove sono
            arrivati loro? Rilasci in
            GPL.

            Non c'è nulla di assurdo. Dipende da quanto sei
            disposto a "regalare" il tuo
            lavoro.Vedi sopra,non ripeto.

            Se vuoi dire che la GPL è più "closed" della BSD
            che a sua volta è più "closed" del "Public
            Domain", nulla da
            obiettare.
            Ma visto che il termine "Open" così come definito
            da OSI è molto blando, sotto quel cappello ci
            stanno sia la GPL che la BSD che la NPL. E' la
            definizione di "Open" che è molto blanda.No la GPL e' intrattabile per i mille motivi che ho citato ma come sempre ogni vostra cosa e' perfetta perche' non vi siete neanche domandati il perche' di tale polemica.Siete di un'arroganza ignorante se cosi' si puo' dire.
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:

            è. BSD è più l'eccezione che la

            regola.

            Ah si? prego documentare,grazie.QPL si può includere in BSD?MPL si può includere in BSD?Apple Public Source License si può includere in BSD?Computer Associates Trusted Open Source License si può includere in BSD?CDDL si può includere in BSD?PHP license si può includere in BSD?SISSL è compatibile con BSD?Zope è compatibile con BSD?...l'elenco di fa lungo...

            Vuoi salire fino ai limiti dell'assurdo? BSD non

            è compatibile con il "Public Domain". La licenza

            più open di tutte è il rilascio in "Pubblico

            Dominio".

            Gia' siamo all'assurdo.Punto.Non più di quanto tu stia facendo con la GPL. Abbiamo capito che non ti piace che altri "forzino" la condivisione e ti piacerebbe che avvenisse naturalmente. Ma SE TU NON CE LO METTI CHE VUOI CHE GLI ALTRI CONDIVIDANO NON TI MERAVIGLIARE SE NON LO FANNO. Amen.

            Ti scoccia che altri si prendano il merito di

            quello che ai fatto tu, ma non ti scoccia che lo

            usino senza permetterti di riusare quello che

            hanno derivato dal tuo codice originale? Rilasci

            in

            BSD.

            No a me scoccia il vostro comportamento da ladri
            travestiti da donatori.E' diverso.Voglio coerenzaMa che coerenza vuoi? Fatti uno schemino, di più non possiamo dirti!!!BSD=Fate quello che volete basta che dite nei sorgenti che l'ho fatto io.Se NON CHIEDI DI CONDIVIDERE, E' COERENTE NON FARLO.Sei tu che rilasci con una licenza che non implica la condivisione e poi, cambiando le carte in tavola, ti ritieni "defraudato" se gli altri non condividono. Fattene una ragione.Di più non possiamo dirti.Per dare a qualcuno del "ladro", te l'hanno già detto, devi prima scrivere "vietato rubare". Se ci metti "prendete pure", non è incoerente prendere. E' incoerente aspettarsi che te lo restituiscano. E' come chiedere indietro un regalo. Se non ti è chiaro, amen. Sei più fanatico di noi e non c'è nulla che possiamo fare per fartelo capire.
            altrimenti
            fuori."fuori" da cosa? "Fuori" da quelli che pescano nel codice BSD? Ma santa polenta, ma magari aggiungessi "chi non condivide fuori"! Userei volentieri anch'io la BSD. Ma guarda che a quel punto probabilmente sarebbe compatibile con la GPL. E il problema non ci sarebbe.Quello che chiedi tu "fuori chi non condivide" è quello che sta scritto nella GPL, più o meno bene, se ne può discutere, ma in soldoni è quello.
            No la GPL e' intrattabile per i mille motivi che
            ho citato ma come sempre ogni vostra cosa e'
            perfetta perche' non vi siete neanche domandati
            il perche' di tale polemica.Siete di un'arroganza
            ignorante se cosi' si puo'
            dire.Amico mio, mi mancano gli altri 999. Io ne ho letto uno solo: il codice BSD che viene modificato e rilasciato in GPL non può ulteriormente essere modificato e rilasciato nuovamente sotto BSD. Grazie tante, è la differenza di fondo tra BSD e GPL. Se togli questo, la GPL non avrebbe senso e tutti useremmo la BSD. Se aggiungi il vincolo di DOVER condividere alla BSD diventa incompatibile esattamente come la GPL.Poi più che ridirtelo in mille modi e con mille esempi di più non possiamo fare. Se prendere da un cesto dove c'è scritto "gratis" è "rubare", amen, siamo del "ladri". Che ti devo dire...
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:
            - Scritto da:


            è. BSD è più l'eccezione che la


            regola.



            Ah si? prego documentare,grazie.
            QPL si può includere in BSD?
            MPL si può includere in BSD?
            Apple Public Source License si può includere in
            BSD?
            Computer Associates Trusted Open Source License
            si può includere in
            BSD?
            CDDL si può includere in BSD?
            PHP license si può includere in BSD?
            SISSL è compatibile con BSD?
            Zope è compatibile con BSD?
            ...l'elenco di fa lungo...includere non e' lo stesso concetto di compatibilita' a casa mia.La compatibilita' permette il mix di codice e/o la coesistenza,l'inclusione sa tanto di modifica dei termini di licenza.Nessuno ha mai chiesto questo.Ad esempio DTrace sotto CDDL e' presente in FreeBSD (sotto BSD)Mozilla sotto MPL e' in FreeBSDPHP c'e' in FreeBSD? e il resto? Ovviamente e' presente anche la GPL ma non nei termini precedentemente valutati a causa delle sue problematiche.



            Vuoi salire fino ai limiti dell'assurdo? BSD
            non


            è compatibile con il "Public Domain". La
            licenza


            più open di tutte è il rilascio in "Pubblico


            Dominio".



            Gia' siamo all'assurdo.Punto.
            Non più di quanto tu stia facendo con la GPL.
            Abbiamo capito che non ti piace che altri
            "forzino" la condivisione e ti piacerebbe che
            avvenisse naturalmente. Ma SE TU NON CE LO METTI
            CHE VUOI CHE GLI ALTRI CONDIVIDANO NON TI
            MERAVIGLIARE SE NON LO FANNO.
            Amen.Ma guarda un po',ritorniamo a quanto detto sopra.




            Ti scoccia che altri si prendano il merito di


            quello che ai fatto tu, ma non ti scoccia che
            lo


            usino senza permetterti di riusare quello che


            hanno derivato dal tuo codice originale?
            Rilasci


            in


            BSD.



            No a me scoccia il vostro comportamento da ladri

            travestiti da donatori.E' diverso.Voglio
            coerenza

            Ma che coerenza vuoi? Fatti uno schemino, di più
            non possiamo
            dirti!!!mah credo che lo schemino serva a voi.
            BSD=Fate quello che volete basta che dite nei
            sorgenti che l'ho fatto
            io.
            Se NON CHIEDI DI CONDIVIDERE, E' COERENTE NON
            FARLO.
            Sei tu che rilasci con una licenza che non
            implica la condivisione e poi, cambiando le carte
            in tavola, ti ritieni "defraudato" se gli altri
            non condividono. Fattene una
            ragione.
            Di più non possiamo dirti.
            Per dare a qualcuno del "ladro", te l'hanno già
            detto, devi prima scrivere "vietato rubare". Se
            ci metti "prendete pure", non è incoerente
            prendere. E' incoerente aspettarsi che te lo
            restituiscano. E' come chiedere indietro un
            regalo. Se non ti è chiaro, amen. Sei più
            fanatico di noi e non c'è nulla che possiamo fare
            per fartelo
            capire.Vabbe' decine di post e nemmeno un perche' o un tentativo di capire la posizione altrui.Dire fondamentalismo e' poco.L'equazione e' semplice,la condivisione e' questa:BSD GPL ora sussiste questo BSD -
            GPL.Siamo in grado di relizzare anche questo BSD
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva

            BSD GPL ora sussiste questo BSD -
            GPL.Siamo
            in grado di relizzare anche questo BSD GPL?

            Quando una cosa del genere verra' realizzata non
            solo con la BSD ma anche altre licenze open
            source (OSI,si badi) da parte della GPL allora
            saro' soddisfatto.Al momento siete solo ladri
            travestiti da donatori che vi riempite la bocca
            di buoni propositi senza realizzarli in
            pratica.Questa' e' la realta'.

            Non ho nessun interesse a litigare,ma che
            qualcuno (non te in generale che sia chiaro!) mi
            faccia passare per stupido beh e'
            troppo.Io prima di questa discussione conoscevo l'esistenza di diverse licenze "OPEN" ma non ne conoscevo in specifico la differenza. Dopo avere seguito tutta la discussione, che a parte qualche tono un po estremista e qualche ridondanza (me e' naturale) mi e' sembrata molto interessante (a differenza diquello che accada di solito qui su P.I.) , ti devo dire che se mai scrivessi qualcosa di piu' che qualche script per uso personale, lo lecenziereri in GPL.Sorry, ma non mi hai convinto. Oltre tutto dai degli estremisti e ideologizzati agli altri, (che indubbiamente non sembrano molto disposti a voler discutere il tuo problema, ma se a loro va bene cosi' ...)ma in fono mi pare che in questa discussione la maggior parte dei sostenitori GPL siano solo pratici e pragmatici (certo fermi nelle loro posizioni), mentre tu mi pare sostenga un'idea un po astratta e oltre tutto ritieni che altri la debbano necessariamnete condividere nei tui termini.Comunque grazie a tutti , il thread e' veramnete interessante
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:

            BSD GPL ora sussiste questo BSD -
            GPL.Siamo

            in grado di relizzare anche questo BSD
            GPL?



            Quando una cosa del genere verra' realizzata non

            solo con la BSD ma anche altre licenze open

            source (OSI,si badi) da parte della GPL allora

            saro' soddisfatto.Al momento siete solo ladri

            travestiti da donatori che vi riempite la bocca

            di buoni propositi senza realizzarli in

            pratica.Questa' e' la realta'.



            Non ho nessun interesse a litigare,ma che

            qualcuno (non te in generale che sia chiaro!) mi

            faccia passare per stupido beh e'

            troppo.

            Io prima di questa discussione conoscevo
            l'esistenza di diverse licenze "OPEN" ma non ne
            conoscevo in specifico la differenza. Dopo avere
            seguito tutta la discussione, che a parte qualche
            tono un po estremista e qualche ridondanza (me e'
            naturale) mi e' sembrata molto interessante (a
            differenza diquello che accada di solito qui su
            P.I.) , ti devo dire che se mai scrivessi
            qualcosa di piu' che qualche script per uso
            personale, lo lecenziereri in
            GPL.
            Sorry, ma non mi hai convinto.
            Oltre tutto dai degli estremisti e ideologizzati
            agli altri, (che indubbiamente non sembrano molto
            disposti a voler discutere il tuo problema, ma se
            a loro va bene cosi'
            ...)
            ma in fono mi pare che in questa discussione la
            maggior parte dei sostenitori GPL siano solo
            pratici e pragmatici (certo fermi nelle loro
            posizioni), mentre tu mi pare sostenga un'idea un
            po astratta e oltre tutto ritieni che altri la
            debbano necessariamnete condividere nei tui
            termini.

            Comunque grazie a tutti , il thread e' veramnete
            interessante
            certo ovviamente non miro a convincere nessuno,si dialoga,ci si incontra,ci si scontra ma sopratutto si impara.Io ritengo,adesso lo posso dire alla fine di questa lunga discussione, che la viralita' come incentivo e' necessaria.Solo che per come e' fatto l'opensource cioe' di mille realta' quella GPL e' la meno rispettosa.No,altrimenti non si creerebbe nessuna anarchia,ma tutta una serie di facilitazioni dividendo la viralita' in due parti una locale ed una globale.La locale per coprire le singole scelte degli sviluppatori in merito al loro contributo,la globale per difendere e incentivare questo tipo di azione.Ecco che cessa ogni tipo di imposizione a priori e viene difeso abbastanza bene il codice open.Esiste una licenza che faccia questo? Certo non me la sono inventata come qualcuno ha pensato ed e' la CDDL.Volevo ci arrivaste da soli ma e' stato piu' diffcile del previsto.Ecco qui alcuni passi salienti:http://www.sun.com/cddl/CDDL_why_summary.html
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:
            Volevo ci
            arrivaste da soli ma e' stato piu' diffcile
            del previsto.Aver iniziato con "ladri, ipocriti, incoerenti e sfruttatori" non è che aiutasse molto...Se cominci insultando, perché, come hanno già ampiamente documentato altri, non hanno rubato nulla e sono coerenti con se stessi e con le licenze che usano, non mi sembra strano che che si concentrino prima sul farti capire che le tue accusse sono false, piuttosto che capire dove vuoi arrivare e cosa hai in testa.Iniziare con un "Per quanto corretto e lecito, secondo me lo schema di licenza che avete addottato è eccessivamente restrittivo e allontana uno sviluppatore BSD che, se migliorasse un suo codice successivamente ampliato in GPL, non potrebbe più rilasciarlo in BSD."Magari ci concentravamo di più sulla tua critica alla GPL invece che sulle false accuse con cui hai iniziato il discorso... IMHO.
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Volevo ci

            arrivaste da soli ma e' stato piu' diffcile

            del previsto.
            Aver iniziato con "ladri, ipocriti, incoerenti e
            sfruttatori" non è che aiutasse
            molto...

            Se cominci insultando, perché, come hanno già
            ampiamente documentato altri, non hanno rubato
            nulla e sono coerenti con se stessi e con le
            licenze che usano, non mi sembra strano che che
            si concentrino prima sul farti capire che le tue
            accusse sono false, piuttosto che capire dove
            vuoi arrivare e cosa hai in
            testa.Beh diciamo che quello che e' avvenuto e' tale e suggeriscimi allora,un termine piu' appropriato per chi opera le stesse cose.Fate male ad essere offesi,dovreste rimediare secondo me,siete una comunita' aperta non una corporation del codice che attraverso una licenza ne controlla di fatto la proprieta'.Se avessi minimamente provato a seguire il filo del discorso forse,senza procedere troppo per le lunghe ci saremmo arrivati subito.C'e' chi e' riuscito in 3 post.Comunque era mio dovere,vista la situazione chiudere prima.

            Iniziare con un "Per quanto corretto e lecito,
            secondo me lo schema di licenza che avete
            addottato è eccessivamente restrittivo e
            allontana uno sviluppatore BSD che, se
            migliorasse un suo codice successivamente
            ampliato in GPL, non potrebbe più rilasciarlo in
            BSD."Beh sai a volte capita di subire lo stesso trattamento ancor prima di avere il tempo di aprir bocca.Solo per aver suggerito un dibattito sulle capacita' realizzative della GPL la sera prima,sono arrivati post e thread non solo a supporto e tolate chiusura come se si trattasse di un attacco ma anche infilandoci la BSD che nessuno aveva chiamato in causa.Mi sono sentito in dovere a quel punto di ricordare un fatto storico assolutamente noto e li' e' nato tutto.

            Magari ci concentravamo di più sulla tua critica
            alla GPL invece che sulle false accuse con cui
            hai iniziato il discorso...
            IMHO.Sono fatti storici documentati,non vedo di quali false accuse tu stia parlando.Per il resto beh e' ovvio.
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:


            Volevo ci arrivaste da soli ma e' stato


            piu' diffcile del previsto.

            Aver iniziato con "ladri, ipocriti,

            incoerenti e sfruttatori" non è che

            aiutasse molto...

            Se cominci insultando, perché, come hanno

            già ampiamente documentato altri, non

            hanno rubato nulla e sono coerenti con se

            stessi e con le licenze che usano, non mi

            sembra strano che che si concentrino prima

            sul farti capire che le tue accusse sono

            false, piuttosto che capire dove vuoi

            arrivare e cosa hai in testa.
            Beh diciamo che quello che e' avvenuto e'
            tale e suggeriscimi allora, un termine piu'
            appropriato per chi opera le stesse cose.Ti ha suggerito in abbondanza mi pare.
            Fate male ad essere offesi, dovreste
            rimediare secondo me, siete una comunita'
            aperta non una corporation del codice che
            attraverso una licenza ne controlla di fatto
            la proprieta'.Ok, su una cosa ti do' ragione : non siamo una corporation, riguardo al controllo del codice, personalmente la cosa mi piace.

            Iniziare con un "Per quanto corretto e

            lecito, secondo me lo schema di licenza

            che avete addottato è eccessivamente

            restrittivo e allontana uno sviluppatore

            BSD che, se migliorasse un suo codice

            successivamente ampliato in GPL, non

            potrebbe più rilasciarlo in BSD."
            Beh sai a volte capita di subire lo stesso
            trattamento ancor prima di avere il tempo di
            aprir bocca. Gia, ma non e' questo il caso.
            Solo per aver suggerito un dibattito sulle
            capacita' realizzative della GPL la sera
            prima, sono arrivati post e thread non solo
            a supporto e tolate chiusura come se si
            trattasse di un attacco ma anche infilandoci
            la BSD che nessuno aveva chiamato in causa.
            Mi sono sentito in dovere a quel punto di
            ricordare un fatto storico assolutamente
            noto e li' e' nato tutto.Ma tutto cosa ???Ti secca quando la gente non e' daccordo con te, lo abbiamo capito.

            Magari ci concentravamo di più sulla tua

            critica alla GPL invece che sulle false

            accuse con cui hai iniziato il discorso...

            IMHO.
            Sono fatti storici documentati, non vedo di
            quali false accuse tu stia parlando. Per il
            resto beh e' ovvio.Non capisco di cosa stai parlando, a parte che storicamente BSD lo da' a tutti come la madre di Carman.
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:
            - Scritto da:



            Volevo ci arrivaste da soli ma e' stato



            piu' diffcile del previsto.


            Aver iniziato con "ladri, ipocriti,


            incoerenti e sfruttatori" non è che


            aiutasse molto...


            Se cominci insultando, perché, come hanno


            già ampiamente documentato altri, non


            hanno rubato nulla e sono coerenti con se


            stessi e con le licenze che usano, non mi


            sembra strano che che si concentrino prima


            sul farti capire che le tue accusse sono


            false, piuttosto che capire dove vuoi


            arrivare e cosa hai in testa.


            Beh diciamo che quello che e' avvenuto e'

            tale e suggeriscimi allora, un termine piu'

            appropriato per chi opera le stesse cose.

            Ti ha suggerito in abbondanza mi pare.


            Fate male ad essere offesi, dovreste

            rimediare secondo me, siete una comunita'

            aperta non una corporation del codice che

            attraverso una licenza ne controlla di fatto

            la proprieta'.

            Ok, su una cosa ti do' ragione : non siamo una
            corporation, riguardo al controllo del codice,
            personalmente la cosa mi
            piace.



            Iniziare con un "Per quanto corretto e


            lecito, secondo me lo schema di licenza


            che avete addottato è eccessivamente


            restrittivo e allontana uno sviluppatore


            BSD che, se migliorasse un suo codice


            successivamente ampliato in GPL, non


            potrebbe più rilasciarlo in BSD."


            Beh sai a volte capita di subire lo stesso

            trattamento ancor prima di avere il tempo di

            aprir bocca.

            Gia, ma non e' questo il caso.


            Solo per aver suggerito un dibattito sulle

            capacita' realizzative della GPL la sera

            prima, sono arrivati post e thread non solo

            a supporto e tolate chiusura come se si

            trattasse di un attacco ma anche infilandoci

            la BSD che nessuno aveva chiamato in causa.

            Mi sono sentito in dovere a quel punto di

            ricordare un fatto storico assolutamente

            noto e li' e' nato tutto.

            Ma tutto cosa ???
            Ti secca quando la gente non e' daccordo con te,
            lo abbiamo
            capito.



            Magari ci concentravamo di più sulla tua


            critica alla GPL invece che sulle false


            accuse con cui hai iniziato il discorso...


            IMHO.


            Sono fatti storici documentati, non vedo di

            quali false accuse tu stia parlando. Per il

            resto beh e' ovvio.

            Non capisco di cosa stai parlando, a parte che
            storicamente BSD lo da' a tutti come la madre di
            Carman.C.V.D.
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            Sono fatti storici documentati, non vedo di

            quali false accuse tu stia parlando. Per il

            resto beh e' ovvio.

            Non capisco di cosa stai parlando, a parte che
            storicamente BSD lo da' a tutti come la madre di
            Carman.(rotfl)(rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:



            Magari ci concentravamo di più sulla tua critica

            alla GPL invece che sulle false accuse con cui

            hai iniziato il discorso...

            IMHO.

            Sono fatti storici documentati,non vedo di quali
            false accuse tu stia parlando.Per il resto beh e'
            ovvio.Beh, il "fatto storico" è che Linux abbia ampiamente pescato da FreeBSD. L'accusa "falsa" è che lo abbiano "rubato". Di contro, se vuoi, si può anche notare che FreeBSD come S.O., non come kernel, ha ampiamente pescato nella riserva delle utility Gnu. Certo, se tu fai il kernel hacker, posso anche concordare. Ma se guardo il S.O. per intero, beh, la GPL ha dato, e non poco.Ho letto da un'altra parte che tu preferisci la CDDL. Ma la CDDL ha come obiettivo la possibilità di creare codice proprietario che possa essere venduto in quanto tale. La GPL vuole esplicitamente evitare questo. Tanto che il modello economico che sta dietro i progetti GPL è fondamentalmente di "servizio", non di "prodotto". In questo, la GPL è avvantaggiata perché il suo obiettivo consente di pescare, mentre quello della CDDL deve consentire prima o poi, da qualche parte, di introdurre un pezzo che valga la pena di essere acquistato perché non può essere scaricato e ricompilato in proprio.La CDDL tenta una sintesi tra Condividere il codice e farsi pagare per un programma. Forse è la migliore in questo obiettivo, sicuramente meglio della LGPL. Ma per fare questo deve forzatamente non essere totalmente Copyleft, deve lasciare qualche scappatoia.Chi invece sceglie la GPL le "scappatoie" le vede come il fumo negli occhi.La CDDL si da degli obiettivi che sono in parte contrastanti con quelli di chi sceglie la GPL e viceversa. Il fatto che le licenze rispecchino questa differenza non mi sembra strano.
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:

            - Scritto da:





            Magari ci concentravamo di più sulla tua
            critica


            alla GPL invece che sulle false accuse con cui


            hai iniziato il discorso...


            IMHO.



            Sono fatti storici documentati,non vedo di quali

            false accuse tu stia parlando.Per il resto beh
            e'

            ovvio.
            Beh, il "fatto storico" è che Linux abbia
            ampiamente pescato da FreeBSD. L'accusa "falsa" è
            che lo abbiano "rubato". Di contro, se vuoi, si
            può anche notare che FreeBSD come S.O., non come
            kernel, ha ampiamente pescato nella riserva delle
            utility Gnu. Certo, se tu fai il kernel hacker,
            posso anche concordare. Ma se guardo il S.O. per
            intero, beh, la GPL ha dato, e non
            poco.

            Ho letto da un'altra parte che tu preferisci la
            CDDL. Ma la CDDL ha come obiettivo la possibilità
            di creare codice proprietario che possa essere
            venduto in quanto tale. La GPL vuole
            esplicitamente evitare questo. Tanto che il
            modello economico che sta dietro i progetti GPL è
            fondamentalmente di "servizio", non di
            "prodotto". In questo, la GPL è avvantaggiata
            perché il suo obiettivo consente di pescare,
            mentre quello della CDDL deve consentire prima o
            poi, da qualche parte, di introdurre un pezzo che
            valga la pena di essere acquistato perché non può
            essere scaricato e ricompilato in
            proprio.
            La CDDL tenta una sintesi tra Condividere il
            codice e farsi pagare per un programma. Forse è
            la migliore in questo obiettivo, sicuramente
            meglio della LGPL. Ma per fare questo deve
            forzatamente non essere totalmente Copyleft, deve
            lasciare qualche
            scappatoia.

            Chi invece sceglie la GPL le "scappatoie" le vede
            come il fumo negli
            occhi.

            La CDDL si da degli obiettivi che sono in parte
            contrastanti con quelli di chi sceglie la GPL e
            viceversa. Il fatto che le licenze rispecchino
            questa differenza non mi sembra
            strano.
            Rubato nel senso che il codice modificato non e' piu' tornato alla rispettiva comunita'e a gli autori.Di solito un tale sistema e' adoperato da l software commerciale.Questo non turba minimanente la comunita' BSD che anzi ha una licenza che favorisce cio',la cosa che fa' irritare e' che una comunita' aperta ed opensource che si definisce tale,si macchi di tali azioni.Questa e' la verita' dei fatti non c'e' altro da aggiungere.
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:



            Magari ci concentravamo di più sulla tua

            critica



            alla GPL invece che sulle false accuse con
            cui



            hai iniziato il discorso...



            IMHO.





            Sono fatti storici documentati,non vedo di
            quali


            false accuse tu stia parlando.Per il resto beh

            e'


            ovvio.

            Beh, il "fatto storico" è che Linux abbia

            ampiamente pescato da FreeBSD. L'accusa "falsa"
            è

            che lo abbiano "rubato". Di contro, se vuoi, si

            può anche notare che FreeBSD come S.O., non come

            kernel, ha ampiamente pescato nella riserva
            delle

            utility Gnu. Certo, se tu fai il kernel hacker,

            posso anche concordare. Ma se guardo il S.O. per

            intero, beh, la GPL ha dato, e non

            poco.



            Ho letto da un'altra parte che tu preferisci la

            CDDL. Ma la CDDL ha come obiettivo la
            possibilità

            di creare codice proprietario che possa essere

            venduto in quanto tale. La GPL vuole

            esplicitamente evitare questo. Tanto che il

            modello economico che sta dietro i progetti GPL
            è

            fondamentalmente di "servizio", non di

            "prodotto". In questo, la GPL è avvantaggiata

            perché il suo obiettivo consente di pescare,

            mentre quello della CDDL deve consentire prima o

            poi, da qualche parte, di introdurre un pezzo
            che

            valga la pena di essere acquistato perché non
            può

            essere scaricato e ricompilato in

            proprio.

            La CDDL tenta una sintesi tra Condividere il

            codice e farsi pagare per un programma. Forse è

            la migliore in questo obiettivo, sicuramente

            meglio della LGPL. Ma per fare questo deve

            forzatamente non essere totalmente Copyleft,
            deve

            lasciare qualche

            scappatoia.



            Chi invece sceglie la GPL le "scappatoie" le
            vede

            come il fumo negli

            occhi.



            La CDDL si da degli obiettivi che sono in parte

            contrastanti con quelli di chi sceglie la GPL e

            viceversa. Il fatto che le licenze rispecchino

            questa differenza non mi sembra

            strano.


            Rubato nel senso che il codice modificato non e'
            piu' tornato alla rispettiva comunita'e a gli
            autori.Di solito un tale sistema e' adoperato da
            l software commerciale.Questo non turba
            minimanente la comunita' BSD che anzi ha una
            licenza che favorisce cio',la cosa che fa'
            irritare e' che una comunita' aperta ed
            opensource che si definisce tale,si macchi di
            tali azioni.Questa e' la verita' dei fatti non
            c'e' altro da aggiungere.Se non ti va modifica la tua licenza in modo che non permetta di farlo, molto semplice...
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:
            - Scritto da:





            Magari ci concentravamo di più sulla tua


            critica




            alla GPL invece che sulle false accuse con

            cui




            hai iniziato il discorso...




            IMHO.







            Sono fatti storici documentati,non vedo di

            quali



            false accuse tu stia parlando.Per il resto
            beh


            e'



            ovvio.


            Beh, il "fatto storico" è che Linux abbia


            ampiamente pescato da FreeBSD. L'accusa
            "falsa"

            è


            che lo abbiano "rubato". Di contro, se vuoi,
            si


            può anche notare che FreeBSD come S.O., non
            come


            kernel, ha ampiamente pescato nella riserva

            delle


            utility Gnu. Certo, se tu fai il kernel
            hacker,


            posso anche concordare. Ma se guardo il S.O.
            per


            intero, beh, la GPL ha dato, e non


            poco.





            Ho letto da un'altra parte che tu preferisci
            la


            CDDL. Ma la CDDL ha come obiettivo la

            possibilità


            di creare codice proprietario che possa essere


            venduto in quanto tale. La GPL vuole


            esplicitamente evitare questo. Tanto che il


            modello economico che sta dietro i progetti
            GPL

            è


            fondamentalmente di "servizio", non di


            "prodotto". In questo, la GPL è avvantaggiata


            perché il suo obiettivo consente di pescare,


            mentre quello della CDDL deve consentire
            prima
            o


            poi, da qualche parte, di introdurre un pezzo

            che


            valga la pena di essere acquistato perché non

            può


            essere scaricato e ricompilato in


            proprio.


            La CDDL tenta una sintesi tra Condividere il


            codice e farsi pagare per un programma. Forse
            è


            la migliore in questo obiettivo, sicuramente


            meglio della LGPL. Ma per fare questo deve


            forzatamente non essere totalmente Copyleft,

            deve


            lasciare qualche


            scappatoia.





            Chi invece sceglie la GPL le "scappatoie" le

            vede


            come il fumo negli


            occhi.





            La CDDL si da degli obiettivi che sono in
            parte


            contrastanti con quelli di chi sceglie la GPL
            e


            viceversa. Il fatto che le licenze rispecchino


            questa differenza non mi sembra


            strano.




            Rubato nel senso che il codice modificato non e'

            piu' tornato alla rispettiva comunita'e a gli

            autori.Di solito un tale sistema e' adoperato da

            l software commerciale.Questo non turba

            minimanente la comunita' BSD che anzi ha una

            licenza che favorisce cio',la cosa che fa'

            irritare e' che una comunita' aperta ed

            opensource che si definisce tale,si macchi di

            tali azioni.Questa e' la verita' dei fatti non

            c'e' altro da aggiungere.

            Se non ti va modifica la tua licenza in modo che
            non permetta di farlo, molto
            semplice...C.V.D.
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:


            Rubato nel senso che il codice modificato


            non e' piu' tornato alla rispettiva


            comunita'e a gli autori.Di solito un tale


            sistema e' adoperato da l software


            commerciale. Questo non turba minimanente


            la comunita' BSD che anzi ha una licenza


            che favorisce cio',la cosa che fa'


            irritare e' che una comunita' aperta ed


            opensource che si definisce tale, si


            macchi di tali azioni.Questa e' la verita'


            dei fatti non c'e' altro da aggiungere.

            Se non ti va modifica la tua licenza in

            modo che non permetta di farlo, molto

            semplice...
            C.V.D.Quello che vuoi, ma tanto non puoi pretendere che gli antri cambino le loro licenze per il tuo bel faccino, fatti pure vedire male al fegato, ma le cose stanno cosi : da BSD prendono tutti.
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:
            - Scritto da:




            Rubato nel senso che il codice modificato



            non e' piu' tornato alla rispettiva



            comunita'e a gli autori.Di solito un tale



            sistema e' adoperato da l software



            commerciale. Questo non turba minimanente



            la comunita' BSD che anzi ha una licenza



            che favorisce cio',la cosa che fa'



            irritare e' che una comunita' aperta ed



            opensource che si definisce tale, si



            macchi di tali azioni.Questa e' la verita'



            dei fatti non c'e' altro da aggiungere.



            Se non ti va modifica la tua licenza in


            modo che non permetta di farlo, molto


            semplice...

            C.V.D.


            Quello che vuoi, ma tanto non puoi pretendere che
            gli antri cambino le loro licenze per il tuo bel
            faccino, fatti pure vedire male al fegato, ma le
            cose stanno cosi : da BSD prendono
            tutti. ma tanto non puoi pretendere che gli antri cambino le loro licenze per il tuo bel faccino Bravo continua cosi' che hai capito tutto.In decine di post non hai ancora afferrato nonostante,l'abbia piu' volte ripetuto chiaramente qual'e' il problema,qual'e' la mia soluzione.Si discute eh? Si propone.... .Risposte? Nulla di interessante come idee e/o soluzioni se non un tono costantemente offeso come se vi avessi toccato sul personale.Per fortuna c'e' chi ha dialogato senza problemi scambiando idee in una manciata di post.Purtroppo questi utenti non riescono ad avere piu' visibilita'....
          • Anonimo scrive:
            Vedremo....
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            - Scritto da:






            Rubato nel senso che il codice modificato




            non e' piu' tornato alla rispettiva




            comunita'e a gli autori.Di solito un tale




            sistema e' adoperato da l software




            commerciale. Questo non turba minimanente




            la comunita' BSD che anzi ha una licenza




            che favorisce cio',la cosa che fa'




            irritare e' che una comunita' aperta ed




            opensource che si definisce tale, si




            macchi di tali azioni.Questa e' la verita'




            dei fatti non c'e' altro da aggiungere.





            Se non ti va modifica la tua licenza in



            modo che non permetta di farlo, molto



            semplice...


            C.V.D.





            Quello che vuoi, ma tanto non puoi pretendere
            che

            gli antri cambino le loro licenze per il tuo bel

            faccino, fatti pure vedire male al fegato, ma le

            cose stanno cosi : da BSD prendono

            tutti.

            ma tanto non puoi pretendere che gli antri
            cambino le loro licenze per il tuo bel
            faccino

            Bravo continua cosi' che hai capito tutto.In
            decine di post non hai ancora afferrato
            nonostante,l'abbia piu' volte ripetuto
            chiaramente qual'e' il problema,qual'e' la mia
            soluzione.Si discute eh? Si propone....
            .Risposte? Nulla di interessante come idee e/o
            soluzioni se non un tono costantemente offeso
            come se vi avessi toccato sul
            personale.
            Per fortuna c'e' chi ha dialogato senza problemi
            scambiando idee in una manciata di post.Purtroppo
            questi utenti non riescono ad avere piu'
            visibilita'....Comunque per la tua/vostra gioia,vedro' di seguire il consiglio di chi ha gia' lasciato il forum da tempo.E' impossibile dialogare in questi termini,perdi tempo e non impari nulla.
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:

            Quello che vuoi, ma tanto non puoi pretendere
            che

            gli antri cambino le loro licenze per il tuo bel

            faccino, fatti pure vedire male al fegato, ma le

            cose stanno cosi : da BSD prendono

            tutti.

            ma tanto non puoi pretendere che gli antri
            cambino le loro licenze per il tuo bel
            faccino

            Bravo continua cosi' che hai capito tutto.In
            decine di post non hai ancora afferrato
            nonostante,l'abbia piu' volte ripetuto
            chiaramente qual'e' il problema,qual'e' la mia
            soluzione.Si discute eh? Si propone....
            .Risposte? Nulla di interessante come idee e/o
            soluzioni se non un tono costantemente offeso
            come se vi avessi toccato sul
            personale.Ma se semplicemente a me la GPL piacesse cosi' com'e' ?Se mi piacesse l'idea che e' virale e non regala il codice alle corps come fa certa gente che "dice" di essere favorevole all'opensource ma poi si fa chiudere il codice dal primo che passa.
            Per fortuna c'e' chi ha dialogato senza problemi
            scambiando idee in una manciata di post.Purtroppo
            questi utenti non riescono ad avere piu'
            visibilita'....
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:
            - Scritto da:




            Quello che vuoi, ma tanto non puoi pretendere

            che


            gli antri cambino le loro licenze per il tuo
            bel


            faccino, fatti pure vedire male al fegato, ma
            le


            cose stanno cosi : da BSD prendono


            tutti.



            ma tanto non puoi pretendere che gli antri

            cambino le loro licenze per il tuo bel

            faccino



            Bravo continua cosi' che hai capito tutto.In

            decine di post non hai ancora afferrato

            nonostante,l'abbia piu' volte ripetuto

            chiaramente qual'e' il problema,qual'e' la mia

            soluzione.Si discute eh? Si propone....

            .Risposte? Nulla di interessante come idee e/o

            soluzioni se non un tono costantemente offeso

            come se vi avessi toccato sul

            personale.

            Ma se semplicemente a me la GPL piacesse cosi'
            com'e'
            ?Certo nulla in contrario.A ciascuno le proprie idee.
            Se mi piacesse l'idea che e' virale e non regala
            il codice alle corps come fa certa gente che
            "dice" di essere favorevole all'opensource ma poi
            si fa chiudere il codice dal primo che
            passa.ma l'input era,siamo sicuri che quello che abbiamo e' una cosa perfetta ed intoccabile? la possiamo migliorare?Io ho solo avuto risposte di gente offesa e agitata perche':1_ ho osato mettere in dubbio la bonta' della GPL.2_ pretendo di discutere di miglioramenti come se la situazione "nostra" dovesse essere migliorata quando invece (parole vostre) di problemi ce li creano altri.Voglio sottolineare che a me piace discutere di opportunita' da creare e da prendere e non da chi mi devo difendere se cambio x oppure y.L'innovazione e l'evoluzione passano da questa visione delle cose? In fondo l'opensource e linux non hanno creato opportunita' di realizzare qualcosa di nuovo e di diverso?Sembra che la spinta innovativa iniziale si stia esaurendo bloccata da sofismi ideologici che non hanno nulla a che vedere con l'informatica.Di piu',non so come spiegarvelo.
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            L'iniziativa si sta bloccando perché delle gentili società che amano le licenze stile BSD e che basano il loro business sulla vendita di un prodotto il quanto più possibile standardizzato, stanno rendendo la programmazione open impossibile senza un buon studio di avvocati alle spalle. Noi viviamo in Europa e per ora ci va bene, ma sei sicuro che il tuo codice non cozzi con nessun brevetto software rilasciato negli Usa?Ricordo che il thread parte da un articolo che racconta la storia di una società che, dopo aver pescato legalmente per anni nel codice altrui, ne accusa un'altra di aver messo codice suo in un progetto GPL.Quando poi gli hanno fatto notare che lei stessa aveva rilasciato una distribuzione GNULinux sotto licenza GPL, prima ha provato a dire che la GPL era "antiamericana", poi quando l'hanno zittita, si è concentrata solo sul codice che IBM aveva aggiunto a Linux, evitando accuratamente la GPL ma concentrandosi sull'accusa ad IBM di aver rilasciato in GPL codice di cui non aveva il copyright.Quando invece ha mirato a pesci più piccoli, questi hanno comprato "Licenze Linux" by SCO. Se avessero mirato a me, avrei dovuto mollare il colpo: non solo non ho le risorse, ma non ho neanche il tempo di confutare le accuse.La GPL forse non è il massimo dell'interoperabilità, ma in questa situazione, renderla "più blanda" non è che mi esalti.
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:
            L'iniziativa si sta bloccando perché delle
            gentili società che amano le licenze stile BSD e
            che basano il loro business sulla vendita di un
            prodotto il quanto più possibile standardizzato,
            stanno rendendo la programmazione open
            impossibile senza un buon studio di avvocati alle
            spalle. Noi viviamo in Europa e per ora ci va
            bene, ma sei sicuro che il tuo codice non cozzi
            con nessun brevetto software rilasciato negli
            Usa?Ecco,allora dividiamo i problemi: codice e brevetti.Se si continua a programmare con entusiasmo e con una marea di opportunita' non vedo quali fattori esterni frenino tale spinta.Un fiume in piena non lo blocchi.Questione brevetti:Secondo me la battaglia e' parzialmente sbagliata nel senso che e' mal posta.Non e' un problema della licenza e quindi di qualunque licenza bensi' di come il brevetto viene applicato dovunque.L'abolizione totale del brevetto cosi' come vuole la FSF e' una battaglia nobile ma utopistica.Meglio insistere sulla "linea IBM" ricattando e rompendo il fronte compatto che potrebbe formarsi davanti a noi.Bisogna dirlo e pretenderlo senza mezzi termini che per sviluppare in maniera free ed open i brevetti non possono e non devono essere impugnati.Il codice rilasciato e' per dfinizione di tutti e per tutti,come tale il brevetto non deve essere applicato.A quali licenze applicare tale moratoria permanente? A tutte quelle riconosciute dall'OSI.

            Ricordo che il thread parte da un articolo che
            racconta la storia di una società che, dopo aver
            pescato legalmente per anni nel codice altrui, ne
            accusa un'altra di aver messo codice suo in un
            progetto
            GPL.
            Quando poi gli hanno fatto notare che lei stessa
            aveva rilasciato una distribuzione GNULinux
            sotto licenza GPL, prima ha provato a dire che la
            GPL era "antiamericana", poi quando l'hanno
            zittita, si è concentrata solo sul codice che IBM
            aveva aggiunto a Linux, evitando accuratamente la
            GPL ma concentrandosi sull'accusa ad IBM di aver
            rilasciato in GPL codice di cui non aveva il
            copyright.

            Quando invece ha mirato a pesci più piccoli,
            questi hanno comprato "Licenze Linux" by SCO. Se
            avessero mirato a me, avrei dovuto mollare il
            colpo: non solo non ho le risorse, ma non ho
            neanche il tempo di confutare le
            accuse.

            La GPL forse non è il massimo
            dell'interoperabilità, ma in questa situazione,
            renderla "più blanda" non è che mi
            esalti.Beh se mi permetti la GPLv2 e' talmente ambigua in alcuni punti da far schifo.Non dovrebbe neanche esser presa a paragone.Perfino sulle FAQ della FSF il link dinamico non si capisce se "infetta" o meno.Molti per evitare questioni legali lo fanno statico e morta li'.Ora scopro dell'esistenza di una situazione in cui la LibC si SUN sotto CDDL linka codice GPL. con tanto di mail dalla FSF che tale operazione e' possibile perche' il link dinamico non fa' parte del lavoro derivato.Boh!
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            L'iniziativa si sta bloccando perché delle

            gentili società che amano le licenze stile BSD e

            che basano il loro business sulla vendita di un

            prodotto il quanto più possibile standardizzato,

            stanno rendendo la programmazione open

            impossibile senza un buon studio di avvocati
            alle

            spalle. Noi viviamo in Europa e per ora ci va

            bene, ma sei sicuro che il tuo codice non cozzi

            con nessun brevetto software rilasciato negli

            Usa?

            Ecco,allora dividiamo i problemi: codice e
            brevetti.

            Se si continua a programmare con entusiasmo e con
            una marea di opportunita' non vedo quali fattori
            esterni frenino tale spinta.Un fiume in piena non
            lo
            blocchi.
            Questione brevetti:Secondo me la battaglia e'
            parzialmente sbagliata nel senso che e' mal
            posta.Non e' un problema della licenza e quindi
            di qualunque licenza bensi' di come il brevetto
            viene applicato dovunque.L'abolizione totale del
            brevetto cosi' come vuole la FSF e' una battaglia
            nobile ma utopistica.Meglio insistere sulla
            "linea IBM" ricattando e rompendo il fronte
            compatto che potrebbe formarsi davanti a
            noi.Bisogna dirlo e pretenderlo senza mezzi
            termini che per sviluppare in maniera free ed
            open i brevetti non possono e non devono essere
            impugnati.Il codice rilasciato e' per dfinizione
            di tutti e per tutti,come tale il brevetto non
            deve essere applicato.A quali licenze applicare
            tale moratoria permanente? A tutte quelle
            riconosciute
            dall'OSI.Poi fra l'altro ho trovato una piacevole implicazione.Con la "moratoria permanente" sui brevetti applicabili alle opere coperte da licenze OSI,si costruisce una barriera naturale fra il codice open e quello closed.Perche'? Prendiamo una licenza come la CDDL che al pari della BSD consente la mutazione verso altra licenza anche commerciale.Per trasformare il codice in commerciale chi si appresta a farlo dovrebbe farsi carico di pagare tutte le royalties dei brevetti che in quel momento preciso saranno applicabili.Ecco qundi che l'opensource ancora una volta sarebbe nettamente favorito e protetto,Come vedete parlandone e proponendo soluzione escono anche buone idee.Forse questa lo e'.




            Ricordo che il thread parte da un articolo che

            racconta la storia di una società che, dopo aver

            pescato legalmente per anni nel codice altrui,
            ne

            accusa un'altra di aver messo codice suo in un

            progetto

            GPL.

            Quando poi gli hanno fatto notare che lei stessa

            aveva rilasciato una distribuzione GNULinux

            sotto licenza GPL, prima ha provato a dire che
            la

            GPL era "antiamericana", poi quando l'hanno

            zittita, si è concentrata solo sul codice che
            IBM

            aveva aggiunto a Linux, evitando accuratamente
            la

            GPL ma concentrandosi sull'accusa ad IBM di aver

            rilasciato in GPL codice di cui non aveva il

            copyright.



            Quando invece ha mirato a pesci più piccoli,

            questi hanno comprato "Licenze Linux" by SCO. Se

            avessero mirato a me, avrei dovuto mollare il

            colpo: non solo non ho le risorse, ma non ho

            neanche il tempo di confutare le

            accuse.



            La GPL forse non è il massimo

            dell'interoperabilità, ma in questa situazione,

            renderla "più blanda" non è che mi

            esalti.

            Beh se mi permetti la GPLv2 e' talmente ambigua
            in alcuni punti da far schifo.Non dovrebbe
            neanche esser presa a paragone.Perfino sulle FAQ
            della FSF il link dinamico non si capisce se
            "infetta" o meno.Molti per evitare questioni
            legali lo fanno statico e morta li'.Ora scopro
            dell'esistenza di una situazione in cui la LibC
            si SUN sotto CDDL linka codice GPL. con tanto di
            mail dalla FSF che tale operazione e' possibile
            perche' il link dinamico non fa' parte del lavoro
            derivato.Boh!
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:
            Rubato nel senso che il codice modificato non e'
            piu' tornato alla rispettiva comunita'e a gli
            autori.Di solito un tale sistema e' adoperato da
            l software commerciale.Questo non turba
            minimanente la comunita' BSD che anzi ha una
            licenza che favorisce cio',la cosa che fa'
            irritare e' che una comunita' aperta ed
            opensource che si definisce tale,si macchi di
            tali azioni.Beh, quella comunità a cui tu fai riferimento fa precisazioni a destra ed a manca per chiarire che non sono "open" ma "free". E nemmeno "aperta": mai stati aperti a qualunque meccanismo che permettesse di evitare la condivisione del codice.Quello sul quale non ci intendiamo, è che tu consideri una "macchia" prendere codice FreeBSD e usarlo in un programma GPL, perché così facendo l'originale programma freeBSD non potrà beneficiare delle migliorie introdotte.Ma è un giudizio morale tuo, non della "comunità BSD" che come giustamente hai scritto, il tuo giudizio morale non lo trae e della cosa non rimane "minimamente turbata".Se ti giri dall'altra parte, il programmatore che usa GPL, a differenza di quello che usa freeBSD, è consciamente e deliberatamente preoccupato del fatto che qualcuno possa inglobare il suo codice in un applicativo proprietario. Il codice freeBSD è lì e continua ad essere li disponibile. Il codice con le aggiunte, frutto del programmatore GPL, è li ed è disponibile, secondo il volere SIA DEL PROGRAMMATORE BSD CHE DI QUELLO GPL, a chiunque lo voglia usare A CONDIZIONE CHE DEBBA ESSERE FORZATAMENTE CONDIVISO.Se lo guardi con gli occhi dall'altra parte, quello incoerente sarebbe un programmatore BSD che prima di dice "fai quello che vuoi" e poi ti biasima perché tu gli impedisci di dare LE TUA AGGIUNTE ad esempio ad un programma proprietario.Tiri un giudizio morale che il programmatore BSD non tira e non tirerà mai.Stai urlando "ladro" ad uno che si allontana con una mela che gli ha dato uno che sta regalando mele in piazza, quando quello che regala mele non gli passa neanche nell'anticamera del cervello di considerarsi derubato.Se invece lo guardi dal punto di vista di un programmatore che preferisce la CDDL, non vedo molta differenza. Codice CDDL non può essere incluso in programmi GPL tanto quanto codice GPL non può essere incluso in programmi CDDL.Ambedue pescano da freeBSD. E per ambedue il codice originale freeBSD rimane tale solo se chi fa le modifiche decide di mantenere la licenza. Perchè se il file originario BSD lo modifico e lo rilascio come file MPL e lo includo in un programma CDDL, indietro non torna nulla. In ambedue i casi.Ma mentre un programmatore che adotta la CDDL "non è minimamente turbato dal fatto che il suo codice possa essere incluso in un programma proprietario", uno che adotta la GPL "è profondamente turbato dal fatto che il suo codice possa essere incluso in un programma proprietario". E lo protegge di consenguenza, inclusa quella mela che gli avevano regalato in piazza e che ora è nella sua torta.Questa e' la verita' dei fatti non
            c'e' altro da
            aggiungere.Bof, probabilmente sul fatto che non ci sia altro da aggiungere hai ragione: tu hai un'idea in testa e non c'è nulla che io possa dire che te la faccia cambiare. Io ne ho un'altra e tutti gli argomenti da te fin qui riportati non me l'hanno fatta cambiare neanche un po'. Al massimo posso dire che oggi conosco un po' meglio la CDDL, e che, in piena coscienza, personalmente, gli preferisco la GPL.Tu dici che siamo "ladri", io penso che tu stia tirando un giudizio morale che le parti coinvolte (BSD e GPL) non concordano.Amen, spero siano riflessioni utili per chi le ha lette.Buona programmazione.
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Rubato nel senso che il codice modificato non e'

            piu' tornato alla rispettiva comunita'e a gli

            autori.Di solito un tale sistema e' adoperato da

            l software commerciale.Questo non turba

            minimanente la comunita' BSD che anzi ha una

            licenza che favorisce cio',la cosa che fa'

            irritare e' che una comunita' aperta ed

            opensource che si definisce tale,si macchi di

            tali azioni.
            Beh, quella comunità a cui tu fai riferimento fa
            precisazioni a destra ed a manca per chiarire che
            non sono "open" ma "free". E nemmeno "aperta":
            mai stati aperti a qualunque meccanismo che
            permettesse di evitare la condivisione del
            codice.Appunto e' questo il fine.Forse dico io andrebbe distinto piu' marcatamente colui che beneficia del codice se commerciale oppure free ed open,ma nel caso di quest'ultimo non ci dovrebbero essere problemi se si e' una comunita' open nelle fondamenta.Condividere vuol dire farlo accetando anche dei compromessi.

            Quello sul quale non ci intendiamo, è che tu
            consideri una "macchia" prendere codice FreeBSD e
            usarlo in un programma GPL, perché così facendo
            l'originale programma freeBSD non potrà
            beneficiare delle migliorie
            introdotte.
            Ma è un giudizio morale tuo, non della "comunità
            BSD" che come giustamente hai scritto, il tuo
            giudizio morale non lo trae e della cosa non
            rimane "minimamente
            turbata".Cosa vuol dire? Bisogna che la BSD insorga per farvi riflettere? Basta discuterci un poco per capire che un po' di amarezza c'e'.Il codice proprietario e' una cosa,condividere alla pari fra comunita' e' altra.Non siamo presenti anche per aiutarci e per semplificarci le cose?

            Se ti giri dall'altra parte, il programmatore che
            usa GPL, a differenza di quello che usa freeBSD,
            è consciamente e deliberatamente preoccupato del
            fatto che qualcuno possa inglobare il suo codice
            in un applicativo proprietario. Il codice freeBSD
            è lì e continua ad essere li disponibile. Il
            codice con le aggiunte, frutto del programmatore
            GPL, è li ed è disponibile, secondo il volere SIA
            DEL PROGRAMMATORE BSD CHE DI QUELLO GPL, a
            chiunque lo voglia usare A CONDIZIONE CHE DEBBA
            ESSERE FORZATAMENTE
            CONDIVISO.Sarebbe ora che vi preoccupaste costantemente di quello che non si realizza nei fatti piuttosto che di quello che potrebbero fare altri (potenzialmente) con il vostro codice.Vedi fra la GPL e la BSD esistono mille soluzioni per venire incontro ad ogni esisgenza ed interesse del codice open e delle comunita' aperte.Io ho sempre e solo sentito da parte vostra che non ci sono possibilita' alcune perche' si rischia di farsi fregare codice.Il rischio non e' quello di farsi fregare il codice,ma di frenarne lo sviluppo.

            Se lo guardi con gli occhi dall'altra parte,
            quello incoerente sarebbe un programmatore BSD
            che prima di dice "fai quello che vuoi" e poi ti
            biasima perché tu gli impedisci di dare LE TUA
            AGGIUNTE ad esempio ad un programma
            proprietario.Ripeto o siete una comunita' open e ne accettate i fondamenti oppure non lo siete.Il problema NON e' il programmatore BSD (ennesima giustificazione)che potrebbe lamentarsi.La FSF ha un controllo totale e completo del codice tramite la GPL,perche' la licenza e' chiusa nei fatti verso qualunque altra comunita' e/o licenza.Tu poi solo farne parte accettando le sue regole.E' la medesima situazione nei fatti di quando cominci a sviluppare codice commerciale.Non esiste una NDA ma una DA che piaccia o non piaccia e' imposta.Il problema e' l'imposizione TOTALE che suona strana.

            Tiri un giudizio morale che il programmatore BSD
            non tira e non tirerà
            mai.

            Stai urlando "ladro" ad uno che si allontana con
            una mela che gli ha dato uno che sta regalando
            mele in piazza, quando quello che regala mele non
            gli passa neanche nell'anticamera del cervello di
            considerarsi
            derubato.Ti invito a riflettere sul fatto che il problema non e' il programmatore BSD o quello che pensa o quello che fa'.

            Se invece lo guardi dal punto di vista di un
            programmatore che preferisce la CDDL, non vedo
            molta differenza. Codice CDDL non può essere
            incluso in programmi GPL tanto quanto codice GPL
            non può essere incluso in programmi
            CDDL.
            Ambedue pescano da freeBSD. E per ambedue il
            codice originale freeBSD rimane tale solo se chi
            fa le modifiche decide di mantenere la licenza.
            Perchè se il file originario BSD lo modifico e lo
            rilascio come file MPL e lo includo in un
            programma CDDL, indietro non torna nulla. In
            ambedue i
            casi.Siamo sempre al punto di partenza.Il problema non e' quello che possono fare gli altri,ma quello che possiamo fare NOI con cose differenti.

            Ma mentre un programmatore che adotta la CDDL
            "non è minimamente turbato dal fatto che il suo
            codice possa essere incluso in un programma
            proprietario", uno che adotta la GPL "è
            profondamente turbato dal fatto che il suo codice
            possa essere incluso in un programma
            proprietario". E lo protegge di consenguenza,
            inclusa quella mela che gli avevano regalato in
            piazza e che ora è nella sua
            torta.

            Questa e' la verita' dei fatti non

            c'e' altro da

            aggiungere.
            Bof, probabilmente sul fatto che non ci sia altro
            da aggiungere hai ragione: tu hai un'idea in
            testa e non c'è nulla che io possa dire che te la
            faccia cambiare. Io ne ho un'altra e tutti gli
            argomenti da te fin qui riportati non me l'hanno
            fatta cambiare neanche un po'. Al massimo posso
            dire che oggi conosco un po' meglio la CDDL, e
            che, in piena coscienza, personalmente, gli
            preferisco la
            GPL.
            Tu dici che siamo "ladri", io penso che tu stia
            tirando un giudizio morale che le parti coinvolte
            (BSD e GPL) non
            concordano.Certo le leggo pero' continui a girare intorno al problema di come difenderti da altri.Sei sicuro che quella sia la soluzione presente e futura per garantire espansione,floridita' ed opportunita' alla tua comunita'? Ti invito a riflettere.

            Amen, spero siano riflessioni utili per chi le ha
            lette.

            Buona programmazione.Certo comunque sia tutto e' utile se non si scade.Buona programmazione anche a te. :)
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:

            Beh, quella comunità a cui tu fai

            riferimento fa precisazioni a destra ed a

            manca per chiarire che non sono "open" ma

            "free". E nemmeno "aperta": mai stati

            aperti a qualunque meccanismo che

            permettesse di evitare la condivisione del

            codice.
            Appunto e' questo il fine. Il fine di chi ? Non di quelli che mettono il software sotto GPL.
            Forse dico io andrebbe distinto piu'
            marcatamente colui che beneficia del codice
            se commerciale oppure free ed open, ma nel
            caso di quest'ultimo non ci dovrebbero essere
            problemi se si e' una comunita' open nelle
            fondamenta. Condividere vuol dire farlo
            accetando anche dei compromessi.Non necessariamente, inoltre ancora non si capisce chi sia questa signora "comunita' open" che stai continuando a descrivere, forse una tua vicina di casa ?

            Quello sul quale non ci intendiamo, è che

            tu consideri una "macchia" prendere codice

            FreeBSD e usarlo in un programma GPL,

            perché così facendo l'originale programma

            freeBSD non potrà beneficiare delle

            migliorie introdotte.

            Ma è un giudizio morale tuo, non della

            "comunità BSD" che come giustamente hai

            scritto, il tuo giudizio morale non lo

            trae e della cosa non rimane "minimamente

            turbata".
            Cosa vuol dire? Che la comunita' BSD non e' daccordo con la tua visione.
            Bisogna che la BSD insorga per farvi
            riflettere? Bhe, se insorgera' lo vedremo, per adesso sei solo tu che deliri.
            Basta discuterci un poco per capire che un
            po' di amarezza c'e'. Il codice proprietario
            e' una cosa, condividere alla pari fra
            comunita' e' altra.E chi vuole condividere alla pari ?Ne BSD ne' GPL vogliono condividere alla pari, la prima da' senza pretendere, la seconda pretende altrimenti non da'.
            Non siamo presenti anche per aiutarci e
            per semplificarci le cose?Solo nei limiti della legge, e di conseguenza nei limiti delle rispettive licenze.

            Se ti giri dall'altra parte, il

            programmatore che usa GPL, a differenza di

            quello che usa freeBSD, è consciamente e

            deliberatamente preoccupato del fatto che

            qualcuno possa inglobare il suo codice

            in un applicativo proprietario. Il codice

            freeBSD è lì e continua ad essere li

            disponibile. Il codice con le aggiunte,

            frutto del programmatore GPL, è li ed è

            disponibile, secondo il volere SIA DEL

            PROGRAMMATORE BSD CHE DI QUELLO GPL, a

            chiunque lo voglia usare A CONDIZIONE CHE

            DEBBA ESSERE FORZATAMENTE CONDIVISO.
            Sarebbe ora che vi preoccupaste costantemente
            di quello che non si realizza nei fatti
            piuttosto che di quello che potrebbero fare
            altri (potenzialmente) con il vostro codice.Chi sei tu per dire questo ?Sapere quello che potrebbero fare con il nostro codice e' proprio la cosa principale per cui scegliamo di adottare la GPL.
            Vedi fra la GPL e la BSD esistono mille
            soluzioni per venire incontro ad ogni
            esisgenza ed interesse del codice open e
            delle comunita' aperte.Ma evidentemente la maggior parte della gente ritiene che la GPL faccia al caso suo... Secondo te sono tutti idioti ?
            Io ho sempre e solo sentito da parte vostra
            che non ci sono possibilita' alcune perche'
            si rischia di farsi fregare codice.Esatto, questo ti crea problemi ?
            Il rischio non e' quello di farsi fregare il
            codice, ma di frenarne lo sviluppo.Evidentemente la velocita' di sviluppo ci interessa di meno rispetto alla fine che fara' il nostro codice, sono scelte.

            Se lo guardi con gli occhi dall'altra parte,

            quello incoerente sarebbe un programmatore

            BSD che prima di dice "fai quello che vuoi"

            e poi ti biasima perché tu gli impedisci di

            dare LE TUA AGGIUNTE ad esempio ad un

            programma proprietario.
            Ripeto o siete una comunita' open e ne
            accettate i fondamenti oppure non lo siete.Senti non so chi sia questa tua vicina di casa la "comunita' open", sicuro di non confonderla con San Patrignano ???
            Il problema NON e' il programmatore BSD
            (ennesima giustificazione)che potrebbe
            lamentarsi.Ma non si lamenta, tu chi sei per lamentarti invece ?
            La FSF ha un controllo totale e completo del
            codice tramite la GPL, perche' la licenza e'
            chiusa nei fatti verso qualunque altra
            comunita' e/o licenza.Gia, e mi piace cosi', questo ti crea problemi ?
            Tu poi solo farne parte accettando le sue
            regole. E' la medesima situazione nei fatti
            di quando cominci a sviluppare codice
            commerciale. Non esiste una NDA ma una DA che
            piaccia o non piaccia e' imposta.E funziona anche bene, guarda come si sta espandendo :)
            Il problema e' l'imposizione TOTALE che suona
            strana.A me pare normale...

            Tiri un giudizio morale che il programmatore

            BSD non tira e non tirerà mai.

            Stai urlando "ladro" ad uno che si allontana

            con una mela che gli ha dato uno che sta

            regalando mele in piazza, quando quello che

            regala mele non gli passa neanche

            nell'anticamera del cervello di considerarsi

            derubato.
            Ti invito a riflettere sul fatto che il
            problema non e' il programmatore BSD o quello
            che pensa o quello che fa'.Ma se lui non ha problemi siamo a posto, e' una faccenda tra programmatori BDS e GPL, se tutti sono daccordo siamo a posto.
            Siamo sempre al punto di partenza. Il
            problema non e' quello che possono fare gli
            altri, ma quello che possiamo fare NOI con
            cose differenti.Ecco, voi cosa potete fare ? Noi che usiamo la GPL stiamo bene cosi', voi fate un po' cosa volete.

            Ma mentre un programmatore che adotta la

            CDDL "non è minimamente turbato dal fatto

            che il suo codice possa essere incluso in

            un programma proprietario", uno che adotta

            la GPL "è profondamente turbato dal fatto

            che il suo codice possa essere incluso in

            un programma proprietario". E lo protegge

            di consenguenza, inclusa quella mela che

            gli avevano regalato in piazza e che ora

            è nella sua torta.
            Certo le leggo pero' continui a girare
            intorno al problema di come difenderti da
            altri.Esatto: questo e' l'obbiettivo della GPL e di chi la adotta.
            Sei sicuro che quella sia la soluzione
            presente e futura per garantire espansione,
            floridita' ed opportunita' alla tua comunita'?
            Ti invito a riflettere.Si, visto che mi consente di incamerare codice e migliorarlo impedendo agli altri di chiuderlo.Se proponi una licenza migliore per conseguire questo risultato dimmelo.
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:
            - Scritto da:



            Appunto e' questo il fine.

            Il fine di chi ? Non di quelli che mettono il
            software sotto
            GPL.


            Forse dico io andrebbe distinto piu'

            marcatamente colui che beneficia del codice

            se commerciale oppure free ed open, ma nel

            caso di quest'ultimo non ci dovrebbero essere

            problemi se si e' una comunita' open nelle

            fondamenta. Condividere vuol dire farlo

            accetando anche dei compromessi.

            Non necessariamente, inoltre ancora non si
            capisce chi sia questa signora "comunita' open"
            che stai continuando a descrivere, forse una tua
            vicina di casa
            ?



            Cosa vuol dire?

            Che la comunita' BSD non e' daccordo con la tua
            visione.


            Bisogna che la BSD insorga per farvi

            riflettere?

            Bhe, se insorgera' lo vedremo, per adesso sei
            solo tu che
            deliri.


            Basta discuterci un poco per capire che un

            po' di amarezza c'e'. Il codice proprietario

            e' una cosa, condividere alla pari fra

            comunita' e' altra.

            E chi vuole condividere alla pari ?

            Ne BSD ne' GPL vogliono condividere alla pari, la
            prima da' senza pretendere, la seconda pretende
            altrimenti non
            da'.


            Non siamo presenti anche per aiutarci e

            per semplificarci le cose?

            Solo nei limiti della legge, e di conseguenza nei
            limiti delle rispettive
            licenze.



            Sarebbe ora che vi preoccupaste costantemente

            di quello che non si realizza nei fatti

            piuttosto che di quello che potrebbero fare

            altri (potenzialmente) con il vostro codice.

            Chi sei tu per dire questo ?
            Sapere quello che potrebbero fare con il nostro
            codice e' proprio la cosa principale per cui
            scegliamo di adottare la
            GPL.


            Vedi fra la GPL e la BSD esistono mille

            soluzioni per venire incontro ad ogni

            esisgenza ed interesse del codice open e

            delle comunita' aperte.

            Ma evidentemente la maggior parte della gente
            ritiene che la GPL faccia al caso suo... Secondo
            te sono tutti idioti
            ?


            Io ho sempre e solo sentito da parte vostra

            che non ci sono possibilita' alcune perche'

            si rischia di farsi fregare codice.

            Esatto, questo ti crea problemi ?


            Il rischio non e' quello di farsi fregare il

            codice, ma di frenarne lo sviluppo.

            Evidentemente la velocita' di sviluppo ci
            interessa di meno rispetto alla fine che fara' il
            nostro codice, sono
            scelte.



            Se lo guardi con gli occhi dall'altra parte,


            quello incoerente sarebbe un programmatore


            BSD che prima di dice "fai quello che vuoi"


            e poi ti biasima perché tu gli impedisci di


            dare LE TUA AGGIUNTE ad esempio ad un


            programma proprietario.


            Ripeto o siete una comunita' open e ne

            accettate i fondamenti oppure non lo siete.

            Senti non so chi sia questa tua vicina di casa la
            "comunita' open", sicuro di non confonderla con
            San Patrignano
            ???


            Il problema NON e' il programmatore BSD

            (ennesima giustificazione)che potrebbe

            lamentarsi.

            Ma non si lamenta, tu chi sei per lamentarti
            invece
            ?


            La FSF ha un controllo totale e completo del

            codice tramite la GPL, perche' la licenza e'

            chiusa nei fatti verso qualunque altra

            comunita' e/o licenza.

            Gia, e mi piace cosi', questo ti crea problemi ?


            Tu poi solo farne parte accettando le sue

            regole. E' la medesima situazione nei fatti

            di quando cominci a sviluppare codice

            commerciale. Non esiste una NDA ma una DA che

            piaccia o non piaccia e' imposta.

            E funziona anche bene, guarda come si sta
            espandendo :)



            Il problema e' l'imposizione TOTALE che suona

            strana.

            A me pare normale...



            Tiri un giudizio morale che il programmatore


            BSD non tira e non tirerà mai.



            Stai urlando "ladro" ad uno che si allontana


            con una mela che gli ha dato uno che sta


            regalando mele in piazza, quando quello che


            regala mele non gli passa neanche


            nell'anticamera del cervello di considerarsi


            derubato.


            Ti invito a riflettere sul fatto che il

            problema non e' il programmatore BSD o quello

            che pensa o quello che fa'.

            Ma se lui non ha problemi siamo a posto, e' una
            faccenda tra programmatori BDS e GPL, se tutti
            sono daccordo siamo a
            posto.


            Siamo sempre al punto di partenza. Il

            problema non e' quello che possono fare gli

            altri, ma quello che possiamo fare NOI con

            cose differenti.

            Ecco, voi cosa potete fare ? Noi che usiamo la
            GPL stiamo bene cosi', voi fate un po' cosa
            volete.



            Certo le leggo pero' continui a girare

            intorno al problema di come difenderti da

            altri.

            Esatto: questo e' l'obbiettivo della GPL e di chi
            la
            adotta.


            Sei sicuro che quella sia la soluzione

            presente e futura per garantire espansione,

            floridita' ed opportunita' alla tua comunita'?

            Ti invito a riflettere.

            Si, visto che mi consente di incamerare codice e
            migliorarlo impedendo agli altri di
            chiuderlo.
            Se proponi una licenza migliore per conseguire
            questo risultato
            dimmelo.Ci tenevo a dirti che ti ho letto ma che non meriti altra risposta.Neanche un fanatico e' piu' bloccato nelle posizioni iniziali di quanto lo sia tu in questo momento.Saluti.
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:
            Ci tenevo a dirti che ti ho letto ma che non
            meriti altra risposta. Neanche un fanatico e'
            piu' bloccato nelle posizioni iniziali di
            quanto lo sia tu in questo momento. Saluti.Almeno ammetti che sono nella posizione corrispondente a quello che penso...E' sempre meglio che cercare di parlare per la comunita BSD sostenendo l'opposto di quando sostiene BSD stesso. (rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:
            - Scritto da:



            Ci tenevo a dirti che ti ho letto ma che non

            meriti altra risposta. Neanche un fanatico e'

            piu' bloccato nelle posizioni iniziali di

            quanto lo sia tu in questo momento. Saluti.

            Almeno ammetti che sono nella posizione
            corrispondente a quello che
            penso...

            E' sempre meglio che cercare di parlare per la
            comunita BSD sostenendo l'opposto di quando
            sostiene BSD stesso.
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)Certo limitati a parlare della tua che io mi occupo della mia visto che per te e' tutto perfetto.
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:


            Ci tenevo a dirti che ti ho letto ma che non


            meriti altra risposta. Neanche un fanatico e'


            piu' bloccato nelle posizioni iniziali di


            quanto lo sia tu in questo momento. Saluti.



            Almeno ammetti che sono nella posizione

            corrispondente a quello che

            penso...



            E' sempre meglio che cercare di parlare per la

            comunita BSD sostenendo l'opposto di quando

            sostiene BSD stesso.

            (rotfl)(rotfl)(rotfl)

            Certo limitati a parlare della tua che io mi
            occupo della mia visto che per te e' tutto
            perfetto.Peccato che dal tuo lato non rispecchi assolutamente la visione che ha ufficialmente BSD.
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:
            - Scritto da:




            Ci tenevo a dirti che ti ho letto ma che non



            meriti altra risposta. Neanche un fanatico
            e'




            piu' bloccato nelle posizioni iniziali di



            quanto lo sia tu in questo momento. Saluti.





            Almeno ammetti che sono nella posizione


            corrispondente a quello che


            penso...





            E' sempre meglio che cercare di parlare per la


            comunita BSD sostenendo l'opposto di quando


            sostiene BSD stesso.


            (rotfl)(rotfl)(rotfl)



            Certo limitati a parlare della tua che io mi

            occupo della mia visto che per te e' tutto

            perfetto.

            Peccato che dal tuo lato non rispecchi
            assolutamente la visione che ha ufficialmente
            BSD.Certo certo continuate ad avere questo atteggiamento e fra poco vi ritroverete detestati come microsoft.Le bugie hanno le gambe corte.
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            - Scritto da:






            Ci tenevo a dirti che ti ho letto ma che
            non




            meriti altra risposta. Neanche un fanatico

            e'






            piu' bloccato nelle posizioni iniziali di




            quanto lo sia tu in questo momento.
            Saluti.







            Almeno ammetti che sono nella posizione



            corrispondente a quello che



            penso...







            E' sempre meglio che cercare di parlare per
            la



            comunita BSD sostenendo l'opposto di quando



            sostiene BSD stesso.



            (rotfl)(rotfl)(rotfl)





            Certo limitati a parlare della tua che io mi


            occupo della mia visto che per te e' tutto


            perfetto.



            Peccato che dal tuo lato non rispecchi

            assolutamente la visione che ha ufficialmente

            BSD.

            Certo certo continuate ad avere questo
            atteggiamento e fra poco vi ritroverete detestati
            come microsoft.Le bugie hanno le gambe
            corte.E allora beviamoci sopra e lasciamo che il tempo ci dia la risposta... :D
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            - Scritto da:








            Ci tenevo a dirti che ti ho letto ma che

            non





            meriti altra risposta. Neanche un
            fanatico


            e'








            piu' bloccato nelle posizioni iniziali
            di






            quanto lo sia tu in questo momento.

            Saluti.









            Almeno ammetti che sono nella posizione




            corrispondente a quello che




            penso...









            E' sempre meglio che cercare di parlare
            per

            la




            comunita BSD sostenendo l'opposto di
            quando




            sostiene BSD stesso.




            (rotfl)(rotfl)(rotfl)







            Certo limitati a parlare della tua che io mi



            occupo della mia visto che per te e' tutto



            perfetto.





            Peccato che dal tuo lato non rispecchi


            assolutamente la visione che ha ufficialmente


            BSD.



            Certo certo continuate ad avere questo

            atteggiamento e fra poco vi ritroverete
            detestati

            come microsoft.Le bugie hanno le gambe

            corte.


            E allora beviamoci sopra e lasciamo che il tempo
            ci dia la risposta...
            :Dnaturalmente....prosit! :)
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            Sono esterno alla serie di thread ma vorrei capire una cosa che non per opinione ma per ignoranza non comprendo. Supponendo di voler rendere compatibile la GPL con BSD, e quindi togliere il principio di viralita' che essa contiene si puo´ dunque argomentare di:1 - dare il diritto di chiudere il codice. Allora GPL diventa automaticamente equivalente a BSD e dunque non ha senso avere due licenze uguali con nomi diversi.2 - NON dare il diritto di chiudere il codice. Sembra crearsi un po´ di ingestibilita´ e confusione nel codice: uno si trova in mano tonnellate di codice nel quale alcune righe hanno delle proprieta´ diverse da altre ecc...certo sarebbe comunque fattibile ma quali problemi potrebbero derivarne ? Suppongo comunque che ci siano anche esempi di progetti con licenze miste, sembra funzionare tale metodo oppure e´ in qualche modo scoraggiante per gli sviluppatori ?saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:
            Sono esterno alla serie di thread ma vorrei
            capire una cosa che non per opinione ma per
            ignoranza non comprendo. Supponendo di voler
            rendere compatibile la GPL con BSD, e quindi
            togliere il principio di viralita' che essa
            contiene si puo´ dunque argomentare
            di:

            1 - dare il diritto di chiudere il codice. Allora
            GPL diventa automaticamente equivalente a BSD e
            dunque non ha senso avere due licenze uguali con
            nomi
            diversi.

            2 - NON dare il diritto di chiudere il codice.
            Sembra crearsi un po´ di ingestibilita´ e
            confusione nel codice: uno si trova in mano
            tonnellate di codice nel quale alcune righe hanno
            delle proprieta´ diverse da altre ecc...certo
            sarebbe comunque fattibile ma quali problemi
            potrebbero derivarne ? Suppongo comunque che ci
            siano anche esempi di progetti con licenze miste,
            sembra funzionare tale metodo oppure e´ in
            qualche modo scoraggiante per gli sviluppatori
            ?

            salutiOh finalmente un post ben fatto,grazie :)Mah secondo me il punto che a nessuno e' interessato sapere,visto che considerano la licenza perfetta risiede nella sua viralita' da modificare,non da eliminare.Ti spiego con semplicita':mio.c GPLtuo.c GPLnostro.exe GPLcon la GPL se io aggiungo altro.c sotto licenza xyz sono costretto a modificare la licenza in GPLmio.c GPLtuo.c GPLaltro.c da xyz a GPL (causa viralita' a progetto o derivato)nostro.exe GPLIo dico ma perche' se non mischio codice ma lo affianco devo modificare la mia licenza (anche open soprattutto open) per condividere con lavoro sotto GPL.E' reciprocita' questa?Allora io dico.Limitiamo la viralita' anziche' sul derivato intero o progetto sui singoli files per proteggere le scelte di OGNI sviluppatore del tipomio.c GPLtuo.c GPLaltro.c XYZ nuovo.exe sotto licenza virale a files tipo NVL (termine a caso)i sorgenti rimangono licenziati come gli sviluppatori hanno deciso e ogni modfica su quei files va rilicenziata secondo i termini di quella licenza.ovviamente i sorgenti possono essere licenziati sotto NVL che mantiene le carattersitiche di viralita' a files e non interamente a progetto.Non so se sono stato chiaro.Chiedimi pure altrimenti. :)
          • gerry scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:
            Non so se sono stato chiaro.Chiedimi pure
            altrimenti.
            :)Ma tutto questo è fattibile solo se sei in grado di tenere i files (il codice) ben separato.Oddio, adesso che si programma in OOp forse è più facile, ma se inizia a trapiantare codice di quà e di là diventa un discorso, per quanto giusto, assolutamente utopistico.Cmq se non erro una cosa simile già si può fare a livello di libreria, sotto LGPL.Comunque, a livello amorale, è vero che la GPL non è così free come sembra.Ti chiede, in effetti, in cambio il tuo codice per usarla.Però così è voluto dalla proprietà intellettuale... il codice è mio e decido io cosa farne (in somma sintesi).
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da: gerry

            - Scritto da:


            Non so se sono stato chiaro.Chiedimi pure

            altrimenti.

            :)


            Ma tutto questo è fattibile solo se sei in grado
            di tenere i files (il codice) ben
            separato.Perche'? Se ogni modifica ad un file licenziato sotto GPL lo mantengo sotto GPL oopure ad uno sotto XYZ lo mantengo sotto XYZ non vedo il problema pratico.

            Oddio, adesso che si programma in OOp forse è più
            facile, ma se inizia a trapiantare codice di quà
            e di là diventa un discorso, per quanto giusto,
            assolutamente
            utopistico.Si tratta di veddere la viralita' localmente per proteggere il lavoro e le scelte di ciascuno,e globalmente nel caso di una licenza che permetta questo,per reincentivare il sistema di utilizzo.E' un buon compromesso realizzabile in pratica.

            Cmq se non erro una cosa simile già si può fare a
            livello di libreria, sotto
            LGPL.Non esattamente.La LGPL si ferma al link non al codice inglobato nell'eseguibile.Qui sta la differenza.

            Comunque, a livello amorale, è vero che la GPL
            non è così free come
            sembra.
            Ti chiede, in effetti, in cambio il tuo codice
            per
            usarla.
            Però così è voluto dalla proprietà
            intellettuale... il codice è mio e decido io cosa
            farne (in somma
            sintesi).Infatti e' tutto li il problema.Sai la cosa curiosa? Nessuno mi ha chiesto a parte qualcuno ,qualche decina di minuti fa' il senso di questa polemica ed eventualmente se avessi delle idee diverse in merito.
          • gerry scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:
            Perche'? Se ogni modifica ad un file licenziato
            sotto GPL lo mantengo sotto GPL oopure ad uno
            sotto XYZ lo mantengo sotto XYZ non vedo il
            problema
            pratico.Si, ma ti faccio notare che così ottieni quello che tu stesso non vuoi ottenere.Se ti serve una routine in GPL (o meglio: una sua derivazione) devi andare a lavorare sul codice GPL e, secondo il tuo ragionamento, rilasciare tutto il tuo lavoro sotto GPL.Il problema è uno solo: se il lavoro che fai o che ti serve di fare è veramente tanto rischi poi di trovare nel file più codice tuo che di altri, rilasciato sotto altra licenza.Se parti dal presupposto che la GPL ha nel suo principio quello di impedire la chiusura del codice, uno che crede in questo principio non andrà mai a modificare codice BSD per poi rilasciare sotto BSD il suo lavoro. Specie se questo alla fine potrebbe risultare di più del lavoro originale.
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da: gerry
            - Scritto da:


            Perche'? Se ogni modifica ad un file licenziato

            sotto GPL lo mantengo sotto GPL oopure ad uno

            sotto XYZ lo mantengo sotto XYZ non vedo il

            problema

            pratico.

            Si, ma ti faccio notare che così ottieni quello
            che tu stesso non vuoi
            ottenere.
            Se ti serve una routine in GPL (o meglio: una sua
            derivazione) devi andare a lavorare sul codice
            GPL e, secondo il tuo ragionamento, rilasciare
            tutto il tuo lavoro sotto
            GPL.Hai ragione ho detto una cavolata contraddicendomi.In effetti la GPL continua ad avere visibilita' indotta sull'intero progetto.Niente,il codice deve essere rilicenziato sotto nuova licenza virale a files e allora le cose tornano.devo fare cosi' per forza:mio.c NVLtuo.c NVLaltro.c XYZbinario.exe NVL (ecco,si,la viralita' a files ritorna cosi' e' corretto).Alla fine,dai e dai ho cannato pure io! :P

            Il problema è uno solo: se il lavoro che fai o
            che ti serve di fare è veramente tanto rischi poi
            di trovare nel file più codice tuo che di altri,
            rilasciato sotto altra
            licenza.

            Se parti dal presupposto che la GPL ha nel suo
            principio quello di impedire la chiusura del
            codice, uno che crede in questo principio non
            andrà mai a modificare codice BSD per poi
            rilasciare sotto BSD il suo lavoro. Specie se
            questo alla fine potrebbe risultare di più del
            lavoro
            originale.In ogni caso cosa ne pensi?
          • gerry scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:
            In ogni caso cosa ne pensi?Eh boh... c'avete ragione un po' tutti e due, diciamo che l'approccio GPL è più pragmatico.Sono convinti di vivere in un brutto mondo e si difendono con le stesse armi degli altri.Bisogna tenere conto che in questo modo il mondo linux può anche avere velleità commerciali, cosa che secondo me il mondo BSD non può avere.Bisogna anche considerare che se metti a disposizione codice GPL se ne avvantaggia tutta la comunità GPL. Chiusa, ma sempre una comunità.Il codice BSD lo può prendere chiunque e può non avvantaggiare nessuno.BSD ha ragione morale, ma temo valga poco.
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            Ok, dunque sembrerebbe che il paragrafo ¨virale¨ sia: GNU GENERAL PUBLIC LICENSE TERMS AND CONDITIONS FOR COPYING, DISTRIBUTION AND MODIFICATION 0. This License applies to any program or other work which containsa notice placed by the copyright holder saying it may be distributedunder the terms of this General Public License. The "Program", below,refers to any such program or work, and a "work based on the Program"means either the Program or any derivative work under copyright law:that is to say, a work containing the Program or a portion of it,either verbatim or with modifications and/or translated into anotherlanguage. (Hereinafter, translation is included without limitation inthe term "modification".) Ora potrei supporre di cambiarlo permettendo di usare altre licenze ¨attorno¨ a tale software ma contemporaneamente imponendo che esse siano Open Source (in modo da non poterlo chiudere).Ora io non sono un avvocato ma vorrei capire razionalmente la questione. Alla fine RMS non ha ideato la GPL totalmente da solo, si sara´ avvalso del consiglio di avvocati e avra´ magari fatto le sue analisi. Quindi, che implicazioni ci sono in tale modifica ? E' attuabile e quali rischi nasconde se li nasconde ?Quali problemi hanno spinto Stallman a ¨vietare¨ la compatibilita´ con altre licenze oltre che la legittima difesa dalla chiusura del codice ?Sarebbe interessante trovare un documento scritto da lui che spieghi le sue scelte e che possa permettere di obiettarle se scorrette.Penso che sia una questione da risolvere ¨in casa¨ invece di sputarci fuoco addosso. Aristotele ha formalizzato la logica matematica proprio per questo.saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:
            Ok, dunque sembrerebbe che il paragrafo ¨virale¨
            sia:


            GNU GENERAL PUBLIC LICENSE
            TERMS AND CONDITIONS FOR COPYING, DISTRIBUTION
            AND
            MODIFICATION

            0. This License applies to any program or other
            work which
            contains
            a notice placed by the copyright holder saying it
            may be
            distributed
            under the terms of this General Public License.
            The "Program",
            below,
            refers to any such program or work, and a "work
            based on the
            Program"
            means either the Program or any derivative work
            under copyright
            law:
            that is to say, a work containing the Program or
            a portion of
            it,
            either verbatim or with modifications and/or
            translated into
            another
            language. (Hereinafter, translation is included
            without limitation
            in
            the term "modification".)


            Ora potrei supporre di cambiarlo permettendo di
            usare altre licenze ¨attorno¨ a tale software ma
            contemporaneamente imponendo che esse siano Open
            Source (in modo da non poterlo
            chiudere).


            Ora io non sono un avvocato ma vorrei capire
            razionalmente la questione. Alla fine RMS non ha
            ideato la GPL totalmente da solo, si sara´
            avvalso del consiglio di avvocati e avra´ magari
            fatto le sue analisi. Quindi, che implicazioni ci
            sono in tale modifica ? E' attuabile e quali
            rischi nasconde se li nasconde
            ?


            Quali problemi hanno spinto Stallman a ¨vietare¨
            la compatibilita´ con altre licenze oltre che la
            legittima difesa dalla chiusura del codice
            ?
            Sarebbe interessante trovare un documento scritto
            da lui che spieghi le sue scelte e che possa
            permettere di obiettarle se
            scorrette.


            Penso che sia una questione da risolvere ¨in
            casa¨ invece di sputarci fuoco addosso.
            Aristotele ha formalizzato la logica matematica
            proprio per
            questo.

            salutiMah la GPLv2 quella che abbiamo oggi e' stata ideata con lo scopo di proteggere il software rilasciato in sorgente.All'epoca 1991 il commerciale era predominante.La mentalita' di Stallmann comunque e' assolutamente particolare nel senso che non si ferma ai sorgenti e all'opensource ma persegue un disegno che scavalchi ogni tipo concezione proprietaria del software.Tanto che pur avendo anche la LGPL,molto piu' trattabile perche' consente link a codice licenziato differentemente lui consiglia l'uso della problematica GPL,nonostante i tempi oggi siano cambiati.In se' lui non persegue solo il fine di proteggere il suo codice ma pretende senza mezzi termini che se tu lo usi insieme al tuo con una tua licenza open senza mischiare nulla,tu debba utilizzare la sua licenza per tutto.Francamente come puoi intuire le condizioni di difesa del codice open sono ampiamente superate da qualcosa di diverso,e qui dovrebbe sorgere il dubbio: ma cosa vuole ottenere allora?Qualcosa dovresti intravederlo: la sostituzione di un monopolio con un altro differente nei termini ma identico in pratica.Questo francamente e' inaccettabile,non solo per rispetto dei singoli sviluppatori ma per tutte le comunita' open source e per coloro che liberamente condividono e sviluppano codice.Come vedi non ho citato neanche un secondo realta' commerciale o quant'altro.Il problema prima di tutto e' nostro,interno,ecco il dibattito sulla convenienza o meno di considerare la GPL come rappresentante degna di ogni realta' open.Ma come hai notato ogni possibile critica o discussione che metta in dubbio qualche cosa solleva veementi reazioni.Non si puo' continuare cosi'.
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            Sinceramente non l'ho capita quella del Nuovo Virale a Files.Io prendo 8756 files .c sotto GPL. Poi ne prendo uno con una licenza tipo BSD. (Embrace)Poi prendo quella BSD e ci metto una bellissima chiamata ad una libreria proprietaria esterna, nella quale ci metto un po' di roba incompatibilie con il resto. (Extend)A quel punto il programma uguale a quello con la libreria proprietaria, regolarmente chiamata dal modulo BSD, non può essere usata per il programma completo.Qualche problemino mi sembra lo dia anche la NVF...In ogni caso sono d'accordo: il problema è "ideologico". Chi rilascia sotto GPL dice chiaramente che se vuoi usare il suo lavoro quelle sono le regole, altrimenti il codice prendilo da un'altra parte. Chi rilascia sotto BSD è più liberale, lascia usare il suo codice ad altri anche se gli altri non gli lasciano usare il suo.Bah, credo che chi rilascia sotto GPL sia ben cosciente del "problema" e forse, parafrasando, lo ritiene una "feature" non un problema. Tu vuoi che loro ti consentano di usare il codice GPL, ma temo che la tua proposta possa essere più vista come un "cavallo di troia" che come un incremento del codice disponibile. La LGPL era stata sconsigliata proprio perché alcune aziende avevano cominciato a usare le librerie LGPL così com'erano, facendo eventuali ulteriori migliorie con una postelaborazione in un codice proprietario, invece che migliorando la libreria stessa.Non lo so. La storia della LGPL non fa ben sperare.
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:
            Sinceramente non l'ho capita quella del Nuovo
            Virale a
            Files.
            Io prendo 8756 files .c sotto GPL. Poi ne prendo
            uno con una licenza tipo BSD.
            (Embrace)
            Poi prendo quella BSD e ci metto una bellissima
            chiamata ad una libreria proprietaria esterna,
            nella quale ci metto un po' di roba
            incompatibilie con il resto.
            (Extend)
            A quel punto il programma uguale a quello con la
            libreria proprietaria, regolarmente chiamata dal
            modulo BSD, non può essere usata per il programma
            completo.
            Qualche problemino mi sembra lo dia anche la
            NVF...

            In ogni caso sono d'accordo: il problema è
            "ideologico". Chi rilascia sotto GPL dice
            chiaramente che se vuoi usare il suo lavoro
            quelle sono le regole, altrimenti il codice
            prendilo da un'altra parte. Chi rilascia sotto
            BSD è più liberale, lascia usare il suo codice ad
            altri anche se gli altri non gli lasciano usare
            il
            suo.

            Bah, credo che chi rilascia sotto GPL sia ben
            cosciente del "problema" e forse, parafrasando,
            lo ritiene una "feature" non un problema. Tu vuoi
            che loro ti consentano di usare il codice GPL, ma
            temo che la tua proposta possa essere più vista
            come un "cavallo di troia" che come un incremento
            del codice disponibile. La LGPL era stata
            sconsigliata proprio perché alcune aziende
            avevano cominciato a usare le librerie LGPL così
            com'erano, facendo eventuali ulteriori migliorie
            con una postelaborazione in un codice
            proprietario, invece che migliorando la libreria
            stessa.

            Non lo so. La storia della LGPL non fa ben
            sperare.Ho fatto un errore io,scusa,ho pensato una cosa e ne ho scritta una simile mettendoci la GPL che non doveva esserci.La viralita' GPL non permette la possibilita' di mixare il codice perche' e' virale a progetto e quindi copre tutti i file che generenano l'eseguibile ma non solo.Ad esempio il link dinamico non e' definitivamente chiarito se sia virale o meno.Io temo di si,dato che e' stata creata la LGPL per ovviare ad ogni ambiguita' impugnabile legalmente.http://www.gnu.org/licenses/gpl-faq.it.html#WritingFSWithNFLibsIl link statico invece e' assolutamente virale perche' e' incluso nell'eseguibile.Allora io dico essite un modo per accontentare tutti? Esiste una licenza virale come la GPL ma in maniera locale anziche' totale? La risposta e' si.Anzi questa licenza divide la viralita' in due parti:locale e globale.Locale perche' permette di affiancare files con licenze differenti e costruirne un eseguibile.Non deve comparire la GPL perche' e' virale totale purtroppo.mio.c xyztuo.c nvlaltro nvleseguibile.exe nvlecco un esempio pratico,tre files con licenze differenti possono coesistere insieme.Non solo!Ogni modifica a uno specifico files e' fatta rispettando i termini della sua licenza,senza imporne altra.Questa e' l'azione a viralita' locale.Ovviamente i files vanno ripubblicati secondo i termini delle rispettive licenze.la viralita' globale incentiva il riutilizzo di questa licenza viralizzando tale meccanismo come la GPL.Esiste questa licenza nella realta'? Si si chiama CDDL,una MPL virale in tutto e per tutto.Ecco qualche idea di base:http://www.sun.com/cddl/CDDL_why_summary.htmlQuesta licenza nei fatti permette di condividere molto lavoro rilasciato sotto le piu' svariate licenze OSI rispettando le specificita' di ciascuna.Diciamo che e' nata per "servire".
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            Mi sono documentato un po' più a fondo sulla CDDL. Riporto una FAQ:Code can be used in closed source projects? YesIl che la rende poco "copyleft". Nulla in contrario a chi la preferisce, ma personalmente preferisco licenze un po' più "vincolanti" e "sicure" sul fatto che il codice torni indietro e/o sia soggetto a cavalli di troia tipo la LGPL.
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:
            Mi sono documentato un po' più a fondo sulla
            CDDL. Riporto una
            FAQ:

            Code can be used in closed source projects? Yes

            Il che la rende poco "copyleft". Nulla in
            contrario a chi la preferisce, ma personalmente
            preferisco licenze un po' più "vincolanti" e
            "sicure" sul fatto che il codice torni indietro
            e/o sia soggetto a cavalli di troia tipo la
            LGPL.Si puo' essere usato in open e closed.E' un mix di caratteristiche fra la BSD e la GPL.E' ovvio che i meccanismi di viralita' fanno risaltare l'approccio open,senza escludere l'altro a priori.
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:
            Il problema prima di tutto e' nostro, interno,
            ecco il dibattito sulla convenienza o meno di
            considerare la GPL come rappresentante degna
            di ogni realta' open. Chi pretenderebbe cio' ?
            Ma come hai notato ogni possibile critica o
            discussione che metta in dubbio qualche cosa
            solleva veementi reazioni.
            Non si puo' continuare cosi'.Certo che se parti dal presupposto di voler andare a casa degli altri a ordinare cambiamente, capisco che vieni abbondantemente insultato.
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:
            - Scritto da:


            Il problema prima di tutto e' nostro, interno,

            ecco il dibattito sulla convenienza o meno di

            considerare la GPL come rappresentante degna

            di ogni realta' open.

            Chi pretenderebbe cio' ?


            Ma come hai notato ogni possibile critica o

            discussione che metta in dubbio qualche cosa

            solleva veementi reazioni.

            Non si puo' continuare cosi'.

            Certo che se parti dal presupposto di voler
            andare a casa degli altri a ordinare cambiamente,
            capisco che vieni abbondantemente
            insultato.Devi vedere l'intero senso del discorso non puo' trarre delle conclusioni leggendo un solo post o alcuni post soltanto.
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:


            Il problema prima di tutto e' nostro,


            interno,



            ecco il dibattito sulla convenienza o


            meno di considerare la GPL come


            rappresentante degna di ogni realta' open.

            Chi pretenderebbe cio' ?Ecco l'ennesima non risposta....


            Ma come hai notato ogni possibile


            critica o discussione che metta in


            dubbio qualche cosa solleva veementi


            reazioni.


            Non si puo' continuare cosi'.

            Certo che se parti dal presupposto di

            voler andare a casa degli altri a ordinare

            cambiamenti, capisco che vieni

            abbondantemente insultato.
            Devi vedere l'intero senso del discorso
            non puo' trarre delle conclusioni leggendo
            un solo post o alcuni post soltanto.Ecco la 2' non risposta del post.Sono giorni che seguo questo discorso, ormai ho concluso che hai troppi problemi di comprensione per capire che c'e' gente a cui il concetto virale della GPL piace.
          • Anonimo scrive:
            Re: la GPL è virulenta viva
            - Scritto da:
            - Scritto da:




            Il problema prima di tutto e' nostro,



            interno,





            ecco il dibattito sulla convenienza o



            meno di considerare la GPL come



            rappresentante degna di ogni realta' open.


            Chi pretenderebbe cio' ?

            Ecco l'ennesima non risposta....




            Ma come hai notato ogni possibile



            critica o discussione che metta in



            dubbio qualche cosa solleva veementi



            reazioni.



            Non si puo' continuare cosi'.



            Certo che se parti dal presupposto di


            voler andare a casa degli altri a ordinare


            cambiamenti, capisco che vieni


            abbondantemente insultato.


            Devi vedere l'intero senso del discorso

            non puo' trarre delle conclusioni leggendo

            un solo post o alcuni post soltanto.

            Ecco la 2' non risposta del post.

            Sono giorni che seguo questo discorso, ormai ho
            concluso che hai troppi problemi di comprensione
            per capire che c'e' gente a cui il concetto
            virale della GPL
            piace.Perfetto,formula la tua domanda _chiara_ che ti rispondo.In precedenza io ho risposto ad un commento che NON aveva nulla a che fare con l'oggetto della discussione.Attendo.
  • The Animal scrive:
    Certo che quelli di SCO
    Il post è stato considerato offensivo, ingiurioso o lesivo della dignità delle persone ed è quindi contrario alla policy che regola i forum di Punto Informatico.Se a postarlo è un utente registrato questi può accedere in "modifica" e cambiare il post: in questo caso tornerà visibile a tutti dopo il vaglio della redazione.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 marzo 2007 12.31-----------------------------------------------------------
  • Anonimo scrive:
    Sono anni che va avanti sta battaglia...
    legale di SCO contro Linux.Non è ancora fallita SCO? Quanto manca al suo fallimento?
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Sono anni che va avanti sta battagli
      - Scritto da:
      legale di SCO contro Linux.
      Non è ancora fallita SCO? Quanto manca al suo
      fallimento?Hmmmm poco direi.http://finance.yahoo.com/q/bc?s=SCOX&t=2y&l=off&z=l&q=l&c=Diciamo... 1 annetto? Sempre che il giudice non decida di farla finita prima che la SCO non valga più nulla... in ogni caso sarà fatta a pezzi dalle spese che dovrà sostenere per risarcire IBM e Novell quando questa pagliacciata sarà terminata... spese che probabilmente non riuscirà nemmeno a pagare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono anni che va avanti sta battagli
        cala cala, 6 mesi sono anche troppi
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono anni che va avanti sta battagli
          Che peccato!Non era una cattiva azienda, ha contribuito anche lei alla storia dell'informatica, e i suoi prodotti non erano neppure cattivi.Poi ci hanno messo dentro dei dirigenti corrotti e pagati sottobanco da chi voleva provare a distruggere Linux coi sotterfugi legali.SCO non ha colpe se non quelle di avere avuto dirigenti manovrati da qualcun'altro nell'ombra.Se avesse abbracciato Linux sarebbe stata un'altra azienda del panorama opensource internazionale. Ha avuto il suo Linux, poteva abbracciare iniziative come hanno fatto IBM, RedHat, Novell e altre e ritagliarsi una sua fetta.Forse anche molto ridimensionata, sarebbe comunque ancora lì a ritagliarsi la sua nicchia.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono anni che va avanti sta battagli
            - Scritto da:
            Che peccato!

            Non era una cattiva azienda, ha contribuito anche
            lei alla storia dell'informatica, e i suoi
            prodotti non erano neppure
            cattivi.

            Poi ci hanno messo dentro dei dirigenti corrotti
            e pagati sottobanco da chi voleva provare a
            distruggere Linux coi sotterfugi
            legali.

            SCO non ha colpe se non quelle di avere avuto
            dirigenti manovrati da qualcun'altro
            nell'ombra.
            Se avesse abbracciato Linux sarebbe stata
            un'altra azienda del panorama opensource
            internazionale. Ha avuto il suo Linux, poteva
            abbracciare iniziative come hanno fatto IBM,
            RedHat, Novell e altre e ritagliarsi una sua
            fetta.
            Forse anche molto ridimensionata, sarebbe
            comunque ancora lì a ritagliarsi la sua
            nicchia.Non sono a favore di SCO male favole che racconti le inseriamo le prossimo libro dei fratelli Grimm
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono anni che va avanti sta battagli
            tu sei rimasto nella paranoia del bosco pieno di streghe.
Chiudi i commenti