Innovazione tecnologica, per vederci di più

La Quinta edizione del Premio Internazionale ONCE chiama a raccolta e alla competizione sviluppatori e tecnologi di tutta Europa. Lo promuove in Italia l'Unione Italiana Ciechi. Il countdown è iniziato

Roma – Scade il prossimo 5 settembre il termine ultimo per la presentazione dei progetti legati all’innovazione tecnologica pensata a favore di non vedenti ed ipovedenti nell’ambito del Premio ONCE 2008 , giunto ormai alla sua quinta edizione. Lo ha ricordato nelle scorse ore l’ Unione Italiana Ciechi . “Lo scopo di questa iniziativa – spiega la UIC – è quello di incoraggiare la promozione e la realizzazione di progetti di ricerca in ambito tecnico-scientifico che consentano a coloro che soffrono di problemi di vista di superare vincoli e limitazioni”.

L’Unione è partner ufficiale del Premio, una competizione internazionale rivolta agli sviluppatori che mette in palio 240mila euro in un unico premio , che sarà assegnato a progetti di ricerca nelle aree dell’Ingegneria, dell’Intelligenza Artificiale, dell’Informatica, delle Telecomunicazioni e, ancora, delle Micro-tecnologie e della Nano-elettronica.

Un incentivo, dunque, per accelerare la ricerca su un fronte così importante dell’innovazione, dove l’avvento delle nuove tecnologie può trasformare la qualità della vita di molte persone.

Tutti i particolari relativi alla partecipazione al Premio ONCE sono disponibili, ricorda UIC, sul sito dedicato alla competizione . I progetti di ricerca vanno inviati in spagnolo o in inglese alla Segreteria del Premio ONCE (Calle José Ortega y Gasset, 18 – 28600 Madrid – Spagna), come detto entro il prossimo 5 settembre .

A giudicare i progetti sarà una giuria composta da illustri cattedratici spagnoli.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti