Intel scaglia Itanium 2 contro Sun

Il colosso dei chip sostiene che l'ormai imminente Itanium 2 potrà finalmente scalfire la corazza del mercato Unix/RISC e superare i serveroni di Sun


Monaco (Germania) – Il rilascio del successore di Itanium è ormai dietro l’angolo e Intel ha già dato inizio al rullare di tamburi che ne accompagnerà l’entrata sul mercato. Dal palcoscenico dell’Intel Developer Forum di Monaco il chipmaker ha colto l’occasione per svelare più i dettagli tecnici di Itanium 2 (anche noto con il nome in codice di McKinley ), e per mostrare benchmark e comparative.

Intel, che riconfermando per i chip il nome “Itanium” ha dimostrato di avere ancora una solida fiducia in questo brand, ha ribadito che questa CPU, grazie alla sua architettura migliorata, sarà in grado di offrire prestazioni sensibilmente superiori sia a quelle dell’attuale generazione di Itanium sia a quelle dei sistemi RISC, specie “nelle applicazioni chiave di livello enterprise”. Rispetto ai chip IA-64 (il nome formale dell’architettura a 64 bit di Intel) già sul mercato, il nuovo Itanium promette – almeno sulla carta – prestazioni dall’una e mezzo alle due volte superiori.

Intel scaglierà Itanium 2 nel mercato dei server enterprise durante la metà dell’anno, dunque in un periodo compreso fra giugno e luglio, e il suo obiettivo sarà quello di aprire una breccia in un mercato tradizionalmente dominato dalle piattaforme Unix/RISC e da nomi come Sun e IBM.

Intel afferma che Itanium 2 fornirà prestazioni sensibilmente superiori ai sistemi attuali in diverse aree applicative, fra cui quella dei sistemi di gestione pianificata dell’azienda (ERP), dove il colosso afferma che un sistema a quattro processori dovrebbe supportare un numero più che doppio di transazioni rispetto ad un sistema basato su Itanium; e nei grandi database e processi transazionali, dove viene stimato che un sistema equipaggiato quattro Itanium 2 è in grado di supportare un numero di transazioni circa il 50% superiore rispetto a quello di un sistema comparabile basato su UltraSparc III.

Confrontando ancora il suo pargolo con i processori UltraSparc III di Sun, Intel riporta che nell’e-commerce un sistema basato su Itanium 2 riesce a gestire un numero sensibilmente più elevato di transazioni per singolo processore. Citando poi il benchmark MP Linpack 10K, il big californiano sostiene che un sistema basato su quattro processori Itanium 2 raggiunge un valore prestazionale pari a 13 gigaflops (miliardi di operazioni a virgola mobile al secondo), un valore ritenuto circa doppio rispetto a quello fornito da un sistema comparabile basato su UltraSparc III.

Prendendo a riferimento i noti benchmark SPECfp2000 e SPECint2000, Intel dichiara che il suo Itanium 2 è il doppio più veloce di un Sun UltraSparc III nel calcolo a virgola mobile e circa il 30% più veloce nel calcolo con numeri interi.

Il primo modello di Itanium ad uscire sul mercato avrà una frequenza di clock di 1 GHz e, grazie alla sua nuova architettura IA-64, potrà contare su 3 MB di cache L3 integrata su chip, una cache L2 da 256 KB, un nuovo bus a 128 bit da 400 MHz (contro quello a 64 bit e 266 MHz del primo Itanium), un maggior numero di unità di esecuzione, un miglioramento nelle latenze della cache e nella gestione del bus dati.

Il chipset che accompagnerà il nuovo Itanium sarà l’i870, in grado di supportare configurazioni fino a 512 processori.

Intel ha assicurato che l’architettura di Itanium 2 manterrà la piena compatibilità con l’attuale generazione di software a 64 bit anche se, come naturale, per spremere a fondo la nuova architettura si renderà necessaria una ricompilazione del codice.

I maggiori sfidanti di Itanium 2 saranno, oltre alle attuali CPU RISC di Sun e IBM, l’ Opteron di AMD e, in prospettiva, l’ UltraSparc IV , una CPU attesa per il prossimo anno.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Se guardassimo le prestazioni
    Questi schifosi x86 non dovrebbero esistere. Chiaro?
    • Anonimo scrive:
      Re: Se guardassimo le prestazioni
      - Scritto da: aS
      Questi schifosi x86 non dovrebbero esistere.
      Chiaro?Certo nessuno dice il contrario!Come rapporto prezzo / prestazioni sono buoni invece!
  • Anonimo scrive:
    Cancellazione Thread
    Alla redazione:E' stato cancellato un thread appartenente a questa notizia che criticava in modo molto blando la decisione Vostra di pubblicare questa news.Mi potete spiegare il motivo? e' iniziata un nuovo periodo di censura?La critica costruttiva non è più accettata?Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Cancellazione Thread
      - Scritto da: Matteo

      Alla redazione:
      E' stato cancellato un thread appartenente a
      questa notizia che criticava in modo molto
      blando la decisione Vostra di pubblicare
      questa news.

      Mi potete spiegare il motivo? e' iniziata un
      nuovo periodo di censura?
      La critica costruttiva non è più accettata?Naturalmente non e' stato cancellato, ci mancherebbe. Si trova nel forum dedicato a PI, come da policy.Un salutone, ciao!Lamberto
      • Anonimo scrive:
        Re: Cancellazione Thread

        Naturalmente non e' stato cancellato, ci
        mancherebbe. Si trova nel forum dedicato a
        PI, come da policy.
        Un salutone, ciao!
        LambertoMi sfuggiva questa norma nelle policy.....chiedo scusa......PS Per evitare altre figure mi sono riletto con un minimo di attenzione in più la policy :-)))
  • Anonimo scrive:
    prestazioni
    mi sa che questa è purtroppo la fine di Transmeta.Il Crusoe a 700 MHz (il modello di punta su cui, suppongo, si basano i paragoni di transmeta) ha prestazioni simili ad un P3 500.La prossima generazione che stando allo stato attuale del progetto non uscirà prima di 1 o 2 anni dovrà vedersela con Itanium2, P4 che potrebbero superare i 3 o 4 GHz, Hammer di AMD...e dovrebbe competere con prestazioni "dalle 2 alle 3,5 volte superiori" dei suoi predecessori?Sarebbe già oggi una cpu di fascia molto bassa!Ammettendo che sul fronte dei consumi Intel e AMD non facciano niente potrà al massimo ritagliarsi un settore di nicchia nel mercato
    • Anonimo scrive:
      Re: prestazioni
      - Scritto da: tauromachia
      mi sa che questa è purtroppo la fine di Transmeta.
      Il Crusoe a 700 MHz (il modello di punta su cui, suppongo, si
      basano i paragoni di transmeta) ha prestazioni simili ad un P3
      500. La prossima generazione che stando allo stato attuale del
      progetto non uscirà prima di 1 o 2 anni dovrà vedersela con Itanium2,
      P4 che potrebbero superare i 3 o 4 GHz, Hammer di AMD...
      e dovrebbe competere con prestazioni "dalle 2 alle 3,5 volte
      superiori" dei suoi predecessori?
      Sarebbe già oggi una cpu di fascia molto bassa!
      Ammettendo che sul fronte dei consumi Intel e AMD non facciano
      niente potrà al massimo ritagliarsi un settore di nicchia nel
      mercatoSe lo vedi su un home pc hai ragione, ma invece nelle applicazioniembedded e industriali va molto forte. Considera che non c'e' bisogno di un processore a 4 GHz per far andare quei dispositivi e il fatto che non abbia problemi di raffreddamento implica che nonci siano ventole e che quindi sia meno suscettibile ai danni ealle rotture.Non e' poco. AMD purtroppo fa processori che sono stufette. E l'Intel ci si avvicina.
      • Anonimo scrive:
        Re: prestazioni
        - Scritto da: fDiskolo
        - Scritto da: tauromachia


        mi sa che questa è purtroppo la fine di
        Transmeta.

        Il Crusoe a 700 MHz (il modello di punta
        su cui, suppongo, si

        basano i paragoni di transmeta) ha
        prestazioni simili ad un P3

        500. La prossima generazione che stando
        allo stato attuale del

        progetto non uscirà prima di 1 o 2 anni
        dovrà vedersela con Itanium2,

        P4 che potrebbero superare i 3 o 4 GHz,
        Hammer di AMD...

        e dovrebbe competere con prestazioni
        "dalle 2 alle 3,5 volte

        superiori" dei suoi predecessori?

        Sarebbe già oggi una cpu di fascia molto
        bassa!

        Ammettendo che sul fronte dei consumi
        Intel e AMD non facciano

        niente potrà al massimo ritagliarsi un
        settore di nicchia nel

        mercato

        Se lo vedi su un home pc hai ragione, ma
        invece nelle applicazioni
        embedded e industriali va molto forte.
        Considera che non c'e'
        bisogno di un processore a 4 GHz per far
        andare quei dispositivi e
        il fatto che non abbia problemi di
        raffreddamento implica che non
        ci siano ventole e che quindi sia meno
        suscettibile ai danni e
        alle rotture.

        Non e' poco. AMD purtroppo fa processori che
        sono stufette. E
        l'Intel ci si avvicina.Il mercato verso cui sta puntando Transmeta è quello dei server ultradensi ma con questo tipo di performance penso che avrà qualche problema ad imporsi.Considera anche che AMD e Intel stanno passando a 0,13m; questo porterà sicuramente dei benefici a livello dissipazione...E' mio personale opinione che se Transmeta non aumenterà le prestazioni dei suoi chip avrà vita molto breve...
        • Anonimo scrive:
          Re: prestazioni
          - Scritto da: Matteo
          Considera anche che AMD e Intel stanno
          passando a 0,13m; questo porterà sicuramente
          dei benefici a livello dissipazione...Ad intel e amd non interessa il consumo, con i .13 scalda meno si ma lo fanno per andare su con gli Hz mica per consumare di meno, ergo saremo di nuovo da capo.
          • Anonimo scrive:
            Re: prestazioni

            Ad intel e amd non interessa il consumo, con
            i .13 scalda meno si ma lo fanno per andare
            su con gli Hz mica per consumare di meno,
            ergo saremo di nuovo da capo.le cpu ia64 per via della loro architettura, girano a frequenze molto piu' basse degli attuali chip..si parla di 800 mhz per gli itanium...ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: prestazioni
            - Scritto da: maks
            le cpu ia64 per via della loro architettura,
            girano a frequenze molto piu' basse degli
            attuali chip..
            si parla di 800 mhz per gli itanium...Ma chi parlava di ia64????
          • Anonimo scrive:
            Re: prestazioni


            le cpu ia64 per via della loro
            architettura,

            girano a frequenze molto piu' basse degli

            attuali chip..

            si parla di 800 mhz per gli itanium...

            Ma chi parlava di ia64????o.. bono..ho sbagliato il tempo del verbo...volevo dire, gireranno...il che significa che oggi il calore puo' essere un problema, fra sei mesi potrebbe esserlo meno...e crusoe di certo non si puo' avvantaggiare del fatto di produrre meno calore se le sue cpu non usciranno in fretta.Ovvero prima della concorrenza, cosa che pare poco probabile.ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: prestazioni
        - Scritto da: fDiskolo
        Se lo vedi su un home pc hai ragione, ma
        invece nelle applicazioni
        embedded e industriali va molto forte.Assolutamente negativo per l'industriale. 1) Le CPU ed MPU normalmente utilizzate nei controlli embedded INDUSTRIALI top notch stanno abbondantemente sotto i 300 MHz (cfr. Geode e pochi altri). Nei controlli critici non si usa niente che non abbia un MTBF certificato.2) La maggioranza delle applicazioni usa CPU molto inferiori, puntando piuttosto su ridondanza e distribuzione, affidabilità e consumi REALMENTE ridotti (laddove necessario); nessuno usa transatlantici di lusso per il trasporto di granaglie, come invece accade nei PC.3) Il mercato dei controlli embedded è già abbondantemente saturo di produttori CPU ed MPU (circa 160, di cui una ventina molto significativi), si può fare benissimo a meno di Transmeta.4) Il target di Trasmeta non è quello industriale, per loro stessa dichiarazione (e per reale disinteresse del settore nei loro confronti).5) Non mi risulta, infatti, che esistano schede PC-104+, CompactPCI, VME, STD32 o semplicemente PIC-MG con a bordo i micro di Transmeta, da produttori degni di nota.
    • Anonimo scrive:
      Re: prestazioni

      mi sa che questa è purtroppo la fine di
      Transmeta.Concordo. Ed e' tristissimo
      • Anonimo scrive:
        Re: prestazioni


        mi sa che questa è purtroppo la fine di

        Transmeta.

        Concordo. Ed e' tristissimoNon capisco il motivo di questa tristezza.TM ha prodotto sempre CPU abbastanza scadenti senza mai intaccare il mercato Home-SOHO. Secondo me, all'utente medio non ha portato nessun beneficio non capisco da dover arrivi la tua tristezza (a meno che, non eri un dipendente :-))
        • Anonimo scrive:
          Re: prestazioni
          Triste perche' il mercato si restringe ai soliti- Scritto da: Matteo


          mi sa che questa è purtroppo la fine di


          Transmeta.



          Concordo. Ed e' tristissimo

          Non capisco il motivo di questa tristezza.
          TM ha prodotto sempre CPU abbastanza
          scadenti senza mai intaccare il mercato
          Home-SOHO. Secondo me, all'utente medio non
          ha portato nessun beneficio non capisco da
          dover arrivi la tua tristezza (a meno che,
          non eri un dipendente :-))
          • Anonimo scrive:
            Re: prestazioni
            - Scritto da: Nimoy
            Triste perche' il mercato si restringe ai
            solitiSperiamo che resista AMD!Ho sempre considerato Trasmeta una società di nicchia destinata a sparire da un momento all'altro un po' come Cyrix, Nexgen, Centaur.La cosa che mi rende neutro alla possibile scomparsa di TM è che la quota di mercato attuale è risibile.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: prestazioni
            - Scritto da: Matteo


            - Scritto da: Nimoy

            Triste perche' il mercato si restringe ai

            soliti

            Speriamo che resista AMD!
            Ho sempre considerato Trasmeta una società
            di nicchia destinata a sparire da un momento
            all'altro un po' come Cyrix, Nexgen,
            Centaur.
            A matte', vogliamo aspettare un'attimo a fare il funerale??Se continui così la gente tocca (ferro) quando ti vede...
            La cosa che mi rende neutro alla possibile
            scomparsa di TM è che la quota di mercato
            attuale è risibile.

            Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: prestazioni


            Ho sempre considerato Trasmeta una società

            di nicchia destinata a sparire da un
            momento

            all'altro un po' come Cyrix, Nexgen,

            Centaur.


            A matte', vogliamo aspettare un'attimo a
            fare il funerale??Nessuno afferma che sia già defunta infatti di seguito riporto la frase "la possibile scomparsa"
            Se continui così la gente tocca (ferro)
            quando ti vede...Meglio il ferro che i coj....Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: prestazioni
      - Scritto da: tauromachia
      mi sa che questa è purtroppo la fine di
      Transmeta.
      Il Crusoe a 700 MHz (il modello di punta su
      cui, suppongo, si basano i paragoni di
      transmeta) ha prestazioni simili ad un P3
      500....che e' un po' come dire che gli elicotteri non hanno futuro perche' non raggiungeranno mai la velocita' di un supersonico.
      • Anonimo scrive:
        Re: prestazioni

        ...che e' un po' come dire che gli
        elicotteri non hanno futuro perche' non
        raggiungeranno mai la velocita' di un
        supersonico.E' un paragone non proprio azzeccato.Servono entrambi per manipolare dati non hanno usi diversi.
        • Anonimo scrive:
          Re: prestazioni
          - Scritto da: Matteo


          ...che e' un po' come dire che gli

          elicotteri non hanno futuro perche' non

          raggiungeranno mai la velocita' di un

          supersonico.

          E' un paragone non proprio azzeccato.

          Servono entrambi per manipolare dati non
          hanno usi diversi.
          Aerei ed elicotteri... servono entrambi per volare, non hanno usi diversi. Ma forse sei un pò confuso....
          • Anonimo scrive:
            Re: prestazioni
            - Scritto da: Ingegnere aeronautico


            - Scritto da: Matteo




            ...che e' un po' come dire che gli


            elicotteri non hanno futuro perche' non


            raggiungeranno mai la velocita' di un


            supersonico.



            E' un paragone non proprio azzeccato.



            Servono entrambi per manipolare dati non

            hanno usi diversi.


            Aerei ed elicotteri... servono entrambi per
            volare, non hanno usi diversi. Ma forse sei
            un pò confuso....Anche la bicicletta e la macchina servono alla stessa cosa ma forse per te sono due cose uguali...
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] prestazioni (ormai siamo al delirio)




            ...che e' un po' come dire che gli



            elicotteri non hanno futuro perche' non



            raggiungeranno mai la velocita' di un



            supersonico.


            E' un paragone non proprio azzeccato.


            Servono entrambi per manipolare dati non


            hanno usi diversi.

            Aerei ed elicotteri... servono entrambi per

            volare, non hanno usi diversi. Ma forse sei

            un po'ò confuso....
            Anche la bicicletta e la macchina servono
            alla stessa cosa ma forse per te sono due
            cose uguali...Bravo Matteo, mi sta bene anche l'esempio auto/bici.Fammi un favorino (suvvia fammelo... ti ho mai chiesto nulla?), concentrati e rispondi a queste 2 semplici domande:1) Tutti i giorni devi fare questo percorso: 6 km di sterrato, passare attraverso stradine non piu' larghe di un metro, scendere una piccola scalinata e raggiungere un posto senza parcheggi.Per viaggiare puoi scegliere tra: a) Una mountain bike b) Una automobile qualsiasi c) Un cavallo2) Viaggi spesso per lavoro, ed hai bisogno di un PC maneggevole in grado di far girare applicazioni da ufficio ed ogni tanto darti la possibilita' di immagazzinare schizzi tracciati a mano sullo schermo.Puoi scegliere tra: a) Un Tablet PC con un Crusoe "lento", ma che fa durare il doppio le tue batterie b) Un Tablet PC con l'ItaniumTurbomin(h!@ 2.3Ghz che si fuma le batterie in meno di 3 ore? c) Un Block NotesSe hai risposto "a" almeno una volta forse non sei del tutto irrecuperabile.Se hai risposto "c" ad entrambe le domande apri un agriturismo.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] prestazioni (ormai siamo al delirio)

            2) Viaggi spesso per lavoro, ed hai bisogno
            di un PC maneggevole in grado di far girare
            applicazioni da ufficio ed ogni tanto darti
            la possibilita' di immagazzinare schizzi
            tracciati a mano sullo schermo.
            Puoi scegliere tra:
            a) Un Tablet PC con un Crusoe "lento", ma
            che fa durare il doppio le tue batterie
            b) Un Tablet PC con l'ItaniumTurbomin(h!@
            2.3Ghz che si fuma le batterie in meno di 3
            ore?
            c) Un Block Notesa parte che avrei scelto c per la prima domanda, per la seconda vorrei precisare che negli handeld-size ci sono dispositivi con hw dedicati che ti fanno durare le batteria una settimana contro qualche ora, se proprio non ci tienio alle prestazioni, quindi anche se il transmeta durasse una giornata... e poi il risparmio di battere non è così marcato come la differenza di consumo tra i due processori ESSENDOCI NELL'ATREZZO ANCHE ALTRI DISPOSITIVI che assorbono un bel po di corrente, ad esempio risparmieresti di più usando uno schermo in bianco e nero piuttosto che a colori!I transmeta hanno l'occasione di sfondare solo per i server ultradensi a mio avviso, ma se la loro roadmap è così lenta temo che da questo esigente settore non raccoglieranno grandi successi.
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] prestazioni (ormai siamo al delirio)

            negli handeld-size ci sono dispositivi con
            hw dedicati che ti fanno durare le batteria
            una settimana contro qualche ora, Mi risulta che per TabletPC siano uno zinzino piu' larghi del palmari (o handeld-size). Ovvero PC dotati di uno schermo da almeno 10/12" con una di penna al posto di tastiera e mouse. Praticamente dei portatili...Non conosco nessun portatile con batterie da una settimana... forse sta cosa dell'hardware dedicato potremmo segnalarla alla Toshiba?
            se proprio
            non ci tienio alle prestazioni, quindi anche
            se il transmeta durasse una giornata... e
            poi il risparmio di battere non è così
            marcato come la differenza di consumo tra i
            due processori ESSENDOCI NELL'ATREZZO ANCHE
            ALTRI DISPOSITIVI che assorbono un bel po di
            corrente, ad esempio risparmieresti di più
            usando uno schermo in bianco e nero
            piuttosto che a colori!Ok... ammetto di non sapere quanto consumi ogni ammenicolo montato su un portatile, ma da ignorante quale sono, posso garantirti che l'unica cosa dotata ti turboventola e dissipatore galattico nel mio PC di casa e' il processore...
            I transmeta hanno l'occasione di sfondare
            solo per i server ultradensi a mio avviso,
            ma se la loro roadmap è cosi'ì lenta temo che
            da questo esigente settore non
            raccoglieranno grandi successi.Ok... ma da li ad ammazzarli prima che comincino ce ne passa...
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] prestazioni (ormai siamo al delirio)

            Non conosco nessun portatile con batterie da
            una settimana... forse sta cosa
            dell'hardware dedicato potremmo segnalarla
            alla Toshiba?stavamo parlando di prendere appunti e schizzi, e di macchinini (comunque vuoi chiamarli) che te lo permettono ce ne sono un sacco (vedi palm)se parliamo di mini portatili, ovvero che fanno girare applicazioni standard, c'è gente che ce l'ha su con i maxi perchè lo schermo 14' è piccolo! Meglio un affarino con uno schermo da 6' e applicazioni ed interfaccia pensate per quello piuttosto che una via di mezzo.E se parliamo di praticità le dimensioni dei subnotebook sono penalizzanti, troppo grandi per stare in una mano, troppo piccoli per stare sulle ginocchia. E'un prodotto di nicchia ma non ha mai sfondato a livello di vendite.
            Ok... ammetto di non sapere quanto consumi
            ogni ammenicolo montato su un portatile, ma
            da ignorante quale sono, posso garantirti
            che l'unica cosa dotata ti turboventola e
            dissipatore galattico nel mio PC di casa e'
            il processore...e il disco fisso non gira? consuma un bel po di più di una ventola! la ram, scheda video, audio e scheda madre vanno a pedali? E lo schermo? E'una delle periferiche più affamate soprattutto se a colori e se non abbassi la luminosità!L'assorbimento totale di energia di una macchina con Crusoe è ridotto rispetto a una tradizionale con x86, ma non è che sia molto inferiore. Togli la ventola, dividi a un decimo il processore, ma il resto non cambia molto. I benchmark su capacità di calcolo / consumo sbandierati da transmeta riguardano solo il processore.
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] prestazioni (ormai siamo al delirio)
            - Scritto da: tauromachia

            Non conosco nessun portatile con batterie da

            una settimana... forse sta cosa

            dell'hardware dedicato potremmo segnalarla

            alla Toshiba?
            stavamo parlando di prendere appunti e
            schizzi, e di macchinini (comunque vuoi
            chiamarli) che te lo permettono ce ne sono
            un sacco (vedi palm)...
            [...]
            E se parliamo di praticità le dimensioni dei
            subnotebook sono penalizzanti, troppo grandi
            per stare in una mano, troppo piccoli per
            stare sulle ginocchia. E'un prodotto di
            nicchia ma non ha mai sfondato a livello di
            vendite. La microsoft la pensa diversamente... Ed e' forse la prima volta che la MS cerca di piazzare un prodotto (hardware tra l'altro) laddove nessuno ha provveduto prima a creare un vero e proprio mercato...Ovvero, per la prima volta la microsoft non sta' vampirando nessun'altra societa' e tu mi vieni a dire che i TabletPC sono una cosa di nicchia?Forse oggi lo sono, ne vogliamo parlare fra 2/3 anni? O quando la carta sparira' dalle edicole? Forse non succedera' domani, e nemmeno cosi' presto come dicono al MIT (4 anni), ma non penso che le riviste patinate abbiano piu' di 10 anni di vita.Se fra 10 anni i Tablet avranno ancora qualcosa di vagamente somigliante ad un processore, questo sara' un Pentium12 con dissipatore o un processore con prestazioni medio-basse (per l'epoca ovviamente) in grado di dissipare quel poco di calore che faranno dalle fessure sul retro?

            Ok... ammetto di non sapere quanto consumi

            ogni ammenicolo montato su un portatile, ma

            da ignorante quale sono, posso garantirti

            che l'unica cosa dotata ti turboventola e

            dissipatore galattico nel mio PC di casa e'

            il processore...
            e il disco fisso non gira? consuma un bel po
            di più di una ventola! la ram, scheda video,
            audio e scheda madre vanno a pedali? E lo
            schermo? E'una delle periferiche più
            affamate soprattutto se a colori e se non
            abbassi la luminosità!
            L'assorbimento totale di energia di una
            macchina con Crusoe è ridotto rispetto a una
            tradizionale con x86, ma non è che sia molto
            inferiore.Beh, io da ignorante mi limito a leggere le etichette ok? E sulle etichette leggo 4,5/5 ore di durata dei portatili con Crusoe contro le 2,5/3 dei portatili con x86. Se 2 ore di carica in piu' (quasi un 40%) con normali batterie NiMh ti fanno poi cosi' schifo...E se le pile sono al litio i portatili con Crusoe superano le 14/15 ore.
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] prestazioni (ormai siamo al delirio)
            sulla e-carta dopo 10 ore di CED avrei qualcosa da ridire o almeno ce l'anno i miei occhi... fino a che non prenderanno piede i famosi ink-display di cui sento parlare da una decina d'anni ma mai usciti dalla fase sperimentale.Sottili come carta, flessibili, dovrebbero funzionare con particolari inchiostri chimici nel loro spessore con molecole in grado di essere orientate e disposte con precisione da campi elettromagnetici poco intensi al loro interno. Questo conterrebbe i costi, ingombro e consumi, ma non esistono ancora se non come prototipi.Leggerli non sarebbe stressante per la vista più di leggere uno stampato, altro che schermi CRT, LCD e congeneri!E poi la carta esiste da millenni e ancora usiamo mandare a memoria le cose opiù importanti, da 5 secoli esiste la stampa ma prendiamo ancora appunti a mano, da 50 anni e più ci sono radio e telegiornali ma i giornali li stampano ancora: un media non necessariamente ne sostituisce un altro al 100%.Tornando a transmeta, credo che col passaggio ai 64 bit e a nuovi set di istruzioni Intel e AMD potranno liberarsi in poco tempo del retaggio della retrocompatibilità x86 che è il motivo che costringe a produrre processori-fornetti.Pensa ad es che i processori dei portatili apple sono più performanti di quelli x86 ma l'architettura consuma meno energia. Nel futuro la necessità di eseguire codice x86 si ridurrà inevitabilmente (o i produttori di x86 non saranno più competitivi con quelli di altre architetture, loro stessi stanno cercando di tagliare questo cordone ombelicale) per cui credo che un processore emulatore di x86 oggi sia più anacronistico che avveniristico!Crusoe è un gran bel tentativo ma doveva essere in anticipo di 4/5 anni per fare paura!
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] prestazioni (ormai siamo al delirio)



            un po'ò confuso....

            Anche la bicicletta e la macchina servono

            alla stessa cosa ma forse per te sono due

            cose uguali...

            Bravo Matteo, mi sta bene anche l'esempio
            auto/bici.

            Fammi un favorino (suvvia fammelo... ti ho
            mai chiesto nulla?), concentrati e rispondi
            a queste 2 semplici domande:Tu sei quello che secondo lui l'aereo e l'elicottero sono cose uguali solo perche' entrambi volano?
            1) Tutti i giorni devi fare questo percorso:
            6 km di sterrato, passare attraverso
            stradine non piu' larghe di un metro,
            scendere una piccola scalinata e raggiungere
            un posto senza parcheggi.
            Per viaggiare puoi scegliere tra:
            a) Una mountain bike
            b) Una automobile qualsiasi
            c) Un cavalloEsempio senza senso....Metti che questa strada è in salita stai andando a lavorare e ti è richiesta la giacca e la cravatta; hai una riunione di primo mattino.Ti presenti in ritardo tutto sudato?
            2) Viaggi spesso per lavoro, ed hai bisogno
            di un PC maneggevole in grado di far girare
            applicazioni da ufficio ed ogni tanto darti
            la possibilita' di immagazzinare schizzi
            tracciati a mano sullo schermo.Questo è un esempio più calzante.Certo il touch-screen è una caratteristica dei tablet PC; il PC maneggevole è naturalmente solo il tablet PC... mi ricredo e' anch'essa una domanda senza possibilità di scelta.Sono cmq daccordo sul fatto che TM essere concorrenziale nella produzione di CPU per il mobile computing.Nei server proprio non ce la vedo!Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] prestazioni (ormai siamo al delirio)

            Tu sei quello che secondo lui l'aereo e
            l'elicottero sono cose uguali solo perche'
            entrambi volano?naaa... io sono quello che dice che fanno in pratica lo stesso lavoro (ovvero volano e trasportano persone), ma in condizioni differenti.
            Esempio senza senso....
            Metti che questa strada è in salita stai
            andando a lavorare e ti è richiesta la
            giacca e la cravatta; hai una riunione di
            primo mattino.Andare a lavorare?Giacca e cravatta?Perche' metti in gioco variabili non richieste? :)
            Sono cmq daccordo sul fatto che TM essere
            concorrenziale nella produzione di CPU per
            il mobile computing.Beh... fra qualche anno il palmare ce l'avranno tutti, pressappoco come ora ci si porta dietro il il cellulare... anzi probabilmente fara' da cellulare, organizer, carta di credito, browser per e-book, chiavi di casa e auto...
            Nei server proprio non ce la vedo!beh, questa non e' una idea mia... ma pare che risparmiare sulle ventole oltre che sul consumo diretto delle CPU a qualcuno non facia cosi' schifo...
        • Anonimo scrive:
          Re: prestazioni
          - Scritto da: Matteo

          ...che e' un po' come dire che gli

          elicotteri non hanno futuro perche' non

          raggiungeranno mai la velocita' di un

          supersonico.

          E' un paragone non proprio azzeccato.
          Servono entrambi per manipolare dati non
          hanno usi diversi.E va beh... continuiamo pure a farci del male...Tablet PC e "supercomputer compatti" non ti sembrano applicazioni abbastanza "diverse" in cui l'indispensabile è consumare poco piuttosto che scaldare ed occupare spazio?C'eri tu quando io con un Amiga da 8Mhz facevo le stesse cose che faceva un pentium 100 con windows ma senza crashare e far saltar la connessione internet, vero?C'è una vecchia storiellina zen cha fa più o meno così (vado a braccio perchè non ho il libro davanti):Un tizio si rivolge ad un maestro di spada dicendogli: "voglio essere il più grande samurai mai esistito e so che tu puoi insegnarmi tutto quello che serve. In quanto tempo credi che io possa diventarlo"Il maestro lo guarda e gli dice: "Humm... vedo che sei un ragazzo dalle idee chiare. Se farai tutti gli esercizi e seguirai bene i miei insegnamenti ci vorranno 6 anni!""6 anni?!", fa' il ragazzo, "non posso aspettare 6 anni! Io sono molto svelto nell'apprendere, farò il doppio degli esercizi e studierò anche di notte. Quanto tempo pensi che occorra se lavorero' in questo modo?""Beh...", fa il maestro, "allora credo ci vorranno 12 anni..."
    • Anonimo scrive:
      Re: prestazioni
      Ma che uso bisogna farne di una cpu?Se mi ritrovo una cpu ecquivalente a un odierno celeron/duron che consuma di meno e costa poco, dite che mi accorgo della mancaza di prestazioni mentre navigo, scrivo un documento, scannerizzo una foto a settimana?Dite che se gioco a quake 3 a 60fts (contro i 25 dei film in tv) invece che 240 avro l'impressione di muovermi a scatti?Il masterizzatore non va lo stesso a 16x?Mi si impalla tutto mentre ascoltgo un mp3 e in contemporanea cazzeggio in chat?Mi accorgo quotidianamente della differenza di gap prestazionale con i prodotti hi-end amd e intel e ne rimarro sfrustrato?Le schede di acquisizione video si rifiuteranno di installarsi?I benefici di risparmio energetico invece mi risulteranno del tutto indifferenti?Se andate a casa di un amico e trovate che lavora ancora su un vecchio k6 o pII 300 lo guardate inorriditi? E se poi scoprite che c'è gente che sui pentium 100 ancora riesce a farci tutto li considerate degli inguaribili nostalgici degni degli appassionati di retrocomputing?Il risparmio è una cosa che si sfrutta a ogi accessione di computer, dellle "ridotte" prestazioni ci si accorge solo occasionalmente.Siamo tutti scemi io per primo che voglo comprarmi un amd xp 2100+ e aspetto con ansia di vedere il nuovo opteron a 64 bit ma che per il momento a casa lavoro ancora con un vecchio P100 non pagato :)
      • Anonimo scrive:
        Re: prestazioni
        - Scritto da: yuptost
        Ma che uso bisogna farne di una cpu?
        Se mi ritrovo una cpu ecquivalente a un
        odierno celeron/duron che consuma di meno e
        costa poco, dite che mi accorgo della
        mancaza di prestazioni mentre navigo, scrivo
        un documento, scannerizzo una foto a
        settimana?No. Anzi, probabilmente crusoe permetterebbe di costruire anche desktop piu' compatti ed eleganti e meno rumorosi. Purtroppo il grande consumatore di hardware non e' l'esperto, ma quello che chiamiano "power users": Uno che legge i benchmark delle riviste "professionali" di informatica come se guardasse una partita di pallone, ed in cuor suo e' convinto che i GFlops siano segno di virilita'.
        • Anonimo scrive:
          Re: prestazioni

          Purtroppo il grande consumatore di hardware
          non e' l'esperto, ma quello che chiamiano
          "power users": Uno che legge i benchmark
          delle riviste "professionali" di informatica
          come se guardasse una partita di pallone, ed
          in cuor suo e' convinto che i GFlops siano
          segno di virilita'.Purtroppo nello stesso modo a volte decidono anche coloro che hanno il potere di fare in modo che una ottima idea vada persa per sempre, o applicata dopo anni con relativa perdita di tempo.Ed a volte le scelte commerciali seguono l'andazzo dell'opinione dei "bambini powerfrignanti".La Transmeta ha in mano un'ottima tecnologia ed anche se il Crusoe non dovesse essere mai in grado di rimpiazzare validamente nessun processore, questo non significa che la Transmeta sia necessariamente da prendere e cestinare in blocco... Ne tantomeno da sepellire con stupide sentenze e risatine.Nel campo dell'home computing ho visto negli ultimi 15 anni liquidare con battute a sproposito e frasi al limite tra la ristrettezza mentale e l'idiozia piccoli gioielli di tecnologia!Tutta roba persa per sempre o riciclata dopo qualche tempo (sotto altro nome) e portata in gloria dagli stessi che l'avevano derisa quando non erano in grado di possederla o capirla...Ho visto i piccoli fans della Intel scagliarsi contro il processore Arm, quando all'epoca equipaggiava l'Archimedes... "Hahaha, il codice e' troppo lungo", "Hahaha, a cosa serve un processore Risc su un personal". Ora lo StrongArm e' Intel, ed equipaggia i Palm (facendo davvero durare settimane le batterie).Ho sentito stupide battute sul multitasking preempitive dell'Amiga, sulle sue schede Zorro3 autoconfiguranti (plug&Play), e su un'altro mare di trovate da parte di coloro che poi (anni + tardi) con il windows 3.11 si gongolavano di poter aprire + di una finestra alla volta e sbalordivano di fronte a quell'accrocchio delle schede VESA.Ho visto buttare via il NeXT! Sento continuamente idiozie sul Linux, sul FreeBSD, sull'Hurd, su OsX... E non appena uno di questi OS tira fuori dal cilindro qualche feature o qualche applicativo (il piu' delle volte freeware) che fa sbiancare la concorrenza salta sempre fuori "il solito fe#%o" che spara la frase: "CHI SE NE FREGA".mah...
Chiudi i commenti