Intel, sicurezza open source?

L'azienda avrebbe in mente di rilanciare il proprio pacchetto di sistemi di sicurezza per internet sotto forma di open source, per avanzare su Linux e accaparrarsi sviluppatori


Web – Non si ha ancora la conferma ufficiale ma pare proprio che Intel sia decisa a rilasciare una versione free e open source della sua suite di programmi per la sicurezza online. La mossa, di cui ha parlato il Wall Street Journal, servirebbe ad Intel per portare un “affondo” nel mondo Linux e avvicinare ai suoi prodotti di settore una nuova serie di sviluppatori.

Il pacchetto software, noto come Common Data Security Architecture, comprende tutta una serie di funzionalità, come quelle legate all’autenticazione, ai certificati digitali, alla crittazione. Stando al quotidiano economico, Intel dovrebbe ufficializzare nei prossimi giorni l’operazione con un annuncio alla stampa.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti