Intel spinge uno standard con l'open source

Avviato un progetto per l'implementazione del futuro standard Fibre Channel over Ethernet sotto Linux e altre piattaforme. Il codice è disponibile sotto licenza GPL

Roma – Per accelerare l’adozione dell’imminente standard Fibre Channel over Ethernet ( FCoE ), che consente di utilizzare il protocollo Fibre Channel su di una tradizionale rete Ethernet, Intel è ricorsa all’open source. Il gigante dei chip ha infatti reso pubblico un progetto, Open-FCoE , che ha il compito di sviluppare un’implementazione per Linux della specifica FCoE.

Tutto il codice di Open-FCoE verrà pubblicato sotto la licenza GPL2, e potrà dunque essere utilizzato all’interno di qualsiasi distribuzione Linux. Sul sito del progetto è già disponibile una release preliminare del software, scaricabile da qui , contenente sia il codice da integrare nel kernel di Linux sia i tool destinati a utenti e sviluppatori.

Fibre Channel è una tecnologia di rete di classe gigabit utilizzata soprattutto dalle grandi aziende per connettere tra loro dispositivi di storage (array di dischi, sistemi di backup a nastro e jukebox ottici) con i server, creando le cosiddette storage area network (SAN). Lo standard FCoE, promosso da Intel, Sun, IBM, Cisco e altri colossi del settore, incapsula i frame Fibre Channel all’interno dei pacchetti Ethernet, così da permettere la trasmissione di traffico Fibre Channel su reti 10 Gigabit Ethernet. Grazie a FCoE, le grandi aziende possono consolidare il traffico di rete su una sola interfaccia host conservando l’attuale infrastruttura di networking ed i preesistenti software di management.

Lo standard FCoE è stato proposto ad ANSI (American National Standards Institute) lo scorso aprile, e la sua approvazione è attesa non prima di un anno.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Franz87 scrive:
    ancora queste lotte senza quartiere
    e non c'è da stupirsene.... Siamo tutti attaccatissimi ai soldi... Chi li vuole tutti e subito, (e anche troppi) e chi non spenderebbe neanche un cent x una canzone che gli piace da impazzire....E ne conosco tanti.... troppi......
  • bula scrive:
    PIRATI AL TAPPETO
    Come da oggetto.
Chiudi i commenti