Intelligenza umana per un bimbo-avatar

Con l'aiuto di supercomputing, nanotecnologie, complessi teoremi e Second Life, il Politecnico Rensselaer crea un bambino virtuale di 4 anni. Parto riuscito: ragiona

Roma – Si può creare l’intelligenza di un bambino di 4 anni, fargli pilotare un avatar di Second Life e farlo ragionare con gli adulti? Ci sta provando il Dipartimento di Scienze Cognitive dell’Istituto Politecnico Renssealer: non solo ha partorito il bimbo avatar, ma ha anche grandi progetti per il suo futuro.

Un bimbo-avatar con intelligenza umana: si può - Renssealer Il marmocchio virtuale – riporta Itnews – è il risultato di una particolare architettura di intelligenza artificiale e di complesse tecniche di modellazione.

Eddie , questo il nome attribuito al bimbo virtuale, ha proprie convinzioni ed è capace di ragionarci sopra per arrivare a delle conclusioni con dinamiche paragonabili a quelle dei bambini reali di quattro anni.

Perché l’idea di Second Life? Lo spiega Selmer Bringsjord, capo del dipartimento e leader del progetto: “Gli attuali avatar nei MMOG sono governati dalle azioni degli utenti sulle rispettive tastiere e danno solo l’illusione di possedere un’intelligenza – spiega il ricercatore – I personaggi artificiali, per essere convincenti, debbono possedere memoria, credere in qualcosa, desiderare qualcosa, ricordare qualcosa”.

Tali personaggi – si legge sul comunicato stampa – possono essere creati solo accoppiando intelligenza artificiale basata sulla logica e tecniche di modellazione cognitiva, con l’aiuto di capacità di calcolo di livello adeguato, come il supercomputing.

I principi e le tecniche che gli umani sviluppano per capire, prevedere e manipolare il comportamento di altri umani sono universalmente conosciuti come teoria della mente . Il gruppo di ricerca diretto da Bringsjord sta ora ingegnerizzando parte di questa teoria con l’obiettivo di consentire ad agenti artificiali – quali, appunto, un avatar – di capire, prevedere e manipolare altri agenti, così da mantenersi nel rango dei comportamenti umani reali o di acquisirne di nuovi partendo da se stessi.

Le macchine per sostenere cotanto cervello? Quella utilizzata dai ricercatori è un supercomputer da 100 Teraflop. Viene impiegata in parallelo con dei Blue Gene , con dei cluster Linux basati su POWER e altri basati su AMD Opteron . Una potenza di calcolo enorme che, secondo i ricercatori, consentirà di simulare scenari di previsione – attendibili – di circostanze particolari, ad esempio lo studio e la simulazione di comportamenti in caso di attacco terroristico. Per lo svolgimento delle attività l’Istituto gode dell’appoggio di molti sponsor, primo tra tutti IBM. I laboratori interessati sono numerosi, compreso il Computational Center for Nanotechnology Innovations ( CCNI ), dello stesso Rensselaer.

Marco Valerio Principato

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • .... scrive:
    Come mai nessuno grida al monopolio??
    Com'è che un monopolio è bene se è in mano Google mentre è male se è in mano Microsoft?
  • Nilok scrive:
    Il Segreto di goggle....
    Ave.Ecco svelato il segreto di goggle: non fornire servizi definitivamente funzionanti ed efficaci così da avere fidelizzazione di utenti per poter incamerare maggiori proventi pubblicitari.That's it!A presto.Nilok
    • krane scrive:
      Re: Il Segreto di goggle....
      - Scritto da: Nilok
      Ave.

      Ecco svelato il segreto di goggle: non fornire
      servizi definitivamente funzionanti ed efficaci
      così da avere fidelizzazione di utenti per poter
      incamerare maggiori proventi
      pubblicitari.

      That's it!

      A presto.
      NilokNon e' peggio di quelli che promettono che un giorno arrivera' un DB9 spaziale a salvarli (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl).
      • Nilok scrive:
        Re: Il Segreto di goggle....
        Se vuoi conosco molti bravi psichiatri che forse potrebbero provare su di te qualche nuova terapia per curarti da queste fissazioni di mettere posts che non hanno nulla a che fare con l'argomento e non contribuiscono certo alla discussione oltre a tentare (inutilmente) di essere offensivi.A presto.Nilokhttp://informati.blog.tiscali.it/http://it.youtube.com/Nilok1959
        • krane scrive:
          Re: Il Segreto di goggle....
          - Scritto da: Nilok
          Se vuoi conosco molti bravi psichiatri che forse
          potrebbero provare su di te qualche nuova terapia
          per curarti da queste fissazioni di mettere posts
          che non hanno nulla a che fare con l'argomento e
          non contribuiscono certo alla discussione oltre a
          tentare (inutilmente) di essere offensivi.Devi conoscerli bene perche' facendolo anche tu devi averli freguentati parecchi, ma con te non hanno funzionato, visto quanto spammi, non vedo perche' dovrebbero funzionare con me.La prossima volta scrivo da anonimo cosi' non mi rispondi (rotfl)
      • xenudown scrive:
        Re: Il Segreto di goggle....
        sono già arrivati... in mandriva esiste il kernel-xenU package
    • iRoby scrive:
      Re: Il Segreto di goggle....
      Il successo di Google è stato ribadito migliaia di volte dagli analisti e sta nel fatto che prima che un venditore di spazi pubblicitari esso è un grande compratore.Google compra da tutti coloro che vogliono mettere la sua pubblicità.Poi con Adwords, privati e aziende mettono un discreto box con pubblicità mirate in base alle keyword del sito e quindi agli argomenti che tratta. Tutti ma proprio tutti aziende e privati se hanno un discreto traffico sul proprio sito o blog possono avere da Google pagamenti per i click agli Adwords.Gli approcci di Micro$oft e di altri sono sempre stati quelli di vendita di spazi banner in portali e siti famosi presso cui loro li acquistano per rivenderli o sui portali dei loro enormi network. Quindi la loro è la tecnica tradizionale della vendita di spazi pubblicitari come avviene nel mondo reale e dei media.
      • IPubbli scrive:
        Re: Il Segreto di goggle....
        Sei pagato da GoGGle o lo fai solo perchè non conosci i fatti salienti?
        • FinalCut scrive:
          Re: Il Segreto di goggle....
          - Scritto da: IPubbli
          Sei pagato da GoGGle o lo fai solo perchè non
          conosci i fatti
          salienti?io ci pago due stipendi al mese con Google AdSence...mentre un nostro cliente con un budget di 600 dollari al mese ed adwords ne guadagna circa 3000 netti al mese tramite il suo e-commerce.W Google :D(linux)(apple)
      • italiano scrive:
        Re: Il Segreto di goggle....
        - Scritto da: iRoby
        Gli approcci di Micro$oft e di altri sono sempre
        stati quelli di vendita di spazi banner in
        portali e siti famosi presso cui loro li
        acquistano per rivenderli o sui portali dei loro
        enormi network....presso chi?...dove?...cioè li acquistano o li vendono?...c'è qualcuno che ha capito qualcosa di questa frase??
    • Paolino scrive:
      Re: Il Segreto di goggle....
      - Scritto da: Nilok
      Ave.

      Ecco svelato il segreto di goggle: non fornire
      servizi definitivamente funzionanti ed efficaciPer esempio?
      così da avere fidelizzazione di utenti per poter
      incamerare maggiori proventi
      pubblicitari.E secondo fidelizzi i clienti in questo modo??? :D
      • gi no scrive:
        Re: Il Segreto di goggle....
        - Scritto da: Paolino
        - Scritto da: Nilok

        Ave.



        Ecco svelato il segreto di goggle: non fornire

        servizi definitivamente funzionanti ed efficaci

        Per esempio?


        così da avere fidelizzazione di utenti per poter

        incamerare maggiori proventi

        pubblicitari.

        E secondo fidelizzi i clienti in questo modo??? :Dnon posso altro fare che quotare paolino...prima di tutto perchè i servizi google anche se hanno la dicitura Beta sono all'avanguardia, basta guardare gmail, google docs, google finance, google sms, google maps, ecc... che tra l'altro, molti di questi non sono nemmeno beta.poi, se veramente non funzionassero questi servizi, perchè uno dovrebbe fidelizzare con google?google è stimato perchè offre servizi di alta qualita' gratuitamente e senza cercare di fregare l'utente... microsoft (in risposta ad un altro post sopra) non ha fatto sempre così... e anzi...
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: Il Segreto di goggle....
          contenuto non disponibile
          • Anonimo scrive:
            Re: Il Segreto di goggle....
            Ragazzi, io uso google adwords da un pò di tempo e per ora mi hanno solo preso soldi: dicono che sul mio sito ci sono stati 300.000 click (e quindi tanto ho pagato a google), ma in realtà sul mio sito non ci arrivo a 300.000 visite da quando è nato. Io ho pagato adwords (e pago) per 300.000 visite mensili (secondo loro), ma così non è....Ho detto tutto.
    • Hehehe scrive:
      Re: Il Segreto di goggle....
      - Scritto da: Nilok
      Ave.

      Ecco svelato il segreto di goggle: non fornire
      servizi definitivamente funzionanti ed efficaci
      così da avere fidelizzazione di utenti per poter
      incamerare maggiori proventi
      pubblicitari.

      That's it!

      A presto.
      NilokGoGGle hehehe... lo hai usato molto, vedo...
  • Real_Enneci scrive:
    M$ HA FALLITO ANCORA
    Come volevasi dimostrare, M$ ha poco da comprare Yahoo tanto è spacciata.Google grazie all'open-source ha INVENTATO e messo su un sistema che M$ si sogna... e rosika... rosika...pateticamente rosika...M$.. HAI FALLITO.... RITIRATI FINCHE SEI IN TEMPO
    • nonsenepuop iu scrive:
      Re: M$ HA FALLITO ANCORA
      La toolbar di google è praticamente in ogni software free o shareware, un qualsiasi utente con poca dimestichezza se la ritrova istallata da un giorno all'altro.Google conosce QUALSIASI pagina tu abbia cercato/visitato ...Però M$ è brutta e cattiva invece Google può avere il monolpoli che vuole e fare ciò che vuole.P.S.: che c'entra google con l'open lo sai solo tu!
      • krane scrive:
        Re: M$ HA FALLITO ANCORA
        - Scritto da: nonsenepuop iu
        La toolbar di google è praticamente in ogni
        software free o shareware, un qualsiasi utente
        con poca dimestichezza se la ritrova istallata da
        un giorno all'altro.
        Google conosce QUALSIASI pagina tu abbia
        cercato/visitato ...
        Però M$ è brutta e cattiva invece Google può
        avere il monolpoli che vuole e fare ciò che
        vuole.Se ritieni che Google abbia il monopolio perche' non li deninci ?
        P.S.: che c'entra google con l'open lo sai solo tu!
      • iRoby scrive:
        Re: M$ HA FALLITO ANCORA
        Perché quando usi Internet Explorer tu cosa ne sai di cosa memorizza il browser e a chi lo potrebbe mandare?E ti sei già dimenticato le polemiche dei dati raccolti da Windows Media Player ogni volta che inserisci CD/DVD e riproduci file vari?Pensa se usassi Windows Fax e completassi l'header per mandare informazioni corrette con ogni fax, daresti a Micro$oft pure informazioni corrette sul tuo nome o della tua azienda e recapiti fax e telefonici...Hai anche software piratati?Una volta quando installavi un modem analogico c'era in omaggio nel floppy/CD un software per spedire fax, che ti faceva fare l'intestazione ti faceva inserire il logo dell'azienda ecc.Con Windows 2000/XP questo software è sparito e Windows fornisce l'occorrente. Al di fuori della polemica su altro mercato distrutto dall'integrazione in Windows di programmi prodotti da altre piccole software house...Microsoft se volesse potrebbe raccogliere dati di utenti e aziende che completano l'header dei loro fax...
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: M$ HA FALLITO ANCORA
      contenuto non disponibile
      • Raffaele Tesi scrive:
        Re: M$ HA FALLITO ANCORA
        Modificato dall' autore il 17 marzo 2008 14.58
        --------------------------------------------------ok, Menu view -
        Page source sul mio buon flock :pParte scherzi, google contribuisce attivamente allo sviluppo dell'open source, da cui ha preso tanto. Sia con attività dirette (summer of code ne è un piccolo esempio), sia diffondendo librerie sviluppate internamente (python/java), assumendo sviluppatori leader del mondo opensource (il creatore di Python ad esempio) che ogni-singola-volta si ritrovano, da tale posizione, ad arricchire maggiormente la comunità... e poi stringendo accordi con realtà tipo mozilla......Ovvio, mi risponderai tu, Google mica lo fa per la gloria, - pensa al ritorno di immagine... pubblicità a basso costo. E poi le iniziative pro-opensource glie convengono, utilizzandolo essa stessa internamente...- assume il creatore di python perchè gli conviene se il linguaggio usato internamente migliora e diventa più performate, mica lo assume per amore della gggente.- l'accordo con mozilla lo fa per avere più click nei suoi banner, mica perchè gli piace sostenere una realtà così straordinaria.- vero che il modello pubblicitario proposto da google permette a moltissimi di ritornare delle spese di un blog e contribuisce molto all'ecosistema di internet, ma mica lo fa per loro eh, ci ha l'interesse.EcceteraEcceteraEcceteraTutto vero. Mi limito a sottolineare quanto sia diverso l'impatto di realtà alternative alla big G. Quanto sia importante un modello che riesca a coniugare _profitto_ e interesse pubblico. Qualche esempio (magari correlati a quelli precedentemente esposti)? - quando Microsoft assume sviluppatori open-source (soprattutto linux), il progetto in questione ha uno stop. "Li assumiamo per studiare progetti di integrazione tra SO" afferma M. Il risultato però è che essi 'svaniscono' nei meandri di Redmond, dando una mazzata al progetto opensource di riferimento. (Business is business, dirai tu, normalissimo assumere elementi della concorrenza per impedirgli di far concorrenza. Ok, ma non è meglio per tutti la soluzione proposta da big G?)- Conseguentemente all'accordo 'ripartizione utili su link pubblicitari cliccati dall'utente' Big G è il principale 'finanziatore' di Mozilla, consentendogli lo sviluppo di un'infinità di progetti a disposizione di tutti. Ah, lo fa per interese e non per la gloria? Ok, ma qual'è la conseguenza per l'ecosistema-utente/internet. Ci siamo dimenticati le conseguenza dell'interessamento di Microsoft per Netscape? "Business is business, uccidere la concorrenza è una pratica legittima, ma dove vivi" dirai tu. Ok, ma tra due modelli 'vincenti' sul fronte business io preferisco quello proposto da Google.Il modello proposto da G è semplicemente straordinario: faccio un sacco di soldi offrendoti un servizio, più ti do' (a te utente) e più (indirettamente) ci guadagno. E' la visione che dovrebbe contagiare altri settori: il sistema imprenditoriale che _guadagna_ (tanti soldi) all'aumentare del benessere dei dipendenti (il buon vecchio Ford), l'occidente che _guadagna_ (tanti bei soldi) dall'arricchimento delle aree povere del pianeta... e la salute pubblica come valore (anche economicamente quantificabile), eccetera.Uscendo dallo specifico (l'informatica) e spostando il fuoco in un'ottica più grande (e generale) questa è la morale: lo sviluppo sostenibile si ha quando l'arricchimento dell'ecosistema (qualunque esso sia) è conveniente per chi ha le risorse, tutto il resto è utopia e dolce pensare.
        • Giuseppe Donato scrive:
          Re: M$ HA FALLITO ANCORA
          Il modello di Google è il modello della tv commerciale aggiornato a internet...:ti offro servizi televisivi gratuiti in cambio ti vedi pubblicità, tutti i progetti collaterali gratuiti cercano semplicemente di rafforzare il brand, creare fan, traffico;non credo che la tv commerciale sia più etica della tv a pagamento, è semplicemente diverso il modello, ed in rete, ciò che è gratis è vincente...Microsoft si è rovinata l'immagine in tanti modi...il più eclatante: aver "incentivato" dei pirati perchè diffondessero il suo software...Giuseppe
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: M$ HA FALLITO ANCORA
            contenuto non disponibile
          • Raffaele Tesi scrive:
            Re: M$ HA FALLITO ANCORA
            c'è la non trascurabile differenza che google non mi interrompe il servizio per darmi la pubblicità. Come sarebbe meglio la tv commerciale se tutta la pubblicità fosse (esclusivamente) in bannerini laterali... :p
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: M$ HA FALLITO ANCORA
            contenuto non disponibile
  • iRoby scrive:
    Non me ne sono accorto...
    Sembra una battuta, ma la pubblicità di Google è così semplice, mirata, poco invasiva che non me ne ero accorto.Certo è omnipresente, ogni sito ha il suo adwords, ma a me così non dispiace.Quella di M$, Yahoo e molte altre realtà è invasiva, esagerata, mi disturba e mi infastidisce perché anche particolarmente appariscente.
    • vista pvo gaming scrive:
      Re: Non me ne sono accorto...
      mi spiegate come funziona il guadagno? solo sui click vero? perché se contano anche le visualizzazioni è un regalare soldi
      • Paolino scrive:
        Re: Non me ne sono accorto...
        - Scritto da: vista pvo gaming
        mi spiegate come funziona il guadagno? solo sui
        click vero? perché se contano anche le
        visualizzazioni è un regalare
        soldiPenso continuo anche le visualizzazioni, ma a costi veramente irrisori. Tipo 0.1 cent per migliaia di visualizzazioni o simile...
Chiudi i commenti