Intervista/ Addio SMS, è l'ora di EMS

Quale sarà il futuro del messaging via cellulare? Basta con i file di testo, arrivano immagini, animazioni e video. Parla Giuseppe Elli, amministratore delegato di Comverse, uno dei principali fornitori dei nuovi sistemi


Roma – Gli SMS (Short Message Service) stanno per essere sostituiti dagli EMS (Enhanced Message Service)? Questo è quanto ipotizzato di recente dagli analisti di settore, perché gli EMS permetteranno scambio di messaggi vocali, contenenti animazioni, immagini e altro. Quando arriveranno sul mercato? Come funzioneranno? Rappresentano davvero un’evoluzione del messaging? Punto Informatico lo ha chiesto a Giuseppe Elli, amministratore delegato di Comverse , produttore e fornitore internazionale di servizi wireless avanzati.

Punto Informatico: Pensa che l’EMS cambierà il modo con cui ci rapporteremo ai wireless o alle altre piattaforme su cui saranno installate?
Giuseppe Elli: Credo che ci sarà un’evoluzione, non una rivoluzione, con gli EMS. La mentalità dell’uso dei messaggi tramite cellulare è stata già abbondantemente diffusa e acquisita dal pubblico. Tutti sono pronti ad assimilare la novità apportata dagli EMS, quindi; la vera rivoluzione è stata compiuta dagli SMS, che hanno introdotto un modo nuovo di comunicare. Ora, gli EMS intendono solo migliorarlo.

PI: Chi saranno gli utenti degli EMS?
G.E.: Essenzialmente, gli EMS sono un’evoluzione degli SMS; quindi, da una parte, continueranno a basarsi sullo stesso mercato. Credo, tuttavia, che gli EMS avranno anche un settore di mercato più ampio: prima di tutto coinvolgeranno acquirenti appartententi ad una più ampia fascia d’età, rispetto gli SMS, usati soprattutto da giovani. Questo perché i messaggi vocali saranno più facili da usare anche per gli adulti, che spesso considerano troppo lungo e laborioso digitare una frase sulla tastiera. Gli EMS hanno un futuro anche come servizio per l’area business: la possibilità di descrivere un problema con la voce o con le immagini si presta ad infinite applicazioni professionali.

PI: Alcuni sostengono che gli EMS decolleranno solo con le reti UMTS. È
d’accordo?

G.E.: No, assolutamente. Credo che questa tecnologia potrà decollare anche con le reti di 2,5G, i GPRS.

PI: Avremo bisogno di cellulari molto evoluti, rispetto quelli attuali, per supportare questi servizi? Quando potremmo fruire delle novità?
G.E.: I tempi stanno maturando, ormai siamo vicinissimi al traguardo. Naturalmente, saranno necessari schermi diversi e una capacità elaborativa più evoluta; ma non credo dovremo aspettare ancora a lungo. Forse vedremo già qualcosa agli inizi dell’anno prossimo.

PI: Qual è il futuro dei servizi wireless avanzati su cui Comverse intende puntare?
G.E.: Puntiamo soprattutto sul settore della messaggistica, per il quale, nel mondo, possediamo una quota di mercato vicina al 50% (in Italia è il 100%). Soprattutto, vogliamo sviluppare a fondo la tecnologia del multimedia messaging e unified messaging (la “filosofia” alla base degli EMS, N.d.R.). Abbiamo anche intenzione di puntare su tecnologie di instant messaging, per rendere i messaggi sul cellulare pratici con quelli su ICQ. Inoltre, stiamo ideando servizi “localizzati”, che varieranno, ossia, secondo l’area geografica d’appartenenza del cliente.


PI: Cosa possiamo aspettarci, come offerte, da Comverse?
G.E.: Premettiamo che le nostre offerte non si rivolgono ai privati, ma agli operatori di telefonia, che poi le introducono sul mercato. Per questo Comverse non è conosciuto dal pubblico, anche se il suo ruolo, in Italia e nel mondo, per la forniture di servizi, è di primo piano.

Essenzialmente, la nostra società si occupa di quattro settori:
A) Messaggistica in generale, fax, email, servizi vocali (e, nel futuro, anche grafici, con immagini) su rete fissa e mobile. In questo campo, deteniamo il 100% per cento in Italia, servendo tutti gli attuali operatori. Chi, in Italia, mandi messaggi con il suo cellulare, qualunque operatore utilizzi, sta adoperando una tecnologia Comverse, anche se non lo sa;

B) Mobile internet, ossia tecnologia WAP e applicazioni derivate. In questo settore, siamo arrivati da pochi e in Italia siamo terzi (dopo Openwave , che ha creato il WAP, e Nokia ). Tuttavia, Comverse utilizza un sistema diverso rispetto i suoi concorrenti: non usa gateway, ma il router, che permette maggiore sicurezza nelle comunicazioni.

C) Speech Portal, ossia un portale d’interfaccia vocale. Lo Speech Portal è definibile come un ombrello, sotto il quale vengono poste tutte le applicazioni messaggistiche basate sulla voce. E’ quindi un’interfaccia per l’utilizzo delle applicazioni d’informazione, di chiamata, di gestione della messagistica. Questo è un settore nuovo per tutti, in Italia; in America lo speech portal di Comverse è stato lanciato da Sprint.

D)Network Resourcing, ossia sistemi e servizi per rendere le applicazioni di telefonia meglio fruibili. Ora Comverse si sta appena affacciando sul mercato italiano, tramite joint venture.

PI: Crede che l’UMTS riuscirà, prima o poi, a decollare?
G.E: “Deve” riuscirci: sono stati investiti troppi miliardi in questa nuova tecnologia. Ma ormai è chiaro che non si potranno più rispettare i tempi annunciati in precedenza: le lungaggini dovute all’assegnazione di licenze agli operatori hanno procrastinato le date previste.
Credo che l’UMTS abbia una sua valenza soprattutto per il settore business, che da sempre richiede una maggiore velocità di connessione; ma, in generale, ormai il mercato richiede fortemente prestazioni superiori e una tipologia di servizi più performante e completa, dalle reti mobili.

Intervista a cura di Alessandro Longo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    500 miliardi per telecom sono bruscolini
    500 miliardi di danni? Ma se telecom ne ha spesi 120 solo per lo spot con di Caprio!
  • Anonimo scrive:
    Come godiamo!!!
    Si, TELECOM deve pagare!!! Senza contare che stiamo pagando un canone per una linea telefonica che:1)è stata finanziata dal pubblico, non dal privato2)è su suolo pubblico3)è marcia, antica, farrebbe paura pure a G. Marconi4)Telecom tira la soga e non vuole darci la banda larga, anzi ha limitato l'ADSL a 640kbit, anche se la tecnologia, sul semplice doppino telefonico permette di arrivare fino a 2 Mbit (se non ricordo male)5)Nelle cittadine l'adsl ha ancora da arrivareConclusione: Telecom fa meglio a costruire reti molto più grandi (da pesca) !!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Come godiamo!!!
      - Scritto da: Marinaio
      Si, TELECOM deve pagare!!! Senza contare che
      stiamo pagando un canone per una linea
      telefonica che:
      1)è stata finanziata dal pubblico, non dal
      privato
      2)è su suolo pubblico
      3)è marcia, antica, farrebbe paura pure a G.
      Marconi
      4)Telecom tira la soga e non vuole darci la
      banda larga, anzi ha limitato l'ADSL a
      640kbit, anche se la tecnologia, sul
      semplice doppino telefonico permette di
      arrivare fino a 2 Mbit (se non ricordo male)
      5)Nelle cittadine l'adsl ha ancora da
      arrivareManca pure nel comune di roma se e per questo.io abito a roma, non proprio accanto al colosseo ma sempre dentro al raccordo anualare e pure telecoz col caXXo che si decide a far arrivare questa maledetta xdsl nella mia zona
      Conclusione: Telecom fa meglio a costruire
      reti molto più grandi (da pesca) !!!
  • Anonimo scrive:
    e' difficile ke telecoz paghi 1 sola lira,ma ...
    e' difficile ke telecoz paghi 1 sola lira,ma ... se lo fara' io godro' come una donna vergine alla sua prima scopata...e comunque se anke noi utenti dovessimo kiedere i danni per il servizio scadente offertoci a prezzi esorbitanti,godrei come una donna vergine e drogata di cocaina colombiana alla sua prima scopata con l'uomo dei suoi sogni....
  • Anonimo scrive:
    Si ma...
    ...ora gli operatori che incasseranno i soldi di Telecom farebbero bene a rimborsare i propri utenti che non sono riusciti ad usufruire pienamente e correttamente delle connessioni a banda larga, pur pagando i dovuti canoni.In fondo chi ci ha rimesso è come al solito il consumatore!Speriamo quindi che gli altri operatori siano più onesti di Telecom, ma ho paura che quest'ultima stia facendo scuola :-(www.dmj.3000.it
  • Anonimo scrive:
    E comunque..
    ..fossi Telecom non pagherei una lira finchè Blu non paga 4000 miliardi.
    • Anonimo scrive:
      Re: E comunque..
      - Scritto da: Lemon
      ..fossi Telecom non pagherei una lira finchè
      Blu non paga 4000 miliardi.Cosa c'entra Blu. Ha fatto solo i suoi interessi.
      • Anonimo scrive:
        Re: E comunque..
        - Scritto da: kalle


        - Scritto da: Lemon

        ..fossi Telecom non pagherei una lira
        finchè

        Blu non paga 4000 miliardi.
        Cosa c'entra Blu. Ha fatto solo i suoi
        interessi.Si è vero, ma li ha fatti anche a tue spese!
  • Anonimo scrive:
    Non spariamo a caso
    Il servizio HDSL della Telecom era e rimane un ottimo servizio, economico, funzionamento costante ed assistenza pronta e qualificata. Non conosco i servizi ADSL e non so se c'era il monopolio anche su questi visto che vengono offerti da altri operatori già da mesi. Io capisco i problemi con i telefoni, canoni e via dicendo e sono d'accordo, ma monopolio a parte HDSL era una bomba e fermarlo è stato negativo.Vediamo adesso cosa faranno i concorrenti..
    • Anonimo scrive:
      Re: Non spariamo a caso
      - Scritto da: Lemon
      Il servizio HDSL della Telecom era e rimane
      un ottimo servizio....Concordo anch'io, soprattutto per chi come me ha l'azienda in zone non coperte da altre offerte DSL. In questi casi, dove la concorrenza non arriva, dovrei pagare un 2Mbit diverse decine di milioni mentre con HDSL risparmio una bella cifra.Viva l'HDSL di Telecom
      • Anonimo scrive:
        Re: Non spariamo a caso


        Il servizio HDSL della Telecom era e
        rimane

        un ottimo servizio....

        Concordo anch'io, soprattutto per chi come
        me ha l'azienda in zone non coperte da altre
        offerte DSL. In questi casi, dove la
        concorrenza non arriva, dovrei pagare un
        2Mbit diverse decine di milioni mentre con
        HDSL risparmio una bella cifra.
        Viva l'HDSL di TelecomAd un mio cliente si era fuso il router HDSL a causa di un problema di fulmini... ci sono volute diverse settimane prima che lo rimpiazzassero.Come sempre bisognerebbe mettere sul tavolo varie esperienze prima di propendere da una parte o dall'altra.io non affiderei una linea di un servizio vitale come per esempio la posta elettronica, su una linea hdsl. Molto meglio una CDN piu' piccola, piu' economica, ma che nel caso di incidenti la Telecom corre, PER LEGGE, a metterla a posto nel giro di poche ore.
  • Anonimo scrive:
    Hi,Hi che ridere..
    ma figuriamoci. un appello al TAR e passa la paura..SVEGLIA!!!
  • Anonimo scrive:
    Telecom sarà monopolista ma gli altri sono peggio.
    Per una volta che Telecom faceva un'offerta utile anche al consumatore finale, la"concorrenza" (con un poco di fantasia...)si è incazzata con i risultati che tutti sappiamo.Nello stesso stabile Aziende che anno connessionia 2Mbits effettivi per pochi spiccioli al mese ed Aziende che pagano 20-30 milioni per delle CDN da 128Kbits con banda effettiva di 32Kbits.Se questa è la concorrenza preferisco il monopolio.Saluti.
  • Anonimo scrive:
    Anch'io voglio il risarcimento
    è quasi un anno che non riesco ad avere un collegamento ADSL.2001 - Mi abbono a Telecom ma dopo tre mesi il collegamento non c'è ancora.Disdisco e passo a Infostrada, la quale, per problemi imputabili a Telecom, non mi fa collegare.Disdico Infostrada e ripasso a Telecom.Stiamo al 11 Giugno e viaggio ancora in trenoMi bastano solo 10 miliardiGAETANO DELLA GATTAuno che manderebbe Colaninno e complici a San Vittore o a Poggioreale. Scegliete voi.Mica Colaninno è Enzo Tortora.Bah, speriamo che il nuovo governo metta le cose a posto.ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Anch'io voglio il risarcimento

      Bah, speriamo che il nuovo governo metta le
      cose a posto.ROTFL!
    • Anonimo scrive:
      Re: Anch'io voglio il risarcimento

      Bah, speriamo che il nuovo governo metta le
      cose a posto.Certo, con un presidente del consiglio che è comproprietario di Albacom e un ministro che ha il figlio Amministratore Delegato di Infostrada ci mancherebbe che facesse gli interessi di quei comunisti di Telecom!(ah gia': il conflitto di interessi non esiste)
      • Anonimo scrive:
        Re: Anch'io voglio il risarcimento
        - Scritto da: Conflitto Interessi
        Certo, con un presidente del consiglio che è
        comproprietario di Albacom e un ministro che
        ha il figlio Amministratore Delegato di
        Infostrada ci mancherebbe che facesse gli
        interessi di quei comunisti di Telecom!

        (ah gia': il conflitto di interessi non
        esiste)Non capisco perchè bisogna sempre cadere nella politica spicciola.Tra parentesi (Infostrada non è stata acquistata da Enel, che è ancora per il 50% statale, con i nostri soldi circa 6 mesi fa?)
  • Anonimo scrive:
    Comportamento Collaborativo?!?
    Ma con che faccia?!?!?!? Ma Colaninno lo sa che quelli del 187 non hanno canali di comunicazione preferenziali con i reparti tecnici? Questo tanto per dire che nella stessa Telecom non si sa cosa sia la collaborazione, figuriamoci all'esterno!!!ROBA-DA-MATTI!
  • Anonimo scrive:
    Son contento ma mi dispiace.
    Son contento perche' da utente maltrattato e tartassato trovo un gran piacere ogni volta che sento che telecom viene attaccata. Son contento perche colannino o come si chiama mi sta sulle cosi dette. Come vorrei che fosse il futuro? senza telecom ovviamente. Mi dispiace perche' molta gente (molti competenti e tantissimi incompetenti) dovranno cercarsi un nuovo lavoro.Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Son contento ma mi dispiace.
      [...]
      Mi dispiace perche' molta gente (molti
      competenti e tantissimi incompetenti)
      dovranno cercarsi un nuovo lavoro.Non ti preoccupare: i competenti troveranno comunque lavoro.
  • Anonimo scrive:
    PAGA TELECOM, PAGA!!!!
    Telecom è sempre telecom!!Truffe a non finire!!!FATE COME ME, FATEVI INFOSTRADA!!!!!!sogni d'oro telekom!ciuz
    • Anonimo scrive:
      Re: PAGA TELECOM, PAGA!!!!
      - Scritto da: ammazzati colaninno
      Telecom è sempre telecom!!
      Truffe a non finire!!!
      FATE COME ME, FATEVI INFOSTRADA!!!!!!


      sogni d'oro telekom!
      ciuzHO infostrada.Adsl dell'infostradaEd è per colpa della telecom che me la devo tenere Interleaved (ping = 150+) invece che 10 come dovrebbe avere un ADSL, quand'è commutata in fast come in qualsiasi altro paese del mondo.. (o quasi)Bah.
    • Anonimo scrive:
      Re: PAGA TELECOM, PAGA!!!!
      Non sarà la Telecom a pagare se viene condannatama saremo noi come è successo già con le multe e i passivi della telecom di qualche mese e che il governo ha dovuto coprire- Scritto da: ammazzati colaninno
      Telecom è sempre telecom!!
      Truffe a non finire!!!
      FATE COME ME, FATEVI INFOSTRADA!!!!!!


      sogni d'oro telekom!
      ciuz
      • Anonimo scrive:
        Re: PAGA TELECOM, PAGA!!!!
        esattamente,ki paga siamo sempre noinon c'e' governo ke tenga (anzi, questo si basa direttamente sui $$$)se non vuoi pagare l'unica soluzione e' farsi la cittadinanza ugandese, mangiare l'erba del giardino e bere acqua di fosso.- Scritto da: lum

        Non sarà la Telecom a pagare se viene
        condannata
        ma saremo noi come è successo già con le
        multe e i passivi della telecom di qualche
        mese e che il governo ha dovuto coprire


        - Scritto da: ammazzati colaninno

        Telecom è sempre telecom!!

        Truffe a non finire!!!

        FATE COME ME, FATEVI INFOSTRADA!!!!!!





        sogni d'oro telekom!

        ciuz
      • Anonimo scrive:
        Re: PAGA TELECOM, PAGA!!!!
        Appunto. Posto che telecom paghi, i servizi diventeranno ancora + scadenti e le tariffe + alte per bilanciare le perdite. E naturalmente questo avrà ripercussioni anche su chi si affida ad altri gestori.Godo in maniera esagerata della multa a telecom, ma tanto siamo sempre noi a prendercelo lì...- Scritto da: lum

        Non sarà la Telecom a pagare se viene
        condannata
        ma saremo noi come è successo già con le
        multe e i passivi della telecom di qualche
        mese e che il governo ha dovuto coprire
      • Anonimo scrive:
        e' vero, ma godo come un cammello
        - Scritto da: lum

        Non sarà la Telecom a pagare se viene
        condannata
        ma saremo noi come è successo già con le
        multe e i passivi della telecom di qualche
        mese e che il governo ha dovuto coprire
        è verissimo; ma sono cmq convinto che tuttiquelli che (come me) nutrono un odioprofondo, radicato e genuino nei confronti di Telecom, adesso stanno tutti col pollicione ben puntato verso il pavimento.D'altronde i soldi frutto di questo salassoandranno a finire per lo più nelle saccoccedi gente che non li userà solo per ingrassarema per fornire sempre servizi più competitivi(Telecom permettendo) quindi se, seppur inmaniera indiretta, Telecom o il governo saranno costretti a sborsare soldiper finanziare chi è stato sfavorito daTelecom, non posso che vederla come una cosapositiva.
Chiudi i commenti