Iomega masterizza a doppio layer

Nuovo masterizzatore esterno dual-layer


Milano – Iomega ha presentato il nuovo drive esterno Super DVD Writer 12x Dual-Format USB 2.0. Il nuovo Iomega DVD drive dual-layer inaugura la prossima generazione di DVD recorder Iomega in grado di memorizzare fino a 8,5 GB di dati su di un unico disco DVD+R DL (double layer).

I dischi DVD+R DL dispongono di un doppio strato di registrazione che offre agli utenti una capacità totale di 8,5 GB, pari all’80% di spazio in più rispetto alla precedente generazione di dischi DVD da 4,7 GB.

Tra i formati supportati dal drive vi sono: DVD+R e DVD+RW (12x/4x/16x in scrittura, riscrittura e lettura), DVD-R e DVD-RW (8x/4x/16x), dischi CD-R e CD-RW (40x/24x/40x). La velocità di estrazione audio dichiarata è pari a 40x.

Il software in dotazione include Iomega DVD Solutions Wizard, Iomega Automatic Backup, Iomega HotBurn Pro, il software Sonic MyDVD per il video-editing software, Sonic Cineplayer per la riproduzione dei video ad alta risoluzione, MusicMatch Jukebox per la gestione dei file musicali, Adobe Photoshop Album Starter Edition. Per gli utenti Mac OS si trovano Charismac Discribe e MusicMatch.

Il nuovo Iomega Super DVD Writer 12x Dual-Format USB 2.0 è disponibile al prezzo (IVA inclusa) di 229 Euro.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    SIAE burocrazia da brivido
    Concordo con Voi, La SIAE è anche un grosso ostacolo per chi veramente ha voglia di lavorare.
  • Anonimo scrive:
    Il Presidente SIAE Migliacci si dimette?
    Sembra, dunque, che il Presidente alla prossima assemblea del 22 luglio prossimo voglia dire più o meno: "Io non posso permettere che il DG non sia largamente condiviso dalla base associativa. E' una mia forte convinzione dettata dall'esigenza di portare avanti un discorso di unità associativa. Pertanto o mi date mandato di trovare una soluzione diversa che, appunto, rappresenti la base in modo più compatto oppure sono disposto a dimettermi." Credo che questa ipotesi -nel caso in cui sia vera- meriti qualche semplice ed immediata considerazione. 1) Quando il Presidente ha messo all'ordine del giorno del CdA del 28 giugno la nomina del DG era proprio sicuro che il candidato che lui, Natale, Cugia e Cecchini avevano in mente fosse di gradimento della base associativa? Avevano, a tal fine, già sentito l'Assemblea o fatto qualche referendum per verificarlo? Se per caso il candidato che avevano in mente fosse passato magari con un voto espresso da un membro del CdA di nomina governativa il Presidente si sarebbe dimesso comunque?Francamente ci sono seri dubbi che in caso di nomina -anche di misura- di un DG gradito al gruppo della cerchia del Maestro Migliacci si sarebbe giunti a questo punto. Ma supponiamo che alla  base delle minacciate dimissioni da parte del presidente ci sia davvero tanta buona fede e nessuna questione di potere, sorgono comunque altre importanti interrogativi. Infatti: 2) Nel caso in cui si dovesse permettere al Presidente di esercitare una "pressione" di questo tipo (o fate come dico io o mi dimetto) si sottoporrebbe il CdA alla forzatura permanente della "golden share" del Presidente. In altre parole gli si assegnerebbe un ruolo completamente diverso rispetto a quello che gli compete. Anzichè, cioè, essere un Presidente di tutti, garante delle regole, finirebbe per essere un azionista di maggioranza che fa valere doppio o triplo il suo voto. 3) Le dimissioni del Presidente che non accetta un voto liberamente e legittimamente espresso dal CdA sono abbastanza logiche se date subito, nello spirito di chi non ritiene più di rappresentare la maggioranza del Consiglio. Appaiono quanto mai censurabili se minacciate dopo un mese di tira e molla, nel quale nessun mezzo è stato trascurato per delegittimare i propri Consiglieri -colpevoli di aver espresso un voto in libertà- e dopo aver constatato che non sono bastati documenti insultanti di comitati vari o bassi pettegolezzi per scalfire un autonomo e legittimo convincimento. 4) Perchè non ha detto subito, allora, che non avrebbe mai accettato una nomina di un DG a lui non gradita e, nei vari consigli ed assemblee ha sempre detto -anche se poi non lo ha mai fatto- che avrebbe dato attuazione alla delibera? Se la sua posizione era dettata da una intima e nobile convinzione lo avrebbe dovuto dichiarare subito, anzichè prendere tempo e consentire che si aprisse una campagna diffamatoria a carico del DG nominato e, soprattutto, dei suoi Consiglieri. La dignità e l'onore dei membri di un CdA dovrebbero essere la prima preoccupazione di un Presidente, che antepone la libertà di esprimersi dei Consiglieri alle proprie personali preferenze. Purtroppo, in questo caso, sembra che il M° Migliacci non  abbia affatto inteso svolgere il proprio ruolo di Presidente nell'accezione più corretta del suo ruolo. 5) Quale considerazione ha un Presidente della democrazia associativa se alla prima occasione importante dove finisce in minoranza, non solo non accetta serenamente le regole del voto, ma alimenta una campagna denigratoria tendente a non confermare il voto espresso? In questo senso la minaccia di dimissioni non sarebbe altro che un ulteriore improprio mezzo di prevaricazione messo in atto per violentare artificiosamente il funzionamento democratico, lo statuo e le le norme. 6) Considerato l'inqualificabile balletto che il Presidente ha messo su tra continui rinvii da un Cda ad un'Assemblea e poi di nuovo ad un CdA ed adesso ad un'altra Assemblea appare giustificato il sospetto che alla base del suo agire e del gruppo che lo sostiene non ci sia una reale buona fede nel supremo valore dell'unità associativa.Sembra piuttosto più utile cominciare a pensare che le sue eventuali dimissioni, più che una iattura, siano una strordinaria opportunità da cogliere per dare alla Siae un vertice all'altezza della sua importante missione.
  • Anonimo scrive:
    Re: gentile siae
    è certo che le nostre istituzioni vanno a rotoli e la discrezionalità regna sovranaattenzio
  • Anonimo scrive:
    Alla SIAE qualcosa sembra non funzionare
    Dopo un lunghissimo e discutibile interinato da parte del vice-direttore generale (ma sono validi gli atti che firma?) lunedì 28 giugno 2004 è stato finalmente nominato il nuovo Direttore Generale. Il 30 giugno 2004 il Presidente Migliacci intervenendo all'Assemblea dichiarava addirittura di volerla ridiscutere (pare  che Migliacci avrebbe puntato su un altro candidato ed è finito in minoranza) con la spiegazione -spiegata dal giornale Riformista che riportava le sue parole esatte- che non si era registrata l'unanimità nel voto (ma dove sta scritto che si doveva decidere all'unanimità?). La notizia sembrava bizzarra (perchè è ovvio, tanto per fare un esempio, che se al Presidente della Repubblica non piace l'esito delle elezioni non può farle rifare con la scusa che non c'è stata la necessaria unanimità, e dovrà limitarsi a convocare il vincitore delle lezioni e ad affidargli l'incarico). Invece che ti combina il presidente Migliacci? Convoca davvero un nuovo Consiglio di Amministrazione per venerdì 16 luglio con al primo punto all'ordine del giorno "Deliberazione relativa alla nomina del Direttore Generale". Guardate che la notizia è vera! Certo, non pare possibile che uno dei più nobili ed antichi enti pubblici italiani sia gestito come un condominio, ma è proprio così: anche se è difficile crederci. Ma che ha in mente Migliacci di ottenere l'unanimità dal CdA (come da lui stesso dichiarato in assemblea)? E, se non la ottiene, vuole continuare con un vice-direttore generale facente funzioni all'infinito? E, se per ipotesi, cambiassero gli schieramenti e si votasse per un nuovo direttore generale con una maggioranza diversa (in pratica se qualcuno di quelli che il 28 scorso dovesse votare adesso per un altro -si parla di pressioni infernali ai malcapitati che hanno votato il dg-) stavolta il Presidente Migliacci riterrebbe valida la nomina?  Io credo che il caldo stia facendo strani scherzi ma qualcuno, per favore, vuole spiegare a questi signori che esistono uno statuto e delle leggi e che la Siae non è una esseerreelletta da quattro soldi?
    • Anonimo scrive:
      SIAE: Migliacci parte per la tangente
      Quale disegno muove l?improvvisa titubanza del Presidente Migliacci nell?accettare che il CDA della SIAE, a maggioranza, abbia legittimamente nominato dopo anni di commissariamento e di vicedirettori generali ?facenti funzioni?, un nuovo ?vero? Direttore Generale? Quali interessi si celano dietro la volontà di mantenere una SIAE in uno stato eternamente precario? Forse ?l?eterno indefinito? fa troppo comodo a coloro che si sono appropriati di poltrone e ruoli che non sono di loro competenza? Sembrerebbe proprio che il Presidente della SIAE Migliacci continui ad ignorare lo statuto della società che presiede. Infatti, a settimane di distanza dalla nomina del Direttore Generale da parte del CDA ? così come previsto dallo statuto SIAE ?, il Presidente Migliacci continua a tergiversare, a ripassare la palla all?Assemblea dei soci e allo stesso CDA, per ritardare all?infinito l?insediamento.Ecco qui di seguito, a riprova, la convocazione della prossima assemblea del 22 luglio:?Ai membri dell?Assemblea e ai componenti del Collegio dei Revisori loro sedi.Come da richiesta del Comitato di Rappresentanza dell?Assemblea per il controllo dell?attuazione degli indirizzi e la vigilanza e di parte della base associativa comunico che la prossima riunione dell?Assemblea è convocata in via d?urgenza per giovedì 22 luglio 2004 alle ore 10:30 presso la sede sociale in Roma V.le della Letteratura numero 30 con il seguente ordine del giorno:1. Cooptazione per ricostituzione assemblea.2. Comunicazione del Presidente in relazione all?adunanza dei consiglio di Amministrazione del 16 luglio 2004 nel corso della quale si è discusso ed approfondito il tema della nomina del Direttore Generale. Discussione ed eventuali deliberazioni.Nel pregarla ad intervenire porgo distinti saluti.Franco MigliacciPresidente della SIAE.?Ci si chiede se esistano davvero e ragioni per convocare una Assemblea addirittura ?in via d?urgenza? per ?eventuali deliberazioni? su una nomina già effettuata e di esclusiva competenza del CDA. Anche la motivazione di una richiesta di ?parte della base associativa? sembra solo un fumoso espediente per giustificare qualcosa di completamente arbitrario. E? ovvio che in una associazione composta da migliaia di membri c?è sempre qualcuno che non è d?accordo con niente. Altrimenti uno Statuto, un CDA e un Presidente che ci stanno a fare? Scuse e comportamenti simili non reggerebbero neanche in una associazione di bocciofili di provincia. Ma cosa fanno gli organi vigilanti? Esiste un Collegio dei Revisori con un Presidente di estrazione pubblica: perché non interviene prima che il Presidente Migliacci faccia dilagare l?ingovernabilità della SIAE? Non si ritiene che ci siano già abbastanza elementi che impongono un severo intervento da parte del Presidente dei Revisori nei confronti dello stesso Migliacci ed, al tempo stesso, informando l?Autorità vigilante? Sarà presente all?Assemblea del 22 per svolgere il suo presidio a rispetto delle norme o sarà in vacanza?Parrebbe strano che dopo aver letto una convocazione dell?Assemblea nella quale si parla di ?eventuali deliberazioni? in relazione alla nomina del Direttore Generale, il Presidente dei Revisori non reagisse con la dovuta incisività.Dopo quasi un anno di gestione della SIAE con una formula di ?facente funzioni?, non ritengono i Revisori dei Conti di dover intervenire per riportare la legalità, considerando che l?art.147 del regolamento non sembra affatto poter consentire il proseguimento delle attività vicarie in capo al ?facente funzioni?, soprattutto se in presenza di un Direttore Generale già nominato?Non sarà che, per caso, c?è qualcosa da nascondere e che si ha paura che venga fuori grazie all?intervento di un Direttore Generale ?esterno?? Scommettiamo che Migliacci e i suoi ?fan? proveranno a promuovere l?attuale vicedirettore generale sulla poltrona di Direttore Generale? Sarebbe interessante vedere se all?Assemblea del 22 qualcuno si alzerà a proporre una ?delega al Presidente per riportare l?unità dentro la SIAE, magari ricorrendo ad una soluzione interna? per il Direttore Generale (chi meglio dell?attuale vicedirettore ?che fa le funzioni? da circa un anno)?
  • theDRaKKaR scrive:
    mamma mia
    m'hanno fatto una pena questi dalla adismmodi questi tempi che lavoro di m**po(ve)racci
  • Anonimo scrive:
    deve finire...
    ...e per finirla non abbiamo che un mezzo: NON DARGLI I NOSTRI SOLDI!quindi sacrificio: 1) niente cinema2) niente CD3) niente concerticon questa cura non durano tanto...
  • Anonimo scrive:
    favorisce?!? la siae é pirateria
    ...pirateria di stato, aggiungerei
  • MadiC scrive:
    Concorrente della SIAE
    Perche' non esiste un "concorrente" della SIAE?
    • soulista scrive:
      Re: Concorrente della SIAE
      - Scritto da: MadiC
      Perche' non esiste un "concorrente" della
      SIAE?Ho letto (spero di aver letto bene) una volta, proprio su "punto informatico", una lettera di un anonimo artista che diceva che registrare le proprie opere da un notaio tutela molto di più l'autore, costa molto meno e soprattutto offre all'autore stesso la possibilità di fare quello che vuole con quell'opera.Perchè non lo fa nessuno?Disinformazione.Almeno credo
      • soulista scrive:
        Scusate...
        Ho postato due volte lo stesso commento! (il secondo é più giusto...)
      • Anonimo scrive:
        Re: Concorrente della SIAE
        - Scritto da: soulista

        - Scritto da: MadiC

        Perche' non esiste un "concorrente"
        della

        SIAE?

        Ho letto (spero di aver letto bene) una
        volta, proprio su "punto informatico", una
        lettera di un anonimo artista che diceva che
        registrare le proprie opere da un notaio
        tutela molto di più l'autore, costa
        molto meno e soprattutto offre all'autore
        stesso la possibilità di fare quello
        che vuole con quell'opera.
        Perchè non lo fa nessuno?
        Disinformazione.

        Almeno credoperchè fare ciò tutela la paternità dell'opera di fronte ad esempio, ad un plagio. La siae nn fa questo, la siae, purtroppo, pretende che l'opera venga depositata e da quel momento tutela l'autore (ahahahahahahahahaha che ridere) rispetto agli USI che con l'opera si possono fare.Questo in sintesi estrema.Nei fatti l'autore nn è neppure libero di decidere di nn tutelare la sua opera xkè tanto è chi vorrebbe usarla (per farla ascoltare ad un pubblico ad esempio) ad essere costretto a passare dalla siae.
  • Anonimo scrive:
    La SIAE coi suoi bollini... ha rotto!
    Condivido tutte le critiche alla SIAE e ne aggiungo una, piccola ma fastidiosissima! Compro spesso dei Dvd film - originali - e non di rado mi piazzano il bollino nei posti più impensati rovinandomi una confezione che costa pure cara. Sono davvero stanco dei loro odiosi bollini, perche' non se li attaccano addosso piuttosto?
  • Anonimo scrive:
    Perchè mantenere i migliardari SIAE?
    Perchè mantenere i migliardari della SIAE?con le loro belle auto fiammanti?Perchè manterere i politicanti?Per avere una distrubuzione soggiogata,prezzi alti e prodotti scadenti.Perchè continuare a finanziare sta gente?Non acquistare CD e DVD marchiati SIAE.
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè mantenere i migliardari SIAE?
      - Scritto da: Anonimo
      Perchè mantenere i migliardari della
      SIAE?Migliardari nel senso che abitano lontano? :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè mantenere i migliardari SIAE?


        Perchè mantenere i migliardari
        della

        SIAE?

        Migliardari nel senso che abitano lontano? :D
        Attento l'italiano qui è opzionale, se li correggi poi ti danno del troll :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè mantenere i migliardari SIAE?
      - Scritto da: Anonimo
      Perchè mantenere i migliardari della
      SIAE?con le loro belle auto
      fiammanti?Perchè manterere i
      politicanti?Per avere una distrubuzione
      soggiogata,prezzi alti e prodotti scadenti.
      Perchè continuare a finanziare sta
      gente?
      Non acquistare CD e DVD marchiati SIAE.che sono i migliardari?
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè mantenere i migliardari SIAE?
      - Scritto da: Anonimo
      Perchè mantenere i migliardari della
      SIAE?con le loro belle auto
      fiammanti?Perchè manterere i
      politicanti?Per avere una distrubuzione
      soggiogata,prezzi alti e prodotti scadenti.
      Perchè continuare a finanziare sta
      gente?
      Non acquistare CD e DVD marchiati SIAE.Perchè esistono CD e DVD senza bollino SIAE? :|
  • Anonimo scrive:
    NON AQUISTATE CD E DVD SIAE
    NON AQUISTATE CD E DVD MARCHIATI SIAE
  • Anonimo scrive:
    [OT] Please do NOT feed the TROLL
    come da oggetto.....http://www.urban75.com/Mag/troll.html
  • Anonimo scrive:
    Re: gentile siae

    - Scritto da: Anonimo
    Smettiamo di consumare,
    smettiamo di dare i soldi ai soliti ladri,
    quindi se si riuscisse a pilotare il flusso
    di denaro del popolo verso altre fonti
    allora le cose potrebbero cambiare...cambiare cosa?la gente da tempo ha smesso di consumare ma anzichè trovare un business alternativo rinnovando il sistema cosa si sono inventati per "rifarsi" delle "perdite"?-aumenti dei prezzi (perchè tanto c'è sempre qualcuno che compra)-balzelli sui CD vergini-tasse sui masterizzatori, software di masterizzazione, HD, ecc-leggi per rendere illlegale il p2p-leggi che aboliscono ogni diritto dei consumatori-leggi che criminalizzano gli utenti e mandano in galera ragazzi adolescentiRicordo che le associazioni si lamentavano delle perdite anche prima del boom dei masterizzatori e Napster dando la colpa alle cassette audio e ai videoregistratori. Eppure la regionalizzazione dei DVD video o i blocchi territoriali all'interno delle console di videogames ci son sempre state nonostante andassero contro i diritti del consumatore... guarda caso mai nessuno ha fatto leggi che risolvessero questi problemi in un mercato "globalizzato" come quello attuale.Sta di fatto che queste associazioni che fanno parte dell'industria culturale non sono contente da parecchio tempo e mai lo saranno... e penso che se mai riusciranno a "sconfiggere il male digitale" troverebbero cmq un altro capo espiatorio su cui scaricare la propria inettitudine!
  • Anonimo scrive:
    La SIAE e' la vera PIRATERIA
    Che saccheggia i consumatori, nasconde nei suoi forzieri e ridistribuisce a pochi eletti.
  • Anonimo scrive:
    Perchè siete servi
    Perchè questa associazione ha servi, e schiavi non ha parità di doveri e diritti, e perchè molti ci mangiano, credete che non ci siano dietro lobby ? E mafie ?Se una cosa ritarda e non accade, non crederete mica che sia un caso ? Siamo grandi e sappiamo che nulla si muove in Italia così perchè sarebbe meglio, ma solo se qualcuno ha convenienze politiche ed ecomiche.
  • Anonimo scrive:
    Re: Io ho smesso di stampare cdrom
    Sono felice di non avere gente SIAE tra gli amici e i conoscenti. Se me ne presentassero uno, farei in modo di scordarmelo quanto prima; non gli darei il mio numero e eviterei che i miei figli parlassero con lui.
  • Anonimo scrive:
    Re: Da un noto spot televisivo...
    ok, ma forse lui il cd lo voleva stampare, che è un po' diverso. La qualità finale è migliore, inoltre il cd ha la serigrafia sulla faccia superiore e uno straccio di custodia e copertina. Senza contare che penso intendesse distribuirlo. E per la distribuzione (anche se lo regali attenzione) ci vuole il bollino. Già. Se tu regali il tuo cd ci rimetti un mucchio di soldi solo in bollini, perchè il diritto d'autore è tuo, ma lo tutela la siae, quindi se tu lo regali la siae la devi pagare tu.Cmq suggerirei anche io di rivolgersi all'estero. Oppure a un cantinaro...
    • Anonimo scrive:
      Re: Da un noto spot televisivo...
      - Scritto da: Anonimo
      ok, ma forse lui il cd lo voleva stampare,
      che è un po' diverso. La
      qualità finale è migliore,Si e' meglio, ma anche la masterizzazione casalinga e' accettabile nel 99% dei casi :)
      inoltre il cd ha la serigrafia sulla faccia
      superiore e uno straccio di custodia e
      copertina. Anche qui, se uno vuole fare una cosa proprio professionale la serigrafia fa la differenza, ma tanta gente (gruppi emergenti, aziende che vogliono 100 cd per la fiera, ecc) si accontenta anche dell'etichetta stampata con la inkjet.
      Senza contare che penso
      intendesse distribuirlo. E per la
      distribuzione (anche se lo regali
      attenzione) ci vuole il bollino. Esatto, puo' anche essere un'arma in mano al tuo concorrente o a qualcuno che ti vuole affossare, se questo viene in possesso del cd senza bollino e' una prova della tua illegalita'.
      Già.
      Se tu regali il tuo cd ci rimetti un mucchio
      di soldi solo in bollini, perchè il
      diritto d'autore è tuo, ma lo tutela
      la siae, quindi se tu lo regali la siae la
      devi pagare tu.Confermo, anche se tu fai un cd con il catalogo aziendale, o un dj fa un proprio cd audio, oppure un cantautore di registra in proprio le canzoni e poi vuole relagarle, deve pagare il pizzo del bollino senno' sono ca§§i amari.
      Cmq suggerirei anche io di rivolgersi
      all'estero. Oppure a un cantinaro...Penso che non sia una soluzione valida, in quanto dal momento che entra nel commercio italiano deve essere sottoposto alla siae, infatti se prendi i cd degli autori stranieri hanno tutti il bollino, a meno che non li stampi all'estero e poi li vendi on line attraverso amazon o qualcosa di simile.
      • Anonimo scrive:
        Re: Da un noto spot televisivo...

        Penso che non sia una soluzione valida, in
        quanto dal momento che entra nel commercio
        italiano deve essere sottoposto alla siae,
        infatti se prendi i cd degli autori
        stranieri hanno tutti il bollino, a meno che
        non li stampi all'estero e poi li vendi on
        line attraverso amazon o qualcosa di simile.domanda... ho acquistato 10 cd audio in francia. ovviamente non hanno il bollino. Quando torno in italia devo pagare anche il bollino (faccio presente che li ho gia' pagati piu' di quello che li pagherei in italia, qui un cd va sui 20/22 euro)? se si' perche'? i diritti degli autori saranno tutelati dalla siae francese. perche' devo tutelare gli stessi autori 2 volte?
  • Anonimo scrive:
    Re: Io ho smesso di stampare cdrom
    ma non sarebbe più semplice un numero univoco di identificazione? Tipo le ricariche dei telefoni. Via internet spedisco (su connessione protetta ovvio) l'elenco dei cd da "marchiare" alla siae (sede centrale unica, quindi si risparmia su quelle periferiche). La siae abbina ad ogni copia un codice numerico tipo di 14 e più cifre generato con apposita funzione generatrice (segreta ovvio). Quindi ora la siae ha il catalogo (in digitale) di tutti i cd e relativi codici nel caso volesse fare dei controlli basta un incaricato con pocket pc o laptop e penna ottica con sottomano il cd e fa tutto in real time. Chi stampa i cd ha tutti i codici che gli servono (pagabili in real time con carta di credito). Deve solo avere l'accortezza di abbinare il numero giusto al cd giusto, ma non penso che chi fa questo lavoro abbia problemi. Anche perchè già oggi il bollino va applicato ai cd giusti, perchè reca informazioni sul titolo del disco.Il tutto con costi e tempi di produzione, transazione e distribuzione molto più ridotti. Nonchè un sistema di controllo più efficacie e semplice.Ex : il cliente arriva, fa l'ordine, si svolgono i controlli dovuti sui contenuti, si comprano i codici e via tutto in macchina per la stampa. Altrochè ordino i bollini, spero siano pronti tra una settimana, vado a prenderli perdendo una giornata+benzina+autostrata+esaurimento nervoso, finalmente li incollo al disco e il mio margine di guadagno nonchè la mia clientela sono andati in fumo.
  • Anonimo scrive:
    Re: Da un noto spot televisivo...
    Senza contare che c'è chi, come me, ha 1 mast dvd, e 2 mast cd sullo stesso pc...Se masterizzi 3 cd per volta pure in meno di 12 ore!!
  • Anonimo scrive:
    Re: ma che italiano
    CUT
    corretta

    avrebbe dovuto essere redatta
    pressappoco

    cosi:



    "La prossima lettera, fatela rileggere
    ad un

    qualsiasi studente di liceo,
    perché

    è scritta DAVVERO male..."

    Visto qualcuno istruito naviga pure da
    queste parti :)Si però la frase va anche scritta sintatticamente corretta seguendo lo schema canonico :):oSoggetto (oggetto su cui si compie un'azione)verbo (l'azione che intendo compiere)complemento oggetto (chi o cosa fa l'azione)pausaulteriore continuazione della frase per migliorarla, spiegare meglio etc.etc. 8)Pertanto la frase in discussione, grammaticamente e sintatticamente corretta risulta la seguente::)"La prossima lettera fatela rileggere ad un qualsiasi studente di liceo, perché è scritta DAVVERO male..." :|:)
  • Blackfox scrive:
    Ma tanto siamo in pochi...
    Il più grosso problema in merito a questioni di diritti d'autore, bollini, banane, ecc. è che manca informazione.A parte Punto Informatico e pochi altri il problema in questione non è discusso nei mass media, per cui c'è poco coinvolgimento popolare.Bisogna trovare canali di comunicazione per interessare l'opinione pubblica altrimenti è informato solo chi interessa da vicino. Dobbiamo arrivare ad una massa critica in modo che chi è sensibilizzato sia numericamente consistente (più siamo più voti valiamo).
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma tanto siamo in pochi...
      evidentemente c'è anche qlc1 a cui fa comodo che i più non sappiano. E in molti se non ricevono la notizia sotto il naso non se la vanno a cercare. Risultato nessuno sa nulla a parte quello che gli vogliono far sapere. E la colpa è anche un po' di chi le notizie non se le va a cercare, poichè preferisce vivere nella beata illusione che vada tutto bene.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma tanto siamo in pochi...
      Volendo si potrebbe aprire un sito dove organizzare una petizione on line, e poi fare il passa parola via catena di sant'antonio, indirizzata a tutti coloro che hanno a che fare con la siae, artisti, musicisti, chi si occupa di produzioni su cdrom/dvd, stampatori, ecc... penso che nel giro di pochi mesi si raccoglierebbero una cifra immensa di sottoscrizioni, chi non firmerebbe per abolire la siae? :) Magari nominare un portavoce dell'iniziativa che sia un personaggio influente, tipo Beppe Grillo (se fosse daccordo) o qualcuno del genere, che una volta che si avranno una mole di sottoscrizioni potrebbe rompere le scatole non poco ai legislatori...
  • Terra2 scrive:
    Re: ma che italiano

    Visto qualcuno istruito naviga pure da
    queste parti :)Non saresse tuta farina del mio sacco. O chieduto una mano ad un mio amico che a f'atto il licieo!:)
  • Anonimo scrive:
    Re: ma che italiano


    la prossima lettera fatela rileggere

    "La prossima lettera...", con la "L"
    maiuscola.



    a un qualsiasi studente di liceo
    perchè

    "ad un qualsiasi...", non "a un...".
    La "e" di "perché", non si scrive con
    l'accento grave.



    è scritta DAVVERO male....

    Tre punti di sospensione sono sufficienti,
    infine, aggiungendo propriamente i dovuti
    segni di interpunzione, la frase corretta
    avrebbe dovuto essere redatta pressappoco
    cosi:

    "La prossima lettera, fatela rileggere ad un
    qualsiasi studente di liceo, perché
    è scritta DAVVERO male..."Visto qualcuno istruito naviga pure da queste parti :)
  • Anonimo scrive:
    approvo!!!
    io lavoro in una casa editrice che fa anche opere multimediali e sono assolutamente in accordo con quanto detto in questo articolo. Il bollino è un ingiustificato balzello che non favorisce la protezione dei cd dai pirati, ma aumentandone il prezzo finisce per favorirli. Inoltre aumenta i tempi di duplicazione, costringendoci, per stare nei tempi previsti, a contrarre quelli di svilupo e di test.
  • Anonimo scrive:
    Re: ma che italiano
  • Anonimo scrive:
    Re: Io ho smesso di stampare cdrom
    Caro Amicocome Adismmo ci siamo mossi anche su questo fronte, sono mesi che chiadiamo alla SIAE di decentralizzare il rilascio dei bollini o direttamente al dulicatore o presso le sedi distaccate per evitare inutili perdite di tempo.Ad esempio an azienda di Terni o Campobasso o Pescara per avere i bollini deve recarsi ad Ancona o a Napoli ... e' assurdo !SalutiLuciano Marinipresidente Adismmo
  • avvelenato scrive:
    Re: [OT] mumble mumble...
    - Scritto da: Terra2
    A giudicare dal titolo del post, di cui
    QUESTO è la replica (a meno che, per
    oscuri motivi, l'autore non abbia voluto
    dargli il titolo del thread successivo), si
    direbbe che il db di Punto informatico abbia
    qualche problema...
    no, è mozilla (versione vecchia?) che ha problemi con il form filling....
  • Anonimo scrive:
    Re: [OOTT]Re: ma che italiano
    - Scritto da: Anonimo
    vermi e' un complimento ho avuto a che fare
    con alcuni incaricati personale siae sono
    dei repressi .... meno male che non hanno
    fatto domanda o non sono stati accettati
    nelle forze dell'ordine....

    P.s. e uno che conosoco bene ha pure la
    casa piena di cd e programmi ,,, senza
    bollino...Semplice: segnalalo alla BSA!:-)http://www.bsa.org/italia/report/
  • Anonimo scrive:
    Re: [OOTT]Re: ma che italiano
    vermi e' un complimento ho avuto a che fare con alcuni incaricati personale siae sono dei repressi .... meno male che non hanno fatto domanda o non sono stati accettati nelle forze dell'ordine....P.s. e uno che conosoco bene ha pure la casa piena di cd e programmi ,,, senza bollino...
  • Anonimo scrive:
    La SIAE e' una vergogna per L'italia
    La Siae e' una vergogna per l'Italia!!!Personalmente ho smesso di comprare CD musicali e ascolto e registro la radio!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: La SIAE e' una vergogna per L'italia
      ahahah questa la bevi solamente tu!Io ho smesso di comprare audio e film li scarico per uso personale. ;)- Scritto da: Anonimo
      La Siae e' una vergogna per l'Italia!!!
      Personalmente ho smesso di comprare CD
      musicali e ascolto e registro la radio!!!!
  • Anonimo scrive:
    non la Siae favorisce la pirateria....
    la Bsa,La Riaa,La Fimi....peccato che le altre sigle non me le ricordi!8)
  • Terra2 scrive:
    [OT] mumble mumble...
    A giudicare dal titolo del post, di cui QUESTO è la replica (a meno che, per oscuri motivi, l'autore non abbia voluto dargli il titolo del thread successivo), si direbbe che il db di Punto informatico abbia qualche problema...
  • Terra2 scrive:
    Re: ma che italiano
    - Scritto da: Anonimo
    la prossima lettera fatela rileggere"La prossima lettera...", con la "L" maiuscola.
    a un qualsiasi studente di liceo perchè"ad un qualsiasi...", non "a un...".La "e" di "perché", non si scrive con l'accento grave.
    è scritta DAVVERO male....Tre punti di sospensione sono sufficienti, infine, aggiungendo propriamente i dovuti segni di interpunzione, la frase corretta avrebbe dovuto essere redatta pressappoco cosi:"La prossima lettera, fatela rileggere ad un qualsiasi studente di liceo, perché è scritta DAVVERO male..."
  • Anonimo scrive:
    Re: ma che italiano
    ... professore ... abbiam capito il suo lavoro ... lecca ... i bollini S.I.A.E. ;)
  • Anonimo scrive:
    Re: gentile siae
    Quando pochi onesti sono costretti a pagare per molti furbi, non e' meglio bastonare i furbi? O la democrazia dice che i furbi hanno ragione perche' sono di piu' degli onesti?
    • Anonimo scrive:
      Re: gentile siae
      Ma guarda che e' questa la democrazia :-)Ma non ve ne siete ancora accorti?Io voglio un governo in cui chi comanda e' responsabile, invece di lamentarmi, e poi contro chi? Ma pensate veramente che se modificassero la siae le cose cambierebbero per noi? I vari Bixio hanno gia vinto, si sono messi in tasca i nostri miliardi. La democrazia e' questa, quindi se dovete lamentarvi cominciate anche a considerare una nuova forma di governo in cui chi fa il politico sia costretto a mantenere gli impegni altrimenti ZAC..., poi vorrei vedere se si mettono a ridere dicendoti che va tutto bene.Per quanto mi riguarda, sto cercando un modo di passare dall'altra parte della barricata, almeno mi arricchiro' anche io con i vostri soldi e vi faro' pagare anche l'aria che respirate, bhe, dopotutto questa e' la tendenza e scusate, ma se posso evitarlo...Si salvi chi puo' ....Il popolo non ha mai cambiato niente, noi non cambieremo niente anche se crediamo di poterlo fare...
      • Anonimo scrive:
        Re: gentile siae
        Beh che i popoli non abbiano mai cambiato nulla te sbagli di grosso, basta pensare a tutte le rivoluzioni (esempio quella francese). Il discorso è che con tutto che fra poco ci farai pagare anche l'aria alla fine dei conti staremo sempre meglio che in una rivoluzione! La rivoluzione del 2000 non sta nello scendere in piazza come i black block questo non fa altro che rafforzare i potenti, ma sta nell'economia! Smettiamo di consumare, smettiamo di dare i soldi ai soliti ladri, quindi se si riuscisse a pilotare il flusso di denaro del popolo verso altre fonti allora le cose potrebbero cambiare...- Scritto da: Anonimo
        Ma guarda che e' questa la democrazia :)
        Ma non ve ne siete ancora accorti?
        Io voglio un governo in cui chi comanda e'
        responsabile, invece di lamentarmi, e poi
        contro chi? Ma pensate veramente che se
        modificassero la siae le cose cambierebbero
        per noi? I vari Bixio hanno gia vinto, si
        sono messi in tasca i nostri miliardi. La
        democrazia e' questa, quindi se dovete
        lamentarvi cominciate anche a considerare
        una nuova forma di governo in cui chi fa il
        politico sia costretto a mantenere gli
        impegni altrimenti ZAC..., poi vorrei vedere
        se si mettono a ridere dicendoti che va
        tutto bene.

        Per quanto mi riguarda, sto cercando un modo
        di passare dall'altra parte della barricata,
        almeno mi arricchiro' anche io con i vostri
        soldi e vi faro' pagare anche l'aria che
        respirate, bhe, dopotutto questa e' la
        tendenza e scusate, ma se posso evitarlo...

        Si salvi chi puo' ....

        Il popolo non ha mai cambiato niente, noi
        non cambieremo niente anche se crediamo di
        poterlo fare...
    • Anonimo scrive:
      Re: gentile siae
      - Scritto da: Anonimo
      Quando pochi onesti sono costretti a pagare
      per molti furbi, non e' meglio bastonare i
      furbi?
      O la democrazia dice che i furbi hanno
      ragione perche' sono di piu' degli onesti?
      In questo caso per evitare l'esistenza dei cosidetti "furbi", basterebbe solamente scrivere normative(leggasi "leggi") "non cretine"...
  • Anonimo scrive:
    Re: gentile siae
    - Scritto da: Anonimo
    Gentile sig.ra siae... ma vai a c.....e
    (cantare :p)Prima o poi verra' trombata da tutti questa vecchia baldracca zitellona. :D
  • Anonimo scrive:
    Re: ma che italiano
    - Scritto da: Anonimo
    la prossima lettera fatela rileggere a un
    qualsiasi studente di liceo perchè
    è scritta DAVVERO male....Di solito si critica la forma quando non si può criticare la sostanza
  • Anonimo scrive:
    La siae e' uno schifo....
    Come e' possibile che io debba per forza pagare la siae quando compro una rivista con cd accluso quando magari questo cd alluso non contiene altro che non l'ultima versione di linux?A Torwald che gliene importa della SIAE?I soldi che do io quando prendo la rivista che fine fanno!??!E questa e' solo la punta dell'iceberg....andate a vedere su:http://www.report.rai.it/2liv.asp?s=82Non parla dei problemi relativi all'informatica e la SIAE, l'articolo e' vecchio.... ma vale la pena di leggerlociao
    • Anonimo scrive:
      Re: La siae e' uno schifo....
      perbacco.. quella puntata di report l'ho persa, peccato!
      • Anonimo scrive:
        Re: La siae e' uno schifo....
        Le puntate vecchie si possono vedere in streaming.Se vai su questa pagina (http://www.report.rai.it/2liv.asp?e=2002) e scrolli fino all'articolo sulla siae trovi il link. Cmq lo posto anche qua:http://www.report.rai.it/ram/vid20011004.ramIo l'ho vista appunto in streaming qualche tempo fa e l'impressione è la solita... un'organizzazione che serve solo ad arricchire pochi che mangiano sulle spalle di tutti i poveri compilatori di borderaux, che non vedono una lira... che schifo :(Simbul
        • Anonimo scrive:
          Re: La siae e' uno schifo....
          la so a memoria quella puntata! C'è anche la storia che il 50% dei ricavi siae della musica da discoteca va ai gruppi che fanno ballo liscio, solo per dirne una. Leggetevelo xchè è tra lo spacchevole e il grottesco. Per vederlo l'unico handicap dello stream è che è di qualità un po' bassa, ma ne vale la pena cmq.
  • Anonimo scrive:
    [OOTT]Re: ma che italiano
    Questo è un OT ma rende l'idea di quanta gente inutile continui a mangiarci attorno, senza offesa per nessuno:"Scena penosa a cui ho assistito l'altra sera proprio di fronte a me:Ragazzo con fisarmonica (SOLO FISARMONICA) suona ad un matrimonio brani popolari, e insisto sul fatto che fossero brani POPOLARI, alcuni dei quali patrimonio del sapere collettivo. Al termine, compila Famigerato BORDERAUX. Dall'altro lato della sala, Distinto Signore (invitato) si alza e quatto quatto avanza verso Povero Ragazzo, Ignaro della sua triste sorte.Terminata la compilazione, Distinto Signore tra un bicchiere di vino ed un cosciotto di pollo controlla con aria indifferente il Famigerato: non l'avesse mai fatto! Povero Ragazzo Ignaro non compila esattamente con tutti e 50 i brani di repertorio il Famigerato, Distinto Signore appone sue grinfie su Povero Ragazzo Ignaro, che con fronte imperlata è costretto a proseguire compilazione di Famigerato con serie indefinita di brani di Autore Sconosciuto.Ma come si fa, dico io, a rompere le BALLE su un Borderaux che contiene, mi sta bene la polka di Castellina, ma CIRIBIRIBIN fa L'OSELET??? e di chi è? di Toni 'Mbriaco?Ma per Favore, PER FAVORE! E POI FARE L'ISPETTORE SIAE AL MATRIMONIO DOVE TI HANNO INVITATO.... A uno che suona una fisarmonica senza neppure le BASI MIDI! MA PER FAVORE!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: [OOTT]Re: ma che italiano
      - Scritto da: Anonimo
      Ma per Favore, PER FAVORE!
      E POI FARE L'ISPETTORE SIAE AL MATRIMONIO
      DOVE TI HANNO INVITATO.... A uno che suona
      una fisarmonica senza neppure le BASI MIDI!
      MA PER FAVORE!!! Ecco perche' non vedo l'ora che falliscano con tutti i magnaccia al seguito.Occorre essere vermi per fare determinati lavori, e' inutile.
    • Anonimo scrive:
      Re: [OOTT]Re: ma che italiano

      Ma per Favore, PER FAVORE!
      E POI FARE L'ISPETTORE SIAE AL MATRIMONIO
      DOVE TI HANNO INVITATO.... A uno che suona
      una fisarmonica senza neppure le BASI MIDI!
      MA PER FAVORE!!!
      Sono proprio in queste situazioni che li vedi spuntare, dove possono fare la voce grossa senza paura, prova a mandarne uno a controllare le bancarelle di cd duplicati protetti dalla mafia.Otterrai una sfilza di non ho tempo, non è un problema mio, tengo famiglia...
    • Anonimo scrive:
      Re: [OOTT]Re: ma che italiano
      - Scritto da: Anonimo....
      Ma come si fa, dico io, a rompere le BALLE
      su un Borderaux che contiene, mi sta bene la
      polka di Castellina, ma CIRIBIRIBIN fa
      L'OSELET??? e di chi è? di Toni
      'Mbriaco?......Si...ma scusa, ma tu cosa hai detto a quelli che hanno invitato un ispettore SIAE al proprio matrimonio ?!?!?!?
    • Anonimo scrive:
      Fosse capitato a me!!!
      Mamma mia come mi sarei divertito...avete presente la scena di Nino Manfredi davanti alla cofana di spaghetti al sugo di seppia?Glielo facevo ricordare molto bene il matrimonio al caro ispettore...
  • Anonimo scrive:
    Re: ma che italiano
  • Anonimo scrive:
    Re: ma che italiano
    - Scritto da: Anonimo
    la prossima lettera fatela rileggere a un
    qualsiasi studente di liceo perchè
    è scritta DAVVERO male....Ma ke lavori in SIAE?
  • Anonimo scrive:
    i cantinari faranno strada
    "ma vanno da altri, dai linari cantinari, dai privati, dai pirati, che offrono lo stesso servizio in tempi minori e senza tante domande sui contenuti."
    • Anonimo scrive:
      Re: i cantinari faranno strada
    • Anonimo scrive:
      Re: i cantinari faranno strada
      Cosa c'entrano i linari????
      • Anonimo scrive:
        Re: i cantinari faranno strada
        - Scritto da: Anonimo
        Cosa c'entrano i linari????Boh, fanno virus e portano attacchi cracker a winzozz perchè sono frustrati di avere un SO a diffusione zero, magari fanno pure cd copiati; è tutta una cospirazione degli alieni :D:D
  • Anonimo scrive:
    Re: ma che italiano
    - Scritto da: Anonimo
    la prossima lettera fatela rileggere a un
    qualsiasi studente di liceo perchè
    è scritta DAVVERO male....Perchè invece di perderti dietro a queste c.a.g.a.t.e non fai TU qualcosa di utile, perchè non fai sentire la tua voce o non scrivi TU una lettera, visto che ti ritieni cos' tanto bravo?C'è sempre qualcuno pronto a distruggere...
  • Anonimo scrive:
    [OT] precisazione importante
    - Scritto da: Anonimo
    la prossima lettera fatela rileggere a un
    qualsiasi studente di liceo perchè
    è scritta DAVVERO male....Che differenza esiste tra un gramatico ed un linguista? Semplice: il grammatico è un normativo. Il linguista osserva e registra la lingua nel suo divenire diacronico, nell'equilibrio sincronico dei suoi elementi ad un dato istante, nei modi secondo i quali la lingua riflette determinate realtà sociali extralinguistiche ecc. ecc.La domanda da porsi, dal punto di vista di un linguista, non è una: "l'italiano è corretto?", ma piuttosto sono molte, tipo: "il messaggio passa?" "cosa apprendo dal registro utilizzato per codificarlo?" "quali strategie comunicative sono state adottate?" "quale è la natura pragmatica dell'enunciato?" ecc. ecc.Secondo me "il messaggio passa" ed senso della lettera è chiarissimo :-) dirò di più: è pure condivisibile! Della burocrazia ridicola dietro la quale tanti nostri connazionali si nascondono (non sto parlando specificamente della SIAE, ma di un problema vasto e noto) non se ne può più. Ad esempio, il deposito legale dei siti alla Biblioteca Nazionale grida vendetta al cielo.
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] precisazione importante

      - Scritto da: Anonimo

      la prossima lettera fatela rileggere a
      un

      qualsiasi studente di liceo
      perchè

      è scritta DAVVERO male....

      Che differenza esiste tra un gramatico ed un
      linguista?Riproviamo:Che differenza esiste tra un gra_mm_atico ed un linguista? :)
  • Anonimo scrive:
    volevo stampare 1000 copie del mio cd
    voglio stamparlo da almeno 3 anni, mi sono informato circa 4-5 volte sempre in posti diversi, sperando in una soluzioen rapida, visto che lo faccio per hobby e ho ben altri impegni prioritari nella mia vita.... ogni volta che chiamo la siae o una ditta duplicatrice, ci sono sempre 100 mila problemi, non si capisce mai chi deve fare cosa, quando, e dove, ma dico io siamo forse criminali??? nemmeno se vai a comprare un fucile devi fare tutta qesta tiritera!! sta di fatto che ogni volta ho desistito per mancanza di tempo o perche' non ci ho capito una mazza sul da farsi, e alla fine proprio ho abbandonato l'idea... quando invece avrei potuto semplicememente portare il cd originale a stampare e andarlo a ritirare qualche giorno dopo, ma ci vuole tanto??? ma perche' non la aboliscono sta siae!?!?! mette i bastoni fra le ruote a milioni di persone, a partire dagli artisti per finire alle industrie che duplicano, passando per decine di tipologie di lavoratori che devono subire questa cosa assurda!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: volevo stampare 1000 copie del mio c
      - Scritto da: Anonimo
      voglio stamparlo da almeno 3 anni, mi sono
      informato circa 4-5 volte sempre in posti
      diversi, sperando in una soluzioen rapida,
      visto che lo faccio per hobby e ho ben altri
      impegni prioritari nella mia vita.... ogni
      volta che chiamo la siae o una ditta
      duplicatrice, ci sono sempre 100 mila
      problemi, non si capisce mai chi deve fare
      cosa, quando, e dove, ma dico io siamo forse
      criminali??? nemmeno se vai a comprare un
      fucile devi fare tutta qesta tiritera!! sta
      di fatto che ogni volta ho desistito per
      mancanza di tempo o perche' non ci ho capito
      una mazza sul da farsi, e alla fine proprio
      ho abbandonato l'idea... quando invece avrei
      potuto semplicememente portare il cd
      originale a stampare e andarlo a ritirare
      qualche giorno dopo, ma ci vuole tanto??? ma
      perche' non la aboliscono sta siae!?!?!
      mette i bastoni fra le ruote a milioni di
      persone, a partire dagli artisti per finire
      alle industrie che duplicano, passando per
      decine di tipologie di lavoratori che devono
      subire questa cosa assurda!!!Scusami l'intervento, forse stupido. Non conosco a fondo la normativa. Da quel che scrivi mi sembra che si verifichi un rimpallo di responsabilità assurdo, per cui alla fine rimani con un pugno di mosche. Non potresti pubblicare il tuo CD all'estero, e poi eventualmente importarlo. A quel punto il grosso del lavoro sarebbe fatto, e tu dovresti solo apporre i "bollini" sull'opera dell'ingegno che attraversa il confine. Francia, Svizzera, Austria, Slovenia, San Marino. Sicuramente in tutti questi paesi esistono leggi ragionevoli. Eventualmente vedi quale è la più conveniente per te.Cmq ripeto, non sono un esperto. Se ho scritto una stupidaggine, ignorala e dai il mio post per nullo e mai avvenuto.
      • avvelenato scrive:
        Re: volevo stampare 1000 copie del mio c
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        voglio stamparlo da almeno 3 anni, mi
        sono

        informato circa 4-5 volte sempre in
        posti

        diversi, sperando in una soluzioen
        rapida,

        visto che lo faccio per hobby e ho ben
        altri

        impegni prioritari nella mia vita....
        ogni

        volta che chiamo la siae o una ditta

        duplicatrice, ci sono sempre 100 mila

        problemi, non si capisce mai chi deve
        fare

        cosa, quando, e dove, ma dico io siamo
        forse

        criminali??? nemmeno se vai a comprare
        un

        fucile devi fare tutta qesta tiritera!!
        sta

        di fatto che ogni volta ho desistito per

        mancanza di tempo o perche' non ci ho
        capito

        una mazza sul da farsi, e alla fine
        proprio

        ho abbandonato l'idea... quando invece
        avrei

        potuto semplicememente portare il cd

        originale a stampare e andarlo a
        ritirare

        qualche giorno dopo, ma ci vuole
        tanto??? ma

        perche' non la aboliscono sta siae!?!?!

        mette i bastoni fra le ruote a milioni
        di

        persone, a partire dagli artisti per
        finire

        alle industrie che duplicano, passando
        per

        decine di tipologie di lavoratori che
        devono

        subire questa cosa assurda!!!

        Scusami l'intervento, forse stupido. Non
        conosco a fondo la normativa. Da quel che
        scrivi mi sembra che si verifichi un
        rimpallo di responsabilità assurdo,
        per cui alla fine rimani con un pugno di
        mosche. Non potresti pubblicare il tuo CD
        all'estero, e poi eventualmente importarlo.
        A quel punto il grosso del lavoro sarebbe
        fatto, e tu dovresti solo apporre i
        "bollini" sull'opera dell'ingegno che
        attraversa il confine. Francia, Svizzera,
        Austria, Slovenia, San Marino. Sicuramente
        in tutti questi paesi esistono leggi
        ragionevoli. Eventualmente vedi quale
        è la più conveniente per te.
        Cmq ripeto, non sono un esperto. Se ho
        scritto una stupidaggine, ignorala e dai il
        mio post per nullo e mai avvenuto.penso sia la soluzione migliore, tant'è che moltissime band italiane si rivolgono spesso a etichette estere per la distribuzione del loro prodotto.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma che italiano

      ma ci vuole tanto??? ma
      perche' non la aboliscono sta siae!?!?!
      mette i bastoni fra le ruote a milioni di
      persone, a partire dagli artisti per finire
      alle industrie che duplicano, passando per
      decine di tipologie di lavoratori che devono
      subire questa cosa assurda!!!eeeh... purtoppo c'è troppa gente che ci mangia sopra...
  • Anonimo scrive:
    Re: ma che italiano
    - Scritto da: Anonimo
    la prossima lettera fatela rileggere a un
    qualsiasi studente di liceo perchè
    è scritta DAVVERO male....akkio...ma su pi esiste proprio la vocazione dell'insegnate di italiano....avete stufato con sta stro******* e basta!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: ma che italiano
    "La lettera che aspettavamo che ci liberava dall'imbarazzo"baaaaaaaah
  • Anonimo scrive:
    ma che italiano
    la prossima lettera fatela rileggere a un qualsiasi studente di liceo perchè è scritta DAVVERO male....
  • Anonimo scrive:
    Io ho smesso di stampare cdrom
    in quanto ogni volta e' una sofferenza, creare il master e mandarlo in stampa e' il meno, ma quel che sta dietro che ti toglie la voglia, innanzitutto mi trovo lontano dal capoluogo di regione dove rilasciano i bollini siae, quindi ogni volta devo prendere mezza giornata per andare nel capoluogo, trovare pargheggio, andare alla siae, fare la fila se c'e' e tornare indietro, e poi ritornare ancora dopo x giorni a riprendere i bollini, poi cambiano le carte in tavola da un mese ad un'altro quindi spesso tocca anche tornare una terza volta perche' i moduli precedenti non andavano bene o cose del genere. Poi spiega ogni volta al cliente che deve pagare una tassa per ogni copia, (quindi il prezzo aumenta senza motivo o vantaggio apparente) che e' fissa se e' omaggio e invece piu' alta se il cd e' in vendita, e fai tutti i moduli, e poi i viaggi andata e ritorno alla siae, e poi manda il rullo delle etichette alla ditta duplicatrice (oggi con le adsl al posto di mandare il materiale via ftp tocca tornare ai tempi paleolitici dei pacchi raccomandati ecc).... insomma ogni volta e' piu' la spesa che l'impresa, e allora mi sono spostato sulle produzioni web e che se li tenessero i bollini, sperando che non li mettano anche per siti web perche' cosi' cambio lavoro e addio, altro che stimoli per le nuove tecnologie e per l'imprenditoria dei giovani, qui ci mandano tutti a coltivare i campi.... e poi? alla fine qual'e' l'utilita'? in ogni mercatino e spiaggia ci sono bancarelle abusive che vendono i cd e i dvd copiati pure agli stessi poliziotti e finanzieri, cosi' liberamente senza che nessuno gli dice niente (ne prendono uno ogni morte di papa per far vedere che non dormono) e i soldi che ho pagato alla siae, sputando sangue e perdendo giornate di tempo, vanno ad arricchire i soliti miliardari... che scoraggiamento :(
  • Anonimo scrive:
    gentile siae
    Gentile sig.ra siae... ma vai a c.....e (cantare :p)
  • Anonimo scrive:
    bene, bene .....
    Dal che si evince, in modo chiarissimo, una sola cosa:dal momento che siamo in Italia, comportiamoci come gli italiani ( burocrati ) : freghiamocene !!
Chiudi i commenti