iPhone, il melafonino preso a morsi

Il gadget viene attaccato in forze da hacker e smanettoni, che trovano infine il modo di spezzare i lucchetti che lo legano mani e piedi ad un unico carrier. Partite le diffide di AT&T

Roma – Tutti ne parlano, molti lo vogliono e in tanti si lamentano della lunga attesa perché il nuovo gadget di Apple conquisti il Vecchio Continente e il resto del mondo, dopo il lancio americano del 29 giugno scorso. Gli early adopter disposti a fare follie per la moda tecnologica del momento non hanno ad ogni modo motivo di disperarsi, visto che iPhone è stato hackerato e “sbloccato” da diversi soggetti negli ultimi giorni.

Dopo l’azione di DVD Jon , che aveva liberato le capacità multimediali del gingillo, ma non quelle di telefonino vere e proprie, il team di iPhoneSIMFree.com ha sviluppato una soluzione software a tutto tondo, in grado di aprire iPhone all’utilizzo con qualunque carrier di telefonia mobile in qualunque paese . Che il software funzioni viene confermato tra gli altri da Engadget , che ha pubblicato un articolo esplicativo con tanto di dimostrazione video del funzionamento del telefonino con l’operatore T-Mobile. Ed entro pochi giorni il tutto dovrebbe essere posto in vendita.

Si tratta, dunque, di una soluzione di “sblocco semplice”, capace secondo gli autori di resistere agli aggiornamenti software di Apple, e che ha l’unica debolezza di richiedere un’attivazione manuale per visualizzare i video di YouTube, procedura per cui è comunque presente in rete una guida utile allo scopo. Quelli di iPhoneSIMFree non sono però i soli nella corsa alla liberazione di iPhone dai rigidi paletti di esclusiva imposti dal produttore californiano: un solo giorno dopo la conferma dell’efficacia del software suddetto, è stata la volta di UniquePhones annunciare la disponibilità di una soluzione per l’unlock del melafonino.

In questo caso però si sono messi di traverso gli avvocati di AT&T , che hanno minacciato pesanti conseguenze nel caso in cui UniquePhones venda effettivamente il programma. La società ha dunque fatto sapere che sta valutando cosa fare con il software, e sembra orientata per ora a sospenderne la diffusione.

Poco male per gli aficionado dell’aggiramento tecnologico, se si considera che anche un terzo metodo di sblocco è stato portato alla luce dal 17enne George Hotz: con tanto olio di gomito, 500 ore di lavoro tra software e saldatore, è riuscito ad abilitare il melafonino all’utilizzo delle SIM di altri operatori. Il ragazzo ha descritto l’hack sul suo blog ed ha dimostrato notevoli doti imprenditoriali provando prima a porre l’iPhone sbloccato all’asta su eBay e infine usandolo come merce di scambio per un Nissan 350Z ed altri 3 iPhone (naturalmente bloccati) da 8 Gigabyte.

Gli europei che non volessero aspettare le ragioni del mercato potrebbero dunque decidere di far incetta del melafonino già adesso, senza dover necessariamente attendere che Apple finalizzi gli accordi con gli operatori europei in vista del lancio ufficiale di fine anno. A tal proposito non si ferma la ridda di indiscrezioni su chi avrà l’esclusiva da questa parte dell’Atlantico: la società francese Orange , che secondo il Financial Times era già stata scelta da Cupertino come partner per iPhone, ha per bocca del suo direttore esecutivo negato di aver già siglato un accordo a riguardo.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • fsdfs scrive:
    fsdfds
    [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-datejust-c-2]Rolex DateJust watches[/url], Rolex DateJust watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-day-date-c-3]Rolex Day Date watches[/url], Rolex Day Date watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-daytona-c-4]olex Daytona watches[/url], Rolex Daytona watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-explorer-c-5]Rolex Explorer watches[/url], Rolex Explorer watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-gmt-c-6]Rolex GMT watches[/url], Rolex GMT watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-masterpiece-c-7]Rolex Masterpiece watches[/url], Rolex Masterpiece watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-milgauss-c-8]Rolex Milgauss watches[/url], Rolex Milgauss watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-prince-c-9]Rolex Prince watches[/url], Rolex Prince watches
  • cliente telvia scrive:
    linea adls KO
    HO PAGATO ANTICIPATEMENTE E NON HO LA LINEA SCHIFOSIIIIIIII
  • T.M. scrive:
    telecom del cazzo
    telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazzo telecom del cazz
  • T.M. scrive:
    telecom del cazzo
    telecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzotelecom del cazzo
  • anonimo scrive:
    oggi, 28/08 Telvia e' KO
    come da oggetto, non mi interessa piu' delle beghe, so solo una cosa: disdico Telvia per evidenti motivi, boicotto Telecom per MOLTI motivi pregressi.faro' NGI, o anzi, Fastweb.BAH!
  • mortezio scrive:
    Telecom, che siano maledetti!
    Infatti le linee ora sono tutte down.Maledetti! Boicottate telecom!!!
    • T.M. scrive:
      Re: Telecom, che siano maledetti!
      boicottiamo internet nessuno navighi + per ripicca contro telecom facciamo fallire internet e vediamo come si comportano i nostri cazzo di politici ci vuole un colpo di stato!!!!!!!! vogliamo le aziende statali!!!! viva il comunismo!!!!!!!!
    • pippozzo scrive:
      Re: Telecom, che siano maledetti!
      MA io ho pagato anticipato per la linea adsl e non posso usufruire (TELVIA) per problemi con TelecomFate schifo comprese le leggi italiane che non difendono i cconsumatori
  • jclark scrive:
    Ci risiamo
    Come l'ultima volta da ieri alle 14.19 la connessione e' sparita.Dire che la situazione fa schifo e' riduttivo e di molto, molti come me con la connenttivita' in casa oltre al divertimento ci lavorano anche e mica poco.Che dire?Grazie telecom, Grazie a una normativa che e' semplicemente iniqua, grazie a una situazione politica che permette cose del genere.Vuol dire che mi mettero' di nuovo in caccia di una connessione (sicuramente NON telecom)che offra delle garanzie dal punto di vista tecnico e che non costi un patrimonio, perche' di garanzie a livello di continuita' e di serieta' in Italia non si puo' piu' parlare.
  • altro utente Telvia scrive:
    Alice? Manco se me la regalano!
    Sappiano, lor signori, che per quanto mi riguarda preferisco aspettare mesi in attesa della liberazione della linea, e se necessario a spendere anche di più, ma non farò mai un contratto con Telecom.Chi fosse nella stessa situazione scelga NGI, MCLink, Infostrada, Tiscali, Fastweb e altri, senza cedere alla tentazione di andare con Alice e simili: se cedete fate il gioco del monopolista.
    • T.M. scrive:
      Re: Alice? Manco se me la regalano!
      tanto alice non funziona un cazzo sono rimasto mesi senza poter navigare e loro continuavano a dire che cera un problema nella linea e che dovevo continuare a pagare il canone così io ho pagato per mesi un servizio che non mi e' stato erogato.... ora cosa dovrei fare muovere azioni legali contro telecom??? e scontrarmi contro un ufficio legale ben preparato e con fondi nettamente superiori ai miei??? e sono obbligato dal contratto a pagarli ancora per un'anno!
  • Utente Telvia scrive:
    E' uno schifo
    Non hanno perso tempo a staccare!come al solito chi ci va di mezzo sono sempre gli utenti
    • Altro Utente Telvia scrive:
      Re: E' uno schifo
      Confermo! Da ieri non funziona più nulla.Trovo assolutamente imperdonabile che Telvia non abbia avvisato direttamente gli utenti via mail o altro dell'imminente distacco visto che loro lo sapevano con almeno 4 giorni di anticipo.Tra i 2 (TI e Telvia) non so proprio chi sia il migliore.L'unica cosa certa e che chi ci va di mezzo sono sempre gli utenti!
      • canetto scrive:
        Re: E' uno schifo
        HO PAGATO TELVIA E NON HO + LA LINEA KE SKIFOOOOOOLE LEGGI ITALIANE FANNO SKIFO NON SIAMO IN EUROPA COMEGLI ALTRI PAESI CO STI POLITICI IMBECILLI CHE PENSANO SOLO AL POTERE
      • utente telvia scrive:
        Re: E' uno schifo
        Ho pagato la linea adsl anticipatamente e non ho nientedovrebbero cacciare tutti dalla AGCOM
  • navigator scrive:
    INTERNET LIBERO
    vogliamo un internet libero gratuito tramite WIFI che permetta agli italiani di collegarsi ovunque sono e in qualunque momento!!!! questo sarebbe davvero innovativo lo stato dovrebbe adattarsi al fatto che internet non è un privilegio ma una necessita!
    • marcello diomedi scrive:
      Re: INTERNET LIBERO
      Per correttezza dico subito che sono anch'io un dipendente di T.I., sono un tecnico e mi occupo di adsl sul campo e vorrei replicare ad alcune affermazioni che non mi paiono corrette, in particolare a quanto mi risulta i 10 euro retroattivi sono relativi alla fornitura delle adsl senza numero telefonico, vale a dire senza che il cliente finale paghi nulla di canone. Alcuni provider hanno fatto offerte del genenere pensando che per l'uso del cavo che collega la centrale al cliente, T.I. non dovesse ricevere alcun corrispettivo. La cosa all'inizio fu controversa, venne interessato il garante ed anche qualche tribunale, la cosa si è alfine risolta dopo circa un anno in favore di telecom in quanto è stato stabilito che per l'affitto e la manutenzione del cavo i provider dobbono a telecom un canone. E' quindi normale che telecom abbia chiesto indietro i canoni arretrati, d'altra parte come si poteva pensare di usare un bene altrui (il cavo) che costa sia in termini di investimenti che di manutenzione senza pagare nulla? chi è causa del suo mal pianga se stesso.Quanto poi al fatto che la rete Telefonica in quanto monopolio naturale, dovrebbe essere proprità dello stato, sono pienamente d'accordo, ma bisognava pensarci prima della privatizzazione. Purtroppo oggi la rete è in mani private ed è normale che un'azienda privata in tutto e per tutto, voglia trarre da essa tutti gli utili possibili.
      • Fabio Bianchi scrive:
        Re: INTERNET LIBERO
        Questo bene (Il CAVO) che tu dici essere di proprietà di telecom, mi dispiace deluderti, ma alle origini delle telecomunicazioni italiane è stato di proprietà dello Stato che a suo tempo ha fatto pagare ai contribuenti (cioè tutti noi) tasse per la sua realizzazione e per l'acquisto.Adesso tale cavo è dato in "gestione" a Telecom, ma visto che originariamente è stato acquistato da noi contribuenti, E' E RIMANE NOSTRO.Telecom non ha il diritto di farcelo pagare una seconda volta !!!NON SO SE TI E' CHIARO IL CONCETTO.
        • Max Grim scrive:
          Re: INTERNET LIBERO
          tu di economia non capisci un beato cavolo... sarai mica di sinistra? ah ecco spiegato il mistero!i "cavi" non sono stati ati in gestione a Telecom Italia al momento della privatizzazione... i cavi sono proprietà di TI dato che fanno parte integrante della società privatizzata ai tempi da un governo di centrosinistra.piuttosto TI opera in regime di concessione governativa... che è tutta un'altra questione, concessione che paga 8come altri) anche profumatamente, vedi il caso delle frequenze per la telefonia nobile.P.SInternet gratis? ma in che mondo vivete? e poi pensate che i carrier internazionali vi facciano usare i loro "cavi" a gratis? poveri illusi!
          • Fabio Bianchi scrive:
            Re: INTERNET LIBERO
            Scendere sul tuo piano di offese non mi interessa, non ne sono abituato, sorvolerò.Sappi che Internet libero e gratis è una realtà.In Svizzera è ritenuto un diritto ed è gratis per tutte le famiglie.In Francia non è Gratis ma poco ci manca costa un quarto di quanto costa in italia per avere un servizio più del doppio performante.In generale il costo della connettività in italia è il più alto di tutta Europa garantendo un servizio di gran lunga inferiore rispetto agli altri paesi membriChe io sia di sinistra o di destra a te poco deve interessare.
        • frk scrive:
          Re: INTERNET LIBERO
          Non sono un sostenitore di Telecom ne un dipendente ma voglio dire due cose:1) Non so se la privatizzazione ha definitio che il cavo è ora di proprietà Telecom o in gestione, ma ai fini pratici non cambia. Telecom ne dispone e Telecom lo fa pagare. Non rimane nostro. Lo stato ha preso dei soldi (virtuali? Possibile...) e ha ceduto i diritti. Ripaghi con soldi pubblici Telecom e se lo riprenda mettendolo a disposizione di tutte le compagnie private... sai che cambia!2) Non rispondi all'obiezione più importante: la manutenzione costa. Chi sostiuisce il doppino se si usura o fa la manutenzione degli armadi? Se Telecom non prende soldi dal noleggio del doppino, mi aspetto che le compagnie telefoniche alternativre mi portino un loro doppino ben mantenuto a casa mia! Sennò poi lo scaricabarile in caso di malfunzionamenti raggiungerebbe livelli inauditi. Telecom almeno prende dei soldi, e quindi deve garantire contrattualmente il funzionamento del doppino.
          • Fabio Bianchi scrive:
            Re: INTERNET LIBERO
            manutenzione del doppino e degli armadi ???ma hai mai visto in che stato giacciono gli armadi telecom ?se ci starnuti vicino si aprono e scopri cavi ossidati e grovigli osceni.La manutenzione in TI è ridotta al lumicino ed in alcuni casi completamente assente e questo me lo fai pagare 10 al mese in più a quanti hanno connettività naked ???
        • marcello diomedi scrive:
          Re: INTERNET LIBERO
          Il concetto è chiarissimo, ma non nel senso che dici tu. In sede di privatizzazione telecom e' stata venduta integralmente, rete compresa, quindi coloro che hanno acquistato le azioni telecom, pro quota hanno comprato anche la rete.E' dalla fine del 1997 che la rete telefonica non è più di proprietà di tutti noi ma solo degli azionisti telecom.E' pure del tutto ovvio che chi gestisce una società privata quale è telecom in tutto e per tutto, abbia il diritto-dovere di massimizzare gli utili che trae dai propri asset, e per una società di telecomunicazioni la rete è l'asset principale.Telecom oggi non può stare liberamente sul mercato in quanto considerato operatore dominante e quindi ogni offerta che fa deve essere replicabile dai suoi concorrenti e deve essere preventivamente autorizzata dal garante.I prezzi per la fornitura all'ingrosso sono stabiliti dal garante, così come il prezzo per la sola manutenzione del doppino nel caso dei collegamenti senza telefono.Mi pare inconcepibile che operatori alternativi che hanno impegni contrattuali, sulla base di listini approvati dal garante possano pensare di non pagare telecom e che quest'ultima debba pure continuare a fornire il servizio. In pratica cornuti e mazziati!Quale altra impresa privata, continua a fornire beni o servizi ai propri clienti che hanno dimostrato di non pagare???Se poi vogliamo aprire un discorso su come telecom è stata privatizzata (male) e poi riempita di debiti, sono a disposizione.
          • Fabio Bianchi scrive:
            Re: INTERNET LIBERO
            Difendi telecom ? (Beh certo telecom ti da il pane, non posso biasimarti)Bene spiegami come mai in italia si debba pagare un sevizio quattro volte più caro e che garantisce prestazioni inferiori della metà rispetto alla media della comunità europea.Gradirei una spiegazione.E chi meglio di te potrebbe darmela visto che lavori per l'azienda che gestisce il 100% della rete.Prego attendo risposte.GraziePS: gli errori dello stato non voglio andare avanti a pagarli io, che li paghino i politici di destra o sinistra che siano non me ne frega nulla.Ma se la rete l'ho pagata io a suo tempo, STOP io non la pago più, poi mandatemi pure i carbinieri a casa, sai che paura.
          • marcello diomedi scrive:
            Re: INTERNET LIBERO
            L'ho detto in premessa per correttezza, lavoro in telecom e mi guadagno onestamente il pane grazie a questo.Non è certo per questo motivo che sulla questione Telvia ed altri, difendo telecom, sono dell'opinione che chi acquista qualche cosa la debba pagare, che chi compra debba ben valutare se sta facendo o meno il passo più lungo della gamba o meno. I contratti vanno onorati.Quanto alla proprietà della rete, essa e stata (in parte) costruita quando sip-telecom era ancora partecipata a maggioranza dallo stato, ma lo stato quando ha venduto telecom ha incassato dei soldini che sono finiti al tesoro (come se li siano spesi poi è un'altro discorso) e quindi Telecom e la rete con essa è diventata privata e chi la vuole usare deve pagare, la cosa è di una semplicità disarmante.Quanto al fatto che in Europa ci siano dei paesi del bengodi dove l'adsl costerebbe un quarto che da noi o addirittura non costerebbe nulla come in svizzera dove sarebbe gratis, ho voluto dare un'occhiata alle offerte adsl di france telecom, deutsche telekom, swisscom e british telecom, per vedere se questa leggenda metropolitana rispondesse al vero, e sorpresa sorpresa non è affato vera.In svizzera dove sarebbe gratuita la flat di base costa 49 chf (circa 30 euro) ed è 3.5 mega, mentre la top 15 mega, costa addirittura 89 chf (54 euro) le tariffe sono all'indirizzo seguente:http://it.bluewin.ch/accessointernet/index.php/index_adslIn germania la flat 2 mega costa 20,51 euro, mentre la 16 mega costa 30,77 euro, ma per l'attivazione si pagano quasi 100 euro:http://eki-pi.t-home.de/tariftabelle/#tabelle-surfenIn francia la 1 mega costa 24,90 euro mentre la 18 mega 34,90 euro:http://www.agence.francetelecom.com/mx/?tp=php&donnee_appel=FTASN&IDCible=1&type=1&code_rubrique=5-301527&id=152421188335834In inghilerra viene venduta solo la 8 mega, e si differenzia in base al traffico che si ha disposizione ed il prezzo varia anche in base alla durata del contratto comunque una senza limiti di traffico, di durata 18 mesi si paga 18.99 sterline (27,95 euro) per i primi sei mesi e 24,99 sterline (36,78 euro) per i successivi 12: http://www.productsandservices.bt.com/consumerProducts/displayCategory.do?categoryId=CON-TOTAL-BB-R1Mi pare che non ci siano grandi differenze tra i prezzi italiani e questi altri o no?
          • Fabio Bianchi scrive:
            Re: INTERNET LIBERO
            Facile riportare ditte allineate all'offerta telecom in giro per l'Europa. Non ho mai detto che i ladri fossero solo in italia anche l'Europa impara bene ed in fretta dal paese primo esportatore di delinquenza.Detto ciò a parte gli esempi da te riportati, prova oggettivamente a fare ricerche più mirate, prova a non usare google per le ricerche, dato che google non è del tutto imparziale, fai delle verifiche approfondite, leggiti le leggi Svizzere e le agevolazioni governative di altri paesi della comunità, scoprirai cose interessanti.un esempio ?http://www.free.fr/ non soffermarti alla cifra, in linea circa 30 guarda quel che offrono.TV + Telefono + Internet a 22,4 in download e 1 in upload.ed è solo un esempio su tutti.Ti pare allineato con l'offerta telecom ?
          • marcello diomedi scrive:
            Re: INTERNET LIBERO
            Ho semplicemente fatto il confronto alla pari. ho confrontato telecom con gli ex monopolisti degli altri paesi ed è venuto fuori che i prezzi di telecom sono allineati se non inferiori agli incumbent degli altri paesi.Anche in italia esistono provider che vendono l'adsl a prezzi inferiori a quelli di telecom, non bisogna certo andare all'estero per trovarli,poi magari l'utente che li sceglie si trova distaccato perchè il suo provider è insolvente.Quello che ho confutato è il fatto che in europa l'adsl costasse in quarto rispetto all'italia cosa che è del tutto falsa, dove sono i 2 mega a 5 euro o addirittura i collegamenti gratuiti della svizzera?Le agevolazioni governative dei paesi esteri non mi interessano, in questo caso le società di telecomunicazioni ricevono il prezzo pieno e non sono certo loro a rimetterci, il fatto che in italia non ci siano agevolazioni non dipende certo da telecom ma dal governo, così come sono davvero poco interessato alle leggi svizzere che pure non sono certo fatte dalle società di telecomunicazioni, ed eventualmente perchè non le riporti con qualche riferimento visto che senz'altro le conosci, invece di invitare gli altri a cercarle.Infine, volevo soltanto sottolineare che quando si comincia a dare del ladro, anche se informa indiretta si è evidentemente a corto di argomenti.
          • Fabio Bianchi scrive:
            Re: INTERNET LIBERO
            marcello, non volermene, ma questa discussione inizia a diventare sterile.Io come tutti noi utenti tocchiamo con mano il monopolio telecom, sono inutili fiumi di parole che puoi spendere a difesa del tuo padrone. Esso ne approfitta della posizione dominante che è stata svenduta dallo stato, senza responsabilità ha solo pensato al profitto ed al guadagno, senza minimamente preoccuparsi della realizzazione di nuovi servizi, senza in definitiva un vero obiettivo industriale. E' chiaro che si stia preparando ad una nuova operazione finanziaria, che sia essa lo scorporo tra Tim e TI o la vendita di tutto il pacchetto o parte non mi è dato saperlo ancora, ma pur sempre di una operazione finanziaria si tratta.Gli imprenditori non sono più tali ma finanzieri ed il risultato è un prodotto scadente mentre i suoi servizi aumentano di prezzo in modo ingiustificato e chi ci rimette siamo noi utenti tu ed io, o magari nemmeno te, immagino che per i propri dipendenti telecom abbia un occhio di riguardo, magari mi sbaglio, magari no.Cordiali Salutidi
      • marcello diomedi scrive:
        Re: INTERNET LIBERO
        telecom li ha chiesti da subito, sono gli altri non si sa bene a che titolo che hanno ritenuto di non dover nessun canone nel caso di linee adsl "nude", cioè non associate ad alcun numero telefonico di rete fissa.Della cosa sono stati interessati sia il garante che dei tribunali civili, che hanno dato ragione a telecom ed il garante ha stabilito il prezzo che si aggira intorno ai 10 euro al mese quale corrispettivo per l'uso e la manutenzione del cavo.A questo punto telecom ha chiesto oltre che il pagamento dei canoni futuri anche gli arretrati, non vedo dove sia lo scandalo.
        • ilnulla scrive:
          Re: INTERNET LIBERO
          mah a me pare che il garante dia praticamente sempre ragione a telecom :( .. per fortuna tra un po mi faccio la hyperlan e ciao ciao doppino telecom ...fallisci telecom che te lo meriti da anni .... lurida ladra bastarda .....
  • Fabio Bianchi scrive:
    Telecom Indifendibile !!!
    Telecom ha aumentato il costo della connettività giustificandola con la introduzione del Bitstream con l'aggiunta di circa 10 ... il bello è che questi circa 10 sono RETROATTIVI A TUTTO IL 2006.Come se io avessi pagato l'affitto di 500 per due anni.Arrivasse il proprietario e mi dicesse: " Sai che c'è caro Fabio? Da oggi non mi paghi più 500 ma me ne devi 950 . Non solo, me ne devi dare 950 per tutto l'ultimo anno di affitto, quindi mi devi anche dare 450 moltiplicato per 12 relativo alla differenza dell'anno passato.ECCO COME SI DIVENTA INSOLVENTI !!!Pessima cosa davvero !!!Ma spiegata così come vi sembra ???
    • Max Grim scrive:
      Re: Telecom Indifendibile !!!
      tu non l'hai spiegata... hai detto un mare di falsitàil problema è che le varie autorità e la magistratura avevano dato ragione a TI ma i vari "gestori" avevano preferito non chiedere l'addizionale ai clienti e cercato tramite ricorsi di evitare di dover pagare; poi pero' hanno perso in tutte le sedi possibili ma il debito chiaramente si calcola da quando TI l'aveva vinta.ora pero' devono pagare gli arretrati, non perchè TI è "cattiva" ma solo perchè hanno cercato di fare i furbi e gli è andata male.
      • Fabio Bianchi scrive:
        Re: Telecom Indifendibile !!!
        E tu dai per certo il fatto che la AGCOM sia in buona fede ed abbia fatto vincere TI per giusta causa ?Penso che il potere di TI sia secondo solo alla mafia.Possiede la RAI e quasi Mediaset (vista la mole di pubblicità e quindi di soldi che fa entrare in questa azienda) e molti altri mezzi di comunicazione, non è un caso infatti che nessun organo della stampa taccia ripetutamente le malefatte della telecom.Telecom è stata multata dall'antitrust per ben 21Mil di Euro questo Agosto proprio per abuso di posizione dominante, non sono io a dirle certe cose.
        • bubba scrive:
          Re: Telecom Indifendibile !!!
          - Scritto da: Fabio Bianchi
          E tu dai per certo il fatto che la AGCOM sia in
          buona fede ed abbia fatto vincere TI per giusta
          causa?Senza contare poi la pratica di "dumping", cui telecom e' abituata pressoche dagli esordi dell internet "pubblica" in italia.Riassumo velocemente per chi non ci fosse stato. 1995: sbuca dal nulla VideoOnLine, grandi investimenti ,pubblicita', prezzo molto basso per i clienti finali e kit regalo usato e abusato da migliaia di italiani. Conseguenza: tonnellate di debiti verso telecom.Risultato: telecom "assorbe" Vol ,gli cambia nome e diventa Tin, con il non inutile risultato di essersi creata "al volo" una marea di utenti .Alcuni maliziosi pensano questa tecnica (nella forma: concediamo grossi crediti ai nostri clienti-ISP ) sia stata usata anche adesso...
  • DipT.I. scrive:
    era ora
    Voglio dire che attualmente ci sono troppi gestori e gestorucoli che prendono traffico qui e lì senza pagarlo. T.I. è stata obbligata ad affittare le sue linee per un compenso assolutamente ridicolo e vabbè... ma almeno lo volete pagare sto compenso? Ce l'hanno tutti con noi perchè siamo stati il gestore nazionale e quindi dovremmo pagare per questo? Noi siamo vessati, multati, controllati e rivoltati come un calzino però gli altri possono fare il porco comodo loro senza che si possa dire nulla??? Siamo l'unica nazione al mondo che non difende il proprio patrimonio aziendale, va bene la concorrenza ma la gente non ci sta capendo più niente, ci sono oltre 80 gestori tra mobile, fonia, internet, wifi, (senza contare i resellers) chi viaggia su ponti radio, chi su 899, chi su doppini affittati, chi sui suoi, chi su fibra ottica, insomma datevi na regolata...
    • Telecom4eve r scrive:
      Re: era ora
      si diamoci una regolata restiamo tutti con telecom e rieleggiamola compagna telefonica nazionale
      • Telecom4eve r scrive:
        Re: era ora
        lo satato ha dato a telecom l'onnipotenza sulle telecomunicazioni.... che lo stato si riprenda il monopolio!!! espropriamo telecom
        • Claudio scrive:
          Re: era ora
          Non facciamo sarcasmo.... ha ragione DIP T.I.Ci sono aziende che effettuano una concorrenza sleale: offrono linee ADSL con un rapporto velocità/prezzo migliore rispetto a Telecom Italia.... e questa è un ottima cosa... ma se non possono permettersi di attuare questi prezzi non possono pretendere di non pagare il dovuto a Telecom Italia e che vada bene così......Se non hanno fatto i conti correttamente e se adesso non possono pagare il dovuto a T.I. e quindi non rispettano i contatti che hanno con T.I. è giusto che T.I. si consideri svincolata da questi contratti.
          • Luigi scrive:
            Re: era ora
            Ma fatemi capire una cosa......ma come.....Telvia è una società che sta sul mercato da ben 10 anni e...guarda un pò...telecom (che non merita neanche la t maiuscola) si accorge solo ora che Telvia è morosa.Ma fatemi il piacere.....telecom sta subendo il colpo della concorrenza da società come Libero, Tele2, Tiscali, Eutelia, TELVIA... e tante altre che sanno fare il mercato. L'unica arte di telecom è saper ingannare e truffare gli utenti con le sue "offerte"......Se telecom fosse stata davvero una azienda SERIA (ma tanto non lo è) avrebbe ridotto in maniera davvero significativa il Digital Divide...e invece ci sono ancora piccoli comuni che non "possono" avere l'ADSL.....ovvio.......commercialmente non conviene...vero telecom?E non fatemi la morale sulla telecom......realtà italiana......TELECOM....POSSA TU SCOMPARIRE NEL NULLA!!!! LADRA!
          • Marco scrive:
            Re: era ora

            Non facciamo sarcasmo.... ha ragione DIP T.I.
            Ci sono aziende che effettuano una concorrenza sleale:
            offrono linee ADSL con un rapporto velocità/prezzo migliore
            rispetto a Telecom Italia.... e questa è un ottima cosa...
            ma se non possono permettersi di attuare questi prezzi non
            possono pretendere di non pagare il dovuto a Telecom Italia
            e che vada bene così......Ammettiamo che tu abbia ragione: spiegami pero' perche'2 anni fa quando cercavo una linea ADSL *senza avereun numero telefonico*, quasi tutti quelli a cui misono rivolto mi hanno detto: "il telefono devi averloper forza perche' comunque il canone a Telecom lodobbiamo pagare". Mi hanno detto tutti cosi' trannedue: aruba e una piccolissima societa' che mi dava 10kbps.Ho scelto uno di quelli che e' venuto ad installare iltelefono perche' aruba e l'altra societa' li hoscartati per altri motivi. Ora puo' anche essere che questi il canone a Telecomnon lo versino, ma una situazione in cui i teorici concorrenti di Telecom diventano "rivenditori di servizi Telecom" e' sinceramente intollerabile a tutti gli effetti.
            Se non hanno fatto i conti correttamente e se adesso non
            possono pagare il dovuto a T.I. e quindi non rispettano i
            contatti che hanno con T.I. è giusto che T.I. si consideri
            svincolata da questi contratti.Si, ma vedi sopra. Secondo me Telecom dovrebbe risarcirelo stato italiano per la mancata concorrenza che doveva esserci negli ultimi 10 anni ma non c'e' stata.Ciao,Marco.
    • i think.. scrive:
      Re: era ora
      io non sopporto di leggere telecom=schifo dappertutto, indistintamente. Ma in questo caso Telvia sostiene di non aver pagato perché a suo avviso TI non ha fornito un servizio conforme a quello di contratto. Vuole salvarsi la faccia? Non so, ma poteva pensarci prima di lasciare i suoi clienti a piedi. Con questo meccanismo (una sola azienda che serve tutti) la concorrenza è un eufemismo. Poteva essere una fase iniziale ma non cambia mai nulla, che senso ha lascire telecom se poi ti ritrovi con un servizio telecom che però paghi sempre a telecom e in piccola parte a qualcun altro? Qual è il vantaggio dell'utente finale? Preferirei un oligopolio con offerte ben differenziate che questo mucchio selvaggio di replicanti che offrono tutti la stessa patacca.
      • Telecom4eve scrive:
        Re: era ora
        tutti ce l'abbiamo con T.I. perche' si fa i soldi con le tasse degli italiani che hanno pagato una infrastruttura che ora e' solo a beneficio di un privato....!!!!! i cavi vanno restituiti ai legittimi proprietrari gli italiani!!!!
    • arrabbiato scrive:
      Re: era ora
      I truffatori erano in possesso, illegalmente, di alcuni badge che davano loro l'accesso alle centrali telefoniche Telecom Italia, ed attuavano la truffa attraverso l'uso di alcuni apparati telefonici che consentivano loro di dirigere le chiamate verso le numerazioni prestabilite.e' colpa di telecom se succedono anche queste cose.T.I. dovrebbe investire di + in sicurezza invece di cercare di rubare clienti ad altre società con questi trucchi infimi!!!! se io non proteggo le mie password sono punibile dalla legge se vengono poi usate a scopi truffaldini anche per telecom dovrebbe essere lo stesso!
  • Piero scrive:
    TLC veramente scadente in Italia
    Prima ero con Telecom, poi sono passato a Tele2, poi a Fastweb. Poi tentato da Alice tutto incluso, 3 mesi fa ho sottoscritto il contratto nuovamente con la Telecom. Risultato ? Sono ancora in attesa ...
  • nomecognome scrive:
    non vi sentite un po' più in pericolo?
    in un paese dove un contratto non vale più niente e nessuno difende nemmeno il mondo del commercio spicciolo (ovvero il banale do ut des ) voi spendereste più di 10 euro senza vedere IMMEDIATAMENTE la contropartita?deve esserci sicurezza nelle transazioni, nell'efficienza, garanzia di erogazione di servizio, di bontà del prodotto, garanzia di funzionamento e durata... ma che cavolo sta succedendo????!!!!!
    • Malcolm scrive:
      Re: non vi sentite un po' più in pericolo?
      purtroppo abbiamo un monopolista che, visto il continuo erodersi delle sue quote di mercato (peraltro spaventosamente grandi), ha deciso di tagliare fuori tutti i concorrenti possibili. D'altronde, Alice Home TV avrà il suo costo, con tutta quella pubblicità, e qualcuno deve pur pagare....io, resto con Fastweb, che per fortuna copre la mia abitazione, anche se solo in ADSL.
      • Ricky scrive:
        Re: non vi sentite un po' più in pericolo?
        Gente,non parlate bene di Fastweb che non e0 proprio il caso.Fastweb e' come le altre,solo e' arrivata dopo e deve gestire meglio i clienti ma state certi che le politiche sono medesime:il cliente NON ha MAI ragione e se possiamo lo spenniamo.Peggio di telecom,monopolista a tuttotondo non c'e' questo e' certo ma anche Fastweb fa quello che puo' per non perdere terreno...Detto questo,in Italia non eiste un mercato LIBERO...qundi chi e' piu' forte e ha piu' agganci DOVE CONTA vince, gli altri vengono schiacciati.Addio eccellenza,addio qualita',addio concorrenza LEALE e profiqua per noi utenti.E il governo fa qualche cosa?Si...per peggiorare le cose...A questo punto preferirei che un operatore forestieri venisse qui a piantare un tot di antenne WI-MAX e ci cprisse tutti,a quel punto telecom e sorelle si attaccherebbero al tram!Infatti il WiMAx non lo approverano MAI a meno di blondarlo ad USO E CONSUMO
    • v-day scrive:
      Re: non vi sentite un po' più in pericolo?
      "Cosa sta succedendo?"Molto brevemente:Grazie ai nostri politicini di m***a post-69, fin dagli anni '80 sono saltati tutti gli schemi di fare politica in Italia, cancellando definitivamente la parola "etica" dal dizionario della lingua italiana. La principale conseguenza è stata l'anarchia più assoluta del mercato. Ad esempio pensa solo alla speculazione sull'euro in Italia, sono andati a vanti anni a dirci che era solo una "sensazione" il fatto che i prezzi erano raddoppiati. E non vi è stato nessun controllo!Non c'è concorrenza in Italia. Vi è solo lobbismo e ammiccamenti vari.E' ora di dare una ripulita a tutto ciò.8 settembre 2007VAFFANCULO DAY in tutte le principali piazze d'italiawww.beppegrillo.itreset! ;-)
    • Claudio scrive:
      Re: non vi sentite un po' più in pericolo?
      Non è Telecom Italia che non rispetta i contratti ma i suoi clienti (Elitel, Telvia, ect.).Queste compagnie che non rispettano i contratti con T.I. non pagando il dovuto a T.I. non possono pretendere che T.I. debba continuare a rispettare questi contratti continuando l'erogazione dei servizi oggetto di questi contratti.
      • cliente telvia scrive:
        Re: non vi sentite un po' più in pericolo?
        BASTA CON IL MONOPOLIO TELECOM
      • Luca scrive:
        Re: non vi sentite un po' più in pericolo?
        - Scritto da: Claudio
        Queste compagnie che non rispettano i contratti
        con T.I. non pagando il dovuto a T.I.ma tu sai di che soldi stai parlando?Si tratta di una richiesta di soldi su un periodo antecedente alla decisione di tassare le reti naked! E' come se telecom decidesse di alzare la bolletta e ti chiedesse la differenza per quanto non hai versato negli ultimi due anni. Ti pare normale a te?A me, sinceramente, neanche un po'.
Chiudi i commenti