iPhone, sbarco in Europa tra i marosi?

Le telco del Vecchio Continente pare non sopportino le condizioni richieste da Apple per affidare l'esclusiva nella partnership sul melafonino. Minacciano persino di interrompere i colloqui

Roma – Avrà vita facile l’ iPhone in Europa? Se sono in molti a ritenerlo un oggetto molto ambito dagli operatori mobili (con Vodafone e Orange in prima fila), esiste anche – nel medesimo ambiente – una certa perplessità. Che sarebbe dovuta, proprio secondo le compagnie telefoniche, alla “incredibile arroganza” di Apple .

L’azienda di Cupertino non ha mai nascosto di volersi affidare ad un operatore esclusivo. Ma molti carrier del Vecchio Continente, stando a quanto riferito da VNUNet e Heise , avrebbero minacciato di chiamarsi fuori dalla corsa all’iPhone per “l’incredibile arroganza manifestata da Apple durante le trattative”, un atteggiamento ritenuto ingiustificato nonostante l’interesse generato attorno all’apparecchio.

Se i negoziati tra Apple e gli operatori dovessero fallire, un’ipotesi a cui è difficile credere fino in fondo, all’azienda di Cupertino non resterebbe che mettersi in prima linea a vendere il proprio music-fonino, senza il supporto commerciale di una telco. Mossa che presenterebbe notevoli svantaggi, dal momento che l’atteso cellulare musicale offre funzionalità (come la visual voice mail) che non possono prescindere dal supporto di un servizio erogato da un operatore.

L’Europa ha ancora cinque mesi di tempo prima dello sbarco programmato di Apple nel mondo della telefonia mobile. I preparativi per il lancio sembrano essere alquanto problematici, ma è assai probabile che alfine un accordo si troverà, visti gli enormi interessi economici in gioco. La domanda è una sola: chi si piegherà, Apple o i carrier?

Dario Bonacina

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti