iPhone, traduzione aumentata

Gli stupefacenti algoritmi dell'applicazione Word Lens mettono la realtà aumentata al servizio del traduttore simultaneo. Una nuova arma molto fantascientifica per i turisti "smart"

Roma – Le applicazioni mobile che giocano con la realtà aumentata possono limitarsi al semplice esercizio di stie ludico, pensato per stupire amici e parenti, o fornire un servizio effettivamente utile alla comunità smartphone. Word Lens per iPhone si pone esattamente a metà, proponendo una traduzione dei testi decisamente “scenografica”, che ha riscosso un successo immediato nello store Apple.

Il programmino semi-gratuito di Quest Visual utilizza l’OCR per riconoscere e tradurre le scritte inquadrate con la fotocamera del melafonino, esattamente come il servizio incluso in Google Goggles , ma in questo caso c’è una magia ulteriore: un fotomontaggio in tempo reale. Il testo immortalato viene infatti tradotto e sovrapposto, automaticamente, a quello originale.

Si tratta di una proposta indirizzata prevalentemente al turista smart , che utilizza l’iPhone come cicerone. Cartelloni pubblicitari, indicazioni stradali, etichette di prodotti e tutte quelle nebulose scritte in cui si può imbattere il viaggiatore vengono filtrate dall’occhio dell’iPhone che le rende immediatamente comprensibili.

Il risultato del ritocco è estremamente pulito, perché loghi ed eventuali disegni non vengono riconosciuti o modificati. Quello della traduzione è definito buono ma attualmente limitato a due soli dizionari (acquistabili per 3,99 euro): Inglese-Spagnolo e Spagnolo-Inglese.

Diversamente da altri traduttori tascabili, Word Lens non ha bisogno di una connessione attiva per scaricare frasi dai server; ma, come tutte le applicazioni che sfruttano la realtà aumentata, è compatibile solamente con gli iCosi più potenti (iPhone 3GS, iPhone 4 e iPod touch di quarta generazione).

Roberto Pulito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • upr scrive:
    gira gira il mondo
    ...casca il mondo...casca la terra...tutti giu per terraaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa...
  • Luco, giudice di linea mancato scrive:
    Aprire conto a Panama
    "Signori ancora del tè... il nostro porto di attracco non dà segno di sé..."
  • attonito scrive:
    USA Terroristi, altro che!
    Io mi riconrdo di un tizio che all'ONU sventolava fielette contenenti qualcosa spacciato per agente chimico/battereologico, "prova" fondamentale per invadere -scusate- esportare democrazia in Iraq.... Qualcun'altro se lo ricorda? Tale colin Pawell http://www.shelleytherepublican.com/wp-content/uploads/2006/06/colin_powell_at_the_un.jpgSappiamo che razza di paese sono gli USA, si salvano a pmalapena per i cinque Emendamenti.
  • Undertaker scrive:
    Russia & co
    http://www.wmzmoney.ru/http://www.moneystream.ru/http://www.wmtransfer.com/http://www.libertyreserve.com/http://e-gold.com/http://pecunix.com/http://www.virtualgold.net/tutti con sede in Russia o nei tanto vituperati "paradisi fiscali".ecco perché la santa crociata contro i paradisi fiscali non era altro che un tentativo di chiudere uno spazio che sfugge al controllo delle grandi potenze
    • alter54 scrive:
      Re: Russia & co
      Purtroppo siamo polli da allevamento,anche se a "terra".e si sà al pollo non far sapere quanto è bono il becchime con le pere.E se il mio amico Eric Cantonà non avesse bevuto e avesse ragione?!E se sbagliando i calcoli avessero dato in mano ai polli uno strumento di forza incontrollabile, a parte la schedatura globale (vizi virtu orientamento politico passioni dire fare baciare lettera e alla fine testamento !).La religione la si usi per pro muovere guerra in nome di chi chi chichi chi chi richi.Non dire falsa testimonianza, anzi se la verità ammesso che esista?rompe le uova si faccia in modo che il pollo diventi tacchino cosi nel giorno del ringraziamento noi usa e jet saremo felici, e al resto del mondo diciam che si accontenti di quel che rimane a terra del mangime transgenico.La democrazia si sa è un fatto di piume.
    • Fuffignac scrive:
      Re: Russia & co
      - Scritto da: Undertaker
      http://www.wmzmoney.ru/
      http://www.moneystream.ru/
      http://www.wmtransfer.com/
      http://www.libertyreserve.com/
      http://e-gold.com/
      http://pecunix.com/
      http://www.virtualgold.net/

      tutti con sede in Russia o nei tanto vituperati
      "paradisi
      fiscali".credi che alla russia non faccia piacere chiudere wikileaks? ti sembrano difensori della libertà?
      • Mino scrive:
        Re: Russia & co
        Seguono i soldi come le banche Svizzere.. guardano cosa li conviene e non per purezza di cuore.
      • alter54 scrive:
        Re: Russia & co
        NON esiste al mondo paese che non si trinceri dietro la "ragione di stato"in democrazia tutti applicano la regola dei "4 CANTONI".Chiedo asilo alla Repubblica delle banane,meglio di un paese dove l'Inter è campione del mondo dopo aver vinto un quadrangolare estivo,e se vince 2 gare in classifica è dietro a 4/5 squadre di GORMITI.Ciau pais AUGURI A TUTTI DI VENGA IN VOI OGNI BENE.
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: Russia & co
          - Scritto da: alter54
          NON esiste al mondo paese che non si trinceri
          dietro la "ragione di stato"in democrazia tutti
          applicano la regola dei "4 CANTONI".Chiedo asilo
          alla Repubblica delle banane,meglio di un paese
          dove l'Inter è campione del mondo dopo aver vinto
          un quadrangolare estivo,e se vince 2 gare in
          classifica è dietro a 4/5 squadre di GORMITI.Non ho capito se sei intertrista (nel qual caso avresti tutto il mio disappunto) o meno...
  • S.B. scrive:
    paranoia USA
    Come fanno le notizie pubblicate da Wikileaks a mettere a rischio vite umane se vengono preventivamente vagliate da giornalisti dei maggiori quotidiani mondiali in base a un accordo con Wikileaks ? Come si dice dalle mie parti, gli USA stanno XXXXXXndo fuori dal vaso e non se ne sono neanche accorti. Piuttosto dovrebbero essere riconoscenti a Wikileals per avergli aperto gli occhi sulla scarsa sicurezza delle loro comunicazioni interne.
    • Fuffignac scrive:
      Re: paranoia USA
      - Scritto da: S.B.
      Come fanno le notizie pubblicate da Wikileaks a
      mettere a rischio vite umane se vengono
      preventivamente vagliate da giornalisti dei
      maggiori quotidiani mondiali in base a un accordo
      con Wikileaks ? Come si dice dalle mie parti, gli
      USA stanno XXXXXXndo fuori dal vaso e non se ne
      sono neanche accorti. Piuttosto dovrebbero essere
      riconoscenti a Wikileals per avergli aperto gli
      occhi sulla scarsa sicurezza delle loro
      comunicazioni
      interne.quando Assange andrà in galera tu ti sarai dimenticato di lui da parecchi mesi. Quando gli succederà qualcosa di brutto, tu starai pensando ai fatti tuoi da molto di più.Quando tu ti sarai completamente dimenticato di lui, lui si accorgerà che sta combattendo per una manica di ingrati.
      • v67 scrive:
        Re: paranoia USA
        - Scritto da: Fuffignac
        - Scritto da: S.B.

        Come fanno le notizie pubblicate da Wikileaks a

        mettere a rischio vite umane se vengono

        preventivamente vagliate da giornalisti dei

        maggiori quotidiani mondiali in base a un
        accordo

        con Wikileaks ? Come si dice dalle mie parti,
        gli

        USA stanno XXXXXXndo fuori dal vaso e non se ne

        sono neanche accorti. Piuttosto dovrebbero
        essere

        riconoscenti a Wikileals per avergli aperto gli

        occhi sulla scarsa sicurezza delle loro

        comunicazioni

        interne.

        quando Assange andrà in galera tu ti sarai
        dimenticato di lui da parecchi mesi. Quando gli
        succederà qualcosa di brutto, tu starai pensando
        ai fatti tuoi da molto di
        più.
        Quando tu ti sarai completamente dimenticato di
        lui, lui si accorgerà che sta combattendo per una
        manica di
        ingrati.Purtroppo è vero, è vero anche quando lo definiscono terrorista, per i corrotti, per chi ha abusato del potere approfittandone, Assange è un terrorista, perchè gli provoca terrore svelando la verità, ce ne vorrebbero mille come lui, un solo essere umano è stato in grado di piegare in ginocchio i potenti di mezzo mondo, col le loro azioni hanno dimostrato ancora una volta la meschinità contenuta, la bassezza dei loro contenuti e delle loro azioni, mi schifo di far parte di questo mondo mafioso e corrotto fino all'ultimo enzima del DNA.
        • Mino scrive:
          Re: paranoia USA
          Fondamentalmente le notizie di wikileaks non sono niente di che.. almeno la gran parte.. è il fatto che costituisce un precedente a spaventare gli usa.. e a farli agire come aborigeni.. il loro sistema non è perfetto.Non sono tra quelli che mitizza assange o lo santifica ne tra quelli che lo considera un terrorista, sicuramente ha levato un velo di ipocrisia internazionale che fa riflettere e spero che ne esca per poter tornare a far una vita normale.. ma non li succederà niente di brutto (morte) sarebbe scontato poi accusare le grande potenze, invece cercare di incarcerarlo è perfetto.. le potenze militari ragionano così, vedremo come si conclude la vicenda anche se wikileaks e in particolare Assange non mi sembrano ne terroristi pericolosi ne paladini della giustizia come molti scrivono.. fanno solo il loro lavoro.. quello che era il giornalismo. ma è solo una mia opinione per carità.
  • Sandro kensan scrive:
    Chiudete il conto Paypal
    Chiudete il vostro conto paypal.
    • Merkava scrive:
      Re: Chiudete il conto Paypal
      - Scritto da: Sandro kensan
      Chiudete il vostro conto paypal.Ma anche no.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Chiudete il conto Paypal
        ma anche si
      • Sandro kensan scrive:
        Re: Chiudete il conto Paypal
        - Scritto da: Merkava
        - Scritto da: Sandro kensan

        Chiudete il vostro conto paypal.

        Ma anche no.Io l'ho chiuso, adesso uso i bonifici bancari.
        • Undertaker scrive:
          Re: Chiudete il conto Paypal
          - Scritto da: Sandro kensan
          - Scritto da: Merkava

          - Scritto da: Sandro kensan


          Chiudete il vostro conto paypal.

          Ma anche no.
          Io l'ho chiuso, adesso uso i bonifici bancari.quelli sí che sono sicuri, vedi truffe nigeriane
          • Fai il login o Registrati scrive:
            Re: Chiudete il conto Paypal
            - Scritto da: Undertaker
            quelli sí che sono sicuri, vedi truffe nigerianeE che c'entra? :-O
          • Fuffignac scrive:
            Re: Chiudete il conto Paypal
            - Scritto da: Undertaker
            - Scritto da: Sandro kensan

            - Scritto da: Merkava


            - Scritto da: Sandro kensan



            Chiudete il vostro conto paypal.


            Ma anche no.

            Io l'ho chiuso, adesso uso i bonifici bancari.

            quelli sí che sono sicuri, vedi truffe nigerianequesto non è pertinente con l'argomento
        • Mino scrive:
          Re: Chiudete il conto Paypal
          Non voglio difendere paypal che tra l'altro non mi è nemmeno mai interessato particolarmente ma sono società che sentono un peso enorme dalle banche e dagli stati potenti come gli Usa... difficile che potessero non cedere alle pressioni, chiudere il conto paypal per chi lo ha non serve ad una mazza fondamentalmente ma sono scelte ci mancherebbe.
          • Sandro kensan scrive:
            Re: Chiudete il conto Paypal
            - Scritto da: Mino
            (cut..)
            ma
            sono società che sentono un peso enorme dalle
            banche e dagli stati potenti come gli Usa...Anche Assange Julian deve sentire "un peso enorme delle banche e degli USA" e poi anch'io sento il peso delle banche e degli USA in quanto mi interessa la libertà (quella mia) e noto che questa è messa in discussione dai poteri di cui sopra.Comunque non tutti condividono la difesa della propria libertà in quanto questa presuppone una qualche forma di azione che costa e non tutti vogliono perdere comodità, privilegi oppure semplicemente tempo.
            difficile che potessero non cedere alle
            pressioni, chiudere il conto paypal per chi lo ha
            non serve ad una mazza fondamentalmente ma sono
            scelte ci
            mancherebbe.Certamente, scelte.
      • Fuffignac scrive:
        Re: Chiudete il conto Paypal
        - Scritto da: Merkava
        - Scritto da: Sandro kensan

        Chiudete il vostro conto paypal.

        Ma anche no.Ma anche si.
    • Ubunto scrive:
      Re: Chiudete il conto Paypal
      io l'ho fatto il giorno stesso in cui hanno congelato il conto.
      • Fuffignac scrive:
        Re: Chiudete il conto Paypal
        - Scritto da: Ubunto
        io l'ho fatto il giorno stesso in cui hanno
        congelato il
        conto.e hai anche detto perché?e scritto su un blog?e scritto sul giornale? (lettere)e detto ai tuoi amici?
        • Ubunto scrive:
          Re: Chiudete il conto Paypal
          Direi di sì... e anche abbondantemente dopo 10 ore non-stop di "attivismo" in diversi siti, incluso PI.http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3050094&m=3050921#p3050921-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 dicembre 2010 15.23-----------------------------------------------------------
    • Anonymous scrive:
      Re: Chiudete il conto Paypal
      - Scritto da: Sandro kensan
      Chiudete il vostro conto paypal.Io ce l'ho lì, ma è perennemente vuoto. Tra l'altro non capisco dove li prendano i soldi. Io non spendo un cent per il loro servizio. Mah...
    • fiertel91 scrive:
      Re: Chiudete il conto Paypal
      - Scritto da: Sandro kensan
      Chiudete il vostro conto paypal.Io non lo userò e vedrò come chiuderlo al più presto.
      • Sandro kensan scrive:
        Re: Chiudete il conto Paypal
        - Scritto da: fiertel91
        - Scritto da: Sandro kensan

        Chiudete il vostro conto paypal.

        Io non lo userò e vedrò come chiuderlo al più
        presto.Basta farsi accreditare il saldo sul proprio conto corrente e poi (dopo due o tre giorni) si va su profilo-
        chiudi conto e si chiude il conto.Io avevo il problema di essere un utente autenticato tramite il mio conto corrente per cui mi chiedeva di inserire il numero del mio c/c prima di chiudere l'account paypal.Ho inserito il numero del mio c/c in tutte le forme ma non me lo riconosceva, per cui ho eliminato il mio account in banca tra quelli riconosciuti da paypal e quindi sono riuscito a chiudere il conto paypal.Se avete un sito mettete un nastro nelle vostre pagine o comunque comunicate nei modi che volete il vostro sostegno a Wikilaks:http://www.kensan.it/Wikileaks_ribbon.txt
    • Fuffignac scrive:
      Re: Chiudete il conto Paypal
      - Scritto da: Sandro kensan
      Chiudete il vostro conto paypal.quanto conterebbe?perché altrimenti mi sembra che si fanno del male in 12 quando in 12MILA se ne fottono e continuano allegramente.
      • Sandro kensan scrive:
        Re: Chiudete il conto Paypal
        - Scritto da: Fuffignac
        - Scritto da: Sandro kensan

        Chiudete il vostro conto paypal.

        quanto conterebbe?conterebbe come non essere complici oppure come non essere una pecora del gregge. Conta?

        perché altrimenti mi sembra che si fanno del male
        in 12 quando in 12MILA se ne fottono e continuano
        allegramente.Non si tratta di farsi del male ma di fare un po' più fatica degli altri, d'altra parte la vita è fatica altrimenti non si sc*pa neanche perché è troppo faticoso.
  • Garibaldi scrive:
    la parola TERRORISTA
    Coloro che usano la parola terrorista sono dei terroristi.Sono coloro che PER PRIMI intendono farci credere che qualcun altro sia da considerarsi fonte di terrore o che operi una strategia basata sul terrore.Voglio ricordare inoltre che storicamente sono stati considerati tali - all'epoca - coloro che hanno creato la democrazia, e sono stati considerati tali dai tiranni e dagli oppressori precedenti.Ma una volta vinti, ci si è dimenticati di dire , da vincitori e liberatori, "terroristi a chi? VOI schiacciavate e noi abbiamo liberato, la gente sta meglio, vedete?"Ecco, a me pare che spesso ci siano azioni che non sono affatto terroristiche, ma che vengono indicate come tali per generare subito un effetto di allontanamento da qualcosa che potrebbe svegliare coscienze.Se potessero - e anzi ne abbiamo testimonianza evidente in Italia e sapete perfettamente di chi si tratta - ogni volta che parla un giornalista che scopre un altarino di qualcuno, direbbero subito al giornalista che è un terrorista!Assange svela dei segreti. E' un terrorista?Se Mario ruba la merendina e piero viene incolpato, se gigi ha un filmato con Mario che sfotte piero proprio su questo fatto e lo mostra al mondo, ovviamente sarà Mario a dire "gigi è un terrorista!!!!" o più propriamente come dicono i bambini "gigi fa la spiaaaaaaa!!!!" o magari in altri termini "Il diritto alla privacy fa parte delle nostre libertà fondamentali e invece uno alza il telefono e pensa di essere" ripreso con il cellulare!Dopo tutta questa cagnara ci dimentichiamo di chi ha iniziato con la violenza: Mario che ha rubato la merendina a piero.Allora non dimentichiamo: se gli States hanno della XXXXX da nascondere perché fa XXXXXXXre giustamente qualcuno, forse non devono avere quella XXXXX, non la dovevano fare, dovevano chiedere scusa, dovevano essere migliori e non solo "nascondere il male", ma non compierlo.
    • Mario Rossi scrive:
      Re: la parola TERRORISTA
      Assange è un terrorista dice Biden.. è il suo terrorista.
    • Torsolo scrive:
      Re: la parola TERRORISTA
      Demonizzazione, attuata fin dall'antichità verso la fazione avversaria. Favorita nella tipica dicotomia bene-male manichea. Se noi siamo con Dio, chi è contro di noi è con Satana. Come direbbe il Cala: un pedoterrosatanista.
      • Garibaldi scrive:
        Re: la parola TERRORISTA
        - Scritto da: Torsolo
        Demonizzazione, attuata fin dall'antichità verso
        la fazione avversaria. Favorita nella tipica
        dicotomia bene-male manichea. questa è una errata interpretazione della originaria religione di Mani.infatti l'oriente, che molto ha preso da queste origini, ha interiorizzato la CONVIVENZA INEVITABILE di bene e male (ying e yang ecc ecc).
        Se noi siamo con
        Dio, chi è contro di noi è con Satana. Come
        direbbe il Cala: un
        pedoterrosatanista.sul resto sono d'accordo, naturalmente.
  • Mux scrive:
    Quando non avevano spiferato niente...
    Quando non avevano spiferato niente sugli USA andava tutto bene adesso invece no.nb: non stò dicendo che Wikileaks abbia fatto una cosa giusta o sbagliata.
    • Daisuke Niwa scrive:
      Re: Quando non avevano spiferato niente...
      - Scritto da: Mux
      Quando non avevano spiferato niente sugli USA
      andava tutto bene adesso invece
      no.
      nb: non stò dicendo che Wikileaks abbia fatto una
      cosa giusta o
      sbagliata.È la "democrazia a senso unico" tipica del popolo dei barbari degli Stai Uniti. Loro possono venire qui in Italia e rapire persone sul nostro territorio, possono tirare giù funivie con persone all'interno senza dover essere obbligati nemmeno a chiedere scusa, possono andarsene in giro, non si capisce con quale autorità, ad occupare militarmente Stati indipendenti, possono dire e fare quello che vogliono. Ma naturalmente questo vale per loro e solo per loro.Quando a parlare sono loro si tratta di "libertà di parola", quando sono a farlo altri allora è "terrorismo".La figura del terrorista è la "carta magia" più potente in mano agli USA e tutti gli Stati che li scimmiottano. Può infatti essere attaccata a chiunque non sia di loro gradimento, a cittadini di qualsiasi paese al mondo, per qualsiasi ragione vogliano e da loro poteri tanto vasti da poter impunemente violare i diritti costituzionali persino dei loro cittadini (vedasi i controlli invasivi del TSA negli aeroporti statunitensi per esempio, in chiara violazione con il quarto emendamento).-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 dicembre 2010 14.29-----------------------------------------------------------
      • collione scrive:
        Re: Quando non avevano spiferato niente...
        - Scritto da: Daisuke Niwa
        giro, non si capisce con quale autorità, adla risposta alla tua domanda
        occupare militarmente Stati indipendenti, possonoè contenuta qui!!!!MILITARMENTE, alla fin fine si riduce tutto a questo, ovvero ti ammazzo come un cane se non fai quel che vogliociviltà, democrazia, evoluzione sono belle parole da far credere ai bambini e agli sprovveduti
      • Mux scrive:
        Re: Quando non avevano spiferato niente...
        Modificato dall' autore il 20 dicembre 2010 14.29
        --------------------------------------------------Hai ragione. Purtroppo è cosi', e te lo dice uno che è sempre stato un pò filoamericano però in questo decennio hanno fatto e stanno facendo delle cose schifose. Spero che qualcuno si dia una svegliata da quelle parti.Un saluto.
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: Quando non avevano spiferato niente...
          - Scritto da: Mux
          Hai ragione. Purtroppo è cosi', e te lo dice uno
          che è sempre stato un pò filoamericano però in
          questo decennio hanno fatto e stanno facendo
          delle cose schifose. Spero che qualcuno si dia
          una svegliata da quelle parti.Difficile purtroppo. L'americano medio è Homer Simpson. Ossia uno che bada al proprio orticello e se ne frega della politica. Qualcuno può pensare che anche noi italiani siamo così. Non è esatto. La maggioranza degli italiani parlano a vanvera di politica come parlano a vanvera di calcio e spesso non capiscono niente di entrambi. Gli americani, in genere, di politica non parlano, e di calcio men che meno (a loro interessa il baseball, il football o tutt'al più, specie tra gli afroamericani, l'NBA; già gli appassionati di hockey sono visti come "strani" dall'americano medio)
          • pokeroso scrive:
            Re: Quando non avevano spiferato niente...
            Non so te ma io non ci vedo molta differenza.
          • ullala scrive:
            Re: Quando non avevano spiferato niente...
            - Scritto da: pokeroso
            Non so te ma io non ci vedo molta differenza.Perchè in effetti non c'è molta differenza e ce ne sarà ancora meno in futuro.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Quando non avevano spiferato niente...
            - Scritto da: pokeroso
            Non so te ma io non ci vedo molta differenza.Infatti non c'è. Gli italiani di politica parlano a vanvera, gli americani non ne parlano proprio, entrambi i popoli definiscono la scarsa intelligenza.
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Quando non avevano spiferato niente...
        - Scritto da: Daisuke Niwa
        - Scritto da: Mux

        Quando non avevano spiferato niente sugli USA

        andava tutto bene adesso invece

        no.

        nb: non stò dicendo che Wikileaks abbia fatto
        una

        cosa giusta o

        sbagliata.

        È la "democrazia a senso unico" tipica del popolo
        dei barbari degli Stai Uniti. Loro possono venire
        qui in Italia e rapire persone sul nostro
        territorio, possono tirare giù funivie con
        persone all'interno senza dover essere obbligati
        nemmeno a chiedere scusa, possono andarsene in
        giro, non si capisce con quale autorità, ad
        occupare militarmente Stati indipendenti, possono
        dire e fare quello che vogliono. Ma naturalmente
        questo vale per loro e solo per
        loro.
        Quando a parlare sono loro si tratta di "libertà
        di parola", quando sono a farlo altri allora è
        "terrorismo".
        La figura del terrorista è la "carta magia" più
        potente in mano agli USA e tutti gli Stati che li
        scimmiottano. Può infatti essere attaccata a
        chiunque non sia di loro gradimento, a cittadini
        di qualsiasi paese al mondo, per qualsiasi
        ragione vogliano e da loro poteri tanto vasti da
        poter impunemente violare i diritti
        costituzionali persino dei loro cittadini (vedasi
        i controlli invasivi del TSA negli aeroporti
        statunitensi per esempio, in chiara violazione
        con il quarto
        emendamento).+1
Chiudi i commenti