Irlanda, vento di guerra ai troll

Nelle indagini parlamentari sul rapporto tra social media e cyberbullismo, un senatore irlandese ha proposto di far pagare gli utenti per la pubblicazione di post. Da introdurre un regime di schedatura per il tracciamento dei troll

Roma – Tutti i netizen irlandesi dovrebbero pagare per la pubblicazione online di post, cinguettii o commenti nei più svariati forum digitali . È la curiosa proposta del senatore Eamonn Coghlan, membro del partito Fine Gael ( Famiglia degli Irlandesi ) e della commissione Trasporti e Comunicazioni al Parlamento della Repubblica d’Irlanda.

Nelle indagini parlamentari sul delicato rapporto tra social media e cyberbullismo, il senatore Coghlan ha proposto una precisa strategia per limitare le attività anonime dei cosiddetti troll. Oltre all’istituzione di meccanismi premium per le semplici condivisioni social su Twitter o Facebook, si mediterebbe di instaurare un vero e proprio regime di identificazione digitale.

In sostanza , tutti gli utenti irlandesi dovrebbero risultare schedati attraverso i numeri di passaporto o i singoli indirizzi IP sfruttati per la connessione al web . Eventuali attività di disturbo – o appunto di molestie a mezzo cibernetico – verrebbero subito identificate tramite la gestione di un meccanismo esteso di tracciamento online.

In attesa degli interventi dei responsabili di Twitter e Facebook – va ricordato che numerose società operative sul web hanno scelto l’Irlanda come sede europea dei rispettivi business – il ministro irlandese delle Comunicazioni Pat Rabbitte ha chiesto maggiore impegno nella rimozione di contenuti illeciti o comunque pericolosi per gli utenti .

Al centro delle attenzioni, una possibile revisione delle attuali predisposizioni legislative sulla diffamazione, che vietano espressamente l’invio di messaggi per disturbare, molestare o provocare ansia nei cittadini. Il governo di Dublino vorrebbe perciò estendere queste regole alle principali piattaforme della condivisione social.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Provare per credere scrive:
    Windows Phone
    La tipica reazione di fronte ad un possessore di Windows Phone[img]http://madgearsolid.com/blog/wp-content/uploads/2011/06/Point_Laugh.jpg[/img]
    • Prozac scrive:
      Re: Windows Phone
      - Scritto da: Provare per credere
      La tipica reazione di fronte ad un possessore di
      Windows
      Phone

      [img]http://madgearsolid.com/blog/wp-content/uploaLa tipica reazione di un utente Apple o un utente Android?
      • Leguleio scrive:
        Re: Windows Phone
        - Scritto da: Provare per credere
        Oddio, c'è da dire che il tipo nella foto non
        sembra poi tanto normale visto la camicia.
        ;)Quindi non lo è nemmeno uno che usa questi tipi di giacca:[img]http://img.youtube.com/vi/VqolcA23v-Y/0.jpg[/img]Mi hai tolto un dubbio. :-)
        • Provare per credere scrive:
          Re: Windows Phone
          - Scritto da: Leguleio
          - Scritto da: Provare per credere


          Oddio, c'è da dire che il tipo nella foto non

          sembra poi tanto normale visto la camicia.

          ;)

          Quindi non lo è nemmeno uno che usa questi tipi
          di
          giacca:

          [img]http://img.youtube.com/vi/VqolcA23v-Y/0.jpg[/img]


          Mi hai tolto un dubbio. :-)Non mi pare che sul tipo in questione ci fosse alcun dubbio. :D
      • Prozac scrive:
        Re: Windows Phone
        - Scritto da: Provare per credere
        La tipica reazione di una persona normale. :pIo ne conosco tante di personi "normali". Nessuno, però, nel vedere un "utente" con un Windows Phone, ha mai fatto quell'espressione...Strano...In realtà noto che tale "sega mentale" se la fanno i fan di qualcosa (Apple, Android).Lo stesso discorso vale per i fan Windows. Quando si parla in maniera positiva di Apple o di Android, tendono a sottolineare che "le persone normali" abbiano reazioni tipo quella della foto. In realtà le persone normali reagiscono diversamente ;)
        • rockroll scrive:
          Re: Windows Phone
          Io ne conosco tante di personi "normali". Nessuno, però, nel vedere un "utente" con un Windows Phone, ha mai fatto quell'espressione... semplicemente perchè nessuno (o quasi) ha una qualche significativa probabilità di incrociare in utente WinPhone... (rotfl)
          • Prozac scrive:
            Re: Windows Phone
            - Scritto da: rockroll
            semplicemente perchè nessuno (o quasi) ha una
            qualche significativa probabilità di incrociare
            in utente WinPhone...
            (rotfl):DLo pensavo pure io fino a qualche giorno fa. Poi mi trovavo al bar e ho notato questo: eravamo io, la mia compagna, un mio amico e la sua compagna, un altro mio amico e la sua compagna. Inoltre erano presenti altri due ragazzi al bancone del bar.Io: Apple iPhone 4Sla mia compagna: Nokia Lumia 820mio amico1: Apple iPhone 4Scompagna amico1: Cellulare vecchia generazione (non ho fatto caso ne alla marca ne al modello). Non uno smartphone per intendercimio amico2: Nokia Lumia 800compagna amico2: Nokia Lumia 610Al bancone i due ragazzi hanno usato il telefono:ragazzo1: Nokia Lumia 820ragazzo2: Nokia Lumia 920Sono rimasto sinceramente sorpreso nel vedere tutti quei Nokia con WP... E nemmeno uno smartphone Android...P.S.La mia compagna ha cambiato smartphone due settimane fa, altrimenti nell'elenco ci sarebbe stato anche un LG C660 con Android 2.3-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 marzo 2013 09.06-----------------------------------------------------------
          • ego scrive:
            Re: Windows Phone
            Cavolo, e nessun eterosessuale era presente nel bar?
        • Franz scrive:
          Re: Windows Phone
          WP come usabilità e velocità è una spanna sopra Android ( almeno nell amia esperienza). Paga il fatto di essere arrivato tardi...Io sinceramente devo ancora incontrare qualcuno che ha provato un nokia lumia e ne è rimasto deluso... se ne trovi fammi un fischio.
          • Provare per credere scrive:
            Re: Windows Phone
            - Scritto da: Franz
            Io sinceramente devo ancora incontrare qualcuno
            che ha provato un nokia lumiaFixed
    • Franz scrive:
      Re: Windows Phone
      quando scopre che uno non ce l'ha? io ho un nokia lumia e non lo cambierei per nulla al mondo. è semplicemente FANTASTICO!provate invece di criticare a priori tutto.Android è sicuramente piu' libero... ma rispetto a usabilità lascia molto a desiderare...
  • Enjoy with Us scrive:
    Ahh siamo alle solite!!!
    Quindi Nokia vende in dumping finanziata da M$!Non solo in pratica non paga le licence per il SO utilizzato, ma addirittura viene pagata per ogni windows phone che piazza! E nonostante questo galleggiano intorno al 4%Vedo un futuro roseo per Windows Phone e Nokia quando i finanziamenti M$ finiranno...
    • P.Inquino scrive:
      Re: Ahh siamo alle solite!!!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Quindi Nokia vende in dumping finanziata da M$!
      Non solo in pratica non paga le licence per il SO
      utilizzato, ma addirittura viene pagata per ogni
      windows phone che piazza! E nonostante questo
      galleggiano intorno al
      4%
      Vedo un futuro roseo per Windows Phone e Nokia
      quando i finanziamenti M$
      finiranno...a cadenza regolare, riporto.... :)[img]http://it.advfn.com/p.php?pid=staticchart&s=BIT^NOK1V&p=2&t=41[/img]
    • Picchiatell o scrive:
      Re: Ahh siamo alle solite!!!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Quindi Nokia vende in dumping finanziata da M$!
      Non solo in pratica non paga le licence per il SO
      utilizzato, ma addirittura viene pagata per ogni
      windows phone che piazza! E nonostante questo
      galleggiano intorno al
      4%
      Vedo un futuro roseo per Windows Phone e Nokia
      quando i finanziamenti M$
      finiranno...Il brutto e che viene pagata anche per i terminali di wm7 ....
    • Franz scrive:
      Re: Ahh siamo alle solite!!!
      un'azienda che ha hardware + un'azienda che ha software... dove sat il problema? si chiama alleanza...
  • Lui che sa scrive:
    in altre parole
    Microsoft: Ehi, io non riesco a vendere il mio sistema.Nokia: Ehi, io sto fallendo.=
    Facciamo un accordo ! Una nuova gamma di fascia alta che possa rilanciare Nokia ed imporre Microsoft Mobile.Nokia: Ehi, sarebbe bello ma non ho i soldi per comperare il prodotto.Micosoft:Ehi amico,. non ti preoccupare, facciamo un investimento e ti regaliamo le licenze e ti diamo anche qualche spicciolo per evitare che vada a gambe all'aria e per promuovere/scontare i devices
    • Darth Vader scrive:
      Re: in altre parole
      - Scritto da: Lui che sa
      Microsoft: Ehi, io non riesco a vendere il mio
      sistema.
      Nokia: Ehi, io sto fallendo.

      =
      Facciamo un accordo ! Una nuova gamma di
      fascia alta che possa rilanciare Nokia ed imporre
      Microsoft
      Mobile.

      Nokia: Ehi, sarebbe bello ma non ho i soldi per
      comperare il
      prodotto.
      Micosoft:Ehi amico,. non ti preoccupare, facciamo
      un investimento e ti regaliamo le licenze e ti
      diamo anche qualche spicciolo per evitare che
      vada a gambe all'aria e per promuovere/scontare i
      devicesIn altre parole, nonostante il dileggio degli anti-MS a prescindere, i Windows Phone stanno cominciando a vendere un po' di più. Avendo visto tutti e 3 i sistemi (iOS, Android e Windows Phone) non stento a crederci. WP è il più semplice da usare come interfaccia.
      • bubba scrive:
        Re: in altre parole
        - Scritto da: Darth Vader
        - Scritto da: Lui che sa

        Microsoft: Ehi, io non riesco a vendere il
        mio

        sistema.

        Nokia: Ehi, io sto fallendo.



        =
        Facciamo un accordo ! Una nuova gamma
        di

        fascia alta che possa rilanciare Nokia ed
        imporre

        Microsoft

        Mobile.



        Nokia: Ehi, sarebbe bello ma non ho i soldi
        per

        comperare il

        prodotto.

        Micosoft:Ehi amico,. non ti preoccupare,
        facciamo

        un investimento e ti regaliamo le licenze e
        ti

        diamo anche qualche spicciolo per evitare che

        vada a gambe all'aria e per
        promuovere/scontare
        i

        devices

        In altre parole, nonostante il dileggio degli
        anti-MS a prescindere, i Windows Phone stanno
        cominciando a vendere un po' di più. Avendo visto
        tutti e 3 i sistemi (iOS, Android e Windows
        Phone) non stento a crederci. WP è il più
        semplice da usare come
        interfaccia.partendo da premesse sbagliate si ottengono congetture sbagliate.Si deve partire dal fatto che Elop (il ceo di nokia ultrapagato) era un boss della divisione biz di MICROSOFT.Quindi come detto sopra, nokia era traballante per casini suoi, e M$, da vera "amica", ha iniziato rapidamente l'assimilazione del tramortito. Iniziando quindi a buttare napalm su symbian e meego, "chiaramente" l'unico sistema risultato "buono" era, casualmente, quello di M$. La cosa era piaciuta talmente tanto, che quando diedero l'annuncio dell'assimilazione, il titolo nokia cadde del 14% [ http://www.bloomberg.com/news/2011-02-11/nokia-joins-forces-with-microsoft-to-challenge-dominance-of-apple-google.html ]
      • Lui che sa scrive:
        Re: in altre parole
        Personalmente non sono anti-microsoft.Non condivido una spesa economica(a mio modo di vedere) esagerata per un cellulare, ma questo è un altro discorso.I cellulari MS sono comunque innovativi rispetto alla concorrenza IOS_ANDROID
        • P.Inquino scrive:
          Re: in altre parole

          I cellulari MS sono comunque innovativi rispetto
          alla concorrenza
          IOS_ANDROIDinnovativi su cosa?
          • Prozac scrive:
            Re: in altre parole
            - Scritto da: P.Inquino

            I cellulari MS sono comunque innovativi rispetto

            alla concorrenza

            IOS_ANDROID

            innovativi su cosa?User experience
          • Prozac scrive:
            Re: in altre parole
            - Scritto da: P.Inquino
            quel target di users è già abbastanza experienced
            a ricevere gronghi, pestilenze, etc
            etcSarà... comunque, rispetto a iOS e Android, Windows Phone a una user experience completamente diversa. Per alcuni versi più innovativa.P.S.in italiano non si usano i plurali nelle parole inglesi: "target di user" e non "target di users" ;)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 marzo 2013 16.26-----------------------------------------------------------
          • Leguleio scrive:
            Re: in altre parole
            - Scritto da: P.Inquino

            - Scritto da: P.Inquino


            quel target di users è già abbastanza

            experienced


            a ricevere gronghi, pestilenze, etc


            etc



            Sarà... comunque, rispetto a iOS e Android,

            Windows Phone a una user experience
            completamente

            diversa. Per alcuni versi più

            innovativa.



            P.S.

            in italiano non si usano i plurali nelle
            parole

            inglesi: "target di user" e non "target di
            users"

            ;)

            è una regola della lingua italiana? :)Sì. Nei dizionari trovi, per ogni sostantivo straniero, la voce s.m.inv. oppure s.f.inv., dove inv. sta per invariabile. È una regola sempre meno usata, ahimè.
          • P.Inquino scrive:
            Re: in altre parole
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: P.Inquino




            - Scritto da: P.Inquino



            quel target di users è già
            abbastanza


            experienced



            a ricevere gronghi, pestilenze, etc



            etc





            Sarà... comunque, rispetto a iOS e
            Android,


            Windows Phone a una user experience

            completamente


            diversa. Per alcuni versi più


            innovativa.





            P.S.


            in italiano non si usano i plurali nelle

            parole


            inglesi: "target di user" e non "target
            di

            users"


            ;)



            è una regola della lingua italiana? :)

            Sì. Nei dizionari trovi, per ogni sostantivo
            straniero, la voce s.m.inv. oppure s.f.inv., dove
            inv. sta per invariabile. È una regola
            sempre meno usata,
            ahimè.scusate allora: user, ....gronghi vanno bene? pestilenze? ...pure :D
          • rockroll scrive:
            Re: in altre parole
            Sì. Nei dizionari trovi, per ogni sostantivo straniero, la voce s.m.inv. oppure s.f.inv., dove inv. sta per invariabile. È una regola sempre meno usata, ahimè. Se lo dici tu sarà così, anche se contrario ad ogni buon senso.Se è per quello sul dizionario trovi anche "zozzone", alla romanesca, invece di "sozzone", fai tu che sai...Certo la lingua italiana come la intendono i puristi appare sempre più ridicola; io quando vado al mercato mi farei ridere dietro se chiedessi dei pom i doro, ed anche la professoressa di mia figlia riderebbe sotto i baffi (ha una leggera peluria) se affermassi che la classe è composta di ventuno alunn o . Non era più logico chiamare canessa la cagna piuttosto che leogna la leonessa, ovvero far seguire il settici al sedici o far precedere il diciassei al diciassette? Ed hai mai provato quanto ridicolo appare invertire la zeta dolce con quella aspra (perchè poi definita aspra anzichè dura?) e viceversa? Lo stesso vale anche per la esse; eppure si scrivono allo stesso modo. Questo senza parlare di proposizioni illogiche (es, vado in latteria, a casa, da Marco, vengo dalla latteria, da casa, da Marco), di doppie negazioni (es. "non c'era nessuno" invece di "non vi era alcuno"), di frasi sottintese (es. "vai a vedere se ho dimenticto l'ombrello in latteria" sottintendendo che se lo trovi devi portalo su), di forme impronunciabili di certi verbi irregolari (es. partic. pass. di soccombere) ... ... ... E ce ne sarebbero ancora da dire tante, ma tante, ... ... ... ma non voglio rendere questa lingua più ridicola di quanto già non appaia: se vi piace tanto tenetevela cara, ma sarebbe bene nei casi dubbi (e sono tanti) esprimersi magari in parallelo con altra lingua più tecnica e meno fatasiosa..
          • Acol Acrop scrive:
            Re: in altre parole
            - Scritto da: rockroll
            <i
            Sì. Nei dizionari trovi, per ogni sostantivo
            straniero, la voce s.m.inv. oppure s.f.inv., dove
            inv. sta per invariabile. È una regola sempre
            meno usata,
            ahimè. </i


            Se lo dici tu sarà così, anche se contrario ad
            ogni buon
            senso.
            Se è per quello sul dizionario trovi anche
            "zozzone", alla romanesca, invece di "sozzone",
            fai tu che
            sai...

            Certo la lingua italiana come la intendono i
            puristi appare sempre più ridicola; io quando
            vado al mercato mi farei ridere dietro se
            chiedessi dei pom <b
            i </b
            doro, ed anche la
            professoressa di mia figlia riderebbe sotto i
            baffi (ha una leggera peluria) se affermassi che
            la classe è composta di ventuno alunn <b
            o </b
            .

            Non era più logico chiamare canessa la cagna
            piuttosto che leogna la leonessa, ovvero far
            seguire il settici al sedici o far precedere il
            diciassei al diciassette? Ed hai mai provato
            quanto ridicolo appare invertire la zeta dolce
            con quella aspra (perchè poi definita aspra
            anzichè dura?) e viceversa? Lo stesso vale anche
            per la esse; eppure si scrivono allo stesso modo.
            Questo senza parlare di proposizioni illogiche
            (es, vado in latteria, a casa, da Marco, vengo
            dalla latteria, da casa, da Marco), di doppie
            negazioni (es. "non c'era nessuno" invece di "non
            vi era alcuno"), di frasi sottintese (es. "vai a
            vedere se ho dimenticto l'ombrello in latteria"
            sottintendendo che se lo trovi devi portalo su),
            di forme impronunciabili di certi verbi
            irregolari (es. partic. pass. di soccombere) ...
            ... ...

            E ce ne sarebbero ancora da dire tante, ma tante,
            ... ... ... ma non voglio rendere questa lingua
            più ridicola di quanto già non appaia: se vi
            piace tanto tenetevela cara, ma sarebbe bene nei
            casi dubbi (e sono tanti) esprimersi magari in
            parallelo con altra lingua più tecnica e meno
            fatasiosa..Mieicojoni come sei istrutto...
          • Leguleio scrive:
            Re: in altre parole
            - Scritto da: rockroll
            <i
            Sì. Nei dizionari trovi, per ogni sostantivo
            straniero, la voce s.m.inv. oppure s.f.inv., dove
            inv. sta per invariabile. È una regola sempre
            meno usata,
            ahimè. </i


            Se lo dici tu sarà così, anche se contrario ad
            ogni buon
            senso.La lingua italiana, come tutte le lingue non artificiale, è basata sul consenso degli italiani, non sul buon senso. :-)
            Se è per quello sul dizionario trovi anche
            "zozzone", alla romanesca, invece di "sozzone",
            fai tu che
            sai...Ci sono entrambe le varianti. Come per la parola liquirizia sono elencate le varianti liquerizia e liquorizia (quest'ultima solo toscana). Solo nelle lingue artificiali una parola ha una forma e una grafia uniche, senza nemmeno una variante dialettali o gergale.
            Certo la lingua italiana come la intendono i
            puristi appare sempre più ridicola; Non ci sono più i puristi.Ci sono ancora i buoni dizionari, non so fino a quando... :
            A io quando
            vado al mercato mi farei ridere dietro se
            chiedessi dei pom <b
            i </b
            doro, ed anche la
            professoressa di mia figlia riderebbe sotto i
            baffi (ha una leggera peluria) se affermassi che
            la classe è composta di ventuno alunn <b
            o </b
            .Proprio non capisco cosa intendi dire con questo esempio. I sostantivi italiani si declinano al plurale, a meno che non siano invariabili (e ce ne sono molti, di invariabili); le parole straniere sono tutte invariabili. Lineare.Altrimenti per ogni lingua dovremmo imparare il plurale, ed è un bel pasticcio: <I
            lemming </I
            : voce danese: plurale <I
            lemminge </I
            ; <I
            bijou </I
            : voce francese: plurale <I
            bijoux </I
            ; <I
            kinderheim </I
            : voce tedesca: plurale <I
            kinderheime </I
            ; <I
            cañón </I
            : voce spagnola: plurale <I
            cañones </I
            ; <I
            forum </I
            : voce latina: plurale <I
            fora </I
            .Da' retta: con le parole invariabili, si evitano brutture da paranalfabeti come "i soviets", che nella stampa ancora negli anni Ottanta si leggevano di frequente.
            Non era più logico chiamare canessa la cagna
            piuttosto che leogna la leonessa, ovvero far
            seguire il settici al sedici o far precedere il
            diciassei al diciassette? Lo era.Ma la lingua si forma per altri meccanismi. Adattare la logica a una lingua naturale è come adattare il metodo scientifico alle superstizioni.
            Ed hai mai provato
            quanto ridicolo appare invertire la zeta dolce
            con quella aspra (perchè poi definita aspra
            anzichè dura?) e viceversa? Lo stesso vale anche
            per la esse; eppure si scrivono allo stesso modo.Esatto. Si chiamano omografi. E l'italiano ne ha ancora pochi. Con s e con z sorde e sonore (denominazioni molto più corrette di aspra e dolce) si trovano al massimo una decina di casi. Pensa ad altre lingue europee, che ne hanno centinaia...
            Questo senza parlare di proposizioni illogiche
            (es, vado in latteria, a casa, da Marco, vengo
            dalla latteria, da casa, da Marco), di doppie
            negazioni (es. "non c'era nessuno" invece di "non
            vi era alcuno"), di frasi sottintese (es. "vai a
            vedere se ho dimenticto l'ombrello in latteria"
            sottintendendo che se lo trovi devi portalo su),
            di forme impronunciabili di certi verbi
            irregolari (es. partic. pass. di soccombere)Non esiste il participio passato di soccombere. È un verbo difettivo, non irregolare.
            E ce ne sarebbero ancora da dire tante, ma tante,
            ... ... ... ma non voglio rendere questa lingua
            più ridicola di quanto già non appaia: se vi
            piace tanto tenetevela cara, ma sarebbe bene nei
            casi dubbi (e sono tanti) esprimersi magari in
            parallelo con altra lingua più tecnica e meno
            fatasiosa..Una lingua acquisisce una terminologia tecnica quando molti dei parlanti scrivono testi tecnici.E quando mai l'Italia è stata la fucina di scienza, tecnica e tecnologia? Da oltre cent'anni si traduce tutto.
          • Prozac scrive:
            Re: in altre parole
            - Scritto da: P.Inquino
            tipo: "ho delle apps per il tuo winFOGN..."Già... Però sbagliano... Infatti Leguleio nel suo post se ne rammarica di questa tendenza degli italiani a sbagliare la forma delle parole straniere...
          • jjletho scrive:
            Re: in altre parole
            giustocome information che onon diventa mai informations
          • Prozac scrive:
            Re: in altre parole
            - Scritto da: Leguleio
            Qui però cadi in un errore generale, che riguarda
            sia la lingua italiana sia quella inglese.
            Software, in quanto nome di massa, non ha
            plurale.
            :-)
            Vedi:
            http://answers.yahoo.com/question/index?qid=100602Azz... hai ragione... Ho preso proprio l'esempio sbagliato!
          • Freedom of choice scrive:
            Re: in altre parole
            succede.è solo che da te non me l'aspettavo.
          • Prozac scrive:
            Re: in altre parole
            - Scritto da: Freedom of choice
            succede.
            è solo che da te non me l'aspettavo.:)
          • Risposta al commento scrive:
            Re: in altre parole
            in Italiano HA (verbo avere) si scrive con l'acca
          • Prozac scrive:
            Re: in altre parole
            - Scritto da: Risposta al commento
            in Italiano HA (verbo avere) si scrive con l'accaArrivi tardi... Tipo mezz'ora in ritardo...http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3737607&m=3738966#p3738966
          • rockroll scrive:
            Re: in altre parole
            in italiano non si usano i plurali nelle parole inglesi: "target di user" e non "target di users" Non credo proprio: in italiano si direbbe "tipologia di utent i " e non di utent e , in inglese si direbbe "user s target"; se gli utenti sono più di uno, IMHO si usa il plurale, indipendentemente dalla lingua adottata. L'espressione "target di user", come tu la vorresti, è un minestrone ENG/ITA. E se scrivessi "target of user" non ti striderebbe quel singolare forzato?
          • Prozac scrive:
            Re: in altre parole
            - Scritto da: rockroll
            <i
            in italiano non si usano i plurali nelle
            parole inglesi: "target di user" e non "target di
            users" </i


            Non credo proprio: in italiano si direbbe
            "tipologia di utent <b
            i </b
            " e non di
            utent <u
            e </u
            , in inglese si direbbe
            "user <b
            s </b
            target"; se gli utenti sono più di
            uno, IMHO si usa il plurale, indipendentemente
            dalla lingua adottata.Avresti dovuto scrivere " <i
            IMHO si <b
            dovrebbe </b
            utilizzare il plurale indipendentemente dalla lingua <b
            del sostantivo in oggetto </b
            " </i
            .Perché non siamo noi a definire le regole dell'italiano. Noi le applichiamo. E una delle regole dell'italiano afferma che i sostantivi di lingua stranienra inseriti all'interno di frasi in lingua italiana siano "invarianti"; non hanno, cioè, il plurale.
            L'espressione "target <i
            di </i
            user", come tu la
            vorresti, è un minestrone ENG/ITA. E se scrivessi
            "target of user" non ti striderebbe quel
            singolare
            forzato?Certo. Se scrivessi in inglese utilizzerei le regole grammaticali inglesi. Quindi utilizzerei, correttamente, il plurale inglese. Peccato, però, che non sto scrivendo una frase in inglese. Sto scrivendo una frase in italiano che contiene un sostantivo inglese. Siccome sto scrivendo una frase in italiano, dovrò utilizzare le regole grammaticali dell'italiano; regole che prevedono che i sostantivi in lingua straniera rimangano invariati (al singolare).
          • nome e cognome scrive:
            Re: in altre parole
            Forse come "experience" sarà meglio, ma l'apeal di Android o lo charme di iOS sono anni avanti. Per non parlare poi dell'antani, questo è veramente il massimo.
      • Etype scrive:
        Re: in altre parole
        - Scritto da: Darth Vader
        In altre parole, nonostante il dileggio degli
        anti-MS a prescindere, i Windows Phone stanno
        cominciando a vendere un po' di più. Avendo visto
        tutti e 3 i sistemi (iOS, Android e Windows
        Phone) non stento a crederci. WP è il più
        semplice da usare come
        interfaccia.Scusa eh ma se dici che Android è difficile è come dire che è difficile un semplice copia-incolla di un file su windows...mah io non le vedo tutte questi difficoltà,anzi ...Poi è meglio l'interfaccia confuzionaria delle piastrelle che fa pensare alla Chicco ? mah
Chiudi i commenti