Islandwood, la compatibilità iOS-Windows 10 è open source

Microsoft ha avviato la distribuzione del codice del proprio layer di compatibilità con l'ecosistema mobile di Cupertino, una mossa pensata per incrementare la possibilità di conversione delle app da iOS a Windows 10

Roma – Dopo la presentazione ufficiale avvenuta alcuni mesi or sono , il cosiddetto “Progetto Islandwood” comincia a fare mostra concreta di sé con la distribuzione di parte del codice. Microsoft ha scelto GitHub per pubblicare il codice sotto licenza open source, e promette di distribuire ulteriori elementi – sempre su piattaforme FOSS – nel corso dei prossimi mesi.

Il nome ufficiale di Islandwood è “Windows Bridge for iOS” o WinObjC, conferma Microsoft , e nella sua versione definitiva – attesa per questo autunno – rappresenterà un layer di compatibilità completo capace di ridurre drasticamente il lavoro necessario a convertire, o anche solo ricompilare le app iOS su piattaforma Windows 10 (Universal Windows Platform, UWP).

WinObjC consta di quattro diversi componenti, ha spiegato Redmond , vale a dire un compilatore di app iOS scritte in Objective-C in app Windows universali native (capaci di girare su Windows 10, Windows 10 Mobile e Xbox One), un runtime Objective-C, librerie per le API iOS, e infine l’integrazione completa dei progetti Xcode nell’ambiente di sviluppo integrato (IDE) dell’ecosistema Windows (Visual Studio 2015).

La prima release FOSS di WinObjC include il runtime Objective-C e le implementazioni Windows delle librerie iOS, e Microsoft tiene a precisare come l’obiettivo finale sia garantire pieno accesso alla componente della piattaforma Windows 10 (WinRT) alle app iOS senza alcuna forma di virtualizzazione o sandbox.

I lavori sul raffinamento del codice dei vari componenti di WinObjC procedono a pieno ritmo, dice ancora Microsoft, e assieme alla versione completa di Islandwood verranno presto rilasciate le beta pubbliche di Project Astoria (il layer di compatibilità tra Windows 10 e Android) e Project Centennial per la “pacchettizzazione” del software per computer (applicazioni x86/Win32) e la loro distribuzione per mezzo dello store di Windows.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • PDFtoExcel scrive:
    Altri visualizzatori PDF
    Salve ho letto questo forum, mi chiedevo se esistono problemi di sicurezza per i visualizzatori PDF in Chrome and Microsoft Edge. Come sono diversi or simili tali visualizzatori? Noi utilizziamo http://pdfextractoronline.com per la conversione PDF a Excel.
  • rico scrive:
    velocissimi
    48 ore ed ecco già la patch. Certe vulnerabilità i mozilli le risolvono subito, altro che Internet explorer o Chrome, ancora infettabili da toolbar, hijack e quant'altro.Rinuncio volentieri alla versione 64 bit (che poi esiste, ad esempio Cyberfox) se ho questo livello di attenzione sul browser.
    • ... scrive:
      Re: velocissimi
      - Scritto da: rico
      48 ore ed ecco già la patch. Certe vulnerabilità
      i mozilli le risolvono subito, altro che Internet
      explorer o Chrome, ancora infettabili da toolbar,
      hijack e
      quant'altro.
      Rinuncio volentieri alla versione 64 bit (che poi
      esiste, ad esempio Cyberfox) se ho questo livello
      di attenzione sul
      browser.Il tuo messaggio mi pare ben esposto e condivisibile.Ah... ti manca solo di andare a fare un pompino al signor Mozilla e hai fatto bingo. ROTFL
      • rico scrive:
        Re: velocissimi
        Se anche volessi farlo, non esiste il signor Mozilla, è una comunità libera e indipendente come Linux.Usa pure browser e programmi a scatola chiusa e proprietari come safari, chrome e IE (o edge), le aziende apple, google e microsoft ti ringraziano per i tanti modi in cui ti fotteranno.
        • La comunita scrive:
          Re: velocissimi
          ti aspetta!!!!!!!!!!!!!!!!!! :D
        • ... scrive:
          Re: velocissimi
          - Scritto da: rico
          Se anche volessi farlo, non esiste il signor
          Mozilla, è una comunità libera e indipendente
          come
          Linux.Allora ti tocca farglielo a tutti quanti.Ti consiglio di usare la tecnica che scoprono nell'ultima puntata della prima stagione di Silicon Valley :D
          Usa pure browser e programmi a scatola chiuAHAHAHA, adesso abbiano un Nostradamus in fiore che cerca di indovinare quello che uso io (non l'ho mai scritto né fatto intendere) allo scopo di sminuirmi. Il tutto basato sull'ipotesi derivante dalla sfera di cristallo.Che spasso questi forum, che spasso! (rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Nome e cognome scrive:
            Re: velocissimi
            - Scritto da: ...
            AHAHAHA, adesso abbiano un Nostradamus in fiore
            che cerca di indovinare quello che uso io (non
            l'ho mai scritto né fatto intendere) allo scopo
            di sminuirmi.non è che vuole indovinarlo è che non gliene fotte un cazzo :)

            Il tutto basato sull'ipotesi derivante dalla
            sfera di
            cristallo.
            Che spasso questi forum, che spasso!
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • ... scrive:
      Re: velocissimi
      - Scritto da: rico
      48 ore ed ecco già la patch. Certe vulnerabilità
      i mozilli le risolvono subitoTalmente "subito" che era sfruttato per installare malware da un sito russo prima che quelli di Mozilla se ne accorgerssero. (rotfl)
  • ... scrive:
    pazzesco...
    questi fanno girare pdf.js con privilegi che nemmeno il presidente della repubblica...E tutto ovviamente abilitato di default.p.s.io immune perché i PDF nella mia conf di scaricano non si visualizzano (ed uso un viewer lite open poco diffuso), ma tant'è...
    • fido scrive:
      Re: pazzesco...
      - Scritto da: ...
      questi fanno girare pdf.js con privilegi che
      nemmeno il presidente della
      repubblica...
      E tutto ovviamente abilitato di default.Non sono affidabili.

      p.s.
      io immune perché i PDF nella mia conf di
      scaricano non si visualizzano (ed uso un viewer
      lite open poco diffuso), ma
      tant'è...
      • ... scrive:
        Re: pazzesco...
        - Scritto da: fido
        - Scritto da: ...

        questi fanno girare pdf.js con privilegi che

        nemmeno il presidente della

        repubblica...

        E tutto ovviamente abilitato di default.

        Non sono affidabili.Chi.
        • fido scrive:
          Re: pazzesco...
          I mozilli.
          • ... scrive:
            Re: pazzesco...
            - Scritto da: fido
            I mozilli.Fanno sempre più pena.Tra l'altro nel 2015 manco esiste una versione a 64 bit, ma quanto sono scarsi.
          • EtherKiller scrive:
            Re: pazzesco...
            Cyberfox? Comunque ti è necessario davvero tutta quella ram per navigare?
          • Nome e cognome scrive:
            Re: pazzesco...
            - Scritto da: EtherKiller
            Cyberfox? Comunque ti è necessario davvero tutta
            quella ram per
            navigare?e cosa ne fai della RAM libera? la tieni da parte per i periodi di carestia? Fa bene ad usarla se gli serve.
          • ... scrive:
            Re: pazzesco...
            - Scritto da: Nome e cognome
            e cosa ne fai della RAM libera? la tieni da parte
            per i periodi di carestia? Fa bene ad usarla se
            gli
            serve.più che altro il processo a 32bit crasha proprio quando sfora la dimensione massima dell'indirizzamento perché non fa in tempo a deallocare le robe vecchie... quindi i 64bit servono eccome se uno ha il 'vizio' di usare in modo intenso i tab.
    • bubba scrive:
      Re: pazzesco...
      - Scritto da: ...
      questi fanno girare pdf.js con privilegi che
      nemmeno il presidente della
      repubblica...
      E tutto ovviamente abilitato di default.

      p.s.
      io immune perché i PDF nella mia conf di
      scaricano non si visualizzano (ed uso un viewer
      lite open poco diffuso), ma
      tant'è...anch'io spawno i PDF fuori dal browser, ma la prima frase e' ingenerosa....e poi si deve tener conto che " #1 Since introduction PDF.js has only had 2 holes that were directly exploitable, neither leading to remote code execution which was the default behaviour for pretty much any bug found in Acrobat.#2 NIST NVD lists 445 CVEs for Acrobat, or at least 17 per year since introduction. However CVEs haven't been maintained since the early 90s, so that number should be much higher."cionondimeno e' bloatware che io toglierei... assieme a diversa altra :P
      • bubba scrive:
        Re: pazzesco...
        ( si beh son numeri un po a spanne ma c'e' del vero )
      • ... scrive:
        Re: pazzesco...
        - Scritto da: bubba
        e poi si deve tener conto che " #1 Since
        introduction PDF.js has only had 2 holes that
        were directly exploitableguarda che il problema è di software design, non di codice buggato.Il codice buggato, ormai l'abbiamo capito tutti (spero, ma sembra che proprio le SH facciano finta che non sia così) c'è sempre ed ovunque.Ed è proprio per questo che serve un software design accorto.Dare a PDF.js permessi che il normale JS non ha, è un grave errore di software design.Certo, probabilmente gli serve per scrivere su disco il file (tiro ad indovinare, non l'ho mai usato), o per qualche altra 'buona' ragione, ma se non cambiano design, è garantito che succederà nuovamente, non ci piove.
        • bubba scrive:
          Re: pazzesco...
          - Scritto da: ...
          - Scritto da: bubba


          e poi si deve tener conto che " #1 Since

          introduction PDF.js has only had 2 holes that

          were directly exploitable

          guarda che il problema è di software design, non
          di codice
          buggato.
          Il codice buggato, ormai l'abbiamo capito tutti
          (spero, ma sembra che proprio le SH facciano
          finta che non sia così) c'è sempre ed
          ovunque.
          Ed è proprio per questo che serve un software
          design
          accorto.

          Dare a PDF.js permessi che il normale JS non ha,
          è un grave errore di software
          design.non capisco bene da dove ti vengano queste convinzioni di un "super javascript" e che non ci sia "codice buggato"....il bug c'e' ed e' il bypass del Same origin policy grazie a pdfjs ...I browser da sempre (e sarebbe un bel danno il contrario) browsano/visualizzano/interpretano file html/js hostati IN LOCALE ...ovviamente cio non dovrebbe essere possibile se il codice/trigger e' remoto (per via cross domain/same origin policy e compagnia), MA se c'e' un bug.... In piu' ora abbiamo anche l'html5 che http://www.w3.org/TR/file-upload/ ... PS: cmq non ho guardato bugzilla e l'exploit per vedere mejo cosa fa...
    • qwerty scrive:
      Re: pazzesco...
      Guarda che non sei l'unico immune. Più o meno tutti quelli che usano Linux manco sanno cosa è Acroobat Reader, perché hanno il doc reader integrato.Io poi uso evince anche sotto windows che va benissimo. Poi ti capita qualche volta il documento (di solito protocolli istituzionali) che richiede la compilazione inline e gli scripts, alla faccia dell'accessibilità, ma sono casi sempre più rari e specifici.

      p.s.
      io immune perché i PDF nella mia conf di
      scaricano non si visualizzano (ed uso un viewer
      lite open poco diffuso), ma
      tant'è...
  • Codice antispam non corretto scrive:
    Firecess
    Come da oggetto
Chiudi i commenti