Israele: DRM? No, grazie

Il governo di Gerusalemme risponde a quello USA: non fateci lezioni sul diritto d'autore. Il DRM - dice Israele - è roba vecchia

Roma – Israele risponde alle accuse di non fare abbastanza per la tutela del diritto d’autore, lanciate lo scorso mese dalla International Intellectual Property Alliance ( IIPA ). E lo fa con una lettera ufficiale indirizzata al Governo degli Stati Uniti , in cui con forza ribadisce non solo la totale legittimità del proprio ordinamento legislativo, ma anche l’anacronismo di pratiche di controllo quali DRM e DMCA.

Israele: DRM? No, grazie A quanto si legge nel documento , il ministero della Giustizia israeliano ha condotto una indagine per stabilire il gradimento delle forme di controllo dei contenuti: i risultati mostrano che “molti nutriti gruppi di autori si oppongono a queste misure, mentre altre categorie di detentori dei diritti si dicono favorevoli”. Nel complesso si tratta di tecnologie molto discusse, “sia dal punto di vista del modello di business che dalla prospettiva del diritto d’autore”.

“In effetti – scrivono i rappresentanti del ministero israeliano – alcuni fornitori di contenuti stanno già sperimentando forme di accesso prive di cifratura: dunque, discutere dell’implementazione del DRM non è produttivo ed è politicamente inconsistente”. Parole dure, che negano qualsiasi accusa di non fare abbastanza per combattere la pirateria: eventuali minacce di ritorsioni, a mezzo di sanzioni sul commercio, sarebbero perciò prive di ogni fondamento.

Israele prende posizione anche sulla questione degli ISP, a cui punta ad attribuire un ruolo di meri fornitori di servizio per garantire la neutralità della rete : “La legge in discussione alla Knesset (il parlamento israeliano, ndr) è stata modellata sulla scia della direttiva dell’Unione Europea sul commercio elettronico: tenta di garantire la neutralità riguardo al tipo di contenuto che viene trasmesso, sia nel campo del copyright che in quello della libertà di espressione”.

Diversamente da quanto accade negli States con il famigerato DMCA, lo scopo della normativa israeliana sarà quello di creare un sistema bilanciato , in grado cioè di equilibrare la spinta di chi tenta di far valere i propri diritti (gli autori di un brano musicale o di un video, ma anche un cittadino che si ritenga vittima di diffamazione) e di quanti invece esigono la possibilità di esprimere liberamente il proprio pensiero: “Un sistema che operasse la rimozione dei contenuti unicamente sulla base delle accuse di violazione della legge, si trasformerebbe in uno strumento artefice di censura e passibile di abuso”.

Luca Annunziata

( fonte immagine )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • soulista scrive:
    Caro Ron...
    Parlo a titolo personale caro RonOrmai il tuo mondo é arrivato alla frutta e già era iniziato a morire con l'introduzione delle videocassette. Avete smesso di fare dei film interessanti, anche con una trama, e avete abbassato il livello della produzione a film in cui ogni ad ogni parola nasce una trombata di venti minuti in tutte le posizioni possibili... una volta si premeva il tasto "FF" durante i dialoghi... ora si usa durante le scene di sesso! Se la gente fatica a spendere soldi per un film premio oscar, come si può pensare che li spenda per vedere della gente che fa finta (anche male) di trombare?Viva l'amatoriale per sempre!
    • micciaccies a scrive:
      Re: Caro Ron...
      - Scritto da: soulista
      Parlo a titolo personale caro Ron

      Ormai il tuo mondo é arrivato alla frutta e già
      era iniziato a morire con l'introduzione delle
      videocassette. Avete smesso di fare dei film
      interessanti, anche con una trama, e avete
      abbassato il livello della produzione a film in
      cui ogni ad ogni parola nasce una trombata di
      venti minuti in tutte le posizioni possibili...
      una volta si premeva il tasto "FF" durante i
      dialoghi... ora si usa durante le scene di sesso!
      Se la gente fatica a spendere soldi per un film
      premio oscar, come si può pensare che li spenda
      per vedere della gente che fa finta (anche male)
      di
      trombare?

      Viva l'amatoriale per sempre!il mucchio selvaggio, il film (porno) dei club dogocmq io se guardo un film porno volgio giusto vedere quei 10 min. (a volte meno) di sesso e basta. per guardarmi un film con un po di mussa a sto punto guardo tinto brass
  • trikketrakk e scrive:
    Perche Ron Jeremy si e io no?
    ma e mai possibile che un panzone brutto,insignificante venga pagato per pucciareil biscottono con delle sgnaccherone spaziali? in america e molto piu facile fare business mannaggia a me
    • Cell scrive:
      Re: Perche Ron Jeremy si e io no?
      Insignificante, forse. Tranne in un particolare.Ciao
    • soulista scrive:
      Re: Perche Ron Jeremy si e io no?
      - Scritto da: trikketrakk e
      ma e mai possibile che un panzone
      brutto,insignificante venga pagato per pucciareil
      biscottono con delle sgnaccherone spaziali? in
      america e molto piu facile fare business
      mannaggia a
      menon credo che il pornoattore sia tanto un bel mestiere.vai ad imparare i balli latino-americani e vedrai che cucchi alla stragrande.;-)
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: Perche Ron Jeremy si e io no?
      - Scritto da: trikketrakk e
      ma e mai possibile che un panzone
      brutto,insignificante venga pagato per pucciareil
      biscottono con delle sgnaccherone spaziali? in
      america e molto piu facile fare business
      mannaggia a meSe sei ben dotato contatta l'agenzia di Schicchi, non credere che in Italia non sia possibile sfondare nel porno, o credi forse che Rocco sia americano?
  • Andrea_Cuomo scrive:
    Ma che schifo !
    Ma é quel messicano bassotto e schifoso che ogni tanto salta fuori quando consulto la mia biblioteca di riviste porno !ma chi lo vuole vedere!
    • pippo scrive:
      Re: Ma che schifo !

      Ma é quel messicano bassotto e schifoso che ogni
      tanto salta fuori quando consulto la mia
      biblioteca di riviste porno
      !
      ma chi lo vuole vedere!Non lo pagano di sicuro per la bellezza :D
  • Anonymous scrive:
    Si vede che..
    .. è l'ora che il porno torni sotto la scrivania di qualche edicolante. Se dopo tutto quello che ha fatto Internet per questi ingordi, adesso si mettono pure a fare gli "splendidi", vuol dire che son troppo snob per dimostrare la loro gratitudine e quindi è giusto che tornino nell'ombra.Vi posso assicura che, prima della diffusione di Internet, il porno di certo non "batteva" cassa come in questi anni. Molti attori ed attrici non sarebbero mai "venute" alla luce, senza tale tecnologia. Sputare sul piatto ove si mangia non esiste.http://www.youtube.com/watch?v=YRgNOyCnbqgCitando il mitico Dr Cocks di Scrubs"Se da internet levassero tutti i siti porno, dopo poco rimarrebbe un unico grande sito con scritto, ridateci il porno"
    • Anonymous scrive:
      Re: Si vede che..
      O meglio: http://www.youtube.com/watch?v=4pn4kZyqVRU
    • TeatroBorgatti scrive:
      Re: Si vede che..
      - Scritto da: Anonymous

      Citando il mitico Dr Cocks di Scrubs
      "Se da internet levassero tutti i siti porno,
      dopo poco rimarrebbe un unico grande sito con
      scritto, ridateci il
      porno"Solo per il semplice fatto di avere citato una frase del Dottor Cox meriti tutta la mia stima....
    • Sgabbio scrive:
      Re: Si vede che..
      hai ragione, però faccio notare che c'è solo un'azienda che sta facendo questo macello, mentre molti altri si sono adeguati a internet fin da subito.
    • Strider scrive:
      Re: Si vede che..

      Vi posso assicura che, prima della diffusione di
      Internet, il porno di certo non "batteva" cassa
      come in questi anni. Molti attori ed attrici non
      sarebbero mai "venute" alla luce, senza tale
      tecnologia. Sputare sul piatto ove si mangia non
      esiste.Anche molti di noi non sarebbero venuti.
  • Luco, giudice di linea mancato scrive:
    Tracker bittorrent x-rated?
    Davvero ne esistono? (newbie)
    • Separatista Laico del Burmini scrive:
      Re: Tracker bittorrent x-rated?
      - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
      Davvero ne esistono? (newbie)Mi stupirei del contrario, però non posso esserti di aiuto, il porno su internet mi ha stufato già dalla fine dei '90.
      • ciccio scrive:
        Re: Tracker bittorrent x-rated?
        - Scritto da: Separatista Laico del Burmini
        Mi stupirei del contrario, però non posso esserti
        di aiuto, il porno su internet mi ha stufato già
        dalla fine dei
        '90.Vuoi dire che ho ancora speranze di riuscire a smettere?RASP!RASP!RASP![img]http://www.clker.com/cliparts/f/2/9/e/11949850521159759855utensile_sega_architetto_01.svg.hi.png[/img]
  • Luco, giudice di linea mancato scrive:
    Re: P2P, il porno morale.
    - Scritto da: lembo
    ricordate che se liberate il corpo dalla materia
    in eccesso, almeno una 20 di volte al mese,
    evitate la prostata (fonte ansa),Semmai evitate il carcinoma alla prostata... evitare la prostata significherebbe cambiare sesso :D
    • lembo scrive:
      Re: P2P, il porno morale.
      - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
      - Scritto da: lembo

      ricordate che se liberate il corpo dalla materia

      in eccesso, almeno una 20 di volte al mese,

      evitate la prostata (fonte ansa),

      Semmai evitate il carcinoma alla prostata...
      evitare la prostata significherebbe cambiare
      sesso
      :Dsapientoni!!!!!:D
  • Sgabbio scrive:
    Re: P2P, il porno morale.
    la morale non c'entra niente è solo una major che non ha voluto essere al passo con i tempo è ora si lamenta.Consideriamo che quelli che decidono di fare i porno attori, più che i soldi lo fanno per esibizionismo, perchè se no, con il piffero che si fanno riprendere mentre fanno sesso.Poi Al massimo con la mastrubazione regolare si evita il tumore alla prostata, non la prostata stessa, in quanto è un organo del nostro corpo :D
  • Sgabbio scrive:
    Strano però....
    Il porno è sempre stato capace di aprire le porte a nuove tecnologie o meglio di usarne al meglio rispetto all'intrattenimento "tradizionale", come mai c'è solo questa azienda che si lagna e batte i piedi, quando molte altre major del porno hanno fanno accordi con molti di questi portaloni ?
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: Strano però....
      - Scritto da: Davide Impegnato
      Perché se io scrivo una poesia e la pubblico su
      internet, Google si permette di indicizzarla e di
      salvarsela nella memoria dei suoi
      server?Perché non hai il robots.txt configurato in modo da escluderlo.
      • bdb scrive:
        Re: Strano però....
        - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
        - Scritto da: Davide Impegnato

        Perché se io scrivo una poesia e la pubblico su

        internet, Google si permette di indicizzarla e
        di

        salvarsela nella memoria dei suoi

        server?

        Perché non hai il robots.txt configurato in modo
        da
        escluderlo.teoricamente non è un problema suo configurare il robots.txt, non tocca a lui prendere altre misure oltre a dichiarare il copyright.Google dovrebbe rispettare la licenza del contenuto indicizzato come ogni altro comune mortale.Ovvio che al momento è impossibile farlo..quindi ok....per me non è un problema, ma legalmente sarebbe un problema di google.Per la questione della copia locale in cache....in italia ancora non si è capito bene come funziona...ci sono stati dei casi legati alla presenza di immagini pedopornografiche nella cache che hanno fatto discutere.. ma ancora non penso ci sia una legge ad hoc.
      • Davide Impegnato scrive:
        Re: Strano però....
        Avere quel file non vuol dire che google non ti indicizzi. Google ti visita, copia i tuoi dati e dopo FORSE non li presenta agli utenti.Poi potrei non aver controllo di quel file. Per esempio, se scrivo qui, c'è una bella licenza CC-NC -
        Non Commercial
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: Strano però....
          contenuto non disponibile
          • Davide Impegnato scrive:
            Re: Strano però....
            Che sia l'unico modo di farli funzionare "può darsi"Che abbiano fatto la loro fortuna violando il copyright di tutti è un dato di fattoChe la norma (la legge) possa introdurre dei regolamenti è auspicabile.Che la GdF cominci a far multe a Google è necessario.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Strano però....
            contenuto non disponibile
          • Sgabbio scrive:
            Re: Strano però....
            consideriamo che il discorsi della violazione del copyright di un motore di ricerca è assurdo visto che fa solo il compito di trovare tali contenuti.
          • Davide Impegnato scrive:
            Re: Strano però....
            Però sta di fatto che google copia e salva a sbafo. E non solo google, anche live.com, yahoo! o mamma.com.
          • krane scrive:
            Re: Strano però....
            - Scritto da: Davide Impegnato
            Però sta di fatto che google copia e salva a
            sbafo. E non solo google, anche live.com, yahoo!
            o mamma.com.Ma anche chiunque visiti il tuo sito, a causa delle cache del browser e della sua memoria biologica.Ma se non volevi che nessuno lo vedesse (e ricordasse di averlo visto) perche' l'hai messo in rete senza accesso con password ?
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: Strano però....
          - Scritto da: Davide Impegnato
          Ma come, Google non mette i risultati con la
          pubblicità?Da me no. :)
          • Davide Impegnato scrive:
            Re: Strano però....
            http://www.google.com/search?hl=it&q=blog&btnG=Cerca&lr=Qui? pubblicità di Weltroni!
    • webwizard scrive:
      Re: Strano però....
      - Scritto da: Davide Impegnato
      Oh, se io sul mio sito scrivo che "il copyright è
      mio e non voglio che salvi questo testo" tu devi
      eseguire, lo sai? non puoi salvare. Ma lo sai che non è per niente vero ? Lo sai che se tu pubblichi qualcosa io posso tranquillamente farmene una copia locale, che a te piaccia o meno? Anche perché la cache del browser E' una copia locale, non ci puoi fare niente. Il fatto che tu scriva una cosa non significa che automaticamente debba essere rispettata.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 marzo 2008 08.36-----------------------------------------------------------
      • chojin scrive:
        Re: Strano però....
        - Scritto da: webwizard
        - Scritto da: Davide Impegnato

        Oh, se io sul mio sito scrivo che "il copyright
        è

        mio e non voglio che salvi questo testo" tu devi

        eseguire, lo sai? non puoi salvare.

        Ma lo sai che non è per niente vero ? Lo sai che
        se tu pubblichi qualcosa io posso tranquillamente
        farmene una copia locale, che a te piaccia o
        meno? Anche perché la cache del browser E' una
        copia locale, non ci puoi fare niente. Il fatto
        che tu scriva una cosa non significa che
        automaticamente debba essere
        rispettata.Sbagliato. Le norme sul copyright vietano la copia ed addirittura il prestito dell'originale. A parte alcune eccezioni in alcuni paesi, come in Australia, le copie personali sono vietate.
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: Strano però....
          - Scritto da: chojin
          Sbagliato. Le norme sul copyright vietano la
          copia ed addirittura il prestito dell'originale.
          A parte alcune eccezioni in alcuni paesi, come in
          Australia, le copie personali sono
          vietate.In Italia la copia è legale. Se il sito è pubblico (quindi non è protetto da password o simile), qualunque cosa tu ci scriva sopra, io ho il diritto di farmene una copia in locale e tenermela (non di distribuirla o usarla altrove, ovviamente). Anche se ci scrivi che non posso farlo io posso farlo lo stesso perché è la legge del mio Paese che me lo consente e tu non puoi impedirmelo.
      • Davide Impegnato scrive:
        Re: Strano però....
        Posso arrivare a sopportare la cache locale, non dipende dalla tua volontà. Ma se tu fai una copia della mia pagina HTML sprotetta, dove c'è scritto che non puoi farla, allora TU VIOLI LA LEGGE (1).Perché devo implementare costosissimi meccanismi di protezione dei contenuti, quando basterebbe rispettare la legge?Sta a vedere che proprio grazie ai furbi come te ci appioppano il DRM definitivo, poi vedremo.(1) - Nota: se io non scrivo nulla, tu non puoi fare copia locale. Se poi ripubblichi lo stesso contenuto, rischi la galera da 6 mesi a 3 anni per ridistribuzione non autorizzata di materiale protetto da copyright. Tu. Google no.
        • Cell scrive:
          Re: Strano però....

          Perché devo implementare costosissimi meccanismi
          di protezione dei contenuti, quando basterebbe
          rispettare la
          legge?Perchè comprare antifurti e stipulare assicurazioni anti-furto, quando basterebbe dire ai ladri di rispettare la legge?

          Sta a vedere che proprio grazie ai furbi come te
          ci appioppano il DRM definitivo, poi
          vedremo.Ma dove vivi? Uno, perchè salva la pagina in locale, viola il copyright? Il copyright si riferisce non alla fruizione, ma al "riciclo" della tua opera all'interno di un'altra!Se ci tieni così tanto alle tue opere, perchè invece di pubblicarle non te le tieni?


          (1) - Nota: se io non scrivo nulla, tu non puoi
          fare copia locale. Se poi ripubblichi lo stesso
          contenuto, rischi la galera da 6 mesi a 3 anni
          per ridistribuzione non autorizzata di materiale
          protetto da copyright. Tu. Google
          no.Due pesi e due misure, solo perchè è google?ROTFLCiao
          • Davide Impegnato scrive:
            Re: Strano però....

            Perchè comprare antifurti e stipulare
            assicurazioni anti-furto, quando basterebbe dire
            ai ladri di rispettare la legge?Il che è come paragonare google ad un ladro. Qualcuno (non io) potrebbe accusarti di diffamazione, attento.Google non rispetta la licenza di questo sito, indicizzando il suo contenuto. Adesso fa comodo, poi un giorno vedrai che google comincerà a fornire copie dei siti sui suoi server, con la sua pubblicità, e la gente comincerà a inca22arsi. Solo che sarà troppo tardi.Se salvo questa pagina e la metto a disposizione del mondo con un bel banner di dadalove, commetto un illecito.
            Ma dove vivi? Uno, perchè salva la pagina in
            locale, viola il copyright? Il copyright si
            riferisce non alla fruizione, ma al "riciclo"
            della tua opera all'interno di
            un'altra!Giusto. Allora posso andare al cinema con la telecamera e registrare il film? solo perché la fruizione di un contenuto è stata pagata (o è gratuita) non vuol dire che è legale farne una copia.Se sul mio sito ho un banner e tu fai una copia della mia poesia, mi danneggi.Copy-right -
            Diritto di COPIA, non c'entra nulla con la redistribuzione. Ti confondi.Tra l'altro, se vai a leggerti la legge, scoprirai che fare una copia locale di un contenuto protetto è una violazione amministrativa (una multa), mentre ridistribuire il contenuto è una violazione penale (da 6 mesi a 3 anni).Google non ti fornisce tutto il sito, solo una minima parte, quindi non si può accusare di redistribuzione (percentuale minima e cose varie), ma certo ha copie locali di quello che viene scritto su internet. Il che non è corretto.
            Se ci tieni così tanto alle tue opere, perchè
            invece di pubblicarle non te le
            tieni?Perché privare il mondo delle mie opere? :D
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Strano però....
            contenuto non disponibile
          • Davide Impegnato scrive:
            Re: Strano però....
            Eh, un po' alla volta...cominciamo a pensare ai contenuti, al testo. Tu hai un blog e Google te lo scopiazza, usando il tuo nome, impedendoti di lucrare con gli AD che google stessa ti ha venduto. Poi fammi sapere cosa ne pensi.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Strano però....
            contenuto non disponibile
          • Davide Impegnato scrive:
            Re: Strano però....
            Ne sei sicuro?Il tribunale di sicuro, ma......perderebbero?!?
        • krane scrive:
          Re: Strano però....
          - Scritto da: Davide Impegnato
          (1) - Nota: se io non scrivo nulla, tu non puoi
          fare copia locale. Se poi ripubblichi lo stesso
          contenuto, rischi la galera da 6 mesi a 3 anni
          per ridistribuzione non autorizzata di materiale
          protetto da copyright. Tu. Google no.Visto che Google e' una macchina penso non ci sarebbero problemi a mettere delle sbarre intorno ad alcuni serve per 3, 6 o piu' anni...
    • Cell scrive:
      Re: Strano però....
      - Scritto da: Davide Impegnato
      Perché se io scrivo una poesia e la pubblico su
      internet, Google si permette di indicizzarla e di
      salvarsela nella memoria dei suoi
      server?

      Oh, se io sul mio sito scrivo che "il copyright è
      mio e non voglio che salvi questo testo" tu devi
      eseguire, lo sai? non puoi salvare. Perché Google
      è al di sopra delle
      leggi?Non serve Google per questo. Basta una visita col browser e "Salva pagina con nome ...". Se ci tieni così tanto alla tua poesia, perchè la pubblichi online?Ciao
      • Davide Impegnato scrive:
        Re: Strano però....
        Perché non farlo? è un mio diritto.Se sulla pagina c'è scritto che il proprietario si riserva tutti i diritti (copyright), allora fare una copia locale è illegale.Non lo puoi fare né tu, né io, né Google. Ah, no, scusa, Google può farlo.
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: Strano però....
          - Scritto da: Davide Impegnato
          Perché non farlo? è un mio diritto.
          Se sulla pagina c'è scritto che il proprietario
          si riserva tutti i diritti (copyright), allora
          fare una copia locale è illegale.Sulla pagina ci può star scritto qualsiasi cosa, ma questo non può andare contro la legislazione del tuo Paese, né di quello dov'è ospitato il sito, né di quello dove si trova l'utente che lo sta visitando.E poi, il solo fatto che tu hai creato un'opera (senza neanche bisogno di depositarla alla SIAE) ti rende autore di quell'opera; se poi la metti di tua spontanea volontà online e visibile a tutti, stai già permettendone automaticamente la copia a scopo personale perché per come funziona la rete è impossibile visitare una pagina senza averla prima in tutto o in parte "scaricata" dal browser, cioè copiata (in ram o in file) in locale. Qualunque cosa tu ci possa scrivere su quella pagina che precluda questo principio/diritto ha valore legale assolutamente nullo perché il protocollo HTTP, su cui hai pubblicato la tua opera, funziona in questo modo. Quindi o usi un altro protocollo che non necessiti per funzionare il salvataggio in locale dell'opera (es. rtsp), oppure rinunci a pubblicare l'opera sul sito, oppure rinunci al diritto esclusivo di copia. Non ci sono altre possibilità.Questo fermo restante che nessuno può appropriarsi dell'opera (=dice che l'ha fatta lui) e nessuno può cederla (=dà il file html salvato a terzi) o venderla (=usandola in siti commerciali o pubblicandola) o usarla comunque per scopi diversi.La cache di Google, in questo, è come un enorme cache di un utente, che a differenza di questi non indicizza solo alcuni siti ma li indicizza tutti. La presenza della cache e il salvataggio delle pagine è funzionale al funzionamento del motore di ricerca. Per quanto riguarda gli ad, quando visualizzi la copia cache di una pagina non ci sono.
          • Davide Impegnato scrive:
            Re: Strano però....
            Quindi se io vado su youtube posso prendere e scaricare sul mio pc tutto quello che voglio?
          • Poe T. A. scrive:
            Re: Strano però....
            - Scritto da: Davide Impegnato
            Quindi se io vado su youtube posso prendere e
            scaricare sul mio pc tutto quello che
            voglio?Sie se ritieni che la tua proprietà intellettuale sulla tua poesia sia in pericolo a causa dei meccanismi di cache, dei broewser degli utenti o di google che siano, puoi sempre mettere sul tuo sito il solo avviso che hai "creato" una nuova poesia e che gli interessati possono contattarti per averne visione legalmente.Attenzione, ciò potrebbe significare che per fruirne in modo da non offrire possibilità di copia, tu gliela debba leggere, al telefono, sperando che dall'altra parte il consumatore non stia registrando la telefonata.Per poi metterla su youtube, ove sicuramente ritroverai la tua bella poesia entro pochi successivi giorni.Non se ne esce, spiacente.Forse è meglio adeguare il significato e le politiche di copyright attuali alle nuove tecniche di diffusione.Ciao
  • ciccio scrive:
    Però.
    Ora ci sono cose come YouPorn e PornTube che offrono visioni in piena lunghezza dei film di Vivid. Beh, cacchio, questo è interessante.
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: Però.
      - Scritto da: ciccio
      Ora ci sono cose come YouPorn e PornTube che
      offrono visioni in piena lunghezza dei
      film di
      Vivid.

      Beh, cacchio, questo è interessante.ROTFL! (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Anonymous scrive:
      Re: Però.
      - Scritto da: ciccio
      Ora ci sono cose come YouPorn e PornTube che
      offrono visioni in piena lunghezza dei
      film di
      Vivid.

      Beh, cacchio, questo è interessante.E' una balla, non è per niente vero. Inoltre, spesso sono di qualità talmente scadente da farti perder la voglia di tirartelo.
    • Separatista Laico del Burmini scrive:
      Re: Però.
      - Scritto da: ciccio
      Ora ci sono cose come YouPorn e PornTube che
      offrono visioni in piena lunghezza dei
      film di
      Vivid.

      Beh, cacchio, questo è interessante.Più che altro sembra una traduzione a cazzo di cane (cit.) di Full Length . Versione integrale sarebbe stata una traduzione migliore.
      • webwizard scrive:
        Re: Però.
        - Scritto da: Separatista Laico del Burmini
        - Scritto da: ciccio

        Ora ci sono cose come YouPorn e PornTube che

        offrono visioni in piena lunghezza dei

        film di

        Vivid.



        Beh, cacchio, questo è interessante.

        Più che altro sembra una traduzione a cazzo di
        cane (cit.) di Full Length . Versione
        integrale sarebbe stata una traduzione
        migliore.Forse, visto l'argomento e la persona coinvolta, s'è confuso pure il traduttore... :D :D
      • chojin scrive:
        Re: Però.
        - Scritto da: Separatista Laico del Burmini
        - Scritto da: ciccio

        Ora ci sono cose come YouPorn e PornTube che

        offrono visioni in piena lunghezza dei

        film di

        Vivid.



        Beh, cacchio, questo è interessante.

        Più che altro sembra una traduzione a cazzo di
        cane (cit.) di Full Length . Versione
        integrale sarebbe stata una traduzione
        migliore.Veramente "Full Length" si traduce come: "Integrale"; "Durata Integrale"; "Durata Completa"; "Lunghezza Integrale"; "Lunghezza Completa". In riferimento a film/movie intendendolo sottointeso la traduzione italiana sarebbe semplicemente "lungometraggio".
        • Separatista Laico del Burmini scrive:
          Re: Però.
          - Scritto da: chojin

          Più che altro sembra una traduzione a cazzo di

          cane (cit.) di Full Length . Versione

          integrale sarebbe stata una traduzione

          migliore.

          Veramente "Full Length" si traduce come:
          "Integrale"; "Durata Integrale"; "Durata
          Completa"; "Lunghezza Integrale"; "Lunghezza
          Completa".Si traduce anche se non soprattutto con versione integrale, fidati.
          In riferimento a film/movie intendendolo
          sottointeso la traduzione italiana sarebbe
          semplicemente
          "lungometraggio".Lungometraggio siete rimasti in pochi ad usarlo.
Chiudi i commenti