Israele, una denuncia per le mappe di Google?

Le autorità di una cittadina chiedono la cancellazione di un commento su Google Earth ma BigG oppone il suo niet

Roma – Rimuovere da Google Earth un’informazione postata da un utente con tendenze tacciate di essere revisioniste: questa la richiesta che un comune israeliano ha presentato a Google.

Un utente che da tempo collabora a un progetto per conservare la cultura araba ha etichettato la cittadina isreliana di Kiryat Yam con una breve descrizione nella quale si fa riferimento alle origini dell’insediamento: sarebbe stato edificato sopra ad un antico villaggio palestinese distrutto durante la guerra civile che ha preceduto la costituzione dello stato di Israele.

Sono informazioni false e tendenziose, hanno obiettato le autorità della cittadina: Kiryat Yam è stata edificata da israeliani sopravvissuti all’Olocausto, su un territorio completamente disabitato. Le autorità locali hanno chiesto a Google di rimuoverne la descrizione.

Ma Google non cederà alle richieste: “Siamo particolarmente attenti nel bilanciare il libero dibattito con le richieste legali dei governi locali”. Gli strati di informazione che provengono dagli utenti sono chiaramente identificabili, spiegano da BigG, e sono spesso uno strumento che consente di esprimersi liberamente, di condividere cultura e opinioni con il resto della rete. ( G.B. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti