Italia, Autorità Privacy indaga su Skype

Il Garante tricolore chiede al servizio VoIP di illustrare le sue policy in materia di cancellazione degli account. Rimuoverli del tutto sarebbe impossibile

Roma – Una “richiesta di informazioni sul trattamento dei dati degli utenti del servizio Skype”, come da oggetto in una recente missiva inviata dal Garante per la protezione dei dati personali ai vertici lussemburghesi del celebre servizio VoIP acquistato da Microsoft per oltre 8 miliardi di dollari.

L’Autorità si è mossa su segnalazione di un utente italiano di Skype, che si è lamentato dell’impossibilità di eliminare definitivamente il suo account sulla piattaforma di BigM . Decisamente allarmato, il misterioso utente aveva contattato direttamente i responsabili di Skype nel tentativo di ricevere delucidazioni in materia.

Come si legge nella lettera inviata dal Garante tricolore: “Alla richiesta di cancellazione rivolta a Skype dal segnalante, la società ha replicato, invece, che tale operazione è possibile, alla sola condizione che, per consentire una puntuale verifica circa l’identità del richiedente, questi indichi mese e anno di creazione del proprio account”.

L’Authority del Belpaese vuole così valutare le possibili implicazioni sulla protezione dei dati personali, con particolare riguardo al “necessario rispetto dei principi di pertinenza e di non eccedenza dei dati rispetto alle finalità per le quali essi sono raccolti e trattati”. Skype dovrebbe dunque indicare – entro domani – quali dati vengano conservati, per quanto tempo e con quali finalità .

Nelle FAQ sul sito italiano del servizio VoIP si apprende che: “una volta creato, non è possibile eliminare un account Skype o cambiare un nome Skype. Tuttavia, puoi rimuovere tutti i dati personali contenuti nel tuo profilo. In questo modo, nessuno potrà cercarti in Skype tramite i tuoi dati personali, come ad esempio il tuo nome e cognome, l’indirizzo email o il numero di telefono (ma sarà ancora possibile cercarti tramite il tuo nome Skype)”.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Claudio scrive:
    Condanniamo i Muratori
    Occorrerà quindi condannare i Muratori che hanno costruito le autostrade sfruttate per trasporta droga con finalità allo spaccio tra una città e l'altra.
  • Funz scrive:
    Sempre più simpatici
    Prossime fasi dell'Operazione Simpatia da parte delle associazioni pro-copyright:- investire le vecchiette sulle strisce- picchiare gli animali domestici- portare in tribunale bambini di otto anni.Ah, no, l'ultima l'hanno già fatta :p
    • thebecker scrive:
      Re: Sempre più simpatici
      - Scritto da: Funz
      Prossime fasi dell'Operazione Simpatia da parte
      delle associazioni
      pro-copyright:
      - investire le vecchiette sulle strisce
      - picchiare gli animali domestici
      - portare in tribunale bambini di otto anni.

      Ah, no, l'ultima l'hanno già fatta :pLa prossima volta toccherà alle elementari con i sussidiari copiati. Sempre più ridicole queste lobby!!
    • panda rossa scrive:
      Re: Sempre più simpatici
      - Scritto da: Funz
      Prossime fasi dell'Operazione Simpatia da parte
      delle associazioni
      pro-copyright:
      - investire le vecchiette sulle strisce
      - picchiare gli animali domestici
      - portare in tribunale bambini di otto anni.

      Ah, no, l'ultima l'hanno già fatta :pAnche la seconda: sono moltissime le produzioni cinematografiche nelle quali animali domestici ci hanno rimesso pelle, penne e quant'altro.
      • Leguleio scrive:
        Re: Sempre più simpatici
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: Funz

        Prossime fasi dell'Operazione Simpatia da
        parte

        delle associazioni

        pro-copyright:

        - investire le vecchiette sulle strisce

        - picchiare gli animali domestici

        - portare in tribunale bambini di otto anni.



        Ah, no, l'ultima l'hanno già fatta :p

        Anche la seconda: sono moltissime le produzioni
        cinematografiche nelle quali animali domestici ci
        hanno rimesso pelle, penne e
        quant'altro.Non più: ogni film Usa ora ha l'indicazione "nessun animale è stato maltrattato" eccetera, certificato dalla American humane association. È la nuova frontiera del politicamente corretto.E in ogni caso, un conto è la regia e la produzione di un film, un conto le associazioni pro-copyright citate sopra, che con la realizzazione di un film non c'entrano.
        • panda rossa scrive:
          Re: Sempre più simpatici
          - Scritto da: Leguleio
          - Scritto da: panda rossa

          - Scritto da: Funz


          Prossime fasi dell'Operazione Simpatia
          da

          parte


          delle associazioni


          pro-copyright:


          - investire le vecchiette sulle strisce


          - picchiare gli animali domestici


          - portare in tribunale bambini di otto
          anni.





          Ah, no, l'ultima l'hanno già fatta :p



          Anche la seconda: sono moltissime le
          produzioni

          cinematografiche nelle quali animali
          domestici
          ci

          hanno rimesso pelle, penne e

          quant'altro.

          Non più: ogni film Usa ora ha l'indicazione
          "nessun animale è stato maltrattato" eccetera,
          certificato dalla American humane association.
          È la nuova frontiera del politicamente
          corretto.Oggi.Ma ieri?
          E in ogni caso, un conto è la regia e la
          produzione di un film, un conto le associazioni
          pro-copyright citate sopra, che con la
          realizzazione di un film non
          c'entrano.Le associazioni pro-copyright non c'entrano con la realizzazione di un film?Sapevo che le major cinematografiche sono produttrici di film.
          • Leguleio scrive:
            Re: Sempre più simpatici
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: Funz



            Prossime fasi dell'Operazione
            Simpatia

            da


            parte



            delle associazioni



            pro-copyright:



            - investire le vecchiette sulle
            strisce



            - picchiare gli animali domestici



            - portare in tribunale bambini di
            otto

            anni.







            Ah, no, l'ultima l'hanno già fatta
            :p





            Anche la seconda: sono moltissime le

            produzioni


            cinematografiche nelle quali animali

            domestici

            ci


            hanno rimesso pelle, penne e


            quant'altro.



            Non più: ogni film Usa ora ha l'indicazione

            "nessun animale è stato maltrattato"
            eccetera,

            certificato dalla American humane
            association.

            È la nuova frontiera del politicamente

            corretto.

            Oggi.
            Ma ieri?Loro dicono che questa certificazione esiste fin dal 1939. Credo però che gli americani abbiano iniziato a interessarsi alla sua presenza (o assenza) solo dagli anni Ottanta.

            E in ogni caso, un conto è la regia e la

            produzione di un film, un conto le
            associazioni

            pro-copyright citate sopra, che con la

            realizzazione di un film non

            c'entrano.

            Le associazioni pro-copyright non c'entrano con
            la realizzazione di un
            film?
            Sapevo che le major cinematografiche sono
            produttrici di
            film.Nel linguaggio cinematografico, e dell'industria culturale in genere, "produrre" significa procurare i soldi, oltre che supervisionare il progetto prima che le riprese siano iniziate. Il "produttore" di un film è colui che acquista i diritti per la colonna sonora e per la sceneggiatura, o che svolge questa funzione per conto di una casa di produzione cinematografica; e che ha diritto ai dividendi, nel caso il film incassi. Il produttore esecutivo, invece, è quello che si occupa degli aspetti più pratici della realizzazione. Solo quest'ultimo si occupa giorno per giorno delle bestie, e degli attori (che a volte sono la stessa cosa :-)).
          • bubba scrive:
            Re: Sempre più simpatici
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: panda rossa



            - Scritto da: panda rossa



            - Scritto da: Funz




            Prossime fasi dell'Operazione

            Simpatia


            da



            parte




            delle associazioni




            pro-copyright:




            - investire le vecchiette
            sulle

            strisce




            - picchiare gli animali
            domestici




            - portare in tribunale
            bambini
            di

            otto


            anni.









            Ah, no, l'ultima l'hanno già
            fatta

            :p







            Anche la seconda: sono moltissime
            le


            produzioni



            cinematografiche nelle quali
            animali


            domestici


            ci



            hanno rimesso pelle, penne e



            quant'altro.





            Non più: ogni film Usa ora ha
            l'indicazione


            "nessun animale è stato maltrattato"

            eccetera,


            certificato dalla American humane

            association.


            È la nuova frontiera del
            politicamente


            corretto.



            Oggi.

            Ma ieri?

            Loro dicono che questa certificazione esiste fin
            dal 1939. Credo però che gli americani abbiano
            iniziato a interessarsi alla sua presenza (o
            assenza) solo dagli anni
            Ottanta.considerando che negli anni '30 la Disney (no, dico la Disney) negli shorts faceva razzismo sui negri (stile santa's workshop), non credo avessero problemi a dare dei calci agli animali.....



            E in ogni caso, un conto è la regia e la


            produzione di un film, un conto le

            associazioni


            pro-copyright citate sopra, che con la


            realizzazione di un film non


            c'entrano.



            Le associazioni pro-copyright non c'entrano
            con

            la realizzazione di un

            film?

            Sapevo che le major cinematografiche sono

            produttrici di

            film.

            Nel linguaggio cinematografico, e dell'industria
            culturale in genere, "produrre" significanon cambiamo discorso.le associazioni pro-copyright C'ENTRANO con la realizzazione di un film, in quanto le suddette associazioni sono create e finanziate dalle major. E le major realizzano i film. la parola "produrre" e' uscita fuori solo in seguito a una tua obiezione fuorviante.
          • Leguleio scrive:
            Re: Sempre più simpatici
            - Scritto da: bubba

            Nel linguaggio cinematografico, e dell'industria

            culturale in genere, "produrre" significa
            non cambiamo discorso.
            le associazioni pro-copyright C'ENTRANO con la
            realizzazione di un film, in quanto le suddette
            associazioni sono create e finanziate dalle
            major. E le major realizzano i film. Se non capisci la differenza fra rifornire di farina e lievito e sXXXXXrsi le mani tutte le notte impastando per fare il pane, io non so che farci. La differenza l'ho spiegata, e mi pare chiara.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Sempre più simpatici
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Leguleio

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: Funz



            Prossime fasi dell'Operazione
            Simpatia

            da


            parte



            delle associazioni



            pro-copyright:



            - investire le vecchiette sulle
            strisce



            - picchiare gli animali domestici



            - portare in tribunale bambini di
            otto

            anni.







            Ah, no, l'ultima l'hanno già fatta
            :p





            Anche la seconda: sono moltissime le

            produzioni


            cinematografiche nelle quali animali

            domestici

            ci


            hanno rimesso pelle, penne e


            quant'altro.



            Non più: ogni film Usa ora ha l'indicazione

            "nessun animale è stato maltrattato"
            eccetera,

            certificato dalla American humane
            association.

            È la nuova frontiera del politicamente

            corretto.

            Oggi.
            Ma ieri?Cannibal Holocaust, film del 1980 con LUCA BARBARESCHI che si mangia animali VERI e VIVI. E oggi Luca Barbareschi oggi è entrato nelle fila di Forza Italia prima e del PDL poi ed è uno dei peggiori antiinternet, antipirati, antitutto, d'Italia.Avrebbe detto Totò: "MA MI FACCIA IL PIACERE!... SE NE VADA!!!..."
          • Leguleio scrive:
            Re: Sempre più simpatici
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato



            Anche la seconda: sono moltissime
            le


            produzioni



            cinematografiche nelle quali
            animali


            domestici


            ci



            hanno rimesso pelle, penne e



            quant'altro.





            Non più: ogni film Usa ora ha
            l'indicazione


            "nessun animale è stato maltrattato"

            eccetera,


            certificato dalla American humane

            association.


            È la nuova frontiera del
            politicamente


            corretto.



            Oggi.

            Ma ieri?

            Cannibal Holocaust, film del 1980 con LUCA
            BARBARESCHI che si mangia animali VERI e VIVI. E
            oggi Luca Barbareschi oggi è entrato nelle fila
            di Forza Italia prima e del PDL poi ed è uno dei
            peggiori antiinternet, antipirati, antitutto,
            d'Italia.E io ho scritto "non più". Non ho detto che queste cose non sono mai avvenute. Se permetti, dal 1980 ci separano 32 anni. :-)Tra l'altro nel film Barbareschi uccide un maiale, a quanto ne so, e quello più che animale domestico è un "animale da cortile". Sugli animali vivi non saprei (nel senso che sospetto siano trucchi cinematografici, ma non conosco tutti i retroscena): ma tuttora è perfettamente legale mangiare ostriche vive: nei film, come in un comune ristorante.
            Avrebbe detto Totò: "MA MI FACCIA IL PIACERE!...
            SE NE
            VADA!!!..."Noto anche in te una tendenza a esagerare coi punti esclamativi. Segno che ti arrabbi con poco.
  • dritto scrive:
    neve neve
    let it snow
Chiudi i commenti