Italia, OpenOffice ha la sua associazione

E' nata l'Associazione PLIO per la promozione, in Italia, della suite per l'ufficio open source OpenOffice

Milano – Il PLIO , Progetto Linguistico Italiano OpenOffice.org, ha annunciato nelle scorse ore la nascita dell’ Associazione PLIO , associazione di volontariato senza fini di lucro che ha come scopo la promozione della versione italiana della suite open source per l’ufficio OpenOffice.org. Il Presidente è Davide Dozza, da diversi anni maintainer del progetto linguistico italiano; il Vice Presidente è Flavio Filini, coordinatore progetto scuola; i Consiglieri sono Andrea Pescetti, co-maintainer e progetto qualità; Marco Caresia e Italo Vignoli, attività marketing.

L’Associazione PLIO raccoglie l’eredità del gruppo di volontari che ha svolto fino a oggi tutte le attività di promozione della versione italiana di OpenOffice.org, ma – a differenza di questo – ha la possibilità di ricevere dei contributi da parte degli enti e delle aziende che vogliono finanziare la crescita di OpenOffice.org, perché credono nel potenziale del software open source per lo sviluppo del mercato del software in Italia.

Così come avviene in Germania, dove un’organizzazione analoga esiste già da alcuni anni, Associazione PLIO collaborerà con la comunità internazionale di OpenOffice.org.

“La nascita dell’Associazione PLIO è un passo importante per OpenOffice.org in Italia, perché ci consente di convogliare sui progetti di sviluppo i finanziamenti che enti, aziende e privati hanno più volte manifestato di voler dare alla comunità perché questa contribuisca alla crescita della suite per ufficio libera e open source nel nostro Paese”, ha dichiarato Dozza.

“Nel corso del 2007 puntiamo a raggiungere i primi obiettivi dell’associazione: un numero di membri superiore a 100, una rete di mirror per i download del software, un maggior numero dei volontari attivi nei diversi progetti, la creazione di un CD e di una guida stampata da distribuire agli utenti in occasione di manifestazioni ed eventi”, ha aggiunto Pescetti.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Grillo Parlante scrive:
    Usare il PC: bene, e gratis
    1. Per chi desidera imparare a usare il PC, bene e gratis , segnalo questo sito:http://www.didascacampus.it/PerCorsi.htm2. Per chi cerca altro software open source, oltre a quello contenuto nel Cd della CNA, segnalo questo sito:http://www.FLOSSIE.itGrillo Parlante
  • Anonimo scrive:
    roba per gestione
    gestione magazzinofatturazioneamministrazione... eccquella roba li, devono fornirgli, roba che serve in qualsiasi lavoro e per qualsiasi artigiano...e poi serve un cad, soprattutto
    • Anonimo scrive:
      Re: roba per gestione
      e purtroppo questa è la prima parte della cruda realtà.la seconda è che il negozietto all'angolo sappia gestirgli le eventuali micro-menate e gli insegni ben bene a fare backup...è più difficile la prima o la seconda
    • Anonimo scrive:
      Re: roba per gestione
      Hai perfettamente ragione, ma è troppo difficile...meglio mettere su un CD di roba "inutile" in 1 ora di tempo e fare parlare un po la gente piuttosto che fare qualcosa che serve davvero!
  • Anonimo scrive:
    Gia esiste L'OpenCD
    http://www.theopencd.org/ed anche in italiano:http://www.theopencd.it/quindi è inutile sia come articolo che come progetto :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Gia esiste L'OpenCD
      - Scritto da:
      http://www.theopencd.org/
      ed anche in italiano:
      http://www.theopencd.it/

      quindi è inutile sia come articolo che come
      progetto
      :)Già, inutile come tutte quelle distro che esistono o forse sono inutili solo certi commenti....
  • localhost scrive:
    Lodevole ma inutile...
    Gli artigiani e le piccole imprese in generale (non quelli dell'infromatica, si intende) hanno una cultura informatica pari a zero.Bravissimi magari nel loro settore, ma quanto a computer si limitano a saperlo accendere e stampare un documento.I PC vengono venduti al 99,9999999999% con Windows preinstallato e in buona parte assieme viene venduto anche Office. I giornali e i corsi (ECDL in testa) spiegano come usare office, quindi Word è sinonimo di scrittura ed Excel di calcoli. E quello che non è preinstallato, non verà mai installato dopo.Un CD con un po' di software sopra senza un minimo di alfabetizzazione e di supporto tecnico non servirà a niente.Il fatto è che mentre anche un decerebrato riesce a capire che una ferrari con interni in pelle è diversa da una cinquecento con interni in plastica, i computer sono tutti invariabilmente scatole quadrate bianche o nere che quando le accendi ti sparano in video un prato verde e un menu blu in basso.
    • Anonimo scrive:
      Re: Lodevole, e' utile...
      e' utile perche' .....se ti credi che a non parlarne le cose migliorino sei tu ad essere inutile: ogni cosa va costruita un poco alla volta (e spesso col sudore di qualcuno). Le attivita' informative di questo tipo sono molto utili.
      • Anonimo scrive:
        Re: Lodevole, e' utile...
        - Scritto da:
        e' utile perche' .....

        se ti credi che a non parlarne le cose migliorino
        sei tu ad essere inutile: ogni cosa va costruita
        un poco alla volta (e spesso col sudore di
        qualcuno). Le attivita' informative di questo
        tipo sono molto
        utili.Già.
Chiudi i commenti