Kit fai-da-te per OpenOffice

OpenOffice.org ha reso disponibile un kit che consente agli sviluppatori di costruire nuovi moduli capaci di rendere questa suite più completa e competitiva nei confronti di MS Office


Roma – Il team di sviluppo di OpenOffice ha rilasciato un software development kit (SDK) che offre agli sviluppatori gli strumenti e la documentazione necessaria per creare estensioni (add-on) alla nota suite open source. Il kit include un buon numero di esempi e una guida di 900 pagine che descrive componenti come le macro e le interfacce di programmazione che permettono lo sviluppo di plug-in per OpenOffice.

Con questa mossa il team di sviluppo di OpenOffice spera di rendere la propria suite per l’ufficio ancora più potente, modulare e capace di competere maggiormente da vicino con MS Office: attraverso lo sviluppo di nuovi add-on, la comunità open source ha infatti la possibilità di colmare le lacune di OpenOffice e implementare quelle funzioni che ancora mancano a questa suite per potersi sostituire ai prodotti commerciali.

In concomitanza con il rilascio del nuovo SDK, OpenOffice.org ha pubblicato un questionario pensato per sapere qualcosa in più sui membri che compongono la comunità di sviluppatori di OpenOffice.

Come riportato di recente , il team di sviluppo della suite sta lavorando alacremente al completamento della versione 1.1, la prossima major release di OpenOffice.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Sono ignorante..
    ..e non capisco niente, le mie domande sono:non posso installare in winxp (o anche precedenti) browser alternativi, client di posta e lettori multimediali diversi? Forse non funzionano?Forse a qualcuno spaventa il fatto che il software preinstallato di MS accontenti la gran parte degli utenti ed allora per vendergli (faccio un esempio) il bellissimo RealOne sarebbe meglio togliere i collegamenti sulla barra di avvio...Un'altra considerazione: perchè la scelta dei pacchetti inclusi delle distro Linux vengono considerati "valore aggiunto" di una distro ovvero le scelte della casa che la caratterizzano e diversificano mentre per MS è un'imposizione agli utenti? Daccordo che a volte la disinstallazione è ostica ma ripeto, qualcuno non è forse riuscito a caricarsi Mozilla o Eudora?
    • Tharon scrive:
      Re: Sono ignorante..
      - Scritto da: Anonimo
      ..e non capisco niente, le mie domande sono:
      non posso installare in winxp (o anche
      precedenti) browser alternativi, client di
      posta e lettori multimediali diversi? Forse
      non funzionano?Certo che puoi...io uso Opera per web e posta, Winamp 2 per mp3, midi e mod e BFplayer per i video che funziona decisamente di WMP.
      Forse a qualcuno spaventa il fatto che il
      software preinstallato di MS accontenti la
      gran parte degli utenti ed allora per
      vendergli (faccio un esempio) il bellissimo
      RealOne sarebbe meglio togliere i
      collegamenti sulla barra di avvio...Ci sei vicino, ma non proprio....il fatto è che avere già del software in dotazione non disinstallabile evita in molti casi che l'utenza si preoccupi di cercare software migliore o più idoneo.C'è moltissima gente che usa il pesantissimo WMP quando in giro ci sono player audio e video decisamente migliori (spesso persino gratuiti).
      Un'altra considerazione: perchè la scelta
      dei pacchetti inclusi delle distro Linux
      vengono considerati "valore aggiunto" di una
      distro ovvero le scelte della casa che la
      caratterizzano e diversificano mentre per MS
      è un'imposizione agli utenti?Perchè sono a parte....Non vengono installati automaticamente come nel caso di XP.Inoltre, ma questo è opinabile, la fetta di utenti linux è decisamente ristretta...troppo ristretta per recare una minaccia mediante la presenza di determinati applicativi.Anzi, la loro presenza serve per controbilanciare gli applicativi sistemati sul sistema operativo microsoft.Personalmente sono daccordo nel mettere assieme al sistema operativo tutta una serie di applicativi di contorno...ma da installare a parte...XP installa pure quello schifo di MediaMaker che non serve assolutamente a nulla e occupa un sacco :
    • godzilla scrive:
      Re: Sono ignorante..
      non sei ignorante. sei solamente falso, fazioso e provocatorio.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono ignorante..
        - Scritto da: godzilla
        non sei ignorante. sei solamente falso,
        fazioso e provocatorio.Ma ha detto qualcosa di errato?
        • pippo75 scrive:
          Re: Sono ignorante..
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: godzilla

          non sei ignorante. sei solamente falso,

          fazioso e provocatorio.

          Ma ha detto qualcosa di errato?si, anche grave.E' come sei durante il derbi inter-milan, vai nella fossa dei leoni (tifosi milanisti) e gridi forza inter (va bene anche viceversa) cosa pensi che ti dicano gli altri ammesso che ti sentano.L'esempio è il primo che mi è venuto in mente.Ma dove vivi, non sei a conoscenza del campionato, le partite sonoWindows vs LinuxMS vs OpenSourceUna volta leggevo barzellette.it ora leggo il forum punto-informatico.Facci caso quando parlano di linxu sono tutti dei geni mega esperti di computer, quando devono usare windows non sanno neanche installare un borwser alternativo oppure configurare MS-Office in modo che generi file compatibili con Office95 o precedenti.Esistono persone che sanno quello che dicono e che hanno ragioni da vendere su tutte e due i fronti (windows e linux) ma c'e' gente che spara di quelle cavolate immense.Altro esempio, una volta ho visto un sondaggio, la squadra piu' antipatica, ha vinto la juventus, coincidenza è quella che ha vinto piu' scudetti, se chiedevi due anni fa quella piu' simpatica sicuramente vinceva il Chievo (Forza magico chievo).Questa storia sono secoli che si ripropone, se non erro viene riconosciuta anche in psicologia.E' la storia infinita di davide contro sansone in cui si tifa per il piu' piccolo.
          • pippo75 scrive:
            Re: Sono ignorante..

            E' la storia infinita di davide contro
            sansone in cui si tifa per il piu' piccolo.correggo, contro golia.ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono ignorante..
        - Scritto da: godzilla
        non sei ignorante. sei solamente falso,
        fazioso e provocatorio.hai detto bene non é ingorantehai detto bene la sua é una provocazioneper il resto invece non concordo con te anzi... la sua provocazione la trovo abb. interessante e interessanti potrebbero essere le risposte mentre la tua la trovo abbastanza da cafone.ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono ignorante..

      è un'imposizione agli utenti? Daccordo che a
      volte la disinstallazione è ostica ma
      ripeto, qualcuno non è forse riuscito a
      caricarsi Mozilla o Eudora?e a riprova di questo, tutti sanno installare e usare i vari napster, winmx, xnap e compagnia cantando, che sono molto piu' difficili da configurare di un qualsiasi winamp...quindi l'utonto e' tale solo quando non trova le alternative interessantisenno' si sbatte e come!!!ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono ignorante..
      - Scritto da: Anonimo
      ..e non capisco niente, le mie domande sono:
      non posso installare in winxp (o anche
      precedenti) browser alternativi,puoi installare alternative, non rimuovere IE
      Un'altra considerazione: perchè la scelta
      dei pacchetti inclusi delle distro Linux
      vengono considerati "valore aggiunto" di una
      distro ovvero le scelte della casa che la
      caratterizzano e diversificano mentre per MS
      è un'imposizione agli utenti? In linux l'installazione di qualunque software e' opzionale (tranne il sistema di base, ovviamente, ovvero kernel, shell e comandi quali rm, ls, eccetera)Il resto del sw e' un di piu' che serve a molti ma non a tutti.Sulla mia auto c'e' un accendisigari. Mai usato, giacche' io non fumo, ne' consento ai miei passeggeri di fumare in auto. L'accedisigari per me e' assolutamente inutile, preferirei un attacco a 220V/50Hz piccoli carichi, quali il caricabatterie del cellulare. Tuttavia non posso comprare l'auto senza accendisigari e se voglio caricare il mio telefono o compro un caricabatterie da auto o compro un piccolo convertitore 12Vcc -
      220V/50Hz. Questa è una imposizione all'utente. Ho dovuto pagare una cosa che non mi serve e non voglio.Se potessi scegliere tra accendisgari e presa 220V (o niente del tutto) allora sarebbe "valore aggiunto", anche nel caso in cui l'installazione di default fosse "accendisigari". E' questione di poter scegliere, liberamente e a parità di condizioni.
      Daccordo che a
      volte la disinstallazione è ostica ma
      ripeto, qualcuno non è forse riuscito a
      caricarsi Mozilla o Eudora?E tu non riesci a ricaricare il tuo telefono in auto? ciao
  • Anonimo scrive:
    Middleware
    La partita e' qui non capisco perche' criticare una mossa che chiaramente apre molti giochi a chi produce cose come player multimediali o alternative office
    • Tharon scrive:
      Re: Middleware
      non ha del tutto senso in effetti....se uno vuole usare un player o un browser addizionale ha la capacità di farlo anche con la roba di xp già installata.Il punto era che microsoft dovrebbe limitarsi a fornire il sistema operativo senza costellarlo di applicazioni che vengono automaticamente installate.E ciò continua ad avvenire, una volta che le app sono installate la maggior parte degli utenti non le toglie, non sanno neppure che sia possibile toglierle e le usano "perchè ci sono".Mettere un'opzione per levarle non serve. Sarebbe necessaria potere scegliere cosa installare direttamente da setup.E' questo che è stato sempre contestato a microsoft (oltre a decine di altre cose, ma non è di questo che si parla ora)
      • pippo75 scrive:
        Re: Middleware

        E ciò continua ad avvenire, una volta che le
        app sono installate la maggior parte degli
        utenti non le toglie, non sanno neppure che
        sia possibile toglierle e le usano "perchè
        ci sono".
        Mettere un'opzione per levarle non serve.
        Sarebbe necessaria potere scegliere cosa
        installare direttamente da setup.Il linea di principio sarei daccordo con te, il primo a sparire sarebbe messenger sehuito da outlook, ie per il momento lo tengo per i file in locale ed alcuni siti.Pero' Windows lo fa la MS e dovrebbe essere il produttore a decidere come creare i suoi prodotti, dopo tutto nessuno va alla autodesk e dice come fare l'autocad che se non error ha il monopolio dei cad (esluso quelli dedicati).ciao

        E' questo che è stato sempre contestato a
        microsoft (oltre a decine di altre cose, ma
        non è di questo che si parla ora)
        • Tharon scrive:
          Re: Middleware

          Pero' Windows lo fa la MS e dovrebbe essere
          il produttore a decidere come creare i suoi
          prodotti, dopo tutto nessuno va alla
          autodesk e dice come fare l'autocad che se
          non error ha il monopolio dei cad (esluso
          quelli dedicati).Non è del tutto esatto...in linea di massima sì. ma se ci sono ipotesi di reato (in questo caso concorrenza sleale) e di monopolio è giusto che vengano posti dei limiti ed eventualmente sanzionato l'illecito che può essersi venuto a creare.AutoCAD è utilizzatissimo, ma non rende il suo software indispensabile...è semplicemente il migliore.Oltretutto i file cad possono essere aperti da altri programmi, come 3d studio (se non erro) e altri cad.Nel momento in cui autocad si rendesse indispensabile tramite opporturne manovre o "sabotasse" l'installazione nel sistema di programmi analoghi sarebbe anche esso contestabile.
          • pippo75 scrive:
            Re: Middleware


            Non è del tutto esatto...in linea di massima
            sì. ma se ci sono ipotesi di reato (in
            questo caso concorrenza sleale) e di
            monopolio è giusto che vengano posti dei
            limiti ed eventualmente sanzionato
            l'illecito che può essersi venuto a creare.infatti per concorrenza sleale è già stata processata e condannata anni fa, proibiva di installare programmi della concorrenza, ma è successo anni fa.Poi Ms non mi sembra che abbia il monopolio, ha caso mai una netta superiorità nel settore computer (x86 compatibili ) desktop per l'ufficio, nei computer per casa invece no.Fino a prova contraria le console sono dei computer a tutti gli effetti, analizza la struttra e dimmi se non è vero.Ma le ipotesi di reato non sono condannabili.
            Nel momento in cui autocad si rendesse
            indispensabile tramite opporturne manovre o
            "sabotasse" l'installazione nel sistema di
            programmi analoghi sarebbe anche esso
            contestabile.Perche' MS ha forse sabotato l'installazione di programmi analoghi?Altro esempio:Philis e Sony non hanno il monopolio dei supprti ottici (leggi CD) ma nessuno dice niente (forse perche' tutti ci guadagnano e quindi fanno silenzio).ciao
          • Tharon scrive:
            Re: Middleware

            Poi Ms non mi sembra che abbia il monopolio,
            ha caso mai una netta superiorità nel
            settore computer (x86 compatibili ) desktop
            per l'ufficio, nei computer per casa invece
            no.Ha una schiacciante superiorità nei computer per casa invece, lievemente meno nei sistemi da ufficio ed è decisamente in minoranza nei server.
            Fino a prova contraria le console sono dei
            computer a tutti gli effetti, analizza la
            struttra e dimmi se non è vero.No, non lo sono...per quanto possano essere simili a livello tecnologico una console è una console, come tale non può essere programmata dall'utenza ed può fare girare solo determinati programmi certificati per essa.Un computer può fare girare qualsiasi programma (che usi il set di istruzioni del processore ovviamente) e permette di essere programmato a piacere, oltre che ovviamente permettere una versatilità che non può venire offerta da una macchina gioco.Se conti tra i computer pure le console, mi spiace ma sballi tutti i calcoli....
            Ma le ipotesi di reato non sono condannabili.No certo, ma ciò non toglie che bisogna indagare per verificare se il reato esista o meno.
            Perche' MS ha forse sabotato
            l'installazione di programmi analoghi?Era solo un'esempio...in ogni caso sì, l'ha fatto.Sia a livello di licenza (non era possibile per un negoziante che installasse windows vendere un pc con icone sul desktop che non fossero quelle standard di win...mi pare ci fossero pure limitazioni per i menù contestuali e per il menù avvio ma di questo non sono sicuro).Sia a livello di codice, creando delle "trappole" per impedire il corretto funzionamento di programmi di terze parti.
            Philis e Sony non hanno il monopolio dei
            supprti ottici (leggi CD) ma nessuno dice
            niente (forse perche' tutti ci guadagnano e
            quindi fanno silenzio).Philips ha il brevetto del CD, e per favorire questo standard ha preferito darlo in licenza (e farsi pagare fior di moneta), se avesse fatto il contrario probabilmente non sarebbe lo standard attuale, ci sarebbe qualcos'altro.Un pò come era successo (ma al contrario) per il video2000, un sistema di videoregistrazione notevolmente migliore del VHS, ma proprietario, che si è visto soccombere a causa della diffusione dell'altro standard.
          • pippo75 scrive:
            Re: Middleware

            Un computer può fare girare qualsiasi
            programma (che usi il set di istruzioni del
            processore ovviamente)un gioco fino a prova contraria è un programma.
            e permette di essere
            programmato a piacere, oltre che ovviamente
            permettere una versatilità che non può
            venire offerta da una macchina gioco.
            Se conti tra i computer pure le console, mi
            spiace ma sballi tutti i calcoli....e chi l'ha detto, al limite si puo' parlare di computer poco versatile.
            Sia a livello di codice, creando delle
            "trappole" per impedire il corretto
            funzionamento di programmi di terze parti.che tipo di trappole, intendi il fatto che molti programmi non girano sotto windows Xp, ma a quanto pare e' cosi' anche su altre piattaforme (winzip, che è un signor programma, gira sempre, sarà piccolo ma ho notato che ha molte finezze che non sempre negli altri programmi si trovano).mi ricordo fine anni 80 leggevo su un giornale che parlava di commodore che gli utenti amiga criticavano la MS che per mantenere la compatibilità con il passato non si evolveva, ora si critica perche' perde compatibilità, vai a capire la coerenza.Lo stesso amiga aveva dei problemi di compatibilità tra le varie versioni di rom, esistevano infatti circuiti che permettevano di avere piu' rom selezionabili a scelta.MacOX è compatibile con tutti i programmi passati, sembra di no.

            Philis e Sony non hanno il monopolio dei

            supprti ottici (leggi CD) ma nessuno dice

            niente (forse perche' tutti ci guadagnano
            e

            quindi fanno silenzio).

            Philips ha il brevetto del CD, e per
            favorire questo standard ha preferito darlo
            in licenza (e farsi pagare fior di moneta),
            se avesse fatto il contrario probabilmente
            non sarebbe lo standard attuale, ci sarebbe
            qualcos'altro.resta il fatto che ha una schiacciante superiorità nel campo dei supporti ottici (Vedi MS)..
          • Tharon scrive:
            Re: Middleware


            Un computer può fare girare qualsiasi

            programma (che usi il set di istruzioni
            del

            processore ovviamente)

            un gioco fino a prova contraria è un
            programma.Esatto, è UN programma.un camion può caricare di tutto, un macchina nola macchina può caricare alcune cose, non certe che può caricare un camion.Di conseguenza la macchina non è un camionAllo stesso modo, una console non è un personal computer (visto che è di questo che si parla).

            Se conti tra i computer pure le console,
            mi

            spiace ma sballi tutti i calcoli....

            e chi l'ha detto, al limite si puo' parlare
            di computer poco versatile.Di solito si chiamano le cose con il loro nome...anche un bambino è un uomo non ancora cresciuto, però non ha delle limitazioni a livello giuridico che l'uomo non ha.Una console, per le sue caratteristiche ben definite non può essere chiamata computer, inutile girarci attorno.Persino l'X-BOX che ha internamente l'hardware di un personal computer lievemente modificato non è un computer, non ne ha le caratteristiche funzionali.
            che tipo di trappole, intendi il fatto che
            molti programmi non girano sotto windows Xp,No, intendi artifizi creati ad arte per limitare o scoraggiare l'uso di determinati programmi. La retrocompatibilità è un'altra cosa, importante e spesso bellamente ignorata ma non parlavo di quella.
            mi ricordo fine anni 80 leggevo su un
            giornale che parlava di commodore che gli
            utenti amiga criticavano la MS che per
            mantenere la compatibilità con il passato
            non si evolveva.
            ora si critica perche'
            perde compatibilità, vai a capire la
            coerenza.Si può evolvere pur mandendendo la compatibilità, e ci sono ampie dimostrazioni di questo.
            Lo stesso amiga aveva dei problemi di
            compatibilità tra le varie versioni di rom,
            esistevano infatti circuiti che permettevano
            di avere piu' rom selezionabili a scelta.Caso a parte, la parola "compatibilità" non è mai esistita in casa commodore.Per quanto riguarda i CD...non ho capito che itendi dire...Il monopolio non esiste, chiunque può produrre CD sotto licenza. Il possesso del brevetto non genera il monopolio.
          • pippo75 scrive:
            Re: Middleware


            un camion può caricare di tutto, un macchina
            no
            la macchina può caricare alcune cose, non
            certe che può caricare un camion.
            Di conseguenza la macchina non è un camionEncarta li definisce tutte e due come dei veicoli, quindi sono "parenti", l'utilizzo è definito dal costruttore e scelto dall'acuirente in base anche a questo valore, un'auto in genere viene comperata per uso "promisquo" (o come si scrive)E l'uso a cui è destinato, se non erro, e obbligatorio segnalarlo per legge.

            Allo stesso modo, una console non è un
            personal computer (visto che è di questo che
            si parla).Puoi dire che in genere non viene usato come un normale computer ma non che non lo sia.Poi non ho detto personal computer ma computer in senso generico.Magari mi sbaglio, ma non mi sembra che esista un ente riconosciuto che abbia definito cosa è un computer e cosa non lo è.La traduzione dall'inglese è "elaboratore" ed una console e' un elaboratore..
            Di solito si chiamano le cose con il loro
            nome...anche un bambino è un uomo non ancora
            cresciuto, però non ha delle limitazioni a
            livello giuridico che l'uomo non ha.Perche' sono ben definite dalla legge e dalla costituzione.
            Una console, per le sue caratteristiche ben
            definite non può essere chiamata computer,
            inutile girarci attorno.Avro' la testa dura ma insisto.Una macchine che permette di eseguire istruzioni ed elaborare dati non è un computer.....

            che tipo di trappole, intendi il fatto che

            molti programmi non girano sotto windows
            Xp,

            No, intendi artifizi creati ad arte per
            limitare o scoraggiare l'uso di determinati
            programmi. Potresti dirmene qualcuna?

            Per quanto riguarda i CD...non ho capito che
            itendi dire...
            Il monopolio non esiste, chiunque può
            produrre CD sotto licenza. Il possesso del
            brevetto non genera il monopolio.Come windows è un prodotto MS il CD è un prodotto Philips/Sony.tutti possono vendere CD, tutti possono vendere Windows, devono solo pagare una roialty ai rispettivi.
          • Tharon scrive:
            Re: Middleware

            Encarta li definisce tutte e due come dei
            veicoli, quindi sono "parenti", l'utilizzo è
            definito dal costruttore e scelto
            dall'acuirente in base anche a questo
            valore, un'auto in genere viene comperata
            per uso "promisquo" (o come si scrive)Questi sono cavilli...sono 2 cose diverse e destinate ad usi diversi, parentele o non parentele.
            Puoi dire che in genere non viene usato come
            un normale computer ma non che non lo sia.
            Poi non ho detto personal computer ma
            computer in senso generico.Non ho mai visto nessuno programmare con uno SNES o un Megadrive (bada bene: "con un" non "su un") o farci altri lavori utili che non sia giocare.I pochi programmi "utili" erano orridi, d'altro canto non è facile interfacciare queste macchine con memorie di massa o altre periferiche comuni.Anche la PS2, che viene venduta equipaggiata con un linquaggio di programmazione non è mai usata come computer.C'è da dire che da poco è uscita una versione di linux corredata di tastiera e hard disk da usare con la ps2, in questo caso è possibile utilizzare la console come computer, ma è sempre un qualcosa che viene usato come qualcos'altro.A riprova di questo, posso dirti che la sony ha cercato di fare passare la console come computer, che ha minori misure restrittive sulle esportazioni rispetto a prodotti come i videogiochi (a livello di dazio mi pare di ricordare) ma non c'è riuscita.

            No, intendo artifizi creati ad arte per

            limitare o scoraggiare l'uso di
            determinati

            programmi.

            Potresti dirmene qualcuna?Giusto da poco c'è stato il caso di Opera.Il browser pur essendo benissimo in grado di leggere le informazioni in MSN.com veniva discriminato, e invece dei dati normali gli venivano inviati dati errati, relativi a vecchie versioni di IE. (se sbaglio correggimi, non ricordo bene la notizia)Ho letto anche di porzioni del codice che creano problemi (creati apposta) con certe applicazioni, ma di questo non ho riscontri fattibili, quindi lascio cadere il discorso benchè non fatichi per niente a crederci.
            Come windows è un prodotto MS il CD è un
            prodotto Philips/Sony.
            tutti possono vendere CD, tutti possono
            vendere Windows, devono solo pagare una
            roialty ai rispettivi.Errato, il compact disc è un "brevetto" sony, prodotto da decine di diverse compagnie e venduto in libera concorrenza di prezzo.Windows è un "prodotto" (brevettato certo) microsoft, prodotto dalla sola e unica microsoft e venduto sotto pesanti licenze al prezzo imposto microsoft (o più alto).Puoi trovare cd a 2 euro o a 10 centesimi di diversa marca, fattura e qualità in centinaia di combinazioni prezzo/marca/qualtià diverse.Esiste un solo windows, ed è microsoft.
  • Anonimo scrive:
    Ad esempio, Media Player 9
    impossibile da rimuovere a meno che non si effettui un Ripristino ... e poi ritrovarselo davanti al prossimo Windows Update. Provate a cancellare o rinominare l'eseguibile di Media Player 9 in Windows XP (C:windowsWindows Media Playerwmplayer.exe), e lo vedrete riapparire d'incanto ... Balbo
    • Skin Bracer scrive:
      Re: Ad esempio, Media Player 9
      - Scritto da: Anonimo
      impossibile da rimuovere a meno che non si
      effettui un Ripristino ... e poi
      ritrovarselo davanti al prossimo Windows
      Update.

      Provate a cancellare o rinominare
      l'eseguibile di Media Player 9 in Windows XP
      (C:windowsWindows Media
      Playerwmplayer.exe), e lo vedrete
      riapparire d'incanto ...

      BalboDov'è il problema? Basta non installarlo quando lo si vede nella lista degli update! Non mi sembra difficile. Non è che ogni update prodotto e proposto da M$ debba per forza essere installato.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ad esempio, Media Player 9
        - Scritto da: Skin Bracer

        - Scritto da: Anonimo

        impossibile da rimuovere a meno che non si

        effettui un Ripristino ... e poi

        ritrovarselo davanti al prossimo Windows

        Update.



        Provate a cancellare o rinominare

        l'eseguibile di Media Player 9 in Windows
        XP

        (C:windowsWindows Media

        Playerwmplayer.exe), e lo vedrete

        riapparire d'incanto ...



        Balbo

        Dov'è il problema? Basta non installarlo
        quando lo si vede nella lista degli update!
        Non mi sembra difficile. Non è che ogni
        update prodotto e proposto da M$ debba per
        forza essere installato.finche' non te lo installa di default, poi anche in questo caso ti metti a 90° e speri che non venga usato il sale....
        • Skin Bracer scrive:
          Re: Ad esempio, Media Player 9


          finche' non te lo installa di default, poi
          anche in questo caso ti metti a 90° e speri
          che non venga usato il sale....Mah... a me di default non ha mai installato nulla, forse se lasci attivo il servizio degli aggiornamenti automatici allora si. Ma siccome gli aggiornamenti li scarico e li installo io scarico solo quello che mi interessa, non serve essere ongegneri informatici basta ragionare...
    • Skin Bracer scrive:
      Re: Ad esempio, Media Player 9
      - Scritto da: Anonimo
      impossibile da rimuovere a meno che non si
      effettui un Ripristino ... e poi
      ritrovarselo davanti al prossimo Windows
      Update.

      Provate a cancellare o rinominare
      l'eseguibile di Media Player 9 in Windows XP
      (C:windowsWindows Media
      Playerwmplayer.exe), e lo vedrete
      riapparire d'incanto ...

      BalboPer quanto riguarda la cancellazione, lo devi eliminare anche dalla cache altrimenti XP lo ripristina... io guarderei anche nel registro non si sa mai.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ad esempio, Media Player 9
        Infatti. Anzi, mentre sei lì, ti conviene formattare e installare un sistema operativo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ad esempio, Media Player 9


        Per quanto riguarda la cancellazione, lo
        devi eliminare anche dalla cache altrimenti
        XP lo ripristina... io guarderei anche nel
        registro non si sa mai.E' paradossale che in un sistema operativo votato alla facilità, al "anche il più stupido mi può usare", per rimuovere un programma io debba smazzarmi la cache, il registry e/o modificare via notepad un ".inf" (che è presente in una cartella nascosta per default).Un altro esempio di programma "facilmente" disinstallabile è MSNMessenger.Consentire di nascondere i programmi senza poterli rimuovere è, per me, una grande presa per il culo.E non venitemi a dire che MSNMessenger è un componente vitale del Sistema Operativo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ad esempio, Media Player 9
          - Scritto da: Anonimo



          Per quanto riguarda la cancellazione, lo

          devi eliminare anche dalla cache
          altrimenti

          XP lo ripristina... io guarderei anche nel

          registro non si sa mai.

          E' paradossale che in un sistema operativo
          votato alla facilità, al "anche il più
          stupido mi può usare", per rimuovere un
          programma io debba smazzarmi la cache, il
          registry e/o modificare via notepad un
          ".inf" (che è presente in una cartella
          nascosta per default).

          Un altro esempio di programma "facilmente"
          disinstallabile è MSNMessenger.

          Consentire di nascondere i programmi senza
          poterli rimuovere è, per me, una grande
          presa per il culo.Sì. Lo fanno da anni...prendere per il...
          E non venitemi a dire che MSNMessenger è un
          componente vitale del Sistema Operativo.Nelle distro Linux si può decidere cosa installare e cosa no, i Mac vengono venduti con un CD per il S.O. e un DVD per le applicazioni, e oltretutto per disinstallarle basta buttarne l'icona nel cestino. M$ ingloba tutto perché i dischi rigidi sono sempre più capienti e se l'utonto si accorge che ha ancora spazio magari comincia a scoprire le alternative....e questo fa venire l'ulcera a Billgheiz e Stivballmer...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ad esempio, Media Player 9
      - Scritto da: Anonimo
      impossibile da rimuovere a meno che non si
      effettui un Ripristino ... e poi
      ritrovarselo davanti al prossimo Windows
      Update. Non è un aggiornamento critico.
      Provate a cancellare o rinominare
      l'eseguibile di Media Player 9 in Windows XP
      (C:windowsWindows Media
      Playerwmplayer.exe), e lo vedrete
      riapparire d'incanto ...

      BalboConosci la Windows File Protection?Salut,JP
  • Anonimo scrive:
    Un vero controsenso
    Infatti, a me non parrebbe, in linea di principio, giusto che uno ti possa dire: tu non dai un player preinstallato nel tuo OS perchè la gente se no non usa il mio.Perchè c'è bisogno di un simile compromesso? Perchè effettivamente microsoft condiziona un mercato! Assurdo. E perchè? Perchè ha il monopolio.E' questo di cui ci si dovrebbe rendere conto, ma comunque ormai è tardi, che fai? Li costringi a riprendersi windows? Ormai la posizione di monopolio ce l'hanno e quindi si è costretti a conviverci, e a fare cose del genere. Sob :(
    • Anonimo scrive:
      Re: Un vero controsenso
      M$ produce un introito per il Gov USA di miliardi di tasseda lavoro a milioni di personefa quel cavolo che vuoleIl DOJ (Departement Of Justice) non puo fare nullaesiste solo una soluzionegiu' il sorgente di windows con licenza di statoin pratica e' come la gpl (ed esiste)Fine del MONOPOLIOa be l'UE non e' da meno, Copia tutto cio che fanno gli USAcomprese le leggiEUCD=DMCAl'unica cosa da fare e' sostituire windows con un prodottoalternativo
      • Anonimo scrive:
        Re: Un vero controsenso

        esiste solo una soluzione
        giu' il sorgente di windows con licenza di
        stato
        in pratica e' come la gpl (ed esiste)
        Fine del MONOPOLIOahhh bhe si certo questa è un'idea brillante.. allora tutte softwarehouse che un giorno si troveranno a detenere un monopolio in un settore, magari attribuitogli dagli utenti che ne apprezzano le qualità, si troverà costretta a pubblicare il proprio codice.Ottima idea! [ironico]oppure lo si deve fare solo con microsoft xchè zio Bill è cattivo?ancora mi chiedo perchè se MS ha deciso di includere un software nel suo os qualcuno debba imporgli di torglierlo. E' come se alla lamborghini gli dicessero che il cambio lo deve fare la toyota!!non capisco davvero!sarò ingenuo!salutie buona giornataRoberto
        • Giambo scrive:
          Re: Un vero controsenso
          - Scritto da: Anonimo
          E' come se
          alla lamborghini gli dicessero che il cambio
          lo deve fare la toyota!!
          non capisco davvero!
          sarò ingenuo!Lamborghini non ha il monopoio delle quattro ruote.Lmaborghini non ha sfruttato la sua posizione dominante per distruggere la concorrenza.
          • Anonimo scrive:
            Re: Un vero controsenso

            Lamborghini non ha il monopoio delle quattro
            ruote.
            Lmaborghini non ha sfruttato la sua
            posizione dominante per distruggere la
            concorrenza.allora scusa per l'esempio.. però spiegami una cosa.. prima di sfruttare la sua posizione dominante, micorsoft deve averla conquistata in qualche modo.. e qui ovviamente mi risponderai che l'ha fatto con intrighi inganni e tante caramelle rubate ai bambini.Se tu avessi un'azienda.. che scelte faresti? cercheresti di essere il migliore e diffondere il tuo prodotto o vorresti tutte le aziende concorrenti che vivono in armonia con le fabbriche in mezzo a un prato con le rose che sbocciano ogni mattina?E se scegli la prima soluzione.. in che modo cercheresti di ottenere la posizione dominante? chiedendo gentilmente agli altri se sono daccordo oppure con mosse inaspettate che cmq accolgono le richieste degli utenti?
          • Anonimo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            - Scritto da: Anonimo
            allora scusa per l'esempio.. però spiegami
            una cosa.. prima di sfruttare la sua
            posizione dominante, micorsoft deve averla
            conquistata in qualche modo.. e qui
            ovviamente mi risponderai che l'ha fatto con
            intrighi inganni e tante caramelle rubate ai
            bambini.No. La M$ si è trovata in una posizione nettamente dominante a prescindere dalla sua volontà.Qua si dovrebbero riscrivere fiume di parole sulla storia di Bill e della sua M$ che non ho voglia di fare.La chiave sta tutta nella vittoria nel mercato dei computer da parte dei PC grazie al successo dei "cloni" che hanno portato la morte di tutti i Sistemi Operativi proprietari. Con le dovute eccezioni. (Unix e Mac OS)
            Se tu avessi un'azienda.. che scelte
            faresti? cercheresti di essere il migliore e
            diffondere il tuo prodotto o vorresti tutte
            le aziende concorrenti che vivono in armonia
            con le fabbriche in mezzo a un prato con le
            rose che sbocciano ogni mattina?
            E se scegli la prima soluzione.. in che modo
            cercheresti di ottenere la posizione
            dominante? chiedendo gentilmente agli altri
            se sono daccordo oppure con mosse
            inaspettate che cmq accolgono le richieste
            degli utenti?L'importante è che siano chiare 2 cose:1) la M$ nella sua storia ha sempre copiato (personalmente ricordo come innovativa solo l'introduzione del joystick con il force-feedback, ma dal punto di vista prettamente SW non ha mai introdotto nulla di veramente innovativo).2) i monopoli non permettono lo sviluppo nel settore nel quale sono presenti.Un azienda come la M$ non ha alcun interesse a migliorare seriamente un prodotto. E' ovvio che attende che qualche idea proposta da altri abbia successo e poi ne introduce una versione nei suoi prodotti (peggio se introduce un SW come "parte" dei suoi Sistemi Operativi fingendo che sia "gratuito")Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            - Scritto da: Anonimo
            2) i monopoli non permettono lo sviluppo nel
            settore nel quale sono presenti.
            Un azienda come la M$ non ha alcun interesse
            a migliorare seriamente un prodotto. E'Se fosse vero saremmo qui ancora a litigare con WinME.
          • Anonimo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            - Scritto da: Anonimo
            Se fosse vero saremmo qui ancora a litigare
            con WinME.Cosa profondamente non-vera.Win-ME è stato rilasciato unicamente (e piuttosto velocemente) per riempire un "vuoto" sul mercato degli SO "home" causato dai ritardi nell'uscita di WinXPHome e dalla cancellazione del progetto di un Win2K sempre in versione "home".E questo spiega i suoi tanti difetti (sicuramente peggio del suo predecessore 98se).Il vero successore di 98se è XP-home ed era in cantiere ben prima dell'uscita di WinME.Comunque è pur vero che un certo miglioramento venga introdotto ad ogni nuovo SO rilasciato, ma il driver principale di questo processo non è certo il miglioramento, bensì il "consumismo".Io mi accontenterei benissimo di 98se, ma il supporto alle nuove tecnologie e periferiche ormai va scomparendo.... e quindi sarò "costretto" ad acquistare la mia brava copia di XP home... (o a cambiare SO)
          • Anonimo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            - Scritto da: Anonimo
            Win-ME è stato rilasciato unicamente (e
            piuttosto velocemente) per riempire un
            "vuoto" sul mercato degli SO "home" causato
            dai ritardi nell'uscita di WinXPHome e dalla
            cancellazione del progetto di un Win2K
            sempre in versione "home".FOrse ti sfugge che 2000 e' uscito 4 mesi dopo ME, mentre XP piu' di due anni dopo. Se ora mi vieni a dire che anche 2000 e' stato un riempitivo tra 98 e XP mi sganascio dalle risate
          • Anonimo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            - Scritto da: Anonimo
            FOrse ti sfugge che 2000 e' uscito 4 mesi
            dopo ME, mentre XP piu' di due anni dopo. Se
            ora mi vieni a dire che anche 2000 e' stato
            un riempitivo tra 98 e XP mi sganascio dalle
            risateForse mi sono sbagliato sulle date (sorry), ciò non toglie che ME (e non 2k) sia stato un riempitivo tra 98se e XP home.Ricordati che il progetto Win2K-home esisteva veramente è stato effettivamente "abortito" da MS dopo averlo pubblicizzato ai 4 venti....
          • Anonimo scrive:
            Re: Un vero controsenso

            Forse mi sono sbagliato sulle date (sorry),
            ciò non toglie che ME (e non 2k) sia stato
            un riempitivo tra 98se e XP home.Perseveri? Roooooooooooooooootfl. 8-))))))))
            Ricordati che il progetto Win2K-home
            esisteva veramente è stato effettivamente
            "abortito" da MS dopo averlo pubblicizzato
            ai 4 venti....Forse ti sfugge che Win2000 e' NT5 e XP e' NT5.1
          • Anonimo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            In tutta sincerita', vedi un salto maggiore tra 98 e 2000 o tra 2000 e xp?- Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            FOrse ti sfugge che 2000 e' uscito 4 mesi

            dopo ME, mentre XP piu' di due anni dopo.
            Se

            ora mi vieni a dire che anche 2000 e'
            stato

            un riempitivo tra 98 e XP mi sganascio
            dalle

            risate

            Forse mi sono sbagliato sulle date (sorry),
            ciò non toglie che ME (e non 2k) sia stato
            un riempitivo tra 98se e XP home.

            Ricordati che il progetto Win2K-home
            esisteva veramente è stato effettivamente
            "abortito" da MS dopo averlo pubblicizzato
            ai 4 venti....
          • Zeross scrive:
            Re: Un vero controsenso
            - Scritto da: Anonimo
            FOrse ti sfugge che 2000 e' uscito 4 mesi
            dopo ME, mentre XP piu' di due anni dopo. Se
            ora mi vieni a dire che anche 2000 e' stato
            un riempitivo tra 98 e XP mi sganascio dalle
            risateNo, ti sbagli.Windows 2000 RTM 15/12/1999Windows 2000 on shelf 17/02/2000Windows ME RTM 19/06/2000Windows ME on shelf 14/09/2000Zeross
          • Anonimo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            2) i monopoli non permettono lo sviluppo
            nel

            settore nel quale sono presenti.

            Un azienda come la M$ non ha alcun
            interesse

            a migliorare seriamente un prodotto. E'

            Se fosse vero saremmo qui ancora a litigare
            con WinME.è teoria economica! se hai tempo dedicati a qualche lettura sulle forme di mercato poi capirai cosa è un monopolio e quli conseguenze comporta
          • Anonimo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            - Scritto da: Anonimo
            è teoria economica!
            se hai tempo dedicati a qualche lettura
            sulle forme di mercato poi capirai cosa è un
            monopolio e quli conseguenze comportaPreferisco un trattato sulle deviazioni mentali, sui complessi di inferiorita' e sulle sindromi da persecuzione. Vedo tanti di quei sintomi, nei rosiconi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            è teoria economica!

            se hai tempo dedicati a qualche lettura

            sulle forme di mercato poi capirai cosa è
            un

            monopolio e quli conseguenze comporta

            Preferisco un trattato sulle deviazioni
            mentali, sui complessi di inferiorita' e
            sulle sindromi da persecuzione. Vedo tanti
            di quei sintomi, nei rosiconi.classica risposta di uno che non ha argomentazioni.Complimenti hai perso un'ottima occasione per scrivere qualcosa di intelligente
          • Anonimo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            - Scritto da: Anonimo
            classica risposta di uno che non ha
            argomentazioni.
            Complimenti hai perso un'ottima occasione
            per scrivere qualcosa di intelligenteClassica risposta di uno che continua a vivere nei suoi sogli e tutte le volte che gli si mostra la realta' comincia a rosicare ed a usare queste frasette ad effetto sulle argomentazioni.
          • Anonimo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            classica risposta di uno che non ha

            argomentazioni.

            Complimenti hai perso un'ottima occasione

            per scrivere qualcosa di intelligente

            Classica risposta di uno che continua a
            vivere nei suoi sogli e tutte le volte che
            gli si mostra la realta' comincia a rosicare
            ed a usare queste frasette ad effetto sulle
            argomentazioni.altra occasione persa per far bella figura. caro mio impara un po di teoria economia prima di sparare ad minchiam sulle persone. vedrai che quanto si sostiene non è per nulla sbagliato: studiati il capitolo sul monopolio e magari imparerai qualcosa. Se poi vuoi permetterti anche di negare fatti oggettivi riconosciuti in sede processuale che affermano e confermano la posizione monopolista di MS fai pure, ma cadresti ancor più nel ridicolo di quanto hai fatto con le tue 2 risposte poco argomentative e di conseguenza poco consone.
          • Anonimo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            Ehi, espertone... La condanna e' stata per abuso di posizione dominante, non monopolio... Ristudiati la parte di sapientone, che per questa volta non c'azzecchi.- Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo




            classica risposta di uno che non ha


            argomentazioni.


            Complimenti hai perso un'ottima
            occasione


            per scrivere qualcosa di intelligente



            Classica risposta di uno che continua a

            vivere nei suoi sogli e tutte le volte che

            gli si mostra la realta' comincia a
            rosicare

            ed a usare queste frasette ad effetto
            sulle

            argomentazioni.
            altra occasione persa per far bella figura.
            caro mio impara un po di teoria economia
            prima di sparare ad minchiam sulle persone.
            vedrai che quanto si sostiene non è per
            nulla sbagliato: studiati il capitolo sul
            monopolio e magari imparerai qualcosa.

            Se poi vuoi permetterti anche di negare
            fatti oggettivi riconosciuti in sede
            processuale che affermano e confermano la
            posizione monopolista di MS fai pure, ma
            cadresti ancor più nel ridicolo di quanto
            hai fatto con le tue 2 risposte poco
            argomentative e di conseguenza poco consone.
          • Ekleptical scrive:
            Re: Un vero controsenso

            se hai tempo dedicati a qualche lettura
            sulle forme di mercato poi capirai cosa è un
            monopolio e quli conseguenze comportaE' teoria economica da ragionieri!Se approfondisci un po' più l'argomento (a livello universitario), il monopolio non è affatto automaticamente la fine dell'innvoazione! Non è una conseguenza necessaria. Non lo trovi in nessun libro di economia! (mi sa nemmeno a ragioneria, a dir la verità...)Non lo è in particolare in un mercato di ben durevoli potenzialmente all'infinito come il software!Microsoft è costretta ad innovare comunque, perchè una volta esaurita la vendita a tutti i potenziali clienti (cosa che in ambito informatico avviene in periodi eccezionalmente brevi), poi vanno a spasso!Non vendono mica pagnotte, che esauriscono il loro uso in una giornata.
          • Anonimo scrive:
            Monopolio vs libero mercato

            Non vendono mica pagnotte, che esauriscono
            il loro uso in una giornata.si, ma senza concorrenza decidono loro quanto devono durare e come aggiornarle (e a quale prezzo), e siccome introdurre delle incompatibilità ad arte da risolvere aggiornando il sistema o l'applicazione con una nuova versione non costa molto e non è nemmeno difficile mentre revisionare il codice per portare sostanziali benefici (vedi tu, usabilità, stabilità, sicurezza, scalabilità) o anche riprogettare un sistema o una applicazione ex novo richiede tempo e denaro, secondo te quale strada verrà prevalentemente seguita per "convincere" la gente ad aggiornare?da cui conseguono i classici risultati del monopolio:1) prezzi decisi a tavolino2) evoluzione tecnica decisa a tavolinoabbiamo visto quando è caduto il muro di Berlino dove si finisce volendo programmare l'economia a tavolino...be in effetti sto un po semplificando, ma mi sembra che tutte le situazioni senza il beneficio del libero mercato (perchè è un costo la concorrenza, per le aziende, ma anche un beneficio per gli utenti, e gira e rigira tutti siamo utenti, le aziende per prime sono utenti di chi fornisce loro i mezzi per produrre) finiscano per assomigliarsi, e i risultati non sono certo lusinghieri!
          • Anonimo scrive:
            Re: Monopolio vs libero mercato
            - Scritto da: Anonimo
            1) prezzi decisi a tavolinoChe ad oggi rispecchia perfettamente quanto percepito dal mercato.
            2) evoluzione tecnica decisa a tavolinoCioe'? Chiunque fa dei piani di sviluppo. Solo Dio ha fatto le cose perfette al primo colpo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Monopolio vs libero mercato


            1) prezzi decisi a tavolino
            Che ad oggi rispecchia perfettamente quanto
            percepito dal mercato.

            2) evoluzione tecnica decisa a tavolino
            Cioe'? Chiunque fa dei piani di sviluppo.
            Solo Dio ha fatto le cose perfette al primo
            colpo.il primo ruolo del mercato è proprio quello di mettere alla prova quei piani:ho stabilito bene gli obiettivi? ho dato le priorità giuste ai progetti? ho capito cosa desiderano i potenziali clienti (sia in termini di funzionalità offerte che di prezzo richiesto)? la parte tecnica è in grado di creare tutto questo nei tempi, modi e costi prestabiliti?se non c'è mercato qualunque cosa io faccia va bene, tanto monopolio vuole dire che nessuno cercherà di fare qualcosa di meglio o a meno o avrà una idea originale, tutto lo sviluppo resta in mano mia e va avanti nei tempi e nei modi che io decido. Questo è dannoso, i piani che faccio non dovranno più essere volti ad essere migliori di quelli della concorrenza (più contenuti oppure meno costi oppure più adatti ad un targhet specifico), semplicemente non avrò più bisogno che lo siano.Quindi non ci sarà più nessun ostacolo a fare i piani in funzione esclusivamente dei profitti anzichè in funzione di un miglioramento (nelle sue varie accezioni). Il monopolio significa proprio questo.Questo lascia mano libera a ciascuna azienda che abbia il monopolio in un settore di fare in pratica i prezzi che vuole e lo sviluppo che vuole, il che (monopolio o cartello che sia) porta normalmente l'azienda a ritagliarsi utili maggiori anzichè a cercare di migliorare di più, il che con l'aumentare dei mercati che finiscono in regimi di monopolio significa minore sviluppo generale e forti squilibri economici: ciascuna azienda fornisce ad altre aziende, se i prezzi sono in funzione non di un mercato che si autoregola in base ai costi di produzione (feedback del mercato in base alle interazioni tra cliente e fornitore, a livello di aziende) ma invece della volontà della sigola azienda è chiaro che i conti finiscono per non tornare più, nel senso che le aziende monopoliste meno avide saranno inevitabilmente mandate in bancarotta da quelle più avide, a meno di non alare i loro prezzi, il che costringerà anche le altre aziende monopoliste a fare lo stesso. Quindi inflazione a non finire, e se per caso va in bancarotta una azienda monopolista il suo settore va nel caos più completo!Nel caso specifico dei computer anche se negli USA M$ è stata condannata per pratiche monopolistiche IMHO non credo che sia già arrivata a questa situazione del monopolio ideale, cioè assoluto, in nessuna fascia di prodotti e di utenza, comunque c'è di che preoccuparsi
          • Anonimo scrive:
            Re: Monopolio vs libero mercato
            - Scritto da: Anonimo
            il primo ruolo del mercato è proprio quello
            di mettere alla prova quei piani:E finora ha premiato MS. Basti come considerazione il fatto che non appena e' stata disponibile la beta di XP (non ancora rilasciato, quindi), la sua diffusione ha battuto quella di Linux. Ed in questo caso non venitemi a parlare di preinstallazione da parte degli OEM ed altre scuse del genere.
            ho stabilito bene gli obiettivi? ho dato le
            priorità giuste ai progetti? ho capito cosa
            desiderano i potenziali clienti (sia in
            termini di funzionalità offerte che di
            prezzo richiesto)? la parte tecnica è in
            grado di creare tutto questo nei tempi, modi
            e costi prestabiliti?
            se non c'è mercato qualunque cosa io faccia
            va bene, tanto monopolio vuole dire che
            nessuno cercherà di fare qualcosa di meglio
            o a meno o avrà una idea originale, tutto lo
            sviluppo resta in mano mia e va avanti nei
            tempi e nei modi che io decido. Le opzioni ci sono, ci sono state e ci saranno. Se non sono all'altezza sono cavoli loro.
            Questo è dannoso, i piani che faccio non
            dovranno più essere volti ad essere migliori
            di quelli della concorrenza (più contenuti
            oppure meno costi oppure più adatti ad un
            targhet specifico), semplicemente non avrò
            più bisogno che lo siano.Occhio che se io non rilascio un nuovo prodotto che dia differenze "significative e visibili" rispetto al precedente il cliente non upgrada. Ad esempio sono saltato da 98 (prima edizione) a XP. Il passaggio da 98 a 98se (o ME) non l'ho neppure considerato. Non percepivo una motivazione al cambiamento in relazione alla spesa. (per la cronaca 2000 non l'ho avuto perche' quando ho sentito necessita' di un cambiamento XP era alle porte).
            [...]Qualcuno proponga un alternativa di prodotto valida e se ne riparla. Qualunque cosa che abbia un rapporto prestazioni/costo migliore. Ed il fatto che linux che ha costo zero non riesca ad imporsi la dice lunga (infatti il costo zero e' il costo dei polli).
          • Anonimo scrive:
            Re: Monopolio vs libero mercato
            Non hai notato che supportano ancora NT4? Cmq non esiste il "commerciale ms che ti viene a dire...", perche' ms non vende porta a porta. Solo per i grossi (ed intendo GROSSI) clienti si scomoda direttamente, ed in quel caso non c'e' il commerciale che racconta balle.
          • Anonimo scrive:
            Re: Monopolio vs libero mercato

            Non hai notato che supportano ancora NT4?Veramente no, o perlomeno non come segue gli altri sistemi server, ci sono bug su NT4 che M$ ha dichiarato che non patcherà, eppure come sistema server è giovanissimo (1996)!E per le funzionalità come lo supporta? Ci sono update (made in M$ intendo) che consentono di espanderne le funzionalità per fare quello che fa 2000 server? Sto ancora aspettando, dalla M$, un defrag integrato in NT4, il supporto alla fat32 (anche in fase di boot), il supporto per USB, il supporto alle directx (vabbe, almeno sulla versione WS)...molte di queste cose le hanno fatte terzi, pur con una con una conoscenza del sistema solo parziale (closed source, o comunque visione di porzioni di codice ai clienti molto grossi, questo che io sappia, quasi da quando esiste M$)
            Cmq non esiste il "commerciale ms che ti
            viene a dire...", perche' ms non vende porta
            a porta. Solo per i grossi (ed intendo
            GROSSI) clienti si scomoda direttamente, ed
            in quel caso non c'e' il commerciale che
            racconta balle.quando un commerciale di una azienda businnes partner M$ viene da me proponendomi le soluzioni M$ mi aspetto che parli facendo i suoi interessi e anche quelli di M$, se poi è un businness partner anche di qulcun altro so che farà la stessa cosa, non è perchè M$ è l'impero del male, è una constatazione di fatto. Sfortunatamente non sono abbastanza grosso da sapere chi verrebbe direttamente da M$...
          • Anonimo scrive:
            Re: Monopolio vs libero mercato
            - Scritto da: Anonimo

            Non hai notato che supportano ancora NT4?
            Veramente no, o perlomeno non come segue gli
            altri sistemi server, ci sono bug su NT4 che
            M$ ha dichiarato che non patcherà, eppure
            come sistema server è giovanissimo (1996)!Quali?
            E per le funzionalità come lo supporta? Ci
            sono update (made in M$ intendo) che
            consentono di espanderne le funzionalità per
            fare quello che fa 2000 server? Sto ancora
            aspettando, dalla M$, un defrag integrato in
            NT4, il supporto alla fat32 (anche in fase
            di boot), il supporto per USB, il supporto
            alle directx (vabbe, almeno sulla versione
            WS)...Ma va? Io ho comprato una punto e volevo caricarci 30 persone, ma la fiat mi ha detto che non la upgradera' a pullman.
            quando un commerciale di una azienda
            businnes partner M$ viene da me proponendomi
            le soluzioni M$ mi aspetto che parli facendo
            i suoi interessi e anche quelli di M$, seUhm.... Quando vado a vendere qualcosa io faccio i miei interessi. Degli interessi e dei problemi dei miei fornitori mi interessa il giusto (ovvero meno di zero). Una qualunque esperienza aziendale te lo conferma.
          • Anonimo scrive:
            Re: Monopolio vs libero mercato

            Ma va? Io ho comprato una punto e volevo
            caricarci 30 persone, ma la fiat mi ha detto
            che non la upgradera' a pullman.bel paragone, peccato che sono tutte cose che su NT si possono benissimo fare, 2000 etc sono degli NT riscritti, quindi se mi salta il grillo di avere luna su XP, o active directory, non è che non si possa fare, si fa una bella patch al sistema ed ecco che salta fuori Win2003 server, come è stato fatto per creare win2003 server. La difficoltà è se magari queste cose voglio farle su win9x, allora lì sono daccordissimo con M$ che ha scelto di dismetterlo, veramente troppo obsoleto come basi, ma quelle di NT sono le stesse di XP, con qualche fix e un sacco di addon.Solo che M$ Win2003 server lo vende come un prodotto a se stante e se lo vuoi te lo paghi. Non è affatto una scelta tecnica, è una scelta commerciale dire se una cosa è una update o un nuovo sistema. Che io sappia, NTx rispetto a 9x è un nuovo sistema, ma da 95 a 98 e da 98 a Me o da NT a 2000 a XP sono upgrade dello stesso kernel.Daccordo che ci sono, almeno nella famiglia NT sostanziali miglioramenti e nuove funzionalità introdotte, ma venderle a se stanti o come upgrade è solamente una scelta commerciale.Daccordo M$ fa le scelte commerciali che vuole, anzi, non ho mai detto che non siano giuste, anzi, dico che il mercato l'ha premiata anche quando non aveva prodotti particolarmente validi o gha fatto scelte tecniche pesanti e sbagliate proprio perchè dal punto di vista commerciale è stata abilissima.CMQ l'economicità delle soluzioni M$ rispetto a concorenti tipo IBM o Sun è un mito da sfatare che deriva in gran parte dal basso costo iniziale dei sistemi, per poi vederli abbandonare e sostituire da "nuove versioni" molto prima che negli altri casi.
          • Zeross scrive:
            Re: Monopolio vs libero mercato
            - Scritto da: Anonimo
            Veramente no, o perlomeno non come segue gli
            altri sistemi server, ci sono bug su NT4 che
            M$ ha dichiarato che non patcherà, eppureEcco che "1 bug" (che non verrà patchato per questioni di compatibilità) diventa magicamente "dei bug".Signori, abbiamo tra noi il novello Gesù... dategli un bollettino e lui vi farà, in diretta dal lago di Tiberiade, la moltiplicazione dei bug e, perchè no, anche del kernel.
            come sistema server è giovanissimo (1996)!Mmm... vorrei chiedere in giro quanti ancora usano un s.o. server di 7 anni fa...
            E per le funzionalità come lo supporta? Ci
            sono update (made in M$ intendo) che
            consentono di espanderne le funzionalità per
            fare quello che fa 2000 server? Sto ancora
            aspettando, dalla M$, un defrag integrato in
            NT4, il supporto alla fat32 (anche in fase
            di boot), il supporto per USB, il supporto
            alle directx (vabbe, almeno sulla versione
            WS)...Le DirectX sono compatibili fino alla versione 3.Dalla 5 in poi (la 4 non è mai stata rilasciata ufficialmente) non sono architetturalmente compatibili.Il defrag te lo puoi acquistare a parte.Non riesco ad immaginare cosa te ne fai della FAT32... NTFS è meglio.Il supporto USB su NT4 è fornito (a volte) tramite software proprietari in bundle con l'hardware USB che si acquista (controlla la confezione, grazie).PLIN PLON!Per tutto questo di cui sopra, già integrato in Windows NT, rivolgersi al più vicino rivenditore e chiedere di Windows 2000 Server o Windows Server 2003.La ringraziamo per aver postato!PLIN PLON!Zeross
          • Anonimo scrive:
            Re: Monopolio vs libero mercato

            PLIN PLON!
            Per tutto questo di cui sopra, già integrato
            in Windows NT, rivolgersi al più vicino
            rivenditore e chiedere di Windows 2000
            Server o Windows Server 2003.
            La ringraziamo per aver postato!
            PLIN PLON!come volevasi dimostrare, mi costringono ad upgradare il prodotto quando vogliono quando potrebbero migliorare quello che c'è già rilasciando patch e add on gratuiti.così una soluzione su NTx mi costa meno di un *x proprietario o di un os/400 sul momento, poi con gli upgrade al posto delle patch (o, più correttamnte, un supporto gratuito di patch più breve e un upgrade obbligato più rapido) più o meno è sempre il solito magna magna anche con i prodotti M$, come con IBM o sun.
          • Giambo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            - Scritto da: Anonimo
            allora scusa per l'esempio.. però spiegami
            una cosa.. prima di sfruttare la sua
            posizione dominante, micorsoft deve averla
            conquistata in qualche modo.. e qui
            ovviamente mi risponderai che l'ha fatto con
            intrighi inganni e tante caramelle rubate ai
            bambini.Esatto, vedi per esempio il caso Dr.DOS
            Se tu avessi un'azienda.. che scelte
            faresti? cercheresti di essere il migliore e
            diffondere il tuo prodotto o vorresti tutte
            le aziende concorrenti che vivono in armonia
            con le fabbriche in mezzo a un prato con le
            rose che sbocciano ogni mattina?Io rispetterei la legge.
          • Anonimo scrive:
            Re: Un vero controsenso

            Io rispetterei la legge.uahahahahahahahauahahahahahahahauahahahahahahahauahahahahahahahauahahahahahahahauahahahahahahahauahahahahahahahauahahahahahahahauahahahahahahahauahahahahahahahauahahahahahahahauahahahahahahahauahahahabella questa!!!!!!!!! ma quante ne sai!!!!!!!!
          • Giambo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            - Scritto da: Anonimo

            Io rispetterei la legge.

            uahahahahahahahauahahahahahahahauahahahahahah

            bella questa!!!!!!!!! ma quante ne
            sai!!!!!!!!Mi dispiace che l'idea di rispettare la legge ti faccia ridere, spero solo che al mondo non ci siano troppi soggetti come te.
          • Anonimo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da: Anonimo


            Io rispetterei la legge.




            uahahahahahahahauahahahahahahahauahahahahahah



            bella questa!!!!!!!!! ma quante ne

            sai!!!!!!!!

            Mi dispiace che l'idea di rispettare la
            legge ti faccia ridere, spero solo che al
            mondo non ci siano troppi soggetti come te.non mi fa ridere l´idea di rispettare la legge, mi fa ridere l´ipocrisia della gente....
          • Giambo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            - Scritto da: Anonimo


            bella questa!!!!!!!!! ma quante ne


            sai!!!!!!!!



            Mi dispiace che l'idea di rispettare la

            legge ti faccia ridere, spero solo che al

            mondo non ci siano troppi soggetti come
            te.

            non mi fa ridere l´idea di rispettare la
            legge, mi fa ridere l´ipocrisia della
            gente....Credere che tutti siano come te e' un pochino egocentrico, non trovi ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da: Anonimo




            bella questa!!!!!!!!! ma quante ne



            sai!!!!!!!!





            Mi dispiace che l'idea di rispettare la


            legge ti faccia ridere, spero solo che
            al


            mondo non ci siano troppi soggetti come

            te.



            non mi fa ridere l´idea di rispettare la

            legge, mi fa ridere l´ipocrisia della

            gente....

            Credere che tutti siano come te e' un
            pochino egocentrico, non trovi ?ehehehe carina :) ma non mi tocca....vedi io non ho un´azienda che fattura miliardi ma se potessi nel mio piccolo creare un monopolio sul prodotto che vendo... bé lo farei sicuramente... insieme a tante altre belle cose i soldi non mi fannno schifo.chiamami cinico se vuoi ma non puoi darmi dell´ipocrita :)
          • Giambo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            - Scritto da: Anonimo
            vedi io non ho un´azienda che fattura
            miliardi ma se potessi nel mio piccolo
            creare un monopolio sul prodotto che
            vendo... bé lo farei sicuramente... insieme
            a tante altre belle cose i soldi non mi
            fannno schifo.Finche' sei tu quello che fa' i soldi, allora il monopolio va' bene. Appena ti trovi al dila' della barricata, giu' tutti a piangere miseria e inveire contro "il sistema" ...
          • Anonimo scrive:
            Re: Un vero controsenso

            Finche' sei tu quello che fa' i soldi,
            allora il monopolio va' bene. Appena ti
            trovi al dila' della barricata, giu' tutti a
            piangere miseria e inveire contro "il
            sistema" ...lo so é cosi infatti.... ma io non piango nemmeno se non li faccio a dire il vero... cmq quello che hai detto te ha un nome :comunismo :) brutta razza
          • Giambo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            - Scritto da: Anonimo
            cmq quello che hai detto te ha un nome :
            comunismo :) brutta razza"Al lupo, al lupo !". Dai, per favore, non essere ridicolo, la tua e' una inutile caccia alle streghe. Tacciare chiunque parli di ingiustizie sociali o di grosse differenze tra ricchi/poveri come "comunista staliniano mangiabambini" e' passato di moda da un bel po' di tempo.Entrambi gli estremi sono sbagliati, per combatterne uno non bisogna sconfinare nell'estremismo dell'altro.
          • Ekleptical scrive:
            Re: Un vero controsenso

            Io rispetterei la legge.Mi trovi l'articolo di legge che vieta il monopolio?
          • Giambo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            - Scritto da: Ekleptical

            Io rispetterei la legge.

            Mi trovi l'articolo di legge che vieta il
            monopolio?Quindi la Microsoft e' stata condannata basandosi su una legge che non esiste ?Non stavo parlando di monopolio, ma di altre pratiche illegali nella quale la Microsoft e' rimasta invischiata ("Abuso di posizione dominante").
        • Tharon scrive:
          Re: Un vero controsenso

          ahhh bhe si certo questa è un'idea
          brillante.. allora tutte softwarehouse che
          un giorno si troveranno a detenere un
          monopolio in un settore, magari
          attribuitogli dagli utenti che ne apprezzano
          le qualità, si troverà costretta a
          pubblicare il proprio codice.
          Ottima idea! [ironico]E' un ottima idea senza ironia.Un monopolio è dannoso, sempreSenza monopolio M$ probabilmente avremmo avuto altri OS migliori, ma non possiamo saperlo perchè altre software house non hanno avuto abbastanza soldi da investire nella ricerca.Ora come ora, nessuno produrrà commercialmente un sistema operativo per fare concorrenza a microsoft nel mercato desktop perchè non vivrebbe mai.L'unica sarebbe realizzare un sistema win-compatibile, ma per questo serve il codice sorgente, allora sì che avremmo il vero progresso, visto che una società X dovrà realizzare un prodotto win-compatibile migliore di windows stesso per poterlo vendere adeguatamente e la microsoft dovrà realizzare un nuovo windows migliore del prodotto della società X per essere competitivo.Questo è libero mercato ed è il nocciolo del capitalismo.Questo avviene per la stragrande maggioranza dei prodotti esistentiQuesto NON avviene per i sistemi operativi.non sarà la migliore idea, ma è una buona idea
          • Ekleptical scrive:
            Re: Un vero controsenso

            Questo è libero mercato ed è il nocciolo del
            capitalismo.
            Questo avviene per la stragrande maggioranza
            dei prodotti esistentiIn nessun ambito, in nessun paese capitalista, si è mai obbligato nessuno a diffondere pubblicamente il suo lavoro perchè altri ne approfittino e gli facciano concorrenza.MAI!E' totalmente contrario al concetto diproprietà su cui il capitalsimo si fonda!Al limite si smembra la stessa ditta in più ditte concorrenti, come si è fatto con la Bell in USA.
        • Anonimo scrive:
          Re: Un vero controsenso
          - Scritto da: Anonimo

          esiste solo una soluzione

          giu' il sorgente di windows con licenza di

          stato

          in pratica e' come la gpl (ed esiste)

          Fine del MONOPOLIO

          ahhh bhe si certo questa è un'idea
          brillante.. allora tutte softwarehouse che
          un giorno si troveranno a detenere un
          monopolio in un settore, magari
          attribuitogli dagli utenti che ne apprezzano
          le qualità, si troverà costretta a
          pubblicare il proprio codice.
          Ottima idea! [ironico]
          oppure lo si deve fare solo con microsoft
          xchè zio Bill è cattivo?
          ancora mi chiedo perchè se MS ha deciso di
          includere un software nel suo os qualcuno
          debba imporgli di torglierlo. E' come se
          alla lamborghini gli dicessero che il cambio
          lo deve fare la toyota!!
          non capisco davvero!
          sarò ingenuo!

          saluti
          e buona giornata
          RobertoSei solo poco informato.Fai una ricerca con google: gpl.
          • Anonimo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            - Scritto da: Anonimo
            Sei solo poco informato.
            Fai una ricerca con google: gpl.Ti risponde "sinonimo di utopia, sogno, volemose bene, perdita, aiuto aiuto il fatturato non decolla, dai che qualcuno forse ti aiuta, vivi sperando e crepa ca..".
      • Anonimo scrive:
        Re: Un vero controsenso
        - Scritto da: Anonimo
        M$ produce un introito per il Gov USA di
        miliardi di tasse
        da lavoro a milioni di persone
        fa quel cavolo che vuole
        Il DOJ (Departement Of Justice) non puo fare
        nulla
        esiste solo una soluzione
        giu' il sorgente di windows con licenza di
        stato
        in pratica e' come la gpl (ed esiste)
        Fine del MONOPOLIO
        a be l'UE non e' da meno, Copia tutto cio
        che fanno gli USA
        comprese le leggi
        EUCD=DMCAMi stai dicendo che chi ha un buon prodotto e ottiene una quota di mercato maggioritaria deve abbandonare i suoi brevetti? Allora perche' non e' stato imposto alla CocaCola di dichiarare la sua famosa formula o alla IBM di rilasciare i sorgenti del suo OS400 sotto GPL? O alla nvidia di pubblicare gli schemi della GeForce?
        l'unica cosa da fare e' sostituire windows
        con un prodotto
        alternativoOggi non esiste nulla di pari livello.
        • Anonimo scrive:
          Re: Un vero controsenso
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          M$ produce un introito per il Gov USA di

          miliardi di tasse

          da lavoro a milioni di persone

          fa quel cavolo che vuole

          Il DOJ (Departement Of Justice) non puo
          fare

          nulla

          esiste solo una soluzione

          giu' il sorgente di windows con licenza di

          stato

          in pratica e' come la gpl (ed esiste)

          Fine del MONOPOLIO

          a be l'UE non e' da meno, Copia tutto cio

          che fanno gli USA

          comprese le leggi

          EUCD=DMCA

          Mi stai dicendo che chi ha un buon prodotto
          e ottiene una quota di mercato maggioritaria
          deve abbandonare i suoi brevetti? Allora
          perche' non e' stato imposto alla CocaCola
          di dichiarare la sua famosa formula o alla
          IBM di rilasciare i sorgenti del suo OS400
          sotto GPL? O alla nvidia di pubblicare gli
          schemi della GeForce?
          coca cola non ha il monopolio del mercato delle bibite, ibm nemeno del suo settore, nvidia idem come sopra.La questione è semplice: vi sono leggi antitrust. Chi non le rispetta incorre in sanzioni. Il caso MS è anche singolare: ha acquisito parti di mercato con metodi poco ortodossi, la qualità dei prodotti non è di sicuro il top dei top, ha ammazzato la concorrenza inibendo le regole del mercato che permettono di avere prezzi interessanti x i consumatori.E cè chi trova giusta tale attitudine e la difende. Mah, vuol dire non rendersi conto delle implicazioni economiche derivanti da un monopolio.

          l'unica cosa da fare e' sostituire windows

          con un prodotto

          alternativo

          Oggi non esiste nulla di pari livello.è vero, c'è di meglio
          • Anonimo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            - Scritto da: Anonimo
            coca cola non ha il monopolio del mercato
            delle bibite, ibm nemeno del suo settore,
            nvidia idem come sopra.Ovvero? Non c'e' nessuna legge che dica "e' obbligatorio bere cocacola"? Allo stesso modo non c'e' una legge che dice "e' obbligatorio usare roba MS". Ergo non c'e' monopolio.
          • Anonimo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            coca cola non ha il monopolio del mercato

            delle bibite, ibm nemeno del suo settore,

            nvidia idem come sopra.

            Ovvero? Non c'e' nessuna legge che dica "e'
            obbligatorio bere cocacola"? Allo stesso
            modo non c'e' una legge che dice "e'
            obbligatorio usare roba MS". Ergo non c'e'
            monopolio.
            ma smettila di dire frescate. Di bibite alternative ve ne sono a decine.Comprati un pc e poi guarda in che % 6 obbligato a beccarti pure win preinstallato. E non dirmi che è facile farsi rimborsare la licenza se non lo si vuole.Ergo non c'è monopolio....ah ah ah Ok di economia non ne capisci una mazza, né di diritto e forse pure in altre discipline 6 lacunoso.
          • Anonimo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            - Scritto da: Anonimo
            ma smettila di dire frescate. Di bibite
            alternative ve ne sono a decine.Davvero? Eppure ho provato a mettere la mia bibita con le bollicine al supermercato eppure la gente continua a comprare la CocaCola... monopolio monopolio!
          • Anonimo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            coca cola non ha il monopolio del mercato

            delle bibite, ibm nemeno del suo settore,

            nvidia idem come sopra.

            Ovvero? Non c'e' nessuna legge che dica "e'
            obbligatorio bere cocacola"? Allo stesso
            modo non c'e' una legge che dice "e'
            obbligatorio usare roba MS". Ergo non c'e'
            monopolio.
            ma smettila di dire frescate. Di bibite alternative ve ne sono a decine.Comprati un pc e poi guarda in che % 6 obbligato a beccarti pure win preinstallato. E non dirmi che è facile farsi rimborsare la licenza se non lo si vuole.Ergo non c'è monopolio....ah ah ah Ok di economia non ne capisci una mazza, né di diritto e forse pure in altre discipline 6 lacunoso.
          • Anonimo scrive:
            Re: Un vero controsenso

            Comprati un pc e poi guarda in che % 6
            obbligato a beccarti pure win preinstallato.
            E non dirmi che è facile farsi rimborsare
            la licenza se non lo si vuole.io gestisco un negozio di informatica per l´appunto :) e su nessuna maicchina che vendo c´e´ preinstallato windows,sará il cliente a decidere quale vuole. Per correttezza devo anche dire che il discorso non vale per i portatili ma li non posso intervenire io direttamente.ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            - Scritto da: Anonimo

            Comprati un pc e poi guarda in che % 6

            obbligato a beccarti pure win
            preinstallato.

            E non dirmi che è facile farsi rimborsare

            la licenza se non lo si vuole.

            io gestisco un negozio di informatica per
            l´appunto :) e su nessuna maicchina che
            vendo c´e´ preinstallato windows,
            sará il cliente a decidere quale vuole. Per
            correttezza devo anche dire che il discorso
            non vale per i portatili ma li non posso
            intervenire io direttamente.

            ciao
            infatti è bello che vi siano negozi così. Peccato però che sono una minoranza nel mercato del materiale informatico.
          • Anonimo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            Però mi sembra che McDonald's e altri Fast Food mettano nel menù di default la Coca Cola, poi puoi scegliere altro, ma di fisso c'è quella. Uguale per Windows. E poi permetti: se nessuno alza il culo e fa un OS, è colpa di Gates? Ovvio, è rischioso, ma cosa pretendete, di fare un OS e venderlo subito? E cmq OS in giro ce ne sono eccome: Linux, BeOS, FreeBSD, MacOS e molti altri. Evidentemente hanno qualcosa che non funziona o chi li vende non capisce niente di MARKETING, come noi non capiamo niente di economia ;-)
          • Ekleptical scrive:
            Re: Un vero controsenso

            ma smettila di dire frescate. Di bibite
            alternative ve ne sono a decine.La Coca Cola è intervenuta con pratiche pesantemente scorrette, da fare invidia a Microsoft quando fu lanciata in Italia da San PEllegrino la One-o-One (NON casualmente finita nel nulla). La nuova bibita concorrente, sostenuta da un pesante battage pubblicitario, aveva rapidamente conquistato una fetta di pubblico.Per parare il colpo e per non rischiare di trovarsi un vero concorrente, per di più locale, sulle spalle, inizio a minacciare i distributori, imponendo (o meglio facendo intendere, detta eufemisticamente) che se volevano continuare a ricevere Coca Cola, non dovevano azzardarsi a vendere One-O-One, che infatti rapidamente com'era ascesa crollò.La San Pellegrino denunciò all'antitrust i comportameti scorretti di Coca Cola, ma nessuno gli fece alcunchè!(Grossomodo questi sono i fatti. Sul preciso andazzo della cosa non posso testimoniare, non avendo mai lavorato in un supermercato e cmq non avevo l'età all'epoca, mi sa! :P)
          • Ekleptical scrive:
            Re: Un vero controsenso

            La questione è semplice: vi sono leggi
            antitrust. Chi non le rispetta incorre in
            sanzioni. Veraemtne le leggi antitrust non vietano il monopolio.Vietano i comportamenti scorreti, tipo cartelli o simile.Se uno, autonomamente (e legalmente) arriva al monopolio, l'antitrust non può fare un cavolo di nulla!Al massimo diventa una decisione di politica.E non esistono precedenti in questo senso!
    • Anonimo scrive:
      Re: Un vero controsenso
      - Scritto da: Anonimo[cut]
      Ormai la posizione di monopolio ce l'hanno e quindi
      si è costretti a conviverci, e a fare cose
      del genere. Sob :(Usa un sistema operativo alternativo:MacOS, Linux, etc.Più persone utilizzeranno questi os alternativi e più velocemente questi arriveranno ad un livello di diffusione e di facilità d'uso paragonabile a quello di Windows (e per la facilità d'uso MacOS è già anni-luce avanti a Win).Certo, ci vuole un po' di spirito di "pionierismo", qualcuno dovrà "scarificarsi" ad usarli per primo....Gli altri seguiranno a ruota, piano piano.Ma purtroppo, nonostante ci siano nel mondo centinaia di migliaia di utenti Windows scontenti (come te, mi sembra di capire), ce ne sono pochissimi che fanno "il salto" e cambiano.Ti racconto una storia: ho conosciuto un ragazzo non vedente dalla nascita. E' una persona meravigliosa, con un sacco di curiosità, il suo handicap non lo limita nel volere provare e sperimentare cosa nuove (casomai lo limitano le barriere architettoniche e quelle informatiche che trova continuamente in rete).Usa un PC portatile con W2000 che è equipaggiato con vari programmi speciali in modo da rendergli possibile l'uso della macchina .E' bellissimo vedere (io che posso) come si trovi a suo agio con la tastiera; lui non vedente navigava in internet (su siti accessibili) con la stessa fluidità con il quale lo faccio io, uomo "normodotato".Il problema è che mentre mi dimostrava queste cose, il PC gli è andato in crash 3 volte, mentre ha dovuto riavviare altre 2 volte perchè Win si rifiutava di "prendere" un indirizzo IP tramite il DHCP....Questo ragazzo era lì, rassegnato a questi problemi e riavviava.... Come se fosse la cosa più normale di questo mondo.Tieni presente che ad ogni crash di sistema questo ragazzo "ridiventava", per così dire, completamente cieco dato che lo screen reader sul PC ovviamente si ammutoliva. e lui doveva procedere al riavvio a tentoni, ovviamente perdendo il lavoro fatto fino ad allora.
      • Anonimo scrive:
        Re: Un vero controsenso

        Usa un PC portatile con W2000 che è
        equipaggiato con vari programmi speciali in
        modo da rendergli possibile l'uso della
        macchina .
        E' bellissimo vedere (io che posso) come si
        trovi a suo agio con la tastiera; lui non
        vedente navigava in internet (su siti
        accessibili) con la stessa fluidità con il
        quale lo faccio io, uomo "normodotato".
        Il problema è che mentre mi dimostrava
        queste cose, il PC gli è andato in crash 3
        volte, mentre ha dovuto riavviare altre 2
        volte perchè Win si rifiutava di "prendere"
        un indirizzo IP tramite il DHCP....
        Questo ragazzo era lì, rassegnato a questi
        problemi e riavviava.... Come se fosse la
        cosa più normale di questo mondo.
        Tieni presente che ad ogni crash di sistema
        questo ragazzo "ridiventava", per così dire,
        completamente cieco dato che lo screen
        reader sul PC ovviamente si ammutoliva. e
        lui doveva procedere al riavvio a tentoni,
        ovviamente perdendo il lavoro fatto fino ad
        allora.... ed ovviamnete è colpa di windows vero?non magari di chi gli ha configurato male il pc o del software usato.. è sempre e solo colpa dell'os.Forse sono fortunato.. magari ho sempre usato driver e software "compatibili" al 100% con i vari windows.. ma dal win95 in poi di riavvii x così dire "ingiustificati" o crash di sistema.. ne ho visti davvero pochi. Ho provato anche altri os.. fatto sta che personalmente mi senti a mio agio solo su windows. Magari tra un pò mi rimetto su linux.. (il mio sono è un mac a dire la verità, ma il caro steve jobs , che nessuno ritiene un cattivone... strano, ha detto che le sue macchinine sono solo per figli di papà! peccato!)saluti a tuttiRoberto
        • Anonimo scrive:
          Re: Un vero controsenso
          Io non colpevolizzerei il SO. Secondo me è invece colpa del software utilizzato che, non avendo (credo) una diffusione enorme perché creato per un mercato "ristretto", è fatto alla c***o.A me Windows si blocca raramente (XP), e non sono uno che usa solo Word ed Explorer, ma ci faccio veramente di tutto. E quando dico tutto è TUTTO.L'unica alternativa è che il sistema sia stato configurato da dei cani.ciao :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            - Scritto da: Anonimo
            Io non colpevolizzerei il SO. Per il problema che riguarda il DHCP, penso proprio che il "colpevole" in questo caso sia il SO...
            Secondo me è
            invece colpa del software utilizzato che,
            non avendo (credo) una diffusione enorme
            perché creato per un mercato "ristretto", è
            fatto alla c***o.Beh, in questo caso ..... Un software indirizzato ad una nicchia di mercato può essere anche fatto male.... (ironic mode on)Questo ovviamente però accade solo in uno scenario dove che fa del software se ne sbatte allegramente della qualità e dei clienti che in questo caso sono anche più "indifesi" di altri. Ti pare giusto ?Tra l'altro stiamo parlando di un SW che costa la bellezza di 895 dollaroni in versione "home" e di 1095 in versione "pro".Peccato che le alternative opensource in questo campo siano un po' scarsine....
            A me Windows si blocca raramente (XP), e non
            sono uno che usa solo Word ed Explorer, ma
            ci faccio veramente di tutto. E quando dico
            tutto è TUTTO.
            L'unica alternativa è che il sistema sia
            stato configurato da dei cani.Mah, se è per questo può essere anche l'HW configurato male oppure guasto eo difettoso...Penso però che il SO abbia le sue belle colpe... dato che il PC del ragazzo in questione è stato "sistemato" da un MSCE W2K (magari dal più scarso in circolazione, ma sempre un MSCE)...
            ciao :)Ciao !
          • Anonimo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Io non colpevolizzerei il SO.

            Per il problema che riguarda il DHCP, penso
            proprio che il "colpevole" in questo caso
            sia il SO...O forse del server che non gli forniva il tutto?A proposito, che centra il dhcp con una connessione domestica ad internet? E soprattutto l'idea che un pc 2000 crashi perche' il client dhcp non riesca ad ottenere i dati fa semplicemente ridere i polli.
          • Anonimo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            - Scritto da: Anonimo
            O forse del server che non gli forniva il
            tutto?(WinNT 4 sp 6a)
            A proposito, che centra il dhcp con una
            connessione domestica ad internet? E
            soprattutto l'idea che un pc 2000 crashi
            perche' il client dhcp non riesca ad
            ottenere i dati fa semplicemente ridere i
            polli.Chi ha detto che crashava a causa del DHCP ?Chi ha detto che si trattava di una connessione "domestica" ?Forse non sono stato chiaro abbastanza e me ne scuso...Si era in ambito aziendale (dove il ragazzo in questione lavora) ed il programma che faceva crashare il PC era lo screen reader, il problema sul DHCP lo forzava semplicemente a riavviare la macchina per ottenere un IP tutte le volte che sconnetteva il PC da una postazione per riattaccarlo ad un'altra (il ragazzo utilizza diverse scrivanie durante la sua giornata lavorativa).Spero adesso di essere stato più chiaro. Ciao !
          • Anonimo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            - Scritto da: Anonimo
            il problema sul DHCP lo forzava
            semplicemente a riavviare la macchina per
            ottenere un IP tutte le volte che
            sconnetteva il PC da una postazione per
            riattaccarlo ad un'altra (il ragazzo
            utilizza diverse scrivanie durante la sua
            giornata lavorativa).Basta fare ipconfig /renew per riottenere un ip e non piangere al reboot facile. Altra cosina... Se cambi semplicemente porta di un hub ma rimani nella stessa sottorete, mi spieghi a che serve rinnovare l'ip? Se cambi rete, invece, e' chiaro che devi farti dare un nuovo ip (e tutto il resto).
          • Anonimo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            il problema sul DHCP lo forzava

            semplicemente a riavviare la macchina per

            ottenere un IP tutte le volte che

            sconnetteva il PC da una postazione per

            riattaccarlo ad un'altra (il ragazzo

            utilizza diverse scrivanie durante la sua

            giornata lavorativa).

            Basta fare ipconfig /renew per riottenere un
            ip e non piangere al reboot facile. Altra
            cosina... Se cambi semplicemente porta di un
            hub ma rimani nella stessa sottorete, mi
            spieghi a che serve rinnovare l'ip? Se cambi
            rete, invece, e' chiaro che devi farti dare
            un nuovo ip (e tutto il resto).ma non hai ancora capito che il ragazzo è non vedente e che probabilmente dell'ipconfig /renew ne farebbe a meno per il suo lavoro?
        • Anonimo scrive:
          Re: Un vero controsenso
          - Scritto da: Anonimo
          ... ed ovviamnete è colpa di windows vero?
          non magari di chi gli ha configurato male il
          pc o del software usato.. è sempre e solo
          colpa dell'os.Se il DCHP non ne vuole sapere senza dovere per forza riavviare il pc, tu dai colpa agli applicativi ?[cut]
          Ho provato anche altri os.. fatto sta che
          personalmente mi senti a mio agio solo su
          windows. [cut]Se tu appartieni a quel gruppo di utenti che si trova a suo agio con Win, non vedo perchè tu debba cambiare per forza sistema operativo.Il problema sorge quando chi NON si sente a proprio agio con Windows per vari motivi, non si smuove per cambiare e trovare una alternativa a quel SO che NON gli piace, tutto qui.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            - Scritto da: Anonimo
            Se il DCHP non ne vuole sapere senza dovere
            per forza riavviare il pc, tu dai colpa agli
            applicativi ?E se al posto di riavviare fai ipconfig /renew? Oppure "abilita" sulla connessione?
          • Giambo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            - Scritto da: Anonimo

            Se il DCHP non ne vuole sapere senza
            dovere

            per forza riavviare il pc, tu dai colpa
            agli

            applicativi ?

            E se al posto di riavviare fai ipconfig
            /renew? Oppure "abilita" sulla connessione? Purtroppo m isono imbattuto nel medesimo problema. Win2K che dopo 20 minuti perde l'IP formaito da DHCP. ipconfig /renew non da' risultati, l'unica soluzione e' riavviare.Con altri Win2K non da' problemi, con altri Linux e AmigaOS neppure.Boh ? C'e' qualche MSCE in ascolto :) ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            - Scritto da: Giambo
            Purtroppo m isono imbattuto nel medesimo
            problema. Win2K che dopo 20 minuti perde
            l'IP formaito da DHCP. ipconfig /renew non
            da' risultati, l'unica soluzione e'
            riavviare.
            Con altri Win2K non da' problemi, con altri
            Linux e AmigaOS neppure.
            Boh ? C'e' qualche MSCE in ascolto :) ?L'unica causa che mi viene in mente (e che accade) e' che hai X indirizzi ip (tipicamente in reti aziendali strutturate in sottoreti molto articolate) ed altrettante postazioni. Arrivo col portatile, prendo l'IP, poi me ne vado ma l'indirizzo rimane occupato e se arriva qualcun altro si attacca. La prima idea degli amministratori e' "abbasso il periodo di lease a 10 minuti" per non sprecare IP. Il riavvio e' semplicemente dovuto al fatto che cosi' aspetti 2 minuti prima di riprovarci.
          • Giambo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            - Scritto da: Anonimo

            Boh ? C'e' qualche MSCE in ascolto :) ?

            L'unica causa che mi viene in mente (e che
            accade) e' che hai X indirizzi ip
            (tipicamente in reti aziendali strutturate
            in sottoreti molto articolate) ed
            altrettante postazioni.Non credo. Il server DHCP distribuisce gli indirizzi da .100 a .200 e io ho al massimo 4 macchine :-)
            La prima idea degli amministratori e' "abbasso il periodo
            di lease a 10 minuti" per non sprecare IP.Mi pare che sia settato "standard" (Una settimana ? Non mi ricordo ...).
            Il riavvio e' semplicemente dovuto al fatto
            che cosi' aspetti 2 minuti prima di
            riprovarci.Mi pare che il server riassegni alla macchina (MAC Address ) lo stesso IP. Ora che ci penso: Il problema salta fuori solo quando la macchina in questione e' in VPN con la sede della ditta, magari e' un problema di quella porcheria di Raptor Firewall ... Hmmmm ... Se solo avessi piu' tempo :-) ...
          • Ekleptical scrive:
            Re: Un vero controsenso

            Purtroppo m isono imbattuto nel medesimo
            problema. Win2K che dopo 20 minuti perde
            l'IP formaito da DHCP. ipconfig /renew non
            da' risultati, l'unica soluzione e'
            riavviare.Direi che al 90% la colpa è del server, non di Windows!Rivolgiti al sysadmin
          • Giambo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            - Scritto da: Ekleptical

            Purtroppo m isono imbattuto nel medesimo

            problema. Win2K che dopo 20 minuti perde

            l'IP formaito da DHCP. ipconfig /renew non

            da' risultati, l'unica soluzione e'

            riavviare.

            Direi che al 90% la colpa è del server, non
            di Windows!
            Rivolgiti al sysadminSono io il sysadmin, e da' problemi solo con _quella_ macchina.Altre macchine, altri SO (Da AmigaOS a MacOS a Linux a Win98/2K/XP) non danno problemi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            - Scritto da: Giambo
            Sono io il sysadmin, e da' problemi solo con
            _quella_ macchina.
            Altre macchine, altri SO (Da AmigaOS a MacOS
            a Linux a Win98/2K/XP) non danno problemi.Hai provato a riservargli un indirizzo (dal dhcp) e non farglielo sciegliere?
          • Giambo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            - Scritto da: Anonimo

            Sono io il sysadmin, e da' problemi solo
            con

            _quella_ macchina.

            Altre macchine, altri SO (Da AmigaOS a
            MacOS

            a Linux a Win98/2K/XP) non danno problemi.

            Hai provato a riservargli un indirizzo (dal
            dhcp) e non farglielo sciegliere?Hmmmm ... Non vedo cosa possa cambiare, dato che il server assegna alla macchina (Meglio, scheda di rete :-)) sempre il medesimo IP. Pero' provero' ...
        • pikappa scrive:
          Re: Un vero controsenso
          - Scritto da: Anonimo

          ... ed ovviamnete è colpa di windows vero?
          non magari di chi gli ha configurato male il
          pc o del software usato.. è sempre e solo
          colpa dell'os.
          Forse sono fortunato.. magari ho sempre
          usato driver e software "compatibili" al
          100% con i vari windows.. ma dal win95 in
          poi di riavvii x così dire "ingiustificati"
          o crash di sistema.. ne ho visti davvero
          pochi. beh io ne ho visti invece tanti con XP che litiga con una GeForce, eppure i driver sono certificati!
          Ho provato anche altri os.. fatto sta che
          personalmente mi senti a mio agio solo su
          windows. Magari tra un pò mi rimetto su
          linux.. (il mio sono è un mac a dire la
          verità, ma il caro steve jobs , che nessuno
          ritiene un cattivone... strano, ha detto
          che le sue macchinine sono solo per figli di
          papà! peccato!)Su questo ti do ragione al 100%, i mac(pur essendo dei gioiellini, specialmente i portatili) non possono costare cosi' tanto!!!
          saluti a tutti
          Roberto
        • Anonimo scrive:
          Qua diventate veramente assurdi...

          Forse sono fortunato.. magari ho sempre
          usato driver e software "compatibili" al
          100% con i vari windows.. ma dal win95 in
          poi di riavvii x così dire "ingiustificati"
          o crash di sistema.. ne ho visti davvero
          pochi. Questo è ridicolo. Posso capire da XP, ma se mi dici che con 95/98/me non ti capitavano cose strane... o usi poco il pc, o sei fortunatissimo.Personalmente dopo un po' di tempo di utilizza mi iniziavano a succedere cose come: crash al reboot. crash al boot con riavvio e schermata del controllo del disco, crash durante l'uso. Stampanti EPSON E CANON, che smettono di funzionare e non basta reinstallare il driver e/o m$ office, bisognava reinstallare l'intero sistema.No, non erano virus; usavo solo windows e office. Il primo originale, il secondo... copiato dal cd originale di un amico :PNon sono mai arrivato ad xp. Un giorno la stampante smise di funzionare per l'ennesima volta. Colpa dei driver canon? Colpa del caldo? Non lo so. Fattostà che stampava la pagina a metà a si fermava.Andai a chiamare il mio compagno di camera, gli dissi "installami linux". Imparai ad usare latex, trovai che PER I MIEI SCOPI era migliore e restai per anni con la slackware.PUNTO.
      • Terra2 scrive:
        Re: Un vero controsenso

        Certo, ci vuole un po' di spirito di
        "pionierismo", qualcuno dovrà "scarificarsi"
        ad usarli per primo....per casa ho preso un eMac ed ho mandato a win a quel paese...ti giuro che l'esperienza la si può definire in vari modi ma sicuramente non è un sacrificio :)))anzi... già che ci sono vi racconto un fatterello:l'altro giorno, la mia fidanzata si fa prestare una fotocamera digitale da una sua compagna di corso giapponese, arriva a casa è pretende, ovviamente, di vedere le foto.Io, ragionando alla windows-maniera ho cominciato a sudare freddo, mentre davanti agli occhi cominciava a scorrere il palinsesto della serata:- cercare il sito della Fuji- scaricare i drivers- installare i drivers- riavviare il computer- collegare la macchina alla porta USB- cercare di capire perchè il computer non si accorge di nessuna fotocamera digitale- consultare il sito microsoft- scaricare la patch USB del tipo "aggiornamento consigliato microsoft 96887666XYZ detto anche pecetta per macchine fotografiche USB prodotte in giappone durante l'anno del cinghiale in calore"- installare la pecetta- riavviare il computer- il computer si riavvia in modalità provvisoria segnalando un disastro sulle porte USB- riavviare il computer dopo l'aspersione di 4 boccette d'acqua santa e l'esecuzione di un "rito scacciademoni" scintoista (il tutto praticato all'interno di un pentacolo tracciato col sale)- il computer riparte, vede una fotocamera digitale, ma si pianta ogni 2 foto scaricate...Poi mi rendo conto che ho un eMac... lo accendo, collego la videocamera alla porta USB, il Mac apre l' iPhoto che mi dice: "oh... sulla tua Fuji Finepix 700 ci sono delle foto, vuoi scaricarle?"In effetti sto facendo un po' di fatica ad abituarmi a questa PACCHIA! Ma questo me lo chiami "sacrificio"? :)))
        • Anonimo scrive:
          Re: Un vero controsenso
          Mi ero sbagliato, il premio "narrativa fantascienza" oggi lo vinci tu e per acclamazione.- Scritto da: Terra2


          Certo, ci vuole un po' di spirito di

          "pionierismo", qualcuno dovrà
          "scarificarsi"

          ad usarli per primo....

          per casa ho preso un eMac ed ho mandato a
          win a quel paese...ti giuro che l'esperienza
          la si può definire in vari modi ma
          sicuramente non è un sacrificio :)))

          anzi... già che ci sono vi racconto un
          fatterello:

          l'altro giorno, la mia fidanzata si fa
          prestare una fotocamera digitale da una sua
          compagna di corso giapponese, arriva a casa
          è pretende, ovviamente, di vedere le foto.

          Io, ragionando alla windows-maniera ho
          cominciato a sudare freddo, mentre davanti
          agli occhi cominciava a scorrere il
          palinsesto della serata:
          - cercare il sito della Fuji
          - scaricare i drivers
          - installare i drivers
          - riavviare il computer
          - collegare la macchina alla porta USB
          - cercare di capire perchè il computer non
          si accorge di nessuna fotocamera digitale
          - consultare il sito microsoft
          - scaricare la patch USB del tipo
          "aggiornamento consigliato microsoft
          96887666XYZ detto anche pecetta per macchine
          fotografiche USB prodotte in giappone
          durante l'anno del cinghiale in calore"
          - installare la pecetta
          - riavviare il computer
          - il computer si riavvia in modalità
          provvisoria segnalando un disastro sulle
          porte USB
          - riavviare il computer dopo l'aspersione di
          4 boccette d'acqua santa e l'esecuzione di
          un "rito scacciademoni" scintoista (il tutto
          praticato all'interno di un pentacolo
          tracciato col sale)
          - il computer riparte, vede una fotocamera
          digitale, ma si pianta ogni 2 foto
          scaricate...

          Poi mi rendo conto che ho un eMac... lo
          accendo, collego la videocamera alla porta
          USB, il Mac apre l' iPhoto che mi dice:
          "oh... sulla tua Fuji Finepix 700 ci sono
          delle foto, vuoi scaricarle?"

          In effetti sto facendo un po' di fatica ad
          abituarmi a questa PACCHIA! Ma questo me lo
          chiami "sacrificio"? :)))
          • Anonimo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            si vede che non hai mai provato ad usarlo... tse- Scritto da: Anonimo


            Mi ero sbagliato, il premio "narrativa
            fantascienza" oggi lo vinci tu e per
            acclamazione.

            - Scritto da: Terra2




            Certo, ci vuole un po' di spirito di


            "pionierismo", qualcuno dovrà

            "scarificarsi"


            ad usarli per primo....



            per casa ho preso un eMac ed ho mandato a

            win a quel paese...ti giuro che
            l'esperienza

            la si può definire in vari modi ma

            sicuramente non è un sacrificio :)))



            anzi... già che ci sono vi racconto un

            fatterello:



            l'altro giorno, la mia fidanzata si fa

            prestare una fotocamera digitale da una
            sua

            compagna di corso giapponese, arriva a
            casa

            è pretende, ovviamente, di vedere le foto.



            Io, ragionando alla windows-maniera ho

            cominciato a sudare freddo, mentre davanti

            agli occhi cominciava a scorrere il

            palinsesto della serata:

            - cercare il sito della Fuji

            - scaricare i drivers

            - installare i drivers

            - riavviare il computer

            - collegare la macchina alla porta USB

            - cercare di capire perchè il computer non

            si accorge di nessuna fotocamera digitale

            - consultare il sito microsoft

            - scaricare la patch USB del tipo

            "aggiornamento consigliato microsoft

            96887666XYZ detto anche pecetta per
            macchine

            fotografiche USB prodotte in giappone

            durante l'anno del cinghiale in calore"

            - installare la pecetta

            - riavviare il computer

            - il computer si riavvia in modalità

            provvisoria segnalando un disastro sulle

            porte USB

            - riavviare il computer dopo l'aspersione
            di

            4 boccette d'acqua santa e l'esecuzione di

            un "rito scacciademoni" scintoista (il
            tutto

            praticato all'interno di un pentacolo

            tracciato col sale)

            - il computer riparte, vede una fotocamera

            digitale, ma si pianta ogni 2 foto

            scaricate...



            Poi mi rendo conto che ho un eMac... lo

            accendo, collego la videocamera alla porta

            USB, il Mac apre l' iPhoto che mi dice:

            "oh... sulla tua Fuji Finepix 700 ci sono

            delle foto, vuoi scaricarle?"



            In effetti sto facendo un po' di fatica ad

            abituarmi a questa PACCHIA! Ma questo me
            lo

            chiami "sacrificio"? :)))

        • Anonimo scrive:
          Re: Un vero controsenso
          - Scritto da: Terra2


          Certo, ci vuole un po' di spirito di

          "pionierismo", qualcuno dovrà
          "scarificarsi"

          ad usarli per primo....

          per casa ho preso un eMac ed ho mandato a
          win a quel paese...ti giuro che l'esperienza
          la si può definire in vari modi ma
          sicuramente non è un sacrificio :)))

          anzi... già che ci sono vi racconto un
          fatterello:

          l'altro giorno, la mia fidanzata si fa
          prestare una fotocamera digitale da una sua
          compagna di corso giapponese, arriva a casa
          è pretende, ovviamente, di vedere le foto.

          Io, ragionando alla windows-maniera ho
          cominciato a sudare freddo, mentre davanti
          agli occhi cominciava a scorrere il
          palinsesto della serata:
          - cercare il sito della Fuji
          - scaricare i drivers
          - installare i drivers
          - riavviare il computer
          - collegare la macchina alla porta USB
          - cercare di capire perchè il computer non
          si accorge di nessuna fotocamera digitale
          - consultare il sito microsoft
          - scaricare la patch USB del tipo
          "aggiornamento consigliato microsoft
          96887666XYZ detto anche pecetta per macchine
          fotografiche USB prodotte in giappone
          durante l'anno del cinghiale in calore"
          - installare la pecetta
          - riavviare il computer
          - il computer si riavvia in modalità
          provvisoria segnalando un disastro sulle
          porte USB
          - riavviare il computer dopo l'aspersione di
          4 boccette d'acqua santa e l'esecuzione di
          un "rito scacciademoni" scintoista (il tutto
          praticato all'interno di un pentacolo
          tracciato col sale)
          - il computer riparte, vede una fotocamera
          digitale, ma si pianta ogni 2 foto
          scaricate...

          Poi mi rendo conto che ho un eMac... lo
          accendo, collego la videocamera alla porta
          USB, il Mac apre l' iPhoto che mi dice:
          "oh... sulla tua Fuji Finepix 700 ci sono
          delle foto, vuoi scaricarle?"

          In effetti sto facendo un po' di fatica ad
          abituarmi a questa PACCHIA! Ma questo me lo
          chiami "sacrificio"? :)))
          io se permetti ti racconto un´altra storiella......arrivo a casa la sera e al mio pc con su installato XP collego alla porta USB una qualsiasi webcam o anche una macchina digitale perche no... o magari anche la chiavetta da 1 giga del mio amico.... e.... magia!!!!!!!!!!!!!!Xp mi mette nelle risorse del computer una bellissima icona per accedere direttamente ai dati contenuti in uno di questi apparecchi!! e senza installare driver!!!!!!!!! magiaaaaaciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            e devo spendere x avere una licenza di xp quando riesco a fare le stesse cose senza win? E da qualche anno, non solo da quando è uscito xp- Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Terra2




            Certo, ci vuole un po' di spirito di


            "pionierismo", qualcuno dovrà

            "scarificarsi"


            ad usarli per primo....



            per casa ho preso un eMac ed ho mandato a

            win a quel paese...ti giuro che
            l'esperienza

            la si può definire in vari modi ma

            sicuramente non è un sacrificio :)))



            anzi... già che ci sono vi racconto un

            fatterello:



            l'altro giorno, la mia fidanzata si fa

            prestare una fotocamera digitale da una
            sua

            compagna di corso giapponese, arriva a
            casa

            è pretende, ovviamente, di vedere le foto.



            Io, ragionando alla windows-maniera ho

            cominciato a sudare freddo, mentre davanti

            agli occhi cominciava a scorrere il

            palinsesto della serata:

            - cercare il sito della Fuji

            - scaricare i drivers

            - installare i drivers

            - riavviare il computer

            - collegare la macchina alla porta USB

            - cercare di capire perchè il computer non

            si accorge di nessuna fotocamera digitale

            - consultare il sito microsoft

            - scaricare la patch USB del tipo

            "aggiornamento consigliato microsoft

            96887666XYZ detto anche pecetta per
            macchine

            fotografiche USB prodotte in giappone

            durante l'anno del cinghiale in calore"

            - installare la pecetta

            - riavviare il computer

            - il computer si riavvia in modalità

            provvisoria segnalando un disastro sulle

            porte USB

            - riavviare il computer dopo l'aspersione
            di

            4 boccette d'acqua santa e l'esecuzione di

            un "rito scacciademoni" scintoista (il
            tutto

            praticato all'interno di un pentacolo

            tracciato col sale)

            - il computer riparte, vede una fotocamera

            digitale, ma si pianta ogni 2 foto

            scaricate...



            Poi mi rendo conto che ho un eMac... lo

            accendo, collego la videocamera alla porta

            USB, il Mac apre l' iPhoto che mi dice:

            "oh... sulla tua Fuji Finepix 700 ci sono

            delle foto, vuoi scaricarle?"



            In effetti sto facendo un po' di fatica ad

            abituarmi a questa PACCHIA! Ma questo me
            lo

            chiami "sacrificio"? :)))



            io se permetti ti racconto un´altra
            storiella......

            arrivo a casa la sera e al mio pc con su
            installato XP collego alla porta USB una
            qualsiasi webcam o anche una macchina
            digitale perche no... o magari anche la
            chiavetta da 1 giga del mio amico.... e....
            magia!!!!!!!!!!!!!!
            Xp mi mette nelle risorse del computer una
            bellissima icona per accedere direttamente
            ai dati contenuti in uno di questi
            apparecchi!! e senza installare
            driver!!!!!!!!! magiaaaaa

            ciao


          • Anonimo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            - Scritto da: Anonimo
            e devo spendere x avere una licenza di xp
            quando riesco a fare le stesse cose senza
            win? E da qualche anno, non solo da quando è
            uscito xpno assolutamente... te fai quello che ti pare poi...basta che non mi vieni a dire che win non lo fa tutto qua!ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Un vero controsenso

          Poi mi rendo conto che ho un eMac... lo
          accendo, collego la videocamera alla porta
          USB, il Mac apre l' iPhoto che mi dice:
          "oh... sulla tua Fuji Finepix 700 ci sono
          delle foto, vuoi scaricarle?"

          In effetti sto facendo un po' di fatica ad
          abituarmi a questa PACCHIA! Ma questo me lo
          chiami "sacrificio"? :)))Hei, a me e' successa la stessa cosa con Linux Mandrake 9.0! Da parecchi mesi ormai ho eliminato windows dal mio PC senza sentirne la mancanza.
          • Anonimo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            - Scritto da: Anonimo
            Hei, a me e' successa la stessa cosa con
            Linux Mandrake 9.0! Da parecchi mesi ormai
            ho eliminato windows dal mio PC senza
            sentirne la mancanza.NOOOOOOOOOOOOOO!NON dire MAI cose del genere su questo forum !Vuoi essere linciato ?MAI affermare che Linux può essere migliore, verrai immediatamente tacciato di essere un "talebano linaro" ! Uno che mistifica la realtà (più o meno sullo stesso piano dei i reporter della CNN "embedded" nelle unità dei marines USA).Poi, inevitabilmente, verrai consigliato di tornare a giocare con i sonaglini, e di lasciar fare l'informatica vera agli "adulti" professionisti, etc, etc.....Credimi, non sai in che razza di guaio ti sei cacciato !PS = Eh, eh, eh ;-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Hei, a me e' successa la stessa cosa con

            Linux Mandrake 9.0! Da parecchi mesi ormai

            ho eliminato windows dal mio PC senza

            sentirne la mancanza.


            NOOOOOOOOOOOOOO!

            NON dire MAI cose del genere su questo forum
            !
            Vuoi essere linciato ?
            MAI affermare che Linux può essere migliore,
            verrai immediatamente tacciato di essere un
            "talebano linaro" !
            Uno che mistifica la realtà (più o meno
            sullo stesso piano dei i reporter della CNN
            "embedded" nelle unità dei marines USA).

            Poi, inevitabilmente, verrai consigliato di
            tornare a giocare con i sonaglini, e di
            lasciar fare l'informatica vera agli
            "adulti" professionisti, etc, etc.....

            Credimi, non sai in che razza di guaio ti
            sei cacciato !

            PS = Eh, eh, eh ;-)si infatti se non erro fino a pochi mesi fa (un anno?) le usb per linux erano un dramma..... o sbaglio?
          • Ekleptical scrive:
            Re: Un vero controsenso

            Vuoi essere linciato ?
            MAI affermare che Linux può essere migliore,
            verrai immediatamente tacciato di essere un
            "talebano linaro" ! Qua veramente avviene l'esatto contrario. Sono i Windowsari ad esere linciati! SEMPRE!Nel 100% dei casi se c'è qualche notizia a favore Microsoft i primi messaggi sono dei Linuxari che insultano e prendono in giro.Vi sta bene Linux? Usatelo e tenetevelo!Ma non venite a rompere sempre le scatole a chi ci si trova bene e non sente nessuna necessità di cambiare!Dopo i Testimoni di Geova ormai abbiamo i Testimoni di Linux, che ti vogliono inculcare il loro credo. Quantomeno la prima è una religione e la cosa ha molto più senso di un sistema operativo!
          • illegalinstruct scrive:
            Re: Un vero controsenso

            inculcare il loro credo. Quantomeno la prima
            è una religione e la cosa ha molto più senso
            di un sistema operativo!questa me la incornicio ... cioe' per te la religione e' piu' importante dello sviluppo futuro dell' informatica ?
          • sandman scrive:
            Re: purche si elimini linuz W apple
            no, intendeva dire che per una religione e' naturale cercare di far proseliti, mentre un OS e' uno strumento, fine a se' stesso...linux rulez... :-)- Scritto da: illegalinstruct


            inculcare il loro credo. Quantomeno la
            prima

            è una religione e la cosa ha molto più
            senso

            di un sistema operativo!
            questa me la incornicio ... cioe' per te la
            religione e' piu' importante dello sviluppo
            futuro dell' informatica ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Un vero controsenso

          Poi mi rendo conto che ho un eMac... lo
          accendo, collego la videocamera alla porta
          USB, il Mac apre l' iPhoto che mi dice:
          "oh... sulla tua Fuji Finepix 700 ci sono
          delle foto, vuoi scaricarle?"Veramente USB STORAGE funziona così anche da win e linux. I problemi nascono quando NON SI RISPETTANO GLI STANDARD, quale USB STORAGE è.
      • Anonimo scrive:
        Re: Un vero controsenso
        - Scritto da: Anonimo
        Più persone utilizzeranno questi os
        alternativi e più velocemente questi
        arriveranno ad un livello di diffusione e di
        facilità d'uso paragonabile a quello di
        Windows (e per la facilità d'uso MacOS è già
        anni-luce avanti a Win).Ne riparleremo quando ci sara' il MacOS per i386. Ad oggi la Apple ha deciso di non competere su questa piattaforma (che volente o nolente e' la dominante) quindi non puo' lamentarsi.
        ne sono pochissimi che fanno "il salto" e
        cambiano.Perche' capiscono che il "salto" e' il classico "dalla padella alla brace".
        Ti racconto una storia: ho conosciuto un
        ragazzo non vedente dalla nascita. E' una
        persona meravigliosa, con un sacco di
        curiosità, il suo handicap non lo limita nel
        volere provare e sperimentare cosa nuove
        (casomai lo limitano le barriere
        architettoniche e quelle informatiche che
        trova continuamente in rete).
        Usa un PC portatile con W2000 che è
        equipaggiato con vari programmi speciali in
        modo da rendergli possibile l'uso della
        macchina .
        E' bellissimo vedere (io che posso) come si
        trovi a suo agio con la tastiera; lui non
        vedente navigava in internet (su siti
        accessibili) con la stessa fluidità con il
        quale lo faccio io, uomo "normodotato".
        Il problema è che mentre mi dimostrava
        queste cose, il PC gli è andato in crash 3
        volte, mentre ha dovuto riavviare altre 2
        volte perchè Win si rifiutava di "prendere"
        un indirizzo IP tramite il DHCP....
        Questo ragazzo era lì, rassegnato a questi
        problemi e riavviava.... Come se fosse la
        cosa più normale di questo mondo.
        Tieni presente che ad ogni crash di sistema
        questo ragazzo "ridiventava", per così dire,
        completamente cieco dato che lo screen
        reader sul PC ovviamente si ammutoliva. e
        lui doveva procedere al riavvio a tentoni,
        ovviamente perdendo il lavoro fatto fino ad
        allora.Dopo il concorso "narrativa fantascienza" dovremo instituire il concorso "piccola fiammiferaia".
        • Anonimo scrive:
          Re: Un vero controsenso
          - Scritto da: Anonimo

          Dopo il concorso "narrativa fantascienza"
          dovremo instituire il concorso "piccola
          fiammiferaia".Un vero insensibile ..... complimenti !Vai, conservati tutto intero e pienamente abile perchè se disgraziatamente un giorno (mi sto toccando il marroni per te) tu non appartenessi più alla categoria dei "normodotati" e tutti fossero cinici come te, voglio proprio vedere come faresti a sopravvivere.Meno male che ci sono al mondo persone migliori.....!
          • Anonimo scrive:
            Re: Un vero controsenso
            Sinceramente mi fanno piu' schifo quelli che sfruttano i problemi "reali" (non le manfrine "che scifo MS, monopolio monopolio) per venire coi racconti di fantascienza e dare loro piu' peso, piuttosto che quelli che lo fanno notare. Anzi... quelli che fanno i moralizzatori (leggi qui sotto) mi fanno ancora piu' schifo.- Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            Dopo il concorso "narrativa fantascienza"

            dovremo instituire il concorso "piccola

            fiammiferaia".

            Un vero insensibile ..... complimenti !

            Vai, conservati tutto intero e pienamente
            abile perchè se disgraziatamente un giorno
            (mi sto toccando il marroni per te) tu non
            appartenessi più alla categoria dei
            "normodotati" e tutti fossero cinici come
            te, voglio proprio vedere come faresti a
            sopravvivere.

            Meno male che ci sono al mondo persone
            migliori.....!
      • Anonimo scrive:
        Re: Un vero controsenso
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo
        [cut]

        Ormai la posizione di monopolio ce
        l'hanno e quindi

        si è costretti a conviverci, e a fare cose

        del genere. Sob :(

        Usa un sistema operativo alternativo:
        MacOS, Linux, etc.
        Mi spiace averti fatto scrivere tutto quel papello, io uso linux da 7 anni e debian da 3 :) Piangevo per il mondo, non per me stesso! E intanto è assurdo che ci debba essere bisogno di cose del genere...
Chiudi i commenti