La cam per curiosi

Dal Giappone arriva la prima telecamera indossabile che si attiva con le onde cerebrali

Per gli analisti hi-tech è il mercato del futuro, per i colossi della tecnologia una meta da raggiungere il prima possibile, per gli utenti un pianeta ancora poco conosciuto e affascinante. Seppur ancora relegata a un pubblico di nicchia, la wearable technology è in grande e costante ascesa. Quando si pensa alla tecnologia da indossare, i dispositivi che vengono in mente sono principalmente due: gli smartwatch e i capi d’abbigliamento capaci di connettersi ad altri device. Ma c’è dell’altro: nell’era dell’apparenza, dove l’immagine impera, ecco che fotocamere e videocamere diventano parte integrante del corpo umano per filmare ogni attimo della giornata. Dopo i pionieri svedesi che con Memoto hanno lanciato la prima fotocamera capace di scattare in automatico immagini ogni trenta secondi, dal Giappone arriva Neurocam , la prima videocamera indossabile che registra automaticamente ciò che ci incuriosisce.

Presentata nel corso dell’evento Human Sensing 2013 a Yokohama, Neurocam sfrutta un sensore di rilevamento integrato nelle cuffie, collegate con la camera dell’iPhone (unico smartphone per ora compatibile) per leggere le onde cerebrali e filmare quello tutto ciò che fa scattare la “curiosità” nel nostro cervello.

A gestire i segnali della mente è un’applicazione che pesa ogni singolo pensiero su una scala di interesse da 0 a 100: quando la soglia supera 60, il segnale rosso indica l’automatico avvio della registrazione, che si traduce in una Gif animata da 5 secondi con informazioni sull’orario e sul luogo inquadrati.
Prodotto dalla società Neurosky , il dispositivo si basa sulla misurazione del livello di curiosità, sistema sviluppato con l’aiuto di Yasue Mitsukura, professore della Facoltà di Scienze e Tecnologie dell’Università di Keio. L’anteprima pubblica e i primi test sul campo sono stati effettuati con un prototipo che, oltre ai progressi tecnici, dovrà ridurre le dimensioni di Neurocam e trovare una diversa disposizione della telecamera per evitare di dover fissare l’iPhone su una tempia.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Marco Ravich scrive:
    Scusate, ma...
    ...quà il problema non è di open o meno (anche H.264 lo è sempre stato), ma di brevetti e royalities.Siccome non sono riusciti a sconfiggere il WebM di Google (inattaccabile dal punto di vista dei brevetti, perché molto probabilmente H.264 ha incorporato delle tecnologie sviluppate dalla On2), ora provano a regalare il concorrente.Auguri.
  • Quelo scrive:
    Eh, purtroppo non basta ...
    Purtoppo l'open source non è sufficiente, si dà solo una parvenza legale a quello che c'è già.Sono quei maledetti brevetti sul MD & MC che hanno obbligato gli altri, quelli di VP8 compresi, a fare cose assurde per ottenre qualcosa di accettabile.È un blocco veramente assurdo allo sviluppo futuro delle tecnologie video, il fatto che siano gratis o open non cambia niente.
    • collione scrive:
      Re: Eh, purtroppo non basta ...
      dipende dalla licenzala gpl3 impone che si rinunci anche ad azioni legali sui brevetti, ovviamente si suppone che chi rilascia il codice sotto gpl3 sia pure il detentore dei brevetti ( altrimenti cavoli suoi )
      • Quelo scrive:
        Re: Eh, purtroppo non basta ...


        la gpl3 impone che si rinunci anche ad azioni
        legali sui brevetti, ovviamente si suppone che
        chi rilascia il codice sotto gpl3 sia pure il
        detentore dei brevetti ( altrimenti cavoli suoi
        )Infatti, se mai una licenza open sarà applicata ad H264 (e non mi sembra quella l'intenzione, sebbene il codice sia in linea di massimo aperto) non potrà essere GPL3, per questo ho detto che non basta ;) .
  • Cesco scrive:
    Senza cisco
    firefox
    = 24 about:config -
    media.gstreamer.enabled = true#apt-get install gstreamer0.10-ffmpeg gstreamer0.10-plugins-{bad,base,good,ugly}TADAAAAAAAAAAAA
    • Quelo scrive:
      Re: Senza cisco
      - Scritto da: Cesco
      firefox
      = 24
      about:config -
      media.gstreamer.enabled = true

      #apt-get install gstreamer0.10-ffmpeg
      gstreamer0.10-plugins-{bad,base,good,ugly}

      TADAAAAAAAAAAAAEcco, questo è interessante. Non ho sotto mano Firefox 24 ma estende a tutti i codec di gstreamer o solo ad H264 ?Cioè se apri un formato H261 o un Redcode te lo visualizza come fa gstreamer wrappandolo su libavcodec in una finestra Firefox o la magia scatta solo quando si è in presenza di H264 ?Perché altrimenti è molto meglio così che col codec proprietario.
  • king volution scrive:
    Mozilla VERGOGNA
    Ecco l'ennesima porcheria di Mozilla: incorporare un codec *proprietario* (par quanto sia rilasciato sotto BSD di libero uso, sempre di BINARIO si tratta) proveniente da Cisco... E siccome dire Cisco è come dire NSA (guarda caso mooooolti router della rete, soprattutto nei nodi più "caldi", sono proprio Cisco)... questa cosa significa che Mozilla si sta prestando a incorporare una bella "cimice" Cisco=NSA che consentirà di spiare i suoi utenti con la massima facilità...Grazie Mozilla, neo-collaborazionista.Vergogna. Fate schifo
    • Trotterello scrive:
      Re: Mozilla VERGOGNA
      - Scritto da: king volution
      Ecco l'ennesima porcheria di Mozilla: incorporare
      un codec *proprietario* (par quanto sia
      rilasciato sotto BSD di libero uso, sempre di
      BINARIO si tratta) proveniente da Cisco...


      E siccome dire Cisco è come dire NSA (guarda caso
      mooooolti router della rete, soprattutto nei nodi
      più "caldi", sono proprio Cisco)... questa cosa
      significa che Mozilla si sta prestando a
      incorporare una bella "cimice" Cisco=NSA che
      consentirà di spiare i suoi utenti con la massima
      facilità...Quindi? Vendi droga e non vuoi essere scoperto?
    • bradipao scrive:
      Re: Mozilla VERGOGNA
      - Scritto da: king volution
      Ecco l'ennesima porcheria di Mozilla: incorporare
      un codec *proprietario* (par quanto sia
      rilasciato sotto BSD di libero uso, sempre di
      BINARIO si tratta) proveniente da Cisco...In realtà rilasciano anche i sorgenti e la possibilità di fare source code auditing, e quindi in linea di principio puoi fare un rebuild dai sorgenti per controllare che la build rilasciata non contenga backdoor. Ci sarebbe anche da controllare la toolchain usata per fare la build.Che lo facciano e che in questo caso sia possibile farlo, non lo so.
    • Carlo scrive:
      Re: Mozilla VERGOGNA
      - Scritto da: king volution
      Ecco l'ennesima porcheria di Mozilla: incorporare
      un codec *proprietario* (par quanto sia
      rilasciato sotto BSD di libero uso, sempre di
      BINARIO si tratta) proveniente da Cisco...Abbi pazienza, ma tu compili firefox da sorgenti o ti fidi del binario firefox.exe?
      E siccome dire Cisco è come dire NSA (guarda caso
      mooooolti router della rete, soprattutto nei nodi
      più "caldi", sono proprio Cisco)... questa cosa
      significa che Mozilla si sta prestando a
      incorporare una bella "cimice" Cisco=NSA che
      consentirà di spiare i suoi utenti con la massima
      facilità...

      Grazie Mozilla, neo-collaborazionista.
      Vergogna. Fate schifoL'hai letto che i sorgenti di quel binario sono rilasciati o scrivi così, per non far ammuffire la tua tastiera?
  • qualcuno scrive:
    Che c'è di nuovo?
    Se Cisco distribuisce binari per browsers vuol dire che lo rende gratuito in lettura. Poi come al solito le applicazioni che possono creare i files codificati pagano royalties profumate.Che c'è di nuovo?
    • Trotterello scrive:
      Re: Che c'è di nuovo?
      - Scritto da: qualcuno
      Se Cisco distribuisce binari per browsers vuol
      dire che lo rende gratuito in lettura. Poi come
      al solito le applicazioni che possono creare i
      files codificati pagano royalties
      profumate.
      Che c'è di nuovo?non hai capito una sega...
      • ... scrive:
        Re: Che c'è di nuovo?
        - Scritto da: Trotterello
        - Scritto da: qualcuno

        Se Cisco distribuisce binari per browsers
        vuol

        dire che lo rende gratuito in lettura. Poi
        come

        al solito le applicazioni che possono creare
        i

        files codificati pagano royalties

        profumate.

        Che c'è di nuovo?
        non hai capito una sega...Appunto, che c'è di nuovo? :D
  • attonito scrive:
    cisco=NSA
    ecco un altro bel giochino della NSA (nsa ordina, cisco ubbidisce) per spiare la gente tramite il codec PROPRIETARIO: che il binario sia rilasciato di libero uso e' la classica esca. Vergogna su mozilla che sta al gioco.
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: cisco=NSA
      contenuto non disponibile
      • Panda Rosa scrive:
        Re: cisco=NSA
        Se lo dici tu, che si fa cosi velocemente, ti crediamo!
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: cisco=NSA
          contenuto non disponibile
          • tucumcari scrive:
            Re: cisco=NSA
            Il problema non sussiste...Non si capisce infatti perchè l'annunziato insista tanto sui "binari" (magari ha perso il treno stamattina.. oppure boh!).. il fatto è che ovviamente è rilasciato in full source, quindi inutile starsi a fare il sangue amaro con i troll.La cosa suona più o meno così:"We hope and believe that this step of open-sourcing our H.264 codec will enable the industry to move forward on WebRTC and have the best of all worlds: interoperability with the large installed base of H.264 endpoints, combined with an open‐source and effectively free codebase. This action also underscores our commitment to simplicity, for the greater benefit of developers, users, and vendors alike"Non che questo cambi realmente le cose dal punto di vista "royalties" ma comunque questa è la sostanza...
          • tucumcari scrive:
            Re: cisco=NSA
            - Scritto da: tucumcari
            Il problema non sussiste...
            Non si capisce infatti perchè l'annunziato
            insista tanto sui "binari" (magari ha perso il
            treno stamattina.. oppure boh!).. il fatto è che
            ovviamente è rilasciato in full source, quindi
            inutile starsi a fare il sangue amaro con i
            troll.Ma a volte fa passare il tempo. Ed é un'occasione per sfoggiare le faccine.
            La cosa suona più o meno così:

            "We hope and believe that this step of
            open-sourcing our H.264 codec will enable the
            industry to move forward on WebRTC and have the
            best of all worlds: interoperability with the
            large installed base of H.264 endpoints, combined
            with an open‐source and effectively free
            codebase. This action also underscores our
            commitment to simplicity, for the greater benefit
            of developers, users, and vendors
            alike"

            Non che questo cambi realmente le cose dal punto
            di vista "royalties" ma comunque questa è la
            sostanza...Una sostanza stupefacente. Nel senso che siamo stupiti che abbiano rilasciato il codice.
          • tucumcari scrive:
            Re: cisco=NSA
            - Scritto da: tucumcari..
            Una sostanza stupefacente. Nel senso che siamo
            stupiti che abbiano rilasciato il
            codice.certo legù sappiamo che di sostanze stupefacenti te ne intendi.
          • tucumcari scrive:
            Re: cisco=NSA
            Guarda che oggi sei indietro con i commenti mandati in automatico su questo articolo:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3922556&m=3922904#p3922904Riprendi il ritmo, sei stato assente un giorno e mezzo e devi recuperare.
          • ... scrive:
            Re: cisco=NSA
            - Scritto da: tucumcari
            Il problema non sussiste...
            Non si capisce infatti perchè l'annunziato
            insista tanto sui "binari" (magari ha perso il
            treno stamattina.. oppure boh!).. il fatto è chemi sembra il solito articolo ho/letto/qualcosa/non/ho/capito/bene/ma/ci/butto/giu/il/solito articolo/a/spanne/e/chi/se/ne frega/se/non/e'/chiaro/...
    • bradipao scrive:
      Re: cisco=NSA
      - Scritto da: attonito
      ecco un altro bel giochino della NSA (nsa ordina,
      cisco ubbidisce) per spiare la gente tramite il
      codec PROPRIETARIO: che il binario sia rilasciato
      di libero uso e' la classica esca. Vergogna su
      mozilla che sta al gioco.Per quanto mi riguarda H.264 può anche scomparire, ma bisogna dire che rilasciano anche il sorgente oltre ai binari pre-compilati."Cisco has announced today that they are going to release a gratis, high quality, open source H.264 implementation along with gratis binary modules compiled from that source and hosted by Cisco for download."
  • MacGeek scrive:
    Panda Minore???
    Ma come, non era Panda Rosso???QUALCUNO ora dovrà cambiare Nick & Avatar!!!!
  • Michele Montanari scrive:
    Ma...
    Vogliono mettere un "ospite" dentro ad H264? Se diffondono solo i binari...
    • Trotterello scrive:
      Re: Ma...
      - Scritto da: Michele Montanari
      Vogliono mettere un "ospite" dentro ad H264? Se
      diffondono solo i
      binarianche i sorgenti dannoanche tu non hai capito molto
  • bubba scrive:
    alla MPEG LA sono disperati... :P
    e' una mossa 'disperata' questa del MPEG-LA + cisco... pur di non darla vinta al webm/vp8 ... (dove peraltro i giocatori giocano una partita 'sporca'... aka un po da entrambi i lati del tavolo... )Ma cmq questo arzigogolo porta fuori questo interessante risultatoCISCO
    We are open-sourcing Ciscos H.264 codec. That code will then be made available on an ongoing basis as a binary downloadable. We will PAY the royalties to MPEGLA for it. This effectively makes it free for any browser (or other app) to include it.CISCO
    The source code will be open source and distributed with a BSD lIcense. The binary module is separate and when the users software downloads it from Cisco, that is when we are responsible for PAYING the MPEG LA royalties.
Chiudi i commenti