La Cina teme YouTube?

Le autorità si mostrano impavide: a dimostrare che la Repubblica Popolare supporti la circolazione dell'informazione online ci sono le migliaia di blogger locali. Ma YouTube è inaccessibile, Google conferma

Roma – Si tratta solo di speculazioni: la Cina non teme Internet, non teme i cittadini della rete, non teme il flusso di informazioni che permea dalla Grande Muraglia Digitale . Ma non rinuncia a rendere inaccessibile YouTube ai netizen.

La piattaforma di video sharing è da tempo disponibile a singhiozzo per i cittadini della Repubblica Popolare. Obblighi di registrazione volti ad edificare una rete più salutare e civilizzata , operazioni mirate per contenere la disseminazione di clip sobillatorie: la Cina ha mantenuto salda la propria collocazione in testa alla classifica nei Nemici di Internet stilata da Reporters Sans Frontières .

Le segnalazioni sono tornate a convergere nelle scorse ore: server che impiegano troppo tempo a rispondere, connessioni fallite. Le autorità sembrano aver disposto il sequestro del traffico : c’è chi sostiene di non riuscire ad accedere alla piattaforma nemmeno con l’utilizzo di DNS alternativi. Le autorità nicchiano , il Ministero degli Esteri dichiara non sapere alcunché dei blocchi.

Ma assicura che la Cina non ha nulla da temere dalla rete : “molte persone hanno un’impressione sbagliata, credono che il governo cinese abbia paura della rete – ha spiegato Qin Gang, portavoce del Ministro – è esattamente l’opposto”. Non si tratta dell’ostentazione della fiducia nei confronti di strumenti e dispositivi legali volti a contenere le ramificazioni dell’informazione e a tutelare l’ integrità dell’immagine del paese: i cittadini cinesi connessi – ha argomentato Qin Gang – sono 300 milioni, i blog popolati da netizen della Repubblica Popolare sono oltre 100 milioni, in costante crescita . “La rete cinese è aperta – ha dichiarato – ma necessita di essere regolamentata per legge per prevenire il diffondersi di informazioni che possono attentare alla sicurezza nazionale”.

Non è dato sapere con certezza di quali informazioni si tratti, nel caso di YouTube. Le speculazioni sembrano addensarsi intorno ad un video che risale allo scorso anno, diramato su YouTube nei giorni scorsi e che le autorità si sono affrettate a definire frutto di artifici digitali : si tratterebbe di un estratto delle violenze brandite contro cittadini che sostenevano l’indipendenza del Tibet nel corso delle proteste su cui le autorità avevano già tentato di far calare il silenzio. A dimostrazione di ciò sarebbe il blocco altresì imposto su Blip.tv , su cui il video sgradito alle autorità sarebbe comparso nei giorni scorsi. Entrambi i servizi non sono ospitati sul suolo cinese, entrambi i servizi possono sfuggire al quadro normativo locale. Ma non alle interruzioni coatte del traffico.

A confermare c’è Google: il blocco è in atto, ma non se ne conoscono le ragioni . Mountain View assicura di aver sguinzagliato i propri mediatori, nel tentativo di ricomporre la situazione e di ripristinare il servizio. Nel frattempo i cittadini della rete che ricevono email dal servizio assistenza di YouTube sono avvertiti dal gestore del proprio account di posta elettronica: accedere a YouTube è un’operazione “non sicura”.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • giovanni caccia scrive:
    comento
    Penso che io e tutti quelli come me con SM non aspettiamo altro . Ciao Giovanni
  • soulista scrive:
    é così che si fa in questo mondo...
    si distrugge, si inquina e poi si cercano modi per riparare i danni. Distruggere e ricostruire... é questo il senso della nostra civiltà? Siamo davvero poveri.
  • Lorana scrive:
    Blastema, non blastoma!
    Il "blastoma" e' un tipo cancro. Il "blastema" e' una massa di cellule indifferenziate che puo' essere crescere ed essere usata per promuovere rigenerazione di tessuti.Date ai biologi quello che e' dei biologi, o informatici.O almeno date un'occhiata in wikipedia.
  • Claudio scrive:
    Adulte Vs Embrionali
    Se vi può interessare, questo è un elenco delle malattie curate grazie alla ricerca sulle cellule staminali adulte.Di seguito l'elenco delle malattie curate dalla ricerca sulle cellule staminali embrionali (l'elenco è vuoto non per errore).Adult Stem Cells Cancers: 1. Brain Cancer 2. Retinoblastoma 3. Ovarian Cancer 4. Skin Cancer: Merkel Cell Carcinoma 5. Testicular Cancer 6. Tumors abdominal organs Lymphoma 7. Non-Hodgkins lymphoma 8. Hodgkins Lymphoma 9. Acute Lymphoblastic Leukemia 10. Acute Myelogenous Leukemia 11. Chronic Myelogenous Leukemia 12. Juvenile Myelomonocytic Leukemia 13. Chronic Myelomonocytic Leukemia 14. Cancer of the lymph nodes: Angioimmunoblastic Lymphadenopathy 15. Multiple Myeloma 16. Myelodysplasia 17. Breast Cancer 18. Neuroblastoma 19. Renal Cell Carcinoma 20. Various Solid Tumors 21. Soft Tissue Sarcoma 22. Ewings Sarcoma 23. Waldenstroms macroglobulinemia 24. Hemophagocytic lymphohistiocytosis 25. POEMS syndrome 26. Myelofibrosis Auto-Immune Diseases 27. Diabetes Type I (Juvenile) 28. Systemic Lupus 29. Sjogrens Syndrome 30. Myasthenia 31. Autoimmune Cytopenia 32. Scleromyxedema 33. Scleroderma 34. Crohns Disease 35. Behcets Disease 36. Rheumatoid Arthritis 37. Juvenile Arthritis 38. Multiple Sclerosis 39. Polychondritis 40. Systemic Vasculitis 41. Alopecia Universalis 42. Buergers Disease Cardiovascular 43. Acute Heart Damage 44. Chronic Coronary Artery Disease Ocular 45. Corneal regeneration Immunodeficiencies 46. Severe Combined Immunodeficiency Syndrome 47. X-linked Lymphoproliferative Syndrome 48. X-linked Hyper immunoglobulin M Syndrome Neural Degenerative Diseases and Injuries 49. Parkinsons Disease 50. Spinal Cord Injury 51. Stroke Damage Anemias and Other Blood Conditions 52. Sickle Cell Anemia 53. Sideroblastic Anemia 54. Aplastic Anemia 55. Red Cell Aplasia 56. Amegakaryocytic Thrombocytopenia 57. Thalassemia 58. Primary Amyloidosis 59. Diamond Blackfan Anemia 60. Fanconis Anemia 61. Chronic Epstein-Barr Infection Wounds and Injuries 62. Limb Gangrene 63. Surface Wound Healing 64. Jawbone Replacement 65. Skull Bone Repair Other Metabolic Disorders 66. Hurlers Syndrome 67. Osteogenesis Imperfecta 68. Krabbe Leukodystrophy 69. Osteopetrosis 70. Cerebral X-Linked Adrenoleukodystrophy Liver Disease 71. Chronic Liver Failure 72. Liver Cirrhosis Bladder Disease 73. End-Stage Bladder DiseaseEmbryonic Stem Cells 0.
    • guast scrive:
      Re: Adulte Vs Embrionali
      Vorrai dire malattie per cui sono stati fatti cure sperimentali con staminali adulte.Questo non vuol dire niente sui risultati.Le cure con staminali embrionali sono state bloccate in gran parte del mondo. Sono andate avanti in asia, ma quello 0 mi fa supporre che la tua lista escluda determinati paesi.Comunque Obama ha appena rimosso il blocco ai finanziamenti americani e delle ricerche stanno partendo per sperimentare la possibilità di riparare il midollo spinale danneggiato a persone paralizzate.
      • Claudio scrive:
        Re: Adulte Vs Embrionali
        Nel senso che i malati trattati con queste tecniche hanno registrato miglioramenti da "modesti" a "significanti". Questo vuol dire molto.
        • guast scrive:
          Re: Adulte Vs Embrionali
          Il tuo punto di partenza è falso.Stai confrontando i risultati di esperimenti fatti con i risultati di esperimenti mai fatti per divieti religiosi.Smettila di raccontare balle
      • Gigoachef scrive:
        Re: Adulte Vs Embrionali
        - Scritto da: guast
        Vorrai dire malattie per cui sono stati fatti
        cure sperimentali con staminali
        adulte.
        Questo non vuol dire niente sui risultati.
        Le cure con staminali embrionali sono state
        bloccate in gran parte del mondo. Sono andate
        avanti in asia, ma quello 0 mi fa supporre che la
        tua lista escluda determinati
        paesi.

        Comunque Obama ha appena rimosso il blocco ai
        finanziamenti americani e delle ricerche stanno
        partendo per sperimentare la possibilità di
        riparare il midollo spinale danneggiato a persone
        paralizzate.Quoto in toto. Scrivere che quello è "un elenco delle malattie curate grazie alla ricerca sulle cellule staminali adulte" come hai fatto tu è una cosa di cui ti dovresti vergognare.Lo dico da parente di una persona affetta da una di quelle patologie. Ripeto: vergognati.
        • Claudio scrive:
          Re: Adulte Vs Embrionali
          Tipiche risposte da male informati. Passare ad insultare chi ha un opinione e una informazione diversa dalla vostra è tipica di un retaggio sociale lontano da qualunque valore morale ed etico. Sapete solo insultare.Ho da poco perso un padre per una di quelle patologie.Vergognati tu. Uccidere tanti per salvare pochi. Questo è il concetto di cui tu e voi altri non vi vergognate?Complimenti.
          • battagliacom scrive:
            Re: Adulte Vs Embrionali
            scusa l'ignoranza, non volgio creare polemica.Quando parli di "uccidere tanti per salvare pochi", ti riferisci alle cellule embrionali che non diventeranno mai uomini, ma moriranno prima durante gli esperimenti?
    • Gaglia scrive:
      Re: Adulte Vs Embrionali
      - Scritto da: Claudio
      Se vi può interessare, questo è un elenco delle
      malattie curate grazie alla ricerca sulle cellule
      staminali
      adulte.
      Di seguito l'elenco delle malattie curate dalla
      ricerca sulle cellule staminali embrionali
      (l'elenco è vuoto non per
      errore).Strano, io credevo che:1) quelle malattie non sono affatto state curate, se non in ALCUNI topi2) fosse dimostrato che qualsiasi cosa curabile con cellule staminali adulte e' curabile anche con cellule staminali embrionali, MA non e' vero il viceversa.Ma forse mi confondo io, quindi tralasciamo pure questi due punti.Potresti comunque citare la fonte di questa interessante lista di risultati?
  • Faustino scrive:
    Re: in c*lo al Vaticano
    I militari non fanno XXXXXte semmai il problema è l'utilizzo a scopo militare. Da sempre la tecnologia si evolve grazie alle spese militari. Il problema è sempre come verranno usate queste scoperte... :)
    • attonito scrive:
      Re: in c*lo al Vaticano
      - Scritto da: Faustino
      I militari non fanno XXXXXte semmai il problema è
      l'utilizzo a scopo militare. Da sempre la
      tecnologia si evolve grazie alle spese militari.
      Il problema è sempre come verranno usate queste
      scoperte...
      :)PER LA REDAZIONEAvete cassato il mio post, ma non la risposta ad esso.... siete troppo avanti! attenti pero',a non sbattere contro il muro le cor... il naso! volevo dire il NASO!
  • attonito scrive:
    in c*lo al Vaticano
    oh, tra le tante XXXXXte combinate dai militari, ecco quache cosa di buono. Speriamo che la tecnica si affini sempre puu' verso un sucXXXXX completo.
  • Enjoy with Us scrive:
    Peccato che..
    ... una ricerca così importante per la salute debba passare attraverso la ricerca militare, speriamo abbia ricadute anche in ambito civile in tempi brevi.Pensate ad avere a disposizione organi artificiali o arti artificiali o ancora poter far ricrescere il tessuto nervoso danneggiato, come dopo un ictus o dopo un danno al midollo spinale, si potrebbero eliminare tante invalidità e malattie degenerative... è di pochi giorni fa la notizia degli studi inglesi per ottenere sangue di gruppo 0 negativo (donatore universale) a partire da cellule staminali... peccato che da noi il vaticano ostacoli qualsiasi ricerca con la scusa della sacralità della vita, come se degli embrioni di poche settimane potessero essere considerati già degli esseri umani, mentre autorizza tranquillamente gli espianti da vere persone con elettroencefalogramma non significativo...Cosa c'è di male a usare cellule embrionarie provenienti da aborti a fini di ricerca è cosi moralmente abbietto cercare una cura alle varie patologie che affliggono l'uomo? Intanto gli altri paesi vanno avanti e l'Italia rimane al palo, poi voglio vedere quando ci saranno le cure disponibili quanti "veri" cattolici rifiuteranno la cura contro il Parkinson o una rigenerazione del midollo spinale dopo essere finiti sulla sedia a rotelle...
    • Pietro Pacciani scrive:
      Re: Peccato che..
      Condivido appieno la tua posizione.C'è una procedura per liberarsi dagli effetti nefasti della chiesa : sbattezzarsi.Io l'ho fatto e anche tanti altri.Se non sei d'accordo con la Chiesa allora non sei un buon Cattolico. Cristiano forse si, ma sicuramente non un buon cattolico. Quindi sbattezzati. Sarai coerente con le tue idee. Se l'hai già fatto tanto meglio.Saluti,Pietro
      • harvey scrive:
        Re: Peccato che..
        Se non te ne frega niente non fai niente.Se ti "sbattezzi" vuol dire che ti importa molto e vuoi pure dimostrarlo a gli altri che non condividi la loro dottrina
        • Matteo B. scrive:
          Re: Peccato che..
          Infatti non ha detto che non gliene frega niente, ha detto che non è d'accordo, e manifesta il suo dissenso così.
      • ninjaverde scrive:
        Re: Peccato che..
        - Scritto da: Pietro Pacciani
        Condivido appieno la tua posizione.

        C'è una procedura per liberarsi dagli effetti
        nefasti della chiesa :
        sbattezzarsi.
        Io l'ho fatto e anche tanti altri.Condivido, ma in parte.1) Normalemente si viene battezzate ed anche cresimati minorenni. Quindi non pienamente cosapevoli.Di conseguenza il valore di questi atti è solo teorico.2) Se non si condividono i valori-criteri della Chiesa c'è "l'auoscomunica" ciò vuol dire che se non si condividono i valori cattolici o cristiani, non si appartiene più alla comunità cristiana in modo automatico.* La scomunica faceva paura quando la tirannia della Chiesa era in auge, oggi caduta la tirannia reale della Chiesa non fa più paura a nessuno, a meno che si creda alle "storie" che la Chiesa dice.3) Politicamente si può manifestare il prorio dissenso dal servilismo dei politici "baciapile" (per il semplice fatto che cercano i voti cattolici).Il dissenso lo si può manifestare in vari modi, anche attraverso la rete. E credo sia più efficace questo di una pratica "sbattezzante" che serve solo a far arrabbiare un prete singolo e pochi altri.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 marzo 2009 11.00-----------------------------------------------------------
        • irolav scrive:
          Re: Peccato che..
          Lo sbattezzarsi in parte è un gesto simbolico, in parte no: significa farsi cancellare dagli archivi =
          ridurre le statistiche dei cattolici in Italia =
          abbassare la percentuale di voti che porta la chiesa =
          ridurre la sua influenza.Tanto di guadagnato... io sto valutando di farlo da tempo!
          • Pietro Pacciani scrive:
            Re: Peccato che..
            io l'ho fatto qualche mese fa facendo il tuo stesso ragionamento.salutiPietro
          • ninjaverde scrive:
            Re: Peccato che..
            - Scritto da: irolav
            Lo sbattezzarsi in parte è un gesto simbolico, in
            parte no:

            significa farsi cancellare dagli archivi =

            ridurre le statistiche dei cattolici in Italia =

            abbassare la percentuale di voti che porta la
            chiesa =
            ridurre la sua
            influenza.Sì ma sai cosa se ne possono fare degli archivi quando le chiese rimangono vuote? O quando eventuali referendum abrogano le leggi clericali? ........Tuttavia è una scelta che volendo si può anche fare, anche se personalmente non gli dò molto valore.
        • Pietro Pacciani scrive:
          Re: Peccato che..
          non condivido la tua posizione espressa nel punto 3.il giorno in cui, nei registri, risulterà nero su bianco che piu' del 50% degli italiani non è d'accordo con le posizioni estremiste dei cattolici, allora non sentiremo piu' questo continuo"Ma lei non vorrà ignorare il parere di 60 milioni di cattolici?"Esprimere il dissenso in rete è inutile, quasi come scendere in piazza.Il dissenso va formalizzato agendo secondo coscienza.Inoltre la scomunica in automatico te la sei inventata e non sta in piedi come concetto : non è sufficiente dire "mah... secondo me è diverso" e la chiesa ti legge nel pensiero e ti rimuove dai suoi registri. Ufficialmente sei un cattolico, dopo sei libero di pensare quello che vuoi, ma ufficialmente rimani cattolico. carta canta... e in tempo di elezioni i vostri certificati di battesimo condizionano il voto piu' delle vostre idee espresse anonimamente in un forum.Saluti
          • ninjaverde scrive:
            Re: Peccato che..
            - Scritto da: Pietro Pacciani
            non condivido la tua posizione espressa nel punto
            3.

            il giorno in cui, nei registri, risulterà nero su
            bianco che piu' del 50% degli italiani non è
            d'accordo con le posizioni estremiste dei
            cattolici, allora non sentiremo piu' questo
            continuo

            "Ma lei non vorrà ignorare il parere di 60
            milioni di
            cattolici?"

            Esprimere il dissenso in rete è inutile, quasi
            come scendere in
            piazza.

            Il dissenso va formalizzato agendo secondo
            coscienza.

            Inoltre la scomunica in automatico te la sei
            inventata e non sta in piedi come concetto : non
            è sufficiente dire "mah... secondo me è diverso"
            e la chiesa ti legge nel pensiero e ti rimuove
            dai suoi registri. Ufficialmente sei un
            cattolico, dopo sei libero di pensare quello che
            vuoi, ma ufficialmente rimani cattolico. carta
            canta... e in tempo di elezioni i vostri
            certificati di battesimo condizionano il voto
            piu' delle vostre idee espresse anonimamente in
            un
            forum.In parte hai la mia risposta sul precedente maessaggio.Ma per questo dipo di discussione mi puoi trovare suhttp://it.groups.yahoo.com/group/ANTICAMADRE/Altrimenti il moderatore di PI ci censura poichè siamo in tema OT... :)
      • Christian scrive:
        Re: Peccato che..
        Scusa ma...Io sono stato battezzato, costretto a fare comunione e cresima quando ero minorenne e incapace di intendere e volere.Non ho mai manifestato la mia adesione a essere membro della Chiesa Cattolica, l'hanno fatto altri dicendo che era "al posto mio".Quindi non ne ho mai fatto parte, perché non si può fare parte di una associazione senza manifestare la propria adesione volontaria ad essa (la chiesa non è lo Stato in cui ciò è possibile) per cui non ho alcun bisogno di chiedere di uscire da una associazione in cui IO non sono mai entrato, sarebbe come confermare che un tempo ne facevo parte.
    • anon scrive:
      Re: Peccato che..
      - Scritto da: Enjoy with Us
      malattie degenerative... è di pochi giorni fa la
      notizia degli studi inglesi per ottenere sangue
      di gruppo 0 negativo (donatore universale) a
      partire da cellule staminali... peccato che da
      noi il vaticano ostacoli qualsiasi ricerca con la
      scusa della sacralità della vita,Non ti preoccupare, adesso al governo c'è Capezzone, paladino dell'utilizzo delle cellule staminali nella ricerca.
      • attonito scrive:
        Re: Peccato che..

        Non ti preoccupare, adesso al governo c'è
        Capezzone, paladino dell'utilizzo delle cellule
        staminali nella ricerca.Da quando e' diventato portavoce di forza italia (ora passera' a portavoce del PDL? mah), passa il tempo a cinguettare con Emilio Fede al TG4, parlare contro l'opposizione dei comunisti-dipietristi, osannare le attivita' del governo, tacere sulle iniziative dei suoi ex-compagni Radicali ed evitare accuratamente di parlare di temi anti-vaticano.Che schifo di coerenza.
        • pippo scrive:
          Re: Peccato che..

          Da quando e' diventato portavoce di forza italia
          (ora passera' a portavoce del PDL? mah), passa il
          tempo a cinguettare con Emilio Fede al TG4,
          parlare contro l'opposizione dei
          comunisti-dipietristi, osannare le attivita' del
          governo, tacere sulle iniziative dei suoi
          ex-compagni Radicali ed evitare accuratamente di
          parlare di temi
          anti-vaticano.
          Che schifo di coerenza.Coerente al suo portafoglio... :D
      • Josafat scrive:
        Re: Peccato che..
        Non ti preoccupare, adesso al governo c'è Capezzone, paladino dell'utilizzo della lingua sul XXXX di Berlusconi.
    • Federico M. scrive:
      Re: Peccato che..
      parlare di "staminali" non e' sufficiente, occorre specificarne la natura.staminali embrionali -
      eticamente inammissibilistaminali adulte -
      nessun vincolo eticostaminali embrionali -
      al momento nessun risultato scientifico (nessuna malattia curata)staminali adulte -
      buoni e incoraggianti risultati scientificicome vedi in Italia e' ammesso dalla legge il filone di ricerca attualmente piu' promettente.
      • Gaglia scrive:
        Re: Peccato che..
        - Scritto da: Federico M.
        staminali embrionali -
        eticamente inammissibiliInammissibili per chi?
        staminali embrionali -
        al momento nessun
        risultato scientifico (nessuna malattia
        curata)
        staminali adulte -
        buoni e incoraggianti
        risultati scientificiNessuna malattia curata non significa nessun risultato scientifico. Sarebbe come dire che un nuovo teorema di matematica e' inutile perche' non porta immediatamente nuove tecnologie.A parte questo piccolo dettaglio, potresti citare delle fonti di questa tua ultima affermazione?
    • Matteo G. scrive:
      Re: Peccato che..
      Per quanto mi riguarda, dare questo potere di mettere le mani e brevettare gli embrioni alle case farmaceutiche e ai militari non mi piace.Soprattutto quando fanno annunci di stampo eugenetico nazista e dichiarano di "voler migliorare la razza umana": molti stati europei hanno sterilizzato poveri e "diversi" fino a 20 anni fa: ci vogliamo fidare di loro? Buona fortuna.Con i vegetali ogm dichiaravano che avrebbero eliminato la fame nel mondo, eppure ora le colture ogm sono pervasive la fame è sempre li e i coltivatori più poveri.Ora ci dicono che hanno la panacea di tutti i mali anche se fino a 20 anni fa ci dicevano che chi dichiara di avere la panacea è un millantatore. Quale versione dovremmo credere?Far brevettare il nostro dna a gente che pensa che le persone sane e felici non facciano guadagnare abbastanza non mi pare una buon idea.Approposito, le cellule staminali si possono trovare in moltissimi posti, eppure si parla sempre di quelle embrionali. In queste due settimane ci sono state due notizie, una con le cellule staminali embrionali e una con cellule staminali del paziente: quale delle due ti ricordi di più? Quale è stata quella più sponsorizzata e messa in risalto?Perché nessuno parla delle banche del cordone ombelicale? Nessuna religione lo vieta ma a nessuno importano, anche se possono produrre risultati subito, e non tra anni come le altre ricerche.Perché non fanno guadagnare abbastanza le multinazionali?
    • MESCAL. scrive:
      Re: Peccato che..
      Ammettiamo che in un altro paese moderno (non certo l'Italia) venga scoperta la cura di qualche malattia neuro degenerativa o immunitaria mediante utilizzo di staminali embrionali: per esempio la sclerosi laterale amiotrofica detta anche SLA (malattia oggi incurabile che porta a morte certa). Ammettiamo che il figlio di uno di questi "Paladini della vita" si ammali di SLA...come si comporterebbe? Farebbe morire suo figlio pur di non venir meno ai suoi dogmi? Dimostrerebbe di essere peggio di un talebano (anche perche' bisognerebbe sapere che ne penserebbe suo figlio...). Oppure se ne infischierebbe di come voto' al referendum qualche anno fa' correndo a far curare suo figlio? In questo caso dimostrerebbe l'ipocrisia della sua falsa morale...Mi piacerebbe sapere anche come si comporterebbero i prelati colpiti da questa malattia... Sarebbero tutti fedeli, come bravi soldatini, ai loro principi lasciandosi morire pur sapendo di poter essere curati? Ma tanto li aspetto tutti al varco...Prima o poi succedera'...
      • malvagio scrive:
        Re: Peccato che..
        - Scritto da: MESCAL.
        Ammettiamo che in un altro paese moderno (non
        certo l'Italia) venga scoperta la cura di qualche
        malattia neuro degenerativa o immunitaria
        mediante utilizzo di staminali embrionali: per
        esempio la sclerosi laterale amiotrofica detta
        anche SLA (malattia oggi incurabile che porta a
        morte certa). Ammettiamo che il figlio di uno di
        questi "Paladini della vita" si ammali di
        SLA...come si comporterebbe? Farebbe morire suo
        figlio pur di non venir meno ai suoi dogmi?
        Dimostrerebbe di essere peggio di un talebano
        (anche perche' bisognerebbe sapere che ne
        penserebbe suo figlio...). Oppure se ne
        infischierebbe di come voto' al referendum
        qualche anno fa' correndo a far curare suo
        figlio? In questo caso dimostrerebbe l'ipocrisia
        della sua falsa
        morale...
        Mi piacerebbe sapere anche come si
        comporterebbero i prelati colpiti da questa
        malattia... Sarebbero tutti fedeli, come bravi
        soldatini, ai loro principi lasciandosi morire
        pur sapendo di poter essere curati?

        Ma tanto li aspetto tutti al varco...
        Prima o poi succedera'...Mescal, il tuo discorso regge perfettamente e, nella sua sostanza, lo condivido. L'unico problema è proprio relativo alle cellule staminali embrionali.Tali cellule per poterti curare, dovrebbero essere prese dal tuo embrione. Oppure dal sangue del tuo cordone ombelicale, quando nasci.Perché devono proprio essere le tue e non quelle di un altro.Battiamoci affinché non diventi la prassi conservare il cordone ombelicale dei nascituri, quelllo ti mette a disposizione tutte le cellule staminali embrionali che vuoi e mette d'accordo tutti.Per chi, come noi, non ha più la possibilità di avere le proprie cellule staminali embrionali, va investito tempo e denaro nella ricerca su quelle adulte, soprattutto nella possibilità di ottenere cellule embrionali da quelle adulte. Anche in questo caso sarebbero le nostre e sarebbero davvero efficaci nella cura delle malattie.Tutto il resto, invece, nasconde solo l'interesse delle grandi multinazionali farmaceutiche. A loro, di curarti, non frega proprio un bel niente, anzi!!! Potessero far ammalare tutto il mondo, sarebbero felicissime: vivono e prosperano nella malattia e nella sofferenza.
        • malvagio scrive:
          Re: Peccato che..
          - Scritto da: malvagio
          - Scritto da: MESCAL.

          Ammettiamo che in un altro paese moderno (non

          certo l'Italia) venga scoperta la cura di
          qualche

          malattia neuro degenerativa o immunitaria

          mediante utilizzo di staminali embrionali: per

          esempio la sclerosi laterale amiotrofica detta

          anche SLA (malattia oggi incurabile che porta a

          morte certa). Ammettiamo che il figlio di uno di

          questi "Paladini della vita" si ammali di

          SLA...come si comporterebbe? Farebbe morire suo

          figlio pur di non venir meno ai suoi dogmi?

          Dimostrerebbe di essere peggio di un talebano

          (anche perche' bisognerebbe sapere che ne

          penserebbe suo figlio...). Oppure se ne

          infischierebbe di come voto' al referendum

          qualche anno fa' correndo a far curare suo

          figlio? In questo caso dimostrerebbe l'ipocrisia

          della sua falsa

          morale...

          Mi piacerebbe sapere anche come si

          comporterebbero i prelati colpiti da questa

          malattia... Sarebbero tutti fedeli, come bravi

          soldatini, ai loro principi lasciandosi morire

          pur sapendo di poter essere curati?



          Ma tanto li aspetto tutti al varco...

          Prima o poi succedera'...

          Mescal, il tuo discorso regge perfettamente e,
          nella sua sostanza, lo condivido.

          L'unico problema è proprio relativo alle cellule
          staminali
          embrionali.
          Tali cellule per poterti curare, dovrebbero
          essere prese dal tuo embrione. Oppure dal sangue
          del tuo cordone ombelicale, quando
          nasci.
          Perché devono proprio essere le tue e non quelle
          di un
          altro.
          Battiamoci affinché non diventi la prassiScusa: DIVENTI LA PRASSI!!!
          conservare il cordone ombelicale dei nascituri,
          quelllo ti mette a disposizione tutte le cellule
          staminali embrionali che vuoi e mette d'accordo
          tutti.
          Per chi, come noi, non ha più la possibilità di
          avere le proprie cellule staminali embrionali, va
          investito tempo e denaro nella ricerca su quelle
          adulte, soprattutto nella possibilità di ottenere
          cellule embrionali da quelle adulte. Anche in
          questo caso sarebbero le nostre e sarebbero
          davvero efficaci nella cura delle
          malattie.
          Tutto il resto, invece, nasconde solo l'interesse
          delle grandi multinazionali farmaceutiche. A
          loro, di curarti, non frega proprio un bel
          niente, anzi!!! Potessero far ammalare tutto il
          mondo, sarebbero felicissime: vivono e prosperano
          nella malattia e nella
          sofferenza.
        • guast scrive:
          Re: Peccato che..
          Nei topi ha fuzionato anche con staminali embrionali estranee.Non è detto quindi che non debba funzionare anche negli uomini. Bisogna aspettare i risultati delle cure che stanno iniziando ora
      • attonito scrive:
        Re: Peccato che..
        CUT
        Ammettiamo che il figlio di uno di
        questi "Paladini della vita" si ammali di
        SLA...come si comporterebbe? Farebbe morire suo
        figlio pur di non venir meno ai suoi dogmi?
        Dimostrerebbe di essere peggio di un talebano
        (anche perche' bisognerebbe sapere che ne
        penserebbe suo figlio...). Oppure se ne
        infischierebbe di come voto' al referendum
        qualche anno fa' correndo a far curare suo
        figlio? In questo caso dimostrerebbe l'ipocrisia
        della sua falsa morale...
        Mi piacerebbe sapere anche come si
        comporterebbero i prelati colpiti da questa
        malattia... Sarebbero tutti fedeli, come bravi
        soldatini, ai loro principi lasciandosi morire
        pur sapendo di poter essere curati?Facile.Un discreto, molto discreto volo: Aereo (prima classe) destinazione Londra/madrid/Nuova York/Singapore o altra citta' con clinica specializzata nella cura con le staminali.Curato, guarito, rientrato in Italia e pronto a tuonare contro le stamilali.Sgamato, interrogato dai giornalisti bofonchiera':"trattasi di montatura, e' un complotto, il mio e' un caso a parte, etc etc".Oppure "legge ad personam" sul tipo "noi possiamo ma tu no".Come il "trastullo dei cardinali", derte cose si sanno ma si tacciono, eh!
      • guast scrive:
        Re: Peccato che..
        Francamente penso che questo sia un problema loro non nostro.A me basta che la smettano di impedire di curarsi a chi non è cristiano
    • Funz scrive:
      Re: Peccato che..
      - Scritto da: Enjoy with Us
      ... una ricerca così importante per la salute
      debba passare attraverso la ricerca militare,
      speriamo abbia ricadute anche in ambito civile in
      tempi
      brevi.
      Pensate ad avere a disposizione organi
      artificiali o arti artificiali o ancora poter far
      ricrescere il tessuto nervoso danneggiato, come
      dopo un ictus o dopo un danno al midollo spinale,
      si potrebbero eliminare tante invalidità e
      malattie degenerative... è di pochi giorni fa la
      notizia degli studi inglesi per ottenere sangue
      di gruppo 0 negativo (donatore universale) a
      partire da cellule staminali... peccato che da
      noi il vaticano ostacoli qualsiasi ricerca con la
      scusa della sacralità della vita, come se degli
      embrioni di poche settimane potessero essere
      considerati già degli esseri umani, mentre
      autorizza tranquillamente gli espianti da vere
      persone con elettroencefalogramma non
      significativo...
      Cosa c'è di male a usare cellule embrionarie
      provenienti da aborti a fini di ricerca è cosi
      moralmente abbietto cercare una cura alle varie
      patologie che affliggono l'uomo? Intanto gli
      altri paesi vanno avanti e l'Italia rimane al
      palo, poi voglio vedere quando ci saranno le cure
      disponibili quanti "veri" cattolici rifiuteranno
      la cura contro il Parkinson o una rigenerazione
      del midollo spinale dopo essere finiti sulla
      sedia a
      rotelle...Quoto tutto, tra qualche anno queste persone verranno considerate come quelli che anticamente si sono opposti ai vaccini, perché tutto doveva rimanere in mano alla "divina provvidenza". La scienza progredisce, i fanatici integralisti e oscurantisti sono sempre gli stessi.
    • antigene scrive:
      Re: Peccato che..
      Non è una questione di vaticano o non vaticano.La questione è di usare le cellule staminali embrionali o meno. Nel caso, chi impedirà di fare "fabbriche" di embrioni umani solo per estrarne le cellule staminali?Nel mio ateismo, penso che chi è favorevole ad ammazzare embrioni sia una bestia. Il cristianesimo non c'entra niente.I miei figli li adoro sin da quando erano embrioni. Provate a seguire lo sviluppo di un embrione con le ecografie e poi provate a dire che sono COSE.
      • Donald111 scrive:
        Re: Peccato che..
        - Scritto da: antigene
        Non è una questione di vaticano o non vaticano.
        La questione è di usare le cellule staminali
        embrionali o meno.

        Nel caso, chi impedirà di fare "fabbriche" di
        embrioni umani solo per estrarne le cellule
        staminali?
        Nel mio ateismo, penso che chi è favorevole ad
        ammazzare embrioni sia una bestia. Il
        cristianesimo non c'entra
        niente.
        I miei figli li adoro sin da quando erano
        embrioni. Provate a seguire lo sviluppo di un
        embrione con le ecografie e poi provate a dire
        che sono
        COSE.No calma! Una cosa e' smontare un embrione, una cosa e' usare cellule staminali embrionali.Le due cose, a mio avviso (ma ad avviso di altri no e non posso boicottarlo ma non mi sento neppure boicottabile) sono differenti.Nel primo caso si parla di un essere in formazione, quindi le sue cellule si specializzano e vanno a costruire il corpo dell'embrione etc etc e poi nasce il bambino.Nel secondo caso non si fanno specializzare le cellule, per c'e un ammasso di cellule staminali non specializzate che ancora non formano l'embrione, per cui ancora non c'e' nessuno.A quel punto si prendono queste staminali e le si fanno specializzare nella parte anatomica interessata. Lo chiameresti embrione? Io no... pero' forse te si.E' uno dei dilemmi piu' grandi di questo tipo di ricerca.Forse chiedersi se "un ammasso di cellule staminali embrionali sono o non sono un embrione?" non e' la domanda giusta.Ma la risposta e' sicura: 47!
        • Angelo scrive:
          Re: Peccato che..
          - Scritto da: Donald111
          No calma! Una cosa e' smontare un embrione, una
          cosa e' usare cellule staminali embrionali.e come credi che si ricavino le staminali embrionali, se non "sacrificando" l'embrione?
      • guast scrive:
        Re: Peccato che..

        Nel mio ateismo, penso che chi è favorevole ad
        ammazzare embrioni sia una bestia. Non si tratta di ammazzare embrioni1) Fondere due vite in una per fare una vita decente non mi sembra così grave.2) Una donna ogni mese produce una cellula uovo che se non utilizzata muore e viene buttata. Secondo il tuo ragionamento verrebbe ammazzata
        • Angelo scrive:
          Re: Peccato che..
          - Scritto da: guast

          Nel mio ateismo, penso che chi è favorevole ad

          ammazzare embrioni sia una bestia.

          Non si tratta di ammazzare embrioni
          1) Fondere due vite in una per fare una vita
          decente non mi sembra così grave."fondere" due vite? La vita è unica per ogni essere... tu fondi due esseri sacrificando una vita
          2) Una donna ogni mese produce una cellula uovo
          che se non utilizzata muore e viene buttata.
          Secondo il tuo ragionamento verrebbe ammazzatauna cellula uovo non è un embrione... lo diventa se è fecondata... non fare il facilone...
          • guast scrive:
            Re: Peccato che..

            "fondere" due vite? La vita è unica per ogni essereE questo chi l'ha detto

            una cellula uovo non è un embrione... lo diventa
            se è fecondata... non fare il
            facilone...E' comunque un tessuto vivente. Sei tu che fai il facilone
          • Angelo scrive:
            Re: Peccato che..
            - Scritto da: guast

            "fondere" due vite? La vita è unica per ogni

            essere

            E questo chi l'ha dettoogni essere ha una sua vita... è palese

            una cellula uovo non è un embrione... lo diventa

            se è fecondata... non fare il facilone...

            E' comunque un tessuto vivente. Sei tu che fai il
            facilonenon è un'entità capace di sviluppare vita prorpia
          • Josafat scrive:
            Re: Peccato che..
            - Scritto da: Angelo
            - Scritto da: guast


            "fondere" due vite? La vita è unica per ogni


            essere



            E questo chi l'ha detto

            ogni essere ha una sua vita... è palese
            E le chimere? Ossia quelle persone che risultano la fusione di due embrioni? Sarebbe dei mostri o degli assassini dei propri gemelli?Non siate integralisti... la natura, come ha detto guast, è ben più "crudele" di quello che talune fonti cercano di far apparire siano i genetisti...
      • Gigoachef scrive:
        Re: Peccato che..
        - Scritto da: antigene

        Nel mio ateismo, penso che chi è favorevole ad
        ammazzare embrioni sia una bestia.Quindi sei anche contrario all'aborto. E quindi a favore del sequestro del corpo della donna che non desideri portare avanti la gravidanza. Ne discende che questa donna sarà usata come "incubatrice" contro la sua volontà.Chi è che vuole le fabbriche di embrioni qui?
        • antigene scrive:
          Re: Peccato che..
          L'aborto è omicidio di qualcuno che non può difendersi. Che differenza c'è?E per arrivare a pensare così, ti assicuro, mi ci è voluto di diventare padre.Io penso che un conto sia dire libertà della madre di sbarazzarsi di qualcosa (una cosa, appunto) che le da fastidio, un altro sia pensare al diritto di vivere di un essere umano.E, ribadisco, la religione non c'entra nulla secondo me.Se poi trombi senza precauzioni e poi opss, c'è l'incidente... allora la responsabilità non darla al papa o a buddha ma è tua.
        • Angelo scrive:
          Re: Peccato che..
          - Scritto da: Gigoachef
          Quindi sei anche contrario all'aborto. E quindi a
          favore del sequestro del corpo della donna che
          non desideri portare avanti la gravidanza.salvo casi particolari, ci sono 1000 modi per evitare una gravidanza... ognuno deve essere responsabile dei propri atti. abortire equivale ad uccidere
          • pippo scrive:
            Re: Peccato che..


            Quindi sei anche contrario all'aborto. E quindi
            a

            favore del sequestro del corpo della donna che

            non desideri portare avanti la gravidanza.

            salvo casi particolari, ci sono 1000 modi per
            evitare una gravidanza... ognuno deve essere
            responsabile dei propri atti. abortire equivale
            ad
            uccidereTipo chiedere allo stupratore se per favore indossa il preservativo?No quello al papa non va bene... :D
      • Angelo scrive:
        Re: Peccato che..
        - Scritto da: antigene
        Non è una questione di vaticano o non vaticano.
        La questione è di usare le cellule staminali
        embrionali o meno.

        Nel caso, chi impedirà di fare "fabbriche" di
        embrioni umani solo per estrarne le cellule
        staminali?
        Nel mio ateismo, penso che chi è favorevole ad
        ammazzare embrioni sia una bestia. Il
        cristianesimo non c'entra
        niente.
        I miei figli li adoro sin da quando erano
        embrioni. Provate a seguire lo sviluppo di un
        embrione con le ecografie e poi provate a dire
        che sono COSE.STRAQUOTO -- (padre di due figli)
    • Angelo scrive:
      Re: Peccato che..
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Cosa c'è di male a usare cellule embrionarie
      provenienti da aborti a fini di ricerca è cosi
      moralmente abbietto cercare una cura alle varie
      patologie che affliggono l'uomo?al di là della discutibilità dell'aborto (forse non hai idea di cosa sia un feto di 3 mesi), parti da presupposti completamente sbagliati. la ricerca sulle embrionali viene fatta su embrioni congelati provenienti da fecondazione artificale: praticamente si creano delle vite da sacrificare in nome della ricerca.perché non potenziare invece la raccolta di placenta e cordone ombelicale? (altrettanto ricco di cellule staminali, ma nel 90% degli ospedali viene buttato).perché non potenziale la ricerca sulel staminali adulte?perché non potenziare ricerche tipo quele menzionate nell'articolo, che non fanno uso di staminali embrionali? lo sai che, anche nei paesi dove la ricerca sulel staminali embrionali è ammessa, in realtà non si è curato un bel niente? (mentre dei risultati si sono ottenuti con le staminali adulte...)è una questione etica che va al di la della religione, infatti io sono ateo...
      • guast scrive:
        Re: Peccato che..

        è una questione etica che va al di la della
        religione, infatti io sono ateo...Balle tutti i tuoi post sono chiaramante di ispirazione religiosa.Il punto è sempre lo stesso. Tu sei libero di pensare come vuoi, sei libero di scegliere la cura che vuoi, ma perchè devi impedire agli altri di curarsi ?
        • Angelo scrive:
          Re: Peccato che..
          - Scritto da: guast

          è una questione etica che va al di la della

          religione, infatti io sono ateo...
          Balle tutti i tuoi post sono chiaramante di
          ispirazione religiosa.libero di credere quello che vuoi... più che dirtelo non posso fare
          Il punto è sempre lo stesso. Tu sei libero di
          pensare come vuoi, sei libero di scegliere la
          cura che vuoi, ma perchè devi impedire agli altri
          di curarsi ?certe questioni vanno al di là della libertà personale... secondo il tuo (illogico) ragionamento, sarebbe ammissibile che io tolga tutto il sangue ad una persona (uccidendola) per sostituire il mio sangue malato. Ho scelto la cura che voglio e ho fuso due vite in una: la miati rendi conto da solo che è assurdo?
          • krane scrive:
            Re: Peccato che..
            - Scritto da: Angelo
            - Scritto da: guast


            è una questione etica che va al di la della


            religione, infatti io sono ateo...

            Balle tutti i tuoi post sono chiaramante di

            ispirazione religiosa.

            libero di credere quello che vuoi... più che
            dirtelo non posso
            fare


            Il punto è sempre lo stesso. Tu sei libero di

            pensare come vuoi, sei libero di scegliere la

            cura che vuoi, ma perchè devi impedire agli

            altri di curarsi ?
            certe questioni vanno al di là della libertà
            personale... secondo il tuo (illogico)
            ragionamento, sarebbe ammissibile che io tolga
            tutto il sangue ad una persona (uccidendola) per
            sostituire il mio sangue malato. Ho scelto la
            cura che voglio e ho fuso due vite in una: la
            mia

            ti rendi conto da solo che è assurdo?Il che non impedisce che la cosa succeda, soprattutto in certi paesi.
          • Angelo scrive:
            Re: Peccato che..
            - Scritto da: krane

            ti rendi conto da solo che è assurdo?

            Il che non impedisce che la cosa succeda,
            soprattutto in certi paesi.il fatto che succeda non significa che sia giusto: se dovessimo ritenere giusto tutto quello che accade, per il solo fatto che accade, dovremmo vivere nell'anarchia più assoluta
          • krane scrive:
            Re: Peccato che..
            - Scritto da: Angelo
            - Scritto da: krane


            ti rendi conto da solo che è assurdo?

            Il che non impedisce che la cosa succeda,

            soprattutto in certi paesi.
            il fatto che succeda non significa che sia
            giusto: se dovessimo ritenere giusto tutto quello
            che accade, per il solo fatto che accade,
            dovremmo vivere nell'anarchia più
            assolutaNon dico che non sia giusto, dico che dovresti rivedere il tuo concetto di "assurdo".
          • Angelo scrive:
            Re: Peccato che..
            - Scritto da: krane
            Non dico che non sia giusto, dico che dovresti
            rivedere il tuo concetto di "assurdo".assurdo non significa impossibile...
          • krane scrive:
            Re: Peccato che..
            - Scritto da: Angelo
            - Scritto da: krane


            Non dico che non sia giusto, dico che dovresti

            rivedere il tuo concetto di "assurdo".

            assurdo non significa impossibile...Significa contrario alla logica, inammissibile, impensabile in quanto contrario alla ragione.dal latino absurdus composto dalla particella ab (da) che indica allontanamento e una supposta forma volgare *sardus da cui deriva l'antico verbo "sardare" = parlare saviamente.
          • Bestione scrive:
            Re: Peccato che..
            - Scritto da: krane


            Non dico che non sia giusto, dico che dovresti


            rivedere il tuo concetto di "assurdo".



            assurdo non significa impossibile...

            Significa contrario alla logica, inammissibile,
            impensabile in quanto contrario alla
            ragione.appunto... ma non impossibile... quindi le tue obiezioni (oltre ad essere Off Topic) sono fuori luogo
          • guast scrive:
            Re: Peccato che..



            è una questione etica che va al di la della


            religione, infatti io sono ateo...

            Balle tutti i tuoi post sono chiaramante di

            ispirazione religiosa.

            libero di credere quello che vuoi... più che
            dirtelo non posso
            fareGli altri post che hai scritto lo confermano


            Il punto è sempre lo stesso. Tu sei libero di

            pensare come vuoi, sei libero di scegliere la

            cura che vuoi, ma perchè devi impedire agli
            altri

            di curarsi ?

            certe questioni vanno al di là della libertà
            personale... So che a te non dispiace colpire la mia libertà, ma gli oltranzisti religiosi non arrivano in tutto il mondo lentamente
            secondo il tuo (illogico)
            ragionamento, sarebbe ammissibile che io tolga
            tutto il sangue ad una persona (uccidendola) per
            sostituire il mio sangue malato. Ho scelto la
            cura che voglio e ho fuso due vite in una: la
            mia

            ti rendi conto da solo che è assurdo?Sei tu che hai manipolato il mio ragionamento, togliere il sangue ad una persona per darlo ad un'altra non significa fondere due vite.E' inutile cercare di spiegare, tanto è chiaro che se qui per imporre le tue idee non per discutere. E comunque visto il poco tempo che ho a disposizione per scrivere un post dovrei fare una sintesi che manipoleresti di nuovo.Rimane sempre la domanda iniziale. Tu sei libero di credere quello che vuoi, ma perchè impedisci agli altri di curarsi ?
          • guast scrive:
            Re: Peccato che..

            So che a te non dispiace colpire la mia libertà,
            ma gli oltranzisti religiosi non arrivano in
            tutto il mondo
            lentamente
            Ops mi sono tagliato un pezzo di frase da soloStavo scrivendo che comunque la ricerca va avanti
          • Angelo scrive:
            Re: Peccato che..
            - Scritto da: guast
            Sei tu che hai manipolato il mio ragionamento,No: è il tuo ragionamento che fa acqua...
            togliere il sangue ad una persona per darlo ad
            un'altra non significa fondere due vite.quindi neanche togliere cellule ad un embrione per metterle in un altra persona dovrebbe aere questo significato... deciditi
          • guast scrive:
            Re: Peccato che..
            - Scritto da: Angelo
            - Scritto da: guast


            Sei tu che hai manipolato il mio ragionamento,

            No: è il tuo ragionamento che fa acqua...


            togliere il sangue ad una persona per darlo ad

            un'altra non significa fondere due vite.

            quindi neanche togliere cellule ad un embrione
            per metterle in un altra persona dovrebbe aere
            questo significato...
            deciditiNon devo decidermi è chiaro, una cellula fecondata ancora non è una persona è un tessuto. Anche se continui a cercare di rigirare il discorso tra prendere le sue cellule e togliere tutto il sangue ad una persona c'è una bella differenza
          • bowlingbpsl scrive:
            Re: Peccato che..
            - Scritto da: guast
            Non devo decidermi è chiaro, una cellula
            fecondata ancora non è una persona è un tessuto.Il "punto" e' il concetto di "persona".Per te una cellula fecondata non lo e', tanto e' vero che non vedi differenza tra una fecondata ed una non fecondata.L'asino casca regolarmente sul confine tra "persona" e "non persona".A che punto questo ovulo fecondato inizia ad essere "persona"?Un mese, due, tre, sei, nove, alla nascita, dopo la nascita, ad uno, due, tre, cinquant'anni? E per quali motivi un minuto "prima" non e' una persona ed un minuto "dopo" lo e'? (occhio alla risposta e a dove puo' portare).Perche' noi uomini cominciamo ad interessarci di questi esserini solo dopo che ne generiamo uno.Anche per me le ecografie sono state un momento molto emozionante. Consiglio, prima di dire che non sono "persone", di cercare filmati e descrizioni in giro.
            discorso tra prendere le sue cellule e togliere
            tutto il sangue ad una persona c'è una bella
            differenzaMi stavi quasi per far venire voglia di prendere il tuo "fondere due vite" ed usarlo, immaginando di aggredirti per rubare tutti i tuoi soldi ed ammazzarti... "fondere due vite", neh?Questo per dire che non c'e' via d'uscita nell'esasperazione dei concetti e che il concetto di "etica" non e' cosi' semplice come piacerebbe credere.
          • Bestione scrive:
            Re: Peccato che..
            - Scritto da: guast
            Non devo decidermi è chiaro, una cellula
            fecondata ancora non è una persona è un tessuto.interessante... e quand'è che diventa una "persona"?
          • pippo scrive:
            Re: Peccato che..
            - Scritto da: Bestione
            - Scritto da: guast


            Non devo decidermi è chiaro, una cellula

            fecondata ancora non è una persona è un tessuto.

            interessante... e quand'è che diventa una
            "persona"?Quando un seme diventa un albero?
      • Pietro Pacciani scrive:
        Re: Peccato che..
        ateo-ateo, o ateo-battezzato?e i tuoi figli li farai battezzare per rispettare le tradizioni?E' una domanda off-topic, ma mi interessa capire quanto è atea la gente che si dichiara atea.ad ogni modo approvo quanto hai scritto.saluti
        • Angelo scrive:
          Re: Peccato che..
          - Scritto da: Pietro Pacciani
          ateo-ateo, o ateo-battezzato?ateo-battezzato
          e i tuoi figli li farai battezzare per rispettare
          le tradizioni?al momento no
          E' una domanda off-topic, ma mi interessa capire
          quanto è atea la gente che si dichiara atea.se sei ateo il fatto di essere stato battezzato non dovrebbe infuenzarti (visto che il battesimo, per te, non rappresenta nulla)
          ad ogni modo approvo quanto hai scritto.grazie ;)
          saluticiao
      • pippo scrive:
        Re: Peccato che..

        la ricerca sulle embrionali viene fatta su
        embrioni congelati provenienti da fecondazione
        artificale: praticamente si creano delle vite da
        sacrificare in nome della
        ricerca.Veramente sono avanzi di lavorazione...L'alternativa è buttarli in un'autoclave...Quindi secondo te è meglio buttare 4 cellule in nome di antiche superstizioni? :D
        • Angelo scrive:
          Re: Peccato che..
          - Scritto da: pippo

          la ricerca sulle embrionali viene fatta su

          embrioni congelati provenienti da fecondazione

          artificale: praticamente si creano delle vite da

          sacrificare in nome della

          ricerca.
          Veramente sono avanzi di lavorazione...una VITA non può essere considerata un "avanzo"...
          L'alternativa è buttarli in un'autoclave...L'alternativa è accettarsi per quello che si è, ed evitare la fecondazione artificiale (oppure svegliarsi prima invece di pretendere di fare figli a 40 anni)
          • krane scrive:
            Re: Peccato che..
            - Scritto da: Angelo
            - Scritto da: pippo


            la ricerca sulle embrionali viene fatta su


            embrioni congelati provenienti da fecondazione


            artificale: praticamente si creano delle vite


            da sacrificare in nome della ricerca.

            Veramente sono avanzi di lavorazione...
            una VITA non può essere considerata un "avanzo"...Vita per te e' solo quella umana o no ?

            L'alternativa è buttarli in un'autoclave...
            L'alternativa è accettarsi per quello che si è,Ovvero ? Cosa ritieni di essere ?
            ed evitare la fecondazione artificiale (oppure
            svegliarsi prima invece di pretendere di fare
            figli a 40 anni)Ed evitare di farsi stuprare a 9 anni, magare indossando una bella cintura di castita'.
          • Angelo scrive:
            Re: Peccato che..
            - Scritto da: krane

            una VITA non può essere considerata un

            "avanzo"...

            Vita per te e' solo quella umana o no ?di quella stiamo parlando...


            L'alternativa è buttarli in un'autoclave...

            L'alternativa è accettarsi per quello che si è,

            Ovvero ? Cosa ritieni di essere ?Se avessi letto una riga in più avresti capito quello che intendo dire: se la natura ti impedisce di avere figli per via naturale, dovresti "accettare" questa cosa, e non rivolgerti alla fecondazione artificiale

            ed evitare la fecondazione artificiale (oppure

            svegliarsi prima invece di pretendere di fare

            figli a 40 anni)

            Ed evitare di farsi stuprare a 9 anni, magare
            indossando una bella cintura di castita'.Non mischiare i discorsi: si sta parlando di staminali embrionali derivate dalla fecondazione artificiale
          • krane scrive:
            Re: Peccato che..
            - Scritto da: Angelo
            - Scritto da: krane



            una VITA non può essere considerata un


            "avanzo"...



            Vita per te e' solo quella umana o no ?

            di quella stiamo parlando...




            L'alternativa è buttarli in un'autoclave...


            L'alternativa è accettarsi per quello che si
            è,



            Ovvero ? Cosa ritieni di essere ?

            Se avessi letto una riga in più avresti capito
            quello che intendo dire: se la natura ti
            impedisce di avere figli per via naturale,
            dovresti "accettare" questa cosa, e non
            rivolgerti alla fecondazione artificialeSe fosse solo per quello che e' naturale non useremmo neanche il fuoco, dov'e' il confine ?


            ed evitare la fecondazione artificiale (oppure


            svegliarsi prima invece di pretendere di fare


            figli a 40 anni)

            Ed evitare di farsi stuprare a 9 anni, magare

            indossando una bella cintura di castita'.
            Non mischiare i discorsi: si sta parlando di
            staminali embrionali derivate dalla fecondazione
            artificialePrima dovremmo metterci d'accordo su un po' di termini : cio' che e' naturale e non lo e', quali sono i confini dell'etica.
          • Angelo scrive:
            Re: Peccato che..
            - Scritto da: krane

            Se avessi letto una riga in più avresti capito

            quello che intendo dire: se la natura ti

            impedisce di avere figli per via naturale,

            dovresti "accettare" questa cosa, e non

            rivolgerti alla fecondazione artificiale

            Se fosse solo per quello che e' naturale non
            useremmo neanche il fuoco, dov'e' il confine ?il fuoco nonj è un essere vivente
          • krane scrive:
            Re: Peccato che..
            - Scritto da: Angelo
            - Scritto da: krane


            Se avessi letto una riga in più avresti capito


            quello che intendo dire: se la natura ti


            impedisce di avere figli per via naturale,


            dovresti "accettare" questa cosa, e non


            rivolgerti alla fecondazione artificiale

            Se fosse solo per quello che e' naturale non

            useremmo neanche il fuoco, dov'e' il confine ?
            il fuoco nonj è un essere viventeNon e' neanche naturale usarlo, quindi ? Perche' una cosa si e l'altra no ? Dov'e' il confine ?Perche' possiamo uccidere gli animali e mangiarli o le uova ?Solo perche' non sono umani ? Ma il gorilla ha un DNA praticamente identico al giorno e il maiale anche, quindi ?
          • pippo scrive:
            Re: Peccato che..



            la ricerca sulle embrionali viene fatta su


            embrioni congelati provenienti da fecondazione


            artificale: praticamente si creano delle vite
            da


            sacrificare in nome della


            ricerca.

            Veramente sono avanzi di lavorazione...

            una VITA non può essere considerata un "avanzo"...Definiscimi vita...

            L'alternativa è buttarli in un'autoclave...Oppure tenerli in frigo... :D
    • soulista scrive:
      Re: Peccato che..
      - Scritto da: Enjoy with Us
      mentre
      autorizza tranquillamente gli espianti da vere
      persone con elettroencefalogramma non
      significativo...non ti preoccupare: grazie alla legge sul testamento biologico che stanno approvando, non si potrà più fare nemmeno quello!
  • Dr Moreau scrive:
    Ma allora pensiamo in grande!
    Perché non usare le cellule staminali per aggiungere ai soldati, per esempio, tentacoli e/o chele? (idea) (cylon) O magari un terzo braccio tipo Louis de Funes in uno dei film di Fantomas? (idea) :D (rotfl)
    • antonio serino scrive:
      Re: Ma allora pensiamo in grande!
      io il terzo braccio gia c'è l'ho..... (rotfl) :D
    • attonito scrive:
      Re: Ma allora pensiamo in grande!
      - Scritto da: Dr Moreau
      Perché non usare le cellule staminali per
      aggiungere ai soldati, per esempio, tentacoli e/o
      chele? (idea) (cylon) O magari un terzo braccio
      tipo Louis de Funes in uno dei film di Fantomas?
      (idea) :D
      (rotfl)io invece farei crescere un po' di cervello in piu... io per primo (e subito dopo, gli articolisti di PI, hai visto mai che dientino meno suscettibili alle critiche e cassino meno post)
    • guast scrive:
      Re: Ma allora pensiamo in grande!
      Perchè il cervello non sarebbe in grado di gestirli.Un po' di tempo fa avevo visto una serie di articoli su una papera che nata con una mutazione, quattro zampe. Stava bene, ma per camminare ne usava solo due trascinandosi dietro le altre due che nel frattempo si sono atrofizzate.
      • battagliacom scrive:
        Re: Ma allora pensiamo in grande!
        l'unico commento utile su questa discussione.Questa cosa del cervello non mi era mai venuta in mente.
    • soulista scrive:
      Re: Ma allora pensiamo in grande!
      - Scritto da: Dr Moreau
      Perché non usare le cellule staminali per
      aggiungere ai soldati, per esempio, tentacoli e/o
      chele? (idea) (cylon) O magari un terzo braccio
      tipo Louis de Funes in uno dei film di Fantomas?
      (idea) :D
      (rotfl)Ci sei ancora? o ti é comparso un tizio con gli occhiali scuri alle spalle e ti ha piantato una siringa nel collo?
Chiudi i commenti