La collezione di password è una lista inutile

Le presunte vittime del furto da più di 270 milioni di credenziali dichiarano che si tratta, nella stragrande maggioranza dei casi, di dati fasulli o relativi ad utenti inattivi

Roma – All’indomani della notizia diffusa dall’agenzia britannica Reuters su un presunto furto di oltre 270 milioni di credenziali ai danni di alcuni dei colossi informatici della Grande Rete, i diretti interessati minimizzano l’accaduto. Dai vertici di Yahoo arrivano rassicurazioni: il team di sicurezza incaricato di investigare sul fatto, dice il portavoce dell’azienda, ha verificato che non esiste alcun pericolo reale per la nostra utenza. Inoltre, prosegue, suggeriamo in continuazione ai clienti di utilizzare password complesse o addirittura di dismetterne l’impiego a favore del nostro sistema automatico di autenticazione: Yahoo Account Key .

Da Mail.ru, invece, arrivano anche i numeri e sono assolutamente trascurabili. Per il provider russo, infatti, appena lo 0,018 per cento delle password è risultato essere corretto . Naturalmente, hanno rimarcato dall’azienda, i diretti interessati sono stati prontamente informati e invitati a modificare le credenziali d’accesso. Più nel dettaglio, secondo Mail.ru, per il 22,6 per cento i dati erano correlati ad account fantasma mentre nel 64,3 per cento dei casi le parole d’accesso erano sbagliate o inesistenti. Per il 12,4 per cento, infine, si trattava di account già disattivati perché ritenuti sospetti.

Anche dal quartier generale di Google arrivano conferme in questo senso. Secondo gli analisti del gigante di Mountain View, più del 98 per cento delle informazioni è inutilizzabile perché riferibile ad account fasulli, inesistenti, rimossi e così via . Come abbiamo sempre fatto, ha scritto in una email il portavoce dell’azienda statunitense, quando ricorrono simili circostanze eleviamo ad un livello superiore i sistemi di sicurezza e protezione per quegli utenti a rischio.

Sul fronte Microsoft tutto tace. L’azienda di Redmond al momento non ha rilasciato dichiarazioni ufficiali. Probabilmente sono ancora a lavoro e stanno ultimando i controlli del caso. Non è da escludersi, pertanto, una qualche dichiarazione ufficiale nei prossimi giorni.

E Hold Security ? A chi li accusa di eccessivo allarmismo, il fondatore dell’azienda americana Alex Holden suggerisce che se anche i dati sembrano non collimare con account Google, Mail.ru e Yahoo effettivamente esistenti, non è da escludere che possano essere riferibili a login Twitter, Facebook o di altri servizi telematici . Il giallo si infittisce e non mancheranno nuovi sviluppi e forse anche altri colpi di scena.

Luca Barbieri

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Funz scrive:
    Il declino dell'umanità
    Quando così tante risorse umane e materiali sono spese per decidere se un bottone rende di più se è blu o arancione, quadrato o coi bordi arrotondati, con o senza ombreggiatura...
    • panda rossa scrive:
      Re: Il declino dell'umanità
      - Scritto da: Funz
      Quando così tante risorse umane e materiali sono
      spese per decidere se un bottone rende di più se
      è blu o arancione, quadrato o coi bordi
      arrotondati, con o senza
      ombreggiatura...Finche' esponenti di spicco del gregge continueranno a giudicare la qualita' del software dall'estetica dell'interfaccia, saremo sempre a questo punto.E intanto nessuno dice quanto siano diventate inaccessibili le pagine web che cercano di imitare le app touch.E pensare che basterebbe cambiare foglio di stile sul sito e metterne uno per chi usa il computer e uno per chi usa tablet e smartphone.Troppo difficile?
      • Funz scrive:
        Re: Il declino dell'umanità
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: Funz

        Quando così tante risorse umane e materiali
        sono

        spese per decidere se un bottone rende di
        più
        se

        è blu o arancione, quadrato o coi bordi

        arrotondati, con o senza

        ombreggiatura...

        Finche' esponenti di spicco del gregge
        continueranno a giudicare la qualita' del
        software dall'estetica dell'interfaccia, saremo
        sempre a questo
        punto.il problema è che hanno ragione loro: funziona.
        E intanto nessuno dice quanto siano diventate
        inaccessibili le pagine web che cercano di
        imitare le app
        touch.
        E pensare che basterebbe cambiare foglio di stile
        sul sito e metterne uno per chi usa il computer e
        uno per chi usa tablet e
        smartphone.
        Troppo difficile?Anche qui, hanno ragione loro. Fare come dici tu costa, e le pagine simil-app piacciono.
        • panda rossa scrive:
          Re: Il declino dell'umanità
          - Scritto da: Funz
          - Scritto da: panda rossa

          - Scritto da: Funz


          Quando così tante risorse umane e
          materiali

          sono


          spese per decidere se un bottone rende
          di

          più

          se


          è blu o arancione, quadrato o coi bordi


          arrotondati, con o senza


          ombreggiatura...



          Finche' esponenti di spicco del gregge

          continueranno a giudicare la qualita' del

          software dall'estetica dell'interfaccia,
          saremo

          sempre a questo

          punto.

          il problema è che hanno ragione loro: funziona. Funzionera' per loro e per tutta la massa incompetente.

          E intanto nessuno dice quanto siano diventate

          inaccessibili le pagine web che cercano di

          imitare le app

          touch.

          E pensare che basterebbe cambiare foglio di
          stile

          sul sito e metterne uno per chi usa il
          computer
          e

          uno per chi usa tablet e

          smartphone.

          Troppo difficile?

          Anche qui, hanno ragione loro. Fare come dici tu
          costa, e le pagine simil-app
          piacciono.A chi piacciono?Generano solo confusione e non rispettano i paradigmi funzionali.Inoltre rendono estremamente difficoltoso interagire con la tastiera.Fare come dico io non costa: devono solamente non impostare il foglio di stile che le fa sembrare app quando il collegamento e' fatto da pc desktop.
          • Funz scrive:
            Re: Il declino dell'umanità
            - Scritto da: panda rossa

            il problema è che hanno ragione loro:
            funziona.

            Funzionera' per loro e per tutta la massa
            incompetente.che è la stragrande maggioranza. Ergo, funziona da un punto di vista economico oltre che tecnico

            Anche qui, hanno ragione loro. Fare come
            dici
            tu

            costa, e le pagine simil-app

            piacciono.

            A chi piacciono?
            Generano solo confusione e non rispettano i
            paradigmi
            funzionali.
            Inoltre rendono estremamente difficoltoso
            interagire con la
            tastiera.mah. Io con ublock elimino tutto quello che non mi interessa: colonne laterali, testate e pié di pagina ingombranti, box e boxini, link ai social, ca*ate pop-up eccetera eccetera. Via tutto tranne la colonna centrale.alla fine rimane una roba tutto su una colonna simile alle pagine per cellulare, meno le immagini giganti...
            Fare come dico io non costa: devono solamente non
            impostare il foglio di stile che le fa sembrare
            app quando il collegamento e' fatto da pc
            desktop.creare e mantenere due formati di pagina costa, e interessa a un'esigua minoranza. Quindi si fa a meno.E metter un foglio di stile generico è anatema per i reparti marketing...
  • panda rossa scrive:
    Io ho il mio foglio di stile
    Per le pagine che consulto piu' spesso, io ho il mio bel foglio di stile dove vado a ridefinire layout, font, colori e sfondo, e soprattutto ad eliminare tutto cio' che non mi serve.Nel mio foglio di stile i link sono blu, con la sottolinmeatura che si attiva con l'hover.Quindi avvisatemi quando questa cosa diventera' effettiva perche' io non me ne potro' accorgere.Grazie.
  • Il fuddaro scrive:
    Test e sempre un test
    Come da oggetto!E per la precisione: SIAMO TUTTI UN TEST, SEMPRE!
    • ... scrive:
      Re: Test e sempre un test
      [img]http://cdn.meme.am/instances/60627788.jpg[/img]
      • Il fuddaro scrive:
        Re: Test e sempre un test
        - Scritto da: ...
        [img]http://cdn.meme.am/instances/60627788.jpg[/imPero sei sempre sotto di me quando piscio, che non sei un amante della pioggia dorata! (rotfl)Siete proprio dei debosciati voi menti perverse. (rotfl)
Chiudi i commenti