La CPU Intel che chiede l'amicizia a Facebook

L'azienda di Santa Clara presenta nuove CPU a basso consumo dedicate ai micro-server. Gli ingegneri del social network sembrano piuttosto interessati. La risposta del chipmaker ai server ARM?

Roma – Il chipmaker di Santa Clara pianifica nuovi processori a basso consumo, dedicati ai sistemi server e micro-server. Per fronteggiare la minaccia di ARM , sempre più impegnato in questo settore, verrà utilizzata una combinazione tra “Sandy Bridge” Xeon e CPU Atom.

Intel ha già avviato la produzione dei nuovi Xeon E3-1260L ed E3-1220L: piattaforme Sandy Bridge quad-core e dual-core che consumeranno rispettivamente 45W e 25W. A partire dal prossimo anno arriverà poi sul mercato un ulteriore Atom, ancora senza nome, con Thermal Design Power inferiore a 10 Watt. Processori ideali da utilizzare in ambito micro-server, con più schede single-socket che condividono lo stesso chassis.

Durante la conferenza stampa di ieri, il portavoce Intel ha sottolineato la possibilità di utilizzare gli Atom per gestire il social-networking. Il rappresentante di Facebook presente all’evento ha confermato che l’azienda sta già valutando l’idea di utilizzare i micro-server come alternativa alla virtualizzazione “classica”, per alleggerire i carichi di lavoro del front-end, ma non crede che si possano sostituire i server tradizionali in ambito back-end.

Intanto, nel corso del 2011, Intel inaugurerà un vero e proprio laboratorio chiamato Micro Server Evaluation Lab , completamente incentrato su questa offerta. Una struttura nella quale sarà possibile testare il micro-ambiente e ottimizzare il proprio software indirizzato ai data center.

Roberto Pulito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • panda rossa scrive:
    E per chi ascolta suo malgrado?
    Chi parla al telefonino in un luogo affollato, dovrebbe prima di tutto avere il rispetto di quelli che stanno nei pressi, non certo per sentire la sua conversazione, della quale non gliene puo' fregar di meno.Mica aggiungere rumore al rumore.
    • rikicecchi scrive:
      Re: E per chi ascolta suo malgrado?
      Pensa in un ascensore pieno zeppo di uomini d'affari con sta roba all'orecchio: non solo non sentirai più le conversazioni degli altri, ma nemmeno la tua!
  • Cicciocacco scrive:
    Ah bhe
    non costa neanche tanto LOL
    • Pel scrive:
      Re: Ah bhe
      - Scritto da: Cicciocacco
      non costa neanche tanto LOL...e per un effetto più realistico, consigliamo la configurazione Surround a 5 canali più subwoofer...
Chiudi i commenti