La Germania sceglie la sicurezza Microsoft

Il Governo tedesco, uno dei maggiori sostenitori del software open source, ha firmato un accordo con Microsoft per proteggere l'infrastruttura IT del paese dalle cyber-minacce e lavorare su standard comuni


Berlino (Germania) – Microsoft si è data particolarmente da fare, nell’ultimo periodo, per contrastare le “rischiose” simpatie mostrate dal governo tedesco nei confronti di Linux e del software open source. Frutto di tale attività diplomatica è stata la firma di un accordo fra Steve Ballmer, CEO di Microsoft, e Otto Schily, Ministro degli Interni tedesco, che prevede la stretta collaborazione fra il Big di Redmond e alcuni organismi per la sicurezza locali.

Come parte dell’accordo, Microsoft aiuterà le agenzie tedesche a proteggere l’infrastruttura informatica nazionale, quale quella degli enti pubblici, delle banche e degli aeroporti, dalle minacce provenienti da Internet.

“Il numero di attacchi da virus, worm e cracker è esploso”, ha commentato Schily. “Microsoft potrà fornirci il know-how e gli strumenti
necessari per difendersi da tali minacce”.

Schily ha fatto notare che, nonostante l’ormai celebre decisione del comune di Monaco di Baviera di migrare i propri sistemi da Windows a Linux, sulla stragrande maggioranza dei computer utilizzati nel settore pubblico tedesco gira il sistema operativo di Microsoft.

Microsoft lavorerà, fra gli altri, con il Federal Office for Security in Information Technology per formare gli addetti alla sicurezza che operano in settori chiave dell’infrastruttura IT, fornendo inoltre informazioni tempestive sulle nuove minacce ai sistemi Windows.

Il big di Redmond si è altresì impegnata a supportare, all’interno della propria piattaforma MS.NET, lo standard tedesco OSCI per la sicurezza delle transazioni legali. A sua volta, la Germania prenderà in licenza da Microsoft il dialetto XML utilizzato da Office 2003, lo stesso di cui lo scorso anno Microsoft ha rilasciato gli schemi liberi da royalty .

Ballmer ha definito l’accordo col Governo di Berlino un progetto pilota che apre la strada a nuovi rapporti fra Microsoft e altri governi attorno al mondo.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Lol scrive:
    Come eliminare sasser
    Il virus e facele da rimuovere.Quando viene la schermata di shutdown andate su start e poi run e scriveteshutdown -a e schiacciate invio poi aprite il task manager e termine te il processo di nome (ci sono più nomi del worm li scrivo tutti) SASSER.exe o AVSERVICE.exe AVSERVICE2.exe poi andate su regedit (sempre da run) e andate a rimuovere su autorun/run AVSERVICE.EXE O AVSERVICE2.EXESE VOLETE POTETE ELIMINARE WIN2LOG.TXT CHE SI TROVA SU C:/WINDOWS/programmfilesX86IL WORM E STATO RIMOSSO PERO SE IL WORM HA GIA INFETTATO ALTRI PC SPENGETELI PRIMA DI ESEGUIRE LA PROCEDURA ALTRIMENTI IL PC SARA RIINFETTATO
  • Anonimo scrive:
    Re: Update centralizzato... e' ora!
    Ciao, anche io sto cercando di installare un server SUS nella mia azienda con 60 client ma non mi funziona.Tu hai per caso un manuale in italiano su come configurare il server e i client?Grazie Ciao.rispondimi pure al mio indirizzo avagginelli@rivolta.bcc.it
  • Anonimo scrive:
    Ha colpito anche nella mia azienda..
    Sono l'IT MANAGER.Ero in ferie [mia moglie all'ospedale per un grave intervento]. ERo tranquillo perchè tutti i pc sono dietro due livelli di firewall. Tutto l'accesso ad internet passa attraverso un filtro antivirus autoaggiornante.. I pc che si collegano anche da casa avevano ricevuto ordine di aggiornare sia l'antivirus sia windows..ma cosa succede?...un agente [dotato di windows autoaggiornante e antivirus aziendale autoaggiornante] che normalmente non gira mai si collega per pochi minuti dall'albergo, in questo pochi minuti si becca il virus ma non sta collegato abbastanza da beccare gli aggiornamenti..poi il giorno dopo si collega alla rete aziendale e mi manda in tilt dal di dentro molti pc. alcuni di questi pc sono pc non monitorati che sono collegati via rete wireless e servono in linea di produzione. e che nono hanno internet.Voi normalmente direste ..ma facile..non hai fatto l'aggiornamento ma chi è che ricorda che ogni due giorni c'e' un upgrade da fare sui sistemi 2000/XP? Perchè non si ricorda che anche i pc che non erano collegati a internet, quelli dove nessuno lavoro ma fanno solo data logging..anche quelli si sono beccati il virus.Microsoft deve smettere di vendere software con bachi di sicurezza cosi' gravi. Hanno risorse per mettere persone assunte solo per trovare i bachi di sicurezza.. Per questo dove posso preferisco avere macchine Linux al posto dei costosissimi server Windows... Claudio [[NIKS]
    • Anonimo scrive:
      Re: Ha colpito anche nella mia azienda..
      Mi sa che hai proprio ragione, il problema e' che se tu compri un auto e ti ammazzi perchè perde una ruota, sono cazzi tuoi.(devi dimostrarlo, ma non puoi perchè sei morto).Se nella tua azienda succede quello che hai detto, sono cazzi suoi perchè tanto e' una azienda e poi M$ chi la controlla...sono loro che controllano gli altri.Poi pantani si droga e crepa e allora si che interessa a qualcuno, visto che e' un VIP tutti si interessano a chi gli ha venduto la droga, peccato che quando muore il tossicone X non mettono nemmeno un trafiletto sul giornale (se ce ne fosse bisogno). E qui mi sa che si e' perso il senso della ragione per le cose importanti.Ora torno a scaricarmi qualche suoneria, dopo aver visto il GF...chiaramente.
  • Anonimo scrive:
    Re: L'incompetenza, brutta cosa...
    - Scritto da: shevathas
    E comunque anche il dos aveva i suoi
    diffettucci; non era un multitasking puro,
    non aveva il completamento automatico dei
    comandi in stile bash (linux) (ok lo so che
    sono pigro...).Mi piace molto BASh.Be', il DOS non era multitasking e basta. Io sono ancora per la concezione che se vuoi fare due cose, compra due computers :DNah, scherzavo... pero` c'erano dei modi per poterlo far funzionare come un multitasker. C'erano programmi popup collegati a interrupts che funzionavano in modi interessanti... e c'erano anche versioni del DOS che erano sia multitasking che multiutente. Insomma... i computers erano gli stessi. Cambiava il modo in cui il SO faceva le cose, non tanto le cose che faceva. La mia ammirazione andava al fatto che lo faceva "senza inutili complessita`". E non intendo "fronzoli", ma anche la struttura portante era piu` semplice e quindi piu` robusta, oltre che piu` ispezionabile. Miei pareri, certo...
    Mah, è così in tutta
    l'informatica. I linguaggi di alto livello
    come il "C" ti mascherano la
    complessità dell'assembler, ilNah, l'assembler e` grammaticalmente molto piu` semplice di un linguaggio come il C. La sua grammatica e` fondamentalmente:[etichetta:] istruzione [argomento,argomento...] [;commento]anche se poi risulta meno leggibile perche` la grammatica in cui definiamo i problemi e` in effetti piu` complessa.
    sistema operativo ti maschera la
    complessità di funzionamento
    dell'hardware.No. Il SO una volta faceva questo: oggi introduce in primo luogo complessita` che secondo me sono tutto meno che necessarie. Penso per esempio all'interfaccia dei COM objects... alle sue tabelle di funzioni virtuali... che roba! Tutto per fare quelle che una volta si chiamavano piu` semplicemente "routing tables"...


    La M$ ha scelto di privilegiare la


    facilità d'uso, anche a
    discapito


    della stabilità.



    Sicuramente e` stata una scelta
    commerciale

    vincente.

    Peccato...


    Non per fare l'avvocato del diavolo ma credo
    che sia grazie a questa scelta che il
    computer si sia diffuso e di conseguenza i
    prezzi siano crollati. Basta vedere
    l'andamento del rapporto prezzo/potenza
    dell'hardware negli ultimi 5 anni.Forse e` vero, forse no. Di certo ha accelerato questo processo, ma io credo che con un sistema piu` efficiente, anche se magari leggermente meno intuitivo, piu` piano (e piu` sani) ci saremmo arrivati comunque...

    non mi e` mai sembrato piu` difficile di

    "clicca sul menu` file, seleziona
    "salva con

    nome", digita il nome del file, clicca
    su

    "Salva""... e a te?

    puoi cliccare direttamente sull'icona del
    floppy :)Mmhh.... clicchi su "start", poi su "risorse del computer", e poi sull'icona del floppy. E` gia` diverso... a meno di non mettere un link al floppy sul desktop. (cosa che causerebbe la ricerca di un supporto nel drive tutte le volte che si fa il login, pero`)
    non parliamo poi dell'installazione di una
    periferica :)Si, sarebbe meglio non parlarne perche` si va avanti un po', se devo cominciare a ricordare che le periferiche amano fare le stesse identiche cose tramite interfacce di controllo (a livello hardware) rigorosamente diverse in alcuni piccoli dettagli a bella posta.Per le schede video c'e` fortunatamente la VBE.Se ci fosse anche per gli altri aggeggi, installarli almeno al livello in cui "funzionano", senza certo sfruttare le loro particolari caratteristiche specifiche di marca & modello, sarebbe un gioco da ragazzi.
    Il problema, imho, è che se si vuole
    una diffusione dell'informatica si devono
    accettare i prodotti idiot-friendly, pensati
    per le persone a digiuno dell'informatica e
    che appena provi a parlarci ti dicono: "ma
    io non capisco, sei tu il tecnico, no
    è troppo complicato, mica mi posso
    ricordare tutte queste cose..."
    E alla fine tagli corto con click qui click
    li e stop.Io di solito rispondo che non m'e` ancora riuscito di far capire al programma quello che uno vuol fare "con la sola forza del pensiero". In genere ci ridono... meglio cosi`.
    Per concludere, dalle leggi di murphy:
    se farai un software a prova di idiota,
    solamente un'idiota vorrà usarlo Vero, infatti :)
  • shevathas scrive:
    Re: L'incompetenza, brutta cosa...


    si è diffuso anche perchè
    era

    facile da usare (e aveva bei giochini),

    C'era anche MS-DOS.
    Non so se si riferisse a questo o a linux.
    DOS al quale ho lasciato il mio cuore...
    saro' fatto cosi`, sara` perche` in
    potenza mi sembrava che non avesse nulla
    di meno dei suoi colleghi piu` "moderni".
    dipende dall'uso che devi fare del computer, in molti casi è molto più semplice e veloce usare la riga di commando che impazzire con venti click.E comunque anche il dos aveva i suoi diffettucci; non era un multitasking puro, non aveva il completamento automatico dei comandi in stile bash (linux) (ok lo so che sono pigro...).
    Al di sotto della facciata user-friendly di
    Windows e simili, c'era in fin dei conti una
    stratificazione di complessita`.Mah, è così in tutta l'informatica. I linguaggi di alto livello come il "C" ti mascherano la complessità dell'assembler, il sistema operativo ti maschera la complessità di funzionamento dell'hardware.[cut]

    La M$ ha scelto di privilegiare la

    facilità d'uso, anche a discapito

    della stabilità.

    Sicuramente e` stata una scelta commerciale
    vincente.
    Peccato...
    Non per fare l'avvocato del diavolo ma credo che sia grazie a questa scelta che il computer si sia diffuso e di conseguenza i prezzi siano crollati. Basta vedere l'andamento del rapporto prezzo/potenza dell'hardware negli ultimi 5 anni.
    Heh... ho presente il tipo.
    Perche` la "facilita`" (apparente) d'uso del[cut]
    non mi e` mai sembrato piu` difficile di
    "clicca sul menu` file, seleziona "salva con
    nome", digita il nome del file, clicca su
    "Salva""... e a te?puoi cliccare direttamente sull'icona del floppy :)non parliamo poi dell'installazione di una periferica :)Il problema, imho, è che se si vuole una diffusione dell'informatica si devono accettare i prodotti idiot-friendly, pensati per le persone a digiuno dell'informatica e che appena provi a parlarci ti dicono: "ma io non capisco, sei tu il tecnico, no è troppo complicato, mica mi posso ricordare tutte queste cose..."E alla fine tagli corto con click qui click li e stop.Basta pensare che netsky si è diffuso anche per colpa delle persone che, in italia, terrorizzate dagli avvisi dell'FBI (provenienti da mario.rossi@provider.invalid) hanno cliccato tutto. :)Per concludere, dalle leggi di murphy: se farai un software a prova di idiota,solamente un'idiota vorrà usarlo
  • Anonimo scrive:
    Re: ma come è possibile che
    - Scritto da: Anonimo
    "un difetto" quindi, ma siccome esce quasi
    un nuovo worm al mese, quanti difetti ci
    sono in XP ? Sarà forse colpa delle
    milioni di linee di codice che ha ?
    E' mai possibile questo andazzo http://secunia.com/http://www.linuxsecurity.com/advisories/index.html
  • Anonimo scrive:
    Re: poste italiane

    infatti uno che mette windows su sistemi
    complessi, di impianti statali mettendo a
    rischio la sicurezza pubblica andrebbe
    fucilato sul campoun altro che pensa che apt-get risolve i problemi dell'informatica.....
  • Anonimo scrive:
    AGGIORNAMENTO CONSIGLIATO DA MS.....
    ..che al sottoscritto ha impallato più di un PC obbligandolo a rimuovere la patch con il processo SYSTEM che occupa il 99% delle risorse.Mi sto ancora chiedendo quale sia il male peggiore! :@ :@ :@ UfK
  • Anonimo scrive:
    Re: La colpa è che pacthare Win=PREGARE..
    perchè invece se rifai il kernel di unix?
    • Anonimo scrive:
      Re: La colpa è che pacthare Win=PREGARE.
      - Scritto da: Anonimo
      perchè invece se rifai il kernel di
      unix?Se rifai il kernel di unix lo installi in parallelo e non in sostituzione. Se da problemi semplicemente lo rifai o lo lasci perdere. Invece con Windows devi reinstallare il tutto....
      • Anonimo scrive:
        Re: La colpa è che pacthare Win=PREGARE.
        - Scritto da: Anonimo
        Se rifai il kernel di unix lo installi in
        parallelo e non in sostituzione. Se da
        problemi semplicemente lo rifai o lo lasci
        perdere. Invece con Windows devi
        reinstallare il tutto....Voi massimi esperti mondiali che non conoscete Ghost ... bah e voi sareste dei professionisti dell'IT?
        • Anonimo scrive:
          Re: La colpa è che pacthare Win=PREGARE.
          per non parlare di Microsoft Virtual PC che per ricostruire virtualmente un segmento, o una intera rete, è ottimo!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Dico solo una cosa
    - Scritto da: Anonimo
    Tutto sta nella scarsa informazione. Ancora
    oggi..purtroppo..in molti uffici, siamo in
    contatto con persone....molto ignoranti..dal
    lato PC....sia tecnico che
    pratico....favorendo cosi la diffuzione di
    virus..etcc.... QUante volte ho visto
    persone dietro alle reception, segretarie,
    anzini, che astento sanno pigiare il
    pulsante d'accenzione..certo che anche tu in quanto a pigiare... qualche difficoltà ce l'hai eh? :-)
  • Anonimo scrive:
    La colpa è che pacthare Win=PREGARE..
    ..che funzioni ancora tutto come prima.:p:|:@ciaoo
  • Anonimo scrive:
    Dico solo una cosa
    Tutto sta nella scarsa informazione. Ancora oggi..purtroppo..in molti uffici, siamo in contatto con persone....molto ignoranti..dal lato PC....sia tecnico che pratico....favorendo cosi la diffuzione di virus..etcc.... QUante volte ho visto persone dietro alle reception, segretarie, anzini, che astento sanno pigiare il pulsante d'accenzione, e su quelle macchine girava l'impossibile. Tipo che x caricare windows...si aspettavano secoli! La colpa, SEMPRE A MIO PARERE, è proprio dei titolari delle Aziende...che prima loro....dovrebbero, selezionare tipologie di persone..addette a quanto i loro bisogni!
  • Anonimo scrive:
    Re: poste italiane
    Fai una cosa, pianificatore, pianifica con i lavoratori Alitalia o con la Fiat di Melfi... pianifica, pianifica. Poi fammi sapere come è andata. Perchè in certi CED delle Poste o delle Banche, prima di chiedere a qualcuno uno straordinario festivo o notturno occorrono settimane di burocrazia e qualche po@@@no a qualche sindacalista.
  • Anonimo scrive:
    Re: poste italiane
    -
    Dal 13 aprile perché non è
    stato fatto nulla, chessò un
    tentativo, una simulazione piccola piccola.E chi te lo ha detto? Una macchina web, a me si è piantata e sono tornato indietro...
    Quello che dici ha un senso fin quando
    implicitamente affermi che visto che la cosa
    è complessa e difficile allora meglio
    non far nulla e vedere che succede. E chi l'ha detto? ho messo una pezza lavorando di firewall..
    I sistemi mission critical se necessario
    (non solo per patchare ma anche per
    disallineamenti troubleshooting dei
    protocolli ecc) SI FERMANO... si va
    lì alle 4 della mattina con
    cognizione di causa, dedizione al LAVORO e
    responsabilità verso i servizi che
    dipendono dalla nostra perizia.
    I sistemi mission critical se non sono
    perfettamente a posto non sono più
    mission critical, chi li gestisce dovrebbe
    saperlo, ma li lascia vulnerabili. E chi l'ha detto che li lasciamo vulnerabili?
    E' il pensiero dell'impiegato che pensa a
    quanto straordinario pagato/non pagato ma
    tanto chissenefotte quando arrivano le 17 e
    il giorno di paga? Tanto succede qualcosa la
    buttiamo a Microsoft.E ti pare cosa da poco? Vai a patchare una ventina di macchine da solo? E poi esegui un protocollo di test da 1 ora per server da solo?

    Ultima cosa, sono tra quelli che ha
    insegnato ai dipendenti dei poli tecnologici
    di Poste Italiane come gestire vari
    protocolli di comunicazione interni e vi
    assicuro che la quasi totalità di
    loro di "porta" conosceva solo quella di
    casa ed era stata assunta a quadro come
    portalettere o operatore di sportello
    decenni fa... poi hanno fatto carriera(?) Verissimo. Ce ne freghiamo? Questo è il materiale umano che hanno certi colleghi, poveretti...
  • Anonimo scrive:
    Re: poste italiane
    - Scritto da: nop


    protocolli ecc) SI FERMANO... si va

    lì alle 4 della mattina con

    cognizione di causa, dedizione al
    LAVORO e

    responsabilità verso i servizi
    che

    dipendono dalla nostra perizia.

    I sistemi mission critical se non sono

    perfettamente a posto non sono
    più

    mission critical, chi li gestisce
    dovrebbe

    saperlo, ma li lascia vulnerabili.

    il sistema mission critical lavora anche di
    notte ... fermarlo è difficile...
    Nella banche i batch sono tutti notturni ad
    esempio .....Li fermano, li fermano, basta PIANIFICARE. Ma dal 13/04 non c'e' stato un momento libero, vero? Certo, se hai paura che la patch ti crei problemi su quel tal o talaltro prodotto o servizio ed non la applichi per questo allora la colpa e' di M$!E quelli che NON ci sono caduti, come hanno fatto?Saluti..................Enrico (linux)
  • nop scrive:
    Re: poste italiane

    protocolli ecc) SI FERMANO... si va
    lì alle 4 della mattina con
    cognizione di causa, dedizione al LAVORO e
    responsabilità verso i servizi che
    dipendono dalla nostra perizia.
    I sistemi mission critical se non sono
    perfettamente a posto non sono più
    mission critical, chi li gestisce dovrebbe
    saperlo, ma li lascia vulnerabili.il sistema mission critical lavora anche di notte ... fermarlo è difficile...Nella banche i batch sono tutti notturni ad esempio .....
  • Anonimo scrive:
    Re: poste italiane
    assodata la complessità della questione in ambiti eterogenei, mission critical e estremamente complessi io mi chiedo solo UNA cosa.Dal 13 aprile perché non è stato fatto nulla, chessò un tentativo, una simulazione piccola piccola.Quello che dici ha un senso fin quando implicitamente affermi che visto che la cosa è complessa e difficile allora meglio non far nulla e vedere che succede.I sistemi mission critical se necessario (non solo per patchare ma anche per disallineamenti troubleshooting dei protocolli ecc) SI FERMANO... si va lì alle 4 della mattina con cognizione di causa, dedizione al LAVORO e responsabilità verso i servizi che dipendono dalla nostra perizia.I sistemi mission critical se non sono perfettamente a posto non sono più mission critical, chi li gestisce dovrebbe saperlo, ma li lascia vulnerabili.E' il pensiero dell'impiegato che pensa a quanto straordinario pagato/non pagato ma tanto chissenefotte quando arrivano le 17 e il giorno di paga? Tanto succede qualcosa la buttiamo a Microsoft.Ultima cosa, sono tra quelli che ha insegnato ai dipendenti dei poli tecnologici di Poste Italiane come gestire vari protocolli di comunicazione interni e vi assicuro che la quasi totalità di loro di "porta" conosceva solo quella di casa ed era stata assunta a quadro come portalettere o operatore di sportello decenni fa... poi hanno fatto carriera(?)
  • Anonimo scrive:
    Re: GNU/Linux GNU/LInux e ancora GNU/Linux
    Se è come dici te, pensi che se Linux prenda il sopravvento dopo nn ci siano + worm o virus come adesso succede su SO Windows....nessuno SO è il migliore è la testa della persona che lo sa utilizzare che fa la differenza. 8)
  • Anonimo scrive:
    Re: danni alle centrali periferiche telecom
    - Scritto da: Anonimo
    lievi danni un ciufolo..... e' saltata
    l'intera rete adsl di roma per mezza
    giornata...LOL :D
  • Anonimo scrive:
    L'utente e' il virus peggiore!
    Se ci sono incidenti stradali e' piu' delle volte perche' ci sono pessimi guidatori, ovvio poi che se la macchina e' poco sicura, non revisionata,etc, etc e la segnaletica e' inadeguata e il traffico intenso, e' ancora peggio!Ma ritengo che spesso il male peggiore sono gli utenti che condividono C: senza password, utente Administrator senza password, Windows XX senza neppure una patch primo perche' spesso non sanno che esiste e poi non sanno che esiste Windows-
    Strumenti-
    Windows Update.Spesso sono ignari utenti di Windows con la loro bella ADSL adesso raddoppiata anche di velocita' in ingresso ed uscita e essere portatori di Virus.Se poi a cio' si aggiunge tutti gli automatismi di cui Windows e' capace, patch di MB e MB impensabili scaricarle senza ADSL e per di piu' a volte fanno peggio che meglio, bhe...trovo normale questa situazione. Se sapessi scrivere un virus forse mi diverterei da matti.Cmq personalmente uso e propongo ai miei clienti sistemi Linux. Per ora mi trovo bene considerando che posso amministrarli tranquillamente da remoto anche con linee lente, macchine stabilissime mai fermate. Questo permette loro di risparmiare sia sull'hardware che sulle licenze. Lo so che tanti sono abituati a Windows e a Office, ma aggiungo anche che tante di quelle persone sia Windows che Office non l'hanno mai comprato ma copiato. E' per questo che Windows si e' diffuso, perche' e' stato copiato ovunque e comunque.Riconosco pro e contro sia di Windows che di Linux. Dico che dovremmo usare cio' di cui realmente si ha bisogno, un giusto compromesso tra prezzo e prestazioni. Se Office a costo zero mi permette di fare tante cose, magari tutte quelle di cui ho bisogno, ci vuole un valido motivo per spendere 300-400,00 euro per Office.Purtroppo oggi come oggi un virus puo' compromettere del tutto una macchina windows, quindi possibile perdita di dati, furto di dati, perdita di tempo per ripristinarla, quindi lavoro che si ferma, assistenza che va' pagata. Si sa' che una macchina Windows con il tempo, se non ben amministrata, tende al caos :)Non voglio fare un dibattito Linux vs Windows, dico solo che Linux e' con il passare del tempo sempre di piu' una scelta alternativa a Windows considerando quello che da, come lo da' e a che prezzo.Cmq per me un nuovo virus e' lavoro, quindi...che vi venga un Sasser! :)Saluti,@lessandro
  • Anlan scrive:
    Re: GNU/Linux GNU/LInux e ancora GNU/Linux

    La soluzione esiste, e non è
    Microsoft.La soluzione esiste ... è ragionare !Nessun os è l'OS (maiuscolo) : destinazione d'uso, integrazione con hardware diverso, commistione con applicazioni che stanno in piedi da anni e che è improponibile riprogettare ecc..Tutte considerazioni che troppo spesso vengono accantonate a favore di un più semplice e banale "Linux è esente da virus (parziale verità) e costa poco (vero per l'OS in se ma .... )." Cmq ... continuare a lanciare slogan non giova certo alla causa del Linuxiani.
  • Anonimo scrive:
    GNU/Linux GNU/LInux e ancora GNU/Linux
    E basta ragazzi con questi virus! Anche in televisione con gli spot "HO IL VIRUS!!!" ... ma è una moda?Come fate a convivere con questo sistema di path?Ok, GNU/Linux non è per tutti, ma almeno voi che vi ritenete esperti e poi avete il virus che vi riavvia il pc in automatico e l'utente normale che poi riceve migliaia di email con virus di tutti i tipi e formati... dai .pif ai .com ... CAMBIARE! Fate uno switch!Sarà difficile da configurare, sarà complicato, all'inizio, da personalizzare, ma cosa vi importa? Non avrete più un virus, un problema di sicurezza ... mha!Io ho tutti i miei pc con GNU/Linux Gentoo installata e funzionano divinamente, mai un virus, mai un solo problema di sicurezza. Nell'azienda per cui lavoro sono tutte macchine windows ed ho integrato la mia macchina GNU/Linux perfettamente. Scambio i file, controllo gli altri pc, uso correttamente tutte le applicazioni che mi servono (ufficio, programmazione,etc) e se ho proprio bisogno di un programma windows ho un portatile windows oppure, uso wine.Comunque, da 4 anni a questa parte io non ho più avuto problemi di virus di nessun tipo e, al massimo, regalo dei suggerimenti ad amici e conoscenti che mi torturano perchè hanno windows con tutti i virus esistenti e mi chiedono un metodo per eliminarli.La soluzione esiste, e non è Microsoft.Ciao
  • Anonimo scrive:
    ma come è possibile che
    ci siano continuamente NUOVE FALLE in XP ?quoto: Il virus, che in poche ore ha sviluppato le varianti 'B' e 'C', ha approfittato di un difetto delle ultime versioni di Windows (2000, Server 2003 e XP) per innescare un processo di spegnimento e riaccensione automatica del computer che ....."un difetto" quindi, ma siccome esce quasi un nuovo worm al mese, quanti difetti ci sono in XP ? Sarà forse colpa delle milioni di linee di codice che ha ?E' mai possibile questo andazzo ?
  • Anonimo scrive:
    Re: poste italiane

    Io non so, quando dite queste cose, se siete
    dei veri informatici oppure gente che si
    è comprata il manuale di Windows 2000
    Server e crede di essere un amministratore!
    Progettare, simulare, macchine di test? ViVale anche per te il discorso dell'amico che fucila i sistemisti.. Sono inorridito dalla vostra faciloneria. Se pensate che si possa fermare un cluster di server mission critical del Billing di Enel o di una banca, o delle poste, patcharlo e farlo ripartire come si trattasse del vostro pc da scrivania, allora è meglio che vi fate una decina di anni di esperienza e poi vi mettiate a scrivere d'informatica.
    • Anlan scrive:
      Re: poste italiane
      - Scritto da: Anonimo

      Io non so, quando dite queste cose, se
      siete

      dei veri informatici oppure gente che si

      è comprata il manuale di Windows
      2000

      Server e crede di essere un
      amministratore!

      Progettare, simulare, macchine di test?
      Vi

      Vale anche per te il discorso dell'amico che
      fucila i sistemisti..
      Sono inorridito dalla vostra faciloneria.
      Se pensate che si possa fermare un cluster
      di server mission critical del Billing di
      Enel o di una banca, o delle poste,
      patcharlo e farlo ripartire come si
      trattasse del vostro pc da scrivania, allora
      è meglio che vi fate una decina di
      anni di esperienza e poi vi mettiate a
      scrivere d'informatica.Lascia perdere... non è il caso che ti scaldi. Il tuo punto di vista (che condivido in pieno) e che è il punto di vista di chi lavora con serietà in questo settore, è chiarissimo. Purtroppo però tra integralisti del "dagli alla Microsoft" o "con linux ti faccio tutto io" o ancora pseudo esperti Windows che credono che WindowsUpdate sia la panacea di tutti i mali non c'è molto da fare... urlano solo più forte. Lasciamoli urlare.
      • Anonimo scrive:
        Re: poste italiane
        Hai ragione da vendere...forse si tratta di aspettare che in una decina di anni di duro lavoro stemperi le passioni da tifo calcistico e insegni ai giovani sistemisti l'umiltà.La tentazione di sentirsi dei padreterni solo perchè si sa tenere in piedi una retina di 100 utenti e perchè si riesce tutto sommato a dare buone dritte agli amici è sempre forte. Poi un giorno vai ad un convegno, o vai a visitare un centro di calcolo serio, o senti i problemi di uno che di utenti ne ha 30.000 in 7 paesi del mondo e inizi a farti qualche problema...
  • Anonimo scrive:
    Re: poste italiane
    1. Io non sono uno statale.2. Secondo te, genio incompreso dell'IT, è l'amministratore che decide le politiche di acquisto della PA?3. Seconto te, Leonardo da Vinci dei Sistemisti, le piattaforme sono scelte solo in base a criteri univoci od entrano in gioco vincoli che derivano dal produttore delle soluzioni?4. Secondo te, Galileo Galilei dei Cluster , sistemi di quelle dimensioni sono monopiattaforma?5. Prima di usare parole violente e fuori luogo perchè non fai un bagnetto di umiltà e poi torni?
  • Anonimo scrive:
    W MICRO$OFT
    http://www.agi.it/news.pl?doc=200405031349-1103-RT1-CRO-0-NF60&page=0&id=agionline.dalmondoahahahahahaha!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: poste italiane

    infatti uno che mette windows su sistemi
    complessi, di impianti statali mettendo a
    rischio la sicurezza pubblica andrebbe
    fucilato sul campo...Non dire baggianate, per favore!
  • Anonimo scrive:
    Re: Per l'ennesima volta
    Prima di tutto non mi sembra che ci sia nessun monopolio, poi gli autori dei worm mettono in ginocchio gli utenti che non installano le patch di sicurezza! Se gli amministratori facessero "bene" il loro lavoro i danni provocati dai virus si ridurrebbero almeno del 60-70%! La patch per il virus sasser era disponibile già un mese fa! Come si dice, "chi è causa del suo mal..." Io lo tengo aggiornato il mio PC ed infatti il virus NON mi ha messo "in ginocchio", quindi prendiamocela con noi stessi quando succedono queste cose!Ciao.- Scritto da: Anonimo
    un plauso agli autori del worm, che in
    qualche settimana di lavoro mettono in
    ginocchio un monopolio e un numero
    incredibile di utenti.

    Bravi, avete la mia stima
    • Anonimo scrive:
      Re: Per l'ennesima volta
      - Scritto da: Anonimo
      Prima di tutto non mi sembra che ci sia
      nessun monopolio, poi gli autori dei worm
      mettono in ginocchio gli utenti che non
      installano le patch di sicurezza! Vai a dire entrambe le cose a Bruxelles. Magari ti credono.
    • Anonimo scrive:
      Re: Per l'ennesima volta
      - Scritto da: Anonimo
      " Io lo tengo aggiornato
      il mio PC ed infatti il virus NON mi ha
      messo "in ginocchio", quindi prendiamocela
      con noi stessi quando succedono queste cose!
      Ciao.
      Io invece li ho aggiornati ed in alcuni casi mi ha messo in ginocchio la patch per il Sasser! :@ :@ :@P.S. prima di sparare c@ ##@te va a lavorare, poi mi dici.
      • Anonimo scrive:
        Re: Per l'ennesima volta
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        " Io lo tengo aggiornato

        il mio PC ed infatti il virus NON mi ha

        messo "in ginocchio", quindi
        prendiamocela

        con noi stessi quando succedono queste
        cose!

        Ciao.



        Io invece li ho aggiornati ed in alcuni casi
        mi ha messo in ginocchio la patch per il
        Sasser!     :@ :@ :@

        P.S. prima di sparare c@ ##@te va a
        lavorare, poi mi dici.Prima di sparare cazzate e fare danni dovrestileggere le note relative alle patch che installi.Da noi abbiamo patchato oltre 1500 macchinein automatico senza un problema. Ma da noi sappiamo come lavorare.
  • r00t1na scrive:
    Re: Update centralizzato... e' ora!
    Guarda che SUS (Software Update Services)A) esisteB) funziona, anche se solo per XP, 2000 e 2003; questo è un grosso limite ma in cambioC) è gratuitoNella società in cui lavoro l'ho configurato già da qualche mese e ci permette di mantenere aggiornate in modo automatico anche le macchine che non escono su Internet.Per 98, ME e NT invece usiamo questo:http://www.microsoft.com/security/protect/cd/order.asp(ahimè, manuale, ma sempre gratuito)Poi ci sono tonnellate di tool Microsoft (SMS) o di terze parti che servono, appunto, ad automatizzare gli update.Temo che il problema dipenda dagli staff IT, spesso sottodimensionati, scarsi di budget e non sempre supercompetenti. Tranne che per certi tipi di aziende (banche, società di software...) la sicurezza è ancora poco sentita e considerata.
  • Anonimo scrive:
    Re: poste italiane
    - Scritto da: Anonimo


    Cioè in un centro di calcolo di

    questo tipo, con cluster, storage, San
    ecc.

    non si può lanciare internet
    explorer

    e cliccare Strumenti
    windows
    Update...
    Anche perchè, non è la prima
    volta che clicchi Update e non funziona
    più qualche cosa....
    E onestamente, oramai sono parecchi mesi che
    vengono rilasciati critical update in modo
    sistematico.


    Io non voglio difendere colleghi
    statali o

    simili ma amministrare sistemi
    complessi...

    è un'altra cosa rispetto a tenere

    aggiornato un server con 50 utenti che
    fa

    file sharing.

    Il problema è che come hai detto tu
    aggiornare il core della rete non è
    banale, o meglio lo è ma bisogna
    andarci con i piedi di piombo.
    E per aggiornare le singole postazioni
    client
    la microsoft non ha fatto un sistema che
    permetta agli aministratori di farlo in modo
    semplice.lo ha fatto: e' il S.U.S. Spero che tu non sia amministratore, se no saresti un tantinello da upgradare.
    • Anonimo scrive:
      Re: poste italiane
      - Scritto da: Anonimo
      lo ha fatto: e' il S.U.S.
      Spero che tu non sia amministratore, se no
      saresti un tantinello da upgradare.e volendo c'è anche SMS... ...e ci sono anche gli mcp cepu che non sanno manco cosa sia Active Directoryla verità? è che non avete voglia di fare un ca77osistemi complessi un paio di ciufoli, semplicemente non siete in gradoa me solo l'idea che i servizi che uso sono in mano a tali ignoranti fa venire la nausea!
  • Anonimo scrive:
    danni alle centrali periferiche telecom
    lievi danni un ciufolo..... e' saltata l'intera rete adsl di roma per mezza giornata...
  • Anonimo scrive:
    Re: GRAZIE SASSER E BLASTER!!!
    Vero. Sono utilissimi.. worm "fantoccio" con pochi o nulli danni arrecati che "vaccinano" la rete da ben più pericolosi worm che potrebbero davvero mettere in ginocchio il mondo. Grazie grazie grazie!(magari tu non lo dicevi per questo eh?)
  • Anonimo scrive:
    GRAZIE SASSER E BLASTER!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: ecco che accade ai winzozzoni
    povero imb..... c'è gente che lavora e che fa le notti.. e magari non ha modo di decidere. Sarebbe come dare la colpa ai vigili del fuoco per un incendio...Ma che sto a perdere tempo...
  • Anonimo scrive:
    ecco che accade ai winzozzoni
    ve li meritate tutti sti worm MHAHAHAHAHAHA
  • Anonimo scrive:
    Re: Update centralizzato... e' ora!
    - Scritto da: Anonimo
    E' ora! E' ora!
    Automatizzare il deploy delle patch.
    Quand'e' che M$ si decidera' a rilasciare
    (free)
    un serio sistema di patching per intrAnet
    ???
    Proprio _intranet_, avete letto bene.

    Un sistema dove una sola macchina si
    preoccupa
    di scaricare tutte le patch necessarie ai
    vari software
    M$ installati in un'azienda.

    Un windowsUpdate configurabile in modo
    decente
    lato client che va a beccarsi nel server
    _interno_
    le patch di cui ha bisogno...

    Non mi pare di chiedere la Luna, anzi,
    sarebbe ora
    che si svegliassero alla M$.

    Ne e' un esempio Symantec.
    Mi trovo benissimo. Ad oggi ho circa 300
    macchine sotto
    protezione centralizzata di due server
    interni che giornalmente contattano i server
    Symantec per ricevere gli update delle
    definizioni virus.

    Ho visto che M$ propone MBSA (un programmino
    fatto solo per scansionare range di IP e
    vedere dove mancano le patch,
    utile, non so fino a che punto: sapere che
    su 300 Pc, 250 macchine non hanno certe
    patch!!! mi aiuta poco come admin).
    Poi propone SUS, non so quante pagine di
    Bla,Bla,bla,bla,... (solito modo di spiegare
    le cose alla M$), dovrebbe essere un sistema
    centralizzato che per funzionare pero' ha
    bisogno di girare su un Windows Server (2000
    o 2003) perche' SUS funzia solo con IIS !!!
    (che belle cose!!)
    Poi annuncia che tra un po' esce WUS, un
    sistema migliore (quelle dopo sono sempre
    cose migliori alla M$!!), del quale non so'
    molto, ma "e' meglio di SUS" :).

    M$ sveglia !!! Meno chiacchiere e piu'
    sostanza.
    Gli admin sono pronti a patchare i tuoi
    sistemi, ma dagli qualche strumento serio
    per agevolare il loro lavoro.
    Non posso pensare di girare 300 Pc alla
    settimana per installare le tue "daily
    patches"

    Scusate lo sfogo e la lunghezza dello stesso.
    Buone patch a tutti.io per alcuni mesi ho lavorato in un posto dove c'era un sysadmin veramente con le palle...il sistema che tu hai detto esisteva e non dico ogni giorno, ma sesso cmq gli aggiornamenti erano disponibili sui server interni e si installavano nelle macchine client della rete...era veramente bravo nel suo lavoro.. ciao!
  • Anonimo scrive:
    Re: Update centralizzato... e' ora!
    Secondo me tu SUS non lo hai mai visto, manco di striscio.
  • Anonimo scrive:
    Re: poste italiane
    A mio avviso, il problema è che moltissimi responabili CED non hanno minimamente idea di cosa voglia dire sicurezza :s Sono lì per favoritismi e spintarelle varie, ma purtroppo negli uffici statali, è sempre così......Bisognerebbe che assumessero gente seria, preparata e con esperienza, ma il più delle volte (e mi ripeto) certa gente viene assunta solo per comodo o per amicizia con qualche personaggio influente :Qualche settimana fà, parlando con un "sistemista" di una grossa azienda, chiedendogli come fosse configurato il loro MTA, mi guardò con sguardo allucinato, e mi chiese cosa fosse un MTA.... A buon intenditore.....(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: poste italiane
      Ok.. tutto vero...ma avete idea di cosa sia un sistema h24? Cioè in un centro di calcolo di questo tipo, con cluster, storage, San ecc. non si può lanciare internet explorer e cliccare Strumenti
      windows Update...Prima di installare una patch o un service pack su server che hanno setup un pò diversi da quello di una retina con 50 utenti occorre fare simulazioni e progettare l'intervento per minimizzare l'impatto. Io non voglio difendere colleghi statali o simili ma amministrare sistemi complessi... è un'altra cosa rispetto a tenere aggiornato un server con 50 utenti che fa file sharing.
      • Anonimo scrive:
        Re: poste italiane
        - Scritto da: Anonimo
        Ok.. tutto vero...
        ma avete idea di cosa sia un sistema h24?
        Cioè in un centro di calcolo di
        questo tipo, con cluster, storage, San ecc.
        non si può lanciare internet explorer
        e cliccare Strumenti
        windows Update...
        Prima di installare una patch o un service
        pack su server che hanno setup un pò
        diversi da quello di una retina con 50
        utenti occorre fare simulazioni e progettare
        l'intervento per minimizzare l'impatto.
        Io non voglio difendere colleghi statali o
        simili ma amministrare sistemi complessi...
        è un'altra cosa rispetto a tenere
        aggiornato un server con 50 utenti che fa
        file sharing.quoto in toto... :)Prima di parlare, collegare il cervello!!un ads dell'amministrazione pubblica
        • Anonimo scrive:
          Re: poste italiane

          ma amministrare sistemi
          complessi...

          è un'altra cosa rispetto a tenere

          aggiornato un server con 50 utenti che
          fa

          file sharing.


          quoto in toto... :)

          Prima di parlare, collegare il cervello!!

          un ads dell'amministrazione pubblica Quoto e straquoto... questo forum temo sia caduto nelle mani di gente che non ha le idee molto chiare...
          • doppiaemme scrive:
            Re: poste italiane
            allora la conclusione e' che non si possono avere reti M$ sicure se si hanno piu' di 50 client e molti server mission critical. da quanto ho visto in questi giorni non posso che pensarla cosi'.
          • Anonimo scrive:
            Re: poste italiane
            No.. la conclusione, se c'è, è che sistemi complessi h/24 esposti verso Internet, sono insicuri come tutti gli altri, ma gli spazi di manovra e i tempi di intervento, con tutto il rispetto, non possono essere quelli di uno studente che si aggiorna il pc da casa... Occorre avere macchine di test, occorrono prove, simulazioni, gente disposta a lavorare di notte, supporto tecnico dal costruttore, verifiche e preavvisi all'utenza... Oppure mettere un firewall (e mantenerlo efficiente) ad ogni gateway, ma questo aumenta la complessità ed i costi e siamo al punto di partenza...
          • Anonimo scrive:
            Re: poste italiane
            - Scritto da: Anonimo
            No.. la conclusione, se c'è, è
            che sistemi complessi h/24 esposti verso
            Internet, sono insicuri come tutti gli
            altri, ma gli spazi di manovra e i tempi di
            intervento, con tutto il rispetto, non
            possono essere quelli di uno studente che si
            aggiorna il pc da casa... chiaro
            Occorre avere macchine di test, occorrono
            prove, simulazioni, gente disposta a
            lavorare di notte, supporto tecnico dal
            costruttore, verifiche e preavvisi
            all'utenza... ovvio
            Oppure mettere un firewall (e mantenerlo
            efficiente) ad ogni gateway, ma questo
            aumenta la complessità ed i costi e
            siamo al punto di partenza...quindi?scusa il tuo lavoro allora in cosa consiste esattamente?intendo dire, se tu ti occupi di una tale struttura, dal 13 APRILE a oggi che hai fatto di bello?
          • Anonimo scrive:
            Re: poste italiane
            Mi dispiace. Io non lavoro in una struttura simile. E le mie macchine (13 tra 2000 e 2003) sono a posto dal giorno successivo. Però, nel mio piccolo, quelle web le ho patchate di notte e dopo aver creato backup doppi e copie del registro. Il tutto a freddo. Capisci?
          • Anonimo scrive:
            Re: poste italiane
            - Scritto da: doppiaemme
            Per una struttura complessa (diciamo tra 300
            e 500 server e oltre 5000 client) come ci si
            deve comportare? Ci si affida a windows
            update perche' la gestione manuale sarebbe
            impossibile? In questo caso come si
            gestiscono problemi su eventuali
            applicazioni che in seguito
            all'installazione delle fix non funzionanano
            piu'?
            (da noi sta succedendo).Vallo a spiegare ai "pianificatori" che ciarlano ciarlano...
      • Anonimo scrive:
        Re: poste italiane

        Cioè in un centro di calcolo di
        questo tipo, con cluster, storage, San ecc.
        non si può lanciare internet explorer
        e cliccare Strumenti
        windows Update...Anche perchè, non è la prima volta che clicchi Update e non funziona più qualche cosa....E onestamente, oramai sono parecchi mesi che vengono rilasciati critical update in modo sistematico.
        Io non voglio difendere colleghi statali o
        simili ma amministrare sistemi complessi...
        è un'altra cosa rispetto a tenere
        aggiornato un server con 50 utenti che fa
        file sharing.Il problema è che come hai detto tu aggiornare il core della rete non è banale, o meglio lo è ma bisogna andarci con i piedi di piombo. E per aggiornare le singole postazioni client la microsoft non ha fatto un sistema che permetta agli aministratori di farlo in modo semplice.
      • Skybird scrive:
        Re: poste italiane
        - Scritto da: Anonimo
        Ok.. tutto vero...
        ma avete idea di cosa sia un sistema h24?
        Cioè in un centro di calcolo di
        questo tipo, con cluster, storage, San ecc.
        non si può lanciare internet explorer
        e cliccare Strumenti
        windows Update...
        Prima di installare una patch o un service
        pack su server che hanno setup un pò
        diversi da quello di una retina con 50
        utenti occorre fare simulazioni e progettare
        l'intervento per minimizzare l'impatto. e giustamente tu su un sistema del genere ci metti windows...
        Io non voglio difendere colleghi statali o...e ti pago pure con le mie tasse
        simili ma amministrare sistemi complessi...
        è un'altra cosa rispetto a tenere
        aggiornato un server con 50 utenti che fa
        file sharing.infatti uno che mette windows su sistemi complessi, di impianti statali mettendo a rischio la sicurezza pubblica andrebbe fucilato sul campo
      • Anonimo scrive:
        Re: poste italiane
        - Scritto da: Anonimo
        Ok.. tutto vero...
        ma avete idea di cosa sia un sistema h24?
        Cioè in un centro di calcolo di
        questo tipo, con cluster, storage, San ecc.
        non si può lanciare internet explorer
        e cliccare Strumenti
        windows Update...
        Prima di installare una patch o un service
        pack su server che hanno setup un pò
        diversi da quello di una retina con 50
        utenti occorre fare simulazioni e progettare
        l'intervento per minimizzare l'impatto.
        Io non voglio difendere colleghi statali o
        simili ma amministrare sistemi complessi...
        è un'altra cosa rispetto a tenere
        aggiornato un server con 50 utenti che fa
        file sharing.Io non so, quando dite queste cose, se siete dei veri informatici oppure gente che si è comprata il manuale di Windows 2000 Server e crede di essere un amministratore!Progettare, simulare, macchine di test? Vi ricordo che per bloccare il virus sasser bastava installare una piccola patch (rilasciata già un mese fa) che non provoca nessun danno! Qui in azienda da me (siamo quasi 1000 dipendenti) hanno risolto il problema in meno di mezz'ora! Su alcuni siti sono disponibili anche gli script di autoconfigurazione per proteggere dal virus i firewall microsoft!Leggendo quello che scrivete sembra che dovete progettare un volo nello spazio!
  • Anonimo scrive:
    Re: E lo ripeto...
    E' chiaro!... prima che ci pensi qualcuno con intenzioni malevole, mando in giro io un worm dimostrativo così tutti i clienti a rischio chiudono la falla e io mi evito (o riduco il rischio) cause miliardarie (in $).. che se anche ne perdessi il 10% sarei rovinato. Tuo Bill Gates
    • Anonimo scrive:
      Re: E lo ripeto...
      E questa potrebbe esserne una. L'altra invece riguarda le statistiche. Linux sta rimpiazzando sempre più Windows e Bill che ha pensato di fare? Semplice. Una visitina sul suo bel sito a tutti!
      • Anlan scrive:
        Re: E lo ripeto...
        - Scritto da: Anonimo
        Linux sta
        rimpiazzando sempre più Windows ...Davvero senza spirito di polemica ma ... fonte ?A parte netcraft che tiene d'occhio i server web e dove per altro i trend di crescita non-Microsoft non sono più così marcati come 4 mesi fa io non vedo questo dilagare di Linux. Per carità non voglio dire che tu non abbia ragione ma se mi baso sulle statistiche di accesso di un paio di siti che generano traffico discreto su nostri server (circa 15k visite univoche al giorno - sicuramente non un'ernomità ma un campione abbastanza significativo) continuo a vedere l'os Microsoft inchiodato tra il 96 ed il 98%.
        • Anonimo scrive:
          Re: E lo ripeto...
          - Scritto da: Anlan

          - Scritto da: Anonimo

          Linux sta

          rimpiazzando sempre più Windows
          ...

          Davvero senza spirito di polemica ma ...
          fonte ?
          A parte netcraft che tiene d'occhio i server
          web e dove per altro i trend di crescita
          non-Microsoft non sono più
          così marcati come 4 mesi fa io non
          vedo questo dilagare di Linux. non sono quello di prima, ma ti rispondo io:http://news.netcraft.com/archives/web_server_survey.htmlse dai un'occhiata vedrai che negli ultimi mesi M$ ha perso molto terreno e Apache non è mai stato così in alto.poi i desktop sono un'altra cosa.. :-((apple)
  • Anonimo scrive:
    Update centralizzato... e' ora!
    E' ora! E' ora!Automatizzare il deploy delle patch.Quand'e' che M$ si decidera' a rilasciare (free) un serio sistema di patching per intrAnet ???Proprio _intranet_, avete letto bene.Un sistema dove una sola macchina si preoccupadi scaricare tutte le patch necessarie ai vari softwareM$ installati in un'azienda.Un windowsUpdate configurabile in modo decentelato client che va a beccarsi nel server _interno_le patch di cui ha bisogno...Non mi pare di chiedere la Luna, anzi, sarebbe orache si svegliassero alla M$.Ne e' un esempio Symantec.Mi trovo benissimo. Ad oggi ho circa 300 macchine sottoprotezione centralizzata di due server interni che giornalmente contattano i server Symantec per ricevere gli update delle definizioni virus.Ho visto che M$ propone MBSA (un programmino fatto solo per scansionare range di IP e vedere dove mancano le patch,utile, non so fino a che punto: sapere che su 300 Pc, 250 macchine non hanno certe patch!!! mi aiuta poco come admin).Poi propone SUS, non so quante pagine di Bla,Bla,bla,bla,... (solito modo di spiegare le cose alla M$), dovrebbe essere un sistema centralizzato che per funzionare pero' ha bisogno di girare su un Windows Server (2000 o 2003) perche' SUS funzia solo con IIS !!! (che belle cose!!)Poi annuncia che tra un po' esce WUS, un sistema migliore (quelle dopo sono sempre cose migliori alla M$!!), del quale non so' molto, ma "e' meglio di SUS" :).M$ sveglia !!! Meno chiacchiere e piu' sostanza.Gli admin sono pronti a patchare i tuoi sistemi, ma dagli qualche strumento serio per agevolare il loro lavoro.Non posso pensare di girare 300 Pc alla settimana per installare le tue "daily patches"Scusate lo sfogo e la lunghezza dello stesso.Buone patch a tutti.
  • Anonimo scrive:
    Re: L'incompetenza, brutta cosa...
    - Scritto da: Anonimo
    Si ma....come da mio post.... io che la
    patch l'avevo installata anzitempo e
    l'antivirus e firewall (norton internet
    security.. che per cagata che sia...
    dovrebbe comunque dare una protezione) erano
    aggiornatissimi.... il worms ha colpito
    ugualmente... e con danni ancora non
    riparati... che dovrei dire???? Nonostante
    la prevenzione... sono stupido io???butta via quella ciofeca di Windows ed installa un sistema operativo serio.
  • Anonimo scrive:
    Re: L'incompetenza, brutta cosa...
    quoto e mi associo- Scritto da: Anonimo
    Ma non dire cazzate
  • Anonimo scrive:
    Re: BUG, CRASH, WORM, PATCH

    crocerossa, non dovrei offendere gli
    inferiori, i subalterni ma e' piu' forte diquesta è solo volgare ignoranza
    me, e poi sono loro che continuano a
    "comprare" un os vecchio di 2 generazioni
    rispetto alla concorrenza, sbagliare e'
    umano ma perseverare... e dire azzate è altrettanto comune.L'idea che no ti viene in testa, perché non ci arrivi, è che qualunque fosse il sistema più diffuso sulla terra sarebbe anche il più attaccato. E no cominciare a dire che Linux non ha di queste falle perché non c crede nessuno.Il giorno che ci sara linux sul 95% delel macchine anziche sull'1% riceverà anche il 95% delle attenzioni degli scrittori di virus.
    • Anonimo scrive:
      Re: BUG, CRASH, WORM, PATCH
      - Scritto da: Anonimo
      questa è solo volgare ignoranza
      e dire azzate è altrettanto comune.anche il fanatismo religioso pro-ms.
      L'idea che no ti viene in testa,
      perché non ci arrivi, è che
      qualunque fosse il sistema più
      diffuso sulla terra sarebbe anche il
      più attaccato. E no cominciare a dire
      che Linux non ha di queste falle
      perché non c crede nessuno.Come mai la maggior parte nel mondo dei server Internet sono gestiti da Unix, Linux e Co???? forse per Windows serve solo per le macchinette a casa???eppure i più attaccati sono quelli della minoranza Windows????mah.
      Il giorno che ci sara linux sul 95% delel
      macchine anziche sull'1% riceverà
      anche il 95% delle attenzioni degli
      scrittori di virus.Non è possibile che Linux arriverà al 95% del mercato...è un privilegio esclusivo per i winutonti.:Dbuon divertimento con i vostri virus!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: BUG, CRASH, WORM, PATCH


        Come mai la maggior parte nel mondo dei
        server Internet sono gestiti da Unix, Linux
        e Co???? forse per Windows serve solo per le
        macchinette a casa???
        eppure i più attaccati sono quelli
        della minoranza Windows????
        mah.
        Come al solito, flame e guerre di religione. Prima di dire cose simili (NON faccio il tifo per qualche casa o OS in particolare, ci tengo a sottolinearlo prima di venir tacciato di essere un "fanatico religioso"), per favore, INDICATE LE FONTI.Costa tanto mettere un link?O costa perchè NON C'E?Vorrei vedere, per una volta, dati attendibili sul numero di sistemi per tipologia, OS, fascia di utenza, impiego, mercato. Limitarsi a dire "sui server vi facciamo neri" o "avete l'1%" o simili, PER FAVORE... un link a dati attendibili.
  • Anonimo scrive:
    Re: L'incompetenza, brutta cosa...
    Ma non dire cazzate
  • Anonimo scrive:
    Re: Altro che incompetenza....
    Secondo me ti sei beccato qualche cosa di diverso da sasser. O forse sasser e un altro worm.
    • Anonimo scrive:
      Re: Altro che incompetenza....
      - Scritto da: Anonimo
      Secondo me ti sei beccato qualche cosa di
      diverso da sasser. O forse sasser e un altro
      worm.
      Infatti è quello che ho scritto all'inizio.. sasser nuovo ceppo??? speriamo di no... :/Comunque il sasser è stato rilevato e deletato.... e, son riuscito a fare una scansione online da panda antivirus... ma nessu virus è stato rilevato....Quindi.. :/
  • Anonimo scrive:
    Re: BUG, CRASH, WORM, PATCH
    Salute a te! :)(linux)
  • Anonimo scrive:
    Re: L'incompetenza, brutta cosa...
    Si ma....come da mio post.... io che la patch l'avevo installata anzitempo e l'antivirus e firewall (norton internet security.. che per cagata che sia... dovrebbe comunque dare una protezione) erano aggiornatissimi.... il worms ha colpito ugualmente... e con danni ancora non riparati... che dovrei dire???? Nonostante la prevenzione... sono stupido io???
  • Anonimo scrive:
    Re: Danni e taglie
    beh, amico mio...sono un consulente di sicurezza informatica, e da qualche anno a questa parte sono passato completamente a linux e ho convinto a fare la stessa cosa molti miei amici e moltissimi miei clienti...ti assicuro che la cosa e' cambiata... oh, se e' cambiata...se poi si e' costretti per qualche motivo a non poter cambiare, basta usare la testa e capire che parlare di sicurezza informatica non e' roba da paranoici.ma in italia la cultura della sicurezza a volte non entra in testa... pero' a casa tutti con le porte blindate, eh?
    • Anonimo scrive:
      Re: Danni e taglie
      - Scritto da: Anonimo
      beh, amico mio...
      sono un consulente di sicurezza informatica,
      e da qualche anno a questa parte sono
      passato completamente a linux e ho convinto
      a fare la stessa cosa molti miei amici e
      moltissimi miei clienti...
      ti assicuro che la cosa e' cambiata... oh,
      se e' cambiata...Si si belli i consulenti informatici su Linux.Prenditi Retina e comincia a vedere quanti Linuxcon Apache e PHP vulnerabili ci sono su interneted in Italia in particolare. Sono più dei Windows + IISnon patchati. Una VERGOGNA.
    • Anonimo scrive:
      Re: Danni e taglie
      - Scritto da: Anonimo
      beh, amico mio...
      sono un consulente di sicurezza informatica,
      e da qualche anno a questa parte sono
      passato completamente a linux e ho convinto
      a fare la stessa cosa molti miei amici e
      moltissimi miei clienti...
      ti assicuro che la cosa e' cambiata... oh,
      se e' cambiata...
      se poi si e' costretti per qualche motivo a
      non poter cambiare, basta usare la testa e
      capire che parlare di sicurezza informatica
      non e' roba da paranoici.
      ma in italia la cultura della sicurezza a
      volte non entra in testa... pero' a casa
      tutti con le porte blindate, eh?Si porte blindate! 8)Non far sapere però che la porta sarà anche blindata, ma basta un piccolo martello ed un piccolo scalpello e smuri direttamente la porta, aprendoti un bellissimo varco in barba alle 7 lamiere di acciaio rinforzato resistente a 18Megatoni!:(
      • Anonimo scrive:
        Re: Danni e taglie
        - Scritto da: Anonimo
        Si porte blindate! 8)
        Non far sapere però che la porta
        sarà anche blindata, ma basta un
        piccolo martello ed un piccolo scalpello e
        smuri direttamente la porta, aprendoti un
        bellissimo varco in barba alle 7 lamiere di
        acciaio rinforzato resistente a
        18Megatoni!:(Si presuppone che i vicini vedendo un muratore che smonta una porta chiusa si insospettiscano. Inoltre non credo che metteresti meno di 6 ore.
        • Anonimo scrive:
          Re: Danni e taglie
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          Si porte blindate! 8)

          Non far sapere però che la porta

          sarà anche blindata, ma basta un

          piccolo martello ed un piccolo
          scalpello e

          smuri direttamente la porta, aprendoti
          un

          bellissimo varco in barba alle 7
          lamiere di

          acciaio rinforzato resistente a

          18Megatoni!:(

          Si presuppone che i vicini vedendo un
          muratore che smonta una porta chiusa si
          insospettiscano. Inoltre non credo che
          metteresti meno di 6 ore.Sarebbe vero se il muro dove sono murati i cardini della porta fosse interamente una colata di cemento intorno ad un supporto metallico su cui sono saldata detti cardini...ma purtroppo sono tutte montate con i cardini murati in un muro di mattoni con un po' di emento di pronta....15 minuti al massimo e apri tutto il muro...non la porta!
        • Anonimo scrive:
          Re: Danni e taglie

          Si presuppone che i vicini vedendo un
          muratore che smonta una porta chiusa si
          insospettiscano. Inoltre non credo che
          metteresti meno di 6 ore.Si presuppone... pero' non dimenticare che siamo in Italia: ciascuno si fara' i fatti propri mentre il muratore smonta la blindata e si porta via la cassaforte trascinandola dalle scale...:-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Danni e taglie
            - Scritto da: Anonimo
            Si presuppone... pero' non dimenticare che
            siamo in Italia: ciascuno si fara' i fatti
            propri mentre il muratore smonta la blindata
            e si porta via la cassaforte trascinandola
            dalle scale...Secondo me si porta via anche la porta blindata.Con tutto quello che costano!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Danni e taglie
      hehehehe... ti capisco.... anche io due anni fa son passato completamente a linux... e indietro non ci torno più, manco se mi ammazzano! ;) ok, non è perfetto, come tutto del resto, ma allora perchè restare con il peggiore???? :D:DDjMix
  • Anonimo scrive:
    BUG, CRASH, WORM, PATCH
    non ho letto l'articolo ma ma... aspetta ho poteri paranormali, capto delle vibrazioni state parlando di WINDOWS AHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHHAHAlo soooo lo soooo sto sparando sulla crocerossa, non dovrei offendere gli inferiori, i subalterni ma e' piu' forte di me, e poi sono loro che continuano a "comprare" un os vecchio di 2 generazioni rispetto alla concorrenza, sbagliare e' umano ma perseverare... happy sasser (ma se continua cosi' dovro' dire happy *.*) HAHAHAHAAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHAAHAun saluto ai fratelli macchisti, bsdisti e linuxisti prima della censura
  • eagleman scrive:
    Re: Altro che incompetenza....
    Ho dovuto intervernire su un pc che presentava le stesse reazioni del tuo, a dopo ore di lavoro, mo sono dovuto arrendere e riprendere tutta l'instalazione da capo, solo cosi è stato possibile ripristinare il sistema. (XP). Ovvio che i documenti di lavoro e altri sono stati salvati in suporti prima.Saluti.Eagle
    • Anonimo scrive:
      Re: Altro che incompetenza....
      - Scritto da: eagleman
      Ho dovuto intervernire su un pc che
      presentava le stesse reazioni del tuo, a
      dopo ore di lavoro, mo sono dovuto arrendere
      e riprendere tutta l'instalazione da capo,
      solo cosi è stato possibile
      ripristinare il sistema. (XP). Ovvio che i
      documenti di lavoro e altri sono stati
      salvati in suporti prima.
      Saluti.
      EagleE' proprio quello che devo riuscire a evitare... :/ Per la messa a punto del server, l'installazione di tutti programmi e quanto mi serve... se dovessi andare di format.. ne avrei per un mese buono... :'''''' La messa a punto di tutto è il problema maggiore....Ah!! un'altra cosa... il worms, mi ha disabilitato il ripristino di sistema e, deletato i precedenti ripristini... impedendomi, dall'attuale condizione, il tentato ripristino...Unica.. forse, potrebbe essere l'installazione in sovrascrittura del sistema operativo, sperando corregga gli eventuali file danneggiati e mantenga la configurazione attuale...:/Tnx comunque
      • Anonimo scrive:
        Re: Altro che incompetenza....
        Mi unisco al coro:anche io ho patchato, aggiornato l'antivirus, runnato il firewall e quanto altro....ho windows2000 (su una partizione... :) ) e ho preso lo stesso questo worm che fino ad ora, come unico problema, ha che come tento la connessione alla rete.. zacchete.. mi riavvia il sistema.Riesco ad avviare una scansione dell'antivirus (aggiornato) ma nessuno dei due che ho riesce a individuare l'infezione.Quindi non solo incompetenza, perchè io gli aggiornamenti li scarico,,,,,,,,,,
    • Anonimo scrive:
      Re: Altro che incompetenza....
      - Scritto da: eagleman
      Ho dovuto intervernire su un pc che
      presentava le stesse reazioni del tuo, a
      dopo ore di lavoro, mo sono dovuto arrendere
      e riprendere tutta l'instalazione da capo,
      solo cosi è stato possibile
      ripristinare il sistema. (XP). Ovvio che i
      documenti di lavoro e altri sono stati
      salvati in suporti prima.
      Saluti.Mi ho capito perchè i Worm si diffondono. Con degli incompetenti come voi a fare da supporto tecnicomi meraviglio che i computer partano ancora....
      • Anonimo scrive:
        Re: Altro che incompetenza....
        Se hai qualche buona idea, invece di sfottere, potresti dirla... così loro imparano qualcosa di nuovo e siamo tutti più contenti no? Con post come questi invece non concludi nulla di buono. Era meglio se non dicevi nulla.DjMix
        • Anonimo scrive:
          Re: Altro che incompetenza....
          - Scritto da: Anonimo
          Se hai qualche buona idea, invece di
          sfottere, potresti dirla... così loro
          imparano qualcosa di nuovo e siamo tutti
          più contenti no? Con post come questi
          invece non concludi nulla di buono. Era
          meglio se non dicevi nulla.Studiate, informatevi e non dite cazzateIniziate dal sito www.microsoft.com/security
  • Anonimo scrive:
    poste italiane

    Se a Taiwan l'intero sistema postale ha rischiato il collasso questa volta le Poste italiane, che in occasione del worm Slammer avevano traballato, hanno "tenuto botta".hanno tenuto botta un corno. l'ufficio sotto casa mia e' stato bloccato tutta la mattina!!e' una vergogna che gli amministratori di sistema dormono!!spero che salti qualche testa, quello che e' successo al Viminale secondo me e' molto grave, poi fate voi.
  • Anonimo scrive:
    Altro che incompetenza....
    Fate e pensate quel che volete ma, a me, nonostante la patch microsoft installata anzitempo e il firewall (anche se solo norton), il worms ha colpito....Non so se sia una variante ancora poco in giro...1° - Mi ha bloccato l'avvio dell'antivirus... Non c'è stato verso di riavviarlo in nessun modo, inoltre, non mi era possibile disinstallarlo o installarlo2° - Mi ha bloccato la visualizzazione di pagine web contenenti link, quindi, non mi dava la possibilità di scaricare patch3° - Mi ha chiuso e/o usava diverse porte, impedendomi l'uso delle stesse in rete..Ribadisco che, la patch microsoft era installata, il norton antivirus era aggiornato.... che altro avrei dovuto fare???Comunque, situazione attuale...Dopo aver debellato il fastisiosissimo shutdown, scaricato da altre fonti le patch rilasciate sia da mcafee sia da symantec (e aver deletato manualmente con regedit avserve.exe che compariva nel "run" di registro...), e aver debellato (almeno spero) il worms, sono ancora bloccato (e menomale che non arreca danni), l'antivirus non vuole saperne, adesso sono riuscito a disinstallarlo (cosa non fattibile prima), ma, anche con la nuova installazione, non riesco a scaricare gli aggiornamenti del suddetto, e/o ad accedere a pagine con link o file da scaricare......La rete è sempre impallata, funziona solo il tcp ip ma, rimane inchiodata la possibilità di accesso di rete dei pc...Qualcuno di voi...... ha gli stessi problemi o similari???Qualche suggerimento?? (no format.. :P )Sempre alla faccia dell'incompetenza....
  • Anonimo scrive:
    E lo ripeto...
    ...qui ci sono altri interessi in gioco."se in passato alcuni worm erano studiati per poter poi sfruttare da remoto i computer infetti, in questo caso i danni causati da Sasser non sono permanenti né aprono le porte ad incursioni dall'esterno"Meditate gente... meditate...G.
  • Anonimo scrive:
    Per l'ennesima volta
    un plauso agli autori del worm, che in qualche settimana di lavoro mettono in ginocchio un monopolio e un numero incredibile di utenti.Bravi, avete la mia stima
  • Anonimo scrive:
    Re: e il file lsass.exe?
    lsass.exe (l di Livorno) è un servizio di windows.se hai problemi forse è isass.exe (I di Italia).
    • Anonimo scrive:
      Re: e il file lsass.exe?
      No.... innanzitutto blocca lo schutdown... come??Quando parte la finestrella col conteggio apri una sessione dos del prompt, e scrivi shutdown -aIn questo modo blocchi il riavvio del pcScarica e lancia i fix per il virusApri c e cerca il file avserve2 deleta tutti quelli che troviapri regedit e cerca avserve lo troverai nel registro "run" di winzoz, deleta la chiaveRiavvia il pc, e lancia nuovamente il fixSaluti
  • shevathas scrive:
    Re: L'incompetenza, brutta cosa...

    Ma non potevano saperlo, e la colpa va
    tutta, in conclusione, alla Microsoft. Sono
    stati loro i primi idioti.Non sono d'accordo. In primo luogo windows si è diffuso anche perchè era facile da usare (e aveva bei giochini), basta pensare a come è diventato user friendly linux ultimamente. Nel 1996 non avevi ne Gnome e neppure KDE, e per la sua configurazione dovevi modificare a mano i file di configurazione. (non che mi abbia fatto male).Su linux non c'era, ribadisco che parlo del 1996, una suite di applicativi da ufficio che potesse competere con Office.La M$ ha scelto di privilegiare la facilità d'uso, anche a discapito della stabilità.Ci sono moltissime persone che sanno solamente lanciarsi word e il solitario, e se sposti l'icona di solitario vanno in panne :)Anzi se adesso linux sta iniziando a diventare una seria alternativa nei desktop, forse è proprio perchè si è capito che se vuoi conquistare la "famosa" casalinga devi dergli qualcosa di facile da usare.(win)(linux)(troll)
  • Anonimo scrive:
    e il file lsass.exe?
    purtroppo credi di averlo beccato.."lsass.exe"finsestrella che mi da un minuto di tempo prima dello shut down..basta cancellare dal prompt di dos il file lsass.exe nella cartellasystem32 per pulire tutto?uffaaaaaaaaa
  • Anonimo scrive:
    Danni e taglie
    Uff. Sempre la stessa storia. Quasi nessuno che sa fare il suo lavoro (parlo degli amministratori di sistema) e M$ che sbraita taglie di qua e di là.... cambierà mai questa situazione?DjMix
  • Anonimo scrive:
    L'incompetenza, brutta cosa...
    Ma in mano a chi stiamo? Il Viminale, l'Enel... tutti deficienti?Io non posso credere che una persona che amministra una rete non sappia cosa sia un aggiornamento di sicurezza critico... non è possibile, quindi ne deduco che chi amministra quelle reti è un raccomandato oppure è lo scopino della sala computer messo lì per caso.E per quanto M$ abbia le sue colpe gravi... ma dai, basta con questa storia che è solo colpa loro, ma dico c'è in prima pagina sul sito della microsoft!! Ma se è il tuo lavoro, dovrai essere aggiornato, no?Tra un pò metteranno l'avviso anche sui cartoni del latte, la patch era disponibile da metà aprile... ma no, chissenefrega, tanto lo faccio dopo... e le poste a Roma vanno giù!E pensare che c'è tanta gente a spasso, che magari ne sa molto di più... voglio cambiare la Costituzione, bisognerebbe prendere per principio che:L'Italia è una repubblica *meritocratica* fondata sul lavoro...
    • Arroso scrive:
      Re: L'incompetenza, brutta cosa...
      forse sarebbe più rapido fare un windowing di quante macchinesono prive di protezione piuttosto che enumerare quelle infette.Perchè questo banale software non è presente nelle installazionistesse di Microsoft? Ma allora NON vogliono proprio eh?
Chiudi i commenti