La nanotuta che ricarica il cellulare

Ricaverà energia elettrica da qualsiasi fonte di calore, anche molto modesta, come il corpo umano. Quanto basta per tenere sotto carica cellulari e gadget

Roma – Convertire in elettricità anche piccolissime quantità di calore, grazie al miglioramento della conduzione termica di nanostrutture di silicio. È quanto promette un team di ricercatori del Dipartimento per l’Energia degli Stati Uniti e dell’ Università di Berkeley in California .

La già ridottissima dimensione delle nanostrutture termoconduttrici ha fatto subito scattare l’idea negli intraprendenti ricercatori. Hanno pensato a tessuti che indossati, a stretto contatto del calore del corpo, consentiranno di tenere sotto carica cellulari, palmtop o altre diavolerie elettroniche mangiabatterie che oggi ci si porta sempre dietro.

Potrebbe volgere dunque al termine l’epoca in cui si palpano freneticamente le tasche alla ricerca del cellulare, per verificare se ha ancora abbastanza tacche di batteria per funzionare fino al momento del rientro: il segreto sta nei nanocosi nanoconduttori , microscopiche strutture di silicio che, organizzate e disposte in un determinato modo, incanalano l’energia termica con efficienza molto maggiore di quanto non facciano gli attuali termoconduttori.

“Mentre non possiamo dire esattamente perché funziona”, ha spiegato l’ingegnere progettista Arun Majumdar – “possiamo dire che funziona”.

A differenza delle precedenti strutture di conversione termica al silicio, i ricercatori hanno impiegato quel che definiscono nanoconduttori “grezzi”. Il materiale viene creato in un particolare processo di incisione elettrolitica in cui delle strutture di nanoconduttori vengono sintetizzate in una soluzione simile all’acquaforte, direttamente sulla superficie del wafer . Nello specifico, la tecnica consiste nell’alterazione del silicio per via galvanica, mediante la riduzione degli ioni d’argento sulla superficie del wafer . Il risultato consiste in nanoconduttori allineati verticalmente che appaiono estremamente grezzi. Proprio tale stato “grezzo” consentirebbe loro queste eccezionali capacità di trasporto termico.

“Si può succhiare energia elettrica praticamente ovunque vi sia un minimo di calore che normalmente si disperde”, dice Majumdar. “Ad esempio, se fuori è molto freddo e si sta indossando un giubbotto che contiene i nanoconduttori termici, si possono ricaricare apparecchi elettronici sfruttando il calore del corpo. Tali generatori in passato sono già stati impiegati per ricaricare orologi da polso”.

Sfruttare il calore intorno alla marmitta dell’auto, quello del tetto di un veicolo scuro esposto al sole, non sono che alcune delle idee in campo: solo la fantasia pone limite all’implementazione.

Marco Valerio Principato

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • porco dio scrive:
    basta XXXXXXX
    ma XXXXXXXXXX
  • Disgraziato scrive:
    Complimenti per la coerenza
    Mettono al bando i videogame violenti e poi tollerano cose del genere: http://www.ecplanet.com/canale/ricerca-8/Ricerca-50/squadra+della+morte-/0/28560/it/ecplanet.rxdfNon c'è che dire, proprio un bel paese
  • ogrish forum scrive:
    Tutto sbagliato
    I videogiochi rappresentano invece il miglior modo per sedare la popolazione.Mi rimarrà sempre impresso quel mio amico anarchico, che dopo anni di "lotta proletaria" (era un cazzo in culo.. occupava case, organizzava rave, eccetera eccetera) si rinchiuse a giocare a ste cazzate e ora peserà centoventi chili e ha il colesterolo di un novantenne.Videogiochi del cazzo.. poco meglio della televisione.Io ne sto alla larga.
  • Lulù scrive:
    Cosa vi aspettavate da un comunista?
    Il Brasile è retto da un comunista dichiarato, mi sembra normale che prenda lezioni da gentaglia della risma di Castro per imporre il controllo statale su tutto.
    • Tsukishiro Yukito scrive:
      Re: Cosa vi aspettavate da un comunista?
      - Scritto da: Lulù
      Il Brasile è retto da un comunista dichiarato, mi
      sembra normale che prenda lezioni da gentaglia
      della risma di Castro per imporre il controllo
      statale su
      tutto.Infatti in paesi "liberali" come UK, Usa o Australia queste cose non le fanno... noooo...
      • Utente 77 scrive:
        Re: Cosa vi aspettavate da un comunista?
        - Scritto da: Tsukishiro Yukito
        Infatti in paesi "liberali" come UK, Usa o
        Australia queste cose non le fanno...
        noooo...Beh dai ultimamente l'UK ha solo rigettato Manhunt: si sta comportando anche bene ASDL'Australia invece è abbastanza preoccupante sotto questo punto di vista... (dell'America non conosco casi eclatanti)
    • Talulo scrive:
      Re: Cosa vi aspettavate da un comunista?
      Buttarla in plitica è una cosa veramente stupida -.-
      • Utente 77 scrive:
        Re: Cosa vi aspettavate da un comunista?
        - Scritto da: Talulo
        Buttarla in plitica è una cosa veramente stupida
        -.-Beh, considerando che è la politica che censura i VideoG, si è quasi obbligati a parlarne
        • Reolix scrive:
          Re: Cosa vi aspettavate da un comunista?
          - Scritto da: Utente 77
          - Scritto da: Talulo

          Buttarla in plitica è una cosa veramente stupida

          -.-

          Beh, considerando che è la politica che censura i
          VideoG, si è quasi obbligati a
          parlarneNon c'entra un cavolo essere di sx o dx, le idee cretine cretine sono e cretine restano da qualunque parte esse vengano, allora potrei fare lo stesso discorso su Uomini e Donne, programma in onda su una rete di dx, che insegna su come diventare mignotte (televisive?)......e per inciso la UK sta censurando non solo i giochi, ma vuole evitare la cifratura, vuole che l'isp ti controlli la connessione....si, proprio liberale, era.
          • Utente 77 scrive:
            Re: Cosa vi aspettavate da un comunista?
            Sì d'accordo, dire che un idea del menga viene dalla sinistra piuttosto che dalla destra. Il mio commento di prima era riferito al fatto che discutere in generale della politica del paese che censura uno o più VideoG è quasi obbligatorio (ovviamente non mi sono spiegato bene prima).
          • Bastard Inside scrive:
            Re: Cosa vi aspettavate da un comunista?
            Forse però questo caso (come anche certe iniziative balzane di Chavez, per esempio la lista dei nomi ammissibili all'anagrafe) può far riflettere su come per motivi diversi sia la destra conservatrice che la sinistra statalista possano arrivare a imposizioni, divieti e censure, una per moralismo ipocrita, l'altra spesso per la tendenza eccessiva a voler intervenire in ogni aspetto della vita del cittadino, ma a volte anch'essa per moralismo, entrambe col secondo fine neanche tanto nascosto di aumentare il proprio potere sui cittadini.
          • Reolix scrive:
            Re: Cosa vi aspettavate da un comunista?
            - Scritto da: Bastard Inside
            Forse però questo caso (come anche certe
            iniziative balzane di Chavez, per esempio la
            lista dei nomi ammissibili all'anagrafe) può far
            riflettere su come per motivi diversi sia la
            destra conservatrice che la sinistra statalista
            possano arrivare a imposizioni, divieti e
            censure, una per moralismo ipocrita, l'altra
            spesso per la tendenza eccessiva a voler
            intervenire in ogni aspetto della vita del
            cittadino, ma a volte anch'essa per moralismo,
            entrambe col secondo fine neanche tanto nascosto
            di aumentare il proprio potere sui
            cittadini.No no, il fine è proprio primo....in ogni modo sia nel caso di Chavez (o Castro eh) piuttosto che Bush non si puo parlare nè di comunismo ne di liberali intesi come tali per gli stessi motivi che hai spiegato.
    • P.A. Spinelli scrive:
      Re: Cosa vi aspettavate da un comunista?
      Ah, sì, Lula è proprio un comunistaccio brutto e cattivo...
  • Felipe Ramos scrive:
    lol
    Si... come no... Nessuno gioca a counter strike in Brasile adesso...
    • Giocatore110 scrive:
      Re: lol
      Ma soprattutto, nessuno ci ha mai giocato negli anni precedenti il 1999, e di problemi il Brasile ce ne aveva!
  • Marco scrive:
    Ma pensassero alle cose serie...
    ho solo una parola OMG...Considerando che Counter Strike è il mio gioco preferito...Mica sono un terrorista, mica ho sudditanze psicologiche...mica mi viene in mente di andare a giro con un M4a1 e sparare a tutti, anche se sul nostro parlamento andrebbe fatto...Sono pacifista etc etc...della serie che Gandhi potrebbe essere un pivello rispetto a me asd...Ma togliessero di torno i veri problemi invece di pensare alle stronzate...Poi OMG counter strike terribilmente reale?? Ma gli altri giochi li hanno visti??
    • Fabrizio scrive:
      Re: Ma pensassero alle cose serie...
      Sì, il problema però è la massa... su 1000 individui come te ce n'è magari uno -uno solo- più debole che si lascia soggiogare o influenzare... qualche episodio di cronaca c'è già stato!Ora non discuto che ci siano ben altri problemi da risolvere, ma discutere anche questa controversia potrebbe essere meno stupido di quanto possa sembrare a primo acchito.Ormai è evidente che dire "ma i genitori dovrebbero controllare, non le leggi" non funziona, visto che troppi genitori se ne sbattono semplicemente le p.lle... Il proibizionismo secondo me non è mai la risposta, ma il dibattito può essere un inizio... credo!Alla prossima :)
      • Temo scrive:
        Re: Ma pensassero alle cose serie...
        - Scritto da: Fabrizio
        Sì, il problema però è la massa... su 1000
        individui come te ce n'è magari uno -uno solo-
        più debole che si lascia soggiogare o
        influenzare... qualche episodio di cronaca c'è
        già stato!Senti, vediamo di finirla con questi discorsi, si fanno dalla notte dei tempi, da quando esistono i generi letterari di finzione "che corrompono".Un gruppo di persone vuole dire all'altro cosa fare e cosa pensare "per il loro bene". Anche tu qui intervieni con la scusa che molti genitori se ne sbattono. E' una falsa argomentazione, come a dire, e non e' una esagerazione, ma un paragone preciso, che siccome tuo padre non ti ha sculacciato tanto quanto io penso sia necessario, faccio una legge per frustarti in piazza, in anticipo perche' sei poco disciplinato e farai qualcosa di male prima o poi.Non c'e' dibattito, proprio per nulla, non esiste che impedisci ad adulti maggiorenni di fare le proprie scelte sulla base dei tuoi pregiudizi, altrimenti se ti sta bene io prima leggo e guardo e approvo quello che tu leggi e guardi, perche' tu potresti esere uno di quel uno su mille che ammazza la gente dopo aver visto un film d'azione.Sti sta punendo tutti per crimini non compiuti da alcuni.Ti rendi conto della aberrazione?
      • Utente 77 scrive:
        Re: Ma pensassero alle cose serie...
        - Scritto da: Fabrizio
        Sì, il problema però è la massa... su 1000
        individui come te ce n'è magari uno -uno solo-
        più debole che si lascia soggiogare o
        influenzare... qualche episodio di cronaca c'è
        già
        stato!Scusa ma, soggiocare/influenzare da cosa? CS credo che sia il gioco con la trama più inesistente che si possa trovare in giro. A mio parere, se ti viene l'impulso di sparare alla gente con un arma, non dipende tanto dal gioco ma da qualche problema a livello psicologico.
        Ora non discuto che ci siano ben altri problemi
        da risolvere, ma discutere anche questa
        controversia potrebbe essere meno stupido di
        quanto possa sembrare a primo
        acchito.Non ci sono controversie: giocare alla guerra è una pratica molto radicata (almeno qua in italia). Ai miei tempi, quando i videogiochi in casa erano ancora una cosa per pochi, ci si divideva in due squadre e si giocava alla guerra con i fucili giocattolo dove capitava (per strada, nel parco ecc ecc). Non trovate che sia molto più pericoloso questo, rispetto ad un videogioco che ti fa muovere un mouse (mouse, non un fucile) e quattro tasti (ben altra cosa è muoversi con l'equipaggiamento addosso, a mio avviso)?Ma se davvero CS prepare novelli guerriglieri, quelli che praticano il Soft-air cosa sono, commandos?
        Ormai è evidente che dire "ma i genitori
        dovrebbero controllare, non le leggi" non
        funziona, visto che troppi genitori se ne
        sbattono semplicemente le p.lle...Spiegami: se dire "ma i genitori dovrebbero controllare, non le leggi" non funziona si lascia perdere e si torna a dare addosso ai Videogiocatori? LOL
        Il proibizionismo secondo me non è mai la
        risposta, ma il dibattito può essere un inizio...
        credo!Sì dibattere va bene. Ma con un minimo di obiettività però.
        Alla prossima :)Spero di no (nel senso di non dover leggere un'altra notizia del genere).
      • Francesco scrive:
        Re: Ma pensassero alle cose serie...
        Sono balle inventate dai giornalisti
    • Lulù scrive:
      Re: Ma pensassero alle cose serie...
      - Scritto da: Marco
      Mica sono un terrorista, mica ho sudditanze
      psicologiche...mica mi viene in mente di andare a
      giro con un M4a1 e sparare a tutti, anche se sul
      nostro parlamento andrebbe
      fatto...

      Sono pacifista etc etc...della serie che Gandhi
      potrebbe essere un pivello rispetto a me
      asd...Per fortuna sei un pacifista, altrimenti sul parlamento avresti sparato davvero.
      • Reolix scrive:
        Re: Ma pensassero alle cose serie...
        - Scritto da: Lulù
        - Scritto da: Marco

        Mica sono un terrorista, mica ho sudditanze

        psicologiche...mica mi viene in mente di andare
        a

        giro con un M4a1 e sparare a tutti, anche se sul

        nostro parlamento andrebbe

        fatto...



        Sono pacifista etc etc...della serie che Gandhi

        potrebbe essere un pivello rispetto a me

        asd...

        Per fortuna sei un pacifista, altrimenti sul
        parlamento avresti sparato
        davvero.Una bella congiura delle polveri io la farei :)
  • riddler scrive:
    LOL?
    Ripensandoci non fa ridere, anche se fa ridere.
Chiudi i commenti