La nuova banda larga è XXL

L'evoluzione di un nuovo protocollo offre una via più rapida ed economica ad una rete molto più veloce e performante. Ne parlano con speranza gli scienziati dell'Università della North Carolina


Roma – Si chiama BIC-TCP e permette connessioni fino a 6000 volte più veloci rispetto ai picchi raggiungibili con gli standard DSL. Non si tratta di un sistema di trasmissione, ma di un nuovo protocollo di comunicazione che rinnova le potenzialità dell’ormai “antico” TCP/IP, realizzato nel lontano 1980.

Si tratta essenzialmente di un sistema per diminuire la congestione nelle linee ad alta velocità. Analogamente all’antico TCP/IP, anche BIC-TCP è “made in USA”: è stato progettato dai ricercatori della North Carolina State University.

In seguito ad uno studio comparativo, il velocissimo protocollo costituirebbe una delle vie più interessanti, in termini di performance ma anche di costi infrastrutturali, su cui costruire quella Internet del futuro inseguita da numerosi laboratori di ricerca.

Lo Stanford Linear Accelerator Center , che ha messo a confronto ben sei nuovi protocolli, ha infatti decretato che BIC-TCP non soltanto è performante, ma stabile, scalabile e sicuro.

L’incredibile “Binary Increase Congestion Transmission Control Protocol” – questa la traduzione dell’acronimo – è stato presentato durante il convegno Infocom 2004 svoltosi ad Hong Kong l’11 di Marzo.

Il Dr. Rhee, autore della pubblicazione che annuncia ufficialmente il BIC-TCP al mondo accademico, spiega chiaramente la portata della sua invenzione: “Fino ad oggi abbiamo riempito un bacino idrico solo con il contagocce. Con BIC possiamo aprire le dighe”.

Il nuovo protocollo, originariamente realizzato per velocizzare la rete di laboratori ESNet (Energy Sciences Network, alle dipendenze del Dipartimento dell’Energia USA), sarà sperimentato nei prossimi due anni e prima del 2007 potrà essere utilizzato per raggiungere – assicurano gli scienziati – una nuova, strabiliante larghezza di banda.
(Tommaso Lombardi)

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    CHE LIVORE
    Che male c'è se Apple scopiazza l'open source? È nella stessa filosofia open source. Chiunque di noi può prendere un programma o una distro open source e venderla al prezzo che vuole, facendo tutte le modifiche che vuole o non facendole affatto. È la licenza open source che lo permette e lo incoraggia.Quelli che se la prendono per le "scopiazzate" di Apple ragionano come le Major o, peggio, come SCO.Altro punto: Linux è SOLO il kernel. Tutto il resto c'era già: era (ed è) il progetto GNU.Infatti Debian, indubbiamente una delle versioni più serie e affidabili si definisce Debian-GNU-Linux, per questioni di correttezza e riconoscenza nei confronti del progetto GNU.Punto Terzo: ho sentito qualcuno che prevede una battaglia SCO-Apple. Non può avvenire, almeno sull'OS e su kernel. Quello di Apple è BSD della Berkeley University, Completamente estraneo a tutti i diritti Unix millantati da SCO.
    • Anonimo scrive:
      Re: CHE LIVORE
      - Scritto da: Anonimo
      Punto Terzo: ho sentito qualcuno che prevede
      una battaglia SCO-Apple. Non può
      avvenire, almeno sull'OS e su kernel. Quello
      di Apple è BSD della Berkeley
      University, Completamente estraneo a tutti i
      diritti Unix millantati da SCO. Apple ha usato illegalmente il marchio UNIX.Cè un processo in corso.
      • Anonimo scrive:
        Re: CHE LIVORE
        - Scritto da: Anonimo
        Apple ha usato illegalmente il marchio UNIX.
        Cè un processo in corso.Questo é anche vero!...Comunque é interessante vedere come siano più aggiornate le persone che non utilizzano prodotti della Mela sui processi in corso.peace....e non contate i processi legali in corso...
        • Anonimo scrive:
          Re: CHE LIVORE
          Se c'è un processo in corso, allora è giusto dire che "si presume" che Apple abbia usato illegalmente il marchio Unix...Myname
          • Anonimo scrive:
            Re: CHE LIVORE
            - Scritto da: Anonimo
            Se c'è un processo in corso, allora
            è giusto dire che "si presume" che
            Apple abbia usato illegalmente il marchio
            Unix...
            Mynamese un carabiniere in divisa ti sta a mezzo metro di distanza e ti vede rubare una mela ti arresta e il tuo avvocato non ti salva... ma il processo te lo fanno lo stesso.in un processo non si stabilisce solo se il fatto sussiste o meno ma anche le modalità per cui si calcolerà la pena.
          • Anonimo scrive:
            Re: CHE LIVORE
            - Scritto da: Anonimo
            Se c'è un processo in corso, allora
            è giusto dire che "si presume" che
            Apple abbia usato illegalmente il marchio
            Unix...
            Mynamenulla da dire...non difendo/accuso Apple...io mi trovo molto bene (da una vita) con i suoi prodotti.
          • Anonimo scrive:
            Sco, Apple e Carabinieri
            Se un carabiniere ti coglie in flagranza di reato, c'è il processo per direttissima, in quanto lui è un funzionario statale che ha prestato giuramento e la sua parola, "più ufficiale" di quella di un normale cittadino che sporge denuncia, innesca immediatamente il procedimento giudiziario.Sapevo che Sco le aveva ingiunto di non utilizzare il marchio Unix, non sapevo che ne fosse scoppiato un caso giudiziario. Roba da poco, comunque, rispetto alle vicende tra Sco, Novell e Ibm: il processo è per l'uso di un marchio, non di una tecnologia. La faccenda, se permettete, è molto diversa. Unix ? sostiene Apple ? è un termine che è diventato di uso. E lo sostiene bene, accidenti, sembra proprio convinta?http://www.apple.com/macosx/features/unix/ciauz
  • Anonimo scrive:
    OsX créme de la créme parola di LinuxMag
    uno spunto di riflessione per molti:http://www.macitynet.it/macity/aA17125/index.shtmll'articolo originale ve lo cercate da soli..sorry ho perso il link :-)FinalCut
    • Anonimo scrive:
      Re: OsX créme de la créme parola di Linu
      - Scritto da: Anonimo
      uno spunto di riflessione per molti:
      www.macitynet.it/macity/aA17125/index.shtml

      l'articolo originale ve lo cercate da
      soli..sorry ho perso il link
      :)

      FinalCutCiao...eccolohttp://www.linux-mag.com/2003-12/bsd_01.html
  • Anonimo scrive:
    opensource e mac
    la mac guadagna sull'hw, mica sul software!Ecco perche' puo' tanto permettersi di spingere l'opensource, tanto il sudore e' degli altri!Chiedetevi quanti utenti perderebbe se portasse mac os x su x86...
    • Anonimo scrive:
      Re: opensource e mac
      - Scritto da: Anonimo
      la mac guadagna sull'hw, mica sul software!
      Ecco perche' puo' tanto permettersi di
      spingere l'opensource, tanto il sudore e'
      degli altri!la mac??? confondere il nome del prodotto per l' azienda (apple)....che confusione.difatti tutto quello che é sopra a freeBSD per creare OSX tipo cocoa, java, quicktime, motore openGL, Quartz ed altro é opensource??? ma finiscila...é farina di Apple.hai scelto di utilizzare i PC...va benissimo ma evita di sparare vaccate su prodotti che non conosci.

      Chiedetevi quanti utenti perderebbe se
      portasse mac os x su x86...avete windows e linux cosa volete ancora????accontentatevi....del resto l'avete sempre fatto! :)
      • Anonimo scrive:
        Re: opensource e mac
        - Scritto da: Anonimo

        Chiedetevi quanti utenti perderebbe se

        portasse mac os x su x86...secondo la mia esperienza anche nel mondo PC non esiste un sistema desktop a questo livello.Quindi voi con i vostri PC x86 avreste solo da guadagnare....Sognate...forse un giorno...mah.
        • Anonimo scrive:
          Re: opensource e mac
          No, non skerziamo....OS X 10.3 non crasha......io...per lo meno non ci sono ancora riuscito...
          • Anonimo scrive:
            Re: opensource e mac
            - Scritto da: Anonimo
            No, non skerziamo....OS X 10.3 non
            crasha......

            io...per lo meno non ci sono ancora
            riuscito...che c'entra, anche XP non crasha se non per problemi derivanti da drivers difettosi o programmi scritti a cazzo di cane.però tutte le volte che si entra in discussione cè sempre il solito troll macchista a sostenere che XP crasha come windows 95... poi si scopre che non lo ha mai usato...sono le persone a rovinare gli os.un po come linux che spesso è frenato dallo stesso fondamentalismo degli utenti...
          • Anonimo scrive:
            ho visto cose che ... :-)
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            No, non skerziamo....OS X 10.3 non

            crasha......



            io...per lo meno non ci sono ancora

            riuscito...

            che c'entra, anche XP non crasha se non per
            problemi derivanti da drivers difettosi o
            programmi scritti a cazzo di cane.....posso passarti un driver scritto male, ma se un OS crasha per colpa di un software scritto a cazzo di cane, anche l'os è scritto a cazzo di cane... altrimenti "Killi" il programmino in questione e continui a fare le altre 10 cose che hai aperte...
            però tutte le volte che si entra in
            discussione cè sempre il solito troll
            macchista a sostenere che XP crasha come
            windows 95... poi si scopre che non lo ha
            mai usato...mah...sarà...io XP lo uso poco , posso dirti che Win 2k ogni volta che si occupa di stampare da una getto d'inchiostro diventa "instabile" almeno finche non ha finito la stampa.......XP l'ho visto inchiodarsi su Explorer cerdando di scaricare una mail da Hotmail.... sarà stato un caso fortuito?comuque tornando agli utenti Mac sono sempre meno frequenti di quelli PC che parlano maledi un Mac e NON LO HANNO MAI VISTO!Ciao FinalCut
          • Anonimo scrive:
            Re: opensource e mac
            - Scritto da: Anonimo
            che c'entra, anche XP non crasha se non per
            problemi derivanti da drivers difettosi o
            programmi scritti a cazzo di cane.da una parte ci sono molte periferiche dall'altra ci sono anche molti drivers e/o programmi scritti alla cazzo di cane.
            però tutte le volte che si entra in
            discussione cè sempre il solito troll
            macchista a sostenere che XP crasha come
            windows 95... poi si scopre che non lo ha
            mai usato...Io non uso WinXP per scelta...utilizzo tutti i giorni Win2k e devo ammettere che l'OS non crasha cosi spesso...sono le applicazioni che s'impallano spesso (prima tra tutte explorer)
            sono le persone a rovinare gli os.forse un sistema come win é un po' più soggetto a queste cose....diciamo che se non ti progetti bene (firewall e anti-virus) tra virus, worm, spyware trojan e altre particolarità di windows puoi avere dei problemi parecchio seri.
            un po come linux che spesso è frenato
            dallo stesso fondamentalismo degli utenti...se lo dici tu...
          • Anonimo scrive:
            Re: opensource e mac
            - Scritto da: Anonimo
            No, non skerziamo....OS X 10.3 non
            crasha......

            io...per lo meno non ci sono ancora
            riuscito...E no bello mio, se un troll dice che Cicciolina è vergine o Lennon è morto suicida tu ci devi credere......Se riesco ad avere un crash ti posto uno screenshot.......ma dopo un'anno e mezzo non riesco a vederne........e guarda caso è esattamente un'anno e mezzo che ho venduto l'Athlon.......e quella porcheria di WindowsXP!!!!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: ancora con i crash...ma LOL!!
          ho già letto i tuoi interventi in altre occasioni.gli altri ti hanno dato spago ma sei solo da PLONKARE--- PLONK ---
          • Anonimo scrive:
            Re: ancora con i crash...ma LOL!!
            - Scritto da: Anonimo
            ho già letto i tuoi interventi in
            altre occasioni.

            gli altri ti hanno dato spago ma sei solo da
            PLONKARE


            --- PLONK ---anche io ti conosco, sei il classivo utente PC che in mancanza di argomentazioni serie invece di replicare punto per punto preferisce SEGARE TUTTO IL MIO DISCORSO....almeno ti sei distinto dalla massa, ed hai evitato il classico solito insulto da parte di chi sente preso alla strette...CiaoFinalCut
    • Anonimo scrive:
      Re: opensource e mac
      - Scritto da: Anonimo
      la mac guadagna sull'hw, mica sul software!Casomai la Apple
      Ecco perche' puo' tanto permettersi di
      spingere l'opensource, tanto il sudore e'
      degli altri!Quindi se io vendo hardware con Linux posso fare affari d'oro?
      Chiedetevi quanti utenti perderebbe se
      portasse mac os x su x86...Infatti non lo fa.Poi magari ci spighi anche il senso di questo tuo messaggio, visto che hai scritto 2 ovvietà, una cavolata, e un subject che non centra niente con tutto questoSaluti
    • Anonimo scrive:
      Re: opensource e mac
      - Scritto da: Anonimo
      la mac guadagna sull'hw, mica sul software!"Apple" vende soluzioni complete di hardware, sistema operativo e software. punto.
      Ecco perche' puo' tanto permettersi di
      spingere l'opensource, tanto il sudore e'
      degli altri!Guarda che l'unica cosa di opensource è darwin, che esiste anche in versione x86 e te la puoi scaricare anche tu
      • Anonimo scrive:
        Re: opensource e mac
        - Scritto da: Anonimo
        Guarda che l'unica cosa di opensource
        è darwin, che esiste anche in
        versione x86 e te la puoi scaricare anche tudarwin ?lo scaricai mesi fa e lo provai su una macchina leggermente datata... non riconosceva il chipset della scheda madre e si piantava al boot.peccato che questo era il 440hx, il chipset più venduto e diffuso in assoluto.beh che dire... ottima compatibilità.e poi anche se riuscissi a farlo andare... che ci faccio se le API non sono quelle di OSX e se non ci posso installare lo stesso software ?ma soprattutto, che senso ha se cè linux ?bah...darwin, timido tentativo di arrivare su X86 senza però perdere la vendita del mac.
        • Anonimo scrive:
          Re: opensource e mac
          - Scritto da: Anonimo
          darwin ?
          lo scaricai mesi fa e lo provai su una
          macchina leggermente datata... non
          riconosceva il chipset della scheda madre e
          si piantava al boot.
          peccato che questo era il 440hx, il chipset
          più venduto e diffuso in assoluto.
          beh che dire... ottima compatibilità.Hanno aggiornato darwin...http://www.opendarwin.org/downloads/
          e poi anche se riuscissi a farlo andare...
          che ci faccio se le API non sono quelle di
          OSX e se non ci posso installare lo stesso
          software ?come non sono le stesse???le API sono quelle di OSX.http://developer.apple.com/documentation/Darwin/Reference/Kernel/kernel_iokit.html
          ma soprattutto, che senso ha se cè
          linux ?e allora dillo subito...avrei evitato di cercare queste informazioni per te.
          darwin, timido tentativo di arrivare su X86
          senza però perdere la vendita del
          mac.Cosa c'é di strano? pensi che Apple sia così interessata al mondo x86? io non credo...
          • Anonimo scrive:
            Re: opensource e mac
            - Scritto da: Anonimo
            come non sono le stesse???
            le API sono quelle di OSX.
            developer.apple.com/documentation/Darwin/Refequindi si può far funzionare il software di OSX su darwin X86?mmmhh... forse ricompilandolo... ergo con darwin non puoi fare su X86 quello che fai su mac con OSX. giusto ?
        • Anonimo scrive:
          Re: opensource e mac
          - Scritto da: Anonimo
          e poi anche se riuscissi a farlo andare...
          che ci faccio se le API non sono quelle di
          OSX e se non ci posso installare lo stesso
          software ?Che tipo di software non riesci ad installare con Darwin???http://darwinports.opendarwin.org/http://darwine.opendarwin.org/
          • Anonimo scrive:
            Re: opensource e mac
            - Scritto da: Anonimo
            Che tipo di software non riesci ad
            installare con Darwin???
            darwinports.opendarwin.org /
            darwine.opendarwin.org /prendere il cd originale di photoshop 7 per OSX ed installarlo su darwin... non credo sia possibile purtroppo.
          • Anonimo scrive:
            Re: opensource e mac
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Che tipo di software non riesci ad

            installare con Darwin???

            darwinports.opendarwin.org /

            darwine.opendarwin.org /

            prendere il cd originale di photoshop 7 per
            OSX ed installarlo su darwin... non credo
            sia possibile purtroppo.darwin fa parte delle fondamenta di OSX ma non é il sistema intero. (OSX retail)
          • Anonimo scrive:
            Ma insomma!
            ? c'è un altro kernel unix, oltre al kernel Linux, a disposizione del download e vi lamentate?Darwin non serve per guadagnare quote di mercato x86, ma quote di meracto Apple. Infatti, più che agli utenti, è destinato agli sviluppatori.
  • Anonimo scrive:
    Re: In pratica che vuol dire ?
    - Scritto da: MemoRemigi
    Cosa vorebbe dire ?

    Cosa dobbiamo aspettarci ?

    Qualcuno sa qualcosa ?è un po come se io ti trombo la donna ma non ti incazzi perchè quando parlo di te dico che sei un grande, un mito, il migliore e ogni tanti ti faccio un regalino... per tenerti bono.Gli sforzi dell'opensource invece di aver portato al successo linux hanno permesso ad apple di mettere in piedi l'OSX migliore del mercato con cui hanno fatto tanti soldini.mi piacerebbe sapere cosa rendono indietro a parte nomi fighi ai progetti come zeroconf o konqueror
    • sh4d scrive:
      Re: In pratica che vuol dire ?

      è un po come se io ti trombo la donna
      ma non ti incazzi perchè quando parlo
      di te dico che sei un grande, un mito, il
      migliore e ogni tanti ti faccio un
      regalino... per tenerti bono.Un paragone stupendo! :D
    • Anonimo scrive:
      Re: In pratica che vuol dire ?

      è un po come se io ti trombo la donna
      ma non ti incazzi perchè quando parlo
      di te dico che sei un grande, un mito, il
      migliore e ogni tanti ti faccio un
      regalino... per tenerti bono.

      Gli sforzi dell'opensource invece di aver
      portato al successo linux hanno permesso ad
      apple di mettere in piedi l'OSX migliore del
      mercato con cui hanno fatto tanti soldini.

      mi piacerebbe sapere cosa rendono indietro a
      parte nomi fighi ai progetti come zeroconf o
      konquerorla differenza sta nella miglior interfaccia grafica esistente, e scusa se è poco.Per il resto Linux ed Mac Os X devono ENTRAMBI molto all'open source (ed alle piattaforme UNIX dalle quali derivano), solo che Linux deve TUTTO all'open Source, Apple il cuore Darwin, il browserone safari e qualcos'altro che qualcuno più tecnico di me potrebbe meglio illustrare. Il resto se l'è fatto in casa pagando profumatamente stuoli di ingegneri, tecnici e grafici.Insomma la differenza è anni di lavoro duro (retribuito) ed enormi investimenti.Il concetto di open source è grande e limitato al tempo stesso, non si può avere una visione assolutistica, si devono avere anche grandi aziende che finanzino la ricerca e lo sviluppo, un po' come fa benissimo SUN con il suo pacchetto Office a pagamento basato su Open Office.
      • Anonimo scrive:
        Re: In pratica che vuol dire ?
        - Scritto da: Anonimo
        Per il resto Linux ed Mac Os X devono
        ENTRAMBI molto all'open source (ed alle
        piattaforme UNIX dalle quali derivano), solo
        che Linux deve TUTTO all'open Source, Apple???Linux è il KERNEL.Se torvalds non lo avesse ideato oggi il fenomeno OpenSource non sarebbe a questi livelli perchè ai tempi di SCO UNIX il software c'era ma costava milioni.
        il cuore Darwin, il browserone safari ecuore darwin ? mach forse... il kernel di OSX l'unica cosa di apple che cè in osx e anche qui sarebbe interessante vedere il codice di mach stesso e confrontarlo con quello di BSD...Safari ? è il codice sbuzzato di konqueror...
        qualcos'altro che qualcuno più
        tecnico di me potrebbe meglio illustrare. Il
        resto se l'è fatto in casa pagando
        profumatamente stuoli di ingegneri, tecnici
        e grafici.si, come rendezvous, safari ecc ?cerca, google è pieno di links utili.
        Insomma la differenza è anni di
        lavoro duro (retribuito) ed enormi
        investimenti.
        Il concetto di open source è grande e
        limitato al tempo stesso, non si può
        avere una visione assolutistica, si devono
        avere anche grandi aziende che finanzino la
        ricerca e lo sviluppo, un po' come fa
        benissimo SUN con il suo pacchetto Office a
        pagamento basato su Open Office.NO.StarOffice esiste da prima di OpenOffice.
        • Anonimo scrive:
          Re: In pratica che vuol dire ?

          Se torvalds non lo avesse ideato oggi il
          fenomeno OpenSource non l'ha ideato torvalds, io rilasciavo in open source quando torvalds aveva i pannolini

          il cuore Darwin, il browserone safari e

          cuore darwin ? mach forse... il kernel di
          OSX l'unica cosa di apple che cè in
          osxtu sei fuori di melone

          Safari ? è il codice sbuzzato di
          konqueror...il motore di rendering e' khtml e quindi non proprietario ma tutto il resto e' codato e ha la filosofia Apple

          ricerca e lo sviluppo, un po' come fa

          benissimo SUN con il suo pacchetto
          Office a

          pagamento basato su Open Office.

          NO.
          StarOffice esiste da prima di OpenOffice.in effetti openoffice e' basato sul codice coperto da vecchie licenze di staroffice quindi ringraziate tutti SUN :D (apple)
          • Anonimo scrive:
            Re: In pratica che vuol dire ?
            - Scritto da: Anonimo
            non l'ha ideato torvalds, io rilasciavo in
            open source quando torvalds aveva i
            pannolini ah! capire quello che si legge....
            tu sei fuori di melone ok sono fuori di melone... come da buon macchista "il perchè" lo si lascia sempre intuire però...
            il motore di rendering e' khtml e quindi non
            proprietario ma tutto il resto e' codato e
            ha la filosofia Apple filosofia apple = icone vetrose ?ah si ok... è vero :D
            in effetti openoffice e' basato sul codice
            coperto da vecchie licenze di staroffice
            quindi ringraziate tutti SUN :D altra sterile ed inutile risposta...tanto basta aprire bocca no ?PS.: Ancora rido del fatto che hai capito che "torvalds ha ideato l'opensource" :D :D :D
        • Anonimo scrive:
          Re: In pratica che vuol dire ?
          - Scritto da: Anonimo
          ???
          Linux è il KERNEL.
          Se torvalds non lo avesse ideato oggi il
          fenomeno OpenSource non sarebbe a questi
          livelli perchè ai tempi di SCO UNIX
          il software c'era ma costava milioni.quindi?

          il cuore Darwin, il browserone safari e

          cuore darwin ? mach forse... il kernel di
          OSX l'unica cosa di apple che cè in
          osx e anche qui sarebbe interessante vedere
          il codice di mach stesso e confrontarlo con
          quello di BSD...Tu c'hai le idee molto confuse...Bah...
          • Anonimo scrive:
            Re: In pratica che vuol dire ?
            - Scritto da: Anonimo

            ???

            Linux è il KERNEL.

            Se torvalds non lo avesse ideato oggi il

            fenomeno OpenSource non sarebbe a questi

            livelli perchè ai tempi di SCO
            UNIX

            il software c'era ma costava milioni.

            quindi?quindi hai detto una fila di inesattezze.
            Tu c'hai le idee molto confuse...il problema è che ho le idee decisamente chiare.non sono un accolito macchista quindi su di me il dogma jobsiano non fa effetto.
          • Anonimo scrive:
            Re: In pratica che vuol dire ?
            - Scritto da: Anonimo

            quindi?

            quindi hai detto una fila di inesattezze.Veramente questo era il mio primo messaggio

            Tu c'hai le idee molto confuse...

            il problema è che ho le idee
            decisamente chiare.Non penso proprio, visto che stai ragionando al contrario di come stanno le cose. Darwin è il kernel di MacOSX basato su Mach3 e BSD. Tuttop quello che ci sta sopra, ovvero carbon, cocoa, motore java2, applescript, classic, motore qt, quartz, motore opengl, aqua e tutto il resto, è farina di Apple
            non sono un accolito macchista quindi su di
            me il dogma jobsiano non fa effetto.Sarà, ma non mi sembri molto informato lo stessoAddio
          • Anonimo scrive:
            Re: In pratica che vuol dire ?
            - Scritto da: Anonimo
            Non penso proprio, visto che stai ragionando
            al contrario di come stanno le cose. Darwin
            è il kernel di MacOSX basato su Mach3
            e BSD. Tuttop quello che ci sta sopra,
            ovvero carbon, cocoa, motore java2,
            applescript, classic, motore qt, quartz,
            motore opengl, aqua e tutto il resto,
            è farina di Apple...kernel basato su bsd... (bsd)...java... (sun)...motore QT... (librerie qt)...opengl... (SGI)eh si... tutta farina apple...per non citare quello che non hai detto tu...rendezvous = zeroconfsafari = konqueror
          • Anonimo scrive:
            Re: In pratica che vuol dire ?
            - Scritto da: Anonimo
            ...kernel basato su bsd... (bsd)ok va bene...
            ...java... (sun)certo e poi deve funzionare per OSX e chi lo ottimizza????
            ...motore QT... (librerie qt)Sempre Apple...
            ...opengl... (SGI)e l'integrazione con Quartz e le schede video???
            eh si... tutta farina apple...tu pensi che gli sviluppatori Apple prendano le tecnologie e le implementino cosi come sono????
            per non citare quello che non hai detto tu...

            rendezvous = zeroconf
            safari = konquerorDifatti in KDE 3.2 é migliore e più veloce anche grazie al contributo degli sviluppatori Apple che hanno migliorato il motore grazie alla creazione di Safari.
          • Anonimo scrive:
            Re: In pratica che vuol dire ?
            - Scritto da: Anonimo

            ...java... (sun)

            certo e poi deve funzionare per OSX e chi lo
            ottimizza????

            ...motore QT... (librerie qt)

            Sempre Apple...queste ?http://www.trolltech.com/products/qt/

            ...opengl... (SGI)

            e l'integrazione con Quartz e le schede
            video???eh si se si ragiona in questi termini basta scrivere 3 righe di codice per affibbiarsi il merito di uno sviluppo ?
            tu pensi che gli sviluppatori Apple prendano
            le tecnologie e le implementino cosi come
            sono????assolutamente no ma da IMPLEMENTARE a dire "tutta darina" ce ne corre....
            Difatti in KDE 3.2 é migliore e
            più veloce anche grazie al contributo
            degli sviluppatori Apple che hanno
            migliorato il motore grazie alla creazione
            di Safari.allora, punto primo KDE è un WM, al massimo il codice di apple può aver contribuito a Konqueror.punto secondo, metà del team che dici tu è composto dai vecchi sviluppatori di konqueror quindi allo stato attuale delle cose l'aiuto è 50 e 50, ma se qualcuno deve ringraziare è apple che ha preso il codice di un applicativo scritto per intero e già funzionante benissimo di per sè.... se proprio si vuol essere pignoli.
          • Anonimo scrive:
            Re: In pratica che vuol dire ?
            - Scritto da: Anonimo


            ...motore QT... (librerie qt)



            Sempre Apple...

            queste ?
            www.trolltech.com/products/qt /Tu non hai proprio idea di cosa sia QuickTime...


            ...opengl... (SGI)



            e l'integrazione con Quartz e le schede

            video???

            eh si se si ragiona in questi termini basta
            scrivere 3 righe di codice per affibbiarsi
            il merito di uno sviluppo ?3 righe di codice?Mai programmato niente, vero?

            tu pensi che gli sviluppatori Apple prendano

            le tecnologie e le implementino cosi

            come sono????

            assolutamente no ma da IMPLEMENTARE a dire
            "tutta darina" ce ne corre....Guarda che "implementare" un motore Java o OpenGL significa interpretare le istruzioni di uno standard affinché eseguano le operazioni desiderate sul proprio sistema... non vuol mica dire prendere del codice già fatto e scriverci in cima che deve funzionare su MacOSX... Altrimenti tutti sarebbero in grado di realizzare un nuovo sistema operativo compatibile con qualsiasi cosa presente sul mercato!!!Bah...
          • Anonimo scrive:
            Re: In pratica che vuol dire ?
            - Scritto da: Anonimo
            ...kernel basato su bsd... (bsd)
            ...java... (sun)
            ...motore QT... (librerie qt)
            ...opengl... (SGI)

            eh si... tutta farina apple...

            per non citare quello che non hai detto tu...

            rendezvous = zeroconf
            safari = konquerorbene ti sei sfogato???ok adesso ti posto un link cosi magari ti studi bene cos'é OSX.visto che pensi che sia scopiazzato da tutte le parti...http://developer.apple.com/macosx/architecture/se ti interessa puoi migliorare la tua "conoscenza" di OSX.
          • Anonimo scrive:
            Re: In pratica che vuol dire ?
            - Scritto da: Anonimo
            bene ti sei sfogato???
            ok adesso ti posto un link cosi magari ti
            studi bene cos'é OSX.
            visto che pensi che sia scopiazzato da tutte
            le parti...

            developer.apple.com/macosx/architecture /

            se ti interessa puoi migliorare la tua
            "conoscenza" di OSX.Quindi ?la sostanza non cambia... un fetta enorme del codice di OSX viene da mani non appleiane.mi pare sia un dato di fatto...invece di venire a far polemica sui forum, voi adepti preoccupatevi di fare qualche (ulteriore) donazione ad apple per le spese legali del processo contro SCO.
          • Anonimo scrive:
            Re: In pratica che vuol dire ?
            - Scritto da: Anonimo
            Quindi ?
            la sostanza non cambia... un fetta enorme
            del codice di OSX viene da mani non
            appleiane.
            mi pare sia un dato di fatto...Certo la parte "Open" arriva da molti sviluppatori e quindi?? apple ha creato Darwin migliorando anche questa parte e rendendola disponibile per tutti x86 e ppc.http://developer.apple.com/darwin/http://www.opendarwin.org/
            invece di venire a far polemica sui forum,
            voi adepti preoccupatevi di fare qualche
            (ulteriore) donazione ad apple per le spese
            legali del processo contro SCO.Amico guarda che qui l'unico che sta facendo polemica sei tu...che non fai altro che criticare un'azienda e i suoi prodotti.Ma un bel chi se ne frega??? ti ha fatto qualcosa???Donazione ad Apple??? tranquillo ha molti soldi in cassa....e poi io sono 16 anni che utilizzo per lavoro e svago prodotti di Apple e mi trovo molto bene.SCO??? ahahahha quella finanziata da M$.....
          • Anonimo scrive:
            Re: In pratica che vuol dire ?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Non penso proprio, visto che stai
            ragionando

            al contrario di come stanno le cose.
            Darwin

            è il kernel di MacOSX basato su
            Mach3

            e BSD. Tuttop quello che ci sta sopra,

            ovvero carbon, cocoa, motore java2,

            applescript, classic, motore qt, quartz,

            motore opengl, aqua e tutto il resto,

            è farina di Apple

            ...kernel basato su bsd... (bsd)Ed è quello che ho detto
            ...java... (sun)guarda che se io faccio il sistema operativo CippaLippa, non ci si metta mica Sun a scrivere il motore Java pe ril mio sistema, me lo devo scrivere io
            ...motore QT... (librerie qt)QT è Apple, se mai te ne fossi accorto
            ...opengl... (SGI)Vedi sopra: se voglio implementare le OpenGL nel mio sistema me lo devo scrivere io il motore, mica me lo regala SGI...
            eh si... tutta farina apple...A parte le sciocchezze che hai scritto, hai dimenticato Carbon, Classic, Cocoa, Aqua, e tante altre cose che squallore
      • Anonimo scrive:
        Re: In pratica che vuol dire ?

        Insomma la differenza è anni di
        lavoro duro (retribuito) ed enormi
        investimenti.hai illustrato perfettamente il concetto bravo
  • Anonimo scrive:
    Specifichiamo...
    dall'articolo..[...]Il film record d'incassi Il Signore degli Anelli, vincitore di ben 11 oscar, si è avvalso del pluripremiato Shake, il software per la post-produzione che attualmente è di proprietà di Apple.[...]Shake era già il migliore e pluripremiato quando era sempre della Nothing Real e LOTR è stato montato si con shake ma sotto linux.non per togliere meriti ad apple ma dall'articolo sembra averli tutti sulla faccenda LOTR e shake.
  • maciste scrive:
    [OT] Paradosso
    E' paradossale come la Apple, che produce la coppiata hardware software migliore che ci sia (almeno per l'utente home...) sia costantemente vittima del predomino Wintel e di falsi luoghi comuni sui prezzi e la disponibilità software legati alle sue macchine; per contro sta sfondando con un prodotto, l'iPod, che in realtà non è né il migliore né tantomeno il più conveniente nel suo genere (il Creative JukeBox Zen cos'ha da invidiargli?). Mi viene in mente un paragone con una nota marca di cellulari finlandesi che costano una cifra senza proporre concretamente qualcosa in più rispetto alla concorrenza...dove arrivano il marketing e la moda non arriva di certo la sostanza.==================================Modificato dall'autore il 17/03/2004 8.16.33
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] Paradosso

      E' paradossale come la Apple, che produce la
      coppiata hardware software migliore che ci
      sia (almeno per l'utente home...) sia
      costantemente vittima del predomino Wintel e
      di falsi luoghi comuni sui prezzi e la
      disponibilità software legati alle
      sue macchine;Beh questa è decisamente una cavolata...non potrai mica dire che comprare un Mac costi la stessa cifra di un P4....e lo stesso dicasi per il software...nel senso che sul Mac caso mai hai tutti i software che ti interessano...ma sul PC di ogni software hai almeno 2 o 3 varianti...e nn è poco.... per contro sta sfondando con
      un prodotto, l'iPod, che in realtà
      non è né il migliore né
      tantomeno il più conveniente nel suo
      genere (il Creative JukeBox Zen cos'ha da
      invidiargli?). Mi viene in mente un paragone
      con una nota marca di cellulari finlandesi
      che costano una cifra senza proporre
      concretamente qualcosa in più
      rispetto alla concorrenza...dove arrivano il
      marketing e la moda non arriva di certo la
      sostanza.Su questo ti do pienamente ragione....
      • maciste scrive:
        Re: [OT] Paradosso
        - Scritto da: Anonimo

        E' paradossale come la Apple, che
        produce la

        coppiata hardware software migliore che
        ci

        sia (almeno per l'utente home...) sia

        costantemente vittima del predomino
        Wintel e

        di falsi luoghi comuni sui prezzi e la

        disponibilità software legati
        alle

        sue macchine;

        Beh questa è decisamente una
        cavolata...non potrai mica dire che comprare
        un Mac costi la stessa cifra di un P4....e
        lo stesso dicasi per il software...nel senso
        che sul Mac caso mai hai tutti i software
        che ti interessano...ma sul PC di ogni
        software hai almeno 2 o 3 varianti...e nn
        è poco....esiste un wintel simile all'iMac? esiste un sistema windows potente stabile e sicuro come il MacOS? perché la licenza del MacOS costa solo 150? mentre quella di Windows dai 350 agli oltre 400?? non è anche quello un costo? inoltre il paragone dovrebbe essere fatto tra Apple e PC di marca come HP, IBM e via dicendo...se ti prendi un assemblato e poi ci installi Windows pirata è ovvio che il tutto costa meno...per quanto riguarda il software l'unico vero punto debole del mac sono i videogiochi...p.s. tutto detto da un utente windows che sta seriamente pensando di fare il grande salto...
        • MemoRemigi scrive:
          Re: [OT] Paradosso
          - Scritto da: maciste
          p.s. tutto detto da un utente windows che
          sta seriamente pensando di fare il grande
          salto...Se mi posso permettere di darti un consiglio... fallo !Fai il salto !Io ho preso un iBook dopo 15 anni di x86 e sono contentissimo.Poi, quando mi tocca lavorare con un x86 cerco di farlo più MacOS like possibile, mettendoci linux ovvio, ma è comunque mooooooolto difficile.
        • Anonimo scrive:
          Re: [OT] Paradosso
          - Scritto da: maciste
          p.s. tutto detto da un utente windows che
          sta seriamente pensando di fare il grande
          salto...MA VIENIIIIIIIIIII!!!!!!ti assicuro che è indolore ;-)(apple)
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] Paradosso
        - Scritto da: Anonimo
        Beh questa è decisamente una
        cavolata...non potrai mica dire che comprare
        un Mac costi la stessa cifra di un P4....Dipende da quale Mac e quale P4 (ovviamente di marca)
        lo stesso dicasi per il software...Mah... giusto per fare un esempio, la licenza di OSX costa decisamente meno della licenza di XP
        nel senso
        che sul Mac caso mai hai tutti i software
        che ti interessano...ma sul PC di ogni
        software hai almeno 2 o 3 varianti...e nn
        è poco....In realtà però ne usi uno solo...Bye
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] Paradosso
        questo del prezzo è l'ultima leggenda metropolitana ancora dura da abbattere...se per un verso è vero che se ti compri i pezzi dal rigattiere a nero, scarichi tutti i SW dal pirtupir e te li assembli in cantina avrai un pc che funziona con costi ridicoli, da un altro è ridicolo pensare che una struttura professionale dallo studio grafico e/o di progettazione all'azienda possa appoggiarsi a soluzioni con pc artigianali, semmai si rifà a pc che diano una certa sicurezza affidabilità, HP, IBM e via dicendo...Ed Apple si rivolge proprio a questa utenza professionale, dove in fondo le differenze di prezzo fra un PC di marca ed uno apple non ci sono, come effettivamente non ci sono per i portatili (ma li avete visti i prezzi dei portatili con centrino??? non certo quelle scatolette con 20 minuti di autonomia...) e ben venga anche chi solo per passione compra un HW ed un S.O perchè semplicemente leader dell'informatica personale.
  • Anonimo scrive:
    Sarà, ma sta di fatto che?
    Il computer migliori del suo tempo Apple l'ha sfornato nel 1993. È il Quadra 840A/V. Una panoramica:- grafica a milioni di colori, risoluzioni multiple- supporto per più monitor (mirroring e dual o più, anche conl televisore)- audio stereo 16 bit, 44Khz ecc- ingresso audio jack- ingressi e uscite RCA audio e video (collegato a un videoregistratore che fa da sintonizzatore dei canali, vedi anche la tv)- registrazione filmati su hd (che era scsi)- riversamento filmati su videocassetta- ingresso e uscita S-Video- due processori: MC68040 e AT&T per i processi real-time- telefonia Geoport integrata (invio e ricezione dati, fax, telefono anche viva voce, segreteria telefonica, caselle multiple, ascolto remoto dei messaggi, chiamata automatica ad altro numero)- ethernetOk, direte voi, ma FACEVA tutte 'ste cose?Il Quadra non lo so, ma il mio glorioso 8600 ("aggiornato" a G3, su cui scrivo ora con installato OSX 10.3.3), se riavvio da 9 o ancora meglio da l'8.6 ? li ho entrambi ? fa tutto quanto scritto sopra e alla grande. Con in più i comandi vocali (di serie nei vecchi OS, credo fin dal 1996), che funzionano si e no, ma fanno divertire di sicuro.Dal 1997 (si, funziona da 7 anni? Con schede usb/fw, eide, ati pci e 4 hd più uno esterno fw) durante l'estate, lo tengo acceso un mese di fila per fargli fare da segreteria telefonica. Quando torno? Va ancora!!!E se lo racconto a un Winaro o a un Linaro, spesso, fa fatica a crederci. Tutti a smanettare per far funzionare una videocamera, accare, pacciare e NOI dal '93 abbiamo tutto che funziona. Ma TUTTO! Mi ricordo, nel 1991, le facce dei Dossari quando gli facevo vedere la foto di Janine a gambe aperte sul mio MacLC a migliaia di colori. Eh, i rasponi me li facevo io, quando "di là" i più facoltosi vedevano 256 miseri colori e gli altri solo il bianco e nero. E me la stampavo pure, Janine, con una DeskWriter in bianco e nero. Passata 4 volte con le cartucce ricaricate "a siringa" con i colori C, M, Y, K e i rispettivi canali splittati in Photoshop 2 (o forse era l'1.0.7, insomma prima del 3: i layers non c'erano ancora?). Tempo dopo, usciva la DeskWriterC, a colori, ma solo 3, mancava il nero, la passata che dà brillantezza e contrasto, quella che faceva "cantare" la pàssera di Janine? Tutta roba che adesso coi tempi che corrono e con OSXcippa, tanto bello, eh, niente da dire, ce la sognamo. Un passo in avanti nell'architettura, ora è unix bsd, occhèi, ma quanto a versatilità, almeno nella dotazione di serie dei Mac, siamo tornati indietro di 15 anni. Rispetto al resto del mondo, sempre avanti, Apple è sempre Apple, ma messi davanti a noi come eravamo, oggi siamo dei neandertaliani.Ecco, nostalgicamente mi viene da pensare che quei computer non li faranno mai più. Strumenti totali, granitici, mancava *veramente* solo il caffè. Sigh!
  • Anonimo scrive:
    Apple sempre un passo avanti
    Non c'è niente da fare. Non lo sarà in tutto, ma su molte cose la sa lunga. Prime tra tutte il marketing. Apple sta diffondendo il suo marchio con un oggetto di largo consumo fatto per la musica, una delle poche cose che, ancora più del calcio, tocca trasversalmente tutte le classi e le categorie sociali.Gli utenti Apple sono i più fidelizzati. Difficile trovarne di altrettanto convinti. Una volta c'erano gli "Alfisti", magari i motocilisti BMW o Guzzi? Se anche agli iPod users toccherà la stessa sorte, chissà che computer compreranno al prossimo acquisto? Ottima mossa, questa di Apple.Anche l'integrazione di X11 è mica male: tonnellate di applicativi linux da far girare nativamente, magari in un prossimo futuro sotto la stessa interfaccia Aqua.Conosco gente che si è comprata Powerbook e gli ha installato Linux come *unico* OS. Dicono che è meno problematico delle versioni Intel. Facile a capirsi, l'hw è meno vario.È una nuova specie, quella degli AppLinari?Chi di voi è un AppLinaro?? Confessate! Nessuno? Mai nessuno, eh? Come quando chiedi a uno se ha votato il Berlusca. Dicono sempre di no. Da dove arriveranno 'sti voti?? Boh!Mi sembra strano che Apple sia così poco diffuso in Italia, con tutti i fighetti che ci sono? Ma anche con tutto il buon gusto e la raffinatezza? Strano.Conosco un sacco di gente che ha swicciato. Ho il sentore che noi Macchisti siamo sempre di più? Qualcuno conferma?Plop
    • Anonimo scrive:
      Re: Apple sempre un passo avanti
      siamo pochi per una questione di prezzi....sono uno studente di ingegneria informatica, circondato da convinti sostenitori del pinguino, che quando vedono un mac si tolgono tanto di cappello....saremmo tutti con in mano un powerbook se ci fosse un mercato dell'usato e se i prezzi fossero + abbordabili!!a parte il discorso di "fighetteria", OSX è il miglior OS mai visto in giro...
      • Anonimo scrive:
        Re: Apple sempre un passo avanti
        - Scritto da: Anonimo
        siamo pochi per una questione di prezzi....
        sono uno studente di ingegneria informatica,
        circondato da convinti sostenitori del
        pinguino, che quando vedono un mac si
        tolgono tanto di cappello....
        saremmo tutti con in mano un powerbook se ci
        fosse un mercato dell'usato e se i prezzi
        fossero + abbordabili!!
        a parte il discorso di "fighetteria", OSX
        è il miglior OS mai visto in giro...Ciao il mercato dell'usato esiste e funziona anche molto bene!http://www.macexchange.it/uno dei tanti esempi dove puoi trovare mac da 100 euro a salire...
    • Anonimo scrive:
      Re: Apple sempre un passo avanti
      - Scritto da: Anonimo
      Conosco gente che si è comprata
      Powerbook e gli ha installato Linux come
      *unico* OS. I portatili Apple sono stati scelti come miglior HW (a parte i server enterprise...) per Linux proprio dagli sviluppatori nel corso del DeveloperFest dello scorso anno. Quello che però mi chiedo è: a che pro spaccarsi la schiena a usare Linux su un Powerbook quando di serie c'è OSX, indiscutibilmente il miglior s.o. disponibile?L'unico motivo che mi viene in mente è la voglia di smanettamento, ma prendere il miglior laptop sul mercato solo per smanettare........me pare 'na strunzata..... ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Apple sempre un passo avanti
        - Scritto da: Anonimo
        Quello che però mi chiedo è: a
        che pro spaccarsi la schiena a usare Linux
        su un Powerbook quando di serie c'è
        OSX, indiscutibilmente il miglior s.o.
        disponibile?:|Una qualsiasi distribuzione GNU/Linux da la polvere ad OSX... l'unica cosa migliore e' l'infrastruttura grafica (Quarz+Aqua) perche' e' evidente che XFree86 non basta (c'e' bisogno di un server X piu' moderno) anche se Gnome e KDE sono davvero superlativi (il primo per usabilita' l'altro per configurabilita').
    • Anonimo scrive:
      Re: Apple sempre un passo avanti
      Saluti da un altro utente GNU/Linux PPC.L'accoppiata funziona molto bene, i kernel di ben ottimizzati per i mac girano splendidamente da anni. L'hardware e' ottimo: gli ibook hanno 4/5 ore di autonomia da anni...Inoltre con mol, l'emulatore mac on linux, puoi far girare _tutto_ il software per mac su linux :-) OS X e' un sistema interessante, ma almeno per me linux e' molto piu' veloce e prestante.Per chi volesse correre a comprare un nuovo ibook G4: occhio che per ora non c'e' supporto per l'Airprort Extreme: quindi niente wifi :-(Funziona invece sui vecchi g3.Saluti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Apple sempre un passo avanti
        - Scritto da: Anonimo
        OS X e' un sistema interessante, ma almeno
        per me linux e' molto piu' veloce e
        prestante.Sottoscrivo...
      • Anonimo scrive:
        Re: Apple sempre un passo avanti
        - Scritto da: Anonimo
        Inoltre con mol, l'emulatore mac on linux,
        puoi far girare _tutto_ il software per mac
        su linux :) anche Photoshop per PPC ?o esegue solo codice 68k ?POD
    • Anonimo scrive:
      Re: Apple sempre un passo avanti
      - Scritto da: Anonimo
      Non c'è niente da fare. Non lo
      sarà in tutto, ma su molte cose la sa
      lunga. Prime tra tutte il marketing. Meno male che ogni tanto vogliamo anche ammettere la verità.
    • Ivi scrive:
      Re: Apple sempre un passo avanti
      "Chi di voi è un AppLinaro?? Confessate! Nessuno? Mai nessuno, eh? Come quando chiedi a uno se ha votato il Berlusca. Dicono sempre di no. Da dove arriveranno 'sti voti?? Boh!"Presente, due partizioni in cui una risiede OsX 10.3.3 e nell' altra Yellow Dog 3.0.1: OsX ancora molti passi avanti ma la velocità di YDL è spettacolare sul mio Ti667 :)Ivan (apple)
      • Anonimo scrive:
        Re: Apple sempre un passo avanti
        Linux come sistema desktop non è assolutamente neanche paragonabile ad OSX, XFree è anni luce indietro a Quartz...troppo pesante e poco prestante...inoltre l'usabilità di Aqua è sicuramente superioreRiguardo al resto Linux diventa più interessante su soluzioni server di un certo tipo, ma a parte questo non vedo dove Linux sia superiore a meno di non parlare di preferenze personali...Tra l'altro MacOSX si avvia anche in modalità solo testo...per cui...
        • Ivi scrive:
          Re: Apple sempre un passo avanti
          Non mi passa neanche per la mente di paragonare OsX a Yellow Dog, troppa la differenza riguardo all' usabilità ed alla facilità d' uso della Pantera. In effetti l' unico punto a favore del Cane Giallo è la velocità dell' insieme ma comunque la differenza è davvero poca senza dubbio.CiaoIvan (apple)
        • Anonimo scrive:
          Re: Apple sempre un passo avanti
          Avevo trovato una volta un link dove spiegavano come avviare OSX in modalità testo, ma non lo ricordo e non ricordo cosa si deve fare. Mi puoi dire che devo fare o darmi un Link!Grazie
          • Anonimo scrive:
            Riavvia e appena senti il Bong?
            tieni pemuti insieme "melina" e "s" finché non vedi comparire il testo. Vedrai che spippola un po' e poi si ferma con il suo bel prompt. Puoi divertirti a fare danni usando la shell in modalità single user, oppure digitare "exit" e riprendere il boot tradizionale.Un altro modo (non so se va su Panther) è eseguire il logout e nella finestra, al posto del nome, scrivere"
            console"senza le virgolette e loggarsi.Exit per tornare all'utilizzo graficociauz
    • Anonimo scrive:
      Re: Apple sempre un passo avanti
      - Scritto da: Anonimo
      Conosco gente che si è comprata
      Powerbook e gli ha installato Linux come
      *unico* OS. Dicono che è meno
      problematico delle versioni Intel. Facile a
      capirsi, l'hw è meno vario.bellissima questa. (troll)
  • Anonimo scrive:
    Stare in una nicchia conviene?
    Spesso S. Jobs risponde ai giornalisti che gli chiedono se è preoccupato dell'esigua percentuale di mercato di Apple, paragonando la fetta di mercato di aziende automobilistiche come la BMW rispetto a VW o Fiat, indicando come quelli della BMW vanno a gonfie vele e non gli interessi se rappresentano solo il 2 - 3 % del mercato. Non a caso colossi come Fiat, Opel, o Daimler C. sono pesantemente in rosso.Insomma forse è un bene per tutti (soprattutto per lei stessa) se Apple rimane piccola, può più facilmente guidare il mercato rispetto ad un colosso rigido e pachidermico come mamma MS.Che ne pensate? Ciao, A.
    • Anonimo scrive:
      Re: Stare in una nicchia conviene?
      - Scritto da: Anonimo
      Spesso S. Jobs risponde ai giornalisti che
      gli chiedono se è preoccupato
      dell'esigua percentuale di mercato di Apple,
      paragonando la fetta di mercato di aziende
      automobilistiche come la BMW rispetto a VW o
      Fiat, indicando come quelli della BMW vanno
      a gonfie vele e non gli interessi se
      rappresentano solo il 2 - 3 % del mercato.
      Non a caso colossi come Fiat, Opel, o
      Daimler C. sono pesantemente in rosso.
      Insomma forse è un bene per tutti
      (soprattutto per lei stessa) se Apple rimane
      piccola, può più facilmente
      guidare il mercato rispetto ad un colosso
      rigido e pachidermico come mamma MS.
      Che ne pensate? Daccordo in pieno, se tutti provassero un Mac ora saremmo a discutere della prematura scomparsa di Bilghèiz suicida......e non sarebbe un bene neanche per Apple.L'importante è che continui a innovare, come ci ha abituati e come non fanno gli altri.
      Ciao, A.Ciao, B.
    • avvelenato scrive:
      Re: Stare in una nicchia conviene?
      - Scritto da: Anonimo
      Spesso S. Jobs risponde ai giornalisti che
      gli chiedono se è preoccupato
      dell'esigua percentuale di mercato di Apple,
      paragonando la fetta di mercato di aziende
      automobilistiche come la BMW rispetto a VW o
      Fiat, indicando come quelli della BMW vanno
      a gonfie vele e non gli interessi se
      rappresentano solo il 2 - 3 % del mercato.
      Non a caso colossi come Fiat, Opel, o
      Daimler C. sono pesantemente in rosso.
      Insomma forse è un bene per tutti
      (soprattutto per lei stessa) se Apple rimane
      piccola, può più facilmente
      guidare il mercato rispetto ad un colosso
      rigido e pachidermico come mamma MS.
      Che ne pensate? Ciao, A.penso che i mac di oggigiorno siano davvero belli, e ultimamente anche potenti.sono anche costosi, per carità, e in fin dei conti si può ottenere di meglio (in pure prestazioni) risparmiando, senza avere però il marchio Apple.ma c'è da dire che nonostante tutto ciò che si dice, il mondo Mac è oggigiorno molto più compatibile di un tempo. In fondo i mac usano degli standard definiti, e molte periferiche nate per il pc sono utilizzabili tranquillamente su mac (e viceversa, l'esempio più eclatante dell'iPod ne è la dimostrazione), certo, mantenendo alcune scelte preferenziali (ad esempio più porte FireWire e meno USB), ma in fin dei conti nulla di così estraneo dal mondo pc.Personalmente credo che questo tipo di Apple non possa che far bene al mercato degli x86, creando concorrenza e vere alternative per il consumer (che non si andrà mai a prendere un Octane!)ma guidare il mercato... non credo affatto, e penso che a steve jobs non interessi neanche.
      • Anonimo scrive:
        Re: Stare in una nicchia conviene?
        - Scritto da: avvelenato
        ...ma guidare il mercato... non credo affatto,
        e penso che a steve jobs non interessi
        neanche.Lo ha sempre fatto, ha sempre "guidato" il mercato, almeno sotto certi aspetti. L'esempio dell'iPod e del MusicStore mi sembra lampante, anni addietro ha praticamente inventato, insieme ad Adobe, il DTP, e insieme ad Avid il montaggio video non lineare.Ha sdoganato l'USB, brevetto Intel che non veniva neanche preso in considerazione finché Apple non l'ha imposta di serie su tutti i Mac, ha rivoluzionato il video digitale con l'invenzione di Firewire, ha introdotto per prima il CD-ROM di serie quando Bilghèiz ancora farneticava dicendo che internet era un fenomeno passeggero.Pensa solo al floppy: Apple è stata la prima a vendere vent'anni fa, macchine con lo stesso floppy che tu forse usi ancora oggi, ed è stata la prima a dismetterne l'uso. Gli stessi che la criticavano per questa scelta ora la seguono proponendo machine senza più floppy (nei PC portatili in particolare è SCOMPARSO!).Ditene male, ditene peste e corna ma è rimasta l'unica azienda (a parte quelle che fanno solo processori) dell'intero panorama IT ad innovare....e a guidare il mercato.
        • Anonimo scrive:
          Re: Stare in una nicchia conviene?
          forse l'unico punto in cui apple è rimasta più a vedere mi sembra quello di rete...è sempre stata il top per chi si occupa di musica o video!
          • Anonimo scrive:
            Re: Stare in una nicchia conviene?
            come server OSX non va?mi sa che ti sbaglihttp://www.mi2g.net/cgi/mi2g/frameset.php?pageid=http%3A//www.mi2g.net/cgi/mi2g/press/190204_2.phpe neanche il G5 64 bit biprocessore 2Ghz 8 Gb di ram fa poi cosi' schifo
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma non solo
          È stata tante volte la prima (o tra le prime):1. grafica a colori, 19772. hard disc integrato, 1983 (o era l'Apple III ?)3. i portatili neri (prima erano beige e si sporcavano)4. ingressi/uscite A/V, 19935. sw di telefonia (fax, tel, segreteria, remote) Geoport integrato, 1992?6. audio integrato7. portatili con trackball (molto più comoda della trackpad, peraltro)8. portatili bianchi!!! Lisci ("non rugosi") in modo che non si sporchino9. monitor multipli (praticamente dalla serie Macintosh II)10. microfono integrato, MacLC 199111. tv integrata (con ingresso antenna, telecomando e possibilità di registrare), 199412. os a grafica "pdf", Quartz, 2000ecc. ecc.non c'è che dire!
          • FDG scrive:
            Re: Ma non solo
            - Scritto da: AnonimoScusa devo fare alcune correzioni:
            4. ingressi/uscite A/V, 1993Non penso. Da verificare.
            6. audio integratoE il vic 20 dove lo mettiamo? E il Ti 99 4A? :)
            7. portatili con trackball (molto più
            comoda della trackpad, peraltro)E' la trackpad che ha sostituito la trackball. Semmai ad apple va l'idea di spostare la trackball davanti alla tastiera (ricordo ancora certi piccini che se la ridevano sostenendo che era scomodo).
            12. os a grafica "pdf", Quartz, 2000Os con grafica postscript NeXTApp di NeXT... vabbè siamo sempre li.
            ecc. ecc.Comunque, mica inventano tutto loro! :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma non solo


            Scusa devo fare alcune correzioni:Prego?


            4. ingressi/uscite A/V, 1993

            Non penso. Da verificare.Ho detto bene: Quadra840AV, Centris660AV, 1993


            6. audio integratoAudio vero, intendo? Non le scorreggette degli altoparlantini. Sentire la musica, mica le rane che gracchiano?

            E il vic 20 dove lo mettiamo? E il Ti 99 4A?
            :)Ah, bei tempi quelli! Avevano anche più voci! Ma erano scorreggette. Ci ho fatto un corso di informatica sul TI. Correva l'anno 1983. Era quello metallico col logo nero, vero?

            7. portatili con trackball (molto
            più

            comoda della trackpad, peraltro)

            E' la trackpad che ha sostituito la
            trackball. È quello che ho detto. Ora c'è il trackpad. La Apple ha portato la trackball, la palletta, che è molto più comoda (ho avuto tra le mani un vecchissimo Powerbook, recentemente. Cavolo, la pallina è mooolto più maneggevole del trackpad.- - -vuoi dire che anche il trackpad è roba di Apple? Dài?Semmai ad apple va l'idea di
            spostare la trackball davanti alla tastiera
            (ricordo ancora certi piccini che se la
            ridevano sostenendo che era scomodo).Vero! Questa me l'ero dimenticata!!! Una volta i portatili avevano la tastiera davanti. Che tempi!


            12. os a grafica "pdf", Quartz, 2000

            Os con grafica postscript NeXTApp di NeXT...
            vabbè siamo sempre li.


            ecc. ecc.

            Comunque, mica inventano tutto loro! :)Ma per fortuna! Qui si parla "solo" di informatica? Le invenzioni, quelle veramente fondamentali, sono tutt'altra cosa che quattro finestre e un cestino. Tipo ? che so? ? le lasagne?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma non solo
            - Scritto da: Anonimo

            E' la trackpad che ha sostituito la

            trackball.

            è quello che ho detto. Ora c'è
            il trackpad. La Apple ha portato la
            trackball, la palletta, che è molto
            più comoda (ho avuto tra le mani un
            vecchissimo Powerbook, recentemente. Cavolo,
            la pallina è mooolto più
            maneggevole del trackpad.
            - - -
            vuoi dire che anche il trackpad è
            roba di Apple? Dài?Certo che è roba Apple , ed è indubbiamente più comoda della trackball: ti lascia maggiore libertà di movimento della mano, richiede meno movimenti dell'arto per raggiungere il punto desiderato e te lo fa raggiungere con maggior precisione. Inoltre, a livello psicologico inconscio, è maggiormente intuitivo.Non per niente la trovi sl 99,9% dei portatiliciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Stare in una nicchia conviene?

        penso che i mac di oggigiorno siano davvero
        belli, e ultimamente anche potenti.

        sono anche costosi, per carità, e in
        fin dei conti si può ottenere di
        meglio (in pure prestazioni) risparmiando,
        senza avere però il marchio Apple.il costo di un computer non si giudica dal prezzo ma da quello che ti costa possederlo.sei sicuro che 10 anni di PC ti costino meno di 10 anni di mac? tutto incluso ovviamente.E il costo di un tecnico a tempo pieno per risolvere tutte le grane dei PC.E i tempi morti per patch, antivirus installazioni di drivers e formattazioni? Il tempo e` denaro!!e se un virus ti distrugge tutti i dati quanto ti costa?spesso il prezzo del computer e` irrisorio rispetto al costo del suo possesso
        • avvelenato scrive:
          Re: Stare in una nicchia conviene?
          - Scritto da: Anonimo


          penso che i mac di oggigiorno siano
          davvero

          belli, e ultimamente anche potenti.



          sono anche costosi, per carità,
          e in

          fin dei conti si può ottenere di

          meglio (in pure prestazioni)
          risparmiando,

          senza avere però il marchio
          Apple.

          il costo di un computer non si giudica dal
          prezzo ma da quello che ti costa possederlo.
          sei sicuro che 10 anni di PC ti costino meno
          di 10 anni di mac? tutto incluso ovviamente.
          E il costo di un tecnico a tempo pieno per
          risolvere tutte le grane dei PC.
          E i tempi morti per patch, antivirus
          installazioni di drivers e formattazioni? Il
          tempo e` denaro!!
          e se un virus ti distrugge tutti i dati
          quanto ti costa?
          spesso il prezzo del computer e` irrisorio
          rispetto al costo del suo possessopersonalmente sono sicuro che mi costa di meno, ma ovviamente non tutti ne trarranno la mia conclusione, che è ovviamente influenzata dalle mie conoscenze e il mio grado di "agilità informatica".e tuttavia penso anche che molte persone, per le quali il funzionamento del pc non è una parte critica della loro attività, troveranno conveniente l'architettura x86la scelta di apple è una scelta di gusto. (buon gusto per carità, anche se personalmente non la intraprenderei, preferisco smanettare overcloccare leggere le guide sui modding hardware e stupidaggini simili che mi fanno sentire padrone della macchina che uso.)
          • Anonimo scrive:
            Re: Stare in una nicchia conviene?
            - Scritto da: avvelenato
            la scelta di apple è una scelta di
            gusto. (buon gusto per carità, anche
            se personalmente non la intraprenderei,
            preferisco smanettare overcloccare leggere
            le guide sui modding hardware e stupidaggini
            simili che mi fanno sentire padrone della
            macchina che uso.)Per te un Mac non sarebbe adatto, ma tu NON usi il PC, ci giochi come giocheresti con il Lego o con il Meccano. Con un Mac invece ti troveresti costretto a usarlo per quello che è: uno strumento, non un fine.
          • avvelenato scrive:
            Re: Stare in una nicchia conviene?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: avvelenato

            la scelta di apple è una scelta
            di

            gusto. (buon gusto per carità,
            anche

            se personalmente non la intraprenderei,

            preferisco smanettare overcloccare
            leggere

            le guide sui modding hardware e
            stupidaggini

            simili che mi fanno sentire padrone
            della

            macchina che uso.)


            Per te un Mac non sarebbe adatto, ma tu NON
            usi il PC, ci giochi come giocheresti con il
            Lego o con il Meccano.
            Con un Mac invece ti troveresti costretto a
            usarlo per quello che è: uno
            strumento, non un fine.cosa c'è di male? sto studiando informatica, programmazione, e ogni "gioco", come tu lo definisci con tanto disprezzo, mi aiuta a comprendere meglio il funzionamento dell'architettura. Ad esempio so per certo che le mie pc133 in realtà in 3-3-3 reggono fino a 150mhz, il ché mi dà un certo margine di sicurezza ora che sono a 130mhz di bus (con i medesimi timings).Giocare? il mac mi costringerebbe ad usare il pc per quello che è, uno strumento? Ma questa è una boiata pazzesca! Il mac e il pc sono degli oggetti, il loro significato sta all'utente finale stabilirlo! E fidati, si può smanettare pure con i mac (io non mi ci azzarderei, tuttavia c'è chi -beato lui- può permetterselo)
          • Anonimo scrive:
            Re: Stare in una nicchia conviene?

            preferisco smanettare overcloccare leggere
            le guide sui modding hardware e stupidaggini
            simili che mi fanno sentire padrone della
            macchina che uso.)Bene. Mi dici anche dove trovi il tempo per lavorare? Io mi sento padronissimo del mio parco macchine Mac dedicandoci al massimo mezza giornata alla settimana, ci lavoro più che bene e il tempo restante è legato alla produttività della mia azienda.
          • Anonimo scrive:
            Re: Stare in una nicchia conviene?
            - Scritto da: avvelenato
            - Scritto da: Anonimo




            penso che i mac di oggigiorno siano

            davvero


            belli, e ultimamente anche potenti.





            sono anche costosi, per
            carità,

            e in


            fin dei conti si può
            ottenere di


            meglio (in pure prestazioni)

            risparmiando,


            senza avere però il marchio

            Apple.



            il costo di un computer non si giudica
            dal

            prezzo ma da quello che ti costa
            possederlo.

            sei sicuro che 10 anni di PC ti costino
            meno

            di 10 anni di mac? tutto incluso
            ovviamente.

            E il costo di un tecnico a tempo pieno
            per

            risolvere tutte le grane dei PC.

            E i tempi morti per patch, antivirus

            installazioni di drivers e
            formattazioni? Il

            tempo e` denaro!!

            e se un virus ti distrugge tutti i dati

            quanto ti costa?

            spesso il prezzo del computer e`
            irrisorio

            rispetto al costo del suo possesso

            personalmente sono sicuro che mi costa di
            meno, ma ovviamente non tutti ne trarranno
            la mia conclusione, che è ovviamente
            influenzata dalle mie conoscenze e il mio
            grado di "agilità informatica".

            e tuttavia penso anche che molte persone,
            per le quali il funzionamento del pc non
            è una parte critica della loro
            attività, troveranno conveniente
            l'architettura x86

            la scelta di apple è una scelta di
            gusto. (buon gusto per carità, anche
            se personalmente non la intraprenderei,
            preferisco smanettare overcloccare leggere
            le guide sui modding hardware e stupidaggini
            simili che mi fanno sentire padrone della
            macchina che uso.)Ti assicuro che per un professionista il dover spendere 2-300 ? in più per una macchina che è il doppio più performante non è cento un problema. E questo specificamente solo nel settore DTP, grafica 2D, Musica, e video, dove grazie anche a software di apple assolutamente inesistenti per pc che sono i punti di riferimento per ogni settore.Che poi col pc lo manettone si diverte di più e soprattutto ci siano molti più giochi per win non lo si mette in dubbio. Come non si mette in dubbio che per una stragrande maggioranza di persone e professionisti avere un PC è più che sufficiente.Col MAC non puoi fare tutto come un PC, ma quello che fa nei suoi settori strategici non ha paragoni per velocità e potenza.E poi che ci siano appassionati affascinati dalla miglior interfaccia grafica esistente, e da un computer 64 bit che si appresta a diventare coi prossimi upgrade di aprile e Agosto incontrastabilmente il personal computer più potente disponibile è un'altra storia.
      • Anonimo scrive:
        Re: Stare in una nicchia conviene?
        - Scritto da: avvelenato
        penso che i mac di oggigiorno siano davvero
        belli, e ultimamente anche potenti.

        sono anche costosi, per carità, e in
        fin dei conti si può ottenere di
        meglio (in pure prestazioni) risparmiando,
        senza avere però il marchio Apple.Avvelena'....io non so che ci fai tu un computer, personalmente ho speso in SW quasi 4 volte tanto che in HW, eppure ho tre G5 top di gamma, infagottati di ram e farciti di hdd fino al collo. Il costo delle macchine (per chi lavora e paga le tasse, ovvio) è irrisorio rispetto a quello che ci tocca spendere in licenze d'uso, o almeno non così gravoso come per chi il sw lo scarica sul "pirtupìr". Però con il Pentiumquattro@tregigahertz da 700 Euro non ci si manda vanti la baracca.....
        • avvelenato scrive:
          Re: Stare in una nicchia conviene?
          - Scritto da: Anonimo


          Avvelena'....io non so che ci fai tu un
          computer, personalmente ho speso in SW quasi
          4 volte tanto che in HW, eppure ho tre G5
          top di gamma, infagottati di ram e farciti
          di hdd fino al collo.
          Il costo delle macchine (per chi lavora e
          paga le tasse, ovvio) è irrisorio
          rispetto a quello che ci tocca spendere in
          licenze d'uso, o almeno non così
          gravoso come per chi il sw lo scarica sul
          "pirtupìr".
          Però con il
          Pentiumquattro@tregigahertz da 700 Euro non
          ci si manda vanti la baracca.....esigenze differenti, cosa ti posso dire? io il pc non lo uso per lavorare, al massimo ci studio, e adesso sono ancora su un p3 700 (@910, e ne vado orgoglioso :) ), e per quanto riguarda le spese, al di là della spesa iniziale del pc e di qualche aggiornamento qua e là, non posso spendere nulla. Licenze? mah, a malapena il so OEM e qualche giochillo che era in budget-price.alla fine comunque io non cerco di convincere nessuno a passare al mio sistema, e non vedo perché alcuni "macachi" si permettano invece di criticare un winuser, e siano costantemente afflitti dall'esigenza di un proselitismo quasi cronico. Prendi ad esempio l'altra risposta che ho appena ricevuto, sono stato accusato solamente di "giocare" col pc!
          • Anonimo scrive:
            Re: Stare in una nicchia conviene?


            alla fine comunque io non cerco di
            convincere nessuno a passare al mio sistema,
            e non vedo perché alcuni "macachi" si
            permettano invece di criticare un winuser, e
            siano costantemente afflitti dall'esigenza
            di un proselitismo quasi cronico. Prendi ad
            esempio l'altra risposta che ho appena
            ricevuto, sono stato accusato solamente di
            "giocare" col pc!secondo me molti utenti wintel peccano di saccenza, qua nessuno si mette ad urlare compramac compramac, ti si voleva solo spiegare che quando un giorno dovrai guadagnarti la pagnotta non avrai più così tanto tempo per "giochicchiare" con i jumper della scheda madre.Il mondo del lavoro è assai differente e duro soprattutto per chi le licenze e le tasse le paga e dovresti quantomeno rispettare quella che è l'esperienza e la conoscenza di chi lavora da anni senza trasciare queta aria di supponenza che c'hanno tutti sti utenti wintel solo perchè c'hanno l'overclock al processore e linux nella seconda partizione....bah, cmq sia usate quel che volete qua si portano esperienze e consigli, non dovete mica incazzarvi perchè uno consiglia il mac invece di overcloccare la ram :D
          • avvelenato scrive:
            Re: Stare in una nicchia conviene?
            - Scritto da: Anonimo



            alla fine comunque io non cerco di

            convincere nessuno a passare al mio
            sistema,

            e non vedo perché alcuni
            "macachi" si

            permettano invece di criticare un
            winuser, e

            siano costantemente afflitti
            dall'esigenza

            di un proselitismo quasi cronico.
            Prendi ad

            esempio l'altra risposta che ho appena

            ricevuto, sono stato accusato solamente
            di

            "giocare" col pc!

            secondo me molti utenti wintel peccano di
            saccenza, qua nessuno si mette ad urlare
            compramac compramac, ti si voleva solo
            spiegare che quando un giorno dovrai
            guadagnarti la pagnotta non avrai più
            così tanto tempo per "giochicchiare"
            con i jumper della scheda madre.chi l'ha detto? trascendi totalmente il significato della parola "passione".
            Il mondo del lavoro è assai
            differente e duro soprattutto per chi le
            licenze e le tasse le paga e dovresti
            quantomeno rispettare quella che è
            l'esperienza e la conoscenza di chi lavora
            da anni senza trasciare queta aria di
            supponenza che c'hanno tutti sti utenti
            wintel solo perchè c'hanno
            l'overclock al processore e linux nella
            seconda partizione....il mondo del lavoro lo conosco meglio di quanto ti sia apparso, solo perché non ho un lavoro regolare e non lavoro nell'it non significa che non abbia mai lavorato in vita mia.per quanto riguarda licenze e tasse, dipende dal lavoro, non puoi certo parlare di ogni lavoro come se lavorare "col compiuter" fosse la stessa cosa per un professionista di maya e un developer. Lo ripeto, sono esigenze differenti. Ma col pc puoi fare tutto egregiamente come col mac, anche se non discuto sul fatto che le attività che su mac sono il "piatto forte", se si vogliono realizzare con un pc, bisogna giocoforza adattarsi ad una piattaforma e ad un so general purpouse e quindi non ottimizzato (ad esempio la calibrazione colore tra monitor scanner e stampante, non è che sia impossibile su pc, io però mi ci sono arreso.)
            bah, cmq sia usate quel che volete qua si
            portano esperienze e consigli, non dovete
            mica incazzarvi perchè uno consiglia
            il mac invece di overcloccare la ram :Duh io non consiglio neanche quello... mi limito ad esternare le mie scelte, sperando che a qualcuno possano essere utili. Saluti ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Stare in una nicchia conviene?
        - Scritto da: avvelenato
        sono anche costosi, per carità, e in
        fin dei conti si può ottenere di
        meglio (in pure prestazioni) risparmiando,
        senza avere però il marchio Apple.E nemmeno il suo sistema operativo, che è il vero punto di forza. L'utente Mac è affezionato a MacOS, alla sua semplicità, alla mancanza di problemi (o al loro numero ridotto), non tanto all'hw (se non per il fatto di avere componentistica ad hoc per le proprie esigenze)
        ma c'è da dire che nonostante tutto
        ciò che si dice, il mondo Mac
        è oggigiorno molto più
        compatibile di un tempo. In fondo i mac
        usano degli standard definiti, e molte
        periferiche nate per il pc sono utilizzabili
        tranquillamente su mac Firewire è un brevetto Apple.USB è un brevvetto Intel ma fu Apple a montrlo di serie sulle proprie macchine.Le reti Wireless sono state anche qui proposte di serie da Apple, con il suo Airport.Ma anche andando più indietro, Apple fu la prima ad introdure il floppy e la prima a toglierlo.Apple fu la prima a proporre (anche a brevettare) il trakpad che ora è presente su tutti i portatiliIn passato c'era qualche incompatibilità in più: slot interni proprietari, porta proprietaria per la stampante, ecc... ma si parla ormai di molti (informticamente parlando) anni fa
        Personalmente credo che questo tipo di Apple
        non possa che far bene al mercato degli x86,
        creando concorrenza e vere alternative per
        il consumer (che non si andrà mai a
        prendere un Octane!)Il mercato è ormai già ben definito. Solo grossi passi falsi da una parte o dall'altra possono far sparire un concorrente.
        ma guidare il mercato... non credo affatto,
        e penso che a steve jobs non interessi
        neanche."guidare il mercato" non significa necessaramente avere la % più alta... "guidare il mercato" significa che tu fai una cosa per primo e gli altri poi ti vengono dietro... "guidare il mercato" significa essere innovatori, ed Apple da questo punto di vista ha SEMPRE guidato il mercatoCiao
      • Anonimo scrive:
        Re: Stare in una nicchia conviene?

        ma c'è da dire che nonostante tutto
        ciò che si dice, il mondo Mac
        è oggigiorno molto più
        compatibile di un tempo. In fondo i mac
        usano degli standard definiti, e molte
        periferiche nate per il pc sono utilizzabili
        tranquillamente su mac (e viceversa,Tradotto in due parole "think different" fino a che i numeri non ti mettono in ginocchio. Quindi via di corsa verso soluzioni hardware "el cheapo" e fa***lo a ciò che distingue. E nonostante questo si parla di nicchia.Bella roba...La paura è che si diffondano davvero i MAC. Verrebbero fuori i bug e i problemi, i virus e tutto il resto. E non sarebbe più un figo chi li compra.Siamo scappati tutti su Linux tanti anni fa perchè era trendy, qualche conoscente fiutando che si stava diffondendo è passato a BeOS, poi a robe più o meno esotiche... Tristezza...Prima o poi qualcuno che posta qui sopra dovrà anche lavorarci coi computer, e certi post sembreranno frutto di momenti di depressione...(linux)
        • Anonimo scrive:
          Re: Stare in una nicchia conviene?
          - Scritto da: Anonimo

          ma c'è da dire che nonostante
          tutto

          ciò che si dice, il mondo Mac

          è oggigiorno molto più

          compatibile di un tempo. In fondo i mac

          usano degli standard definiti, e molte

          periferiche nate per il pc sono
          utilizzabili

          tranquillamente su mac (e viceversa,


          Tradotto in due parole "think different"
          fino a che i numeri non ti mettono in
          ginocchio. Quindi via di corsa verso
          soluzioni hardware "el cheapo" e fa***lo a
          ciò che distingue. E nonostante
          questo si parla di nicchia.
          Bella roba...
          La paura è che si diffondano davvero
          i MAC. Verrebbero fuori i bug e i problemi,
          i virus e tutto il resto. E non sarebbe
          più un figo chi li compra.
          Siamo scappati tutti su Linux tanti anni fa
          perchè era trendy, qualche conoscente
          fiutando che si stava diffondendo è
          passato a BeOS, poi a robe più o meno
          esotiche... Tristezza...
          Prima o poi qualcuno che posta qui sopra
          dovrà anche lavorarci coi computer, e
          certi post sembreranno frutto di momenti di
          depressione...
          (linux)io ci lavoro da circa 16 anni, dal bel mec plus, per passare ad un se e via fino agli e-mac... non hho MAI avuto un tecnico hardware in ufficio, MAI in tutti questi anni, figuriamoci un tecnico sofware, precisando che io di computer dal punto di vista programmatoriale non ne capisco nulla.... faccio il tipografo e lavoro nella grafica...ammetto che migrare su l'OSX e' stato un po traumatico, pero' ne e' valsa la pena.. non sono depresso ci tengo a precisare e non mi interessa convicere la gente a comprare un mac (csa dici sui virus lo ritengo vero, pre i bug un po di meno)non mi ritengo un uomo che vive nella nicchia, ma una persona che ha creduto in qualcosa anni fa e che ora ringrazia apple per avergli permesso di lavorare per tanti anni senza troppi problemi (non nessun problema naturalmente, la perfezione e' solo divina)...io consiglierei persino un bell'i-mac a chi deve giocare a casa con internet e imparare a scrivere su word, ma no mi ascolatano.. poi magari vengono da me e mi chiedono cosa fare.. ma io non lo so, sono un ignorante che usa un computere e che non capisce quasi nulla di reti, kernel, linee di comando... io punto clicco, apro lecurve per shiarire un'immagine, inserisco testi, faccio trasparenze, chre grafica vettoriale, mando posta, ricevo posta, scarico stupidaggini, cacello, ogni tanto passo norton per chiudere un po di piccole ferite.... e ogni 3-5 anni cambio computer per motivi fiscali nonche' pratici...quindi think different a tutti anche se a volte vuol dire fare compromesi (piccooooollliiiii) per poter sopravvivere economicamente (la societa' apple e' una delle piu' sane d'america e una delle poche che a fine anno e' in guadagno)...poi ricordiamo (per fare un po polemica) che il sognor gates ha RUBATO il mac os a jobs, correvano gli anni 80.... e se non ci credete andate a leggere un po di storia (hanno fatto anche un film pensa te).. ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Stare in una nicchia conviene?
            - Scritto da: Anonimo
            ricordiamo (per fare un po polemica) che il
            sognor gates ha RUBATO il mac os a jobs,
            correvano gli anni 80....(troll)Furto... uhm... potresti postare il link della sentenza?
          • Anonimo scrive:
            Re: Stare in una nicchia conviene?
            - Scritto da: Anonimo
            Furto... uhm... potresti postare il link
            della sentenza?Non c'è sentenza perché il processo è cessato in seguito all'accordo che prevedeva che MAS versasse un sacco di soldi ad Apple in cambio di azioni senza diritto di voto, nonché la certezza che Offico fosse sviluppato in continuazione anche per MacOS
          • Anonimo scrive:
            Re: Stare in una nicchia conviene?
            - Scritto da: Anonimo
            Non c'è sentenzaQuindi non c'e' furto...
        • Anonimo scrive:
          Re: Stare in una nicchia conviene?
          - Scritto da: Anonimo

          ma c'è da dire che nonostante
          tutto

          ciò che si dice, il mondo Mac

          è oggigiorno molto più

          compatibile di un tempo. In fondo i mac

          usano degli standard definiti, e molte

          periferiche nate per il pc sono
          utilizzabili

          tranquillamente su mac (e viceversa,


          Tradotto in due parole "think different"
          fino a che i numeri non ti mettono in
          ginocchio. Quindi via di corsa verso
          soluzioni hardware "el cheapo" e fa***lo a
          ciò che distingue. E nonostante
          questo si parla di nicchia.
          Bella roba...Il concetto di "think different" è tutt'altra cosa, e non c'entra niente con il fatto di utilizzare o meno un hw standard."think different" significa pensare al computer in maniera diversa e non vederlo come puro strumento di lavoro.Una Punto ti porta da casa all'ufficio nello stesso modo in cui lo farebbe un'Audi; anzi, una Punto probabilmente sarebbe anche più veloce nel traffico cittadino, e se giri nel supermercato ci trovi più accessori a prezzi più bassi. Se prendi una Punto_Super_Turbo_GTI_16_valvole_con_marmitta_cromata probabilmente vai anche più veloce di una Audi...Eppure quando sali su un'Audi noti la differenza, la cura dei particolari, un diverso approccio alla guida, ecc... ecc... ecc...
          La paura è che si diffondano davvero
          i MAC. Verrebbero fuori i bug e i problemi,
          i virus e tutto il resto. E non sarebbe
          più un figo chi li compra.Stai tranquillo, che se tutti la pensano come te il Mac (fortunatamente) resterà di nicchia e di virus non ce ne saranno. Per quando riguarda problemi e bug, nessun sistema è perfetto, ma chi usa entrambe le piattaforme sa benissimo che su Mac ci sono meno problemi: il numero di bug non è mica proporzionale al numero di persone che usano il sistema, e due persone che usano allo stesso modo sistemi diversi hanno le stesse probabilità di trovarli.
          Siamo scappati tutti su Linux tanti anni fa
          perchè era trendy,Balle (sia il fatto che "siamo scappati tutti", sia il fatto che "era trendy"). In ogni caso anche adesso Linux è in continua espanzione, quindi anche il "tanti anni fa" è una balla.Complimenti: tre balle in mezza frase
          Prima o poi qualcuno che posta qui sopra
          dovrà anche lavorarci coi computer, e
          certi post sembreranno frutto di momenti di
          depressione...Mah... prima o poi pioverà, e allora la gocce d'acqua scenderanno dal cielo per bagnare la terra.Forse non l'hai ancora capito ma, a parte il fatto che il computer non è usato solo per lavorare, col Mac ci si lavora più che bene, e per alcuni compiti ci si lavora molto meglio che con qualsiasi altra piattaforma... ma per capirlo bisogna prima di tutto provarloSaluti
    • Anonimo scrive:
      Se il 70% di lettori mp3 è nicchia...
      se il 70% del mercato di lettori mp3 vuol dire stare in una nicchia, allora non ho capito nulla!Apple ERA di nicchia... ma direi che si sta allargando!siccome a Jobs non gliene frega nulla di diventare il primo nel mercato desktop, apple si allarga ma mantenendo la qualità e la stabilità che la ha sempre caratterizzata...D.
    • Anonimo scrive:
      Re: Stare in una nicchia conviene?
      - Scritto da: Anonimo
      piccola, può più facilmente
      guidare il mercato rispetto ad un colosso
      rigido e pachidermico come mamma MS.
      Che ne pensate? Ciao, A.che è da sciocchi mettere in contrasto apple che produce una macchina completa (a parte la CPU) contro MicroSoft che fa solo sistemi operativi.MS è solo una parte del mercato PC.
Chiudi i commenti