La penna traduttore

Per leggere in lingua originale, comprendendo ogni singola parola

Leggere in lingua originale un documento e capirne il significato senza conoscerne l’idioma. Per quanto possa sembrare impossibile, i tre designer Shi Jian, Sun Jiahao e Li Ke ci credono e per questo hanno presentato Ivy Guide.

Ivy Guide

Questo concept è un dispositivo capace di scansionare la parola che si sta sottolineando con qualsiasi penna, per mostrarne al volo la traduzione. Il corrispettivo nella lingua impostata viene mostrato direttamente sul foglio tramite una proiezione.

Il funzionamento di questo dispositivo, quindi, si rivela semplice e veloce. Si sottolinea una parola con la penna in uso e si preme un pulsante. Ivy Guide scansiona la parola sottolineata e ne proietta la traduzione sul foglio. Un’altra pressione sul medesimo tasto consente all’utente di cancellare la parola ricercata, per poterne tradurre una nuova.

Il supporto si installa su qualsiasi penna o matita grazie ad una spugna flessibile, che permette di adattare il traduttore digitale a qualsiasi strumento di scrittura senza difficoltà.

Ivy Guide si ricarica tramite sistema induttivo e tramite USB, il cui connettore integrato può essere usato anche per scambiare dati con un PC o aggiornare i dizionari memorizzati per le traduzioni.

Per quanto futuristica, questa soluzione è già una proposta di design e, per quanto comoda, potrà esimere l’utente dall’uso di un vocabolario, ma non dalla conoscenza della lingua da cui si traduce.

(via Yanko Design )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Theahem scrive:
    Delusione
    Certo che progettare una console di 4 generazione e basarsi su un touchpad resistivo, mi è parsa un palese passo falso.La Wii-U è un HW ancora da scoprire per gli sviluppatori, ma come letto qualcuno ha cessato la conversione di giochi per questa console che reputa inadatta.LE cifre di vendita parlano chiaro, andiamoa vedere quanti Wii sono vendute REALMENTE all'utente finale, e quante parcheggiate negli stores. Un pò come Windows 8 :DPer me rifarsi sul costo dei giochi (mediamente 10 euro in più di un gioco Xbox o PS3 è un'altra cavolata.Infine la Nintendo ha un pò rotto con la politica del DS, che ogni hanno cambia di una virgola, l'utente dinale si può anche rompere di questi sotterfugi per rivendere una prodotto, perché tra Ds-Ds Lite--Dsi-Dsi XL ne potevano fare a meno. E anche in questo caso il 3ds (li possiedo tutti tranne gli XL) non è qualcosa di super innovativo, anzi...
    • Luigi scrive:
      Re: Delusione
      Parliamo di quante PSP hanno presentato?- Scritto da: Theahem
      Certo che progettare una console di 4 generazione
      e basarsi su un touchpad resistivo, mi è parsa un
      palese passo
      falso.

      La Wii-U è un HW ancora da scoprire per gli
      sviluppatori, ma come letto qualcuno ha cessato
      la conversione di giochi per questa console che
      reputa
      inadatta.

      LE cifre di vendita parlano chiaro, andiamoa
      vedere quanti Wii sono vendute REALMENTE
      all'utente finale, e quante parcheggiate negli
      stores. Un pò come Windows 8
      :D

      Per me rifarsi sul costo dei giochi (mediamente
      10 euro in più di un gioco Xbox o PS3 è un'altra
      cavolata.

      Infine la Nintendo ha un pò rotto con la politica
      del DS, che ogni hanno cambia di una virgola,
      l'utente dinale si può anche rompere di questi
      sotterfugi per rivendere una prodotto, perché tra
      Ds-Ds Lite--Dsi-Dsi XL ne potevano fare a meno. E
      anche in questo caso il 3ds (li possiedo tutti
      tranne gli XL) non è qualcosa di super
      innovativo,
      anzi...
  • Ignazio scrive:
    Idea bacata su vendita a perdere
    Un prodotto come al Wii U ha dei costi fissi di sviluppo enormi, quindi il ragionamento che si perde ha vendere è profondamente sbagliato.Se oggi una Wii U venduta è ancora in perdita, più se ne vendono più i costi di progettazione si diluiscono, e si arriva ad un punto in cui si guadagna (anche sui pezzi venduti in perdita in precedenza).
  • Star scrive:
    E' solo questione di tempo
    Quando verrà craccata così com'è stato per la Wii vedrete quanto inizierà a vendere.Le PS3 hanno iniziato a vendere di brutto solo dopo anni, guarda caso in coincidenza dell'arrivo del primo firmware craccato ed hanno smesso di vendere se non su Ebay quando nei negozi hanno iniziato ad arrivare i nuovi modelli non craccabili.Ancora si stupiscono di questa cosa ? Ma credono che soprattutto in tempi di crisi i genitori abbiano tutti 50 Euro o più da dare ai figli per un solo gioco che magari dopo un paio di settimane sono pure stufi di giocare perché non è così interessante ? O)
    • Nome e cognome scrive:
      Re: E' solo questione di tempo
      - Scritto da: Star
      Quando verrà craccata così com'è stato per la Wii
      vedrete quanto inizierà a
      vendere.
      Le PS3 hanno iniziato a vendere di brutto solo
      dopo anni, guarda caso in coincidenza dell'arrivo
      del primo firmware craccato ed hanno smesso di
      vendere se non su Ebay quando nei negozi hanno
      iniziato ad arrivare i nuovi modelli non
      craccabili.

      Ancora si stupiscono di questa cosa ? Ma credono
      che soprattutto in tempi di crisi i genitori
      abbiano tutti 50 Euro o più da dare ai figli per
      un solo gioco che magari dopo un paio di
      settimane sono pure stufi di giocare perché non è
      così interessante ?
      O)Questo poteva essere vero dieci anni fa.Se _oggi_ una console non vende è perché non ci sono contenuti esclusivi che ne giustificano l'acquisto, altro che crack. La PS3 ha cominciato a vendere al traino delle uscite esclusive, del ridimensionamento dei prezzi E dell'evoluzione della componente online in un'esperienza più...soddisfacente. La lineup al lancio della PS3 e soprattutto della Wii U è quella che ne ha determiato l'accoglienza tiepida, unita ovviamente al prezzo ritenuto eccessivo.
  • Luigi scrive:
    Risposte
    @Bo_Duke: L'hardware montato da Wii U è maggiore rispetto a quello di PS3 e xBox360, basta vedere un qualsiasi dato tecnico.@Ilario: Bhè, si può dire lo stesso delle altre console, peccato solo che Nintendo sia riuscita a fare molto più che le solite cose, e le solite cose si sono rinnovate e sono avanzate, a differenza di certi brand per le altre case che sono dei semplici e puri more of the same (qualcno ha detto Uncharted, Gears of War, God of War?).Puntassero su altri brand anche le altre case magari avrebbero da guadagnarci anche loro, dato che lo yen non ha aiutato Sony a non vendere PSVita (e doveva distruggere il 3DS secondo le dichiarazioni varie) e ad essere in rosso di oltre quattro miliardo di euro.
    • Luigi scrive:
      Re: Risposte
      Dimenticavo di segnalare una cosa a chi ha scritto l'articolo: Pokemon per Wii U (e per 3DS) ancora non esiste.- Scritto da: Luigi
      @Bo_Duke: L'hardware montato da Wii U è maggiore
      rispetto a quello di PS3 e xBox360, basta vedere
      un qualsiasi dato
      tecnico.
      @Ilario: Bhè, si può dire lo stesso delle altre
      console, peccato solo che Nintendo sia riuscita a
      fare molto più che le solite cose, e le solite
      cose si sono rinnovate e sono avanzate, a
      differenza di certi brand per le altre case che
      sono dei semplici e puri more of the same
      (qualcno ha detto Uncharted, Gears of War, God of
      War?).
      Puntassero su altri brand anche le altre case
      magari avrebbero da guadagnarci anche loro, dato
      che lo yen non ha aiutato Sony a non vendere
      PSVita (e doveva distruggere il 3DS secondo le
      dichiarazioni varie) e ad essere in rosso di
      oltre quattro miliardo di
      euro.
  • Bo_Duke scrive:
    Perplessità
    Come Nintendo riesca ad andare in perdita con una macchina che monta un hardware pari o inferiore a quello di PS3 e 360 per me è un mistero.
    • bubba scrive:
      Re: Perplessità
      - Scritto da: Bo_Duke
      Come Nintendo riesca ad andare in perdita con una
      macchina che monta un hardware pari o inferiore a
      quello di PS3 e 360 per me è un
      mistero.lo dice l'articolo stesso... "Iwata points out that revenues were constrained by the rising value of the yen " (fidiamoci che sia vero)
    • Ignazio scrive:
      Re: Perplessità
      - Scritto da: Bo_Duke
      Come Nintendo riesca ad andare in perdita con una
      macchina che monta un hardware pari o inferiore a
      quello di PS3 e 360 per me è un
      mistero.nessuno ti ha spiegato cosa costa progettare un prodotto?I prodotti di cui parli ormai hanno smaltito i costi fissi e paghi solo i chip.
  • ilariopiatt i scrive:
    zero novità
    nessuna novità, sempre i soliti giochi... prima o poi la gente si stuferà di giocarci..
Chiudi i commenti