La rivincita del supercomputer K

Il Giappone torna a primeggiare sulla Cina con un mostruoso mainframe Fujitsu. Si parte da 8,16 petaflops per raggiungere il traguardo dei 10

Roma – Quando l’anno prossimo verranno accesi i primi 672 cabinet del supercomputer modulare K, il Tianhe-1A cinese inizierà a sudare. Il Giappone tornerà infatti a primeggiare in campo tecnologico con un gigantesco Godzilla di silicio in grado di masticare 8,16 petaflop .

L’installazione realizzata da Fujitsu per un istituto nipponico dovrebbe riportare il paese del Sol Levante in vetta alla classifica dei supercomputer, utilizzando 68.544 processori SPARC64 VIIIfx a otto core. Quando sarà completato il sistema arriverà ad integrare più di 80.000 CPU in un totale di 800 cabinet. Lo scopo ultimo dei ricercatori è quello di arrivare a 10 petaflops.

In realtà, dopo aver subito lo “smacco” del supercomputer cinese Tianhe-1A, anche IBM si sta preparando per un ritorno in grande stile con i sistemi Blue Waters, Sequoia e Mira. Cervelloni elettronici basati su architettura Blue Gene/Q , che sembrano capaci di performance altrettanto fantascientifiche.

I paesi asiatici si sono indubbiamente fatti notare in ambito supercomputer, ma gli Stati Uniti ancora detengono la maggioranza dei posti in classifica. Per scoprire come si evolverà il panorama basterà infatti tenere sott’occhio la nota Top 500 che si occupa di riunire e giudicare tutti i progetti di questo tipo. Come noto, la potenza computazionale di questi mostri raffreddati a liquido viene messa al servizio di applicazioni scientifiche e industriali.

Roberto Pulito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • cancellare scrive:
    Il bello
    È che il titolo l'avevo letto come "poop" non "pop"... coincidenza? :)
  • il solito bene informato scrive:
    [semi-OT] minorenni
    Se io sarei il sindaco del mondo renderei inlegale qualsiasi attività professionale tra i minorenni!Ragazzi infestati da genitori avidi e sanguisughe, lo stress e la pressione dei media in una fase in cui si sta sviluppando la personalità e quindi forti probabilità che crescano come dei disadattati (i casi non si contano) senza considerare, nel caso di una ragazza, il sentirsi un sex-symbol già a 14 anni...(semi-OT perché forse questo non è il caso: la ragazza non diventerà mai famosa)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 giugno 2011 16.34-----------------------------------------------------------
    • Cucu scrive:
      Re: [semi-OT] minorenni
      - Scritto da: il solito bene informato
      lo stress e la pressione dei media
      in una fase in cui si sta sviluppandoeheheheh....se vuoi fare il "supergiovane" non puoi mica lasciarti sfuggire un"una fase IN CUI si sta sviluppando"Dovresti invece scrivere "una fase CHE si sta sviluppando" :-)ciao
      • il solito bene informato scrive:
        Re: [semi-OT] minorenni
        - Scritto da: Cucu
        - Scritto da: il solito bene informato

        lo stress e la pressione dei media

        in una fase in cui si sta sviluppando

        eheheheh....se vuoi fare il "supergiovane" non
        puoi mica lasciarti sfuggire
        un
        "una fase IN CUI si sta sviluppando"

        Dovresti invece scrivere "una fase CHE si sta
        sviluppando"
        :-)

        ciaoah è vero... è che ero in ufficio e ho lasciato a casa la copia del nuovo dizionario italiano Cherubini-Aleotti :)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 giugno 2011 22.02-----------------------------------------------------------
  • Sgabbio scrive:
    sospiro di solivero un pene!
    Censura bella e buona, un pezzo di storia, da usare e riutilizzare per esprimere l'arte della rete, sparito per l'ennesima miopia dei detentori dei diritti, fermi ai tempi del feudo.
    • Valeren scrive:
      Re: sospiro di solivero un pene!
      Stavolta sono dalla parte di chi l'ha fatto sparire.Qualunque sia la ragione ha fatto solo bene.Per gli altri casi possiamo discuterne ma qui urgevano misure radicali.L'hai mai sentita?
      • Sgabbio scrive:
        Re: sospiro di solivero un pene!
        non me la ricordo sinceramente, sai dove posso ripescarla ?Comunque è un danno orrendo, sopratutto per chi vuole sapere la storia!http://tv.repubblica.it/spettacoli-e-cultura/grazie-a-dio-e-friday-il-fenomeno-rebecca-black/64372?videoHmmm menomale che c'è repubblica....Piccola nota positiva: Non hanno fatto come i dari, dove avevano polverizzato pure le parodie.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 giugno 2011 23.36-----------------------------------------------------------
  • Cucu scrive:
    3 dollari???
    3 dollari per vedere un video musicale????Non credo siano polli quei discografici, evidentemente avran fatto degli studi e avran visto che ci sono folli disposti a pagare 3 dollari per vedere il video di quella ragazzetta lì!Bah!
    • Cucu scrive:
      Re: 3 dollari???
      Ripensandoci, nel mare degli utenti di internet, c'è senz'altro chi è disposto a pagare per un video musicale. Anche 10 dollari, chissà...
      • gongo scrive:
        Re: 3 dollari???
        - Scritto da: Cucu
        Ripensandoci, nel mare degli utenti di internet,
        c'è senz'altro chi è disposto a pagare per un
        video musicale. Anche 10 dollari,
        chissà...Dai che mi sembra semplice il discorso. Se il video viene visto da 160 milioni di persone per la legge dei grandi numeri ne trovi parecchi disposti a pagare per vederlo o rivederlo. Fosse anche solo l'0,1% sono sempre tanti soldi.Comunque il video ha avuto sucXXXXX perché è considerato di una bruttezza disarmante. I genitori di Amanda avranno letto il contratto immagino. Loro hanno fatto realizzare il video a questi qui, dipende se hanno ceduto i diritti commerciali o no.
      • Franky scrive:
        Re: 3 dollari???
        - Scritto da: Cucu
        Ripensandoci, nel mare degli utenti di internet,
        c'è senz'altro chi è disposto a pagare per un
        video musicale. Anche 10 dollari,
        chissà...solo dieci? Ma no anche un miliardo di dollari per vedere un video... che dici...dieci??E che siamo in Africa?No ...ma tu veramente avresti il coraggio di proporre ai signori della licenzina di far pagare la visione di un video su youtube solo 10 dollari?Ma che ci fanno? Non gli viene neanche un colino del the' di platino....ma fammi il piacere... :)
    • Botafogo scrive:
      Re: 3 dollari???
      mi sembra piu probabile che ci siano tanti undicenni che pagano per sbaglio...
      • Franky scrive:
        Re: 3 dollari???
        - Scritto da: Botafogo
        mi sembra piu probabile che ci siano tanti
        undicenni che pagano per
        sbaglio...No...secondo me sono i tranquillanti che prendono i signori della licenzina dopo aver fatto un giretto su google...ed aver visto tanti video gratuiti...in pratica forse hanno come effetto collaterale quello di far fare strani sogni di notte... e quindi "sognano" degli utenti che pagano 3 euro per vedere un video su youtube e la mattina dopo scambiano la realta' per il loro "sogno"....
Chiudi i commenti