LaCie: orsù, mettetevi 2 tera sulla scrivania

Il noto produttore europeo ha lanciato un sistema di storage esterno per case e uffici che occupa poco spazio fisico ma offre molto spazio digitale

Milano – Piccolo fuori ma grande dentro. Questo uno slogan che potrebbe calzare a pennello al nuovo Ethernet Big Disk di LaCie , una soluzione di storage per casa e ufficio che, con dimensioni appena più grandi di quelle di un tipico hard disk esterno da 3,5 pollici, fornisce uno spazio di archiviazione di 2 terabyte (2mila GB).

Non è la prima volta che LaCie introduce un’unità di archiviazione consumer con tale capacità: nel suo catalogo è presente ormai da alcuni mesi un hard disk esterno da 2 TB della famiglia Bigger Disk Extreme, ma la sua larghezza è due volte quella dell’Ethernet Big Disk.

Ethernet Big Disk di LaCie Rispetto ad un hard disk esterno tradizionale, il nuovo sistema di LaCie può essere condiviso in rete in modo diretto, attraverso la porta Gigabit Ethernet integrata, e configurato come server per file e streaming di contenuti multimediali : quest’ultima funzionalità funziona in accoppiata con un player che supporti il protocollo UPnP.

L’unità è dotata di due porte USB, una dedicata alla connessione con un PC e l’altra all’eventuale collegamento ad un altro disco esterno per chi sentisse la necessità di incrementare ulteriormente lo spazio complessivo di archiviazione.

Configurabile via Web, Bigger Disk Extreme è compatibile con Windows, Mac OS X e Linux. Il suo prezzo è “big” quanto il suo nome: 833 euro IVA esclusa.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • lroby scrive:
    Re: Esperienza personale
    - Scritto da:
    Comunque, gli utenti NUOVI, quelli a cui ho
    installato Kubuntu senza che avessero alcuna
    esperienza di Windows, si dichiarano totalmente
    soddisfatti e non lo cambierebbero per nulla al
    mondo.prendi la macchina per la prima volta (e la patente) a Londra,guida per qualche mese a destra (dell'abitacolo intendo,con il cambio a sinistra),poi vieni a guidare qui in Italia e dimmi se ci riesci..qualunque cosa usi,SE non hai mai usato nulla prima,ti ci abitui e poi fai fatica a cambiare.. prendi delle persone che non hanno mai usato un pc e fagli usare un Amiga 1200 per qualche mese.. vedi se riescono poi ad usare un PC.bahLROBY
  • Gabriel R scrive:
    Re: NUOVA DISTRIBUZIONE LINUX !!!
    beh, proprio quella questa... proprio la giusta distro rossa... lol!
  • markit scrive:
    GNU/Linux giova ai lavoratori (serio)
    Software libero non vuol dire gratis, ci si guadagna eccome con assistenza, consulenza, realizzazione di software sovvenzionato dal primo che ne ha bisogno, etc.L'unica differenza è che anziché guadagnarci Microsoft, ci guadagna l'umanità tutta.Se in Italia si sviluppasse solo software libero, avremmo un bell'impulso alle competenze locali nell'IT ed un vantaggio considerevole nella bilancia dei pagamenti con gli USA, anzi, pardon, con l'Irlanda, da dove i prodotti M$ vengono "fabbricati" e dove, praticamente esentasse, i soldi partono poi per Readmond.P.s. non sono riuscito a replicare al post "Linux nuoce ai lavoratori (serio)" perché mi dice "titolo troppo lungo", ma non lo posso modificare... bug?
  • Linuxista scrive:
    Re: NUOVA DISTRIBUZIONE LINUX !!!
    Che schifo!!!!!(linux)(linux)(linux)
  • Anonimo scrive:
    Perchè linux nuoce ai lavoratori (serio)
    il cittadino medio campa col lavoro. Il lavoro viene perlopiù dalla richiesta di merci e dai relativi diritti sulla produzione o altre royalties ed esclusive eccetera. L'open source riduce queste royalties. L'utente finale risparmia, forse, nell'immediato, ma migliaia di altri restano senza lavoro o devono accettare bassissimi livelli di retribuzione. Nei paesi non assistenzializzati come l'italia (il 99,99% nel mondo) questo significa la rovina per milioni di famiglie. Se dite che non è vero, vuol dire che non volete vedere la realtà.
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè linux nuoce ai lavoratori (se
      - Scritto da:
      il cittadino medio campa col lavoro. Il lavoro
      viene perlopiù dalla richiesta di merci e dai
      relativi diritti sulla produzione o altre
      royalties ed esclusive eccetera. L'open source
      riduce queste royalties. L'utente finale
      risparmia, forse, nell'immediato, ma migliaia di
      altri restano senza lavoro o devono accettare
      bassissimi livelli di retribuzione. Nei paesi non
      assistenzializzati come l'italia (il 99,99% nel
      mondo) questo significa la rovina per milioni di
      famiglie. Se dite che non è vero, vuol dire che
      non volete vedere la
      realtà.è vero, ma non si torna indietro. La societá sta cambiando, quindi l'economia dovrá trovare nuovi equilibri.io vi consiglio solo una cosa, poi fate voi.Riducete al minimo tutti i vostri debiti con gli istituti di credito se ne avete.andate a vivere lontano da città e più a contatto con la natura.imparate a fare un altro lavoro che possa essere permettervi di sopravvivere economicamente in caso di necessità. Mica penserete di poter fare i programmatori e i sysop per tutta la vita vero?.. guardate la fine che hanno fatto i radioamatori, e i riparatori TV.Linux è solo un piccolo esempio di quello che sta accadendo. Il movimento opensource sta toccando anche l'agricoltura, la medicina, la cultura, il commercio, l'arte e non so neppure io quali altri campi.Tutte hanno uno scopo in comune: Abbattere le multinazionali anche a costo di portare una maggior povertà nelle fasi iniziali.Ci riusciranno? Ovvio, se siamo riusciti a buttare giù i vari regimi che ci hanno dominato nel corso dei secoli, non vedo perché non possano riuscirci con questa versione commerciale del regime.max
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè linux nuoce ai lavoratori (se
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        il cittadino medio campa col lavoro. Il lavoro

        viene perlopiù dalla richiesta di merci e dai

        relativi diritti sulla produzione o altre

        royalties ed esclusive eccetera. L'open source

        riduce queste royalties. L'utente finale

        risparmia, forse, nell'immediato, ma migliaia di

        altri restano senza lavoro o devono accettare

        bassissimi livelli di retribuzione. Nei paesi
        non

        assistenzializzati come l'italia (il 99,99% nel

        mondo) questo significa la rovina per milioni di

        famiglie. Se dite che non è vero, vuol dire che

        non volete vedere la

        realtà.

        è vero, ma non si torna indietro. La societá sta
        cambiando, quindi l'economia dovrá trovare nuovi
        equilibri.ah ah... ancora con questi rigurgiti sessantottini... dove l'uomo deve per forza di cose essere una pedina trascinata dallo spirito del progresso, come fosse uno spirito divino onnipotente davanati cui ogni essere deve inginocchiarsiil futuro lo facciamo noi e possiamo farlo ancora meglio di quello che ci propinano gli apostoli del buonismo decadente

        io vi consiglio solo una cosa, poi fate voi.

        Riducete al minimo tutti i vostri debiti con gli
        istituti di credito se ne
        avete.

        andate a vivere lontano da città e più a contatto
        con la
        natura.

        imparate a fare un altro lavoro che possa essere
        permettervi di sopravvivere economicamente in
        caso di necessità. Mica penserete di poter fare i
        programmatori e i sysop per tutta la vita vero?..
        guardate la fine che hanno fatto i radioamatori,
        e i riparatori
        TV.

        Linux è solo un piccolo esempio di quello che sta
        accadendo. Il movimento opensource sta toccando
        anche l'agricoltura, la medicina, la cultura, il
        commercio, l'arte e non so neppure io quali altri
        campi.
        Tutte hanno uno scopo in comune: Abbattere le
        multinazionali anche a costo di portare una
        maggior povertà nelle fasi
        iniziali.

        Ci riusciranno? Ovvio, se siamo riusciti a
        buttare giù i vari regimi che ci hanno dominato
        nel corso dei secoli, non vedo perché non possano
        riuscirci con questa versione commerciale del
        regime.

        maxdiscorso pieno dei soliti luoghi comuniio non vivo di multinazionali... eppure se vai oltre i blog e i siti che cavalcano quest'onda sovversiva dell'occidentalismo non potrai non riconoscere che il tuo benessere aimhe non deriva solo dalle lotte di classe, ma anche da quelle multinazioni che ti hanno permesso di avere un computer in casa con meno di 1000 europoi magari saranno pure miliardarie, ma intanto tanta gente ci lavora e tu hai un computer con meno di 1000 euroè facile associale la parola "diavolo" a qualsiasi grossa azienda.... si potrebbe quasi quasi fare la stessa cosa con tutte quelle grosse industrie che hanno consentito la diffusione di questa nuova religione chiamata open source, ma lo hanno fatto per i loro interessinon penserai mica che il successo di linux lo si deve al solo pellegrinaggio di stallman?stallman va in giro a fare proselitismo informatico da circa 25 anni, ma la sua notorietà è molto più recente...molte rivoluzioni iniziano dal basso, ma cambiano la storia solo se qualcuno dall'alto ci vede una qualche opportunità
    • FDG scrive:
      Re: Perchè linux nuoce ai lavoratori (se
      - Scritto da:
      L'open source
      riduce queste royalties. L'utente finale
      risparmia, forse, nell'immediato, ma migliaia di
      altri restano senza lavoro o devono accettare
      bassissimi livelli di retribuzione...Un post scritto alle otto e mezza di domenica mattina e che contiene certe scemenze può trovare una giustificazione: o sei uno che non ha nulla da fare e si sveglia presto per trovare soddisfazione nelle trollate oppure non hai ancora preso il caffè.Con un trattore si fa il lavoro di centinaia di braccianti. Quindi non si dovrebbero più usare i trattori? E le gru nei porti? E i robot nelle fabbriche?
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè linux nuoce ai lavoratori (se
        - Scritto da: FDG
        - Scritto da:


        L'open source

        riduce queste royalties. L'utente finale

        risparmia, forse, nell'immediato, ma migliaia di

        altri restano senza lavoro o devono accettare

        bassissimi livelli di retribuzione...

        Un post scritto alle otto e mezza di domenica
        mattina e che contiene certe scemenze può trovare
        una giustificazione: o sei uno che non ha nulla
        da fare e si sveglia presto per trovare
        soddisfazione nelle trollate oppure non hai
        ancora preso il
        caffè.

        Con un trattore si fa il lavoro di centinaia di
        braccianti. Quindi non si dovrebbero più usare i
        trattori? E le gru nei porti? E i robot nelle
        fabbriche?beh se consideri che secondo stallman, l'open source arruola circa 200 milioni di programmatori, dovrai ammettere che è davvero uno spreco di risorse umanesi potrebbe quindi paragonare l'open source alla zappa e l'industria del software commerciale al trattore
    • Damiano scrive:
      Re: Perchè linux nuoce ai lavoratori (serio)
      IO sono 7 anni che lavoro nell'informatica e il 90% del mio fatturato attuale deriva da sistemi operativi Linux e Freebsd ed è in costante aumento.Quanto hai detto è un problema che riguarda coloro che si sono specializzati su Windows.Non è un problema di economia nel suo insieme quanto vetustà, come è successo ai produttori di macchine per scrivere quando sono arrivati i PC o si evolve o si chiude.
  • Anonimo scrive:
    linux low-cost
    for low-minded people
  • Anonimo scrive:
    Re: Esperienza personale
    Sì, certo.. è arrivata l'ennesima filastrocca del presunto super esperto che avrebbe convertito decine di persone ad usare Linux.. e che decanta esperienze in mezzo mondo, addirittura in Asia questo... ehhhh.. ma che bello il forum di PI in cui chiunque può spacciarsi per super-genio pur non sapendo nulla di nulla,eh?! Lui da quel che ha scritto e dalle argomentazioni dettagliatamente riportate, dimostra di essere per lo meno competente e sicuramente oggettivo nei giudizi. TU invece vuoi proprio spare cosa dimostri di essere? ... meglio di no!
  • Anonimo scrive:
    Sondaggio DELL
    Ciao!Io ho visitato il sito Dell italiano, ho risposto al questionario che appare dicendo che ero interessato a macchine Linux di fascia alta, magari se tutti quelli che son interessati svolgon o il sondaggio ci fanno un pensierino...CiaoMarco
    • Anonimo scrive:
      Re: Sondaggio DELL
      se mandi il link mi fai un favore :)- Scritto da:
      Ciao!
      Io ho visitato il sito Dell italiano, ho risposto
      al questionario che appare dicendo che ero
      interessato a macchine Linux di fascia alta,
      magari se tutti quelli che son interessati
      svolgon o il sondaggio ci fanno un
      pensierino...

      Ciao
      Marco
      • Anonimo scrive:
        Re: Sondaggio DELL
        - Scritto da:

        se mandi il link mi fai un favore :)e cercatelo, su internet non esiste ignoranza, vai su google o dove vuoi e cerca sondaggio dell, cazzo, ci vuole tanto?ciao.
  • Anonimo scrive:
    Re: Esperienza personale


    Giusto un suggerimento (un pochino superficiale)
    ekiga (ok ok gtk)
    Wengophone (nelle faq)
    Ekiga lo provo appena torno a casa. Wengophone lo so è ottimo, ma ti fa chiamate voce e video solo verso chi ha wengophone, o sbaglio? Purtroppo la quasi totalità del resto del mondo usa webcam e voce su Skype (i azienda) e MSN (a casa). Stupidamente, certo, però è così e bisogna adattarsi, sempre cercando di diffondere anche gli standard aperti, naturalmente.
    • Anonimo scrive:
      Re: Esperienza personale
      intendevo che wengophone sembra, sembra, voler su(o)pportare i protocolli MSN ed altri nel breve (breve?) futuro. In effetti non parlano di skype.Comunque credo che scovare difetti e "soffrirne" sia la attività quotidiana di ognuno che usa un pc/mac
  • Anonimo scrive:
    Re: Esperienza personale
    - Scritto da:
    Sì, certo.. è arrivata l'ennesima filastrocca del
    presunto super esperto che avrebbe convertito
    decine di persone ad usare Linux.. e che decanta
    esperienze in mezzo mondo, addirittura in Asia
    questo... ehhhh.. ma che bello il forum di PI in
    cui chiunque può spacciarsi per super-genio pur
    non sapendo nulla di
    nulla,eh?!È buffo vedere come ancora ci sia gente che è talmente convinta della superiorità di Microsoft che non crede alla semplice e verosimile esperienza personale di un comune linaro che installa il suo amato pinguino ad amici e parenti.E perché super-genio poi? Non bisogna essere espertissimi per configurare bene un Kubuntu desktop per usi normali. Non più esperti che rimuovere virus e malware da Windows, comunque.Il problema dell'Asia è presto detto: la mia ragazza è cinese. Tutto qui.
  • Anonimo scrive:
    Re: Esperienza personale
    E pensa alle critiche se ti fossi limitato a dar loro un CD e non avessi configurato niente...
    • Anonimo scrive:
      Re: Esperienza personale
      - Scritto da:
      E pensa alle critiche se ti fossi limitato a dar
      loro un CD e non avessi configurato
      niente...Molte meno che se avessi dato loro un CD con su Windows... Installare tutti i driver, installare tutti i programmi, le licenze, eccetera... Come semplice installazione da zero, Kubuntu è decisamente meglio di Windows, questo lo vedono anche i ciechi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Esperienza personale
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        E pensa alle critiche se ti fossi limitato a dar

        loro un CD e non avessi configurato

        niente...

        Molte meno che se avessi dato loro un CD con su
        Windows... Installare tutti i driver, installare
        tutti i programmi, le licenze, eccetera... Come
        semplice installazione da zero, Kubuntu è
        decisamente meglio di Windows, questo lo vedono
        anche i
        ciechi.Sì, certo.. allora nessuno vede nulla visto che solo lo 0.8% dei possessori di PC nel mondo usa Linux...
        • Anonimo scrive:
          Re: Esperienza personale
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          E pensa alle critiche se ti fossi limitato a
          dar


          loro un CD e non avessi configurato


          niente...



          Molte meno che se avessi dato loro un CD con su

          Windows... Installare tutti i driver, installare

          tutti i programmi, le licenze, eccetera... Come

          semplice installazione da zero, Kubuntu è

          decisamente meglio di Windows, questo lo vedono

          anche i

          ciechi.

          Sì, certo.. allora nessuno vede nulla visto che
          solo lo 0.8% dei possessori di PC nel mondo usa
          Linux...Puo' provare chiunque, e' evidente, puoi farlo anche tu...Che ti costa e' gratis...
  • Anonimo scrive:
    Re: Esperienza personale
    - Scritto da:
    Sì, certo.. è arrivata l'ennesima filastrocca del
    presunto super esperto che avrebbe convertito
    decine di persone ad usare Linux.. e che decanta
    esperienze in mezzo mondo, addirittura in Asia
    questo... ehhhh.. ma che bello il forum di PI in
    cui chiunque può spacciarsi per super-genio pur
    non sapendo nulla di
    nulla,eh?!A me cmq sembra credibile, visto che i problemi riscontrati sono quelli "classici" che tutti i neo-linuxiani hanno.Fatti(lui...), non pugnette(tu...)!
    • Anonimo scrive:
      Re: Esperienza personale
      - Scritto da:
      A me cmq sembra credibile, visto che i problemi
      riscontrati sono quelli "classici" che tutti i
      neo-linuxiani
      hanno.

      Fatti(lui...), non pugnette(tu...)!Non ho capito però la parte dei caratteri troppo grandi, uno li può regolare come vuole.Comunque KDE è superiore a Gnome non c'è un cazzo da fare. E non per i programmi, ma per quello che c'è alla base che tiene tutto insieme:karts, kio-slaves, dcop.La piattaforma KDE è molto più omogenea rispetto a Gnome sotto molteplici aspetti. Tutti i programmi hanno lo stesso tipo di finestre di dialogo, gli stessi menu, è tutto uguale all'interno dell'intera piattaforma.Io suggerisco di usare Gnome ai nuovi utenti e poi di passare lentamente a KDE quando sono pronti. E di continuare a usare le applicazioni GTK tipo gimp o inkscape.
      • Anonimo scrive:
        Re: Esperienza personale

        Non ho capito però la parte dei caratteri troppo
        grandi, uno li può regolare come
        vuole.I caratteri sì, ma comunque la grafica generale rimane molto "larga". Gli spazi fra le icone, le barre, appare tutto "dilatato" a uno abituato alla grafica asfittica di Windows.Credo che KDE debba lavorare un po' sui temi: cambiare veste grafica con un click, impacchettando wallpaper icone caratteri dimensioni e decorazioni tutte in una volta è una funzione che si raggiunge solo dopo aver disperato parecchio.Per il resto quoto: KDE è decisamente superiore a Gnome, almeno secondo me, per le ragioni che enumeri.Non capisco infatti come mai si sia preferito Gnome a KDE per Ubuntu come piattaforma base.
  • Anonimo scrive:
    Linux-
    Dell licenzia 8800 persone....
    Ecco i risultati di Linux... Dell già licenzia in massa... IBM ha di recente licenziato e licenzierà ancora... -
    http://uk.theinquirer.net/?article=40003Dell to cut 8,800 jobsWhen in doubt, cut backBy Martin Veitch: venerdì 01 giugno 2007, 10.30DELL HAS joined Motorola and IBM in making big job cuts as the lump in the throat of the high-tech economy gets a bit bigger.Dell said it is laying off 8,800 staff, or about 10 per cent of headcount, after another quarter of flaccid growth. First-quarter profits were slightly down after revenues grew less than three percent on the year-ago period. The numbers were deemed "preliminary" as Dell continues to get to get to grips with an accounting investigation.After making life hard for thousands of competitors in PCs through the 1990s, Dell has recently had a taste of its own medicine through renewed competition from HP, Acer and others, as well as suffering from the rise of the likes of Apple and boutique brands at the top-end of the market.Motorola said earlier this week that it will cut an extra 4,000 jobs to the 3,500 announced just six months ago. Moto is struggling to make sense of its handset business as the RAZR line has palled by comparison with nicer designs.IBM also fulfilled predictions by saying it would lay off over 1,500 jobs, mostly from its consulting business.These are strange times for the information economy. There are coffers aplenty for Web 2.0 VC, a sharp appetite for M&A, and pretty good business and consumer demand on the plus side. However, globalisation, margin shaving and consolidation are raining on the parade.Thinking close to home, the Dell and Moto news in particular could be bad for Ireland, where both firms have big operations. µ
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux-
      Dell licenzia 8800 persone..
      - Scritto da:
      Ecco i risultati di Linux... Dell già licenzia in
      massa... IBM ha di recente licenziato e
      licenzierà ancora...E in che maniera questo sarebbe dovuto alla preinstallazione di linux sui PC??? :| :| :|
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux-
        Dell licenzia 8800 persone..
        BRUTTO BRUTTO BRUTTO LINUX ECCO...- Scritto da:

        - Scritto da:

        Ecco i risultati di Linux... Dell già licenzia
        in

        massa... IBM ha di recente licenziato e

        licenzierà ancora...

        E in che maniera questo sarebbe dovuto alla
        preinstallazione di linux sui PC??? :| :|
        :|
    • zerouno scrive:
      Re: Linux-
      Dell licenzia 8800 persone..
      Che strnzt (rotfl)...
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux-
        Dell licenzia 8800 persone..
        - Scritto da: zerouno
        Che strnzt (rotfl)...Vallo a dire alle famiglie di quelli licenziati....
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux-
          Dell licenzia 8800 persone..
          Non hai capito, la cavolata e' che dopo meno di una settimana dall'uscita di laptop Linux qualcuno riesca a dare la colpa a quello se la Dell deve ridimensionare...
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux-
            Dell licenzia 8800 persone..
            - Scritto da:
            Non hai capito, la cavolata e' che dopo meno di
            una settimana dall'uscita di laptop Linux
            qualcuno riesca a dare la colpa a quello se la
            Dell deve
            ridimensionare...si potrebbe dire invece che quando un'azienda è in crisi, tenta invano l'ultima spiaggia: linuxriposino in pace dell e linux O)
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux-
            Dell licenzia 8800 persone..
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Non hai capito, la cavolata e' che dopo meno di

            una settimana dall'uscita di laptop Linux

            qualcuno riesca a dare la colpa a quello se la

            Dell deve

            ridimensionare...

            si potrebbe dire invece che quando un'azienda è
            in crisi, tenta invano l'ultima spiaggia:
            linux

            riposino in pace dell e linux O)Quindi bisogna dedurne che tutti i licenziamenti che ci sono stati nelle ditte di informatica dai tempi di 95 ad oggi sono da imputare a microsoft !
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux-
            Dell licenzia 8800 persone..
            ma gli rispondete pure, ma sta baggianata è così beota ... ma su ... ma pensa te - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            Non hai capito, la cavolata e' che dopo meno
            di


            una settimana dall'uscita di laptop Linux


            qualcuno riesca a dare la colpa a quello se la


            Dell deve


            ridimensionare...



            si potrebbe dire invece che quando un'azienda è

            in crisi, tenta invano l'ultima spiaggia:

            linux



            riposino in pace dell e linux O)


            Quindi bisogna dedurne che tutti i licenziamenti
            che ci sono stati nelle ditte di informatica dai
            tempi di 95 ad oggi sono da imputare a microsoft
            !
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux-
            Dell licenzia 8800 persone..
            - Scritto da:
            ma gli rispondete pure, ma sta baggianata è così
            beota ... ma su ... ma pensa tee si, ma pensa che dell è un testimonial della pubblicità microsfot nella quale si dice abbia decine di migliaia di comp con winz. Ecco il risultato. Forse passando a linux potrà risparmiare qualche centinaio di licenziamenti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux-
            Dell licenzia 8800 persone..
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            ma gli rispondete pure, ma sta baggianata è così

            beota ... ma su ... ma pensa te

            e si, ma pensa che dell è un testimonial della
            pubblicità microsfot nella quale si dice abbia
            decine di migliaia di comp con winz. Ecco il
            risultato. Forse passando a linux potrà
            risparmiare qualche centinaio di
            licenziamenti.Sì, certo.. Linux salva i posti di lavoro.. Linux paladino dei sindacati, paladino dei lavoratori.. ma per favore !Ma quando smetterete di credere alle favole e riuscirete a trarre le ovvie conclusioni del 2+2 ?
  • Enjoy with Us scrive:
    Linux
    Vista ?
    Che MS con Vista abbia fatto un passo così falso da far decollare finalmente il software Open?Ci spero proprio!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux
      Vista ?
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Che MS con Vista abbia fatto un passo così falso
      da far decollare finalmente il software
      Open?
      Ci spero proprio!!!tutte le statistiche serie danno linux in perdita costante da circa 4-5 mesi, sia in ambito desktop (per quel poco che c'era) che nel settore server (-4% in 3 mesi)i media ormai sono completamente distaccati dalla realtà, poi ognunon è libero di credere a ciò che gli fa meno male
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux
        Vista ?
        - Scritto da:

        - Scritto da: Enjoy with Us

        Che MS con Vista abbia fatto un passo così falso

        da far decollare finalmente il software

        Open?

        Ci spero proprio!!!

        tutte le statistiche serie danno linux in perdita
        costante da circa 4-5 mesi, sia in ambito desktop
        (per quel poco che c'era) che nel settore server
        (-4% in 3
        mesi)

        i media ormai sono completamente distaccati dalla
        realtà, poi ognunon è libero di credere a ciò che
        gli fa meno
        maleBELINK?
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux
        Vista ?
        tutte le notizie riportate in maniera SERIA devono avere i riferimenti su cui si basano.Tu posta i link con le trattazioni statistiche di cui parli e fornisci un motivo plausibile per cui sono da prendersi per serie e affidabili.Fatto questo possiamo definirti SERIO, altrimenti ti inviatiamo SERIAMENTE a tornare a leggere i manga.- Scritto da:

        - Scritto da: Enjoy with Us

        Che MS con Vista abbia fatto un passo così falso

        da far decollare finalmente il software

        Open?

        Ci spero proprio!!!

        tutte le statistiche serie danno linux in perdita
        costante da circa 4-5 mesi, sia in ambito desktop
        (per quel poco che c'era) che nel settore server
        (-4% in 3
        mesi)

        i media ormai sono completamente distaccati dalla
        realtà, poi ognunon è libero di credere a ciò che
        gli fa meno
        male
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux
        Vista ?
        - Scritto da:

        - Scritto da: Enjoy with Us

        Che MS con Vista abbia fatto un passo così falso

        da far decollare finalmente il software

        Open?

        Ci spero proprio!!!

        tutte le statistiche serie danno linux in perdita
        costante da circa 4-5 mesi, sia in ambito desktop
        (per quel poco che c'era) che nel settore server
        (-4% in 3
        mesi)

        i media ormai sono completamente distaccati dalla
        realtà, poi ognunon è libero di credere a ciò che
        gli fa meno maleSo che e' inutile chiederlo... Ma...Link ???
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux
          Vista ?
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da: Enjoy with Us


          Che MS con Vista abbia fatto un passo così
          falso


          da far decollare finalmente il software


          Open?


          Ci spero proprio!!!



          tutte le statistiche serie danno linux in
          perdita

          costante da circa 4-5 mesi, sia in ambito
          desktop

          (per quel poco che c'era) che nel settore server

          (-4% in 3

          mesi)



          i media ormai sono completamente distaccati
          dalla

          realtà, poi ognunon è libero di credere a ciò
          che

          gli fa meno male


          So che e' inutile chiederlo... Ma...

          Link ???-
          http://news.softpedia.com/news/Windows-Vista-Linux-Down-MacIntel-Down-XP-Down-53602.shtmlWindows Vista Linux Down! MacIntel Down! XP Down!- Mac OS next!By: Marius Oiaga, Technology News Editor Windows Vista is, after just three months of general availability, the forth most widespread operating system in the world. Windows Vista has managed to climb into the fourth positionstarting from September 2006, when the platform was credited with no more than 0.06% of the operating systems market.According to data published by Market Share by Net Applications, Windows Vista increased to 0.09%, 0.11%, 0.16% and 0.18% in October, November, December 2006 and January 2007. As Vista hit the shelves on January 30, the operating system's market share exploded to 0.93% in February, 2.04% in March and 3.02% in April.Market Share by Net Applications placed Windows XP at the top of the operating systems market with a share of 82.65%. Windows 2000 is runner up accounting for no less than 4.42% of the market and Mac OS is third with a share of 3.89%.Up to this point, Windows Vista has made a number of victims, but Linux and MacIntel are the ones with the most weight. 0.80% is Linux's share considering the information provided by Market Share by Net Applications, while MacIntel owns just 2.32% of the OS market.However, with the exception of Windows Vista and MacIntel that are on the rise, Windows XP, Windows 2000 and Mac OS have been constantly losing market share. Windows 2000 is down to 4.42% in April from 4.71% in March and Windows XP's market share is reduced to 82.65% from 83.57% the previous month. Mac OS has dropped from 3.94% in March to 3.89%, while MacIntel is up to 2.32% from 2.14%.The statistics provided by Market Share by Net Applications clearly indicate the fact that both Windows Vista and MacIntel are eroding the market shares of their predecessors rather than converting each other's users. Microsoft has one important advantage over Apple with Windows Vista already on the shelves while Mac OS X Leopard was postponed until October 2007.
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux
            Vista ?
            - Scritto da: http://news.softpedia.com/news/Windows-Vista-LinuxNotizie smentite il mese dopo...http://marketshare.hitslink.com/report.aspx?qprid=5Vista, MacIntel, MacOS in crescita, scendono Win200 e XP. Ed anche "Other"Resta il fatto che queste notizie mi sembrano molto inattendibili... un OS da "meno dell'1%" che viene preinstallato sui PC?!?Ma chi ci crederebbe...
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux
            Vista ?
            ma guarda che linux è in crescita:http://openskills.info/infobox.php?ID=36ed è sempre più usatohttp://appuntiubuntu.wordpress.com/2007/05/26/la-lenta-costante-crescita-di-linux/- Scritto da:

            - Scritto da:
            http://news.softpedia.com/news/Windows-Vista-Linux

            Notizie smentite il mese dopo...
            http://marketshare.hitslink.com/report.aspx?qprid=

            Vista, MacIntel, MacOS in crescita, scendono
            Win200 e XP. Ed anche
            "Other"

            Resta il fatto che queste notizie mi sembrano
            molto inattendibili... un OS da "meno dell'1%"
            che viene preinstallato sui
            PC?!?

            Ma chi ci crederebbe...
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux
            Vista ?
            confermo- Scritto da:
            ma guarda che linux è in crescita:

            http://openskills.info/infobox.php?ID=36

            ed è sempre più usato

            http://appuntiubuntu.wordpress.com/2007/05/26/la-l



            - Scritto da:



            - Scritto da:


            http://news.softpedia.com/news/Windows-Vista-Linux



            Notizie smentite il mese dopo...


            http://marketshare.hitslink.com/report.aspx?qprid=



            Vista, MacIntel, MacOS in crescita, scendono

            Win200 e XP. Ed anche

            "Other"



            Resta il fatto che queste notizie mi sembrano

            molto inattendibili... un OS da "meno dell'1%"

            che viene preinstallato sui

            PC?!?



            Ma chi ci crederebbe...
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux
            Vista ?
            Sì, certo.. dopo le vostre conferme sicuramente Linux cresce.. ehhh! Ehh! :(- Scritto da:
            confermo

            - Scritto da:

            ma guarda che linux è in crescita:



            http://openskills.info/infobox.php?ID=36



            ed è sempre più usato




            http://appuntiubuntu.wordpress.com/2007/05/26/la-l







            - Scritto da:





            - Scritto da:





            http://news.softpedia.com/news/Windows-Vista-Linux





            Notizie smentite il mese dopo...





            http://marketshare.hitslink.com/report.aspx?qprid=





            Vista, MacIntel, MacOS in crescita, scendono


            Win200 e XP. Ed anche


            "Other"





            Resta il fatto che queste notizie mi sembrano


            molto inattendibili... un OS da "meno dell'1%"


            che viene preinstallato sui


            PC?!?





            Ma chi ci crederebbe...
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux
            Vista ?
            hanno riportato le forni
          • FDG scrive:
            Re: Linux
            Vista ?
            - Scritto da:
            Sì, certo.. dopo le vostre conferme sicuramente Linux cresce.. ehhh! Ehh!
            :(Io mi chiedo semmai, come si faccia a valuta la diffusione di linux. E' un sistema che viene installato a partire da un disco, probabilmente ottenuto da una immagine iso scaricata via internet, che magari serve a più di una installazione. E' una situazione diversa da quella in cui si riescono a contare le licenze vendute di un certo sistema.
  • Anonimo scrive:
    Dell alla canna del gas
    http://finanza.repubblica.it/scripts/cligipsw.dll?app=KWF&tpl=kwfinanza%5Cdettaglio_news.tpl&del=20070601&fonte=TLB&codnews=618orami si può convertire la seguente teoria a legge del marketing: riempirsi la bocca di linux è direttamente proporzionale al calo degli utili e si... quasi ogni volta che qualcuno dice di voler migrare a linux, poi si scopre che è sull'orlo del fallimento, e il pinguino gli da' il colpo di grazia
    • Anonimo scrive:
      Re: Dell alla canna del gas
      verissimo, il mondo e i telegiornali sono pieni di notizie di fallimenti di ditte a causa di linux, basta cercare in google.. per vedere quanto sei p..... aah aha aha aha ha- Scritto da:
      http://finanza.repubblica.it/scripts/cligipsw.dll?

      orami si può convertire la seguente teoria a
      legge del
      marketing:


      riempirsi la bocca di linux è direttamente
      proporzionale al calo degli
      utili

      e si... quasi ogni volta che qualcuno dice di
      voler migrare a linux, poi si scopre che è
      sull'orlo del fallimento, e il pinguino gli da'
      il colpo di
      grazia
  • Anonimo scrive:
    LINUX DOMINERA' IL MONDO INTERO
    FINALMENTE L'ORA E' SCATTATA, DA QUESTO MOMENTO DOVRETE TUTTI ADEGUARVI ALLE NUOVE REGOLE SOCIALI DEL FREESOFTWARE E ALLA POTENTE SHELL DI LINUX.OGGI ABBIAMO SCONFITTO IL PROFITTO NEL SOFTWARE, DOMANI SARA' IL TURNO DELLA MUSICA, POI DEL CINEMA, POI DELLA LETTERATURA, PER POI PASSARE NEL CAPITALISTICO MERCATO DELL'HARDWARE, DEI PRODOTTI ALIMENTARI, DELL'ABBIGLIAMENTO, DELLE AUTO, DELLE CASE E DI TUTTE LE COSE CHE CI SPETTANO DI DIRITTOL'ERA DEL DENARO VOLGE AL TERMINE E CON LEI TUTTI I PRETORIANI CAPITALISTICI OCCIDENTALI VENDUTI AL PROFITTOUN NUOVO ORDINE MONDIALE OPEN SOURCE VERRA' ISTITUITO, PREPARATEVI, SIAMO DIETRO DI VOI.(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)
  • pippo75 scrive:
    Speriamo in bene
    Un po di sana concorrenza nel mondo Dei SO anchei winari sono anni che la aspettano.Riusciremo un giorno a comnprare un SO per PC generico X86 e scoprire che rispetto alla versione precedente, quello e' molto piu' ottimizzato e reattivo a parita' di HW?Speranze vane? Spero di no.ciaop.s. speriamo che la concorrenza degli OS non degeneri come la concorrenza dei giornali che parlano di computer.
  • Anonimo scrive:
    babbo natale
    Ma che ci sarebbe di strano o mitico? ci provano, ovviamente, è il loro mestiere. Vi risulta che siccome "non ci metto Windows" abbiano abbassato i prezzi? e se non funziona tolgo l'offerta dal catalogo, e che ci frega. Commercio, semplice commercio, anche di Linux.
    • Anonimo scrive:
      Re: babbo natale
      - Scritto da:
      Ma che ci sarebbe di strano o mitico? ci provano,
      ovviamente, è il loro mestiere. Vi risulta che
      siccome "non ci metto Windows" abbiano abbassato
      i prezzi? e se non funziona tolgo l'offerta dal
      catalogo, e che ci frega. Commercio, semplice
      commercio, anche di
      Linux.e ciò va benissimo, l'importante è aver messo il piedino nella porta e adesso, ormai, siamo arrivati alla coscia.... .)
      • Anonimo scrive:
        Re: babbo natale
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Ma che ci sarebbe di strano o mitico? ci
        provano,

        ovviamente, è il loro mestiere. Vi risulta che

        siccome "non ci metto Windows" abbiano abbassato

        i prezzi? e se non funziona tolgo l'offerta dal

        catalogo, e che ci frega. Commercio, semplice

        commercio, anche di

        Linux.

        e ciò va benissimo, l'importante è aver messo il
        piedino nella porta e adesso, ormai, siamo
        arrivati alla coscia....
        .)e i muli lavorano gratis... ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: babbo natale
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          Ma che ci sarebbe di strano o mitico? ci

          provano,


          ovviamente, è il loro mestiere. Vi risulta che


          siccome "non ci metto Windows" abbiano
          abbassato


          i prezzi? e se non funziona tolgo l'offerta
          dal


          catalogo, e che ci frega. Commercio, semplice


          commercio, anche di


          Linux.



          e ciò va benissimo, l'importante è aver messo il

          piedino nella porta e adesso, ormai, siamo

          arrivati alla coscia....

          .)

          e i muli lavorano gratis... ;).... ma non lo sai che, informaticamente parlando, i muli lavorano gratis ???
          • Anonimo scrive:
            Re: babbo natale
            Se a me va di contribuire gratis il frutto del mio hobby lo faccio. Ma non mi risulta che i programmatori ingaggiati per es. da IBM per lavorare su Linux non vengano pagati...quindi finiamola con la favola dei muli.
  • Anonimo scrive:
    Fanno quello che ha fatto MS
    Cercano partner per la distribuzione dei sistemi, nè più nè meno di quello che ha fatto MS 20 anni fa...Ben venga, ci mancherebbe, ma è un'ulteriore prova di come le mosse commerciali MS siano state quasi sempre valide e l'unico modo per competere è cercare di offrire di più.Cosa voglio dire? semplicemente che MS ha avuto idee vincenti ed il mondo linux NON può contrastare il dominio MS profetizzando software leggibile da tutti (e chi lo legge?), flessibilità della shell di comandi fantastica (e chi la usa?), sistema gratuito (non sono certo gli 80 euro a fare la differenza), soldi che rimangono in Italia (e quando compri Asus o Dell dove finiscono i soldi?).Se invece si inizia a far vedere che puoi avere un desktop preinstallato, funzionante, con i driver disponibili, più sicuro, bello da vedere... forse il mercato home sarà più invogliato alla migrazione.
    • Anonimo scrive:
      Re: Fanno quello che ha fatto MS
      quoto.
    • FDG scrive:
      Re: Fanno quello che ha fatto MS
      - Scritto da:
      ...il mondo linux NON può
      contrastare il dominio MS profetizzando software
      leggibile da tutti (e chi lo legge?)Concentriamoci sul "e chi lo legge?". La posso mettere nella mia collezione di perle di stupidità? Ti sei dimenticato la seconda parte del problema: c'è una bella differenza tra poter leggere e non poterlo fare affatto.
  • Anonimo scrive:
    L'INIZIO DELLA FINE DI LINUX
    Questa notizia rappresenta l'inizio della fine di linux e dei linari.Allora.... esiste un vecchio unix riadattato con grafica chiamato linux, ma con un kernel superpatchato (non voglio trollare, è la verità). Linux non è un prodotto consumer per 10 mila ragioni. Questo il linaro esaltato non lo noterà mai perchè lui non si accorge di quante operazioni di "hacking" svolge continuamente nella sua macchina linuxa questo punto i linari hanno fatto talmente baldoria da far credere che fosse la gente comune a volere linux, in realtà sono solo 4 gatti che nel sito Dell hanno moltiplicato per 100 le loro firme sul sondaggio per la preinstallazionehanno preso in giro pure Dell che malignamente crede di cavalcare l'onda del momento per risollevare le venditequando fra uno o due mesi Dell fermerà il supporto desktop a Linux (è inevitabile), quel momento rappresenterà un punto di non ritorno verso la fine del pinguinoperchè è inevitabile?semplice, chi comprerà uno di quei 3 modelli di pc? L'utente esperto? Il power user? Il progremmatore? Lo sviluppatore? No, lo comprerà l'utente medio (anche solo uno su 100), questo utente medio basso rappresenterà per Dell una perdita in assistenza e in rogne mai visti prima e sarà costretta a togliere di mezzo i tre modelli ubuntu dalle offerte desktop. Gli altri produttori seguiranno a ruota... ed ecco la storia di BeOS ripetersi un'altra volta.Io ho una teoria... se vendi qualcosa che è di tutti e facilmente (molto facilmente) disponibile, prima o poi finisci nel fosso.Non sono nostradamus, sono solo uno che dice le cose che pensano tutti, ma che pochi hanno il coraggio di dire.
    • Anonimo scrive:
      Re: L'INIZIO DELLA FINE DI LINUX

      Non sono nostradamus, sono solo uno che dice le
      cose che pensano tutti, ma che pochi hanno il
      coraggio di
      dire.#Sei solo un fesso e mi raccomando , prendila come offesa
      • Forum dei troll scrive:
        Re: L'INIZIO DELLA FINE DI LINUX
        - Scritto da:


        Non sono nostradamus, sono solo uno che dice le

        cose che pensano tutti, ma che pochi hanno il

        coraggio di

        dire.#


        Sei solo un fesso e mi raccomando , prendila come
        offesaLa verità fa male...
        • ecc scrive:
          Re: L'INIZIO DELLA FINE DI LINUX
          gia'.ma le opinioni son brezza
        • jux scrive:
          Re: L'INIZIO DELLA FINE DI LINUX
          io linux lo uso da un po' ma purtroppo non credo abbia tutti i torti linux cosi come e' oggi e' un buon prodotto ma l'utente medio vuole sedersi davanti al pc per rilassarsi e non per studiare informatica scrivere centinaia di righe per configurare un modem un cell o aprire una particolare pagina web forse chi ne capisce un po dovrebbe fare in modo di risolvere questi problemi
          • krane scrive:
            Re: L'INIZIO DELLA FINE DI LINUX
            - Scritto da: jux
            io linux lo uso da un po' ma purtroppo non credo
            abbia tutti i torti linux cosi come e' oggi e' un
            buon prodotto ma l'utente medio vuole sedersi
            davanti al pc per rilassarsi e non per studiare
            informatica scrivere centinaia di righe per
            configurare un modem un cell o aprire una
            particolare pagina web forse chi ne capisce un po
            dovrebbe fare in modo di risolvere questi
            problemiMi porti qualche esempio pratico di quando e con quale hardware hai dovuto "scrivere centinaia di righe per configurare" ???
      • Anonimo scrive:
        Re: L'INIZIO DELLA FINE DI LINUX
        - Scritto da:


        Non sono nostradamus, sono solo uno che dice le

        cose che pensano tutti, ma che pochi hanno il

        coraggio di

        dire.#


        Sei solo un fesso e mi raccomando , prendila come
        offesanon mi sono mai offeso una sola volta in vita mia, anzi sto cercando ancora di capire cosa vuol dire questa parola ;)è però evidente che il mio messaggio ti ha un po' bruciato il culetto :$
    • Anonimo scrive:
      Re: L'INIZIO DELLA FINE DI LINUX
      a dimostrazione del crescente interesse verso linux c'è l'incredibile percentuale di post che, in bene o in male, ne parlano.Questo, in un sito come questo ad esempio, contribuisce ad aumentarne la visibilità e a farne una provvidenziale pubblicità.Insomma, come si suol dire (e non per nulla), non inmporta se bene o male .. basta che se ne parli.Scusate se ho preso questo post per il mio intervento, uno valeva l'altro visto il contenuto.- Scritto da:
      Questa notizia rappresenta l'inizio della fine di
      linux e dei
      linari.

      Allora....

      esiste un vecchio unix riadattato con grafica
      chiamato linux, ma con un kernel superpatchato
      (non voglio trollare, è la verità). Linux non è
      un prodotto consumer per 10 mila ragioni. Questo
      il linaro esaltato non lo noterà mai perchè lui
      non si accorge di quante operazioni di "hacking"
      svolge continuamente nella sua macchina
      linux

      a questo punto i linari hanno fatto talmente
      baldoria da far credere che fosse la gente comune
      a volere linux, in realtà sono solo 4 gatti che
      nel sito Dell hanno moltiplicato per 100 le loro
      firme sul sondaggio per la
      preinstallazione

      hanno preso in giro pure Dell che malignamente
      crede di cavalcare l'onda del momento per
      risollevare le
      vendite

      quando fra uno o due mesi Dell fermerà il
      supporto desktop a Linux (è inevitabile), quel
      momento rappresenterà un punto di non ritorno
      verso la fine del
      pinguino

      perchè è inevitabile?
      semplice, chi comprerà uno di quei 3 modelli di
      pc? L'utente esperto? Il power user? Il
      progremmatore? Lo sviluppatore? No, lo comprerà
      l'utente medio (anche solo uno su 100), questo
      utente medio basso rappresenterà per Dell una
      perdita in assistenza e in rogne mai visti prima
      e sarà costretta a togliere di mezzo i tre
      modelli ubuntu dalle offerte desktop. Gli altri
      produttori seguiranno a ruota... ed ecco la
      storia di BeOS ripetersi un'altra
      volta.

      Io ho una teoria... se vendi qualcosa che è di
      tutti e facilmente (molto facilmente)
      disponibile, prima o poi finisci nel
      fosso.

      Non sono nostradamus, sono solo uno che dice le
      cose che pensano tutti, ma che pochi hanno il
      coraggio di
      dire.
      • Anonimo scrive:
        Re: L'INIZIO DELLA FINE DI LINUX
        - Scritto da:
        a dimostrazione del crescente interesse verso
        linux c'è l'incredibile percentuale di post che,
        in bene o in male, ne
        parlano.
        Questo, in un sito come questo ad esempio,
        contribuisce ad aumentarne la visibilità e a
        farne una provvidenziale
        pubblicità.

        Insomma, come si suol dire (e non per nulla), non
        inmporta se bene o male .. basta che se ne
        parli.anche questa è una vecchia leggendaultimamente in tv non si fa' altro che parlare di trans, gay e di politici.Fermo restando che il mondo è bello perchè è vario... credi che nel futuro saranno tutti politici, gay o trans?Si potrebbero fare altri mille esempi di come la verità della realtà è sempre più distaccata dalle pressioni mediatiche e ne è sempre meno forgiata.
        • Anonimo scrive:
          Re: L'INIZIO DELLA FINE DI LINUX
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          a dimostrazione del crescente interesse verso

          linux c'è l'incredibile percentuale di post che,

          in bene o in male, ne

          parlano.

          Questo, in un sito come questo ad esempio,

          contribuisce ad aumentarne la visibilità e a

          farne una provvidenziale

          pubblicità.



          Insomma, come si suol dire (e non per nulla),
          non

          inmporta se bene o male .. basta che se ne

          parli.

          anche questa è una vecchia leggenda

          ultimamente in tv non si fa' altro che parlare di
          trans, gay e di
          politici.

          Fermo restando che il mondo è bello perchè è
          vario... credi che nel futuro saranno tutti
          politici, gay o
          trans?

          Si potrebbero fare altri mille esempi di come la
          verità della realtà è sempre più distaccata dalle
          pressioni mediatiche e ne è sempre meno
          forgiata.si si basta che tu ne parli, come stai facendo....
      • Anonimo scrive:
        Re: L'INIZIO DELLA FINE DI LINUX
        Sì, vabbè.. sogna !- Scritto da:
        a dimostrazione del crescente interesse verso
        linux c'è l'incredibile percentuale di post che,
        in bene o in male, ne
        parlano.
        Questo, in un sito come questo ad esempio,
        contribuisce ad aumentarne la visibilità e a
        farne una provvidenziale
        pubblicità.

        Insomma, come si suol dire (e non per nulla), non
        inmporta se bene o male .. basta che se ne
        parli.

        Scusate se ho preso questo post per il mio
        intervento, uno valeva l'altro visto il
        contenuto.


        - Scritto da:

        Questa notizia rappresenta l'inizio della fine
        di

        linux e dei

        linari.



        Allora....



        esiste un vecchio unix riadattato con grafica

        chiamato linux, ma con un kernel superpatchato

        (non voglio trollare, è la verità). Linux non è

        un prodotto consumer per 10 mila ragioni. Questo

        il linaro esaltato non lo noterà mai perchè lui

        non si accorge di quante operazioni di "hacking"

        svolge continuamente nella sua macchina

        linux



        a questo punto i linari hanno fatto talmente

        baldoria da far credere che fosse la gente
        comune

        a volere linux, in realtà sono solo 4 gatti che

        nel sito Dell hanno moltiplicato per 100 le loro

        firme sul sondaggio per la

        preinstallazione



        hanno preso in giro pure Dell che malignamente

        crede di cavalcare l'onda del momento per

        risollevare le

        vendite



        quando fra uno o due mesi Dell fermerà il

        supporto desktop a Linux (è inevitabile), quel

        momento rappresenterà un punto di non ritorno

        verso la fine del

        pinguino



        perchè è inevitabile?

        semplice, chi comprerà uno di quei 3 modelli di

        pc? L'utente esperto? Il power user? Il

        progremmatore? Lo sviluppatore? No, lo comprerà

        l'utente medio (anche solo uno su 100), questo

        utente medio basso rappresenterà per Dell una

        perdita in assistenza e in rogne mai visti prima

        e sarà costretta a togliere di mezzo i tre

        modelli ubuntu dalle offerte desktop. Gli altri

        produttori seguiranno a ruota... ed ecco la

        storia di BeOS ripetersi un'altra

        volta.



        Io ho una teoria... se vendi qualcosa che è di

        tutti e facilmente (molto facilmente)

        disponibile, prima o poi finisci nel

        fosso.



        Non sono nostradamus, sono solo uno che dice le

        cose che pensano tutti, ma che pochi hanno il

        coraggio di

        dire.
    • Anonimo scrive:
      Re: L'INIZIO DELLA FINE DI LINUX
      Temo che tu non conosca il mondo linux, visto che ne parli come se ne parlava fino a qualche anno fa. Le tue argomentazioni sulla fine del pinguino, a quel che posso intuire, si basano sulla difficoltà d'uso; oggi la storia è cambiata.Cosa interessa all'utente medio, quando usa un computer? Vuole scrivere, navigare, ricevere e mandare e-mail, usare un foglio elettronico e gestire i dati presenti sulla macchina. Io uso rispettivamente OpenOffice, Firefox, Thunderbird. Casualmente gli stessi programmi presenti su Windows (già, sono un "linaro" anch'io, anche se questo termine non l'ho quasi mai sentito). E se devo accedere ai file sull'HD mi affido a un desktop oppure a un filebrowser tra quelli disponibili; ho l'imbarazzo della scelta, ma preferisco quelli che si discostano dai modelli Microsoft e si avvicinano più al MacOS.Per quanto riguarda l'hacking, mi è capitato di prendere in mano libri del tipo "Usare Windows come andare in bicicletta" e titoli del genere: mi sono sempre sembrati poco chiari, perché dicevano "cosa" fare (premi qui, schiaccia là) senza chiarire "perché" farlo. E non mi pare che Windows sia mai stato semplice da usare per fare cose un po' più complesse del navigare su Internet o usare Word. Il punto è che oggi tutti i sistemi sono complessi e per forza prevedono complessità nell'uso. Il punto è come rendere questa complessità progressiva con la complessità delle cose da realizzare.Ti consiglio di provare una distribuzione Live di linux, una di quelle che partono da CD senza installare niente e spariscono al primo reset della macchina; ormai le regalano unn po' tutte le riviste di informatica. Ti accorgerai che per le cose semplici le differenze tra Linux e Windows sono quasi nulle. Ah, tu naturalmente sai come masterizzare un CD dalla sua immagine e far partire il tuo computer dal CD/DVD invece che dal disco rigido, vero?
      • Anonimo scrive:
        Re: L'INIZIO DELLA FINE DI LINUX
        - Scritto da:
        Temo che tu non conosca il mondo linux, visto che
        ne parli come se ne parlava fino a qualche anno
        fa. Le tue argomentazioni sulla fine del
        pinguino, a quel che posso intuire, si basano
        sulla difficoltà d'uso; oggi la storia è
        cambiata.
        Cosa interessa all'utente medio, quando usa un
        computer? Vuole scrivere, navigare, ricevere e
        mandare e-mail, usare un foglio elettronico e
        gestire i dati presenti sulla macchina. Io uso
        rispettivamente OpenOffice, Firefox, Thunderbird.
        Casualmente gli stessi programmi presenti su
        Windows (già, sono un "linaro" anch'io, anche se
        questo termine non l'ho quasi mai sentito). E se
        devo accedere ai file sull'HD mi affido a un
        desktop oppure a un filebrowser tra quelli
        disponibili; ho l'imbarazzo della scelta, ma
        preferisco quelli che si discostano dai modelli
        Microsoft e si avvicinano più al
        MacOS.
        Per quanto riguarda l'hacking, mi è capitato di
        prendere in mano libri del tipo "Usare Windows
        come andare in bicicletta" e titoli del genere:
        mi sono sempre sembrati poco chiari, perché
        dicevano "cosa" fare (premi qui, schiaccia là)
        senza chiarire "perché" farlo. E non mi pare che
        Windows sia mai stato semplice da usare per fare
        cose un po' più complesse del navigare su
        Internet o usare Word. Il punto è che oggi tutti
        i sistemi sono complessi e per forza prevedono
        complessità nell'uso. Il punto è come rendere
        questa complessità progressiva con la complessità
        delle cose da
        realizzare.
        Ti consiglio di provare una distribuzione Live di
        linux, una di quelle che partono da CD senza
        installare niente e spariscono al primo reset
        della macchina; ormai le regalano unn po' tutte
        le riviste di informatica. Ti accorgerai che per
        le cose semplici le differenze tra Linux e
        Windows sono quasi nulle.

        Ah, tu naturalmente sai come masterizzare un CD
        dalla sua immagine e far partire il tuo computer
        dal CD/DVD invece che dal disco rigido,
        vero?ecco, sei caduto nella trappolase pensi che su PI qualcuno non sappia svolgere queste operazioni, come pretendi di confutare le mie idee?linari... sembrate costruiti in catena di montaggio :Dla cosa divertente è che, da come scrivi, sono sicuro di poterti dare lezioni di linux, di mac e udite udite.. anche di windows, almeno da 8-9 anni ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: L'INIZIO DELLA FINE DI LINUX
          e da come parli tu....forse ascoltare qualcosa in materia non ti farebbe poi tanto male.mah
        • Anonimo scrive:
          Re: L'INIZIO DELLA FINE DI LINUX
          - Scritto da:

          ecco, sei caduto nella trappola

          se pensi che su PI qualcuno non sappia svolgere
          queste operazioni, come pretendi di confutare le
          mie
          idee?
          più o meno interloquendo al livello di uno che (s)parla di linux descrivendolo come uno "unix rifatto" e con "kernel patchato", quindi convengo che i suoi dubbi sulle tue capacità di masterizzare una iso siano più che fondati...
          • Anonimo scrive:
            Re: L'INIZIO DELLA FINE DI LINUX
            - Scritto da:
            - Scritto da:




            ecco, sei caduto nella trappola



            se pensi che su PI qualcuno non sappia svolgere

            queste operazioni, come pretendi di confutare le

            mie

            idee?



            più o meno interloquendo al livello di uno che
            (s)parla di linux descrivendolo come uno "unix
            rifatto" e con "kernel patchato", quindi convengo
            che i suoi dubbi sulle tue capacità di
            masterizzare una iso siano più che
            fondati...ormai la verità è diventata un optional, quando qualcosa non ci va giù bastano due insulti per tentare il ribaltoneintanto prenditi questahttp://www.levenez.com/unix/e poi questahttp://www.levenez.com/unix/history.html#13sei ancora sicuro che linux non derivi da unix, quanto meno il kernel e la shell (ovvero le due cose più importanti)http://ftp.cdut.edu.cn/pub2/linux/kernel/history/Master.htmlsei ancora sicuro che il kernel linux non sia mai stato patchato?fanatismo... brutta bestia
          • Anonimo scrive:
            Re: L'INIZIO DELLA FINE DI LINUX


            intanto prenditi questa

            http://www.levenez.com/unix/

            e poi questa

            http://www.levenez.com/unix/history.html#13

            sei ancora sicuro che linux non derivi da unix,
            quanto meno il kernel e la shell (ovvero le due
            cose più
            importanti)
            Ho letto, ma non c'e' scritto da nessuna parte nei link forniti che una qualsiasi distribuzione o un kernel Linux sia stata certificata da Open Group... e non ne troverai stai certo, ergo LINUX (che acronimo sarà mai?) Linux Is Not UniXMa forse intendi dire che è un clone? Se è così non c'entra nulla la "derivazione".
            http://ftp.cdut.edu.cn/pub2/linux/kernel/history/M

            sei ancora sicuro che il kernel linux non sia mai
            stato
            patchato?Allora, il link cinese che hai messo, se lo leggi fino in fondo, si visualizza:"This table was last updated on Friday, 26th May 2000"Direi che di acqua ne è passata sotto i ponti da allora... o forse "patchare" per te significa qualcosa e per me un'altra; ordunque, semplicemente, se intendi che un utente può patchare il kernel delle proprie macchine è così, se intendi che kernel.org patchi il ramo del kernel non è così:http://kernel.org/pub/linux/kernel/v2.6/ChangeLog-2.6.21.3Qui trovi il changelog dell'ultima release del ramo 2.6http://kernel.org/pub/linux/kernel/v2.4/ChangeLog-2.4.34.4Qui trovi il changelog dell'ultima release del ramo 2.4Come noterai immediatamente non c'e' traccia di patch 8)

            fanatismo... brutta bestiala mia è stata semplice ironia che, appunto, si contrappone al fanatismo che hai espresso nel tuo post originale... cmq anche la permalosità e il parlare di cose sconosciute non aiuta la mente :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: L'INIZIO DELLA FINE DI LINUX
            -
            http://www.unix.org/what_is_unix/flavors_of_unix.htmlWhat about Windows® NT?Microsoft® Windows NT was developed as a completely new, state of the art, 32 bit operating system. As such, it has no connection with the UNIX system source code. However, market demand for POSIX.1 , POSIX.2 has led to developments by several companies of add-ons that provide partial functionality. Should the functionality meet the requirements of the UNIX brand then indeed it could become a registered UNIX system.
          • Anonimo scrive:
            Re: L'INIZIO DELLA FINE DI LINUX
            - Scritto da:

            -

            http://www.unix.org/what_is_unix/flavors_of_unix.h

            What about Windows® NT?

            Microsoft® Windows NT was developed as a
            completely new, state of the art, 32 bit
            operating system. As such, it has no connection
            with the UNIX system source code. However, market
            demand for POSIX.1 , POSIX.2 has led to
            developments by several companies of add-ons that
            provide partial functionality. Should the
            functionality meet the requirements of the UNIX
            brand then indeed it could become a registered
            UNIX system.


            Soprattutto "new state of art" (rotfl)Fare una cosa "nuova" non vuol dire fare una cosa migliore; quello che è scritto è scritto,ma quello che ti deve dare un sistema è: stabilità, affidabilità e sicurezza il resto sono solo chiacchiere che esulano pure precipuamente dall'articolo di PI, che semplicemente informava l'intenzione della asus di produrre delle macchine con so linux... e quindi il tuo (senza offesa) "paranoico" anatema "la fine di linux" non solo lascia il tempo che trova ma denota un astio ed una petulanza tutta particolare; alla fine usare i sistemi non è come fare le ricerche su google: hai trovato la citazione giusta? Bravo! Adesso che sai la teoria passa alla pratica e fai i dovuti confronti sul campo.
          • Anonimo scrive:
            Re: L'INIZIO DELLA FINE DI LINUX
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            -



            http://www.unix.org/what_is_unix/flavors_of_unix.h



            What about Windows® NT?



            Microsoft® Windows NT was developed as a

            completely new, state of the art, 32 bit

            operating system. As such, it has no connection

            with the UNIX system source code. However,
            market

            demand for POSIX.1 , POSIX.2 has led to

            developments by several companies of add-ons
            that

            provide partial functionality. Should the

            functionality meet the requirements of the UNIX

            brand then indeed it could become a registered

            UNIX system.








            Soprattutto "new state of art" (rotfl)
            Fare una cosa "nuova" non vuol dire fare una cosa
            migliore; quello che è scritto è scritto,ma
            quello che ti deve dare un sistema è: stabilità,
            affidabilità e sicurezza il resto sono solo
            chiacchiere che esulano pure precipuamente
            dall'articolo di PI, che semplicemente informava
            l'intenzione della asus di produrre delle
            macchine con so linux... e quindi il tuo (senza
            offesa) "paranoico" anatema "la fine di linux"
            non solo lascia il tempo che trova ma denota un
            astio ed una petulanza tutta particolare; alla
            fine usare i sistemi non è come fare le ricerche
            su google: hai trovato la citazione giusta?
            Bravo! Adesso che sai la teoria passa alla
            pratica e fai i dovuti confronti sul
            campo.Quello che ha iniziato questo thread non sono certo io. Stai rispondendo ad una persona diversa e manco te ne rendi conto...Ma che confronti vuoi fare ? Io le architetture degli OS le conosco molto bene, tanto di Unix quanto di NT. Ed andare in giro a dire che NT non è un OS allo stato dell'arte come fai tu è da ragazzini fanatici ignoranti, dimostri solo di non sapere di cosa stai parlando. Pensare che Unix sia fermo agli anni '60-'70 su cui è basato Linux e che ciò che è venuto dopo è inferiore è un discorso privo di senso. Sbeffeggiare Windows NT solo perchè è della Microsoft è da ignoranti fanatici. NT è la nuova versione di VMS che nacque su Alpha e fu acquisito da Microsoft. E VMS su Alpha superò Unix in qualità.
          • Anonimo scrive:
            Re: L'INIZIO DELLA FINE DI LINUX
            - Scritto da:

            Quello che ha iniziato questo thread non sono
            certo io. Stai rispondendo ad una persona diversa
            e manco te ne rendi
            conto......e qui mi pare ti nascondi dietro a un dito... se non è così ne condividi gran parte del "concetto" esposto dall'anti "linaro"...

            Ma che confronti vuoi fare ? Io le architetture
            degli OS le conosco molto bene, tanto di Unix
            quanto di NT. Ed andare in giro a dire che NT non
            è un OS allo stato dell'arte come fai tu è da
            ragazzini fanatici ignoranti, dimostri solo di
            non sapere di cosa stai parlando. Pensare che
            Unix sia fermo agli anni '60-'70 su cui è basato
            Linux e che ciò che è venuto dopo è inferiore è
            un discorso privo di senso. Sbeffeggiare Windows
            NT solo perchè è della Microsoft è da ignoranti
            fanatici. NT è la nuova versione di VMS che
            nacque su Alpha e fu acquisito da Microsoft. E
            VMS su Alpha superò Unix in
            qualità.
            Sono totalmente in disaccordo, al posto di dare dei "ragazzini fanatici" agli altri che ti rispondono, la tua risposta denota al contrario una vera e propria inesperienza nel campo dei sistemi e non parlo del desktop tuo e della tua fidanzata, ma proprio dei sistemi in ambito produttivo ed aziendale, mi domando se conosci qualche azienda di vaste dimensioni, anche qui in Italia (che siamo alla periferia della periferia), a parte ms o qualche azienda di stato, che fa girare le macchine più critiche su sistemi ms... naturalmente non ne esistono, ma non per boicottaggio o filosofia, ma per il semplice motivo di performance e affidabilità; solo questo può farti intuire che le chiacchiere sono una cosa, il marketing è un'altra, una buona o decisa disponibilità di soldi un'altra ancora... tutte insieme fanno credere allo sprovveduto che si hanno sistemi inossidabili e all'avanguardia; di nuovo, le cose bisogna provarle negli ambiti in cui esse vengono definite, perciò se era una critica ai laptop di asus, bè può anche essere (alla fine sulle proprie macchine uno fà girar quello che più gli funziona meglio); ma il tuo discorso è generalista, quasi di principio e, sulla carta "praticamente" ineccepibile ...sulla carta...
    • Anonimo scrive:
      Re: L'INIZIO DELLA FINE DI LINUX
      Non sono assolutamente della tua opinione, percchè secondo me niente di quello che dici è attendibile o aderente al caso in pggetto.Faciamo l'esempio della tua frase:... Se vendi qualcosa che è di tutti e facilmente (molto facilmente) disponibile, prima o poi finisci nel fosso ... Ebbene, avviene esattamente il contrario, se ti esprimi per come stanno realmente le cose; Dell non vende qualcosa che è di tutti e molto facilmente disponibile, ma proprio perchè è di tutti, la mette in dotazione a costo zero ai suoi prodotti hardware, e sono questi ultimi che vende...! Non vedo come ne possa essere dannegiata, anzi. Ovviamente questo principio vale per tutti i produttori di HW che seguiranno la sua politica.
      • Anonimo scrive:
        Re: L'INIZIO DELLA FINE DI LINUX
        - Scritto da:
        Non sono assolutamente della tua opinione,
        percchè secondo me niente di quello che dici è
        attendibile o aderente al caso in
        pggetto.
        Faciamo l'esempio della tua frase:
        ... Se vendi qualcosa che è di tutti e
        facilmente (molto facilmente) disponibile, prima
        o poi finisci nel fosso ...

        Ebbene, avviene esattamente il contrario, se ti
        esprimi per come stanno realmente le cose; Dell
        non vende qualcosa che è di tutti e molto
        facilmente disponibile, ma proprio perchè è di
        tutti, la mette in dotazione a costo zero ai suoi
        prodotti hardware, e sono questi ultimi che
        vende...! Non vedo come ne possa essere
        dannegiata, anzi. Ovviamente questo principio
        vale per tutti i produttori di HW che seguiranno
        la sua politica. Non fa una piega, dal tuo punto di vista. Peccato che la realtà sia ben diversa e per quanto possano fare il mercato comunque non segue una mentalità comunista, comunistoide sì ma comunista come vorrebbero i fanatici dell' open source no. Dell perderà molti miliardi con Linux e quando tireranno le somme si accorgeranno che non ne vale la pena semplicemente perchè la gente non lo vuole e non lo usa.
        • P.I.M.P scrive:
          Re: L'INIZIO DELLA FINE DI LINUX
          Non credo si possa fare una valutazione attendibile con tutta questa confusione in testa.Non posso veramente venirti in contro scrivendo un opinabile lunghissimo thread cercando di chiarire alcuni concetti base politici e sociologici. semplicemente qualche assunto base da cui partireopensource diverso da comunismoopensource movement diverso da free software movement(si toccheran bene le due argomentazioni ma a ben vedere le divergenza son ben presenti)comunismo diverso da quello che pensi(e grazie a chi vuoi io non lo son mai stato)potrei continuare con queste ovvie sentenze.Ma hai già abbastanza da studiare.
        • Anonimo scrive:
          Re: L'INIZIO DELLA FINE DI LINUX
          infatti google sta andando miseramente in fallimento...e poi chi pensa di sapere tutto non lo ho mai sopportati...
      • Anonimo scrive:
        Re: L'INIZIO DELLA FINE DI LINUX
        - Scritto da:
        Non sono assolutamente della tua opinione,
        percchè secondo me niente di quello che dici è
        attendibile o aderente al caso in
        pggetto.
        Faciamo l'esempio della tua frase:
        ... Se vendi qualcosa che è di tutti e
        facilmente (molto facilmente) disponibile, prima
        o poi finisci nel fosso ...

        Ebbene, avviene esattamente il contrario, se ti
        esprimi per come stanno realmente le cose; Dell
        non vende qualcosa che è di tutti e molto
        facilmente disponibile, ma proprio perchè è di
        tutti, la mette in dotazione a costo zero ai suoi
        prodotti hardware, e sono questi ultimi che
        vende...! Non vedo come ne possa essere
        dannegiata, anzi. Ovviamente questo principio
        vale per tutti i produttori di HW che seguiranno
        la sua politica.

        con quella teoria, di cui non sarò sicuramente il primo a pensarla, intendevo dire che se vendi qualcosa che è di tutti, negli anni non crei valore aggiunto per la tua azienda, non crei nulla che non possa essere imitato dal primo che passain pratica si tratta di un modello anticoncorrenziale, in quanto toglie qualsiasi stimolo alla concorrenza, questo è anche il motivo per cui temo avvento del freesoftware: quando un giorno microsoft verrà abbattuta, chi e cosa stimolerà i progrmmatori amatoriali linux a scrivere codice eccezionale che diventa subito di tutti?infine permettimi di aggiungere che imho Dell e company vendono linux e come no...se ampliamo gli orizzonti del marketing ci accorgiamo che linux è venduto come ogni altra cosa... peccato che a guadagnarci non sarà certo l'industria del software, nella quale nel mio piccolo piccolo mi sento di appartenere
  • Anonimo scrive:
    Fedora 7 is out!
    * Fedora Overview (http://fedoraproject.org/wiki/Overview) * Fedora FAQ (http://fedoraproject.org/wiki/FAQ) * Help and Discussions (http://fedoraproject.org/wiki/Communicate) * Participate in the Fedora Project (http://fedoraproject.org/wiki/Join)... e non valgono i: "ecchìsenefrega!", soprettutto x il DRAGA!
    • pippo75 scrive:
      Re: Fedora 7 is out!


      ... e non valgono i: "ecchìsenefrega!",
      soprettutto x il
      DRAGA!ci sono in giro i requisiti HW minimi/consigliati?ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Fedora 7 is out!
        - Scritto da: pippo75



        ... e non valgono i: "ecchìsenefrega!",

        soprettutto x il

        DRAGA!


        ci sono in giro i requisiti HW minimi/consigliati?

        ciaoCosa c'è che non capisci nella release note?http://fedoraproject.org/release-notes/RELEASE-NOTES-it/Buona lettura
    • Anonimo scrive:
      Re: Fedora 7 is out!
      chi sono i DRAGA? o.O
      • jackoverfull scrive:
        Re: Fedora 7 is out!
        fedora l' unica distro che ormai sconsiglioho provato, più o meno approfonditamente la 2, la 4 e la 6 (la 2 e la 6 soprattutto), ne sono sempre rimasto schifatoda quello che leggo nelle release notes non ci sono novità particolari a spingermi ad un nuovo test, quindi penso che continuerò a seguire la tabellina del 2 :p(no, non sono un pro draga: uso linux soprattutto su sistemi ppc, le mie distro preferite sono debian based ma apprezzo molto anche opensuse, specie nell'ultima versione, le slackware derivate e gentoo, a causa della sua versatilità,
  • Anonimo scrive:
    Un kernel monolitico nel 3° millennio...
    ...davvero un bel passo indietroPresto i nodi tecnologici verranno al pettine.
    • Anonimo scrive:
      Re: Un kernel monolitico nel 3° millenni
      - Scritto da:
      ...davvero un bel passo indietro

      Presto i nodi tecnologici verranno al pettine.non dir gatto se non l'hai nel sacco
      • Anonimo scrive:
        Re: Un kernel monolitico nel 3° millenni
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        ...davvero un bel passo indietro



        Presto i nodi tecnologici verranno al pettine.

        non dir gatto se non l'hai nel saccomeglio un uovo oggi che una gallina domani
        • Anonimo scrive:
          Re: Un kernel monolitico nel 3° millenni
          - Scritto da:
          - Scritto da:



          - Scritto da:


          ...davvero un bel passo indietro





          Presto i nodi tecnologici verranno al pettine.



          non dir gatto se non l'hai nel sacco

          meglio un uovo oggi che una gallina domanichi va piano va sano e va lontano
          • Anonimo scrive:
            Re: Un kernel monolitico nel 3° millenni
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            - Scritto da:





            - Scritto da:



            ...davvero un bel passo indietro







            Presto i nodi tecnologici verranno al
            pettine.





            non dir gatto se non l'hai nel sacco



            meglio un uovo oggi che una gallina domani

            chi va piano va sano e va lontanotanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino
    • Anonimo scrive:
      Re: Un kernel monolitico nel 3° millenni
      Un kernel monolitico nel 3° millennidove?dove? DOOOOVEEE?oddio sono gia' qua!!!i mollolitiops e' il terrore i monolitino era un filmmonolitici!!!scappiamo!!!
  • Anonimo scrive:
    I LUG Chiuderanno ??
    Non ce li vedo da MediaWord come hostes a convincere i clienti a comprare Linux..Linux esce dalle cantine : non è più alternativo, si mostra per quello che è, un SO molto datato.
    • Anonimo scrive:
      Re: I LUG Chiuderanno ??

      Non ce li vedo da MediaWord come hostes a
      convincere i clienti a comprare
      Linux..beh perche' da MediaWorld hai mai incontrato un commesso competente nel reparto informatico?Mi puo' indicare un router/modem adsl con supporto integrato per dns dinamico?no su non faccia cosi' mica c'entra gnu/linux.no le assicuro non lo uso neppure.va meglio?ma almeno un router che mi aiuti nel fare una DMZno lasci stare quell'hard disk esterno.NON LO INGHIOTTA!!!davvero scusi e' una richiesta un pochino sovradimensionata per le mie esigenza.Ci ho ripensato, si calmi, invece che accedere ad un solo pc di casa (evitando di esporre anche gli altri mettendolo in una subnet diversa) mi prendo una penna usb grazie.Eh ma se si spaventa anche delle spiegazioni!!!cosa fa con quella scheda grafica in mano?la lasciMI LASCI!!!mi installo windows ME mi installo windows XP mi installo Windows Vista faro' quello che vuole lei mi lasci, fa male!!!
      Linux esce dalle cantine : non è più alternativo,
      si mostra per quello che è, un SO molto
      datato.moooolto datato. Mi ricordo lo usasse Andreotti (all'epoca della fondazione di Roma).Epocale la flame battle tra Romolo ed Andreotti.Romolo, sosteneva che il microkernel della colosseum era piu' stabile nel gestire i leoni.Invece Andreotti sosteneva che solo un kernel modulare avrebbe potuto supportare tutte quelle periferiche. Infatti la vesione GnuC (Gnu is Not Un Colosseum) non supportava i retiarius cosicche' il secutor si piantava.
    • Anonimo scrive:
      Re: I LUG Chiuderanno ??
      - Scritto da:
      Non ce li vedo da MediaWord come hostes a
      convincere i clienti a comprare
      Linux..

      Linux esce dalle cantine : non è più alternativo,
      si mostra per quello che è, un SO molto
      datato.Se i LUG chiuderanno, almeno quello che ho conosciuto io, non sarà una gran perdita per la diffusione di Linux.Io sono un semplice utilizzatore di pc per cui il termine smanettare è privo di significato, non sono un informatico, riesco appena a installare un programma e siccome sono ordinato per natura so disintallare aggiornare antivirus ecc. fare defrag, uso ccleaner e reg seeker e poche altre cose: uso il pc per posta elettronica, fotografia, navigare e poco altro (non uso nemmeno il P2P): il tipico utente Windows inesperto.Un anno fa circa a furia di leggere PI e le discussioni tra win e linux ho deciso di provare questa nuova esperienza: vado al lug della mia città e trovo una decina di universitari intenti a smanettare..espongo la mia richiesta e cioè: avendo un desktop e volendo installare "anche" linux c'era qualcuno che, pagando, era disponibile a venire a casa mia a installarlo e a darmi qualche ora di spiegazioni sui fondamentali? aggiornare, installare e disinstallare programmi..insomma le cose più stupide per cominciare.La risposta è stata che se portavo il pc da loro mi avrebbero installato linux..fine della storia.Io credo di essere il tipo di utente più diffuso di pc che esista (anzi rispetto ai tre quattro amici che ho sono anche più esperto): se qualcuno mi avesse aiutato a fare il passaggio ora forse proverei a convincere qualcuno a provarlo..è cosi che si diffondono le cose non pretendendo che uno, pur già disponibile si smazzi da solo col rischio di incasinare tutto.Ora sto ancora con XP e sto ancora cercando qualcuno che mi dia qualche ora di lezione per passare a Linux e spero di trovarlo malgrado i LUG.giuliano
      • jackoverfull scrive:
        Re: I LUG Chiuderanno ??
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Non ce li vedo da MediaWord come hostes a

        convincere i clienti a comprare

        Linux..



        Linux esce dalle cantine : non è più
        alternativo,

        si mostra per quello che è, un SO molto

        datato.

        Se i LUG chiuderanno, almeno quello che ho
        conosciuto io, non sarà una gran perdita per la
        diffusione di
        Linux.
        Io sono un semplice utilizzatore di pc per cui il
        termine smanettare è privo di significato, non
        sono un informatico, riesco appena a installare
        un programma e siccome sono ordinato per natura
        so disintallare aggiornare antivirus ecc. fare
        defrag, uso ccleaner e reg seeker e poche altre
        cose: uso il pc per posta elettronica,
        fotografia, navigare e poco altro (non uso
        nemmeno il P2P): il tipico utente Windows
        inesperto.
        Un anno fa circa a furia di leggere PI e le
        discussioni tra win e linux ho deciso di provare
        questa nuova esperienza: vado al lug della mia
        città e trovo una decina di universitari intenti
        a smanettare..espongo la mia richiesta e cioè:
        avendo un desktop e volendo installare "anche"
        linux c'era qualcuno che, pagando, era
        disponibile a venire a casa mia a installarlo e a
        darmi qualche ora di spiegazioni sui
        fondamentali? aggiornare, installare e
        disinstallare programmi..insomma le cose più
        stupide per
        cominciare.
        La risposta è stata che se portavo il pc da loro
        mi avrebbero installato linux..fine della
        storia.
        Io credo di essere il tipo di utente più diffuso
        di pc che esista (anzi rispetto ai tre quattro
        amici che ho sono anche più esperto): se qualcuno
        mi avesse aiutato a fare il passaggio ora forse
        proverei a convincere qualcuno a provarlo..è cosi
        che si diffondono le cose non pretendendo che
        uno, pur già disponibile si smazzi da solo col
        rischio di incasinare
        tutto.
        Ora sto ancora con XP e sto ancora cercando
        qualcuno che mi dia qualche ora di lezione per
        passare a Linux e spero di trovarlo malgrado i
        LUG.
        giuliano
        di dove sei?perché se sei in zona torino hai trovato quel qualcunoe se non lo sei scommetto che con un paio di post nei posti giusti lo trovi comunque.se 'sta storia di quel lug è vera be', francamente è veramente strana
        • Anonimo scrive:
          Re: I LUG Chiuderanno ??
          - Scritto da: jackoverfull

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          Non ce li vedo da MediaWord come hostes a


          convincere i clienti a comprare


          Linux..





          Linux esce dalle cantine : non è più

          alternativo,


          si mostra per quello che è, un SO molto


          datato.



          Se i LUG chiuderanno, almeno quello che ho

          conosciuto io, non sarà una gran perdita per la

          diffusione di

          Linux.

          Io sono un semplice utilizzatore di pc per cui
          il

          termine smanettare è privo di significato, non

          sono un informatico, riesco appena a installare

          un programma e siccome sono ordinato per natura

          so disintallare aggiornare antivirus ecc. fare

          defrag, uso ccleaner e reg seeker e poche altre

          cose: uso il pc per posta elettronica,

          fotografia, navigare e poco altro (non uso

          nemmeno il P2P): il tipico utente Windows

          inesperto.

          Un anno fa circa a furia di leggere PI e le

          discussioni tra win e linux ho deciso di
          provare


          questa nuova esperienza: vado al lug della mia

          città e trovo una decina di universitari intenti

          a smanettare..espongo la mia richiesta e cioè:

          avendo un desktop e volendo installare "anche"

          linux c'era qualcuno che, pagando, era

          disponibile a venire a casa mia a installarlo e
          a

          darmi qualche ora di spiegazioni sui

          fondamentali? aggiornare, installare e

          disinstallare programmi..insomma le cose più

          stupide per

          cominciare.

          La risposta è stata che se portavo il pc da loro

          mi avrebbero installato linux..fine della

          storia.

          Io credo di essere il tipo di utente più diffuso

          di pc che esista (anzi rispetto ai tre quattro

          amici che ho sono anche più esperto): se
          qualcuno

          mi avesse aiutato a fare il passaggio ora forse

          proverei a convincere qualcuno a provarlo..è
          cosi

          che si diffondono le cose non pretendendo che

          uno, pur già disponibile si smazzi da solo col

          rischio di incasinare

          tutto.

          Ora sto ancora con XP e sto ancora cercando

          qualcuno che mi dia qualche ora di lezione per

          passare a Linux e spero di trovarlo malgrado i

          LUG.

          giuliano


          di dove sei?
          perché se sei in zona torino hai trovato quel
          qualcuno
          e se non lo sei scommetto che con un paio di post
          nei posti giusti lo trovi
          comunque.

          se 'sta storia di quel lug è vera be',
          francamente è veramente
          stranaciao Jack..ti assicuro che la storia è vera (anzi ho trascurato anche qualche dettaglio sulla educazione):grazie comunque della tua disponibilità ma io vivo in toscana e quindi un po' distante. Recentemente, attraverso un amico di mio figlio, ho forse trovato qualcuno disponibile, non mi arrendo ..ciao e grazie ancoragiuliano
          • jackoverfull scrive:
            Re: I LUG Chiuderanno ??
            - Scritto da:

            - Scritto da: jackoverfull



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            Non ce li vedo da MediaWord come hostes a



            convincere i clienti a comprare



            Linux..







            Linux esce dalle cantine : non è più


            alternativo,



            si mostra per quello che è, un SO molto



            datato.





            Se i LUG chiuderanno, almeno quello che ho


            conosciuto io, non sarà una gran perdita per
            la


            diffusione di


            Linux.


            Io sono un semplice utilizzatore di pc per cui

            il


            termine smanettare è privo di significato, non


            sono un informatico, riesco appena a
            installare


            un programma e siccome sono ordinato per
            natura


            so disintallare aggiornare antivirus ecc. fare


            defrag, uso ccleaner e reg seeker e poche
            altre


            cose: uso il pc per posta elettronica,


            fotografia, navigare e poco altro (non uso


            nemmeno il P2P): il tipico utente Windows


            inesperto.


            Un anno fa circa a furia di leggere PI e le


            discussioni tra win e linux ho deciso di

            provare




            questa nuova esperienza: vado al lug della
            mia


            città e trovo una decina di universitari
            intenti


            a smanettare..espongo la mia richiesta e cioè:


            avendo un desktop e volendo installare "anche"


            linux c'era qualcuno che, pagando, era


            disponibile a venire a casa mia a installarlo
            e

            a


            darmi qualche ora di spiegazioni sui


            fondamentali? aggiornare, installare e


            disinstallare programmi..insomma le cose più


            stupide per


            cominciare.


            La risposta è stata che se portavo il pc da
            loro


            mi avrebbero installato linux..fine della


            storia.


            Io credo di essere il tipo di utente più
            diffuso


            di pc che esista (anzi rispetto ai tre quattro


            amici che ho sono anche più esperto): se

            qualcuno


            mi avesse aiutato a fare il passaggio ora
            forse


            proverei a convincere qualcuno a provarlo..è

            cosi


            che si diffondono le cose non pretendendo che


            uno, pur già disponibile si smazzi da solo col


            rischio di incasinare


            tutto.


            Ora sto ancora con XP e sto ancora cercando


            qualcuno che mi dia qualche ora di lezione per


            passare a Linux e spero di trovarlo malgrado i


            LUG.


            giuliano




            di dove sei?

            perché se sei in zona torino hai trovato quel

            qualcuno

            e se non lo sei scommetto che con un paio di
            post

            nei posti giusti lo trovi

            comunque.



            se 'sta storia di quel lug è vera be',

            francamente è veramente

            strana

            ciao Jack..

            ti assicuro che la storia è vera (anzi ho
            trascurato anche qualche dettaglio sulla
            educazione):grazie comunque della tua
            disponibilità ma io vivo in toscana e quindi un
            po' distante. Recentemente, attraverso un amico
            di mio figlio, ho forse trovato qualcuno
            disponibile, non mi arrendo
            ..

            ciao e grazie ancora
            giulianook, ciao e buona continuazione.
      • TeX scrive:
        Re: I LUG Chiuderanno ??
        - Scritto da: ...
        Un anno fa circa a furia di leggere PI e le
        discussioni tra win e linux ho deciso di provare
        questa nuova esperienza: vado al lug della mia
        città e trovo una decina di universitari intenti
        a smanettare..espongo la mia richiesta e cioè:
        avendo un desktop e volendo installare "anche"
        linux c'era qualcuno che, pagando, era
        disponibile a venire a casa mia a installarlo e a
        darmi qualche ora di spiegazioni sui
        fondamentali? aggiornare, installare e
        disinstallare programmi..insomma le cose più
        stupide per
        cominciare.Ah ah ah !!!Senti, guarda, senza offesa, te lo dico sinceramente...C'è chi segue una passione... si impegna... perde tempo... cerca di aiutare gli altri... il tutto totalmente gratis, anzi magari rimettendoci pure di tasca propria...Magari sono studenti universitari, magari sono impiegati, magari sono liberi professionisti, magari sono poveri, magari sono ricchi, magari sono della cosiddetta classe media, magari è gente diversissima unita solo da un hobby.Arrivi tu e che fai ? Incroci qualcuno e gli dici "senti, molla tutto e vieni a casa mia che mi devi installare Linux sul PC, che poi ti do pure la paghetta" (con buon accento milanese stile 'cummenda' di qualche film di serie B sarebbe perfetto...). Se ti va bene la risposta è "Porta il PC qui". Se ti va un po' meno bene la risposta è "Se non hai voglia di muovere il culo resta pure a Windows". Se ti va decisamente male invece vieni mandato direttamente a quel paese.
        La risposta è stata che se portavo il pc da loro
        mi avrebbero installato linux..fine della
        storia.Prova ad andare in un qualsiasi negozio a dire che hai un PC da sverminare e che possono venire a vederlo a casa tua, poi vedi cosa ti rispondono... e parliamo di gente che fa il suo lavoro e che si fa pagare, non di appassionati......
        Ora sto ancora con XP e sto ancora cercando
        qualcuno che mi dia qualche ora di lezione per
        passare a Linux e spero di trovarlo malgrado i
        LUG.Mah... riprendendo i tre esempi che ti ho fatto prima, io mi colloco giusto nel mezzo e ti risponderei che se non hai voglia di sbatterti un po' allora per me puoi rimanere pure con Windows. Quando decido di spendere il mio tempo per aiutare qualcuno preferisco farlo con chi si impegna per arrivare dove riesce, non per chi pretende la pappa pronta.P.S. Non ho mai messo piede in un LUG...
        • Anonimo scrive:
          Re: I LUG Chiuderanno ??
          - Scritto da: TeX
          - Scritto da:
          ...

          Un anno fa circa a furia di leggere PI e le

          discussioni tra win e linux ho deciso di
          provare


          questa nuova esperienza: vado al lug della mia

          città e trovo una decina di universitari intenti

          a smanettare..espongo la mia richiesta e cioè:

          avendo un desktop e volendo installare "anche"

          linux c'era qualcuno che, pagando, era

          disponibile a venire a casa mia a installarlo e
          a

          darmi qualche ora di spiegazioni sui

          fondamentali? aggiornare, installare e

          disinstallare programmi..insomma le cose più

          stupide per

          cominciare.

          Ah ah ah !!!


          Senti, guarda, senza offesa, te lo dico
          sinceramente...

          C'è chi segue una passione... si impegna... perde
          tempo... cerca di aiutare gli altri... il tutto
          totalmente gratis, anzi magari rimettendoci pure
          di tasca
          propria...

          Magari sono studenti universitari, magari sono
          impiegati, magari sono liberi professionisti,
          magari sono poveri, magari sono ricchi, magari
          sono della cosiddetta classe media, magari è
          gente diversissima unita solo da un
          hobby.

          Arrivi tu e che fai ? Incroci qualcuno e gli dici
          "senti, molla tutto e vieni a casa mia che mi
          devi installare Linux sul PC, che poi ti do pure
          la paghetta" (con buon accento milanese stile
          'cummenda' di qualche film di serie B sarebbe
          perfetto...). Se ti va bene la risposta è "Porta
          il PC qui". Se ti va un po' meno bene la risposta
          è "Se non hai voglia di muovere il culo resta
          pure a Windows". Se ti va decisamente male invece
          vieni mandato direttamente a quel
          paese.



          La risposta è stata che se portavo il pc da loro

          mi avrebbero installato linux..fine della

          storia.

          Prova ad andare in un qualsiasi negozio a dire
          che hai un PC da sverminare e che possono venire
          a vederlo a casa tua, poi vedi cosa ti
          rispondono... e parliamo di gente che fa il suo
          lavoro e che si fa pagare, non di
          appassionati...

          ...

          Ora sto ancora con XP e sto ancora cercando

          qualcuno che mi dia qualche ora di lezione per

          passare a Linux e spero di trovarlo malgrado i

          LUG.

          Mah... riprendendo i tre esempi che ti ho fatto
          prima, io mi colloco giusto nel mezzo e ti
          risponderei che se non hai voglia di sbatterti un
          po' allora per me puoi rimanere pure con Windows.
          Quando decido di spendere il mio tempo per
          aiutare qualcuno preferisco farlo con chi si
          impegna per arrivare dove riesce, non per chi
          pretende la pappa
          pronta.

          P.S. Non ho mai messo piede in un LUG...caro Tex vedo che fai delle sparate senza informarti di come sono le cose..l lug du cui parlo..e tutti gli altri credo..danno degli orari in cui andare perchè sono disponibili in quelle ora ad aiutarti..non sono certo andato in facoltà a farli uscire da lezione..se poi di fronte alla tua domanda neanche alzano la testa dal pc e continuano a chiacchierare fra loro allora forse ti viene da pensare che più di fare un servizio per la diffusione di linux utilizzano quanto è stato loro messo a disposizione dal comune più per se stessi che per altro..io ho semplicemente detto che volevo passare a linux e che sono del tutto incompetente e non sono un ragazzino sfaticato potrei essere tuo padre credo (non che abbia importanza)In ogni caso con tutto il rispetto per moltissimi che si impegnano permettimi di dirti che ci sono anche quelli che non lo fanno..con il che credo che sia inutile continuare.PS io non ho detto paghetta..ho detto pagare giuliano

  • Anonimo scrive:
    Il mercato di Dell e degli altri
    Questa reazione è interessante se si pensa che Dell nel suo sondaggio de preinstallare Linux ha ricevuto richieste da diverse centinaia di migliaia di utenti.Dell ha un mercato vastissimo a confronto con questi piccoli coreani/taiwanesi che comunque fanno dei discreti laptop barebone o spesso sono i produttori OEM di marchi più famosi.E quelle centinaia di migliai di utenti che hanno partecipato al sondaggio e chiesto Linux potrebbero essere meno del 10% del mercato di Dell ma di sicuro sono come l'intero mercato di decine di produttori taiwanesi messi insieme...Come dire se lo fa Dell lo facciamo pure noi.Tanto il trend è avviato e se Micro$oft li taglieggia con le sue minacce di aumentare i costi delle licenze OEM dovrebbe minacciare decine o centinaia di produttori.
  • Anonimo scrive:
    ASUS? Non ci credo...
    Possibile che sia ASUS?Finora hanno osteggiato Linux con tutte le loro forze.La loro rete di assistenza di Linux non ne vuole sentire parlare. Addirittura ti facevano decadere la garanzia se gli installavi Linux!Certo che alcune aziende sono proprio delle prostitute senza coerenza, si vendono come meglio credono a seconda di che aria tira nel mercato...
    • Microges scrive:
      Re: ASUS? Non ci credo...
      Perchè? Anzi credo che sia necessario... e spiego.Quasi tutti i paesi emergenti, ora anche la Cina e alcuni paesi europei cominciano a dotarsi di Linux nei computer delle loro infrastrutture non perchè sia migliore o peggiore di Windows ma perchè è gratuito. Stiamo parlando di un miliardo di possibili acquirenti. E' normale che le case produttrici di hardware spingano per Linux in maniera da accaparrarsi questo enorme mercato, in fordo ad Asus, Dell, e altre interessa poco il sistema operativo istallato ma interessa vendere i loro prodotti quindi più è alta la possibilità di guadagno da una parte e più verrà presa in considerazione.In fondo in fondo comandano sempre e solo i soldi
    • Anonimo scrive:
      Re: ASUS? Non ci credo...
      - Scritto da:
      Possibile che sia ASUS?

      Finora hanno osteggiato Linux con tutte le loro
      forze.
      E' vero, hanno dei deficienti che ti rispondono per l'assistenza. Sembrano uno di quei dischi rotti che ripetono sempre lo stesso messaggio.

      Addirittura ti facevano decadere la garanzia se
      gli installavi
      Linux!
      Io l'ho installato e la mia non e' decaduta perche' nella garanzia che danno con il modello F3Jac'e' scritto esplicitamente che il software e' escluso dalla garanzia.
      Certo che alcune aziende sono proprio delle
      prostitute senza coerenza, si vendono come meglio
      credono a seconda di che aria tira nel
      mercato...
      Concordo pienamente.
      • Anonimo scrive:
        Re: ASUS? Non ci credo...


        Certo che alcune aziende sono proprio delle

        prostitute senza coerenza, si vendono come
        meglio

        credono a seconda di che aria tira nel

        mercato...ma è sempre così nel mondo del mercato.... e per fortuna... se ci pensi benePreferiresti che a dettare le leggi finali non sia l'utente che compra e che quindi determina l'aria che tira??
        • Anonimo scrive:
          Re: ASUS? Non ci credo...
          Mah finora in questo settore le regole le ha dettate Micro$oft che ha ricattato i produttori che gli avrebbe aumentato i costi delle licenze o addirittura revocate se avessero fornito i loro PC con sistemi alternativi o addirittura vuoti.Ed è stata portata in tribunale più volte per questi motivi.Ora non capisco, o M$ non ha più questo potere ricattatorio o c'è qualcosa che sta cambiando davvero dal profondo del mercato. Gli utenti forse una volta tanto si sono rotti le balle e lo stanno gridando a gran voce...
          • Anonimo scrive:
            Re: ASUS? Non ci credo...
            - Scritto da:

            Ora non capisco, o (1) M$ non ha più questo potere
            ricattatorio o (2) c'è qualcosa che sta cambiando
            davvero dal profondo del mercato. (3) Gli utenti
            forse una volta tanto si sono rotti le balle e lo
            stanno gridando a gran
            voce...
            Forse è vera la prima che hai detto, forse anche la seconda, ma di sicuro è vera la terza...
          • Anonimo scrive:
            Re: ASUS? Non ci credo...
            - Scritto da:
            Ora non capisco, o M$ non ha più questo potere
            ricattatorio o c'è qualcosa che sta cambiando
            davvero dal profondo del mercato. Gli utenti
            forse una volta tanto si sono rotti le balle e lo
            stanno gridando a gran
            voce...Penso che sia i produttori che gli utenti si siano rotti le balle; i primi per le difficoltà che stanno subendo per ciò che riguarda il versante Hardware/software (più ricerca/studio=più costi di sviluppo/adattamento)che guardacaso, viene visto come quasi imposto dalle "nuove" tecnologie M$ (quando mai è un software a spingere allo sviluppo Hardware e non il contrario??);i secondi(gli acquirenti) per il semplice motivo che:a- chi già possiede un Hardware con OS e fronzoletti vari si senta quasi costretto a stravolgere il suo portafogli (hardware ex novo ) senza un motivo che ne giustifichi realmente la pura innovazione tecnologica.b- stia diventando un pò più coscienzioso e riflessivo dal punto di vista informatico e quindi vede come quasi imposto l'acquisto di un OS legato all'Hardware che possa non essere di suo gradimento.Tutto questo secondo una mia personale opinione.
    • lroby scrive:
      Re: ASUS? Non ci credo...
      - Scritto da:
      Possibile che sia ASUS?

      Finora hanno osteggiato Linux con tutte le loro
      forze.

      La loro rete di assistenza di Linux non ne vuole
      sentire parlare.

      Addirittura ti facevano decadere la garanzia se
      gli installavi
      Linux!ehm.. l'ASUS eeePC monta linux di serie...se gli porti l'eeepc in assistenza ti dicono che e' fuori garanzia perche' ce' linux sopra? o si rifiutano di fare assistenza? :DLROBY
  • Anonimo scrive:
    LINUX HA FALLITO
    ora che e' preinstallato , tanti saluti alle distro casalinghe...linux ora e' in preda ai gruppi di potere.Linux , scelta doppiamente idiota (anonimo)
    • Anonimo scrive:
      Re: LINUX HA FALLITO
      Vabbè la minchiata del giorno qualcuno la doveva pur scrivere, sempre a dimostrazione del detto che il mondo è bello perché è avariato...Perché bisogna avere proprio il cervello avariato per scrivere certe cose...
      • Anonimo scrive:
        Re: LINUX HA FALLITO
        - Scritto da:
        Vabbè la minchiata del giorno qualcuno la doveva
        pur scrivere, sempre a dimostrazione del detto
        che il mondo è bello perché è
        avariato...
        Perché bisogna avere proprio il cervello avariato
        per scrivere certe
        cose...
        torna a giocare con la tua knoppix dal desktop personalizzato, che avra' subito e prontamente chiamato linux matteo caputi 2007 edition....ma torna in cantina
        • Anonimo scrive:
          Re: LINUX HA FALLITO
          Peccato che Debian non sarà mai in mano a nessuno se non in quella della comunità. Prego si accomodi, la porta è aperta....
          • Anonimo scrive:
            Re: LINUX HA FALLITO
            - Scritto da:
            Peccato che Debian non sarà mai in mano a nessuno
            se non in quella della comunità.

            Prego si accomodi, la porta è aperta....al di la' di cio' che tu chiami comunita' e' un bvranco di teppisti dalla incapacita' cronica di innovare e decidere.... basta vedere la questione degli stipendiati (anonimo)(anonimo)(anonimo)
          • Anonimo scrive:
            Re: LINUX HA FALLITO
            analista socio-politico di alto livello.dunque tra cantinari e brufolosi imbelli con chi si puo' parlare.blast them all
  • Anonimo scrive:
    LINUX E’ PRONTO
    E non lo dice uno che lo usa da anni, anzi ho 3 settimane di rodaggio in questo sistema, dopo anni alla finestra.Non solo è stato semplicissimo installarlo, non solo opero con un sistema di gestione del desktop (Beryl) che fa impallidire Aero , ma soprattutto NON sento la mancanza di Windows (che sia Vista o altro) a parte qualche giochino visto che per grafica e musica il software cè già.Oltrettutto con il programmino WINE posso installare anche software WIN ( e rammento per chi non lo sapesse che WINE non è un emulatore, ma un tool che ascolta le chiamate dei programmi che si vuole fare girare alle varie librerie e gli le da in pasto).Oltrettutto questa recente diffusione sta creando sempre più rumors di porting di software dalla piattaforma win a quella linux.. che tradotto vuol dire che le case che producono software (giochino e non) stanno sempre più prendendo la decisione di vendere i loro prodotti anche per Linux visto il crescente numero di utenti che lo usano.E tutto ciò e solo bene, io vi consiglierei di provarlo.. tanto non costa assolutamente NULLA [Ciau ne]
    • Anonimo scrive:
      Re: LINUX E’ PRONTO
      lo capissero tutti..... soprattutto alcuni...- Scritto da:
      E non lo dice uno che lo usa da anni, anzi ho 3
      settimane di rodaggio in questo sistema, dopo
      anni alla
      finestra.
      Non solo è stato semplicissimo installarlo, non
      solo opero con un sistema di gestione del desktop
      (Beryl) che fa impallidire Aero , ma soprattutto
      NON sento la mancanza di Windows (che sia Vista o
      altro) a parte qualche giochino visto che per
      grafica e musica il software cè
      già.
      Oltrettutto con il programmino WINE posso
      installare anche software WIN ( e rammento per
      chi non lo sapesse che WINE non è un emulatore,
      ma un tool che ascolta le chiamate dei programmi
      che si vuole fare girare alle varie librerie e
      gli le da in
      pasto).
      Oltrettutto questa recente diffusione sta creando
      sempre più rumors di porting di software dalla
      piattaforma win a quella linux.. che tradotto
      vuol dire che le case che producono software
      (giochino e non) stanno sempre più prendendo la
      decisione di vendere i loro prodotti anche per
      Linux visto il crescente numero di utenti che lo
      usano.

      E tutto ciò e solo bene, io vi consiglierei di
      provarlo.. tanto non costa assolutamente
      NULLA


      [Ciau ne]
    • Anonimo scrive:
      Re: LINUX E’ PRONTO
      - Scritto da:
      E non lo dice uno che lo usa da anni, anzi ho 3
      settimane di rodaggio in questo sistema, dopo
      anni alla
      finestra.
      Non solo è stato semplicissimo installarlo, non
      solo opero con un sistema di gestione del desktop
      (Beryl) che fa impallidire Aero , ma soprattutto
      NON sento la mancanza di Windows (che sia Vista o
      altro) a parte qualche giochino visto che per
      grafica e musica il software cè
      già.
      Oltrettutto con il programmino WINE posso
      installare anche software WIN ( e rammento per
      chi non lo sapesse che WINE non è un emulatore,
      ma un tool che ascolta le chiamate dei programmi
      che si vuole fare girare alle varie librerie e
      gli le da in
      pasto).
      Oltrettutto questa recente diffusione sta creando
      sempre più rumors di porting di software dalla
      piattaforma win a quella linux.. che tradotto
      vuol dire che le case che producono software
      (giochino e non) stanno sempre più prendendo la
      decisione di vendere i loro prodotti anche per
      Linux visto il crescente numero di utenti che lo
      usano.

      E tutto ciò e solo bene, io vi consiglierei di
      provarlo.. tanto non costa assolutamente
      NULLA


      [Ciau ne]Bene, adesso il monopolio M$ non esiste più (ammessi che sia mai esistito).Ora non avete più scuse per giustificare il fatto che la gente non usa linux, ci rivedremo fra un annetto per tirare le somme ;)(win)
      • Anonimo scrive:
        Re: LINUX E’ PRONTO
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        E non lo dice uno che lo usa da anni, anzi ho 3

        settimane di rodaggio in questo sistema, dopo

        anni alla

        finestra.

        Non solo è stato semplicissimo installarlo, non

        solo opero con un sistema di gestione del
        desktop

        (Beryl) che fa impallidire Aero , ma soprattutto

        NON sento la mancanza di Windows (che sia Vista
        o

        altro) a parte qualche giochino visto che per

        grafica e musica il software cè

        già.

        Oltrettutto con il programmino WINE posso

        installare anche software WIN ( e rammento per

        chi non lo sapesse che WINE non è un emulatore,

        ma un tool che ascolta le chiamate dei programmi

        che si vuole fare girare alle varie librerie e

        gli le da in

        pasto).

        Oltrettutto questa recente diffusione sta
        creando

        sempre più rumors di porting di software dalla

        piattaforma win a quella linux.. che tradotto

        vuol dire che le case che producono software

        (giochino e non) stanno sempre più prendendo la

        decisione di vendere i loro prodotti anche per

        Linux visto il crescente numero di utenti che lo

        usano.



        E tutto ciò e solo bene, io vi consiglierei di

        provarlo.. tanto non costa assolutamente

        NULLA





        [Ciau ne]

        Bene, adesso il monopolio M$ non esiste più
        (ammessi che sia mai
        esistito).

        Ora non avete più scuse per giustificare il fatto
        che la gente non usa linux, ci rivedremo fra un
        annetto per tirare le somme
        ;)

        (win)e perchè divolo dovrei farlo ? aspettarti per tirare le somme fra un anno? se mi paghi ne riparliamo...... ma pensa te
        • lroby scrive:
          Re: LINUX E’ PRONTO
          - Scritto da:
          e perchè divolo dovrei farlo ? aspettarti per
          tirare le somme fra un anno? se mi paghi ne
          riparliamo...... ma pensa
          teguarda che non intendeva dire che devi stare qui sul forum 24/7 per 52 settimane :Dpuoi fare tutto quello che vuoi nel frattempo e vi incontrerete nuovamente il 3 Marzo del 2009,segnato sull'agenda mi raccomando,senno' ti dimentichi :DLROBY
      • Anonimo scrive:
        Re: LINUX E’ PRONTO
        negazionista!
      • Anonimo scrive:
        Re: LINUX E’ PRONTO

        Bene, adesso il monopolio M$ non esiste più
        (ammessi che sia mai
        esistito).
        Ora non avete più scuse per giustificare il fatto
        che la gente non usa linux, ci rivedremo fra un
        annetto per tirare le somme
        ;)

        (win)La gente usa ancora 98, la tua metrica e' farlocca quanto il tuo OS.Poi, se ogni volta si deve parlare con chi viveva in un universo parallelo mentre la microsoft veniva sgamata con gli halloween documents, ad appoggiare SCO, a minacciare i produttori hardware, fra un annetto penserai che linux l'ha inventato gates.
    • Anonimo scrive:
      Re: LINUX E’ PRONTO
      - Scritto da:
      E non lo dice uno che lo usa da anni, anzi ho 3
      settimane di rodaggio in questo sistema, dopo
      anni alla
      finestra.
      Non solo è stato semplicissimo installarlo, non
      solo opero con un sistema di gestione del desktop
      (Beryl) che fa impallidire Aero , ma soprattutto
      NON sento la mancanza di Windows (che sia Vista o
      altro) a parte qualche giochino visto che per
      grafica e musica il software cè
      già.
      Oltrettutto con il programmino WINE posso
      installare anche software WIN ( e rammento per
      chi non lo sapesse che WINE non è un emulatore,
      ma un tool che ascolta le chiamate dei programmi
      che si vuole fare girare alle varie librerie e
      gli le da in
      pasto).
      Oltrettutto questa recente diffusione sta creando
      sempre più rumors di porting di software dalla
      piattaforma win a quella linux.. che tradotto
      vuol dire che le case che producono software
      (giochino e non) stanno sempre più prendendo la
      decisione di vendere i loro prodotti anche per
      Linux visto il crescente numero di utenti che lo
      usano.

      E tutto ciò e solo bene, io vi consiglierei di
      provarlo.. tanto non costa assolutamente
      NULLA


      [Ciau ne]Ma porting di cosa ? Mancano le API di base in Linux ! Manca l'architettura di base ! Non è che possano prendere e scrivere su Linux applicazioni come Adobe Premiere CS3, Photoshop CS3,Autodesk Autocad, Sony SoundForge, Sony Vegas e così via come fanno con OS X. In OS X esistono API di accesso all'hardware equivalenti alle DirectX, esistono API di installazione standard delle applicazioni... non c'è l'anarchia e la confusione totale che c'è in Linux--e che rende di fatto un incubo programmare qualsiasi cosa vista la totale incompatibilità fra distribuzioni diverse basta che manchi qualche libreria o compilatore...
      • Anonimo scrive:
        Re: LINUX E’ PRONTO
        e tu sapresti programmare?dimostraloperche' cosi' a naso le tue asserzioni non son completamente sbagliate (assolutamente superficiali) ma sembrano copiate incollate da qualche ragazzino alle prese con hello world
      • Anonimo scrive:
        Re: LINUX E’ PRONTO
        eeeh beata ignoranza, spero per te che tu non stia studiando informatica, perchè se così fosse prenderei in considerazione l'idea di cambiare ramo....- Scritto da:

        - Scritto da:

        E non lo dice uno che lo usa da anni, anzi ho 3

        settimane di rodaggio in questo sistema, dopo

        anni alla

        finestra.

        Non solo è stato semplicissimo installarlo, non

        solo opero con un sistema di gestione del
        desktop

        (Beryl) che fa impallidire Aero , ma soprattutto

        NON sento la mancanza di Windows (che sia Vista
        o

        altro) a parte qualche giochino visto che per

        grafica e musica il software cè

        già.

        Oltrettutto con il programmino WINE posso

        installare anche software WIN ( e rammento per

        chi non lo sapesse che WINE non è un emulatore,

        ma un tool che ascolta le chiamate dei programmi

        che si vuole fare girare alle varie librerie e

        gli le da in

        pasto).

        Oltrettutto questa recente diffusione sta
        creando

        sempre più rumors di porting di software dalla

        piattaforma win a quella linux.. che tradotto

        vuol dire che le case che producono software

        (giochino e non) stanno sempre più prendendo la

        decisione di vendere i loro prodotti anche per

        Linux visto il crescente numero di utenti che lo

        usano.



        E tutto ciò e solo bene, io vi consiglierei di

        provarlo.. tanto non costa assolutamente

        NULLA





        [Ciau ne]

        Ma porting di cosa ? Mancano le API di base in
        Linux ! Manca l'architettura di base !

        Non è che possano prendere e scrivere su Linux
        applicazioni come Adobe Premiere CS3, Photoshop
        CS3,Autodesk Autocad, Sony SoundForge, Sony Vegas
        e così via come fanno con OS X. In OS X esistono
        API di accesso all'hardware equivalenti alle
        DirectX, esistono API di installazione standard
        delle applicazioni... non c'è l'anarchia e la
        confusione totale che c'è in Linux--e che rende
        di fatto un incubo programmare qualsiasi cosa
        vista la totale incompatibilità fra distribuzioni
        diverse basta che manchi qualche libreria o
        compilatore...
        • Anonimo scrive:
          Re: LINUX E’ PRONTO
          Qui l'ignorante sei tu e quelli come te che negano la realtà dei fatti e santificano una piattaforma software, un OS antiquato come Linux e privo degli strumenti minimi per permettere di programmare seriamente.- Scritto da:
          eeeh beata ignoranza, spero per te che tu non
          stia studiando informatica, perchè se così fosse
          prenderei in considerazione l'idea di cambiare
          ramo....

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          E non lo dice uno che lo usa da anni, anzi ho
          3


          settimane di rodaggio in questo sistema, dopo


          anni alla


          finestra.


          Non solo è stato semplicissimo installarlo,
          non


          solo opero con un sistema di gestione del

          desktop


          (Beryl) che fa impallidire Aero , ma
          soprattutto


          NON sento la mancanza di Windows (che sia
          Vista

          o


          altro) a parte qualche giochino visto che per


          grafica e musica il software cè


          già.


          Oltrettutto con il programmino WINE posso


          installare anche software WIN ( e rammento per


          chi non lo sapesse che WINE non è un
          emulatore,


          ma un tool che ascolta le chiamate dei
          programmi


          che si vuole fare girare alle varie librerie e


          gli le da in


          pasto).


          Oltrettutto questa recente diffusione sta

          creando


          sempre più rumors di porting di software dalla


          piattaforma win a quella linux.. che tradotto


          vuol dire che le case che producono software


          (giochino e non) stanno sempre più prendendo
          la


          decisione di vendere i loro prodotti anche per


          Linux visto il crescente numero di utenti che
          lo


          usano.





          E tutto ciò e solo bene, io vi consiglierei di


          provarlo.. tanto non costa assolutamente


          NULLA








          [Ciau ne]



          Ma porting di cosa ? Mancano le API di base in

          Linux ! Manca l'architettura di base !



          Non è che possano prendere e scrivere su Linux

          applicazioni come Adobe Premiere CS3, Photoshop

          CS3,Autodesk Autocad, Sony SoundForge, Sony
          Vegas

          e così via come fanno con OS X. In OS X esistono

          API di accesso all'hardware equivalenti alle

          DirectX, esistono API di installazione standard

          delle applicazioni... non c'è l'anarchia e la

          confusione totale che c'è in Linux--e che rende

          di fatto un incubo programmare qualsiasi cosa

          vista la totale incompatibilità fra
          distribuzioni

          diverse basta che manchi qualche libreria o

          compilatore...
          • Anonimo scrive:
            Re: LINUX E’ PRONTO
            Non mi sembra che software "seri" su linux non ci siano......
          • ecc scrive:
            Re: LINUX E’ PRONTO

            un OS antiquato come Linux
            e privo degli strumenti minimi per permettere di
            programmare
            seriamente.Dimostrami che sai programmare.Sembra quasi che tu non sappia di cosa parli, magari se mi argomenti un pochino (non bla bla bla) potremo discuterne.anche se temo che oltre hello world qui non si vada
          • Anonimo scrive:
            Re: LINUX E’ PRONTO
            - Scritto da: ecc

            un OS antiquato come Linux

            e privo degli strumenti minimi per permettere di

            programmare

            seriamente.

            Dimostrami che sai programmare.
            Sembra quasi che tu non sappia di cosa parli,
            magari se mi argomenti un pochino (non bla bla
            bla) potremo
            discuterne.
            anche se temo che oltre hello world qui non si
            vadaE tu chi saresti per chiedergli di dimostrarti che sa programmare ? Ah, certo.. l'esperto programmatore di turno che scrive su questi forum..ehhh!
          • ecc scrive:
            Re: LINUX E’ PRONTO
            beh con le affermazioni fatte e con un minimo di conoscenza mi avresti fatto vedere subito di capirne qualcosa.Come puoi credere di poter asserire da anonimo certe cose (a mia opinione completamente infondate) ed avere anche autorevolezza?non serve nemmeno che risponda tecnicamente. Qualcuno nel thread ha gia' dato una buona risposta (leggilo)
          • Anonimo scrive:
            Re: LINUX E’ PRONTO
            - Scritto da: ecc
            beh con le affermazioni fatte e con un minimo di
            conoscenza mi avresti fatto vedere subito di
            capirne
            qualcosa.
            Come puoi credere di poter asserire da anonimo
            certe cose (a mia opinione completamente
            infondate) ed avere anche
            autorevolezza?
            non serve nemmeno che risponda tecnicamente.
            Qualcuno nel thread ha gia' dato una buona
            risposta
            (leggilo)E certo che con un nickname tu sei meno anonimo,eh! Ma per favore !Certo uno al tuo livello di sapienza non può sporcarsi con la plebaglia e dare sfoggio delle proprie capacità tecniche,eh! Non sia mai! L'importante però è affermare di essere tosti e grandi programmatori e dare dell'ignorante agli altri senza argomentare tecnicamente.. ehh! Questo sì che è indice di bravura, eh!
          • ecc scrive:
            Re: LINUX E’ PRONTO
            Io non sono un programmatore, ma riconosco l'ignoranza e la supponenza.Son solo un sysadmin, di programmatori ne vedo al lavoro e semplicemente ci parlo ed osservo come lavorano per curiosita'. Tra quelli che considero bravi (e l'evidenza dei loro prodotti lo conferma) non trovo nessuno che sia in "grado" di NON argomentare.ripeto:sai argomentare le tue affermazioni o no?dimostrami che ne capisci, magari hai anche ragione ad affermare certe cose.
            Certo uno al tuo livello di sapienza non può
            sporcarsi con la plebaglia e dare sfoggio delle
            proprie capacità tecniche,eh! Non sia mai!
            L'importante però è affermare di essere tosti e
            grandi programmatori e dare dell'ignorante agli
            altri senza argomentare tecnicamente.. ehh!
            Questo sì che è indice di bravura, eh!
          • Anonimo scrive:
            Re: LINUX E’ PRONTO
            perche' lo provochi? ne sa! basta la parola d'onore
          • Anonimo scrive:
            Re: LINUX E’ PRONTO
            e solo un supponente che critica linux usanto la storia del "kernel monolitico come nei favolosi anni 70" Senza sapere nemmeno cosa sia....
          • Anonimo scrive:
            Re: LINUX E’ PRONTO
            - Scritto da:
            e solo un supponente che critica linux usanto la
            storia del "kernel monolitico come nei favolosi
            anni 70" Senza sapere nemmeno cosa
            sia....E' la verità, Linux è un kernel monolitico, è un'architettura vecchia e soggetta a limitazioni e problemi enormi. Oltretutto non è neppure un vero Unix ma una scopiazzatura caotica, a differenza di BSD o SunSolaris.
          • Anonimo scrive:
            Re: LINUX E’ PRONTO
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            e solo un supponente che critica linux usanto la

            storia del "kernel monolitico come nei favolosi

            anni 70" Senza sapere nemmeno cosa

            sia....

            E' la verità, Linux è un kernel monolitico, ......e te c'hai il pisello sifilitico. Ma perla di quello che sai altrimenti stattene zitto. Non te l'ha detto nessono?
          • Anonimo scrive:
            Re: LINUX E’ PRONTO
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            e solo un supponente che critica linux usanto
            la


            storia del "kernel monolitico come nei
            favolosi


            anni 70" Senza sapere nemmeno cosa


            sia....



            E' la verità, Linux è un kernel monolitico,
            ......
            e te c'hai il pisello sifilitico. Ma perla di
            quello che sai altrimenti stattene zitto. Non te
            l'ha detto
            nessono?infatti io so che linux ha un kernel monolitico, per questo ne parloi kernel monolitici potevano andare bene negli anni 70, oggi non piùse non fosse per tutto l'hacking e il patching di torvalds e il suo staff di volontari, a quest'ora su linux non girerebbe nemmeno un mouse ps2linux non è adatto al desktop soprattutto per questa ragione e sebbene facciate di tutto per nascondere questa verità alle vostre prede, presto il mondo se ne accorgerà e allora sarà la fine per tutti voi linari
          • TADsince1995 scrive:
            Re: LINUX E’ PRONTO
            - Scritto da:
            Qui l'ignorante sei tu e quelli come te che
            negano la realtà dei fatti e santificano una
            piattaforma software, un OS antiquato come Linux
            e privo degli strumenti minimi per permettere di
            programmare
            seriamente.Che intendi per "strumenti minimI"? Se c'è una cosa che proprio su linux non manca sono gli strumenti di sviluppo. Lì sono nati i migliori software della storia. Ci sono tonnellate di ide C/C++ per linux, ci sono Eclipse e Netbeans per Java, c'è lo storico GNU/Make per la gestione dei build, da cui tutti gli strumenti di sviluppo hanno preso ispirazione. E tantissima altra roba.TAD
      • Anonimo scrive:
        Re: LINUX E’ PRONTO
        - Scritto da:
        Ma porting di cosa ? Mancano le API di base in
        Linux ! Manca l'architettura di base !
        Non è che possano prendere e scrivere su Linux
        applicazioni come Adobe Premiere CS3,
        Photoshop CS3,Autodesk Autocad, Sony
        SoundForge, Sony Vegas e così via come fanno
        con OS X.Cielo !!!Avverti questi allora: perche' non possono fare quello che stanno facendo : http://www.davsys.com/http://usa.autodesk.com/adsk/servlet/index?id=5562744&siteID=123112#/http://www.sidefx.com/http://www.ifx.com/products/http://www.linuxmovies.org/software.html
        • Anonimo scrive:
          Re: LINUX E’ PRONTO
          - Scritto da:
          - Scritto da:


          Ma porting di cosa ? Mancano le API di base in

          Linux ! Manca l'architettura di base !


          Non è che possano prendere e scrivere su Linux

          applicazioni come Adobe Premiere CS3,

          Photoshop CS3,Autodesk Autocad, Sony

          SoundForge, Sony Vegas e così via come fanno

          con OS X.

          Cielo !!!

          Avverti questi allora: perche' non possono fare
          quello che stanno facendo :


          http://www.davsys.com/
          http://usa.autodesk.com/adsk/servlet/index?id=5562
          http://www.sidefx.com/
          http://www.ifx.com/products/


          http://www.linuxmovies.org/software.htmlChe vorrebbe dimostrare ? Che ci sono solo 3-4 programmi professionali per Linux ? E che hanno una marea di limitazioni rispetto a versioni su Windows o OS X ?
          • Anonimo scrive:
            Re: LINUX E’ PRONTO
            Che genere di limitazioni?
          • BigRedRocket scrive:
            Re: LINUX E’ PRONTO
            Vorrebbe stare a dimostrare che c'è qualcono che scrive baggianate senza sapere una cavolo di cosa è Windows, Linux o MacOSX.Le ragioni per cui i programmi non vengono portati su linux è solo ed esclusivamente commerciale. Linux è sempre stato relegato al mercato Server e solo negli ultimi due anni ha raggiunto la maturità per essere considerato alla portata di tutti.Grazie anche a Canonical, con Ubuntu.Per quanto riguarda il discorso sulle api, beh ...Architetturalmente Mac OSX e Linux sono molto vicini: mac OSX deriva da A/UX, una versione di Unix sviluppata in Apple nell'88.Guarda caso Unix e GNU/Linux sono fratelli, la libreria di base (quella che si interfaccia direttamente al kernel che si chiama libc in unix e glibc in Linux) ha suppergiù le stesse chiamate.Se un programma nasce per Linux può essere facilmente portato su MacOSX (vedi DarwinPorts, ci sono tons di programmi linux che girano su mac). Con il preprocessore di C un programmatore può far miracoli, se i sistemi operativisi "rassomigliano".Stessa cosa non si può per il porting da Windows a Linux, visto che il sistema operativo MS non aderisce alle specifiche POSIX (come Unix, Mac OSX e Linux Fanno), costringendo il programmatore a lavorare su un'architettura chiusa.Quindi sto trollone per API standard intendeva: Linux, Unix e MacOSX devono avere le API di windows?Eh si, strani insetti le api.
          • Anonimo scrive:
            Re: LINUX E’ PRONTO
            - Scritto da: BigRedRocket
            Vorrebbe stare a dimostrare che c'è qualcono che
            scrive baggianate senza sapere una cavolo di cosa
            è Windows, Linux o
            MacOSX.

            Le ragioni per cui i programmi non vengono
            portati su linux è solo ed esclusivamente
            commerciale. Linux è sempre stato relegato al
            mercato Server e solo negli ultimi due anni ha
            raggiunto la maturità per essere considerato alla
            portata di
            tutti.

            Grazie anche a Canonical, con Ubuntu.

            Per quanto riguarda il discorso sulle api, beh ...
            Architetturalmente Mac OSX e Linux sono molto
            vicini: mac OSX deriva da A/UX, una versione di
            Unix sviluppata in Apple
            nell'88.Tu hai parecchia confusione. OS X è basato su BSD con kernel MACH (non in microkernel). A/UX è un'altra cosa !-
            http://www.kernelthread.com/mac/osx/history.htmlMac OS X was first mentioned in Apple's OS strategy announcement at the 1998 WWDC. Jobs said that OS X would ship in the fall of 1999, and would inherit from both Mac OS and Rhapsody. Moreover, backward compatibility would be maintained to ease customers into the transition.Mac OS X did come out in 1999, as Mac OS X Server 1.0 (March 16, 1999), a developer preview of the desktop version, and as Darwin 0.1. Mac OS X beta was released on September 13, 2000.At the time of this writing, Mac OS X has seen four major releases: 10.0 ("Cheetah", March 24, 2001), 10.1 ("Puma", September 29, 2001), 10.2 ("Jaguar", August 13, 2002), and 10.3 ("Panther", October 24, 2003).It would be an understatement to say that OS X is derived from NEXTSTEP and OPENSTEP. In many respects, it's not just similar, it's the same. One can think of it as OpenStep 5 or 6, say. This is not a bad thing at all - rather than create an operating system from scratch, Apple tried to do the smart thing, and used what they already had to a great extent. However, the similarities should not mislead you: Mac OS X is evolved enough that what you can do with it is far above and beyond NEXTSTEP/OPENSTEP.While unrelated to Mac OS X, Apple came out with their version of UNIX, called A/UX, in 1988. A/UX was a POSIX compliant system based on AT&T UNIX System V (various releases) and BSD4.2/4.3, with a wide spectrum of features (STREAMS, TCP/IP, FFS, job control, NFS with YP, SCCS, printing, X Window System, compatibility with SYSV and BSD in addition to POSIX, and so on). More importantly, A/UX combined various features of the Macintosh with Unix - A/UX 3.x was a combination of the above mentioned Unix features with System 7 for the Macintosh, with the Finder and other Mac applications running under A/UX. The last version of A/UX, 3.1.1, was released in 1995. A/UX was regarded as the holy grail of Unices by some people. Guarda caso Unix e GNU/Linux sono fratelli, la
            libreria di base (quella che si interfaccia
            direttamente al kernel che si chiama libc in unix
            e glibc in Linux) ha suppergiù le stesse
            chiamate.Ah, sì ? Non direi : -
            2.1.5. Comparing Linux and UnixThis book uses the term ``Unix-like'' to describe systems intentionally like Unix. In particular, the term ``Unix-like'' includes all major Unix variants and Linux distributions. Note that many people simply use the term ``Unix'' to describe these systems instead. Originally, the term ``Unix'' meant a particular product developed by AT&T. Today, the Open Group owns the Unix trademark, and it defines Unix as ``the worldwide Single UNIX Specification''.Linux is not derived from Unix source code, but its interfaces are intentionally like Unix. Therefore, Unix lessons learned generally apply to both, including information on security. Most of the information in this book applies to any Unix-like system. Linux-specific information has been intentionally added to enable those using Linux to take advantage of Linux's capabilities.Unix-like systems share a number of security mechanisms, though there are subtle differences and not all systems have all mechanisms available. All include user and group ids (uids and gids) for each process and a filesystem with read, write, and execute permissions (for user, group, and other). See Thompson [1974] and Bach [1986] for general information on Unix systems, including their basic security mechanisms. Chapter 3 summarizes key security features of Unix and Linux.
          • Anonimo scrive:
            Re: LINUX E’ PRONTO

            Unix-like systems share a number of security
            mechanisms, though there are subtle differences
            and not all systems have all mechanisms
            available. All include user and group ids (uids
            and gids) for each process and a filesystem with
            read, write, and execute permissions (for user,
            group, and other). E qusto sarebbe relato in che modo con API o con glibc ?
          • Anonimo scrive:
            Re: LINUX E’ PRONTO
            c'entra:essendo scritto in inglese c'entra
          • FDG scrive:
            Re: LINUX E’ PRONTO
            - Scritto da:
            c'entra:
            essendo scritto in inglese c'entraIronia? (rotfl)
          • FDG scrive:
            Re: LINUX E’ PRONTO
            - Scritto da:

            Guarda caso Unix e GNU/Linux sono fratelli, la

            libreria di base (quella che si interfaccia

            direttamente al kernel che si chiama libc in
            unix

            e glibc in Linux) ha suppergiù le stesse

            chiamate.


            Ah, sì ? Non direi : Dato che si parla di API, quindi delle chiamate, non mi pare abbia detto baggianate. Il fatto che la code base sia differente (non totalmente) non vuol dire che i comportamenti implementati siano simili. E questo vuol dire che chi sviluppa software trova meno difficoltà a portare codice da un sistema unix-like ad un altro. E in questo senso Windows è un mondo a se stante. Lo è a tal punto che anche se usi un framework multipiattaforma, tipo le QT di Trolltech, come supporto allo sviluppo in modo da renderlo meno dipendente dal sistema operativo, in alcuni ambiti, tipo il l'uso del filesystem, qualche differenza fastidiosa la trovi.
      • Anonimo scrive:
        Re: LINUX E’ PRONTO
        senza polemiche:sviluppo software multipiattaforma (windows,linux macosx freebsd morphos amigaos....) da anni.indovina qual'e' la piattaforma che canta fuori dal coro?come una finestra?non diciamo pure tutte
        • Anonimo scrive:
          Re: LINUX E’ PRONTO
          - Scritto da:
          senza polemiche:
          sviluppo software multipiattaforma (windows,linux
          macosx freebsd morphos amigaos....) da
          anni.
          indovina qual'e' la piattaforma che canta fuori
          dal
          coro?

          come una finestra?
          non diciamo pure tutteEh, sì.. si vede proprio quanto tu possa essere un programmatore... risposte molto tecniche, esposizione articolata .. ehh! In Italia di fatto non esistono vere software house, praticamente sconosciuti i programmatori shareware.. ma, guarda caso, qui ecco arrivare uno dietro l'altro grandi super programmatori che si auto-incensano dicendo di saper programmare in qualsiasi cosa su qualsiasi OS.. ehhh!
          • Anonimo scrive:
            Re: LINUX E’ PRONTO
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            senza polemiche:

            sviluppo software multipiattaforma
            (windows,linux

            macosx freebsd morphos amigaos....) da

            anni.

            indovina qual'e' la piattaforma che canta fuori

            dal

            coro?



            come una finestra?

            non diciamo pure tutte

            Eh, sì.. si vede proprio quanto tu possa essere
            un programmatore... risposte molto tecniche,
            esposizione articolata .. ehh!Ti dirò... la replica è molto peggio...
          • Anonimo scrive:
            Re: LINUX E’ PRONTO
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            senza polemiche:


            sviluppo software multipiattaforma

            (windows,linux


            macosx freebsd morphos amigaos....) da


            anni.


            indovina qual'e' la piattaforma che canta
            fuori


            dal


            coro?





            come una finestra?


            non diciamo pure tutte



            Eh, sì.. si vede proprio quanto tu possa essere

            un programmatore... risposte molto tecniche,

            esposizione articolata .. ehh!

            Ti dirò... la replica è molto peggio...La tua poi di risposta è il massimo della saggezza e professionalità...
      • FDG scrive:
        Re: LINUX E’ PRONTO
        - Scritto da:
        Ma porting di cosa ? Mancano le API di base in
        Linux ! Manca l'architettura di base...Ma perché l'avete taggato come troll? Questo è solo sfoggio d'ignoranza.
  • Anonimo scrive:
    Sono contento perche` . . .
    ce concorenza, e preferisco scegliere cosa comprare invece di essere costretto solo a comprare windows.
  • Anonimo scrive:
    Era ora!
    Finalmente!(linux)(linux)(linux)(linux)
  • Anonimo scrive:
    Linux potrebbe diventare...
    ...una piattaforma mainstream in tempi brevi basterebbe solamente creare finalmente la famosa distro base/standard con delle api fisse ben precise sulle quali far basare tutte le distribuzioni che abbiano un interesse a questo tipo di mercato.Una base di questo tipo permetterebbe di creare documentazione precisa, magari un sdk all'altezza ed il tutto si trasformerebbe in un'invasione di software commerciali e driver ufficiali non più costretti a destreggiarsi tra distro supportate e non, per la gioia degli utenti finali che finalmente avrebbero un'alternativa pratica a windows e non solo una etica (con tutte le privazioni che fino adesso hanno comportato).Certo, se ognuno continuerà a pascolare per i fatti suoi...
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux potrebbe diventare...
      - Scritto da:
      ...una piattaforma mainstream in tempi brevi
      basterebbe solamente creare finalmente la famosa
      distro base/standard con delle api fisse ben
      precise sulle quali far basare tutte le
      distribuzioni che abbiano un interesse a questo
      tipo di
      mercato.
      Una base di questo tipo permetterebbe di creare
      documentazione precisa, magari un sdk all'altezza
      ed il tutto si trasformerebbe in un'invasione di
      software commerciali e driver ufficiali non più
      costretti a destreggiarsi tra distro supportate e
      non, per la gioia degli utenti finali che
      finalmente avrebbero un'alternativa pratica a
      windows e non solo una etica (con tutte le
      privazioni che fino adesso hanno
      comportato).
      Certo, se ognuno continuerà a pascolare per i
      fatti
      suoi...fosse solo quello il problema.no,non interessa quello che giustamente fai notare,le priorita' sono altre altimenti non si scandalizzerebbero per avere software non GPL.Eì per questo che perderanno una grossa occasione.E' realistico vedere come una non presente attualmente soluzione alternativa piu' concreta lo possa far saltare in poco tempo.Ricapitolando interessa:http://www.kroah.com/log/linux/stable_api_nonsense.htmlFSF e adeptiGPL
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux potrebbe diventare...
      A dire il vero quello che proponi tu esiste già e si chiama LSB.Nel computer devono stare installate giusto 3-4 librerie tra cui GTK e QT che ormai sono molto vicine come bindings.Mentre i sistemi di pacchettizzazione sono un problema minore perché non ci vuole molto a fornire il pacchetto o in RPM o in DEB.
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux potrebbe diventare...
        Questo LSB è ancora lungi dall'essere un vero e proprio riferimento. Poi è necessario che questa cosa venga supportata da qualche elemento di spicco della comunità perchè purtroppo a quanto si può vedere, se certi tizi parlano cavolate vengono seguite e lodate dal gregge mentre se altri, non importanti, mettono in luce eventuali soluzioni vengono ignorati o criticati in tutti i modi.Intanto, critica qua, ignora là, linux rallenta...
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux potrebbe diventare...
      - Scritto da:
      ...una piattaforma mainstream in tempi brevi
      basterebbe solamente creare finalmente la famosa
      distro base/standard con delle api fisse [...]Forse non ve ne siete accorti, presi nei vostri vaneggiamenti su un mondo ideale in cui tutti sono buoni e nessuno chiede un euro per produrre i software, ma la distro base "standard" c'è già e si chiama Ubuntu. O ce la fa quella o Linux sul desktop è morto prima di nascere.
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux potrebbe diventare...
        Allora perchè non suse, mandriva o ancora Xandros ? La distribuzione standard per il desktop non deve identificarsi nel prodotto di una società (tanti anni a criticare il monopolio di microsoft e poi se ne crea uno dentro linux ?) ma in una cosa della comunità.
        • lroby scrive:
          Re: Linux potrebbe diventare...
          - Scritto da:
          Allora perchè non suse, mandriva o ancora Xandros
          ? La distribuzione standard per il desktop non
          deve identificarsi nel prodotto di una società
          (tanti anni a criticare il monopolio di microsoft
          e poi se ne crea uno dentro linux ?) ma in una
          cosa della
          comunità.Perche' Ubuntu e' l'unico OS veramente facile per gli utonti Windows,allora si che ci puo' essere una certa speranza che si mettano ad usarlo seriamente e non solo 2 minuti per fare vedere all amico che gliel'ha installato che sta usando Linux (per farlo felice).LROBY
    • Paul Atreides scrive:
      Re: Linux potrebbe diventare...
      - Scritto da:
      ...una piattaforma mainstream in tempi brevi
      basterebbe solamente creare finalmente la famosa
      distro base/standard con delle api fisse ben
      precise sulle quali far basare tutte le
      distribuzioni che abbiano un interesse a questo
      tipo di
      mercato.
      Una base di questo tipo permetterebbe di creare
      documentazione precisa, magari un sdk all'altezza
      ed il tutto si trasformerebbe in un'invasione di
      software commerciali e driver ufficiali non più
      costretti a destreggiarsi tra distro supportate e
      non, per la gioia degli utenti finali che
      finalmente avrebbero un'alternativa pratica a
      windows e non solo una etica (con tutte le
      privazioni che fino adesso hanno
      comportato).
      Certo, se ognuno continuerà a pascolare per i
      fatti
      suoi...Linux non divemterà in breve tempo una piattaforma mainstream, ma non per i motivi che dici tu.In questo caso più che le api conta il marketing :una campagna ( onesta e corretta ) ben organizzata dai tutti i soggetti che nel mondo linux hanno un certo peso produrrebbe effetti molto positivi.Del resto il successo di microsoft lo dimostra: è il sistema operativo più usato in ambito desktop, ma non è certo il migiore.Del resto se
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux potrebbe diventare...
        Non penso che basti parlare di marketing ma di compatibilità certa con l'hardware ed il software in vendita. Basta fare un piccolo e stupido esperimento: vai in un supermercato compra 10 componenti hardware a caso e montali in un pc con windows: funzionano tutti perchè ci sono supporti nativi nel sistema o perchè dentro ogni scatola c'era un cd o un floppy con i driver ufficiali dove bastava inserirli, premere qualche volta avanti e veder funzionare il proprio gingillo.Prova a fare lo stesso con linux se ci riesci. Salvo un eventuale supporto nativo nel kernel (e non consideriamo la possibilità che un qualunque cane quando cambia hardware deve prendere in seria considerazione di ricompilarsene uno nuovo) dentro le scatole non trovi quasi mai dei driver per linux.Stesso discorso vale con il software, anzi peggio: solo windows, forse una due scatole mac e fine, zero linux.Perchè questo ?Perchè nessuno s'è mai preso la briga di creare una base standard comune a tutte le distro.Guarda questo sito sul progetto haiku riguardo la release finale che deve ancora uscire:http://haiku-os.org/community/guidelines_for_creating_a_haiku_distributionE' vero, ci sono i sorgenti aperti e chiunque è libero di scaricarseli, modificarli e distribuirli MA se vuoi che la tua distro mantenga la compatibilità con il sistema madre basta seguire 4 stupidissimi punti.Aggiungiamone uno per linux dove si elencano tutta una serie di librerie base ed il problema praticamente è risolto.Ci vuole, ci voleva una scienza a fare qualcosa di simile prima che si degenerasse allo stato attuale ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux potrebbe diventare...
          - Scritto da:
          Non penso che basti parlare di marketing ma di
          compatibilità certa con l'hardware ed il softwareNon basta parlare di marketing, ma è la cosa più importante.Nessuno ( o quasi ) va a comprare componenti per pc da assemblare, si sta parlando di un'offerta di portatili con linux preinstallato e funzionante e del suo possibile successo: quello dipende dalla campagna pubblicitaria ( si farà? ) in suo sostegno.Microsoft ha vinto grazie alla comunicazione ( che sia veritiera è un altro discorso ) non grazie alla qualità dei suoi prodotti.Se la qualità fosse stato il fattore determinante il Mac, ad esempio, avrebbe avuto una diffusione molto maggiore dell'attuale.
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux potrebbe diventare...
            Il mac s'è fregato da solo quando per vendere un'interfaccia con il mouse pretendeva vagonate di milioni. Quello è un altro discorso.Cmq questi portatili pur avendo una distribuzione preinstallata quindi senza hardware aggiuntivi incontreranno serie difficoltà a diffondersi.Chi compra un portatile ha bisogno di spostarsi, di comunicare e quindi di mantenere un elevato grado di compatibilità.Se una marca di portatili usa Ubuntu, un'altra usa Suse, un'altra ancora se ne troverà una terza e via così senza sistemare questo problema della base comune prima, questi portatili saranno sempre dei pc ma nei fatti sarà come avere tanti sistemi diversi dove non esistono garanzie di compatibilità massima e lì non ci sarà alcun marketing in grado di forzare il funzionamento di un programma che passa tra una distro A a una B
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux potrebbe diventare...
            - Scritto da:
            Il mac s'è fregato da solo quando per vendere
            un'interfaccia con il mouse pretendeva vagonate
            di milioni. Quello è un altro
            discorso.
            Cmq questi portatili pur avendo una distribuzione
            preinstallata quindi senza hardware aggiuntivi
            incontreranno serie difficoltà a
            diffondersi.
            Chi compra un portatile ha bisogno di spostarsi,
            di comunicare e quindi di mantenere un elevato
            grado di
            compatibilità.
            Se una marca di portatili usa Ubuntu, un'altra
            usa Suse, un'altra ancora se ne troverà una terza
            e via così senza sistemare questo problema della
            base comune prima, questi portatili saranno
            sempre dei pc ma nei fatti sarà come avere tanti
            sistemi diversi dove non esistono garanzie di
            compatibilità massima e lì non ci sarà alcun
            marketing in grado di forzare il funzionamento di
            un programma che passa tra una distro A a una
            BNo, scusa fammi un esempio pratico, perche' A e B non vogliono dire niente.Inoltre ti ricordo che non stai parlando delle varie versioni di windows: linux non e' incompatibile con se' stesso come lo e' windows, e' nato per essere standard.
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux potrebbe diventare...


            Inoltre ti ricordo che non stai parlando delle
            varie versioni di windows: linux non e'
            incompatibile con se' stesso come lo e' windows,
            e' nato per essere
            standard.Infatti.Questo pensa che Suse sia un sistema operativo e Ubunto un altro.mah....
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux potrebbe diventare...
            Milioni di software house lo pensano ed onde evitare mal di testa lasciano perdere linux e si interessano a windows. Poi lamentatevi del monopolio...
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux potrebbe diventare...
            - Scritto da:
            Milioni di software house lo pensano ed onde
            evitare mal di testa lasciano perdere linux e si
            interessano a windows. Poi lamentatevi del
            monopolio...Vuoi dire che milioni di SH (professionisti, dunque) non sanno che basta andare qui:http://trolltech.com/e COMPRARE uno strumento di sviluppo multi-piattaforma win, mac e linux?Pensa, quelli di Opera l'hanno fatto e non hanno avuto tutti 'sti problemi.Forse erano PROFESSIONISTI e non cliccatori di mouse?
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux potrebbe diventare...
            Allora se la comunità è intelligente rende quel pacchetto, base universale delle prossime distribuzioni mainstream.
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux potrebbe diventare...
            Quel pacchetto sono le librerie QT e sono già la base di tutte le distribuzioni Linux con interfaccia grafica sia Gnome che KDE che XFCE.
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux potrebbe diventare...
            E' proprio il contrario: windows mantiene delle vette di retrocompatibilità a dir poco enormi (e che spesso inficiano la sua stessa sicurezza).Linux invece non garantisce niente di tutto ciò.Tanto per fare un esempio Fedora 7 e Ubuntu 7.04C'è un 7 in entrambi i sistemi ma cosa vorrà dire ? Che sono compatibili tra di loro al 100% forse perchè praticamente coetanei ?E chi lo stabilisce questo ?In verità se un programmatore non si mette a confrontare i sorgenti delle due distribuzioni non può essere assolutamente certo della compatibilità tra i vari sistemi e se non è sicuro di questo quando distribuirà il suo programma non potrà far altro che dire: testato e compatibile con X,Y e Z invece che con linux in generale.Potrebbe distribuire i sorgenti così altri potrebbero fare altre verifiche e correzioni ma dove sta scritto che uno per fare un programma su linux debba per forza darli in giro ?Su linux si prende troppo alla leggera il problema ed ecco che alla fine fior di software, utilizzati nel mondo del lavoro e che potrebbero spingere al cambiamento, latitano
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux potrebbe diventare...
            non sono le softwarehouse che devono spingere al cambiamento, non è loro compito.Sono i loro clienti che lo fanno....- Scritto da:
            E' proprio il contrario: windows mantiene delle
            vette di retrocompatibilità a dir poco enormi (e
            che spesso inficiano la sua stessa
            sicurezza).
            Linux invece non garantisce niente di tutto ciò.
            Tanto per fare un esempio Fedora 7 e Ubuntu 7.04

            C'è un 7 in entrambi i sistemi ma cosa vorrà dire
            ? Che sono compatibili tra di loro al 100% forse
            perchè praticamente coetanei
            ?
            E chi lo stabilisce questo ?
            In verità se un programmatore non si mette a
            confrontare i sorgenti delle due distribuzioni
            non può essere assolutamente certo della
            compatibilità tra i vari sistemi e se non è
            sicuro di questo quando distribuirà il suo
            programma non potrà far altro che dire: testato e
            compatibile con X,Y e Z invece che con linux in
            generale.
            Potrebbe distribuire i sorgenti così altri
            potrebbero fare altre verifiche e correzioni ma
            dove sta scritto che uno per fare un programma su
            linux debba per forza darli in giro
            ?

            Su linux si prende troppo alla leggera il
            problema ed ecco che alla fine fior di software,
            utilizzati nel mondo del lavoro e che potrebbero
            spingere al cambiamento,
            latitano
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux potrebbe diventare...
            I clienti, se non soddisfi le loro necessità invece dei pruriti di qualcun altro (come succede spesso in linux tra etica e discorsi simili) non ti considerano.Per la gente comune il computer non è un sistema per diffondere cultura o etica ma un elettrodomestico che a differenza della lavatrice li ha abituati ad essere più pilotabile senza dover chiamare il servizio assistenza ogni 2x3.Loro vogliono un servizio o un prodotto e chi vuole conquistarseli deve dar loro quel servizio o prodotto che cercano senza sbavature.Vecchia e sacra regola di mercato e quando linux la imparerà finalmente cambierà qualcosa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux potrebbe diventare...
            prima di tutto, e prima della difficoltà di assistenza e manutenzione, i clienti vogliono un prodotto che faccia il suo lavoro.Che permetta di ascoltare musica senza rotture di balle, idem per i film che non si riempa di virus, che non ti saturi di spam.... che non ti obblighi a spendere centinaia di centinaia di euri per i programmi atti alle attività sopra citate e magari anche altre come disegnare o comporre musica (ovviamente qui non si fa pirateria e nemmeno si prende in considerazione...).Questo per farti capire che il cliente non ha sole necessità di manutenzione, e nemmeno lo compra per farci un soprammobile.Il cliente, inoltre, si è spaccato le palle di dover cambiare PC preso uno o due anni fa per far posto ad un nuovo OS.Il cliente ora comincia a provare altre strade fra cui linux, volenti o nolenti....Se il cliente in linux ci rimane anche le software-house faranno il loro sporco dovere, stai tranquillo....E tutto ricomincera di nuovo (questo lo ammento pure io), ma forse senza un granitico monopolista, ma più distributori di OS basati su codice open source- Scritto da:
            I clienti, se non soddisfi le loro necessità
            invece dei pruriti di qualcun altro (come succede
            spesso in linux tra etica e discorsi simili) non
            ti
            considerano.
            Per la gente comune il computer non è un sistema
            per diffondere cultura o etica ma un
            elettrodomestico che a differenza della lavatrice
            li ha abituati ad essere più pilotabile senza
            dover chiamare il servizio assistenza ogni
            2x3.
            Loro vogliono un servizio o un prodotto e chi
            vuole conquistarseli deve dar loro quel servizio
            o prodotto che cercano senza
            sbavature.
            Vecchia e sacra regola di mercato e quando linux
            la imparerà finalmente cambierà
            qualcosa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux potrebbe diventare...
            - Scritto da:
            prima di tutto, e prima della difficoltà di
            assistenza e manutenzione, i clienti vogliono un
            prodotto che faccia il suo
            lavoro.
            Che permetta di ascoltare musica senza rotture di
            balle, idem per i film che non si riempa di
            virus, che non ti saturi di spam.... che non ti
            obblighi a spendere centinaia di centinaia di
            euri per i programmi atti alle attività sopra
            citate e magari anche altre come disegnare o
            comporre musica (ovviamente qui non si fa
            pirateria e nemmeno si prende in
            considerazione...).-
            http://forum.accademiadellacrusca.it/forum_8/interventi/3231.shtmlDa «La Crusca per voi»Creato il: 27/11/2003 alle 23.12.27MessaggioDa «La Crusca per voi»Ebbene, caro Enrico, credo di sì. Trascrivo qui lintegralità dellarticolo del professor Francesco Sabatini apparso in La Crusca per voi (n. 23, ottobre 2001), sperando che la magistrale dimostrazione del presidente dellAccademia giovi a tutti e plachi gli animi. Cordiali saluti.GLI EURO E LE LINGUESono arrivate e continuano ad arrivare allAccademia centinaia di richieste di chiarimento sulla forma del plurale italiano di euro: gli euro o gli euri? Con la nuova moneta veramente alle porte, la domanda se la sono posta forse tutti gli Italiani. LAccademia ha oscillato nel prendere posizione, ha preso tempo: ha dovuto documentarsi sulle vicende della parola e anche sullaspetto visivo delloggetto materiale che le corrisponde. Se nè discusso in una riunione del Centro di Consulenza sulla Lingua Italiana Contemporanea (CLIC) che si è costituito in Accademia nel gennaio di questanno. Su questa base forniamo ai lettori una risposta, la più argomentata possibile, perché il nostro interlocutore segua con noi innanzitutto un ragionamento, che spesso si rivela più complesso del previsto. Come i nostri lettori sanno, per giudicare dei fatti di lingua non basta rifarsi alle regole della pura grammatica, ossia al meccanismo interno del sistema linguistico: occorre conoscere anche i meccanismi della comunicazione, che sono altra cosa, perché tengono conto anche di circostanze extralinguistiche. Sul caso di euro lopinione che, dopo ampio dibattito, si è formata in Accademia, è la seguente: il plurale ufficiale, in lingua italiana, è invariabile, e quindi si dovrà dire un euro, due euro e così via, fino a tanti euro. Perché questa presa di posizione, nonostante la tendenza spontanea a usare il plurale in -i per un nome maschile in -o? Esponiamo le ragioni in tre punti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux potrebbe diventare...
            - Scritto da:
            prima di tutto, e prima della difficoltà di
            assistenza e manutenzione, i clienti vogliono un
            prodotto che faccia il suo
            lavoro.Infatti ce l'hanno già
            Che permetta di ascoltare musica senza rotture di
            balle, idem per i film Su windows si fa meglio infatti ubuntu (nome a caso) di default non installa alcun codec proprietario a partire dagli mp3. Qualunque persona di sto mondo che viene da windows se tiene della musica la tiene in mp3, passa a linux non riesce ad ascoltarsela a primo colpo ed affonda tutta la baracca.che non si riempa di
            virus, che non ti saturi di spam.... che non ti
            obblighi a spendere centinaia di centinaia di
            euri per i programmi atti alle attività sopra
            citate e magari anche altre come disegnare o
            comporre musica (ovviamente qui non si fa
            pirateria e nemmeno si prende in
            considerazione...).Antivirus più firewall si comprano con non più di 50 euro. Se uno è così povero da piangersi 50 euro allora non deve neanche comprarsi il computer.Idem per i software: è pieno di roba freeware in giro senza contare le riviste in edicola.La pirateria in casa prende piede solo nel momento in cui si pensa che sul lavoro chiedono conoscenze ben particolari e non quelle del programmino freeware.
            Questo per farti capire che il cliente non ha
            sole necessità di manutenzione, e nemmeno lo
            compra per farci un
            soprammobile.Il cliente compra un elettrodomestico. Lo accende quando serve, lo spegne quando non serve. L'elettrodomestico per definizione deve semplificare la vita e linux non è ancora in grado di fare questo.
            Il cliente, inoltre, si è spaccato le palle di
            dover cambiare PC preso uno o due anni fa per far
            posto ad un nuovo
            OS.Nessuno obbliga a cambiare sistema e cmq linux di suo è diventato bello pesante negli anni. L'unica maniera per alleggerirlo è togliergli tutti gli ornamenti di questi ultimi tempi e farlo tornare di nuovo quel mostro preistorico che è sempre stato con somma gioia di chi cerca un sistema semplice e non un coso che farà anche risparmiare sul hardware ma dopo per ogni cavolata dovrà richiedere il tecnico furbetto che ciuccierà 100 euro a uscita (a quel punto 100 euro in un software una volta o 100 euro al mese di assistenza non so cosa è meglio)
            Il cliente ora comincia a provare altre strade
            fra cui linux, volenti o
            nolenti....
            Se il cliente in linux ci rimane anche le
            software-house faranno il loro sporco dovere,
            stai
            tranquillo....E se non ci rimane, anni di blablabla vanno a farsi una canna...
            E tutto ricomincera di nuovo (questo lo ammento
            pure io), ma forse senza un granitico
            monopolista, ma più distributori di OS basati su
            codice open
            sourceLa storia insegna che i progressi raggiungi non vanno mai traditi. Il futuro può essere quello che vuole ma se la gente s'è abituata ad un sistema semplice e standarizzato (di fatto o meno non conta) il futuro dovrà essere altrettanto simile.
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux potrebbe diventare...
            - Scritto da:
            Antivirus più firewall si comprano con non più di
            50 euro. Se uno è così povero da piangersi 50
            euro allora non deve neanche comprarsi il
            computer.sveglia!!! siamo nel 2007 e voi ancora con antivirus antispyware defrag ecc...Ma usate un OS serio!!!(apple)PS.Sto installando ubuntu a tutti, ed ora ho molto più tempo libero, anziché passare serate a formattare o togliere virus, alcuni veramente ostici...
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux potrebbe diventare...
            Di certo a impostare a mano tutte le cosette che ubuntu si dimentica di tempo libero ne rimane veramente poco. Riguardo al OS serio, finirà così... un giorno o l'altro
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux potrebbe diventare...
            Ehm si fa una volta sola e con giusto due comandi o un programmillo semplice (synaptic).
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux potrebbe diventare...
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            Antivirus più firewall si comprano con non più
            di

            50 euro. Se uno è così povero da piangersi 50

            euro allora non deve neanche comprarsi il

            computer.


            sveglia!!! siamo nel 2007 e voi ancora con
            antivirus antispyware defrag
            ecc...
            Ma usate un OS serio!!!
            (apple)

            PS.
            Sto installando ubuntu a tutti, ed ora ho molto
            più tempo libero, anziché passare serate a
            formattare o togliere virus, alcuni veramente
            ostici...Ecco, appunto.. Linux è roba degli anni '70.
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux potrebbe diventare...
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Antivirus più firewall si comprano con non più

            di


            50 euro. Se uno è così povero da piangersi 50


            euro allora non deve neanche comprarsi il


            computer.





            sveglia!!! siamo nel 2007 e voi ancora con

            antivirus antispyware defrag

            ecc...

            Ma usate un OS serio!!!

            (apple)



            PS.

            Sto installando ubuntu a tutti, ed ora ho molto

            più tempo libero, anziché passare serate a

            formattare o togliere virus, alcuni veramente

            ostici...

            Ecco, appunto.. Linux è roba degli anni '70.Se funziona e non becca virus va bene anche fosse meccanico degli anni 50.
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux potrebbe diventare...
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Antivirus più firewall si comprano con non più

            di


            50 euro. Se uno è così povero da piangersi 50


            euro allora non deve neanche comprarsi il


            computer.





            sveglia!!! siamo nel 2007 e voi ancora con

            antivirus antispyware defrag

            ecc...

            Ma usate un OS serio!!!

            (apple)



            PS.

            Sto installando ubuntu a tutti, ed ora ho molto

            più tempo libero, anziché passare serate a

            formattare o togliere virus, alcuni veramente

            ostici...

            Ecco, appunto.. Linux è roba degli anni '70.Già... un sistema del 2007 deve per forza approfittare di tutte le cose nuove uscite durante tutti questi anni... come virus, spyware, ecc. ecc. Bisogna ammettere che Windows ci riesce benissimo...
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux potrebbe diventare...
          Ma degenerasse cosa?Le varie distribuzioni Linux sono molto compatibili tra loro, ed ormai c'è una base di librerie preinstallata che è pressocché la norma!Io non so che Linux usi e da quanto tempo non lo usi, ma avrei potuto darti ragione 5-6 anni fa, ormai non è più così, e pure avendo un RPM su Debian con il tool alien lo converti al volo e si installa come fosse un pacchetto nativo.Ma informati prima di venire a sparare ca%%ate così grosse!
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux potrebbe diventare...
            - Scritto da:
            Ma degenerasse cosa?Le varie distribuzioni Linux
            sono molto compatibili tra loro, ed ormai c'è una
            base di librerie preinstallata che è pressocché
            la
            norma!

            Io non so che Linux usi e da quanto tempo non lo
            usi, ma avrei potuto darti ragione 5-6 anni fa,
            ormai non è più così, e pure avendo un RPM su
            Debian con il tool alien lo converti al volo e si
            installa come fosse un pacchetto
            nativo.

            Ma informati prima di venire a sparare ca%%ate
            così
            grosse!Sì, vabbè.. è arrivato il raccontafavole che ci dice che Linux non ha problemi di compatibilità fra distribuzioni.. ehh! Non sapete più che inventarvi, al punto di dire che esiste un installatore standard ed è tutto semplice.. ma per favore !
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux potrebbe diventare...
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Ma degenerasse cosa?Le varie distribuzioni Linux

            sono molto compatibili tra loro, ed ormai c'è
            una

            base di librerie preinstallata che è pressocché

            la

            norma!



            Io non so che Linux usi e da quanto tempo non lo

            usi, ma avrei potuto darti ragione 5-6 anni fa,

            ormai non è più così, e pure avendo un RPM su

            Debian con il tool alien lo converti al volo e
            si

            installa come fosse un pacchetto

            nativo.



            Ma informati prima di venire a sparare ca%%ate

            così

            grosse!

            Sì, vabbè.. è arrivato il raccontafavole che ci
            dice che Linux non ha problemi di compatibilità
            fra distribuzioni.. ehh!


            Non sapete più che inventarvi, al punto di dire
            che esiste un installatore standard ed è tutto
            semplice.. ma per favore
            !Facci pure un esempio pratico che chiunque possa riprodurre...
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux potrebbe diventare...
            Un affare che converte gli Rpm in Deb esiste ma tanto alla fine le librerie sotto non coincidono e questa operazione non è sufficiente a garantire la compatibilità necessaria ma anche se lo fosse perchè una persona deve abbandonare un sistema che con due click fa tutto da solo per uno dove ti devi convertire i pacchetti da una terminale...
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux potrebbe diventare...
            - Scritto da:
            Un affare che converte gli Rpm in Deb esiste ma
            tanto alla fine le librerie sotto non coincidono
            e questa operazione non è sufficiente a garantire
            la compatibilità necessaria ma anche se lo fosse
            perchè una persona deve abbandonare un sistema
            che con due click fa tutto da solo per uno dove
            ti devi convertire i pacchetti da una
            terminale...Facci pure un esempio pratico che chiunque possa riprodurre...
  • Anonimo scrive:
    CANTINARI AL TAPPETO!!
    ormai e' la resa dei conti, prima avevate la scusa dello scarso supporto, ma adesso che c'e' hardware ufficialmente supportato che vi inventerete per giustificare il fatto che alla gente fa schifo linux?
    • Anonimo scrive:
      Re: CANTINARI AL TAPPETO!!
      - Scritto da:
      ormai e' la resa dei conti, prima avevate la
      scusa dello scarso supporto, ma adesso che c'e'
      hardware ufficialmente supportato che vi
      inventerete per giustificare il fatto che alla
      gente fa schifo
      linux?(troll)(troll1)(troll2)(troll3)(troll4)
      • Anonimo scrive:
        Re: CANTINARI AL TAPPETO!!
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        ormai e' la resa dei conti, prima avevate la

        scusa dello scarso supporto, ma adesso che c'e'

        hardware ufficialmente supportato che vi

        inventerete per giustificare il fatto che alla

        gente fa schifo

        linux?
        (troll)(troll1)(troll2)(troll3)(troll4)certo, fa comodo bollare come troll chi vi mette davanti a una realta' che non volete vedere vero? hai mai provato a guardarti intorno uscendo da quella ristretta cerchia di smanettoni che usano linux? la gente normale non lo vuole linux, non gli piace e dubito che gli piacera' mai, prova a chiedere in giro e ti accorgerai che il mondo e' composto al 90% da "troll" (secondo la tua concezione di troll)
        • ecc scrive:
          Re: CANTINARI AL TAPPETO!!
          verissimo.ma io la "gente normale " non la frequento.io cerco di frequentare soloPositiveIntellectual Motivated Persons
          • d scrive:
            Re: CANTINARI AL TAPPETO!!
            - Scritto da: ecc
            verissimo.
            ma io la "gente normale " non la frequento.
            io cerco di frequentare solo
            Positive
            Intellectual
            Motivated
            PersonsOssia PIMP...LOL!
        • Anonimo scrive:
          Re: CANTINARI AL TAPPETO!!
          Devo evincer3 che tu non hai nessun programma pirata sul tuo computer; che sei in regola con tutte le licenze e che comunque sei sicuro al 100% che microsoft & c, non stiano ricevendo dei tuoi dati dalle loro applicazioni.Poi il fatto che tu dica questo, devi motivarlo.Da quanto tempo usi il pc?Hai mai sentito parlare dell'era pre-windows?C'erano un mucchio di os migliori, ma purtroppo il bandito bg, li ha fatti fuori grazie alla connivenza delle istituzioni politiche.Quando usavi windows 3.0 avevi la stessa gui che hai oggi su vista star trek edition? No? Hai dovuto reimparare da capo come si utilizzavano le varie versioni? Peccato...Allora vedi, e' tutta questione di abitudine. Personalmente posso dirti che i miei figli 2 anni e mezzo e 5 usano Debian GNU/Linux con semplicità sconcertante. Nelle rare volte in sbagliano ad avviare il pc fisso (sul quale ho in dual boot windows 2000 server (regolarmente licenziato), mi chiamano perche' non sanno come fare le cose. Concludendo non farti traviare la tua giovane mente da talebanismi inutili, impara a ragionare. Se non ti e' cara la tua libertà, pensa almeno al tuo portafogli (sempre ripeto, che tu non sia il solito utente che predica bene e razzola male, facendo della pirateria).
          • Anonimo scrive:
            Re: CANTINARI AL TAPPETO!!
            Io credo che ognuno sia libero di scegliere quello che vuole, che sia Windows Linux BSD Solaris o quello che vuole lui...é inutile star qui a fare moralismi.Io personalmente ho un dual boot con XP da una parte e Slackware dall'altra.Per motivi ludici e di abitudine coi software uso molto Windows ma non sono qui a dire che Linux è na merda anzi porta molti vantaggi oltre al fatto di essere gratis.Una cosa è certa...Se sui desktop homeuse di certe persone ci fossero solo Linux installati avremmo finito di avere problemi con botnet e DDOS.- Scritto da:
            Devo evincer3 che tu non hai nessun programma
            pirata sul tuo computer; che sei in regola con
            tutte le licenze e che comunque sei sicuro al
            100% che microsoft & c, non stiano ricevendo dei
            tuoi dati dalle loro
            applicazioni.
            Poi il fatto che tu dica questo, devi motivarlo.
            Da quanto tempo usi il pc?
            Hai mai sentito parlare dell'era pre-windows?
            C'erano un mucchio di os migliori, ma purtroppo
            il bandito bg, li ha fatti fuori grazie alla
            connivenza delle istituzioni
            politiche.
            Quando usavi windows 3.0 avevi la stessa gui che
            hai oggi su vista star trek edition? No? Hai
            dovuto reimparare da capo come si utilizzavano le
            varie versioni?
            Peccato...
            Allora vedi, e' tutta questione di abitudine.
            Personalmente posso dirti che i miei figli 2 anni
            e mezzo e 5 usano Debian GNU/Linux con semplicità
            sconcertante. Nelle rare volte in sbagliano ad
            avviare il pc fisso (sul quale ho in dual boot
            windows 2000 server (regolarmente licenziato), mi
            chiamano perche' non sanno come fare le cose.
            Concludendo non farti traviare la tua giovane
            mente da talebanismi inutili, impara a ragionare.
            Se non ti e' cara la tua libertà, pensa almeno al
            tuo portafogli (sempre ripeto, che tu non sia il
            solito utente che predica bene e razzola male,
            facendo della
            pirateria).
          • lroby scrive:
            Re: CANTINARI AL TAPPETO!!
            - Scritto da:

            Personalmente posso dirti che i miei figli 2
            anni

            e mezzo e 5 usano Debian GNU/Linux con
            semplicitàDio plagiati fin dalla piu' tenera eta'!!e se per sbaglio fanno partire il s.o. Microsoft li picchi e li metti in castigo una settimana? Povere stelline. @^LROBY
    • Anonimo scrive:
      Re: CANTINARI AL TAPPETO!!

      Ma chi lo usa Linux ?!chi ha tempo da perdere e vive in un mondo dove chi e' bravo col piccì e' un figo, gente che evita di uscire di casa e affrontare la vita reale
      • Anonimo scrive:
        Re: CANTINARI AL TAPPETO!!
        - Scritto da:


        Ma chi lo usa Linux ?!

        chi ha tempo da perdere e vive in un mondo dove
        chi e' bravo col piccì e' un figo, gente che
        evita di uscire di casa e affrontare la vita
        realeintanto dell fa tendenza, da domani tutti con la ciavattella infradito benedetta da stallman abbinate agli occhiali di trollvalds e gabbana
        • Anonimo scrive:
          Re: CANTINARI AL TAPPETO!!
          - Scritto da:

          - Scritto da:




          Ma chi lo usa Linux ?!



          chi ha tempo da perdere e vive in un mondo dove

          chi e' bravo col piccì e' un figo, gente che

          evita di uscire di casa e affrontare la vita

          reale

          intanto dell fa tendenza, da domani tutti con la
          ciavattella infradito benedetta da stallman
          abbinate agli occhiali di trollvalds e
          gabbanagiusto e' vero fa' tendenza....http://www.engadget.com/2007/05/31/dell-laying-off-10-of-its-workforce/anche IBM ha pensato di starle dietro.Solo che IBM e' leggermente piu' grossa.
          • Anonimo scrive:
            Re: CANTINARI AL TAPPETO!!
            Guarda che ristrutturazioni come queste fanno sempre bene alle aziende, quelli che l'hanno nel qlo all solito sono quei poveri lavoratori che si troveranno disoccupati.Infatti a questa notizia la borsa ha reagito con un'impennata da $750milioni a $950milioni del valore di capitalizzazione.
          • Anonimo scrive:
            Re: CANTINARI AL TAPPETO!!
            - Scritto da:
            Guarda che ristrutturazioni come queste fanno
            sempre bene alle aziende, quelli che l'hanno nel
            qlo all solito sono quei poveri lavoratori che si
            troveranno
            disoccupati.

            Infatti a questa notizia la borsa ha reagito con
            un'impennata da $750milioni a $950milioni del
            valore di
            capitalizzazione.Si chiama speculazione. Linux ed OpenSource servono solo a questo, sono anni che le multinazionali ed investitori ci speculano sopra.
          • Anonimo scrive:
            Re: CANTINARI AL TAPPETO!!
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Guarda che ristrutturazioni come queste fanno

            sempre bene alle aziende, quelli che l'hanno nel

            qlo all solito sono quei poveri lavoratori che
            si

            troveranno

            disoccupati.



            Infatti a questa notizia la borsa ha reagito con

            un'impennata da $750milioni a $950milioni del

            valore di

            capitalizzazione.

            Si chiama speculazione. Linux ed OpenSource
            servono solo a questo, sono anni che le
            multinazionali ed investitori ci speculano
            sopra.aho è arrivato Soros de noartriva a ciapa i ratt
      • lroby scrive:
        Re: CANTINARI AL TAPPETO!!
        - Scritto da:


        Ma chi lo usa Linux ?!

        chi ha tempo da perdere e vive in un mondo dove
        chi e' bravo col piccì e' un figo, gente che
        evita di uscire di casa e affrontare la vita
        realeE chi ti dice che debba x forza essere bravo con il pc?Magari usa Ubuntu che gli ha installato un amico perche' lui non avrebbe nemmeno saputo da dove cominciare :DLROBY
    • Anonimo scrive:
      Re: CANTINARI AL TAPPETO!!
      - Scritto da:
      chi li comprerà chiamerà l'amico esperto di turno a farsi installare la copia pirata di XP o VistaEsperto e XP|Vista nella stessa frase ???Ossimoro :)
      • Anonimo scrive:
        Re: CANTINARI AL TAPPETO!!
        - Scritto da:

        - Scritto da:


        chi li comprerà chiamerà l'amico esperto di
        turno a farsi installare la copia pirata di XP o
        Vistasi si si ah ah aah h credici aha ah ahaa già già ah aha aha
        • Anonimo scrive:
          Re: CANTINARI AL TAPPETO!!
          Personalmente penso che molti faranno cosi...Noi dico tutti ma molti si....
          • Anonimo scrive:
            Re: CANTINARI AL TAPPETO!!
            Io invece penso che pochissimi faranno cosi'...qualcuno si ma pochissimi.Oltretutto fossi l'amico che viene chiamato per questa cosa sfoggerei un bel "va a quel paese" :)
    • Anonimo scrive:
      Re: CANTINARI AL TAPPETO!!
      - Scritto da:
      ormai e' la resa dei conti, prima avevate la
      scusa dello scarso supporto, ma adesso che c'e'
      hardware ufficialmente supportato che vi
      inventerete per giustificare il fatto che alla
      gente fa schifo
      linux?proveremo a metterti al rogo proiettando nel contempo una puntata del vespone
  • Anonimo scrive:
    il DRAGA ormai è FOTTUTO
    Ben presto noi gli rimarrà che produrre noccioline da dare in pasto ai MACACHI.La crescita di Linux entro breve diverrà esponenziale e finalmente farà giustizia su cos sia il vero significato di Sistema Operativo, di rispetto dei Clienti, di rispetto delle Libertà digitali delle persone, di condivisione del Sapere e della Scienza.
    • Anonimo scrive:
      Re: il DRAGA ormai è FOTTUTO
      - Scritto da:
      Ben presto noi gli rimarrà che produrre
      noccioline da dare in pasto ai
      MACACHI.

      La crescita di Linux entro breve diverrà
      esponenziale e finalmente farà giustizia su cos
      sia il vero significato di Sistema Operativo, di
      rispetto dei Clienti, di rispetto delle Libertà
      digitali delle persone, di condivisione del
      Sapere e della
      Scienza.Ma quanti anni hai, 5 ? Tu vaneggi. Sveglia ! Linux non offre nulla di analogo a XP o Vista, è un dato di fatto. Linux è inutilizzabile dalla gente comune ed una enorme perdita di tempo anche per programma !
      • Anonimo scrive:
        Re: il DRAGA ormai è FOTTUTO
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Ben presto noi gli rimarrà che produrre

        noccioline da dare in pasto ai

        MACACHI.



        La crescita di Linux entro breve diverrà

        esponenziale e finalmente farà giustizia su cos

        sia il vero significato di Sistema Operativo, di

        rispetto dei Clienti, di rispetto delle Libertà

        digitali delle persone, di condivisione del

        Sapere e della

        Scienza.

        Ma quanti anni hai, 5 ?
        Tu vaneggi. Sveglia ! Linux non offre nulla di
        analogo a XP o Vista, è un dato di fatto. Linux è
        inutilizzabile dalla gente comune ed una enorme
        perdita di tempo anche per programma
        !Lui vaneggia di sicuro, ma anche tu non scherzi! :|
      • Anonimo scrive:
        Re: il DRAGA ormai è FOTTUTO
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Ben presto noi gli rimarrà che produrre

        noccioline da dare in pasto ai

        MACACHI.



        La crescita di Linux entro breve diverrà

        esponenziale e finalmente farà giustizia su cos

        sia il vero significato di Sistema Operativo, di

        rispetto dei Clienti, di rispetto delle Libertà

        digitali delle persone, di condivisione del

        Sapere e della

        Scienza.

        Ma quanti anni hai, 5 ?
        Tu vaneggi. Sveglia ! Linux non offre nulla di
        analogo a XP o Vista, è un dato di fatto. Linux è
        inutilizzabile dalla gente comune ed una enorme
        perdita di tempo anche per programma
        !Mi sa che ti hanno spedito qui da Redmond.
      • Wakko Warner scrive:
        Re: il DRAGA ormai è FOTTUTO
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Ben presto noi gli rimarrà che produrre

        noccioline da dare in pasto ai

        MACACHI.



        La crescita di Linux entro breve diverrà

        esponenziale e finalmente farà giustizia su cos

        sia il vero significato di Sistema Operativo, di

        rispetto dei Clienti, di rispetto delle Libertà

        digitali delle persone, di condivisione del

        Sapere e della

        Scienza.

        Ma quanti anni hai, 5 ?
        Tu vaneggi. Sveglia ! Linux non offre nulla di
        analogo a XP o Vista, è un dato di fatto. Linux è
        inutilizzabile dalla gente comune ed una enorme
        perdita di tempo anche per programma
        !A dire il vero... Linux lo usano anche i bambini (vedi OLPC).Probabilmente lo usi anche tu... magari sta dentro il tuo DVD player e tu nemmeno lo sai... o dentro cosine tanto piccole da stare sul palmo di una mano (per esempio La Fonera di FON).Linux poi è adattissimo a un sacco di utenti, se glie lo configuri propriamente e gli spieghi alcune delle differenze principali. Diverse persone che conosco le ho fatte migrare a Linux, una di loro lo usa anche nella sua azienda per tenere conto dei suoi clienti con un software che gli ho sviluppato io senza bisogno né di costosi strumenti né di altro che un editor di testo. Oh certo... a loro l'ho dovuto installare io e darglielo "chiavi in mano"... ma sai una cosa? Saranno forse 2 anni che l'ho fatto... e funzionano ancora. Mai un problema di virus, mai un problema che sia uno.E mica sono esperti eh... anzi, al contrario... pensa che uno di loro, prima che gli installassi Linux, era dal tecnico una volta al mese a farsi fare una bella pulizia e "aggiustare" cose (software) che si rompevano. Ma sta di fatto che gran parte delle persone usa il PC per scopi d'ufficio... scrivere una lettera, navigare su Internet, scaricare e sentire MP3, leggere la posta... non sono affatto interessati a che sistema c'è sotto... basta che faccia ciò che desiderano.Con quali utenti hai a che fare tu? (newbie)Le scimmie del Madagascar? (newbie)
        • ecc scrive:
          Re: il DRAGA ormai è FOTTUTO
          E che ci sarebbe di strano?uno dei motti di Gnome era "semplifichiamo l'interfaccia zappando opzioni affichè anche una scimmia-ragio epilettica riuscirà ad usarlo"
          • Anonimo scrive:
            Re: il DRAGA ormai è FOTTUTO
            - Scritto da: ecc
            E che ci sarebbe di strano?
            uno dei motti di Gnome era "semplifichiamo
            l'interfaccia zappando opzioni affichè anche una
            scimmia-ragio epilettica riuscirà ad
            usarlo"cos'è una scimmia-ragio?
          • Anonimo scrive:
            Re: il DRAGA ormai è FOTTUTO
            ops, scimmia-ragno
        • Anonimo scrive:
          Re: il DRAGA ormai è FOTTUTO
          - Scritto da: Wakko Warner

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          Ben presto noi gli rimarrà che produrre


          noccioline da dare in pasto ai


          MACACHI.





          La crescita di Linux entro breve diverrà


          esponenziale e finalmente farà giustizia su
          cos


          sia il vero significato di Sistema Operativo,
          di


          rispetto dei Clienti, di rispetto delle
          Libertà


          digitali delle persone, di condivisione del


          Sapere e della


          Scienza.



          Ma quanti anni hai, 5 ?

          Tu vaneggi. Sveglia ! Linux non offre nulla di

          analogo a XP o Vista, è un dato di fatto. Linux
          è

          inutilizzabile dalla gente comune ed una enorme

          perdita di tempo anche per programma

          !

          A dire il vero... Linux lo usano anche i bambini
          (vedi
          OLPC).
          Probabilmente lo usi anche tu... magari sta
          dentro il tuo DVD player e tu nemmeno lo sai... o
          dentro cosine tanto piccole da stare sul palmo di
          una mano (per esempio La Fonera di
          FON).

          Linux poi è adattissimo a un sacco di utenti, se
          glie lo configuri propriamente e gli spieghi
          alcune delle differenze principali. Diverse
          persone che conosco le ho fatte migrare a Linux,
          una di loro lo usa anche nella sua azienda per
          tenere conto dei suoi clienti con un software che
          gli ho sviluppato io senza bisogno né di costosi
          strumenti né di altro che un editor di testo. Oh
          certo... a loro l'ho dovuto installare io e
          darglielo "chiavi in mano"... ma sai una cosa?
          Saranno forse 2 anni che l'ho fatto... e
          funzionano ancora. Mai un problema di virus, mai
          un problema che sia
          uno.

          E mica sono esperti eh... anzi, al contrario...
          pensa che uno di loro, prima che gli installassi
          Linux, era dal tecnico una volta al mese a farsi
          fare una bella pulizia e "aggiustare" cose
          (software) che si rompevano. Ma sta di fatto che
          gran parte delle persone usa il PC per scopi
          d'ufficio... scrivere una lettera, navigare su
          Internet, scaricare e sentire MP3, leggere la
          posta... non sono affatto interessati a che
          sistema c'è sotto... basta che faccia ciò che
          desiderano.

          Con quali utenti hai a che fare tu? (newbie)
          Le scimmie del Madagascar? (newbie)I lettori DVD usano Linux ?? Ma tu sei fuori !Ma te lo sogni giorno e notte Linux... ehhh!Non hai idea di che parli.
          • YellowT scrive:
            Re: il DRAGA ormai è FOTTUTO
            DVD player sta per lettore DVD da tavolo.
          • Anonimo scrive:
            Re: il DRAGA ormai è FOTTUTO
            - Scritto da: YellowT
            DVD player sta per lettore DVD da tavolo.E quali lettori DVD userebbero Linux? Sentiamo...
          • Anonimo scrive:
            Re: il DRAGA ormai è FOTTUTO
            Tutti quelli evoluti come i Kiss, i vari dreambox.Anche i vari TIVO usano linux.Anche tu quando usi Google stai usando Linux.
          • Anonimo scrive:
            Re: il DRAGA ormai è FOTTUTO
            - Scritto da:
            Tutti quelli evoluti come i Kiss, i vari dreambox.

            Anche i vari TIVO usano linux.

            Anche tu quando usi Google stai usando Linux.Guarda che Google di Linux usa quasi niente, quello che usa lo ha riscritto in proprio perchè altrimenti era seriamente instabile : -
            http://www.internetnews.com/xSP/article.php/3487041 March 2, 2005Peeking Into GoogleBy Susan KuchinskasBURLINGAME, Calif. -- The key to the speed and reliability of Google (Quote) search is cutting up data into chunks, its top engineer said.Urs Hoelzle, Google vice president of operations and vice president of engineering, offered a rare behind-the-scenes tour of Google's architecture on Wednesday. Hoelzle spoke here at EclipseCon 2005, a conference on the open source, extensible platform for software tools.To deal with the more than 10 billion Web pages and tens of terabytes of information on Google's servers, the company combines cheap machines with plenty of redundancy, Hoelzle said. Its commodity servers cost around $1,000 apiece, and Google's architecture places them into interconnected nodes.All machines run on a stripped-down Linux kernel. The distribution is Red Hat (Quote), but Hoelzle said Google doesn't use much of the distro. Moreover, Google has created its own patches for things that haven't been fixed in the original kernel."The downside to cheap machines is, you have to make them work together reliably," Hoelzle said. "These things are cheap and easy to put together. The problem is, these things break."In fact, at Google, many will fail every day. So, Google has automated methods of dealing with machine failures, allowing it to build a fast, highly reliable service with cheap hardware. [..]
          • Anonimo scrive:
            Re: il DRAGA ormai è FOTTUTO
            Beh quindi in Google usano Linux.Se lo sono personalizzato ma è Linux.
          • YellowT scrive:
            Re: il DRAGA ormai è FOTTUTO
            Ti hanno già risposto, comunque il tivo è linux ed è il PVR più diffuso.Senza contare vari cellulari motorola, il nokia 7710, il nuovo palm foleo, la fonera, una bella fetta di decoder DVB sia T che S ( per esempio il decoder dream multimedia dm 8000 )Ecc, ecc, ecc.
          • Anonimo scrive:
            Re: il DRAGA ormai è FOTTUTO
            - Scritto da: YellowT
            Ti hanno già risposto, comunque il tivo è linux
            ed è il PVR più
            diffuso.
            Senza contare vari cellulari motorola, il nokia
            7710, il nuovo palm foleo, la fonera, una bella
            fetta di decoder DVB sia T che S ( per esempio il
            decoder dream multimedia dm 8000
            )

            Ecc, ecc, ecc.Veramente il Nokia 7710 usa il SymbianOS , che non c'entra un cavolo con Linux .. : -
            http://www.symbian.com/phones/nokia_7710.htmlSymbian Phones Nokia 7710 v70 S90 Available nowThe Nokia 7710 is a widescreen multimedia smartphone with pen input and has a wide and high-quality touch screen with 65,536 colors. It includes a full Internet browser, an integrated music player with stereo audio, an extensive set of video features such as playback, streaming and recording, a megapixel camera with 2x digital zoom and FM radio with Visual Radio client. It has support for push email based on a Smartner solution, a VPN client and free user memory of up to 90 MB plus 128MB on the included MultiMediaCard (MMC).The Nokia 7710 works on GSM/GPRS/EGPRS 900/1800/1900 networks, with shipments in Asia and China planned to begin in the fourth quarter, 2004 and in Europe and Africa in the first quarter, 2005.Nokia 7710 AvailabilityEMEA, China & AustraliaNokia 7710 SpecificationsSymbian OS Version: v7.0sUser Interface: S90Operating Frequency: Tri-band , GSM/GPRS/EGPRS , 900 / 1800 / 1900 MHzEmail Protocols: SMS, MMS and emailWidth: n/aLength: n/aWeight: n/aDisplay: Widescreen multimedia smartphone with pen inputColor Depth: Wide and high-quality touch screen - 65k colorsNumber of Cameras: 1Camera Pixels: 1152 x 864 pixels, 2x digital zoomVideo Features: Including playback, streaming and recordingMusic Player: FM radio with Visual Radio clientBrowsing: WAP, HTML, XHTMLConnectivy: Pop-Port connector, USB, Bluetooth® technology and PC synchronizationMemory: Up to 90MB internal memory, 128MB MMC card
          • Anonimo scrive:
            Re: il DRAGA ormai è FOTTUTO
            - Scritto da:

            - Scritto da: YellowT

            Ti hanno già risposto, comunque il tivo è linux

            ed è il PVR più

            diffuso.

            Senza contare vari cellulari motorola, il nokia

            7710, il nuovo palm foleo, la fonera, una bella

            fetta di decoder DVB sia T che S ( per esempio
            il

            decoder dream multimedia dm 8000

            )



            Ecc, ecc, ecc.

            Veramente il Nokia 7710 usa il SymbianOS , che
            non c'entra un cavolo con Linux .. :Ok, e gli altri ???
          • Anonimo scrive:
            Re: il DRAGA ormai è FOTTUTO

            Veramente il Nokia 7710 usa il SymbianOS , che
            non c'entra un cavolo con Linux .. :Infatti linux lo usa il Nokia 770 (un attimo più avanzato del cellulare):http://www.mobileblog.it/post/nokia-770
          • YellowT scrive:
            Re: il DRAGA ormai è FOTTUTO
            Grazie, avevo sbagliato modello... :)
          • Anonimo scrive:
            Re: il DRAGA ormai è FOTTUTO
            Era ora! Son veramente contento.
    • Anonimo scrive:
      Re: il DRAGA ormai è FOTTUTO
      - Scritto da:
      Ben presto noi gli rimarrà che produrre
      noccioline da dare in pasto ai
      MACACHI.

      La crescita di Linux entro breve diverrà
      esponenziale e finalmente farà giustizia su cos
      sia il vero significato di Sistema Operativo, di
      rispetto dei Clienti, di rispetto delle Libertà
      digitali delle persone, di condivisione del
      Sapere e della
      Scienza.siete dei fanatici della peggio specie e l'idea che il futuro sarà affidato a gente come voi mi fa venire i brividi
    • Anonimo scrive:
      Re: il DRAGA ormai è FOTTUTO
      - Scritto da:
      Ben presto noi gli rimarrà che produrre
      noccioline da dare in pasto ai
      MACACHI.

      La crescita di Linux entro breve diverrà
      esponenziale e finalmente farà giustizia su cos
      sia il vero significato di Sistema Operativo, di
      rispetto dei Clienti, di rispetto delle Libertà
      digitali delle persone, di condivisione del
      Sapere e della
      Scienza.GRANDE LINUX!!Era ora che si ristabilisse la verità e che la gente cominciasse a vedere un vero sistema operativo e a capire che la microsoft li ha solo DRAGATI e menati per i fondelli pera anni.Aspetto con ansia di entrare in un supermercato e trovare i laptop con il grande Linux preinstallato.Godo a vedere il DRAGA tremare finalmente.Come GODO!!(linux)(linux)(linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: il DRAGA ormai è FOTTUTO
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Ben presto noi gli rimarrà che produrre

        noccioline da dare in pasto ai

        MACACHI.



        La crescita di Linux entro breve diverrà

        esponenziale e finalmente farà giustizia su cos

        sia il vero significato di Sistema Operativo, di

        rispetto dei Clienti, di rispetto delle Libertà

        digitali delle persone, di condivisione del

        Sapere e della

        Scienza.

        GRANDE LINUX!!
        Era ora che si ristabilisse la verità e che la
        gente cominciasse a vedere un vero sistema
        operativo e a capire che la microsoft li ha solo
        DRAGATI e menati per i fondelli pera
        anni.
        Aspetto con ansia di entrare in un supermercato e
        trovare i laptop con il grande Linux
        preinstallato.
        Godo a vedere il DRAGA tremare finalmente.
        Come GODO!!(linux)(linux)(linux)probabilmente morirai con questo desideriolinux fungerà da muro tra windows e la concorrenza commercialema credete davvero che un prodotto gratuito fatto da appassionati potrà mai ecclissare windows, con tutti i miliardi spedi in pubblicità?siete solo dei ragazzini, peggio di quelli di CAlinux è proprio quello che volevano bill e jobs: un prodotto di nessuno da tenere sempre sottocontrollo ma che allo stesso tempo uccida tutta la concorrenza commerciale (quella che può fare davvero paura), come ad esempio solaris e i vari unix commerciali... tutti ammazzati dal pinguino, mentre windows cresce... cresceeee :D
        • YellowT scrive:
          Re: il DRAGA ormai è FOTTUTO
          Il tuo discorso fa acqua da tutte le parti. Credi veramente che le varie IBM, SUN e compagnia lasceranno stare? Semplicemente adotteranno una loro versione di linux sviluppando driver e supporto, il tutto a una frazione dei costi di sviluppo di microsoft. Mi sa che non hai esattamente in testa l'idea di mercato... La gente è ignorante e compra a scelta tra: 1. Quello che costa meno (e vince linux) 2. Quello che trovano già installato (e si sta lavorando anche su quello).Tutto il resto sono fantasie da fanatici. Dell venderà computer con linux e farà in modo che funzionino. Alla gente non interessa altro...
      • Anonimo scrive:
        Re: il DRAGA ormai è FOTTUTO
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Ben presto noi gli rimarrà che produrre

        noccioline da dare in pasto ai

        MACACHI.



        La crescita di Linux entro breve diverrà

        esponenziale e finalmente farà giustizia su cos

        sia il vero significato di Sistema Operativo, di

        rispetto dei Clienti, di rispetto delle Libertà

        digitali delle persone, di condivisione del

        Sapere e della

        Scienza.

        GRANDE LINUX!!
        Era ora che si ristabilisse la verità e che la
        gente cominciasse a vedere un vero sistema
        operativo e a capire che la microsoft li ha solo
        DRAGATI e menati per i fondelli pera
        anni.
        Aspetto con ansia di entrare in un supermercato e
        trovare i laptop con il grande Linux
        preinstallato.
        Godo a vedere il DRAGA tremare finalmente.
        Come GODO!!(linux)(linux)(linux)Godo anch' io. (linux)(linux)(linux)
      • lroby scrive:
        Re: il DRAGA ormai è FOTTUTO
        - Scritto da:
        Aspetto con ansia di entrare in un supermercato e
        trovare i laptop con il grande Linux
        preinstallato.Ma tutti i fanatici di Linux comprano i pc al supermercato? e dire che ho sempre pensato che gli utenti di quel s.o. cosi' sofisticato e personalizzabile fossero dei VERI esperti informatici.. cavoli ho sempre sbagliato le mie considerazioni :'(:'(:'(LROBY
  • Wakko Warner scrive:
    Era ora
    Io mi accontenterei anche di laptop venduti senza SO preinstallato e certificati per funzionare con un determinato Kernel Linux.Cmq se lo preinstallano meglio ancora.
    • Anonimo scrive:
      Re: Era ora
      - Scritto da: Wakko Warner
      Io mi accontenterei anche di laptop venduti senza
      SO preinstallato e certificati per funzionare con
      un determinato Kernel
      Linux.

      Cmq se lo preinstallano meglio ancora.Il vantaggio evidente della pre-installazione è quello che il binomio PC/SO è progettato ad-hoc (o dovrebbe esserlo, si spera).Visto il relativo grado di configurabilità delle distro linux è auspicabile che questo abbinamento già in fase di progettazione permetta di ottimizzare il tutto senza più grossi problemi o sbattimenti per l'utente finale.Per il resto concordo con te, sarebbe bello avere la possibilità di acquistare portatili senza SO, in modo da poter fare le proprie scelte in piena libertà.
      • Anonimo scrive:
        Re: Era ora


        Cmq se lo preinstallano meglio ancora.anche a me senza, ma con l'os è vitale, poi ognuno fa quello che gli pare, sicuramente scoccia meno piallare Ubuntu che winz in una macchina nuova (se hai pagato winz).
        Il vantaggio evidente della pre-installazione è
        quello che il binomio PC/SO è progettato ad-hoc
        (o dovrebbe esserlo, si
        spera).no, il vendere un comp con os preinstallato è un bisogno vitale per i nuovi utenti e per gli eterni nuovi utenti. Può anche non piacere ai geek, ma senza la prova utonto al quadrato un os non vale granché. Preparatevi a dare manforte sul forum di ubuntu o di quel che volete, fra poco ci sarà un'inondazione di gente molto, ma molto, comune.
      • Anonimo scrive:
        Re: Era ora
        - Scritto da:

        - Scritto da: Wakko Warner

        Io mi accontenterei anche di laptop venduti
        senza

        SO preinstallato e certificati per funzionare
        con

        un determinato Kernel

        Linux.



        Cmq se lo preinstallano meglio ancora.

        Il vantaggio evidente della pre-installazione è
        quello che il binomio PC/SO è progettato ad-hoc
        (o dovrebbe esserlo, si
        spera).
        Visto il relativo grado di configurabilità delle
        distro linux è auspicabile che questo abbinamento
        già in fase di progettazione permetta di
        ottimizzare il tutto senza più grossi problemi o
        sbattimenti per l'utente
        finale.

        Per il resto concordo con te, sarebbe bello avere
        la possibilità di acquistare portatili senza SO,
        in modo da poter fare le proprie scelte in piena
        libertà.toh guarda... fino a qualche mese fa' vi strappavate i capelli nel solo sentir parlare di sistemi preinstallati, privazione della libertà e menate varie... oggi che Dell preinstalla linux, quasi quasi la preinstallazione comincia a piacervi o quanto meno la tolleratesiete più finti e subdoli dei denti di murdoch
    • Anonimo scrive:
      Re: Era ora
      Io che ho già 200 licenze xp e vista posso finalmente spendere meno e istallarmi una di queste licenze.Che poi questo è uno dei più grandi problemi delle aziende di un certo livello.Prevedo un boom di vendite di laptop con linux, peccato che però a livello statistico questa cosa non verrà interpretata nel modo corretto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Era ora
        - Scritto da:
        Io che ho già 200 licenze xp e vista posso
        finalmente spendere meno e istallarmi una di
        queste
        licenze.
        Che poi questo è uno dei più grandi problemi
        delle aziende di un certo
        livello.
        Prevedo un boom di vendite di laptop con linux,
        peccato che però a livello statistico questa cosa
        non verrà interpretata nel modo
        corretto.Sì, certo... tu hai un'azienda e 200 licenze XP e Vista.. ma per favore !
      • Anonimo scrive:
        Re: Era ora
        - Scritto da:
        Io che ho già 200 licenze xp e vista posso
        finalmente spendere meno e istallarmi una di
        queste
        licenze.
        Che poi questo è uno dei più grandi problemi
        delle aziende di un certo
        livello.
        Prevedo un boom di vendite di laptop con linux,
        peccato che però a livello statistico questa cosa
        non verrà interpretata nel modo
        corretto.Perdona la mia ignoranza, ma quale sarebbe il vantaggio di acquistare 200 licenze windows senza acquistare i relativi PC?
  • Anonimo scrive:
    Finalmente!
    Certo che la Microsoft non sta morendo, ma con i nuovi distro Linux di facilissima installazione come Ubuntu, Bill Gates dovrà rivedere i sui prezzi assurdi per Vista ed Office. Pagare fino a 600 euro per entrambi (non OEM) quando puoi avere le stesse (quasi) funzionalità pagando 0 con Open Office ed Ubuntu farà pensare a molti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente!
      - Scritto da:
      Certo che la Microsoft non sta morendo, ma con i
      nuovi distro Linux di facilissima installazione
      come Ubuntu, Bill Gates dovrà rivedere i sui
      prezzi assurdi per Vista ed Office. Pagare fino a
      600 euro per entrambi (non OEM) quando puoi avere
      le stesse (quasi) funzionalità pagando 0 con Open
      Office ed Ubuntu farà pensare a
      molti.Te non hai ancora capito che non è questione di prezzo. Sveglia!
      • Anonimo scrive:
        Re: Finalmente!
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Certo che la Microsoft non sta morendo, ma con i

        nuovi distro Linux di facilissima installazione

        come Ubuntu, Bill Gates dovrà rivedere i sui

        prezzi assurdi per Vista ed Office. Pagare fino
        a

        600 euro per entrambi (non OEM) quando puoi
        avere

        le stesse (quasi) funzionalità pagando 0 con
        Open

        Office ed Ubuntu farà pensare a

        molti.

        Te non hai ancora capito che non è questione di
        prezzo.
        Sveglia!per me lo è
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente!
      dimentichi un'infinità di software gratuiti a corredo da gimp(photoshop) a programmi semiprofessionali di montaggio video e gestione delle immagini, linux dovrebbe standardizzare l'interfaccia a costo di una minore personalizzazione ma maggiore stabilità.
      • Anonimo scrive:
        Re: Finalmente!
        - linux dovrebbe standardizzare
        l'interfaccia a costo di una minore
        personalizzazione ma maggiore
        stabilità.Maggiore stabiltá? Quale distro usi?A me la mia debian pare stabile.
      • Anonimo scrive:
        Re: Finalmente!
        - Scritto da:
        dimentichi un'infinità di software gratuiti a
        corredo da gimp(photoshop) a programmi
        semiprofessionali di montaggio video e gestione
        delle immagini, linux dovrebbe standardizzare
        l'interfaccia a costo di una minore
        personalizzazione ma maggiore
        stabilità.GIMP = Photoshop ??!?! Ma per favore! Siate seri!Programmi di montaggio video professionale, che cosa ? Avidemux2 ?? Oh, mamma ! Ma hai mai usato programmi seri come Adobe Premiere o quelli di Avid o Sony Vegas ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Finalmente!
          Avidemux2 ?? Oh, mamma ! Ma hai mai usato
          programmi seri come Adobe Premiere o quelli di
          Avid o Sony Vegas
          ?Su Win usavo Premiere. Scaduta la licenza, sono passato a Linux. Ora uso Cinelerra. E' anche meglio di Premiere, per molti versi.Se poi vuoi alcune funzioni ultraprofessionali, a parte che già su Premiere non ci sono, ci sono software professionali anche su Linux, a pagamento.
          • Anonimo scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da:
            Avidemux2 ?? Oh, mamma ! Ma hai mai usato

            programmi seri come Adobe Premiere o quelli di

            Avid o Sony Vegas

            ?

            Su Win usavo Premiere. Scaduta la licenza, sono
            passato a Linux. Ora uso Cinelerra. E' anche
            meglio di Premiere, per molti
            versi.

            Se poi vuoi alcune funzioni ultraprofessionali, a
            parte che già su Premiere non ci sono, ci sono
            software professionali anche su Linux, a
            pagamento.Ma quando mai la licenza di Premiere o Photoshop scadrebbe ?? Ma che dici ? Se ti riferisci all'assistenza che non è più gratuita dopo 1 o 2 anni a seconda del prodotto ma si paga, che diavolo c'entra con la licenza d'uso ? Il software continua a funzionare anche se è vecchio.. Evidentemente tu non lo hai mai usato, manco in versione pirata, figurarsi comprato.
          • Anonimo scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da:
            Ma quando mai la licenza di Premiere o Photoshop
            scadrebbe ?? Ma che dici ?Ma perchè ti agiti tanto? Probabilmente usava una demo. Finito il periodo di prova è passato a cinelarra che a mio dire è meglio di Premiere.Detto questo hanno fatto anche dei film di animazione con Linux, evidentemente qualche programmino per il "montaggio video" ci sarà!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Ma quando mai la licenza di Premiere o Photoshop

            scadrebbe ?? Ma che dici ?

            Ma perchè ti agiti tanto? Probabilmente usava una
            demo. Finito il periodo di prova è passato a
            cinelarra che a mio dire è meglio di
            Premiere.Qui vi agitate voi fanatici non certo io, visto che poi arrivi a dire la cavolata classica per cui questo sarebbe migliore di programmi NLE professionali quali Premiere Pro CS3 : http://heroinewarrior.com/cinelerra.php3Visto che poi non esiste il DirectX e tutti i driver Linux sono lontani dall'essere ottimizzati in qualche modo serio, per fare lo stesso che si fa con Premiere Pro CS3 o prodotti analoghi sotto WindowsXP,Vista o Windows2003 minimo serve un PC con CPU 50% più veloce ed il doppio di RAM.
            Detto questo hanno fatto anche dei film di
            animazione con Linux, evidentemente qualche
            programmino per il "montaggio video" ci
            sarà!!!Evidentemente non sai di che parli, come la maggioranza dei fanatici pro-Linux/GNU/OpenSource/GPL. I server Linux li hanno usati per il rendering di scene 3D CGI.. non c'entra un cavolo con il montaggio video. Ed i programmi che usano per i film che girano in Linux non sono certo programmi commerciali ma soluzioni ad-hoc al punto che di Linux per i comuni mortali resta poco.
          • Anonimo scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da:
            Evidentemente non sai di che parli, come la
            maggioranza dei fanatici
            pro-Linux/GNU/OpenSource/GPL.

            I server Linux li hanno usati per il rendering di
            scene 3D CGI.. non c'entra un cavolo con il
            montaggio video. Ed i programmi che usano per i
            film che girano in Linux non sono certo programmi
            commerciali ma soluzioni ad-hoc al punto che di
            Linux per i comuni mortali resta
            poco.Ma cosa stai dicendo! Io sono stato alla ILM l'anno scorso e praticamente TUTTI usano Linux come desktop per lavorare (su macchine IBM e Dell e tutti software sviluppati da loro inhouse) e, in più, tutta la renderfarm è gestita sempre con Linux.E per dire alcuni software open sono pure stati usati: Cinepaint è stato usato per una marea di film, cosi' come Blender; molti studi di registrazione di alto livello oggi cominciano ad usare Ardour.Perché?Perché funzionano meglio e si possono modificare a piacere inhouse per i loro specifici usi di produzione, senza chiedere il permesso a nessuno e in tempi rapidissimi. E la Pixar non è da meno, sappilo. Ormai tutti gli studi di produzione di un certo livello usano Linux, anche nel broadcast. Thomson e Discreet ormai vendono i loro pacchetti più potenti (Spirit, Inferno, Smoke, etc etc) solo su Linux (di solito con RedHat).Correggi le stupidaggini che hai detto, grazie.
          • Anonimo scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Evidentemente non sai di che parli, come la

            maggioranza dei fanatici

            pro-Linux/GNU/OpenSource/GPL.



            I server Linux li hanno usati per il rendering
            di

            scene 3D CGI.. non c'entra un cavolo con il

            montaggio video. Ed i programmi che usano per i

            film che girano in Linux non sono certo
            programmi

            commerciali ma soluzioni ad-hoc al punto che di

            Linux per i comuni mortali resta

            poco.

            Ma cosa stai dicendo!
            Io sono stato alla ILM l'anno scorso e
            praticamente TUTTI usano Linux come desktop per
            lavorare (su macchine IBM e Dell e tutti software
            sviluppati da loro inhouse) e, in più, tutta la
            renderfarm è gestita sempre con
            Linux.
            E per dire alcuni software open sono pure stati
            usati: Cinepaint è stato usato per una marea di
            film, cosi' come Blender; molti studi di
            registrazione di alto livello oggi cominciano ad
            usare
            Ardour.

            Perché?

            Perché funzionano meglio e si possono modificare
            a piacere inhouse per i loro specifici usi di
            produzione, senza chiedere il permesso a nessuno
            e in tempi rapidissimi.


            E la Pixar non è da meno, sappilo. Ormai tutti
            gli studi di produzione di un certo livello usano
            Linux, anche nel broadcast. Thomson e Discreet
            ormai vendono i loro pacchetti più potenti
            (Spirit, Inferno, Smoke, etc etc) solo su Linux
            (di solito con
            RedHat).

            Correggi le stupidaggini che hai detto, grazie.Certo, tu lavori per la IndustrialLight&Magic e te ne stai qui a perder tempo su un forum italiano.. ehhh.. lavori sodo, eh? Già che c'eri potevi raccontarci che eri il fondatore della IL&M .. .
          • Anonimo scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Evidentemente non sai di che parli, come la

            maggioranza dei fanatici

            pro-Linux/GNU/OpenSource/GPL.



            I server Linux li hanno usati per il rendering
            di

            scene 3D CGI.. non c'entra un cavolo con il

            montaggio video. Ed i programmi che usano per i

            film che girano in Linux non sono certo
            programmi

            commerciali ma soluzioni ad-hoc al punto che di

            Linux per i comuni mortali resta

            poco.

            Ma cosa stai dicendo!
            Io sono stato alla ILM l'anno scorso e
            praticamente TUTTI usano Linux come desktop per
            lavorare (su macchine IBM e Dell e tutti software
            sviluppati da loro inhouse) e, in più, tutta la
            renderfarm è gestita sempre con
            Linux.
            E per dire alcuni software open sono pure stati
            usati: Cinepaint è stato usato per una marea di
            film, cosi' come Blender; molti studi di
            registrazione di alto livello oggi cominciano ad
            usare
            Ardour.

            Perché?

            Perché funzionano meglio e si possono modificare
            a piacere inhouse per i loro specifici usi di
            produzione, senza chiedere il permesso a nessuno
            e in tempi rapidissimi.


            E la Pixar non è da meno, sappilo. Ormai tutti
            gli studi di produzione di un certo livello usano
            Linux, anche nel broadcast. Thomson e Discreet
            ormai vendono i loro pacchetti più potenti
            (Spirit, Inferno, Smoke, etc etc) solo su Linux
            (di solito con
            RedHat).

            Correggi le stupidaggini che hai detto, grazie.Tu sei stato alla ILM .. ehh.. sì, nei tuoi sogni. Articoli che parlano dell'uso di Linux nelle server farm ce ne sono in rete, questo ne è un esempio.. e comunque ti dicono chiaramente che Unix ancora si usa eccome, non è tutto Linux:-
            http://news.com.com/2100-1001-983898.htmlPixar switches from Sun to IntelThe "Monsters Inc." animation studio is swapping its Sun-based rendering system for servers containing Intel chips, as the Sun-Intel squabble bubbles along.By Michael KanellosStaff Writer, CNET News.comPublished: February 7, 2003, 9:00 PM PSTTell us what you think about this storyTalkBackE-mail this story to a friendE-mailView this story formatted for printingPrint Add to your del.icio.usdel.icio.us Digg this storyDigg thisPixar Animation Studios, which brought the world "Monsters Inc." and "Toy Story," is switching from Sun Microsystems to Intel, as the melodrama in the server market heats up.The Emeryville, Calif.-based film studio is replacing servers from Sun in its "render farm"--a bank of servers that fuses artists' images into finished film frames--with eight new blade servers from RackSaver. In all, the blade system contains 1,024 Intel 2.8GHz Xeon processors, and it runs the open-source Linux operating system.Pixar installed the RackSaver system over the last six months and will use it to develop its next film, "The Incredibles," which will likely hit theaters in 2004.While the financial impact of the individual contract may be negligible to Sun, the symbolism is tough to ignore. A number of film and entertainment studios in the past year have swapped out Unix computers containing reduced instruction set computer (RISC) processors, like Sun's UltraSparc III, in favor of systems running the Linux operating system and chips from Intel or from Intel rival Advanced Micro Devices.Last July, for instance, Industrial Light and Magic replaced RISC-based computers running Unix on artist workstations from SGI, choosing instead Dell desktops containing Intel chips and Linux software. ILM also installed a render farm running AMD's Athlon processors. Other Intel-Linux installations took place at DreamWorks and Sony Pictures' Imageworks."We've got coverage now with the brand-marquee companies," said Tom Gibbs, director of industry marketing at Intel. "This is a complete migration. They are moving off Sun Solaris and onto Intel-based servers running Linux."While Intel-based servers are generally less expensive than Unix-RISC-based servers, Gibbs said that the conversion is taking place because the performance gap between the two types of setups has largely been erased, and even reversed for certain functions."They (film studios) will pay what they have to pay to get the image quality," Gibbs said.As part of the switch to Intel for rendering, Pixar has ported its Renderman software to run on Linux.Sun and AMD both submitted bids on the Pixar deal, sources said. Pixar and Sun did not return calls for comment.The conversion to Intel systems is something of a bottom-up--as opposed to top-down--phenomenon in the entertainment industry. Many of the studios have installed these servers in render farms, where repetitive, brute-force computing power is required. Unix-RISC workstations, on the other hand, remain popular for more sophisticated tasks; artists who "draw" scenes depend on them. But Intel-Linux systems are beginning to catch on there as well.The likely next area where the Unix-RISC and Intel-Linux camps will clash is the market for the back-end systems used to run studio databases or swap images. Right now, the artists, the film's director and studio executives often live in different cities. Actor Morgan Freeman, for example, lives on an island, but is actively involved in "Rendezvous with Rama," a coming science-fiction film, said Gibbs. To get approval on a final scene, the studios have to fly people around the country.Intel is working to improve collaborative systems so that complex scenes can be viewed on standard notebooks. Currently, these back-end systems run on Unix-RISC computers.The Pixar deal comes amid a spate of shuttle diplomacy taking place between Intel and Apple Computer. Both Pixar and Apple share the same CEO, Steve Jobs. At Macworld in January, Intel President Paul Otellini sat in the front row for Jobs' keynote as a VIP guest of Apple. Jobs also gave Otellini a tour of the show floor.Later in January, Jobs delivered the morning keynote address at Intel's annual sales conference in Las Vegas. "Andy (Grove) always tries to bring someone in from the outside," said an Intel representative. "Andy has always thought of Steve as being a quite a creative force in the industry."The Intel chairman and Apple's CEO are, in fact, old friends. Still, "I'm sure one of the reasons he did it was for the shock value," the representative said.
  • Anonimo scrive:
    Lenovo
    Dall'articolo:"Ciò non ha fermato Lenovo, lo scorso anno, dall'introdurre modelli di ThinkPad con SUSE Linux Enterprise Desktop (SLED) 10."Non era proprio così:http://hardware.slashdot.org/article.pl?sid=06/08/18/1255244 The Real Lenovo Laptops - Blank Disk, No Linux
Chiudi i commenti