L'agonia di Fusion Garage

Clienti abbandonati e avvocati non pagati: il lungo viale del tramonto della startup che voleva rivoluzionare i tablet. Strappando il CrunchPad a Michael Arrington

Roma – Fusion Garage chiude i battenti: senza particolari annunci il sito dell’azienda finisce momentaneamente offline per poi tornare in linea senza più il negozio.

CrunchPad, il prodotto immaginato e ideato da Michael Arrington, ma che è rimasto nella sua mente, è il primo tablet che viene in mente pensando a Fusione Garage, ma non è il suo unico tentativo di lanciare uno slate e un nuovo OS mobile.

Oltre al sito che torna senza più lo store, ora Fusion Garage perde anche la collaborazione con l’agenzia di public relation McGrath Power e quella con lo studio legale Quinn Emanuel: quest’ultimo riferisce di non essere stato pagato. Infine alcuni dei clienti che avevano ordinato il device Grid 10 non hanno ricevuto nulla , e non sono fin qui riusciti a mettersi in contatto con l’azienda. ( C.T. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • MARCO GATTO scrive:
    ENCONDING
    GRAZIE
  • girovago scrive:
    Io uso Androsa File Protector
    E' in inglese, ma molto intuitivo. Genera nomi casuali per i file criptati.Se vinteressa, qui un breve tutorial.http://tinyurl.com/7uute9d
  • Marcello Pietrelli scrive:
    Algoritmo Codifica Decodifica Free
    Ciao Bagigio,il nostro software sfrutta un algoritmo di crittografia di nostra invenzione molto simile a quello asimmetrico con chiave pubblica e chiave privata. La chiave pubblica è inserita direttamente all'interno del programma e ovviamente tanto "pubblica" non è. Di per sé il programma, non dando il classico messaggio d'errore quando si sbaglia la password privata, evita l'attacco brute force apportato da numerosi programmi hacker, anche se questi ultimi riusciscero a scoprire una delle due chiavi "pubbliche" (due perché nella codifica ULTRA il programma effettua la codifica con due distinte chiavi).Per risalire alle chiavi l'unico modo sarebbe quello manuale con verifica visiva del contenuto del file decodificato. Cosa impensabile da fare!Marcello <b
    Elefant Software </b
    http://elefantsoftware.weebly.com
  • Bagigio scrive:
    Maaaa l'algoritmo?
    Come da ogetto. Quale usa?
Chiudi i commenti