Lenovo non vuole RIM

L'azienda cinese chiarisce le sue intenzioni. E il Canada fa sapere che non sarebbe entusiasta dell'idea di un'acquisizione

Roma – Nonostante le parole del CFO Wong Waiming fossero sembrate piuttosto esplicite, ora arriva una nota ufficiale a chiarire la situazione: RIM non è nei pensieri di Lenovo , che invece guarda in generale con interesse al mercato delle acquisizioni ma che non ha mire precise rispetto alla azienda che ha partorito il Blackberry. Tanto più che, se pure questo interesse ci fosse, non è detto che le autorità canadesi lascerebbero carta bianca ai manager.

Oltre alle solite indicazioni sull’intenzione di Lenovo di non commentare le speculazioni di mercato, un portavoce dell’azienda ha chiarito che il CFO aveva solo commentato la suggestione dell’intervistatrice su potenziali target per un’acquisizione. L’idea di acquistare RIM sarebbe “inorganica”, ovvero non proprio in linea con gli obiettivi classici di Lenovo, e andrebbe piuttosto “esplorata per stabilire se può esistere un’opportunità strategica sensata”. In altre parole: Lenovo non ha intavolato al momento alcuna trattativa con RIM.

Tanto più che, come riporta Techcrunch , le autorità canadesi non sarebbero entusiaste di vedere la tecnologia sviluppata dall’azienda di Waterloo ceduta ai cinesi. Alcune aziende sarebbero anzi “assolutamente” fuori mercato per quanto riguarda la vendita a interlocutori esteri: in altre parole, se pure ora Lenovo dovesse aver fatto un pensierino a RIM (e potesse effettivamente permetterselo ) avrebbe delle gatte da pelare non da poco nell’avviare l’acquisizione. ( L.A. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • FinalCut scrive:
    Google admits WebM infringes h264 patent
    "Google admits its VP8/WebM codec infringes MPEG H.264 patents"http://appleinsider.com/articles/13/03/07/google-admits-its-vp8webm-codec-infringes-mpeg-h264-patents
  • bradipao scrive:
    e la licenza?
    Non hanno detto niente su che "license" adotteranno?
    • iRoby scrive:
      Re: e la licenza?
      Volevo chiederlo anch'io.Sarà ancora chiuso e con royalty altissime?Sennò meglio estendere WebM o altri formati aperti.
      • Raven scrive:
        Re: e la licenza?
        - Scritto da: iRoby
        Volevo chiederlo anch'io.

        Sarà ancora chiuso e con royalty altissime?

        Sennò meglio estendere WebM o altri formati
        aperti.Licenze commerciali sono un conto, noi comuni mortali che utilizziamo il codec per uso familiare non paghiamo niente.
        • krane scrive:
          Re: e la licenza?
          - Scritto da: Raven
          - Scritto da: iRoby

          Volevo chiederlo anch'io.

          Sarà ancora chiuso e con royalty altissime?

          Sennò meglio estendere WebM o altri formati

          aperti.
          Licenze commerciali sono un conto, noi comuni
          mortali che utilizziamo il codec per uso
          familiare non paghiamo niente.Anche se volessimo scrivere un codec da utilizzare sotto licenze GNU ? Come se la cavera' Debian ?
        • Ciccio scrive:
          Re: e la licenza?
          - Scritto da: Raven
          Licenze commerciali sono un conto, noi comuni
          mortali che utilizziamo il codec per uso
          familiare non paghiamo
          niente.Non è che i costi che MS sostiene vanno a costituire parte del prezzo di WindowZ e quindi di quasi ogni PC che viene venduto nel mondo?
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: e la licenza?
          contenuto non disponibile
          • The Tech Guy scrive:
            Re: e la licenza?
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: Raven


            Licenze commerciali sono un conto, noi comuni

            mortali che utilizziamo il codec per uso

            familiare non paghiamo

            niente.

            scherzi?
            Vatti a leggere quello che è successo con il
            brevetto audio AC3 e le app per
            ipad.
            I costi di sviluppo/licenza delle SH si
            ripercuoto sul prezzo del
            app/prodotto.
            Non ci sarebbe nemmeno bisogno di dirle ste
            cose...Che problema hai se il costo si ripercuote sul prezzo finale?Credi che chi ha lavorato al codec fosse in ferie mentre sgobbava?E' ridicolo credere che si debba lavorare gratis solo perché si crea del sw.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: e la licenza?
            contenuto non disponibile
        • il signor rossi scrive:
          Re: e la licenza?
          - Scritto da: Raven
          Licenze commerciali sono un conto, noi comuni
          mortali che utilizziamo il codec per uso
          familiare non paghiamo
          niente.le paghi senza accorgertene... come sovrapprezzo in ogni prodotto che le utilizzi, software o hardware, perché le paga il produttore e dunque incidono sul prezzo finale.
      • FinalCut scrive:
        Re: e la licenza?
        - Scritto da: iRoby
        Volevo chiederlo anch'io.

        Sarà ancora chiuso e con royalty altissime?

        Sennò meglio estendere WebM o altri formati
        aperti.WebM? "Google admits its VP8/WebM codec infringes MPEG H.264 patents"http://appleinsider.com/articles/13/03/07/google-admits-its-vp8webm-codec-infringes-mpeg-h264-patents
  • TuttoaSaldo scrive:
    Ultra-HD e risoluzioni ancora maggiori
    Il mio occhio che risoluzione ha? Credo che basti già quella di adesso..Ancora non abbia l'HD sul digitale terrestre.. Almeno solo una miseria.
    • tucumcari scrive:
      Re: Ultra-HD e risoluzioni ancora maggiori
      - Scritto da: TuttoaSaldo
      Il mio occhio che risoluzione ha? Credo che basti
      già quella di
      adesso..
      Ancora non abbia l'HD sul digitale terrestre..
      Almeno solo una
      miseria.Non hai capito.. a loro interessa quanta risoluzione ha.... ehmhh il tuo... portafogli! :)
    • Pietro scrive:
      Re: Ultra-HD e risoluzioni ancora maggiori
      La definizione di una pellicola fotografica tradizionale 24x36 100 ISO é circa equivalente a 50 MPixel
      • Mariomontis nome scrive:
        Re: Ultra-HD e risoluzioni ancora maggiori
        - Scritto da: Pietro
        La definizione di una pellicola fotografica
        tradizionale 24x36 100 ISO é circa equivalente a
        50
        MPixelChe però si può ingrandire una ciufola senza perdere dettagli, per l'occhio umano è troppo, direi.
      • Zeta scrive:
        Re: Ultra-HD e risoluzioni ancora maggiori
        In realtà equivale a 5 megapixel, non 50...Ci sono molte discussioni a riguardo, specialmente su internet...Il digitale è decisamente superiore.
        • MacGeek scrive:
          Re: Ultra-HD e risoluzioni ancora maggiori
          - Scritto da: Zeta
          In realtà equivale a 5 megapixel, non 50...
          Ci sono molte discussioni a riguardo,
          specialmente su
          internet...

          Il digitale è decisamente superiore.5 mpixel è più credibile.Mi ricordo anni fa, ai tempi delle prime fotocamere digitali (quando il top era 3 Mpixel, per intendersi), le varie discussioni sui forum USA di persone sicuramente competenti in materia. Il sunto era che anche i più fan dell'analogico (che infatti scattavano su negativo di alta qualità per poi digitalizzare con scanner) sostenevano che le migliori pellicole analogiche avevano una qualità di una digitale da 10 Mpixel (che all'epoca non esisteva).Considerando che la pellicola cinematografica è fisicamente più piccola di un negativo da 35mm, 5 Mpixel ci possono stare. Quindi un 4K digitale oggi è con ogni probabilità superiore.
          • Pino scrive:
            Re: Ultra-HD e risoluzioni ancora maggiori
            Già un full hd è superiore alla normale pellicola cinematografica
          • pietro scrive:
            Re: Ultra-HD e risoluzioni ancora maggiori
            - Scritto da: Pino
            Già un full hd è superiore alla normale pellicola
            cinematograficanon avete la più pallida idea di quanto siano piccoli i cristalli di nitrato d'argento.
    • Claudio scrive:
      Re: Ultra-HD e risoluzioni ancora maggiori
      bhe intanto con h265 fai entrare 2 ore di film in 1080p in un solo DVD senza diminuire la qualità visiva percepita dall'occhio umano. Poi ti permette di usare la metà dei canali sul digitale terrestre, oggi con h264 ti servono 4 canali per un 720p e 8 canali per un 1080p, con h265 li dimezzi, il che significa più canali HD e forse avremmo anche il 1080p che sul digitale terrestre non è ancora arrivato, almeno in Italia. Non solo su un solo canale attuale puoi far viaggiare due canali SD invece di uno solo, in poche parole h265 è come se ti raddoppiasse la banda.Ma tutto questo ha un costo per l'utente, tutti i decoder attuali ne sono incompatibili e visto che ha la necessità di maggior potenza di calcolo per la decodifica in tempo reale, non basterà un aggiornamento sw. Forse solo le smart-tv si salvano che hanno già un processore potente. Ma tutti i decoder andrebbero riacquistati.
      • rockroll scrive:
        Re: Ultra-HD e risoluzioni ancora maggiori
        Si stanno arrampicando sugli specchi per invogliarci a comprare come pazzi. Ma io non mi sento pazzo!Mi sta bene dimezzare la banda ovvero raddoppiare definizione a parità di banda, ma oltre non andrei proprio: nessuno sano di mente sentirebbe il bidogno di visionare su schermi casalinghi oltre il full HD attuale. Ma tutti avrebbero piacere di avere liberamente (free per intenderci) disponibili un buon numero di sorgenti almeno HD Ready se non proprio Full HD, sobbarcandosi il solo costo di un decoder HD aggiuntivo per H265, che l'industria se vuole può mettere in vendita a poche decine di euro, altrimenti ben venga l'invasione di prodotti cinesi.
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Ultra-HD e risoluzioni ancora maggiori
        contenuto non disponibile
        • Alpha scrive:
          Re: Ultra-HD e risoluzioni ancora maggiori
          sì ma la tv continuerà ad accettare solo i segnali che supporta, quindi il segnale pc-
          tv va convertito e sei da capo come prima... non vale la pena.anche un lettore bluray lo colleghi a un atv a tubo catodico se vuoi... ma non ha senso...
          • krane scrive:
            Re: Ultra-HD e risoluzioni ancora maggiori
            - Scritto da: Alpha
            sì ma la tv continuerà ad accettare solo i
            segnali che supporta, quindi il segnale pc-
            tv
            va convertito e sei da capo come prima... non
            vale la pena.
            anche un lettore bluray lo colleghi a un atv a
            tubo catodico se vuoi... ma non ha senso...Infatti e' meglio collegarlo a un tv con un cavo hdmi, o non basta neanche quello secondo te ?
          • armstrong scrive:
            Re: Ultra-HD e risoluzioni ancora maggiori
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Alpha

            sì ma la tv continuerà ad accettare solo i

            segnali che supporta, quindi il segnale
            pc-
            tv

            va convertito e sei da capo come prima... non

            vale la pena.


            anche un lettore bluray lo colleghi a un atv
            a

            tubo catodico se vuoi... ma non ha senso...

            Infatti e' meglio collegarlo a un tv con un cavo
            hdmi, o non basta neanche quello secondo te
            ?idee confuse vero? :D
          • krane scrive:
            Re: Ultra-HD e risoluzioni ancora maggiori
            - Scritto da: armstrong
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Alpha


            sì ma la tv continuerà ad accettare


            solo i segnali che supporta, quindi il


            segnale pc-
            tv va convertito e sei da


            capo come prima... non vale la pena.


            anche un lettore bluray lo colleghi


            a un atv a tubo catodico se vuoi... ma non


            ha senso...

            Infatti e' meglio collegarlo a un tv con

            un cavo hdmi, o non basta neanche quello

            secondo te ?
            idee confuse vero? :DTipo come se non avessi piu' una TV da 6 anni, ma spiegami.
          • armstrong scrive:
            Re: Ultra-HD e risoluzioni ancora maggiori
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: armstrong

            - Scritto da: krane


            - Scritto da: Alpha



            sì ma la tv continuerà ad accettare



            solo i segnali che supporta,
            quindi il




            segnale pc-
            tv va convertito e
            sei da




            capo come prima... non vale la
            pena.




            anche un lettore bluray lo
            colleghi




            a un atv a tubo catodico se
            vuoi... ma non




            ha senso...



            Infatti e' meglio collegarlo a un tv
            con



            un cavo hdmi, o non basta neanche
            quello



            secondo te ?


            idee confuse vero? :D

            Tipo come se non avessi piu' una TV da 6 anni, ma
            spiegami.Ti batto: l'ho buttata da almeno 10 anni ;)
        • ruppolo scrive:
          Re: Ultra-HD e risoluzioni ancora maggiori
          - Scritto da: unaDuraLezione
          Il mio PC è compatibile con qualsiasi algoritmo.Questo lo credi tu.
          • tucumcari scrive:
            Re: Ultra-HD e risoluzioni ancora maggiori
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: unaDuraLezione

            Il mio PC è compatibile con qualsiasi algoritmo.

            Questo lo credi tu.Se è suo lo è di sicuro se è di qualcun altro (come nel tuo caso è di qualcun altro) no!
          • ruppolo scrive:
            Re: Ultra-HD e risoluzioni ancora maggiori
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: unaDuraLezione


            Il mio PC è compatibile con qualsiasi
            algoritmo.



            Questo lo credi tu.
            Se è suo lo è di sicuro se è di qualcun altro
            (come nel tuo caso è di qualcun altro)
            no!Non è questione di mio-tuo-suo, è questione che se ha la decodifica hardware bene, altrimenti la visione non è fluida come dev'essere. E comunque un apparecchio dedicato non viene interrotto ogni tre per due per fare altre cose, fa quello e basta, quindi lo fa bene anche con un centesimo della potenza di un PC.
          • gnammolo scrive:
            Re: Ultra-HD e risoluzioni ancora maggiori
            quindi è compatibile con qualsiasi algoritmo, sulla qualità d'esecuzione magari ci possono essere dei dubbi su pc antiquati, su quelli odierni magari no.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Ultra-HD e risoluzioni ancora maggiori
            contenuto non disponibile
          • gnammolo scrive:
            Re: Ultra-HD e risoluzioni ancora maggiori
            ma ti rendi conto la sconfinata ignoranza dell'elemento? ed è un professionista da decenni!
        • tucumcari scrive:
          Re: Ultra-HD e risoluzioni ancora maggiori
          - Scritto da: unaDuraLezione
          - Scritto da: Claudio

          bhe intanto con h265 fai entrare 2 ore di
          film
          in

          1080p in un solo DVD senza diminuire la
          qualità

          visiva percepita dall'occhio umano.

          Bella notizia!



          Ma tutto questo ha un costo per l'utente,
          tutti
          i

          decoder attuali ne sono incompatibili

          Il mio PC è compatibile con qualsiasi algoritmo.Il pc in se di certo ... ma il resto... metti che hai OS X (o peggio iOS) e a Apple Papple non piace quell'algoritmo?Tutto sta a vedere in reltà di chi è il PC più che quale è il PC ;)In altre parole il PC è tuo? :D
      • Vi Piace scrive:
        Re: Ultra-HD e risoluzioni ancora maggiori
        - Scritto da: Claudio
        bhe intanto con h265 fai entrare 2 ore di film in
        1080p in un solo DVD senza diminuire la qualità
        visiva percepita dall'occhio umano. Dipende dal livello, ma in generale solo per dare un ordine di grandezza, quello che citi é quello che fa giá h.264 dove 2h di film le comprimi in 1080p a 30 fps con audio AC3 in ca. 4 GB.Metá bit-rate e stessa qualitá si traducono quindi in 2 film h.265 in un DVD single layer.Non so che calcoli fai tu a sostegno della tua affermazione.Poi ti
        permette di usare la metà dei canali sul digitale
        terrestre, oggi con h264 ti servono 4 canali per
        un 720p e 8 canali per un 1080p, con h265 li
        dimezzi, il che significa più canali HD e forse
        avremmo anche il 1080p che sul digitale terrestre
        non è ancora arrivato, almeno in Italia. Non solo
        su un solo canale attuale puoi far viaggiare due
        canali SD invece di uno solo, in poche parole
        h265 è come se ti raddoppiasse la
        banda.Terminologia: un canale é un canale, 2 stream sono 2 stream.
        Ma tutto questo ha un costo per l'utente, tutti i
        decoder attuali ne sono incompatibili e visto che
        ha la necessità di maggior potenza di calcolo per
        la decodifica in tempo reale, non basterà un
        aggiornamento sw. Forse solo le smart-tv si
        salvano che hanno già un processore potente. Ma
        tutti i decoder andrebbero
        riacquistati.Se SW dipende appunto dalla potenza del processore installato.Altrimenti in genere i processori installati implementano la h.264 in HW. Voglio dire lo decodifichi SW con un Raspberry pi.
    • devnull scrive:
      Re: Ultra-HD e risoluzioni ancora maggiori
      Non conta tanto la risoluzione assoluta, quanto quella angolare. Ovvero, la distanza dello schermo relativamente quella tra due pixel. Per un televisore domestico (40" a 3 metri o 50" a 4) se non sbaglio già i 1080p significano una risoluzione angolare inferiore a quella dell'occhio.Di conseguenza, risoluzioni come queste hanno ragione di esistere solo per immagini che prendono molta più area visibile, anche se poi subentra il problema di non riuscire a vedere l'intera immagine contemporaneamente.
      • bradipao scrive:
        Re: Ultra-HD e risoluzioni ancora maggiori
        - Scritto da: devnull
        Non conta tanto la risoluzione assoluta, quanto
        quella angolare. Ovvero, la distanza dello
        schermo relativamente quella tra due pixel. Per
        un televisore domestico (40" a 3 metri o 50" a 4)
        se non sbaglio già i 1080p significano una
        risoluzione angolare inferiore a quella
        dell'occhio.Si, è esatto, le tv FULL-HD nei nostri salotti sono già "retina-display" (per usare la terminologia apple).
    • ruppolo scrive:
      Re: Ultra-HD e risoluzioni ancora maggiori
      - Scritto da: TuttoaSaldo
      Il mio occhio che risoluzione ha?http://it.wikipedia.org/wiki/Occhio#Specifiche_comparateCome vedi la 4K, pari a 8 megapixel, è ancora ben lontana dai 100 megapixel dell'occhio.
      • TuttoaSaldo scrive:
        Re: Ultra-HD e risoluzioni ancora maggiori
        Non so tu, ma io la televisione non me la appoggio sull'occhio..
        • TuttoaSaldo scrive:
          Re: Ultra-HD e risoluzioni ancora maggiori
          da http://www.aristidetorrelli.it/Articoli/Nitidezza/Nitidezza.htmLa disatanza ottimale di visione però non è quella del mio soggiorno, eh..Di cosa stiamo parlando?La misura tradizionale della nitidezza si esprime in coppie di linee per millimetro (lp/mm, line pairs per millimiter). Rappresenta la capacità dellocchio di discernere il numero di coppie di linee ad alto contrasto per ogni millimetro.· Alcune pellicole in bianco e nero possono superare le 150 lp/mm;· Alcuni obiettivi possono risolvere più di 100 lp/mm;· Le migliori carte fotografiche si fermano a circa 75 lp/mm· Locchio umano risolve 6 lp/mm, in condizioni ottimali.Una digressione: 6 lp/mm significano 12 linee, una bianca e una nera, per ogni mm. Quindi in un pollice (2,54 cm cioè 25,4 mm) ce ne sono 12*25,4=306. Avete capito ora perché si usa sempre il valore di 300 punti per pollice per dire che è la risoluzione di una buona stampa? Perché locchio non può risolvere più di quel valore!
          • pietro scrive:
            Re: Ultra-HD e risoluzioni ancora maggiori
            - Scritto da: TuttoaSaldo
            Una digressione: 6 lp/mm significano 12 linee,
            una bianca e una nera, per ogni mm. Quindi in un
            pollice (2,54 cm cioè 25,4 mm) ce ne sono
            12*25,4=306. Avete capito ora perché si usa
            sempre il valore di 300 punti per pollice per
            dire che è la risoluzione di una buona stampa?
            Perché locchio non può risolvere più di quel
            valore!questo dice la teoria, ora invece prova a confrontare una stampa a 300 punti per pollice con una a 400 punti per pollice, quella a 400 risulta molto più nitida, provare per credere
          • TuttoaSaldo scrive:
            Re: Ultra-HD e risoluzioni ancora maggiori

            questo dice la teoria, ora invece prova a
            confrontare una stampa a 300 punti per pollice
            con una a 400 punti per pollice, quella a 400
            risulta molto più nitida, provare per
            credereForse, ma quello che cerco di esprimere e che nel mio campo visivo la TV è una parte minima, se i punti per pollice sono 400 o 300 dall'altro lato del soggiorno non apprezzo la differenza.
Chiudi i commenti