L'estate di TRE: meglio cambiare, no?

In arrivo l'offerta X-Series e nuove tariffe mentre in Rete circolano rumors su possibili rimodulazioni

Milano – Cambiano i tempi, cambiano le aziende, cambia il mercato: TRE lo sa bene e si prepara per l’estate con una serie di novità. E per presentarle cambia anche la testimonial, passando da Paris Hilton a Luciana Littizzetto.

La prima novità è il lancio italiano dell’offerta X-Series , un pacchetto che consente agli utenti 3G di utilizzare applicazioni di tipo “broad band”: dalle chiamate Skype a servizi come Yahoo! Go for Mobile 2.0 e Windows Live Messenger. I clienti TRE potranno inviare e leggere email con accesso diretto a MSN Hotmail, Windows Live Hotmail, Google GMail, Yahoo! Mail oppure a qualsiasi webmail, attraverso il browser WWW3 realizzato in collaborazione con Novarra. Sarà anche possibile effettuare ricerche con Yahoo! oneSearch, acquisti su eBay e utilizzare i servizi di photosharing Flickr con Yahoo! Go 2.0.

“Esattamente come per Internet su rete fissa – spiega l’operatore in una nota – l’utilizzo di tutti i servizi X-Series sarà gratuito, entro i limiti di un corretto utilizzo personale”. Il che è vero, partendo però dal presupposto che l’offerta prevede il pagamento di un canone fisso. Ai clienti TRE e ai nuovi clienti che sceglieranno un profilo tariffario ricaricabile saranno proposte due alternative: 3 euro alla settimana oppure 9 euro al mese. Vecchi e nuovi clienti con abbonamento Zero5 o Zero7, non dovranno invece pagare nulla in più del canone mensile già previsto per tali offerte. I terminali X-Series disponibili ad oggi sono i Nokia N95 , N73 , E65 , e gli LG U970 e U960. Ma chi è già cliente TRE potrà scaricare ed installare dal Portale Mobile Pianeta3 le applicazioni legate all’offerta.

Chi vuole solo una connessione Internet può invece contare sull’opzione Naviga3, che per 9 euro al mese – a partire dal mese di luglio – offrirà un traffico dati giornaliero di 100 MB (oggi è di 50 MB). Non è molto per chi utilizza la connettività per scaricare (lecitamente) un film, ma per non rinunciare a qualche fugace navigatina, o a consultare l’email, può essere più che sufficiente.

All’offerta Dati si legano l’arrivo del modem USB MOMODesign, con tecnologia HSDPA a 7,2 Mbps (copertura di rete permettendo) e del modem USB ONDA MH600 HS con tecnologia HSDPA a 3,6 Mbps, entrambi compatibili con Windows XP/2000/Vista.

Novità anche sul fronte tariffario: TRE è in procinto di introdurre nuovi piani nel proprio carnet e parte, dal 4 giugno, con l’offerta Super5. Il nuovo piano permette di chiamare tutti i numeri fissi e mobili nazionali, nonché di videochiamare i numeri TRE, a 5 centesimi di euro al minuto, senza scatto alla risposta. Ad una condizione, però: per mantenere l’applicazione di questa tariffa il cliente dovrà effettuare almeno una ricarica al mese, di qualsiasi importo, e pagare un contributo mensile di 3 euro, che verrà azzerato (abbuonato) a chi riceve almeno 90 minuti di chiamate al mese. Insomma, una tariffa conveniente, subordinata ad una garanzia di utilizzo che il cliente deve assicurare a TRE. Che è coerente con la filosofia di offrire terminali 3G a prezzi inferiori al listino, ai clienti che scelgono TRE come operatore mobile. Chi diventerà cliente TRE entro il 31 luglio 2007 non pagherà il contributo mensile fino a settembre. I vecchi clienti, invece, potranno passare al piano Super5 senza costi aggiuntivi fino a fine luglio.

Queste, al momento, le novità principali nel panorama estivo delle offerte di TRE, almeno sul fronte ufficiale. Su quello dei rumors, invece, Mondo3 , sito amatoriale dedicato al primo operatore UMTS italiano, riporta informazioni provenienti dalla convention TRE in Turchia stando alle quali – tra rimodulazioni, variazioni dei meccanismi di autoricarica e nuove offerte – vi sarebbero in prospettiva importanti aumenti tariffari, ma come accennato si tratta di offerte su cui l’operatore non ha ancora comunicato nulla (un’eventuale variazione delle condizioni contrattuali deve essere comunicata agli utenti con un preavviso minimo di un mese).

L’ipotesi è che TRE – in coerenza con lo slogan “Meglio cambiare, no?” – intenda convincere i propri clienti a passare a nuovi piani tariffari come la nuova offerta Super5, che si presentano appetibili all’utenza e danno all’operatore la possibilità di contare su una clientela sempre attiva e in grado di generare traffico.

Dario Bonacina

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti