Licenza scaccia-OpenSource per Microsoft

Nella licenza che accompagna un suo nuovo kit di sviluppo, Microsoft vieta l'utilizzo di software definito virale, cioè open source


Roma – Sembra che sull’open source Microsoft sia intenzionata a passare dalle parole ai fatti. Come riportato ieri da Linux Today, nel contratto di licenza riguardante il software development kit (SDK) rilasciato con il Mobile Internet Toolkit (Beta 2), Microsoft lascia di fatto fuori dalla porta l’open source e tutto ciò che ha odore di codice free.

Una clausola della licenza, specificamente dedicata al software open source, impedisce di fatto agli sviluppatori di utilizzare strumenti di sviluppo free od open source in congiunzione con l’SDK.

Ecco il passo completo della clausola:

“(c) Open Source. I diritti di licenza dell’acquirente di questo software non consentono all’utente di (i) ridistribuire tale Software, in tutto o in parte, in congiunzione con Potenziale Software Virale (come definito sotto); e (ii) usare Potenziale Software Virale (es. tool) per sviluppare propri software che includano il Software, in tutto o in parte. Per quanto attiene a questo, “Potenziale Software Virale” significa software che sia dato in licenza secondo termini che: (x) creino o cerchino di creare doveri per Microsoft rispetto al Software stesso o (Y) garantiscano, o cerchino di garantire, a qualsiasi parte terza qualsiasi diritto o eccezione dai diritti di proprietà intellettuale di Microsoft o i diritti proprietari del Software.
Facendo un esempio, ma senza limitare quanto detto in precedenza, l’acquirente non deve distribuire il Software, in tutto o in parte, in congiunzione con qualsiasi Software Disponibile Pubblicamente”.

La licenza continua specificando che per “Software Disponibile Pubblicamente” si intende “ogni software che contiene, o sia derivato in qualsiasi modo (in tutto o in parte), da ogni software che sia distribuito come software free, software open source (es. Linux) o simili modelli di licenza o distribuzione”.

Microsoft fa poi espressamente riferimento alle seguenti licenze open source: GNÙs General Public License (GPL) o Lesser/Library GPL (LGPL), The Artistic License (es., PERL), Mozilla Public License, Netscape Public License, Sun Community Source License (SCSL) e Sun Industry Standards License (SISL). Come si può notare manca proprio la licenza BSD, quella utilizzata da porzioni di codice e da software correntemente utilizzati da Microsoft in alcuni suoi prodotti e servizi.

La versione integrale della licenza che accompagna il Microsoft Mobile Internet Toolkit Beta 2 può essere visionata qui .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Windows XP?????
    Personalmente winzozz xp fara' cagare come tutti i sistemi e la mentalita microsozz!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Windows XP?????
      mio caro ti sbagli alla grande, forse dici così perchè non puoi averlo!!!Windows xp e davvero uno cosa eccezionale!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Windows XP?????

        Windows xp e davvero uno cosa eccezionale!!!infatti e meglio dei confetti falqui...se lo comprano tutti in un condominio devo venire ogni giorno a pulire la fossa...ecologica...
  • Anonimo scrive:
    E' inutile...qui si continua solo a ....
    fare a gara a chi ce l'ha piu' lungo.Come nella vita;windows è vestito meglio,tromba un po di piu',quelle piu' belle, ma dopo un po annoia.Linux tromba meno,forse anche quelle meno belle, ma si gode molto di piu'e difficilmente viene abbandonato.L'unico dubbio, in questa gara senza senso è che alla fine i competitori siano cosi' accaniti nella competizione che le uniche a godere siano le trombate.Cornuti e mazziati :-))Ciao
  • Anonimo scrive:
    Ma perche' al posto di continuare a litigare....
    Cari ragazzi,è da un po che vi seguo,alle volte intervengo anch'io, ma sempre piu' spesso mi trovo a riflettere sul fatto che queste diatribe su Windows/Linux, al di la' del fatto di essere a volte divertenti, sono ASSOLUTAMENTE improduttive.Sono stato per tanti anni un utente windows, SO che ho spesso maledetto, con tutti i suoi crash eccetera e se avessi dovuto contabilizzare il tempo che ho perso per imparare a gestire in modo non da UTONTO il sistema,dovrebbe a mio modesto parere essere Bill a pagare me e non il contrario.Mi risulta che se io acquisto una automobile che poi mi tiene fermo tre mesi perche' il motore non parte, la casa produttrice è costretta a rifondermi i danni dovuti al fermo del mio lavoro.Questo non avviene per il software per ora, ma Bill si sta dando la zappa sui piedi da solo:piu' restringe il concetto di licenza e piu' rende proprietario il software piu' si avvicina a questo.Vedrete, prima o poi qualcuno partira'con qualche denuncetta.Ho passato VOLENTIERI un po di tempo (15 gg circa) a capire leggendo maree di Howto come installare Linux sul mio portatile.Alla fine ce l'ho fatta, ma che fatica.Quante volte ho pensato se ne valesse la pena.Penso questo perche' imparare a gestire Linux lo si fa DOPO averlo installato e DOPO aver cominciato a capire come si installa, come si scompatta, dove sono i file, come si fanno i link...cosi' come avviene per windows.Tutto questo prologo per dire:Ma perchè al posto di litigare e pensare di fare proseliti con questi metodi, non si aiutano i newbie a capire, a fare, ad installare.Ci sono i Ng direte voi!!! Palle...sui NewsGroup c'è un'aria da "io lo so fare, te arrangiati, leggiti gli Appunti, e che vuoi la pappa pronta".La realta di questa situazione è che tanti, tantissimi secondo me, approcciano il mondo Linux , ma poi lasciano perdere.Non perche' non sono in grado, ma perche' all'inizio modificare il concetto di file system non è cosi' facile come sembra.E allora sarebbe piu' utile fare qualcosa ( un nuovo Ng?..un Forum su PI ? ..)dove poter fare cultura ed avvicinare e aiutare quanti piu' proLinux possibile.Questo credo sia l'unico modo di diffondere VERAMENTE Linux.Che ne dite?Ciao e grazie a tutti di avermi letto
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma perche' al posto di continuare a litigare....
      E' proprio qui il problema.Vuoi la pacificazione per poter diffondere più Linux.Mi sembra che qui l'integralismo cieco stia proprio da quella parte.: Bill Gates è un ladro quando vende il suo SO con dei buchi (btw, tutti i software hanno bug) ed è un farabutto quando dona dei miliardi in beneficienza.Io sono un professionista che si guadagna da vivere facendo consulenza e sviluppando soluzioni su piattaforma Windows.Avere un branco di bambocci brufolosi o comunistelli in erba che sbandierino la superiorità del "volontariato informatico" dell'"anti-globalizzazione del software" e, soprattutto, fomentino la follia di questo '68 tecnologico del "tutto gratis" o del "la proprietà intellettuale è un furto", mi fa girare le palle soprattutto visto che io mi ci guadagno da vivere.Cosa pensi che direbbero i panettieri se venisse fuori il movimento dell'Open Bread?Considero quello dell'open source o, peggio, della GPL più un movimento socio-culturale che un nuovo modo di fare economia. Quanto pensi che durerà?Ti dirò: sarei pure disposto a sbattermene e a lasciare che il mondo accademico si rotoli nel suo Open Source, se non cercassero di fare apparire il mio "closed source" come una immoralità e i sistemi su cui lavoro come la fogna dell'informatica dimenticandosi che Microsoft ha successo proprio perché mette in condizione gente come me di realizzare soluzioni potenti con costi di sviluppo bassi, in quanto i tempi di realizzazione sono minimi e tutti i servizi sono integrati nel sistema operativo.Ci siamo già fatti del male, come categoria, portando il costo di un consulente informatico a 350.000 al giorno. Un idraulico lo paghi di più! Adesso regaliamo pure il frutto del nostro lavoro, o peggio lavoriamo gratis.- Scritto da: IoCiProvo.rpm
      Cari ragazzi,
      è da un po che vi seguo,alle volte
      intervengo anch'io, ma sempre piu' spesso mi
      trovo a riflettere sul fatto che queste
      diatribe su Windows/Linux, al di la' del
      fatto di essere a volte divertenti, sono
      ASSOLUTAMENTE improduttive.
      Sono stato per tanti anni un utente windows,
      SO che ho spesso maledetto, con tutti i suoi
      crash eccetera e se avessi dovuto
      contabilizzare il tempo che ho perso per
      imparare a gestire in modo non da UTONTO il
      sistema,dovrebbe a mio modesto parere essere
      Bill a pagare me e non il contrario.
      Mi risulta che se io acquisto una automobile
      che poi mi tiene fermo tre mesi perche' il
      motore non parte, la casa produttrice è
      costretta a rifondermi i danni dovuti al
      fermo del mio lavoro.
      Questo non avviene per il software per ora,
      ma Bill si sta dando la zappa sui piedi da
      solo:piu' restringe il concetto di licenza e
      piu' rende proprietario il software piu' si
      avvicina a questo.Vedrete, prima o poi
      qualcuno partira'con qualche denuncetta.
      Ho passato VOLENTIERI un po di tempo (15 gg
      circa) a capire leggendo maree di Howto come
      installare Linux sul mio portatile.Alla fine
      ce l'ho fatta, ma che fatica.Quante volte ho
      pensato se ne valesse la pena.Penso questo
      perche' imparare a gestire Linux lo si fa
      DOPO averlo installato e DOPO aver
      cominciato a capire come si installa, come
      si scompatta, dove sono i file, come si
      fanno i link...cosi' come avviene per
      windows.
      Tutto questo prologo per dire:
      Ma perchè al posto di litigare e pensare di
      fare proseliti con questi metodi, non si
      aiutano i newbie a capire, a fare, ad
      installare.Ci sono i Ng direte voi!!!
      Palle...sui NewsGroup c'è un'aria da "io lo
      so fare, te arrangiati, leggiti gli Appunti,
      e che vuoi la pappa pronta".
      La realta di questa situazione è che tanti,
      tantissimi secondo me, approcciano il mondo
      Linux , ma poi lasciano perdere.Non perche'
      non sono in grado, ma perche' all'inizio
      modificare il concetto di file system non è
      cosi' facile come sembra.
      E allora sarebbe piu' utile fare qualcosa (
      un nuovo Ng?..un Forum su PI ? ..)dove poter
      fare cultura ed avvicinare e aiutare quanti
      piu' proLinux possibile.
      Questo credo sia l'unico modo di diffondere
      VERAMENTE Linux.
      Che ne dite?
      Ciao e grazie a tutti di avermi letto
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma perche' al posto di continuare a litigare....
        chiedo per cortesia a PI di non censurarmi, ma credo che la mia pazienza abbia un limite, e leggendo queste cose a questo punto l'unica cosa che posso dire e' cio' che segue, sperando che sia letto dalla maggior parte delle persone. grazie. - Scritto da: Darth Vader
        Avere un branco di bambocci brufolosi o
        comunistelli in erba che sbandierino la
        superiorità del "volontariato informatico"
        dell'"anti-globalizzazione del software" e,
        soprattutto, fomentino la follia di questo
        '68 tecnologico del "tutto gratis" o del "la
        proprietà intellettuale è un furto", mi fa
        girare le palle soprattutto visto che io mi
        ci guadagno da vivere.ma piantala di rompere i coglioni ... a te ti entra prima nel culo che in testa! cosa credi che facciano le 100 e passa aziende che ti ha dato quel tipo? si grattino i maroni? ah certo, tu sei l'iperfigo che lavora sotto windoze, solo tu sei l'iperprofessionista! MA TI RENDI CONTO DI QUANTO SEI COGLIONE? e mi si perdoni per il maiuscolo ma stavolta mi e' proprio andata giu' la catena. Tutto il giorno, tutti i giorni, lavoro e vengo pagato per produrre soluzioni opensource. e detesto, dico DETESTO che qualche IDIOTA mi dia del comunista o del fascista o del teppista o del ragazzetto brufoloso. Io lavoro, come te, come molti altri, e se ti vengo a chiedere di scompormi i moti vibrazionali di una molecola con simmetria D4h fai la figura del pezzente quale sei. Quindi piantala di dire cazzate perche' non sei l'unico che lavora e non sei l'unico che ha capito tutto dell'informatica. CHIARO?
        Considero quello dell'open source o, peggio,
        della GPL più un movimento socio-culturale
        che un nuovo modo di fare economia. Quanto
        pensi che durerà?beh.. ti dico chiaramente una cosa. Nell'universita' e nei centri di calcolo il tuo amato software non vale un bel cazzo di niente, perche' nel mio ambito, dove devi fare calcolo number crunching parallelizzato, la tua amata gui scassa altamente i coglioni.
        Ti dirò: sarei pure disposto a sbattermene e
        a lasciare che il mondo accademico si rotoli
        nel suo Open Source, se non cercassero di
        fare apparire il mio "closed source" come
        una immoralitàtu non vendi soluzioni, tu rubi soldi. mi piacerebbe sapere se compreresti qualcosa se poi sei vincolato ad andare sempre da quel tizio per ripararlo.
        e i sistemi su cui lavoro
        come la fogna dell'informatica
        dimenticandosi che Microsoft ha successo
        proprio perché mette in condizione gente
        come meovvero deficienti
        di realizzare soluzioni potenti con
        costi di sviluppo bassi, in quanto i tempi
        di realizzazione sono minimi e tutti i
        servizi sono integrati nel sistema
        operativo.si bravo... cosi' il primo baco che passa ti apre come una mela... ma cazzo un po' di teoria dei sistemi operativi no eh?

        Ci siamo già fatti del male, come categoria,
        portando il costo di un consulente
        informatico a 350.000 al giorno. Un
        idraulico lo paghi di più! Adesso regaliamo
        pure il frutto del nostro lavoro, o peggio
        lavoriamo gratis.io non lavoro di certo gratis cocco... e molta altra gente come me guadagna dal'opensource. Solo che tu sei un disonesto. Noi no.e adesso vai a lavorare, invece di scrivere troiate tutto il giorno su questo forum
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma perche' al posto di continuare a litigare....
          - Scritto da: munehiro altamente incazzato
          - Scritto da: Darth Vader

          Avere un branco di bambocci brufolosi o

          comunistelli in erba che sbandierino la

          superiorità del "volontariato informatico"

          dell'"anti-globalizzazione del software"
          e,

          soprattutto, fomentino la follia di questo

          '68 tecnologico del "tutto gratis" o del
          "la

          proprietà intellettuale è un furto", mi fa

          girare le palle soprattutto visto che io
          mi

          ci guadagno da vivere.e dimenticavo, brutto deficiente che non sei altro, la tua amata microsoft l'opensource se l'e' preso e rubato da freebsd, e adesso negalo se hai il coraggio, quindi non ci venire a rompere con i tuoi discorsi da idiota!Bel modo di procedere, rubare il lavoro agli altri senza dare niente in cambio. visto che parliamo di soldi, cosa hanno guadagnato i programmatori freebsd per il loro fantastico stack tcp/ip che fa stare in rete il tuo amato sistema a finestre del cazzo ?NIENTE!l'onesta' non fa parte di microsoft, e questo e' risaputo da tempo, ma quella di freebsd e' un'altra dimostrazione. Noi (GPL) vogliamo essere pagati per il nostro lavoro, e il pagamento e' : dacci le tue modifiche come noi ti abbiamo dato il nostro codice. noi battiamo cassa piu' di te!e se vuoi / hai il coraggio di volermi rispondere, sei benvenuto in mail (visto che mi censureranno) ma su una mailing list pubblica dove troverai molte altre persone che come me ti diranno apertamente quello che pensano del tuo modo di pensare
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perche' al posto di continuare a litigare....
            Grazie per aver dimostrato la mia tesi. Siete degli integralisti totalitari.- Scritto da: munehiro sempre piu' incazzato


            - Scritto da: munehiro altamente incazzato


            - Scritto da: Darth Vader


            Avere un branco di bambocci brufolosi o


            comunistelli in erba che sbandierino la


            superiorità del "volontariato
            informatico"


            dell'"anti-globalizzazione del
            software"

            e,


            soprattutto, fomentino la follia di
            questo


            '68 tecnologico del "tutto gratis" o
            del

            "la


            proprietà intellettuale è un furto",
            mi fa


            girare le palle soprattutto visto che
            io

            mi


            ci guadagno da vivere.

            e dimenticavo, brutto deficiente che non sei
            altro, la tua amata microsoft l'opensource
            se l'e' preso e rubato da freebsd, e adesso
            negalo se hai il coraggio, quindi non ci
            venire a rompere con i tuoi discorsi da
            idiota!
            Bel modo di procedere, rubare il lavoro agli
            altri senza dare niente in cambio. visto che
            parliamo di soldi, cosa hanno guadagnato i
            programmatori freebsd per il loro fantastico
            stack tcp/ip che fa stare in rete il tuo
            amato sistema a finestre del cazzo ?
            NIENTE!

            l'onesta' non fa parte di microsoft, e
            questo e' risaputo da tempo, ma quella di
            freebsd e' un'altra dimostrazione. Noi (GPL)
            vogliamo essere pagati per il nostro lavoro,
            e il pagamento e' : dacci le tue modifiche
            come noi ti abbiamo dato il nostro codice.
            noi battiamo cassa piu' di te!

            e se vuoi / hai il coraggio di volermi
            rispondere, sei benvenuto in mail (visto che
            mi censureranno) ma su una mailing list
            pubblica dove troverai molte altre persone
            che come me ti diranno apertamente quello
            che pensano del tuo modo di pensare
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perche' al posto di continuare a litigare....
            - Scritto da: Darth Vader
            Grazie per aver dimostrato la mia tesi.
            Siete degli integralisti totalitari.era la massima risposta che mi aspettavo da te... d'altro canto e' evidente che non sei in grado di rispondere alle mie di tesi, punto per punto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perche' al posto di continuare a litigare....
            Guarda sotto. Imbecille.- Scritto da: munehiro
            - Scritto da: Darth Vader

            Grazie per aver dimostrato la mia tesi.

            Siete degli integralisti totalitari.

            era la massima risposta che mi aspettavo da
            te... d'altro canto e' evidente che non sei
            in grado di rispondere alle mie di tesi,
            punto per punto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perche' al posto di continuare a litigare....
            x Darth:Sì, ho anch'io l'impressione che tu sia unodi quei programmatorucoli o quelli che fannoquelle nuove ed inesistenti professioni comei web designers ed i consulenti... parlavi appuntodi consulenza, no? Sì, in genere sono dei ladri:guadagnano sul non fare niente, come gli espertiin public relations... voi non siete programmatoriné sistemisti, non sapete nemmeno dove sta di casala teoria: avete un buon talento imprenditoriale,vale a dire furbizia nel fare quattrini prendendoin giro la gente. Siete quelli che Douglas Adamschiamava "Golgafrinchani"... si capisce che tuabbia paura dell'open-source che, purtroppo perte, è popolato da *veri* esperti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perche' al posto di continuare a litigare....
            No. Semplicemente non voglio fare lo sbucciafili a vita.A proposito. Una mia giornata di consulenza costa 2.500.000. Nessuno ti paga così se poi non dai del valore.- Scritto da: Alex.tg
            x Darth:
            Sì, ho anch'io l'impressione che tu sia uno
            di quei programmatorucoli o quelli che fanno
            quelle nuove ed inesistenti professioni come
            i web designers ed i consulenti... parlavi
            appunto
            di consulenza, no? Sì, in genere sono dei
            ladri:
            guadagnano sul non fare niente, come gli
            esperti
            in public relations... voi non siete
            programmatori
            né sistemisti, non sapete nemmeno dove sta
            di casa
            la teoria: avete un buon talento
            imprenditoriale,
            vale a dire furbizia nel fare quattrini
            prendendo
            in giro la gente. Siete quelli che Douglas
            Adams
            chiamava "Golgafrinchani"... si capisce che
            tu
            abbia paura dell'open-source che, purtroppo
            per
            te, è popolato da *veri* esperti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perche' al posto di continuare a litigare....

            A proposito. Una mia giornata di consulenza
            costa 2.500.000. Nessuno ti paga così se poi
            non dai del valore.Quasi 1 milardo all'anno?E dove la fai la consulenza? Alla NASA?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perche' al posto di continuare a litigare....
            Banche, soprattutto.Ti stupirà saperlo ma non è molto.Se consideri che le prime tre banche italiane hanno un budget IT che si aggira intorno ai 1000-1200 mld. Senza contare progetti speciali che sono spesati da altri reparti che li richiedono: sicurezza, finanza, etc. etc.- Scritto da: Alex.tg

            A proposito. Una mia giornata di
            consulenza

            costa 2.500.000. Nessuno ti paga così se
            poi

            non dai del valore.

            Quasi 1 milardo all'anno?
            E dove la fai la consulenza? Alla NASA?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perche' al posto di continuare a litigare....
            - Scritto da: Darth Vader
            Banche, soprattutto.

            Ti stupirà saperlo ma non è molto.

            Se consideri che le prime tre banche
            italiane hanno un budget IT che si aggira
            intorno ai 1000-1200 mld. Senza contare
            progetti speciali che sono spesati da altri
            reparti che li richiedono: sicurezza,
            finanza, etc. etc.Non capisco: ho un amico che fa esattamente ilprogrammatore IT (programma in C++) per SIM e banche. Non guadagna neppure lontanamente quanto te (a meno che non me l'abbia mai detto) e, a quanto pare, usano sistemi ENORMI basati su workstations della SUN.Niente a che vedere con Windows, o anche con LinuxLui lavora a Milano, per informazione...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perche' al posto di continuare a litigare....
            E' lì la differenza. Io non programmo. Faccio consulenze di architetture applicative e sistemistiche applicate al business.- Scritto da: Alex.tg
            - Scritto da: Darth Vader

            Banche, soprattutto.



            Ti stupirà saperlo ma non è molto.



            Se consideri che le prime tre banche

            italiane hanno un budget IT che si aggira

            intorno ai 1000-1200 mld. Senza contare

            progetti speciali che sono spesati da
            altri

            reparti che li richiedono: sicurezza,

            finanza, etc. etc.

            Non capisco: ho un amico che fa esattamente
            il
            programmatore IT (programma in C++) per SIM
            e
            banche. Non guadagna neppure lontanamente
            quanto
            te (a meno che non me l'abbia mai detto) e,
            a
            quanto pare, usano sistemi ENORMI basati
            su workstations della SUN.
            Niente a che vedere con Windows, o anche con
            Linux
            Lui lavora a Milano, per informazione...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perche' al posto di continuare a litigare....
            - Scritto da: Darth Vader
            E' lì la differenza. Io non programmo.
            Faccio consulenze di architetture
            applicative e sistemistiche applicate al
            business.Porca miseria!Allora io ho sbagliato lavoro... :)Oh, bè, nel mio caso è una questione più dipassione che di guadagno... non voglio dipendereda nessuno (e ne ho avute di offerte, al ritmodi una ogni paio di mesi, una anche da oltreoceano, nientepopodimeno di una S/W house diHollywood, però rinunciare a amici, familiarie tutto, e farsi 10000 Km, no no... molti m'hannogià definito stupido per questo: non infierire)vedi, è solo un carattere diverso: non inseguole palate di quattrini, ma la soddisfazionepersonale. Nel tuo caso magari i due obiettivicoincidono. Nel mio no. Però dovresti rispettarel'open-source: ha molti vantaggi, non legati aquanti quattrini ci si fanno, ma alla qualità.Con l'open-source si "chiede" semplicemente aiutoa tutto il resto del mondo, rinunciando allapaternità dell'opera ma limitandosi a dare il LA.Non è una cosa impossibile o inconcepibile: imiei genitori, quando mi hanno messo al mondo,non è che mi abbiano chiesto poi di pagarli perquello... l'open-source può essere visto come"un cancro" come dicevano quei tali della MS,ma può anche essere visto semplicemente come una"forma di vita", non necessariamente dannosa.Il fatto che tu non sia d'accordo e lo consideriun pericolo però non riflette l'opinione dellamaggioranza, soprattutto perché la maggioranzanon ha stipendi come il tuo (per forza di cose,direi). Ritengo che l'open-source e la GPL nonsi possano fermare, come non si possono metteredei confini a un oceano, quindi faresti meglio adabituartici... tutto qui.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perche' al posto di continuare a litigare....
            Io a questo punto andrei a letto...Metto quest'altra risposta perché son 17e porta male...
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma perche' al posto di continuare a litigare....
          - Scritto da: munehiro altamente incazzato
          Io lavoro, come
          te, come molti altri, e se ti vengo a
          chiedere di scompormi i moti vibrazionali di
          una molecola con simmetria D4h fai la figura
          del pezzente quale sei. Quindi piantala di
          dire cazzate perche' non sei l'unico che
          lavora e non sei l'unico che ha capito tutto
          dell'informatica. CHIARO?Mmmhh che paroloni per un quasi laureato. Li hai imparati alla scuola Radio-Elettra o al CEPU?


          Considero quello dell'open source o,
          peggio,

          della GPL più un movimento
          socio-culturale

          che un nuovo modo di fare economia. Quanto

          pensi che durerà?

          beh.. ti dico chiaramente una cosa.
          Nell'universita' e nei centri di calcolo il
          tuo amato software non vale un bel cazzo di
          niente, perche' nel mio ambito, dove devi
          fare calcolo number crunching
          parallelizzato, la tua amata gui scassa
          altamente i coglioni.Scusa. Mi hai sentito parlare di SO o di gui sopra? Sto parlando del modo di fare economia, non di SO. Posso capire che per uno sbucciafili la cosa non significhi molto, ma forse ad altri il concetto è più chiaro.


          Ti dirò: sarei pure disposto a
          sbattermene e

          a lasciare che il mondo accademico si
          rotoli

          nel suo Open Source, se non cercassero di

          fare apparire il mio "closed source" come

          una immoralità

          tu non vendi soluzioni, tu rubi soldi.Certo, certo. La proprietà è un furto. I soldi sono lo sterco del demonio. Peace, Love & Linux.Le ho già sentite 'ste cose. Negli anni settanta andavano molto di moda.Scusa tra voi linuxari vi chiamate "compagno" e la comunità Open Source non è mica un "collettivo", per caso?
          mi
          piacerebbe sapere se compreresti qualcosa se
          poi sei vincolato ad andare sempre da quel
          tizio per ripararlo.


          e i sistemi su cui lavoro

          come la fogna dell'informatica

          dimenticandosi che Microsoft ha successo

          proprio perché mette in condizione gente

          come me

          ovvero deficientiCerca di difenderti con dei fatti. Offendere non serve a nulla.


          di realizzare soluzioni potenti con

          costi di sviluppo bassi, in quanto i tempi

          di realizzazione sono minimi e tutti i

          servizi sono integrati nel sistema

          operativo.

          si bravo... cosi' il primo baco che passa ti
          apre come una mela... ma cazzo un po' di
          teoria dei sistemi operativi no eh?C'è una cosa che i simil-hacker come te non capiscono. Il mondo non ruota intorno alla sicurezza. E' certamente una cosa importante ma tu, quando costruisci un edificio, parti dalle porte blindate o dalla solidità e versatilità della struttura? Voi proponete un capannone vuoto con le porte blindate che ritenete impenetrabili.La stragrande maggioranza delle applicazioni girano in contesto di rete privata. Devono essere solide architetturalmente e versatili. Poi anche sicure, ma è un secondo livello.E, bada, so cosa stai pensando: come fa questo a parlare di stabilità se Windows è un sistema che non sta in piedi.Bene, rispondo subito. Windows 2000 è stabile quanto uno Unix. La solidità cui mi riferisco è la solidità dell'architettura applicativa.Per quanto riguarda la sicurezza, le penetrazioni di Apache e altri siti Linuxofili dimostrano che nessuno è in una botte di ferro, quindi non mi venire a raccontare balle.




          Ci siamo già fatti del male, come
          categoria,

          portando il costo di un consulente

          informatico a 350.000 al giorno. Un

          idraulico lo paghi di più! Adesso
          regaliamo

          pure il frutto del nostro lavoro, o peggio

          lavoriamo gratis.

          io non lavoro di certo gratis cocco... e
          molta altra gente come me guadagna
          dal'opensource. Solo che tu sei un
          disonesto.Eccolo qui. "Il closed source è immorale". Guarda che non è una disputa teologica dove uno è il credente e l'altro il miscredente. E' questo l'atteggiamento che più vi categorizza come una banda di scalmanati.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perche' al posto di continuare a litigare....
            - Scritto da: Darth Vader

            tu non vendi soluzioni, tu rubi soldi.

            Certo, certo. La proprietà è un furto. I
            soldi sono lo sterco del demonio.sticazzi... prova a venirmi a prendere il mio pc e poi vedi quante pacche ti do'. E vedi anche cosa succede se il mio software lo prendi e gli cambi il proprietario. GPL non vuol mica dire che prendi un software, lo rimaneggi e cambi anche l'autore. L'autore originale resto io, e che cazzo!Soldi? non lavoro mica gratis te l'ho detto. Anzi, mi faccio pagare molto salato.
            Le ho già sentite 'ste cose. Negli anni
            settanta andavano molto di moda.negli anni settanta molta gente credeva che il massimo della vita fosse una bottiglia di whisky, una canna e un disco di bob marley come sottofondo musicale. Oggi la maggior parte e' qualche metro sotto terra. Altri siedono in parlamento.

            Scusa tra voi linuxari vi chiamate
            "compagno" e la comunità Open Source non è
            mica un "collettivo", per caso?sto par di maroni. Il software che rilascio e' mio se viene dalla mia testa, di chi me lo commissiona se e' un lavoro. L'autore sono io (il committente), il copyright e' mio (del mio committente), io decidero' (il mio committente decidera') cosa farne... darlo ad altri, gestirlo come vuole, buttarlo via, modificarlo. Io gli concedo i suoi diritti intellettuali, e non come molti fanno, te compreso, che se uno ti commissiona un lavoro di cui e' l'ideatore (perche' la necessita' e' la sua) tu ggli dai la pappa cotta e se ti chiede i sorgenti gli ridi in faccia. Io gli garantisco i sorgenti e la piena disponibilita' d'uso del lavoro che mi ha commissionato. Io sono una persona onesta e che rispetta la persona per cui lavora, tu no.



            si bravo... cosi' il primo baco che passa
            ti

            apre come una mela... ma cazzo un po' di

            teoria dei sistemi operativi no eh?

            C'è una cosa che i simil-hacker come te non
            capiscono. Il mondo non ruota intorno alla
            sicurezza.ok... lo vado a dire al piu' presto alla mia banca.
            E' certamente una cosa importante
            ma tu, quando costruisci un edificio, parti
            dalle porte blindate o dalla solidità e
            versatilità della struttura? Voi proponete
            un capannone vuoto con le porte blindate che
            ritenete impenetrabili.ma chi ha mai detto questo ? non esiste l'impenetrabilita' e lo sappiamo entrambi, ma se permetti vedere una azienda del calibro di microsoft che lascia unpatched una grave vulnerabilita' per 2 mesi mi pare una cosa _ridicola_, specie quando il nostro mondo la patch la rilascia in meno di 24 ore.
            Bene, rispondo subito. Windows 2000 è
            stabile quanto uno Unix.molta gente non e' d'accordo con te.
            La solidità cui mi
            riferisco è la solidità dell'architettura
            applicativa.sinceramente, il meccanismo active directory e' di quanto piu' cervellotico, nauseante e incomprensibile abbia mai visto in vita mia.
            Per quanto riguarda la sicurezza, le
            penetrazioni di Apache e altri siti
            Linuxofili dimostrano che nessuno è in una
            botte di ferro, quindi non mi venire a
            raccontare balle.mi pare di non avertene mai raccontate.

            io non lavoro di certo gratis cocco... e

            molta altra gente come me guadagna

            dal'opensource. Solo che tu sei un

            disonesto.

            Eccolo qui. "Il closed source è immorale".
            Guarda che non è una disputa teologica dove
            uno è il credente e l'altro il miscredente.
            E' questo l'atteggiamento che più vi
            categorizza come una banda di scalmanati.io mi categorizzo come un professionista serio. Ho un lavoro, lo svolgo nel migliore dei modi e cerco di rendere il cliente soddisfatto. Se vuol tornare da me, ben venga, se non vuol tornare da me, non ho nessun diritto di vincolarlo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perche' al posto di continuare a litigare....
            - Scritto da: munehiro

            molta gente non e' d'accordo con te.Si. Molta gente crede agli alieni e alle cartomanti.


            La solidità cui mi

            riferisco è la solidità dell'architettura

            applicativa.

            sinceramente, il meccanismo active directory
            e' di quanto piu' cervellotico, nauseante e
            incomprensibile abbia mai visto in vita mia.E' un Directory Service LDAP. Una delle cose più "standard" che Microsoft abbia mai fatto.Complesso? Certo. Cervellotico? Qualche volta (è la prima versione). Ma non hai idea di quanto sia potente e "enabling" per una media-grande impresa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perche' al posto di continuare a litigare....
            Ah, dimenticavo sull'Active Directory: quanto scommetti che tra un paio di anni Linux clonerà da Windows pure quello?Sempre che Linux regga qualche anno ;-)
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma perche' al posto di continuare a litigare....
        - Scritto da: Darth Vader
        E' proprio qui il problema. ALT. Io non ho smesso di costruire applicazioni in windows,non ho smesso di guadagnarmi il pane facendo assistenza tecnica.Ma ritengo che un ,chiamiamolo movimento, su un sistema open source, e ribadisco LIBERO, non Free (Io ho comperato SuSe 7.1)non possa far altro che bene all'acculturamento informatico della massa.IO non odio windows. Grazie a lui sono diventato un sigh! semi-professionista dell'informatica.Ma la cosa che mi infastidisce tanto tanto tanto di Microsoft è prima il continuo costringermi a spendere dei soldi in aggiornamenti "aleatori" da un punto di vista software e speculativi invece nell'hardware.Se poi penso al sistema di registrazione che sta cercando di introdurre che di fatto impedisce il classico apprendimento "on the road" del provo-sbaglio-formatto-riparto, mi girano fortemente ancora di piu' perche' questo vuol dire sostanzialmente un paletto a chi nell'informatica vuole apprendere e non semplicemente far girare 2/3 applicazioni.In funzione di questo vedo l'open source di buon occhio.Quanti ragazzini "brufolosi" come li chiami tu cominciano, magari spinti dalla moda, ma tutto serve, a capire cos'è un filesystem, un bios, cos'è una libreria ecc ecc.Microsoft invece tende a "chiudere" il sistema rendendolo sempre piu' da "utente" e non da "utilizzatore" .E scusami il paragone, ma non trovo corretto vendere una macchina con il cofano sigillato;vorrebbe dire che io posso solo comprare, ma non "capire".Questo non toglie che windows con i suoi pregi e i suoi difetti non occupi uno dei miei harddisk...anzi.Pero' come tu ben saprai e come vediamo in ogni cosa, solo la concorrenza e non il monopolio sviluppa il mercato.O no?Ciao
        Vuoi la pacificazione per poter diffondere
        più Linux.

        Mi sembra che qui l'integralismo cieco stia
        proprio da quella parte.: Bill Gates è un
        ladro quando vende il suo SO con dei buchi
        (btw, tutti i software hanno bug) ed è un
        farabutto quando dona dei miliardi in
        beneficienza.

        Io sono un professionista che si guadagna da
        vivere facendo consulenza e sviluppando
        soluzioni su piattaforma Windows.

        Avere un branco di bambocci brufolosi o
        comunistelli in erba che sbandierino la
        superiorità del "volontariato informatico"
        dell'"anti-globalizzazione del software" e,
        soprattutto, fomentino la follia di questo
        '68 tecnologico del "tutto gratis" o del "la
        proprietà intellettuale è un furto", mi fa
        girare le palle soprattutto visto che io mi
        ci guadagno da vivere.

        Cosa pensi che direbbero i panettieri se
        venisse fuori il movimento dell'Open Bread?

        Considero quello dell'open source o, peggio,
        della GPL più un movimento socio-culturale
        che un nuovo modo di fare economia. Quanto
        pensi che durerà?

        Ti dirò: sarei pure disposto a sbattermene e
        a lasciare che il mondo accademico si rotoli
        nel suo Open Source, se non cercassero di
        fare apparire il mio "closed source" come
        una immoralità e i sistemi su cui lavoro
        come la fogna dell'informatica
        dimenticandosi che Microsoft ha successo
        proprio perché mette in condizione gente
        come me di realizzare soluzioni potenti con
        costi di sviluppo bassi, in quanto i tempi
        di realizzazione sono minimi e tutti i
        servizi sono integrati nel sistema
        operativo.

        Ci siamo già fatti del male, come categoria,
        portando il costo di un consulente
        informatico a 350.000 al giorno. Un
        idraulico lo paghi di più! Adesso regaliamo
        pure il frutto del nostro lavoro, o peggio
        lavoriamo gratis.


        • Anonimo scrive:
          Re: Ma perche' al posto di continuare a litigare....
          - Scritto da: IoCiProvo.rpm
          Ma ritengo che un ,chiamiamolo movimento, su
          un sistema open source, e ribadisco LIBERO,
          non Free (Io ho comperato SuSe 7.1)non possa
          far altro che bene all'acculturamento
          informatico della massa.Sono d'accordo con te fintanto che si parla di scuola. Quando sei a scuola studi il corpo umano su uno scheletro di plastica, ma quello che ti serve tutti i giorni è interfacciare la gente non contargli le ossa.
          IO non odio windows. Grazie a lui sono
          diventato un sigh! semi-professionista
          dell'informatica.
          Ma la cosa che mi infastidisce tanto tanto
          tanto di Microsoft è prima il continuo
          costringermi a spendere dei soldi in
          aggiornamenti "aleatori" da un punto di
          vista software e speculativi invece
          nell'hardware.
          Se poi penso al sistema di registrazione che
          sta cercando di introdurre che di fatto
          impedisce il classico apprendimento "on the
          road" del provo-sbaglio-formatto-riparto, mi
          girano fortemente ancora di piu' perche'
          questo vuol dire sostanzialmente un paletto
          a chi nell'informatica vuole apprendere e
          non semplicemente far girare 2/3
          applicazioni.Sono beta tester di Windows XP, ho installato già qualcosa come 10 build del sistema e non ho mai dovuto fare altro che attivare via internet il mio Windows. Operazione da 1 minuto. Fare il repair disk mi costa più tempo.
          In funzione di questo vedo l'open source di
          buon occhio.
          Quanti ragazzini "brufolosi" come li chiami
          tu cominciano, magari spinti dalla moda, ma
          tutto serve, a capire cos'è un filesystem,
          un bios, cos'è una libreria ecc ecc.Per ogni smanettone esistente ci sono 99 persone che usano il PC come uno strumento. Quando ho un problema con la macchina la porto dal meccanico, non ho voglia né le conoscenze per ripararmela da solo. Nemmeno per cambiare l'olio.Telefono, videoregistratore, stereo, televisore sono tutti oggetti chiusi che non ho bisogno di poter debuggare, ricompilare, reinstallare, riparare. Non si capisce perché un buon PC debba per forza consentirmi tutto ciò. E' una fortuna che esistano sistemi che consentono di vedere "gli ingranaggi che girano", ma se devo guardarmi un film in videocassetta mi interessa il film, non gli ingranaggi del videoregistratore.
          Microsoft invece tende a "chiudere" il
          sistema rendendolo sempre piu' da "utente" e
          non da "utilizzatore" .E scusami il
          paragone, ma non trovo corretto vendere una
          macchina con il cofano sigillato;vorrebbe
          dire che io posso solo comprare, ma non
          "capire".Come dicevo sopra: c'è un sacco di gente cui non frega un cazzo di capire! E pure gente come me, sebbene sia un professionista dell'informatica, per la maggior parte del mio tempo è un semplice utente. Se uso Word mi interessa scrivere una lettera, non capire com'è fatta la routine di gestione del font.
  • Anonimo scrive:
    OT: ma importante
    scrivete per cortesia:efficiente anzichè EFFICENTEsufficiente/ SUFFICENTEbeneficenza/BENEFICIENZA.grazie...
    • Anonimo scrive:
      Re: OT: ma importante
      - Scritto da: LB
      scrivete per cortesia:
      efficiente anzichè EFFICENTE
      sufficiente/ SUFFICENTE
      beneficenza/BENEFICIENZA.
      grazie...Intendi forse che l'italiano di chi scrive non e' sufficiente ? Forse non riusciamo a comuniocare in modo sufficiente ?Ci fai da maestro per beneficenza ?
  • Anonimo scrive:
    E io uso closeWB
    Qualcuno si ricorda il comando closewb ?Serviva a chiudere il workBeck (per chi non lo sapesse il desktop dell'Amiga).Veniva lanciato prima di far partire un gioco ad esempio.Come girerebbe unreal se avesse un sistema operativo che si occupa solo di lui (niente multitask solo multitread).Come girerebbe se avesse 64 Mb di ram in piu' ? (quelli occupati da Wme quando sta li' a non fare niente ?)Perche' voi utenti windowz non pretendete un comando equivalente per migliorare la qualita' di quello che vi piace di piu' fare ?
    • Anonimo scrive:
      Re: E io uso closeWB

      Qualcuno si ricorda il comando closewb ?me ne ero dimenticato
      Come girerebbe unreal se avesse un sistema
      operativo che si occupa solo di lui (niente
      multitask solo multitread).ma io ci giocavo anni fa, non e' quello del volatile supercazzuto?pero' il multitask non mi fa poi tanto schifo!!!
      Perche' voi utenti windowz non pretendete un
      comando equivalente per migliorare la
      qualita' di quello che vi piace di piu' fare
      ?perche sono utonti, non utenti: mi sbagli le basi, caspiterinaps a settembre prendo 2gb di ram...peccato che con win non si possa fare e poi anche averne 100 windozzz se li fotte tutti
  • Anonimo scrive:
    non si azzardino a mettermi XP
    se compro un pc e scopro che c'è winzozz XP installato li COSTRINGo a darmi almeno un hard disk nuovodopo il contatto con win probabilmente fara' solo crash e magari puzzera' pure di letame
    • Anonimo scrive:
      Re: non si azzardino a mettermi XP
      No. Dovrebbe essere il venditore a toglierlo. Non si danno le perle ai porci.- Scritto da: :Q====

      se compro un pc e scopro che c'è winzozz XP
      installato li COSTRINGo a darmi almeno un
      hard disk nuovo

      dopo il contatto con win probabilmente fara'
      solo crash e magari puzzera' pure di letame
  • Anonimo scrive:
    3 "pronti" in meno... forse 4?
    Anche io nel mio piccolo sto cercando in tutti i modi di far diffondere Linux e all'alba dell'uscita di WindowsXP sono riuscito a far affluire 3 utenti in piu' verso Linux e 3 utenti in meno verso la Microsoft :)Erano tutti e tre utenti (che il software lo paga) e che volevano passare a WindowsXP perche' (giustamente) insoddisfatti del loro sistema operativo (2 Windows95 e un Windows98). Dopo aver fatto provare loro due Mandrake e una RedHat per un paio di mesi hanno deciso di non comprare piu' WindowsXP e di piallare qualsiasi cosa Microsoft dal loro hard disk. Sono 3 ragazzi che studiano all'universita' che usano il computer solo per "navigare", "chattare" e battere qualche tesina...L'unica che non ha ancora ceduto e' una mia amica... ha ancora Windows98 (su 5Gb) e una Debian2.2 (su 1Gb) pero' per il momento non ha nessuna intenzione di passare a WindowsXP... per "chattare" preferisce "ksirc" quindi si collega con Linux pero' non l'ho convinta ad abbandonare Office :(Queste donne mi fanno diventare maschilista :)PSUn altro ragazzo (cugino di amico di amici) vuole passare a Linux... fa un intenso uso di masterizzatori e hard disk... WindowsME non riesce a gestire "bene" i 70 Gb di spazio e la masterizzazione selvaggia... l'unica cosa e che io sono contrario a fargli usare Linux per diffondere prodotti Microsoft (chi ha orecchie per intendere intenda :)
    • Anonimo scrive:
      Re: 3

      tutti i modi di far diffondere Linux e
      all'alba dell'uscita di WindowsXP sonoIo ho fatto passare a NT un intero laboratorio ,20 workstation ... sforzati di piu'.
      • Anonimo scrive:
        Re: 3
        - Scritto da: Ciao


        tutti i modi di far diffondere Linux e

        all'alba dell'uscita di WindowsXP sono

        Io ho fatto passare a NT un intero
        laboratorio ,20 workstation ... sforzati di
        piu'. Per principio evito di rispondere ai troll (vedendo i tuoi post) ma faccio una eccezione... noto (con estremo sollievo) che allora vieni davvero pagato dalla Microsoft visto che hai convertito un intero laboratorio (ma sono passati da DOS al WindowsNT? Non lo hai spiegato). I casi sopra illustrati sono gli ultimi tre e non i primi. La mia scuola ha installato Linux su 5 computer (su 20) ma conto prima di lasciarla di "piazzarne" altri 5 (almeno su una partizione visto che le licenze le hanno gia' pagate... a proposito vengono dalle tasse che credo paghi anche tu). Adesso conto di introdurre Linux nella "piccolissima" biblioteca del mio paese (sembra che vogliono cambiare i due computer). La sede della mia (cioe' per la quale giocavo) "piccola" ex-societa' di basket aveva un vecchio computer (faticosamente cercato) che naturalmente (per evitare di comprare una licenza di Windows) monta Linux (sempre una mia proposta). Per il momento una ventina di computer (nell'ultimo anno) del mio paese hanno 2 sistemi operativi grazie al mio intervento :)... qualcuno (come i casi che ho riportato) ha completamente abbandonato Windows (altri complice la pirateria li usano ancora entrambi). Io faccio del mio meglio... non mi paga nessuno perche' a 16 anni penso piu' a divertirmi che a guadagnarmi qualcosa (anche se il gruzzoletto per le vacanze e i divertimenti lo guadagno quasi interamente da solo). Quando diventero' piu' grande e ho bisogno di "fare + soldi" basta che continuo a fare quello che faccio nel tempo libero tutti i giorni, in piu' ore e piu' su "larga scala"... se mi volessi accontentare.
        • Anonimo scrive:
          Re: 3
          - Scritto da: pingu
          - Scritto da: Ciao




          tutti i modi di far diffondere Linux e


          all'alba dell'uscita di WindowsXP sono



          Io ho fatto passare a NT un intero

          laboratorio ,20 workstation ... sforzati
          di

          piu'.

          Per principio evito di rispondere ai troll
          (vedendo i tuoi post) ma faccio una
          eccezione... noto (con estremo sollievo) che
          allora vieni davvero pagato dalla Microsoft
          visto che hai convertito un intero
          laboratorio (ma sono passati da DOS al
          WindowsNT? Non lo hai spiegato). I casi
          sopra illustrati sono gli ultimi tre e non i
          primi. La mia scuola ha installato Linux su
          5 computer (su 20) ma conto prima di
          lasciarla di "piazzarne" altri 5 (almeno su
          una partizione visto che le licenze le hanno
          gia' pagate... a proposito vengono dalle
          tasse che credo paghi anche tu). Adesso
          conto di introdurre Linux nella
          "piccolissima" biblioteca del mio paese
          (sembra che vogliono cambiare i due
          computer). La sede della mia (cioe' per la
          quale giocavo) "piccola" ex-societa' di
          basket aveva un vecchio computer
          (faticosamente cercato) che naturalmente
          (per evitare di comprare una licenza di
          Windows) monta Linux (sempre una mia
          proposta). Per il momento una ventina di
          computer (nell'ultimo anno) del mio paese
          hanno 2 sistemi operativi grazie al mio
          intervento :)... qualcuno (come i casi che
          ho riportato) ha completamente abbandonato
          Windows (altri complice la pirateria li
          usano ancora entrambi). Io faccio del mio
          meglio... non mi paga nessuno perche' a 16
          anni penso piu' a divertirmi che a
          guadagnarmi qualcosa (anche se il
          gruzzoletto per le vacanze e i divertimenti
          lo guadagno quasi interamente da solo).
          Quando diventero' piu' grande e ho bisogno
          di "fare + soldi" basta che continuo a fare
          quello che faccio nel tempo libero tutti i
          giorni, in piu' ore e piu' su "larga
          scala"... se mi volessi accontentare.MAH, CREDO CHE LE SCUOLE DI CUI PARLI SIANO ASILI, PERCHE' SU LINUX L'UNICO PROGRAMMA VALIDO PER SVILUPPARE QUALCOSA SI CHIAMA KYLIX (Sai della Borland... ma ricorda che non è open-source) E LO PAGHI COME UN NORMALE TOOL DI SVILUPPO CHE GIRA SU WIN. AH DIMENTICAVO CHE QUESTO SERVE PER SVILUPPARE IN C++, FORSE UN PO' ESAGERATO PER UN RAGAZZO DELLA PRIMA SUPERIORE (E PER LA SCUOLA ITALIANA SPECIALMENTE). PER LA TUA BIBBLIOTECA SPERO CHE TROVERAI LA COMPATIBILITA' CON I FILE DELLE CASE EDITRICI (SPESSO IN FORMATO XLS) DOVE C'E' L'ELENCO DEI LIBRI ALTRIMENTI DOVRAI FARTI UN PROGRAMMINO CHE FA IL PARSING DEI FILE DI TESTO CON GLI ELENCHI...
          non mi paga nessuno perche' a 16
          anni penso piu' a divertirmi che a
          guadagnarmi qualcosa (anche se il
          gruzzoletto per le vacanze e i divertimenti
          lo guadagno quasi interamente da solo).ECCO BRAVO PENSA A DIVERTIRTI...
  • Anonimo scrive:
    Con Linux andrei su Marte...
    Non pensate che con tali requisiti Hardware e Linux si potrebbe andare su Marte??? E' assurdo che, in certi uffici, per scrivere qualche lettera si utilizzino PIII oltre il GHz... quando si potrebbe utilizzare un buon Pentium 133 con una buona installazione Linux con le medesime prestazioni! Bahhh... contenti voi!
    • Anonimo scrive:
      Re: Con Linux andrei su Marte...
      - Scritto da: Zack Trap
      Non pensate che con tali requisiti Hardware
      e Linux si potrebbe andare su Marte??? E'Impilando un numero sufficente di scatole di redhat sicuramente.
      assurdo che, in certi uffici, per scrivere
      qualche lettera si utilizzino PIII oltre il
      GHz... quando si potrebbe utilizzare un buonMai visto un p3 oltre il GHz in un ufficio a meno che il capo non volesse giocare a Tribes durante la pausa.
      Pentium 133 con una buona installazione
      Linux con le medesime prestazioni! Bahhh...
      contenti voi!Eh come no. N'altro che linux l'ha visto solo da lontano...
      • Anonimo scrive:
        Re: Con Linux andrei su Marte...

        Impilando un numero sufficente di scatole di
        redhat sicuramente.e' vero: chi e' cosi' stupido da non riuscire ad istallare linux ha solo questa alternativa...salutoni dadaps. serve una scala?
        • Anonimo scrive:
          Re: Con Linux andrei su Marte...
          - Scritto da: dada

          Impilando un numero sufficente di scatole
          di

          redhat sicuramente.
          e' vero: chi e' cosi' stupido da non
          riuscire ad istallare linux ha solo questa
          alternativa...Gia dimenticavo che chi e' cosi' furbo da installare linux pensa gia di essere su marte.
          ps. serve una scala?No grazie ,io sto coi piedi per terra.
      • Anonimo scrive:
        Re: Con Linux andrei su Marte...
        - Scritto da: Ciao


        - Scritto da: Zack Trap

        Non pensate che con tali requisiti
        Hardware

        e Linux si potrebbe andare su Marte??? E'

        Impilando un numero sufficente di scatole di
        redhat sicuramente.Mi sa tanto che tante scatole non ne trovi visto che ultimamente la RedHat sta andando molto benehttp://www.redhat.com/about/presscenter/2001/press_Q12002_tables.html
        • Anonimo scrive:
          Re: Con Linux andrei su Marte...

          http://www.redhat.com/about/presscenter/2001/A vendere cappellini si fanno i soldi l'ho sempre detto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Con Linux andrei su Marte...
            - Scritto da: Ciao


            http://www.redhat.com/about/presscenter/2001/

            A vendere cappellini si fanno i soldi l'ho
            sempre detto.TROLL!!!!!!!!!!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Con Linux andrei su Marte...
            "ciao" sei un ignorante fallito vorrei rimanere qui a insultarti ma basta gia lo specchio che usi ogni mattina (e il computer che accendi ogni giorno )mi fai pena (lo dico sinceramente )- Scritto da: Ciao


            http://www.redhat.com/about/presscenter/2001/
      • Anonimo scrive:
        Re: Con Linux andrei su Marte...
        - Scritto da: Ciao
        ... Cazzate com al solito ...;) Come faccio senno' a far capire che mi ricolgo a "Ciao": scrivo "Ciao ciao" ???Questo te lo volevo chiedere da un po': ma tu, sinceramente, se ti dicessero ecco il razzo, ci manca solo il computer per gestirlo.Tu affideresti la tua pelle a windows ????????????
  • Anonimo scrive:
    AAA Os cerca casa
    Ma che vi costa fare un pc che permetta di far girare linux e windows senza casini tipo(winmodem)o periferiche strane!Poi un'altra cosa NON voglio piu file in formato propietario !!!Il file e dell'utente che lo ha generato, e ne fa quello che vuole. Ad esempio .mp3 e' propietario pero' esiste il sorgente per farne quello che si vuole (portabilita verso qualunque cosa) wma invece non posso farne quello che voglio!!!Come si legge o edita il prventivo che fai a unosotto linux se con chi lavori lo ha fatto in .XLS?Non e possibile che a distanza di un anno uno debba cambiare software perche' quello che ha e vecchio e non puo' piu' leggere i file di un'altro os.Cosa introduce di nuovo un os che e stato sviluppato in un anno? la firma dei driver?e che succede se un produttore non vuol far firmare i suoi driver non posso piu usare il device?Poi i tag di casa M$ sempre piu lontano dagli standard ma ce succede se linux si crea un protocollo di rete non standard o incompatibile con windows ? mi piacerebbe vedere la cosa.Sicurezza il 2000 e nt4 sono al primo posto come i miglior sistemi bucabili dal primo che passa
    • Anonimo scrive:
      Re: AAA Os cerca casa
      - Scritto da: a
      Ma che vi costa fare un pc che permetta di
      far girare linux e windows senza casini
      tipo(winmodem)
      o periferiche strane!

      Poi un'altra cosa NON voglio piu file in
      formato propietario !!!
      Il file e dell'utente che lo ha generato, e
      ne fa quello che vuole. Ad esempio .mp3 e'
      propietario pero' esiste il sorgente per
      farne quello che si vuole (portabilita verso
      qualunque cosa) wma invece non posso farne
      quello che voglio!!!Oltre a WMA esistono tanti altri formati formati proprietari e non.Aiff, Voc, 8SVX ecc. ecc. (tanto per sparare qualche sigla) E' chiaro che i formati piu' interessanti sono L'Mp3 e quelli che ne derivano e il WMA e sono proprietari.
      Come si legge o edita il prventivo che fai a
      uno
      sotto linux se con chi lavori lo ha fatto in
      .XLS?Per leggerlo, se sei sotto Windows, puoi usare il viewer free della MS.http://www.co.roanoke.va.us/budget/excel_viewer_download.htmSe devi editare un preventivo che ti fanno, prova con staroffice o altri, figurati se non se ne trovano.
      Non e possibile che a distanza di un anno
      uno debba cambiare software perche' quello
      che ha e vecchio e non puo' piu' leggere i
      file di un'altro os.Succede cosi con molti software che non sono MS.Io utilizzo applicazioni 3D e spesso quello che salvavi con la versione 3.51 non lo carichi con la 5.0. Pero' mi sembra di aver visto su qualche programma MS la voce import.
      Cosa introduce di nuovo un os che e stato
      sviluppato in un anno? la firma dei driver?
      e che succede se un produttore non vuol far
      firmare i suoi driver non posso piu usare il
      device?Cosa intendi? Win2k e' stato sviluppato in una quindicina di mesi solo perche' e' uscito 2 anni dopo Win98? Non c'e' mica solo un team di sviluppo in MS. La microsoft deve continuamente fare cose nuove, non si puo' permettere di fare un OS e mandare tutti a casa e ti posso assicurare che da Winnt3.51 a NT4.0 sono cambiate molte cose e ancora di piu' da NT4.0 a Win2k, che reputo veramente un grande sistema operativo su cui girano tutte le applicazioni che giravano solo sotto NT e tutte quelle fatte per 98 i giochi innanzitutto. Prima si era costretti ad avere 98 e NT4 insieme.. ora basta Win2k, per quello che serve a me. Bill si e' dato la zappa sui piedi.. ora mi serve solo 1 OS.
      Poi i tag di casa M$ sempre piu lontano
      dagli standard ma ce succede se linux si
      crea un protocollo di rete non standard o
      incompatibile con windows ? mi piacerebbe
      vedere la cosa.Queste sono cose molto delicate, spero che lo facciano compatibile verso il vecchio sistema.
      Sicurezza il 2000 e nt4 sono al primo posto
      come i miglior sistemi bucabili dal primo
      che passaE' normale. I programmatori piu' "cattivi" sono nati per passione quando Unix era solo un OS per pochi, dati i costi delle workstation, gente che si assemblava un pc e imparava a programmare (tanti erano cresciuti usando AMIGA e tanti avevano iniziato ancora prima), internet era per pochissimi nelle universita' e di software se ne vedeva solo quando un amico di un amico aveva preso un CD con le ultime cose warezzate da qualcuno che aveva un account in qualche BBS in America.. e nelle BBS d'elite italiane si trovavano le cose il giorno dopo.In quel periordo i grafici usavano MAC per lavorare e photoshop ha contribuito tantissimo a creare questo mito su Mac (ed era assolutamente meritato). Ben presto la commodore, a forza di fare cazzate, falli' e gli Amighisti si ritrovarono davanti ad bivio: Mac o PC? Era un periodo in cui linux era conosciuto da pochissime persone e quasi sempre chi usava linux aveva usava anche dos.Gli amighisti di allora odiavano la MS e la INTEL.. si diceva che gli intel erano dei chiodi (in realta' 3dstudio era un razzo in confronto ai 3D per amiga e il 486 era veramente piu' veloce rispetto del 68040) e che windows non era multitasking..:)Tutto questo per dire che l'hacker non e' il sistemista Unix che lavora per la Sun, ma il ragazzino che si divertiva a 15 anni sotto dos o amiga a scrivere programmi in assembly super ottimizzato e che oggi ha 10/20 anni di esperienza. Ed e' chiaro che e' piu' divertente hackerare o scrivere virus per il sistema piu' usato (saltano anche i sistemi UNIX). Tanto non ESISTE un OS sicuro al 100%.Oggi e' difficile rivaleggiare con Windows, ci riesce a malapena APPLE con MacOS. Personalmente, credo che la poca diffusione di MacOS sia stata l'architettura chiusa della macchina (come oggi, per avere una cpu piu' potente bisognava spesso cambiare computer), la mancanza di cloni o addirittura un porting verso l'architettura x86. Il tutto unito al fatto che, a livello professionale, la mancanza di multitasking ha contribuito molto a non far diffondere questo sistema operativo in un periodo in cui tutti gli OS erano multitasking.Sono sicuro che Linux potrebbe farcela ma non con i migliaia di programmini fatti da migliaia di appassionati ma da un team di sviluppo coordinato da una precisa strategia che lavora per fare realmente le cose che vuole la gente normale. E' per questo che gli OS commerciali sono, al contrario di come la logica ci porterebbe a pensare, piu' utilizzati di quelli gratuiti.
      • Anonimo scrive:
        Re: AAA Os cerca casa
        - Scritto da: aLeX

        Come si legge o edita il prventivo che
        fai a

        uno

        sotto linux se con chi lavori lo ha fatto
        in

        .XLS?

        Per leggerlo, se sei sotto Windows, puoi
        usare il viewer free della MS.Arghh!!!!! Non e' free! E' *GRATIS* (o freeware) :)Cmq bel post... :)
    • Anonimo scrive:
      Re: AAA Os cerca casa

      Come si legge o edita il prventivo che fai a
      uno
      sotto linux se con chi lavori lo ha fatto in
      .XLS?Se sai che devi dare il preventivo a qualche sfigato che usa linux perche' diavolo lo salvi in xls? Excel ha 300 formati diversi ,ce ne sara' uno che pinguinolandia riesce a leggere no? male che vada glielo dai in txt formattato cosi' loro se lo leggono con emacs e sono contenti.
      Cosa introduce di nuovo un os che e stato
      sviluppato in un anno? la firma dei driver?Guarda che in un anno una ditta ne fa di cose , non e' la stessa cosa che lavorare con in mano la pizza mentre studi analisi I.
      e che succede se un produttore non vuol far
      firmare i suoi driver non posso piu usare il
      device?Semplicemente microsoft ti dira "attento che questo driver potrebbe causarti problemi" ..
      Poi i tag di casa M$ sempre piu lontano
      dagli standard ma ce succede se linux si
      crea un protocollo di rete non standard o
      incompatibile con windows ? mi piacerebbe
      vedere la cosa.Succede che ci saranno 5 persone che dialogano solo tra loro.
      Sicurezza il 2000 e nt4 sono al primo posto
      come i miglior sistemi bucabili dal primo
      che passaUrban legend.... il piu' bel buco degli ultimi mesi e' a danno di 3 o 4 sistemi linux :themes.org e' ancora down perche' stanno investigando (ammazza pensavo che con opensource ci mettessero poco a trovare i casini).
  • Anonimo scrive:
    [OFF TOPIC] - Mozilla e questi forum
    Anche se questa non e' la sede piu' appropriata mi chiedevo una cosa:Quando visualizzate opinioni con piu' di 40 risposte (per esempio: http://punto-informatico.it/pol.asp?mid=48760&fid=36566)vi capita che i link alle varie risposte appaiono tutti sulla sinistra e poi riga per riga vengono indentati correttamente. Il tutto avviene con una certa lentezza (forse dettata dal processore) e solo con Mozialla 0.9.1Lo uso per leggere questi forum su un P2 350 con 64Mb e WinNT. Sull'altro computer (stesso network) con un P3 500 Win2000 e IE 5.5 non succede nulla di simile (neanche con Opera 5.11)Mi chiedevo se fosse un problema di come il browser "legge" la pagina.Grazie
  • Anonimo scrive:
    Il vero problema di Linux
    I drivers.Le periferiche: sempre di più, e tutte maledettamente diverse. Fanno le stesse cose con altri comandi, altri codicini numerici che su una certa scheda sono 25 su un'altra sono 8F eccetera eccetera... per fare la stessa identica cosa.Opinione:M$ sta stringendo un'alleanza con in produttori di hardware. Quasi tutti i produttori delle periferiche più diffuse (scanners, webcams, modem interni, ecc) scrivono i loro drivers solo per Windows. Questo NON è giusto. Questo è REGIME. Questa è DITTATURA, non semplice monopolio.Pro Linux, certo, perché è una guerra vera e propria quella che si sta combattendo. M$ è infinitamente più forte. Davide e Golia. Ma per tutti gli utenti M$: ve lo chiedo per favore, non difendete la ditta di Bill. Non lo merita. Davvero: prima o poi, stufi di manipolazioni, anche voi (come ho fatto IO: sostenevo Win, lo sapete), dicevo... stufi di rigiri, manipolazioni dell'intero mercato, tentativi di conquista del mondo da parte della M$, vi romperete i cosidetti. Qui lo dico e qui lo ripeto. Se non riuscite a vedere niente di male nello sviluppo di Win adesso, probabilmente ce lo vedrete in futuro.Se adesso LINUX ha qualche problema,ricordatevi che LA COLPA non è sua,ma di chi si diverte a disturbarlo,dall'alto della sua consolidata posizione.E questo, nel libero mercato, non deve MAIsuccedere.Se ci credete passate a Linux.Se avete un minimo senso di giustizia,informatevi su tutto quello che M$ ha fattoe sta facendo per farvi fare quello che voinon volete. Un giorno, spero, come me sareteDISGUSTATI e comincierete a dire: basta Windows,ci hai rotto!
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vero problema di Linux

      M$ sta stringendo un'alleanza con in
      produttori di hardware. Quasi tutti i
      produttori delle periferiche più diffuse
      (scanners, webcams, modem interni, ecc)
      scrivono i loro drivers solo per Windows.
      Questo NON è giusto. Questo è REGIME. Questa
      è DITTATURA, non semplice monopolio.Che minchiata. Microsoft si sta comportando esattamente come si deve comportare un'azienda che supporta il proprio prodotto. Ossia fa in modo che i produttori di hardware abbiano tutto il necessario per scrivere driver per il suo SO. Di certo non gli sta facendo firmare contratti che li obbligano a non sviluppare per linux. Evidentemente l'investimento di soldi e tempo per le ditte non e' giustificato dal ritorno economico. Perche' un driver l'azienda seria oltre che scriverlo deve anche aggiornarlo ,risolvere i bug ,supportare gli utenti ..quindi costi. Se gli utenti linux che comprano la periferica sono 4 gatti sono costi che non vengono ripagati.
      per tutti gli utenti M$: ve lo chiedo per
      favore, non difendete la ditta di Bill. Non
      lo merita. Davvero: prima o poi, stufi di
      manipolazioni, anche voi (come ho fatto IO:
      sostenevo Win, lo sapete), dicevo... stufi
      di rigiri, manipolazioni dell'interoMa per favore piantala con sto tono. Windows e' un prodotto ,lo pago ,funziona bene,se mi fa casini telefono e gliene dico 4,se i casini sono seri vado dall'avvocato . Questo e' quanto. Linux e' un prodotto, gratis ,funziona meno bene ,se mi crea casini sto zitto.
      Qui lo dico e qui lo ripeto. Se non riuscite
      a vedere niente di male nello sviluppo di
      Win adesso, probabilmente ce lo vedrete in
      futuro.Ma basta... io l'unica cosa di veramente distorto che vedo sta in una licenza che si autoreplica indipendentemente dal volere di chi la utilizza.
      Se adesso LINUX ha qualche problema,
      ricordatevi che LA COLPA non è sua,
      ma di chi si diverte a disturbarlo,
      dall'alto della sua consolidata posizione.
      E questo, nel libero mercato, non deve MAI
      succedere.Si figurati. Forse non hai idea di cos'e' il libero mercato. Se microsoft volesse disturbarlo realmente a quest'ora saremmo sommersi di pubblicita' comparativa dove linux viene massacrato, MS sta semplicemente difendendo il suo mercato da alcuni comportamenti obiettivamente pericolosi per il libero commercio (quello basato sul io LAVORO tu PAGHI il mio lavoro). E solo un cieco non riesce a vederli.
      informatevi su tutto quello che M$ ha fatto
      e sta facendo per farvi fare quello che voi
      non volete. Un giorno, spero, come me sareteAd esempio? Mi sta facendo usare windows? Ma io li ho installati entrambi e addirittura di default il pc boota linux ... eppure ora sto scrivendo con windows perche' e' piu' comodo ,rapido e funziona meglio. Perche' mai dovrei usare un so che trovo scomodo e complicato? Per far piacere a Linus? O a IBM? O HP?
      DISGUSTATI e comincierete a dire: basta
      Windows,
      ci hai rotto!Per pieta'...
      • Anonimo scrive:
        Re: Il vero problema di Linux
        Scritto da: Krecker
        Perche'

        mai dovrei usare un so che trovo scomodo
        e

        complicato? Per far piacere a Linus? O a

        IBM? O HP?

        Assolutamente no, mica sei obligato ad
        averlo installato, tanto meno a farlo
        partire di default se poi non intendi
        usarlo.Ma tanto non saprebbe come fare per far partire Windows di default... ecco cosa ha creato la Microsoft
      • Anonimo scrive:
        Re: Il vero problema di Linux
        - Scritto da: Ciao
        Questa

        è DITTATURA, non semplice monopolio.

        Che minchiata. Microsoft si sta comportando
        esattamente come si deve comportare
        un'azienda che supporta il proprio prodotto.
        Ossia fa in modo che i produttori di
        hardware abbiano tutto il necessario per
        scrivere driver per il suo SO. Di certo non
        gli sta facendo firmare contratti che li
        obbligano a non sviluppare per linux.Non ci giurerei, se fossi in te.
        Evidentemente l'investimento di soldi e
        tempo per le ditte non e' giustificato dal
        ritorno economico.E' un cane che si morde la coda.Nel 2150 saremo ancora qui a usare Windows?Se va avanti così, sì, purtroppo!Si deve fare qualcosa... e io sono contentodi fare la mia parte.
        Ma per favore piantala con sto tono. Windows
        e' un prodotto ,lo pago ,funziona bene,se mi
        fa casini telefono e gliene dico 4Quale telefono?Il supporto tecnico?Esistono più barzellette sul supporto tecnicoM$ che sui carabinieri. Senza offesa per icarabinieri, s'intende...
        casini sono seri vado dall'avvocatoQuale avvocato sarebbe mai in gradodi contrastare la flotta di avvocati M$?
        Linux e' un prodotto, gratis
        ,funziona meno bene ,se mi crea casini sto
        zitto.1. crea meno casini.2. se per certi aspetti (drivers)funziona meno bene, non è colpa sua(vedi altro post...)3. anche con M$ puoi solo stare zitto.
        Si figurati. Forse non hai idea di cos'e' il
        libero mercato.Io l'idea ce l'ho.Per come teoricamente dovrebbe essere.
        Se microsoft volesse
        disturbarlo realmente a quest'ora saremmo
        sommersi di pubblicita' comparativa dove
        linux viene massacrato, MS sta semplicemente
        difendendo il suo mercato da alcuni
        comportamenti obiettivamente pericolosi per
        il libero commercio (quello basato sul io
        LAVORO tu PAGHI il mio lavoro). E solo un
        cieco non riesce a vederli.Secondo te, mi sta pagando Linus Torvaldper scrivere queste cose in questo forum?C'è un fatto: il software è immateriale,è un prodotto che può essere sviluppatoCON SPESA ZERO. E' un caso particolare:chiunque munito di un computer e di un po'di pazienza può imparare a programmare.Non essendoci un vincolo di spesa MATERIALE,c'è chi decide di non farsi pagare. Non tuttele cose si pagano, al mondo, per fortuna.
        Ad esempio? Mi sta facendo usare windows? Ma
        io li ho installati entrambi e addirittura
        di default il pc boota linux ... eppure ora
        sto scrivendo con windows perche' e' piu'
        comodo ,rapido e funziona meglio. Perche'
        mai dovrei usare un so che trovo scomodo e
        complicato? Per far piacere a Linus? O a
        IBM? O HP? Te lo dirà il tempo...Il PC è destinato a diventare qualcosa di piùdi un semplice attrezzo. Più si va avanti e piùil monopolio M$ diventa simile a un monopolio"sui raggi del Sole" o "sull'aria che respiri".
        • Anonimo scrive:
          Re: Il vero problema di Linux


          gli sta facendo firmare contratti che li

          obbligano a non sviluppare per linux.
          Non ci giurerei, se fossi in te.Si figurati... e' il modo piu' rapido per farsi querelare.
          E' un cane che si morde la coda.
          Nel 2150 saremo ancora qui a usare Windows?
          Se va avanti così, sì, purtroppo!
          Si deve fare qualcosa... e io sono contento
          di fare la mia parte.A me windows sta benissimo .
          Quale telefono?
          Il supporto tecnico?
          Esistono più barzellette sul supporto tecnico
          M$ che sui carabinieri. Senza offesa per i
          carabinieri, s'intende...Certo solo che come x i carabinieri sono quasi tutte minchiate.

          casini sono seri vado dall'avvocato
          Quale avvocato sarebbe mai in grado
          di contrastare la flotta di avvocati M$?Dipende che cosa ha in mano,se si tratta di fregnacce e' ovvio che ti smontano ... si diceva che le multinazionali del tabacco non avrebbero mai pagato ,invece...

          Linux e' un prodotto, gratis

          ,funziona meno bene ,se mi crea casini sto

          zitto.
          1. crea meno casini.Questo e' opinabile.
          2. se per certi aspetti (drivers)
          funziona meno bene, non è colpa sua
          (vedi altro post...)Mi importa sega ,anche il 90% dei casini che crea windows sono per colpa dei driver...
          3. anche con M$ puoi solo stare zitto.E perche' mai? Perche' lo dite voi? Sai quante volte mi e' crashato X in un paio di settimane di utilizzo scarso ? 3 . Quante volte e' crashato konqueror o Mozilla ,innumerevoli. Quante volte e' crashato MS-IE ? 1.
          Io l'idea ce l'ho.
          Per come teoricamente dovrebbe essere.Gia teoria != pratica.
          Secondo te, mi sta pagando Linus Torvald
          per scrivere queste cose in questo forum?No.Come Bill Gates non sta pagando me...
          C'è un fatto: il software è immateriale,
          è un prodotto che può essere sviluppato
          CON SPESA ZERO. E' un caso particolare:Delirium tremens.Caso particolare... allora il carroziere che ti rialza l'ammaccatura sulla portiera dovrebber farlo gratis , il chirurgo dovrebbe operarti gratis , Vasco Rossi dovrebbe cantare gratis.E con questo principio che la prestazione intellettuale non va remunerata ,un pentium appena ammortizzata la linea di produzione dovrebbe costare 2000 lire.
          chiunque munito di un computer e di un po'
          di pazienza può imparare a programmare.Si ,chiunque con un po' di pazienza puo' imparare a dipingere ma non tutti diventano Caravaggio.
          Non essendoci un vincolo di spesa MATERIALE,
          c'è chi decide di non farsi pagare. Non tutteE come vive questa persona ? Di pane amore e fantasia? Il volontariato e' una gran cosa ma non e' sufficente per vivere ,e' una utile integrazione ma un sistema basato solo ed esclusivamente sui volontari prima o poi crolla (vedi polemiche sull'obiezione di coscienza ,se levano la naja che bei casini succedono).
          le cose si pagano, al mondo, per fortuna.Le cose migliori si e per fortuna ,se no ci sarebbe un appiattimento verso il basso.
          Il PC è destinato a diventare qualcosa di più
          di un semplice attrezzo. Più si va avanti e
          più
          il monopolio M$ diventa simile a un monopolio
          "sui raggi del Sole" o "sull'aria che
          respiri".Per i paranoici sicuramente io piu' si va avanti e piu' vedo migliorare il software che uso proprio grazie al fatto che ci sono in giro bei soldi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema di Linux
            cut (abbi pazienza, non ho più molta voglia,il resto l'ho scritto in un altra risposta)
            Per i paranoici sicuramente io piu' si va
            avanti e piu' vedo migliorare il software
            che uso proprio grazie al fatto che ci sono
            in giro bei soldi. Se lo dici tu.Io l'ho visto peggiorare.Alzi la mano chi NON ha notato un "leggero"degrado del rapporto potenza/prestazioni daun 8088 che eseguiva MS-DOS a un Pentium 3con Windows 2000...Ma vivi in un mondo tutto tuo,o siamo sullo stesso pianeta?
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema di Linux

            Alzi la mano chi NON ha notato un "leggero"
            degrado del rapporto potenza/prestazioni da
            un 8088 che eseguiva MS-DOS a un Pentium 3
            con Windows 2000...Vuoi dire che girava meglio Msdos su un 8088 che su un p3 ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema di Linux
            - Scritto da: aLeX

            Alzi la mano chi NON ha notato un
            "leggero"

            degrado del rapporto potenza/prestazioni
            da

            un 8088 che eseguiva MS-DOS a un Pentium 3

            con Windows 2000...

            Vuoi dire che girava meglio Msdos su un 8088
            che su un p3 ?NO, vuol dire semplicemente che MS-DOS e gli applicativi dell'epoca sfruttavano al meglio le (poche) risorse del sistema. Oggi si spreca e si sciupano mega e giga come fossero noccioline...
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema di Linux
            - Scritto da: Pota-pota
            NO, vuol dire semplicemente che MS-DOS e gli
            applicativi dell'epoca sfruttavano al meglio
            le (poche) risorse del sistema. Oggi si
            spreca e si sciupano mega e giga come
            fossero noccioline... Beh, le applicazioni che uso io sono cresciute di 1000 volte invece, fanno cose che manco immaginavo a quei tempi. Dipende dai punti di vista.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema di Linux
            - Scritto da: aLeX
            - Scritto da: Pota-pota

            NO, vuol dire semplicemente che MS-DOS e
            gli

            applicativi dell'epoca sfruttavano al
            meglio

            le (poche) risorse del sistema. Oggi si

            spreca e si sciupano mega e giga come

            fossero noccioline...

            Beh, le applicazioni che uso io sono
            cresciute di 1000 volte invece, fanno cose
            che manco immaginavo a quei tempi. Dipende
            dai punti di vista.OK, facciamo degli esempi alla portata di tutti, Per scrivere letterine, documenti e roba simile pensi che oggi l'utente medio usi ALMENO il 50% delle funzioni dei suoi applicativi?Le applicazioni (a prescindere da quelle che usi tu) sono appunto cresciute 1000 volte a fronte di quante funzionalita' in piu'?E tra queste quali veramente UTILI?
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema di Linux
            - Scritto da: §o§e
            OK, facciamo degli esempi alla portata di
            tutti, Per scrivere letterine, documenti e
            roba simile pensi che oggi l'utente medio
            usi ALMENO il 50% delle funzioni dei suoi
            applicativi?
            Le applicazioni (a prescindere da quelle che
            usi tu) sono appunto cresciute 1000 volte a
            fronte di quante funzionalita' in piu'?E tra
            queste quali veramente UTILI?Io non so nemmeno cosa ci sia di differenza da Word e Notepad o tra lo Excel e lo spreadsheet incluso nel sinclair QL pero' so che differenze ci sono fra Videoscape e Lightwave 6.5. Per capire a cosa serve la potenza del computer basta vedere che differenza c'e' tra queste due schermate.Wolf3dhttp://www.dosgames.com/cgi-bin/ss.cgi?wolf3d.jpgUnreal2http://www.unreal2.com/images-dynamic/shot_hires.jpgnon considerare solo una differenza di grafica.ma cambia completamente tutto compresa l'intelligenza artificiale dei nemici, la gestione degli eventi fisici e tutto il resto.Pensa ad outrun ed all'ultimo simulatore di guida. Oppure al flight simulator dello spectrum, quello per Amiga e l'ultimo Fligh Simulator della MS (fatto girare a 60FPS in HW su una macchina decente ove non solo la grafica e' migliorata.)spectrumhttp://www.btinternet.com/~slimsimms/psion/flight_simulator.htmamigahttp://juegomania.metropoli2000.net/emuladores/amiga/flight_simulator_2.htmlWindowshttp://www.microsoft.com/games/home/games.asp?g=165
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema di Linux
            - Scritto da: aLeX
            - Scritto da: §o§e

            OK, facciamo degli esempi alla portata di

            tutti, Per scrivere letterine, documenti e

            roba simile pensi che oggi l'utente medio

            usi ALMENO il 50% delle funzioni dei suoi

            applicativi?

            Le applicazioni (a prescindere da quelle
            che

            usi tu) sono appunto cresciute 1000 volte
            a

            fronte di quante funzionalita' in piu'?E
            tra

            queste quali veramente UTILI?Grazie §o§e.Fa piacere sapere di non essere soli.
            Per capire a cosa serve la potenza del
            computer basta vedere che differenza c'e'
            tra queste due schermate.

            Wolf3d
            http://www.dosgames.com/cgi-bin/ss.cgi?wolf3d

            Unreal2
            http://www.unreal2.com/images-dynamic/shot_hiGrazie anche a te, per aver dimostrato in pienola mia teoria: è interessante sapere che haibisogno di un computer in grado di gestire dasolo la FIAT per giocare a questo "Unreal2",probabilmente scritto in VC++ con un centinaiodi righe di codice e venduto a mezzo milione...naturalmente, dal tuo punto di vistaquesto non è mica un spreco, no no...per carità: è il progresso...
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema di Linux
            - Scritto da: Alex.tg
            Grazie anche a te, per aver dimostrato in
            pieno
            la mia teoria: è interessante sapere che hai
            bisogno di un computer in grado di gestire da
            solo la FIAT per giocare a questo "Unreal2",
            probabilmente scritto in VC++ con un
            centinaio
            di righe di codice e venduto a mezzo
            milione...Non ci vuole molto a capire che a centinaia di miagliaia di persone interessa giocare ad Unreal2 e non a far girare il software per gestire la Fiat. Se i computer fossere 20 volte piu' potenti verrebbero sicuramente spremuti al 100% per fare ancora meglio.Tu stesso ti sei cimentato a scrivere un motore grafico.Visto che hai anche windows, vai a scaricare queste perle di programmazione e dimmi cosa ne pensi.http://www.acm.org/tog/resources/RTNews/demos/overview.htmTi consiglio Heaven7. Credo che tra 5/6 anni si potrebbero scrivere i videogiochi con motori grafici in Raytracing e allora si che il tuo mentalita' potrebbe tornare attuale. Pero' serviranno processori 20 volte piu' veloci e se la gente avesse bisogno di gestire solo un firewall su un pc con floppy e un 486 dovremo aspettarne 1000.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema di Linux

            Non ci vuole molto a capire che a centinaia
            di miagliaia di persone interessa giocare ad
            Unreal2 e non a far girare il software per
            gestire la Fiat. Se i computer fossere 20
            volte piu' potenti verrebbero sicuramente
            spremuti al 100% per fare ancora meglio.
            Tu stesso ti sei cimentato a scrivere un
            motore grafico.Ammissibile,ma perché sprecare risorse per altre applicazioniche non ne avrebbero bisogno? Voglio dire, WinMEsolo per avviare fa un file di scambio di 56 Megasul mio PC che ne ha 192.Um... ammetto che in effetti devo cambiare unmodulino da 64 a 128, perché l'errore l'hannofatto quelli che l'hanno assemblato, questo PC...
            Visto che hai anche windows, vai a scaricare
            queste perle di programmazione e dimmi cosa
            ne pensi.

            http://www.acm.org/tog/resources/RTNews/demos

            Ti consiglio Heaven7. Credo che tra 5/6 anni
            si potrebbero scrivere i videogiochi con
            motori grafici in Raytracing e allora si che
            il tuo mentalita' potrebbe tornare attuale.
            Pero' serviranno processori 20 volte piu'
            veloci e se la gente avesse bisogno di
            gestire solo un firewall su un pc con floppy
            e un 486 dovremo aspettarne 1000.Ah, i demos sono sublimi esempi dell'arte diprogrammare. Mi ricordo ancora le competizionidi Assembly94/95/96/97/98... ero tentato dipartire per la Norvegia... ma fa un po' freddino.Oh, vedo con piacere che mi hai lasciato unospiraglio, invece di reprimere tuttoincondizionatamente... sì, anche a mepiacerebbero dei giochi in ray-tracing.E anche la mia stima era pressappoco quella:servirebbero 20 volte più veloci. Qualcheanno ancora. Non vedo l'ora...
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema di Linux

            NO, vuol dire semplicemente che MS-DOS e gli
            applicativi dell'epoca sfruttavano al meglio
            le (poche) risorse del sistema. Oggi si
            spreca e si sciupano mega e giga come
            fossero noccioline... Ah allora la cazzata l'avevamo letta bene.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema di Linux
            - Scritto da: Ciao

            NO, vuol dire semplicemente che MS-DOS e
            gli

            applicativi dell'epoca sfruttavano al
            meglio

            le (poche) risorse del sistema. Oggi si

            spreca e si sciupano mega e giga come

            fossero noccioline...
            Ah allora la cazzata l'avevamo letta bene. No, non e' una cazzata e non solo ma certe CURE nello scrivere il SW esistono ancora e lo dimostra il fatto che LINUX, con una GUI (modesta ma molto funzionale) e molti servizi di rete puo' stare anche in 2 Floppy; Un firewal in un solo floppy. Con OS/2 ci puoi fare un Router che sta in un Floppy, Il tutti molto sicuro e funzionale, fai le stesse cose con Win e poi ne riparliamo.Chi e' allora che scrive cazzate?
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema di Linux
            - Scritto da: §o§e
            No, non e' una cazzata e non solo ma certe
            CURE nello scrivere il SW esistono ancora e
            lo dimostra il fatto che LINUX, con una GUI
            (modesta ma molto funzionale) e molti
            servizi di rete puo' stare anche in 2
            Floppy; Un firewal in un solo floppy. Con
            OS/2 ci puoi fare un Router che sta in un
            Floppy, Il tutti molto sicuro e funzionale,
            fai le stesse cose con Win e poi ne
            riparliamo.

            Chi e' allora che scrive cazzate?Ma questa e' la dimostrazione che per fare un firewall basta un 486 e un paio di floppy. Pero' preferisco avere un 1333Mhz con un firewall che mi gira in background consumandomi 8 mega di ram (tanto ne ho 768) e l'1% della CPU mentre sto giocando a Tribes2 in rete e sto renderizzando con Maya e 256mega di ram costano oggi meno di 150 mila e non e' certamente grazie a linux se costano cosi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema di Linux

            Ma questa e' la dimostrazione che per fare
            un firewall basta un 486 e un paio di
            floppy. Pero' preferisco avere un 1333Mhz
            con un firewall che mi gira in background
            consumandomi 8 mega di ram (tanto ne ho 768)
            e l'1% della CPU mentre sto giocando a
            Tribes2 in rete e sto renderizzando con Maya
            e 256mega di ram costano oggi meno di 150
            mila e non e' certamente grazie a linux se
            costano cosi.Ammetto uno dei pochi meriti di Windows:l'aver fatto abbassare il prezzo della memoria.Però considerarla una vittoria mi sembra untantino una "logica rovesciata"... saràuna mia impressione...
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema di Linux

            Però considerarla una vittoria mi sembra un
            tantino una "logica rovesciata"... sarà
            una mia impressione...Sei tu che la consideri cosi' perche' non sai cosa c'e' dietro. Le ram prima di tutto sono scese perche' la tecnologia per produrle e' diventata sempre piu' raffinata ,scendendo i prezzi dell'hardware si e' potuto integrare nei SO sempre nuove funzioni.Non credere che i produttori di hw abbiano fatto scendere i prezzi perche' gli utenti dovevano installare windows.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema di Linux

            Non credere che i produttori di hw abbiano
            fatto scendere i prezzi perche' gli utenti
            dovevano installare windows.Infatti non lo credo.Mi sembrava l'avesse affermato quello di sopra...l'hai letto il post?PS io "non so" quello che c'è dietro?Mi dài dell'ignorante da un po' di tempo in qua..ora, io sono anche un po' immodesto, a volte,però ti garantisco che l'esperienza non mi manca,che no ho viste di cotte e di crude, e che mitengo molto informato, non solo per lavoro maanche per passione.Ritengo (peccato di vanità?) di sapere MOLTO benequello che c'è dietro, dentro, fuori e anche sopra
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema di Linux
            - Scritto da: aLeX
            - Scritto da: §o§e

            No, non e' una cazzata e non solo ma certe

            CURE nello scrivere il SW esistono ancora
            e

            lo dimostra il fatto che LINUX, con una
            GUI

            (modesta ma molto funzionale) e molti

            servizi di rete puo' stare anche in 2

            Floppy; Un firewal in un solo floppy. Con

            OS/2 ci puoi fare un Router che sta in un

            Floppy, Il tutti molto sicuro e
            funzionale,

            fai le stesse cose con Win e poi ne

            riparliamo.



            Chi e' allora che scrive cazzate?

            Ma questa e' la dimostrazione che per fare
            un firewall basta un 486 e un paio di
            floppy. Pero' preferisco avere un 1333Mhz
            con un firewall che mi gira in background
            consumandomi 8 mega di ram (tanto ne ho 768)
            e l'1% della CPU mentre sto giocando a
            Tribes2 in rete e sto renderizzando con Maya
            e 256mega di ram costano oggi meno di 150
            mila e non e' certamente grazie a linux se
            costano cosi.Beh... in una LAN seria il Firewall sta su una macchina che fa solo quello...le applicazioni "succhiarisorse" e "incasinaCPU" (come i giochi e le applicazioni per la grafica per esempio) o che comunque complicano il sistema stanno su altre ed esistono anche per LinuX, OS/2 ecc. ecc. ORA... non e' certo grazie all'uso di implementazioni firewall "pesanti" che il costo delle memorie si e' abbassato, quindi... Ed in generale un S.O. snello ed efficente non e' migliore solo perche' lascia "spazio risorse" alle applicazioni ma perche' e' + flessibile, meglio adattabile a varie situazioni, + veloce e intrinsecamnte + sicuro (meno complicazioni=minori possibili vulnerabilita'), secondo i principi (elementari per un Sistemista) che "non si buca quello che non c'e'" e " se non serve che ci sta' a fare?"; Un Firewall per essere buono non basta che protegga cio' che viene a valle, deve proteggere anche se stesso e come puo' proteggersi efficentemente un frewall che condivide risorse con altre applicazioni?
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema di Linux

            Chi e' allora che scrive cazzate?Vogliamo limitare l'applicazione solo a firewall e router? Se lo usi professionalmente hai bisogno di altre applicazioni che non stanno in due floppy ,se lo usi amatorialmente invece di sprecare un pc per farlo funzionare da router te ne compri uno integrato.Parliamo di applicazioni serie quali simulazioni industriali di qualsiasi tipo ,controllo numerico di apparecchiature ,realta' virtuale in applicazioni chirurgiche... tutto questo secondo te va messo su un 486? Limitate i calcolatori elettronici solo alle applicazioni internet. Fatemi vedere un sistema operativo che simula un circuito su due floppy ...poi ne riparliamo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema di Linux
            - Scritto da: Ciao



            Chi e' allora che scrive cazzate?

            Vogliamo limitare l'applicazione solo a
            firewall e router?cut
            Parliamo di applicazioni serie quali
            simulazioni industriali di qualsiasi tipo
            ,controllo numerico di apparecchiature
            ,realta' virtuale in applicazioni
            chirurgiche... tutto questo secondo te va
            messo su un 486?cutno, sui supercomputers e le reality stations.ma loro non usano Findus. Ci mancherebbe...
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema di Linux
            - Scritto da: Ciao
            Parliamo di applicazioni serie quali
            simulazioni industriali di qualsiasi tipo
            ,controllo numerico di apparecchiature
            ,realta' virtuale in applicazioni
            chirurgiche... Ecco, ecco, parliamo di applicazioni serie, sulle quali non dimostri di essere molto informato. Controllo industriale realtime: prenditi QNX che è indiscutibilmente il top del settore, su un floppy ci sta almeno sette volte. O un qualsiasi frontend della CTC, con tanto di simulazione grafica realtime dello stato del sistema, eppure è addirittura ROMabile. Una visitina a www.embedded.com, tanto per dirne uno, sarebbe obbligatoria prima di aprire bocca su questi argomenti... cosa credi, che si usi VMS su hardware VAX11 per il controllo industriale ? O magari un Cray YMP ? O software Visual Basic ?
            tutto questo secondo te va
            messo su un 486? Sì, infatti un paio d'anni fa tutti gridarono allo scandalo quando la Orsi Automazione iniziò ad usare dei 486 e dei 5x86 su bus PC-104 per certi tipi di controllo PID dual loop. Semplicemente esagerato, dato che si possono acquisire 100.000 punti al secondo con PI o SETCON su flashdisk, o fare controllo predittivo multivariabile con qualsiasi 386DX40. La potenza media di un microprocessore o microcontroller usato per automazione avanzata, SPC, SCADA è di poche decine di MIPS, ovviamente sfruttate al meglio da programmatori CAPACI con sistemi all'altezza della situazione: QNX, pSOS, VxWorks, Lynx, OS/9, RTXC, e via citando. Ever heard of ? Pare proprio di no, dai discorsi che fai. L'HW industriale COSTA, per motivi banali e fondamentali come il range di temperatura dei singoli componenti impiegati, i test automatizzati, il controllo qualità, la cura nella progettazione, l'MTBF elevatissimo, e tanti altri fattori: è palese che lo si sfrutti ai limiti delle sue possibilità, cosa che invece NON avviene nel settore consumer, soprattutto per i PC Wintel.
            Limitate i calcolatori
            elettronici solo alle applicazioni internet.
            Fatemi vedere un sistema operativo che
            simula un circuito su due floppy ...poi ne
            riparliamo. pSPICE for QNX, di floppies ne basta uno solo. Oppure i classici strumenti di sviluppo per microcontroller Hitachi, ST, Microchip con simulatori software di ottima fattura, che girano anche sotto DOS puro...
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema di Linux
            - Scritto da: Ciao

            NO, vuol dire semplicemente che MS-DOS e
            gli

            applicativi dell'epoca sfruttavano al
            meglio

            le (poche) risorse del sistema. Oggi si

            spreca e si sciupano mega e giga come

            fossero noccioline...

            Ah allora la cazzata l'avevamo letta bene. Bravo,Allora mi spieghi perché, vedendo la memoriadi Findus con un monitor, è piena di zeri edegli indirizzi internet che ho visitatopiù recentemente?Non mi sembra un modo molto efficiente,per gestire la memoria...(preciso che si trattava di memoria allocata)Vorrei una spiegazione, possibilmente non una risposta che non c'entri un accidente...
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema di Linux

            (preciso che si trattava di memoria allocata)
            Vorrei una spiegazione, possibilmente non
            una
            risposta che non c'entri un accidente...Se non sei in grado di sapere cosa significano quegli zeri ... se e' memoria allocata in previsione e' normalissimo. Credi che guardando la memoria sotto linux non trovi neanche uno zero? la malloc funziona cosi'.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema di Linux

            Se non sei in grado di sapere cosa
            significano quegli zeri ... se e' memoria
            allocata in previsione e' normalissimo.
            Credi che guardando la memoria sotto linux
            non trovi neanche uno zero? la malloc
            funziona cosi'.Molti meno zeri, ne sono quasi sicuro.Però devo ancora programmare un monitor, perLinux, quindi ammetto che non ho verificato.malloc? sei un fan del C, eh?mai sentito parlare di gestione dell'heap?dice che constribuisca un'ideina allaprevenzione della frammentazione della memoria.Sai? L'hanno capito addirittura alla M$, direcente... scoraggiano l'uso di GlobalAllocin favore di HeapAlloc. Parole della MSDN:verificare per credere.(poi sarei io il retrogrado...)
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema di Linux

            Alzi la mano chi NON ha notato un "leggero"
            degrado del rapporto potenza/prestazioni da
            un 8088 che eseguiva MS-DOS a un Pentium 3
            con Windows 2000...Questo e' delirio ... ma e' interessante studiare i tuo metro di valutazione del rapporto potenza/prestazioni .
            Ma vivi in un mondo tutto tuo,
            o siamo sullo stesso pianeta?Ahaha no tranquillo non siamo sullo stesso pianeta. Sul tuo evidentemente il gelo oltre a preservare i pinguini da anche allucinazioni.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema di Linux
            - Scritto da: Ciao

            Alzi la mano chi NON ha notato un
            "leggero"

            degrado del rapporto potenza/prestazioni
            da

            un 8088 che eseguiva MS-DOS a un Pentium 3

            con Windows 2000...

            Questo e' delirio ... ma e' interessante
            studiare i tuo metro di valutazione del
            rapporto potenza/prestazioni . Io credo che tu sappia benissimo che l'usodiretto delle risorse, senza stare a chiederetroppi permessi dovuti al design del SO, permettedi scrivere applicazioni tremendamente ottimizzateQuesto non è possibile negarlo.Ecco, Linux ha un design interno più razionalmenteorganizzato, tutto qui.L'MS-DOS è per forza più veloce di Windows,perché internamente più semplice.A questo punto bisonga stabilire solo qualisono quelle prestazioni da usare nel metro:io valuto velocità, compattezza, robustezzae linearità.Windows è un labirinto.Per gli utenti sembra più semplice,ma prova a svilupparci qualcosa (di serio)e ti ci perdi...Perché, se no, i videogiochi (applicazioni chein genere VOGLIONO il controllo della macchina)diventerebbero così famosi sulle CONSOLE?Credi che Doom avrebbe potuto nascere sottoWindows 3.1 (a quei tempi?) Senza directX?E credi che le funzioni di blitting delladirectX siano più veloci di un ciclo internotipo: "rep movsd"?Mentalità retrograda, forse,ma molto pratica...


            Ma vivi in un mondo tutto tuo,

            o siamo sullo stesso pianeta?

            Ahaha no tranquillo non siamo sullo stesso
            pianeta. Sul tuo evidentemente il gelo oltre
            a preservare i pinguini da anche
            allucinazioni.Mah, io stacco.Vado a mangiare qualcosa...a ogni modo, a buon rendere...
        • Anonimo scrive:
          Re: Il vero problema di Linux(precisazione)
          - Scritto da: Alex.tg
          C'è un fatto: il software è immateriale,
          è un prodotto che può essere sviluppato
          CON SPESA ZERO. Il tempo ***speso*** per creare il programma, test e debug e' (lapalissiano) una SPESA, anche di denaro (se e' vero che il Tempo e' assimilabile anche al denaro)
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema di Linux(precisazione)

            programma, test e debug e' (lapalissiano)
            una SPESA, anche di denaro (se e' vero che
            il Tempo e' assimilabile anche al denaro) Almeno fino a quando verremo pagati per lavorare ...
      • Anonimo scrive:
        Re: Il vero problema di Linux

        Semplicemente a me ,sia a casa che sul
        lavoro windows non ha mai dato problemi al
        contrario di Unix...ma tu a casa usi unix? invece windows sul lavoro non da problemi... ho capito sei un giocatore professionista di campo minato!!!!
        Comodo comodo ,sai che mozilla non ti mette
        neanche l'icona nel menu quando lo installi?
        Tanto per dirne una...dai bimbo non fare cosi', basta aprire 4 tendine di numero e un click (se usi gnome)

        rapido... Mi scappa da ridere, dico lo hai

        letto l'articolo?? 128 Mb e 233 Mhz.

        Si l'ho letto ,rapido , puoi fare tutte le
        prove che vuoi ,giochi ,programmi di grafica
        ,calcolo matematico ,tutto sotto windows
        gira piu' veloce.soprattutto i miei coglioni
        Eppure anche il "mitico" linux crasha e
        crasha facilmente non appena cominci ad
        usarlo per fare le cose che fa windows. guarda che per spegnere su linux si usa il *comando* shutdown non il tasto del cabinet, sveglia!!!!!!!!!


        Assolutamente no, mica sei obligato ad

        averlo installato, tanto meno a farlo

        partire di default se poi non intendi

        usarlo.

        Purtroppo si e' installato lui cosi',appena
        riusciro' a capire come si fa mettero' 2000
        di default...aspetta e spera, ma non ci contare: il pinguino e' stupid-proof :-))))))))))))))))))))))))))))))))
        • Anonimo scrive:
          Re: Il vero problema di Linux
          - Scritto da: winner

          Semplicemente a me ,sia a casa che sul

          lavoro windows non ha mai dato problemi al

          contrario di Unix...
          ma tu a casa usi unix? invece windows sulChe sei matto? Per fortuna lo stanno levando pure al lavoro.
          lavoro non da problemi... ho capito sei un
          giocatore professionista di campo minato!!!!No di Pingus.
          dai bimbo non fare cosi', basta aprire 4
          tendine di numero e un click (se usi gnome)No uso KDE2 ... certo che e' avanti vent'anni... secondo loro io installo un software per non usarlo ...

          ,calcolo matematico ,tutto sotto windows

          gira piu' veloce.
          soprattutto i miei coglioniSi vede che sono ottimizzati per windows...io li uso per altre cose .
          guarda che per spegnere su linux si usa il
          *comando* shutdown non il tasto del cabinet,
          sveglia!!!!!!!!!Gia ,se usi il tasto si rovina il filesystem e perdi dati.
          aspetta e spera, ma non ci contare: il
          pinguino e' stupid-proofA giudicare dall'utenza non sembra...
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema di Linux

            uso KDE2

            il pinguino e' stupid-proof
            A giudicare dall'utenza non sembra...sei la prova di quello che dici, mi arrendo!
      • Anonimo scrive:
        Re: Il vero problema di Linux
        - Scritto da: Krecker
        C'hai fatto il viottolo da casa tua allo
        studio dell'avvocato o parli cosi' per
        dire??Avete mai provato a telefonare all'help di MS?Io ho telefonato una sola volta, circa 4 anni fa', avevo un problema nei services dovuto ad una manuale cancellazione di alcuni files e praticamente non riuscivo piu' a far ripartire il servizio. Ho parlato con un tipo che sembrava avere database di tutte le possibili problematiche. Mi ha fatto aprire il regedit e in pochi minuti mi ha fatto fare delle modifiche che anno sistemato il problema.Concluse dicendo che avevo diritto ad altre 2 chiamate gratuite.E' chiaro che non chiamo per delle cazzate e comunque oggi su internet si trova tutto.Per esempio qualche settimana fa mi sono ritrovato Netmeeting che non funzionava piu' perche' mio figlio aveva tentato di installarne un altra versione non supportata da win2k.Puo' sembrare una stupidaggine disinstallare NM ma non lo e', probabilmente perche' fa parte di IE5. Ho trovato su google, con le chiavi "reinstall netmeeting" questa pagina.http://support.microsoft.com/support/kb/articles/Q267/9/58.ASP
      • Anonimo scrive:
        Re: Il vero problema di Linux
        - Scritto da: Ciao

        Ma per favore piantala con sto tono. Windows
        e' un prodotto ,lo pago ,funziona bene,se mi
        fa casini telefono e gliene dico 4,se i
        casini sono seri vado dall'avvocato . QuestoHAHAHAHAHAHAHA. prova a telefonare, poi mi racconti.HAHAHAHAHHAHAHAHAHA
        e' quanto. Linux e' un prodotto, gratis
        ,funziona meno bene ,se mi crea casini sto
        zitto.Stranamente nel mondo dei professionisti IT viene usato pevalentemente *nix. Ci facciamo due risate sulla cosidetta "potenza" di windows
        • Anonimo scrive:
          Re: Il vero problema di Linux
          - Scritto da: trollll


          - Scritto da: Ciao




          Ma per favore piantala con sto tono.
          Windows

          e' un prodotto ,lo pago ,funziona bene,se
          mi

          fa casini telefono e gliene dico 4,se i

          casini sono seri vado dall'avvocato .
          Questo

          HAHAHAHAHAHAHA. prova a telefonare, poi mi
          racconti.HAHAHAHAHHAHAHAHAHAAspetta prima che sia andato dall'avvocato prima di farti raccontare..... :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema di Linux
            - Scritto da: TeX


            - Scritto da: trollll





            - Scritto da: Ciao







            Ma per favore piantala con sto tono.

            Windows


            e' un prodotto ,lo pago ,funziona
            bene,se

            mi


            fa casini telefono e gliene dico 4,se i


            casini sono seri vado dall'avvocato .

            Questo



            HAHAHAHAHAHAHA. prova a telefonare, poi mi

            racconti.HAHAHAHAHHAHAHAHAHA

            Aspetta prima che sia andato dall'avvocato
            prima di farti raccontare..... :-)forse le meglio. sicuramente aspettano solo lui...:)
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vero problema di Linux
      - Scritto da: Alex.tg
      I drivers.
      Le periferiche: sempre di più, e tutte
      maledettamente diverse. Fanno le stesse cose
      con altri comandi, altri codicini numerici
      che su una certa scheda sono 25 su un'altra
      sono 8F eccetera eccetera... per fare la
      stessa identica cosa.

      Opinione:
      M$ sta stringendo un'alleanza con in
      produttori di hardware. Quasi tutti i
      produttori delle periferiche più diffuse
      (scanners, webcams, modem interni, ecc)
      scrivono i loro drivers solo per Windows.
      Questo NON è giusto. Questo è REGIME. Questa
      è DITTATURA, non semplice monopolio.

      Pro Linux, certo, perché è una guerra vera e
      propria quella che si sta combattendo. M$ è
      infinitamente più forte. Davide e Golia. Ma
      per tutti gli utenti M$: ve lo chiedo per
      favore, non difendete la ditta di Bill. Non
      lo merita. Davvero: prima o poi, stufi di
      manipolazioni, anche voi (come ho fatto IO:
      sostenevo Win, lo sapete), dicevo... stufi
      di rigiri, manipolazioni dell'intero
      mercato, tentativi di conquista del mondo da
      parte della M$, vi romperete i cosidetti.
      Qui lo dico e qui lo ripeto. Se non riuscite
      a vedere niente di male nello sviluppo di
      Win adesso, probabilmente ce lo vedrete in
      futuro.

      Se adesso LINUX ha qualche problema,
      ricordatevi che LA COLPA non è sua,
      ma di chi si diverte a disturbarlo,
      dall'alto della sua consolidata posizione.
      E questo, nel libero mercato, non deve MAI
      succedere.

      Se ci credete passate a Linux.
      Se avete un minimo senso di giustizia,
      informatevi su tutto quello che M$ ha fatto
      e sta facendo per farvi fare quello che voi
      non volete. Un giorno, spero, come me sarete
      DISGUSTATI e comincierete a dire: basta
      Windows,
      ci hai rotto!ABILE E ARRUOLATO.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vero problema di Linux
      - Scritto da: Alex.tg
      I drivers.
      Le periferiche: sempre di più, e tutte
      maledettamente diverse. Fanno le stesse cose
      con altri comandi, altri codicini numerici
      che su una certa scheda sono 25 su un'altra
      sono 8F eccetera eccetera... per fare la
      stessa identica cosa.

      Opinione:
      M$ sta stringendo un'alleanza con in
      produttori di hardware. Quasi tutti i
      produttori delle periferiche più diffuse
      (scanners, webcams, modem interni, ecc)
      scrivono i loro drivers solo per Windows.
      Questo NON è giusto. Questo è REGIME. Questa
      è DITTATURA, non semplice monopolio.

      Pro Linux, certo, perché è una guerra vera e
      propria quella che si sta combattendo. M$ è
      infinitamente più forte. Davide e Golia. Ma
      per tutti gli utenti M$: ve lo chiedo per
      favore, non difendete la ditta di Bill. Non
      lo merita. Davvero: prima o poi, stufi di
      manipolazioni, anche voi (come ho fatto IO:
      sostenevo Win, lo sapete), dicevo... stufi
      di rigiri, manipolazioni dell'intero
      mercato, tentativi di conquista del mondo da
      parte della M$, vi romperete i cosidetti.
      Qui lo dico e qui lo ripeto. Se non riuscite
      a vedere niente di male nello sviluppo di
      Win adesso, probabilmente ce lo vedrete in
      futuro.

      Se adesso LINUX ha qualche problema,
      ricordatevi che LA COLPA non è sua,
      ma di chi si diverte a disturbarlo,
      dall'alto della sua consolidata posizione.
      E questo, nel libero mercato, non deve MAI
      succedere.

      Se ci credete passate a Linux.
      Se avete un minimo senso di giustizia,
      informatevi su tutto quello che M$ ha fatto
      e sta facendo per farvi fare quello che voi
      non volete. Un giorno, spero, come me sarete
      DISGUSTATI e comincierete a dire: basta
      Windows,
      ci hai rotto!Questo "vero problema" e' un problema in quanto la grande maggiornanza delle persone compra un PC nell'ottica di metterci windows, quindi pieno di Win-HW per spendere meno, poi prova Linux e ha un sacco di problemi. (E' capitato anche a me)Se qundo compri il PC sai che ci dovra' girare Linux, compri HW supportato, e questo problema non esiste piu'.Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Il vero problema di Linux
        - Scritto da: Krecker


        - Scritto da: Alex.tg

        I drivers.
        Se qundo compri il PC sai che ci dovra'
        girare Linux, compri HW supportato, e questo
        problema non esiste piu'.

        CiaoABILE E ARRUOLATO.
        • Anonimo scrive:
          Re: Il vero problema di Linux
          Alien! Mi aspettavo almeno un grazie per le info che ti ho dato su Vmware! Che chiedi info a fare?
      • Anonimo scrive:
        Re: Il vero problema di Linux
        - Scritto da: Krecker
        Questo "vero problema" e' un problema in
        quanto la grande maggiornanza delle persone
        compra un PC nell'ottica di metterci
        windows, quindi pieno di Win-HW per spendere
        meno, poi prova Linux e ha un sacco di
        problemi. (E' capitato anche a me)
        Se qundo compri il PC sai che ci dovra'
        girare Linux, compri HW supportato, e questo
        problema non esiste piu'.Anche a me capito' lo stesso (in particolare con il modem interno). Pero' almeno io sapevo qual'era il problema: tantissima altra gente (della quale spesso ci si dimentica) non capirebbe il perche' deve comprare un altro modem in caso voglia usare un SO diverso da Windows.Ecco li che molti optano per tenere Windows perche' poi guardano al portafogli e non alle prestazioni del SO.Ricadiamo sempre nel discorso: dipende dall'utenza. Un'utenza conscenziosa e acculturata sa cosa scegliere. Per esempio io i pezzi del PC nuovo li ho tutti selezionati in base alla loro utilizzazione su Windows e Linux, eccezion fatta per lo scanner che non uso proprio tutti i giorni. Certo non mi sogno di pensare che volante, pedaliera, e cloche funzionino anche sotto Linux. Se funzionano meglio cosi', ma non ho mai giocato sotto Linux perche' non ne ho avuto bisogna.Ora, a prescindere dalle prestazioni del SO, il problema grave come diceva Alex e' che persone ignare delle differenze tra SO possono finire per comprare componentistica a basso costo ma che funziona solo per Windows. Da li poi e' impossibile smuoverli perche' cio' significherebbe comprare nuovi componenti? Quanta gente sarebbe disposta a farlo, gente che ripeto non vive di computers ma li vede come una cosa utile da avere?Secondo me il problema e' grave ma non e' da imputare a Microsoft. E' il mercato che detta legge e se i produttori HW non vogliono dedicare troppe risorse alla creazione, distribuzione, supporto di drivers non-Windows non e' colpa di Microsoft.....
      • Anonimo scrive:
        Re: Il vero problema di Linux

        Se qundo compri il PC sai che ci dovra'
        girare Linux, compri HW supportato, e questo
        problema non esiste piu'.Cosi' le 300K di risparmio vanno in fumo ancora prima di accendere il computer.
        • Anonimo scrive:
          Re: Il vero problema di Linux
          - Scritto da: Ciao

          Se qundo compri il PC sai che ci dovra'

          girare Linux, compri HW supportato, e
          questo

          problema non esiste piu'.

          Cosi' le 300K di risparmio vanno in fumo
          ancora prima di accendere il computer.Non c'è differenza tra un troll e un fallito. Cerca di partecipare in modo costruttivo alla discussione senza falsita' e ipocrisia, se non sei in grado di farlo perche' non conosci gli argomenti evita di scrivere stupidate. Se non ti va di rispettare gli altri almeno rispetta te stesso e non renderti ridicolo con certe affermazioni.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il vero problema di Linux
        cutCompri hardware supportato da entrambicosi non ci sono storiequadrare l'hcl di ms, hcl di linuxe scegliere la periferica che e supportata da entrambi in modo nativo !! Odio i modem interni (anche sotto win fanno casini).comunque un produttore che non gli conviene svilupppare software per una sua periferica, perche chi la usa sotto un altro os sono 4 gattipuo mettere a disposizione degli utenti-programmatori la possibilita di arrangiarsi.
        • Anonimo scrive:
          Re: Il vero problema di Linux
          La soluzione migliore sarebbel'implementazione di interfacce STANDARD perle periferiche. Fare la stessa cosa nellostesso modo, sempre e dovunque.Questo è quel che succedeva, almeno in parte,qualche tempo fa, quando tutte le schede video,per esempio, supportavano la modalità MCGA.Sono 2 righe di assembly, per far entrare qualsiasischeda video in questa modalità: mov ax, 13h int 10hche è molto semplice per qualsiasi programma, driver o libreria di funzioni. Tanto che moltigiochini famosi l'hanno usata (Doom per esempio).Ma le cose non stanno più così, e le complicazionivolute dai produttori sono INUTILI. Una certaassociazione di gente che ha buon senso, chiamataV.E.S.A., ha cercato di porre rimedio, ma conscarsa fortuna. I produttori di hardware hannofatto di tutto per boicottare le loro interfacce:non le hanno quasi mai implementate per intero onel modo in cui la VESA avrebbe voluto. Io lo soperché ho provato a cercare tali interfacce.Come me lo chiamate questo,se non un COMPORTAMENTO SCORRETTO?I produttori di HW vogliono che i loroprodotti siano utilizzabili solo con Win.E' tristemente, sfacciatamente vero.Tutto qui...Se non vi fidate, vi premetto una cosa:io ho cercato di produrre un miosistema operativo. Completamente nuovo.Mi dovetti ritirare da quest'idea quandoscoprii che non mi sarebbero bastate 50 viteper scrivere almeno la maggior parte dei drivers.Di fatto, oggi M$ ha perseguito questo obiettivo:rendere sempre più difficile svincolarsi da "Findus", come lo chiamiamo io ed alcuni amici...Se li si lascia fare, il monopolio è inevitabile.- Scritto da: Scelta olligata
          cut

          Compri hardware supportato da entrambi
          cosi non ci sono storie
          quadrare l'hcl di ms, hcl di linux
          e scegliere la periferica che e supportata
          da entrambi in modo nativo !!

          Odio i modem interni (anche sotto win fanno
          casini).
          comunque un produttore che non gli conviene
          svilupppare software per una sua periferica,
          perche chi la usa sotto un altro os sono 4
          gatti
          puo mettere a disposizione degli
          utenti-programmatori la possibilita di
          arrangiarsi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema di Linux
            - Scritto da: Alex.tg
            I produttori di HW vogliono che i loro
            prodotti siano utilizzabili solo con Win.
            E' tristemente, sfacciatamente vero.
            Tutto qui...Preferisco credere che produttori HW hanno scelto Win, Mac e Linux nell'ordine perche' ci sono i clienti. Infatti non mancano sotto linux i drivers e il supporto per le schede scsi. Sotto MacOS trovi sicuramente i drivers di qualsiasi scanner.Sotto windows trovi tutto di tutto perche' gli utenti non sono solo amministratori di rete o grafici, sono un po di tutto!
            Se non vi fidate, vi premetto una cosa:
            io ho cercato di produrre un mio
            sistema operativo. Completamente nuovo.
            Mi dovetti ritirare da quest'idea quando
            scoprii che non mi sarebbero bastate 50 vite
            per scrivere almeno la maggior parte dei
            drivers.Infatti io non riuscirei da solo a fare un film come BugsLife anche se ho le capacita' e l'esperienza per poter lavorare in un team come la Pixar.
            Di fatto, oggi M$ ha perseguito questo
            obiettivo:
            rendere sempre più difficile svincolarsi da
            "Findus", come lo chiamiamo io ed alcuni
            amici...
            Se li si lascia fare, il monopolio è
            inevitabile.Ci vorra' del tempo e forse Linux un riuscira' a diventare il n.1 ma bisogna tener presente che in MS non stanno certo con le mani in mano e magari la Apple fara' il porting di OS X su x86.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema di Linux
            - Scritto da: aLeX
            - Scritto da: Alex.tg

            I produttori di HW vogliono che i loro

            prodotti siano utilizzabili solo con Win.

            E' tristemente, sfacciatamente vero.

            Tutto qui...

            Preferisco credere che produttori HW hanno
            scelto Win, Mac e Linux nell'ordine perche'
            ci sono i clienti. Infatti non mancano sotto
            linux i drivers e il supporto per le schede
            scsi.
            Sotto MacOS trovi sicuramente i drivers di
            qualsiasi scanner.
            Sotto windows trovi tutto di tutto perche'
            gli utenti non sono solo amministratori di
            rete o grafici, sono un po di tutto!Ma se i produttori di HW avessero usato interfaccestandard, non ci sarebbe proprio bisogno didrivers. Una volta i drivers non esistevano deltutto, anche se c'era comunque una grande quantitàdi periferiche.

            Se non vi fidate, vi premetto una cosa:

            io ho cercato di produrre un mio

            sistema operativo. Completamente nuovo.

            Mi dovetti ritirare da quest'idea quando

            scoprii che non mi sarebbero bastate 50
            vite

            per scrivere almeno la maggior parte dei

            drivers.

            Infatti io non riuscirei da solo a fare un
            film come BugsLife anche se ho le capacita'
            e l'esperienza per poter lavorare in un team
            come la Pixar.Bè, complimenti!Comunque, vedi, se prendi e costruisci un modelloin CAD, o semplicemente prendi una penna e fai undisegno, compi un lavoro "vero e proprio".Nel caso dei drivers, si tratta di scrivere permigliaia di volte in modo diverso come fare lastessa, identica cosa. Non è lavoro: è spreco.Fondamentalmente Windows, come qualsiasi altro SO,è un modo per l'utente di dialogare con il PC,accoppiato ad un kernel che a sua volta dialogacon il BIOS, che a sua volta dialoga con l'HW.Un sistema operativo è tutto qui: i "drivers", inteoria, non dovrebbero farne parte. L'informaticaè una scienza, non un giocattolo. Ma una babele didrivers come quella presente oggi non valorizzal'informatica: è un po' come se in matematica,per fare una moltiplicazione, un gruppo dimatematici usasse il simbolo X, un'altro ilsimbolo &, un'altro il simbolo [] e così via...i progressi sarebbero, se non fermi, molto lenti.Che è quel che succede oggi.Non si contano i programmi e le idee che sonodefunte finora, solo perché le loro implementazioni non erano più "supportate"da un nuovo SO. Non è conveniente... è sbagliato.
            Ci vorra' del tempo e forse Linux un
            riuscira' a diventare il n.1 ma bisogna
            tener presente che in MS non stanno certo
            con le mani in mano e magari la Apple fara'
            il porting di OS X su x86.E' così che deve andare:bisogna solo imparare, oltre a non far nasceremonopolii, anche a non dimenticarsi pezzi diinformatica per strada...
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema di Linux

            tutto, anche se c'era comunque una grande
            quantità
            di periferiche.E' il progresso ,interfaccia standard vuol dire funzioni standard. Funzioni standard vuol dire schede tutte uguali. Questo poteva andare bene quando la VGA era solo VGA e tutte facevano la stessa cosa. Ora ogni scheda ha le sue funzioni diverse perche' ogni produttore cerca di introdurre novita' ,e questo e' un ottimo segno di vitalita'.
            accoppiato ad un kernel che a sua volta
            dialoga
            con il BIOS, che a sua volta dialoga con
            l'HW.
            Un sistema operativo è tutto qui: i
            "drivers", in
            teoria, non dovrebbero farne parte.I drivers fanno parte del sistema operativo ,e' il bios che non dovrebbe avere alcun driver all'interno ma limitarsi a fare il boot. Per comodita' quando fu creato il pc vennero inseriti nel bios molti driver semplici, tipo mouse e credo ci sia ancora il lettore a cassette . Ora con la complessita' delle moderne periferiche non si puo' piu' fare.
            L'informatica
            è una scienza, non un giocattolo. Ma una
            babele di
            drivers come quella presente oggi non
            valorizza
            l'informatica: è un po' come se in
            matematica,
            per fare una moltiplicazione, un gruppo di
            matematici usasse il simbolo X, un'altro il
            simbolo &, un'altro il simbolo [] e così
            via...questo paragone non regge per nulla. A parte che molti matematici usano il punto ,alcuni la X,altri non mettono nulla .Che il prodotto vettore si scrive in 20 modi diversi e cosi' via. Detto questo il driver e' sempre stato l'interfaccia con l'hardware , e fa parte del kernel a tutti gli effetti , fare driver uguali significa avere prestazioni uguali e questo sicuramente non agevola l'informatica. Puo' essere fatto solo per periferiche molto semplici tipo gli scanners non certo per controllori di harddisk o schede grafiche.
            Che è quel che succede oggi.Mi sembra che tu non abbia un quadro ben chiaro dell'informatica. Negli ultimi anni c'e' stato un progresso enorme. L'industria dell'hardware brucia un prodotto nel giro di 15 giorni ,ossia un chip la cui progettazione ha richiesto anni e' obsoleto dopo due settimane.
            Non si contano i programmi e le idee che sono
            defunte finora, solo perché le loro
            implementazioni non erano più "supportate"
            da un nuovo SO. Non è conveniente... è
            sbagliato.Evidentemente non era l'unico motivo, un'idea valida sopravvive sempre. Al massimo si modifica.
            E' così che deve andare:
            bisogna solo imparare, oltre a non far
            nascere
            monopolii, anche a non dimenticarsi pezzi di
            informatica per strada...Usi ancora il BCPL tu?CP/M?Xenix? Useresti una scheda video senza accelerazione hardware? L'informatica e l'elettronica corrono ,chi non corre sparisce.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema di Linux

            E' il progresso ,interfaccia standard vuol
            dire funzioni standard. Funzioni standard
            vuol dire schede tutte uguali.No, no, no!Non è questo il punto.Intendo: usano modi diversi per fareLA STEEEEEEESSA COSA! Non cose diverse.Intendo che una certa modalità video, diciamola 640x480 a 32bit, su una scheda può avere codiceinterno 25h, su un'altra può avere il 43h, ecc...E' questo il problema!Non mi darebbero fastidio le funzioni aggiuntivese SOLO si mettessero d'accordo su quelle già esistenti.
            I drivers fanno parte del sistema operativo
            ,e' il bios che non dovrebbe avere alcun
            driver all'interno ma limitarsi a fare il
            boot.Di BIOS ce n'è più d'uno.C'è anche il BIOS della scheda video,che risiede nella ROM della scheda video,fra questi. Il BIOS della motherboard, effettivamente, non contiene drivers...Sai cosa vuol dire BIOS, no? Sono sicuro di sì. Basic Input-Output SystemQuesto, se non è abbastanza chiaro,significa un modo standard per eseguirele funzioni DI BASE.
            Per comodita' quando fu creato il pc
            vennero inseriti nel bios molti driver
            semplici, tipo mouse e credo ci sia ancora
            il lettore a cassette.Um... il mouse solo sui PS/2.Le cassette erano gestite sull'interrupt 15h,che oggi invece è un multiplexer come la 2Fh...
            Ora con la
            complessita' delle moderne periferiche non
            si puo' piu' fare.Ma quale complessità?Una volta definita una classe di periferiche,definiamo anche uno standard e finiamola lì...c'è qualche modo diverso in cui un programmadovrebbe chiedere ad uno scanner una scansione,oltre che comunicargli:-coordinate di partenza-coordinate di arrivo-risoluzione fisica-risoluzione cromatica??tutto lì.non importa quanto sia risolutivo lo scanner...è pur sempre "un'affare" che piglia l'immagine diun qualcosa che gli sta posato sopra...Il fatto è che per un certo scanner,comunichi tramite la porta TOT dei codici TOTper dirgli che a questo punto il programma glicomunica la risoluzione fisica desiderata...un'altro usa un'altra porta TAT e un altro codiceTAT per farsi dire la stessa cosa! No, così nonva... credici, sono almeno 10 anni che m'imbattoin queste cavolate dell'hardware. E sono non soloesperto, ma anche tremendamente stufo. Non ha ragione di esistere, questa confusione...Che sia volontaria o no, andrebbe risolta.E credo che prima o poi ci arriverannoanche gli stessi produttori di hardware,a capirlo... spero. Col tempo.

            L'informatica

            è una scienza, non un giocattolo. Ma una

            babele di

            drivers come quella presente oggi non

            valorizza

            l'informatica: è un po' come se in

            matematica,

            per fare una moltiplicazione, un gruppo di

            matematici usasse il simbolo X, un'altro
            il

            simbolo &, un'altro il simbolo [] e così

            via...

            questo paragone non regge per nulla. A parte
            che molti matematici usano il punto ,alcuni
            la X,altri non mettono nulla .Ma nessuno s'è mai sognato in secoli di matematicad'inventarsi un nuovo modo di fare la moltiplicazione... e quand'anche dovesse accadere,TUTTI i matematici ne sarebbero informati.Mentre i produttori di HW non solo cambiano ideasu come fare le stesse cose, ma non dicono nientea nessuno...
            Che il
            prodotto vettore si scrive in 20 modi
            diversi e cosi' via.1) In punto.2) In croce.3) Scalare per vettore.4) Vettore per scalare.
            Detto questo il driver
            e' sempre stato l'interfaccia con l'hardware
            , e fa parte del kernel a tutti gli effetti
            , fare driver uguali significa avere
            prestazioni uguali e questo sicuramente non
            agevola l'informatica. Puo' essere fatto
            solo per periferiche molto semplici tipo gli
            scanners non certo per controllori di
            harddisk o schede grafiche.C'è qualche modo diverso dal comunicare:- LBA (Logical Block Address)- numero di settori- tipo di operazioneper accedere a un'hard disk?La numerazione LBA dei settori ha soppiantatoil sistema CHS (Cylinder-Head-Sector) in modo chegiudico perfettamente legale: quando il CHS nonce la faceva più perché non era in grado digestire dischi più grandi di 512 MB.Questo è normale e auspicabile.Ma finché non si generano queste emergenze,che bisogno c'è di inventarsi mappature diverse??Nessuno. Nessuno in assoluto.Passi per le schede grafiche:in effetti per le funzioni di accelerazioneè ammissibile che ci siano delle differenze,ma per aprire una certa modalità e avere accessoai blocchi di memoria video (funzione VESA 4F05)non c'è bisogno di alcuna differenza.Ma ci sono molti altri esempi...andiamo, hai di certo capito cosa voglio dire.
            Mi sembra che tu non abbia un quadro ben
            chiaro dell'informatica. Negli ultimi anni
            c'e' stato un progresso enorme. L'industria
            dell'hardware brucia un prodotto nel giro di
            15 giorni ,ossia un chip la cui
            progettazione ha richiesto anni e' obsoleto
            dopo due settimane.Non giustifica.Non giustifica il cambiamento difunzioni preesistenti.


            Non si contano i programmi e le idee che
            sono

            defunte finora, solo perché le loro

            implementazioni non erano più "supportate"

            da un nuovo SO. Non è conveniente... è

            sbagliato.

            Evidentemente non era l'unico motivo,
            un'idea valida sopravvive sempre. Al massimo
            si modifica.E se ci fossero state idee valide che sonosparite prima che il grande pubblico le scoprisse?Il fatto è che quasi tutti produttori di HW sonoamericani (con succursali in Taiwan, Malaysia ecc)però sono americani, e a loro piace il giocodel "fare e disfare".
            Usi ancora il BCPL tu?CP/M?Xenix? Useresti
            una scheda video senza accelerazione
            hardware? L'informatica e l'elettronica
            corrono ,chi non corre sparisce.Uso ancora MS-DOS, per esempio, per molte cose.Quando c'era il CP/M lavoravo con altri sistemi,quindi non lo conosco direttamente... stessodicasi per Xenix.Scheda video senza accelerazione?http://web.tiscalinet.it/44444/lino/showcase.htmlè parte del mio sito.Presenta un motore grafico 3D completamentesoftware, in barba all'accelerazione hardware.Mai usata l'accelerazione hardware: proprio nonvoglio neanche impelagarmici nelle sue API,che lascio volentieri ai lamers insieme a tuttele altre API di Findus.PS la versione è per Findus, lo so.Sto lavorando al port Linux del sistema di sviluppo Linoleum. Linoleum è nato sotto DOSe come vedi funziona benissimo con Findus.Come su qualsiasi altro sistema. Basta chetrovi il tempo per tradurlo... e poi i programminon li devo tradurre, sai, perché IO a differenzadei produttori di HW, rispetto la compatibilitàcon il passato e studio interfacce universali.Non so poi cosa tu intendessi per "usare".Io non uso, di solito. Io creo. E non d
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema di Linux

            E' questo il problema!
            Non mi darebbero fastidio le funzioni
            aggiuntive
            se SOLO si mettessero d'accordo su quelle
            già
            esistenti.ma perche' mai dovrebbero farlo ? Cosi' se la ditta X scrive dei driver piu' efficenti io li installo sulla mia scheda Y e funzionano: e' una cosa ridicola , il driver e' parte integrante del dispositivo hardware non e' intercambiabile. Oltretutto il numero 23h per andare in modalita' quel che ti pare puo' essere dovuto a motivi tecnologici ...
            Di BIOS ce n'è più d'uno.
            C'è anche il BIOS della scheda video,Quello c'e' nelle schede moderne.
            che risiede nella ROM della scheda video,
            fra questi. Il BIOS della motherboard,
            effettivamente, non contiene drivers...non contiene piu' drivers di periferiche che non siano sulla motherboard (non escluderei comunque che ci siano ancora dentro dispositivi arcaici).
            Basic Input-Output System

            Questo, se non è abbastanza chiaro,
            significa un modo standard per eseguire
            le funzioni DI BASE.La parola standard non c'e'... si tratta di uno standard de facto imposto da IBM .
            Um... il mouse solo sui PS/2.No c'e' su tutti i pc almeno fino ai bios dei 486 c'era ora se e' stato tolto per far spazio ad altro ma non ci giurerei.
            Una volta definita una classe di periferiche,
            definiamo anche uno standard e finiamola
            lì...Dimentichi che nelle moderne periferiche una funzione viene aggiunta ogni due giorni.
            l'immagine di
            un qualcosa che gli sta posato sopra...Certo infatti per lo scanner e altre periferiche molto semplici i driver sono *quasi* tutti uguali.
            Il fatto è che per un certo scanner,
            comunichi tramite la porta TOT dei codici TOT
            per dirgli che a questo punto il programmaChiaramente, dipende dal chipset dello scanner... io posso decidere di far muovere lo scanner verso l'alto con il codice 0x12 perche' risparmio due linee di connessione nel microcontrollore dispongo meglio i transistor in un fpga vallo a sapere ... normalmente si fa il contrario ,prima decido i codici e poi il controllore ma non e' detto che in una release successiva mi renda conto che c'e' una soluzione migliore .
            m'imbatto
            in queste cavolate dell'hardware. E sono non
            solo
            esperto, ma anche tremendamente stufo. Non
            ha
            ragione di esistere, questa confusione...No invece ha ragione di esistere eccome , la progettazione di un sistema hardware tiene conto di tantissimi fattori ,dato che l'hardware lo fornisce il produttore se puo' ottimizzare il suo circuito cambiando questo o quel codice operativo ,spostando un transistor qui o li' lo fa perche' tanto fornira' il driver che interfaccia il so. A botte di piccole ottimizzazioni ,un transistor qui ,una linea la ,risparmi parecchio sia in potenza che in spazio..
            Che sia volontaria o no, andrebbe risolta.
            E credo che prima o poi ci arriveranno
            anche gli stessi produttori di hardware,
            a capirlo... spero. Col tempo.No e' una cosa che diventera' sempre piu' spinta ,ai produttori di hardware della gente che si scrive in casa un SO non importa assolutamente nulla. Loro devono vincere contro il concorrente e per farlo devono fornire un prodotto piu' rapido,efficente e meno costoso ,per progettare un driver bastano dei programmatori per produrre un chip ci vogliono decine e decine di fasi e se sbagli non basta ricompilare.
            d'inventarsi un nuovo modo di fare la
            moltiplicazione... e quand'anche dovesse
            accadere,In realta' ci sono svariati modi di eseguire una moltiplicazione ,e per fortuna qualcuno si e' sognato di inventare un modo di contare che invece di basarsi sullo standard a 10 cifre ne usasse solo 2 (16 ,8 ).
            TUTTI i matematici ne sarebbero informati.
            Mentre i produttori di HW non solo cambiano
            idea
            su come fare le stesse cose, ma non dicono
            niente
            a nessuno...I produttori di hardware partono dal presupposto che quello che succede dentro il loro dispositivo tu non lo devi sapere ,i matematici invece partono dal presupposto che tu devi sapere come avviene un calcolo. Quando premi il tasto X sulla calcolatrice ti interessi di come viene calcolato il prodotto?
            1) In punto.
            2) In croce.
            3) Scalare per vettore.
            4) Vettore per scalare.^, vett(,)
            Ma finché non si generano queste emergenze,
            che bisogno c'è di inventarsi mappature
            diverse??
            Nessuno. Nessuno in assoluto.Prestazioni (velocita',potenza,area) la cosa piu' importante in assoluto.
            Non giustifica.
            Non giustifica il cambiamento di
            funzioni preesistenti.Lo giustifica il fatto che il driver!!!!!!!! e' parte del prodotto . Cambiare una specifica ,se serve anche a un minimo ,viene fatto con tranquillita' perche' cambiare il software e' questione di un attimo .
            E se ci fossero state idee valide che sono
            sparite prima che il grande pubblico le
            scoprisse?Improbabile... comunque questo e' sullo stesso piano del pensare che qualcuno dei bambini che muore in africa potrebbe diventare il nuovo Einstein.
            Il fatto è che quasi tutti produttori di HW
            sono
            americani (con succursali in Taiwan,
            Malaysia ecc)
            però sono americani, e a loro piace il gioco
            del "fare e disfare".Questa e' solo colpa del fatto che in Europa non si da sufficente spazio alla ricerca ,e' solo un gran merito del sistema americano di venture.
            Presenta un motore grafico 3D completamente
            software, in barba all'accelerazione
            hardware.Si questo equivale a porti fuori mercato.
            con il passato e studio interfacce
            universali.Le API ti garantirebbero compatibilita' con le nuove release hardware. Chiaro che se preferisci scrivere software supercompatibile e portabile ma assolutamente non performante ,io sto grande progresso nell'informatica non lo vedo.
            Perché Linoleum, vedi, è eterno.
            Non ti preoccupare: lui non sparirà.
            Il tempo, anzi, è prorio suo amico: toglie
            di mezzo i suoi nemici, i non-standard...Guarda mai sentito parlare.
            Informati un po', guarda le pagine di
            Linoleum:
            scaricalo, se vuoi, è open-source.No ho smesso di programmare da quando lavoro.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema di Linux


            E' questo il problema!

            Non mi darebbero fastidio le funzioni

            aggiuntive

            se SOLO si mettessero d'accordo su quelle

            già

            esistenti.

            ma perche' mai dovrebbero farlo ? Cosi' se
            la ditta X scrive dei driver piu' efficenti
            io li installo sulla mia scheda Y e
            funzionano: e' una cosa ridicola , il driver
            e' parte integrante del dispositivo hardware
            non e' intercambiabile. Driver più efficienti?!Un driver non è "efficiente"...si limita a tradurre le volontà di un'applicazionenel linguaggio "parlato" dalla periferica.Dov'è l'efficienza??Non fa niente, un driver.E' ridicolo quello cha stai dicendo TU.E... sì, i drivers sono per definizione parte integrante dei dispositivi. Ma solo perché iproduttori fanno in modo che sia così. Se no, non ci sarebbe PROPRIO bisogno dei drivers, tout-court.
            Oltretutto il numero 23h per andare in
            modalita' quel che ti pare puo' essere
            dovuto a motivi tecnologici ... Pfff... e quali?Questa è negare l'evidenza.Ascolta, se abbiamo due punti di vistafondamentalmente diversi, è inutile checontinuiamo a discutere. Nessuno dei duecambierà idea...

            Di BIOS ce n'è più d'uno.

            C'è anche il BIOS della scheda video,

            Quello c'e' nelle schede moderne.Se per moderno intendi post-CGA, allora sì.

            che risiede nella ROM della scheda video,

            fra questi. Il BIOS della motherboard,

            effettivamente, non contiene drivers...

            non contiene piu' drivers di periferiche che
            non siano sulla motherboard (non escluderei
            comunque che ci siano ancora dentro
            dispositivi arcaici).Se vuoi te li posso elencare tutti...

            Basic Input-Output System



            Questo, se non è abbastanza chiaro,

            significa un modo standard per eseguire

            le funzioni DI BASE.

            La parola standard non c'e'... si tratta di
            uno standard de facto imposto da IBM .Intendo: standard relativamente a un tipodi macchina, dove per "tipo" intendo IBM-compatibile, o Amiga, o Sun, ecc...e non le varie sottorazze di IBM compatibili. "imposto" è una parola grossa: si è "imposto" dase dopo il fallimento di tutti gli altri...e lo sai perché sono falliti?Perché cambiavano ogni 3x2.(3x2 = un tempo arbitrariamente brevissimo)IBM non impone.M$ invece, impone.

            Um... il mouse solo sui PS/2.

            No c'e' su tutti i pc almeno fino ai bios
            dei 486 c'era ora se e' stato tolto per far
            spazio ad altro ma non ci giurerei.Solo sui Phoenix, purtroppo, e anche lorol'avevano importato dal BIOS del PS/2.Il driver del mouse, comunque, è un caso particolare: è un driver "standard".E' un pezzo di software, ma praticamente èsempre lo stesso. Il driver MS-DOS 5.1, peresempio, non ha problemi con il mio cordless.Vedi? Il mouse funziona come vorrei chefunzionasse tutto... scritto un driver,scritti tutti.

            Una volta definita una classe di
            periferiche,

            definiamo anche uno standard e finiamola

            lì...

            Dimentichi che nelle moderne periferiche una
            funzione viene aggiunta ogni due giorni.E chi se ne frega? Che le aggiungano!Ma che lascino accessibili quelle precedenti...o almeno QUELLE DI BASE.E' così difficile ammettere che è la cosadi gran lunga più LOGICA da fare?Inoltre, per tua norma e regola,io non dimentico mai niente di quelche interessa la mia professione.(privato programmatore, in vacanza da 2 giorni)

            l'immagine di

            un qualcosa che gli sta posato sopra...

            Certo infatti per lo scanner e altre
            periferiche molto semplici i driver sono
            *quasi* tutti uguali.Come no?prova un po'...Io ho perso quello per il mio "vecchio" HP 5300C.Ho provato col driver del 5100C di un mio amico,e non funziona...infatti, differiscono quel tanto che bastaper non farli funzionare...forse hai ragione, forse c'è un interessedei produttori volto al far capire che i lorodrivers sono più "efficienti", ma è strano,i drivers non si comprano, si ricevono con la periferica... allora perché? Boh...Quale che sia il motivo, presunta alleanza conWindows, o interesse personale, comunque èun comportamento sbagliato.

            Il fatto è che per un certo scanner,

            comunichi tramite la porta TOT dei codici
            TOT

            per dirgli che a questo punto il programma

            Chiaramente, dipende dal chipset dello
            scanner... io posso decidere di far muovere
            lo scanner verso l'alto con il codice 0x12
            perche' risparmio due linee di connessione
            nel microcontrollore dispongo meglio i
            transistor in un fpga vallo a sapere ...Questa è masturbazione mentale...certo, tutto può essere, 0x12 (o 12h comepreferisco io) può essere rappresentato con5 bits... magari non ne avevano 6 per renderlocompatibile con un codice 2Fh che magari usanomolte altre periferiche... ma è improbabile...non credi che comunque sarebbe meglio metter suun'authority incaricata di verificare l'attinenzaa uno standard? Come del resto la VESA stavacercando di fare?

            m'imbatto

            in queste cavolate dell'hardware. E sono
            non

            solo

            esperto, ma anche tremendamente stufo. Non

            ha

            ragione di esistere, questa confusione...

            No invece ha ragione di esistere eccome , la
            progettazione di un sistema hardware tiene
            conto di tantissimi fattori ,dato che
            l'hardware lo fornisce il produttore se puo'
            ottimizzare il suo circuito cambiando questo
            o quel codice operativo ,spostando un
            transistor qui o li' lo fa perche' tanto
            fornira' il driver che interfaccia il so.
            A botte di piccole ottimizzazioni ,un
            transistor qui ,una linea la ,risparmi
            parecchio sia in potenza che in spazio.. Vale la pena di complicare la vita ai sistemisti,ai programmatori, e in ultima analisi agli utenti?Ne vale la pena? Ok, secondo te sì, secondo me no.

            Che sia volontaria o no, andrebbe risolta.

            E credo che prima o poi ci arriveranno

            anche gli stessi produttori di hardware,

            a capirlo... spero. Col tempo.

            No e' una cosa che diventera' sempre piu'
            spinta ,ai produttori di hardware della
            gente che si scrive in casa un SO non
            importa assolutamente nulla. Loro devono
            vincere contro il concorrente e per farlo
            devono fornire un prodotto piu'
            rapido,efficente e meno costoso ,per
            progettare un driver bastano dei
            programmatori per produrre un chip ci
            vogliono decine e decine di fasi e se sbagli
            non basta ricompilare. Sicuro!Finché, qualcosa di fondamentalmente sbagliatoin questo modo di procedere, farà collassaretutto... continuo a ribadire che ce lo diràil tempo...
            I produttori di hardware partono dal
            presupposto che quello che succede dentro il
            loro dispositivo tu non lo devi sapere ,i
            matematici invece par
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema di Linux
            - Scritto da: Alex.tg


            E' questo il problema!


            Non mi darebbero fastidio le funzioni


            aggiuntive


            se SOLO si mettessero d'accordo su
            quelle


            già


            esistenti.



            ma perche' mai dovrebbero farlo ? Cosi' se

            la ditta X scrive dei driver piu'
            efficenti

            io li installo sulla mia scheda Y e

            funzionano: e' una cosa ridicola , il
            driver

            e' parte integrante del dispositivo
            hardware

            non e' intercambiabile.

            Driver più efficienti?!
            Un driver non è "efficiente"...
            si limita a tradurre le volontà di
            un'applicazione
            nel linguaggio "parlato" dalla periferica.
            Dov'è l'efficienza??
            Non fa niente, un driver.
            E' ridicolo quello cha stai dicendo TU.
            E... sì, i drivers sono per definizione
            parte
            integrante dei dispositivi. Ma solo perché i
            produttori fanno in modo che sia così. Se
            no, non
            ci sarebbe PROPRIO bisogno dei drivers,
            tout-court.si dice OTTIMIZZATI: i drivers possono essere PIU', o MENO, OTTIMIZZATI. Ed ANCHE i drivers hanno un loro peso.Il resto delle baggianate scritte qui sotto non le vado neanche a leggere.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema di Linux

            si dice OTTIMIZZATI: i drivers possono
            essere PIU', o MENO, OTTIMIZZATI. Ed ANCHE i
            drivers hanno un loro peso.Grazie dell'informazione, conosco i risvoltidel termine ottimizzazione alquanto, ma alquantobene. Il motore grafico, ad esempio, è ottimizzatoper processori superscalari fino a 4 pipelines,grazie al fatto che evita molti blocchi AGI(Address Generation Interlocks) ed usa registrialterni che rendono le istruzioni accoppiabilise non eseguibili 3 o 4 per volta. Ti basta?
            Il resto delle baggianate scritte qui sotto
            non le vado neanche a leggere.Potresti mostrare un minimo di rispetto perl'esperienza, vero beqz (Branch if EQual or Zero)?E limitarti a non essere d'accordo.Perché di baggianate non ne ha scritte nessuno,almeno in questo thread. Ci mancavi proprio te!
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema di Linux
            - Scritto da: Alex.tg
            Driver più efficienti?!
            Un driver non è "efficiente"...
            si limita a tradurre le volontà di
            un'applicazione
            nel linguaggio "parlato" dalla periferica.
            Dov'è l'efficienza??
            Non fa niente, un driver.Alex.tg, stai sbagliando.Stai solamente dimostrando di non aver visto girare un sistema operativo configurato con tutti i drivers a modo.Non puoi fare tutto via software, se cosi fosse ridurresti un computer ad una CPU e la RAM come il caro e vecchio Zx80.Scusa se te lo dico ma hai una mentalita' vecchia di 15 anni.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema di Linux

            Alex.tg, stai sbagliando.
            Stai solamente dimostrando di non aver visto
            girare un sistema operativo configurato con
            tutti i drivers a modo.Veramente il mio si direbbe configurato bene.A parte RH7.1, la partizione FindusME funzionasenza troppi problemi, non ho mai visto un bluescreen da gennaio del 2001, e pochissimi crashdi applicazioni.Non è questo il punto : è il concetto distandard, che difendo a spada tratta.
            Non puoi fare tutto via software, se cosi
            fosse ridurresti un computer ad una CPU e la
            RAM come il caro e vecchio Zx80.Mai sostenuta una cosa del genere... ah, tiriferisci al motore grafico? Beh, era per fareun esempio. Non sono contrario all'evoluzionedell'hardware, mi sembrava di essere stato chiaro:voglio solo un modo standard per usare lefunzioni di VITALE importanza, quelle di base.Non mi sembra di chiedere troppo.
            Scusa se te lo dico ma hai una mentalita'
            vecchia di 15 anni.Questione di punti di vista.Guarda che la VESA, che la pensa come me,è un'associazione relativamente recente.E anche i sostenitori dell'interfaccia EDD(Enhanced Disk Drive specifications) delPhoenix BIOS hanno di queste idee...Ho solo 26 anni, ma considerata la rapidità delsettore, può darsi che la mia mentalità sia vecchia, e in effetti io sono un programmatore di vecchia data. Sarà che "non ci sono più i X di una volta" dove X = un qualsiasi oggetto demodé, tra cui i computers...Forse hai ragione, ma ho la netta impressioneche le cose, una volta, funzionassero alquantomeglio di oggi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema di Linux

            I produttori di HW vogliono che i loro
            prodotti siano utilizzabili solo con Win.
            E' tristemente, sfacciatamente vero.
            Tutto qui...E' la vita. Nonostante quello che dici in un altro messaggio il software ha un costo di sviluppo ,mantenimento e supporto (welcome in the real world) quindi qualsiasi casa di hardware , tende a tagliare le spese superflue. Sviluppare un driver per linux costa come svilupparlo per windows solo che la periferica sotto linux la useranno in 3 che poi manderanno altrettante email e chiamate al supporto perche' sotto una distro funziona ,sotto l'altra no. Costi elevati ,poco ricavo = niente linux.Pura e semplice logica di mercato.
            scoprii che non mi sarebbero bastate 50 vite
            per scrivere almeno la maggior parte dei
            drivers.E che roba strana... io pensavo che per scrivere un sistema operativo ci volessero 20 minuti e una birra.
            rendere sempre più difficile svincolarsi da
            "Findus", come lo chiamiamo io ed alcuni
            amici...Guarda che quello che pesca merluzzi e' il pinguino.
            Se li si lascia fare, il monopolio è
            inevitabile.Bene non fateglielo fare ,installate linux e protestate presso le case hw per la mancanza dei driver ,microsoft non c'entra assolutamente nulla.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vero problema di Linux
      - Scritto da: Alex.tg
      Opinione:
      M$ sta stringendo un'alleanza con in
      produttori di hardware. Quasi tutti i
      produttori delle periferiche più diffuse
      (scanners, webcams, modem interni, ecc)
      scrivono i loro drivers solo per Windows.
      Questo NON è giusto. Questo è REGIME. Questa
      è DITTATURA, non semplice monopolio.Vorrei tanto vedere i commenti di tutti quelli che utilizzano anche altri sistemi operativi.A leggere tutti questi post sembra che esiste solo linux e windows.http://www.cs.arizona.edu/people/bridges/os/full.htmlI produttori non possono certo fare drivers per tutti. Secondo me bisogna fare solo qualcosa che va meglio, che spinga gli utenti a cambiare. Quando ci saranno clienti per le webcam, i modem interni, i volantini, i joystick, gli occhialini 3D e tante altre cose i produttori cominceranno a fare drivers anche per Linux. Siete i primi a considerare tutto quello che non e' shell o TCP/IP una stupidaggine.Piangersi addosso non serve.. bisogna fare MEGLIO.
      Se adesso LINUX ha qualche problema,
      ricordatevi che LA COLPA non è sua,
      ma di chi si diverte a disturbarlo,
      dall'alto della sua consolidata posizione.
      E questo, nel libero mercato, non deve MAI
      succedere.La colpa e' della maggiorparte degli sviluppatori di linux che lo vedono solo come server. Per fare una macchina per tutti serve innanzitutto la semplicita'.
      Se ci credete passate a Linux.
      Se avete un minimo senso di giustizia,
      informatevi su tutto quello che M$ ha fatto
      e sta facendo per farvi fare quello che voi
      non volete. Un giorno, spero, come me sarete
      DISGUSTATI e comincierete a dire: basta
      Windows,
      ci hai rotto!Quando Linux sara' all'altezza molti passeranno, te lo assicuro.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il vero problema di Linux
        - Scritto da: aLeX

        Vorrei tanto vedere i commenti di tutti
        quelli che utilizzano anche altri sistemi
        operativi.
        A leggere tutti questi post sembra che
        esiste solo linux e windows.Cacchio hai ragione! io ho provato OpenBSD e non lo mollo più!!
        http://punto-informatico.it/pol.asp?mid=33400&fid=1Vatti a vedere sti quattro professori, mi sto' a fa' novo a lurkare questi!
        • Anonimo scrive:
          Re: Il vero problema di Linux
          "mi sto' a fa' novo a lurkare questi!"che tradotto vuol dire?? :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema di Linux
            - Scritto da: aLeX
            "mi sto' a fa' novo a lurkare questi!"

            che tradotto vuol dire?? :)Sto' a impara' un sacco, skrivono una cifra di figate hitech che non avevo mai sentito. Ci sta uno che pare un'enciclopedia. Lurkare = leggere senza fare post
  • Anonimo scrive:
    Microsoft ovvero balla spaziale
    Se volete vedere quanto schifo fa un sistema win, pensate a Wind XP che vuole 128Mb di RAM (ahahha e che ci fa? la riempie di zeri binari per vedere se ci stanno??) e quello che chiedono altri sistemi operativi. Per fare un esempio una GNATbox (BSD ridotto per fare da firewall e NAT) sta su un 486 con 16Mb, mentre l'ISA server della microsoft (oltre a richiedere win2000 server SP1) sta in soli 128Mb di RAM (e non è neanche un gran che).Un commento: Microsoft, ma va a ciapà i ratt!
    • Anonimo scrive:
      Re: Microsoft ovvero balla spaziale
      - Scritto da: FreeLander
      Se volete vedere quanto schifo fa un sistema
      win, pensate a Wind XP che vuole 128Mb di
      RAM (ahahha e che ci fa? la riempie di zeri
      binari per vedere se ci stanno??) e quello
      che chiedono altri sistemi operativi. Per
      fare un esempio una GNATbox (BSD ridotto per
      fare da firewall e NAT) sta su un 486 con
      16Mb, mentre l'ISA server della microsoft
      (oltre a richiedere win2000 server SP1) sta
      in soli 128Mb di RAM (e non è neanche un
      gran che).

      Un commento: Microsoft, ma va a ciapà i ratt!Hai piu' che ragione.Non riesco a capire come gente dica che Win e' piu' rapido ed efficente. evidentemente parla perche' c'ha un bocca.Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Microsoft ovvero balla spaziale
        - Scritto da: Krecker
        Non riesco a capire come gente dica che Win
        e' piu' rapido ed efficente. evidentemente
        parla perche' c'ha un bocca.Uhm.. ricollegandomi al post http://www.punto-informatico.it/pol.asp?mid=48332&fid=36566va bene contare balle, ma questa..come possiamo vincere la guerra paragonando una GNATbox con un Windows??Fa girare piu' roba un 486 con 16 mega e win3.11 di una GnatBox.Facciamo paragoni sensati fra una linux box che fa girare X e una pc con Win2k.Grafica insomma, abbiamo finalmente da 10 anni le schede grafiche truecolor, usiamole!
      • Anonimo scrive:
        Re: Microsoft ovvero balla spaziale

        Non riesco a capire come gente dica che Win
        e' piu' rapido ed efficente. evidentemente
        parla perche' c'ha un bocca.O perche' ha usato mathlab o qualsiasi altra applicazione...
    • Anonimo scrive:
      Re: Microsoft ovvero balla spaziale
      - Scritto da: FreeLander
      Se volete vedere quanto schifo fa un sistema
      win, pensate a Wind XP che vuole 128Mb di
      RAM (ahahha e che ci fa? la riempie di zeri
      binari per vedere se ci stanno??) e quello
      che chiedono altri sistemi operativi. Per
      fare un esempio una GNATbox (BSD ridotto per
      fare da firewall e NAT) sta su un 486 con
      16Mb, mentre l'ISA server della microsoft
      (oltre a richiedere win2000 server SP1) sta
      in soli 128Mb di RAM (e non è neanche un
      gran che).

      Un commento: Microsoft, ma va a ciapà i ratt!Sono sicuro che e' cosi.. ma se devi lanciare X con KDE come WindowManager ti basta un 486 da 16Mega?
      • Anonimo scrive:
        Re: Microsoft ovvero balla spaziale
        - Scritto da: aLeX
        Sono sicuro che e' cosi.. ma se devi
        lanciare X con KDE come WindowManager ti
        basta un 486 da 16Mega?Prima cosa giusto quello che dici in merito ai paragoni senza senso.Secondo, ho Linux RedHat 7 su un Pentium MMX 200, 64Mb, Matrox Millennium 2 ed effettivamente il KDE sembra pesante.Mi spiego: ad ogni click (icone, menu, finestre) non corrisponde una reazione "visiva" immediata...Insomma sembra soffrire un po' delle limitate risorse. Certo stiamo parlando di un Pentium MMX 200, ma almeno a casa l'ho provato su un AMD K6-2 450 con 160Mb e andava molto, ma molto meglio. Non aveva la stessa lentezza ma non differiva neanche troppo da Win2000 sulla stessa macchina.Insomma, se vogliamo fare dei paragoni e' meglio farli sensati o quantomeno reali.
        • Anonimo scrive:
          Re: Microsoft ovvero balla spaziale

          casa l'ho provato su un AMD K6-2 450 con
          160Mb e andava molto, ma molto meglio. Non
          aveva la stessa lentezza ma non differiva
          neanche troppo da Win2000 sulla stessa
          macchina.

          Insomma, se vogliamo fare dei paragoni e'
          meglio farli sensati o quantomeno reali.P2/300 256Mega di ram tnt2 ultra ,sotto linux quando passo da una finestra all'altra o inserisco delle lettere in questo form noto un ritardo visibile tra la mia azione e la reazione del sistema operativo. Ovviamente sotto windows non succede.
          • Anonimo scrive:
            Re: Microsoft ovvero balla spaziale
            - Scritto da: Ciao
            P2/300 256Mega di ram tnt2 ultra ,sotto
            linux quando passo da una finestra all'altra
            o inserisco delle lettere in questo form
            noto un ritardo visibile tra la mia azione e
            la reazione del sistema operativo.la noti solo tu. Io ho un 333 con 256 mega e GeForce 2 MX, ho la tua stessa distribuzione e il tuo stesso server X, e non ho alcuno dei problemi che tu hai elencato (a parte quando pesto crudelmente tra compilazione e setiathome)
            Ovviamente sotto windows non succede. sotto windows pero' succedono molte altre cose spiacevoli... ed e' inutile chiedermi quali, te le ho gia' descritte in un post da qualche parte.
          • Anonimo scrive:
            Re: Microsoft ovvero balla spaziale
            - Scritto da: munehiro

            Avete mai sentito di compilare un Kernel??Sul mio PII350 viaggio a scheggia con una RedHat 7.0 che windows mi sembra una vecchia 500.Infine, le potenzialità di un sistema di rete come linux non sono paragonabili a quella ciofega di winsoz. Vero che però i primi tempi con linux sono da mal di testa.
  • Anonimo scrive:
    ALTRA GATTA DA PELARE PER IL DRAGA. "ANTITRUST"
    L'ANTITRUST LO CHIAMERA' IN CAUSA ANCHE PER WINDOWS "XP" PER "XTONT".The New York TimesJune 21, 2001 States May Cite Windows XP in Microsoft Case--------------------------------------------------------------------------------REUTERS INDEX: TOP STORIES | INTERNATIONAL | BUSINESS | TECHNOLOGY --------------------------------------------------------------------------------By REUTERS Get Stock Quotes Look Up Symbols Separate symbols with a space. Portfolio | Company Research | U.S. MarketsInt. Markets | Mutual Funds | Bank Rates | Commodities & Currencies Filed at 5:39 p.m. ETWASHINGTON (Reuters) - The state attorneys general behind the Microsoft Corp. (MSFT.O) antitrust case say they may cite Windows XP as further evidence of the company's predatory behavior in any further proceedings in the case.Iowa Attorney General Tom Miller, an outspoken critic of Microsoft, said the company's decision to tie new software features into the Windows XP operating system and use it to promote Internet subscription services has raised concerns among the 19 state attorneys general who are party to the case.In a joint statement dated Wednesday with Connecticut Attorney General Richard Blumenthal, Miller said Microsoft's Windows XP strategy is ``very troubling.''Segue Articolo Intero:http://www.nytimes.com/reuters/technology/tech-tech-microsoft-a.html?todaysheadlinesbye from Alien
    • Anonimo scrive:
      Re: ALTRA GATTA DA PELARE PER IL DRAGA.
      - Scritto da: Alien
      L'ANTITRUST LO CHIAMERA' IN CAUSA ANCHE PER
      WINDOWS "XP" PER "XTONT".


      The New York Times

      June 21, 2001


      States May Cite Windows XP in Microsoft Case

      ---------------------------------------------
      REUTERS INDEX: TOP STORIES | INTERNATIONAL |
      BUSINESS | TECHNOLOGY
      ---------------------------------------------


      By REUTERS





      Get Stock Quotes Look Up Symbols


      Separate symbols with a space.

      Portfolio | Company Research | U.S. Markets
      Int. Markets | Mutual Funds | Bank Rates |
      Commodities & Currencies



      Filed at 5:39 p.m. ET

      WASHINGTON (Reuters) - The state attorneys
      general behind the Microsoft Corp. (MSFT.O)
      antitrust case say they may cite Windows XP
      as further evidence of the company's
      predatory behavior in any further
      proceedings in the case.

      Iowa Attorney General Tom Miller, an
      outspoken critic of Microsoft, said the
      company's decision to tie new software
      features into the Windows XP operating
      system and use it to promote Internet
      subscription services has raised concerns
      among the 19 state attorneys general who are
      party to the case.

      In a joint statement dated Wednesday with
      Connecticut Attorney General Richard
      Blumenthal, Miller said Microsoft's Windows
      XP strategy is ``very troubling.''

      Segue Articolo Intero:

      http://www.nytimes.com/reuters/technology/tec

      bye from Alien
      UHAUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUPRETORIANI!!!IL DRAGA FA LE PENTOLE, MA NON I COPERCHI!BECCATEVI PURE QUESTA.
    • Anonimo scrive:
      Re: ALTRA GATTA DA PELARE PER IL DRAGA.
      - Scritto da: Alien
      L'ANTITRUST LO CHIAMERA' IN CAUSA ANCHE PER
      WINDOWS "XP" PER "XTONT".


      The New York Times

      June 21, 2001


      States May Cite Windows XP in Microsoft Case

      ---------------------------------------------
      REUTERS INDEX: TOP STORIES | INTERNATIONAL |
      BUSINESS | TECHNOLOGY
      ---------------------------------------------


      By REUTERS





      Get Stock Quotes Look Up Symbols


      Separate symbols with a space.

      Portfolio | Company Research | U.S. Markets
      Int. Markets | Mutual Funds | Bank Rates |
      Commodities & Currencies



      Filed at 5:39 p.m. ET

      WASHINGTON (Reuters) - The state attorneys
      general behind the Microsoft Corp. (MSFT.O)
      antitrust case say they may cite Windows XP
      as further evidence of the company's
      predatory behavior in any further
      proceedings in the case.

      Iowa Attorney General Tom Miller, an
      outspoken critic of Microsoft, said the
      company's decision to tie new software
      features into the Windows XP operating
      system and use it to promote Internet
      subscription services has raised concerns
      among the 19 state attorneys general who are
      party to the case.

      In a joint statement dated Wednesday with
      Connecticut Attorney General Richard
      Blumenthal, Miller said Microsoft's Windows
      XP strategy is ``very troubling.''

      Segue Articolo Intero:

      http://www.nytimes.com/reuters/technology/tec

      bye from AlienSTA ANDANDO A A "FRIGNARE" DALLA BUSSOLA "BUSH" PER CERCARE DI AGGIUSTARE ALLA LORO MANIERA LE COSE,............."ARRAFFA ARRAFFA".
      • Anonimo scrive:
        Re: ALTRA GATTA DA PELARE PER IL DRAGA.
        - Scritto da: Alien


        - Scritto da: Alien

        L'ANTITRUST LO CHIAMERA' IN CAUSA ANCHE
        PER

        WINDOWS "XP" PER "XTONT".





        The New York Times



        June 21, 2001





        States May Cite Windows XP in Microsoft
        Case




        ---------------------------------------------

        REUTERS INDEX: TOP STORIES |
        INTERNATIONAL |

        BUSINESS | TECHNOLOGY


        ---------------------------------------------





        By REUTERS











        Get Stock Quotes Look Up Symbols





        Separate symbols with a space.



        Portfolio | Company Research | U.S.
        Markets

        Int. Markets | Mutual Funds | Bank
        Rates |

        Commodities & Currencies







        Filed at 5:39 p.m. ET



        WASHINGTON (Reuters) - The state attorneys

        general behind the Microsoft Corp.
        (MSFT.O)

        antitrust case say they may cite Windows
        XP

        as further evidence of the company's

        predatory behavior in any further

        proceedings in the case.



        Iowa Attorney General Tom Miller, an

        outspoken critic of Microsoft, said the

        company's decision to tie new software

        features into the Windows XP operating

        system and use it to promote Internet

        subscription services has raised concerns

        among the 19 state attorneys general who
        are

        party to the case.



        In a joint statement dated Wednesday with

        Connecticut Attorney General Richard

        Blumenthal, Miller said Microsoft's
        Windows

        XP strategy is ``very troubling.''



        Segue Articolo Intero:




        http://www.nytimes.com/reuters/technology/tec



        bye from Alien


        STA ANDANDO A A "FRIGNARE" DALLA BUSSOLA
        "BUSH" PER CERCARE DI AGGIUSTARE ALLA LORO
        MANIERA LE COSE,............."ARRAFFA
        ARRAFFA".
        Tanto la Microsoft vi sbatterà fuori tutti voi linuxari del cazzo e tutte quelle mezze seghe che fanno altri sistemi operativi.la Microsoft fa bene a buttarvi fuori tutti voi morti di fame.se investe miliardi fa bene a fare tutto per farli riternare e se si tratta di fregare dei coglioni come quelli dell openn source fa bene.
        • Anonimo scrive:
          Re: ALTRA GATTA DA PELARE PER IL DRAGA.
          - Scritto da: Kraker


          - Scritto da: Alien





          - Scritto da: Alien


          L'ANTITRUST LO CHIAMERA' IN CAUSA ANCHE

          PER


          WINDOWS "XP" PER "XTONT".








          The New York Times





          June 21, 2001








          States May Cite Windows XP in Microsoft

          Case








          ---------------------------------------------


          REUTERS INDEX: TOP STORIES |

          INTERNATIONAL |


          BUSINESS | TECHNOLOGY





          ---------------------------------------------








          By REUTERS

















          Get Stock Quotes Look Up Symbols








          Separate symbols with a space.





          Portfolio | Company Research | U.S.

          Markets


          Int. Markets | Mutual Funds | Bank

          Rates |


          Commodities & Currencies











          Filed at 5:39 p.m. ET





          WASHINGTON (Reuters) - The state
          attorneys


          general behind the Microsoft Corp.

          (MSFT.O)


          antitrust case say they may cite
          Windows

          XP


          as further evidence of the company's


          predatory behavior in any further


          proceedings in the case.





          Iowa Attorney General Tom Miller, an


          outspoken critic of Microsoft, said the


          company's decision to tie new software


          features into the Windows XP operating


          system and use it to promote Internet


          subscription services has raised
          concerns


          among the 19 state attorneys general
          who

          are


          party to the case.





          In a joint statement dated Wednesday
          with


          Connecticut Attorney General Richard


          Blumenthal, Miller said Microsoft's

          Windows


          XP strategy is ``very troubling.''





          Segue Articolo Intero:








          http://www.nytimes.com/reuters/technology/tec





          bye from Alien





          STA ANDANDO A A "FRIGNARE" DALLA BUSSOLA

          "BUSH" PER CERCARE DI AGGIUSTARE ALLA LORO

          MANIERA LE COSE,............."ARRAFFA

          ARRAFFA".


          Tanto la Microsoft vi sbatterà fuori tutti
          voi linuxari del cazzo e tutte quelle mezze
          seghe che fanno altri sistemi operativi.
          la Microsoft fa bene a buttarvi fuori tutti
          voi morti di fame.
          se investe miliardi fa bene a fare tutto per
          farli riternare e se si tratta di fregare
          dei coglioni come quelli dell openn source
          fa bene.MA GUARDA QUESTO QUI.OGGI SPERAVO DI PASSARE UNA GIORNATA TRANQUILLA, INVECE......BRUTTO PRETORIANO LURIDO E PELATO SCHIFOSO COME UN VERME TIRATO FUORI DA UN CADAVERE PUTREFATTO PROVENIENTE DA REDMOND.MA CHE CAZZO DICI RUFFIANO LECCACULO VENDUTO AI PEGGIORI BORDELLI DI CALCUTTA.SPARISCI TE E QUEL FACCIA DA CULO DEL DRAGA.FACIA DE CU DE CAN DE CACIA SEI TE E QUELLI DELLA TUA RISMA.GRATTATORI DI FONDI DI BARILE SIETE.
        • Anonimo scrive:
          Re: ALTRA GATTA DA PELARE PER IL DRAGA.

          Tanto la Microsoft vi sbatterà fuori tutti
          voi linuxari del cazzo e tutte quelle mezze
          seghe che fanno altri sistemi operativi.
          la Microsoft fa bene a buttarvi fuori tutti
          voi morti di fame.
          se investe miliardi fa bene a fare tutto per
          farli riternare e se si tratta di fregare
          dei coglioni come quelli dell openn source
          fa bene.La vedremo.
  • Anonimo scrive:
    AOL X AIM?? ...... PRETORIANO X Alien......
    E GUAI A CHI ME LO TOCCA, HO GIA' PRONTI GAVETTONI DI DIFFIDA!hauuuuuuuuuuUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUU
  • Anonimo scrive:
    bella questa... 233 e 128
    Poco tempo fa ho letto un titolo di questo tipo : "Processore a 2Ghz per XP".Ora non voglio dire che un 233 fa più che ridere, ma che anche un 800 fa ridere...
    • Anonimo scrive:
      Re: bella questa... 233 e 128
      Be scusa per far girare il solitario o campo minato credo che il minimo sia 128 Mega di ram, un 233 Mhz e 1.5 Giga di Hdd.Non vorrai far spendere soldi inutilmente a chi usa windows????????Se li fai girare insieme già il sistema arranca, quindi un ungrade sarebbe necessario....- Scritto da: kisho
      Poco tempo fa ho letto un titolo di questo
      tipo : "Processore a 2Ghz per XP".
      Ora non voglio dire che un 233 fa più che
      ridere, ma che anche un 800 fa ridere...
      • Anonimo scrive:
        Re: bella questa... 233 e 128
        Mi ricorda tanto le specifiche di NT4. Vi ricordate quando venne lanciato? Sui Resource Kit si diceva "486dx e 32Mb". L'ho visto girare bene solo sui Pentium2 e 128Mb. Piu' che altro penso che i programmatori della Micro$oft debbano eliminare quelle milionate di linee con l'istruzione NOP, sapientemente lasciate li a creare casini. Ergo XP lavorera' bene con i Pentium6 ad XXGhz 2Gb di RAM (sperando che li sappia usare tutti e 2) e 1Tb di HD. Scherzo!!! Pero' non si sa mai...PS: Chissa quando si decideranno ad ottimizzare il codice. Ma questo richiederebbe troppo tempo. E Micro$oft si sa che con il "tempo" non e' una buona amica...- Scritto da: Bilbo
        Be scusa per far girare il solitario o campo
        minato credo che il minimo sia 128 Mega di
        ram, un 233 Mhz e 1.5 Giga di Hdd.
        Non vorrai far spendere soldi inutilmente a
        chi usa windows????????
        Se li fai girare insieme già il sistema
        arranca, quindi un ungrade sarebbe
        necessario....

        - Scritto da: kisho

        Poco tempo fa ho letto un titolo di questo

        tipo : "Processore a 2Ghz per XP".

        Ora non voglio dire che un 233 fa più che

        ridere, ma che anche un 800 fa ridere...
        • Anonimo scrive:
          Re: bella questa... 233 e 128
          Secondo me se installi il minimo indispensabile (cioè il DOS) va anche con un 286 l'XP (basta tenere gelosamente il CD nel cassetto e non installarlo mai) ehehe- Scritto da: Tron98
          Mi ricorda tanto le specifiche di NT4.
          Vi ricordate quando venne lanciato?
          Sui Resource Kit si diceva "486dx e 32Mb".
          L'ho visto girare bene solo sui Pentium2
          e 128Mb. Piu' che altro penso che i
          programmatori della Micro$oft debbano
          eliminare quelle milionate di linee con
          l'istruzione NOP, sapientemente lasciate li
          a creare casini. Ergo XP lavorera' bene con
          i Pentium6 ad XXGhz 2Gb di RAM (sperando che
          li sappia usare tutti e 2) e 1Tb di HD.
          Scherzo!!! Pero' non si sa mai...

          PS: Chissa quando si decideranno ad
          ottimizzare il codice. Ma questo
          richiederebbe troppo tempo. E Micro$oft si
          sa che con il "tempo" non e' una buona
          amica...

          - Scritto da: Bilbo

          Be scusa per far girare il solitario o
          campo

          minato credo che il minimo sia 128 Mega di

          ram, un 233 Mhz e 1.5 Giga di Hdd.

          Non vorrai far spendere soldi inutilmente
          a

          chi usa windows????????

          Se li fai girare insieme già il sistema

          arranca, quindi un ungrade sarebbe

          necessario....



          - Scritto da: kisho


          Poco tempo fa ho letto un titolo di
          questo


          tipo : "Processore a 2Ghz per XP".


          Ora non voglio dire che un 233 fa più
          che


          ridere, ma che anche un 800 fa
          ridere...
        • Anonimo scrive:
          Re: bella questa... 233 e 128

          Mi ricorda tanto le specifiche di NT4.
          Vi ricordate quando venne lanciato?
          Sui Resource Kit si diceva "486dx e 32Mb".
          L'ho visto girare bene solo sui Pentium2
          e 128Mb. Piu' che altro penso che iAhah bella anche questa,ormai rivaleggiate decisamente con Bisio e C.
  • Anonimo scrive:
    E la censura?
    Com'e' che si puo' leggere di tutto da un po' a questa parte... e le simpatiche "X" che mi dicevano "lascia perdere..." ?Saluti alla redazione
    • Anonimo scrive:
      Re: E la censura?
      Se controlli bene ne hai una sulla porta di casa...- Scritto da: Torquemada
      Com'e' che si puo' leggere di tutto da un
      po' a questa parte... e le simpatiche "X"
      che mi dicevano "lascia perdere..." ?

      Saluti alla redazione
  • Anonimo scrive:
    Ma non avete ancora capito??
    Cari Peracottini.. non avete ancora capito che tutti i Pretoriani stanno dalla parte windows solo perche' e' piu' facile.Voi continuate a dirci di fare il grande salto ma sapete benissimo che non e' il momento, anche il caro Alien, peracottino DOC, continua imperterrito ad usare windows. Tutti i Pretoriani, nessuno escluso, sono stufi del continuo dragaggio di Bill e stanno solo aspettando di poter finalmente usare tutte le cose che hanno ora sotto linux e gratuitamente. Voi Peracottini avete il dovere di reclutare piu' gente possibile professando la fede linux in tutto il mondo, continuando imperterriti a sputtanare Bill in tutti i modi, anche se dovete usare balle (Bill e' l'anticristo e non finirete all'inferno). Cosi facendo recluterete moltissima gente fra le quali troverete, un piccola ma importantissima parte di utenti che lavoreranno allo sviluppo di Linux e tanti altri che faranno i Peracottini in giro per i forum. Ci vorranno anni, ma prima o poi il grande giorno arrivera'.I pretoriani stanno solo aspettando il momento giusto per abbracciare la vera fede e passare rovinosamente in massa a Linux, rovinosamente per Bill, con il conseguente fallimento della Microsoft. Per il momento, gli infiltrati, contineranno a soffrire nell'animo in attesa di quel grande giorno che sara' ricordato nei millenni piu' che il diluvio universale.Sono sicuro che tutti Pretoriani sono grati, anche se non lo fanno vedere per ovvi motivi, a tutti i Peracottini per quello che fanno e sanno benissimo a quali sacrifici sono sottoposti! Ci vuole coraggio per stare dalla parte del bene e per niente a stare nell'ammaliante e facile lato oscuro.Ma siatene certi, quande tra il bene e il male non ci saranno piu' differenze, Bill sara' finalmente annientato.Ora mi faccio una partita a Tribes2 (c'e' anche per Linux ma costa 21.000 in piu').:) Bye
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma non avete ancora capito??

      Ora mi faccio una partita a Tribes2 (c'e'
      anche per Linux ma costa 21.000 in piu').Non e' opensource? Cazz allora non posso installarmelo ,se non controllo il sorgente non mi fido.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma non avete ancora capito??
      - Scritto da: aLeX
      Cari Peracottini.. non avete ancora capito
      che tutti i Pretoriani stanno dalla parte
      windows solo perche' e' piu' facile.
      Voi continuate a dirci di fare il grande
      salto ma sapete benissimo che non e' il
      momento, anche il caro Alien, peracottino
      DOC, continua imperterrito ad usare windows.
      Tutti i Pretoriani, nessuno escluso, sono
      stufi del continuo dragaggio di Bill e
      stanno solo aspettando di poter finalmente
      usare tutte le cose che hanno ora sotto
      linux e gratuitamente.
      Voi Peracottini avete il dovere di reclutare
      piu' gente possibile professando la fede
      linux in tutto il mondo, continuando
      imperterriti a sputtanare Bill in tutti i
      modi, anche se dovete usare balle (Bill e'
      l'anticristo e non finirete all'inferno).
      Cosi facendo recluterete moltissima gente
      fra le quali troverete, un piccola ma
      importantissima parte di utenti che
      lavoreranno allo sviluppo di Linux e tanti
      altri che faranno i Peracottini in giro per
      i forum. Ci vorranno anni, ma prima o poi il
      grande giorno arrivera'.
      I pretoriani stanno solo aspettando il
      momento giusto per abbracciare la vera fede
      e passare rovinosamente in massa a Linux,
      rovinosamente per Bill, con il conseguente
      fallimento della Microsoft. Per il momento,
      gli infiltrati, contineranno a soffrire
      nell'animo in attesa di quel grande giorno
      che sara' ricordato nei millenni piu' che il
      diluvio universale.

      Sono sicuro che tutti Pretoriani sono grati,
      anche se non lo fanno vedere per ovvi
      motivi, a tutti i Peracottini per quello che
      fanno e sanno benissimo a quali sacrifici
      sono sottoposti! Ci vuole coraggio per stare
      dalla parte del bene e per niente a stare
      nell'ammaliante e facile lato oscuro.
      Ma siatene certi, quande tra il bene e il
      male non ci saranno piu' differenze, Bill
      sara' finalmente annientato.

      Ora mi faccio una partita a Tribes2 (c'e'
      anche per Linux ma costa 21.000 in piu').

      :) ByeSottoscrivo. Pero' ripeto che non mi sento "dragato" da nessuno. Alex, ricordati che in Italia gli stipendi sono a zero e il software di Microsoft quindi costa una cosa spropositata.Diversa, ed anche di molto, e' la situazione all'estero.Le tue 21.000 in piu' per Tribes2 ammontano a $8.75...e quegli $8 sono una parte infinitesimale di uno stipendio medio oltreoceano...ed in altre parti d'Europa.Spero che tu abbia ragione. Magari a presto avremo un emulatore Windows sotto Linux come Wine :-)Pero' data la forza lavoro di Microsoft credo anche abbiano il tempo di migliorare le cose prima di venir annientati dai "Ribelli"...Appena hanno sentori di perdita di market share possono sfruttare diverse armi per sconfiggere il "bene".Secondo me a quel punto tuttti ne trarranno benefici ed il male non sara' poi piu' cosi' diverso dal bene.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma non avete ancora capito??
        - Scritto da: XP
        Spero che tu abbia ragione. Magari a presto
        avremo un emulatore Windows sotto Linux come
        Wine :-)Lo spero anche io, ma dubito.Sono anni che sto aspettando Freedows, che è passato da chiamarsi Freedows 95 a Freedows 98, ma non s'è mai visto nulla di fatto (e oggi il dominio freedows.org è addirittura irraggiungibile).
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma non avete ancora capito??
        - Scritto da: XP
        Alex, ricordati che in
        Italia gli stipendi sono a zero e il
        software di Microsoft quindi costa una cosa
        spropositata.
        Diversa, ed anche di molto, e' la situazione
        all'estero.E l'Africa? E la Cina? E gli altri meno fortunati di noi?Noi stiamo bene... almeno fino a quando possiamo discutere come riuscire ad evitare di dover pagare per software che non ci serve...Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma non avete ancora capito??
          - Scritto da: Leonardo
          E l'Africa? E la Cina? E gli altri meno
          fortunati di noi?Hanno tutti i software che vogliono gratis!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma non avete ancora capito??
      Parole sante aLeX ma tra i post kilometrici e le mazzate a Tribes si puo' sapere che fai per vivere?P.S. Ma tu li controlli i Sorgenti del tuo cellulare prima di telefonare? Io vorrei tanto ma siccome non lo posso fare preferisco non telefonare...:) respect. - Scritto da: aLeX
      Cari Peracottini.. non avete ancora capito
      che tutti i Pretoriani stanno dalla parte
      windows solo perche' e' piu' facile.
      Voi continuate a dirci di fare il grande
      salto ma sapete benissimo che non e' il
      momento, anche il caro Alien, peracottino
      DOC, continua imperterrito ad usare windows.
      Tutti i Pretoriani, nessuno escluso, sono
      stufi del continuo dragaggio di Bill e
      stanno solo aspettando di poter finalmente
      usare tutte le cose che hanno ora sotto
      linux e gratuitamente.
      Voi Peracottini avete il dovere di reclutare
      piu' gente possibile professando la fede
      linux in tutto il mondo, continuando
      imperterriti a sputtanare Bill in tutti i
      modi, anche se dovete usare balle (Bill e'
      l'anticristo e non finirete all'inferno).
      Cosi facendo recluterete moltissima gente
      fra le quali troverete, un piccola ma
      importantissima parte di utenti che
      lavoreranno allo sviluppo di Linux e tanti
      altri che faranno i Peracottini in giro per
      i forum. Ci vorranno anni, ma prima o poi il
      grande giorno arrivera'.
      I pretoriani stanno solo aspettando il
      momento giusto per abbracciare la vera fede
      e passare rovinosamente in massa a Linux,
      rovinosamente per Bill, con il conseguente
      fallimento della Microsoft. Per il momento,
      gli infiltrati, contineranno a soffrire
      nell'animo in attesa di quel grande giorno
      che sara' ricordato nei millenni piu' che il
      diluvio universale.

      Sono sicuro che tutti Pretoriani sono grati,
      anche se non lo fanno vedere per ovvi
      motivi, a tutti i Peracottini per quello che
      fanno e sanno benissimo a quali sacrifici
      sono sottoposti! Ci vuole coraggio per stare
      dalla parte del bene e per niente a stare
      nell'ammaliante e facile lato oscuro.
      Ma siatene certi, quande tra il bene e il
      male non ci saranno piu' differenze, Bill
      sara' finalmente annientato.

      Ora mi faccio una partita a Tribes2 (c'e'
      anche per Linux ma costa 21.000 in piu').

      :) Bye
  • Anonimo scrive:
    Per tutti...
    Non iniziare a rompere i maroni con tread del tipo è meglio linux microsoft ecc... Se lo fate siete un branco di cenciosi
    • Anonimo scrive:
      Re: Per tutti...
      Cenciosi da Roberto Cenci, regista di Buona Domenica???- Scritto da: Il Cencioso
      Non iniziare a rompere i maroni con tread
      del tipo è meglio linux microsoft ecc... Se
      lo fate siete un branco di cenciosi
  • Anonimo scrive:
    Ma perche' l'articolo non e' piu' completo?
    "Un PC certificato per Windows XP dovrà avere preinstallato Windows 2000 Professional o Windows Me e dovrà essere dotato di almeno 128 MB di RAM, 1,5 GB di hard disk, un processore da 233 MHz e un lettore CD-ROM"Messa cosi' la fate sembrare come una cosa inverosimile che nessuno puo' permettersi. Forse risponde a verita', ma in che paese? In Italia ed altri paesi Europei, ma certo non altrove.Oltretutto, avreste anche potuto includere le dichiarazioni di alcuni produttori di computer che hanno gia' deciso di stabilire il prezzo di un eventuale upgrade necessario alla macchina in caso l'utente voglia passare a Windows XP. Il prezzo: $15 o $29...Non dimenticate anche che Gateway ha una polizza molto interessante: se compri un PC oggi ed entro un anno la casa rilascia un modello nuovo, per solo $100 puoi avere l'upgrade immediato. Ovvero se oggi il PC che compri viene con un P4 1.5Ghz e 128Mb ma tra 6 mesi verra' venduto con un P4 1.7Ghz, ti basta fare un telefonata (ed aver sborsato $100 all'acquisto) e voila'! Vengono a casa e ti fanno il cambio.Sempre non considerando il costo esiguo (a raffronto con l'Italia) dell'hardware negli States. Nonostate cio' secondo me la cosa diversa e' nella facilita' con cui puoi reperire hardware di seconda mano o un po' datato...e con la stessa facilita' riesci anche a vendere quello che vuoi aggiornare.L'ho gia' detto: con $600 mi sono costruito due computers ed i prezzi (eccezion fatta per il processore) sono stati tutti acquistati su e-bay. Il computer vecchio e' stato anche quello venduto su e-bay. Era un P2 Celeron 350Mhz con 128Mb comprato nel settembre 1998 e venduto a Gennaio 2001.Adesso ho due modesti computers:Asus, P3 667Mhz, 384 MB DIMM ECC, GeForce 2 GTS, HD 20Gb, CDROM e solite cazzatine varieAsus, K6-2 450Mhz, 160MB SIMM, Matrox Millenium, HD 4.3Gb, CD-RW 8x8x24x, CDROM (tutti SCSI), AHA-2940UWMi dispiace ma devo lo stesso ammettere che in Italia stare al passo (o almeno avere roba recente) senza spendere un patrimonio e' difficile, ma il problema e' dato anche dal fatto che non c'e' mercato dell'usato. Si c'e', ma non della stessa proporzione che qui negli States. Il motivo non lo conosco ma io un'idea me la sono fatta....forse perche' ci sono troppi paraculi nel belpaese e nessuno si fida del vicino, almeno secondo me.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma perche' l'articolo non e' piu' completo?
      Scusa eh, ma onestamente se tu vedi delle faziosità anche in una pura e semplice news come questa, allora vuol dire che sei prevenuto forte, ragazzo mio... Messa cosi' come, scusa??? Ahahah, sei davvero forte. Come dovevano scriverla "Un PC certificato ha bisogno soltanto appena ma solo se volete di..." ??Poi sono i linuxisti i fanatici... :-))- Scritto da: XP
      "Un PC certificato per Windows XP dovrà
      avere preinstallato Windows 2000
      Professional o Windows Me e dovrà essere
      dotato di almeno 128 MB di RAM, 1,5 GB di
      hard disk, un processore da 233 MHz e un
      lettore CD-ROM"

      Messa cosi' la fate sembrare come una cosa
      inverosimile che nessuno puo' permettersi.
      Forse risponde a verita', ma in che paese?
      In Italia ed altri paesi Europei, ma certo
      non altrove.

      Oltretutto, avreste anche potuto includere
      le dichiarazioni di alcuni produttori di
      computer che hanno gia' deciso di stabilire
      il prezzo di un eventuale upgrade necessario
      alla macchina in caso l'utente voglia
      passare a Windows XP. Il prezzo: $15 o
      $29...

      Non dimenticate anche che Gateway ha una
      polizza molto interessante: se compri un PC
      oggi ed entro un anno la casa rilascia un
      modello nuovo, per solo $100 puoi avere
      l'upgrade immediato. Ovvero se oggi il PC
      che compri viene con un P4 1.5Ghz e 128Mb ma
      tra 6 mesi verra' venduto con un P4 1.7Ghz,
      ti basta fare un telefonata (ed aver
      sborsato $100 all'acquisto) e voila'!
      Vengono a casa e ti fanno il cambio.

      Sempre non considerando il costo esiguo (a
      raffronto con l'Italia) dell'hardware negli
      States. Nonostate cio' secondo me la cosa
      diversa e' nella facilita' con cui puoi
      reperire hardware di seconda mano o un po'
      datato...e con la stessa facilita' riesci
      anche a vendere quello che vuoi aggiornare.

      L'ho gia' detto: con $600 mi sono costruito
      due computers ed i prezzi (eccezion fatta
      per il processore) sono stati tutti
      acquistati su e-bay. Il computer vecchio e'
      stato anche quello venduto su e-bay. Era un
      P2 Celeron 350Mhz con 128Mb comprato nel
      settembre 1998 e venduto a Gennaio 2001.

      Adesso ho due modesti computers:
      Asus, P3 667Mhz, 384 MB DIMM ECC, GeForce 2
      GTS, HD 20Gb, CDROM e solite cazzatine varie

      Asus, K6-2 450Mhz, 160MB SIMM, Matrox
      Millenium, HD 4.3Gb, CD-RW 8x8x24x, CDROM
      (tutti SCSI), AHA-2940UW

      Mi dispiace ma devo lo stesso ammettere che
      in Italia stare al passo (o almeno avere
      roba recente) senza spendere un patrimonio
      e' difficile, ma il problema e' dato anche
      dal fatto che non c'e' mercato dell'usato.
      Si c'e', ma non della stessa proporzione che
      qui negli States. Il motivo non lo conosco
      ma io un'idea me la sono fatta....forse
      perche' ci sono troppi paraculi nel belpaese
      e nessuno si fida del vicino, almeno secondo
      me.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma perche' l'articolo non e' piu' completo?
        - Scritto da: Felix
        Scusa eh, ma onestamente se tu vedi delle
        faziosità anche in una pura e semplice news
        come questa, allora vuol dire che sei
        prevenuto forte, ragazzo mio... Messa cosi'
        come, scusa??? Ahahah, sei davvero forte.
        Come dovevano scriverla "Un PC certificato
        ha bisogno soltanto appena ma solo se volete
        di..." ??
        Poi sono i linuxisti i fanatici... :-))
        No Felix, la news non e' stata riportata in maniera pura e semplice. Se non hai un account per leggere il New York Times, ti do il mio. Poi capisci perche' la news non e' stata riportata in maniera completa.Questo e' un sunto molto sunto che tra l'altro non include tutti gli aspetti della notizia.Non discuto sulla configurazione minima necessaria perche' quella non e' sono certo i 128Mb, 1.5GB hard-disk e via di seguito...Quella e' la configurazione necessario per girare bene e che garantirebbe al sistema prestazioni "certificate". Non e' quella minima per evitare messagi del tipo "Not enough memory", etc., etc.Non credi ci sia una differenza?
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma perche' l'articolo non e' piu' completo?

          i 128Mb, 1.5GB hard-disk e via di
          seguito...Quella e' la configurazione
          necessario per girare bene e che
          garantirebbe al sistema prestazioni
          "certificate". Non e' quella minima E' comunque quella richiesta espressamente da Microsoft. Leggi in fondo a questa pagina:http://www.microsoft.com/windowsxp/ready/Se invece parliamo di quello che Microsoft consiglia, ci devi aggiungere almeno 4 porte USB e 2 porte Firewire, tutte possibilmente accessibili dal davanti del PC. Se non mi credi, guarda qui:http://www.microsoft.com/hwdev/pcdesign/Non so negli USA, ma in M$ italia, tutti i PC con Windows 2000 installato hanno ad esempio almeno 256Mb di ram. Anche i portatili.Vedi un po te...
  • Anonimo scrive:
    condivido l'idea linux o freebsd
    idem
  • Anonimo scrive:
    FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX....
    DIREI DI LANCIARE UN PROGRAMMA PER VERIFICARE LO STATO MENTALE DEGLI UTONTI CHE SECONDO IL DRAGA SONO TUTTI LI' PRONTI A INSTALLARE IL SUO "XP" PER "XTONT".PRESTO STAREMO A VEDERE SE LE SUE PREVISIONI SI AVVERERANNO PER INTERO TANTO DA RISOLLEVARE IL MERCATO HW.SIETE PRONTI A SCOMMETTERE?AVVISO AI NAVIGANTI OPEN SOURCE; OBBLIGARE LE HW FIRM A CERIFICARE I LORO PRODOTTI COME "LINUX READY", FATTO QUESTO, IL DRAGA SARA' FATTO DEL TUTTO.
    • Anonimo scrive:
      Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX....

      FARETE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX....Già fatto....Ho appena disposto di installare LINUS (con tanto di mandrake e red hat) nella pattumiera del mio ufficio....Penso che sia l'unico HARDWARE con cui peracottinus non vada in conflitto e riesca a riconoscere facilmente!
      • Anonimo scrive:
        Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...
        In compenso il tuo unico neurone è andato in conflitto ...con se stesso.... misteri del mondo MS. Contattare il produttore dell'hardware ti si legge in fronte....- Scritto da: ROTFL



        FARETE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER
        LINUX....

        Già fatto....
        Ho appena disposto di installare LINUS
        (con tanto di mandrake e red hat) nella
        pattumiera del mio ufficio....

        Penso che sia l'unico HARDWARE con cui
        peracottinus non vada in conflitto e riesca
        a riconoscere facilmente!
        • Anonimo scrive:
          Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...
          - Scritto da: DEPRIMENTE
          In compenso il tuo unico neurone è andato in
          conflitto ...con se stesso.... misteri del
          mondo MS. Contattare il produttore
          dell'hardware ti si legge in fronte....Certoche vi rode essere dei fans di un SO perdente...Non bastava questo....Ora anche la mazzata sull'Open Source....Magari siete voi che portate un pò di sfiga!
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...
            - Scritto da: ROTFL


            - Scritto da: DEPRIMENTE

            In compenso il tuo unico neurone è andato
            in

            conflitto ...con se stesso.... misteri del

            mondo MS. Contattare il produttore

            dell'hardware ti si legge in fronte....

            Certoche vi rode essere dei fans di un SO
            perdente...
            Non bastava questo....
            Ora anche la mazzata sull'Open Source....

            Magari siete voi che portate un pò di sfiga!MA QUALE MAZZATA'!!!SONO DELIRI DI UN DEMENTE CHE SA DI AVERE A CHE FARE CON UTONTI CHE GLIENE DANNO POSSIBILITA'.MA NASCONDETEVI! PER FAVORE, UN MINIMO DI DECENZA NEL VOSTRO MONDO DI INDECENTI.IO VI LICENZIEREI TUTTI A VOIALTRI, TUTTI A SCOPARE IL MARE.
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...

            IO VI LICENZIEREI TUTTI A VOIALTRI, TUTTI A
            SCOPARE IL MARE.Peccato che tu non conti un cazzo dove lavoro...In fondo sei solo un bimbo brufoloso....E ora nanna, altrimenti domani ti svegli tardi come oggi e senza le tue frignate nei forum non ci divertiamo!
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...
            - Scritto da: ROTFL

            IO VI LICENZIEREI TUTTI A VOIALTRI, TUTTI
            A

            SCOPARE IL MARE.

            Peccato che tu non conti un cazzo dove
            lavoro...
            In fondo sei solo un bimbo brufoloso....

            E ora nanna, altrimenti domani ti svegli
            tardi come oggi e senza le tue frignate nei
            forum non ci divertiamo!SE NON VI VA DI SCOPARE IL MARE, C'E' SEMPRE L'IPPICA.
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...
            Ahahahah! Diobono alien, sei indubbiamente un bamboccio pero' da quando leggo i tuoi post la mia vita e' migliore, e' tutto piu' allegro.Davvero, continua cosi'.Peace.- Scritto da: Alien


            - Scritto da: ROTFL
            SE NON VI VA DI SCOPARE IL MARE, C'E' SEMPRE
            L'IPPICA.
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...
            - Scritto da: ROTFL

            Peccato che tu non conti un cazzo dove
            lavoro...Te sei un imbecille. No niente di personale, per me te sei proprio senza cervello. Ma nel vero senso della parola. Spero di non aver mai a che fare con cerebrolesi come te.
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...
            - Scritto da: DEPRIMENTE


            - Scritto da: ROTFL




            Peccato che tu non conti un cazzo dove

            lavoro...

            Te sei un imbecille. No niente di personale,
            per me te sei proprio senza cervello. Ma nel
            vero senso della parola. Spero di non aver
            mai a che fare con cerebrolesi come te.E' UN UTONTO, NON SA NE' QUELLO CHE FA NE' QUELLO CHE DICE.DENTRO IL SUO CRANIO SI AGGIRANO MOSCONI IMPAZZITI PERCHE' PER LORO DISGRAZIA GLI HANNO MANGIATO IL CERVELLO MASTERIZZATO E SONO CONDANNATI A PAZZIA FINO ALLA MORTE.
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...

            Te sei un imbecille. No niente di personale,
            per me te sei proprio senza cervello. Ma nel
            vero senso della parola. Spero di non aver
            mai a che fare con cerebrolesi come te.Lo sai?Più offendi e + mi fai ridere....Visto che non hai argomentazioni non ti rimane che buttarla sull'insulto....Rassegnati...E' un dato di fatto....L'Open Source è una str...ata ....Ma te lo vedi te che delle aziende si decidano a dipendere da del sw amatoriale?E quando un softwarista si stufa e molla il progetto che fa?Come?Ne arriva un'altro?Ma QUANDO?E l'azienda cosa dice ai suoi clienti?Scusate, ma non siamo dei pezzenti e non possiamo permetterci + di qualche sw sfigato?
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...
            Oh no non ci rode, se siamo qui è perchè siamo come dei missionari, vogliamo aiutare la gente. Per te siamo arrivati in ritardo, il tuo ultimo neurone ha lasciato la tua scatola cranica in favore di dei microsux-roboneuroni.NET che si moltiplicano in pochi giorni....un cancro insomma....ciao pirlotto ;-)- Scritto da: ROTFL


            - Scritto da: DEPRIMENTE

            In compenso il tuo unico neurone è andato
            in

            conflitto ...con se stesso.... misteri del

            mondo MS. Contattare il produttore

            dell'hardware ti si legge in fronte....

            Certoche vi rode essere dei fans di un SO
            perdente...
            Non bastava questo....
            Ora anche la mazzata sull'Open Source....

            Magari siete voi che portate un pò di sfiga!
    • Anonimo scrive:
      Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...
      - Scritto da: Alien
      AVVISO AI NAVIGANTI OPEN SOURCE; OBBLIGARE
      LE HW FIRM A CERIFICARE I LORO PRODOTTI COME
      "LINUX READY", FATTO QUESTO, IL DRAGA SARA'
      FATTO DEL TUTTO.Esiste gia'. Nonostante sia poco pubblicizzato, e' possibile chiedere che venga installata una delle distribuzioni di Linux. Il problema e' che a quel punto non hai diritto all'assistenza tecnica....Oops chissa' perche'?
      • Anonimo scrive:
        Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...
        - Scritto da: XP
        - Scritto da: Alien


        AVVISO AI NAVIGANTI OPEN SOURCE; OBBLIGARE

        LE HW FIRM A CERIFICARE I LORO PRODOTTI
        COME

        "LINUX READY", FATTO QUESTO, IL DRAGA
        SARA'

        FATTO DEL TUTTO.

        Esiste gia'. Nonostante sia poco
        pubblicizzato, e' possibile chiedere che
        venga installata una delle distribuzioni di
        Linux. Il problema e' che a quel punto non
        hai diritto all'assistenza tecnica....E DI CHI?MAI AVUTO ASSISTENZA DALLE TRUPPE DEL DRAGA, ANCHE QUANDO RICHIESTA IN PASSATO, L'ORDINE DI QUI MAGMATICI E': PAGA E NON ROMPERE I COGLIONI!

        Oops chissa' perche'?
        • Anonimo scrive:
          Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...
          - Scritto da: Alien


          E DI CHI?
          MAI AVUTO ASSISTENZA DALLE TRUPPE DEL DRAGA,
          ANCHE QUANDO RICHIESTA IN PASSATO, L'ORDINE
          DI QUI MAGMATICI E': PAGA E NON ROMPERE I
          COGLIONI!
          Appunto. Le case che distribuiscono PC (Gateway, Compaq, Micron, IBM, Dell, HP, etc..) offrono (non tutte) la possibilita' di aver Linux installato (solo certe distribuzioni). Il fatto e' che se abitualmente forniscono anche assistenza tecnica, quando installi Windows (come avviene di default), nel caso opti per Linux ti dicono bye bye.Non so il perche'. Ma lo immagino...
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...


            E DI CHI?

            MAI AVUTO ASSISTENZA DALLE TRUPPE DEL
            DRAGA,

            ANCHE QUANDO RICHIESTA IN PASSATO,
            L'ORDINE

            DI QUI MAGMATICI E': PAGA E NON ROMPERE I

            COGLIONI!



            Appunto. Le case che distribuiscono PC
            (Gateway, Compaq, Micron, IBM, Dell, HP,
            etc..) offrono (non tutte) la possibilita'
            di aver Linux installato (solo certe
            distribuzioni). Il fatto e' che se
            abitualmente forniscono anche assistenza
            tecnica, quando installi Windows (come
            avviene di default), nel caso opti per Linux
            ti dicono bye bye.

            Non so il perche'. Ma lo immagino...Ma che dici?Non voglio offendere come fanno tanti altri, ma conosci almeno l'argomento Linux?Se tu comperi Linux Mandrake tanto per dirne una di distro, hai diritto all'assistenza come con MS Windows, solo che hai 3 mesi gratis mentre con MS stai al telefono delle ore senza risultati e se ti fanno assistenza PAGHI.Io ho ricevuto in regalo il pack della 7.2 per fare la recensione per ZioBudda.net e ho subito ricevuto un CD (gratis, ah pure il pack e anche le spese di spedizione dalla Francia erano a carico loro) con KDE 2.0 aggiornato.Succede sta roba con MS?Se un OEM non fa assistenza Linux è perchè ha accordi speciali con M$ (leggi la licenza di un Windows OEM e vedrai), il discorso è: io M$ ti do il sw da preinstallare, e poi tu fai l'assistenza così nessuno mi rompe i coglioni e poi se mi telefonano io rispondo picche.
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...

            Ma che dici?
            Non voglio offendere come fanno tanti altri,
            ma conosci almeno l'argomento Linux?
            Se tu comperi Linux Mandrake tanto per dirne
            una di distro, hai diritto all'assistenza
            come con MS Windows, solo che hai 3 mesi
            gratis mentre con MS stai al telefono delle
            ore senza risultati e se ti fanno assistenza
            PAGHI.
            Io ho ricevuto in regalo il pack della 7.2
            per fare la recensione per ZioBudda.net e ho
            subito ricevuto un CD (gratis, ah pure il
            pack e anche le spese di spedizione dalla
            Francia erano a carico loro) con KDE 2.0
            aggiornato.
            Succede sta roba con MS?
            Se un OEM non fa assistenza Linux è perchè
            ha accordi speciali con M$ (leggi la licenza
            di un Windows OEM e vedrai), il discorso è:
            io M$ ti do il sw da preinstallare, e poi tu
            fai l'assistenza così nessuno mi rompe i
            coglioni e poi se mi telefonano io rispondo
            picche.Caro Frattini, forse ho spiegato male il concetto. Non parlo delle decisioni delle Software house. Parlavo delle case che distribuiscono computer con preinstallato il Sistema Operativo.L'utente quando ha un problema, almeno gli utenti USA, non chiamano la Microsoft, ma il produttore dal quale hanno comprato il computer.Io mi chiedevo come mai nel caso che si compri Windows, il supporto e' incluso. Nel caso in cui si chieda di avere Linux, il supporto (da parte del produttore del PC) non e' fornito.Non era un'accusa era solo una spiegazione di un dato di fatto per capire cosa spingesse i produttoni a non "invogliare" l'uso di Linux...dal momento che poi non avrebbero il supporto da parte loro. Certo gli utenti possono sempre andare a chiedere supporto al distributore di Linux, ma le ripeto: negli States, e di gente che compra computer c'e' ne tanta (piu' che in Europa), l'utente valuta molto il "technical support" fornito con il prodotto.Tutto qui. Non facevo una distinziona tra supporto tecnico di Microsoft e varie distribuzioni Linux. Non ho mai chiamato nessuno delle due, quindi non saprei. Cercavo di capire un aspetto forse piu' importante.
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...

            Io ho ricevuto in regalo il pack della 7.2
            per fare la recensione per ZioBudda.net e hoanche io ho ricevuto gratis il service pack per windows...
            subito ricevuto un CD (gratis, ah pure il
            pack e anche le spese di spedizione dalla
            Francia erano a carico loro) con KDE 2.0
            aggiornato.
            Succede sta roba con MS?haivogliain qualsiasi conferenza MS io sia andato (gratis) ho ricevuto tonnellate di cdli uso come sottobicchieri perche' sono troppi...Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...
        - Scritto da: XP
        Esiste gia'. Nonostante sia poco
        pubblicizzato, e' possibile chiedere che
        venga installata una delle distribuzioni di
        Linux. Il problema e' che a quel punto non
        hai diritto all'assistenza tecnica....

        Oops chissa' perche'?Assistenza per quanto 1 mese? 3? Data da chi ti vende il pc.... Con linux l'assemblatore di installa il SO a costo zero (costo insallazione, ma quello c'è per entrambi), solo che non deve pagare le 300/400k del SO. Tu a quel punto decidi...spendo ste 200k' per avere sti 3 mesi di assistenza telefonica, oppure me la cavo da solo...?Invece con UINDOS devi pagare, non hai scelta.Ma si sa, voi siete PECORE abituate a non scegliere, ma quel che è peggio è che ve ne vantate pure. Windos lo installa anche un imbecille. Eh, se lo hai installato te, non ne avevo dubbi caro.
        • Anonimo scrive:
          Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...

          Windos lo installa anche un imbecille. LINUS invece lo installa solo uno sfigato...E' questa la differenza...
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...

            LINUS invece lo installa solo uno sfigato...Ue' ! :) Ci sono molti motivi per installare linux! Prendere per il culo i linuxari ti ripaga dello sforzo. Boia oggi mi e' crashato mozilla in una maniera che definire pirotecnica e' poco ... una sessione andava ,l'altra potevo trascinarla in giro ma non riuscivo a cliccare su nulla e lasciava la scia: una cosa fantastica.
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...
            - Scritto da: Ciao



            LINUS invece lo installa solo uno
            sfigato...

            Ue' ! :) Ci sono molti motivi per installare
            linux! Prendere per il culo i linuxari ti
            ripaga dello sforzo. Boia oggi mi e'
            crashato mozilla in una maniera che definire
            pirotecnica e' poco ... una sessione andava
            ,l'altra potevo trascinarla in giro ma non
            riuscivo a cliccare su nulla e lasciava la
            scia: una cosa fantastica.SEMPRE MEGLIO UN CRASH DI LINUX CHE AVERE I NEURONI PERENNEMENTE CRASCIATI COME QUELLI DI VOIALTRI.
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...

            Ue' ! :) Ci sono molti motivi per installare
            linux! Prendere per il culo i linuxari ti
            ripaga dello sforzo. Boia oggi mi e'
            crashato mozilla in una maniera che definire
            pirotecnica e' poco ... una sessione andava
            ,l'altra potevo trascinarla in giro ma non
            riuscivo a cliccare su nulla e lasciava la
            scia: una cosa fantastica.Che SCHIFO !!!!!!!Come le lumache .....:-)
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...
            Quanti anni è che non vedi na figa te? Se l'hai mai vista....- Scritto da: Ciao



            LINUS invece lo installa solo uno
            sfigato...

            Ue' ! :) Ci sono molti motivi per installare
            linux! Prendere per il culo i linuxari ti
            ripaga dello sforzo. Boia oggi mi e'
            crashato mozilla in una maniera che definire
            pirotecnica e' poco ... una sessione andava
            ,l'altra potevo trascinarla in giro ma non
            riuscivo a cliccare su nulla e lasciava la
            scia: una cosa fantastica.
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...
            - Scritto da: DEPRIMENTE
            Quanti anni è che non vedi na figa te? Se
            l'hai mai vista....Te invece sembri il classico sfigato che si eccita solo a parlare di PC (ovviamente con linus sopra)....Già ti sento...."Che PC hai?""Uaoooooooooo !!!""Ma qaunto grande ce l'hai l'HD?""Davvero?"Nessun commento, se non: DEPRIMENTE
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...
            - Scritto da: ROTFL


            - Scritto da: DEPRIMENTE

            Quanti anni è che non vedi na figa te? Se

            l'hai mai vista....

            Te invece sembri il classico sfigato che si
            eccita solo a parlare di PC (ovviamente con
            linus sopra)....

            Già ti sento....

            "Che PC hai?"
            "Uaoooooooooo !!!"
            "Ma qaunto grande ce l'hai l'HD?"
            "Davvero?"

            Nessun commento, se non: DEPRIMENTETE OLTRE AL CERVELLO HAI DATO ANCHE L'UCCELLO AL DRAGA.TE LO GESTISCE LUI, ce l'avrai microscopico.
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...

            Quanti anni è che non vedi na figa te? Se
            l'hai mai vista....Beh uno che ci pensa mentre legge di un crash di mozilla deve essere sicuramente messo molto bene...
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...

            Ue' ! :) Ci sono molti motivi per installare
            linux! Prendere per il culo i linuxari ti
            ripaga dello sforzo. Boia oggi mi e'
            crashato mozilla in una maniera che definire
            pirotecnica e' poco ... una sessione andava
            ,l'altra potevo trascinarla in giro ma non
            riuscivo a cliccare su nulla e lasciava la
            scia: una cosa fantastica.bene killi l'applicazione e tutto torna come primaio invece ho comprato una stampante hp 840c e sono andato per installarla.nella mia slack in 5 minuti era già funzionantein winzozz 98 installo il tutto vado per usarla ed ecco che compare lui, il mitico nonchè fido compagno delle sedute winzozz: lo schermo blu della morte !!errore irreversibile etc etcbene, dop aver scancherato per un giorno intero ho risolto il problema: ho dovuto solamente reinstallare tutto il soche bello, che godimento una cosa fantastica
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...
            Ah ecco, bravo.Installi win perchè ti senti un fico. Sono contento per te, hai trovato qualcosa per cui ti senti realizzato. cia' pirlotto- Scritto da: ROTFL

            Windos lo installa anche un imbecille.

            LINUS invece lo installa solo uno sfigato...

            E' questa la differenza...
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...
            Ah ecco, bravo.Installi LINUS perchè ti senti uno sfigato. Sono contento per te, hai trovato qualcosa percui ti senti realizzato. cia' DEPRESSO
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...
            Un consiglio: SCOPARE UN PO TI FAREBBE BENE, ho idea che non lo fai da MOLTO TEMPO, anzi ho dei dubbi che tu abbia mai scopato.....torna a ciucciare da mamma, leso.
          • Anonimo scrive:
            Ti ho già risposto...
            http://www.punto-informatico.it/pol.asp?mid=48263&fid=36566
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...
            - Scritto da: DEPRIMENTE
            Un consiglio: SCOPARE UN PO TI FAREBBE BENE,
            ho idea che non lo fai da MOLTO TEMPO, anzi
            ho dei dubbi che tu abbia mai
            scopato.....torna a ciucciare da mamma,
            leso.Ma hai il chiodo fisso ,vuoi che facciamo una colletta per aiutarti? Dobbiamo scriverti un howto prima o pensi di riuscirci da solo?
        • Anonimo scrive:
          Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...
          - Scritto da: DEPRIMENTE
          Assistenza per quanto 1 mese? 3? Data da chi
          ti vende il pc.... Con linux l'assemblatore
          di installa il SO a costo zero (costo
          insallazione, ma quello c'è per entrambi),
          solo che non deve pagare le 300/400k del SO.
          Tu a quel punto decidi...spendo ste 200k'
          per avere sti 3 mesi di assistenza
          telefonica, oppure me la cavo da solo...?


          Invece con UINDOS devi pagare, non hai
          scelta.
          Ma si sa, voi siete PECORE abituate a non
          scegliere, ma quel che è peggio è che ve ne
          vantate pure. Mhh, che bello il modo in cui fai di tutt'erba un fascio...Qui nessuno di vantava di nulla. Descrivevo solo una situazione di fatto.
          Windos lo installa anche un imbecille. Eh,
          se lo hai installato te, non ne avevo dubbi
          caro.Mannaggia, sorvolando sull'offesa che non ricambio perche' non ti conosco, vorrei solo dirti che sono riuscito con successo ad installare Slackware 7, RedHat 5 e 7....nonche Solaris 2.8....porca miseria allora vuol dire che sono facili da installare quanto lo e' Win2000 Server. Non lo sapevo...credevo fossero piu' complicate e che un UTONTO non potesse proprio capire certe cose.Vabbe', famme er piacere, chiedi scusa e stama pari. Ok?
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...

            dirti che sono riuscito con successo ad
            installare Slackware 7, RedHat 5 e
            7....nonche Solaris 2.8....porca miseria
            allora vuol dire che sono facili da
            installare quanto lo e' Win2000 Server. Non
            lo sapevo...credevo fossero piu' complicate
            e che un UTONTO non potesse proprio capire
            certe cose.L'installazione è il vostro cavallo di battaglia no? Ora mi dici che sono complicate uguali, comè sta cosa? Il tuo amico dice che gli sfigati installano linux e poi ci provi anche te? MA non ti senti sfigato? Se l'ha detto ROTFL puoi crederci eh...Io quando vedo MS che sputa nel mio piatto m'incazzo, perchè il piatto è MIO. Rispondo per le rime ma trovo te che non contento ci sputacchi di nuovo... MA VIVI E LASCIA VIVERE CAZZZO. A me sta sylle P4ll3 MS perchè non lascia vivere il concorrente, o almeno ci *tenta*. Non per la qualità dei suoi prodotti.vabbe tanto questi forum sono un inutile perdita di tempo. Sono da evitare come la peste. addio.
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...
            - Scritto da: DEPRIMENTE
            L'installazione è il vostro cavallo di
            battaglia no? Ora mi dici che sono
            complicate uguali, comè sta cosa? Il tuo
            amico dice che gli sfigati installano linux
            e poi ci provi anche te? MA non ti senti
            sfigato? Se l'ha detto ROTFL puoi crederci
            eh...
            Sei te ad aver tirato in ballo l'installazione non certo io :-)
            Io quando vedo MS che sputa nel mio piatto
            m'incazzo, perchè il piatto è MIO. Rispondo
            per le rime ma trovo te che non contento ci
            sputacchi di nuovo...Primo, il piatto non e' tuo perche' e' "Open" !Se rivendichi diritti di proprieta' allora significa che sotto sotto ti scoccia l'esser copiato.In che piatto avrei sputacchiato? Ma vatti a rileggere l'inizio del post di Alien e le seguenti precisazioni prima della tua serie di interventi irrazionali. Grazie.
            MA VIVI E LASCIA
            VIVERE CAZZZO. A me sta sylle P4ll3 MS
            perchè non lascia vivere il concorrente, o
            almeno ci *tenta*. Non per la qualità dei
            suoi prodotti.E in che maniera non lascerebbe vivere il concorrente? Ti senti impossibilitato ad utilizzare prodotti non-Microsoft? E allora bisognerebbe avere la Juve antipatica perche' non lascia vivere i concorrenti....
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...
            - ? E allora
            bisognerebbe avere la Juve antipatica
            perche' non lascia vivere i concorrenti....-------------la juve?che centra la juve quest'anno??che brutto esempio!eheheheehehD.
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...
            - Scritto da: davide


            - ? E allora

            bisognerebbe avere la Juve antipatica

            perche' non lascia vivere i
            concorrenti....

            -------------
            la juve?
            che centra la juve quest'anno??
            che brutto esempio!
            eheheheeheh
            D.MA CHE CAZZO STAI A DIRE?COSA C'ENTRA LA JUVE COL DRAGA & C.MA TI SEI FATTO DI ERBA STASERA?
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...
            - Scritto da: davide


            - ? E allora

            bisognerebbe avere la Juve antipatica

            perche' non lascia vivere i
            concorrenti....

            -------------
            la juve?
            che centra la juve quest'anno??
            che brutto esempio!
            eheheheeheh
            D.Che strano, nel giro di dieci minuti 3 persone "diverse" che rispondono allo stesso post eppure sono le 1.40 di mattina (non per me)....Ammazza, eppure non c'e' nessun altro che scrive sugli altri forums con la stessa frequenza.....Mi viene da pensare che ci sia solo una persona ditro....al massimo due...
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...
            - Scritto da: XP
            - Scritto da: davide





            - ? E allora


            bisognerebbe avere la Juve antipatica


            perche' non lascia vivere i

            concorrenti....



            -------------

            la juve?

            che centra la juve quest'anno??

            che brutto esempio!

            eheheheeheh

            D.

            Che strano, nel giro di dieci minuti 3
            persone "diverse" che rispondono allo stesso
            post eppure sono le 1.40 di mattina (non per
            me)....

            Ammazza, eppure non c'e' nessun altro che
            scrive sugli altri forums con la stessa
            frequenza.....Mi viene da pensare che ci sia
            solo una persona ditro....al massimo due...
            ----------bohio qui non rispondo mai, mi limito solo a leggere, sono sempre sul forum a tema liberopero, sai, visto che la roma ha vinto il campionato quest'anno, l'esempio juve mi sembrava un po fuori luogo!!ehehehehciaoD.pssono le 2 !!
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...
            - Scritto da: XP
            - Scritto da: davide





            - ? E allora


            bisognerebbe avere la Juve antipatica


            perche' non lascia vivere i

            concorrenti....



            -------------

            la juve?

            che centra la juve quest'anno??

            che brutto esempio!

            eheheheeheh

            D.

            Che strano, nel giro di dieci minuti 3
            persone "diverse" che rispondono allo stesso
            post eppure sono le 1.40 di mattina (non per
            me)....

            Ammazza, eppure non c'e' nessun altro che
            scrive sugli altri forums con la stessa
            frequenza.....Mi viene da pensare che ci sia
            solo una persona ditro....al massimo due...CHE C'E' XP, COMINCI A DARE I NUMERI ANCHE TE?
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...
            -
            CHE C'E' XP, COMINCI A DARE I NUMERI ANCHE
            TE?

            ----------------ahahahahahahahahahahah!!!!ma dove la prendi tutta l'energia, alien????mmmmmmmmmmmmmD.
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...
            - Scritto da: davide


            -

            CHE C'E' XP, COMINCI A DARE I NUMERI ANCHE

            TE?




            ----------------
            ahahahahahahahahahahah!!!!


            ma dove la prendi tutta l'energia, alien????
            mmmmmmmmmmmmm
            D.MANGIO CARNE UMANA DI PRETORIANO CADUTO IN BATTAGLIA, EVITANDO ACCURATAMENTE IL CERVELLO.
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...
            - Scritto da: Alien
            MANGIO CARNE UMANA DI PRETORIANO CADUTO IN
            BATTAGLIA, EVITANDO ACCURATAMENTE IL
            CERVELLO.Sempre piu' intrigante...le risposte si fanno serrate ed adirittura sembra quasi che l'uno istighi l'altro nel gioco delle battute.Fenomenale regia.
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...
            - Scritto da: XP
            - Scritto da: Alien


            MANGIO CARNE UMANA DI PRETORIANO CADUTO IN

            BATTAGLIA, EVITANDO ACCURATAMENTE IL

            CERVELLO.

            Sempre piu' intrigante...le risposte si
            fanno serrate ed adirittura sembra quasi che
            l'uno istighi l'altro nel gioco delle
            battute.

            Fenomenale regia.ALMENO FACCIAMOCI UNA GUERRA DIVERTENTE."NEMICI" SI', MA SIMPATICI.
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...
            - Scritto da: XP
            - Scritto da: Alien


            MANGIO CARNE UMANA DI PRETORIANO CADUTO IN

            BATTAGLIA, EVITANDO ACCURATAMENTE IL

            CERVELLO.

            Sempre piu' intrigante...le risposte si
            fanno serrate ed adirittura sembra quasi che
            l'uno istighi l'altro nel gioco delle
            battute.

            Fenomenale regia.---------scusami XP, con tutto il rispettoma mi sa che ha ragione ALIEN(!)quando dice che dai i numeri!!io non sono aliensono davidee se vai sul forum a tema libero puoi vedere che 'battagliavo' con alien prima lìuso 2 nickdavidedavidxOK?take it easyciaod.
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...
            - Scritto da: davide


            - Scritto da: XP

            - Scritto da: Alien




            MANGIO CARNE UMANA DI PRETORIANO
            CADUTO IN


            BATTAGLIA, EVITANDO ACCURATAMENTE IL


            CERVELLO.



            Sempre piu' intrigante...le risposte si

            fanno serrate ed adirittura sembra quasi
            che

            l'uno istighi l'altro nel gioco delle

            battute.



            Fenomenale regia.
            ---------
            scusami XP, con tutto il rispetto
            ma mi sa che ha ragione ALIEN(!)quando dice
            che dai i numeri!!

            io non sono alien
            sono davide
            e se vai sul forum a tema libero puoi vedere
            che 'battagliavo' con alien prima lì
            uso 2 nick
            davide
            davidx
            OK?
            take it easy
            ciao
            d.COMUNQUE XP ANCHE SE DA' I NUMERI HA RAGIONE, QUI CI SONO DI SICURO DEI PARACULI CHE USANO NICH DIVERSI, ad ESENPIO, NedDruid, CoccoDio, e QUKCHE ALTRO.NON SONO COMUNQUE DEI LINUXARI.
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...
            - Scritto da: XP
            - Scritto da: DEPRIMENTE

            L'installazione è il vostro cavallo di

            battaglia no? Ora mi dici che sono

            complicate uguali, comè sta cosa? Il tuo

            amico dice che gli sfigati installano
            linux

            e poi ci provi anche te? MA non ti senti

            sfigato? Se l'ha detto ROTFL puoi crederci

            eh...


            Sei te ad aver tirato in ballo
            l'installazione non certo io :-)L'installazione è da sempre il vostro cavallo do battaglia, linux fa schifo perchè non mi riconosce ls ATI mach 21212121 al primo colpo.


            Io quando vedo MS che sputa nel mio piatto

            m'incazzo, perchè il piatto è MIO.
            Rispondo

            per le rime ma trovo te che non contento
            ci

            sputacchi di nuovo...

            Primo, il piatto non e' tuo perche' e'
            "Open" !Qui sbagli, il piatto è anche mio, è di tutti.Qui ri-sbagli, perchè sei TE a non doverti sentire in dovere di difendere MS, quello si che non è tuo. Sborsi 400k quando va bene per una LICENZA D'USO, non per comprare la tua copia. Ecco che non mi spiego perchè difendete una cosa non vostra.
            Se rivendichi diritti di proprieta' allora
            significa che sotto sotto ti scoccia l'esser
            copiato.Mi scoccia solo essere obbligato a comprare word2040 se voglio riuscire a leggere un .doc dopo l'ennesimo cambio di protocollo da parte di MS, cambio dettato solo dal reparto marketing.
            In che piatto avrei sputacchiato? Ma vatti a
            rileggere l'inizio del post di Alien e le
            seguenti precisazioni prima della tua serie
            di interventi irrazionali. Grazie.Ciccio, alien ha postato un commento colorito su un articolo che descrive l'ennesimo delirio d'onnipotenza di colui che vi sta dragando le tasche, nel vero senso della parola. E dio solo sa quanto sarei contento se ti/ci dragasse solo le tasche. Vuole di più, vuole dragarci la libertà di scelta!


            MA VIVI E LASCIA

            VIVERE CAZZZO. A me sta sylle P4ll3 MS

            perchè non lascia vivere il concorrente, o

            almeno ci *tenta*. Non per la qualità dei

            suoi prodotti.

            E in che maniera non lascerebbe vivere il
            concorrente? Come ha fatto con netscape ?
            Ti senti impossibilitato ad
            utilizzare prodotti non-Microsoft? E alloraSi, visto che la maggioranza delle persone li usa, e chi li fa pensa bene di renderli incompatibili con il resto del mondo, si il resto all'inizio era un 70%, poi 40%, poi 20%, fra un po ci avrà incatenati tutti alla sua cazzo di MS.
            bisognerebbe avere la Juve antipatica
            perche' non lascia vivere i concorrenti....Ecco, mancava uno juventino, ora siamo proprio a post...
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...
            - Scritto da: DEPRIMENTE
            L'installazione è da sempre il vostro
            cavallo do battaglia, linux fa schifo perchè
            non mi riconosce ls ATI mach 21212121 al
            primo colpo.Li ma l'hai sempre tirate in ballo te, io parlo di tutt'altra cosa.
            Qui sbagli, il piatto è anche mio, è di
            tutti.
            Qui ri-sbagli, perchè sei TE a non doverti
            sentire in dovere di difendere MS, quello
            si che non è tuo. Sborsi 400k quando va bene
            per una LICENZA D'USO, non per comprare la
            tua copia. Ecco che non mi spiego perchè
            difendete una cosa non vostra.Io non difendo nulla. Non mi da fastidio sborsare $99 (che non equivale alle tue 400.000 lire perche' il mio stipendio e' intorno ai $3600) perche' non incide un gran che' sulle mie spese. Non ho problemi a pagare cio' che ritengo essermi utile. Quando volli vedere a tutti i costi Italia-Olanda parcheggiai oltre l'ora consentita bel conscio dei $50 di multa che mi sarei beccato. Non mi dispiaceva perche' ritenevo la semifinale degli Europei essere piu' importante.
            Mi scoccia solo essere obbligato a comprare
            word2040 se voglio riuscire a leggere un
            .doc dopo l'ennesimo cambio di protocollo da
            parte di MS, cambio dettato solo dal reparto
            marketing.
            Si chiama Libero Mercato e se per gli italiani e' un concetto difficile perche' non ci siamo abituati questo non vuol dire che altri milioni di persone ne siano preoccupate.
            Ciccio, alien ha postato un commento
            colorito su un articolo che descrive
            l'ennesimo delirio d'onnipotenza di colui
            che vi sta dragando le tasche, nel vero
            senso della parola. E dio solo sa quanto
            sarei contento se ti/ci dragasse solo le
            tasche. Vuole di più, vuole dragarci la
            libertà di scelta!Ripeto, se anche comprassi una licenza di Win2000 Pro non mi costerebbe che $295...ovvero 8% di quello che faccio in un mese. Se la uso per lavorare e mi guadagno anche dei soldi, credo proprio che Microsoft non mi stia dragando nulla.
            Come ha fatto con netscape ?Bene, anche io quello lo considero leale, pero' ha vinto lo stesso, non credi?
            Si, visto che la maggioranza delle persone
            li usa, e chi li fa pensa bene di renderli
            incompatibili con il resto del mondo, si il
            resto all'inizio era un 70%, poi 40%, poi
            20%, fra un po ci avrà incatenati tutti alla
            sua cazzo di MS.Comunque vedremo presto se hai ragione. C'e' gia' un'applicazione che permette di far girare applicativi Windows sotto Linux. Si chiama "Wine". E' ancora ai primi sviluppi ma ci puoi giocare a Minesweeper senza neanche un problema. HA dei problemi con WOrd, ma l'obiettivo e' quello di risolvere quanti piu' problemi possibili e di vedere se poi la gente inizia ad usare Linux anche per i desktop.
            Ecco, mancava uno juventino, ora siamo
            proprio a post...Cannato in pieno, so romano e ROMANISTA. Contento come un abbacchio ma che rosica perche' non ho trovato un biglietto per domenica.E adesso smettiamola con queste facili generalizzazioni e conclusioni.
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...
            - Scritto da: XP

            Comunque vedremo presto se hai ragione. C'e'
            gia' un'applicazione che permette di far
            girare applicativi Windows sotto Linux. Si
            chiama "Wine". E' ancora ai primi sviluppi
            ma ci puoi giocare a Minesweeper senza
            neanche un problema. HA dei problemi con
            WOrd, ma l'obiettivo e' quello di risolvere
            quanti piu' problemi possibili e di vedere
            se poi la gente inizia ad usare Linux anche
            per i desktop.SI DICE CHE "VMWARE" SIA MEGLIO, CHE NE DICI?
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...
            - Scritto da: Alien
            SI DICE CHE "VMWARE" SIA MEGLIO, CHE NE DICI?Non lo conosco. A dire il vero ho letto un articolo sul giornale di oggi che descriveva Wine come l'Holy Grail.Un articolo interessante e' anche quello di fine Maggio:http://www0.siliconvalley.com/docs/news/svfront/036222.htm
          • Anonimo scrive:
            Un Altro articolo sempre in materia
            Scusa, mi sono dimenticato quest'altro:http://www.linuxplanet.com/linuxplanet/reports/3071/
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...
            - Scritto da: Alien
            SI DICE CHE "VMWARE" SIA MEGLIO, CHE NE DICI?Conosco bene vmware e l'ho testato gia' dalla prima versione disponibile. Non e' una api come il Wine, e' una Virtual Machine. Cioe' e' un Bios che viene visto come standard dall'OS che ci installi sopra (ti parte in finestra un boot di una macchina normale) e puoi mettere dentro il CD di installazione dell'OS e installarlo. E' uno dei programmi piu' belli e intelligenti che abbia mai visto negli ultimi anni. Punto dolente non e' gratis pero' ti permette di far girare qualsiasi OS a parte Beos purtroppo.Si installa in un attimo dopo di che puoi installare un Win2K sotto linux.. oppure far girare contemporaneamente *Unix, Nt4, Win2k sotto un os "Padre". Gira a piena velocita' ed ho stimato un lieve calo di performances, circa il 4%, quindi su un 1000Mhz fai girare in Virtual un altro OS come se fosse su un 950Mhz.Esiste per Win2k/NT4, Linux. VmWare ha un costo e non e' Opensource o Free pero' funziona tutto, a parte i programmi che sfruttano solo in HW DirectX e Opengl. Funziona la rete, i devices, le schede, fatta eccezione per le schede grafiche per le quali forniscono un driver da usare nell'OS ospitato.Da provare in demo sicuramente. Funziona su Disc file, o dischi veri. Quindi permette di provare qualsiasi distribuzione *nix senza incasinarsi il sistema.Si puo' tranquillamente usare un Virtual Linux collegato ad internet che fa da firewall a Win2k che sta ospitando linux e viceversa.Bye
        • Anonimo scrive:
          Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...

          Tu a quel punto decidi...spendo ste 200k'
          per avere sti 3 mesi di assistenza
          telefonica, oppure me la cavo da solo...?Se perdo anche solo un giorno di lavoro per configurare Linux ho gia buttato le 200.000 lire risparmiate ..
          Ma si sa, voi siete PECORE abituate a non
          scegliere, ma quel che è peggio è che ve ne
          vantate pure. Scegli no? Che problema hai? O ti preoccupa quello che fanno le pecore?
          Windos lo installa anche un imbecille. Eh,Grande pregio questo. Tanto e' vero che mandrake e redhat ci stanno provando in tutti i modi a farlo ...
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...
            - Scritto da: Ciao
            Se perdo anche solo un giorno di lavoro per
            configurare Linux ho gia buttato le 200.000
            lire risparmiate .. Salvo poi nell'anno successivo essere il 300% più produttivo. [*]

            Scegli no? Che problema hai? O ti preoccupa
            quello che fanno le pecore? Non mi preoccuperebbe se il vostro pastore non avesse manie di conquista (leggi protocolli chiusi), perchè in quel caso non avrei più liberta di scelta. Ma ciccio, neanche te non l'avresti. Ora puoi dire di aver scelto windos (btw: ma chi chi crede), dopo non lo potrai più dire.VIVI E LASCIA VIVERE.Invece il vostro pastore vuole fregarsi tutta l'erba e farsi pagare da voi pecore. Ma se ci frega tutta l'erba, noi "cavalli" cosa mangiamo?Perchè non la può smettere con le manie di grandezza? [*] DIpende dal campo in cui si lavora, alcune volte meglio win altre volte meglio lin
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...
            - Scritto da: DEPRIMENTE
            Perchè non la può smettere con le manie di
            grandezza?
            Perche' come farebbe poi a continuare a sfamare tutti gli impiegati di casa Redmond e affini?Spesso ci si dimentica che si parla di una societa' che da lavoro a tanta gente, ed in maniera indiretta ad un industria intera.Se la Volkswagen la smettesse con le manie di grandezza cosa ne sarebbe dei suoi impiegati?
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...

            Perchè non la può smettere con le manie di
            grandezza? Perche' e' un imprenditore che deve mandare avanti un'azienda leader mondiale. Che ha la responsabilita' di migliaia di dipendenti, che muove migliaia di miliardi ...perche' dovrebbe pensare come una persona normale quando non lo e' affatto?
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...

            Se perdo anche solo un giorno di lavoro per
            configurare Linux ho gia buttato le 200.000
            lire risparmiate .. Allora, fammi un po' 'sto calcolo.è da 1 giorno e mezzo che sto tentando di accedere a 2 domini NT diversi da client Win98, senza dovermi sloggare ogni volta, visto che ho da lavorare contemporaneamente su tutti e 2.Perchè non mi fa accedere chiedendomi l'utente, cos' posso loggare la risorsa sull'altro dominio immettendo dominio/utente ?Perchè non hanno fatto una qualche applicazione per farmi loggare ad una risorsa con un'altro dominio/utente?Ahh... si, ho visto... Win2000..... peccato che sia una patch che costa + di 300.000....Bel supporto, bell'interesse per il customer care...
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...

            Perchè non hanno fatto una qualche
            applicazione per farmi loggare ad una
            risorsa con un'altro dominio/utente?Anzi... se qualcuno mi sa dire se esiste un metodo mi fa anche un piacere.....Visto che ci sono molti che continuano ad affermare di lavorare su decine di server.
          • Anonimo scrive:
            Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX...

            Ahh... si, ho visto... Win2000..... peccato
            che sia una patch che costa + di 300.000....
            Bel supporto, bell'interesse per il customer
            care...Facci capire dovrebbero dartelo gratis? Installati linux e lavora con quello , non puoi?
    • Anonimo scrive:
      Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX....

      LE HW FIRM A CERIFICARE I LORO PRODOTTI COME
      "LINUX READY", FATTO QUESTO, IL DRAGA SARA'
      FATTO DEL TUTTO.Sul mio cestino dei rifiuti c'e' gia il bollino linux ready... si vede che la firm e' stata previdente.
      • Anonimo scrive:
        Re: FARE TE MEGLIO A PREPARARVI ANCHE PER LINUX....
        - Scritto da: Ciao

        LE HW FIRM A CERIFICARE I LORO PRODOTTI
        COME

        "LINUX READY", FATTO QUESTO, IL DRAGA
        SARA'

        FATTO DEL TUTTO.

        Sul mio cestino dei rifiuti c'e' gia il
        bollino linux ready... si vede che la firm
        e' stata previdente.DOMANI MATTINA, GUARDATI ALLO SPECCHIO, SULLA FRONTE HAI STAMPATO IL MARCHIO INDELEBILE DI UTONTO CON LA SCRITTA:"MASTER UTONT PRETORIAN READY".
Chiudi i commenti