LindowsOS sbarca in Italia

Lo distribuisce Questar


Roma – Lindows.com e Questar hanno siglato un accordo in esclusiva per la commercializzazione, la promozione e la vendita sul mercato italiano della versione retail, in lingua inglese, di LindowsOS 4.0 , un noto sistema operativo basato su Linux e indirizzato a un?utenza desktop.

“Partnership come questa indicano che LindowsOS sta rafforzando costantemente la sua attendibilità e la sua credibilità tra gli utenti informatici, non solo a livello nazionale ma anche sul panorama internazionale”, ha affermato Michael Robertson, CEO di Lindows.com.

“La maturità del sistema operativo LindowsOS come scelta principale per il desktop, unita alla facilità d’uso del sistema di gestione delle applicazioni Click ‘N’ Run rappresenta una scelta ottimale per gli utilizzatori di PC italiani – ha aggiunto David Orban, CEO di Questar -, e siamo entusiasti che Lindows.com abbia scelto Questar per renderlo possibile”.

Le più recenti notizie e approfondimenti dedicati da Punto Informatico a LindowsOS possono essere consultati in
questa pagina
dell’archivio.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • gueb ilias scrive:
    info
    sono interessato che posso fare ?
  • Kasko scrive:
    Re: Corsista onapli
    Mentre 5 compagni di corso di LR e GMB nel frattempo...http://it.gsmbox.com/news/mobile_news/all/96732.gsmbox Cisco: una rete, una e-community Una rete Cisco Systems per creare una e-community a Villa Erba: una dimostrazione reale di come la tecnologia Internet è in grado di abbattere i costi e aumentare la produttività. L'occasione giusta per lanciare questo progetto è stata la Conferenza Europea per l'e-Government 2003, svoltasi a Como nei giorni scorsi ed organizzata congiuntamente dalla Presidenza del Consiglio Italiana e dalla Commissione Europea il cui scopo è quello di presentare l?avanzamento del piano di e-government in Europa. Per questo importante evento, Cisco Systems - forte della collaborazione con le proprie Networking Academy istituite - ha collaborato con l?O.N.A.P.L.I. (Cisco Regional Networking Academy), un ente no-profit a carattere nazionale che svolge l?attività di formazione, orientamento, riqualificazione e aggiornamento professionale. Tale collaborazione ? come ha comunicato la stessa società in una nota ? ha previsto l?ampliamento del team tecnico di Cisco Systems che ha realizzato tale infrastruttura, includendo nel progetto 5 studenti che, avendo terminato i corsi teorici presso l?O.N.A.P.L.I., hanno iniziato lo stage proprio in questa occasione con la possibilità poi di sostenere l'esame Cisco Certified Networking Associate: Enza Maria Raspante, Noda Betel, Andrea Fumagalli, Matteo Colombo e Marino Aiello. Il team tecnico Cisco Systems e i cinque studenti hanno realizzato una rete convergente voce e dati per la conferenza a Villa Erba per permettere ai delegati di connettersi a Internet in occasione di questo evento. Sono stati inoltre installati 350 telefoni IP della serie Cisco 7960 e 7940, informa la stessa Cisco. L?infrastruttura di rete a Villa Erba consentirà sia una connessione wired sia wireless. Telecom Italia, che è un altro dei maggiori sponsor dell?evento, utilizzerà la rete per creare una serie di ?hotspots? wireless durante tutto l?evento, utilizzando gli Access Points Cisco della Serie Aironet 1100. L?integrazione della voce e dati su una rete unica ? sottolinea la nota ? è in grado di offrire vantaggi significativi tra cui una manutenzione della rete più economica e più semplice, una riduzione dei costi delle telefonate, la flessibilità di spostare gli impiegati da un settore all?altro mantenendo lo stesso numero di telefono, la possibilità di sfruttare la scalabilità della rete per rispondere ai crescenti volumi di traffico voce e dati che si presenteranno in futuro e la possibilità di assegnare la mail e l?accesso a Internet agli impiegati e ai cittadini attraverso i telefoni IP.
  • Yenunz scrive:
    Re: Corsista onapli
    Caro L.R. Anonimo (ma non troppo) ^___^ , dichirandomi d'accordo, a grandi linee, con le tue opioni relativamente al corso menzionato, ti invito a riflettere sul fatto che il corso era cmq gratuito (ben piu' grave sarebbe stato se il corso fosse stato a pagamento - e i corsi a pagamento sono molto spesso ben piu' scadenti di quello in questione), che nessuno ti ha obbligato a prendervi parte o a portarlo a compimento (una volta saggiato il livello), che un corso del genere in effetti e' rivolto a lavoratori disagiati (per i quali l'ottenimento dell'attestato regionale puo' rappresentare una sia pur minimale differenza), e che se il corso non e' stato questo granche' e' dovuto anche a NOI studenti che per la gran parte del tempo ci facevamo gli "affaracci nostri" (non siamo piu' ragazzini del liceo bisognosi della coercizione da parte del professore!!!!).Riguardo poi al trovare aziende stagiste e' chiaro che Onapli non puo' fare miracoli, che non puo' imporre all'azienda di prendersi in carico una persona "per pieta' ". E' vero che le persone piu' in deficit sono state un po' maltrattate, ma purtroppo questa e' la dura legge del lavoro; d'altra parte le persone con gia' delle possibilita' (o per i lavori svolti o per gli studi effettuati) sono stati ben collocati e hanno avuto la possibilita' di farsi conoscere da aziende LEADER alle quali avrebbero potuto difficilmente accedere.In conclusione, partendo dal presupposto che ogni cosa ha i suoi lati positivi e negativi, ritengo che l'esperienza Onapli possa dirsi tutto sommato positiva. L'unico lato veramente e pesantemente negativo del corso e' il periodo di tempo richiesto per lo svolgimento dello stesso e l'ottenimento dell'attestato regionale di frequenza. Un corso del genere dovrebbe avere una durata massima di 2/3 mesi con o senza le ECDL (su questo punto penso che tutti siamo pienamente d'accordo).Yenunz.
  • Anonimo scrive:
    Re: solo x disoccupati?
    - Scritto da: Anonimo
    vedo che sono previsti stages e assunzioniassunzioni?? meglio che non ti dico quanto ho speso per seguire questo corso a milano con la speranza di trovare poi un impiego attraverso lo stage. lo stage è stato una farsa, all'ente interessava soltanto che uno raggiungesse quel maledetto monte ore (75% del totale) e facesse poi l'esame per l'attestato. quando è stato il momento di collocarci nelle aziende per gli stage si è visto che non c'era nulla di preparato: io sono andato a fare un colloquio con una società che praticamente mi chiedeva di fare da facchino; finito il corso teorico non una parola per tranquillizzarci (dato che molti non avevano trovato una collocazione) e io ci ho speso un altro mese di affitto per fare il nulla in un grander provider milanese senza la minima possibilità essere assunto neanche come pulisci-cessi.guarda caso per gli stage nessuno telefonava mentre per ricordarmi di venire a fare l'esame finale hanno telefonato almeno 5 volte.sempre GB anonimo
    • Yenunz scrive:
      Re: solo x disoccupati?
      In effetti su questo punto devo dichiararmi d'accordo con GM.Al momento di trovare l'azienda stagista, Onapli non si e' "sbattuta" piu' di tanto e ha fatto tutto nell'ultimo periodo, di modo che chi era piu' "appetibile" ha trovato una veloce collocazione; chi per un motivo o per l'altro si presentava meno "interessante" ha trovato una collocazione a stento o tardiva (quelli non "interessanti" neanche quella e hanno dovuto fare lo stage presso la sede dell'istituto).Ribadisco che Onapli non poteva obbligare le aziende a prendere chi non volevano, ma essendo a conoscenza del fatto che alcune persone avrebbero avuto maggiori difficolta' avrebbe dovuto muoversi molto prima (almeno 3/4 mesi prima della fine del corso - come del resto era stato anche detto) e favorire le persone in maggiori difficolta'.Anche a me e' stato piu' volte sollecitato di presentarmi all'esame finale (cio' si spiega con un puro e semplice calcolo utilitaristico; niente esame=niente rimborsi da parte del FSE) mentre nel periodo di inizio stage ho dovuto aspettare ben TRE SETTIMANE dalla fine del corso per poter iniziare lo stage.Ciononostante per le motivazioni elencate nel mio precedente intervento, ritengo l'esperienza Onapli sufficientemente positiva e del tutto preferibile a molti corsi a pagamento molto cari e del tutto inutili.Yenunz
  • Anonimo scrive:
    Re: Corsista onapli
    - Scritto da: Anonimo
    Risultato per 6 mesi lezioni da 5 ore al
    giorno per studiare due manualetti CISCO.

    Lezioni dispersive e a volte al limite del
    ridicolo.

    Anonimamente L.R.
    (Dato che il 18 corrente mese devo sostenere
    l'esamino regionale, resto Anonimo. ^_^ )Sottoscrivo ed aggiungo:caro anonimo se non ci arrangiavamo da soli come trovavamo lavoro? vogliamo parlare degli stage "in società interessate ad assumere i profili così formati"?anonimamente anche io GMB
  • Anonimo scrive:
    Re: Corsista onapli da Karma
    Purtroppo non mi meraviglio più.Tutta la mia simpatia!!!!!Karma- Scritto da: Anonimo
    Io sono una vittima del Corso onapli
    dell'anno scorso.
    La mia esperienza è stata tragicomica.

    Il Corso CISCO è affiancato da altri
    sedicenti corsi obbligatori di customer
    care, inglese ed pseudo ECDL.

    Risultato per 6 mesi lezioni da 5 ore al
    giorno per studiare due manualetti CISCO.

    Lezioni dispersive e a volte al limite del
    ridicolo.

    Anonimamente L.R.
    (Dato che il 18 corrente mese devo sostenere
    l'esamino regionale, resto Anonimo. ^_^ )
  • Anonimo scrive:
    Corsista onapli
    Io sono una vittima del Corso onapli dell'anno scorso.La mia esperienza è stata tragicomica.Il Corso CISCO è affiancato da altri sedicenti corsi obbligatori di customer care, inglese ed pseudo ECDL.Risultato per 6 mesi lezioni da 5 ore al giorno per studiare due manualetti CISCO. Lezioni dispersive e a volte al limite del ridicolo.Anonimamente L.R.(Dato che il 18 corrente mese devo sostenere l'esamino regionale, resto Anonimo. ^_^ )
  • Anonimo scrive:
    e in Veneto? svegliamoci!!!!
    perché in Lombardia lo fanno e in Veneto no?uéyyyy!!!! svegliamoci!!!!!
  • Anonimo scrive:
    solo x disoccupati?
    vedo che sono previsti stages e assunzioni ... questo significa che è solo per disoccupati ...giusto?:-(
  • Anonimo scrive:
    i veri falsi problemi
    Mahhh...
    a] non è CISCO a regalare i corsi ma
    'babbo_natale' (al secolo FSE, Fondo Sociale
    Europeo)Credo che nessuno sia così bischero da credere che cisco o nessun altro regali corsi professionali, visto che analoghe iniziative di crsi gratuiti, anche se non così blasonati, sono diffusissime
    b] per funzionare i corsi debbono ....
    produrre posti di lavoro altrimenti .... chi
    cz se ne frega del blasone CISCOBeh nemmeno babbo natale ti garantisce un posto di lavoro oggigiorno...E sottoscrivo pure io: l'ecdl ormai conta come il due di picche con fiori briscola...
  • Anonimo scrive:
    Re: CISCO - ECDL, falsi problemi
    Mahhh...
    a] non è CISCO a regalare i corsi ma
    'babbo_natale' (al secolo FSE, Fondo Sociale
    Europeo)Credo che nessuno sia così bischero da credere che cisco o nessun altro regali corsi professionali, visto che analoghe iniziative di crsi gratuiti, anche se non così blasonati, sono diffusissime
    b] per funzionare i corsi debbono ....
    produrre posti di lavoro altrimenti .... chi
    cz se ne frega del blasone CISCObeh
  • Anonimo scrive:
    CISCO - ECDL, falsi problemi
    Anche se ..."gli uomini preferiscono le bionde", occorre ricordare chea] non è CISCO a regalare i corsi ma 'babbo_natale' (al secolo FSE, Fondo Sociale Europeo)b] per funzionare i corsi debbono .... produrre posti di lavoro altrimenti .... chi cz se ne frega del blasone CISCOKarma
  • Anonimo scrive:
    Sottoiscrivo
    Concordo! ^__^Inoltre alla fine d' un corso Cisco hai cmq una maggiore conoscenza delle reti, mentre alla fine d' un ECDL cos' hai? Una maggiore conoscenza di Windows/Office?ROTFL!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Sottoiscrivo
      - Scritto da: Anonimo
      Concordo! ^__^

      Inoltre alla fine d' un corso Cisco hai cmq
      una maggiore conoscenza delle reti, mentre
      alla fine d' un ECDL cos' hai? Una maggiore
      conoscenza di Windows/Office?
      ROTFL!!!non per forza solo di Windows/Office:http://ecdllibre.sourceforge.net/
      • Anonimo scrive:
        Re: Sottoiscrivo

        non per forza solo di Windows/Office:
        http://ecdllibre.sourceforge.net/Sfortunatamente quella non è l'ecdl riconosciuta da AICA.
  • Bio scrive:
    Altro che ECDL
    Questi si che sono corsi.Con l'ECDL di Bill Gates devi pagare per imparare ad usare i propri prodotti.Anche Cisco ti insegna ad usare i propri prodotti, però, almeno, è gratis!!!
Chiudi i commenti