Lo smartphone parla arabo

Una ricerca scova gli amanti dei cellulari intelligenti. Quelli che usano i loro terminali per gli acquisti e per informarsi. A sorpresa primeggia il Medioriente

Roma – Gli smartphone spopolano nei paesi arabi, i giapponesi li usano per lo shopping e i messicani come strumento di informazione per le notizie locali. Sono questi alcuni dei dati che emergono dalla ricerca condotta da Ipsos MediaCT e commissionata da Google. Lo studio, Our Mobile Planet , ha coinvolto 26 paesi e racconta come e quanto vengono utilizzati i cellulari intelligenti in diverse parti del mondo.

La ricerca ha evidenziato che in Australia, Regno Unito, Svezia, Norvegia, Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti più del 50 per cento della popolazione possiede uno smartphone. In particolare, con il 61 per cento, gli Emirati Arabi Uniti risultano essere il primo Paese al mondo per diffusione dei cellulari intelligenti, seguiti a ruota dall’Arabia Saudita (60 per cento).

Appena un gradino sotto, con una penetrazione di smartphone superiore al 40 per cento, si posizionano sette Paesi: Stati Uniti, Nuova Zelanda, Danimarca, Irlanda, Paesi Bassi, Spagna e Svizzera. Gli statunitensi risultano essere decisamente dipendenti da questi dispositivi: l’80 per cento dei cittadini a stelle e strisce ha dichiarato di non uscire di casa senza il proprio cellulare e uno su tre si è detto disposto a rinunciare alla televisione piuttosto che allo smartphone. In Italia, al contrario, solo il 28 per cento della popolazione possiede uno di questi dispositivi.

Penetrazione di smartphone negli Emirati Arabi Uniti e in Italia

In Gran Bretagna, Svezia e Norvegia, la vendita degli smartphone è aumentata di oltre il 20 per cento in meno di un anno. Gli abitanti dei paesi emergenti e in particolare i sauditi (73 per cento), gli argentini (72 per cento) e i cinesi (68 per cento) risultano essere i più grandi consumatori di informazioni attraverso il proprio cellulare, mentre i più grandi appassionati di social network sono gli egiziani (91 per cento) e i brasiliani (88 per cento).

Con il 59 per cento, i più dediti allo shopping online attraverso lo smartphone risultano essere i cinesi, mentre il 91 per cento dei messicani cerca sul proprio cellulare notizie locali. I cittadini più multitasking sono i giapponesi: l’80 per cento ha affermato di utilizzare lo smartphone mentre consuma anche altri media (il 53 per cento mentre guarda la televisione e il 30 per cento mentre è connesso ad Internet).

Infine, la ricerca mette in evidenza che gli smartphone sono ormai in grado di influenzare gli acquisti: il 100 per cento dei giapponesi utilizza il proprio cellulare intelligente per fare una ricerca sull’oggetto che si vuole comperare, mentre il 36 per cento degli egiziani ha cambiato idea su un acquisto dopo aver consultato lo smartphone nel negozio.

Gabriella Tesoro

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Francesco scrive:
    Pirati ci sta
    Il paragone con i pirati imho c'e` tutto.Si sa che i pirati non fossero simpatici giullari ma e` altresi` risaputo che nel corso dei secoli i governi hanno sempre cercato di etichettare come briganti, pirati, poco di buono, anche camorristi e mafiosi chi lotta per le troppe tasse sulla benzina o per le discariche abusive oggiChi nel corso dei secoli ha lottato per qualcosa ha sempre fatto la stessa fine e anche questo e` il caso imho
    • ABOLIRE LA PIRATERIA scrive:
      Re: Pirati ci sta
      Balle!
    • Allibito scrive:
      Re: Pirati ci sta
      - Scritto da: Francesco
      Il paragone con i pirati imho c'e` tutto.
      Si sa che i pirati non fossero simpatici giullari
      ma e` altresi` risaputo che nel corso dei secoli
      i governi hanno sempre cercato di etichettare
      come briganti, pirati, poco di buono, anche
      camorristi e mafiosi chi lotta per le troppe
      tasse sulla benzina o per le discariche abusive
      oggi

      Chi nel corso dei secoli ha lottato per qualcosa
      ha sempre fatto la stessa fine e anche questo e`
      il caso
      imhoChi protesta per discariche abusive è paragonabile a chi vuole rubare il lavoro altrui? Strano accoppiamento...La libertà della rete non c'entra nulla con il voler infrangere la legge, semmai è proprio dove non ci sono regole che la libertà latita.
  • Pianeta Video 2000 scrive:
    ...
    condivisione = comunismoNo grazie! @^
    • Funz scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Pianeta Video 2000
      condivisione = comunismo(rotfl)OK, da questo desumo che non sei vero, sei solo un troll. Anzi, una pelle di troll vuota dentro :p
    • buon consiglio scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Pianeta Video 2000
      condivisione = comunismo

      No grazie! @^Non fare il tirchio! Reingaggia il nerd XXXXXiolo :p che per un paio di giorni ha evitato figure da encefalogramma piatto al tuo brand in cambio di qualche film XXXXX a gratis! @^
  • Paolo scrive:
    siae.pirate
    A titolo informativo, ho registrato il dominio siae.pirate, che punta dritto dritto ai nostri amici della siae.it:D
  • GattoVI scrive:
    Per la redazione
    Il verbo dare alla terza persona persona singolare del presente indicativo fa dà . Da è una preposizione.Pregasi correggere in "Il Pirate Party canadese dà il la a un nuovo dominio di primo livello"
    • MeX scrive:
      Re: Per la redazione
      tra l'altro " da il la" l'ho dovuto leggere due volte prima di capire che non erano articoli e preposizioni messi insieme per sbaglio :D
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Per la redazione
        contenuto non disponibile
        • ruppolo scrive:
          Re: Per la redazione
          - Scritto da: unaDuraLezione
          - Scritto da: MeX

          tra l'altro " da il la" l'ho dovuto leggere
          due

          volte prima di capire che non erano note
          musicali

          fixedCome il solito il correttore dimostra di essere più ignorante del corretto: il "la" È la nota musicale.
    • ruppolo scrive:
      Re: Per la redazione
      - Scritto da: GattoVI
      Il verbo <b
      dare </b
      alla terza persona persona
      singolare del presente indicativo fa <b
      dà </b
      .
      <b
      Da </b
      è una
      preposizione.

      Pregasi correggere in "Il Pirate Party canadese
      <b
      dà </b
      il la a un nuovo dominio di primo
      livello"Pregasi anche correggere "la" articolo determinativo, in "La" nota musicale.
  • ruppolo scrive:
    Chi cerca libertà...
    ...crea un dominio .freedom, non .pirate. I pirati erano e restano criminali.
    • Sgabbio scrive:
      Re: Chi cerca libertà...
      - Scritto da: ruppolo
      ...crea un dominio .freedom, non .pirate.

      I pirati erano e restano criminali.Vuota retorica e zero argomenti, ruppolo...
      • Sherpya scrive:
        Re: Chi cerca libertà...
        - Scritto da: Sgabbio
        - Scritto da: ruppolo

        ...crea un dominio .freedom, non .pirate.



        I pirati erano e restano criminali.

        Vuota retorica e zero argomenti, ruppolo...si ma era scontato
      • MeX scrive:
        Re: Chi cerca libertà...
        beh che i Pirati fossero CRIMINALI e non simpatici giullari mica se l'è inventato ruppolo
        • Sgabbio scrive:
          Re: Chi cerca libertà...
          Ma non parla di certo di quelli che solcavano i mari.(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • brain scrive:
            Re: Chi cerca libertà...
            - Scritto da: Sgabbio
            Ma non parla di certo di quelli che solcavano i
            mari.

            (rotfl)(rotfl)(rotfl)come no, hanno pure il galeone ;)
          • Sgabbio scrive:
            Re: Chi cerca libertà...
            - Scritto da: brain
            - Scritto da: Sgabbio

            Ma non parla di certo di quelli che
            solcavano
            i

            mari.



            (rotfl)(rotfl)(rotfl)
            come no, hanno pure il galeone ;)hahaha :D
          • MeX scrive:
            Re: Chi cerca libertà...
            no ma è il principio al rifarsi alla figura dei "pirati" soprattutto per un movimento politico.Capisco l'accostamento con la pirateria online, in quanto in effetti si viola la legge, ma rifarsi al mito dei pirati per parlare di "libertà" non mi pare un accostamento bellissimo
          • krane scrive:
            Re: Chi cerca libertà...
            - Scritto da: MeX
            no ma è il principio al rifarsi alla
            figura dei "pirati" soprattutto per
            un movimento politico.
            Capisco l'accostamento con la pirateria online,
            in quanto in effetti si viola la legge, ma
            rifarsi al mito dei pirati per parlare di
            "libertà" non mi pare un accostamento
            bellissimoQuesto vuol dire che hai bisogno di un ripassino di storia, specificatamente quello che accadeva sulle navi inglesi intorno al 1700.
      • ruppolo scrive:
        Re: Chi cerca libertà...
        - Scritto da: Sgabbio
        - Scritto da: ruppolo

        ...crea un dominio .freedom, non .pirate.



        I pirati erano e restano criminali.

        Vuota retorica e zero argomenti, ruppolo...C'è poco da argomentare, dovete solo riflettere sulla differenza tra la libertà democratica e quella pirata.
        • krane scrive:
          Re: Chi cerca libertà...
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: Sgabbio

          - Scritto da: ruppolo


          ...crea un dominio .freedom, non
          .pirate.


          I pirati erano e restano criminali.

          Vuota retorica e zero argomenti, ruppolo...
          C'è poco da argomentare, dovete solo riflettere
          sulla differenza tra la libertà democratica e
          quella pirata.http://books.google.it/books/about/T_A_Z_Zone_temporaneamente_autonome.html?id=qxMTGrC2cY0C&redir_esc=yI pirati erano comunisti in effetti, in un mondo dove regnava la forza dei militari, sai che molti marinai che il governo usava reclutare a forza si univano volentieri ai pirati vedendoli come liberatori ?Inoltre diversi comandandi pirata hanno findato delle citta' multietniche quando in europa ancora si scannavano tra vicini di casa.
          • ruppolo scrive:
            Re: Chi cerca libertà...
            Un povero che ruba la mela resta un ladro.
          • krane scrive:
            Re: Chi cerca libertà...
            - Scritto da: ruppolo
            Un povero che ruba la mela resta un ladro.Anche chi evade le tasse lo e', del resto perfino il tuo mito Jobs era un criminale avendo commesso diversi crimini.
          • Allibito scrive:
            Re: Chi cerca libertà...
            - Scritto da: krane

            I pirati erano comunisti in effetti, in un mondo
            dove regnava la forza dei militari, sai che molti
            marinai che il governo usava reclutare a forza si
            univano volentieri ai pirati vedendoli come
            liberatori
            ?

            Inoltre diversi comandandi pirata hanno findato
            delle citta' multietniche quando in europa ancora
            si scannavano tra vicini di
            casa.Sapevi che in molti pensavano la stessa cosa di Saddam, dei Talebani, di Gheddafi ecc ecc ? Erano coloro che li avrebbero difesi dal nemico...Non mi pare che la figura dei pirati sia mai stata accostata a gesta patriottiche. Erano saccheggiatori e basta, lo stesso termine viene usato ancora oggi per le stesse gesta in mare. Forse sei stato contagiato dalla simpatia del pirata Jack Sparrow che devi aver visto in dvx con i colpi di tosse della gente in sala. :-)Da wiky: La pirateria è l'attività illegale di quei marinai - denominati pirati - che, abbandonando per scelta o per costrizione la precedente vita sui mercantili, abbordano, depredano o affondano le altre navi in alto mare, nei porti, sui fiumi e nelle insenature. Benché spesso accomunati ai pirati, i corsari erano invece combattenti al servizio di un governo che, in cambio di un'autorizzazione a rapinare navi mercantili nemiche (lettera di corsa, da qui corsari), incameravano parte del bottino. La differenza più evidente fra pirati e corsari era che questi ultimi, se catturati, soggiacevano alle norme previste dal diritto bellico marittimo, venendo imprigionati, al pari di un qualsiasi prigioniero di guerra, mentre i pirati catturati erano sommariamente giustiziati, in genere per impiccagione alla varea (estremità, parte terminale) del pennone di un fuso maggiore, al fine di fornire una tangibile prova della potenza della giustizia umana e fungere al contempo da salutare ammonimento per chi fosse tentato d'intraprendere una simile attività. Forse era meglio parlare di corsari e non di pirati... per loro le pene era troppo miti già allora. :-)
          • Krane di passaggio scrive:
            Re: Chi cerca libertà...
            - Scritto da: Allibito
            - Scritto da: krane



            I pirati erano comunisti in effetti, in un mondo

            dove regnava la forza dei militari, sai che
            molti

            marinai che il governo usava reclutare a forza
            si

            univano volentieri ai pirati vedendoli come

            liberatori

            ?



            Inoltre diversi comandandi pirata hanno findato

            delle citta' multietniche quando in europa
            ancora

            si scannavano tra vicini di

            casa.
            Sapevi che in molti pensavano la stessa cosa di
            Saddam, dei Talebani, di Gheddafi ecc ecc ? Erano
            coloro che li avrebbero difesi dal
            nemico...
            Non mi pare che la figura dei pirati sia mai
            stata accostata a gesta patriottiche. Erano
            saccheggiatori e basta, lo stesso termine viene
            usato ancora oggi per le stesse gesta in mare.
            Forse sei stato contagiato dalla simpatia del
            pirata Jack Sparrow che devi aver visto in dvx
            con i colpi di tosse della gente in sala.
            :-)

            Da wiky: La pirateria è l'attività illegale di
            quei marinai - denominati pirati - che,
            abbandonando per scelta o per costrizione la
            precedente vita sui mercantili, abbordano,
            depredano o affondano le altre navi in alto mare,
            nei porti, sui fiumi e nelle
            insenature.

            Benché spesso accomunati ai pirati, i corsari
            erano invece combattenti al servizio di un
            governo che, in cambio di un'autorizzazione a
            rapinare navi mercantili nemiche (lettera di
            corsa, da qui corsari), incameravano parte del
            bottino. La differenza più evidente fra pirati e
            corsari era che questi ultimi, se catturati,
            soggiacevano alle norme previste dal diritto
            bellico marittimo, venendo imprigionati, al pari
            di un qualsiasi prigioniero di guerra, mentre i
            pirati catturati erano sommariamente giustiziati,
            in genere per impiccagione alla varea (estremità,
            parte terminale) del pennone di un fuso maggiore,
            al fine di fornire una tangibile prova della
            potenza della giustizia umana e fungere al
            contempo da salutare ammonimento per chi fosse
            tentato d'intraprendere una simile attività.


            Forse era meglio parlare di corsari e non di
            pirati... per loro le pene era troppo miti già
            allora.
            :-)Passo per caso nel forum per notare che hai risposto a un mio post in cui mettevo il link di un libro che dimostra il contrario di cio che hai appena scritto, fai che leggerlo cosi' eviti deliri pseudonazionalistici.
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: Chi cerca libertà...
          contenuto non disponibile
          • ruppolo scrive:
            Re: Chi cerca libertà...
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: ruppolo


            C'è poco da argomentare, dovete solo
            riflettere

            sulla differenza tra la libertà democratica e

            quella

            pirata.

            E non hai nulla da dire sul fatto che Jobs e Woz
            praticassero la pirateria informatica per scopi
            di
            lucro?Fai pure un esempio.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Chi cerca libertà...
            contenuto non disponibile
    • krane scrive:
      Re: Chi cerca libertà...
      - Scritto da: ruppolo
      ...crea un dominio .freedom, non .pirate.
      I pirati erano e restano criminali.Ma nessuno si chiede mai come lo sono diventati:http://www.liutprand.it/articoliMondo.asp?id=251
      • MeX scrive:
        Re: Chi cerca libertà...
        http://en.wikipedia.org/wiki/PiracyPiracy is an act of robbery or criminal violence at sea.
        • krane scrive:
          Re: Chi cerca libertà...
          - Scritto da: MeX
          http://en.wikipedia.org/wiki/Piracy
          Piracy is an act of robbery or criminal violence
          at sea.Linky a vanvera senza leggere quello che ti dicono ?Ah, scusa sei MeX, si lo fai...
          • MeX scrive:
            Re: Chi cerca libertà...
            LOL, vedo che sei passato all'attacco personale non avendo null'altro da dire, ma non ti preoccupare, a differenza di Guybrush non mi sono allenato a darti le risposte che meriti
          • krane scrive:
            Re: Chi cerca libertà...
            - Scritto da: MeX
            LOL, vedo che sei passato all'attacco personale
            non avendo null'altro da dire, Visto che tu hai commentato a sproposito non vedo come potessi rimanere in tema.
            ma non ti preoccupare, a differenza di
            Guybrush non mi sono allenato a darti
            le risposte che meritiTu non rispondi e basta :D-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 maggio 2012 15.54-----------------------------------------------------------
          • MeX scrive:
            Re: Chi cerca libertà...

            Visto che tu hai commentato a sproposito non vedo
            come potessi rimanere in
            tema.a sproposito? tu al massimo hai tirato fuori la somalia dal cappello
            Tu non rispondi e basta :De basta :)
          • krane scrive:
            Re: Chi cerca libertà...
            - Scritto da: MeX

            Visto che tu hai commentato a sproposito

            non vedo come potessi rimanere in tema.
            a sproposito? tu al massimo hai tirato fuori
            la somalia dal cappelloIn risposta alla tua affermazione secondo la quale tutti i pirati sono automaticamente cattivi, hai letto l'articolo ? Hai letto perche' si sono dati alla pirateria ?

            Tu non rispondi e basta :D
            e basta :)
          • MeX scrive:
            Re: Chi cerca libertà...
            "buono" o "cattivo" non è un concetto semplice.Tu stesso hai ammesso che sono "criminali"Ruppolo:"I pirati erano e restano criminali."Krane:"Ma nessuno si chiede mai come lo sono diventati" [criminali]
          • krane scrive:
            Re: Chi cerca libertà...
            - Scritto da: MeX
            "buono" o "cattivo" non è un concetto semplice.
            Tu stesso hai ammesso che sono "criminali"
            Ruppolo:
            "I pirati erano e restano criminali."
            Krane:
            "Ma nessuno si chiede mai come lo sono diventati"
            [criminali]E quindi ? Anche un bambino che ruba una caramella e' un cramella e' un criminale.
          • MeX scrive:
            Re: Chi cerca libertà...
            si, quindi? sono contento che hai capito che siamo tutti d'accordo
          • Sgabbio scrive:
            Re: Chi cerca libertà...
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)- Scritto da: MeX
            si, quindi? sono contento che hai capito che
            siamo tutti
            d'accordo
          • Passante scrive:
            Re: Chi cerca libertà...
            - Scritto da: Sgabbio
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)
            - Scritto da: MeX

            si, quindi? sono contento che hai capito che

            siamo tutti

            d'accordoSecondo me intende dire questo: tra diffamatori da forum, chi ha rubato caramelle da bambino, chi ha fumato una canna, chi ha guidato dopo una birra siamo TUTTI criminali.Quindi un po' di pirateria certo non pesa.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Chi cerca libertà...
            bella questa :D
          • ruppolo scrive:
            Re: Chi cerca libertà...
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: MeX

            "buono" o "cattivo" non è un concetto
            semplice.


            Tu stesso hai ammesso che sono "criminali"


            Ruppolo:

            "I pirati erano e restano criminali."


            Krane:

            "Ma nessuno si chiede mai come lo sono
            diventati"

            [criminali]

            E quindi ? Anche un bambino che ruba una
            caramella e' un cramella e' un
            criminale.No, il bambino non è ancora in grado di conoscere la differenza tra il bene e il male.Sta ai genitori inculcargli tale conoscenza.Ma se i genitori si comportano in modo criminale, tale sarà l'insegnamento ai loro figli.
          • krane scrive:
            Re: Chi cerca libertà...
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: MeX


            "buono" o "cattivo" non è un


            concetto semplice.


            Tu stesso hai ammesso che sono


            "criminali"


            Ruppolo:


            "I pirati erano e restano criminali."


            Krane:


            "Ma nessuno si chiede mai come lo


            sono diventati"


            [criminali]

            E quindi ? Anche un bambino che ruba una

            caramella e' un cramella e' un

            criminale.
            No, il bambino non è ancora in grado di
            conoscere la differenza tra il bene e il
            male.Vabbe' che c'entra, neanche tu.
            Sta ai genitori inculcargli tale conoscenza.
            Ma se i genitori si comportano in modo
            criminale, tale sarà l'insegnamento ai loro
            figli.I tuoi evadevano le tasse ?
          • ruppolo scrive:
            Re: Chi cerca libertà...
            - Scritto da: krane
            Vabbe' che c'entra, neanche tu.Sei a corto di argomenti?


            Sta ai genitori inculcargli tale conoscenza.

            Ma se i genitori si comportano in modo

            criminale, tale sarà l'insegnamento ai loro

            figli.

            I tuoi evadevano le tasse ?Non ero io a compilargli la dichiarazione dei redditi.
        • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
          Re: Chi cerca libertà...

          Piracy is an act of robberyhttp://laws.findlaw.com/us/473/207.html <b
          Supreme Court of the United States, Dowling vs. United States, 473 U.S. 207 (1985) </b
          ...interference with copyright does not easily equate with theft... p)
          • MeX scrive:
            Re: Chi cerca libertà...
            act of rubbery != theft
          • ruppolo scrive:
            Re: Chi cerca libertà...
            - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT

            Piracy is an act of robbery

            http://laws.findlaw.com/us/473/207.html
            <b
            Supreme Court of the United States,
            Dowling vs. United States, 473 U.S. 207 (1985)
            </b


            ...interference with copyright does not easily
            equate with
            theft...

            p)Quindi le sentenze dei tribunali sono la Vera Giustizia? O forse sei tra quelli che apprezzano la strumentalizzazione delle Leggi a proprio favore?Tu credi che chi è stato assolto per decorrenza dei termini non abbia commesso reato? Eppure la sentenza è quella: assolto.Ti manca il senso della giustizia? Da piccolo piratavi il compito in classe dal compagno di banco? In fondo a lui restava (il compito), quindi "che male c'era"? È così che ragioni?
      • !Xobile scrive:
        Re: Chi cerca libertà...
        Mah, avete guardato troppi cartoni animati secondo me, i pirati neppure esistono e voi state a litigare su una cosa del genere? Mah! La pirateria non può essere un crimine in quanto i pirati stesso non esistono. Ci manca solo che iniziate a discutere del calendario Maya o Nibiru.
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: Chi cerca libertà...
          Esistono, in realtà:http://it.wikipedia.org/wiki/Pirateria_somala
          • !Xobile scrive:
            Re: Chi cerca libertà...
            - Scritto da: uno qualsiasi
            Esistono, in realtà:
            http://it.wikipedia.org/wiki/Pirateria_somalaAh scusa giusto, l'ha detto Wikipedia, sarà sicuramente vero.Mi ricorda l'ignoranza dei nonni che negli anni 50 dicevano "l'hanno detto in TV, sarà sicuramente vero!". Senza speranze proprio...
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Chi cerca libertà...
            Qual'è la tua fonte?
          • MeX scrive:
            Re: Chi cerca libertà...
            qual'è la tua Fanta?[img]http://chzmemeanimals.files.wordpress.com/2012/04/advice-animals-memes-if-i-drink-alcohol-im-alcoholic-so-if-i-drink-fanta-im-fantastic.jpg[/img]
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Chi cerca libertà...
            Hai confermato quello che dicevo in un altro post.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Chi cerca libertà...
            contenuto non disponibile
    • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
      Re: Chi cerca libertà...
      .pirate e .freedom sono sinonimi <b
      ABOLIRE IL COPYRIGHT </b
      p)
      • brain scrive:
        Re: Chi cerca libertà...
        - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT
        .pirate e .freedom sono sinonimi

        <b
        ABOLIRE IL COPYRIGHT </b

        pensavo pirate fosse sinonimo di Depp ;)
      • ruppolo scrive:
        Re: Chi cerca libertà...
        - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT
        .pirate e .freedom sono sinonimiCon una lieve differenza: la libertà del pirata è assoluta, non si ferma dove inizia la libertà del prossimo.Se ora io mi incammino verso casa tua, da libero mi fermo alla tua porta d'ingresso e suono il campanello, da pirata sfondo la porta, entro e faccio ciò che mi pare.
        • krane scrive:
          Re: Chi cerca libertà...
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT

          .pirate e .freedom sono sinonimi
          Con una lieve differenza: la libertà del pirata è
          assoluta, non si ferma dove inizia la libertà del
          prossimo.
          Se ora io mi incammino verso casa tua, da libero
          mi fermo alla tua porta d'ingresso e suono il
          campanello, da pirata sfondo la porta, entro e
          faccio ciò che mi pare.Praticamente come gli USA.
          • ruppolo scrive:
            Re: Chi cerca libertà...
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT


            .pirate e .freedom sono sinonimi


            Con una lieve differenza: la libertà del
            pirata
            è

            assoluta, non si ferma dove inizia la
            libertà
            del

            prossimo.

            Se ora io mi incammino verso casa tua, da
            libero

            mi fermo alla tua porta d'ingresso e suono il

            campanello, da pirata sfondo la porta, entro
            e

            faccio ciò che mi pare.

            Praticamente come gli USA.Intendi i militari? Sono come i militari di qualsiasi altro paese.
          • krane scrive:
            Re: Chi cerca libertà...
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: ruppolo


            - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT



            .pirate e .freedom sono sinonimi




            Con una lieve differenza: la libertà del

            pirata

            è


            assoluta, non si ferma dove inizia la

            libertà

            del


            prossimo.


            Se ora io mi incammino verso casa tua,
            da

            libero


            mi fermo alla tua porta d'ingresso e
            suono
            il


            campanello, da pirata sfondo la porta,
            entro

            e


            faccio ciò che mi pare.



            Praticamente come gli USA.

            Intendi i militari? Sono come i militari di
            qualsiasi altro paese.Certo, ed e' il governo che li manda, tendono a non agire di loro iniziativa.
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Chi cerca libertà...
      contenuto non disponibile
  • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
    .Pirate Domains Through OpenNic
    https://www.torrentfreak.com/pirate-domains-now-available-through-opennic-120515 .Pirate Domains Now Available Through OpenNic
Chiudi i commenti