Lo spacciatore del serial 24 confessa

Le prove a suo carico erano schiaccianti, così il giovane ha confessato di essere l'uploader dal quale è partita la diffusione dei primi quattro episodi della celebre serie televisiva

Roma – Jorge Romero, cittadino venticinquenne di Chicago, ha dovuto ammettere le proprie responsabilità di fronte agli agenti entrati in casa con un regolare mandato di perquisizione. Le prove individuate sul suo computer non lasciavano adito a dubbi: il responsabile dell’upload dei primi 4 episodi del serial di Fox 24 otto giorni prima della messa in onda era lui.

Il 6 gennaio scorso Romero ha distribuito in rete, sul portale di videocondivisione LiveDigital , i primi due episodi della nuova stagione del telefilm, mentre la diffusione sul network della media company di Rupert Murdoch è avvenuta solo il successivo 14 gennaio. Il 7 il giovane si è ripetuto, condividendo altri due episodi di cui era entrato in possesso, sebbene non sia ancora chiaro come.

Non bastasse la semplice distribuzione, Romero ha pubblicizzato la sua “impresa” con link su siti pubblici , usando tra gli altri il noto portale community-driven Digg.com . Tanto che la pubblicazione anticipata non è sfuggita ai dirigenti Fox che, accortisi del materiale pirata in rete, hanno individuato il responsabile dell’account su LiveDigital, e infine chiesto e ottenuto la succitata perquisizione della casa di Romero.

Il giovane ha confermato agli agenti il proprio ruolo nella vicenda, nella speranza forse di vedersi comminare una pena inferiore a quella massima prevista per casi del genere , vale a dire tre anni di prigione federale. Alla diffusione non autorizzata di materiale protetto si aggiunge infatti un’aggravante, specificamente prevista dalla legge USA, quando i contenuti destinati alla distribuzione commerciale oggetto della pirateria sono inediti.

La sentenza è prevista per il prossimo 10 settembre, e nel mentre Fox ha fatto sapere di aver calcolato – con metodologie e criteri che la corporation si è ben guardata dal comunicare – le perdite dovute all’atto di pirateria: si parla di oltre 4 milioni di dollari .

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Nilok scrive:
    Potrei....ma mi astengo!
    Ave.Potrei lanciarmi in commenti esageratamente TRUCULENTI per questo ennesimo...come posso chiamarlo....exploit?Mi appello alla NINTENDO: per favore datemi uno "strumentino" nel quale posso uploadare il Kamasutra in modo tale che io possa migliorare le mie "performances" e non spendere tutti quei soldi in pilloline coadiuvanti che, oltretutto, hanno effetti collaterali.Grazie Nintendo...era la cosa della quale sentivamo un viscerale bisogno...che ti mettessi a fare la concorrenza alle Aziende di Cosmesi.Cosa non si farebbe per un mucchietto di soldini guadagnati onestamente?A presto.Nilokhttp://informati.blog.tiscali.it/
    • nuclearstre ngth scrive:
      Re: Potrei....ma mi astengo!
      - Scritto da: Nilok
      Ave.

      Potrei lanciarmi in commenti esageratamente
      TRUCULENTI per questo ennesimo...come posso
      chiamarlo....exploit?

      Mi appello alla NINTENDO: per favore datemi uno
      "strumentino" nel quale posso uploadare il
      Kamasutra in modo tale che io possa migliorare le
      mie "performances" e non spendere tutti quei
      soldi in pilloline coadiuvanti che, oltretutto,
      hanno effetti
      collaterali.

      Grazie Nintendo...era la cosa della quale
      sentivamo un viscerale bisogno...che ti mettessi
      a fare la concorrenza alle Aziende di
      Cosmesi.

      Cosa non si farebbe per un mucchietto di soldini
      guadagnati
      onestamente?

      A presto.

      Nilok
      http://informati.blog.tiscali.it/forse tu non ne senti il bisogno così come non lo sentoio che pure ho scritto il post sopra, ciò non vuol dire che ad esempio alle ragazzine od ai bambini non piacerà, e faranno grasse risate a guardare le loro faccette conrfontandole con quelle della cam, ti sembra stupido?mai sentito parlare di target di mercato?prova wii sports, il tennis e poi dimmi se non ti sei divertito, probabilmnete tu sei il targeti di quello e non questo.provarle le cose prima di parlare no eh?parlando di videogiochi (il loro business) preferisci una grafica sborona ma giochi sempre tutti rigorosamente uguali?cmq il mercato non sta dando ragione ai tuoi commenti truculenti.
  • nuclearstre ngth scrive:
    una azienda creativa
    Io sono rimasto davvero soprpreso dalla creatività dimostrata da una azienda che aveva perso la leadership del mercato delle consolle dopo successi come il grande Mario, successo di cuisi è riappropriata graxie alla creatività ed all'innvoazione che gli altri due attuali player del campo (Sony e MS) hanno dimostrato di saper uccidere a colpi di marketing spudorato ed inutili gingilli tecnologici.anceh sul fronte della produzione del software i titoli delle due case non hanno mai rivelato ver ainnovazione ma puro investimento di denaro in motori grafici, che diciamocelo, sono fini a se stessi finchè non utilizzati in un gioco divertente.mi reputo un cosiddetto hardcore gamer, di quelli che spendono un sacco di soldi in hardware, schermi e possiedono i giochi orginali, soparatutto quelli delle piccole software house, tutto ciò nonostante il lavoro, gli impegni e la vita frenetica cui siamo costretti. devo dire che a me idee come quella del Wii e del DS sembrano davvero inarrivabili e figlie di una cultura industriale di altissimo livello.
Chiudi i commenti