L'ultradenso con Crusoe non piace

Le aziende che avevano tentato di introdurre i chip di Transmeta sul mercato server, inventandosi i sistemi ultradensi, ora ci ripensano. Ma l'idea non è sfuggita ai colossi del settore


Roma – Quelle aziende che quest’anno avevano creduto nei chip di Transmeta come la soluzione ideale per i server cosiddetti “ultradensi” sono o stanno per andare gambe all’aria.

Rebel.com , la prima ad aver annunciato l’intenzione di avvalersi delle caratteristiche dei chip Crusoe per costruire server dalla configurazione a rack molto compatta, e capaci di far risparmiare alle aziende spazio ed energia elettrica, ha infatti dato forfait ed è attualmente in stato fallimentare.

Situazione non meno rosea per FiberCycle, altro produttore di server ultradensi equipaggiati con chip Transmeta, che dopo aver licenziato buona parte del suo staff si appresta ora a chiudere e cambiare attività.

Meno precaria la posizione di RLX Technologies , compagna d’avventura di Rebel.com, che ad agosto ha però dimezzato il proprio personale e si prepara ad affrontare periodi bui.

Queste aziende hanno avuto il merito di introdurre per prime sul mercato il concetto di server ultradenso, e questo in un periodo in cui le CPU di Transmeta sembravano offrire una nuova opportunità di business anche in un mercato, quello dei server, dove a nessuno era mai venuto in mente di proporre soluzioni normalmente utilizzate nel campo dei notebook.

La sfida di Rebel.com e delle sue compagne di sventura è stata quella di proporre alle aziende dei server con CPU meno potenti ma in grado di costare solo una frazione dei server tradizionali ed abbattere i costi di gestione: i server con Crusoe, grazie al bassissimo dispendio di calore, non richiedono infatti ventole di raffreddamento né costosi impianti di refrigerazione.

La proposta sembrava interessante, soprattutto in un periodo in cui in USA, e specie a Silicon Valley, i costi energetici sono sensibilmente lievitati e si sono spesso verificati black-out per i sovraccarichi delle linee elettriche.

Nonostante l’idea fosse buona, a guastare la festa sono intervenuti fattori cruciali come la crisi che ha colpito tutto il settore, la concorrenza dei big e la scarsa notorietà di Transmeta nel mondo business.

Ma che l’idea potesse essere vincente lo dimostra il fatto che il concetto di server ultradensi è stato prontamente assimilato da colossi come Intel, Compaq, IBM e HP, che stanno sviluppando soluzioni per il mercato dei server mutuate in larga parte da quello dei notebook.

Compaq ed Intel, in particolare, stanno collaborando allo sviluppo di una nuova linea di server , detta QuickBlade, in grado di contenere, su di una superficie poco più grande di mezzo metro quadrato, centinaia di CPU.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Un'ancora di salvezza per l'informazione...
    Siamo in debito con Censurati.it per il grande lavoro che ha fatto, che fa e che si spera continuera' a fare, per rendere pubblico cio' che da altre parti era "censurato"!Un grande grazie ad Antonella che sostiene una battaglia apparentemente "impossibile" ma di fatto "possibile" (i miracoli in fondo esistono!) su temi "sacri" della non informazione altrui.Va anche ammirata la suprema imparzialita' di Antonella, il suo distacco dalle parti, il suo rigore estremo, la sua apertura ad ogni argomento e ad ogni "verita'" od "opinione" altrui.Pure va dato atto che Antonella non censura niente e nessuno e, credo, mi sa che e' l'unica a farlo, oggi... e non e' certo il momento in cui operare cosi' e' facile...Augurissimi quindi !!!!!!!!!!!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    grazie
    a chi mi ha appoggiato e a chi non l'ha fatto. I primi sono i preferiti, però. :-) iscriversi non è sinonimo di subire spamming o lasciare i prori dati. La privacy è mantenuta (vedi disclaimer) e chi vuole scrivere se non mi manda stronzate io pubblico tutto. Ovvio che scelgo, non mi va di risdpondere penalmente per una diffamazione mezzo stampa di qualcuno. A presto amiciciaoantonella responsabile censurati.it
  • Anonimo scrive:
    lo slogan di Pulitzer
    e la privacy dove se en va a finire?ragazzi, non andate avanti a slogan.si possono reinterpretare.l'informazione sulla cosa pubblica mi sta bene... ma se dovessi leggere in maniera maliziosa lo slogan allora non dovremmo avere la porta in bagno e sarebbe vergognoso non permettere a tutti di vedermi defecare.E scaccolarmi.E lasciare che tutti guardino quando faccio sesso e/o se mi masturbo.Eppure non c'è nulla di male nell'intimità.Non diventiamo puritani. Certe cose sono private. La loro divulgazione è un crimine in sé, perché invade la privacy.Farsi i cazzi degli altri non è sempre bene, insomma.Per il resto sono PRO-censurati.itciao
  • Anonimo scrive:
    Interessante controsenso
    Il nome del sito e' censurati.it e il sottotitolo e' " il coraggio di dire "...Tuttavia questa gente ha il coraggio di non dire che il portale e' fatto con phpnuke ma ha il coraggio di affermare il perfetto contrario riportando su ogni pagina: "page generated in x.xx secs by PHPizza".Bravi Bravi i primi ad accusare sono i primi a mentire.
    • Anonimo scrive:
      Re: Interessante controsenso
      Sono sicuro che conosci argomentazioni migliori dell'ignorare semplicemente una trovata umoristica. Provaci.
      • Anonimo scrive:
        Re: Interessante controsenso
        Mhhhhh non sono riuscito a capire la tua risposta...a occhio sembrerebbe che tu pensi che la mia sia una battuta oppure che quelli del sito l'abbiano fatto per provocazione, ma io non trovo giusto non dare a qualcuno i meriti del suo lavoro...e chi non crede che il portale sia fatto con phpnuke controlli per bene...
        • Anonimo scrive:
          umorismo: indicatore di intelligenza
          ho notato molte volte che l'umorismo VERO, è l'ultimo punto su cui misurare l'intelligenza delle persone.e a volte misurano anche la presenza di violenza o prepotenza nelle stesse: inversamente proporzionali.
    • Anonimo scrive:
      Re: Interessante controsenso
      - Scritto da: SuperbepS
      questa gente ha il coraggio di non
      dire che il portale e' fatto con phpnuke ma
      ha il coraggio di affermare il perfetto
      contrario riportando su ogni pagina: "page
      generated in x.xx secs by PHPizza".Beh, permettimi di spiegare perche' conosco bene quelli di censurati.it:Uno dei webmaster del sito e' un vero esperto di PHp e ha realizzato una propria versione di phpnuke con codice talmente diverso dall'originale che (almeno sostiene lui) e' ormai un programma nuovo a se' stante. Quindi ha deciso di battezzare il suo script "PHPizza". Fino qualche mese fa sul sito di censurati c'era in bella vista il logo di PHPnuke, poi c'e' stata la modifica e la conversione al nuovo sistema.Puoi trovare maggiori informazioni su questa faccenda sul sito www.wup.it.ciao.Paoloxwww.kontrokultura.org
    • Anonimo scrive:
      Re: Interessante controsenso
      E vabbe'.... Chissa' come stanno le cose... Certo su questo punto magari si dovrebbe vedere cos'e' questo PhPizza... magari hai ragione, magari no...Se cosi' fosse, vergogna in quel caso per il clonatore/ladro. Se cosi' non fosse, onore e gloria! Speriamo che metta online il codice, tanto per far vedere che non ha niente da nascondere...Che poi questo tizio (sempre nel caso tu abbia ragione) abbia rifilato a Censurati una cosa che si chiama PhPizza e che invece e' altro, questo certo non e' nelle possibilita' di investigazione di quelli di Censurati. Se ne sei convinto, fornisci loro le prove e li troverai del tutto d'accordo con te. Altrimenti la tua e' solo una mala voce. Certo e' vero che clonatori ce ne sono tanti e si fa presto a dire che il codice e' tanto diverso tanto per dare a intendere che e' roba propria.Pero' scusa una cosa... perche' non parli di Censurati invece di concentrarti su PhPizza?Ragionando come te si potrebbe parlar male di un giornale perche' per farlo si devono abbattere gli alberi per farne la carta !!!! Non mi sembra un commento intelligente...Comunque sia grazie!
  • Anonimo scrive:
    UN SITO DI PARANOICI
    dopo l'entusiasmante recensione di PI sono andato a dare un'occhiata a censurati.it.Delusione.Un sito di paranoici che invece di fare vera informazione (ad esempio con inchieste sul territorio) si perdono in fantapolitica.Le twin tower sarebbero state abbattute dal Mossad e via così...Pazzesco.E poi una pletora di gente che batte e ribatte ancora, insultandosi.Il peggio del peggio del peggio della Rete.Caro PI,la prossima volta festeggia compleanni di siti più dignitosi.
    • Anonimo scrive:
      eheeh
      un altro che non ha capito come funziona censurati.it...
    • Anonimo scrive:
      Re: UN SITO DI PARANOICI
      non avevo intenzione di osservarloPRIMA.Scommetto che , come tanti, preferisci che il telegiornale ti dica cosa TI è successo, invece che osservarti allo specchio, e alla fine non essere d'accordo con lui : "3 telegiornali hanno detto che quello che vedo è una balla! deve essere vero!"
    • Anonimo scrive:
      Re: UN SITO DI PARANOICI
      Certo che il commento di uno che si firma public@enemy ... è tutto un programma :=)Cmq invece di negrigare sempre come al solito .. perchè non fai qualcosa di concreto? Oppure è troppo difficile per te "pensare" ?Buon lavoro a tutti e complimenti ai redattori del sito censurati.it per la loro tenacità.
    • Anonimo scrive:
      Re: UN SITO DI PARANOICI
      - Scritto da: public@enemy
      dopo l'entusiasmante recensione di PI sono
      andato a dare un'occhiata a censurati.it.
      Delusione.Sì, io poi non so mai se leggerlo censùrati o censuràti :-)Altro esempio: quello del falso CNN dei Palestinesi che festeggiano dopo l'11 settembre.
    • Anonimo scrive:
      Re: UN SITO DI PARANOICI
      Immagino che tu sia in grado di fare molto meglio, per cui datti da fare !!!!Grazie e arrivederci (ma sarai in grado di fare qualcosa oltre a parlare???)
    • Anonimo scrive:
      Re: UN SITO DI PARANOICI
      - Scritto da: public@enemy
      dopo l'entusiasmante recensione di PI sono
      andato a dare un'occhiata a censurati.it.
      Delusione.
      Un sito di paranoici che invece di fare vera
      informazione (ad esempio con inchieste sul
      territorio) si perdono in fantapolitica.
      Le twin tower sarebbero state abbattute dal
      Mossad e via così...
      Pazzesco.
      E poi una pletora di gente che batte e
      ribatte ancora, insultandosi.
      Il peggio del peggio del peggio della Rete.Azzeccatissimo.Lo definirei il trionfo dell'insipienza e l'elogio della calunnia gratuita ed indimostrabile. Con la scusa della "libertà", chiunque può scrivere quel che diavolo gli pare, purchè puzzi di "contro corrente"... un simpatico tazebao fatto da folli col complesso di persecuzione, qualche tortuosa tesi dietrologica da dimostrare e la mania dello scoop-gossip stile "EVA3000", ma con ancor meno onere probatorio. Complimenti per la fantasia, ma l'Informazione abita altrove.
  • Anonimo scrive:
    IL LOGO E' GRANDIOSO
    il sito e' veramente interessante ma il logo e' qualcosa di divino
  • Anonimo scrive:
    Battere & Levare
    Ogni commento è superfluo ;-)) sembra proprio scritta apposta per Censurati Lo vedi tu com'è... bisogna fare e disfare. Continuamente e malamente e con amore,battere e levare.Stasera guardo questa strada e non lo so dove mi tocca andare.Lo vedi, siamo come cani. Senza collare.Lo vedi tu com'è... è prendere e lasciare. Inutilmente e crudelmente e per amore, battere e levare.Ma non lo vedi come passa il tempo? Come ci fa cambiare? E noi che siamo come cani.Senza padroni.So che tu lo sai perfettamente, come ti devi comportare. Abbiamo avuto tempo sufficiente per imparare.E poi lo sai che non vuol dire niente dimenticare. E tu lo sai che io lo so e quello che non so lo so cantare.Lo vedi tu com'è... come si deve fare. Precisamente e solamente, battere e levare. Vedo cadere questa stella e non so più cosa desiderare.Lo vedi, siamo come cani. Di fronte al mare.
  • Anonimo scrive:
    censurati ! bel sito
    la redazione random !!!?eheh molto divertente !!! non ho capito se chiunque puo' scrivere, mi sa che gli mandero' dei materialiquanto costa tenere un sito cosi' in piedi? cioe' il dominio, lo spazio web, il sistema di pubblicazione... se possibile qualcuno puo' rispondermi?grazie!!!!
  • Anonimo scrive:
    Lo consiglio a tutti
    Così come sono un lettore affezionato di Punto Informatico, lo sono altrettanto di Censurati.it.Censurati.it è davvero un punto di incontro senza imposizioni politiche, e permette di conoscere meglio le notizie grazie alle innumerevoli opinioni (e fatti) che forniscono gli utenti, me compreso.Complimenti a Punto Informatico per aver segnalato Censurati.it.Cordialmente,Giacomo
    • Anonimo scrive:
      Re: Lo consiglio a tutti
      Non ho capito se ti iscrivi che succede. Ti mandano anche una lista in email?- Scritto da: Giacomo
      Così come sono un lettore affezionato di
      Punto Informatico, lo sono altrettanto di
      Censurati.it.

      Censurati.it è davvero un punto di incontro
      senza imposizioni politiche, e permette di
      conoscere meglio le notizie grazie alle
      innumerevoli opinioni (e fatti) che
      forniscono gli utenti, me compreso.

      Complimenti a Punto Informatico per aver
      segnalato Censurati.it.

      Cordialmente,
      Giacomo
  • Anonimo scrive:
    interessante
    ho spesso trovato cose stimolanti su censurati.itmi fa piacere che punto informatico dedichi attenzione a siti cosi'.vai antonella!!!!
Chiudi i commenti