LulzSec, la caduta dei cyberleader

Arrestati 5 membri del celebre collettivo. Fondamentale la collaborazione con i federali statunitensi del boss Hector Xavier Monsegur, arrestato mesi fa nel silenzio più totale. Ci sono anche i noti Kayla e Topiary

Roma – La notizia ha fatto rapidamente il giro del web, una pietra tombale sul celebre collettivo hacker LulzSec. Un’agguerrita operazione di polizia ha portato all’arresto di cinque membri del gruppo, ammanettati in Irlanda, Stati Uniti e Regno Unito . Per due di loro sono già state presentate delle accuse formali di associazionismo criminoso.

Ma come hanno fatto le autorità anglosassoni ad acchiappare le persone giuste? La bomba è esplosa con violenza tra i vari media internazionali: il boss di LulzSec Hector Xavier Monsegur – meglio noto con il nickname Sabu – sarebbe stato arrestato mesi fa nel silenzio più totale. Accusato di aver coordinato gli attacchi verso PayPal, Sony, CIA .

Da lì, Monsegur avrebbe accettato di collaborare con gli agenti federali a stelle e strisce , trasformandosi in una sorta di pentito dell’hacktivismo. “L’hanno preso e arrestato in gran segreto – sostiene una fonte vicina al sito FoxNews.com – Ora lavora per l’FBI”. Sabu si sarebbe già dichiarato colpevole per 12 diversi capi d’accusa.

I membri di LulzSec arrestati sono Ryan Kayla Ackroyd e Jake Topiary Davis, entrambi residenti a Londra. Poi Darren pwnsauce Martyn e Donncha palladium O ‘Cearrbhail di Dublino. Infine Jeremy Anarchaos Hammond di Chicago. Tutti ai primissimi livelli nelle gerarchie virtuali interne al collettivo hacker.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • David R scrive:
    Non mi sembra cosi' una cosa fenomenale
    Chi ha scritto l'articolo parte dal presupposto che le altre cpu in commercio o la maggior parte siano bugfree, che mi pare poco probabile.
    • bruttolo scrive:
      Re: Non mi sembra cosi' una cosa fenomenale
      Ma sai qaunto e complicato testare una cpu? Vabbe che magari ha avuto un po di "fortuna" a trovare il bug, pero mica e come un tasto di un programma che non funziona. Le CPU possono assumere un umero di stati differenti enorme. Per fare un conto della serva ogni singolo registro a 64 bit ha 10^19 stati. Se hai 10 registri hai 10^190 stati. Vuol dire che fino alla fine del mondo prendendo in considerazione tutte le cpu del mondo, alcuni stati non saranno ancora raggiunti. Senza contare che ci puo essere un probelma a livello elttronico e non a livello logico.Poi per carita e un discorso probabilistico e alcune configurazioni hanno una probabilita cosi bassa di verificarsi che non vale la pena testarle. Tanti stati sono completamente equivalenti (ma rimane il probblema di come indviduare gli insiemi di stati equivalenti). Insomma c'e proprio da "divertirsi".
      • ... scrive:
        Re: Non mi sembra cosi' una cosa fenomenale
        Senza poi contare che ormai le cpu sono testate automaticamente da altre cpu... e se la cpu che testa ha gia' di suo uno o piu' bug e commette errori in alcuni casi... la cosa si evolve a catena
  • Adriano Meis scrive:
    Hmmmm
    Secondo me stanno prendendo un abbaglio, la gestione dello stack in ia32/64 è fondamentalmente legato a i registri ebp e esp che vengono manipolati semplicemente con add e sub, un bug in una di queste due funzioni sarebbe critico e comprometterebbe l'esecuzione di qualunque applicativo. Più probabile un problema del compilatore ( volendo proprio escludere l'errore umano )
    • pippo cammello scrive:
      Re: Hmmmm
      secondo me bla bla bla.... ci ha lavorato un genio dihacker per un anno, AMD ha riconosciuto il problema etu in 5 minuti hai già capito che si sbagliano tutti...ma perché commentate a vanvera?
      • fagotto scrive:
        Re: Hmmmm
        è la stessa predisposizione di quelli che "questo governo di professori universitari di economia non fa nulla di buono per uscire dalla crisi, ora vi spiego io cosa si deve fare." è una forma di egocentrismo, credo.
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: Hmmmm
          Siamo OT, comunque due semplici metodi per incrementare introiti dello stato e/o creare posti di lavoro a costo/rischio quasi nullo.-tutti gli scontrini devono riportare dei numeri, come quelli del lotto: ogni sabato c'è un'estrazione e si vincono dei bei premi (magari pagati in BOT). Il costo dei premi viene di gran lunga ripagato dal fatto che tutti chiederebbero lo scontrino per poter vincere i premi (italiani popolo di noti malati di gioco d'azzardo).-apertura case chiuse, ovvero pagamento tasse delle/dei regolarizzati più indotto per nuovi posti di lavoro legati ad una nuova quantità di figure sanitarie annesse alle case chiuse (chiaramente obbligatoria per aprire). Ovviamente linea dura con chi continua ad operare il mestiere in modo irregolare
          • ... scrive:
            Re: Hmmmm
            Due metodi tipicamente da mentalita' italiana....Permetti solo di scaricare dalle tasse qualsiasi scontrino ed ottieni tutti e due i risultati che hai detto tu (tutti chiederebbero lo scontrino e molto lavoro in piu') senza pu***ne e giochi di cu*o
          • krane scrive:
            Re: Hmmmm
            - Scritto da: ...
            Due metodi tipicamente da mentalita' italiana....
            Permetti solo di scaricare dalle tasse qualsiasi
            scontrino ed ottieni tutti e due i risultati che
            hai detto tu (tutti chiederebbero lo scontrino e
            molto lavoro in piu') senza pu***ne e giochi di
            cu*oE quindi lo stato farebbe pagare prima al commerciante che si rifa' su di me che mi rifaccio sullo stato ??? Ma non e' un rigiro inutile ??Bah.
          • ... scrive:
            Re: Hmmmm

            E quindi lo stato farebbe pagare prima al
            commerciante che si rifa' su di me che mi
            rifaccio sullo stato ??? Ma non e' un rigiro
            inutile
            ??
            Bah.Assolutaente no... lo scontrino e' l'unico modo per certifcare un pagamento (a parte i pagamenti elettronici, ma non convengono al negoziante che di conseguenza una volta obbligato aumenterebbe il prezzo del prodotto e quindi alla fine non converrebbe all'acquirente finale)Consentendo a tutti i cittadini (d'altronde gia' i soliti noti si scaricano di tutto e di piu', anche le rate dell'affitto facendo finta che la casa sia il proprio ufficio) di scaricarsi gli scontrini e pagare le tasse solo su quello che gli rimane a fine anno (cosa piu' che giusta...) si garantirebbe che nessuno evadrebbe le tasse.D'altronde e' cosi' in molti paesi, e dove si fa l'evasione e' pochissima (e duramente punita)... perche' in Italia non si puo' fare??? La risposta che mi viene in mente e' che tanto in Italia l'evasione fa comodo ai ricconi (leggasi politici, loro amici, amici degli amici ecc..) che o non vengono mai beccati o si mettono d'accordo di pagare il 20% del dovuto piuttosto che niente... mentre un povero cristo se evade 1000 euro in un anno glieli chiedono rincarati del 200%... quindi sono anni che blaterano che questa cosa non e' fattibile, non sconfiggerebbe l'evasione ecc...ecc...
          • Pasta alla Pirateria scrive:
            Re: Hmmmm
            - Scritto da: ...
            Due metodi tipicamente da mentalita' italiana....
            Permetti solo di scaricare dalle tasse qualsiasi
            scontrino ed ottieniun lavoro improbo nell'accumulare scontrini, fotocopiarli, metterli in somma e via dicendo.Il premio settimanale è più immediato e concreto.
            tutti e due i risultati che
            hai detto tu (tutti chiederebbero lo scontrino e
            molto lavoro in piu') senza pu***ne e giochi di
            cu*oLe pu***ne ci sono già e con la tua idea brilante continuerebbero ad evadere.L'indotto delle nuove figure sanitarie qualificate necessarie per gestire una casa chiusa, nel tuo scenario non ci sarebbe.
      • UKttRSdhnxJ llIymq scrive:
        Re: Hmmmm
        http://buycafergot.nu/#6716 cafergot, http://mymoneymutualnow.ml/no-cost-loan.html#9995 no cost loan, http://gauloises.ml/pall-mall.html#3656 pall mall.com,
      • vXWsttCAWcu WaWVdn scrive:
        Re: Hmmmm
        http://orderingprednisone.ga/#5730 ordering prednisone,
      • LsQcVPQGLbE Sp scrive:
        Re: Hmmmm
        http://buy-diflucan-online.pw/#9049 full article,
    • Tizio Incognito scrive:
      Re: Hmmmm
      Nella pagina linkata dove spiegano il bug infatti non c'è scritto che ebp o esp vanno a random infatti, c'è scritto che nell'epilogo della routine quando si esegue la POP i registri e conseguentemente eseguita l'istruzione RET, si provoca un problema.Ha scritto che di 5 registri ripristinati dallo stack, 3 corrispondono al valore registrato in pila (gli ultimi 3 ripristinati ovvero %r12, %r13, ed %r14), mentre 2 hanno valori che sono a %rsp+544 (i primi 2 %rbx ed %rbp) e RETQ va a ripristinare un valore di %rip che non corrisponde e quindi si genera il seg-fault. Questo è il problema, e come sottolineato nella documentazione molto insolito, perché le prime 2 istruzioni POP sono eseguite con un displacement apparentemente arbitrario e provocato ragionevolmente da questo bug (+544 Byte), le seguenti 3 sono eseguite correttamente, e RETQ va a prelevare un dato che in realtà (questa parte della documentazione l'ho capita un po' male e chiedo venia di eventuali errori) non sta dove punta %rsp, ma in realtà a %rsp+544. Quindi è leggermente più complesso di un semplice errore della ALU.- Scritto da: Adriano Meis
      Secondo me stanno prendendo un abbaglio, la
      gestione dello stack in ia32/64 è
      fondamentalmente legato a i registri ebp e esp
      che vengono manipolati semplicemente con add e
      sub, un bug in una di queste due funzioni sarebbe
      critico e comprometterebbe l'esecuzione di
      qualunque applicativo. Più probabile un problema
      del compilatore ( volendo proprio escludere
      l'errore umano
      )
  • Nome e cognome scrive:
    Tutte le CPU...
    Beh tutte le CPU hanno decine e decine, se non centinaia, di bug... non sarebbe una novità.
  • ... scrive:
    Sono tutte features
    ... lo volete capire che ormai i bug sono introdotti di proposito cosi' si evitano possibili cause legali per uso improprio di tecnologie?Avvocato dell'accusa: "La vostra ditta ha copiato senza licenza il codice software / le specifiche hardware del mio cliente"Avvocato della difesa: "Il mio cliente ha scritto / progettato di sana pianta quello che ha prodotto, infatti ci sono bug/features che nel vostro prodotto non ci sono"Giudice: "Assolto"(troll)
  • P.Inquino scrive:
    sistemi operativi
    ...perchè non hanno utilizzato winzoz per i test? :D :D :D
    • pippo cammello scrive:
      Re: sistemi operativi
      perché le condizioni per scatenare il bug sono moltocomplesse ed evidentemente sotto windows meno probabiliperché si verifichino. infatti è strano che il bugnon l'abbia scoperto microsoft con i milioni di serverinstallati con cpu opteron.
      • lSWfcOsOd scrive:
        Re: sistemi operativi
        http://acyclovir400mg.info/acyclovir-tablet.html#8542 acyclovir 800 mg tablets,
      • YERnPPHejHU iHVsky scrive:
        Re: sistemi operativi
        http://rimonabant.nu/#2816 rimonabant, http://antabuse.nu/#3430 antabuse drug, http://effexor.nu/#7992 effexor drug,
      • atTYQKRQURL kc scrive:
        Re: sistemi operativi
        http://levaquincost.tk/cheap-levaquin.html#5850 cheap levaquin, http://howtomakemoneygtaonline.tk/online-jobs.html#1007 online jobs that pay weekly, http://howtomakemoneyeasily.ga/part-time-job-offers.html#9641 additional info,
  • Nome e cognome scrive:
    questo..
    ..si è praticamente quasi guadagnato il posto :D
    • Ottavio scrive:
      Re: questo..
      - Scritto da: Nome e cognome
      ..si è praticamente quasi guadagnato il posto :DVeramente... si chiama *XXXX*
      • lol scrive:
        Re: questo..


        ..si è praticamente quasi guadagnato il
        posto
        :D

        Veramente... si chiama *XXXX*beh XXXX + alte competenze tecniche, non penso sia così facile capire che un AMD ha problemi in uno stack
Chiudi i commenti