L'Xbox a monetine entra in sala giochi

Una speciale versione dell'architettura grafica di Xbox è alla base di una nuova scheda madre per coin-op annunciata da Sega. MS porterà alcuni dei titoli home più gettonati in sala giochi


Tokyo (Giappone) – Con il “vecchio lupo di mare” Sega al suo fianco, Microsoft tenta di espandere il proprio business legato ai videogiochi in un settore a lei del tutto sconosciuto: quello dei coin-op. La filiale giapponese del colosso di Redmond ha infatti annunciato di aver sviluppato, insieme a Sega, una nuova arcade board per videogiochi chiamata “Chihiro” e basata sull’architettura di Xbox.

Chihiro verrà proposta a operatori e proprietari di sale giochi entro la fine dell’anno, periodo in cui Sega rilascerà per questa nuova piattaforma il primo gioco: “House of the Dead 3”. L’azienda giapponese si è detta al lavoro per portare su Chihiro, nel più breve tempo possibile, anche altri giochi per Xbox.

Sega sostiene che il vantaggio di una arcade board basata su un’architettura general purpose e già ampiamente diffusa sul mercato avrà il vantaggio di abbattere i costi di produzione sia dell’hardware che del software e garantire anche al mondo dei coin-op – ormai quasi agonizzante – una nuova e ricca fonte di titoli a cui attingere.

E’ questa una strada recentemente seguita anche da Nintendo che, lo scorso febbraio, ha annunciato un progetto, “Triforce”, simile a quello di Sega e Microsoft ma basato sull’architettura del GameCube. Uno dei punti più interessanti di Triforce è la possibilità di scambiare dati – come nickname, punteggi, salvataggi – con GameCube attraverso schede di memoria compatibili. Per il momento non si ha notizia di una funzione analoga in Chihiro.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    ma porca ............
    ethernet c'e' gia' da ....una vita il tcp/ip un secolo ...ma porca .....un microcontroller con un serverHtml in ogni elettrodomesticoper configurate e pilotareno eh ....troppo semplice ...troppo modulare ....troppo economico ???
  • Anonimo scrive:
    Date un'occhiata a questo......
    http://www.jepssen.com/home/digital_box.htmlsecondo me è già a buon punto.... anche il prezzo poi.....
    • Anonimo scrive:
      Re: Date un'occhiata a questo......
      - Scritto da: a me mi piace
      > > http://www.jepssen.com/home/digital_box.html
      > > secondo me è già a buon punto.... anche il
      > prezzo poi.....Tratto dal sito: " è un computer, facilmente espandibile, dotato di processore AMD XP o Intel Pentium 4, compatibile con tutti i sistemi operativi (Windows XP compreso) e con tutti i softwares oggi esistenti"TUTTI i sistemi operativi e TUTTI i software oggi esistenti? Allora lo compro, provo ad installarci OsX e FinalCutPro e se non funziona lo tiro in testa all'ignorante ha scritto 'sta fesseria.Ma va....
    • Anonimo scrive:
      Re: Date un'occhiata a questo......
      - Scritto da: a me mi piace
      > > http://www.jepssen.com/home/digital_box.html
      > > secondo me è già a buon punto.... anche il
      > prezzo poi.....dal sito:è un videoregistratore digitale (PVR - Personal Video Recorder) con hard disk fino a 160GB per registrare e riprodurre centinaia di ore di programmi televisivi ad altissima qualità audio e video in Mpeg-1 e Mpeg-2 (4Mbit/s), completo di funzioni "Time Shift"e quando il disco e` pieno che faccio? lo estraggo e ne metto un`altro?
  • Anonimo scrive:
    Innovatori!
    Innovatori!Inventano il digital hub di apple un anno dopo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Innovatori!
      - Scritto da: bah
      > Innovatori!
      > Inventano il digital hub di apple un anno
      > dopo.Basti vedere l'accordo tra Apple e Philips annunciato a Parigi. Rimane il fatto che anche se non è innovazione, i Pc hanno il diritto di connettersi agli elettrodomestici, anzi la cosa dovrebbe aiutare tutti.
Chiudi i commenti