Ma quali luci rosse? Il porno è Blu

Siamo alla svolta nella guerra dei formati: quella che prima era una pratica di pochi sta ormai diventando pratica comune. Lo dimostrano le iniziative HD di Digital Playground

Roma – Si comincia con Pirates , il pluripremiato successo del celebre regista Joone edito da Digital Playground , in arrivo oggi in tutti i negozi USA: è questo il lungometraggio scelto per aprire la strada a una decina di titoli per adulti che faranno la loro comparsa sugli scaffali delle videoteche nel formato Blu-ray . Una piccola rivoluzione per questo editore, e forse il segno che la battaglia di formati tra Toshiba (con HD DVD) e Sony si avvia davvero al termine.

Pirates, il film Meno di un anno fa , i produttori di intrattenimento vietato ai minori si erano schierati compatti: HD DVD è il formato giusto , dicevano, i costi sono inferiori e il risultato è ottimo per il consumatore. Oggi, però, le cose sembrano essere cambiate: “Un sacco di gente ci scrive per chiedere quando produrremo film Blu-ray – racconta Joone – tutta gente che ha comprato una PlayStation 3”.

E così, dopo meno di 12 mesi e appena quattro titoli distribuiti in formato HD DVD, Digital Playground ha fatto marcia indietro. Entro marzo si accinge a rilasciare il meglio della sua più recente produzione ad alta definizione su dischi Blu-ray, anche se non sembra essere stata detta l’ultima parola.

Pirates, il film “Quando si parla di qualità dell’immagine, non c’è differenza tra i due formati – spiega sempre Joone – e al momento gli appassionati non hanno ancora preferenze specifiche, visto che l’argomento è ancora una novità”. Dunque “ci apprestiamo a pubblicare i nostri titoli in entrambi i formati, almeno fino a quando non ci sarà un chiaro vincitore”.

Certo, i benefici di Blu-ray ( costi a parte ) sembrano evidenti: in un solo disco gli appassionati potranno godersi l’intera epopea di Capitan Edward Reynolds, opposto al pirata rinnegato Victor Stagnetti, compresi tutti gli extra in alta definizione . Nella versione HD DVD i bonus sono solo in qualità DVD, mentre per altri titoli si è addirittura costretti ad alzarsi dal divano e cambiare disco nel bel mezzo dell’azione.

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • FinalCut scrive:
    Come si trasformerà il marketing?
    Io sinceramente credo che tutta questa "Corte dei Miracoli" (di cui anche io faccio parte, mio malgrado) sia destinata a sparire o perlomeno a modificarsi radicalmente tra qualche anno.Internet infatti ha cambiato tantissimo i giochi in tavola, posso recuperare facilmente più informazioni su un certo modello di televisore da un forum piuttosto che dal sito ufficiale del costruttore (tanto per fare un esempio)quindi quoto quanto scritto su questo blog:http://www.minimarketing.it/2008/01/twit-meme-what-is-marketing-doing-in.htmlNello specifico:1) Il marketing di maggior successo sarà quello che riuscirà a raggiungere l'obiettivo di rendere sè stesso consapevolmente inutile.2) Il marketing starà alle persone come il comandante del Bounty sta agli ammutinati, deve decidere se unirsi a loro o essere abbandonato.3) sul terzo non mi trovo d'accordo, causa tanti/troppi pecoroni dotati di borsellino ed il mio pessimismo cosmico verso il genere umano ;)questo IMHO(linux)(apple)
    • Lillo scrive:
      Re: Come si trasformerà il marketing?
      Il metodo push nell'era di Internet non funziona più. I netizen si informano, leggono le prove dei prodotti e le informazioni fornite dai più audaci che hanno voluto rischiare per primi nell'acquisto di un prodotto nuovo.Sparito Bill Gates non credo che gli esperti dell'informatica vera ne sentiranno la mancanza, come non sente più la mancanza di Windows chi è passato definitivamente a Linux e ci si è trovato bene.E i prodotti Micro$oft? Gli unici buoni sono quelli che non fa lei, ma rimarchia, ossia tastiere, mouse e qualche altro accessorio.
  • Klaus scrive:
    Scrivesse sul manifesto
    Articolo di una comunista che ce l'ha con le persone che creano ricchezza per il mondo.Una nullita' totale come tutti i comunisti
    • CCC scrive:
      Re: Scrivesse sul manifesto
      - Scritto da: Klaus
      Articolo di una comunista che ce l'ha con le
      persone che creano ricchezza per il
      mondo.

      Una nullita' totale come tutti i comunisticommento di un minus habens che si pone servilmente verso coloro che sottraggono ricchezza al mondo per arricchire se stessi dando qualche elemosina ai (troppi) servi che li difendono...una delle tante pecore del gregge...
    • Categorico scrive:
      Re: Scrivesse sul manifesto
      - Scritto da: Klaus
      Articolo di una comunista che ce l'ha con le
      persone che creano ricchezza per il
      mondo.

      Una nullita' totale come tutti i comunistiA me non sembra affatto comunista, piuttosto radical chic :p Creare ricchezza Bill Gates? Senza dubbio l'ha creata, ma se il leader del segmento desktop fosse stato un'azienda meno monopolista, scorretta e invadente di MS, le aziende concorrenti sarebbero riuscite a creare molta più ricchezza di quanto non abbiano fatto.E poi, quanta ricchezza hanno distrutto, anziché crearla, decenni di sciatteria di MS riguardo a sicurezza e stabilità?Spiacente, ma la maggior parte del merito della creazione della ricchezza nel mercato informatico non è certo di MS, ma di come IBM ha concepito il PC x86.
  • Marco F. scrive:
    mah...
    L'articolo più inutile che abbia mai letto (fino ad ora) su Punto informatico.
  • andabata scrive:
    Brava
    Articolo di pregio. Descrive in poche e dense battute l'uomo Gates: mediocre congedo per una mediocre vita professionale.Ha fatto comunque in tempo a vendermi l'ennesima sua pentola,Vista, in abbinamento forzato al mio nuovo portatile.
    • andabata scrive:
      Re: Brava
      La pentola di cui sopra, è disponibile, in regalo, per qualsiasi finissimo amatore che me ne farà richiesta.
    • andabata scrive:
      Re: Brava
      Buongustaio!Ho il dvd della recovery partition + il recovery dvd originale.Inviami i tuoi dati su andabata12@yahoo.it.Ciao
  • anonimo omonimo scrive:
    La foto del profilo di Mafe de Baggis
    Secondo me Mafe de Baggis dovrebbe solo cambiare la foto del profilo per risultare più simpatica.Quella che c'è adesso sembra la classica posa da puzza sotto al naso.
  • Il Detrattore scrive:
    che articolo di m....
    veramente non ho parole.
  • CSOE scrive:
    E la notizia ?

    raccontarci come e perché un uomo all'apice della
    carriera sceglie di fare un passo indietro e di dedicare ..Non credo che sarebbe stato il contesto milgiore per confessarsi, è la fiera dell'elettronica non una intevista da Marzullo.E poi è ovvio che tanta gente volgia incontrare un uomo così famoso al suo discorso di addio, credo che piacerebbe anche a chi odia prodotti Microsoft. Non ho capito lo stupore.
  • Pitone scrive:
    Che articolo è questo?
    Scusate ma... che articoli pubblicate? A parte il fatto che se un autore introduce l'articolo con "È che spero di essermi sbagliata [...] spero di poter cambiare idea, spero che per una volta Bill non cerchi di vendermi niente [...]" già mi sta dicendo che è prevenuto e neppure poco, ma vabbè....Insomma, cosa ti aspettavi? Bill Gates è diventato straricco in questo modo, Steve Jobs in un altro, Michael Dell in un altro ancora e via dicendo... Ognuno ha la sua filosofia e il suo modo di fare e, diciamolo una buona volta mettendo da parte una malcelata invidia, se Bill Gates ha fatto i soldi così e ha dato il suo contributo al settore IT - più o meno grande, ognuno la pensa come vuole - non stiamo sempre a cercare il peletto per dire "eh, ma voi mette quell'altro quant'è più simpatico"! Io se voglio ridere vado al teatro o al cinema e, francamente, non mi piace molto di più uno Steve Jobs che, pure carismatico, fa attizzare le platee con bellissime trovate tecnologiche che poi so' più chiuse e proprietarie di quelle di MS... Cioè: ognuno di questi tizi ha un obiettivo che non è intrattenerci ma venderci qualcosa, non capisco perché dal "Gueglielmino" ti aspettavi qualcos'altro.....! Vogliamo parlare del fondatore e proprietario di Oracle che è notoriamente e apertamente antipatico e pure uno squalo del business? Tanta fatica per essere li, potevi pure raccontarci qualcosa!Ciao
    • Pane Al Pane scrive:
      Re: Che articolo è questo?

      Tanta fatica essere lì, potevi pure raccontarci qualcosa! Mah... chissà che invece non sia andata meglio così!:-)))
  • cRoW2k scrive:
    Slash dei Velvet Revolver
    Ok, Slash è e sarà sempre dei Gun's almeno spiritualmente. Ma la notizia deve specificare la differenza. O si scrive "ex chitarrista" o "dei Velvet Revolver". Please :)
  • benefico scrive:
    a debba'... ma fa la brava
    PI sarà anche una testata giornalistica, ma avere articoli senza contenuti mi sta un po stufando.stringedo sto articolo e una profusione di parole vuote, un po di bacchettate gratuite a Bill (quanti soldi date VOI in % al vostro reddito in beneficenza??) e basta.nulla di che.pessimo articolo.saluti
    • Might scrive:
      Re: a debba'... ma fa la brava
      Mi permetto di darti un consiglio, allora: quando nella home page vedi che c'è un articolo firmato De Baggis, semplicemente ignoralo e passa al successivo.Lascia che venga letto da quelli che vogliono vedere le cose anche da altri punti di vista, oltre a quello strettamente tecnico.
    • anonimo01 scrive:
      Re: a debba'... ma fa la brava
      - Scritto da: benefico
      PI sarà anche una testata giornalistica, ma avere
      articoli senza contenuti mi sta un po
      stufando.quel che stufano sono quelli senza capacità di comprensione che si lamentano ad minchiam
      stringedo sto articolo e una profusione di parole
      vuote, un po di bacchettate gratuite a Bill
      (quanti soldi date VOI in % al vostro reddito in
      beneficenza??whahahahah, sei una sagoma!Bravo! valuta le persone in base al reddito, mi raccomando!che schifo questi viscidi personaggi conta$oldi!
      ) e
      basta.

      nulla di che.ma il 100% in più di te.
      pessimo articolo.aspettiamo il tuo estratto conto per dare un parere sui tuoi contenuti.
      salutisi si, saluti...
      • Pane Al Pane scrive:
        Re: a debba'... ma fa la brava
        Questo Anonimo01 deve essere una persona molto intelligente, a giudicare dalla forza vibrante dei suoi ragionamenti e dalla grande lucidità delle sue posizioni... sono ammirato...
  • LaNberto scrive:
    Le presentazioni di Bill Gates al CES
    al link seguente trovate un sunto delle presentazioni di Bill Gates fatte al CES (nomen, omen) e di quello che poi si è verificato o ha avuto successo.Troverete anche una lista degli interventi paralleli di Jobs al Macworld Expo.http://www.roughlydrafted.com/RD/RDM.Tech.Q1.07/F32D77B6-BD60-43A2-8C4B-E7F46929D116.html
    • roberto scrive:
      Re: Le presentazioni di Bill Gates al CES
      si, ma il macexpò è appunto il macexpò: un palcoscenico con un ottimo attore sul palco.il ces è un minestrone con di tutto e di più dentro.singolare anche la scelta di farli praticamente in contemporanea...
  • GreenDrake scrive:
    link del video con sonoro migliore
    http://it.youtube.com/watch?v=v5uw07iEkjUQuello linkato nell'articolo ha un sonore poco buono ;)
  • MeX scrive:
    solo un consiglio:
    "ma queste persone sono in fila per fare la fila per ottenere il ticket per poter fare la fila"l'avrei scritto:"ma queste persone sono in attesa per la coda per ottenere il ticket per poter fare la fila"a meno che non fosse un modo per promuovere in modo subliminale LA FILA:http://www.4young.it/public/LOGO_SELLER/fila_logo_sito.jpg:D
  • pipo scrive:
    CES Las Vegas
    C'ero, anzi, ci sono anch'ioPer chi é interessato (anche la redazione) ho scoperto un'infinitá di chicche carine.PS i saldi sono fantastici sono riuscito a riempire due valigie di vestiti e quant'altro nuove spendendo meno di 1000 euro
    • Joliet Jake scrive:
      Re: CES Las Vegas
      E probabilmente potresti produrre un articolo con dentro finalmente qualche cosa di leggibile e interessante... :s
  • CCC scrive:
    traduzione (ufficiale)
    anche oggi (dopo la "designazione ufficiale", qualche settimana fa, da parte dell'autrice stessa quale "traduttore" dei suoi articoli) provo a fare il mio lavoro...beh oggi mi sembra facile facile (uhm... allora sarà la volta che non ci prendo)...mafe oggi ci parla di uno degli esempi più rappresentativi della forza del marketing e del "logo"andando su e giù per i piani (fisici) del Sands Expo & Convention Center mafe ci mostra come il marketing sappia essere tanto forte e penetrante da attraversare anche piani (classi e barriere) sociali e culturali molto diversi fra loromafe ci racconta che tra i "tifosi" del marchio ci sono sia la gente comune, non certo ricca e magari un pò buzzurra, sia i VIP che altra fauna altolocata, ricca (anche molto) e pure snob...ci racconta che ci sono persone culturalmente impreparate come giornalisti, analisti, informatici, laureati e comunque culturalmente "preparati"...tutti insieme nel "catino" simil-venezia, un pò come allo stadio... qualcuno in curva, qualcuno in tribuna, qualcuno pagante altri con il biglietto omaggio, qualcuno entrato dai tornelli altri direttamente con la'uto blu... ma tutti insieme a vedere lo stesso spettacolo, a fare lo stesso "tifo"... tutti in attesa di vedere lo spettacolo offerto dai propri "idoli" calciatori o rockstar che siano...tutti insieme pronti a comprare qualsiasi cosa gli si voglia venderee vanno bene anche "prodotti già visti, già lanciati, già sentiti" e alla fine (compresa anche qualla della carriera personale) va bene qualsiasi cosa...perché ormai il venditore sa che, dopo tanti anni e tanti investimenti nel fare marketing (oltre che pratiche monopolistiche, concorrenza sleale, lobbismo, fudding, brevetti e cause legali: altro che volontariato o beneficenza! - annotazione mia personale), i "consumatori-tifosi" compreranno sempre e comunque ... e allora "che bisogno c'è di migliorare prodotto, servizio e user experience quando i tuoi clienti si sottopongono volontariamente ed entusiasticamente a una simile tortura?" mafe ci dice anche un'ultima cosa (e lo fa piano piano, fra le righe... usa anche lei in questo una sottile tecnica presa a prestito dal marketing pubblicitario):attenti! guardate bene! fra quei "tifosi", al primo o al secondo piano, in curva o in tribuna, ci siete anche voi (e c'è pure lei che era lì! :-) )ed ecco il mio commento all'articolo:di gran lunga il migliore fra quelli di mafe finora apparsi qui su PI: per lo stile, la forma, il messaggio, la finezza sottile e (soprattutto) per la scelta della multinazionale e della persona prese a spunto (nonché per il giudizio che ne viene dato...)bello!
    • esimio lettore scrive:
      Re: traduzione (ufficiale)
      'azie
    • antonio scrive:
      Re: traduzione (ufficiale)
      Ormai leggo solo la tua traduzione...
    • Categorico scrive:
      Re: traduzione (ufficiale)
      Be', oggi però hai avuto vita facile, Mafe si dev'essere arresa agli "svantaggiati" (bello come un termine politically correct possa essere sotto sotto più ingiurioso e cattivo di un sanguigno insulto all'antica, no? O) :D ) che non riescono a cogliere l'ironia senza faccine ed è stata più semplice e immediata del solito. :p
      • CCC scrive:
        Re: traduzione (ufficiale)
        - Scritto da: Categorico
        Be', oggi però hai avuto vita facile, Mafe si
        dev'essere arresa agli "svantaggiati" (bello come
        un termine politically correct possa essere sotto
        sotto più ingiurioso e cattivo di un sanguigno
        insulto all'antica, no? O) :D ) che non riescono
        a cogliere l'ironia senza faccine ed è stata più
        semplice e immediata del solito.
        :pciò nondimeno, dopo aver letto i post seguenti, sembra che, per molti dei lettori "svantaggiati" di PI, la maggiore semplicità ed immediatezza di quest'ultimo articolo di mafe non è stata comunque sufficiente...se di "svantaggio" si tratta mi sa che è davvero notevole...;-) (faccina per far capire il post agli "svantaggiati")
  • roberto scrive:
    povero bill
    è un nerd, non uno showman.
Chiudi i commenti