MacOS X x86 è su Torrent

Una versione del SO destinata unicamente agli sviluppatori è stata trafugata e messa in circolazione in rete. Non sarebbe una nuova bufala. Nel codice tracce di trusted computing


Roma – Una, cento, mille copie di MacOS X per piattaforma x86 stanno correndo sul circuito internazionale di tracker BitTorrent , il popolare sistema P2P. La notizia è stata confermata dal sito della comunità OSx86 : un ignoto gruppo di pirati, chiamato “Phenix”, avrebbe sottratto e rilasciato al pubblico una riservatissima versione per sviluppatori del celebre SO prodotto da Apple .

L’immagine ISO di OSX, diffusa in formato.dmg, sarebbe una copia del DVD incluso nel ” Developer Transition Kit ” – pacchetto di sviluppo destinato a programmatori e sistemisti che contiene i tool necessari per la creazione e la compilazione di codice per CPU Intel-compatibili. Una nota scritta dei responsabili di questa disseminazione annuncia che “questa versione di Tiger è stata compilata per processori che supportano istruzioni SSE, SSE2 ed SSE3”: un particolare che pone alcune limitazioni ai temerari che volessero tentare di scaricare il file.

Alcuni utenti sui forum di PearPC confermano pienamente le indiscrezioni sul sistema Trusted Plaform Module : al momento dell’installazione, MacOSX x86 esegue un controllo sulla presenza di un apposito dongle di protezione , un hardware prodotto da Trusted Computing Group per proteggere il marchio Apple sui futuri Mac dal cuore Intel .

Nonostante la presenza di questo sistema, l’ottimismo pervade tutti i forum dedicati a MacOS: l’opinione diffusa è che non ci vorrà molto tempo prima che qualcuno crei un crack per sproteggere il sistema operativo, atteso a gloria da molti utenti di tutto il mondo. I portavoce di Apple non hanno per il momento voluto commentare quanto accaduto.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • hamid hallak scrive:
    documento
    XXXXXXXXXX
  • hamid hallak scrive:
    documento
    ciao????????
  • Gatto Selvaggio scrive:
    Vorrei un processore
    fatto in cantina in provincia di Torino.Anche grosso come una mattonella, purché funzioni e sia libero da "tecnologie di protezione".
    • Anonimo scrive:
      Re: Vorrei un processore
      Se hai tanti soldi da spendere puoi orientarti sui sistemi sparc o Alpha.Se hai pochi soldi da spendere prendi la cpu cinese con relativa board.
    • Anonimo scrive:
      Re: Vorrei un processore
      - Scritto da: Gatto Selvaggio
      fatto in cantina in provincia di Torino.

      Anche grosso come una mattonella, purché funzioni
      e sia libero da "tecnologie di protezione".Fatto in cantina in provincia di Torino non ce ne stanno.Però se usi Linux hai un ventaglio ampissimo di CPU e hardware senza palladium.
    • Gatto Selvaggio scrive:
      Re: Non avete capito
      il senso del mio commento (del resto un po' breve).Noi boveri aborigeni eurobei tra un po' non sapremo fare più niente, nemmeno il fuoco (gli accendini li fabbricano tutti i cinesi) e la ruota.Prima dello sviluppo (boom economico degli anni 60-70) le tecnologie erano relativamente semplici e ogni città pullulava di officine in grado di fabbricare o riparare gli oggetti. Poi è venuta l'elettronica, e s'è fatta sempre più complicata, e s'è affermata la mentalità, corrispondente a un dato di fatto, per cui conviene buttare via piuttosto che riparare. Trovare uno che ripari un monitor o una stampante che potrebbero ancora funzionare è oggi quasi impossibile.Noi europei abbiamo così imparato a demandare l'alta tecnologia a chi di alta tecnologia è competente (americani, giapponesi, ora cinesi), e poi lo stesso con la bassa tecnologia, conducendo alla perdita di un'intera cultura materiale. Abbiamo perso il passo e non siamo più capaci di far niente, non sapremmo nemmeno riparare la zappa da darci sui piedi. Se una crisi energetica rendesse costosi i trasporti, o una crisi politica li rendesse difficoltosi, ci troveremmo peggio che alla preistoria, perché non siamo più neppure capaci di fabbricare asce di pietra, punte di freccia in osso, aratri con vomere di bronzo.Per tornare alla provincia di Torino: all'università uno impara com'è fatto un processore e come si fabbrica in linea di principio, ma non c'è nei paraggi nessuna fabbrica che li fa. Non ci sono, o sono in difficoltà, officine di meccanica di precisione. Non ci sono stabilimenti per l'ottica di precisione.Intorno a Torino, ma penso che più o meno sia così in parecchi posti in Italia ed Europa, non c'è alcuna industria, e relativo know-how, che possa, in caso di crisi economica grave, riportarci almeno a un tenore di vita tipo anni 40 da cui ripartire.==================================Modificato dall'autore il 04/08/2005 13.09.41
  • Anonimo scrive:
    Anche la ROVER UK è CINESE
    Ma cosa continuate a rompere le palle ai Cinesi.Hanno comprato anche la ROVER UK dopo che il vassallo Blair li ha pregati di non andarsene dopo che i Cinesi avevano deciso di abbandonare la ROVER.Blair li ha chiamati pregandoli di comprare la ROVER per evitare di gettare sul lastrico tutte le famiglie di quelli che lavoravano in rever e da qualche mese eran già senza stipendio.2 settimane fa o giù di lì i Cinesi l' han comprata.
    • Anonimo scrive:
      Re: Anche la ROVER UK è CINESE
      Noi che rompiamo le palle ai cinesi??ma ti rendi conto che i cinesi se ne strafregano dei brevetti e commerciano nel mercato internazionale prodotti copiati, di qualità scadente (e in certi casi pericolosa) a prezzo stracciato perchè lì la manodopera viene sottopagata?ti sei accorto che molte aziende italiane e non si stanno trasferendo in cina perchè:1. bassi costi alti guadagni2. se non lo fanno ci sarà qualcun'altro (dello stesso settore) che va in cina e li fotteAh,si, tanto tu vai a lavorere in cina...
  • abbasso scrive:
    9 --
  • abbasso scrive:
    Viva la globalizzazine senza regole
    La logica conseguenza di sostenere la CPU cinese (come in molti fanno in questo forum) è sostenere implicitamente la globalizzazione senza regole e freni.Strano mi sembravano tutti no global qui su PI. Si vede che in basa alla notizia cambiano anche l'opinione.
    • Sandro kensan scrive:
      Re: Viva la globalizzazine senza regole
      - Scritto da: abbasso
      La logica conseguenza di sostenere la CPU cinese
      (come in molti fanno in questo forum) è sostenere
      implicitamente la globalizzazione senza regole e
      freni.
      Strano mi sembravano tutti no global qui su PI.
      Si vede che in basa alla notizia cambiano anche
      l'opinione.Vabbé ma senza fare questi pensieri tortuosi potevi semplicemente dire che non sei d'accordo, non era più semplice?
      • abbasso scrive:
        5 --
        • Anonimo scrive:
          Re: Viva la globalizzazine senza regole
          - Scritto da: abbasso

          - Scritto da: Sandro kensan



          - Scritto da: abbasso


          La logica conseguenza di sostenere la CPU
          cinese


          (come in molti fanno in questo forum) è

          sostenere


          implicitamente la globalizzazione senza
          regole e


          freni.


          Strano mi sembravano tutti no global qui su
          PI.


          Si vede che in basa alla notizia cambiano
          anche


          l'opinione.





          Vabbé ma senza fare questi pensieri tortuosi

          potevi semplicemente dire che non sei d'accordo,

          non era più semplice?

          E tu visto che non hai argomenti non potevi stare
          zitto?Sei proprio ingiusto :) Guarda che il mercato dei processori è già globalizzato e senza regole (come dimostrano i ricorsi di AMD contro le pratiche commerciali di Intel, che peraltro sta vincendo). Tuttavia se vuoi combattere questa situazione, mettiti a progettare un tuo processore, magari riesci anche a produrre qualcosa che faccia le operazioni logiche....Prima che tu mi risponda con un'affermazione palesemente inutile come quella sopra, SI, mi sono reso conto che la frase precedente è una idiozia, ma a domanda idiota si risponde con risposta idiota :)Ciao, auguri per il futuro
  • Anonimo scrive:
    BENVENGANO i PROCESSORI Cinesi
    In modo da spezzare il cartello mondiale di Intel e AMD che addirittura si son talmente montati la testa da voler obbligare il mondo intero ad esser dipendente e quindi acquistare i loro processori adottando la tecnologia PALLADIUM.Ma mi faccino un PALLADIUM!!Contro questi "gasati" palloni gonfiati che adottano sistemi di mercato di cartello, l' unico rrimedio è la Cina per costringeli a cambiare strada nel rispetto dei consumatori, o ad esser spazzati via.
    • Mechano scrive:
      Re: BENVENGANO i PROCESSORI Cinesi
      - Scritto da: Anonimo
      Ma mi faccino un PALLADIUM!!
      Contro questi "gasati" palloni gonfiati che
      adottano sistemi di mercato di cartello, l' unico
      rrimedio è la Cina per costringeli a cambiare
      strada nel rispetto dei consumatori, o ad esser
      spazzati via.L'unico rimedio è la concorrenza!Che poi questa stia arrivando dalla Cina è solo incidentale...__Mr. Mechano
    • awerellwv scrive:
      Re: BENVENGANO i PROCESSORI Cinesi
      - Scritto da: Anonimo
      In modo da spezzare il cartello mondiale di Intel
      e AMD che addirittura si son talmente montati la
      testa da voler obbligare il mondo intero ad esser
      dipendente e quindi acquistare i loro processori
      adottando la tecnologia PALLADIUM.ma acquistare hardware su processori sparc no? esistono anche portatili basati su sparc e linux gira su sparc
      Ma mi faccino un PALLADIUM!!non esistono solo intel e amd... ma non discuto oltre dato che la gente compera i pc al supermercato!
      Contro questi "gasati" palloni gonfiati che
      adottano sistemi di mercato di cartello, l' unico
      rrimedio è la Cina per costringeli a cambiare
      strada nel rispetto dei consumatori, o ad esser
      spazzati via.palle, basta non acquistare da loro... le alternative esistono o al max si fa come sulla playstation che muniti di saldatore si spianta quell chippettino del kaiser... ma ora che ho visto un portatile (si fa per dire ma viene definito laptop) dual sparc con 16Gb di ram con un controller scsi a 2 canali non ho altro in testa!
      • Anonimo scrive:
        Re: BENVENGANO i PROCESSORI Cinesi
        The Ultra 3 Mobile Workstation is a 64-bit UltraSparc-based laptopThe laptop should be generally available in July, and pricing starts at $3,400,Non mi puoi parlare di alternative quando i prezzi di questi prodotti sono a dir poco proibitivi.Ben vengano le cpu cinesi a 64bit che portino un po' di aria fresca a questo mercato MONOPOLIZZATO.
  • Anonimo scrive:
    Processori Cinesi come i cacciavite
    Hanni fa, cica 4 per l' esattezza, dal ferramenta della mia città ho comprato una serie di 6 cacciavite Cinesi pagandoli meno di 1 cacciavite di nostra produzione.Fu lo stesso ferramenta ad offrirmeli paragonandoli al prezzo di un solo cacciavite Italiano ovviamente GRIFFATO.Ebbene, quella serie di cacciaviti Cinesi li posseggo ancora e hanno svolto e svolgono quando necessario egregiamente il loro lavoretto.Se anche i processori Cinesi funzioneranno così, per Intel e AMD non ci sarà pià TRIPPA x GATTI.
  • Anonimo scrive:
    Certo che gli somiglia
    E' vero che il processore Cinese somiglia a quello USA; ha la stessa forma parallelepipeda. 8)8)8)8)8)8)8)8)8)8)8)e gli USA quindi fan bene a far valere il loro brevetto sulla forma parallelepipeda!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Certo che gli somiglia
      ROTFL:D
      • Anonimo scrive:
        Re: Certo che gli somiglia
        - Scritto da: Anonimo
        ROTFL

        :D
        tutte stronzate americane degne di persone i cui cervelli sono stati resi sterili dal marketing, ora si ritrovano a pagare avvocati per mantenersi stretto quel poco che hanno ancora. Se poi non vi riesce di convincere i cinesi con le buone, provate a bombardarli :-)
  • Anonimo scrive:
    ma pensate davvero di poterli comperare?
    davvero davvero?Se davvero violano brevetto o copiright sono illegali e verranno pertanto bloccati alla frontiera dalla zelante GDF. Ricordate dove sono finiti quei container di lettori DVD cinesi non opportunamente marchiati CEE??? Sicuramente NON sono arivati sul mercato!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: ma pensate davvero di poterli comper
      I processori MIPS a 64bit sono meravigliosi, io ho provato una workstation sgi con un mips r10000 con su linux, devo dire che andava da DIO.Queste cpu sono compatibili al 95% con le cpu MIPS, non vedo l'ora di comprarne una e montarla sulla mia motherboard ATX.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma pensate davvero di poterli comper
      - Scritto da: Anonimo
      davvero davvero?
      Se davvero violano brevetto o copiright sono
      illegali e verranno pertanto bloccati alla
      frontiera dalla zelante GDF. Ricordate dove sono
      finiti quei container di lettori DVD cinesi non
      opportunamente marchiati CEE??? Sicuramente NON
      sono arivati sul mercato!!!Coi se e coi ma non si va da nessuna parte.Se i Cinesi dicono di non aver violato alcun brevetto deve essere così.Chi ritiene che sia stato violato un brevetto gki gìfacci causa e forse tra 10 anni si saprà qualcosa, ma nel frattenpo i processori Cinesi arriveranno anche qui senza che nessuna GDF li possa fermare.Anche la Cina fa parte del WTO e la Cina non è l' Italietta do oggi che si lascia menare per iul naso.
    • Mechano scrive:
      Re: ma pensate davvero di poterli comper
      - Scritto da: Anonimo
      Se davvero violano brevetto o copiright sono
      illegali e verranno pertanto bloccati alla
      frontiera dalla zelante GDF. Ricordate dove sono
      finiti quei container di lettori DVD cinesi non
      opportunamente marchiati CEE??? Sicuramente NON
      sono arivati sul mercato!!!Una cosa è un importatore più o meno ufficiale che compra un container per la distribuzione, un'altra è un privato che prende su ebay o direttamente dal sito del produttore.Ne potranno prendere qualcuno, ma i più riusciranno a comprare...Intanto la Cina ha risolto molte dei suoi problemi tecnologici interni diventando anche solo parzialmente indipendente per quanto riguarda CPU RISC.__Mr. Mechano
      • Anonimo scrive:
        Re: ma pensate davvero di poterli comper
        su questo sono in perfetto accordo con te, la Cina ha risolto il suo problema interno. Da questo però a dire che potrà invadere il mercato e mettere in crisi i produttori occidentali... Comprare da ebay direttamente in Cina? mmmm, la vedo duretta. OK, non sarà ebay (che sicuramente si piegherebbe alla richiesta di boicottaggio di tali prodotti) sarà cinabay... ma davvero credi che non arriverebbe l'ordine in dogana di fermare tutti gli scatoloni marchiati cinabay? Non la vedo così facile come la fai tu... e non per bastian contrario... piacerebbe anche a me comperarmi un pc con 200 euro (del problema del DRM invece non me ne frega francamente niente)
        • Anonimo scrive:
          Re: ma pensate davvero di poterli comper
          - Scritto da: Anonimo
          Non la vedo così facile come la fai tu... e non
          per bastian contrario... Arriveranno, arriveranno..... magari li troverai in vedita pure dal marocchino sotto casa (come avviene con cd, magliette, borse e chi più ne ha più ne metta)
        • Mechano scrive:
          Re: ma pensate davvero di poterli comper
          - Scritto da: Anonimo
          si piegherebbe alla richiesta di boicottaggio di
          tali prodotti) sarà cinabay... ma davvero credi
          che non arriverebbe l'ordine in dogana di fermare
          tutti gli scatoloni marchiati cinabay? Mi fa piacere vedere che tu non hai mai comprato nulla dalla Cina.Parliamo di inizio di diffusione tra i privati.Acquisti online da aziende che vendono tecnologia in genere (cellulari, lettori mp3 ecc.) che vende anche CPU e motherboard.Che arrivano in Italia con i pacchetti simil-regalo di compleanno. Con nomi di aziende sempre diverse.E' assolutamente impossibile per qualsiasi autorità doganale individuare e bloccare questi pacchi anche se contengono CPU copiate e che violano i copyright USA/Europei.Per non parlare di mercati paralleli. Container che arrivano in croazia e jugoslavia e poi passano la frontiera in TIR in vari modi opportunamente ripuliti della provenienza e con diciture di prodotto assolutamente generiche.I tedeschi poi sono pure più bravi di noi.Sono appassionato anche nel settore meccanico e motociclistico e da un pò ho preso la rappresentanza di alcune minimoto di provenienz cinese e dei loro ricambi. Giovagando su ebay ho tovato un tedesco che li vende a prezzi molto più bassi di quanto le passano a me in Italia e provengono dalla stessa fabbrica cinese.__Mr. Mechano
        • Anonimo scrive:
          Re: ma pensate davvero di poterli comper
          - Scritto da: Anonimo
          su questo sono in perfetto accordo con te, la
          Cina ha risolto il suo problema interno. Da
          questo però a dire che potrà invadere il mercato...
          tutti gli scatoloni marchiati cinabay?
          Non la vedo così facile come la fai tu...Io si perché non arriveranno dalla Cina ma da Taiwan e da Singapore.Ovvio no?
    • Anonimo scrive:
      Re: ma pensate davvero di poterli comper
      - Scritto da: Anonimo
      davvero davvero?
      Se davvero violano brevetto o copiright sono
      illegali e verranno pertanto bloccati alla
      frontiera dalla zelante GDF. Ricordate dove sono
      finiti quei container di lettori DVD cinesi non
      opportunamente marchiati CEE??? Sicuramente NON
      sono arivati sul mercato!!!Si li comprerò, e sai dove? Al mercato!!Si tra i vari banchi di vestiti e amenità cinesi ci sarà anche il banchetto che vende processori a 3 euro e schede madri a 10 euro. E saranno affidabili almeno quanto quelli di oggi: tutta l'elettronica di oggi è Made in China. Ma mettendo che anche si rompano, altri 3 euro ho un nuovo processore.Guarda, non mi sembra proprio una situazione per cui mettersi a piangere.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma pensate davvero di poterli comper
      C'è un se di troppo,al momento che ci sia violazione di brevetto è tutto da dimostrarsi.Se poi gli americani vogliono vedersi tagliar fuori dal mercato cinese hanno trovato un buonm sistema....
      • Anonimo scrive:
        Re: ma pensate davvero di poterli comper
        Non violano nessun brevetto, la cpu e' legale.Finalmente vedremo dei desktop a prezzi ragionevoli, visto che la differenza la fanno le cpu e i chipset, tolti quelli i prezzi potrenno essere piu' concorrenziali.
  • Anonimo scrive:
    W I PROCESSORI CINESI
    ntel e AD hanno rotto il L' ANIMUCCIA coi loro accordi per divideresi il bottino col PALLODIUM della microZoZZe.
    • Anonimo scrive:
      Re: W I PROCESSORI CINESI
      W i PRO-CESS-ORI Cinesi!!
      • Anonimo scrive:
        Re: W I PROCESSORI CINESI
        Speriamo arrivino presto qui da noi.Poi voglio vedere cosa si inventano intel e amd :D
        • Mechano scrive:
          Re: W I PROCESSORI CINESI
          - Scritto da: Anonimo
          Speriamo arrivino presto qui da noi.

          Poi voglio vedere cosa si inventano intel e amd :DSi ma ricordiamoci che si tratta di architettura MIPS.Winzozz non ci girerà mai! Quindi hai solo 2-3 possibili sistemi operativi tra cui scegliere, tra i quali per fortuna Linux.Già non ha un'enorme diffusione su intel & co, e tu vorresti che si diffondesse su con queste CPU?Ovviamente io spero che sia così, ma sono anche un pò più realista.Intanto proviamole e vediamo quanto costano e quanto valgono in confronto a quanto ci possono dare.__Mr. Mechano
          • Anonimo scrive:
            Re: W I PROCESSORI CINESI
            per il costo non so...per le prestazioni viaggiano come un Cyrix 200
        • Anonimo scrive:
          Re: W I PROCESSORI CINESI
          Siete degli incoscienti.State qui solo a sputare sopra Intel e Amd. Ma vi voglio vedere quando i cinesi verranno a comprarsi le vostre case con i soldi fatti copiando le tecnologie occidentali.D'altronde già l'hanno fatto con una marea di altri prodotti...
          • Anonimo scrive:
            Re: W I PROCESSORI CINESI

            Siete degli incoscienti.
            State qui solo a sputare sopra Intel e Amd. Ma vi voglio
            vedere quando i cinesi verranno a comprarsi le vostre
            case con i soldi fatti copiando le tecnologie occidentali.Da qualcuno ci dobbiamo far pur comprare non credi?Non penserai mica di rimanere libero :D
          • Mechano scrive:
            Re: W I PROCESSORI CINESI
            - Scritto da: Anonimo
            Siete degli incoscienti.
            State qui solo a sputare sopra Intel e Amd. Ma vi
            voglio vedere quando i cinesi verranno a
            comprarsi le vostre case con i soldi fatti
            copiando le tecnologie occidentali.
            D'altronde già l'hanno fatto con una marea di
            altri prodotti...Perchè non studi e cominci ad inventarti qualcosa di interessante, costruirlo e riuscire a venderlo ai cinesi.Così fai tornare indietro i soldi che ti/ci stanno prendendo.Le uniche cose che sappiamo fare in Italia alla fin fine sono solo abbigliamento e cibo e tutto ormai copiabile e copiato in Cina, compresi prosciutto crudo, sugo di pomodoro e parmigiano.Io sono dell'idea che comunque si stiano arricchendo tanto anche le aziende di trasporto.Guarda quanto costa spedire in giro per il mondo o anche dietro casa propria...__Mr. Mechano
    • Sandro kensan scrive:
      Re: W I PROCESSORI CINESI
      - Scritto da: Anonimo
      ntel e AD hanno rotto il L' ANIMUCCIA coi loro
      accordi per divideresi il bottino col PALLODIUM
      della microZoZZe.Ho trovato su ziobudda una raccolta di computer che hanno Palladium inside:http://www.tonymcfadden.net/tpmvendors.htmC'è il Tecra, il Thinkpad, il Precision il Latitude, ecc, ecc. Poi ci sono i fissi e quelli che vendono senza marchio. Credo che non manchi nessuno...a parte i cinesi.
    • Anonimo scrive:
      Re: W I PROCESSORI CINESI
      prima di imparare a pensare, fossi in te, imparerei a scrivere...
      • EverythingYouKn scrive:
        W i processori ed i bios OpenSource!!!
        W i processori ed i bios OpenSource!!!A.B.B.A.S.S.O. IL P.O.L.L.O.D.I.U.M. = CPU PER POLLI!!!
  • Anonimo scrive:
    Non ci nascondiamo
    Non ci nascondiamo,gli usa hanno paura, tutti abbiamo paura, non solo nei processori accade,accade anche nel petrolio,pensate al caso unlocal, il gigante cinese vincerà anche la guerra con gli usa e termine di 10-20 anni sarà la prima potenza al mondo.Questo gioco l'abbiamo voluto noi occidentali, abbiamo scritto le regole, e loro ugualmente hanno vinto. Il resto è fuffa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non ci nascondiamo
      se non se li porta via prima l'influenza dei polli...
      • Mechano scrive:
        Re: Non ci nascondiamo
        - Scritto da: Anonimo
        se non se li porta via prima l'influenza dei
        polli...Si dice che l'influenza dei polli sia stata sintetizzata in provetta in USA e poi portata in Cina per rallentarne la crescita economica riducendo le capacità alimentari del paese.A quanto pare la SARS è una mutazione del virus migrato e adattatosi all'uomo.Io non ho nessun problema a credere a questa versione.So a che punto è la microbiologia in USA, quale paura abbia della Cina e cosa è disposta a fare pur di non perdere potere in questo pianeta...__Mr. Mechano
    • Anonimo scrive:
      Re: [semi OT] Non ci nascondiamo
      L'altra sera ho sognato che tutti i cinesi e tutti gli indiani avevano l'auto e il petrolio era a 200 dollari al barile, e come conseguenza qui da noi in italia tutti i servizi venivano erogati on-line, mentre per la "spesa", si era tornati ai campetti sotto casa in cooperativa e alle bancarelli di frutta e verdura con baratto.Il problema però era dato da mantenere in piedi quel poco che era rimasto, tipo rete ed elettricità, che stava soppiantando il poco metano rimasto e non utilizzato per autotrazione, così spuntavano centrali nucleari come funghi, chiaramente con il minimo dei controlli possibili, data la situazione di rincorsa ai bei tempi andati.Ah dimenticavo, questo solamente per quei tanti sfortunati che non erano riusciti in tempo a convertire i risparmi in reminbi e trasferirsi sulle rive dello Yangtze river...
      • Anonimo scrive:
        Re: [semi OT] Non ci nascondiamo
        - Scritto da: Anonimo
        L'altra sera ho sognato che tutti i cinesi e
        tutti gli indiani avevano l'auto e il petrolio
        era a 200 dollari al barile, e come conseguenza
        qui da noi in italia tutti i servizi venivano
        erogati on-line, mentre per la "spesa", si era
        tornati ai campetti sotto casa in cooperativa e
        alle bancarelli di frutta e verdura con baratto.
        Il problema però era dato da mantenere in piedi
        quel poco che era rimasto, tipo rete ed
        elettricità, che stava soppiantando il poco
        metano rimasto e non utilizzato per autotrazione,
        così spuntavano centrali nucleari come funghi,
        chiaramente con il minimo dei controlli
        possibili, data la situazione di rincorsa ai bei
        tempi andati.
        Ah dimenticavo, questo solamente per quei tanti
        sfortunati che non erano riusciti in tempo a
        convertire i risparmi in reminbi e trasferirsi
        sulle rive dello Yangtze river... Scenario alla John Titor :)
  • Anonimo scrive:
    Scheda Madre per godson
    Davvero belle, chissa se posso ordinarne una per il mio pc linux.Dal link del produttore di queste cpu, guardate le sk madri complete di sistemi godson.http://www.blxcpu.com/product/kaifaban.htmhttp://www.blxcpu.com/product/gstb3602.htmhttp://www.blxcpu.com/product/cpu.htmhttp://www.blxcpu.com/product/nc.htm
    • Anonimo scrive:
      Re: Scheda Madre per godson
      dipende a che prezzo le mettono..
      • Anonimo scrive:
        Re: Scheda Madre per godson
        il problema non è il prezzo: se violano brevetti e o copiright verranno bloccati alla dogana e sequestrati (o rispediti al mittente). Vi rivordate la fine di quei lettori di DVD cinesi sequestrati qualche mese fa dalla GDF??? E' inutile che speriate in questi cosi!!! (al di la del fatto che sono CPU di una decina d'anni fa)
        • Anonimo scrive:
          Re: Scheda Madre per godson
          Come cpu sono ottime, e poi sono disponibili in vari formati di socket cosi' da poterle inserire al posto di un pentium 3, quasi tutte le vecchie motherboard sono compatibili.La differenza sostanziale che queste cpu sono a 64bit puri, immaginate di montarli su una dual slot 1, o una dual socket 370.Poi non ho se avete letto il consumo SOLO 10W, va bene anche un dissipatore passivo senza ventola.
          • Mechano scrive:
            Re: Scheda Madre per godson
            - Scritto da: Anonimo
            La differenza sostanziale che queste cpu sono a
            64bit puri, immaginate di montarli su una dual
            slot 1, o una dual socket 370.Beh introduce un bel pò di inefficienze un'architettura a 64 bit su un bus pensato per i 32.In fondo è quello che faceva Apple quando riciclava le motherboard 68040 con su PowerPC 603. 2 cicli di clock per ogni operazione di accesso al north e south bridge.
            Poi non ho se avete letto il consumo SOLO 10W, va
            bene anche un dissipatore passivo senza ventola.Se funzionano bene, nelle loro belle motherboard mini-itx o micro-atx e vanno a 1-1,5Ghz io me ne compro pure qualcuna.A quanto pare Linux ci funziona molto bene.__Mr. Mechano
          • Anonimo scrive:
            Re: Scheda Madre per godson
            Ho letto che a 500 mhz queste cpu possono essere paragonate ad un Pentium 3.Attualmente ho un p4 32bit, per passare con linux a 64bit mi vengono in mente 4 possibilita'.1)comprare una sistema proprietario mips a 64bit puri (costo svariate migliaia di euro)2)comprare una cpu amd64 o intel64 con problemi di consumi e di temperatura nonche il drm3)comprare una sistema apple g5 magari dual (ma costa un sacco di soldi)4)Aspettare la nuova generazione di quste cpu chinesi con rispettive motherboard a 2 soldi. (mi compro sk madre e cpu e il resto dei componenti rimangono gli stessi)W LA CONCORRENZA :-)
          • Mechano scrive:
            Re: Scheda Madre per godson
            - Scritto da: Anonimo
            Ho letto che a 500 mhz queste cpu possono essere
            paragonate ad un Pentium 3.

            Attualmente ho un p4 32bit, per passare con linux
            a 64bit mi vengono in mente 4 possibilita'.
            ...A dire il vero anche Sparc è a 64 bit da molto tempo e pure gli Alpha.Su ebay si vendono workstation e server sparc, alpha e ibm powerpc di penultima generazione a prezzi eccezionali.Ho amici che ne hanno comprate e sono molto contenti per la qualità e la fattura.Però hai ragione, se queste CPU sono fatte bene, funzionano e permettono buoni risparmi, perchè no?__Mr. Mechano
          • Anonimo scrive:
            Re: Scheda Madre per godson
            e ci giocano a scacchi.Se la gente rimpiazza i p3 con gli athlon e i p4 un motivo c'è: non gli serve montare un pseudo p3 al posto di un p3....almeno che non gli sia strinato
          • Anonimo scrive:
            Re: Scheda Madre per godson
            I primi pentium 4 andavamo molto peggio dei p3 eppure la gente sostituiva lo stesso... non a caso le cpu di maggior successo di intel, i centrino, derivano direttamente dai p3 e non dai p4....
          • Anonimo scrive:
            Re: Scheda Madre per godson
            Guarda che non c'e' nessun bisogno di avere un processore da 4 giga per navigare su internet, vedere la posta, chattare, guardare dvd,divx e tutto il resto.Io ora ho un p3 500mhz con un windows2k e ci faccio di tutto.Ho un pc silenzioso e che consuma poco.Be' certo se devi giocare con l'ultimo sparatutto allora e' diverso, ma per tutti gli altri usi e' solo uno spreco avere tutta questa potenza.
          • Mechano scrive:
            Re: Scheda Madre per godson
            - Scritto da: Anonimo
            e ci giocano a scacchi.

            Se la gente rimpiazza i p3 con gli athlon e i p4
            un motivo c'è: non gli serve montare un pseudo p3
            al posto di un p3....almeno che non gli sia
            strinatoLa gente chi, quella che usa Winzozz XP?Quella che usa Linux non ha nessun bisogno di abbandonare macchine P3. Con un P3 a 700Mhz e 256M di ram si fa di tutto a buone velocità.Poi si trovano a prezzi bassissimi P3 a 1Ghz, 1,13Ghz, 1,2Ghz.L'utente più evoluto e spesso più intelligente non solo segue meno le mode, ma ricicla molto hardware.Io sto ancora cercando una macchina a cui far fare da serverino casalingo, che non consumi troppa corrente e che sia abbastanza silenziosa, ma anche usabile se ogni tanto gli faccio girare openoffice o gimp.Le motherboard Mini-ITX di VIA a 1Ghz sono troppo lente anche se molto stabili e silenziose.I moderni Sempron e Athlon sono abbastanza veloci, ma scaldano e consumano troppa corrente, con le grosse ventole di cui necessitano non sono silenziosi.E poi tutte le motherboard economiche di ECS, Asock, Asus, sono molto instabili e si guastano facilmente.Non parliamo del P4 e degli oltre 65watt di cui necessita.C'è poco da fare. Una macchinetta piccola e poco ingombrante, che consumi poco e sia modestamente usabile si può fare solo col Pentium M o qualche versione Mobile degli Athlon oppure coi Pentium 3 ultima generazione prima dell'arrivo del P4.Per ora mettere un Pentium M su desktop ha prezzi assurdi e l'hardware è introvabile o è un accrocco, ossia motherboard più doughterboard adattatore con dissipatore e ventola fuori standard che se si guasta...Altrimenti PPC G4, Mips, Alpha, UltraSparc a frequenze non superiori a 1,2-1,5Ghz.Ho provato a downclockare il Sempron e sembra funzionare bene e consumare poco, con sufficienti prestazioni. Ma la stabilità di queste motherboard micro-ATX in commercio lascia proprio a desiderare. Quando sta acceso a lungo (almeno 3 giorni) si blocca sia che si usi Linux che Windows.Spero che queste CPU e schede cinesi riescano a coprire quel gap di utilizzo della macchina produttiva, economica ma soprattutto stabile, silenziosa e con meno consumi energetici.__Mr. Mechano
    • Anonimo scrive:
      Re: Scheda Madre per godson
      proprio belle...la mia tomato board per il cyrix 166+ è anni luce avanti a confronto con sta monnezza
  • Anonimo scrive:
    MAH
    Non c'erano dubbi che fosse una fake, un paio d'anni fa erano ancora lì a baloccarsi con un malfunzionante processore a 8 bit. Hanno scopiazzato, come facevano trent'anni fa i giapponesi.Ma naturalmente non ci vuole molto a dimostrarlo, basta chiedere ai cinesi di farci vedere la specifica e la verifica formale del set di istruzioni, la progettazione topografica del silicio, le tabelle e i sorgenti Verilog/VHDL per la logica. Naturalmente non li hanno, e se li hanno sono fotocopie. Fine della questione.
    • Anonimo scrive:
      Re: MAH
      - Scritto da: Anonimo
      Non c'erano dubbi che fosse una fake, un paio
      d'anni fa erano ancora lì a baloccarsi con un
      malfunzionante processore a 8 bit. Hanno
      scopiazzato, come facevano trent'anni fa i
      giapponesi.
      Ma naturalmente non ci vuole molto a dimostrarlo,
      basta chiedere ai cinesi di farci vedere la
      specifica e la verifica formale del set di
      istruzioni, la progettazione topografica del
      silicio, le tabelle e i sorgenti Verilog/VHDL per
      la logica. Naturalmente non li hanno, e se li
      hanno sono fotocopie. Fine della questione.se sono fotocopie basta riscrivere tuttodi manodopera a "buon mercato" ne hanno.e se si stancano basta seppellirli e mettercene uno nuovo sopraquesto è quello che promuoviamo quando accettiamo roba della PRC
      • Anonimo scrive:
        Re: MAH
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Non c'erano dubbi che fosse una fake, un paio

        d'anni fa erano ancora lì a baloccarsi con un

        malfunzionante processore a 8 bit. Hanno

        scopiazzato, come facevano trent'anni fa i

        giapponesi.

        Ma naturalmente non ci vuole molto a
        dimostrarlo,

        basta chiedere ai cinesi di farci vedere la

        specifica e la verifica formale del set di

        istruzioni, la progettazione topografica del

        silicio, le tabelle e i sorgenti Verilog/VHDL
        per

        la logica. Naturalmente non li hanno, e se li

        hanno sono fotocopie. Fine della questione.

        se sono fotocopie basta riscrivere tutto

        di manodopera a "buon mercato" ne hanno.
        e se si stancano basta seppellirli e mettercene
        uno nuovo sopra

        questo è quello che promuoviamo quando accettiamo
        roba della PRCnon sono fotocopie, sono gli originali!!!!Glieli hanno venduti quelli del MIPS .. e se ne vantavano pure!!!! Basta vedere la loro home page dove sbandierano l'accordo con la ACTIONS.
        • Anonimo scrive:
          Re: MAH
          embè?la fiat ti vende una punto ma questo non significa che puoi aprire uno stabilimento e produrla uguale mettendogli il nome pinponji
  • Anonimo scrive:
    Non me ne fregherebbe niente
    se il processore Cinese fosse una copia non autorizzata. Se i produttori americani sono tanto assettati di profitto da mettersi d'accordo anche con il diavolo, e se questo deve gravare sulle mie tasche, io dico: NO. Non è giusto che sfruttando la posizione di cartello ci spennino ulteriormente e che con tecnologie impallatium (gioco di parole voluto) limitino la nostra libertà di essere proprietari dei computer che abbiamo pagato profumatamente.Mirko
    • Anonimo scrive:
      e il mondo diventa cinese
      - Scritto da: Anonimo
      se il processore Cinese fosse una copia non
      autorizzata. Se i produttori americani sono tanto
      assettati di profitto da mettersi d'accordo anche
      con il diavolo, e se questo deve gravare sulle
      mie tasche, io dico: NO. Non è giusto che
      sfruttando la posizione di cartello ci spennino
      ulteriormente e che con tecnologie impallatium
      (gioco di parole voluto) limitino la nostra
      libertà di essere proprietari dei computer che
      abbiamo pagato profumatamente.

      Mirkonel frattempo il lavoro va ai cinesi e nei nostri stati nessuno farà più un cazzo, alla fine ci acquisteranno in blocco e tutto il mondo diventerà - con grande orrore di chi ha sempre schifato il comunismo ma poi alla fine gli ha consegnato il nostro lavoro per profitto proprio di poche persone - tutto quanto cinese.ogni volta che compri roba fatta in cina, pensa a quante persone del mondo occidentale NON fai lavorare
      • Anonimo scrive:
        Re: e il mondo diventa cinese
        Sempre meglio del mondo in mano agli ammerigani...
        • Anonimo scrive:
          Re: e il mondo diventa cinese
          - Scritto da: Anonimo
          Sempre meglio del mondo in mano agli ammerigani...Per lo meno gli ammerigani non ti ammazzano (sempre) quando esprimi il tuo libero pensiero o spari stronzate come queste su un forum su internet.
          • Anonimo scrive:
            Re: e il mondo diventa cinese

            Per lo meno gli ammerigani non ti ammazzano
            (sempre) quando esprimi il tuo libero pensiero o
            spari stronzate come queste su un forum su
            internet.Sta tranquillo che se il mondo fosso tutto nelle mani degli "ammerigani", ammazzerebbero, eccome, per conservare il dominio. E qualcosa mi dice che sarebbero molto peggio degli Cinesi....
          • Anonimo scrive:
            Re: e il mondo diventa cinese

            Sta tranquillo che se il mondo fosso tutto nelle
            mani degli "ammerigani", ammazzerebbero, eccome,
            per conservare il dominio. E qualcosa mi dice che
            sarebbero molto peggio degli Cinesi....Torna a rullarti l'ennesima canna, và....
          • Anonimo scrive:
            Re: e il mondo diventa cinese
            No, semplicemente ti bombarderebbero la casa per cazzate come quelle che scrivi tu
      • Mechano scrive:
        Re: e il mondo diventa cinese
        - Scritto da: Anonimo
        ogni volta che compri roba fatta in cina, pensa a
        quante persone del mondo occidentale NON fai
        lavorareQuindi quando tu compri HP, IBM, Compaq, Philips, e tanti altri marchi europei e americani, sei convinto di stare comprando un prodotto fatto in Europa o USA?Il Made in China dell'ormai quasi totalità dei prodotti di marchi europei e americani non ti ha mai detto nulla?Quindi comprando un marchio americano o europeo tu sei ancora convinto di non stare dando parte del tuo denaro alla Cina?__Mr. Mechano
      • Anonimo scrive:
        Re: e il mondo diventa cinese
        - Scritto da: Anonimo

        ogni volta che compri roba fatta in cina, pensa a
        quante persone del mondo occidentale NON fai
        lavorareSon le stesse ditte occidentali che emigrano in Cina o altrove.
    • The Raptus scrive:
      Non hai capito un ca22o!
      Allora, IO spendo un pacco di soldi in R&D, ti metto lì un bel prodotto.Costa, ovvio, perchè io devo mangiare, devo rifarmi anche dei miei errori e con quello che ricavo, a parte vivere da nababbo investo nella prox generazione.per inciso: il vivere da nababbo lo fanno anche i cinesi: il profitto resta nelle mani di pochi, sfruttando il popolo bue: bella repubblica comiunista!).Poi arrivi TU, fai una fotocopia del mio lavoro e .. voilà, puoi venderlo ad un decimo del prezzo. Chiaro, non hai costi !!!IO cosa devo fare? tacere e lasciarti fare mentre TU godi dei frutti del MIO lavoro ed io vado in rovina?Sai cosa farei (se fossi uno stronzo opportunista)? se nn posso farti causa chiudo tutto, licenzio quei poveracci come te che lavorano (ben pagati) per me e mi gido gli interessi ai caraibi.Un buon lavoro va comunque pagato, altro che palle! Non stiamo parlando di SIAE che vende un prodotto aprezzi stratosferici, parliamo di micropro, che costano molto in termini di sviluppo.Sta ente qui aveva dei poveri micro traballanti ad 8 bit, adesso esce di punto in bianco con 'sta roba. Ovvio che l'ha copiata. Ovvio che te lo metterà in quel posto.Non stiamo parlando di ragazzini che si copiano Office per scrivere una letterin ao il tema in classe: parliamo di perdita effettiva di competitività e mancati introiti.A te no interessa? Tornate pure a lavorare, ma in miniera!
      • Anonimo scrive:
        Re: Non hai capito un ca22o!
        Sei stato TU a non capire un (quello che hai scritto).
        Poi arrivi TU, fai una fotocopia del mio lavoro e
        .. voilà, puoi venderlo ad un decimo del prezzo.
        Chiaro, non hai costi !!!Stai dicendo cose che sono sacrosante, ma di questo non ho parlato ne avevo intenzione di parlare. Quello che mi interessa è solo di avere processori che con le varie tewcnologie (Palladium & C.) non dettano condizioni al mio computer che ho pagato profumatamente.
        IO cosa devo fare? tacere e lasciarti fare mentre
        TU godi dei frutti del MIO lavoro ed io vado in
        rovina?Intel et similia non andranno in rovina di sicuro, ma se la strada che hanno preso è quella di Palladium non mi dispiacerebbe neanche.
        Sai cosa farei (se fossi uno stronzo
        opportunista)? se nn posso farti causa chiudo
        tutto, licenzio quei poveracci come te che
        lavorano (ben pagati)Poveracci? E pure ben pagati? Deciditi.E poi quelli che sono pagati bene sono veramente pochi. Informati.
        Un buon lavoro va comunque pagato, altro che
        palle! Non stiamo parlando di SIAE che vende un
        prodotto aprezzi stratosferici, parliamo di
        micropro, che costano molto in termini di
        sviluppo.Di nuovo, di questo non avevo alcuna intenzione di parlare, ma se ti fa piacere ti do ragione.
        Sta ente qui aveva dei poveri micro traballanti
        ad 8 bit, adesso esce di punto in bianco con 'sta
        roba. Ovvio che l'ha copiata. Ovvio che te lo
        metterà in quel posto.
        Non stiamo parlando di ragazzini che si copiano
        Office per scrivere una letterin ao il tema in
        classe: parliamo di perdita effettiva di
        competitività e mancati introiti.

        A te no interessa?Di nuovo, se la ricerca e sviluppo vanno in direzione del Palladium, allora decisamente NO.
        Tornate pure a lavorare, ma in miniera!Spero che lo facciano i testoni della Intel, Minchiosoft e compagnia bella.Mirko
        • The Raptus scrive:
          Re: Non hai capito un ca22o!

          Poveracci? E pure ben pagati? Deciditi.
          E poi quelli che sono pagati bene sono veramente
          pochi. Informati.
          Informato: sono uno di quelli!Sai .. Siemens che offre, ad un ing. elettronico 40 (.. quindi con "un po" di esperienza 1.200 netti/mese senza straordinari ...!
          Spero che lo facciano i testoni della Intel,
          Minchiosoft e compagnia bella.
          Il palladium non mi preoccupa poi molto: vedrai che non si riuscirà a monopolizzare il mercato.Ciò non toglie che i sign di Pechino possano fare loro un bel micro, magari pagarsi anche le licenze e poi decidere di:crearci sopra qualcosa di nuovo, migliore (e senz'altro free!)Lasciarlo libero da lucchetti vari, quali Palladium sembra essere (ma ti assicuro che non sarà così).Allora lo comprerò, lo userò, li ringrazierò!per ora Intel, AMD e soci (io sto programmando un microcontroller di Infineon, ma se usavo un ARM era lo stesso!) DEVONO avere il ns pieno supporto (poi qui il micro è un R10000!).E se copiavano un ARM, ma amche un glorioso Z80?Che lo copino è comunque sbagliato, credimi, palladium o no. Non è con la loro copia che fermi Palladium!Se arriverà un LORO chip competitivo lo comprerò con le stesse valutazioni che oggi faccio su magliette, scarpe ed ombrelli made in Cina!
          MirkoRegistrati?
          • Anonimo scrive:
            Re: Non hai capito un ca22o!


            Poveracci? E pure ben pagati? Deciditi.

            E poi quelli che sono pagati bene sono veramente

            pochi. Informati.


            Informato: sono uno di quelli!
            Sai .. Siemens che offre, ad un ing. elettronico
            40 (.. quindi con "un po" di esperienza 1.200
            netti/mese senza straordinari ...!Si parlava di produttori di microprocessori per mercato "bulk", e Siemens non è uno di questi.Sei uno di quelli, dici? Uno dei poveracci o uno dei ben pagati?Ho lavorato anch'io per parecchio tempo per la Siemens, non come dipendente (per fortuna) ma come consulente. I dipendenti sono sottopagati di brutto...E tu consideri 1200 netti al mese un buon stipendio per ingegnere elettronico? Boh...E quello "senza straordinari" significa che non te li pagavano (domanda retorica)? Si, lo so anch'io che la Siemens - tranne nei specifici casi e alle specifiche persone (lecc!) - gli straordinari non li paga....Se volevi dire che sei uno dei "poveracci", allora ignora questo che ho scritto sopra.Comunque, tornando all'argomento iniziale del mio messaggio, il discorso era concentrato sul Palladium, e non su questo.
            Il palladium non mi preoccupa poi molto:A me si.
            vedrai
            che non si riuscirà a monopolizzare il mercato.Non lo credo neanch'io (per adesso), ma farà comunque parecchi danni al nostro settore.
            Ciò non toglie che i sign di Pechino possano fare
            loro un bel micro, magari pagarsi anche le
            licenze e poi decidere di:
            crearci sopra qualcosa di nuovo, migliore (e
            senz'altro free!)
            Lasciarlo libero da lucchetti vari, quali
            Palladium sembra essere (ma ti assicuro che non
            sarà così).
            Allora lo comprerò, lo userò, li ringrazierò!Allora, concordiamo.
            Che lo copino è comunque sbagliato, credimi,
            palladium o no. Non è con la loro copia che fermi
            Palladium!Il discorso qui non è quello etico (almeno per questa specifica problematica non c'entra). La nascita di processori cinesi la vedo in questo momento come l'unico ostacolo al Palladium. Un po' (per analogia) come la diffusione di Linux ha fatto passare la voglia alla Microsoft di fare "sistemi operativi" con schermate blu. Se non ci fosse stato lo sforzo collettivo in direzione del free software avremmo ancora bisogno di riavviare il computer 10 volte al giorno. Palladium senza un'alternativa free non avrebbe barriere e saremmo costretti a comprarlo, volenti o nolenti. Sempre se non vogliamo - per propria scelta - mandare tutto al diavolo e andare, come hai detto tu, a lavorare in miniera.
            Se arriverà un LORO chip competitivo lo comprerò
            con le stesse valutazioni che oggi faccio su
            magliette, scarpe ed ombrelli made in Cina!


            Mirko
            Registrati?Non vale la pena, posto qui solo ogni morte di Papa. Quello di prima è campato parecchio, auguro lunga vita anche a questo...Mirko
    • Anonimo scrive:
      Re: Non me ne fregherebbe niente
      Io preferisco essere un suddito americano piuttosto che cinese, almeno nessuno mi rompe i coglionifanno i preservativi che non c'entra manco il mio dito indice, lavorano 12 ore al giorno 7 giorni su sette, tra un po' saranno 1 e 1/2 miliardi con 50000000 di maschi scapoli, hanno invaso il tibet e le donne sono cozzee poi la cucina cinese te la magni te
      • Anonimo scrive:
        Re: Non me ne fregherebbe niente
        - Scritto da: Anonimo
        Io preferisco essere un suddito americano
        piuttosto che cinese, almeno nessuno mi rompe i
        coglioniFinchè non ti obbligano ad andare in Irak o in qualche altra parte del mondo a fare da carne di cannone per difendere i loro privilegi. Non ne saresti immune nemmeno tu.
        • Anonimo scrive:
          Re: Non me ne fregherebbe niente

          Finchè non ti obbligano ad andare in Irak o in
          qualche altra parte del mondo a fare da carne di
          cannone per difendere i loro privilegi. Non ne
          saresti immune nemmeno tu.Ben detto. Almeno questa gente accendesse il cervello prima di spararle c@@zzat3.Ma lascialo perdere, che non vale la pena...
      • Anonimo scrive:
        Re: Non me ne fregherebbe niente

        Io preferisco essere un suddito americano
        piuttosto che cinese, almeno nessuno mi rompe i
        coglioni
        fanno i preservativi che non c'entra manco il mio
        dito indice, lavorano 12 ore al giorno 7 giorni
        su sette, tra un po' saranno 1 e 1/2 miliardi con
        50000000 di maschi scapoli, hanno invaso il tibet
        e le donne sono cozze
        e poi la cucina cinese te la magni teChe belle argomentazioni. Che dire? Mi hai convinto. Mangiamo la cucina americana basata sui cibi OGM e carne di pollo che si mangia i propri escrementi restituitigli sulla linea di alimentazione dopo un'elaborazione chimica.
  • Anonimo scrive:
    9 --
    Intel e AD hanno rotto il cazzo coi loro accordi per divideresi il bottino col PALLODIUM della microZoZZe.
    • Anonimo scrive:
      Re: W I PROCESSORI CINESI
      Che intel e AMD abbiamo accordi, mi sembra sia una cazzata.
      • Anonimo scrive:
        Re: W I PROCESSORI CINESI
        - Scritto da: Anonimo
        Che intel e AMD abbiamo accordi, mi sembra sia
        una cazzata.Sì, certo, quelli si accordano sotto baco per inchiappettarci a tutti col PALLADIUM d' accordo con tremolante suchiatore DRAGA.Ho letto in giro che anche AMD predica bene ma razzola male.
    • Anonimo scrive:
      9 --
      • Anonimo scrive:
        Re: W I PROCESSORI CINESI
        il lavoro di quei disgraziati viene GIA' sfruttato da anni solo che il guadagno va alle corporationé quando il guadagno se lo vogliono gestire i boiardi locali che si grida allo scandaloinoltre la politica globale di CRESCITA CONTINUA della produzione e quella italiana di calare potere d'acquisto e costo del lavoro IMPONGONO alla maggior parte della gente di acquistare beni a basso costo, cioé il solo costo di produzione in paesi in via di sviluppo SENZA le spese pubblicitarie, gli emolumenti per i manager e i dividendi degli azionisti non sarebbe male riflettere su queste cose
        ma è anche vero che in cina, india, corea, ex
        russia e affini il lavoro è schiavistico, non
        esistono diritti: e noi compriamo da loro! Diamo
        i nostri soldi e quindi IL NOSTRO LAVORO a loro.

        poi non avremo più lavoro né più soldi

        e loro si.


        e chi diventerà come loro?
        quegli strani esseri che vedete la mattina allo
        specchio
      • Anonimo scrive:
        Re: W I PROCESSORI CINESI
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Intel e AD hanno rotto il cazzo coi loro accordi

        per divideresi il bottino col PALLODIUM della

        microZoZZe.

        questo è vero

        ma è anche vero che in cina, india, corea, ex
        russia e affini il lavoro è schiavistico, non
        esistono diritti: e noi compriamo da loro! Diamo
        i nostri soldi e quindi IL NOSTRO LAVORO a loro.Questo lo dicono i nostri TG, ma non è proprio così. Sono paesi emergenti e si stanno facendo la loro economia. Hanno alti e bassi, ma sono avviati bene, non è solo una questione di costo del lavoro.Anche qui da noi si lavorava da schiavi 12 ore al giorno e senza diritti e ci siamo fatti le nostre ossa sulla nostra pelle, è giusto che anche loro se le facciano le ossa.Mi sa che il problema però è un' altro; è tecnologico e di ricerca che qui non esiste e perciò siamo condannati a diventare una colonia di sottoproduzione senza valore aggiunto.
  • Anonimo scrive:
    Concorrenza anti-drm
    Peccato, proprio quando tutti i produttori hardware, compresi intel e amd si erano messi d'accordo su ex-palladium e drm, così da spillare un pò di soldini alle majors e tutta la banda di estorsori, i cinesi cosa fanno?Ti andranno a buttare nei mercati di mezzo mondo i loro processori e chips, che di quelle porcate non ne hanno nemmeno l'ombra. Adesso, cosa faranno gli americani, andranno a piangere dal loro amico vaccaro George e questi farà crollare l'empire state bulding in modo da muovere guerra contro i cinesi, così da imporre loro democraticamente, che non si costruiscono processori senza drm o palladium? Cattivi..cattivi..cattivi!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Concorrenza anti-drm
      eh come sono tanto buoni, onesti e liberali i cinesi... :|
      • Anonimo scrive:
        Re: Concorrenza anti-drm
        - Scritto da: Anonimo
        eh come sono tanto buoni, onesti e liberali i
        cinesi... :|Esiste un governo qualsiasi con le caratteristiche menzionate ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Concorrenza anti-drm
      - Scritto da: Anonimo
      Peccato, proprio quando tutti i produttori
      hardware, compresi intel e amd si erano messi
      d'accordo su ex-palladium e drm, così da spillare
      un pò di soldini alle majors e tutta la banda di
      estorsori, i cinesi cosa fanno?
      Ti andranno a buttare nei mercati di mezzo mondo
      i loro processori e chips, che di quelle porcate
      non ne hanno nemmeno l'ombra. Adesso, cosa
      faranno gli americani, andranno a piangere dal
      loro amico vaccaro George e questi farà crollare
      l'empire state bulding in modo da muovere guerra
      contro i cinesi, così da imporre loro
      democraticamente, che non si costruiscono
      processori senza drm o palladium?
      Cattivi..cattivi..cattivi!!!come al solito un'esagerazione chiama un'altra esagerazione.la realizzazione del comunismo è deleteria e lo sappiamo.ma pure quella del capitalismo sfrenato, tanto che la gente s'è rotta le palle ed è prontissima a comprare roba cinese senza batter ciglio, senza pensare che più si danno soldi a loro e più fanno lavorare solo loro (che sono schiavi, che non hanno libertà e democrazia)e così chi ha promosso copyright estesissimi, brevetti pazzeschi, royalties assurde, protezioni esagerate, ora si vede in concorrenza con chi rifiuta IN BLOCCO TUTTO QUANTOe avrà appoggio popolare, ovviamente.chi pensa SOLO al proprio profitto a lungo andare non sarà benvoluto.chi costruisce qualcosa che sia UTILE come fine principale, profitta con ragione del proprio successo, che gli viene tributato dagli acquirentichi lo fa collaborando onestamente con tutti i lavoratori migliora il proprio paese, arricchisce altri clientise il lavoro e il prodotto sono fatti pensando DAVVERO al cliente e alla qualità, chi lavora SA che è tutto vero ed è quindi produttore ed acquirente ... e anche pubblicitario (il passaparola che parte da dove si produce!!!)tutto questo è diventato un vecchio fumetto anni 20.quel che rimane è invece arido deserto
      • Anonimo scrive:
        Re: Concorrenza anti-drm
        - Scritto da: Anonimo
        ma pure quella del capitalismo sfrenato, tanto
        che la gente s'è rotta le palle ed è prontissima
        a comprare roba cinese senza batter ciglio, senza
        pensare che più si danno soldi a loro e più fanno
        lavorare solo loro (che sono schiavi, che non
        hanno libertà e democrazia)Chissà perché queste affermazioni mi ricordanoquelle contro l'elettronica giapponese di fine anniSettanta - inizio anni Ottanta.Visti con il senno di poi, quegli atteggiamenti si sonorivelati banali ed infantili, chissa questi come siriveleranno...
    • Anonimo scrive:
      Re: Concorrenza anti-drm
      chips che sono indietro al 1997....
      • Mechano scrive:
        Re: Concorrenza anti-drm
        - Scritto da: Anonimo
        chips che sono indietro al 1997....Il Godson 1. Il 2 è molto più veloce ed efficiente.E poi è anche RISC a 64 bit. Mica gli obbrobri d'inefficienza che fa Intel...
        • Sandro kensan scrive:
          Re: Concorrenza anti-drm
          - Scritto da: Mechano

          - Scritto da: Anonimo

          chips che sono indietro al 1997....

          Il Godson 1. Il 2 è molto più veloce ed
          efficiente.
          E poi è anche RISC a 64 bit. Mica gli obbrobri
          d'inefficienza che fa Intel...Quindi riassumendo il Mechano-pensiero a livello di computer si potrebbe evitare *sempre* il giogo di Palladium con una CPU presumibilmente abbastanza buona, comunque da testare.Quindi si fa arrivare il cubicolo o la scheda madre in Italia via posta e si è fuori dalle grinfie del grande fratello.Però solo adesso si può navigare in Rete, domani sicuramente sarà illegale con l'aria che tira a livello di privacy e di lotta al terrorismo, ci chiederanno di autenticarci all'ingresso di internet (provider) con un sistema Palladium, c'è da scommetterci le oo se ne avessi due di scorta... :)Ergo che soluzione c'è per navigare con tali chip dragon? Anche perché un pc dura 5 o più anni ma internet libera sarà bloccata molto prima imho.
    • Sandro kensan scrive:
      Re: Concorrenza anti-drm
      - Scritto da: Anonimo
      Peccato, proprio quando tutti i produttori
      hardware, compresi intel e amd si erano messi
      d'accordo su ex-palladium e drm, così da spillare
      un pò di soldini alle majors e tutta la banda di
      estorsori, i cinesi cosa fanno?Ma è giusta la mia idea che al mondo esiste solo il Godson come processore moderno senza Palladium?Con moderno intendo solo di pochi anni indietro come tecnologia, il mio computer è sicuramente più arretrato visto che non lo cambio da molti anni.
    • Anonimo scrive:
      Re: Concorrenza anti-drm
      NO: protesteranno perchè hanno investito soldi e tanti nella ricerca per i propri processori e vogliono che quei soldi tornino e con gli interessi (anche se molti: giustamente lo decide chi investe) a loro.Quindi sarebbe giusta una bella guerra a chi copia il lavoro altrui!Di punto in bianco da cpu a 8 bit passano a 64!!! Si vede anche ad occhio che l'hanno copiato; come facevano i russi durante la guerra fredda. Anche a questi ultimi una bella lezione per imparare a non copiare, sarebbe servita!Ma la colpa è dei 2 assistenti di Oppenheimer (oggi professori universitari settantenni) che passarono i piani di costruzione della bomba atomica ai russi, da qui in Cina (aiutati dai russi), etc.Anche quella fù un'azione di copiatura!!Quei 2 toccherebbe farli marcire in un lagher fino alla fine dei loro giorni: se detenevano la bomba atomica solo gli USA (che poi l'hanno creata), non si sarebbe azzardata nessuna nazione a copiare il lavoro altrui in campo high tecnology.
  • Anonimo scrive:
    surprise surprise
    chissa' perche' non mi stupisce. mi sembra come quando si disse che il Tupolev TU-144 (chiamato "Concordski" non a caso) era stato progettato piu' dal KGB che dalla Tupolev p)
    • Anonimo scrive:
      Re: surprise surprise
      Basta esser convinti....
    • Anonimo scrive:
      Re: surprise surprise
      - Scritto da: Anonimo
      mi sembra come
      quando si disse che il Tupolev TU-144 (chiamato
      "Concordski" non a caso) era stato progettato
      piu' dal KGB che dalla Tupolev p)La linea era rassomigliante, ma le caratteristiche erano nettamente differenti. Con quell'aereo, i sovietici volevano dimostrare di essere in grado di costruire un aereo passeggeri supersonico migliore del concorde. Il Tupolev era più veloce, più capiente, aveva una maggior autonomia ecc.. ecc..L'incidente durante la presentazione (causato da una manovra errata del pilota e non dal velivolo stesso), ne ha determinato di fatto anche la fine......in poche parole, non una copia, una semplice rassomiglianza di profili (forse dettata dal fatto che il concorde aveva un ottima aereodinamica, necessaria per un aereo supersonico di allora)
      • Anonimo scrive:
        Re: surprise surprise
        - Scritto da: Anonimo

        un ottima
        aereodinamica, necessaria per un aereo
        supersonico di allora)perche'... gli aerei supersonici di oggi non hanno bisogno anch'essi di una buona aerodinamica ?
      • Anonimo scrive:
        Re: surprise surprise
        - Scritto da: Anonimo
        La linea era rassomigliante, ma le
        caratteristiche erano nettamente differenti. Con
        quell'aereo, i sovietici volevano dimostrare di
        essere in grado di costruire un aereo passeggeri
        supersonico migliore del concorde. Il Tupolev era
        più veloce, più capiente, aveva una maggior
        autonomia ecc.. ecc..
        L'incidente durante la presentazione (causato da
        una manovra errata del pilota e non dal velivolo
        stesso), ne ha determinato di fatto anche la
        fine.
        .....in poche parole, non una copia, una semplice
        rassomiglianza di profili (forse dettata dal
        fatto che il concorde aveva un ottima
        aereodinamica, necessaria per un aereo
        supersonico di allora)guarda che una cosa non esclude l'altra. hanno rubato i progetti e li hanno modificati, mica ho detto che il tupolev era la fotocopia del concorde. era diciamo cosi', "fortemente basato" sul concorde ;)non e' mica un mistero che i sovietici facessero spionaggio industriale ad alto livello. il KGB aveva un'intera divisione dedicata a quello. nelle memorie del capo della Stasi c'e' addirittura scritto che la societa' tedesco-orientale di computer era praticamente una succursale illegale dell'IBM.non ho nessuna difficolta' a credere che i cinesi facciano lo stesso.
        • Anonimo scrive:
          Re: surprise surprise
          - Scritto da: Anonimo
          guarda che una cosa non esclude l'altra. hanno
          rubato i progetti e li hanno modificati, mica ho
          detto che il tupolev era la fotocopia del
          concorde. era diciamo cosi', "fortemente basato"
          sul concorde ;)Il concorde era al suo primo volo quando il tupolev era al volo di presentazione. Del concorde si sapeva già tutto da tempo: non era un segreto. I russi non hanno fatto altroche studiarlo e realizzare un aereo supersonico simile ma migliore in tutto, poi la sfortuna ha voluto che precipitasse nel volo di presentazione.Si esteticamente rassomigliano ma avavano notevoli differenze tecniche, oltre che ovviamente motori nettamente diversi (http://img235.exs.cx/img235/203/tu144concorde.jpg)....insomma erano due aerei supersonici civili (i primi).Seguendo il tuo ragionamento di rassomiglianze, anche la nasa stà copiando il concorde (http://oea.larc.nasa.gov/PAIS/HSR-Overview2.html).
          non e' mica un mistero che i sovietici facessero
          spionaggio industriale ad alto livello. il KGB
          aveva un'intera divisione dedicata a quello.Sicuramente, ma non è neppure un segreto che i sovietici in campo aereonautico non avevano nulla da imparare da Inglesi e Francesi.
          • Anonimo scrive:
            Re: surprise surprise
            se per questo i russi vedendo nello shuttle americano una possibile minaccia avviarono la realizzazione del loro shuttle chiamato Buran.....mooooooolto simile a quello americano.
          • Anonimo scrive:
            Re: surprise surprise
            - Scritto da: Anonimo
            se per questo i russi vedendo nello shuttle
            americano una possibile minaccia avviarono la
            realizzazione del loro shuttle chiamato
            Buran.....mooooooolto simile a quello americano.veramente nolo shuttle e nato dalla idea russagli americani spiavano rusi che nel pacifico lanciavanoi modeli dello shuttle intorno al 1968poi i russi avevano molit nani in politica che ano rovinatoil vetore russo per la luna nel fratemop gli americani si sono dati una svegliata e gli hano sorpasatose sei mal organizato idee geniali non valgono un fico seccoPS: da loro guando nano parla si doveva fare, da noi ancora lui parla e noi viviamo la nostra vita influenzata ma non condizionata
          • Anonimo scrive:
            Re: surprise surprise
            ma non sai nemmeno scrivere e vuoi sapere certe cose.. ma per piacere.I russi avviarono il progetto Buran perchè pensavano che lo shuttle americano fosse un pericoloso mezzo di attacco contro loro. Gli americani non copiarono proprio un hakkail progetto buran partì nel 76....quello dello shuttle alla fine degli anni 60http://it.wikipedia.org/wiki/Programma_Space_Shuttlehttp://it.wikipedia.org/wiki/Buran...zitto e.... MOSCA!
          • BSD_like scrive:
            Re: surprise surprise
            Tra l'altro a portare gli USA nello spazio e praticamente sulla luna fù von Braun, il grande fisico tedesco che per primo diede una costruzione matematico coerente della teoria quantistica.Fù lui a progettare le V1 e le V2, a cui si scatenò la caccia da parte USA & alleati vs URSS in Germania alla fine della II guerra mondiale. Si scatenò la caccia anche a von Braun che poteva rischiare di far la fine di molti suoi colleghi tedeschi deportati nei laboratori russi (tra cui alcuni collaboratori di Heisemberg). Gli USA allora avevano più soldi da offrire agli scienziati tedeschi, l'URSS li rapiva punto e basta!Negli anni '50 fù proprio una V2 ad essere lanciata dagli USA ed a uscire per prima dall'atmosfera terrestre scattando delle foto al ns pianeta. A dirigere l'attività scientifica della neonata NASA, per l'appunto von Braun che non potè vedere il compimento del suo lavoro sul suolo USA, morendo prima dello sbarco sulla Luna.
    • davide73 scrive:
      Re: surprise surprise
      hai mai visto lo "shuttle" russo??- Scritto da: Anonimo
      chissa' perche' non mi stupisce. mi sembra come
      quando si disse che il Tupolev TU-144 (chiamato
      "Concordski" non a caso) era stato progettato
      piu' dal KGB che dalla Tupolev p)
      • Alessandrox scrive:
        Re: surprise surprise
        - Scritto da: davide73
        hai mai visto lo "shuttle" russo??no ma ho visto che usano sempre i razzi a stadiGli auguro maggio fortuna degli Shuttle USA
        • Anonimo scrive:
          Re: surprise surprise
          - Scritto da: Alessandrox
          - Scritto da: davide73

          hai mai visto lo "shuttle" russo??

          no ma ho visto che usano sempre i razzi a stadi
          Gli auguro maggio fortuna degli Shuttle USALo hanno costruito anni fà ed ora fà la ruggine a più non posso :oSi chiamava Buranhttp://www.hightechscience.org/Buran_Space_Shuttle_Comparsion_1.gifhttp://images.google.it/images?q=russian%20shuttle&hl=it&lr=&sa=N&tab=wi
        • Anonimo scrive:
          Re: surprise surprise
          - Scritto da: Alessandrox
          - Scritto da: davide73

          hai mai visto lo "shuttle" russo??appunto, il Buran, altro aggeggio costruito dal KGB :)
          no ma ho visto che usano sempre i razzi a stadi
          Gli auguro maggio fortuna degli Shuttle USAil Buran e' stato atterratto dal crollo dell'URSS, ma era quasi pronto. Comunque perche' questa ironia nei confronti dello Shuttle? Ormai mostra la sua eta' ed e' un po' malandato, ma e' stato operativo per una ventina d'anni. Non e' affatto poco e ha fatto la storia.
          • nop scrive:
            Re: surprise surprise
            - Scritto da: Anonimouttle USA

            il Buran e' stato atterratto dal crollo
            dell'URSS, ma era quasi pronto. Comunque perche'
            questa ironia nei confronti dello Shuttle? Ormai
            mostra la sua eta' ed e' un po' malandato, ma e'
            stato operativo per una ventina d'anni. Non e'
            affatto poco e ha fatto la storia.Funzionava finchè ci spendevi palate di miliardi di dollari in ricambi/manutenzioneAdesso che un budget ridimensionato ma pur sempre colossale è diventato un bidone...Oggi un prodotto mediocre.....
          • Alessandrox scrive:
            Re: surprise surprise
            - Scritto da: nop

            - Scritto da: Anonimo
            uttle USA



            il Buran e' stato atterratto dal crollo

            dell'URSS, ma era quasi pronto. Comunque perche'

            questa ironia nei confronti dello Shuttle? Ormai

            mostra la sua eta' ed e' un po' malandato, ma e'

            stato operativo per una ventina d'anni. Non e'

            affatto poco e ha fatto la storia.
            Funzionava finchè ci spendevi palate di miliardi
            di dollari in ricambi/manutenzione
            Adesso che un budget ridimensionato ma pur sempre
            colossale è diventato un bidone...
            Oggi un prodotto mediocre.....Questo dimostra che e' inutile spendere cifre enormi ma insufficenti a mantenere un livello di qualita' adeguato... meglio lasciar perdere del tutto (r ridestinare quelle cifre altrove) oppure far un pianto e un lamento e spendere un po' di piu' ma avere qualcosa di affidabile...Quella gente lassu' e' alla TERZA riparazione (con uscita nello spazio esterno) e stanno decinendo se farne una QUARTA... I media la riportano come fosse una circostanza di normale routine ma e' un fatto eccezionale e grave....Quelli stanno lassu' "come le foglie sugli alberi d' autunno" ... parafrasando i versi di un grande poeta.
        • Anonimo scrive:
          Re: surprise surprise
          è già morto e sepolto: il Buran venne costruito in 1 esemplare completo ma la situazione finzanziaria russa e la fine della guerra fredda lo relegarono in un hangar che....ironia della sorte, è crollato quasi distruggendo l'esemplare.
Chiudi i commenti