Media player sposati da uno standard

Un'alleanza di colossi del settore promette interoperabilità fra formati di streaming on-line, ma MS e Real proseguono da sole


Silicon Valley (USA) – Fondata nel dicembre 2000 da colossi come Apple, Cisco, Sun Microsystems, Philips e Kasenna, la Internet Streaming Media Alliance (ISMA) ha partorito le specifiche 1.0 di quella piattaforma intesa ad accelerare gli attuali standard IETF e MPEG per lo streaming di contenuti multimediali attraverso Internet.

L’obiettivo di questa “santa alleanza”, fra i cui membri si trovano anche AOL Time Warner, Dolby Laboratories, Lucent, Macrovision e Oki, è infatti quello di promuovere uno standard per lo sviluppo di soluzioni per lo streaming on-line cross-platform e multi-vendor: per gli utenti questo significherà poter riprodurre formati multimediali differenti con un solo plug-in.

Le specifiche ISMA 1.0 prevedono due diversi profili: uno pensato per lo streaming audio/video sulle reti wireless e a banda stretta, in presenza di piccoli dispositivi come PDA e telefoni cellulari; ed uno pensato per le reti a larga banda ed i dispositivi più complessi, come set-top box e personal computer.

La specifiche proposte dall’alleanza si basano sulla tecnologia standard MPEG-4 e definiscono in modo esatto quali, fra le funzionalità offerte dal noto formato di compressione audio/video, devono essere implementate sul server, sul client e sui componenti intermedi per garantire interoperabilità fra differenti soluzioni di streaming.

Il motto dell’ISMA è “un solo standard, una sola codifica”, un concetto che l’organizzazione no-profit spera di estendere rapidamente a tutta l’industria del settore a partire dal prossimo anno, quando verrà completato il programma di conformità allo standard. L’ISMA sostiene che lo standard potrà “garantire ai consumatori che i loro investimenti nei dispositivi di media streaming non diventino obsoleti” offrendo alla stessa industria “grossi risparmi nei costi ed una larga accettazione da parte dei consumatori”.

Sebbene le ambizioni di ISMA siano grandi, l’ampia accettazione di uno standard per l’interoperabilità fra i diversi formati proprietari in circolazione potrebbe incontrare un muro proprio nei due massimi leader di questo mercato, Microsoft e RealNetworks, entrambe apparentemente disinteressate ad entrare in un’alleanza che, secondo alcuni, potrebbe agevolare le avversarie.

Secondo un’indagine di Nielsen/NetRatings, il fertilissimo mercato dello streaming multimediale è spartito in larga maggioranza fra tre soggetti: RealNetworks, che con il suo RealPlayer vanta 44,3 milioni di utenti; Microsoft, che con il Windows Media Player ha collezionato 21,8 milioni di utenti; ed Apple, che con QuickTime raggiunge 13,5 milioni di utenti.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Un augurio per Gigio
    Penso che ne abbia bisogno. Sta sviluppando a destra e manca codice in NET, prostrandosi al nuovo dio con fiducia e dedizione. Tra non molto, quando NET inizierà a propagarsi nel web e a mostrare i suoi lati deboli, tornerà tra i "comuni mortali", lamentandosi dei grattacapi che NET gli procurerà. ;-D
    • Anonimo scrive:
      Re: Un augurio per Gigio
      Come TUTTE le tecnologie giovani anche .NET avrà sicuramente diversi bachi, ecc... Ma ricordati che è solo la versione 1 di .NET, sicuramente in futuro ne faranno altre, sempre migliori...Comunque sarei pronto a scommettere qualsiasi cosa che .NET diventerà la tecnologia #1 per pagine web dinamiche (ASP.NET) e web services. Anche perchè, almeno per ora, non ha nessun concorrente!!!
  • Anonimo scrive:
    Come si vende l'aria fritta
    Basta leggere qua:http://www.microsoft.com/italy/net/developer/developers.htmA parte le colorite espressioni gonfiate ad arte per spiegare il nulla concettuale si evince una cosa molto importante e, forse, preoccupante, ovvero le tendenze del futuro: Non si venderà più il software da 'installare' sul proprio PC, ma si venderà connessione per USARE l'applicativo in rete. E' l'unica maniera in effetti, per vincere la pirateria. Piccola pecca: i vostri dati viaggeranno ovunque, soprattutto su server MS. Rimane sempre un interrogativo: Progresso per MS significa dover fare oggi usando connessioni in rete internet, xml, net, megaPC, etc.. etc... quello che facevo ieri con un 286 con su un sano CLIPPER?Auguri a tutti...
    • Anonimo scrive:
      Re: Come si vende l'aria fritta
      - Scritto da: HotEngine
      Rimane sempre un interrogativo: Progresso
      per MS significa dover fare oggi usando
      connessioni in rete internet, xml, net,
      megaPC, etc.. etc... quello che facevo ieri
      con un 286 con su un sano CLIPPER?

      Auguri a tutti...
      Ma lascia stare....Le nuove generazioni di "programmatori" microsoft sentendo parlare di CLIPPER penseranno che sia un parente di CLIPPY (la mollettina-assistente di office !) E correranno subito a compare Office XP perche' nel loro office 2001-SP99999 non c'e'!!!!:-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Come si vende l'aria fritta
      Le applicazioni saranno scaricate ed esguite in locale, conclusione: applet sotto steroidi...
    • Anonimo scrive:
      Re: Come si vende l'aria fritta
      - Scritto da: HotEngine
      Rimane sempre un interrogativo: Progresso
      per MS significa dover fare oggi usando
      connessioni in rete internet, xml, net,
      megaPC, etc.. etc... quello che facevo ieri
      con un 286 con su un sano CLIPPER?Ho bruttissimi ricordi dell'unico programma che ho usato scritto in Clipper.... brrrr!(magari era solo il programma scritto da cani e il linguaggio era ottimo)
      • Anonimo scrive:
        Re: Come si vende l'aria fritta
        CLIPPER non era altro che un robusto compilatore per linguaggio dbase, al quale aggiungeva diverse funzionalità migliorando la gestione del video e del database. Un piccolo bulldozer nella fattispecie.
  • Anonimo scrive:
    Tanto per gradire
    Requisiti del sistema per installare NET:PC con processore Pentium II, 450 megahertz (MHz) minima; PC con processore Pentium III, 600-MHz raccomandatoWindows 2000 Professional: 96 megabytes (MB) di RAM; 128 MB raccomandati .Windows 2000 Server: 192 MB of RAM; 256 MB raccomanda500 MB liberi sul disco di sistema e 2.5 GB sul disco di installazioneMi si consenta l'espressione: sorbole!;-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Tanto per correggere
      - Scritto da: HotEngine
      Requisiti del sistema per installare NET:Requisiti del sistema per installare Visual Studio.NETByeeZeross
    • Anonimo scrive:
      Re: Tanto per gradire
      E le applicazioni per NET con cosa le sviluppi, babbeo? O credi che una volta installato NET funzioni tutto da solo...
      • Anonimo scrive:
        Re: Tanto per gradire
        beh, se installi il framework hai già i compilatori a riga di comando: se ti accontenti di notepad puoi fare a meno di Visual Studio.
      • Anonimo scrive:
        Re: Tanto per gradire
        - Scritto da: HotEngine
        E le applicazioni per NET con cosa le
        sviluppi, babbeo? O credi che una volta
        installato NET funzioni tutto da solo...Per la gioia di tutti i linuxari, le applicazioni .NET le puoi sviluppare anche con il notepad... anzi... con l'EDIT del DOS... contenti?E poi via di compiler da riga di comando...ByeeZeross
      • Anonimo scrive:
        Re: Tanto per gradire
        Lo vedi che sei scemo?! Non sei assolutamente obbligato a comprare il Visual Studio per creare delle applicazioni .NET, volendo puoi benissimo fare tutto con Notepad e compilare a command prompt... Tra l'altro così facendo non spendi neanche mezzo dollaro, siccome il framework di .NET è gratis, cosa vuoi di più?Però fammi un favore, se non sai le cose stai zitto per favore!!!
  • Anonimo scrive:
    Ecome disse il buon Fantozzi...
    NET? Per me... E' UNA CA%&%TA PAZZESCA!Avete mai visto un prodotto MS durare? No. Windows 95 è stato lanciato come il non plus ultra. Inutile dire che la versione A era una 'monnezza. Un po' meglio la versione B, che aveva però la prerogativa di inchiodarsi definitivamente almeno una volta ogni 2..3 mesi. Ricordava molto OS2 (dal quale ha tratto spunto), peccato che quello fosse 10 volte più stabile ed amichevole. Programmo VB (oltre che in Turbo Pascal ed in C) e mi rendo conto di quanto fragile e potente al tempo stesso sia. Ottimo per certe applicazioni, inutile per altre. Cosa mi darà in più NET? Non lo so, ma dopo 15 anni di MS posso immaginarmelo...P.S.Per i vari *iosotutto* del forum: bazzico computer da quasi 18 anni, ne so senza dubbio almeno quanto voi se non di più.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecome disse il buon Fantozzi...
      Appunto, non lo sai cosa può darti in più .NET... Quindi sei ignorante in materia... QUINDI STAI ZITTO!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecome disse il buon Fantozzi...
        L'ignoranza è una brutta cosa, fa credere alle persone di essere intelligenti quando non lo sono. Ovviamente non hai capito il senso della frase: "...Cosa mi darà in più NET? Non lo so, ma dopo 15 anni di MS posso immaginarmelo..."Ed è ovvio che tu non abbia recepito.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ecome disse il buon Fantozzi...
          Se non lo sai vuol dire che o non lo hai mai provato oppure sei troppo stupido... Quindi, ancora una volta: ZITTO !!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecome disse il buon Fantozzi...
            L'unico stupido, in questo forum, ho proprio paura che sia tu, indottrinato fino al midollo, neppure in grado di decidere di testa sua, nè di vedere il mondo reale che lo attornia... Continua a masturbarti pensando a NET, ne hai bisogno...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecome disse il buon Fantozzi...
            Ok, ho capito: tu cominci dove finisce l'ignoranza... Mi dispiace, non è una bella cosa!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecome disse il buon Fantozzi...
      Beh i prodotti Ms non durano per la sua politica commerciale aggressiva... sforna un nuovo sistema ogni anno o due così continua a guadagnare perchè lo impone sul mercato. Però c'è da dire che pur con tutti i buchi di sicurezza e bug vari, non fanno prodotti poi così schifosi... il compilatore java per .Net a compilato un mio codice Java senza fare una piega e lo esegue come la Jvm, magari un po' più veloce...Per fortuna cmq, ormai alternative a Ms ce ne sono in ogni campo, e ognuno è libero di scegliere quello che vuole, se ha voglia di imparare a usarlo.
  • Anonimo scrive:
    JAVA E' MORTO !
    ANZI, NON E' MAI NATO...FATEVENE UNA RAGIONE
    • Anonimo scrive:
      Re: JAVA E' MORTO !
      - Scritto da: max
      ANZI, NON E' MAI NATO...
      FATEVENE UNA RAGIONEA parlare di cio`che non conoscia occhio e croceci fai una figura indegnaPino Silvestre
      • Anonimo scrive:
        Re: JAVA E' MORTO !
        POVERO ILLUSO...
        • Anonimo scrive:
          Re: JAVA E' MORTO !
          - Scritto da: max
          POVERO ILLUSO...Povero max, vai a dire all'IBM (in assoluto una delle piu' grandi societa' del mondo) che Java e' morto! IBM lo usa dappertutto, e realizza soluzioni all'avanguardia che vende a centinaia di clienti in tutto il mondo. Torna a guardare i cartoni animati, cocco, e non occuparti dei discorsi seri, che ti conviene.
  • Anonimo scrive:
    .NET e Java
    Mi rivolgo a chi ha studiato la piattaforma.NET e conosce Java (non "il linguaggio delle applet", ma quello delle RMI,degli EJB, del JMS, delle JSP, dei parser XML etc.etc.etc.)Se Micro$oft ha copiato a piene manidall'architettura J2EE lo fa per due motivi:1) e`fatta bene2) essere monopolisti anche sui prossimiprotocollo di rete e`vantaggioso economicamentema l'architettura J2EE e`fatta bene proprioperche`permette una software selection,mentre con Micro$oft o si usa IIS o si usa IISsenza possibilita` di fuga;e poi tentare di usare il Visual Basiccome linguaggio object oriented e`pretenziosoNo, grazie, ve la potete tene` sta .NETPino Silvestre
    • Anonimo scrive:
      Re: .NET e Java

      Mi rivolgo a chi ha studiato la piattaforma
      .NET e conosce Java (non "il linguaggio
      delle applet", ma quello delle RMI,
      degli EJB, del JMS, delle JSP, dei
      parser XML etc.etc.etc.)
      yahwnnn....tutte cose che MTS fa dai tempi di NT4... circa 5 o 6 anni fa...tranne XML che ancora non era uno standard affermato, in MTS c'era gia' tuto quello che oggi fa un server EJB.Pooling dei componenti, just in time activation, supporto per le code di messaggi (con MSMQ), attivazione remota tramite DCOM, supporto per la distribuzione dei componenti su piu' macchine e gestione semplificata (di molto) per il bilanciamento dei componenti stessi.Quello che mancava a MS era un framework.Ora ce l'hanno...
      Se Micro$oft ha copiato a piene mani
      dall'architettura J2EE lo fa per due motivi:
      1) e`fatta benenessun dubbio...hanno migliorato cose gia' esistenti.Quindi hanno creato uno step evolutivo, non una rivoluzione.Come cerca di fare .Net.Migliorare quello che c'e' evolvendo.
      2) essere monopolisti anche sui prossimi
      protocollo di rete e`vantaggioso
      economicamente
      questo lo e' per chiunque
      ma l'architettura J2EE e`fatta bene proprio
      perche`permette una software selection,
      mentre con Micro$oft o si usa IIS o si usa
      IIS
      senza possibilita` di fuga;perche' MS non aveva un frameowrk a cui appoggiarsi per produrre un application server.In pratica puoi anche farlo, ma devi farti tutto con le tue proprie manine.
      e poi tentare di usare il Visual Basic
      come linguaggio object oriented e`
      pretenzioso
      ovvio... ma che c'entra?
      No, grazie, ve la potete tene` sta .NET
      nessuno ti obblighera' mai ad usarlo, se non ti andra'! stanne certo... ;)ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: .NET e Java
      - Scritto da: Pino Silvestre
      e poi tentare di usare il Visual Basic
      come linguaggio object oriented e`
      pretenziosoEcco un altro che parla a vanvera senza sapere le cose... Visual Basic.NET non è figlio di Visual Basic 6.0, nel caso non lo sapessi.ByeeZeross
    • Anonimo scrive:
      Re: .NET e Java
      Beh se il progetto Mono andrà bene e se Ms veramente porterà .Net anche su FreeBSD allora la cosa può diventare interessante. Il framework .Net in se è un buon prodotto, e bene o male con la standardizzazione di C# e CLI è anche uno standard aperto (sono stati sottoposti all'ECMA per la standardizzazione)... vedremo un po' come si svilupperà la cosa.
  • Anonimo scrive:
    Non possiamo essere così zerbini!
    E basta,allo strapotere microsoft (stavolta,davvero con la lettera minuscola),non possiamo rispondere sempre a capo chino,la coda fra le zampe e bovinamente pronti a *non* scegliere.Java è una grande tecnologia,Microsoft se ne è appropriata,l'ha reinventata e adesso,per il gran finale,vorrebbe ucciderla.Ma siamo così zerbini da non provare nemmeno a ribellarci? Il successo di una tecnologia deve essere determinato dai programmatori e dagli utenti,non imposto dall'alto (da quale pulpito,poi!).Boicottiamo
    • Anonimo scrive:
      Re: Non possiamo essere così zerbini!
      Ma boicottati la testa!Mi fate ridere, ma chi vi ha imposto di usare tecnologie di MS o qualsiasi altra software house?Le scelte sono vostre e basta, se non vi piace o non vi interessa non usateli e basta senza pero rompere le scatole e farne un affare di stato!Sembrate delle vechie zitelle che si lamentano di tutto.Anche io programmo in Java da anni e non ho interesse a migrare su MS ma di certo non vado in giro a rompere le scatole e a fare il cogl..ne nei newsgroup urlando "boicottate!!"
      • Anonimo scrive:
        Re: Non possiamo essere così zerbini!

        Ma boicottati la testa!

        Mi fate ridere, ma chi vi ha imposto di
        usare tecnologie di MS o qualsiasi altra
        software house?
        Le scelte sono vostre e basta, se non vi
        piace o non vi interessa non usateli e basta
        senza pero rompere le scatole e farne un
        affare di stato!
        Sembrate delle vechie zitelle che si
        lamentano di tutto.
        Anche io programmo in Java da anni e non ho
        interesse a migrare su MS ma di certo non
        vado in giro a rompere le scatole e a fare
        il cogl..ne nei newsgroup urlando
        "boicottate!!"parole sante...secondo te dovrei prendermnela con MS per la morte di uno dei miei linguaggi preferiti, il Clipper?o con la C.A. che l'ha comprato per distruggerlo?Se java perdera' terreno nei confronti di .Net, davvero questi pensano che sia colpa di MS e non di Sun che non riesce a tenere il passo....Eppure noi siamo sviluppatori, non facciamo ne marketing ne' politica...dovremmo scegliere quello che ci fa piu' comodo, non in base a dei credo assoluti...vabbe', tanto e' fiato sprecato :)Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Non possiamo essere così zerbini!
        - Scritto da: Stufo
        Ma boicottati la testa!

        Mi fate ridere, ma chi vi ha imposto di
        usare tecnologie di MS o qualsiasi altra
        software house?
        Le scelte sono vostre e basta, se non vi
        piace o non vi interessa non usateli e basta
        senza pero rompere le scatole e farne un
        affare di stato!
        Sembrate delle vechie zitelle che si
        lamentano di tutto.il problema è un altro.qui nessuno se la prende con Microsoft in quanto tale; ma mi sembra semplicemente assurdo che, per quanto importante e competitivo, il colosso di Redmond si permetta il lusso di tradurre in sua tecnologia (del tutto proprietaria e closed-source, almeno finché non si svilupperà il progetto Mono di Ximian) un linguaggio e una tecnologia già ampiamente sviluppati e supportati, che ha tra i suoi punti di forza proprio quello di non essere legato a nessun O/S e addirittura a nessuna architettura hardware. mettiamo il caso che (come dubito) .NET si riveli di gran lunga migliore di tutte le altre tecnologie al momento disponibili. perché io che uso Linux non devo poterla usare esattamente come la usa il mio collega sotto Windows? (ovviamente sto facendo solo un'ipotesi, non portiamo come al solito tutta la discussione alla battaglia Windows/Linux)
        Anche io programmo in Java da anni e non ho
        interesse a migrare su MS ma di certo non
        vado in giro a rompere le scatole e a fare
        il cogl..ne nei newsgroup urlando
        "boicottate!!"sarà esagerato, ma invece forse sarebbe proprio il caso di boicottare. quando Sun ha sviluppato Java non l'ha imposto a nessuno. né ha detto "Java girerà su qualunque architettura ma il compilatore javac sarà disponibile solo per Solaris e UltraSparc." hai capito qual è il vero problema?
        • Anonimo scrive:
          Re: Non possiamo essere così zerbini!
          - Scritto da: godzilla
          il problema è un altro.
          qui nessuno se la prende con Microsoft in
          quanto tale;Invece si, e siete pedanti...
          ma mi sembra semplicemente
          assurdo che, per quanto importante e
          competitivo, il colosso di Redmond si
          permetta il lusso di tradurre in sua
          tecnologia (del tutto proprietaria e
          closed-source, almeno finché non si
          svilupperà il progetto Mono di Ximian)Sbagliato..NET si appoggia a standard aperti, sotto il controllo di un consorzio di cui, guarda un po', fanno parte anche SUN, IBM e HP... ma toh, che sorpresa!
          un linguaggio e una tecnologia già ampiamente
          sviluppati e supportati, che ha tra i suoi
          punti di forza proprio quello di non essere
          legato a nessun O/S e addirittura a nessuna
          architettura hardware.Quello di Microsoft è Java solo nella sintassi.Quello che c'è dietro è .NET, che NON è Java.
          mettiamo il caso che
          (come dubito) .NET si riveli di gran lunga
          migliore di tutte le altre tecnologie al
          momento disponibili.Di sicuro è quanto di meglio disponibile su piattaforma Windows.
          perché io che uso Linux
          non devo poterla usare esattamente come la
          usa il mio collega sotto Windows?Perchè il Peracottinux è ancora un sistema di nicchia... potrà non piacerti la definizione, ma questi sono i fatti.E cmq MS sta lavorando invece per realizzare il CLR (Common Language Runtime) di .NET per UNIX, nel caso non lo sapessi.
          (ovviamente sto facendo solo un'ipotesi, non
          portiamo come al solito tutta la discussione
          alla battaglia Windows/Linux)Non è a questo che volete sempre arrivare?
          sarà esagerato, ma invece forse sarebbe
          proprio il caso di boicottare. quando Sun ha
          sviluppato Java non l'ha imposto a nessuno.E' venuto qualcuno a casa tua puntandoti un fucile in mezzo agli occhi e ordinandoti di usare solo .NET?Te l'ha prescritto il medico?Fammi capire...
          né ha detto "Java girerà su qualunque
          architettura ma il compilatore javac sarà
          disponibile solo per Solaris e UltraSparc."Nemmeno Microsoft l'ha detto... anzi... il compilatore .NET è nel CLR. Fatto il porting di quello per una piattaforma hai anche il compilatore.
          hai capito qual è il vero problema?Si: fatti prescrivere un po' di Tavor...ByeeZeross
          • Anonimo scrive:
            Re: Non possiamo essere così zerbini!
            Guarda che MS non sta portando .NET sotto altre piattaforme, per Linux ci sta pensando Ximian, e c'era la Corel che stava facendo un porting zoppo di .NET, sempre sotto Linux.Al massimo vedremo MS .NET for MAC/OS.PS se consigli agli altri il Tavor, fatti vedere per il morbo di Parkinson che ti impedisce di scrivere correttamente la parola 'Linux'.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non possiamo essere così zerbini!
            - Scritto da: JosaFat
            Guarda che MS non sta portando .NET sotto
            altre piattaforme, per Linux ci sta pensando
            Ximian, e c'era la Corel che stava facendo
            un porting zoppo di .NET, sempre sotto
            Linux.Sbagliato.Ximian sta realizzando quello che si chiama tecnicamente un clone di .NET. Non sta portando il CLR di MS.Corel invece sta realizzando, per MS, il CLR per UNIX (non per Linux), e non è certo un porting zoppo...
            Al massimo vedremo MS .NET for MAC/OS.Non ancora... forse dopo quello per UNIX...
            PS se consigli agli altri il Tavor, fatti
            vedere per il morbo di Parkinson che ti
            impedisce di scrivere correttamente la
            parola 'Linux'.Peracottinux è più simpatico, punto.ByeeZeross
          • Anonimo scrive:
            Re: Non possiamo essere così zerbini!
            - Scritto da: Zeross
            Ximian sta realizzando quello che si chiama
            tecnicamente un clone di .NET. Non sta
            portando il CLR di MS.Che non è neanche detto che sia compatibile al 100% con MS .NET, per svariati motivi...
            Corel invece sta realizzando, per MS, il CLR
            per UNIX (non per Linux), e non è certo un
            porting zoppo...Da quello che so io lo sta portando su FreeBSD...(Lo Unix preferito di MS ;o)
            Peracottinux è più simpatico, punto.A me no.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non possiamo essere così zerbini!

            Quello di Microsoft è Java solo nella
            sintassi. Quello che c'è dietro è .NET, che
            NON è Java.la CLR è la JVM bella scopiazzata, tradendo un accordo di scambio di know-how . e di Delphi, M$ ha "comprato" lo staff dalla Borland.
            E cmq MS sta lavorando invece per realizzare
            il CLR (Common Language Runtime) di .NET per
            UNIX, nel caso non lo sapessi.specifica : il C# x freebsd che è della sua Corel, un tempo era BSD, un tempo, scaricalo e poi dimmi.

            Nemmeno Microsoft l'ha detto... anzi... il
            compilatore .NET è nel CLR. Fatto il porting
            di quello per una piattaforma hai anche il
            compilatore.lo fai tu il porting ? e di cosa ? di un open source code ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Non possiamo essere così zerbini!
            Viste le tue accuse molto gravi mi daresti il link di tutte queste tue "news"?O sono solo delle supposizioni?
          • Anonimo scrive:
            Re: Non possiamo essere così zerbini!
            - Scritto da: se fossero tutti come te.
            la CLR è la JVM bella scopiazzata, tradendo
            un accordo di scambio di know-how . e di
            Delphi, M$ ha "comprato" lo staff dalla
            Borland.AHAHAHAHAHAHAHAHAHAH...guarda, prima mi sono trattenuto, ora te lo dico papale papale... tu di .NET non sai proprio un cazzo.
            specifica : il C# x freebsd che è della sua
            Corel, un tempo era BSD, un tempo, scaricalo
            e poi dimmi.il CLR è alla base di tutti i linguaggi .NET.Portare il CLR su di una piattaforma vuol dire portare tutti i programmi scritti con tutti i linguaggi .NET.C# è solo uno dei linguaggi .NETRipeto... prendi del Tavor...ByeeZeross
          • Anonimo scrive:
            Re: Non possiamo essere così zerbini!
            Ma tu come al solito non sai altro che scrivere c@zz@te e leccare il c. di Bill??? Spero almeno ti paghi bene!
    • Anonimo scrive:
      Re zerbino sarai te ma di sun
      - Scritto da: FraDiavolo
      E basta,allo strapotere microsoft
      (stavolta,davvero con la lettera
      minuscola),non possiamo rispondere sempre a
      capo chino,la coda fra le zampe e
      bovinamente pronti a *non* scegliere.
      Java è una grande tecnologia,Microsoft se ne
      è appropriata,l'ha reinventata e adesso,per
      il gran finale,vorrebbe ucciderla.
      Ma siamo così zerbini da non provare nemmeno
      a ribellarci? Il successo di una tecnologia
      deve essere determinato dai programmatori e
      dagli utenti,non imposto dall'alto (da quale
      pulpito,poi!).
      Boicottiamoquesto è il solito discorso di chi usa il pc per chattare e non per guadagnare.Se MS crea java.net senza fatica avrai la possibilità di poter lavorare per un mercato ancora più ampio.vedo comunque che il target intelletivo dei programmatori più passa il tempo e più decrese.
      • Anonimo scrive:
        Re: Re zerbino sarai te ma di sun
        - Scritto da: pensareprimadiscorreggiarevale per tutti, però...
        Se MS crea java.net senza fatica avrai la
        possibilità di poter lavorare per un mercato
        ancora più ampio.Premesso che mi non mi schiero con .NET o Java (entrambi hanno pregi e difetti), come fa .NET ad avere un mercato più ampio di Java se funziona (al momento) su una sola piattaforma?
        • Anonimo scrive:
          Re: Re zerbino sarai te ma di sun
          - Scritto da: A.C.
          - Scritto da: pensareprimadiscorreggiare

          vale per tutti, però...ovviamente


          Se MS crea java.net senza fatica avrai la

          possibilità di poter lavorare per un
          mercato

          ancora più ampio.

          Premesso che mi non mi schiero con .NET o
          Java (entrambi hanno pregi e difetti), come
          fa .NET ad avere un mercato più ampio di
          Java se funziona (al momento) su una sola
          piattaforma?be se non erro c'è gia una società che sta producendo un abbozzo di .net per linux (dovrebbe esserci anche una betabeta in giro), credo che se la microsoffice non metta i bastoni tra le ruote, ci possa essere un buon futuro per questa tecnologia minestrone.
          • Anonimo scrive:
            Re: Re zerbino sarai te ma di sun
            - Scritto da: speriamo

            Premesso che mi non mi schiero con .NET o

            Java (entrambi hanno pregi e difetti),
            come

            fa .NET ad avere un mercato più ampio di

            Java se funziona (al momento) su una sola

            piattaforma?

            be se non erro c'è gia una società che sta
            producendo un abbozzo di .net per linux
            (dovrebbe esserci anche una betabeta in
            giro), credo che se la microsoffice non
            metta i bastoni tra le ruote, ci possa
            essere un buon futuro per questa tecnologia
            minestrone.Per quello ho scritto "al momento". In realtà sono due: www.go-mono.com e http://www.gnu.org/projects/dotgnu/.Le conosco bene, sto seguendo gli sviluppi (soprattutto di Mono) e vorrei contribuire ma non ho tempo... :o(Sono fiducioso e dubbioso nello stesso tempo...
  • Anonimo scrive:
    Cosa?!
    Mi spiegate perche' io sviluppatore Java (notare la "J" maiuscola) devo passare a .NET? Non sopporto queste uscite di Microsoft con cui tenta di accaparrarsi sempre tutto... ma ci rendiamo conto?... progetto JUMP!? per caso hanno paura che il loro .NET (di cui conosco ben poco, lo ammetto) non abbia il successo sperato? ...e gia'... per la serie "facciamo in modo che la sintassi si uguale al Java, cosi' chi programma in Java non noti la differenza..."Ricordiamoci che programmare non e' solo un questione di sintassi!
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa?!
      - Scritto da: kla
      Mi spiegate perche' io sviluppatore Java
      (notare la "J" maiuscola) devo passare a
      .NET? Non sopporto queste uscite di
      Microsoft con cui tenta di accaparrarsi
      sempre tutto... ma ci rendiamo conto?...
      progetto JUMP!? per caso hanno paura che il
      loro .NET (di cui conosco ben poco, lo
      ammetto)Ecco, appunto, sai poco. Perche' allora trai gia' le conclusioni?
      non abbia il successo sperato? ...e
      gia'... per la serie "facciamo in modo che
      la sintassi si uguale al Java, cosi' chi
      programma in Java non noti la differenza..."Si' infatti, cosi' deve faticare di meno se proprio vuole sviluppare per .NET. Evidentemente deve essere un crimine.

      Ricordiamoci che programmare non e' solo un
      questione di sintassi!Su quello hai ragione. La testa e' come il prezzemolo, va usata un po' dappertutto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa?!

      (di cui conosco ben poco, lo
      ammetto)Consiglio: informati.Previsione: ti schianterai dalle risate.NET è una mossa strategica dettata da ragioni commerciali,non tecniche o tecnologiche. .NET è una strategia commerciale spacciata per novità, per la quale Microsoft ha attinto (leggasi: rubato) a piene mani da Sun. C# non è che un Java incompatibile, e .NET è un'infrastruttura molto ben progettata (ci ha lavorato nientepopodimeno che il progettista delle VCL) ma di cui non si sentiva affatto la necessità. In alternativa a .NET già esistevano diverse tecnologie, probabilmente meglio progettate e più testate, con una storia alle spalle... Microsoft come al solito non inventa niente, prende da altri, modifica e poi spende e spande per convincerci che non possiamo fare assolutamente a meno delle sue novità.Sono contento che tu non senta l'urgenza e la smania di passare a .NET. Il mondo può tranquillamente continuare a vivere senza .NET, e vivrà parecchio meglio. Microsoft non può continuare a trattarci come una massa inerte,senza spina dorsale: vogliamo la tecnologia che *serve*, vogliamo *sceglierla* e vogliamo le alternative. non abbia il successo sperato? ...e
      gia'... per la serie "facciamo in modo che
      la sintassi si uguale al Java, cosi' chi
      programma in Java non noti la differenza..."

      Ricordiamoci che programmare non e' solo un
      questione di sintassi!
      • Anonimo scrive:
        Re: Cosa?!
        Toglimi una curiosità: Ma tu lo sai di cosa stai parlando??? L'hai provato .NET?
        • Anonimo scrive:
          Re: Cosa?!
          - Scritto da: Gigio
          Toglimi una curiosità: Ma tu lo sai di cosa
          stai parlando??? L'hai provato .NET?Se dici a me sicuramente lo conosco meglio di te!Ma molto meglio.
      • Anonimo scrive:
        Re: Cosa?!
        - Scritto da: FraDiavolo
        Consiglio: informati.
        Previsione: ti schianterai dalle risate

        .NET è una mossa strategica dettata da
        ragioni commerciali,non tecniche o
        tecnologiche. .NET è una strategia
        commerciale spacciata per novità, per la
        quale Microsoft ha attinto (leggasi: rubato)
        a piene mani da Sun. C# non è che un Java
        incompatibile, e .NET è un'infrastruttura
        molto ben progettata (ci ha lavorato
        nientepopodimeno che il progettista delle
        VCL) ma di cui non si sentiva affatto la
        necessità. In alternativa a .NET già
        esistevano diverse tecnologie, probabilmente
        meglio progettate e più testate, con una
        storia alle spalle... Microsoft come al
        solito non inventa niente, prende da altri,
        modifica e poi spende e spande per
        convincerci che non possiamo fare
        assolutamente a meno delle sue novità.

        Sono contento che tu non senta l'urgenza e
        la smania di passare a .NET. Il mondo può
        tranquillamente continuare a vivere senza
        .NET, e vivrà parecchio meglio. Microsoft
        non può continuare a trattarci come una
        massa inerte,senza spina dorsale: vogliamo
        la tecnologia che *serve*, vogliamo
        *sceglierla* e vogliamo le alternative.Questo denota che tu di .NET non conosci veramente un accidente..NET è nato per eliminare tutti i difetti della precedente infrastruttura COM (CLSID, GUID, DLL Hell, ecc...) se non lo sapessi.Non starò a dilungarmi oltre, tanto dai toni che usi si vede a naso che sei un invasato anti-MS, pertanto le mie sarebbero solo parole al vento.Quindi concludo solo dicendo: .NET mi serve e lo voglio. Se tu non lo vuoi sono affari tuoi... le alternative le hai, cavolo ti lamenti?!ByeeZeross
        • Anonimo scrive:
          Re: Cosa?!
          Non sono un invasato anti-Microsoft. I prodotti Microsoft li uso e li installo ai miei clienti. Quella che non apprezzo è la strategia commerciale di Microsoft. Semplicemente ritengo che stia danneggiando il mercato dell'informatica più di quanto la arricchisca con la propria tecnologia..NET lo conosco, in quanto sviluppatore DOVRO' avere a che farne. Non mi strapperò certo i capelli se mi riterrai un ignorante in materia ;)Certo, le alternative ce l'ho e continuerò a preferirle se supportate da un buon mercato, da una logica più trasparente. Ma, mi insegni, la superiorità tecnologica o "filosofica" di una soluzione non bastano a decretarne il successo: nell'informatica conta molto, ma molto di più il marketing; vince il prodotto che riesce a sfondare, che si riesce a spingere (più o meno "prepotentemente") sul mercato. E, purtroppo, con l'attuale politica Microsoft, questo si traduce semplicemente in "le alternative ci sono, potrebbero essere anche migliori, ma sempre e comunque verranno soffocate e schiacciate dalla linea che Microsoft sceglierà".La politica di Microsoft di integrare, di chiudere i protocolli, sviluppare sempre e comunque in modo Windows-based o almeno Windows-oriented è già stata ampiamente sperimentata e si è dimostrata maledettamente vincente. Giusto un paio di esempi?DoctorDos, alternativa a MS-DOS. Se ci installavi sopra Windows 3.x, deliberatamente questo rallentava la propria esecuzione. DoctorDos, indipendentemente dalla qualità della tecnologia utilizzata, è stato sbattuto a calci fuori dal mercato.Outlook sui newsgroup: deliberatamente posta i messaggi senza rispettare le RFC sulla intestazione. Conclusione: chi usa "le alternative" si ritrova con i thread tutti sballati. Chi bovinamente obbedisce, vede tutto ok. E' una piccolissima cosa, ma quanto basta perchè un qualsiasi amministratore, subodorando casini, preferisca evitarli chinando la testa e dando retta a mamma Microsoft, installando Outlook invece delle alternative.J++: uno scandalo; è un Java progettato per essere (mi ripeto?) *deliberatamente* uguale (ma non troppo) a Java. La strategia è sempre quella: tu inventi, Microsoft ti si accosta, cambia qualcosa e ti taglia fuori, giocando sul fatto che non puoi avere lo stesso impatto sul mercato che può permettersi lei.Vendor: prezzi differenziati sui prodotti Microsoft a seconda che nei computer OEM venisse installato Netscape insieme a IE. Anche questa è una politica "pulita"?Office: perchè mai scrivendo un testo in .doc, *senza* usare le nuove feature, di versione in versione Office non è mai compatibile col futuro? Perchè con StarOffice 5 posso aprire un documento di StarOffice 6 ma lo stesso non accade con Office? Chiaro... X compra Office12, il tuo ufficio ha Office 11 e, volente o nolente, *devi* acquistare da Microsoft, oppure sei fuori dal mercato.Lasciamo stare il discorso più squisitamente tecnico. .NET potrebbe essere anche la migliore delle tecnologie: il fatto è che il futuro successo di .NET (e ci sarà, su questo non si discute) sarà assolutamente indipendente dalle sue qualità. *NON* puoi usare le alternative, ti troveresti schiacciato. Il fatto che esistano non rappresenta una libertà così assoluta, come vorresti farmi capire.PS. Perchè tutto questo livore? :) Non si può discutere civilmente? Se mi ritieni così inetto e deficente, evita di ripostarmi, no? ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa?!
            - Scritto da: FraDiavolo
            purtroppo, con l'attuale politica Microsoft,
            questo si traduce semplicemente in "le
            alternative ci sono, potrebbero essere anche
            migliori, ma sempre e comunque verranno
            soffocate e schiacciate dalla linea che
            Microsoft sceglierà".Non mi sembra che ad esempio Java sia stato schiacciato da MS...
            DoctorDos, alternativa a MS-DOS. Se ci
            installavi sopra Windows 3.x,
            deliberatamente questo rallentava la propria
            esecuzione. DoctorDos, indipendentemente
            dalla qualità della tecnologia utilizzata, è
            stato sbattuto a calci fuori dal mercato.Lascia stare quegli imbecilli... tzè.. fecero causa a Microsoft per Win95 adducendo che con quel sistema operativo non c'era più bisogno del DR-DOS... bah... a sar a sentire loro dovevamo andare ancora col DOS separato e un'interfaccia grafica separata sopra... (ricorda qualcosa a qualcuno?)
            Outlook sui newsgroup: deliberatamente posta
            i messaggi senza rispettare le RFC sulla
            intestazione. Conclusione: chi usa "le
            alternative" si ritrova con i thread tutti
            sballati. Chi bovinamente obbedisce, vede
            tutto ok. E' una piccolissima cosa, ma
            quanto basta perchè un qualsiasi
            amministratore, subodorando casini,
            preferisca evitarli chinando la testa e
            dando retta a mamma Microsoft, installando
            Outlook invece delle alternative.Questo era un bug di una vecchia versione di Outlook Express. Un bug dovuto ad una sbagliata localizzazione di una keyword. Un bug che si presentava solo nella versione italiana.Spiacente ma questo esempio non significa assolutamente nulla.
            J++: uno scandalo; è un Java progettato per
            essere (mi ripeto?) *deliberatamente*
            uguale (ma non troppo) a Java. La strategia
            è sempre quella: tu inventi, Microsoft ti si
            accosta, cambia qualcosa e ti taglia fuori,
            giocando sul fatto che non puoi avere lo
            stesso impatto sul mercato che può
            permettersi lei.Ripeto: non mi sembra che J++ abbia tagliato fuori Java...
            Vendor: prezzi differenziati sui prodotti
            Microsoft a seconda che nei computer OEM
            venisse installato Netscape insieme a IE.
            Anche questa è una politica "pulita"?Cose più lontane nel tempo a cui attaccarsi non ce ne sono?
            Office: perchè mai scrivendo un testo in
            .doc, *senza* usare le nuove feature, di
            versione in versione Office non è mai
            compatibile col futuro? Perchè con
            StarOffice 5 posso aprire un documento di
            StarOffice 6 ma lo stesso non accade con
            Office? Chiaro... X compra Office12, il tuo
            ufficio ha Office 11 e, volente o nolente,
            *devi* acquistare da Microsoft, oppure sei
            fuori dal mercato.Questo è capitato solo nel passaggio tra Word95/Word97.Sempre argomenti vecchi...Personalmente da Word97 apro tranquillamente file doc di Word2002
            Lasciamo stare il discorso più squisitamente
            tecnico. .NET potrebbe essere anche la
            migliore delle tecnologie: il fatto è che il
            futuro successo di .NET (e ci sarà, su
            questo non si discute) sarà assolutamente
            indipendente dalle sue qualità. *NON* puoi
            usare le alternative, ti troveresti
            schiacciato.Mi pare che Borland con i sui C++/Delphi venda tutto sommato bene...ByeeZeross
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa?!
            - Scritto da: Zeross

            Lascia stare quegli imbecilli... tzè..
            fecero causa a Microsoft per Win95 adducendo
            che con quel sistema operativo non c'era più
            bisogno del DR-DOS... bah... a sar a sentire
            loro dovevamo andare ancora col DOS separato
            e un'interfaccia grafica separata sopra...
            (ricorda qualcosa a qualcuno?)Si, a me fa venire in mente il modo GIUSTO (se non altro il piu' FURBO) di organizzare le cose.Oppure pensi che integrare l'interfaccia grafica NEL sistema operativo sia una cosa furba ?Mai provato software m$ ?Per il resto, non mi esprimo, perche' una volta detto che .net fa cagare, mi sembra che si sia gia' detto tutto quello che c'e' da dire.
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa?!
            - Scritto da: KerNivore
            Si, a me fa venire in mente il modo GIUSTO
            (se non altro il piu' FURBO) di organizzare
            le cose.

            Oppure pensi che integrare l'interfaccia
            grafica NEL sistema operativo sia una cosa
            furba ?

            Mai provato software m$ ?

            Per il resto, non mi esprimo, perche' una
            volta detto che .net fa cagare, mi sembra
            che si sia gia' detto tutto quello che c'e'
            da dire.ATTENZIONE TUTTI.... UN PLAUSO!!!Era tempo che non mi divertivo così...Hai proprio detto tutto... e da quello che hai detto si capisce anche tutto il resto. A buon intenditor...ByeeZeross
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa?!
            - Scritto da: Zeross

            ATTENZIONE TUTTI.... UN PLAUSO!!!
            Era tempo che non mi divertivo così...Devi avere una vita molto triste allora....
            Hai proprio detto tutto... e da quello che
            hai detto si capisce anche tutto il resto. A
            buon intenditor...
            Se hai qualcosa da ridire sul mio post fallo specificando cosa ho detto in contrasto col tuo pensiero.Se vuoi fare il pagliaccio vai a domenica in.
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa?!
            - Scritto da: KerNivore
            Se hai qualcosa da ridire sul mio post fallo
            specificando cosa ho detto in contrasto col
            tuo pensiero.Detto, fatto!
            Si, a me fa venire in mente il modo GIUSTO (se non altro il piu' FURBO) di organizzare le cose.
            Oppure pensi che integrare l'interfaccia grafica NEL sistema operativo sia una cosa furba ?Tsk tsk... "Linux usa questo meccanismo, quindi DEVE essere per forza quanto di meglio possibile al mondo"... è questo il tuo ragionamento?
            Per il resto, non mi esprimo, perche' una volta detto che .net fa cagare, mi sembra che si sia gia' detto tutto quello che c'e' da dire.Lo hai provato?Sai di quello che parli?Se rispondi fai attenzione a quello che scrivi, ti informo che stai parlando con uno dei beta tester di VS.NET, quindi evita di scrivere baggianate che potrei facilmente smentire.Un appunto: questo bollare come tecnologie di merda tutto quello che è MS vi rende incredibilmente spocchiosi ed antipatici, spero ve ne rendiate conto.Mai in nessun post finora io mi sono permesso di definire una merda il lavoro di Linus Torvalds.
            Se vuoi fare il pagliaccio vai a domenica in.Almeno guadagnerei un pacco di soldi... non mi sembra tanto da denigrare la professione del "pagliaccio" in TV...ByeeZeross
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa?!
            - Scritto da: Zeross

            Si, a me fa venire in mente il modo
            GIUSTO (se non altro il piu' FURBO) di
            organizzare le cose.

            Oppure pensi che integrare l'interfaccia
            grafica NEL sistema operativo sia una cosa
            furba ?

            Tsk tsk... "Linux usa questo meccanismo,
            quindi DEVE essere per forza quanto di
            meglio possibile al mondo"... è questo il
            tuo ragionamento?No, il mio ragionamento e' : questo e' il modo giusto, e gli sviluppatori di GNU/Linux lo sapevano !!!(beh, veramente prima di loro lo sapevano gia' in centinaia, visto che sono 30 anni che si fa cosi' !!!)

            Per il resto, non mi esprimo, perche' una
            volta detto che .net fa cagare, mi sembra
            che si sia gia' detto tutto quello che c'e'
            da dire.

            Lo hai provato?certo che no !!!! stai scherzando ?!?!??!!
            Sai di quello che parli?si
            Se rispondi fai attenzione a quello che
            scrivi, ti informo che stai parlando con uno
            dei beta tester di VS.NET, quindi evita di
            scrivere baggianate che potrei facilmente
            smentire.Non c'e' proprio niente da smentire. I fatti parleranno da soli, quando in futuro vedremo crash clamorosi, buchi di sicurezza al limite del tollerabile, ecc... ecc... Uso software m$ dal dos 2.11 ed ho usato windsoz fin dalle versioni in cui le finestre non erano nemmeno sovrapponibili quindi conosco il software m$. L'architettura di .net potra' essere anche la cosa piu' bella del mondo (ci credo, l'hanno scoppiazzata di qua e di la !!!), ma l'implementazione (mi ci gioco quello che vuoi) sara' il solito colabrodo.
            Un appunto: questo bollare come tecnologie
            di merda tutto quello che è MS vi rende
            incredibilmente spocchiosi ed antipatici,
            spero ve ne rendiate conto."Arroganti" e' la parola giusta !Resta il fatto che qualitativamente, il software M$ e' quello che e', e quando sei viziato dall'usare software di qualita' poi tutto il resto ti sembra uno schifo, anche quando invece e solo mediocre.
            Mai in nessun post finora io mi sono
            permesso di definire una merda il lavoro di
            Linus Torvalds.E vorrei vedere !!!:-)PS: Come al solito mi infervoro, e calco un po la mano. Il "fa cagare / detto tutto" voleva essere provocatorio, ma non offensivo ! Cia' !
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa?!
            - Scritto da: KerNivore
            - Scritto da: Zeross

            Oppure pensi che integrare l'interfaccia
            grafica NEL sistema operativo sia una cosa
            furba ?Windows non e' mica l'unico SO che lo fa.
            Per il resto, non mi esprimo, perche' una
            volta detto che .net fa cagare, mi sembra
            che si sia gia' detto tutto quello che c'e'
            da dire.Cosi' parlo Zaratustra... ma un po' piu' di calma no eh?Saluti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa?!
            Sempre a leccare e scrivere stupidaggini! Se non ha tagliato fuori Java fino ad ora era perchè come al solito sbagliando (vedi le futuristiche opinioni su internet di Bill qualche anno fa!) che non avrebbe avuto successo! Cmq ora sta recuperando alla grande nel tagliarlo fuori! Inutile che ti descriva come, visto che molti sono gli articoli che trovi su PI che decrivono nel dettaglio le manovre "pulite" di M$! Ma un leccalecca come te invasato è pronto a dire che non è vero di fronte all'evidenza!
        • Anonimo scrive:
          Re: Cosa?!
          - Scritto da: Zeross
          - Scritto da: FraDiavolo

          Consiglio: informati.

          Previsione: ti schianterai dalle risate



          .NET è una mossa strategica dettata da

          ragioni commerciali,non tecniche o

          tecnologiche. .NET è una strategia

          commerciale spacciata per novità, per la

          quale Microsoft ha attinto (leggasi:
          rubato)

          a piene mani da Sun. C# non è che un Java

          incompatibile, e .NET è un'infrastruttura

          molto ben progettata (ci ha lavorato

          nientepopodimeno che il progettista delle

          VCL) ma di cui non si sentiva affatto la

          necessità. In alternativa a .NET già

          esistevano diverse tecnologie,
          probabilmente

          meglio progettate e più testate, con una

          storia alle spalle... Microsoft come al

          solito non inventa niente, prende da
          altri,

          modifica e poi spende e spande per

          convincerci che non possiamo fare

          assolutamente a meno delle sue novità.



          Sono contento che tu non senta l'urgenza e

          la smania di passare a .NET. Il mondo può

          tranquillamente continuare a vivere senza

          .NET, e vivrà parecchio meglio. Microsoft

          non può continuare a trattarci come una

          massa inerte,senza spina dorsale: vogliamo

          la tecnologia che *serve*, vogliamo

          *sceglierla* e vogliamo le alternative.


          Questo denota che tu di .NET non conosci
          veramente un accidente.
          .NET è nato per eliminare tutti i difetti
          della precedente infrastruttura COM (CLSID,
          GUID, DLL Hell, ecc...) se non lo sapessi.

          Non starò a dilungarmi oltre, tanto dai toni
          che usi si vede a naso che sei un invasato
          anti-MS, pertanto le mie sarebbero solo
          parole al vento.

          Quindi concludo solo dicendo: .NET mi serve
          e lo voglio. Se tu non lo vuoi sono affari
          tuoi... le alternative le hai, cavolo ti
          lamenti?!


          Byee
          ZerossAltra cavolata! Si conoscono benissimo i motivi per cui e nata .NET!Leccare puo' far male alla salute!
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa?!
      Lo so che voi Javisti del cazzo non volete neanche vederlo .NET... Ma se foste appena un po' furbi un'occhiata ce la dareste siccome è, in una parola, ECCEZZIONALE!!! È tutto un altro mondo rispetto alle tecnologie che c'erano fino ad ora, veramente un anuova generazione...Comunque vi capisco, voi Javisti siete troppo ottusi per rendervi conto che il futuro sarà solo .NET se Sun & Co. non si svegliano a tirar fuori qualche tecnologia concorrente!
      • Anonimo scrive:
        Re: Cosa?! Per curiosità...
        ...ma Bill Gates paga tanto bene? Vedi se c'è qualche posto libero per me! Sono disposto anche ad umiliarmi e fare il corso Microsoft Certified Professional (come Web Engineer magari) :P
      • Anonimo scrive:
        Re: Cosa?! ... documentarsi prego
        Credo di poter essere abbastanza imparziale: sono programmatore VB da vari anni, seguo le news su .NET, ma studicchio Java e l'ho già utilizzato per qualche cosina.La mia opionione è che MS, creando .NET, ha copiato Java in modo spudorato, il 90% delle idee che sono alla sua base sono idee utilizzate da Sun per la creazione della piattaforma Java. C'è veramente poco di nuovo.Da quel che dici, è evidentemente che non conosci Java per niente... la tua affermazione
        tutto un altro mondo rispetto alle
        tecnologie che c'erano fino ad ora,
        veramente un anuova generazione...è ridicola...Allo stesso modo ritengo che non sia così sbagliato proporre idee nuove agli sviluppatori, specie alla massa di programmatori che seguono MS come la propria guida spirituale, e che sia l'unico modo di MS di poter portare questa sua massa di fedeli verso una programmazione più moderna, oltre che l'occasione di mettere a posto il pasticcio noto come 'DLL Hell'.Ma bisogna vedere se funzionerà e non si rivelerà un flop, mentre Java è reale.Adieu- Scritto da: Gigio
        Lo so che voi Javisti del cazzo non volete
        neanche vederlo .NET... Ma se foste appena
        un po' furbi un'occhiata ce la dareste
        siccome è, in una parola, ECCEZZIONALE!!! È
        tutto un altro mondo rispetto alle
        tecnologie che c'erano fino ad ora,
        veramente un anuova generazione...
        Comunque vi capisco, voi Javisti siete
        troppo ottusi per rendervi conto che il
        futuro sarà solo .NET se Sun & Co. non si
        svegliano a tirar fuori qualche tecnologia
        concorrente!
        • Anonimo scrive:
          Re: Cosa?! ... documentarsi prego
          - Scritto da: JosaFat
          Credo di poter essere abbastanza imparziale:
          sono programmatore VB da vari anni, seguo le
          news su .NET, ma studicchio Java e l'ho già
          utilizzato per qualche cosina.
          La mia opionione è che MS, creando .NET, ha
          copiato Java in modo spudorato, il 90% delle
          idee che sono alla sua base sono idee
          utilizzate da Sun per la creazione della
          piattaforma Java. C'è veramente poco di
          nuovo.Quello che dici è PROFONDAMENTE errato.L'architettura applicativa Windows DNA è precedente a Enterprise Java Beans. E EJB ricopia pedissequamente da Windows DNA. Tutti i livelli, tutti gli elementi sono mappati su quelli di Windows DNA.E ora che Microsoft evolve la SUA architettura applicativa mi dici che copia da Sun?Sono d'accordo sul fatto che Sun abbia fatto un miglior lavoro nel far conoscere il suo prodotto. Ma questo non ne fa un'idea originale.
          Da quel che dici, è evidentemente che non
          conosci Java per niente... la tua
          affermazione


          tutto un altro mondo rispetto alle

          tecnologie che c'erano fino ad ora,

          veramente un anuova generazione...

          è ridicola...

          Allo stesso modo ritengo che non sia così
          sbagliato proporre idee nuove agli
          sviluppatori, specie alla massa di
          programmatori che seguono MS come la propria
          guida spirituale, e che sia l'unico modo di
          MS di poter portare questa sua massa di
          fedeli verso una programmazione più moderna,
          oltre che l'occasione di mettere a posto il
          pasticcio noto come 'DLL Hell'.
          Ma bisogna vedere se funzionerà e non si
          rivelerà un flop, mentre Java è reale.

          Adieu

          - Scritto da: Gigio

          Lo so che voi Javisti del cazzo non volete

          neanche vederlo .NET... Ma se foste appena

          un po' furbi un'occhiata ce la dareste

          siccome è, in una parola, ECCEZZIONALE!!!
          È

          tutto un altro mondo rispetto alle

          tecnologie che c'erano fino ad ora,

          veramente un anuova generazione...

          Comunque vi capisco, voi Javisti siete

          troppo ottusi per rendervi conto che il

          futuro sarà solo .NET se Sun & Co. non si

          svegliano a tirar fuori qualche tecnologia

          concorrente!
        • Anonimo scrive:
          Re: Cosa?! ... documentarsi prego
          Dai ragazzi, ora basta parlare a vanvera!!! Io non conosco benissimo Java ma tu certamente non conosci .NET! Prova a crsare, per esempio, un xml web service in Java e poi con .NET... Quando avrai fatto fammi sapere se secondo te .NET è ancora la stessa cosa di Java!
      • Anonimo scrive:
        Re: Cosa?!
        - Scritto da: Gigio
        Lo so che voi Javisti del cazzo non volete
        neanche vederlo .NET... Ma se foste appena
        un po' furbi un'occhiata ce la dareste
        siccome è, in una parola, ECCEZZIONALE!!! È
        tutto un altro mondo rispetto alle
        tecnologie che c'erano fino ad ora,
        veramente un anuova generazione...Sei proprio un coglione incapace..mi spiace dirlo!ECCEZZIONALE...certo per uno come te e` stato ECCEZZIONALE anche il Visual Basic.Impara a programmare vah...E come successe con VB avremo tanti gigi coglioni e visuali che si impovviseranno programmatori e faranno disastri.Bravo bravo...smettila di fare semplici form e costruisci un'applicazione Enterprise prima di dire ECCEZZIONALE.Altro che sostituire com dcom com+ asp asdp+ odbc etc etc...E preparati ad installare 70GB di patch, sp, dll, ocx, obj sui clientio prima di far funzionare un programma.
        • Anonimo scrive:
          Re: Cosa?!
          Al momento sto creando una specie di sito di content manager in asp.net e ti posso garantire che rispetto ad asp, jsp, php, ecc. è tutto un'altro mondo... Forse quello che prima di parlare dovrebbe documentarsi sei proprio tu!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa?!

            Al momento sto creando una specie di sito ...Hai usato il termine giusto: "una specie di sito"... Giusto un qualcosa che sembra un sito, ma dio solo sa cosa contiene...
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa?!

      Mi spiegate perche' io sviluppatore Java
      (notare la "J" maiuscola) devo passare a
      .NET? NO!io non te lo spiego :)perche' non c'e' motivo che tu DEBBA farlo, a meno che tu non VOGLIA farlo :)
      Non sopporto queste uscite di
      Microsoft con cui tenta di accaparrarsi
      sempre tutto... ma ci rendiamo conto?...
      progetto JUMP!? per caso hanno paura che il
      loro .NET (di cui conosco ben poco, lo
      ammetto) non abbia il successo sperato? no, hanno solo accolto le richieste degli sviluppatori java che volevano passare a .Net ma non volevano imparare da zero un nuovo framework.
      gia'... per la serie "facciamo in modo che
      la sintassi si uguale al Java, cosi' chi
      programma in Java non noti la differenza..."
      No, per la serie "facciamo in modo che chi VUOLE (lo sottolineo di nuovo) sviluppare per .Net con Java, non si trovi la porta sbarrata, ma sia facilitato in qualche maniera".
      Ricordiamoci che programmare non e' solo un
      questione di sintassi!appunto....c.v.d.Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa?! cosa dici tu?????
      ok pero ricorda geniale non e solo colui che dal niente cre un qualcosa, ma anche chi mescolando in modo sapiente varie idee ne crea una più grande. (e microsold e tra geniale in questo)
      • Anonimo scrive:
        Re: Cosa?! cosa dici tu?????
        - Scritto da: soloquesto
        ok pero ricorda geniale non e solo colui che
        dal niente cre un qualcosa, ma anche chi
        mescolando in modo sapiente varie idee ne
        crea una più grande. (e microsold e tra
        geniale in questo)Non ho detto il contrario, anzi, secondo me MS sa fare molto bene due cose: marketing e rielaborazione di idee.
        • Anonimo scrive:
          Re: Cosa?! cosa dici tu?????
          - Scritto da: A.C.
          Non ho detto il contrario, anzi, secondo me
          MS sa fare molto bene due cose: marketing e
          rielaborazione di idee.Va bene per il marketing, ma per il resto e' che il campo del software e' come il farwest, non ci sono ne regole ne garanzie a tutela degli utenti (come agli inizi del mercato auto, c'erano un bel po' di squali, poi sono arrivate le regole a tutela degli utenti e sopravvivono solo quelli che fanno dei prodotti decenti).Dai agli utenti la possibilita' di difendersi dalla ms e vedremo se sono tanto bravi.
Chiudi i commenti