Memorie, Flash-killer da 100 GB entro due anni

Per il 2010 una società americana ha promesso di completare lo sviluppo di un nuovo tipo di memoria non volatile capace di moltiplicare densità e velocità delle attuali memorie flash

Palo Alto – Moltiplicare per otto l’attuale densità di memorizzazione dei chip flash, incrementarne significativamente le performance e ridurne i costi di produzione dalle due alle quattro volte. Il tutto entro due anni. L’annuncio arriva dalla startup americana Nanochip , che afferma di aver messo a punto una tecnologia alternativa a quella NAND flash, che le ha già permesso di costruire minuscoli chip di memoria non volatile da svariati gigabyte.

Nel 2010 l’azienda conta di produrre un prototipo di memoria non volatile da 100 GB capace di fornire velocità di lettura e scrittura dei dati “decine di volte superiori” a quelle delle flash.

Rispetto alle memorie non volatili tradizionali, le memorie di Nanochip promettono poi una maggiore durata e la possibilità di eseguire delle operazioni di scrittura su indirizzi singoli della memoria. Queste stesse caratteristiche potrebbero in futuro renderle competitive anche nei confronti delle memorie DRAM, oggi impiegate sulla quasi totalità dei computer.

Che la tecnologia di Nanochip sia promettente sembra dimostrarlo il fatto che, tra gli investitori di questa società, figura anche un colosso come Intel .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Dan scrive:
    Sembra che il guanto...
    sia andato in disuso quando realizzarono che gli agenti che lo usavano, similmente a quanto fanno i calciatori oggi quando li intervistano, avessero il vizietto di grattarsi il gingillino....Questa cosa provocava delle fastidiose ed imbarazzanti situazioni...D.
  • W la scienza scrive:
    Pero...
    Forse il primo pensiero di Edison non e' stato: "Adesso utilizzo questa cosa per terrorizzare il popolo".Gli scienzieati scoprono ed i politici utilizzano queste scoperte per aumentare o difendere il proprio potere.
  • mik.ud scrive:
    Veramente già molto prima Edison...
    Ci aveva pensato pure lui, usando un singolo flusso d'acqua collegato alla fase, e la massa a terra...
  • VE LO DICO IO scrive:
    Ci vorrebbe anche da noi...
    ...ma usato con responsabilità ed autorevolezza dai carabinieri di quartiere. Ma si sa che in Italia se ti rubano in casa e riesci a chiudere i malviventi in uno sgabuzzino vieni denunciato per "SEQUESTRO DI PERSONA"!!!E se ritrovi la refurtiva devi avere un album fotografico di tutti gli oggetti con relativi particolari...Del resto questa è l'italia e questi sono gli italiani... (rotfl)
    • TUBU scrive:
      Re: Ci vorrebbe anche da noi...
      Invenzione vecchiotta, l'hanno usato nel 1936 le camicie nere su un mio cuggino di voghera...
      • stefano scrive:
        Re: Ci vorrebbe anche da noi...
        quella del ladro che ti denuncia per sequestro e' una bufala, visto che ogni cittadino ha per legge ha la possibilita' di arrestare un malfattore colto in flagranza di reato.Il principio che usano le guardie al supermercato.che pero' possono solo trattenerti e non perquisirti.
        • ninjaverde scrive:
          Re: Ci vorrebbe anche da noi...
          Non sono un avvocato, ma (per le informazioni che ho) il reato "sequestro di persona" è reale se blocchi un ladro, a meno che vi sia stata una situazione particolare in cui sei stato obbligato ad una difesa particolare... cosa piuttosto rara poichè un ladro normalmente scappa (alzando il dito medio della mano destra).Al Supermercato vi sono Guardie giurate e non semplici cittadini, che hanno la licenza all'uso armi per difendere se stessi ed il posto di lavoro (possono rispondere al fuoco se un malvivente ha già fatto fuoco uccidendo un compagno).In paesi come la Cina, ma anche l'Inghilterra, nel caso di reato in corso, anche un normale cittadino ha il compito e i diritti che normalmente sono riservati alla Polizia, quindi un inglese che gli capita di assistere ad un furto od un qualsiasi altro reato può arrestare (nei limiti delle sue possibilità) il criminale, legarlo o imprigionarlo e poi chiamare le forze di polizia.In Cina normalmente i poliziotti arrivano quando il delinquente in questione è già morto per le botte.In Italia questo non è possibile, se si trova un ladro in casa è un ospite, e per cortesia verso gli ospiti gli si può offrire un caffè o un aperitivo se è prima di mezzogiorno. Se poi è un extracomunitario occorre cercare di parlargli nella sua lingua gentilmente.(geek)Se poi l'untruso è un uomo e il proprietario una donna piacente e l'ospite desidera un pò di sesso è quantomai opportuno non porre delle difficoltà: quindi sempre tenere preservativi nella bosetta o a portata di mano. :
    • Olmo scrive:
      Re: Ci vorrebbe anche da noi...

      malviventi in uno sgabuzzino vieni denunciato per
      "SEQUESTRO DI
      PERSONA"!!!Balle.
      • logicaMente scrive:
        Re: Ci vorrebbe anche da noi...
        Purtroppo è vero, è capitato anni fa a due miei conoscenti: la donna "chiusa" (per tipo 15 minuti) è stata assolta, mentre loro - a distanza di anni - condannati per sequestro!Nota: è anche vero che non hanno fatto un giorno di carcere, ci sarebbe mancato anche quello!
    • pottigher scrive:
      Re: Ci vorrebbe anche da noi...
      Ma 6 fuori!?per fortuna una volta non importiamo una cosa nociva dall' estero e tu dici ke ci vorrebbe!hai visto sto video?http://it.youtube.com/watch?v=SJaBasc_0uQecco come lo ben utilizzano negli USA!Quindi prima di desiderare qualcosa che poi magari purtroppo si avvera, magari pensaci bene molto bene!
  • Franz87 scrive:
    My 2 cents
    Secondo me il principio dietro al taser non è sbagliato: è un proiettile non letale e come tale può essere davvero utile alle forze dell'ordine.Piuttosto definirei scellerato l'uso che se ne fa: a cominciare dalle tensioni incredibili a cui viene fatto operare... Poi ci credo che ogni tanto ci scappa il morto:Da wikipedia (non la fonte più affidabile del mondo, ma....)"Early models had difficulty in penetrating thick clothing, but the 'pulse' models are designed to bring down a subject wearing up to a Level III body armor vest."Cioè i modelli attuali riescono a farti sentire la scossa anche se hai un giubbotto antiproiettile...boh... si va da un estremo all'altro:In italia i carabinieri che dietro ordine si barricano nella centrale mentre dei tifosi (o meglio dei teppisti) lì di fronte danno fuoco alle auto...Nel paese dei Cowboy più di 200 morti a causa di armi non letali...
    • www scrive:
      Re: My 2 cents
      il problema del taser è che è praticamente uno strumento di tortura... fosse un proiettile che ti sfa svenire e basta non sarebbe grave, ma infligge un dolore atroce ed i possibili usi criminosi sono vari... inoltre il fatto che è "non letale" fa si che chi lo usa si faccia prendere un po' la mano usandolo un po' troppo facilmente, anche quando non necessario, come abbiamo visto più volte
    • Funz scrive:
      Re: My 2 cents
      Precisazione: 10 volt o 10 milioni non fa differenza. quello che è pericoloso è l'amperaggio. 10 mA possono causare una fibrillazione letale del cuore, visto che i segnali elettrici che azionano le contrazioni muscolari sono di quell'ordine di grandezza.
      • Franz87 scrive:
        Re: My 2 cents
        perfettamente daccordo ma voltaggi eccessivi fanno sicuramente male comunque soprattutto credo al cuore... :/ non ho idea dell'ordine di grandezza ma sopra i 10^6 volt la vedo grigia.. sopra i 10^9 la vedo morta la persona che tocca il terminale, se non altro perchè reputo molto difficile che l'amperaggio si mantenga pacifico sotto i 10 mA...Ho dato degli esami a riguardo e credo che la variabilità della resistività di una persona sia molto importante per la sua sopravvivenza se viene stimolata da una tensione troppo elevata!Anche se nell'esame nn si sono mai trattati gigavolt.... :/
  • Luciana scrive:
    Per l'autore
    Solo una stupidissima precisazione:Secondo lo standard dell'Electoportal della CEI l'unità di misura della tensione, il volt, andrebbe scritto in minuscolo, mentre il simbolo si scrive V, in maiuscolo.Ciao, e grazie dell'(ottimo) articolo.
  • fulvio p scrive:
    da qale fonte proviene questa notizia?
    Immagino che un aggeggio del genere on lo abbiano inventato in un solo paese, lo sapiamo tutti che le scariche elettriche ad alta tensione sono fastidiose... Vi è mai capitato di toccare le candele dell'auto accesa per esempio( a me si e non è piacevole) ? Ma ciò che mi incuriosice è piuttosto la fonte della notizia... che non viene citata e questo Cirilo Diaz chi era? Magari un immigrato cubano negli USA che tentava di mettere insieme 4 soldi. Nell'ovest degli stati uniti i cubani sono sempre stato molti...
  • mirkojax scrive:
    e se non muore piu' nessuno...
    arriva un articolo taser d'archivio. Si vede che la parola taser fa audience
    • Taser ammuffito scrive:
      Re: e se non muore piu' nessuno...
      Lol, ti quoto alla stragrande :)
    • Temo scrive:
      Re: e se non muore piu' nessuno...
      - Scritto da: mirkojax
      arriva un articolo taser d'archivio. Si vede che
      la parola taser fa
      audienceLa rivista su cui si trova il taser cubano e' d'archivio, ma la notizia che il taser e' in una rivista d'archivio e' di adesso.Soprendente vero? Eppure non ci avevi pensato che a volte si fanno scoperte nuove su materiali vecchi. Eh, L'archeologia, questa sconosciuta...
  • Pier scrive:
    Cuba? Allora il taser è comunista!
    Altro che gli States, il taser è un'invenzione comunista!
    • Billo scrive:
      Re: Cuba? Allora il taser è comunista!
      - Scritto da: Pier
      Altro che gli States, il taser è un'invenzione
      comunista!Nel 1935 Cuba non era comunista, ma pienamente assoggettata agli USA grazie al colonnello Batista.
      • Pinchino Pallino scrive:
        Re: Cuba? Allora il taser è comunista!

        Ma rete 4 plagia le menti fino a questo punto o è
        semplice ignoranza?
        :-P:D grande!
    • Sten scrive:
      Re: Cuba? Allora il taser è comunista!
      - Scritto da: Pier
      Altro che gli States, il taser è un'invenzione
      comunista!ma è mai possibile che tutti aprono bocca solo per dire "aiuto un comunista?"ahahah come si vede che di storia non sapete poi tanto... La rivoluzione a Cuba avverrà circa 20 anni dopo!sai che salto di qualità!lol
Chiudi i commenti